PRIME IMPRESSIONI DI OE 5

Ho scaricato ed installato le nuove versioni di OE 5 (prima USA, poi ITA) e credo che possano essere utili queste mie impressioni di semplice (ma intenso) utilizzatore: per le vere differenze tecniche "sotto la pelle" lascio la parola a chi e' ben piu' preparato di me.

 

VERSIONE USA

Parto anch'io dal terrificante download di 9.1 MB: credevo di doverli scaricare in piu' riprese ed invece la connessione e' stata velocissima e, in meno di tre quarti d'ora, ho OE 5 sulla mia scrivania. L'installazione e' rapida ed indolore: il programma si accorge che c'e' OE 4.5 e mi chiede se deve importarmi i settaggi, gli indirizzi e la posta archiviata, da rispondere o gia' pronta per la spedizione. Ho otto caselle e-mail e centinaia di lettere (col fatto di avere il sito NADIR ne ricevo a tonnellate ogni giorno) ma da me il "trasloco" avviene in pochi minuti (eppure ho un ormai vecchio 9600/200 che non si puo' certo definire un razzo). Il tempo impiegato (OE 4.5 era zeppo di messaggi): mi ha dichiarato all'inizio 8 minuti ma dopo poco se l'e' cavata con neanche 2. Ha recuperato bene tutto da solo tranne che per la cartella "(OE) Users" che non trovava in quanto in italiano si chiama "Utente/i OE". E' bastato indicargliela per far proseguire il "recupero dati" senza problemi ne' errori.

Lancio il programma (brutta la schermatina che compare durante l'avvio) ed OE 5 e' pronto in tutta la sua nuova sgargiante bellezza e ricchezza di suoni. Li' per li' mi sembra carino ma dopo un'oretta ho cambiato idea, tutto quel giallo (i newsgroups: se ne avete sottoscritti pochi e/o tenete la cartella chiusa il problema non sussiste) mi stanca agli occhi e c'e' un certo non so che di PC (il 4.5 e' piu' "Mac Style") ma le considerazioni estetiche sono personali e sicuramente ci sara' chi lo trova splendido e riposante. La mia vecchia posta, le preferenze, i criteri (rules in inglese) sono stati importati tutti perfettamente anche se la 4.5 era in italiano e la 5 e' in inglese... bene, un buon inizio!

Unico errore (del resto lecito) le cartelle "Posta in Uscita", "Posta inviata", etc... non vengono riconosciute come "Outbox", "Inbox", etc... (fare il "trasloco dei messaggi e' pero' questione di un attimo). Rispondo alle prime lettere e scopro la prima magagna: non funziona la solita freccia blu' che mi segnala di aver gia' risposto ad un messaggio. La cosa buffa e' che la freccia vicino ai messaggi a cui ho gia' risposto importati da OE 4.5 c'e' ma non vuole saperne di aggiungersi vicino ai nuovi messaggi a cui rispondo stesso in OE 5. OK, non e' cosi' grave, forse sbaglio qualcosa... andiamo avanti... Controlliamo le PREFERENZE... ohibo', perche' hanno tolto il comodo tasto nella finestra principale?

Beh, si, non e' difficile da rintracciare ma mancano anche i tasti "aggiungi contatto" e "nuovo contatto" a portata di mano... ah, ecco un errore! Non mi ha importato le mie Mailing List personali!! Ed invece no, me le ha importate, ma sono "mischiate" nella rubrica insieme agli altri contatti e non in evidenza nella colonna di sinistra... OK, sono pronto: facciamo il primo "invia e ricevi"! L'operazione e' veloce ma c'e' un altro grave cambiamento: non appaiono le barre di stato sulla sinistra quindi non si sa quanto si sta scaricando, se si sta scaricando, se per caso una casella si e' bloccata (e magari premere "annulla" solo a quella) e se la posta sta venendo inviata. Ci sono solo due freccette che si rincorrono in basso a destra. Potra' anche andare bene a chi ha un indirizzo e-mail e scambia una lettera al giorno con un amico ma chi come noi con la posta ci lavora puo' anche andare in paranoia.

Ci deve essere la possibilita' di interrompere solo una casella se ci sono problemi!

Cerco a lungo e poi scopro che bisogna attivare questa funzione scegliendo "PROGRESS": ora lo stato della ricezione e spedizione della posta si vede ma per saperne di piu' si deve continuare ad attivare freccette ed a scendere in profondita'... Mi sono collegato a dei newsgroup e l'operazione e' rapida ma anche qui, se ci sono allegati, non si viene informati sullo stato del download: non c'e' neanche la solita "barra di stato" in fondo alla finestra...

I "CONTATTI" sono piu' ricchi? Mica tanto: le informazioni principali c'erano anche prima, mancava lo spazio per la data del compleanno e qualche ammennicolo in più ma non mi sembra una gran mancanza per una rubrica di un programma di posta o almeno non un fattore determinante (non chiedo al mio programma di posta di farmi anche da Agenda e se deve essere tale pretendo che mi ricordi anche gli appuntamenti ed i compleanni).

Conclusione: a parte le funzioni completamente nuove per me di relativa utilita', il nuovo OE 5, soprattutto se in versione USA, non e' poi cosi' conveniente da usare al posto della versione 4.5 ITA. Probabilmente e' un po' piu' veloce ma la sera l'ho cestinata lo stesso... ci riprovero' piu' avanti quando arrivera' il pacchetto completo con Explorer 5.

Un'altra scoperta: OE 5 si copia perfettamente tutti gli indirizzi e-mail (quelli delle mie caselle con relativi dati e password) presenti su OE 4.5 ma, stranamente, tornando su OE 4.5, vengono "dimenticate" da quest'ultimo le password relative ad ogni casella (su OE 5 restano). Forse qualche incompatibilita' tra la versione italiana e la versione USA.

 

VERSIONE ITALIANA

Il download del programma e' stato veloce anche questa volta: meno di tre quarti d'ora mentre nel frattempo navigavo, scaricavo la posta ed i messaggi dai vari newsgroups che seguo (questo alle 7 del mattino, credo che le cose non vadano cosi' lisce nelle ore di punta). Posso dire di aver sfruttato al massimo i miei 40 minuti di connessione. L'installazione della versione italiana e' stata piu' facile di quella USA: il programma ha riconosciuto TUTTO il contenuto di OE 4.5 (versione italiana) senza crearmi doppioni anche se questo "errore" non creava grossi disagi (per OE 5 USA "Posta in uscita" era una cartella extra rispetto "Outbox" e dovevo fare il "trasloco" a mano) ed ha ritrovato da solo le varie impostazioni "Utenti".

Preferenze, cartelle, messaggi, regole, firme, newsgroups, contatti... insomma, tutto OK ed in poco piu' di un minuto. OE 5 in italiano mi si apre con facilita' e mi ci ritrovo esattamente come OE 4.5 in italiano (beh, quasi).

Controllo le PREFERENZE (anche se e' una stupidaggine continuo a trovare antipatica la mancanza del tasto nella finestra principale) ed e' tutto OK: non devo modificare nulla, sono le stesse di prima, con qualche simpatica opzione in piu' (non fondamentale) come la possibilita' di configurare l'intestazione del "reply" (per esempio "Nel messaggio del ... Mario Rossi, in un momento di follia, ha scritto:"). E' solo una divertente possibilita' ma c'e' (ho sempre visto i miei PC-amici divertirsi da tempo con questa opzione). Sempre nelle PREFERENZE, invece, una inutile ma simpatica opzione in meno: quella di poter variare i suoni predefiniti con altri personali. Qui si puo' scegliere solo tra predefiniti, casuali e suoni Microsoft. Non posso selezionare con semplicita' una serie di simpatici suoni che usavo con OE 4.5 e mi segnalavano, per esempio, l'arrivo di nuovi messaggi.

Continua a non apparire la freccia blu' vicino ai messaggi a cui ho gia' risposto: ho provato con messaggi vecchi (cioè importati da OE 4.5) e con messaggi nuovi (scaricati con OE 5) ma niente da fare. Un piccolo bug che scomparira' con la prossima versione 5.1 o sbaglio qualcosa io (non mi sembra che ci siano "PREFERENZE" al riguardo...)? Ho dimenticato di far caso al problema del "reply", vale a dire se le risposte sono del tipo "Re: bla'bla'bla" o del tipo "R: bla'bla'bla" che crea non pochi problemi nei newsgroups (le risposte non si incolonnano dopo il messaggio principale).

Il difetto era riservato a noi italiani: la versione USA di OE 4.5 scriveva normalmente "Re:". Era la versione italiana che scriveva solo "R:" (che bello, un difetto tutto nostro!).

Scomodo pure il fatto che le Mailing List "personali" vengano mischiate insieme agli altri Contatti.

L'aspetto estetico... hmm, ci si puo' abituare soprattutto se si tengono chiuse le cartelle dei newsgroups (se sono numerosi tutto quel giallo e' troppo ma e' un'opinione personale).

Continuano a non piacermi troppo i tasti squadrati "Windows Style" e l'immagine durante il caricamento (molto scarna) ma sono cose del tutto marginali e anche queste, personalissime. Il programma, del resto, devo soprattutto adoperarlo.

Non riesco a trovare comoda (anzi, e' la cosa che piu' mi da' fastidio del nuovo OE 5) la "finestra di stato" (quella che mostra cosa e quanto si sta inviando o ricevendo e per quali caselle). La si deve aprire apposta e poi aprire di nuovo ogni singola casella. Chi ha molte caselle ed invia e riceve una gran quantita' di messaggi la trovera' senz'altro una inutile, assurda complicazione.

Comode (ma a me, per esempio, non servono in buona parte) e/o piu' accurate molte nuove funzioni (completamento automatico degli indirizzi, filtro posta indesiderata, supporto Hotmail, sincronizzazione con palmari 3Com Palm e la barra informativa che pero' non funziona per i messaggi a cui ho gia' risposto). Ho anche l'impressione che la nuova versione sia un po' piu' veloce della vecchia ma e' solo un'impressione: impossibile fare un test valido (la posta che invio e ricevo non e' sempre la stessa e la mia velocita' di connessione e' molto incostante).

Un grosso problema (fate attenzione): installando OE 5 USA, se avete OE 4.5 ITA questo continua a funzionare perfettamente (dimentica solo le password delle vostre caselle e dovete riscriverle) ma se installate OE 5 ITA, le preferenze di OE 4.5 scompaiono. Restano solo quelle relative alle voci "RETE" e "RICEZIONE ARCHIVI" per cui mettetevi da parte le preferenze, la cartella "MS Preference Panels" e le Estensioni (anche quelle nella "MS Library Folder").

In attesa del primo aggiornamento sono tornato felicemente ad OE 4.5.

 

Rino Giardiello, Site Manager - 27-10-99

Nadir, Fotografia & Contax : http://www.intermed.it/nadir

Nadir e' il sito italiano per tutti gli appassionati di fotografia, premiato da "il Sole 24 ore" come il miglior sito di "Arte e Cultura" del 1998, completamente autonomo ed indipendente, privo di pubblicita' e vendite on line.