Da sempre mettere due Macintosh in grado di comunicare tra loro è un gioco da ragazzi: un cavo AppleTalk, di quelli comunemente usati per la stampante, e senza diventar isterici con driver e software in pochissimi minuti ci si può scambiare dati senza problemi.
Una pacchia se paragonato alle peripezie per scambiare dati tra due PC Ibm-compatibili via seriale, operazione che richiede cavi e software appositi, mai forniti, e non pochi tentativi prima di riuscire a farli dialogare. Anche tramite Ethernet la situazione nel mondo PC non è rosea se non si è mai configurato Windows per la rete.
Nulla a che vedere, nemmeno lontanamente, con la facilità con cui un Macintosh si interfaccia in rete.

Questa mini-guida non è rivolta ai professionisti del networking, che il loro lavoro sicuramente lo sanno già fare, ma piuttosto a tutti quelli che non hanno nemmeno l'idea di come collegare due o più Macintosh, che pensano sia una cosa da specialisti, mettendoli in grado di realizzare una piccola ma funzionante rete locale, con indicazioni passo-passo più semplici possibili.
La semplicità descrittiva è volutamente ricercata, come l'utilizzo dei termini tecnici ridotto all'osso, per rendere possibili le operazioni descritte a chiunque, anche a chi non ha mai visto due computer collegati fra loro.

Gi argomenti di questa mini-guida:

* = Attenzione: pagine ricche di immagini, quindi lente da caricare.