Power Macintosh
G4 - 400 Mhz


Prime impressioni

 

Non considero il Power Macintosh G4 400 MHz un vero G4, processore a parte a questo modello mancano due cose fondamentali per poterlo definire tale, ovvero la nuova scheda logica e la scheda video AGP.
Per i G4 al 100% bisognerà attendere i modelli a 400 e 450 MHz.
Ciò nonostante il G4 - 400 è una gran bella "macchinetta", ed in questa pagina voglio descrivere le mie primissime impressioni, quasi da "sballaggio" delle scatole di cartone.

Alcune cose si notano immediatamente durante l'installazione del G4: il cavo USB della tastiera molto più lungo (finalmente), la tastiera ed il mouse rigorosamente in tinta con il Mac nel nuovo colore graffiti, la colorazione diversa del CD-Rom di sistema e l'assenza della porta ADB, presente fino ai precedenti G3, che può creare qualche problema ai possessori di alcuni modelli di monitor Apple che richiedono di essere collegati a tale porta e per i software dotati di chiave hardware. Problemi risolvibili comodamente con un adattatore USB-ADB ( che pur essendo relativamente economico costringe a sborsare altri quattrini) oppure, nel caso di alcuni titoli software, interpellando le case produttrici che hanno già provveduto a convertire la chiave ADB in altri sistemi di protezione.

Appena installato il sistema (Mac OS 8.6), si nota subito uno dei nuovi sfondi di scrivania che viene installato di default:


Tutte le immagini sono visibili con un click del mouse a grandezza naturale

Maggiori informazioni sul sistema, come al solito, possiamo ricavarle dal comodo Apple System Profile:

I più attenti noteranno che, durante l'avvio, spiccano le icone di QuickTime 4, e difatti la versione 4 italiana (non ancora disponibile sui siti ftp Apple al momento di scrivere questa pagina) è confermata dal pannello di controllo "Impostazioni di QuickTime":

Pochi minuti per realizzare un piccolissimo test comparativo, ed ecco che viene fuori l'informazione più curiosa. Utilizzando MacBench 5.0, ho messo a confronto Il G4 400 MHz con il G3 400 MHz della serie immediatamente precedente. Entrambe le macchine avevano la stessa quantità di ram, 64 MB, e la stessa versione del sistema operativo:

Test G4 400 MHz

Test G3 400 MHz

Potete notare che il valore relativo alle prestazioni del processore, a differenza degli altri, è leggermente minore sul G4 che non sul G3.
Prendete questa prova più per una nota curiosa, e non come un test attendibile: molto probabilmente il software utilizzato non prevede questo tipo di processore e le sue nuove istruzioni, perché alla prova dei fatti il G4 dimostra ad "occhio nudo" tutta la sua superiorità.

Ultime due considerazioni: alle soglie del 2000 oltre il CD-Rom di sistema nella confezione del G4 è presente solo un altro titolo, ed è il consueto catalogo delle applicazioni per Macintosh, solo che è del 1988.
Tornare alle ricche dotazioni di software che caratterizzavano i Macintosh fino a non troppe generazioni addietro forse è chiedere troppo, ma se decidono di inserire un CD-Rom extra almeno che sia aggiornato...
La seconda nota è positiva e riguarda il prezzo: i circa 3 milioni e duecemila Lire (Iva esclusa) per questo Power Macintosh G4 400 MHz lo rendono decisamente appetibile.

Roberto Rota, 28-09-1999.

 

- 28/09/99