Utilizzare le cartucce delle stampanti Epson al 100%

I commenti dei lettori:
(In ordine cronologico, partendo dall'ultimo arrivato)

 

Date: Wed, 14 Jun 2000 23:56:44 +0200
From: stefano
Subject: Sulle cartucce Epson...

Spero che la mia esperienza possa venire utile ai possessori di Epson.
Faccio molta fotografia, utilizzo il mac come in ingranditore e possiedo la 1200 che ha lo stesso motore di stampa della 750 photo.
Da diverse cartucci ho iniziato a ricaricarmi da solo il serbatoio con i metodi che avete letto in precedenza, e vi posso garantire che i risultati sono ottimi! Mi servo da una ditta che vende anche per corrispondenza, www.refill.it, e una cartuccia del nero dove metto circa 5 ml di inchiostro mi costa meno di 2000 lire (120 ml a 25-30000).
Non è per fare pubblicita alla ditta, ma al sistema!
Ogni stampa mi costa più di carta che di inchiostro!
Fatemi sapere ste


Date: Wed, 14 Jun 2000 00:31:45 +0200
Subject: Sulle stampanti Epson...
From: Battaglia Maurizio

Che complicazioni!
Per costringere la stampante Epson a portare le cartucce nella zona di
sostituzione basta premere per 3 secondi il tasto con il simbolo del foglio
di carta (come in caso di cartuccia difettosa).


Date: Tue, 13 Jun 2000 20:32:53 +0200
Subject: Sulle stampanti Epson...
From: Enrico de Capoa

sulle stampanti epson usb per sostituire la cartuccia basta tenere premuto il tasto di trascinamento carta per 3 secondi, (non premendo quindi il tasto di cambio cartuccia come consiglia la procedura standard) e la cartuccia si posiziona in modo tale da poter essere cambiataed il contatore di pagine stampate si azzera.
Enrico de Capoa

Date: Tue, 13 Jun 2000 17:02:26 +0200
Subject: sulle stampanti Epson
From: Nico Misiti

Cari amici di Tevac,
per sostituire una cartuccia Epson (almeno sulla mia Photo 700) anche se la lucetta di inchiostro esaurito è spenta, basta a stampante accesa tenere premuto per 3 secondi il pulsante di caricamento carta e automaticamente la testina si posizionerà per la sostituzione cartucce (come afferma anche il manuale...)
Nico Misiti

Date: Tue, 13 Jun 2000 10:22:50 +0200
From: Domenico Galimberti
Subject: Sulle stampanti Epson...

Penso che un procedimento simile possa rovinare le testine molto prima del dovuto.
Ciao

Date: Tue, 13 Jun 2000 00:44:16 +0200
Subject: Sulle cartucce Epson...
From: Alessandro Peruzzi

Personalmente per ovviare al problema delle cartucce ancora buone che purtroppo il software di stampa "vede" come esaurite ho risolto cosi':
- reinserite la cartuccia vecchia nella stampante;
- stampate ancora (_max_ una mezza dozzina di foto a colori o una decina di pagine di testo);
- la cartuccia si esaurisce ma il sw vi dice che e' ancora nuova (o quasi) e vi impedisce di sostituirla;
- ora per cambiare la _cartuccia colore_ non staccate la corrente (che potrebbe a lungo andare causarvi dei danni alla stampante), semplicemente mandate in stampa una decina (se non bastano una ventina o piu') di A4 o A3 in tricromia come ad es. uno sfondo sfumato giallo-rosso-blu facilmente realizzabile con tutti i programmi vettoriali e non, (il cui file consiglio di archiviare per futuri cambi di cartucce). Ricordatevi di non usare nello sfondo colori scuri e il colore nero che consumerebbero la relativa cartuccia.

Se incece volete sostituire la _cartuccia del nero_ mandate in stampa (sempre almeno una decina di volte) un file che avrete preparato in precedenza con una pagina (A4 o A3 a seconda della vostra stampante) completamente nera (anche questo file e' da archiviare);

- in pochi minuti la stampante "sputera" i fogli bianchi (che potete recuperare) e il sw di stampa, ingannato dal trucchetto, vi avvertira' che la cartuccia e' vuota.

Ora potete sostituirla tranquillamente con una nuova.
Banale ma funziona!
Alessandro Peruzzi


Date: Fri, 09 Jun 2000 22:36:49 +0200
Subject: Sulle cartucce Epson
From: lorenzo puppo

Io possiedo una Epson Stylus Photo EX, che non permette l'estrazione delle cartucce se non si seguono esattamente le istruzioni in quanto il software deve innazitutto pilotare le testine nell'unico varco disponibile per l'estrazione. Purtroppo ho notato che spesse volte cartucce ancora buone venivano date dal software di stampa come esaurite, implicandone la sostituzione guidata (ciò avviene perché il livello dell'inchiostro non è determinato fisicamente, ma tramite software in base alle pagine stampate ed alla tipologia delle stampe, quindi accade spesso che il software dia per esaurita una cartuccia ancora buona e credo che questa sia una furbata per farci spendere più soldi facendoci credere che l'inchiostro sia terminato quando invece nella maggior parte dei casi ciò non è vero). Un giorno ho provato a reinserire la stessa cartuccia nella stampante (la epson dice di non farlo ma non spiega il motivo!!) e ci ho tirato fuori ancora parecchie stampe: ovviamente il conteggio software è ripartito da zero e la cartuccia si è esaurita prima del tempo previsto dal SW per cui il software non ritenendo la cartuccia

scarica ne impediva la sostituzione e l'unico rimedio rimastomi fu quello di staccare la corrente con la giusta tempestività in modo tale da far fermare le testine nell'apposito varco; la stampante ha ripreso a stampare come se nulla fosse (ha richiesto il riallineamento delle testine come era ovvio) e il conteggio è tornato normale gettando le preferenze. Ho usato questa pratica parecchie volte ma la stampante continua a funzionare imperterrita: ora non uso più questa pratica perché provvedo da me alla ricarica delle cartucce che, in questo modo mi costano poche migliaia di lire e se qualche mg di inchiostro non viene utilizzato serve alla ricarica successiva.

La pratica di ricaricare le cartucce è diffusissima in USA mentre da noi è una chimera: i pochi centri italiani che lo fanno dicono di farvi risparmiare il 50% sul prezzo dell'originale però nella cartuccia ci mettono la metà dell'inchiostro (esperienza personale); le cartucce compatibili seguone la stessa filosofia; quindi, se si stampa moltissimo per lavoro, conviene aquistare negli States un Kit di Refilling (che in Italia è impossibile da trovare) che con il tempo si ammortizza; certo la spesa iniziale può sembrare alta, ma esistono kit da 500 CC per colore con in quali si effettuano centinaia di ricariche: fate un pò il conto!! Chiaramente la qualità talvolta non è la stessa. Intendiamoci: se si stampa a bassa qualità per risparmiare (cosa diventata inutile!!!) si notano delle differenze, ma se si utilizza l'alta o media qualità le differenze non si notano neppure!

ciao.

 

Se vuoi contribuire alla discussione, scrivi a "Cartucce Epson! Feedback"!