Link sito OneApp Address Book


Il test è stato condotto dal vostro Power Volpino.

 

Scheda del prodotto:

Nome: OneApp Secret Folder™ 1.4.2
Realizzato da:
OneApp Software
Sito web:
www.oneappsoftware.com
Prezzo:
20$
Configurazione minima:

Qualsiasi Macintosh, PowerMac e, naturalmente iBook...
MacOS 7.1 o superiore.

La prova è stata effettuata su di un PowerMacG3/300 grigio ed un PB FireWire 400 con 128 Mb di Ram e MacOS 9.0.4.

Lontano dagli occhi, lontano dal cuore

Ultimamente ho notato il bisogno, da parte di molti amici, di trovare un piccolo programma che impedisca ai propri figli di combinare disastri. Mi spiego meglio: sebbene il nuovo MacOS permetta di configurare il proprio sistema perché alla partenza richieda un determinato profilo utente e possa così caricare un Sistema Operativo opportunamente configurato e limitato, molte persone hanno la sola necessità di nascondere una o più cartelle agli occhi curiosi del proprio figlio. Non vogliono certo riconfigurare il proprio Mac perché utilizzi questa sorta di multiutenza, solo per impedire al curioso frugoletto di ficcare il naso nella cartella dove tengono i documenti dell'ufficio...

Ecco perché ho deciso di realizzare, al volo, questa mini-recensione ad un altro dei lavori della OneApp, Secret Folder 1.4.2.

Il file Secret_Folder.hqx [1.0 MB], una volta scompattato, rivela di contenere:

  • L'applicazione stessa, Secret Folder 1.4.2
  • Una cartella che contiene i file utili per la registrazione del prodotto
  • Un file che ci rimanda automaticamente alla pagina web della OneApp
  • Il manuale del programma, esaustivo ma in lingua inglese

Sim Sala Bim...!

In poche parole Secret Folder è un programma essenziale che ha un solo compito: rendere invisibile una cartella e tutto il suo contenuto. E l'applicazione realizza abbastanza bene il proprio lavoro, nascondendo le nostre cartelle anche ai visitatori provenienti dalla rete, in maniera molto semplice; inoltre il programma può essere protetto con una password per una maggiore sicurezza.

 

 

Fig.1 La finestra principale (ed unica) dell'applicazione.

 

Come utilizzare il programma? E' sufficiente la pressione del bottone "Choose Folder" per scegliere quale cartella desideriamo rendere invisibile (in soldoni la segretezza a cui fa riferimento il titolo dell'applicazione è data dalla sua invisibilità!). A questo punto la cartella appare al centro della finestra e tutto è pronto per nasconderla agli occhi dei più... Attenzione a quello che fate! Se mai vi venisse voglia di rendere invisibile una delle cartelle "fondamentali" del nostro sistema come la 'Cartella Sistema' oppure le cartelle 'Preferenze' o 'Estensioni', vi sconsiglio subito di farlo. Il vostro Mac potrebbe avere dei problemi, se non arrivare addirittura a bloccarsi.


Se proprio volete fare una cosa di questo tipo, è possibile nascondere alcune di queste cartelle premendo il tasto 'Shift' mentre le si seleziona. E comunque, se lo fate, siate sempre pronti al peggio! Ora non ci resta che premere il pulsante 'Make Invisible' ed ecco che la nostra cartella scompare. Il tasto ora mostra la dicitura 'Make Visible' e la successiva pressione riporterà la cartella sotto i nostri occhi. Se vogliamo aumentare la sicurezza del programma possiamo decidere di attribuire una password che verrà richiesta ogni qualvolta si deciderà di lanciare il programma. Per potere utilizzare Secret Folder dovremo necessariamente inserire la corretta password.
Se combiniamo dei pasticci? E' sufficiente premere il tasto 'Reset' ed il programma ritornerà al suo stato iniziale (in alternativa possiamo fare click sull'icona della cartella selezionata mentre premiamo il tasto 'Option').

Ne voglio sapere di più!

Il programma permette, con la selezione della voce 'Get Info' che trovate nel menu 'File (oppure premete Mela-I), di conoscere alcune informazioni di base sulla cartella che state rendendo invisibile. Ad esempio la data e l'ora di creazione, data ed ora di modifica, il numero di cartelle e di file che contiene.

 

 

Fig.2 Chiedete e vi sarà... detto.

 

Due parole alla fine.

Cosa pensare di questo programma?
E' molto semplice ed è certamente stato realizzato per un uso casalingo. Questo non significa che l'applicazione sia brutta o poco curata, anzi. Voglio solo spiegare che, a mio parere, ha una ben precisa fascia di utenti, che possono trarre vantaggio dal suo utilizzo. Da consigliare sicuramente, con sole due note, scritte con la solita matita rossa:
- Secret Folder basa le proprie capacità sulle caratteristiche del nostro sistema operativo che permette di rendere visibile oppure invisibile una cartella intervenendo su di una risorsa del programma. Un utente molto esperto, utilizzando un programma adeguato (e non mi riferisco al solo ResEdit, è sufficiente usare una utility come FileBuddy per ottenere lo stesso effetto!) può intervenire sulla risorsa in questione e sproteggere la cartella.
- Il prezzo è decisamente alto, questa volta più che mai; consiglio un piccolo ritocco così da non scoraggiare i possibili utenti.

Per il resto apprezziamo il fatto che la nostra piattaforma possa utilizzare piccoli programmi ben scritti ed altrettanto bene distribuiti.
Se avete il semplice bisogno di nascondere piccole cose senza una grande importanza, magari da un pargolo che si dimostra troppo interessato al vostro nuovo Macintosh, questo programmino potrebbe fare al caso vostro. Non vorrete certo iniziare a criptare ogni cartella che vi capita a tiro? 8)

Bao!  

Per Ulteriori Informazioni:

Produttore:
OneApp Software.

Web: www.oneappsoftware.com
Email : support@oneappsoftware.com
Per la registrazione: via Kagi service


 


- 23/07/00