Date: Mon, 10 May 1999 23:17:26 +0200
From: igor tosolini
To: Roberto Rota <robrota@tevac.com> MIME-version: 1.0 Status:
Subject: considerazioni su Mac OS X Server ...

ehh, eccomi qua a scrivere quello che mi ricordo di Mac OS X :) (mac os ten e non ics :) )

Confezione: un pacchettino contenente quattro cd:
- sistema operativo
- WebObjects
- QuickTime Streaming
- netbooting (almeno mi pare di ricordare, Roberto (Ferrara N.d.R.) li ha fatti sparire al più presto :) )

Installazione: Abbastanza semplice, ancora un po' più "complessa" (boot ripetuti) di quella di Mac OS 8.5 pero' più semplice di quella di Linux. Le uniche domande che vengono poste sono quelle relative ai dati della rete.

Funzionamento: Non è nient'altro che uno Unix BSD con una interfaccia grafica carina :) Non ho potuto sperimentare nulla in fatto di sicurezza. Spero comunque che in qualche futura revisione send-mail venga sostituito da qmail oppure da postfix :)

Interfaccia: ancora giovane, molto giovane. tutti quelli che provengono da Mac OS probabilmente si troveranno spaesati ma il suo target non è quello degli utilizzatori di Mac OS 8 . Purtroppo non ho potuto sperimentare nulla sulla configurabilità dell'interfaccia grafica. Nonostante il display postscript la gestione dello schermo è accettabilmente veloce anche se spero che ci siano ampi margini per migliorare la velocità di refresh. Gli amanti della linee di comando invece potranno trovare la loro shell preferita dopo aver aperto un terminale :) Come su ogni Unix che si rispetti sono presenti vi ed emacs :)

Stabilità: Il sistema operativo è stabile, non ho avuto modo di provarlo a fondo perché mancavano i compilatori. L'unico crash è stato causato da un "errore umano" che aveva reso "inutilizzabile" la tastiera locale (ma sarebbe bastato un kill -9 da una connessione telnet per risolvere la situazione) e che in seguito ha spinto qualcuno ;) sul bottone di reset :) . la machina pero' è ripartita senza problemi dopo aver eseguito un check del disco.

Sicurezza: BSD è uno degli Unix più sicuri ed è molto usato come server. Naturalmente la sicurezza del sistema operativo dipende molto anche dalla configurazione della macchina e dalle conoscenze del responsabile del sistema. Eventuali "crepe" potrebbero farsi evidenti quando il sistema operativo sarà più utilizzato e qualcuno inizierà ad "esplorare" tutte le parti non "open source" per trovare eventuali errori di implementazione e bachi

Applicazioni: In "bundle" vengono dati anche QuickTime streaming server, il software per fare il netboting delle macchine e web objects. Il tempo è stato tiranno e non ho provato nulla. Gran parte della applicazioni "text based" (ad esempio i server) disponibili oggi sotto forma di sorgente dovrebbero poter essere ricompilate senza problemi anche per Mac OS x (oppure sarebbero necessari solo alcuni piccoli ritocchi) Non so se le applicazioni X11 possano funzionare oppure essere ricompilate (se fosse possibile sarebbe eccezionale) anche se penso non sia possibile in quanto l'architettura next da cui deriva Mac OS X è profondamente diversa dal modello utilizzato da X . Come ultimo punto ho lasciato la blue box: Si tratta di un processo Unix che "riproduce" un mac . sono preclusi tutti gli accessi diretti all'hardware da parte delle applicazioni quindi tutte le utility, i giochi e tutte le altre applicazioni che per accedere a dischi, monitor e periferiche senza ricorrere a chiamate del sistema operativo non funzioneranno.

Cosa manca: Non ho visto né un server di stampa né un server per Windows ... non ho provato ma non ci dovrebbero essere problemi a ricompilare il server AppleTalk e samba.

Perplessità: soprattutto quelle legate alla mancanza di tempo per poter provare.

Per tirare le somme: è senza dubbio un sistema operativo nato per essere montato su un server. Non è un sistema operativo per gli attuali utilizzatori di Mac OS che ne rimarrebbero molto delusi. Se Apple giocherà bene le sue carte potrebbe iniziare a diventare un serio concorrente per Windows NT, anche se sarà una strada lunga dove sbagliare puo' essere molto facile.

boh, per adesso basta :)
una cosa è certa: le cose da vedere sono state tante ed il tempo pochissimo ... se solo mi avessero regalato quel G3 ;)

Igor Tosolini