Eccomi qui! Faccio di nuovo parte, anche se per questi giorni solo virtualmente, del mondo dei Newtomani. Entro fine settimana prossima dovrebbe arrivarmi un 2000 supercarrozzato con modem 28.8 e flash card da 8 mb. Per il momento però non ho ancora nulla tra le mani e quindi, nei giorni scorsi, quando ancora non ero al corrente dell'occasione di cui sopra, mi sono messo a "frugare" a piene mani nel mondo dei palmari "non Apple".
Condivido con voi, se vi pare, il resoconto di questa ricerca sull'onda della "disperazione" :-) :

Mi sono recato dal solito Media World che in questo campo ci sguazza alla grande. E infatti, in una bella vetrinetta ben illuminata ho visto fare capolino una nutrita serie di offerte di tutti i tipi.

C'erano degli Psion serie 5, dei palmari Sharp, Compaq, Oregon Scientific e Palm.

Dopo un'attesa variabile da 15 a 30 minuti, prima di riuscire a brancare il solito trafelatissimo commesso mi sono fatto mostrare tutti quei gioiellini. (mi chiedo come organizzano i turni di lavoro i responsabili di quel posto .... su una superficie di circa 500 metri quadri zeppi di tutto il possibile in campo informatico ci sono solo due addetti che fanno tutto ...).

Il
Palm era della generazione 5, inizio profondendomi fin d'ora in scuse nei confronti degli utenti Palm che leggeranno queste righe ma, secondo me quell'aggeggio é veramente ignobile. Il display é minuscolo, poco chiaro e poco pratico. Le applicazioni che girano su questo "coso" lo rendono poco più potente di una comune agendina elettronica che, quella, ha almeno il pregio di non costare Lit.840.000 (!!!).

In sostanza ci ho smanettato per un pò e poi l'ho restituito al commesso che mi ha passato uno Psion. Bello, bellissimo, grande display, chiaro, leggibile, retroilluminato, veloce e leggero. La tastiera é molto pratica con i tasti belli grandi, rispondenti ed elastici sotto le dita. Il software in dotazione é tutt'altro che banale.
Foglio elettronico, word processor, correzione ortografica, dizionari di lingua (per ora solo inglese-ita e viceversa ma stanno sviluppando). Browser, posta eletronica, memo, appuntamenti, calendario, voice memo, giochi e via dicendo.
Pare che come per il Newton, il mondo Psion sia ricco di volenterosi programmatori che creano librerie di software che fa' di tutto e di più. Il costo della macchina é tutto sommato abbordabile (poco più di Lit 900.000). unica pecca é che i programmi "aggiuntivi" costano, non sono reperibili in rete, non esistono shareware o cose simili ergo, se vuoi il programma cartografico non ci sono santi: Lo compri e lo paghi ... Ma questo non é un difetto in se' e per se', quello che mi ha fatto desistere dall'optare per il Psion é il fatto che "pispolandoci" sopra l'ho trovato meno flessibile e personalizzabile del Newton ... scusate se é poco ....

Avanti un altro: Il commesso mi propone uno Sharp che ha più o meno le dimensioni di un pacchetto di sigarette solo che é spesso circa la metà. Sul davanti presenta un display piiiiiiccolooooo con sotto un grosso pulsante argentato a mo' di "mouse" e tre pulsantini di richiamo delle applicazioni più importanti: word, contatti. agenda.
Su un lato trova posto il minuscolo pulsante di accensione e il tasto di registrazione dei memo vocali. Lo accendo e "WOW!" rimango folgorato da quello che vedo: quel francobollo é un vero e proprio display TFT che visualizza 65.000 colori!!! E' bellissimo, brillante ed é un piacere guardarlo. Il processore é un Arm a 100 e qualcosa Mhz e il piccolino monta una scheda di ram da "soli" 32 mb!!! Completano la dotazione una pennina ottica integrata nel corpo della macchina e uno slot di alloggiamento per il modem e una porta di connessione al pc. Già, perché qui cominciamo con le magagne: Questo gioiellino monta Windows Ce che, credo sia impossibile chiamare "sistema operativo" anche mettendoci la migliore volontà ...
Oltre a ciò mi accorgo, passato il primo stupore, che tutte le finestre dei vari programmini sono talmente strette in questo display così piccolo da essere praticamente inutilizzabili dato che l'utente é perennemente costretto a fare uso delle barre di scorrimento laterali e verticali per poter vedere quello che sta' facendo. Se poi ci si aggiunge il fatto che questo "cosino" costa solo Lit 1.700.000 .... Come se non bastasse questa batosta di prezzo ricordo a chi non lo sapesse che il fantastico "so" della Microsoft é scarso e sviluppato male.
Un punto a favore di Win Ce riguarda il fatto che digitando le semplici parole "Windows Ce" su qualsiasi motore di ricerca, si ha accesso a VALANGHE di software shareware e freeware di ottima qualità. Si va' dai giochi tridimensionali (Doom II !!!) ai programmi di fotoritocco, ai lettori Mp3 che supportano i layers I, II e III, più tutto quello che si può pensare di reperire.
Ma se poi mi ritrovo con un pc in miniatura che mi spara conflitti di estensioni piuttosto che impallamenti vari causati dall'orrido Win Ce che, oltretutto non é altro che una "fetta" di Office buttata su di un palmare che faccio?
Se poi volessi esagerare potrei aggiungere che il famoso modem é un'articolo particolare che esiste solo per questo Sharp (non ci sono porte pcmcia su questo pda), e costa anche quello ... cribbio se costa!! Fuori un altro!

Il commesso mi mostra un'altro
Sharp: più largo e più lungo, ricorda più o meno lo Psion quanto a dimensioni, ha il display a toni di grigio (esisteva anche la versione a colori ma é stata ritirata dal mercato a causa dell'eccessiva delicatezza che faceva sì che l'80% delle macchine vendute finisse inesorabilmente in riparazione perenne i propri giorni). Il display di questo qui é più grande ma il sistema non cambia: Windows Ce. Esiste uno slot pcmcia per inserire un modem o una espansione di memoria, c'è la solita porta di collegamento al pc ma il processore gira a 30 e qualcosa mhz e i mb di ram sono solo 8. A Lit 850.000 può anche andare bene se non fosse per quel simulacro di So che ci gira.

Faccio fuori anche questo e l'inserivente mi mostra la sua ultima risorsa.

Un pda Compaq che, tra l'altro, avevo già avuto modo di valutare e criticare un'anno fa' circa, in un'altro articolo inviato alla sezione Newton del Poc. Risparmio quindi al'inserviente la fatica di illustrarmelo e
a voi la fatica di continuare a leggermi e chiudo il discorso. Casomai vi venisse la curiosità andate a leggervi il mio vecchio articolo a proposito dell'argomento :-).

Dell'Oregon Scientific non dico nulla, é una ciofeca inguardabile e inutilizzabile, lor signori della OS farebbero meglio a tornare a fare orologini e barometrini ...

Il giorno dopo torno in ufficio (non ho la connessione in rete a casa), vado a fare un giro in rete, faccio un paio di telefonate e , tramite un caro amico, reperisco il Newton 2000 di cui parlo in apertura di questa mia logorrea e lo prendo al volo.

Concludendo: Una volta ancora rivolgo questo mio spassionato consiglio a tutti coloro che vorrebbero acquistare un pda:

1) Non abbiate paura, buttatevi e non vi pentirete. Avrete modo di non rimpiangere l'acquisto e sopratutto di non sentire la mancanza dei vostri Mac da scrivania e/o portatili quando sarete in giro, parola mia, mi prendo la respnsabilità di ciò che scrivo e garantisco io!!!!

2) Se le parole di cui sopra vi hanno convinto a questo punto non fatevi prendere dal panico. I passi che illustro qui sotto sono semplici da seguire e sopratuto, se eseguiti con calma e uno alla volta, saranno coronati da sicuro successo:

A) Andate a consultare un mercatino dell'usato in rete, piuttosto che il giornale di annunci cittadino, o ancora rivolgetevi al vostro rivenditore di fiducia

B) Cercate un NEWTON (pron. nìuton), non deve essere per forza l'ultimo modello (2000/2100), vanno benissimo anche il 120 o il 130.

C) Comprate il Newton, meglio se già corredato di tutti gli indispensabili accessori che sono: Tastiera, adattatore, alimentatore, batteria ricaricabile.

D) Eventualmente potete aggiungere alla dotazione standard un modem pcmcia e una scheda di ram aggiuntiva (ne esistono da 2,4,8,10,32 mb).

E) Quando finalmente il mostro atterrerà tra le vostre manine usatelo, usatelo, usatelo. In rete si trova tutto il software possibile e immaginabile che permette al vostro pda di fare di tutto e di più, provare per credere!!!! NON lasciatevi tentare da altri pda perché tanto nessuno fa' quello che dice e comunque NESSUNO é come il Newton, nemmeno i palmari dell'ultimissima generazione. Come già ho avuto modo di scrivere tempo fa' SOLO un Newton potrà battere un'altro Newton e se i rumori insistenti che
circolano ultimamente hanno un minimo di fondamento ne vedremo delle belle.

Lorenzo