APPLE EXPO 98 SI TROVA IMMEDIATAMENTE, specie per chi entra dall'ingresso principale di Porta Meccanica: due giganteschi iMac troneggiano ai lati di ogni ingresso del Padiglione 8, e si fanno notare bene pure da lontano.
Appena entrati si ha subito l'idea di essere in un'altra manifestazione rispetto al resto dello Smau: Piacevoli signorine con una invidiabile t-shirt nera con la parola "Staff" preceduta dal simbolo della mela, in reception circolari situate al centro ogni ingresso e assenti in ogni altro padiglione, sono pronte e disponibili a soddisfare tutte le curiosità e le richieste di informazioni dei visitatori. A volte non si capisce se la folla era per richiedere informazioni o per ammirare le fanciulle, ma va bene lo stesso.
La disposizione degli stand è scontata ma proprio per questo facilmente comprensibile: idealmente al centro il grande stand della Apple e tutto attorno i partner. Non manca nessuno, ci sono tutti i nomi più importanti rappresentati dagli uomini delle grandi occasioni. Non è raro vedere i "pezzi grossi" di Apple Italia, democraticamente con la stessa polo di tutto il personale allo stand (bianca questa, altrettanto invidiabile con la scritta Think Different dove normalmente sarebbe il coccodrillino di altre ben note polo), illustrare pazientemente a schiere di curiosi le nuove macchine e soprattutto il nuovo System. L'organizzazione è buona, tutto è abbastanza ben segnalato e sul padiglione in generale non è che ci sia molto da aggiungere: tema conduttore ovviamente iMac e accessori, con un iMac di oltre due metri di altezza presso un noto distributore.

SI SONO FINALMENTE VISTI i famosi SuperDisk di Imation, già a ruba tra i possessori di iMac e in pratica il loro acquisto oramai viene suggerito assieme al computer.
I monitor da 14" della nuova serie di PowerBook suscitano l'ammirazione dei passanti, mentre un oggetto del desiderio (per il suo costo ancora elevato) in mostra, il monitor Apple Studio Display basato sulla tecnologia flat panel LCD a matrice attiva, innesca immancabilmente immediati quanto tragici calcoli sul conto corrente di coloro che si fnno ammaliare dal design innovativo e accattivante. Ogni stand aveva il suo "fiore all'occhiello" da mostrare per bene.

DIVERSI GLI INCONTRI E LE MANIFESTAZIONI di presentazione e dimostrazione dei nuovi prodotti. A partire da MacOS 8.5 e iMac, si è visto di tutto: come realizzare pagine e siti web con i software di diverse marche e come sfruttare al meglio le capacità delle nuove release dei software più comuni. Apple ha dedicato ampi spazi anche al mondo educational, grazie e in virtù del recente accordo con il Ministero della Pubblica Istruzione, mentre altre aziende, nei vari teatri del padiglione, a ritmo serrato e su grandi schermi illustrano pregi e funzionalità di tutto quanto presentato ad Apple Expo 98: Macromedia, Adobe e Aleph solo per citarne alcune.

FORSE QUI LA NOTA DOLENTE di tutta la manifestazione e non solo: la scarsa informazione su questi eventi, eccettuato alcuni comunicati stampa di poche delle aziende che proponevano incontri, ha fatto sì che, come è capitato al sottoscritto, molti scoprissero di manifestazioni di particolare interesse, magari in giorni o orari differenti, solo una volta dentro il padiglione. Io personalmente ad un paio ci sarei andato ben volentieri, organizzandomi con un minimo di anticipo.
Situazione purtroppo prevedibile, anche se lentamente le cose stanno migliorando. Apple e molte aziende del settore non hanno ancora imparato ad usare bene i canali di informazione tra i più efficaci che hanno a disposizione, continuando ad utilizzare a volte mezzi tradizionali, validi magari per tutta una serie di informazioni più approfondite ma non efficaci come, ad esempio, i siti di informazione ad alto "traffico" come Macity e MacProf, ma anche quelli più giovani e un pò meno conosciuti (ma solo poco poco... e ancora per poco, immodestamente) come il mio Tevac News.

CHIUSA QUESTA PARENTESI, la passeggiata nelle corsie del padiglione 8 continua costeggiando tutti i principali nomi del settore informatico che gravitano attorno ad Apple. Ci sono proprio tutti o quasi, e l'essere riuniti in un'unico spazio con una identificazione comune come l'Apple Expo 98 rende l'atmosfera decisamente piacevole.
Per citarne alcuni, almeno quelli dove mi sono maggiormente soffermato, in ordine categoricamente alfabetico per non far torto a nessuno:

  • La pisana ALEPH, con Alias a mio avviso tra le più tra le più interessanti in fatto di soluzioni di networking e di telecomunicazioni, accoglie i visitatori in modo molto amichevole. Due iMac in bella mostra per dimostrare comodamente le proprie linee di prodotti, con un occhio particolare a FirstClass Intranet Server. Quest'ultima applicazione e l'esperienza con la rete telematica Sir, la più grande rete scolastica italiana, è il tema di una interessante conferenza che si tiene nella giornata di domenica.
    Tra i prodotti più interessanti distribuiti da Aleph, oltre al già citato server FirstClass, vanno sicuramente ricordati le linee di prodotti per il networking di 3Com, Planet, Farrukh e PC MacLAN. Piccola curiosità, notata grazie ad un manifesto affisso allo stand Aleph, che distribuisce inoltre delle schede PC Card Option per collegamenti con cellulari GSM, ma anche in duplice versione GSM e analogico, dal prezzo particolarmente interessante.
  • ALIAS metteva in bella mostra, in uno stand che si notava bene anche da lontano, oltre agli accessori per iMac, dei superbi G3 in versione Server con tutto quello che più si può desiderare nella propria rete, sia software che hardware. Tra i marchi distribuiti da Alias, alcuni particolarmente appetibili come Netopia, VicomSoft, Dantz, 4Sight, Hermstedt, Global Village, Insignia, Starnine e Golive oltre alla già citata linea di server e tutti i prodotti di Apple.
  • AMERICAN DATALINE sfoggia tutta la sua professionalità in fatto imaging, presentando i nuovi prodotti distribuiti come gli scanner FlexTight e le stampanti Kyocera e Xantè. American Dataline inoltre punta molto al suo nuovo e interessante ADL Premium Service, una nuova formula di assistenza con tempi di riparazione garantiti e contatto diretto tra tecnici e clienti, per tutta la gamma, decisamente estesa, dei prodotti professionali distribuiti.
  • AVID TECHNOLOGY, leader dell'editing video, presenta Avid Xpress 2.0, software evoluto dalle caratteristiche incredibili per la produzione di progetti multimediali. Gli strumenti messi a disposizione di questa applicazione sono unici, tale da collocarla tra le più innovative ed interessanti della sua categoria. Ad Avid sono andato per chiedere notizie delle nuove schede Pro Tools di Digidesign, che fa parte dello stesso gruppo aziendale, ma quasi subito ci siamo trovato a parlare di Avid Xpress 2.0. Potenza dei consumati standisti....
  • Da EPSON ITALIA invece sono andato a vedere soprattutto le nuove stampanti in esacromia, dall'economica ma superba Stylus Color 700 alla professionale Stylus Pro 5.000, utilizzabile con appositi accorgimenti come periferica di prestampa digitale. Epson espone inoltre tutta la gamma di prodotti di imaging, dalle fotocamere digitali agli scanner per finire con la videoproiezione.
  • ESSAI è conosciuta da chiunque si interessi di telecomunicazioni con Mac. Azienda leader del trasferimento dei dati via ISDN grazie soprattutto ai prodotti Sagem, primo fra tutti la scheda ISDN Planet, affiancata da un sacco di software per il trasferimento e la conferenza, come Rapido e MeetMe. Web-on-demand invece è un interessante sistema "chiavi-in-mano" di pubblicazione su internet direttamente dal proprio ufficio senza bisogno di linee dedicate, che sta riscuotendo un interesse sempre crescente visto il costo della connettività in Italia.
  • Sembra un distributore come tanti altri, ma HOT LINE di Volta Mantovana dimostra un carattere agguerrito. I marchi principali sono tra i più comuni: Epson, Quantum, Iomega etc etc, tra cui spiccano però le memorie ram Shutland di ottima qualità, i prodotti economici MacSense per il networking e la famiglia di schede video di Village Tronic, dalla più conosciuta MacPicasso alla novità dello Smau: MacMagic, scheda di accellerazione 3D economica per giocare sul Mac.
  • Saga di hard-disk e removibili, sistemi Raid, DVD e monitor dalle prestazioni eccellenti da LACIE, che specialmente come marchio di periferiche per l'archiviazione dati non ha certo bisogno di presentazioni. Da non trascurare, in particolare, i monitori della serie Electron.
  • DELTA e MODO si presentano per la prima volta insieme dopo la grande fusione dei due gruppi, già principali protagonisti della distribuzione informatica. Numerose perciò le presentazioni, da Quark Xpress 4.0 a tutta la gamma dei software Adobe, Macromedia e Corel, con un'attenzione particolare per i numerosi rivenditori seguiti dal gruppo.
  • Scanner per tutti i gusti da IMAGE, che distribuisce in italia i modelli Umax, dall'economico Astra ora disponibile anche per iMac al professionale Mirage II Pro in f.to A3, particolarmente indicato per il Dtp e la prestampa.
  • MEDIA 100 è un'altro nome che nel mondo professionale Apple non ha bisogno di tante presentazioni. I suoi sistemi di montaggio video sono un punto fermo di riferimento per tutta la produzione multimediale, disponibili anche per la piattaforma Windows NT.
  • Gli amanti dell'upgrade hardware, ovvero delle schede accelleratrici G3 della XLR8, non possono trascurare lo stand di TURNOVER, noto distributore napoletano conosciuto anche per i prodotti di Newer Technology e per le stampanti laser QMS. Tutto il listino Turnover, per le particolarità degli articoli offerti spesso introvabili da altre parti, da sempre suscita molto interesse nei rivenditori.

In una sola giornata non ho potuto certo visitarli tutti, ma non sono da dimenticare altri espositori importanti come Adobe, Microsoft, Barco, Melange, le catene MacStore e MacTime, Silene, Lead, Cigraph, Canon, Imation, Italsoft, ABC Informatica, Magnetic media Network, Pico, Real-Time, Softeam, di cui si avranno ancora parecchie occasioni di parlare, e tanti altri con cui mi scuso se al momento non mi vengono in mente.

 

SMAU Home Page