La mela morsicata

La mela morsicata

 

Voglio raccontare una storia, che mi sembrava molto carina, che a suo modo aggiunge un po'di poesia al mondo dei computer.

Vi siete mai chiesti del perché la mela del nostro Mac è morsicata?
La mela del Mac ha subìto notevoli variazioni nel tempo; da iridescente molto anni' 70, all'attuale trasparenza in 3D, ma una cosa non è mai cambiata: il morso di un misterioso buongustaio.
Una spiegazione potrebbe essere questa:

Si narra che quando i due Steve erano in cerca di un logo per loro primi computer, il buon Jobs pensò ad una mela, e precisamente alla varietà Macintosh, la quale è molto adatta per fare il sidro.
Jobs pensò che nessuno potesse avere da ridire su una mela. Mancava però qualcosa a questa "geniale" pensata; un particolare.
A questo punto bisogna andare indietro nel tempo; e precisamente nell'Inghilterra degli anni '30, per vedere all'opera Alan Turing. Quest'ultimo si arrovellava nel concepire una macchina immaginaria. Questa macchina astratta a cui stava pensando Turing, doveva manipolare qualsiasi tipo di informazione. Se si poteva descrivere con sufficiente precisione qualsiasi informazione alla macchina; questa poteva eseguire qualsiasi operazione. In pratica questa definizione sta alla base di tutti i computer di oggigiorno.
Allo scoppio della seconda guerra mondiale Turing, andò a lavorare per il governo inglese, e riuscì a decifrare insieme alla sua squadra di matematici, i messaggi cifrati dei tedeschi.

Finita la guerra Turing pensò di costruire una versione concreta della sua macchina, ma servivano soldi, molti soldi, e il miope governo dell'epoca non capì le potenzialità di questa nuova macchina, e non approvò mai il suo progetto. Privato della sua creatura, Turing non aveva più nulla per cui, o contro cui lottare. Nel 1952, la giustizia inglese lo condannò per omosessualità, un crimine che allora era gravissimo. Fu obbligato a sottoporsi alla castrazione chimica con una terapia ormonale, per evitare la detenzione. Turing disse ai suoi amici che aveva perso ogni interesse per le sue ricerche. Quando aveva vent'anni, Turing era rimasto molto colpito dai versi della Strega Cattiva in Biancaneve e i sette nani

"Tuffa la mela nell'intruglio, impregnala col sonno della morte."

Il giorno del suo quarantaduesimo compleanno, il 7 giugno 1954, Turing morsicò una mela impregnata di cianuro e andò a dormire.
Una storia triste, ma anche affascinante, e con questo particolare della mela morsicata, Jobs ha voluto fare un omaggio al grande e sfortunato matematico inglese.
Ho avuto occasione di leggere questa storia in una rubrica di SVM-Mac il mensile che leggono i nostri Mac-cugini francesi.

Maurizio

15-12-2000