Vai alla versione corrente di Tevac, dove si parla di Apple, Macintosh, iPad, iPhone e Digital Lifestyle

 

Spigolando...

News di Febbraio 2001

[ Ultimissime News ] [ Archivio mesi precedenti ]

 

Mercoledì 28 Febbraio, ore 20:53

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Dark City (Movies), Go ultralight and unwired (PowerBook G4), iTunism 1 (Music), Mucha Summer (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Per gli Amici de IlMac. (Daniele Volpi)
Vi ho già parlato del nuovo concorso de ilMAC.net; fra tutti quelli che si registraranno con l'apposito modulo, entro il 24 Marzo 2001 (e tra tutti gli utenti già registrati) verranno estratti a sorte due nominativi ai quali verranno assegnati rispettivamente: ThemePark World (un gioco molto grazioso) oppure Adobe Photo Deluxe 2.0 (un programma per il fotoritocco) Entrambre i software, ovviamente, sono originali e per Macintosh. E allora perché non registrarsi, e magari leggere le novità del sito? 8)

Disc Burner ora supporta drive di terze parti. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato Disc Burner 1.01. Questo ve lo abbiamo già detto. Ora però Disc Burner supporta una cerrta quantità di masterizzatori di terze parti. Vi voglio evitare un collegamento alle Til di casa Apple per sapere se il vostro può funzionare con il programma (e di scaricare DB se il vostro CD-R non viene supportato!). I dispostivi supportati sono:

WebSTAR Server Suite 4.4b2. (Daniele Volpi)
4D ha rilasciato una beta pubblica della sua WebSTAR Server Suite 4.4b2, che presenta "un migliore supporto per Java, integrazione fra WebSTAR e 4D, una nuova funzione diposta elettronica basata sul Web completamente configurabile, una migliore performance ed affidabilità, nonché capacità più forti di encrittazione dei dati per gli utenti internazionali. Il programma include un plug-in capace di colegare WebSTAR con il motore Tomcat Java Servlet per l'utilizzo della tecnologia JSP.

Pazzesco! Guy Kawasaki HA TRADITO! (Daniele Volpi)
L'Apple Evangelist Guy Kawasaki ha voltato le spalle alla causa e si è presentato ai lavori del PartnerWorld 2001 organizzato dalla IBM con il suo nuovo IBM ThinkPad, secondo quanto racconta Macworld UK. NON C'E' PIU' RELIGIONE... 8(

Fan Software potenzia Insecticide. (Daniele Volpi)
Fan Software ha annunciato un aggiornamento per Insecticide, la sua utility anivirus per Macintosh. La nuova versione, 1.0.1, è disponibile per il download direttamente dal sito Web della Fan Software [1.2 MB]. Il programma presenta carateristiche avanzate come la protezione in background, il controllo euristico dei file per la ricerca di nuovi virus il supporto per la ricerca di macrovirus e molto altro. Già compatibile con MacOS 9.1, la Fan Software ha assicurato che Insecticide sarà presto anche compatibile con MacOS X. La versione 1.0.1 del programma incorpora le modifiche:

Il programma richiede un PowerPC con almeno 12 MB di RAM o più. Insecticide viene distribuito come shareware e costa 25$.

HP presenta tre nuovi scanner. (Daniele Volpi)
Hewlett-Packard Co. ha annunciato tre nuovi scanner piani, i modelli Scanjet 7400C, 7450C e 7490C. i tre nuovi dispositivi presentano una risoluzione ottica di 2400 dpi ed iincorporano un secondo sensore, progettato in modo specifico per scansioni ad alta velocità e basse risoluzioni. La nuova serie di dispositivi presenta un sensore da 2400 dpi principale che opera in abbinamento con un secondo da 600 dpi. Utilizzando due elementi separati i nuovi scanner della famiglia Scanjet sono in gradio di fornire sia immagini ad alta risoluzione che scansioni ad alta velocità, il tutto senza dovere sacrificare la qualità delle scansioni. HP indica che gli stessi dispositivi sono in grado di determinare in modo autonomo quale dei due sensori utilizzare per il proprio lavoro. Per le scansioni a bassa risoluzione il dispositivo opterà per il sensore da 600 dpi, capace di realizzare un preview della scansione in soli 4 secondi. Per le scansioni ad alta risoluzione, come diapositive e negativi, lo scanner passa al sensore da 2400 dpi. I nuovi modelli possono utilizzare una profondità di colore di 48-bit e bottoni frontali programmabili per scansioni, email, fax ed il lancio del programma OCR. Tutti i modelli sono dotati di interfacce USB e SCSI; compatibili con MacOS 8.5 e superiori, il modello 7400C costerà circa 500$, mentre il 7450C ed il 7490C verranno messi in vendita a 700 e 1000$ rispettivamente. I dispositivi dovrebbero arrivare sugli scaffali in Aprile.

Nuova build di Fizzilla disponibile. (Daniele Volpi)
Disponibile una nuova versione di Fizzilla scaricabile direttamente dal sito Web dedicato alla Mozilla Organization [11 MB]. Fizzilla rappresenta la versione carbonizzata di Mozilla, progettata per funzionare su MacOS X. Mozilla è un browser per la Rete open source progettato per aderire fortemente agli standard, e per fornire elevata performancee portabilità. Fizzilla incorpora il supporto per le spcifiche Apple Carbon 1.2, che consentono al programma di girare sotto MacOS X, oppure MacOS 9 equipaggiato con CarbonLib 1.2.x.

File Buddy 6.0.6 corregge un problema. (Daniele Volpi)
SkyTag Software ha rilasciato File Buddy 6.0.6, una nuova versione per la sua popolare utility per la gestione dei file sotto MacOS. La nuova versione può essere scaricata direttamente dal sito Web della SkyTag Software [879 KB]. Utilizzando File Buddy, gli utenti possono visualizzare ed editare alcune caratteristiche dei file e delle cartelle; creare applicazioni autonome che automatizzano alcuni compiti ripetitivi e che applicano in modo automatico determinate operazioni sui file; è possibile trovare file e cartelle utilizzando un numerose set di criteri di ricerca; realizzare una grande quantità di operazioni suigli elementi trovati. File Buddy 6.0.6 contine una correzione per un possibile crash, che poteva accadere durante la ricerca di elementi multipli utilizzando il contenuto dei dati e delle risorse, quando non venivano trovati dei duplicati. Il programma richiede un PowerPC con System 7.6.1 o superiore. File Buddy 6.0.6 è distribuito come shareware per circa 40$.

WebSiphon Enterprise Module. (Daniele Volpi)
Security Software ha reso disponibile ancora la sua ODBC connectivity per WebSiphon con il suo WebSiphon Enterprise Module.

OMF Composition Import. (Daniele Volpi)
OMF Composition Import, previsto per la primavera, viene descritto come la soluzione per gli editor che fanno uso di Avid e che lavorano con Adobe After Effects.

VueScan 6.7.3. (Daniele Volpi)
VueScan 6.7.3 della Hamrick softwarwe aggiunge il supporto per gli scanner USB nella sua utility per gli scanner a film. [762 KB]

MGI 2.1. (Daniele Volpi)
MGI 2.1 della PagePlanet è una"major" update per il plug-in dell'azienda dedicato a WebSTAR ed agli atri server Web compatibili, che aggiunge un grabnde numero di funzioni dinamiche al sistema. La versione 2.1 aggiunge capacità di upload di file HTTP e capacità ODBC per la compatibilià con i database di terze parti come FileMaker Pro, dBase, FoxPro ed Oracle 6/7 (la compatibilità con Oracle 8 ed SQL 7 arriverà presto). Una demo è disponibile online. [6.2 MB]

Midia 100 i 7.0.2. (Daniele Volpi)
Media 100 ha rilasciato Media 100 i 7.0.2 software, che include l'update v7.0.2 per Media 100 i, il Media 100 Test Diagnostic versione 02.20.2001 e la versione 5.0.2 dell'update per Cleaner 5, già rilasciato separatamente alcune settimane fa. La versione 7.0.2 dell'update assicura il supporto per i sistemi Power Macintosh G4 "Digital Audio" (5-slot) approvati e fornisce la compatibilità con l'hardware della RealTimeFX. [11.6 MB]

Novità dalla Aladdin. (Daniele Volpi)
Aladdin ha rilasciato Aladdin Tuner 3.1.1, che corregge una incompatibilità con MacOS 8.1 e PowerTicker 2.0.1 Sources Update,che aggiorna alcuni elementi del programma.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Darwin tutorial: part 2. (Daniele Volpi)
MacInstruct ha rilasciato la seconda parte del suo tutorial su "Introduction to Darwin".

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Per chi usa MacOS X Beta. (Daniele Volpi)
Se vi interessa, una cosina per l'utilizzo di X:

Corregere il problema di sicurezza in SSH .
Se utilizzate SSH su Mac, ricordate che ci sono state numerose segnalazioni di problemi nella sicurezza per la versione 2.3.0. per ovviare al problema potete istallare OpenSSH 2.3 (disponibiule presso il
sito Web dedicato a OpenSSH) oppure disabilitare il protocollo SSH1, vero responsabile del problema. Per disabilitare SSH1, attivate una sessione di terminale, autenticatevi come root attraverso il comando su, quindi editate il file file /etc/sshd_config. prima però fate una copia di sicurezza di alcuni file (cp sshd_config sshd_config_old) solo per reatre al sicuro. cambiate all'interno del file la riga che recita #Protocol 2,1 alla forma Protocol 2. Ricordate di eliminare il carattere '#', altrimenti la linea non verrà considerata! salavet i cambiamenti ed uscite dall'editor. L'ultimo passaggio ancora da fareè la generazione di una chiave host DSA, da farsi mentre siete ancora autenticati come root. digitate ssh-keygen -d ed attendete la risposta del sistema che vi chiederà dove salvare il risultato dell'elaborazione. Digitate "/etc/ssh_host_dsa_key" come risposta, date due volte il "return" quando vi si chiederà la passphrase. Ora dovete chiudere e riavviare sshd, o far ripartire il sistema. se stavate utilizzando NiftyTelnet SSH (un client SSH1) il programma non funzionerà più. Potete utilizzare MacSSH, che è un client SSH2 o semplicemente la linea di comando Unix!

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Mercoledì 28 Febbraio, ore 04:21  

Un sorrisino... (Roberto Rota)
Alessandro Casnedi merita una particolare menzione: di controlli del genere ne occorrerebbero davvero, e di cose simpatiche come questa ne servirebbero almeno una al giorno, per cominciare (o terminare) allegramente la giornata:

"Ciao Mr. Tevac ogni tanto, dopo una lunga giornata passata ad aiutare utenti non propriamente collaborativi, sento la necessità di un pannellino come questo. Ve lo passo volentieri :-)
A presto! Alessandro"

AppleShare IP 6.3.3, richiedete l'aggiornamento. (Roberto Rota)
Disponibile su AppleStore (italiano) l'aggiornamento di AppleShare IP 6.3.3. Con 39.500 Lire si riceve su CD l'aggiornamento del server di rete comprendente una copia di Mac OS 9.1 (versione Inglese Internazionale).
Decisamente consigliato a tutti gli utenti registrati di AppleShare IP 6.x, anche solo per la copia di 9.1...
L'aggiornamento deve essere richiesto direttamente dall'utente finale, a questa pagina
le condizioni e la procedura per ottenerlo.
C'è tempo fino a giugno, ma non riducetevi all'ultimo momento...
Lo stesso aggiornamento, ma senza Mac OS 9.1, dovrebbe essere a breve rilasciato anche per il download gratuito, naturalmente sempre per gli utenti registrati, ma visto il software in questione io consiglio certamente di richiedere i CD di installazione e di sistema, in fondo che sono 40.000 Lire per avere i CD originali?

Aggiornamento per la rete, la sicurezza ed Internet. (Roberto Rota)
Uno dietro l'altro vi segnalo alcuni degli aggiornamenti più importanti rilasciati in queste ultime ore:

iMac e Titanium, prime impressioni. (Roberto Rota)
Maurizio Bergamaschi, che ringrazio, mi manda le sue prime impressioni sui nuovi iMac e PowerBook G4 dopo la presentazione nel Mondadori Multicenter di Milano:

"Ho avuto occasione di vedere "da vicino" i nuovo iMac, nel nuovo Mondadori Multicenter di via Marghera a Milano. Devo dire che visti dal vivo i nuovi iMac sono molto meno "vistosi" che guardati sul sito di Apple. Io li trovo divertenti, naturalmente è solo una mia impressione, ma anche i commenti della gente erano del mio parere. Per fare un esempio; anche comperare una "Ka", la famosa auto della Ford, richiedeva una certa dose di coraggio due anni fa, ora è un'auto che non si distingue più di tanto.
Insomma prima avevamo il computer colorato più bello del mondo, poi abbiamo potuto scegliere il colore, ora scegliamo il disegno no?
Ma il pezzo forte era il nuovissimo "TITANIUM",... uno spettacolo... è sottilissimo, ma ha comunque un peso discreto!! Tenerlo tra le mani è una esperienza unica (anche perché non potrò mai permettermelo) è di titanio satinato, e gradevolissimo al tatto. La tastiera sembra molto piccola e lo spazio per appoggiare i polsi è invece molto ampio, così come la dimensione del trackpad e del relativo pulsante. Il display è luminosissimo, grande come un foglio "A4" ed il coperchio che lo contiene è talmente sottile che se si tocca con decisione sul retro, si può notare che il display ne risente adombrandosi! Passa dallo stato di sleep ad acceso in meno di due secondi, le antennine per "air-port" sono leggermente incavate sui due lati destro e sinistro. Ha tutte le prese possibili ed immaginabili e dulcis in fundo; sul coperchio campeggia la "mela" luminescente.
Maurizio Bergamaschi"

Adobe e la pirateria. (Roberto Rota)
Marcello Testi, che ringrazio, dice la sua sugli inviti alla delazione del sito Adobe, segnalati ieri:

"Non c'è da stupirsi. Mi sembra che Adobe sia membro, insieme a Microsoft ed altri pezzi grossi, della famigerata BSA, quella degli spot terroristici e dell'invito alla delazione, nonché della pubblicità stroncata perché dava del pirata a vanvera...
I pezzi grossi ci sono tutti dentro, compresa Apple...:("

Sul mancato Photoshop 6.01. (Roberto Rota)
Carlo Notarianni, che ringrazio, mi scrive in merito alla pubblicazione dell'aggiornamento di Photoshop 6.0.1, immediatamente ritirato. Per quelli che non hanno avuto il suo tempismo, anche se la versione pubblicata era quella inglese, occorre aspettare che Adobe annunci il rilascio definitivo:

"Ciao Roberto, io l'update a PSD 6.01 l'ho scaricato dal link indicato ed ha funzionato perfettamente....
By By Carlo Notarianni"

Opera 5, prime impressioni (Roberto Rota)
Salvatore Facineroso, che ringrazio, prova Opera 5 e mi manda le sue impressioni:

"Ciao rob, come sai utilizzo un Power Mac 4400/200 con System 8.6 e 80 MB di ram.
ho installato opera una settimana fa. Da allora non ho mai incontrato problemi. velocissimo nel richiamare le pagine già visitate, ma anche le pagine nuove. Per essere in alfa non ha mai fatto, al momento, crash (termine di paragone IE5). Veloce, leggero e stabile... un po' di problemi con talune pagine nel "leggere" correttamente i fonts. Mi chiedo come sarà la versione finale.
Al momento pollice indubbiamente su per gli smanettoni norvegesi.
Salvatore Facineroso"

Opera per Mac. (Tiziano Dal Farra)
Una serata all'Opera. Da MacDownload: La cantante si sta solo schiarendo la voce, ma l'inizio è promettente. Non tutte le funzioni previste sono a regime, ma sembra comportarsi in maniera estremamente interessante.
A quando l'acuto? Facciamo il tifo!!

Dilemma... (Tiziano Dal Farra)
Essere o non essere? (in guerra diretta con M$?) Apple deve o no rendere disponibile OS X a Wintel?
Su OS Opinion, un
interessante articolo (inglese) di Francisco J. Soto che propone alcune considerazioni sulle due possibilità.
Perché un neo acquirente dovrebbe comprare un Mac se potrà avere un (Dell, Compaq, Acer, etc) con uguale OS ma che percepisce come più veloce, accessoriato e conveniente?
Hmmmmm.... bella domanda.

Disc Burner 1.0.1 (Roberto Rota)
Solo per gli utilizzatori di Mac OS 9.1 versione U.S., almeno per il momento, è disponibile la nuova versione di Disc Burner 1.0.1, che comprende il supporto a molti masterizzatori di terze parti. Il popolo Mac del "resto del mondo", gli utenti di serie B secondo Cupertino ovvero i non americani o canadesi, italiani compresi, dovranno mettersi in coda ed attendere con la solita pazienza le versioni localizzate (ancora si attende iTunes 1.1).

URL Access 2.3, anche in italiano. (Roberto Rota)
Nuova versione di URL Acces 2.3, stranamente disponibile (vedi news precedente) sia in versione USA che in versione italiana.

SuperCard 3.6.3 (Roberto Rota)
E' disponibile la nuova versione di SuperCard 3.6.3, per gli estimatori di questo storico e potente software di sviluppo multimediale, spesso sottovalutato anche dalla stessa Apple. La nuova versione risolve alcuni problemi delle precedenti con QuickTime 4.1.2 e Mac OS 9.x.
Allo stesso sito è disponibile la versione preliminare di SuperCard 3.6.2b Player

Lavorare in gruppo, in rete. (Roberto Rota)
Dall'ufficio, o da qualsiasi parte del mondo purché ci sia un collegamento con Internet, le agende su Web personali e di gruppo permettono di gestire il tempo in modo ottimale. Se siete interessati, provate a dare un'occhiata a WebEvent, appena aggiornato, che funziona su praticamente tutti i server web più noti su ogni piattaforma, Mac OS X compreso. Su Mac OS 8/9 sembra funzionare solo con WebTen e non con WebSTAR, in quanto quest'ultimo non supporta le applicazioni Perl multi-thread (peccato...).

[Comunicato Stampa] Ircle in italiano da Italiaware.net (Roberto Rota)
E' con piacere che annunciamo il primo rilascio ufficiale di Ircle 3.1b8 in italiano.
Ircle è il più noto software per Macintosh di IRC, Internet Relay Chat. Con il client Ircle è possibile collegarsi ai server di chat di tutto il Mondo e chattare con chi si vuole, si può ascoltare audio inviato da altri utenti in rete sul proprio Mac, oppure inviarne a propria volta, ci si può scambiare messaggi privati ed anche files, o chattare in canali pubblici, e tutto con facilità di configurazione e di uso.
La versione italiana di Ircle è disponibile su:
www.italiaware.net oppure al sito: www.ircle.com, assieme le versioni in inglese, portoghese ed islandese.
La versione beta presenta numerose novità, rispetto alla versione precedente.
Visita
Italiaware.net e scarica Ircle 3.1b8 in italiano.
Cordiali Saluti, Massimo Rotunno

Provider, la qualità secondo il boss di Galactica. (Roberto Rota)
Su Punto Informatico un articolo che comprende anche dichiarazioni di Lorenzo Podestà, boss di Galactica e consigliere di AIIP (Associazione Italiana Internet Provider), sulle intenzioni dei provider di cercare soluzioni qualitative che offrano anche delle garanzie valide per l'utente.
Peccato che le belle parole arrivino dal patron di Galactica, storico Internet Provider purtroppo sommerso dalle critiche di utenti insoddisfatti, e per la cronaca va detto che Galactica non è l'unico provider ad essere nella burrasca...

Ancora su Galactica. (Roberto Rota)
Sullo stesso argomento della news poco sopra mi scrive Antonio Pappalardo di MacArt, anche lui nella schiera degli utenti insoddisfatti dal servizio offerto da Galactica, che mi invia per conoscenza questo suo "botta e risposta" con l'assistenza del provider dopo l'ennesimo disservizio lamentato:

"Gentile Cliente,
a seguito della nostra comunicazione del 18 dicembre 2000, ti informiamo di aver implementato un diverso piano di instradamento telefonico per ottimizzare l'utilizzo delle risorse di rete.
Quindi da oggi 23 febbraio e' attivo un nuovo numero di accesso; tale numero e': 800-33.01.49 che sostituisce la numerazione attualmente in uso.
Ti ricordiamo di cambiare subito i tuoi parametri di collegamento, poiché' da martedì 27 febbraio 2001 non ti sara' più possibile accedere al servizio utilizzando la vecchia numerazione.

Il numero nuovo non va
Dopo 40 minuti di tentativi ho telefonato ad un amico che è entrato con il vecchi numero. Bene sono stanco di passare il mio tempo davanti ad Accesso Remoto a fare tentativi. Vi prego di disattivare il mio account e di restituirmi quanto non goduto sulla tariffa annua. La sera ho voglia di rilassarmi e di stare collegato a leggere la posta, chattare e navigare. Così è un continuo accumulo di stress che non ho intenzione di coltivare.
Certo di una vostra collaborazione
Porgo distinti saluti
Antonio Pappalardo"
 

Martedì 27 Febbraio, ore 21:49

In Edicola. (Daniele Volpi)
Business Week i l'ultima pubblicazione (in ordine di tempo) a dedicare commenti positivi per il PB Titanium. Intanto anche il The Mercury News ha recentemente recensito il PowerBook G4, che include anche una piccola nota che spiega ai lettori il perché la nuova versione del portatile Apple porta come nome in codice proprio "Mercury". 8)

Apple registra altri tre nomi di dominio. (Daniele Volpi)
Apple ha registrato tre nuovi nomi di dominio durante la scorsa settimana; i tre inditrizzi puntano attualmente a tre pagine già esistenti nel sito Web dell'azienda. I tre nomi di dominio sono:

ischool.com e carbon.com puntano entrambi alla home page della Apple, mentre quicktime.net porta direttamente alla QuickTime information page della Apple.

Photoshop 6.01 appare e scompare. (Daniele Volpi)
Adobe aveva ieri "inavvertitamente" rilasciato, ed oggi ha rimosso, un nuovo aggiornamento per Photoshop 6.01. L'update, che dovrebbe essere rilasciato nuovamente nei prossimi giorni, corregge alcuni problemi della precedente versione 6.0, che includoni i problemi ben noti con la selezione del colore, con l'esportazione dei clipping path e con la rimozione dei file temporanei.

Aggiornamenti dalla Vicomsoft. (Daniele Volpi)
Vicomsoft ha rilasciato Vicomsoft Internet Gateway 6.8.2, che fra le molte novità assicura la piena compatibilità con MacOS 9.1. Ora la sua RapidCache è in grado di uteilizzare le grandi partizioni dei dischi rigidi oltre i 30 GB. Disponibile anche Vicomsoft SurfDoubler 6.8.2 che assicura la piena compatibilità con MacOS 9.1 e diversi piccoli miglioramenti.

GraphicConverter 4.0.4. (Daniele Volpi)
Lemke Software ha rilasciato una nuova versione del suo GraphicConverter, il popolarissimo programma per l'editing delle immagini digitali. La nuova versione può essere scaricata dai link che trovate sul sito Web della Lemke Software. GraphicConverter consente agli utenti di convertire immagini in diversi formati e provvede numerosi strumenti per la loro manipolazione. Il software è in grado di realizzare la conversione automatica di gruppi di immagini, sfrutta AppleScript e supporta 145 formati grafici diversi. La nuova versione di GraphicConverter 4.0.4, presenta un enorme numero di miglioramenti, che includono:

GraphicConverter è distribuito come shareware e costa 30$. Il programma richiede un Mac con un processore 68020 o superiore, System 7 o superiore e 3 MB di RAM disponibile (8 MB per un Power Mac).

Thursby offre un interessante upgrade per TSStalk. (Daniele Volpi)
Thursby Software Systems, Inc. ha inaugurato una promozione speciale per l'aggiornamento a TSStalk 2.0 dedicato agli utenti di TSStalk, COPSTalk e PC MACLAN. (TSStalk consente alle postazioni PC di accedere ai file Mac condivisi). l'aggiornamento è gratuito per gli utenti che hanno acquistato TSStalk 95/98/NT dopo il primo di Ottobre 2000, o 50$ per gli utenti che hanno acquistato il pacchetto prima di quella data, oppure per gli utenti registrati di COPSTalk e PC MACLAN. l'offerta sarà valida per tuto il prossimo mese di Marzo.

Nuovo Bug nella sicurezza di Outlook per Windows. (Daniele Volpi)
ZDNet riporta cheOutlook 97/2000 e Outlook Express 5.01/5.5 presentano un pericoloso buco nella sicurezza, nel modo in cui le VCard gestiscono alcuni dati sensibili. Microsoft è al corrente del problema, che non colpisce le versioni di Outlook per la nostra piattaforma.

AppleShare IP 6.3.3 corregge un problema. (Daniele Volpi)
I 'Registered Apple developers' possono scaricare una nuova versione di AppleShare IP , la 6.3.3, che corregge i problemi di Windows 2000 con la condivisione dei file ed ha altri miglioramenti nella gestione dei collegamenti SMB. E' possibile ottenere altre informazioni su questo argomento presso la pagina dedicata all'AppleShare IP special report di MacWindows. Inoltre è possibili acquistare ASIP 6.3.3 presso l'Apple Store. Inoltre il sito Web dedicato ad AppleShare IP presenta una pagina specifica per ASIP 6.3.3. L'upgrade, comunque, non sembra esere ancora disponibile presso la pagina dedicata agli aggiornamenti.

PowerLogix porta il G4 su alcuni iMac. (Daniele Volpi)
PowerLogix ha annunciato il suo nuovo iForce G4; l'aggiornamento è progettato per rimpiazzare la scheda G3 inserita nei vecchi iMac con un nuovo processore G4 a 500MHz. L'aggiornamento è atteso per la seconda metà del 2001. L'iForce G4 è progettato per l'istallazione nei sistemi che vanno dall'iMac Rev A sino alla versione Rev D (gli originali "Bondi Blue" ed i sistemi "fruit colored" che operavano a 266 o 333MHz). L'aggiornamento viene equipaggiato con una backside cache da 512KB o da 1MB a seconda del modello. PowerLogix afferma che i sistemi aggiornati non soltanto presentano una migliore performance, ma che sarebbero anche in grado di trarre il massimo vantaggio dai programmi scritti per utilizzare il codice AltiVec, come Adobe Photoshop, Premiere e SoundJam. L'iForce G4 verrà reso disponibile nelle configurazioni:

PowerLogix ha dichiarato che l'aggiornamento si presenta come molto simile alla scheda processore fornita dalla casa madre, che in molti modelli è realizzata su scheda figlia e che può essere sostituita con l'aggiornamento G4.

Presentato After Effects 5.0. (Daniele Volpi)
After Effects 5.0 è l'ultima versione dell'applicazione della Adobe per l'inserimento di effetti nei video; il programma viene fornito di un "true 3D compositing environment," new paint tools, 16-bit color support, numerous productivity enhancements and more. It will ship in Q2 in two configurations, a $650 Standard bundle and a $1500 Professional version, with "additional keying, motion control and distortion tools, audio effects, 3D channel effects, 16-bit per channel color, vector paint tools, and support for network rendering." [Creative Mac has an interview with the After Effects product manager, who discusses why Adobe did not announce a Mac OS X-native version (it will run in Classic mode, however).]

Due segnalazioni da MacInTouch. (Daniele Volpi)
Alcune interessanti segnalazioni da MacInTouch:  

Parliamo di iTunes. (Daniele Volpi)
Se avete la possibilità di utilizzare iTunes, ecco alcuni consigli che possono tornare utili:

Nuove Til da Mamma Apple. (Daniele Volpi)
Alcune Til appena rilasciate:

Un tutorial sulla sicurezza. (Daniele Volpi)
MacInstruct presenta un nuovo tutorial dedicato alla sicurezza dei file. Punto focale del documento l'utilizzo di PGP (Pretty Good Privacy).

Notes chede collaborazione per il suo client Mac. (Daniele Volpi)
Lotus ha rilasciato in Rete un questionario è chiede un piccolo aiuto dagli utenti per la realizzazione del prossimo client Mac-compatibile di Lotus Notes.

Red Hat vs. Microsoft. (Daniele Volpi)
Questo articolo di ZDNet descrive la guerra di parole che si sta svolgendo fra Microsoft e Red Hat riguardo Windows e Linux.

Dreamweaver e MacOS 9.1: ancora problemi. (Daniele Volpi)
MacFixit ha già trattato i problemi fra Dreamweaver e MacOS 9.1. Il sitoha segnalato una particolare pagina sul sito della Macromedia dove si afferma che "la versione trial di Dreamweaver non funziona con MacOS 9.1". Il problema è legato al file file ETSerial Library. La soluzione è semplice: accertatevi che il file si trovi nella posizione richiesta, la cartella Macromedia Dreamweaver folder o la cartella Estensioni.

Disponibile la nuova beta di MUSICMATCH Jukebox 2.0. (Daniele Volpi)
E' disponibile la MUSICMATCH Jukebox 2.0 beta. Il programma è in grado di estrarre file da CD e masterizzarli; codificare i file in formato MP3 in qualità CD, realizzare canali audio per la trasmissione di file MP3personalizzati e molto altro.

Aggiornato il MacOS 9.1 Report su MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato il suo report Troubleshooting Mac OS 9.1 con alcune piccole aggiunte.

I vantaggi ad usare il Mac nella grafica? (Daniele Volpi)
Presso questo thread dei forum di MacFixIt si chiede: "Quali sono i vantaggi dei professionisti nell'utilizzare il Mac per Photoshop e la grafica?"

Cancellati alcuni furum di MacFixIt. (Daniele Volpi)
Parecchi forum localizzati presso MacFixIt (Troubleshooting Hardware, Troubleshooting Software e Troubleshooting Mac OS 9) presenatno i chiari sintomi di corruzione dei file. Fate attenzione se tentate di caricare questa pagine...

Ogg Vorbis. (Daniele Volpi)
Insieme all'inaugurazione del nuovo sito Xiph.org, i creatori del codec audio open-source Ogg Vorbis hanno rilasciato la beta 4 del programma, che migliora performance e qualità. Le prossime versioni di N2MP3 Professional e DropOgg verranno rilasciate con il nuovo codec. Ogg Vorbis è simile al ben noto MP3, ma crea file MOLTO più piccoli.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Martedì 27 Febbraio, ore 03:54

Quasi quasi non me ne accorgevo, me l'ha fatto notare il buon Volpino nella lista Mac Support, ma il contatore che segna le visite di questa pagina (e solo di questa) da quando questo sito è diventato "100% Mac", ovvero dal 2 marzo 99, ha superato quota 300.000.
Una media di 150.000 l'anno, 12.500 al mese, 416 al giorno (statistica ingannevole, in due anni gli accessi sono più che quadruplicati ed i numeri di oggi sono ben diversi...). Ogni "giro di boa" è una buona scusa per festeggiare...
Tanti? Pochi? Non lo so e non mi interessa.
Quello che conta è che siete sempre di più e che apprezzate il lavoro che viene fatto su queste pagine, altrimenti non ci tornereste tanto spesso e non inviereste tanti contributi.
Grazie per queste soddisfazioni...
Roberto Rota

Nuova vita per gli iMac 233-333. (Roberto Rota)
PowerLogix iForce G4 è una scheda di accelerazione G4 (G4, non G3!) appena rilasciata che promette di far scintillare gli iMac prima serie 233/333 MHz. E' disponibile in quattro configurazioni: 400 MHz con 512 KB di cache, 400 MHz/1 MB, 450 MHz/1 MB, e 500 MHz/1 MB, rispettivamente a 380, 400, 580 e 700 Dollari.

Adobe Photoshop 6.0.1 (Roberto Rota)
Ieri VersionTracker segnalava il rilascio di Adobe Photoshop 6.0.1, ma l'aggiornamento, che ho potuto vedere anch'io nel server FTP di Adobe, è stato subito ritirato ed i redattori del sito hanno ricevuto una nota da Adobe che li pregava di rettificare la segnalazione. A questo punto occorre aspettare solo che Adobe lo annunci ufficialmente e lo renda disponibile di conseguenza, magari anche per le versioni localizzate.

Ciaoweb e Apple (Roberto Rota)
Comelli Marco, che ringrazio, mi scrive riguardante una segnalazione pubblicata di recente in cui si citava il sito CiaoWeb.it. Sono lieto di sapere che il portale italiano segue con attenzione il mondo Macintosh, e li invito a segnalarmi le loro iniziative al riguardo:

"Egregio Rota, sono il responsabile del canale computer di Ciaoweb. Grazie per la segnalazione. Comunque, parliamo di Mac perché è un argomento che ci interessa, e non perché abbiamo il link di Silene (non è uno sponsor, è un partner di e-commerce). Anzi, Silene ha voluto venire proprio perché siamo il solo portale in Italia che segue con continuità il mondo Apple. E poi, se va a vedere nella sezione siti ospiti, troverà i mirror a due comunità Apple (ItaliaMac e MacInEurope).
Le nostre credenziali sono OK... ;-)
Saluti e grazie ancora, Marco Comelli
Responsabile Canale Computer
Ciaoweb Portal "

[Press Releases] RealCADD 2.50
All'indirizzo
http://www.adx-online.com/realcadd/realcadd.htm l'annuncio della disponibilità di RealCADD 2.50, software CAD per Mac e Windows. Nella nuova versione molte implementazioni di rilievo, tutte documentate all'indirizzo sopraccitato.

Un mondo di spie? (Roberto Rota)
Nicola Facchini, che ringrazio, mi manda questa inquietante immagine che arriva dal sito web di Adobe. Pensavo che l'incitamento alla delazione fosse un fenomeno tipicamente italiano ma mi devo ricredere:

"Va bene l'onestà nel comprare il software, ma addirittura una pagina per denunciare i ladri?
Grazie per la fiducia, Adobe.
Nicola"

[Comunicato Stampa] Ircle in italiano da Italiaware.net (Roberto Rota)
E' con piacere che annunciamo il primo rilascio ufficiale di Ircle 3.1b8 in italiano.
Ircle è il più noto software per Macintosh di IRC, Internet Relay Chat. Con il client Ircle è possibile collegarsi ai server di chat di tutto il Mondo e chattare con chi si vuole, si può ascoltare audio inviato da altri utenti in rete sul proprio Mac, oppure inviarne a propria volta, ci si può scambiare messaggi privati ed anche files, o chattare in canali pubblici, e tutto con facilità di configurazione e di uso.
La versione italiana di Ircle è disponibile su:
www.italiaware.net oppure al sito: www.ircle.com, assieme le versioni in inglese, portoghese ed islandese.
La versione beta presenta numerose novità, rispetto alla versione precedente.
Visita
Italiaware.net e scarica Ircle 3.1b8 in italiano.
Cordiali Saluti, Massimo Rotunno

I Mac a scuola (Roberto Rota)
Nicodemo Misiti, che ringrazio, riprende l'argomento (importantissimo) dei computer Macintosh nelle scuole:

'Cari amici di Tevac, oltre ad essere un utente Mac e un professore di lingue (fresco di concorso), lavoro ormai da molti anni come programmatore di CD-Rom e collaboro con vari di istituti scolastici calabresi nella formazione multimediale dei docenti e dei ragazzi. Ho deciso di scrivere per spiegare (dal mio punto di vista) la scarsa penetrazione di Apple nelle scuole italiane.
1) In principio fu la Falcucci: mi hanno raccontato che c'era una volta una ministra che per favorire l'utilizzo dei computer a scuola emanò una circolare (io però non l'ho vista) in cui si diceva che le scuole potevano comprare qualsiasi tipo di computer purché fosse un PC di marca Olivetti. Se ciò fosse vero spiegherebbe come mai molte scuole sono ancora invase da vecchi 386/486 di tale marca e risalenti a quel periodo.
2) Scarsa rete di vendita: quando io vado a proporre ad una scuola l'acquisto di Mac per l'aula multimediale (e la Apple per questo non mi paga...) mi sento dire che il negozio più vicino si trova nella città capoluogo di provincia (a volte distante anche 80 Km dalla scuola) mentre nel piccolo paesino dove è situata la scuola ci sono almeno 2/3 assemblatori PC.
3) I programmi: alle scuole spesso arrivano demo o pieghevoli pubblicitari di software didattico per Win, oltre ai CD (sempre per Win) che oramai le case editrici danno in omaggio con i libri. Che io sappia la Apple non ha mai fatto nulla di tutto questo.
4) Supporto: nonostante la buona riuscita del settore educational del sito web, non esiste da parte di Apple un supporto serio sulla didattica che coinvolga tutte quelle scuole (e non solo sempre quelle tre o quattro del Centro/Nord) che decidono di attrezzare in tutto o in parte con Mac le aule multimediali.
Basterebbe poco, come mandare queste scuole materiale informativo e CD dimostrativi di prodotti per la scuola. Apple ha (o potrebbe procurarsi dai rivenditori) gli elenchi delle scuole che acquistano Mac.
5) Manca un iMac dedicato alla scuola.
Si potrebbe pensare a delle configurazioni specifiche di iMac con programmi per le diverse fasce scolastiche (CD-Rom su "colori e forme" per le materne;
"alfabeto e lettura" per le elementari, una enciclopedia o un corso di lingua multimediale per medie e superiori) il costo al pubblico dei cd oscilla dalle 30.000 alle 90.000 (ad Apple costerebbero ovviamente molto meno).
E potrei continuare...
Un salutone prof. Nicodemo Misiti"

WebSTAR Server Suite 4.4 Public Beta 2 (Roberto Rota)
Amanti del pericolo e delle preview, è disponibile una nuova versione beta della celeberrima suite per server Macintosh. WebSTAR Server Suite 4.4 Public Beta 2 è disponibile per il download, la versione scaricabile funziona per due ore consecutive al giorno senza codice di registrazione oppure si può richiederne uno più "permissivo".

 

Lunedì 26 Febbraio, ore 21:22

Ask Dr. Mac #62. (Daniele Volpi)
Anche questa settimana Bob LeVitus ha pubblicato la solita colonna dedicata al Dr. Mac; siamo arrivati alla numero 62, e la fila dei pazienti si allunga. Se volete mettervi in fila, pigliate il numero. Ma fate in fretta!

In Edicola. (Daniele Volpi)
Macworld UK - Marzo 2001 - http://www.macworld.co.uk/
Al volo: questo mese si parla (e si vede!) tutto quello che ci è capitato fra capo e collo durante il Macworld Expo di San Francisco. Inoltre si recensisce Premiere 6.0 e vi potete predere attraverso una prova comparativa sui Monitor CRT (quelli cicciotti con il tubo catodico!).

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Mac OS X (Logos, Mac OS X), Purple flowers (Flora), 3 tone slither (Art), Danger Girl (Animation). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Cosa dice la stampa sui nuovi iMac.(Daniele Volpi)
Stephen Beale di MacWEEK, scrive che i nuovi iMac sono molto più interessanti se visti "dal vivo" piuttosto che in fotografia. Il giornalista scrive, "Guardandoli semplicementeand "psichedelici," ma il design appare molto più elegante ed attuale se visti dal vivo". Invece, a dispetto dell'aggiunta del CD-RW, dei processori più veloci e della diminuzione nel prezzo per il Cube, CNet dedica un articolo al fatto che alcuni analisti non hanno visto positivamente le nuove offrete degli iMac, alcuni per i colori piuttosto estrosi, altri per il riposizionamento verso l'alto nel prezzo dei modelli entry-level.

Rilasciato il nuovo drivere per Retrospect. (Daniele Volpi)
Come già annunciato da molti (potete vedere il precedente articolo di MacFixIt ), il Retrospect 4.3 driver update 2.1 è ora disponibile presso il sito Web della Dantz. L'aggiornamento deve essere utilizzato con la versione 4.3 per tutti i prodotti dedicati al Mac della serie Retrospect Backup.

E' disponibile Eudora 5.1b1. (Daniele Volpi)
Qualcomm ha rilasciato una beta pubblica di Eudora 5.1. Secondo quanto riportato nel file Read Me dell'applicazione, la beta può essere istallata in un sistema dove già si trova una versione precedente del programma e risulta disponibile nei tre modi canonici che già conosciamo: Light, Sponsored e Paid. Ecco alcune novità:

Passare da iTunes 1.1 a Toast. (Daniele Volpi)
MacFixIt presenta un trucco per configurare Conflict Catcher in modo da rendere semplice il passaggio fra iTunes e Toast:

  1. Create un gruppo chiamato "CD-RW iTunes Attivo" ed aggiungetegli le tre estensioni: "Authoring Support", "FireWire Authoring Support" e "USB Authoring Support."
  2. Create un gruppo chiamato "CD-RW Toast Attivo" ed aggiungetegli le tre estensioni: "Toast CD Reader", "Toast FireWire Support" e "Toast USB Support".
  3. Create un gruppo di sicurezza che comprenda soltanto le estensioni "Authoring Support" e "Toast CD Reader".
  4. A questo punto, selezionando il gruppo "CD-RW iTunes Attivo" o "CD-RW Toast Attivo" nel pannello Group Links, disabiliterà automaticamente le estensioni incompatibili.

Per risolvere il limite delle regole in Entourage. (Daniele Volpi)
MacFixIt mette l'accento sulla segnalazione di un lettore in merito alla lunghezza delle "regole" in Entourage; il problema delle regole nel programma con più di 10 criteri (per maggiori informazioni potete fare riferimento alle pagine uno e due su MacFixIt) è ben noto sulla lista diposta elettronica Entourage-Talk. Il team di sviluppo presso Microsoft che si occupa del programma sarebbe all'opera per la sua risoluzione in una futura maintenance release. per il momento la sola soluzione possibile è quella di creare una nuova regola che comprenda i criteri che non sono entrati nella prima. 

Una rivoluzione per i programmatori. (Daniele Volpi)
Revolution Public Beta 1.0 è la prima versione di un nuovo programma di sviluppo che consentirà ai programmatori di crerare applicazioni in grado di girare su MacOS, Windows, Linux e tutte le versioni più popolari di UNIX (MacOS X compreso).

Nuova vita per il vecchio HD di un PowerBook. (Daniele Volpi)
Il numero di questi giorni di Tidbits contiene un articolo che descrive come trasformare il disco rigido di un vecchio PB in un secondo disco per un PowerBook G3 (1998, 1999 e 2000) che si inserisce nell'expansion bay.

Per utilizzare iTunes con MacOS 8.x. (Daniele Volpi)
iTunes Mac OS 8 patch consente di utilizzare iTunes con MacOS 8.5/8.6. Di default, iTunes "richiede" la presenza sul sistema di MacOS 9.  [365 KB]

Nuovi commercial da Apple. (Daniele Volpi)
Appleha rilasciato cinque nuovi spot pubblicitari per la televisione dedicati a iMac/iTunes disponibili in formato QuickTime. Gli spot sono stati mostrati per la prima volta durante il keynote del Macworld Expo Tokyola scorsa settimana.

Il TARGA Cine System fuori dall'Applestore. (Daniele Volpi)
Il Pinnacle TARGA Cine systems dedicato ai sistemi Apple viene segnalato come "temporarily unavailable" presso l'Apple Store; esiste la possibilità che venga rilasciato un aggiornamento per il boundle del sistema con Final Cut Pro.

Una offreta interessante per shareware di qualità. (Daniele Volpi)
Fino al prossimo 24 Marzo, Greg Landweber ha deciso di offrire alcuni dei suoi programmi in un particolare Greg's Bundle per soli 20$. Il Greg's Bundle comprende Greg's Browser, PowerWindows e SmoothType.

Novità presso il 'QuickTime movie trailer park'. (Daniele Volpi)
I nuovi filmati comprendono "The Mexican", "Along Came a Spider", "Sweet November" e "Down to Earth."

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Lunedì 26 Febbraio, ore 04:28

Alcune iMac-considerazioni per iniziare la settimana...
Su
Mac Support, ma non solo, si discute sulle scelte estetiche e tecnologiche dei nuovi iMac.
I due nuovi motivi "flower power" e "blue dalmatian", se a prima vista possono apparire ai più effetto di qualche strana sostanza, possono effettivamente essere il seguito ideale di una filosofia estetica dei computer iniziata con i primi modelli. Non è escluso che a breve potremo trovare sugli scaffali dei rivenditori iMac dai motivi più bizzarri, per la gioia di arredatori e di quanti non amano il grigiore nei propri strumenti di lavoro. Continuo a sostenere che questi due ultimi modelli esteticamente non riescono a piacermi, non mi metterei mai un iMac a fiori o a pois sulla scrivania, ma non è detto che con un iMac stile "Paul Klee" un domani non possa cambiare idea...

Diverse invece le polemiche sui contenuti tecnici delle nuove macchine.
Non ci sono più iMac con lettore DVD incorporato, sostituito dal masterizzatore CD. Eppure il DVD è stato uno dei punti di forza delle serie precedenti, e tutto considerato l'acquisto di un masterizzatore USB esterno è meno impegnativo rispetto ad un lettore DVD. A mio avviso un modello con lettore DVD dovevano lasciarlo, oppure permetterne l'opzione.
USA e resto del mondo, differenze anche per gli iMac. Se non lo avete ancora letto in giro vi preannuncio che l'iMac 500 venduto in italia (ed in tutto il resto del mondo USA esclusi) è meno prestante di quello riservato al mercato US-Canada. Non c'è stato keynote dove Steve Jobs non abbia menzionato il fatto che l'Europa é un dei maggiori mercati per Apple, in continua espansione, ma evidentemente sono solo parole di convenienza. Non è simpatico, caro Steve, non ho gradito...

Concludo con la notizia che Mac Support, la mailing list nata in seno a Tevac.com per essere un supporto ed un ennesimo punto di incontro per gli utenti Mac italiani, durante il fine settimana ha cambiato server. Nata tra le liste di eCircle, che ringrazio per il supporto offerto, la lista si è trasferita sullo stesso server che gestisce la posta e le altre mailing list targate Tevac.com, un simpatico Macintosh naturalmente.
Il software di gestione è Macjordomo, listerver freeware realizzato da Michele Fuortes.
La lista conta già 200 iscritti e gode di buona salute, con tanti amici simpatici che vi scrivono e si scambiano idee e consigli.
Roberto Rota

AppleStock e gli ultimi eventi Apple. (Roberto Rota)
Rubrica aggiornata, rubrica arrabbiata... bene, il MacWorld di Tokyo è terminato! Che cosa è rimasto? Tra gli addetti ai lavori (leggasi analisti di mercato e analisti finanziari) non poco sconcerto. Tutti aspettavano Apple al varco, Apple si è esposta malamente con un MacWorld che ha tradito le attese di tutti:
analisti e appassionati del Mac. Godono gli anti-mac per eccellenza!
Sappiamo tutti che l'unica vera novità è la scheda grafica che arriverà in anteprima sul mac e poi sui pc, ma per il resto...
Continua su
AppleStock

GraphicConverter 4.0.4 (Roberto Rota)
Nuovo aggiornamento correttivo per GraphicConverter 4.0.4, indispensabile software shareware che non può mancare nel "corredo" di ogni Macintosh. Riconosce e converte praticamente tutti i formati grafici, con buone capacità di manipolazione. In questa pagina il lungo elenco dei problemi minori risolti con questa nuova versione.

Outlook, non c'è pace per la posta elettronica. (Roberto Rota)
Che l'accoppiata Outlook + Windows sia un colabrodo in fatto di sicurezza e di virus è risaputo, e pure Microsoft è ben informata in materia tanto che ha rilasciato una patch che corregge un pericoloso problema riguardante le vCard, gli odiosi biglietti da visita elettronici introdotti da Microsoft come allegati dei messaggi di posta elettronica.
Ne parla
Punto informatico in questa pagina.

Prime impressioni su Opera per MAC (Roberto Rota)
Nicodemo Misiti, che ringrazio, mi scrive le sue impressioni su Opera, il nuovo attesissimo browser per Mac segnalato su questa pagina la scorsa settimana. E' una versione "molto preliminare", ben lontana dal poter essere usata normalmente anche solo per le funzionalità ancora assenti, ma devo dire che ne sono rimasto piacevolmente sorpreso pure io:

"Cari Amici di TEVAC sto provando con piacere la versione di Opera per Mac e devo dire che le prime impressioni sono positive. Leggero, compatibile e veloce... insomma una specie di miracolo se confrontato con due mastodonti come Explorer o Netscape.
Ci sono ancora problemi con le pagine protette (Banche, E-commerce) specie quelle orientate su Explorer per WIN (in questi casi nemmeno Netscape MAC riesce ad entrare e sono costretto ad usare solo Explorer MAC che si dimostra abbastanza compatibile).
prof. Nicodemo Misiti"

L'eco di MacArt (incazzato nero) (Roberto Rota)
Mi scrive Antonio Pappalardo di MacArt un lungo elenco di motivi di discussione niente male. Per motivi di spazio vi offro solo un accenno per ogni argomento, le versioni integrali le potete trovare naturalmente su MacArt:

iMac USA diversi da quelli per il resto del mondo (Roberto Rota)
Il problema è quello accennato all'inizio, l'evidenza la pone Alberto Capelli, che ringrazio.

"Salve, invio anche a voi questa e-mail che ho spedito a Macity, mi fa piacere leggervi quando arrivo in ufficio la mattina; non so se avete notato che la fascia media dei nuovi iMac ha caratteristiche tecniche diverse (memoria video 16 MB per il sito americano e 8 MB per quello italiano, cache 2° livello a 500 MHz per quello americano e 200 MHz per quello italiano) tra l'AppleStore italiano e quello americano - a scapito di quello italiano ovviamente: si tratta di svista della Apple o è una cosa voluta? Ne sapete qualcosa?
Se questa è la strategia commerciale e non una svista mi sembra abbastanza grave, che ne dite?
Un saluto, Alberto Capelli"

[Press Releases] Kaleidoscope 2.3.1
ItaliaWare è lieta di annunciare il rilascio di Kaleidoscope 2.3.1 in Italiano. Kaleidoscope è il noto pannello di controllo per modificare l'interfaccia del Mac OS tramite l'utilizzo di comodi moduli chiamati Schemi. La nuova versione e maggiori informazioni sono disponibili sul sito web di
Italiaware
Inoltre, siamo lieti di invitarvi a visitare il
nuovo sito mirror di Kaleidoscope: da questo potrà scaricare le versioni in Francese, Tedesco, Giapponese, del noto pannello di controllo.
Cordiali Saluti, Massimo Rotunno

Italiaware, cambio di provider.
(Roberto Rota)
Massimo Rotunno di Italiaware mi informa inoltre di aver cambiato provider per la gestione del sito Italiaware.net. Se nei giorni scorsi ci fossero stati dei malfunzionamenti tutto era dovuto al "trasloco" delle pagine, ora tutti i servizi dovrebbero funzionare correttamente se non meglio di prima.

Gadgets.
(Tiziano Dal Farra)
Polsi stanchi? Una soluzione, e poi c'è il Il carrello porta-iMacs di Anthro
Solo per i tuoi occhi! Da '
InVision Tecnologies' un altro accessorio utile come "Macintosh Facile". Trattasi di uno schermo che limita l'angolo visuale dell'iMac per (dicono) "salvaguardare la vs. privacy da persone adiacenti". Migliora anche il contrasto! (Sicuramente quello tra il 'buon senso' ed il portafoglio degli eventuali acquirenti). 109 dollari buttati.
Spostare manualmente l'iMac (o l'indesiderato) di turno in modo gratuito secondo me è più pratico e costa meno. Inoltre, la tecnologia cerca invece di allargare l'angolo visuale degli schermi (particolarmente degli LCD) senza farli scadere nelle prestazioni. Mah...
Dal Giappone, freschi freschi,
accessori per il VERO PowerBook User (Titanium). Wow!!

Segnalazioni. (Tiziano Dal Farra)
Un giretto a Cupertino per toccare con 'mano' i nuovi iMac. Da "MacCentral" (in inglese)
Letteratura su iMac (da Amazon). Per fare il punto sulla disponibilità di testi sull'argomento.
Gene Steinberg ha scritto "Imparare l'iMac in 24 ore". Questo mi fa ricordare che lo scorso 8 Febbraio, avrebbe dovuto apparire in edicola il secondo ed atteso numero del (!) trimestrale "Macintosh Facile". Ma forse qui in Friuli, ultima provincia dell'impero, non è ancora arrivato.
Boh... Qualcuno lo ha visto per caso in giro?
O hanno gettato la spugna? Eh eh... troppo 'facile'. 9.900 lirette salvate?

AMUG Sicilia, meeting report e nuovo sito. (Roberto Rota)
Rudy Belcastro, che ringrazio, mi scrive riguardo le attività dei Mac-lovers siciliani, mentre Pietro Cusumano, che ringrazio pure lui, mi segnala che è finalmente in linea il nuovo sito dell'AMUG Sicilia, http://www.amugsicilia.it. Naturalmente io più che volentieri pubblico:

"AMUG Sicilia Meeting 2001: caccia al Powerbook Ti G4 :-)
Da circa una settimana si sapeva che a Palermo erano arrivati i Ti. Nessuno osava rivelare il segreto, solo pochi eletti si godevano in gran segreto potenza, design e leggerezza di un eccezionale Powerbook G4!
Ma i ronzii, le indiscrezioni ed i gossip dicevano che alla Pizzata dell' AMUG Sicilia il poderoso G4 portatile avrebbe fatto il suo debutto in Società :-) 40 persone hanno resistito per tutta la serata, pizze, foto, discussioni animate sull'ultimo Expo di Tokyo. Ad un certo punto, quando tutti avevano perso le speranze, e si erano convinti che il Ti era solo una bufala di un gruppo di amici goliardi, ecco che tra le mani Rudy, come un asso dalla manica, sfodera un Ti 400mhz: spettacolo! Tutti entusiasti del Monitor poderoso, sconvolti da filmati, DVD e dimostrazioni della potenza del piccolo mostro con Photoshop 6 e Premiere 6 su Altivec. Insomma, Palermo si é innamorata dell'ultimo gioiello di casa Apple. Ma come sarebbe potuto succedere il contrario? :) --
Rudy Belcastro AMUG Sicilia Apple Macintosh Users Group SICILIA
http://www.amugsicilia.it"

Manca poco all'alba... (Tiziano Dal Farra)
Martedì prossimo si apre l'udienza di ricorso proposta da Micro$oft verso il giudice Thomas Penfield Jackson e la sua sentenza dello scorso 7 Giugno in cui ha sancito la illegalità del comportamento di M$ nelle sue pratiche commerciali. Qui il punto della situazione sul Washington Post, incrociamo le dita...
Lo scopo di M$ è di riuscire a capovolgere la situazione venutasi a creare e guadagnare altro tempo. Per far questo, da tempo e segnatamente nelle ultime settimane, la apposita ed oliata macchina di relazioni pubbliche tenta di incrinare la credibilità del giudice spianando la strada ad una revisione del procedimento per la sua presunta incompatibilità.
Anche se questa manovra non riuscisse, i tempi tecnici per dividere efficacemente la divisione "Applicazioni" di Microsoft (Word, Excel, etc.) da quella che sviluppa il software Windows nelle sue varie interpretazioni e pacchetti, non influiranno di un millimetro sul percorso successivo della Corporation. Si parla in questo caso di mesi e mesi.
Per allora, le mosse a seguire dell'azienda sono già tracciate e verranno messe in opera con tempestività. Dipenderà dall'esito delle udienze tra poche ore.

Si può sfuggire alla "Tassa Micro$oft"? - 1 (Tiziano Dal Farra)
Questo è quanto si chiede Stan Kelman in un articolo che vi invito a leggere (inglese).
Alla fine risulta che non è poi così semplice. Le configurazioni (e le dotazioni) montate di serie nei personal U.S.A. (Apple a parte) inducono - e costringono - a conservare lo status raggiunto da M$ nel software. Articolo interessante soprattutto nel finale, dove (soldi alla mano) risulta più conveniente comprare un Titanium Apple ($ 3,199) piuttosto che un più o meno equivalente ThinkPad T21 della IBM, dove stranamente sono inclusi sia Win 2000 che Linux al prezzo di $ 3,249.
In compenso, per 100 dollari in meno e cioè più o meno allo stesso prezzo di un Titanium, potrete avere un ThinkPad T21 con uno schermo da 14,1 (4 cm. in meno) e Windows Me. Ah, beh, allora... :-))

Si può sfuggire alla "Tassa Micro$oft"? -2 (Tiziano Dal Farra)
E forse è il caso di riproporre qui un paio di articoli a firma dell'ottimo Paolo Attivissimo:
Morale della favola (
tratta dall'articolo): una volta tanto, l'Italia tratta i propri consumatori meglio degli Stati Uniti. Il problema della "tassa Microsoft"non è così sentito in Italia come in USA perché qui è facile acquistare un PC senza Windows. Tuttavia, c'è una sorta di congiura del silenzio intorno alla possibilità di acquisto senza Windows.
Acquirente (PC) avvisato... mezzo salvato:
come farsi rifondere il prezzo di Win preinstallato. Ne consegue che Win costa (e vale) 100.000 lire.

Aggiornamenti sul web. (Roberto Rota)
Daniele D'Andreti , che ringrazio, mi scrive un paio di segnalazioni interessanti che pubblico ben volentieri:

"Ciao Roberto, approfitto impunemente della tua disponibilità e di Caffè Tevac per dirti che ho messo in linea un po' di cose sul mio sito:
una pagina dedicata a Clarus, sezione MAC UTILE zona SITI WEB, pagina 14 La sezione MACBURLA, un piccolo link nella pagina dei fumetti, e con un po' di enfasi vorrei segnalare i siti di due amici(oltre a quelli che ci sono già): Antonio Sarchione fumettista, e Maurizio Manzieri illustratore, i link sono nel quadrato "link di amici"
Vai a
http://come.to/GoMeS oppure http://web.tiscalinet.it/gomes"

ilMac.net, le novità. (Roberto Rota)
Gli amici de ilMac.net mi scrivono ed io volentieri pubblico:

"Cari amici, oggi abbiamo per voi una bellissima recensione del gioco ThemeParkWorld in cui scoprirete come si può creare, gestire e divertirsi nel proprio Luna Park. Il nostro Antonio ha preparato per voi un articolo che analizza le motivazioni per cui Mac OS X probabilmente non uscirà per la piattaforma Intel.
E la GRANDE novità del giorno è il nostro nuovo concorso del 24 Marzo 2001, in cui potete vincere una copia originale di ThemeParkWorld o una copia originale di Adobe Photo Deluxe 2.0. I dettagli li trovate sulla nostra home page, mi raccomando partecipate e fate partecipare i vostri amici!
Ciao, ilTeam"

 

Sabato 24 Febbraio, ore 16:14

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Clark Fork gorge (Landscapes - Nature), Snoopy vs the Red Baron (Animation)  . Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Nelle Edicole. (Daniele Volpi)
MacUser - 9 February Vol 17 n 3 - http://www.macuser.co.uk/
Nuovo numero per la rivista inglese. Questa volta si parla di Photoshop per gli esperti, di drive DVD-Ram e di come è stata realizzata la nuova MacUser (dall'inizio dell'anno la rivista è stata completamente ridisegnata!), nonché numerose prove e tutorial (si converte un video VHS per il Web e si modellano superfici con LightWave).

Inter.net 66 - Marzo 2001 - http://www.interpuntonet.it/
Se vi interessa, la rivista italiana dedicata alla Rete presenta un articolo molto interessante sui nuovi formati Video (Dvix;-) in testa).

Aggiornato Accomazzi.net. (Daniele Volpi)
Come ogni settimana ecco che il buon Luca aggiorna il suo sito. Cosa ci presenta questa volta?

Di seguito le notizie più interessanti dal Macworld Expo di Tokio.
Seguitemi mentre faccio il punto della situazione.

Macworld Expo: Jobs presenta i nuovi iMac e sconta il Cube. (Daniele Volpi)
Di fronte alla folla del Tokyo Expo ed ai moltissimi spettatori che hanno seguito l'evento in tutto il mondo, collegati via satellite, il CEO di Apple Steve Jobs ha annunciato la disponibilità dei nuovi iMac in due colori decisamente psichedelici, la diminuzione del prezzo del Cube ed di un nuovo modello da 450Mhz equipaggiato con un drive CD-RW. Ma andiamo con ordine; Jobs ha presentato tre nuovi modelli di iMac:

Tutti i modelli vengono forniti con preistallata la nuova versione di iMovie 2, con il nuovo mouse ottico e con la tastiera Apple Pro Keyboard. Jobs ha pure presentato il nuovo Power Mac G4 Cube con CD-RW slot-loading per 1599$ mentre l'originale Cube a 450 MHz costa ora 1299$.

Presso l'Apple store sarà possibile definire alcune variazioni ai modelli di serie della Apple che includono processori PPC G4 da 500 MHz, dotazione di memoria per le macchine fino a 1.5 GB, l'inclusione della nuova NVIDIA GEForce2 MX con 32 MB di SDRAM oppure la ATI RADEON con 32MB di DDR RAM, dischi rigidi ATA/66 fino a 60GB, DVD-ROM slot-loading, schede AirPort Card ed AirPort Base Station nonché gli Harman Kardon SoundSticks. Apple h anche annunciato di avere deciso una diminuzione del prezzo del suo 22-inch Cinema Display a 2999$.

Jobs ha dichiarato che i sistemi Mac saranno i primi ad includere la nuova GeForce 3, una nuova generazione di processori grafici sviluppati dalla Nvidia Corp. la scehda potrà essere acquistata come opzione build-to-order, a cominciare dal prossimo mese di Marzo, per 600$. Jobs ha pure mostrato la nuova edizione degli iTunes, aggiornati alla versione 1.1 e già disponibili, ora capaci di supportare più di 35 diversi tipi di masterizzatori.

Gli iMac "internazionali" diversi da quelli USA? (Daniele Volpi)
MacCentral ha fatto notare che esistono alcune differenze nei processori (e cache) utilizzati e nelle configurazioni delle schede grafiche fra le versioni internazionali e le versioni per il Nord America dei nuovi iMac da 500MHz. I sistemi per il resto del mondo utilizzano la ATI Rage 128 Pro, mentre la versione americana monta la nuova ATI Rage 128 Ultra con 16 MB di memoria. Dopo un controllo presso lo European Apple Store MacCentral avrebbe notato che l'iMac da 500 MHz utilizza una L2 cache da 512 KB a 200MHz. La versione americana viene equipaggiata con una L2 cache da 256 KB da 500MHz. Ancora, la versione internazionale del sistema utilizza la cheda grafica ATI Rage 128 Pro con 8 MB di RAM invece che la più recente Rage 128 Ultra con 16 MB di RAM del modello destinato al Nord America. Idee? 8(

Ritorna iTools con nuove caratteristiche. (Daniele Volpi)
Con un nuovo design ed un logo rinnovato, Apple ha rilanciato il proprio sito dedicato agli iTools che ora presenta il supporto per gli utenti giapponesi, nuovi font e nuove cartoline per la sezione le sue iCard. Fra le altre cose i rinnovati iTools presentano una migliore navigazione fra le varie sezioni che includono Email, HomePage, iDisk e KidSafe.

Aggiornate le iMac Developer Note. (Daniele Volpi)
Apple ha aggiornato le sue iMac Developer Note per includere le novità a riguardo delle macchine presentate durante il Macworld Expo.

iTunes 1.1 supporta nuovi CD-RW. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato un aggiornamento per i suoi iTunes che mira a rendere il programma compatibile con numerosi drive CD-R di terze parti. iTunes 1.1 è disponibile per il download gratuito dal sito Web della Apple. Il programma consente agli utenti Macintosh di ascoltare e realizzare file audio in formato MP3. iTunes permette l'ascvolto dei file MP3 scaricati dalla Rete, di estrarre file audio dai vostri CD e di salvarli sul vostro e di ascoltare le stazioni radio che trasmettono in Rete. Apple ha rilasciato iTunes durante lo scorso Macworld Expo a San Francisco, promettendo il supprto per i masterizzatori di terze parti entro 60 giorni. per una volta la compagnia è stata di parola ed ha impiegato soltanto 44 giorni per rilasciare iTunes 1.1. L'aggiornamento ad iTunes presenta numerose correzioni ai problemi che si verificavano fra la versione 1.0 ed alcune periferiche USB, migliorando nel contempo la stabilità. Caratteristica fondamentale delle nuova versione è la capacità di utilizzare numerosi dispositivi per la realizzazione dei CD, che includono i modelli prodotti da LG, Matshita, Mitsumi, Philips, Pioneer, Plextor, Ricoh, Samsung, Sanyo, Sony, Teac e Yamaha. L'azienda ha comunque fatto notare che le nuove caratteristiche di authoring di CD presenti in iTunes possono non essere compatibili con i programmi forniti con i masterizzatori. Potete visitare Il sito web della Apple per maggiori informazioni e per i link da cui scaricare il programma.

Niente "skin" per iTunes. (Daniele Volpi)
Non aspettiamoci di vedere nuova skin disponibili per il nuovo iTunes. Le "Skin" sono interfacce personalizzate capaci di modificare il modo con cui il sistema visualizza le caratteristiche di un programma, solitamente un riproduttore musicale; se volete farvi un'idea potete dare un a occhiata ad applicazioni quali SoundJam, Audion e così via. La Apple non sembra interessata a seguire l'uso comune di dotare diverse "pelli" per il suo programma. Utilizzare le skin non è pratico, e distrae l'utente che si ritrova costretto ad reimparare ogni volta dove si trovano i vari comandi. L'azienda vuole invece fornire un applicazione user friendly, con la migliore interfaccia possibile.

iMovie 2.0.3 guadagna in velocità e stabilità. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato una nuova versione di iMovie per i sistemi MacOS 9.x 'North American English' ed 'International English'. La nuova release, 2.0.3, può essere scaricata direttamente dal sito Web della Apple. iMovie 2.0.3 aggiunge la possibilità di esportare il proprio lavoro verso iDVD, il programma della Apple per la realizzazione di DVD. iDVD è incluso nei nuovi modelli di PowerMac G4 di fascia alta. Apple indica anche che affidabilità e stabilità sono state migliorate nella nuova versione di iMovie 2.0.3. L'upgrade è in grado di aggiornare qualsiasi precedente versione di iMovie 2 al nuovo iMovie 2.0.3. Purtroppo l'aggiornamento non è in grado di aggiornare le versioni più vecchie alla nuova 2.0.3; iMovie 1.x non è supportato da questo updater. I due aggiornamenti, per la versione North American English 2.0.3 e per la English International 2.0.3, sono disponibili ai link che vi ho segnalato; fate attenzione nello scegliere la versione adatta al vostro sistema operativo.

iReview alle ortiche. (Daniele Volpi)
Apple ha inviato una lettera ai siti in qualche modo collegati a suo iReview per indicare che il servizio è stato terminato.

"Dear iReview Badge recipient, iReview has been removed from http://www.apple.com. Please remove any badge and hyperlink references to iReview from your Web site. Thank you, Apple Computer Internet Services."

Non sono state fornite ragioni che giustifichino la cessazione delle attività di iReview, che è stato fatto "sparire" alla silenziosamente dopo l'apertura dei lavori del Macworld Expo a Tokyo.

Micronet chiude. (Daniele Volpi)
Lo specialista in sistemi RAID Micronet, produttore fra le altre cose del FireWire SANcube, ha cessato le proprie operazioni, secondo quntto ha annunciato la Ampex, a cui la Micronet faceva riferimento, senza fornire ulteriori dettagli che ne giustificassero la chiusura. Micronet avrebbe fallito sin dall'inizi l'obiettivo di essere produttiva. il sito Web dedicato al SANcube ridirige alla Netus, una compagnia di networking senza ulteriori dettagli sul futuro del dispositivo.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Alcune segnalazioni da MacInTouch. (Daniele Volpi)
Due notizie interessanti scovate su MacInTouch:

Novità per MacOS X. (Daniele Volpi)
Se state utilizzando la beta di MacOS X leggete qui:

UNIX MP3 encoder.
Vasantha Crabb ha compilato l'encoder LAME MP3 per macOS X. Questo è un programma a linea di comando capace di codificare file audio in formato MP3 format. Sebbene non sia perticolarmente veloce, LAME è un encoder MP3 di alta qualità,che fa uso del modello psico/acustico GPSYCHO. La qualità dei file codificati risulta molto migliore di quella realizzata con programmi quali SoundJam ed iTunes. Potete trovare LAME sul
sito dell'autore, dove potete trovare la versione più recente del browser testuale Links e di EasyLookup, che fornisce i servizi whois, finger e DNS lookups.

Restart veloce quando si effettua il logging out.
Vi ritrovate spesso a dovere riavviare? Velocizzate il processo attraverso l'utilizzo del tasto Option. Quando chiudete il Desktop, viene visualizzato il pannelloe Shutdown/Cancel/Log Out. Se altresì, tenete premuto il tasto Option, alla chiusura del Desktop la voce Shutdown diventa Restart.

Cambiare applicazione nel Dock.
Quando si utilizza il Dock per passare da un'applicazione all'altra, potete utilizzare i tasti modificatori per cambiareil comportamento delle applicazioni attive:

cmd+option+click: passa all'applicazione selezionata e nasconde tutte le altre.

option+click: passa all'applicazione selezionata e nasconde quella corrente.

cmd+click: apre e passa ad una nuova finestra del Finder che contiene l'applicazione selezionata.

Utilizzare l'Application Switcher di MacOS 9.
Se gradite l'utilizzo dell'Application Switcher di MacOS 9, potete continuare ad utilizzarlo, all'interno di X. lanciate un'applicazione all'interno dell'ambiente Classic, ed attivate l'Application Menu trascinandolo sulla scrivania. Chiudete l'applicazione che avevate attivato (potete chiudere l'applicazione, ma mantenete ATTIVO l'ambiente Classic), vi ritroverete con un Application Switcher in MacOS X completamente funzionante.

Venerdì 23 Febbraio, ore 18:37

In edicola (virtuale). (Daniele Volpi)
Con un poco di ritardo è arrivato anche il numero di Febbraio di MacOS Journal! Questo mese troverete:

Potete puntare direttamente alla home http://www.macosjournal.com oppure scegliere di passare immediatamente all'indice degli articoli presso http://www.macosjournal.com/issues/0102/toc.shtml

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Golden Gate (Landscapes - Water), Rip. Mix. Burn. (iMacs, 2001), Britney Spears (Portraits), Mac OS X Public Beta (Logos, Mac OS X). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

SlideShow 5.6.7. (Daniele Volpi)
Vi ricordo che OneApp Slide Show 5.6.7 è pronto per il download; l'applicazione è un minor update gratuito al programma per la creazione di slide show sul Mac. Fra le novità di questa versione troviamo una migliore gestione degli errori mentre si realizzano presentazioni autonome, distribuite su CD.

Disponibile Virtual PC 4.0 con Windows 2000. (Daniele Volpi)
Connectix Corp. ha annunciato il rilascio del suo emulatore software per PC dedicato al Macintosh, Virtual PC 4.0, nella versione equipaggiata con Windows 2000. Virtual PC 4.0 è ora disponibile in ben quattro differenti versioni: con PC-DOS, Windows 98, Windows Me e Windows 2000. Il programma consente ai nostri Mac di emulare le caratteristiche di un sistema PC compatibile, permettendo agli utenti Mac di utilizzare i programmi scritti per Windows che non possono girare su MacOS. Con una velocità doppia rispetto alla precedente versione e capace di supportare dischi immagine più grandi, il programma arriva dotato di nuove caratteristiche, come la possibilità di utilizzare differenti sistemi operativi sullo stesso Mac. Virtual PC 4.0 con Windows 2000 è disponibile per circa 250$.

Delkin inizia la distribuzione della SmartMedia card da 128MB. (Daniele Volpi)
Delkin Devices ha iniziato la distribuzione di una SmartMedia memory card da 128MB, una delle prime di questo tipo a raggiungere gli scaffali. Il dispositivo, affermano i tecnici della Delkin, sarebbe in grado di conservare sino a 264 immagini in formato Basic JPEG, 110 file Normal JPEG a risoluzione normale, 52 Fine JPEG, 10 immagini TIFF-YC e 6 immagini TIFF-RGB. La nuova SmartMedia card mantiene le stesse dimensioni (45mm x 37mm x .76mm) della precedente versione 3.3v 

Fantom distribuisce il suo CD-RW 16x FireWire. (Daniele Volpi)
Fantom Drives ha annunciato il rilascio del suo nuovo drive CD-RW FireWire. Il dispositivo è in grado di scrivere CD-R a 16x, CD-RW a 10x e leggere CD sino a 40x. Fantom ha dichiarato che il nuovo drive utilizza un meccanismo realizzato dalla Plextor Inc. e che rappresenta il sistema più veloce della sua linea di CD-RW. Naturalmente anche il nuovo dispositivo sfrutta la tecnologia Burn-Proof della Sanyo per evitare i problemi di esaurimento della memoria del buffer durante la masterizzazione ad alta velocità. Il masterizzatore verrà rilasciato nella versione per Mac completo di Toast della Adaptec/Roxio e dovrebbe costare intorno ai 460$.

FoldersSynchronizer 2.0. (Daniele Volpi)
Softobe ha rilasciato una beta pubblica del suo FoldersSynchronizer, l'utility per il backup e la sincronizzazione di file e cartelle. FoldersSynchronizer può essere scaricato direttamente dal sito Web della Softobe [478 KB]. Il programma consente agli utenti di specificare cartelle o dischi per sincronizzare automaticamente file e sottocartelle. Numerose le possibilità del programma, che ora risulta anche scriptabile. Nella versione 2.0 di FoldersSynchronizer troverete, fra le molte novità:

FoldersSynchronizer viene distribuito come shareware per 30$ e richiede Mac OS 8.x o superiore.

Casady & Green acquisisce Chaos Master. (Daniele Volpi)
Casady & Greene ha annunciato la stipula di un accordo a livello mondiale con la Prosoft Engineering che na come oggetto Chaos Master. Il programma è una utility per la gestione dei file sul nostro MacOS originariamente sviluppata dalla Maui Software (era YankPro). Il programma rappresenta una collezione di 14 diverseutility per la gestione dei dischi e dei file uniti assieme in una singola applicazione. Il software consente agli utenti di realizzare numerosi compiti, come per esempio:

Casady & Greene indica che Chaos Master 1.2 è già disponibile online per circa 40$. Una boxed version sarà rilasciata molto presto e costerà circa 50$. Gli utenti delle precedenti versioni di Chaos Master potranno ottenere un aggiornamento gratuito alla versione 1.2.

Apple distribuirà il nuovo MacOS X Server con supporto per Windows. (Daniele Volpi)
Apple starebbe approntando una nuova versione del suo MacOS X Server con interfaccia Aqua, che risulterà disponibile " poco dopo l'effettivo rilascio di MacOS X", secondo quanto riporta MacWindows. Il programma metterà assieme il supporto per i client Windows di AppleShare IP con il core basato su Unix di MacOS X. Secondo quanto dichiarato dalla stessa Apple il nuovo X Server presenterà:

E per il print server, Apple ha dichiarato:

Mac OS X Server verrà rilasciato con server di posta e server Web, QuickTime Streaming Server, DHCP server, Service Location Protocol (SLP) per la navigazione nei server basati su IP, IP filtering, NetBoot per client Macintosh, supporto NetInfo e LDAP per i directory service.

Con Regedit si adatta una tastiera Mac per Win 2K. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala il trucco di un lettore per utilizzare la tastiera Apple su un PC con Windows 2000; se volete che la tatiera utilizzi i tasti windows corretti (control, windows, alt), utilizzate REGEDT32 per aggiungere una nuova registry key al valore esadecimale HKEY_LOCAL_MACHINE/SYSTEM/ControlSet001/Control/Keyboard Layout/Scancode Map with type REG_BINARY come quella che segue:

00000000000000000500000038005BE038E05CE05BE038005CE038E000000000.

ButtonMaker 2.1 rilasciato senza bottoni Aqua. (Daniele Volpi)
Micahsoft ha rilasciato una nuova versione di ButtonMaker, la 2.1, che può essere scaricata direttamente dal sito Web della Micahsoft. ButtonMaker è una utility freeware che assiste l'utente nella creazione di elementi grafici per la costruzione di pulsanti e bottoni utilizzabili all'interno delle propri pagine Web. Purtroppo la Apple ha voluto imporra alla Michasoft di eliminare tutto il materiale, fornito con le precedenti versioni dell'applicazione, ispirato alla nuova interfaccia Aqua di MacOS X. Vi ricordo che ButtonMaker è completamente gratuito.

Kaleidoscope 2.3.1. (Daniele Volpi)
Disponibile la nuova versione di Kaleidoscope 2.3.1 che corregge i problkemi con MacOS 9.1 e con MacOS 8.1, blocchi potenziali durante le stampe e problemi con numerose applicazioni quali Office 2001, BBEdit, Fireworks e molte altre.

Entourage Email Archive 1.3. (Daniele Volpi)
Stefano Capello ha rilasaciato la versione 1.3 del suo Entourage Email Archive, una utility da 15$ per l'archiviazione dei mesaggi di Entourage in un file di testo oppure in un database FileMaker Pro (Disponibile anche una versione per Outlook Express).

Anfy 1.4. (Daniele Volpi)
Anfy 1.4 è una collezione di 41 applet Java da aggiungere alle vostre pagine Web. [2.8 MB]

QuickSync 3.0. (Daniele Volpi)
Iomega ha annunciato il suo QuickSync 3, una nuova versione del suo programa per il backup automatico. Fra le nuova caratteristiche, QuickSync 3 è in grado di copiare automaticamente file che sono stati spostati oppure salvati in posizioni particolari di un drive diverso e di pianificare il backup. QuickSync 3 è ora compatibile con drive non Iomega. La versione per Mac è attesa più avanti durante l'anno.

MacAmp section. (Daniele Volpi)
Subband Software ha inaugurato la nuova sezione dedicata ai MacAmp add-ons, dove potrete trovare una raccolta di skin, plug-in, utility per MacAmp 2.0.

iOrganize 3.3. (Daniele Volpi)
iOrganize 3.3 di Bruno Blondeau è un aggiornamento del programma da 15$; a cui viene aggiunta la possibilità di copiare ed incollare elementi grafici nel blocco note. [Versione Carbon e Classic]

MouseWorks 5.6. (Daniele Volpi)
Presso i server FTP della Kensington potrete scaricare la versione finale dell'istalle dei MouseWorks 5.6, che include i driver più recenti per i dispositivi di input sviluppati dall'azienda. La versione 5.6 presenta una piena compatibilità con MacOS 9.1 (corregge il problema con le trackpad dei PowerBook/iBook) e migliora la compatibilità con le schede PCI USB di terze parti. [3.9 MB]

Lasso Studio 1.5.5 per Dreamweaver. (Daniele Volpi)
Blue World ha rilasciato Lasso Studio 1.5.5 for Dreamweaver, un maintenance update per lo strumento dell'azienda progettato per la realizzazione di siti Web 'database-driven' insiema a Dreamweaver /UltraDev. la versione 1.5.5 assicuar la compatibilità con le versioni 4 dei due prodotti, un nuovo istaller, un convertitore CDML, la compatibilità con Lasson 3.6.6.2 e numerose correzioni. [14.3 MB]

WebSiphon Enterprise Module. (Daniele Volpi)
Purity Software ha riproposto WebSiphon Enterprise Module (500$), che aggiuge la possibilità di connessioni a ODBC per il sistema di sviluppo dell'azienda, WebSiphon. la compagnia ha voluto affermare che il modulo dovrebbe essere in grado di operare con qualsiasi applicazione per database pienamente conforme alle specifiche ODBC 3.0 (per ulteriori informazioni potete consultare le pagine ODBC on the Mac presso MacInTouch ).

Nuove Til. (Daniele Volpi)
Alcune nuove Til da mamma Apple:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Venerdì 23 Febbraio, ore 09:46

Falso allarme...
Chi ha letto le news stamattina avrà notato che avevo segnalato l'approvazione della legge sull'editoria, fatto realmente avvenuto, ma che a quanto pare non ha nulla a che vedere con la legge in discussione sulla stampa.
Anche se sono lieto di aver preso questa cantonata, mi scuso con quanti possono essere stati tratti in inganno.
Roberto Rota.

Un nuovo spacciatore in Apple? (Roberto Rota)
No, non ho visioni mistiche e non mi sono fumato nulla di strano.
Quelli a cui invece bisognerebbe porre la stessa domanda stanno a Cupertino, Jobs in testa, che hanno ideato i motivi qui sopra per realizzare gli iMac qui sotto, presentati ieri l'altro in Giappone.
I gusti son gusti, per carità, ma a mio avviso questa serie è la meno riuscita, esteticamente parlando.
Come caratteristiche le nuove versioni hanno processori G3 da 400, 500 e 600 MHz, spariscono i DVD e fanno la loro comparsa di masterizzatori riscrivibili nei due modelli superiori (altra scelta discutibile, un masterizzatore esterno USB costa relativamente poco, un lettore DVD invece è un'altra storia).
Per fortuna rimangono disponibili i colori Indigo e Graphite (solo per Special Edition ), a non calpestarci la vista, e che ora FireWire è presente su tutti i modelli.
Rinnovate anche le serie di G4 Cubi e PowerMac G4, ora disponibili in più versioni ed a fasce economiche più convenienti. 1.000 dollari di ribasso per il "monitorone" Cinema da 22".
Trovate tutte le caratteristiche ed i prezzi sul sito Apple, ma prima di passare alla pagina degli iMac indossate gli occhiali da sole...
Confermato OS X per il 24 marzo, annunciata una scheda videro Nvidia GeForze3 dalle prestazioni teoriche paurose. Anche quest'ultima dovrebbe essere disponibile in marzo A 300 Dollari. Per il resto è stato il "solito" Keynote con tanti numeri con l'ormai scontata presentazione di OS X.

Fine settimana con iMac e PB G4
Da un rivenditore ben informato mi arriva la voce che i nuovi iMac saranno presenti già da questo fine settimana presso alcuni punti vendita italiani, in particolare a Bologna, anzi più precisamente a Villanova di Castenaso presso CSS, ma anche a Milano sempre presso CSS e nei due negozi Mondadori, alla Fnac, alla CSS di Vicenza, Vobis di Firenze e Roma (largo De Dominicis).

A Milano, Mondadori organizza nei suoi due centri di Via Berchet e via Marghera delle dimostrazioni per sabato pomeriggio alle 18, e sarà possibile toccare con mano anche il nuovo PowerBook G4.
Roberto Rota

Correzione link per articolo su Windows XP (Roberto Rota)
Andrea Frigerio, che ringrazio, mi riscrive per correggere una link che aveva segnalato nei giorni scorsi.

"Stamani ho visto pubblicata sul sito la mia e-mail e ho provato a controllare se esisteva ancora il link sulla home page di ciaoweb.
Purtroppo il link è variato, ho cercato il
link corretto nell'archivio.
Oppure più semplicemente basta andare su www.ciaoweb.it e cliccare computer, news, archivio e in data 18/2/ 2001 si trova l'articolo: "Microsoft cambia idea: niente skin per Windows".
La cosa interessante ? che ci sono altri articoli che parlano anche di Macintosh , dei nuovi iBook , di Tokyo.
Forse per merito di uno degli sponsor che è un noto rivenditore Apple? ;-)
Ciao e complimenti ancora per l'ottimo lavoro Andrea Frigerio"

[Press Releases] OneApp Slide Show 5.6.7 disponibile. (Roberto Rota)
Sul sito di OneApp Software è disponibile la nuova versione di OneApp Slide Show 5.6.7, software per presentazioni che possono essere distribuite anche su formati come il CD-Rom.
L'aggiornamento riguarda alcuni problemi minori riscontrati con le precedenti versioni

iTunes 1.1 (Roberto Rota)
Nuova versione per il software multimediale tuttofare di Apple iTunes 1.1, che ora supporta una trentina di masterizzatori di terze parti. A questo indirizzo la versione USA, che naturalmente non si installa sul Mac OS italiano. Per quest'ultimo come al solito, occorre aspettare, e speriamo sia poco come dicono.

iMovie Update 2.0.3 (Roberto Rota)
Altro aggiornamento multimediale da Apple: questa volta si tratta di iMovie 2.0.3, disponibile per il Mac OS 9.1 (minimo) versione US americano e US internazionale.

TechTool Pro 303 Updater (Roberto Rota)
4 MB di aggiornamento per TechTool Pro 3.0.3, nuova versione dell'ottimo software di diagnostica e riparazione di Micromat. Con la nuova versione il supporto per Mac OS 9.1 e per i nuovi Macintosh (quelli di gennaio o quelli di ieri?), oltre a numerose altre migliorie e bugfix.

Intego VirusBarrier 1.5.2 (Roberto Rota)
Se utilizzate questo nuovo ma promettente antivirus, è stato rilasciato l'aggiornamento a Intego VirusBarrier 1.5.2. Se qualcuno lo utilizza e volesse inviarmi le sue impressioni (rispetto anche ad altri software), e magari con qualche screenshot, gliene sarei grato.

CD-RW con una marcia in meno? (Roberto Rota)
Una TIL di Apple scrive che i masterizzatori riscrivibili, quelli installati su alcuni modelli di Macintosh delle ultime serie, avrebbero dei problemi di masterizzazioni alle massime velocità (messaggio di errore -7932). Sulla TIL è consigliato di utilizzarli a velocità da 1x a 4x fino a nuovo ordine...

ADSL e UMTS, così ne parla NetworkWorld Online. (Roberto Rota)
Un articolo della rivista, sia cartacea che on line, scrive: "Le mosse giuste? ADSL e UMTS Secondo stime IDC, i servizi a larga banda si stanno orientando con decisione verso le reti sia fisse che mobili"
Su NetworkWorld Online...

IBM ViaVoice for Macintosh (Roberto Rota)
Giusto per riaprire una vecchia ferita, è stato rilasciato l'aggiornamento per IBM ViaVoice for Macintosh Enhanced Edition Version 2.0.2.1. Naturalmente solo per sistemi in inglese. Devo aggiungere altro?

 

Giovedì 22 Febbraio, ore 15:26

Ieri il mio consueto aggiornamento non è stato pubblicato per due bizzarri motivi: prima di mettermi a cena ho pensato di lanciare l'ottimizzazione delle mailbox e dei messaggi di Entourage sul mio iBook, che con oltre diecimila messaggi inviati e ricevuti in un paio di mesi cominciava a dare segni di stanchezza. Sapevo che ci avrebbe messo del tempo ma avevo dell'altro da fare prima di mettermi ad aggiornare il sito, credevo io. Dopo alcune ore sono ritornato ma niente, l'operazione era ancora lontana dal concludersi, ed allora ne ho approfittato per fare una scorpacciata di crema fritta, una vera delizia, solo che devo averne abusato...
In ogni caso, dopo ben 6 (sei!) ore l'ottimizzazione non era nemmeno al 50%, e mi sono trovato nell'impossibilità di aggiornare le pagine.

Via i banner e dentro le citazioni. (Roberto Rota)
Due produzioni "Made in Marco Balestra": se volete evitare di dover scavare nelle inserzioni pubblicitarie delle mailing-list a cui siete iscritti, per poter leggere il testo del messaggio che vi interessa, questo AppleScript realizzato per i più comuni software di posta elettronica vi farà felici. Cut Every-Banner 0.8 ripulisce per voi dai banner pubblicitari i messaggi che vi arrivano dalle eventuali mailing-list, prima di farveli leggere.
Se invece utilizzate Ircle, il client IRC per poter chiacchierare tra amici ad esempio nel canale #Macintosh, Cit è uno script che inserisce delle citazioni random da file di testo completamente configurabili dall'utente.
Trovate entrambi i file (ed altro ancora) su
http://www.crossbow.it/download

Powered by X Server. (Roberto Rota)
L'amico "g3peppe" mi fa notare che ora i siti Apple portano l'etichetta "Powered by Mac OS X Server":

"Ciao Roberto, questa volta l'occhio mi è caduto sulla scritta che appare in fondo al sito ufficiale di Apple Italia: "Powered by Mac OS X Server". !!!! Meraviglia!! Dopo tutto, saranno servite tutte quelle cattive parole che abbiamo rivolto ad Apple per aver utilizzato Win 2000 (Non era NT? N.d.R.), qualche tempo fa, per gestire i suoi server (chi si ricorda??)
OS X Server ? Ma ... allora ??
G3Peppe"

Incontro M.A.C. a Bologna. (Roberto Rota)
L'amico Stefano Stefani mi segnala la consueta serata mensile del Magic Apple Club (M.A.C.), si tiene stasera per chiunque voglia parteciparvi e mi scuso del ritardo di pubblicazione di questo annuncio, avrei dovuto pubblicarlo ieri ma...

"Il prossimo incontro del Magic Apple Club si terra' Giovedì 22 Febbraio.
Ritrovo come sempre dalle 19 alle 20 da Melavoglio in via O. Guerrini a Bologna per poi andare a mangiare una pizza in compagnia.
Per Giovedì speriamo di avere uno dei nuovi PowerBook G4 Titanium da poter vedere e provare."
Vi aspettiamo numerosi!"

HD ATA nei G3 Blue & Bianchi (Roberto Rota)
Mi scrive Pietro Cusmano, che ringrazio, in merito a quanto detto nei giorni scorsi su HD ATA e G3 bianchi e blu:

"Io invece pur avendo uno Yosemite 350 prima revisione sono riuscito a montare due HD continuando ad utilizzare i driver Apple. Il vecchio IBM da 6GB l'ho messo come slave e come master ho comprato un Quantum Fireball (5400 rpm) da 26GB.
Da settembre ad ora nessun problema."

Finalmente Opera per Macintosh! (Roberto Rota)
Mi arrivano diverse segnalazioni (grazie in particolare a Bruno Vivi e Tiziano Dal Farra) sul rilascio di Opera per Mac. Sul sito web è disponibile una versione beta, anche se il server FTP sembra al momento non rispondere, forse per troppi accessi....
Dopo numerosi tentativi andati a vuoto con un errore di connessione, sono riuscito a scaricare l'installer di Opera Mac collegandomi prima a
ftp://ftp.opera.com/, e poi seguendo manualmente il percosro pub>opera>mac>5.0>english>TP1 dove ho trovato il file di installazione, di poco meno di 3 MB.

Norton Utilities & Co (Roberto Rota)
Mi scrive Lorenzo, che ringrazio, per continuare il discorso sulle Norton Utilities e sul backup dei dati iniziato nei giorni scorsi:

"Concordo con voi per ciò che concerne utilities quali Norton e simili. Specialmente, come dice Marco, è inutile utilizzare prodotti come Speed Disk, tanto cari al pubblico Wintel. Se posso comunque suggerire un utility di questo tipo, mi sento di consigliare Disk Warrior 2.0.* (gli devo molto).
Non ha la stessa funzione delle Norton ma quando incominciano a presentarsi frequenti crash di sistema ed errori vari su disco fa miracoli.
Condivido con voi l'utilizzo di Disk First Aid, innocuo ma in grado di evidenziare i problemi più gravi e di riparare le situazioni meno gravi.
Ribadisco comunque la mia fiducia in Disk Warrior che a parte il nome un po' intimidatorio, spesso è riuscito a riparare dischi che non riuscivo a montare in scrivania. Infine, è infallibile nel caso di PEOFF del disco danneggiato.
P.S. In ogni caso al primo cenno di "squilibrio" del disco si consiglia vivamente una copia di backup. E' l'unica vera protezione.
Ciao a tutti, spero di avervi dato un buon consiglio, buon lavoro.
Lorenzo"

Viaggio nell'universo (in parte) anche per Mac (Roberto Rota)
Mi scrive Diego Meozzi , che ringrazio, in merito alla segnalazione del CD "Viaggio nell'Universo" di Fabbri Multimedia, CD non utilizzabile da Mac come segnalato nei giorni scorsi:

Ciao Roberto, oggi ho letto il messaggio giustamente indignato di Alessandro Peruzzi, che segnala il "solito" caso di CD non utilizzabile da Macintosh.
Guarda caso, sono il supervisore scientifico e consulente del progetto denominato "Telescopio Virtuale", realizzato per la stessa Fabbri Multimedia e che tra breve verrà inserito nella collana "Viaggio nell'universo - I grandi temi dell'astronomia".
Puoi rassicurare gli utenti Mac: ho insistito affinché i 14 CD-ROM della serie "Telescopio Virtuale" a cui sto lavorando e attualmente in fase di produzione (il primo, dedicato alla Luna, sarà in edicola entro una settimana) fossero rigorosamente in doppia piattaforma, cioè utilizzabili sia da PC Windows che da Mac.
Il CD-ROM della Luna e' in gold master, mentre quello successivo (dedicato a Giove) e' in beta ed entrambi girano a meraviglia sia sul mio PowerMac G3/300, che sul PowerBook G3/266 di mia moglie, oltre a funzionare anche su un più datato 7100/66 che usano i miei.
Dato che i CD contengono numerosi filmati compressi in formato Sorenson - e per la cui decodifica come si sa e' necessario QuickTime - ho pero' dei dubbi sul fatto che possano essere visti con la giusta fluidità su un LCIII... Ad ogni modo la compatibilità della serie "Telescopio Virtuale" con il mondo Macintosh e' garantita; la Fabbri sta pero' pubblicando nella stessa collana astronomica anche numerosi CD realizzati da altre ditte, per i quali logicamente non posso garantire nulla.
Saluti, Diego Meozzi

Applelinks. (Roberto Rota)
Salvatore Facineroso, che ringrazio, mi segnala questo sito: http://www.applelinks.net
Vale la pena di farci un giro...

MacWorld Italia, stampanti in prova. (Roberto Rota)
Sul sito di MacWorld Italia in prova alcune stampanti tra alcune delle marche più conosciute, Lexmark, Canon, Hewlett-Packard e Tektronix. Una breve guida che può essere utile a chi sta decidendo di prendersi una nuova stampante.

Verificare le font di sistema. (Roberto Rota)
Sul sito di MacWorld Italia un consiglio a verificare alcune delle fonts "standars" utilizzate dal sistema, dove si legge sempre che "Nik Stansheck di MacCentral rende noto che Microsoft ha rilasciato una nuova versione dei due popolari font Arial e Times New Roman disponibili per il download dal sito MacTopia sotto la voce Patches&Updates della sezione Downloads. " Ed ancora: "queste nuove edizioni sono state sviluppate con il preciso intento di essre compatibili con le stampanti PostScript di livello 3, allo scopo di correggere un problema che non ne permetteva la stampa di alcuni caratteri."

Microsoft ruba (ancora) la faccia a Apple? (Roberto Rota)
E' quello che si legge in questa pagina di MacWorld Italia: "Wired insinua che Windows XP avrebbe copiato l'interfaccia a Mac OS X. La storia si ripete? Windows XP rappresenta un nuovo tentativo da parte di Microsoft di copiare Mac? Alcuni utenti Apple sono di questa idea. Secondo un articolo apparso sul sito Wired, l'interfaccia del nuovo sistema operativo per pc sarebbe stata "rubata" da Mac OS X (la prova di questo sarebbe anche il nome, XP) e Microsoft avrebbe addirittura copiato l'icona a forma di papera gialla propria del pannello di controllo di gestione degli utenti multipli di Mac OS 9. 'Superficialmente le due interfacce hanno una somiglianza paurosa' dichiara Wired. (continua...)"

LeoSpace, le ultime novità. (Roberto Rota)
Le novità degli ultimi giorni su LeoSpace, la rubrica di giochi ed affini con il Mac curata da Leonardo Perrone:

Inoltre "Tutto per DIABLO II", raccolta di tutti gli articoli (recensione, guida, trucchi, ecc.) riguardanti Diablo II su una pagina. Tra le ultime novità vi segnalo una precisa descrizione del livello segreto, scritta da Tiziano Dal Farra.

Windows XP e Mac.... (Roberto Rota)
Ecco cosa mi scrive Andrea Frigerio, che ringrazio, sulla futura versione di Windows XP:

"Ciao, mi chiamo Andrea e da un bel po' di tempo ti leggo tutti i giorni con piacere e interesse. Qualche giorno fa, hai pubblicato un articolo che riguardava Windows XP.
Oggi mentre stavo navigando Ciaoweb, prima di controllare la posta ho trovato sulla home page
www.ciaoweb.it il link a un articolo su Windows XP. Si parlava che Micro$oft non vuole implementare i themes, e guarda guarda parlano anche di Apple e delle sue avventure con i themes.
Lateralmente all'articolo ci sono dei link su argomenti attinenti, e sorpresa sorpresa ne esiste uno che e' intitolato: "Il sistema operativo Copland"
http://www.aventure-apple.com/flops/copland.html
Lascio a te ogni commento.
Spero che ti possa essere utile questa segnalazione.
Ciao Andrea Frigerio "

Aggiornamento per FutureBASIC Italia (Roberto Rota)
Aggiornamento di FutureBASIC Italia con il contributo di due programmatori italiani: Alberto Fiumana e Giuseppe Marini. Finalmente sono arrivati i primi contributi dalla numerosa (ma un po' timida) comunità dei programmatori italiani.
I programmi di cui si parla sono di carattere squisitamente tecnico (geologico-geotecnico e topografico) come del resto una gran parte del software sviluppato in Italia.
Citando dal manifesto della rubrica vi ricordo che "...è aperta al contributo da parte di chiunque voglia far conoscere applicazioni sviluppate in FutureBASIC (commerciali, shareware o freeware), di chi voglia rendere disponibile i codici sorgente di propri programmi (bla, bla, bla)..."
Novità quindi nelle sezioni shareware (Come Penetration Test e Dynamic Probing Test di Alberto Fiumana), freeware (Index property di Alberto Fiumana) e commerciali (TOPOGRAPHIC ROADWORKS®).

Curiosità musicali. (Roberto Rota)
Mi scrive Michele Traglia, che ringrazio, di questa sua curiosa scoperta riguardo il nuovo CD di Biagio Antonacci:

"Ieri ho comprato il nuovo cd di Biagio Antonacci (Tra le mie canzoni), e sopresa, inserito sul Mac appaiono due dischi montati sulla scrivania (!): il cd audio e il cd dati, nel quale troviamo spezzoni video di Biagio, la discografia, e i testi delle canzoni presenti sul cd.... molto carino davvero....... Che il Biagio sia un Mac user, o abbia solamente deciso per la parcondicio??????????
Ciao Michele Traglia"

Mercoledì 21 Febbraio, ore 10:18

Il consueto aggiornamento di stamattina è stato boicottato da Microsoft e da una razione esagerata di crema pasticciera, ma vi racconterò nella prossima edizione... :-)
Vi lascio alle news del Volpino, e chi mi ha mandato dei contributi o delle segnalazioni non si preoccupi, verrà pubblicato tutto nella prossima edizione.
Grazie e scusate...
Roberto Rota

Martedì 20 Febbraio, ore 21:30 

La banda del buco.

Hanno scoperto che BIND 4.x/8.x ha dei buchi nella sicurezza da fare concorrenza al formaggio svizzero. Per coloro che fra di voi non sapessero cosa è BIND rimedio subito:

BIND = Acronimo di Berkeley Internet Name Domain; tecnicamente provvede ad implementare i DNS (Domain Name System) per l'utilizzo dei server sulla madre di tutte le reti. Se, quando digitate www.tevac.com, il vostro Mac vi ritorna le pagine che state leggendo lo dovete ad una macchina sulla Rete che utilizza questo particolare programma e che traduce il nome del nostro sito nel formato 123.123.123.123

Poco male.
Dopo aver vissuto gli attacchi DoS ai siti della Rete più famosi, il ritorno di Melissa, la penetrazione del server di Microsoft e l'attacco alle macchine del WEF di Davos, ormai, dovremmo avere sviluppato il callo a queste notizie. Il vostro Volpino, invece non riesce ad essere poi così tranquillo. Non posso sentirmi sicuro, se la maggior parte delle macchine che mi circondano, altro non sono che porte aperte per la maggior parte degli smanettoni. Il 2001 si è aperto all'insegna del pericolo che corre sulla Rete, la parola più abusata fra gli esperti e gli addetti del settore è da mesi "sicurezza"; non sembra che il problema sia affrontato con la sufficiente serietà. Se non ci credete, provate a dare una occhiata alle statistiche ed alle indagini sui danni provocati dai virus informatici e dagli attacchi portati attraverso la Rete!
I giornalisti che hanno fatto dell'informatica il loro pane quotidiano strillano di pericolosi calderoni allarmistici che fanno leva su fenomeni molto diversi fra di loro.
Da parte mia trovo che il problema sia poi uno solo: qualcuno, non invitato, vuole farmi una sorpresa e cerca in tutti i modi di penetrare in casa mia, curiosando fuori dalle porte e dalle finestre e sperando in una mia disattenzione. Punto.
Forse non troverò tutti i giorni qualcuno nascosto dietro alla mia casa, pronto ad approfittare del portone in giardino che lascio spalancato, mentre vado a gettare l'immondizia, ma non sorprende più nesuno il sapere che la tecnologia di oggi ha reso ladri di dati e pirati informatici delle figure potenzialmente pericolose per qualsiasi sistema informativo...

E non mi basta affidarmi ai lucchetti ed ai chiavistelli che millantano una eccezionale sicurezza. Come posso fidarmi del parere di esperti se poi lucchetti e chiavistelli vengono realizzati da chi si è ritrovato ospidi sgraditi in casa propria? (Vedi Microsoft). Ancora una volta il problema reale non si trova negli strumenti, ma nelle persone che utilizzano questi strumenti. E chissà se questi professionisti sanno rispondere ad un quesito sempre attuale:

"Chi cotrolla i controllori"?

Bao! (Daniele Volpi)

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Hollow Mac (Movies), Oh so fast... (PowerBook G4). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Supporto per Mac e Gigabit Ethernet ai NAServers. (Daniele Volpi)
Unicore Technologies Corp. ha dichiarato di aver aggiunto il supporto per il Mac e per la Gigabit Ethernet ai suoi NAServer 10-HA, 10R, 350 e 350R. L'NAServer è un piccolo thin file server embedded che fornisce l'accesso al network storage per client Mac, UNIX, Novell e Windows. NAServer può essere collegato a LAN Ethernet 10Base-T, 100Base-TX, o 1000Base-TX/SF. Il dispositivo è in grado di autoconfigurarsi ed è in grado di supportare dispositivi SCSI ad alta velocità. Unicore Technologies ha sviluppato una serie di sistemi network attached storage (NAS) multifunzione ed high-performance, dedicati al settore del pre-press e della grafica.Tutti i server presentano il supporto immediato per Direct AppleTalk/IP, Web, UNIX, Novell, NT e per FTP. La gamma dei dispositivi NAServer va dal modello 1U 19-inch con capacità di contenere sino a 320 GB di dati, sino al modello da tavolo scalabile sino a più di 1 TB di spazio. I server supportano drive hot swappable, RAID 0, 1 e 5 e vengono forniti con alimentazione ridondante.

MacSeSH 2.1a7. (Daniele Volpi)
Il client gratuito di Jean-Pierre Stierlin per l'implementazione del protocollo SSH2 sul Mac, MacSeSH 2.1a7 (era MacSSH) ora consente il caching lelle password per le chiavi di cifratura private, corregge alcuni problemi di scripting e migliora i controllo minimi del sistema. [519 KB]

Ancora apprezzamenti della stampa. (Daniele Volpi)
L'editor di eWeek, John Dodgein, in un suo articolo, ammette di avere acquistato un iMac lo scorso autunno, come precedentemente aveva promesso ai suoi lettori: "Si, ho acquistato un iMac come ho promesso lo scorso autunno, ed il sistema ha confermato le mie aspettative. Se i computer fossero automobili, il Mac potrebbe essere una Lexus per affidabilità ed eleganza. Il PC? una AMC Gremlin."

Epson rilascia tre nuove 'photo printer'. (Daniele Volpi)
Epson America Inc., ha annunciato tre nuove stampanti Stylus Photo, fra le quali spicca la prima stampante photo printer industriale a sei colori con un costo sotto i 200$. Le tre stampanti, la Stylus Photo 780, 890 e la 1280, sono caratterizzate da una risoluzione di 2880x720 dpi e dalla tecnologia Advanced Micro Piezo ink jet della Epson. Inoltre vengono forniti con connessione USB e drive specifici per la nostra piattaforma. La Stylus Photo 780 costa 199$ e viene presentata come la nuova entry level della gamma. La stampante viene fornita con alcuni programmi: PhotoImpression 3.0 della ArcSoft, il Software Film Factory della Epson e PhotoGenetics TE della QBeo, uno strumento per migliorare le proprie immagini digitali. La Stylus Photo 890 è il modello direttamente superiore alla 780, possiede la capacità di stampare foto panoramiche lunghe sino a 44", utilizzando l'accessiorio fornito di serie. Completa la fornitura lo stesso pacchetto di programmi della sorella minore. La 890 costa circa 300$. La Stylus Photo 1280, per circa 500$, è una stampante perfetta per stampe di grande formato, per realizzare portfoli, duplicati, prove di stampa e così via. La 1280 viene fornita con un interessante corredo di programmi: Adobe Photoshop LE, MonacoEZColor, PhotoGenetics TE della QBeo ed il Software Film Factory TE della Epson.

I PC di oggi sono inservibili. (Daniele Volpi)
Leggete un poco quello che mi segnala l'amico Livio Valdemarin! Questo libro lo devo proprio leggere...

Questa accusa al mondo dei PC arriva nientemeno da Michael Dertouzos professore presso il famoso MI, collega, ma non amico del più famoso Negroponte. Il professore di origine greca ha scritto il libro 'The Unfinished Revolution' appena rilasciato e recensito dalla Repubblica.
"Strani animali mi circondano in casa, a lavoro, in ogni luogo in cui mi trovi. Ogni giorno devo trascorrere ore a cibarli, curarli, aspettarli, senza dire delle liti che abbiamo! Anche voi - avverte Michael Dertouzos nel suo nuovo libro - siete circondati da queste creature: sono i computer, i portatili, i palmari, le stampanti, e telefonini che si collegano alla Rete, gli apparecchi per ascoltare la musica digitale e altre meraviglie elettroniche. Sono dappertutto e si moltiplicano alla svelta. Eppure, invece di servire noi, siamo noi che serviamo loro".
La denuncia di questo libro uscito da pochi giorni negli Stati Uniti è chiara: i pc attuali sono inutilmente complicati da usare e rischiano di creare più problemi di quanti non ne risolvano. Lo sanno tutti, si potrebbe obiettare, ma il caveat assume un peso ben diverso dal momento che il suo autore è, sin dal 1974, direttore del laboratorio di computer science del Massachusetts Institute of Technology di Boston, ovvero colui che ha formato la maggior parte dei responsabili dell'industria informatica che ha prodotto le macchine sotto accusa.  

Epson rilascia la nuova stampante 5500. (Daniele Volpi)
Epson America Inc., ha annunciato una nuova stampante high-end, professionale, in formato 13", che viene definita come la stampante grafica con la qualità migliore mai sviluppata. La Stylus Pro 5500 è progettata per realizzare stampa ad altissima qualità ed eliminare i costi interni per le prove di stampa. Assicurando una risoluzione di 2880x720 dpi, la gestione variabile nella forma delle gocce utilizzate nella stampa ed una qualità di stampa a livello fotografico, il modello appena presentato viene fornito con i nuovi inchiostri della stessa Epson. Il dispositivo utilizza sei cartridge ad alta capacità per l'inchiostro, ciano, magenta, giallo, ciano light, magenta light e nero, ed utilizza sei testine da 96 ugelli per la stampa. La 5500 utilizza una interfaccia USB con la possibilità di inserire una Ethernet 10/100 BaseT ed una scheda FireWire.

Yamaha presenta un nuovo CD-RW FireWire 16x. (Daniele Volpi)
Yamaha Corporation of America, ha rilasciato il suo LightSpeed CRW2100FXZ. Yamaha ha dichiarato che il nuovo dispositivo rappresenta il più veloce CD-RW esterno disponibile, fra quelli dotati di interfaccia FireWire. Il dispositivo multi-piattaforma è in grado di registrare dischi CD-R alla velocità massima di 16X e di riscrivere un CD-RW alla velocità massima di 10X; il LightSpeed sarebbe anche in grado di leggere il conetenuto di un CD alla velocità di 40X. Il CRW2100FXZ disponibile a giorni, costerà circa 400$ e versione per Mac sarà dotata del programma Toast della Roxio. Il CRW2100FXZ incorpora la nuova tecnologia della Yamaha definita 'Waste-Proof Write Strategy', una implementazione proprietaria della già nota tecnologia 'CD-R burn proof'.

ItemMarks 1.0. (Daniele Volpi)
ItemMarks 1.0 della ALAP è un nuovo plug-in da 50$ per Adobe InDesign che offre un metodo molto conveniente per la creazione e la registrazione di marchi per oggetti e pagine.

MacSQL 1.6b2. (Daniele Volpi)
Runtime Labs ha rilasciato MacSQL Monitor 1.6b2, che, insieme alle consuete correzioni, aggiunge la possibilità di esportare testo da Excel e la capacità di specificare un AppleScript da lanciare allo startup.

Analyzer Lite. (Daniele Volpi)
Waves in Motion ha rilasciato Analyzer Lite una versione gratuita dello strumento di sviluppo per la documentazione ed il cross-referencing per i database FileMaker.

Nuovi driver beta dalla Wacom. (Daniele Volpi)
Novità dalla Wacom: i nuovi Macintosh beta driver 4.57-3 offrono differenti curve di accelerazione del mouse ed alcune importanti correzioni. I nuovi driver sono dedicati alle linee di tavolette grafiche Intuos, Graphire, PL, ArtZ II, ArtZ, UD, PenPartner, ArtPad II, ArtPad ed SD, e sono compatibili a partire dal MacOS System 7 e superiori (ma non ancora con MacOS X). [1.8 MB]

SilverFast SE. (Daniele Volpi)
SilverFast SE della LaserSoft (50$) è una versione limitata dell'applicazione di imaging high-end SilverFast Ai. SilverFast SE è progettata per operare con tutti gli scanner più diffusi mentre SilverFast DC-SE è stato realizzato per processare i dati che gli arrivano dalla maggior parte delle fotocamere digitali più diffuse.

Agenda 2.0. (Daniele Volpi)
Yenco.com ha rilasciato una nuova versione della sua Agenda 2 ; l'applicazione in grado di registrare note e promemoria vocali direttamente sul nostro Macintosh, utilizzando una semplice interfaccia. La nuova versione utilizza un sistema per la registrazione dei dati basato sul testo, la possibilità di visualizzare il mese oppure l'anno, una lista di cose da fare ed un dock di navigazione.

Un font di nome Tenacity. (Daniele Volpi)
Joe Gillespie, il creatore del font Mini 7, ha appena rilasciato Tenacity, un font ad alta leggibilità da 10 pixel. Diversamente da Mini 7, che include soltanto le maiuscole ed i numeri, Tenacity include anche le lettere accentate e le minuscole. Il font è disponibile per 15$.

Traffic report 1.0. (Daniele Volpi)
Seacloak Software ha rilasciato Traffic Report 1.0, una nuova applicazione per l'analisi dei log provenienti da siti Web. Il programma è disponibile nelle versioni Lite (30$) e Pro (130$), ed è anche possibile scaricare una demo.  

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Trovati su MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuove segnalazioni che ho trovato per voi su MacInTouch:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Martedì 20 Febbraio, ore 03:04

Norton Utilities 6.0 (Roberto Rota)
Mi scrive Marco Perici, che ringrazio, per mettere "i puntini sulle i" su un argomento iniziato ieri.

"Vorrei puntualizzare una cosa: ad usare programmi come le Norton Utilities dovrebbe essere solo chi lo sa fare e SOPRATTUTTO quando non c'è più niente da fare e DOPO UN BACKUP.
Invece vengo usate spesso con leggerezza ("le passo ogni tanto per vedere come sta il disco") spesso utilizzando copie di dubbia provenienza e la pericolosità di quest'ultimo punto è duplice: a parte il fatto che le copie possono essere incomplete (quindi malfunzionanti), il pericolo più grave sta nella versione che spesso è incompatibile con il il MacOS in uso (se usate le 3.5 su un disco inizializzato HFS esteso fate disastri irrimediabili !!).
Inoltre lo Speed Disk, ritenuto da tanti utilissimo, ormai non serve a molto (se non a niente) visto che il sistema operativo già fa moltissimo per evitare la frammentazione ed è molto pericoloso nel caso ci sia un errore di sistema o un salto di corrente durante l'operazione.
Quindi i miei consigli sono: (fate backup,) usate con regolarità "Disk First Aid" che non ha rischi particolari ed è abbastanza potente (fate backup) e usate Norton e simili (di origine certa) solo nei casi gravi e SOLO DOPO UN BACKUP e ............... fate ancora backup!
Ciao Marco"

Condivido perfettamente il pensiero di Marco. Spesso mi capita di vedere utenti Mac utilizzare con eccessiva leggerezza, se non a sproposito, utilities che invece dovrebbero essere utilizzate esclusivamente per riparare guai.
Ci sono davvero poche regole per salvaguardare i propri lavori, quei preziosi files depositati nei nostri dischi rigidi, e la prima e la più importante di tutte è un sano ed intelligente backup. Dalla semplice copia fisica ai software di sincronizzazione tutto va bene, purché sia fatto e con una certa frequenza. Il farlo fare automaticamente a qualche utility ottimizza il tutto ed evita le dimenticanze o la pigrizia.
Roberto Rota

WebNewton segnalato da Virgilio! (Roberto Rota)
Michele Consonni mi segnala che questa settimana WebNewton entra tra i siti segnalati da Virgilio, nella categoria computer ed Internet. Un altro meritato riconoscimento per WebNewton, la rubrica che ormai è diventata il punto di riferimento per gli appassionati italiani del Newton.
Complimenti a Michele e a tutti gli amici che gli danno una mano a portare avanti
WebNewton ed a tenere alta la bandiera di uno degli oggetti più amati tra quelli realizzati da Apple.
Non passerà mai il dispiacere per la cancellazione del progetto in seno ad Apple...

Mac OS Runtime for Java 2.2.4 in italiano. (Roberto Rota)
E' disponibile anche per i Mac OS localizzati per il nostro paese MRJ 2.2.4 (link per il download diretto), l'interprete Java utilizzato dal sistema operativo e dai principali browser.
Chi ha già installato la versione USA anche sul sistema operativo in italiano, non è necessario che ripeta l'installazione.

MacZine torna alla grande! (Roberto Rota)
La prima ezine italiana dedicata al Mac torna in una nuova versione. MacZine e' stata diversi anni fa la prima ezine italiana dedicata al mondo Macintosh. Prodotta e ideata da un gruppo di appassionati del computer della mela, MacZine veniva prodotta con DocMaker e in ogni numero presentava recensioni dei migliori prodotti shareware e freeware per Mac.
Dopo un lungo periodo di silenzio (lo staff stava in realtà lavorando duramente), MacZine torna più fresca di prima in formato webzine! Recensioni nuove, una marea di idee intriganti e divertenti e molto altro ancora rendono MacZine una lettura piacevole per tutti gli appassionati Mac. MacZine viene prodotta senza alcuno scopo di lucro, con il solo fine di rendere un utile servizio a tutti gli appassionati del mondo Apple! Correte subito a visitare il nostro nuovo sito e fateci sapere che cosa ne pensate!!
http://www.maczine.it/

[Press Releases] LaCie Photon18blue
Nuovo monitor della serie "Blue" da Lacie.
LaCie Photon18blue è un LCD da 18,1" con TFT ultrapiatto con caratteristiche "pivot" (si può orientare sia orizzontalmente che verticalmente).
Come noterete il nuovo display ha un design davvero accattivante.
Dotato di palpebra per eliminare i riflessi indesiderati, il Photon18blue misura solo 9 cm di profondità.
Peccato per il prezzo, poco meno di L. 6.000.000 al pubblico Iva esclusa, interessante per la sua categoria ma che lo pone tra gli oggetti del desiderio per molti utenti.

Attenti a quel CD! (Roberto Rota)
Alessandro Peruzzi, che ringrazio, mi scrive per segnalarmi il "solito" caso di CD non utilizzabile da Macintosh. Lo avevo già segnalato su questa pagina, ma una volta in più non guasta:

"Ci risiamo... ennesima discriminazione e beffa!
Qualche giorno fa compro in edicola "Viaggio nell'universo - I grandi temi dell'astronomia" (Fabbri Multimedia) fascicolo, videocassetta e CD. Ed e' proprio del CD che voglio parlare.
Prima di comprarlo ho controllato che fosse doppia piattaforma. Sul retro del CD infatti viene chiaramente indicata la compatibilità anche con il Macintosh (System 7.0 o successivo, processore LC III o superiore). Purtroppo pero' a casa, quando ormai ero pronto a "gustarlo", ho avuto la brutta sorpresa! Non c'è traccia di files Mac :-( Faccio una rapida ricerca e scopro che in un file di testo c'è il telefono dell'Assistenza Clienti della Rizzoli New Media.
Telefono e un tecnico mi dice che loro non centrano niente e che devo contattare la Fabbri. Mi da il loro fax (02-50952777) per spedire un reclamo e a forza di insistere mi da anche un numero di telefono: 02 27229 (servizio abbonamenti).
Altra telefonata e una signorina, dopo un un primo momento di panico, mi invita a restare in linea. Finalmente dopo un po' mi dice frettolosamente che c'è stato un errore nel confezionare il CD e che, se voglio ottenere il rimborso dei soldi, devo richiamarli a fine marzo perché il Servizio di Assistenza Clienti Fabbri non e' ancora stato attivato!
Ma vi rendete conto!!!
Vi invito a non comprare in CD in questione e, se lo avete già fatto, non esitate a lamentarvi anche via fax!
Alessandro Peruzzi"

Aggiornamento CadResources (Roberto Rota)
Per i professionisti del CAD e del 3D professionale, Roberta Cecchi ha aggiornato la sua rubrica CADresources. Questi i titoli principali:

Dischi ATA su PowerMac G3 bianchi e blu. (Roberto Rota)
Ricordate il problema sollevato ieri da Lorenzo Dell'Uva sull'installazione di dischi rigidi ATA sui primo PowerMac G3 B&W? Sono arrivati un sacco di contributi a tal proposito, a dimostrazione che quando c'è bisogno di aiuto la comunità Mac è ben presente e attiva!
Per motivi di spazio devo pubblicare i contributi in una pagina a parte, ma voglio comunque ringraziare Andrea Negrini, Paolo Monticelli, Federico Cortelazzo, Giacomo Vernoni e Roberto Cattaneo per le loro pronte risposte.
Continua su questa pagina...

Extension Overload v5.7.2 (Roberto Rota)
Per chi vuole conoscere il significato di ogni estensione, pannello di controllo, elemento della striscia di controllo o dei menu contestuali, sia del sistema operativo che di terze parti, è stata rilasciata la nuova versione dello shareware Extension Overload v5.7.2.

Trackball Kensington TurboRing (Roberto Rota)
ItaliaMac recensisce Trackball Kensington TurboRing: "una pallina trendy conquista il Mac". Questo curioso accessorio di puntamento viene messo alla prova da Arianna Gobbo.

[Press Releases] SoundCanvas Digitale SC-D70
Edirol annuncia in anteprima un nuovo prodotto RolandED: e' il
SoundCanvas Digitale SC-D70, Processore Audio e Sintetizzatore MIDI integrati in un solo apparecchio, con performance di livello elevato grazie alla connessione USB. Driver per PC e MAC. Disponibile da fine Febbraio 2001. Troverete maggiori informazioni ed il comunicato stampa pubblicato anche sul nostro sito http://www.edirol.it.

 

Lunedì 19 Febbraio, ore 21:06

In edicola. (Daniele Volpi)
Macworld USA - February 2001 - http://www.macworld.com/
Nuova uscita per la rivista ammiraglia delle nostra piattaforma; questo mese la copertina è dedicata alla possibilità di configurare l'interfaccia del nostro sisitema. Si parla poi di superare la limitazioni di iMovie, analizzando le possibilità che stanno fra il programma ed il fratellone, Final Cut Pro. Infine se volete diventare esperti di Flash 5, ecco per voi un interessante artcicolo/tutorial. Numerosi anche i tutorial su File Maker pro, Quark XPress e Adobe Golive.

Aggiornato Accomazzi.net. (Daniele Volpi)
Anche per questa settimana il nostro Luca Accomazzi ha messo le mani alle sue pagine; sono state aggiunte alcune FAQ che vi presento qui sotto:

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Astrid rose (Flora), G4 (Logos, Apple), Disco Kandy (Animation), Seattle, Washington (Landscapes - Urban), Snake (Art), Workout (Nudes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Stanchi di avere le armi spuntate? (Daniele Volpi)
Volete qualche nuova arma impropria per vincere le sfide con gli amici Windoze? Volete fatti non parole? Allora andate a vedere questo PDF consigliato dall'amico Enzo Borri (che saluto e ringrazio).

http://www.laserigrafica.com/sondaggio/sondhwsw.PDF

Poi però non vi lamentate se gli amici vi eviteranno come la peste! Con argomenti come questi non avranno più il coraggio di azzuffarsi con voi, su quale sia la piattaforma migliore.

L'update a Flash 5.0a corregge problemi specifici per il Mac. (Daniele Volpi)
Macromedia ha rilasciato un update per il suo sistema di authoring, Flash. L'update [3.7 MB] è stato realizzato in modo specifico per il sistema di authoring, utilizzato in una grande quantità di applicazioni, dalla realizzazione delle interfacce delle pagine Web page all'animazione. Sviluppatori e designer utilizzano il programma per unire insieme grafica vettoriale ed immagini bitmap, audio, animazioni ed elementi interattivi, insieme ad elementi di scripting e connettività server-side. Flash 5.0a corregge alcuni problemi della precedente versione:

A che ora è la fine del mondo? (Daniele Volpi)
Dvorak, noto giornalista americano, famoso per le c...ate che spara sulla Apple, parla "benino" della casa della mela: Non c'é più religione!

A che ora è la fine del mondo II, la vendetta! (Daniele Volpi)
Ambrosia SW, notissima casa di shareware per Macintosh, ha deciso, per il "National Shareware Amnesty Week", di offrire tutte le sue utilities e tutti i suoi giochi a 10$ cascuno. Una occasione da non perdere, vista la qualita' dei loro programmi! La pacchia dura fino al 20 di Febbraio, boys!

Disponibile MRJ 2.2.4 in Italiano. (Daniele Volpi)
Se utilizzate la MRJ (la Java Virtual Machine del Mac) sui vostri sistemi, ecco la versione in italiano!

L'aggiornamento di Sleeper corregge e migliora. (Daniele Volpi)
St. Clair Software ha rilasciato la nuova versione 3.2.3b4 del suo screen saver/utility per il risparmio energetico, Sleeper che può già essere scaricata dal sito web dell'azienda. Sleeper viene presentato come un'alternativa affidabile e configurabile rispetto al pannello di controllo Risparmio Energia della Apple. La nuova versione del programma corregge un problema riscontrato con un modulo della striscia di controllo. E' stata aggiunta una opzione al programma per il controllo della luminosità negli scermi dei PowerBook. ed è previsto il supporto per i nuovi sistemi Power Mac G4 ed iMac, la compatibilità con Mac OS 9.1, ed il supporto per i monitor LCD Studio e Cinema display. Sleeper è distribuito come shareware e costa 25$. Il programma richiede un qualsiasi Mac con System 7 o superiore, incluso MacOS 9.1; il supporto per le funzioni Energy Star richiedono un Mac ed un monitor Energy Star-compliant. Utilizzando questo link potrete scaricare la più recente versione beta di Sleeper 3.2.3 [660 KB]. Per ottenere la versione stabile potete fare riferimento a questa pagina.

Email Merge raggiunge la versione 2.0. (Daniele Volpi)
Sig Software ha aggiornato il suo Email Merge, un programma per il mail merging, alla versione 2.0. L'update prevede la possibilità di specificare l'account da cui inviare ciascun messaggio, il supporto per QuickMail della CE Software ed altri miglioramenti. Email Merge considera le informazioni all'interno di un database e di un template, e li unisce per creare messaggi di posta elettronica personalizzati. Il programma può essere utilizzato con Outlook Express, Entourage, Eudora, Claris Emailer, Mailsmith, PowerMail ed ora anche con QuickMail. Maggiori informazioni e la possibilità di scaricare Email Merge sono a vostra disposizione presso il sito Web di Sig Software.

Aggiornata CalcWorks. (Daniele Volpi)
John Brochu ha rilasciato un update per il suo popolare calcolatore tascabile per il Mac, CalcWorks. La nuova versione, 1.7.2, è disponibile per il download direttamente da sito Web della Brochu Shareware [306 KB]. CalcWorks è un programma configurabile e professionale che può comodamente sostituire la vecchia calcolatrice, fornita di serie con il nostro sistema operativo. La nuova versione presenta i necessari aggiustamenti per aggiornare le funzioni dei conversione delle valute. CalcWorks viene distribuita come shareware per 15$; il programma richiede un Mac Plus o superiore, System 6.0.5 o superiore e 300 KB di Ram disponibile.

Mozilla 0.8 corregge e potenzia. (Daniele Volpi)
Una nuova versione del browser Web open source Mozilla è disponibile per il download nella sua più recente versione 0.8. Sviluppato per essere molto aderente agli standard della Rete, per la performance e la portabilità fra le diverse piattaforme, Mozilla è lo sviluppo di un progetto di sviluppo open source iniziato dalla Netscape Communications Corp. nel 1998. La Mozilla Organization rappresenta il punto di contatto per gli sforzi dei numerosi sviluppatori, e periodicamente rilascia il codice sogente ed i binari che rappresentano gli sviluppi della tecnologia che sta alla base di Mozilla. Mozilla 0.8 include:

I binari ed il codice sorgente [11.4 MB] di Mozilla possono essere scaricati direttamente dal sito Web dedicato all'applicazione.

Ancora sulla Public Preview di QuickTime 5. (Daniele Volpi)
MacFixIt continua a ricevere numerose segnalazioni dagli utenti sulla preview di QuickTime 5. Intanto Apple ha rilasciato una Til, la #31309, intitolata 'QuickTime: How to Remove QuickTime 5 Public Preview'. L'articolo spiega come utilizzare l'istaller per rimuovere il software, ed include una lista completa dei componenti e di dove vengono posizionati, per facilitare l'eventuale rimozione manuale dei vari elementi dei programmi. Parecchi utenti hanno segnalato di avere ricevuto una segnalazione di errore del tipo: "An error occurred while trying to download the file VISEData...". MacFixIt ha già segnalato il problema nei mesi precedenti, ed esiste anche un'articolo tecnico della Apple (#60388) che discute il problema, anche se la versione non è stata ancora aggiornata per includere anche la versione più recente di QuickTime 5.

Aperti nuovi forum su MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha creato due nuovi forum: Troubleshooting CD and CD-RW (che include discussioni su programmi per la creazione di CD-R/W) e Troubleshooting Mac OS 9.1.

Apple e Roxio (Daniele Volpi)
Apple ha annunciato di essere al lavoro con l'azienda creatrice di Toast Roxio (ex Adaptec) per aggiungere il supporto ad altri drive CD-RW ad iTunes, secondo quanto afferma Macworld UK.  

CrushFTP 2.0fc3 (Daniele Volpi)
CrushFTP 2.0fc3 è l'ultima pre-release version del server FTP Java (20$). Questo update migliora l'abilità dell'applicazione di limitare l'ampiezza di banda ed offrealcune migliorie e bug-fix.

Clixsound. (Daniele Volpi)
Dopo uno stop di un anno, Clixsounds, il sito dedicato ai segnali di allarme per Mac, è tornato con nuovi file audio file.

Canon annuncia nuovi scanner ed una stampante. (Daniele Volpi)
Canon U.S.A. Inc. ha annunciato un gruppo di nuovi pordotti, durante i lavori dell'ultimo tradeshow organizzato dalla Photo Marketing Association, che include una nuova stampante Bubble Jet e due scanner piani a colori. Capace di una risoluzione di 2400x1200 dpi, la stampante S800 Bubble Jet mostra una risoluzione del 38% più alta rispetto alla stampanti già disponibili nella stessa fascia di mercato. La stampante utilizza la nuova tecnologia della Canon chiamata Advanced Microfine Droplet, che crea microgocce da 4 picolitri sulla pagina. Canon ha inserito un lettore di schede CompactFlash Type I e Type II nella S800, consentendo agli utenti la stampa diretta di immagini digitali. La stampante, equipaggiata con interfaccia USB verrà messa in commercio entro la fine di Marzo con driver specifici per Macintosh al prezzo di circa 300$. Due nuovi scanner piano sono poi stati presentati per arricchire la famiglia di prodotti offerti dall'azienda, il CanoScan D1230UF ed il CanoScan D2400UF. Rilasciati con interfaccia USB i nuovi scanner sono realizzati intorno alla tecnologia proprietaria 'Data Compression Transfer' (DCT) che consente agli utenti di beneficiare di tempi di scansione più brevi rispetto ai precedenti modelli di scanner CanoScan. Il CanoScan D2400UF offre una risoluzione che può variara da 2400x4800 fino a 9600x9600 dpi per creare un gamut maggiore di 281 miliardi di colori possibili (???). Il CanoScan D1230UF offre invece una risoluzione di 1200x2400 dpi con capacità di scansione interna a 48 bit ed esterna a 42 bit. Entrambi gli scanner saranno disponibili nel mese di Aprile e costeranno 500$ il D2400UF e 300$ il D1230UF.

Polaroid ha rilasciato due scanner per pellicola di fascia alta. (Daniele Volpi)
Polaroid Corp. ha annunciato il rilascio del nuovo SprintScan 120 medium-format , uno scanner ottico high-end ad alta risoluzione. Il nuovo SprintScan 120 compatibiler con il Mac, è in grado di realizzare un output di grande qualità con una densità ottica sino a 3.9 (4.2 Dmax) ed ottica risoluzione (reale) di 4000 dpi. Inoltre, il 120 è l'unico scanner di medio formato che include sia l'interfaccia SCSI che al possibilità di collegamento FireWire. Lo SprintScan 120 viene fornito con il PolaColor Insight Pro software della Polaroid, che fornisce una semplice interfaccia con l'utente per la gestione delle varie attività di acquisizione. PolaColor Insight Pro rimuove automaticamente i problemi delle superfici degli elementi scansiti, come polvere ed impronte digitali, ed ha la possibilità di gestire automaticamente le dimansioni dell'immagine e di salavare i settaggi delle scansioni. Il dispositivo è disponibile con SilverFast Ai della Lasersoft e Photo Perfect Advanced della Binuscan in un particolare 'Polaroid SprintScan 120 Plus bundle'. Lo scanner costa circa 2800$ (3250$ per la versione Plus).

Meshwork 1.7.1 corregge un subdolo bug. (Daniele Volpi)
Codenautics ha rilasciato una nuova versione di Meshwork, il programma di mesh modeling 3D per MacOS. La nuova versione può essere scaricata direttamente dal sito Web della Codenautics [1.7 MB], e l'azienda incoraggia tutti gli utenti della precedente versiona ad aggiornare alla nuova release. Meshworks consente ai designer che utilizzano Macintosh di creare modelli 3D con un basso numero di poligoni, molto indicati per la Rete e per i giochi. Il programma supporta numerosi fiormati di file, sia in ingresso che in uscita, inclusi i formati DXF e optimized 3DMF, POV-Ray, VRML, modelli per applicazioni OpenGL e molto altro. Meshwork 1.7.1 corregge un bug subdolo, della versione 1.7 che causava la corruzione dei file generati dall'applicazione. Meshwork viene distribuito come applicazione shareware e costa 30$.

La Microsoft aggiorna alcuni font per la Rete. (Daniele Volpi)
MacCentral avverte che Microsoft ha rilasciato una nuova versione di due dei suoi pi popolari font TrueType: Arial e Times New Roman. I font sono già disponibili sul sito Web della Microsoft dedicato alla noatra piattaforma, MacTopia, nella sezione 'Patches & Updates' della pagina dedicata ai Downloads. MacOS 9.1 viene fornito con la versione 2.6 di questi font, mentre questi aggiornamenti della Microsoft portano il numero di versione 2.9. Secondo quanto riportato presso il sito Web della Microsoft, le nuove versioni dei font sono stati realizzati per migliorare la compatibilità con le stampanti PostScript Level 3. I nuovi font correggono un problema che impedisce la stampa di alcuni caratteri. Se avete problemi nella stampa di pagine che riportano i caratteri Arial o Times New Roman su determinate stampanti PS Level 3, provate a sostituire i vostri font con questa nuova versione. [Arial, Times New Roman

Macintosh Server FairCom V6.10 guadagna una SDK. (Daniele Volpi)
La nuova versione del Macintosh database server della FairCom Corp. migliora la sicurezza, la portabilità e le sue funzionalità, aggiunge nuovi controlli per l'amministrazione ed un particolare delopment kit, il 'FairCom Server software developer kit (SDK)' che consente agli sviluppatori di creare specifiche applicazioni. Inoltre l'update, alla versione 6.10, offre supporto diretto per MacOS X, e per i protocolli ADSP, SPX, TCP/IP. Utilizzando il FairCom Macintosh Server side SDK, gli sviluppatori per Mac possono diminuire il traffico sulla rete ed aumentare la performance spostando funzioni specifiche sul server, secondo quanto dichiarato dalla stessa FairCom. Fra le altre nuove caratteristiche dell'applicazione troviamo un layer per la criptazione delle comunicazioni, controllo del CRC, supporto per il 'segmented dynamic dump' e molto altro. Il FairCom Macintosh Servers ha un costo variabile fra i 745 ed i 5795$, a secondo del numero degli utenti.

Lind ha rilasciato un adattatore per il nuovo PB G4. (Daniele Volpi)
Lind Electronics ha annunciato l'immediata disponibilità del suo nuovo Auto/Air Power Adapter da 60-watt, progettato in maniera specifica per il nuovo PowerBook G4 . L'AP2425-441 DC adapter costa circa 100$, e consente ai nuovi PB G4 di utilizzare l'alimentazione fornita dall'accendino incorpoprato nel cruscotto delle nostre auto, nonché nella maggiornza delle prese di alimentazione disponibili sui moderni aerei. Il dispositivo presenta un circuito di sicurezza all'uscita per la salvaguardia dei npstri PB, protezione dalle fluttuazioni di tensione, circuiteria interna per il controllo della temperatura e tre anni di garanzia. Potete trovarlo direttamente presso il costruttore, nel suo negozio online.

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:  

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

L'angolo del Volpino: Una risposta a Daniele Volpi ed a Lucio Bragagnolo. (Daniele Volpi)
Qualche giorno fa, avevo citato il carissimo Lucio Bragagnolo (che saluto con tanto affetto, come al solito!) sul problema dell'utilizzo dei programmi MS su Mac e del fatto che noi utenti della mela ci si lamenti in poco troppo per poi fare troppo affidamento proprio su quanto amiamo più criticare. Ecco la pronta risposta di uno di voi (o meglio di uno di noi!), l'amico Filippo Trocca che scrive a Tevac:

Avete perfettamente ragione, la gente sbaglia a voler utilizzare programmi di cui usa 1% delle funzioni, ma avete dimenticato una cosa: la gelosia e la voglia di essere più "forti" dell'amico. La gente non vuole un programma per le sue funzioni, lo vuole per mostrarlo all'amico e fargli vedere cosa è riuscito a comprarsi! Solo le ditte fanno scelte oculate sul software che comprano, l'utente normale, in particolare quello italiano, vuole quello che ha l'amico per non essergli da meno e non compra il software che usa, anzi è ben contento di non pagarlo, intanto per quello che lo utilizzare non vorrai mica pagare tot lire alla ditta che lo produce, solo per mostrarlo all'amico e farlo rodere di invidia! Microsoft e la stessa Apple si sono rese conto di questo ed infatti quello che mostrano agli utenti e un nuovo sistema operativo very cool (anche questo Gates ha voluto copiare, potremmo consigliare a Jobs dimettere il copyring su tutto quello che fa e dice altrimenti gli copiano tutto, anche il modo di vestire)

[Già fatto! Pare che il vastito con cui Gates ha fatto la presentazione di Win XP somigliasse pericolosamente a quello dell'ultimo keynote di Jobs... NdV]

Secondo voi un software very cool a chi è indirizzato alle ditte o all'utente consumer! Secondo me all'utente consumer, ma posso sbagliare! Apple però ha colto due cose, ha creato un system very cool ed ha cercato di migliorarlo in quei campi dove il vecchio OS aveva più problemi cercando di mantenere la facilità d'uso (speriamo che riescano veramente altrimenti secondo me si prospettano tempi duri). Windows XP che cos'ha, sinceramente non ne ho idea, ma nessuno lo sa tranne gli sviluppatori MS, o almeno spero che loro lo sappiano, altrimenti al posto loro cercherei un altro lavoro perché penso che sia impossibile lavorare senza sapere quali sono gli obbiettivi. Ci lamentiamo che Jobs è bravissimo a nascondere le mancanze di Apple ed a vendere un po' di fumo, ma Gates lo supera: riesce a vendere ciò che non esiste, ci sta riuscendo con X-box, con .Net, con Win e Office XP!

Filippo Trocca

Il vero problema, Filippo, sta nel fatto che l'utente Italiano è troppo Pigro. Punto. Gli dicono che Office, pagato magari caro e salato soltanto un anno prima, non verrà localizzato in italiano a causa della troppa pirateria... E lui mica si indigna! No, cosa vai a pensare! Ingoia il boccone, borbotta e poi gli passa. Dovremmo utilizzare di più lo shareware e fare "pesare" il fatto di essere utenti! Provate a pensare ad un vero e proprio plebiscito popolare in cui tutti gli utenti si indignano e fanno sentire la propria voce. E poi ditemi se le aziende non si inquietano un pochino. No? E se tutti si indignano e le cose finiscono per incidere negativamente sulla possibilità di guadagno? Gli azionisti si inquietano... E questo potrebbe essere un male per un'azienda.
E' difficile crearsi una immagine, ma servono solo pochi secondi e poche parole al momento sbagliato per rovinarsi la faccia. Anche per sempre. E loro lo sanno.

Bao!

Lunedì 19 Febbraio, ore 03:12

Fine settimana di passione.
Sto lavorando (ormai da settimane) come un matto "sotto la pelle" del sito, modifiche radicali che a breve vi permetteranno un accesso molto più agevolato a tutte le risorse pubblicate in quasi tre anni di vita di Tevac e per quelle future. E' un lavoraccio della malora, certosino e tutto manuale, ma una volta allineato tutto il sito sarà tutta un'altra musica, ne sono certo come sono sicuro che lo apprezzerete molto e lo sfrutterete ancor di più.
Naturalmente tutto questo gran lavoro viene svolto e sarà prodotto, una volta ultimato, sotto Macintosh, nelle migliori tradizioni di Tevac.com.

Ridendo e scherzando, tra una battuta scherzosa sul sito e sulla mailing-list Mac Support, si sta formando un gruppettino di Ferraristi sfegatati in seno a Tevac, Ferraristi e Mac-lovers , cosa si può pretendere di più?
Tra breve inizierà la grande sfida, e noi ci stiamo preparando..
Naturalmente per chi si vuole aggregare ben venga, lo spazio non manca!
Roberto Rota

AppleStock, il punto della settimana. (Roberto Rota)
Salvatore Facineroso, il "nostro" esperto finanziario, tira le fila della settimana borsistica appena passata sulla sua rubrica AppleStock.
Un assaggio: "La settimana borsistica appena conclusasi sembra un ripetersi delle settimane appena trascorse: un inizio promettente ed una fine traumatica. Nell'ambito del settore che ci riguarda più da vicino Dell Computer ha confermato quanto sospettato, cioè l'incapacità di chiudere il quarto fiscale in linea con le attese degli analisti.
Anzi per Dell la situazione risulta più complicata, in quanto la stessa azienda ha comunicato di dover effettuare dei licenziamenti (circa il 4% della forza lavoro, rispetto all'8% atteso) per far fronte ad una crisi del settore...
"
Continua su
AppleStock !

Nuova beta per SIMS. (Roberto Rota)
Stalker ha resto disponibile Stalker Internet Mail Server 1.8b8, nuova versione del piccolo ma potente server di posta elettronica per Mac dalle funzionalità e stabilità stupefacenti.
SISM è anche il server utilizzato per la posta elettronica del dominio Tevac.com.

In Internet in 30 secondi o meno.... (Tiziano Dal Farra)
In un articolo sull'autorevole OsOpinion, Stan Kelman strabuzza gli occhi constatando che ci son voluti 30 secondi per riuscire a navigare in rete con un iBook partendo dalla modalità 'sleep'. Senza preoccupazioni o configurazioni recalcitranti da dover operare da parte dell'utente.
Secondo Stan, basta avere almeno cinque anni (ed un iBook/iMac) per poter fare lo stesso. Siete d'accordo? Io sì.

AppleHistoryItalia si rinnova. (Roberto Rota)
Mi scrive Davide Puppo, annunciandomi grandi manovre in corso sulle sue pagine AppleHistoryItalia, che come certo saprete raccolgono le schede informative di tutti i modelli prodotti da Apple e molte altre informazioni:

"Sto aggiornando or ora tutto il sito AppleHistoryItalia.
Di contenuti, come preannunciato Ho cambiato tutte le unità di misura, corretto alcuni errori residui e Aggiunti i nuovi manuali dei nuovi modelli (fantasmi, sinora) presentati a Gennaio.
Ciao, Davide."

[Press Releases] Gigabit Asanté da Turnover.
Turnover, noto distributore napoletano che offre una vasta gamma di prodotti per Macintosh, segnala per voce di Paolo Matarazzo che
Asanté ha lanciato sul mercato due prodotti Gigabit che consentono con costi ora più accettabili di poter utilizzare a pieno le schede 100/1000 che sono ormai di serie sui nuovi G4.
Ecco le specifiche e i relativi prezzi consigliati al pubblico (Iva e trasporto esclusi).

I prodotti che proponiamo permettono di integrare con il minimo sforzo, ad un prezzo molto interessante, le potenzialità offerte dal Gigabit 1000bTX presenti sui computers Apple G4.
I prodotti utilizzano lo standard in RAME RJ45 e NON richiedono la sostituzione dei cavi CAT5.
La famiglia di Switch FriendlyNet GX4, grazie alla velocità del Gigabit 10 volte superiore al Fast Ethernet attualmente in uso, permette di ottenere risultati eccezionali nella trasmissione di dati da servers e workstation di immagini, audio, video, e sono immediatamente disponibili.
I prodotti Gigabit saranno pubblicizzati sulle migliori testate del settore durante il mese di Marzo, Aprile e Maggio ed i rivenditori che aderiranno al programma demo (ENTRO il 28/02/2001) saranno segnalati agli utenti finali.
Per maggiori informazioni:
http://www.turnover.it

A proposito di Windows XP (Roberto Rota)
Questa volta a scrivermi del prossimo Windows XP è Mirella Marinelli (Deskmir, ricordate?) e dalla Microsoft le è pure giunta una risposta. Interessante...

Ciao Roberto, dopo aver visto XP che a prima vista mi ha fatto subito pensare a OSX non sono riuscita a trattenermi...;-)
Ho scritto due gentili righe alla Microsoft Italia...mi hanno risposto!
Leggi...

Gentile Mirella,
Ben vengano commenti schietti e aperti come il suo! Sono più che lieto di affrontare il dibattito.
XP fa seguito a ricerche di mercato legate al posizionamento del prodotto. La X è utilizzata in tante sigle in tanti settori, non solo quello informatico. Può voler dire "Extra", (lubrificante per automobili "Extra", piuttosto che Citroen AX, ecc). Più che altro Lei ha toccato un "tasto" a cui noi diamo molta importanza, quello del concetto di "Innovazione". Cosa vuol dire "essere innovatore"? Se avessi un po' più di tempo Le darei una risposta più articolata, per il momento mi limito a dire che innovare non è soltanto inventare nuovi prodotti. Questo Microsoft lo fa in parte, ma è innovativo anche chi sviluppa o aggiunge valore ad un prodotto o ad una tecnologia esistente, o chi promuove una nuova tecnologia o apre un nuovo mercato per questa tecnologia, e infine chi effettua ricerche che portano allo sviluppo di un nuovo prodotto o tecnologia. Microsoft è attiva in tutte queste aree e investe circa 4 miliardi di dollari l'anno in Ricerca e Svilupp. La invito a dare un'occhiata al sito http://research.microsoft.com <http://research.microsoft.com>
Per quanto riguarda le persone geniali, non ho dati sul quoziente di intelligenza medio dei dipendenti di Microsoft. Posso solo confermare che io contribuisco ad abbassare notevolmente la media!
Cordiali saluti,
Relazioni Esterne Microsoft

Attenti all'HD? (Roberto Rota)
Mi scrive Lorenzo Maria dell'Uva, che ringrazio, per segnalare una possibile incompatibilità tra Mac e i dischi rigidi Quantum ATA100 da 30 GB.
Se qualche altro lettore fosse a conoscenza di altre informazioni in merito....

"Ciao Rob,
segnalo a te ed ai lettori di Tevac il seguente problema che ho riscontrato e risolto brillantemente... cambiando Mac!!
Ho acquistato un (bellissimo) Hard Disk Quantum da 30GB, 7200 giri, Interfaccia ATA 100. Ho aperto il mio G3 Blue & Bianco, ho staccato temporaneamente il DVD, ho formattato "la bestia" e trascinato tutto il contenuto del fido 17GM, 5400, Interfaccia ATA (credo 66). Tutto OK.
Stacco il vecchio HD e rimonto il DVD. - Reboot.... Crash! - Reboot.... Ok - Lancio con un po' di programmi.. Crash! - Reboot.... Crash! - Reboot.... Ok - Lancio con un po' di programmi.. Crash! (Rileggi queste righe una ventina di volte...)
Ovviamente qualcosa non va. Sto un po' a guardare la piastra mentre pilota l'hd (utilissimi quei LED, grazie mamma Apple non c'è che dire!). Il controller sembra proprio si "congeli" quando accede all'hd.
Infatti se quando la macchina si freeza ho un po' di pazienza (tipo un PAIO di minuti) a volte il sistema riparte. Diagnosi: problema di HD e/o di Interfaccia.
Riprovo il tutto con un altro HD identico (ne avevo comprati due... non entrambi per il mio Mac però...). Stesso identico comportamento.
Diagnostico un problema di ATA.
Faccio un altra prova, apro un G4 e monto l'hd incriminato... Funziona perettamente!!
Ergo: problema di ATA.
Riepilogo: la mia PERSONALE esperienza è che NON e' possibile montare su di un G3 Blue & Bianco della PRIMISSIMA generazione un HD Quantum ad alta velocità (7200 giri/ ATA 100) perché il controller ATA non funziona correttamente. Si potrebbe discutere un bel po' di questo problema... prima però aspetto segnalazioni di esperienze simili....
Lorenzo dell'Uva"

Le novità de ilMAC.net (Roberto Rota)
Mi scrivono gli amici de ilMac.net per annunciarmi le novità sul loro sito, come ogni settimana, e vi consiglio, se siete amanti dei giochi su Mac, di prestare molta attenzione a quello che scrivono già in questo breve annuncio:

"Cari amici, quest'oggi un succoso aggiornamento, con tre articoli, ma vediamo nel dettaglio cosa trattano.
Una previsione, fatta dal nostro esperto Antonio, di cosa ci possiamo aspettare da Macworld di Tokyo che si svolgerà a breve.
Un'analisi del come e perché Internet potrebbe passare da free a fee, ovvero da libera a pagamento, ad opera di Palmy.
Ed infine una recensione del software musicale VirtualSoundCanvas 3.0, realizzata dal nostro amico Antonino, con il materiale gentilmente fornito dalla Edirol che ringraziamo.
Ed ora vi facciamo un'importante segnalazione:
Li conoscete i fantastici software della Ambrosia? I giochi, le utilità per citarne solamente alcuni Barrack, Escape Velocity, SnapzPro e molti altri...
Li avete mai provati? E utilizzati senza pagali perché costavano troppo?
Bene, ora non dovete più preoccuparvi di questo problema, infatti la Ambrosia Software ha deciso di istituire la settimana della "grazia" sullo shareware e così dal 19 al 26 Febbraio 2001 potrete acquistare tutti i suoi prodotti a SOLI 10$!!! Un occasione ghiotta, per acquistare del ottimo shareware a basso costo, mettersi in regola e allo stesso tempo sostenere una software house meritevole che produce solamente software per il nostro beneamato Mac.
Eccovi l'indirizzo per aderire a questa bellissima iniziativa:
https://www.AmbrosiaSW.com/promo/amnesty.html
Infine vi ricordiamo che se volete partecipare al Mac raduno friulano del 3 marzo 2001 siete ancora in tempo per iscrivervi, affrettatevi, vi aspettiamo numerosi!!!
Ciao, ilTeam de
ilMac.net"

Degustare le Norton 6.0 in prova... (Tiziano Dal Farra)
Forse non tutti sanno che... da Symantec è possibile scaricare una demo gratuita delle Norton 6.0 che comprende i gioielli "Disk Doctor", "Speed Disk" e "Volume Recover". Una ottima occasione per dare una sistemata al disco fisso, a eventuali HD esterni, memorie removibili o partizioni secondarie. Sono solo 2,15 Mega (7/8 minuti a 56k) e l'occasione è molto ghiotta. La pagina per lo scarico è questa:
http://www.symantec.com/mac/trybuy.html La versione 'alleggerita' delle NUM vi permette 30 gg di prova oppure 50 lanci, a seconda dell'evenienza che si verifica per prima.
Alcuni consigli: se volete, potete creare un Disco RAM permanente (soprattutto sui Mac meno recenti) di almeno 10 Mb dal "Pannello Memoria". Fatto ciò, copiateci la cartella "NUM Online Folder" - suggerimento particolarmente valido se l'HD presenta qualche danno ai blocchi - e lanciate sempre PRIMA il Disk Doctor e POI di seguito lo Speed Disk.
Chi non conosceva ancora le NUM potrà stupire.
Settate le Preferences del Disk Doctor così: 1)"General"= tutto selezionato. 2)"Media Check"= 'Check for', 'Read, write, verify' e 'Fix Automatic' selezionati; a 'Number' date un valore di 3. 3)"Check Files"= tutto selezionato. 4)"Repairs"= 'Fix Automatically' selezionato. Per 6) e 7) (cioè Undo e Damaged) suggerisco di selezionare 'Never Save'.
Non rimane che salvare le preferenze, scegliere il volume da esaminare e lanciare.
Per il disco dove risiede la Cartella Sistema non sarà possibile una operazione completa (per questo ci vuole il CD originale delle Utilities 6.0) ma solo la deframmentazione dei files non in uso.
Qualcuno di voi se munito di masterizzatore potrà allestire un CD di avvio contenente le NUM Online e una Cartella Sistema valida per fare un lavoretto a regola d'arte.
Per i dischi esterni o altre partizioni presenti sulla scrivania invece, le NUM Online sono una meraviglia. E lo spettacolo di Speed Disk in fase di ottimizzazione è letteralmente affascinante.
Funzioni presenti oltre alle tradizionali:

Richieste di Sistema: CPU PPC (NO 68k), Mac OS 8.1 o successivo, 24 Mb totali di RAM (ricordatevi il trucco del Disco RAM...) e 10 Mb di spazio sul disco (idem).

 

Venerdì 15 Febbraio, ore 21:28

Una prima reazione a X(P)... (Daniele Volpi)
Rubo una piccola considerazione all'amico, e fine gionalista, Lucio "Lux" Bragagnolo, da un thread sviluppato su di una lista di posta elettronica, sul prossimo sistema operativo proveniente da Redmond:

Eh già!
Intanto, avanti con Explorer, mi raccomando... Bisogna avere tutti l'ultima versione, la più colorata possibile. Sotto con Entourage, che senza non si può spedire le mail. Se bisogna scrivere due righe in croce, mi raccomando, usiamo Word, che è cool. E non sia mai che non si usi Excel per fare calcoli, perfino se basterebbe un programma da cinque dollari, per i calcoli che deve fare il 90% delle persone. Continuiamo a usare Microsoft in tutti i modi possibili e non facciamoci mancare neanche il più piccolo dei programmini, se necessario facendosi anche la casella su Hotmail, che è tanto comoda.
Adesso attendo sereno la mail immancabile di replica: "Eh sì, ma in ufficio non se ne può fare a meno", eccetera eccetera.

E nessuno disposto a (ri)metterci un millesimo di centimetro di suo, per cercare di fare cambiare almeno un pochino le cose...

Ciao!
Lucio Bragagnolo.

Lucio ha perfettamente RAGIONE. Provate a pensare a quanto shareware viene in nostro aiuto ed a quanti programmi ci possono evitare l'utilizzo di questo materiale. Se non si è contenti di una cosa, non la si utilizza. Tantomeno si ingrassa il suo creatore. E se molti programmi per Mac sono morti, per mancanza di utenti, la colpa è anche un poco nostra. Tiriamo fuori la testa dalla sabbia ed impariamo la lezione. E poi facciamo meglio con il nuovo Mac OS X!

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Julia asleep (Art), Opal Creek (Landscapes - Nature). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Conflict Catcher raggiunge la versione 8.0.8. (Daniele Volpi)
Casady & Greene ha rilasciato un update per la sua popolare utility, Conflict Catcher, che la porta alla versione 8.0.8. La nuova release risulta pienamente compatibile con MacOS 9.1, e comprende una serie aggionata di set, link ed informazioni per la funzione di Clean-Install System Merge. Conflict Catcher 8.0.8 offre anche un supporto addizionale per MacOS X Beta sotto l'ambiente Classic con Mac OS 9.1. Le nuove caratteristiche di Conflict Catcher includono:

L'update può essere scaricato direttamente dal sito Web della Casady & Greene [1.5 MB].

VideoLink pro aggiornato per migliorare audio e video. (Daniele Volpi)
Smith Micro Software Inc. ha rilasciato un upgrade gratuito [3.8 MB] per la sua applicazione dedicata alla video conferenza, VideoLink pro. La versione 1.1 corregge un problema nella visualizzazione delle immagini che poteva manifestarsi durante il collegamento ad un utente di NetMeeting, migliora la qualità dell'audio durante una videocoferenza oppure una telefonata via Internet e migliora la qualità del video ed il frame rate. Numerose le nuova caretteristiche implementate del programma. VideoLink pro, venduto al costo di circa 60$,è un programma per la video conferenza real-time, cross platform che utilizza lo standard H.323. Gli utenti di VideoLink pro possono collegrasi con utenti dei sistemi Windows quali as Microsoft NetMeeting, Intel Proshare Video e CuseeMee Pro della White Pine.

Aggiornato FileBuddy. (Daniele Volpi)
SkyTag Software Inc. ha rilasciato un minor update [880 KB] per FileBuddy, il suo programma per la gestione del desktop e per l'editing delle attività e dei file/cartelle. I dialoghi utilizzati nella versione 6.05 per rinominare file multipli ora permettono di passare ad altre applicazioni. Fra gli altri cambiamenti minori troviamo correzioni a problemi che sopravvenivano quando si cercava di cancellare una grande numero di file da una lista ed il miglioramento degli elementi per la gestione dei menu contestuali. FileBuddy, che costa circa 40$, consente agli utenti della mela di visualizzare ed editare una grande quantità di file e di informazioni legate alle cartelle. Gli utenti sono in grado di creare droplet per automatizzare i cambiamenti da applicare ai vari file/cartelle. ma le capacità del programma sono troppo numeroso per elencarle in questa sede; per questo vi consiglio di visitare il sito del produttore.

CD-R Access Pro corregge i problemi. (Daniele Volpi)
EZ Data Technology ha rilasciato una nuova versione di CD-R Access Pro. La nuova release, 4.6, può essere richiesta in Rete utilizzando il form disponibile sul sito Web del produttore. CD-R Access Pro è un programma per la masterizzazione di CD-R che opera allo stesso modo del nuovo Disc Burner della Apple. CD-R Access Pro è in grado di montare i CD sul desktop, visualizzando una familiare icona per l'utente. ed oprea attraverso una estensione nel sistema. EZ Data Technology ha dichiarato che CD-R Access Pro ha la possibilità di comprimere i dati prima di salvarli, in modo che l'utente possa conservare sino a 1.3 GB di dati in un disco CD-R o CD-RW, rispetto ai soli 700 MB che un disco può normalmente conservare.La nuova versione di CD-R Access Pro supporta MacOS 9.1, i nuovi drive CD-R che utilizzano meccanismi prodotti dalla Plextor, Yamaha e Sony. CD-R Access 4.6 è in grado di supportare anche i nuovi drive Sony CD-RW istallati dalla Apple negli ultimi PowerMac G4. Il programma richiede un Mac Plus o superiore, System 7 o superiore e 5 MB di spazio libero sul disco rigido di startup. CD-R Access Pro supporta diversi drive che utilizzano interfaccie SCSI, ATAPI e FireWire. Il programma è disponibile per circa 100$ direttamente dalla EZ Data Technology, che mette a disposizione degli utenti anche una demo completamente funzionante, limitata nel tempo. Per maggiori informazioni potete consultare il sito Web della EZ Data Technology.

I problemi degli iMac risolti. (Daniele Volpi)
Ricordate i problemi sorti durante la scorsa estate che affliggevano i monitor degli allora nuovissimi iMac (Summer 2000)? (Potete consultare la pagina uno e la pagina due, nonché questo thread dai forum di MacFixIt). Nella Til #31262, Apple suggeriva di affidare il Mac al personale specializzato per la riparazione. Ora MacFixIt riporta l'esperienza di un utente che ha scoperto la causa dei problemi che affliggevano il suo iMac: un cattivo serraggio delle viti che ancoravano il cavo video RGB... La viti originali non erano sufficientemente larghe (o lunghe) per assicurare una efficace messa a terra! Sostituite le viti il Mac ha smesso di comportarsi in modo erratico... Potete consultare anche la Til #31263 che si occupa del problema.

Ancora sull'aggiornamento del firmware sui driver Plextor. (Daniele Volpi)
MacFixIt prosegue la copertura dei problemi di aggiornamento ai sistemi CD-R della Plextor; sembra che gli aggiornamenti segnalati nei giorni scorsi presso il sito europeo del produttore possano essere utilizzati soltanto sui dispositivi SCSI.

WebSiphon 2.0. (Daniele Volpi)
WebSiphon 2.0 della Purity Software aggiunge una migliore integrazione con WebStar, la possibilità di trasferire file via HTTP, migliora le opzioni legate alla sicurezza e presenta un sistema di amministrazione basato sul Web.

iNotePad 1.2. (Daniele Volpi)
iNotePad 1.2, di Vincent Jalby, è un rimpiazzo efficace per il datato NotePad della Apple, che supporta il drag & drop di file clipping, gestione di base di AppleScript. [955 KB]

ImageViewer 5.4. (Daniele Volpi)
ImageViewer 5.4 aggiunge nuovi controlli per la navigazione al programma shareware (30$) per la gestione, la visualizzazione, l'organizzazione e la stampa di file GIF, JPEG, PICT, TIFF ed altri. Il programma offre anche la possibilità di creare pagine HTML e riprodurre filmati. [2.9 MB]

Muwse 1.08. (Daniele Volpi)
MAKI Enterprise ha rilasciato un update per il suo editor HTML multilingua, Muwse 1.08, che consente agli utenti di costruire siti Web in Ingles, Spagnolo, Giapponese, Cinese, Francese ed altre lingue. Le versioni Inglese e Giapponese supportano Unicode 3.0, Unicode 2.x e Mac OS 9.1.Disponibile una versione di prova da 20 giorni.

Problemi di estensioni fra Outlook 2001 ed Office 98. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala di un problema fra Outlook 2001:Mac Beta ed Excel 98. Il problema causa una visualizzazione sbagliata del giorno della settimana. Il problema viene risolto sostituendo le estensioni Microsoft OLE 2.3 ed Internet Library 5.0.3 con le versioni precedenti, oppure passando da Office 98 ad Office 2001. Questo problema assomiglia ad un diverso problema con Office 98 già segnalato sul sito. E' possibile ottenere maggiori informazioni presso la pagina Outlook 2001 special report del sito.

Connessioni Mac VPN a Windows 2000 con DSL PPPoE. (Daniele Volpi)
MacWindows offre un consiglio per stabilire una connessione 'virtual private network' (VPN) su Macintosh con PPPoE/DSL: utilizzare un router casalingo. Potete trovare ulteriori informazioni sulle pagine del Windows 2000 Server special report di macWindows.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Application & System Sentry. (Daniele Volpi)
Fino a quando non potremo affidarci in modo sicuro alle capacità di gestione di MacOS X, i problemi della memoria di MacOS Classico rimarranno una delle più dolorose spine conficcate al finco della nostra comunità. Per il momento abbiamo soltanto dei paliativi e dei trucchi fatti in casa. Un piccolo aiuto ci viene da questa copia di applicazion, Application Sentry e System Sentry, che ci offrono la possibilità di tenere sotto controllo i consumi di memoria rispettivamente delle nostre applicazioni attive e dell'intero sistema. I programmi sono semplici da istallare e da gestire e consentono di avere un feedback discreto e continuo direttmente sulle nostre scrivanie, attraverso una finestra flottante relativamente invasiva. Di contro abbiamo la loro realizzazione attraverso un paio di plung-in di OneClick, un fatto che viene mal digerito da alcune applicazioni. Quindi, visto il costo contenuto di circa 20$, il mio consiglio è quello di provare questi strumenti e di verificare il loro corretto funzionamento con le nostre applicazioni abituali. Almeno fino alla completa disponibilità di MacOS X.

Una chicca su Excel 2001... (Daniele Volpi)
Avete protetto con una password un blocco all'interno di uno dei vostri fogli di lavoro. Ora però non ricordate più la password! Poco male; selezionate e copiate le celle nascoste su di un nuovo foglio di lavoro non protetto. Le vostre celle torneranno pienamente visibili ed utilizzabili. Peccato che il trucco possa esere utilizzato anche da coloro che non nutrano certamente buone intenzioni nei confronti dei vostri dati! Avete mai sentito di un sistema di protezione tanto "inutile"? Se siete utenti MS, ho paura della vostra risposta... [Citato su MacUser UK]

Aiuto, non mi parte il Mac! (Daniele Volpi)
Se il vostro beniamino si accende senza problemi, ma si blocca prima di arrivare a completare il caricamento della scrivania, esiste la possibilità di che ci sia un problema con la PRAM e che voi dobbiate risolverlo! Se il semplice reset della PRAM (premere all'avvio i tasti Command+Option+p+r) non dovesse servire, potete sempre consultare la documentazione tecnica che mamma Apple dedica a questi problemi sulla Til #n16473. E comunque leggere l'articolo prima di fare qualsiasi cosa non può certo fare male.

Alcuni consigli per Fireworks 4.0. (Daniele Volpi)
Siete utenti del programma della Macromedia, dedicata alla creazione di immagini per il Web? Allora mi permetto di suggerirvi alcuni consigli su cui sono inciampato in Rete:

Nota: Non possedendo Fireworks, non ho potuto verificare l'esattezza dei consigli che vi ho riportato. Se decidete di provare (a vostra discrezione, naturalmente) fatemi sapere se funzionano...

Audion 2.1.(Daniele Volpi)
Non lasciamoci distrarre dall'arrivo su nostri desktop di iTunes (considerando anche che i programma richiede per i completo funzionamento MacOS 9.1 ed i nuovi sistemi della mela); esistono altre alternative per la creazione e l'utilizzo dei brani musicali che amiamo di più sui nostri Mac. Quello più interessante, in questo momento, mi sembra Audion, della Panic Software (già piuttosto nota al popolo della mela per il client FTP Transmit). Il programma ha raggiunto la versione 2.1 ed al semplice riproduttore di file musicali si è aggiunto anche un encoding che ci permette di trasformare in modo autonomo i nostri pezzi preferiti in file MP3 e non solo. Il programma, infatti, supporta anche i formatiAIFF, Ogg Vorbis (.ogg) e WAWE. Forte di una struttura a plug-in per la codifica, della possibilità di uttilizzare i plug-in visuali sviluppati per SoundJam e delle skin, ampiamente disponibili sul sito della stessa Panic Software, il programma si prepara all'arrivo della versione definitiva di MacOS X con una release già carbonizzata per sfruttare al meglio le caratteristiche del nuovo Sistema Operativo. Forse il costo è un poco alto (32.95$ la versione completa, 19.95$ il solo player) ma il programma vale tutti i soldi che ci costa e si presenta stabile ed aggiornato con sufficiente continuità. Potete scaricare una versione di prova direttamente dal sito Web del produttore

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino: Ancora sulle riviste! (Daniele Volpi)
Non sapete come mi fa piacere presentarvi questo articolo! L'amico Carlo Caselgrandi, che ringrazio e saluto, mi scrive una lettera che urla tutta la frustrazione degli utenti Mac Italiani. E tiene due polmoni da far invidia! leggete e poi ne parliamo:

A proposito delle riviste italiane, sono proprio curioso di vedere l'articolo che ci rifileranno quando testeranno il nuovissimo PowerBook.

Mi è capitato di sfogliare un vecchissimo Macworld (Gennaio/Febbraio 1993) con un'articolo di ben 7 facciate (scritte anche più in piccolo di adesso) che presentavano la serie Duo.

Qui veniva soddisfatta ogni curiosità che si poteva avere a quel tempo e si dava dunque il giusto peso a un nuovo prodotto hardware che avrebbe accompagnato gli utenti Apple per parecchi mesi. Guardando questo articolo (che mi sono anche riletto da quanto era ben fatto) mi è venuta malinconia paragonandolo agli inutili trafiletti dedicati ai PowerBook e agli iBook che sono usciti in questi ultimi anni.

Eppure da scrivere ce ne sarebbe davvero tanto, per esempio: quanto dura la batteria nelle condizioni massimo risparmio, massime prestazioni, utilizzo intensivo e semplice word processing? Come si aggiunge RAM? Come si cambia il disco fisso? Che senzazioni danno i materiali al tatto? Che risoluzioni si possono ottenere su di uno schermo esterno? Come si cambia la batteria? Quanto tempo può durare la batteria in stato di stop? La si può cambiare a caldo e quanto tempo si ha a disposizione per farlo? Che RAM montano e quanta ne possono montare? Ci si può installare la RAM dei modelli precedenti? Come ci si installa la scheda AirPort? Quanto costano gli accessori (secondo alimentatore, batteria...), come è fatto il processore del PowerBook rispetto a quello di un Desktop? Quante e quali sono le porte (con qualche bella immagine che le faccia vedere)? Come funziona il meccanismo di sblocco del monitor/coperchio del PB G4? Col PB G4 si possono utilizzare gli alimentatori della serie precedente? Che tipo di batteria montano? Il layout di tastiera è quello italia-PC o è ancora quello vecchio? L'espulsione della PC-CARD è meccanica o servoassistita? Chevelocità ha il disco? (bus ATA e rotazione) ed il DVD/CD?

Come si vede lo schermo in condizioni di luce intensa? Come si vede lo schermo rispetto ai modelli precedenti? Come sono fatti dentro (con relative immagini? Come è suddivisa la scheda logica? Quali sono gli ingombri effettivi della macchina e degli accessori? Come va la nuova trackpad?, come ci si trova con la tastiera? Come appoggiano i polsi? Dove si trova e come è il led che indica lo stop? Quanto impiegano ad avviarsi? Come li si collega al televisore per vedere i DVD? Con che qualità si vedono i DVD? Come si può utilizzare il Dolby Pro-logic? E' possibile sui nuovi modelli utilizzare il Dolby Digital? Che peso ci si deve portare appresso includendo alimentatore e mouse? Quanto pesa una seconda batteria? Quanto tempo impiegano a ricaricare le batterie (da accesi, da stop e da spenti)? Come vanno con MacOS X? Il sistema ha qualche funzione particolare per queste macchine?...

Purtroppo dubito che vedrò un articolo del genere, immagino già il trafiletto di due facciate al massimo, pieno di cose già risapute e consultabili anche sull'opuscolo del prodotto, che il prossimo mese ci rifileranno su Applicando e su Macworld, spenderò le mie solite e abitudinarie 20 mila lire mensili, continnuando a rimpiangere quei bellissimi articoloni pieni di immagini e illustazioni che queste riviste fornivano quando le macchine erano addirittura meno complesse.

Carlo Caselgrandi.

Minchia, Carlo! RESPIRA!
Ho dovuto aggiungere le maiuscole dopo i punti di domanda e quanti sono! Ora però ci sediamo e spieghiama il PERCHE' le cose si sono ridotte così. La colpa non è delle riviste. O meglio non è tutta delle riviste; purtroppo un'analisi del tipo che suggerisci tu presuppone un lavoro mica da ridere.
Significa mettere le mani su di un prodotto e tenercele per parecchio, avere gente molto specializzata che infila lle mani sotto "il cofano del PB" e smanetta a più non posso. Dubito che Applicando o Macworld siano in grado di realizzare una prova di questo tipo, uno di quegli articoli da conservare gelosamente; otto oppure dieci pagine da mostrare ai figli, un poco come si poteva fare con i paginoni di Playboy, sussurrando sottovoce "Ecco cosa sognava il tuo papà!". Perché è questo che gli utenti VOGLIONO.
Il sogno. Lo ripeto da una settimana. Le nostre riviste languono, anche perché non danno quello che il pubblico chiede. Non quello che possono trovare anche sulla Rete. Quello che vogliono e che sentono.
Eppure su MacUser UK del 26 Febbraio l'articolo sul PB Ti è lungo 6 pagine e mostra persino le porte sul retro del portatile...
Rispondete ad una domanda: Quanti nuovi utenti potremmo catturare con un altro tipo di informazione?

Bao!

Venerdì 15 Febbraio, ore 02:57 

Aggiornamento Netopia, ma con cautela! (Roberto Rota)
Netopia ha rilasciato la nuova versione del firmware 4.8.3 per i suoi pregiati router della serie R, quelli blu con il mini-hub incorporato da 8 porte RJ45. Attenzione: seguite bene le istruzioni su questa pagina prima di effettuare l'aggiornamento! Si tratta di una versione "delicata" che richiede per molti modelli il reset del router ai settaggi di fabbrica, con conseguente necessità di dover reinpostare tutti i parametri di collegamento e di rete.

QuickTime 5 Public Preview 3 (Roberto Rota)
Apple ha rilasciato la nuova versione preliminare di QuickTime 5.0b11 Public Preview, in sostituzione della precedente che scadeva ieri, smettendo di funzionare del tutto. Se volete scaricarla mettetevi comodi, il sito è "accerchiato" dalle richieste di tutti coloro a cui la beta precedente ieri ha smesso di funzionare lasciandoli in asso, come ci racconta Giuseppe De Maso che ringrazio:

"Ciao Roberto, spero ti ricorderai di me. Questa volta vorrei raccontarti di un evento capitatomi che ha quasi bloccato il mio PowerBook, oggi.
Con una mossa a sorpresa degna dei migliori golpe militari in America centrale, stamattina comincio ad usare il mio computer e trovo l'hard disk rivoluzionato ... cosa è potuto accadere??
Premetto che durante l'uso notturno (!!) erano già spariti i suoni di sistema ... io avevo minimizzato sul problema, accusando quel diavolo di Netscape 6.01 in prova sulla mia macchina, che quando è in vena "crasha" ,-)
Dopo due scansioni antivirus (ho cominciato a temere il peggio dopo un tempo "x" di malfunzionamento), mi venne l'idea di ripartire e ... meraviglia delle meraviglie, riavviando il computer ecco apparire un'ampia croce rossa sull'icona dell'estensione di QT.
Ecco svelato l'arcano mistero!
Semplicemente il giorno 15 febbraio, scadeva la validità della Preview 2 di QuickTime 5, e naturalmente tutto ciò che richiedeva QT si è fermato!!
Tutto o quasi si è paralizzato, dal più semplice Picture Viewer fino a ... Eudora stessa, che non si apriva lamentando a gran voce le funzionalità di QT per avviarsi.
La soluzione della faccenda comunque é abbastanza semplice, poiché in attesa del download della successiva Preview 3 (rilasciata durante la notte), è stato sufficiente far ricorso al recente aggiornamento di OS 9.1 in cui sono presenti i files "ufficiali" di Apple QuickTime nella versione 4.1.2
Come già letto su queste pagine, a riguardo di una TIL, sul cd di aggiornamento che viene spedito a richiesta, ci sono diverse features in più. Tra le altre dovrebbe esserci anche una versione 4.1.3 dello stesso QT, quindi, in ogni caso, si potrà rimanere con la possibilità di godere del filmato di presentazione del Titanium ....... ;-)
Ringraziandoti sempre tantissimo per il tempo che mi hai dedicato e complimentandomi per l'eccezionale lavoro che svolgi, per poterci regalare Tevac, ti saluto.
Giuseppe De Maso"

Questo nuovo Windows mi ricorda qualcosa. (Roberto Rota)
Mi scrive Marco Perici, che ringrazio. Sicuramente il suo contributo sulla nuova versione di Windows XP non ha bisogno di commenti:

"Ed è pure brutto .... sarò di parte (LO SONO!) ma tutte le versioni di Windows danno l'impressione, almeno dal punto di vista estetico, di poca cura dei particolari, di una grafica disegnata con i pennarelli grossi da bambini che hanno appena scoperto i colori e quindi riempiono il più possibile seguendo la regola "di più è meglio" ....... invece in Apple la grafica è sempre piacevole, riposante .... e non solo quella ... :-)
Vabbé, continuiamo a farci del male ...
Ciao Marco"

Discriminazione su Internet (Roberto Rota)
L'amico Dante Turrini, che ringrazio, mi scrive delle sue disavventure su Internet:

"Sono uno dei masochisti che continuano ad utilizzare Netscape 6 (appena aggiornato alla 6.0.1) nonostante i vari problemi, semplicemente perché non mi piace tanto, per motivi religiosi, di utilizzare un prodotto targato Microsoft, e peraltro anche Explorer 5 non è esente da difetti.
Appena successo: provate ad andare a visitare il sito dalla ATI, quella delle schede video (
http://www.atitech.com) e vedete cosa succede... Io nella finestra del browser, invece della pagina home ho ricevuto il seguente messaggio, nello scarno, classico grigio delle pagine di una volta:

Recommended Browsing Environments
Screen Resolution:
800x600, true color (24 bit)
Internet Browser:
Microsoft Internet Explorer 4.x or greater Netscape Navigator 4.x
We currently we do not support Netscape Navigator 6.x

Speriamo che almeno serva a spronare Netscape a fare meglio...
Invece nel sito Energybank "
http://www.energybank.it", luogo dato ad intrattenimento su Internet (provate a visitarlo, è divertente), ho partecipato fino ad ora a tutte le loro iniziative, tranquillamente con Netscape 6; per giocare, occorre essere registrati, e quindi digitare un codice ed una password. Un certo giorno, ha cominciato a comparirmi da sola una finestra di Chat, che non riesco in nessun modo a chiudere, che guarda caso copre la parte in cui immettere i dati di registrazione richiesti: ho provato in Explorer, compare la finestra ma riesco a chiuderla, e dopo qualche insistenza non è comparsa più. Segnalato il problema con una mail, mi hanno risposto dicendo: provi a usare Explorer (#@*%!).
Dante"

Apple DVD Player 2.2 (Roberto Rota)
Qualcuno per caso ha la risposta per il quesito che mi pone Andrea Amaddeo?

"Ciao, e' da un po' di tempo che il player DVD (versione 2.2 Italiana) della Apple mi combina uno scherzetto poco gradito; ovvero, non posso modificare nessuna preferenza in quanto, se ci provo, il programma mi risponde come da screenshot allegato. Cancellare le preferenze del programma non risolve nulla. Le ho provate tutte ma non c'è verso di farlo andare; potrebbe essere un "bug" relativo all'aggiornamento a Mac OS 9.1? C'è qualcun altro con lo stesso problema? Salutoni.
Andrea"

Le ultime novità su LeoSpace. (Roberto Rota)
Leonardo Perrone ha aggiornato la sua rubrica LeoSpace, dedicata all'utilizzo ludico del Macintosh. Ecco i titoli principali:

iCube? (Roberto Rota)
La fortuna del cubo di Apple non è stata quella sperata, per stessa ammissione di Jobs. Chissà se ne avessero prodotto uno come quello ipotizzato da AppleInsider e che mi viene proposta da Adriano, che ringrazio:

"Per affiancare il tuo caramellone arancione, ecco una scatola per caramelle!!! http://www.appleinsider.com/articles/0101/hicube.shtml
Ciao"

Markzware FlightCheck 3.9r6 (Roberto Rota)
Nuova versione dell'utility dedicata ai professionisti del DTP, Markzware FlightCheck 3.9r6, che riesce ad individuare oltre oltre 150 potenziali problemi sui files di prestampa prodotti con i principali applicativi come QuarkXPress, PageMaker, Multi-Ad Creator, Illustrator, Photoshop, Freehand, CorelDRAW e Acrobat.

 

Giovedì 15 Febbraio, ore 21:34

"Non ti curar di loro, ma guarda e passa..."

Dal numero di Febbraio 2001 di MacFormat (versione Inglese):

[...] "Non mi interessano i bottoni che si illuminano, i menu trasparenti e le altre sciocchezze banali; create soltanto un sistema operativo che mi dia una ragione per non utilizzare Windows"
Derek Smith, Analista di sistema per oltre 40 riviste inglesi realizzate su Mac, risponde alla domanda "Cosa volete che Apple sviluppi nei prossimi 10 anni".

Bella risposta. Soprattutto molto chiara. Oggi anche cani e porci possono mettere in piedi una qualsiasi interfaccia grafica fra l'utente ed il sistema. Vedi gli ultimi sforzi della casa di Redmond per restare al passo con gli avversari.
La partita vera, quella che deciderà ci sarà il vincitore e chi lo sconfitto, verrà giocata su di un campo del tutto differente.

Chi utilizzerà il sistema operativo pretenderà fatti e non parole. Chiederà a gran voce di poter lavorare nel modo più confortevole possibile e senza doversi curare dei dettagli tecnici e dei problemi legati alle varie piattaforme, troppo occupati a creare per doversi scervellare di schermi blu e bombe di sistema.

Per questo MacOS X rappresenta una trasformazione molto più radicale di quanto possa essere stato il passare dalla vecchia classe di microprocessori ai nuovi PowerPC.
Una trasformazione così netta e profonda, che ancora non ce ne siamo resi conto.
E non riusciremo a rendercene conto ancora per molto tempo!
Passeranno ancora mesi prima di riuscire ad abbracciare completamente la portata di questo "salto".Ma la cosa più importante è spiegare alla gente il perché MacOS X potrà essere migliore dei sistemi Windows. E spiegarlo già adesso, in questo momento.
Date alla gente la possibilità di comprendere le potenzialità di questa ennesima rottura con il passato. E, ve lo chiedo per piacere, non limitatevi a descrivere quanto sia bella la nostra nuova interfaccia. Provate a convincerli con la sua flessibilità, la sua stabilità, ed il fatto che il nuovo MacOS possa ricevere in dote il lavoro di centinaia di programmatori in tutto il mondo, con l'utilizzo di programmi Open e Closed Source.

Ma non riducete tutto ad una faccenda di pulsanti che lampeggiano e di finestre che proiettano la propria ombra sulla scrivania.
La gente comune non ha abbastanza tempo per metabolizzare questi argomenti.
E' troppo occupata dalle scadenze che deve rispettare e dei termini di consegna dei propri lavori, per potersene curare.
Date loro un sistema che non si blocchi sul più bello e che liberi le loro potenzialità, che permetta loro di sognare e di trasformare questi sogni in qualcosa di concreto.

"Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza..."

Bao! (Daniele Volpi)

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Bein green (Still Life Photos), Tissue anyone? (PowerMac G4 Cube). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

PcConverter. (Daniele Volpi)
L'amico Marco Bambini (che saluto e ringrazio) mi avverete di una cosa MOLTO importante, che io vi giro in toto:

Salve ragazzi,

volevo farvi sapere che ho rilasciato la beta pubblica di PcConverter, un programma per Mac che serve per convertire file di testo da Unix, Dos, Windows e altro.
Potete scaricarlo da
ftp://ftp.vampiresoft.com/PcConverter2.0b3.smi.hqx [340KB]
Fatemi sapere come lo trovate.
P.S. questa versione è solo per MacOS PPC, tra poco rilascierò le versioni per 68k e MacOS X.

Saluti, Marco Bambini

Vampire Software

Volete fare piangere il Volpino? Allora, dal momento che l'applicazione è piuttosto bella (io l'ho scaricata subito e penso di registrarla... Dla momento che sono già utente della sua precedente incarnazione, Ascii Covreter!) e se vi può essere utile, perché no la provate e fate un poco di beta tester? Grazie!

Per chi ha problemi di slot. (Daniele Volpi)
I tre/quattro slot delle nostre macchine vi vanno stretti? Vorreste la possibilità di utilizzare molte più schede PCI? Provate a fare un salto sul sito Web della Mobility Electronics e date una occhiata al suo Mobility EasiExpansion T35. Il dispositivo vi mette a disposizione tre slot PCI e due controller EIDE capaci di supportare fino a due drive ciascuno. Peccato che ancora non siano disponibili dei drive che permettano ai nuovi G4 di riconoscere le interfacce EIDE. E' possibile acquistare una versione per PowerBook che sfrutta per il collegamento sol slot CardBus. Maggiori informazioni sul sito del Web produttore.

Microspot per MacOS X. (Daniele Volpi)
Microspot ha annunciato il porting per MacOS X di tre dei suoi programmi: MacDraft, PothoFix e Media Assistant. La prima è un'applicazione destinata agli utenti di programmi CAD, con la quale sarà possibile creare qualsiasi disegno, da quello più complicato al semplice schizzo di prova. Il programma contiene anche un database incorporato ed un "Assistente" che aiuterà gli utenti nella realizzazione dei propri lavori. PhotoFix è stato progetatto per il miglioramento delle immagini digitali,ad esempio quelle ottenute attraverso una scansione oppure dalle macchine fotografiche digitali. Il programma è adatto sia agli utenti della fascia domestica, che a quelli che potremmo definire "professionali". Infine MediaAssistant, uno strumento destinato alla catalogazione ed alla gestione di contenuti multimediali, capace di generare slideshow e presentazioni utili da utilizzare in altre applicazioni multimediali. Per maggiori informazioni potete fare riferimento al sito Web del produttore.

Drowning by number (annegato dai numeri). (Daniele Volpi)
Avete troppi plug-in. Non riuscite più a gestirli e la cosa vi sconcerta. Se volete trovare il modo di mantenere una traccia del materiale che avete istallato per estendere le potenzialità delle vostre applicazioni potete dare una occhiata a Plugin Commander, uno strumento realizzato con l'idea di rendere il più semplice possibile la gestione del proprio parco di plug-in. La nuova versione del programma presenta nuove caratteristiche, fra le quali spicca la compatibilità con Photoshop 6. Lo trovate presso Thepluginsite.

Nuovi plug-in dalla Sapphire. (Daniele Volpi)
Shappire Innovation ha rilasciato una nuova collezione di plug-in progettati per operare con Illustrator della Adobe. Sapphire pack 3 contiene 14 plug-in, ricchi di opzioni per la modifica dei gradient e dei gradient mesh.

Printools XT 2.1. (Daniele Volpi)
Badia Software ha aggiornato Printools XT, la sua potente extension per XPress, con un discreto numero di novità, fra le quali una toolbar che consenta agli utenti di controllare direttamente la configurazione per la stampa con un unico click del mouse.

Migliorare l'utilizzo di Flash. (Daniele Volpi)
Macromedia ha deciso di aiutare i professionisti del Web nella creazione di siti sempre migliori; a questo scopo la compagnia ha realizzato una nuova sezione presso il proprio sito Web che presenta i "10 trucchi principali di Flash per migliorare l'usabilità dei siti in Rete". Queste informazioni hanno lo scopo di fornire linee guida il più generali ed efficaci possibili agli sviluppatori per affrontare la realizzazione delle proprie opere. Il sito ospita anche articoli, esempi e documentazione realizzata dagli sviluppatori di Flash.

Computer Art rigenera il proprio sito in Rete. (Daniele Volpi)
La rivista, pubblicata anche nel nostro paese, ha da poco ristrutturato il proprio sito in Rete. E non si tratta soltanto di una imbiancatura alla facciata! Il sito presenta ora informazioni, news, recensioni e tutorial. Inoltre, potrete iscrivervi ad una newsletter settimanale completamente gratuita e trovare link a siti interessanti ad al materiale più recente. Per farvi un'idea provate a visitarlo all'indirizzo http://www.computerarts.co.uk/

Per chi presenta problemi di memoria. (Daniele Volpi)
Spesso capita di non sapere quanta e quale Ram (o VideoRam) possa essere aggiunta sui nostri sistemi. In nostro aiuto viene l'utilissima Memory Guide che la stessa Apple mette a nostra disposizione (Til #n10084). In questo documento, scaricabile come file PDF, potete trovare le informazioni necessarie per acquistare ed istallare i moduli di memoria per i diversi modelli delle nostre macchine.

MGI 2.0 Final Candidate disponibile per il Mac. (Daniele Volpi)
MGI 2.0, un plug-in per il server Web WebStar realizzato dalla 4D, ha raggiunto lo stato "final candidate" e sarà rilasciato al più presto dalla PagePlanet Software. E' già possibile scaricare MGI 2.0 Final Candidate presso il sito della PagePlanet. MGI 2.0 include collegamenti ODBC che permettono di linkare le nostre pagine Web a database di terze parti quali FileMakerPro, dBase, FoxPro, Oracle 6 e 7 (il supporto per Oracle 8 e SQL 7 verrà aggiunto per il prossimo mese) e la possibilità di collegare le pagine a file flat-text.inoltre, MGI ha inserito nel programma le capacità necessarie per il collegamento attraverso altri drive ODBC proprietari. MGI 2.0FC estende le capacità già presenti nella versione 1.6 con una migliorata gestione della memoria, la capacità di gestire dinamicamente thread, aumento della velocità, nuove interfacce amministrative interfaces ed un più robusto database interno con C-Tree Plus incorportai in MGI. Con la versione 2.0, MGI è ora cross-platform fra Mac ed NT e non richiede modifiche nel codice per il funzionamento fra i due sistemi. Le richieste di memoria Ram e di spazio su disco sono state drasticamente ridotte da 40 MB in MGI 1.6 a 5 MB in MGI 2.0. Il programma richiede anche WebSTAR 3.02 4D o superiore (raccomandato WebSTAR version 4.2) e MacOS8.1 o superiore (9.0.4 raccomandato).

Confermati problemi con Flash. (Daniele Volpi)
Un Macromedia Technote conferma che, lavorando con file FLA (Flash) che contengono suoni, Flash può andare in crash casualmente. Il tutto sembra legato ad un problema della memoria con il pannello Suono. Una possibile soluzione è quell di tenere il pannello chiuso quando non lo si utilizza.

Disabilitare il Toast CD Reader per migliorare la velocità? (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala che disabilitando l'estensione "Toast CD Reader", alcuni utenti hanno visto aumentare la velocità dei loro masterizzatori riscrivibili Que! Fire 8x4x32 CD-RW collegati a dei PowerBook G3 da 500MHz. Sembra che la presenza dell'estensione sia responsabile della limitazione della velocità del DVD interno e che questo diminuisca la volocità con cui i dati sono traferiti verso il masterizzatore. Queta estensione è già stata indicata come responsabile di ulteriori problemi (consultate le pagine A, B e C).

Action WYSIWYG 1.0.3 compatibile con Illustrator. (Daniele Volpi)
Power On Software ha rilasciato una nuova release di Action WYSIWYG. La versione 1.0.3 è già disponibile e può essere scaricato direttamente dal sito Web della Power On [2.1 MB]. Action WYSIWYG consente agli utenti di modificare i propri menu font secondo le proprie necessità. Gli utenti possono ragruppare i caratteri su colonne multiple, visualizzare i font all'interno del menu, secondo il porprio typeface, creare liste di font per specifiche applicazioni ed assegnare forma e colore a ciascun font. Action WYSIWYG 1.0.3 corregge anche un problema che provocava un crash se utilizzato con Adobe Illustrator 9. Action WYSIWYG può essere acquistato su CD-ROM per circa 40$. Una versione scaricabile è disponibile presso il sito della PowerOn per circa 30$.

Support per Mac e Gigabit Ethernet dalla Unicore. (Daniele Volpi)
Unicore Technologies ha annunciato il supporto per Mac e Gigabit Ethernet nei suoi dispositivi NAServer. (Potete avere ulteriori informazioni dei dispositivi NAS nelle pagine dedicate agli Snap! Server presso MacInTouch).

Iconfactory Deskbase. (Daniele Volpi)
L'Iconfactory Deskbase è un database di siti Web che contengono elementi per la modifica delle interfaccie relative ai sistemi Mac, Windows e Linux.

Aggiornamenti solo Win per i firmware Plextor. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala questa pagina dve sono elencati i firmware updates disponibili per i drive CD Plextor. Gli aggiornamenti firmware sono stati rilasciati lo scorso 26 Gennaio, sottoforma di file .exe e potranno essere utilizzato soltanto attraverso un PC (o forse utilizzando un emulatore come Virtual PC). Potete anche consultare i precedenti articoli che il sito ha dedicato all'argomento.

Aggiornamento al driver MicroTek. (Daniele Volpi)
MacFixIt prosegue quanto già annunciato nel suo precedente servizio dedicato ai drivere per gli scanner MicroTek, segnalando questa pagina in rete che fornisce un elenco dei vari driver per Mac disponibili. Interessante la beta del Service Patch necessario per il funzionamento del programma ScanWizard sui G4s dual-processor.

MacFreenet. (Daniele Volpi)
Il Freenet project è impegnato nel tentativo di realizzare una versione anonima, decentralizzata e più efficiente delWorld Wide Web, che può essere raggiunta dai nostri sistemi attraverso il front-end MacFreenet.

Exchange Point 1.1. (Daniele Volpi)
ExchangePoint 1.1 della Channel 8 Software è un aggiornamento della suite client/server che consente a due o più utenti di chattare, condividere file, pubblicare news, inviare e ricevere messaggi privati e disegnare insieme su di una "lavagna" elettronica attraverso la rete. La versione 1.1 supporta la gerarchia dei file condivisi, la possibilità di ricerca dei file su di un server e molto altro. Il programma costa 35$. [827 KB]

InterMapper 3.0.4. (Daniele Volpi)
Il programma della Dartware LLC per il monitoraggio della rete su Mac, InterMapper, è stato aggiornato alla versione 3.0.4, pronta per il download direttamente dal sito Web dell'applicazione [1.7 MB]. InterMapper consente agli amministratori di sistemi basati sul nostro MacOS di creare analisi grafiche del proprio network completo con informazioni dettagliate sui dispositivi, server e link al network. Il programma è in grado di monitorare differenti servizi della rete per assicuarsi del loro corretto funzionamento e può notiifcare al responsabile della rete gli eventuali guasti e problemi. Un Web server incorporato consente il controllo dello stato della rete utilizzando un qualsiasi browser Web. InterMapper 3.0.4 venne rilasciato lo scorso 26 Gennaio, ma venne rilasciato con il numero di versione 3.0.4b1. La nuova release è identica alla precedente, con il numero di versione aggiornato per riflettere il suo stato definitivo di aggiornamento. Le novità in InterMapper 3.0.4 sono:

InterMapper 3.0 richiede un Mac basato su processore 68030o superiore, MacOS 7.0 o superiore ed almeno 8 MB di Ram. E' stata annunciata una versione per MacOS X. IL programma viene venduto con licenze diverse che partono da 295$.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Giovedì 15 Febbraio, ore 02:53

Solo due righe per invitarvi a leggere, se non lo avete già fatto, il lungo ma caloroso intervento di Daniele Volpi che apre la seconda parte di questa edizione. Non poteva rappresentare in modo migliore lo spirito di questo sito, così come io l'ho voluto e come voglio rimanga anche in futuro.
Qualcuno ricorda le BBS? Erano spesso luoghi dove si poteva discutere, apertamente.
Se Tevac con il vostro aiuto potrà somigliare ad una BBS del mondo panorama italiano dei siti sul Mac lo scopo sarà raggiunto, ci guadagneremo sicuramente tutti (noi utenti Macintosh).
Gli strumenti non mancano: questa pagina per i vostri contributi, le liste
Mac Support e Mac OS X Support e ultimo ma non meno importante Mac SOS Forum, il "salotto buono" di Tevac.
Un mondo totalmente aperto, o "open source" come vuole la tendenza, in cui le collaborazioni sono più che mai gradite.
Roberto Rota

Conflict Catcher 8 v8.0.8 (Roberto Rota)
Nuova versione, compatibile con Mac OS 9.1 (e con il supporto per l'ambiente Classic di Mac OS X), dell'utility Conflict Catcher 8 v8.0.8, molto utilizzata per la risoluzione dei problemi derivanti da conflitti di estensioni e pannelli di controllo.

Tex-Edit Plus 4.1.1 e Tex-Edit Plus (alpha) per Mac OS X. (Roberto Rota)
Nuova versione con "aggiustamenti minori" per lo splendido editor di testi shareware Tex-Edit Plus 4.1.1, e per gli utilizzatori di Mac OS X beta pubblica c'è anche la versione preliminare (alpha) di Tex-Edit Plus per Mac OS X (link diretto per il download).

Questo nuovo Windows mi ricorda qualcosa... (Roberto Rota)
Prime immagini del futuro Windows XP, ovvero Windows con il trucco rifatto. Non vi ricorda nulla? Non vi sembra che il colore, le sfumature e lo stile siano qualcosa di già visto?
E' proprio vero, ci vuole stile anche per ispirarsi così, ed ispirarsi è un evidente eufemismo...

InterMapper 3.0.4.
(Roberto Rota)
Nuova release per questa comoda utility per il monitoraggio delle reti Apple e TCP/IP, InterMapper 3.0.4, che risolve alcuni problemi noti delle versioni precedenti e migliora la compatibilità con Mac OS 9.x.

[Press Releases] Digital Culture - ImagingTour
Un'iniziativa WISE organizzata con la collaborazione di Apple, i suoi partner e numerose aziende leader nelle soluzioni per la fotografia e il video digitale.
Un evento per esplorare le nuove opportunità , i nuovi processi e i vantaggi competitivi delle nuove soluzioni. Uno sguardo alle innovazioni offerte dalla fotografia digitale, per scoprire quanto e' semplice passare dalle immagini statiche alle immagini in movimento e realizzare straordinari video digitali sul vostro computer.

INCONTRI:

ISCRIZIONE:
Per maggiori dettagli sull'evento e per procedere all'iscrizione gratuita visitare l'indirizzo Internet :
http://www.digitalculture.it/imaging/imaging.htm
Informazioni su WISE e DigitalCulture:
http://www.wise.it - http://www.digitalculture.it

Segnalazioni (Roberto Rota)
Da Michele Neri (FutureBASIC) mi arrivano alcune segnalazioni:

"Volevo segnalare un gran bel sito per Mac: http://www.atoumac.com/ (http://www.atoumac.com/english.html versione inglese) non solo perché dà un ottimo voto a FutureBASIC (4/5)."

"Questa volta segnalo qualcosa che non riguarda FB nemmeno da lontano!
A prima vista potrebbe sembrare che non riguardi nemmeno il mondo Mac ma secondo me non è esattamente vero:
E-divide,
La complicazione tecnologica di Alessandro Clivati: (e un mio piccolo contributo nel forum collegato con lo pseudonimo di Leo - il nome del mio gatto, che originalone).
Ed anche
Metamorfosi 2: Rossella e il computer di Paolo Pettinato. L'argomento è quello delle interfaccia grafica in relazione alla facilità di uso del computer. A mio avviso esiste una sola soluzione: quella indicata dagli ultimi programmi della Apple, presente iTunes?
Ciao, Michele."

[Press Releases] Nuova release di REALbasic
Real Software annuncia REALbasic 3.0
REALbasic 3.0 supporta Mac OS X, migliora la compilazione su Windows ed aggiunge nuove importanti caratteristiche.
Active, distributore esclusivo per l'Italia di REAL Software, annuncia che da oggi è disponibile la versione 3.0 di REALbasic, il software che ha già vinto innumerevoli premi.
REALbasic funziona su Mac OS X, così come sui precedenti sistemi operativi Macintosh.
Permette a programmatori di tutti i livelli di realizzare il proprio software con un unico insieme di elementi d'interfaccia e di codice e di compilare applicazioni native per Macintosh, MAC OS X e Windows, senza richiedere alcun adattamento al codice.
"Il mio gruppo è molto più produttivo con REALbasic che con i nostri metodi precedenti" dice Michael Connoly, Group Programm Manager per la Business Unit Macintosh in Microsoft. "L'uso di REALbasic per realizzare i prototipi, per la progettazione e le prove delle interfacce ci permette di svuiluppare le nuove feature di Office e di Internet Explorer in una frazione del tempo. REALbasic è uno strumento cruciale per il nostro gruppo".
REALbasic è lo strumento semplice che permette di creare le proprie applicazioni su Macintosh, MAC OS X e Windows. REALbasic è tanto semplice da poter essere utiilizzato dai principianti, ma tanto potente che anche i professionisti lo possono sfruttare. Se avete un problema che aspetta una soluzione, è possibile trovarla subito con REALbasic.
REALbasic 3 prosegue nella ricerca di REALsoftware di consegnare strumenti sempre più affidabili alla comunità degli utenti Macintosh. Questa Release ha innumerevoli nuove funzionalità, oltre alla capacità di compilare per Mac OS X. Queste nuove funzionalità comprendono un nuovo motore per le animazioni, rinnovate caratteristiche per la gestione del database, migliorie al code editor ed al debugger. Inoltre ci sono la possibilità di recuperare il lavoro dopo un crash, aiuti in linea, compilazione gestibile con AppleScript , supporto di Windows di gran lunga migliorato ed altro ancora.
"REALbasic 3 fornisce quello che i nostri clienti ci avevano chiesto: supporto per MAC OS X, funzionalità su Windows ampliamente migliorata; una IDE che aumenta di gran lungo la produttività ed altro ancora" dice Geoff Perlman, CEO di REAL Software. "I nostri utenti ci hanno detto che non useranno più le versioni precedenti di REALbasic, dopo aver provato la 3".
Active, che aveva già localizzato la versione 2 di REALbasic, provvederà a localizzare anche la versione 3.0. Nel frattempo è disponibile la versione 3.0 in lingua inglese. Si potrà usare lo stesso codice di attivazione della versione inglese anche per la versione italiana. Chi lo desidera può quindi acquistare per ora la versione inglese ed avrà quella italiana, quando disponibile, senza alcun aggravio di costo.
Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito:
http://www.active-software.com/realbasic

[Press Releases] Active distribuisce Eskape
Active inizia la distribuzione Eskape in Italia
Eskape è l'azienda Californiana del gruppo Hauppauge specializzata nella produzione di dispositivi di input/output Video tramite USB per Apple Macintosh.
Sono tre le periferiche ora introdotte: MyTv, per avere la televisione in diretta e per catturare il segnale video per l'iMac o per i Macintosh G3, MyVideo per la cattura e l'output video tramite la porta USB e MyView per realizzare semplicemente il Video Mirroring via USB per l'iMac od i Macintosh G3

Per ulteriori informazioni: http://www.active-software.com

Link bizzarri... (Roberto Rota)
Mirella Marinelli (quella di Deskmir, ve la ricordate vero?), che ringrazio, mi segnala questo link http://www.cronache.org/. Il sito non ha nulla a che vedere con il Mac salvo che per il logo, che vi consiglio di guardare attentamente....

[Press Releases] Nuova versione 2.5 di Megaphone
Disponibile la nuova versione 2.5 di MegaPhone per Apple Macintosh
Emmesoft annuncia la disponibilità per il mercato italiano della nuova versione 2.5 di MegaPhone.
MegaPhone è un software che trasforma un Apple Macintosh in un telefono vivavoce full-duplex di alta qualità , con incorporate diverse funzioni, tra cui una segreteria telefonica digitale, per potenziare le possibilità del telefono convenzionale e migliorare ed automatizzare le attività telefoniche che richiedono tempo.
La nuova versione 2.5 supporta completamente il Mac OS9 e dispone di nuovi driver aggiornati per i modem Apple 56K.
Ricordiamo brevemente le caratteristiche tecniche:

Il comunicato stampa integrale e maggiori info presso http://www.emmesoft.com.

Brava Apple!! (Roberto Rota)
Questo contributo mi arriva da Alessandro Casnedi, che ringrazio (anche per gli esagerati complimenti...). Non fatevi ingannare dal titolo:

"Caro Roberto, lieto che tu e TEVAC esistiate, lancio un sassone nello stagno.
Lavoro come sistemista per una casa editrice che fino al 2000 era un paradiso Macintosh. Tantissimi client Macintosh, una bella batteria di AppleShare, un database editoriale sotto MacOS, tanti tanti bei "Corporate server" (posta, FTP, iSDN) con la mela. E io felice.
Poi diventiamo grandi e davanti a legittime richieste di grande espansione divento infelice.
Dischi hotswap? Kernel Multiprocessore? Alimentatori ridondanti? Server rack? DLT? Ma cos'è arabo a Cupertino? Ci sono solo normalissime CPU client con AppleShare installato... E questo lo chiamate server?
Bisogna comprare un sacco di accrocchi esterni sulla cui affidabilità ed omogeneità è meglio sorvolare... Vabbè chissenefrega dei costi, compro tutto poi comincio a cercare software e qui le lacrime diventano amare: Database editoriali? QuarkQPS su MacOs non più sviluppato, QuarkDMS è solo windoz.
Server OPI o semplicemente database immagini? Tutti sono passati a Win.
Provate a cercare un software di distribuzione degli aggiornamenti antivirus: NAV admin per Mac? Non funzia più.
Se non c'è server non c'è software... Cosa dico al mio capo?
Scusa lo sfogo ma fra qualche mese spegnerò i miei fidati AppleShare oramai insufficienti e trasferirò i dati su Windows 2000 e mi dispiace. Passerò anch'io giornate a combattere con l'installazione di un controller RAID su Windows? E poi vedrete che tra qualche anno toccherà a i client...
Alessandro"

Liberi Tutti, ci risiamo! (Roberto Rota)
Altra gatta da pelare, questa volta segnalatami da Maurizio Bergamaschi che ringrazio. Ce ne siamo già occupati in queste pagine, da allora evidentemente nulla è stato fatto per rimediare, doveroso quindi ritornarci sopra:

"Italia on line, ha creato un programma per chattare e per conoscere nuovi amici.
L'iniziativa si intitola 'Liberi tutti' ed è riservata a chi si registra su Libero oppure su Iol.
E questa è la pubblicità che mi hanno inviato:

Vuoi essere finalmente libero di comunicare?
Prova LiberiTutti, l'Instant Messaging di Libero e Italia OnLine: il programma di messaggistica in tempo reale che permette di comunicare in modo facile, veloce e intuitivo con tanti altri amici sparsi per il web.
Con LiberiTutti e' possibile chattare, parlare, scambiare file e conoscere nuovi amici e magari... trovare fra questi l'anima gemella!
LiberiTutti ti avverte subito quando un tuo amico entra oppure esce dalla chat e quando arriva una nuova mail nella tua casella di Libero!
In piu', con LiberiTutti e Libero ADSL, vedersi tramite la webcam diventa una esperienza incredibile!
Vai alla pagina http://liberitutti.iol.it scarica subito il programma e registrati. Per avere altre informazioni scrivi a info.liberitutti@libero.it
Buon divertimento!
Servizio Clienti Internet - Infostrada S.p.A

Io sono registrato su "Iol" (ed ho pure pagato), quindi dovrei di diritto usufruire di tutti servizi per cui ho pagato. Ma ecco la nota dolente: l'applicazione da scaricare per poter chattare è solo per Windows, come al solito.
Ho mandato una mail di protesta, e sto attendendo.
Per inciso non è che mi interessi molto la chat in generale, ma mi dà fastidio che quando si crea una qualsiasi applicazione per un uso generale come può essere una applicazione per chattare, si pensi solo ed esclusivamente per Windows.
Maurizio Bergamaschi"

Microsoft la passerà liscia anche stavolta? (Roberto Rota)
Questo contributo arriva direttamente da Mac Support, la mailing list per discutere di Apple e dintorni. Lo riporto pari pari e ringrazio Mario, l'autore:

"Le forze dell'antitrust hanno aperto una nuova indagine nei confronti di Microsoft (MSFT - Nasdaq), questa volta in relazione all'alleanza del gigante dei software con Corel (CORL - Nasdaq).
Il dipartimento americano di Giustizia - che ha richiesto tutti i documenti relativi all'investimento da $135 milioni che Microsoft ha portato a termine lo scorso ottobre - vuole accertarsi che la partecipazione in Corel non riduca la concorrenza sul mercato dei software per ufficio - word processing, grafici e tabulati - dove il programma Office di Microsoft domina gia' il 90%.
Il software WordPerfect Office di Corel e' determinante, a livello di concorrenza, perché e' disponibile anche nella versione Linux, il sistema operativo che compete con Windows di Microsoft.
Subito dopo aver firmato con Microsoft, Corel ha pero' annunciato la decisione di abbandonare il mercato dei software per Linux - sollevando così ulteriori preoccupazioni per l'antitrust - e, in base all'accordo si e' obbligata a sviluppare software per la nuova iniziativa Microsoft .Net prima di creare simili programmi per altri sistemi operativi.
L'inchiesta su Corel, invece, e' importante anche a livello politico, in quanto e' stata iniziata dal capo dell'antitrust Douglas Melamed, succedutosi a Joel Klein e ancora di nomina democratica.
Il nuovo paladino dell'antitrust Charles James, non ancora formalmente nominato dal presidente Bush, ha invece espresso il suo scetticismo sulla possibilita' di uno smembramento di Microsoft che, potrebbe - a parer suo - essere deleterio per i consumatori.
Sebbene cio' non significhi che l'antitrust repubblicano sia intenzionato a far cadere la causa principale contro Microsoft - che dovrebbe essere rivista dalla corte d'appello il 26 e 27 febbraio - la nuova indagine potrebbe offrire un primo indizio sull'approccio dell'amministrazione Bush nei confronti del gigante dei software.
Che ne dite?
MarioFegatoCentenario."

SimpleText è morto, viva WorldText! (Roberto Rota)
Mi scrive ancora Rocco Stilo su WorldText, il nuovo editor di testi in dotazione con Mac OS 9.1:

"Gente, il nuovo text editor di Apple promette davvero bene. Si è scoperto che è SCRIVIBILE, e se volete sfruttarlo appieno, dovete selezionare, dal menu Finestra, l'opzione Mostra Tavolozza Tipografica; ne vedrete delle belle! Speriamo solo che Apple non lo abbandoni, anche se è facile prevedere che diversi programmatori scriveranno delle patches per potenziarne le già notevoli capacità. Un atto di... coraggio da parte di Apple, staremo a vedere.
Rocco"

 

Mercoledì 14 Febbraio, ore 21:18

Un volpino poco diplomatico...

Oggi ho deciso di tediarvi con una piccola nota a margine (e perdonate la lunghezza...).

Qualcuno (chi è questo qualcuno non importa) mi ha fatto notare di essere davvero poco diplomatico.Io preferisco considerarmi una persona assolutamente aliena da qualsiasi ipocrisia, capace di prendere il coraggio a quattro mani e di raccontarvi come stanno veramente le cose. Oppure di come le cose si mostrano ai miei occhi. Per questo motivo mi sento di dire che le riviste dedicate al Mac nel nostro paese non mi piacciono. O meglio, che mi piacciono poco. Eppure, se ho deciso di utilizzare il mio tempo per farvi presente queste critiche, un motivo ci deve essere, non trovate? Forse perchè, da buon lettore, attento e fedele (compro regolarmente tutte le riviste Italiane, Americane ed Inglesi dedicate al Mac ed a Linux, un'altra delle mie debolezze), sono stanco di guardare, impotente, quante risorse il mondo della carta stampata finisca con il gettare al vento, almeno nel nostro paese.

Non fraintendetemi, il vostro Volpino è sicuramente l'ultima ruota del carro, soltanto un povero ragazzo di campagna, che di queste cose ne capisce molto poco, ma...Non pensate che sia arrivato il momento di utilizzare al meglio le possibilità, a livello economico ed umano, che sono a disposizione delle riviste dedicate al computer della mela in Italia? Di contare realmente qualcosa e di non esser soltanto i giornali dedicati ad un computer "di nicchia"?

Indubbiamente la diffusione di Internet ha reso superata la figura canonica della rivista quale veicolo di informazione spicciola e spesso le notizie che vengono riportate dalle varie pubblicazioni sono già storia vecchia quando i fascicoli arrivano presso le edicole (e di questo i periodici se ne sono rasi conto e sono corsi ai ripari realizzando efficaci siti Web).
Ma la forza della carta stampata non si è esaurita, anzi, ha trovato altre vie per mostrarsi in tutta la sua potenzialità!Le riviste si possono trasformare in punti di incontro per la nostra comunità, dei luoghi virtuali (e per essere virtuale non ci si deve trovare necessariamente in rete) dove le persone con le esperienze più significative possono trasmettere informazioni, sviluppare tutorial, fornire spiegazioni e scrivere articoli.

Questo potrebbe rappresentare la rinascita della rivista in una forma molto diversa da quella solita che ci è ben nota, di una vera e propria ricostruzione strutturale, che le permetta di dedicarsi a TUTTE le fasce di pubblico che costituiscono il suo bacino di lettori, quei lettori che diventano "utenti" e che possono fare riferimento alla propria pubblicazione preferita come serbatoio di informazioni.

"Potrebbe esserlo anche la Rete", mi direte voi. Forse.
Ma le riviste sono in ITALIANO, vengono corredate con immagini precise e le spiegazioni possono essere verificate e strutturate in modo tale da essere comprensibili, e sopratutto fruibili, da un pubblico il più vasto possibile.Inoltre, avete mai provato a trascinare il vostro desktop in bagno? (non tutti hanno un PowerBook/iBook a disposizione...) 8) Ecco perché mi arrabbio e mi infervoro, quando vedo pubblicazioni verticalizzarsi. Decidere di rivolgere la propria attenzione soltanto ad una ristretta fascia di pubblico e di professionisti è indubbiamente una strategia "che paga", se si considera il numero di copie vendute. Peccato che non rappresenti la giusta via per migliorare la salute della nostra piattaforma. E mi riferisco ai numerosi articoli che le riviste di punta in Italia si ostinano a pubblicare. E' giusto che siano pubblicati articoli di questo tipo, ma non solo quelli!

Questo è il motivo che mi spinge a segnalare alla gente di Tevac, alle persone in grado di leggere confortevolmente la lingua inglese e che possono permettersi di spendere qualche soldino in più, la disponibilità delle riviste in lingua inglese distribuite nel nostro paese. Provate a leggere un numero di MacAddict, oppure della nuova MacUser!Considerate la copertura delle riviste al nuovo MacOS X (e siamo solo alla beta) ed alle problematiche hardware dei nostri sistemi. Non dite che occuparsi di MacOS X non è possibile: Macworld UK lo fa almeno da quattro mesi... Per ora in uno spazio limitato, ma lo fa!

Verificate con i vostri occhi la varietà ed il target dei vari articoli, il linguaggio con cui sono realizzati, i contenuti che vengono sviluppati. Sono certo che non avrete problemi nel darmi ragione: riviste come queste sono dirette alla COMUNITA', prima che all'utente.

Molto probabilmente sono in errore, ed il mio punto di vista è quello dell'Evangelista e dell'appassionato, non quello del professionista della carta stampata. Ma mi lascio sempre sedurre dall'idea che un parco di riviste FORTI nel nostro paese sarebbe in grado di far aumentare il numero degli utenti, mese dopo mese.Il mio sogno è quello di vedere, anche nelle nostre edicole, riviste capaci di farci dire "Ne voglio ancora!" quando si arriva a leggere l'ultima pagina... A quando una rivista che sia veramente per i MacLovers? Che tenga in considerazione le esperienze ed il panorama della piattaforma MacOS nel nostro paese? Che dedichi tempo ed energie a crescere una nuova generazione di utenti, attraverso la nuova generazione del nostro sistema operativo? Le tristi esperienze di testate come MacFormat (ricordate il primo, grandioso anno di vita della testata? Irripetibile!) e Macintosh Magazine (a pensarci mi tremano le vene dei polsi!) non mi lasciano molte speranze.

Datemi, per Dio, la possibilità di dire finalmente che abbiamo LA RIVISTA per il mondo Mac in Italia!
Almeno per una volta...

Bao! (Daniele Volpi)

In rete. (Daniele Volpi)
ZDnet ha definito il nuovo PowerBook G4 "drool-worthy", facendo notare che lo schermo da 15.2" è uno dei migliori disponibili su di un portatile che si siano mai visti; intanto Bob Levitus scrive, per lo Houston Chronicle, che iTunes colpisce nel segno, definendo il programma elegante.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Antelope Canyon (Landscapes - Nature), Valentine (Holidays). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Disponibile Mactella 1.0.1. (Daniele Volpi)
CXC ha rilasciato una nuova versione del suo client Gnutella per il Mac, Mactella. La nuova versione, 1.0.1, può essere scaricata direttamente dal sito Web della CXC [516 KB]. Gnutella è un programma apero, decentralizzato, per la condivisione punto a punto dei file, disponibile per numerose piattafrome. Diversi utenti su differenti sistemi sono in grado di gestire liste di materiale disponibile per il download e scaricare i file stessi da altri utenti Gnutella. Gnutella è spesso utilizzato come alternativa per la condivisione di file MP3 a servizi quali Napster. CXC afferma che Mactella 1.0.1 viene attualemnet controllato per la compatibilità con vari client Gnutella utilizzati su PC, inclusi BearShare, ToadNode, LimeWire, Gnotella, GNucleus, Furi e Gnutella 0.56. Fra i molti miglioramenti del programma sono inclusi la maggiore stabilità quando si utilizza un modem collegato alla Rete ed un migliore controllo del sistema per verificare che MacOS 8.5.1 o superiore sia istallato.

Nuovi dischi da Maxtor. (Daniele Volpi)
Maxtor ha iniziato la distribuzione della sua linea di dischi rigidi 531DX, che presentano il 70% di elementi in meno rispetto ai precedenti modelli e la possibilità di bloccare le testina di scrittura in una determinata posizione, quando non sono in uso, per diminuire il rischio di guasti. Il drive da 5400 RPM è alto solo17 mm e viene fornito nei tagli da 10 e 15 GB.

Affitteremo il software invece di comprarlo? (Daniele Volpi)
L'amico Livio Valdemarin mi ha suggerito questa notizia...

Quando Microsoft si muove in una certa direzione è probabile che anche altre software house seguano quel trend. Ed il trend è 'affittiamo il software'! ZD Net USA dice che anche Oracle, Sun ed HP hanno annunciato il concetto di trattare il software come un servizio. Ci saranno due modi in cui un domani potremo affittare i programmi che usiamo. Il primo è con la modalità ASP - Application Server Provider - ove il programma risiede sul server di chi ci fornisce il servizio e noi ci colleghiamo via Internet per eseguire il programma. Nel secondo modo invece noi avremo il solito pacchetto, solo che invece di pagarlo una tantum e poi acquistare e pagare gli aggiornamenti via via che escono, pagheremo anno per anno il diritto ad usarlo, aggiornamenti inclusi. Quest'ultima è la via scelta da Microsoft che ha notato come la maggior parte degli utenti non compra gli aggiornamenti, ma li copia. Secondo un recente sondaggio è solo un terzo che lo paga regolarmente. 

AsyncKeys. (Daniele Volpi)
AsyncKeys! 1.1 è una utility freewere che mostra l'equivalente in codice ASCII per ciascun tasto e combinazione di tasti. [669 KB]  

ProTools 5.1. (Daniele Volpi)
Digidesign ha iniziato la distribuzione di un update per il suo programma audio, Pro Tools 5.1, che assicura miglioramenti nell'editing, nelle sessioni di lavoro, nel sequencing MIDI, nell'utilizzo dei plug-in.

PowerTools 6.4. (Daniele Volpi)
APS Tech ha rilasciato PowerTools 6.4, un aggiornamento gratuito per il suo programma per la gestione/utility dei dischi (20$)che assicura la compatibilità con i nuovi PowerMac e con MacOS 9.1, migliore gestione dei drive ATA, SCSI, FireWire ed USB ed il supporto per il boot da FireWire su alcuni dei nostri sistemi.  [1.2 MB]

SpeedApp 2.0.3. (Daniele Volpi)
SpeedApp 2.0.3 è un'applicazione shareware (20$)per la localizzazione ed il lancio di applicazioni attraverso la semplice digitazione da tastiera delle prime lettere dei programmi. [815 KB]

Mac OS 9.1: Update Vs MacOS 9.1 CD. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala la TIL #106101 che avverte: "La versione scaricabile del MacOS 9.1 Update contiene meno aggiornamenti ed extra, rispetto al CD del MacOS 9.1 ". L'articolo fornisce l'elenco delle varie differenze.

WorldText. (Daniele Volpi)
Sempre MacFixIt, dopo avere messo l'accento sulle differenze di MacOS 9.1 fra la versione scaricabile e quella del CD sulle pagine del suo report Troubleshooting Mac OS 9.1 mette l'accento su uno dei bonus del MacOS 9.1 CD che senbra essere passato inosservato. Nella cartella Extras possiamo trovare una nuova applicazione chiamata WorldText: "WorldText è un semplice word processor con limitate possibilità di formattazione. Comunque il programma fornisce alcune caratteristiche non incluse in SimpleText, ed in particolare il supporto per Unicode. WorldText permette di creare e salvare documenti di grandi dimensioni ed utilizzare documenti realizzati con altri programmi. WorldText è compatibile con il solo MacOS 9.1 e successivi".WorldText permette anche di inserire immagini e filmati nei documenti. SimpleText è arrivato al capolinea, brothers...

PowerTools 6.4. (Daniele Volpi)
Il programma shareware (20$) Rearrange Folders 1.2 può essere utilizzato per organizzare finestre del Finder e controllare le loro dimensioni e la forma. [979 KB]

FairCom Mac Server v6.10. (Daniele Volpi)
Il database application server, FairCom Mac Server v6.10, presenta nuove caratteristiche di sicurezza, nuove funzionalità ed un nuovo ASP Development Kit (SDK) con il supporto per MacOS X ed include il supporto per ADSP, SPX e TCP/IP.

Audacity. (Daniele Volpi)
Audacity è un audio editor gratuito, open-source, cross-platform che supporta la registrazione ed il playback, la possibilità di importare file WAV, AIFF e MP3, plug-in per effetti ed un semplice sistema di editing con illimitati undo/redo. La versione 0.94 è già disponibile per Mac OS 8/9 e Mac OS X (Carbon).

Analog 4.16. (Daniele Volpi)
Jason Linhart ha rilasciato Analog 4.16, che corregge un buffer overflow bug, che non risulta comunque essere un problema serio sul Mac, dal momento che la versione per la nostra piattaforma non supporta la forms interface. [1.6 MB]

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Nuove Til dalla Apple. (Daniele Volpi)
La Apple ha rilasciato il solito corposo codazzo di Til:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Martedì 13 Febbraio, ore 21:17

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Introducing the PowerBook G4. (PowerBook G4), Jerry Maguire (Movies). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Sonnet supprota MacOS X con le sue schede di upgrade. (Daniele Volpi)
Sonnet Technologies Inc. ha iniziato a lavorare sui driver compatibili con MacOS X per le sue schede di aggiornamento Crescendo, Encore e Presto è conta di rilasciarli in coincidenza con la disponibilità del nuovo sistema operativo, il prossimo 24 Marzo. Gran quantità del lavoro viene svolto dallo staff della ora defunta Newer Technologies, secondo quanto ha rivelato il CEO Robert Farnsworth a MacUser UK durante un tour europeo.

REALBasic 3.0 Aggiunge il supporto per X. (Daniele Volpi)
REALbasic 3, l'ultima versione dell'ambiente per lo sviluppo ad oggetti di applicazioni per Mac e Windows, è disponibile presso la REAL Software. La nuova versione può essere utilizzata su MacOS X, e sulle precedenti versioni del nostro sistema operativo. Il programma consente agli utenti di sviluppare applicazioni con un unico set di elemnti per l'interfaccia e di compilare programmi nativi per Macintosh, MacOS X e Windows senza la necessità di specifici aggiustamenti fra le varie versioni. Oltre alla compatibilità con X, la nuova versione del programma include un nuovo animation engine, un miglioramento nelle caratteristiche dei database, miglioramenti nel Code editor e nel debugger, una funzione di crash recovery, una guida di riferimento in linea, i processi di compilazione che possono sfruttare AppleScript, IDEe supporto Windows migliorati ed altro. REALbasic è disponibile per circa 150$ nella versione Standard e per circa 350$ nella versione Professional; a pochissimo sarà disponibile anche in Italiano.

IBM forniva le calcolatrici al Reich? (Daniele Volpi)
Guardate cosa mi segnala L'amico Livio Vlademarin:

Sembrerebbe che la contabilità dell'Olocausto sia stata tenuta con le calcolatrici dell IBM che, negli anni 30, gestiva la metà del suo fatturato in Germania. Si può leggere questa, che suona come un'accusa, sul Quotidiano che riferisce su di un libro, "IBM e l'Olocausto" frutto della ricerca di un americano, Edwin Black, che verrà pubblicato questa settimana. Stando all'autore, i cui genitori Polacchi riuscirono a salvarsimiracolosamente dalle deportazioni nel lager di Treblinka, la filiale tedesca dell'IBM fornì ai nazisti macchine calcolatrici che permisero loro di gestire lo sforzo bellico, il sistema dei campi di concentramento e rilevare dati statistici sulla popolazione ebraica.Si chiamavano Dehomag queste macchine, trovate anche a Dachau, al momento della liberazione. 

Salviamo Clarus! (Daniele Volpi)
Ragazzi, volete salvare il mucca-cane dall'estinzione in Mac OS X? :) Allora andate su questo sito per maggiori dettagli.

Carbonizzare HyperCard? (Daniele Volpi)
Ancora un aiuto per una "specie in pericolo di estinzione"!, iHug Sta facendo di tutto per ottenere una versione carbonizzata di HyperCard per MacOS X. Gli diamo una mano?

VPC ed i problemi con le stampanti Epson. (Daniele Volpi)
Con l'aggiornamento a MacOS 9.1, Virtual PC ha mostrato preoccupanti incompatibilità con le stampanti Epson. Tutto quello che si ottiene in stampa sono larghe barre nere, ampiamente documentate presso la Connectix Knowledge Base (articoli #4454 e #4455). MacFixIt fornisce una soluzione. Provate ad istallare la stampante della Epson direttamente da Windows 98 utilizzando l'istaller SC8809X60CA.EXE scaricabile dal sito Web della Epson.

Conflitti fra VPC e Sonnet. (Daniele Volpi)
Connectix ha pure confermato un problema (già segnalato presso le pagine di Troubleshooting Virtual PC 4.0 su MacFixIt ) fra Virtual PC 4.0.x e le schede di aggiornamento Sonnet Crescendo NuBus G4 (per i PowerMac 6100/7100/8100 e successivi) e gli accelleratori Sonnet Crescendo PCI G4 (per i PowerMac 7300/7500/8500/9500 e successivi).

SimpleText Enhancer guadagna le scorciatoie da tastiera. (Daniele Volpi)
Stephen Becker ha aggiornato il suo SimpleText Enhancer alla versione 4.0. Con quest ultima release, gli utenti della utility possono configurare le proprie scorciatoie di tastiera per stampare la copia di un file, bypassando completamente la necessità di utilizzare il mouse oppure di navigare attraverso la finestra di dialogo 'Print '. Inoltre, è possibile selezionare ulteriori stili di testo dalla barra degli strumenti del programma. La barra di SimpleText Enhancerora include un bottone per la visualizzazione rapida degli appunti. Ora gli utenti possono rendere maiuscola la prima lettera di ciascuna parola selezionata. SimpleText Enhancer, richiede un Mac con MacOS 7.5.3 o superiore ed u processore 68020 o superiore. Il programma costa circa 20$. Una versione dimostrativa, completamente funzionante per 10 giorni è a nostra disposizione sul sito Web del programma.

L'aggiornamento di NetShred consente sovrascritture multiple. (Daniele Volpi)
La versione 1.8 di NetShred, l'utility per la privacy sul Mac, ha aggiunto il supporto per la sovrascrittura multipla dei nomi dei file, in modo che anche il titolo dei file sia prototto alla stessa maniera del loro contenuto. NetShred, che utilizza la Browser Watch Technology, è una utility software capace di considerare in modo permanente i file che andiamo a creare mentre utilizziamo la Rete. Ogni volta che viene attivato, NetShred cancella le cache dei browser più utilizzati, i file di history e le e-mail cancellate. NetShred può essere utilizzato manualmente oppure automaticamente, quando chiudete il vostro browser o la vostra applicazione per la posta elettronica, oppure quando spegnate il vostro computer. NetShred costa 10$.

Problemi di espulsione del CD/DVD. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala diversi report dei propri utenti in merito a difficoltà nell'espulsione dei CD/DVD dal drive DVD dei nuovi PowerBook G4 Titanium (potete consultare anche questo Forum presso il sito).Anche xlr8yourmac ha postato diversi commenti al problema ed alcune soluzioni.

Aggiornato 'Troubleshooting MacOS 9.1'. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato le proprie pagine dedicate a Troubleshooting Mac OS 9.l con due nuove informazioni su RAM Doubler e l'utilizzo della RAM in MacOS 9.1 ed un conflitto di ProTerm.

Ed anche 'Troubleshooting MacOS X'! (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato anche le sua pagine dedicate a Troubleshooting Mac OS X con due nuove notizie. La prima si occupa dei problemi con OpenSSH (si parla di sucurezza dei sistemi e presuppone la conoscenza di roba UNIX). La seconda segnalazione si occupa di un errore MacOSX_Booter Volume.

Problemi nell'istallazione dello scanner HP ScanJet 5370C. (Daniele Volpi)
MacFixIt fa notare un problema nell'istallazione dello scanner HP ScanJet 5370C: se aveto problemi nella scansione dei negativi su questo dispositivo, assicuratevi di non avere collegato il dispositivo prima di avere istallato il software di controllo; questi potrebbe infatti scambiare lo scanner per un modello 5300 piuttosto che un 5370. Quindi disinstallate il programma, scollegate lo scanner e reistallate il tutto.

La migliore utility per cambiare Tipo e Creatore? (Daniele Volpi)
Questo forum sulle pagine di MacFixIt discute su quali siano le migliori utility per modificare i codici Tipo/Creatore dei file Mac.

Info su ResEdit. (Daniele Volpi)
Oltre al tutorial disponibile su queste pagine di MacInstruct, vi ricordo che rimane ancora scaricabile questo file PDF presso le pagine della stessa Apple.

FlavorSavors 2.7. (Daniele Volpi)
FlavorSavors 2.7 corregge un problema di sicurezza ed aggiunge 11 nuovi moduli allo screensaver shareware da 25$ realizzato dalla Chaotic Software e dalla Evological.

Nuove extension dalla Macromedia. (Daniele Volpi)
Macromedia ha rilasciato una nuova suite di extensions per Flash, Dreamweaver e Dreamweaver UltraDev che consente agli utenti di creare e rilasciare contenuti sulla Rete. I moduli sono gratuiti.

Pattern per Photoshop. (Daniele Volpi)
Sapphire Innovations ha rilasciato tre nuove collezioni, libere da royaly di pattern per Photoshop. Ciascun volume contiene 80 pattern e costa 12.50$; è disponibile un bundle che include i tre nuovi volumi el il precedente, per soli 50$.

Duoscan F40. (Daniele Volpi)
Agfa ha recentemente rilasciato il suo Duoscan F40, una nuova versione del noto scanner da 1200x2400 dpi, con colore a 42-bit caratterizzato dalla tecnologia TwinPlate. Il dispositivo è fornito in boundle con FotoLook 3.5 ColorTune 3.02, Adobe Photoshop LE e Readiris OCR. Lo scanner è dotato sia di interfaccia FireWire che USB; il prezzo è ancora da definire.

CDFinder per X. (Daniele Volpi)
Norbert Doerner ha rilasciato una beta del suo programma per la catalogazione dei dischi (20$), CDFinder, compatibile con MacOS X.

SETI UNiT Manager. (Daniele Volpi)
La versione 3.3 di SETI UNiT Manager realizzata da of Christian Vick, è una maintenance release (che include la compatibilità con MacOS 9.1) alla utility basata su AppleScript per l'ottimizzazione delle operazioni di SETI@home.

PowerShot Pro90. (Daniele Volpi)
Digital Camera Resource Page presenta una recensione positiva sulla nuova PowerShot Pro90 Canon, una digicam da 1400$ con uno zoom 10x ed un CCD da 2.6 megapixel.  

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

L'angolo del Volpino: 'A ridatece' le riviste di una volta... (Daniele Volpi)
Oggi si parla di riviste! L'amico Franco (che ringrazio, per la possibilità che mi ha dato di pubblicare la sua lettera mi lancia una specie di "j'accuse" che in parte condivido:  

E anche questo mese ci sono ricascato!

Oramai MacWorld Italia non esce più in anticipo sull'inizio del mese, ma esce a mese_in_corso, così… Si, mi ero riproposto di non comprare più due riviste e, quindi, comprare solo MacWorld Italia ma se non esce… Ho comprato ancora Applicando, non voglio stare qui a dire questa e meglio di quella o dell'altra, cavolo sono uguali, i servizi sono simili, parlano dei medesimi programmi, in più, devo proprio dirlo, come numero di pagine MacWorld è veramente penosa. Si, perché oggi ho trovato MacWorld e l'ho comprata, che delusione, 10.000 lire per 130 paginette dove, a parte le notizie, che peraltro già si conoscono, di approfondimento e "riflessione" gli altri articoli sono sempre gli stessi:

Photoshop, se non si parla di Photoshop, si parla di Xpress, altrimenti di InDesign: ma cavolo, perché non fanno un bell'articolo su come si usa iMovie? Ma bene però, non quattro righette striminzite, non come il mese scorso che descriveva l'iBook (veramente pessimo). Si leggono cose trite e ritrite, e se non ci fosse stata la presentazione dei nuovi PowerBook Ti? Cosa avrebbero scritto?

È mai possibile che non vengano mai proposte delle novità? Di ciò che si trova oltre oceano? Eppure programmi venduti per il Mac che non raggiungono il nostro paese in USA ce ne sono un sacco. So che ce né uno (porca miseria non ricordo il nome ma ve lo saprò dire presto) che è stato realizzato per gli studi cinematografici e che tiene conto, in base alla scena da girare in un dato giorno, degli attori che servono, le necessità della squadra di ripresa, a che ora devono essere convocati gli attori per il trucco, per la sartoria, per…, per tutto quello che serve per pianificare le riprese. E questo programma esiste da un sacco di tempo, io lo vidi nel 1993/94, portato dagli americani con il PowerBook.

Eppure qui nemmeno l'ombra, e sapete quanti l'hanno comprato quelli che lavorano in televisione o nel cinema intendo, almeno una decina che conosco personalmente, pagandolo di tasca propria. Questo mi aspetto da una rivista, che sia la prima ad individuare il SW che qui non c'è ancora, o che pensiamo che per Mac non ci sia e, magari, invece c'è!

E non leggere sempre di Photoshop e carne fritta, con tutto il rispetto per questo programma, chi è interessato oramai lo conosce, apriamo un po' gli orizzonti, altrimenti le riviste se le leggono quelli che la scrivono!!!

Vorrei degli articoli rivolti ai principianti. Mi spiego meglio. Gli utenti tipo che conosco ed hanno comprato un Macintosh, e non sono professionisti del settore, non comprano o comprano raramente le riviste. Un paio di queste persone a cui, insistendo, ho fatto comprare MacWorld Italia, dopo un poco m'hanno detto che è per "addetti ai lavori". Ho letto l'articolo sul montaggio video, Dio ma era preso alla larga e con contenuti difficili da seguire. Parlava di crominanza, luminanza, RGB; ma veramente pensate che alla gente normale interessi tutto ciò?

No, la gente vuole sapere come può tagliare una scena, come mettere un effetto video e aggiungere una musica al "'Suo Film". Ecco cosa vuole la gente, vuole sapere come mettere alla fine il suo Film su un VHS e vederselo per televisione. In fondo iMovie è nato per questo scopo, il resto è noia.

Ci sono poi gli articoli che mostrano le prove o i prodotti.

Mammamia, mi sembra di leggere il retro dell'opuscolo, dove vengono riportate le caratteristiche tecniche. Non una descrizione accurata del prodotto, io, ad esempio, quando ho aperto l'iBook di mia sorella, beh, non avevo capito che quando l'iBook è chiuso, la parte frontale inferiore fa da appiglio per l'apertura. Eppure di articoli che parlavano di iBook ne avevo letti un sacco. Il prodotto non viene mai descritto nei dettagli, ma solo superficialmente.

Sapete che Photoshop mi ha rotto?!!! Non c'è un numero che non parli di Photoshop, come ora imperversano gli articoli sull'HTML. Va bene se queste sono riviste rivolte agli specialisti, basta saperlo, io cerco una rivista per tutti, anche per chi ha appena tolto l'iMac dall'imballo.

Franco

Bravo Franco! Ma le stesse critiche mi sento di farle ad Applicando. Perché non fanno come MacAddict in USA oppure come Mac User in Inghilterra? Mai le lunghe tiritere su PhotoShop ed XPress, ma articolo agili, che sono di volta in volta facili, un poco più complessi e difficili, che trattano anche di hardware e che risolvono i problemi di tutti. le nostre riviste sono 'ingessate' per non dire, come amo fare, da cassamortari. E si, perché troppo spesso le riviste sembrano arrivare da un congresso di necrofori... Una tristezza da fare paura. Il Mac è una piattaforma vitale e brillante; le riviste di settore devono rispecchiare la simpatia delle nsotre macchine (e te lo dice chi le riviste USA, UK ed italiane se le legge praticamente tutte...)! Magari dovremmo fare una colletta e regalare un paio di numeri ai vari direttori, così si fanno venire idee nuove...peccato, c'era Macintosh Magazine, ma questa rivista è oramai in fase terminale...

Bao! 

Martedì 13 Febbraio, ore 03:01

Ragazzi sono stremato...
Scrivo queste note dopo una giornata passata a combattere con l'installazione di un controller RAID su Windows NT, cercando di non dover reinstallare ogni cosa di un server già attivo da mesi. E' in momenti come questi che si apprezza in modo particolare rimettere le mani sull'adorata tastiera di un Mac, scoprire che tutto funziona senza problemi, e che anche nei casi più difficili non è quasi mai necessario allarmarsi per la perdita dei dati o delle configurazioni.
E' vero, Mac OS X Server a parte noi non disponiamo di molte delle possibilità offerte da server di rete diversi, ma è vero anche che un server NT o Linux in una rete Mac, se usati solo per compensare le carenze di cui il nostro sistema operativo soffre, si possono domare con una certa relativa facilità e rivelarsi molto utili. Blasfemo? No, opportunista...
Con il mio fido iBook posso collegarmi a qualsiasi rete semplicemente attaccando un cavo e modificando al volo il controllo TCP/IP, senza nemmeno riavviare. Posso persino utilizzare contemporaneamente una rete AppleShare e un dominio NT. Provatevi a fare lo stesso con un portatile PC.
Lo stack del TCP/IP di Windows è però più potente di quello di Mac OS, e noi non possiamo per ora indirizzare pacchetti TCP verso canali differenti in modo sistematico, cosa che sarebbe assai utile, ad esempio, per poter gestire senza problemi Internet via satellite.
Sto delirando? No, ho solo passato una giornata in compagnia di Windows NT...
Roberto Rota.

Riapriamo RossoFerrari? (Roberto Rota)
Mancano pochi giorni ormai all'avvio del campionato di F1. Gli amici di Tevac più fedeli ricorderanno forse che le rosse di Maranello sono una mia smodata passione, limitata purtroppo al seguirne le gare...
In questi giorni mi sta venendo una voglia matta, ovvero di riaprire la rubrica di tifo sfegatato
RossoFerrari che per qualche tempo ho portato avanti. C'è qualcuno che ha voglia di darmi una mano?
Una specie di Ferrari-Tevac Fan Club.... :-)
Gli interessati mi scrivano che ci organizziamo!
PS: avete già visto il nuovo
sito ufficiale Ferrari?

IPNetSentry 1.0c5 (Roberto Rota)
Nuova versione del software per la sicurezza dei singoli Mac perennemente su Internet, altrimenti detti "Personal Firewall", IPNetSentry 1.0c5 di Sustainable Softworks. Dalla stessa azienda, ricordo, arrivano gli ottimi IPNet Router e IPNet Monitor.

Tempestivi alla Microsoft. (Roberto Rota)
Andrea, che ringrazio, mi segnala a proposito di Microsoft questa notizia:

Che dire di questa notizia pubblicata da oggi da Yahoo Italia...
11-2-2001 Microsoft: il 13 febbraio presenta Office Xp e Windows Xp
Microsoft ha fissato per il 13 febbraio la presentazione di Office Xp e Windows Xp (Xp sta per "experienced"), le ultime versioni del pacchetto di software per l'ufficio e del sistema operativo del colosso statunitense dell'informatica. Windows Xp e Office Xp sono le versioni definitive dei progetti noti con i nomi Whistler e Office 10, e dovrebbero arrivare sul mercato entro la fine dell'anno. La presentazione avverrà presso l'Experience Museum Project, il museo del rock and roll di Seattle finanziato dal co-fondatore di Microsoft Paul Allen.

Ciao, Andrea

Il fratello minore di Photoshop per 99 $. (Roberto Rota)
Finalmente! Leggo su MacWorld Italia che per tutti coloro che non si possono permettere il costo di Adobe Photoshop è in arrivo il suo fratellino minore, Photoshop Element, che si basa sullo stesso e dedicato ad utenti di fascia inferiore. Più facile da usare e molto più economico, ideale quindi per chi si dedica amatorialmente alla grafica bitmap, per realizzare immagini per le pagine web e simili. Sull'articolo di MacWorld Italia trovate maggiori informazioni e tutte le caratteristiche in dettaglio di Photoshop Element.
Nota personale: se le software-house produttrici di software blasonati quanto costosi producessero versioni "leggere", per quanto limitate, degli stessi, forse la tendenza ad utilizzare software di dubbia origine diminuirebbe sensibilmente

MacWorld Italia recensisce Cleaner 5 (Roberto Rota)
In questo articolo di MacWorld Italia pregi e difetti di Cleaner 5: "Media Cleaner Pro di Terran Interactive-Media100 è stato sempre lo strumento di compressione d'elezione per chi produce audio e video per i siti Web o per i CD-ROM, grazie alla superiore combinazione di qualità di compressione eccezionali, ampio supporto di tecnologie multimediali, facilità d'uso e documentazione eccellente. Quest'ultima versione, chiamata semplicemente Cleaner 5, presenta una compressione e una gestione del flusso di lavoro perfino migliori e costituisce di fatto il primo, ancora incerto passo verso l'authoring del video streaming...."
Continua su MacWorld Italia.

Il CD italiano di installazione diretta MacOS 9.1 (Roberto Rota)
Rocco Stilo, che ringrazio, ha ricevuto il CD di installazione di Mac OS 9.1. Cosa c'è di diverso dall'aggiornamento scaricabile in rete? Non pochissime cose, come si presupponeva:

"Hello, folks! Oggi ho ricevuto il CD italiano di installazione diretta di MacOS 9.1, giuntomi fresco fresco dall'Irlanda. Dopo essermelo ispezionato, consiglio a tutti quanti hanno installato l'aggiornamento da MacOS 9 o 9.0.4 di procurarsi questo CD, perché contiene software più aggiornato, e anche interessante materiale nuovo. Debbo naturalmente sorvolare su quanto non mi interessa (utilizzo un Power 8500), ma fra le altre cose segnalo una nuova versione dell'utility "Tastiera" (versione 9, con look più accattivante), la versione aggiornata (3.0.3) di ColorSync (estensione e controllo), e soprattutto una bella novità: il nuovo editore testi di Apple! Proprio così: si tratta di WorldText, che sembra destinato a mandare in pensione sul MacOS classico il buon SimpleText, e di cui il "Leggimi" fornisce riscontri in merito alle possibilità che offre, derivanti dallo sfruttamento di Unicode, attualmente indisponibile per SimpleText. Riporto ora, visto il suo interesse, il testo integrale del "Leggimi" su WorldText.
Ciao, Rocco."

Per installare WorldText, trascinare l'icona di WorldText sulla scrivania. Per installare l'Aiuto WorldText, fai doppio clic sull'icona del programma di installazione.
WorldText è un semplice programma di videoscrittura con alcune caratteristiche di formattazione. Comunque, fornisce caratteristiche non comprese in SimpleText, ad esempio il supporto Unicode. Con WorldText è possibile creare e registrare documenti di grandi dimensioni, e aprire documenti creati con altri programmi di videoscrittura. WorldText è compatibile solo con Mac OS 9.1 o successivo.
Con WorldText, è possibile applicare stili sofisticati al testo. Gli effetti che è possibile utilizzare sono codificati in ciascun font. Alcuni font, come Skia, Apple Chancery e Hoefler, dispongono di avanzati effetti tipografici. Le opzioni disponibili nel pannello "Stili" della Tavolozza Tipografica sono disponibili per ogni font, mentre le opzioni nei pannelli "Aspetti" e "Variazioni" dipendono dal font scelto.
WorldText inoltre consente di lavorare facilmente con documenti multilingue che utilizzano Unicode, lo standard mondiale di codifica dei caratteri. Unicode permette di accedere a molte lingue e a molti più caratteri di ciascuna lingua rispetto a prima.
Per ulteriori informazioni su Unicode, vedere "Utilizzare Unicode" nell'Aiuto Mac e la cartella Unicode all'interno della cartella CD Extra sul CD di Mac OS. È possibile aggiungere il supporto per altre lingue in Mac OS installando uno o più Language Kit; per maggiori informazioni su questo argomento, vedere "Installare e rimuovere lingue" nell'Aiuto Mac.
I documenti WorldText possono contenere immagini, clip video e documenti audio.

Le novità de ilMac.net. (Roberto Rota)
Ricevo e volentieri pubblico dagli amici de ilMac.net:

"Cari amici, oggi pubblichiamo la nostra prima recensione hardware, realizzata con la gentile collaborazione di Edirol il distributore italiano di questo articolo, in cui vi parliamo della casse USB MA-150U della Roland, una vera chicca!
Poi abbiamo un articolo d'opinione sulle macchine fantasma di Apple, ovvero perché Apple fa annunci di macchine che poi non ci sono?
Ed infine vi segnaliamo che il 3 Marzo 2001 ci sarà un nuovo ritrovo friulano di utenti Mac a cui siete tutti invitati ovviamente! Per i dettagli trovate il link sulla home page.
Ciao, ilTeam"

Un altro passo verso la liberalizzazione della telefonia? (Roberto Rota)
Entro l'estate via lo zero davanti ai numeri dei telefoni cellulari. Dopo il prefisso su tutti i numeri, anche gli urbani, ci dovremo abituare a questa piccola innovazione e modificare tutte le nostre rubriche.
Sul fronte della liberalizzazione, ovvero sulla strada che ci separa dalla possibilità di scegliere un gestore telefonico alternativo a Telecom Italia, si occupa invece
Punto Informatico con questo articolo che cerca di fare un po' di chiarezza oltre che il punto della situazione.

 

Lunedì 12 Febbraio, ore 20:19

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacUser - 26 January 2001 - Vol 17 no 2 - http://www.macuser.co.uk/

Nuovo numero della rivista e nuovo corso... La veste graficha non è stata soltanto migliorata, ora è SPLENDIDA! E grandiosa è la preview di Titanium (prego realizzare colletta per regalare un abbonamento alle nostre riviste "locali" così che imparino come si realizza un giornale veramente POTENTE, che fra le altre cose esce ogni 15 giorni!). Ma gli articoli di valore non si fermano qui. Si parla di tutti i prodotti rilasciati durante il Macworld di gennaio, viene presentata una prova comparativa fra IE e Netscape 6 (che ne esce con le ossa rotte...) e viene presentata una guida per i principianti che vogliono realizzare un network. Seguono tutorial, prove e varia umanità!

MacFormat UK 100 - February 2001 - http://www.macformat.com/

Non so il perché, ma da qualche numero l'ammiraglia delle riviste inglesi tira bordate a vuoto. Il cambiamento non le ha giovato... Non sento più lo smalto di un tempo. Intendiamoci, la rivista è sempre "potente" ma per chi la segue da tempo, qualcosa è cambiato. Questo mese si parla delle novità del Macworld, e si fanno previsioni sul futuro della mela. Seguono anche qui tutorial e prove molto interessanti. Il CD è dignitoso (ci trovate la demo di Oni) ma si potrebbe fare di più...

Microcomputer 214 - Febbraio 2001

La rivista non tratta direttamente Mac (io la compro per la rubrica su Linux) e dedica soltanto una manciata di pagine alla mela; questo mese si parla del Macworld (pagine 42-46). Dal momento che il servizio mi sembra ben fatto, il mio consigli spassionato è quello di procuravi la rivista e di leggerlo.

MacinEurope su Titanium. (Daniele Volpi)
John Ponzi mi avverte che MacinEurope ha dedicato un suo articolo al nuovo portatile di casa Apple: "Titanium Time: The new PowerBook is ready to shine".

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Blueberries (Flora), Games machine (Games), Mac OS X Public Beta (Logos, Mac OS X), Weeping tree (Flora), Monarch Pass (Landscapes - Nature), Superman (Animation). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Ask Dr. Mac #61. (Daniele Volpi)
Come ogni due settimane, MacCentral dedica spazio alle prescrizioni del Dr. Mac, al secolo Bob leVitus. Questa volta si parla dell'istallazione dei programmi sui nostri Mac, della utility per la gestione dei dischi rigidi più utili e di molto altro. 

Aggiornato Accomazzi.net. (Daniele Volpi)
Come ogni settimana il buon Luca Accomazzi ha trovato il tempo di arricchire le propri pagine con nuove informazioni...

Sarà la fine dei motori di ricerca? (Daniele Volpi)
La chiusura di GO, il sito della Walt Disney negli Stati Uniti incomincia a far riflettere. Ed una delle domande che sorge è su quale sarà il futuro dei motori di ricerca. Ne parla il sito Search Engine Watch che, appunto, si occupa di queste problematiche e che si ricorda di altri motori, una volta famosi, che ora non ci sono più.
Viene nominato Open text che nel 1995 era molto grande e potente, molto più utilizzato che non Yahoo. Qualcuno si ricorderà poi di Magellan, acquisito da Excite. Stessa fine per Web Crawler, e per Point, acquistato da Lycos e presto sparito.
E la vita dei motori ora esistenti non è la più florida: Altavista ha appena annunciato dei licenziamenti e la stessa cosa è stata annunciata da Excite, LookSmart ed NBCi. Certo, gli Stati Uniti si ritengono quasi in recessione e non c'è più quella quantità di dollari che è riuscita sino ad ora a far fiorire queste attività.

Corel ha rilasciato KnockOut 1.5.1 per X. (Daniele Volpi)
Corel ha rilasciato la versione 1.5.1 del suo programma per il masking della immagini, KnockOut, compatibile con MacOS X. KnockOut è disponibile presso il sito Web della Corel e può essere scaricato direttamente dopo aver riempito un form. Utilizzando Knockout, gli utenti possono mascherare oggetti complessi, come fumo, vetro, acqua ed ombre, in brevissimo tempo e preservando i dettagli più piccoli, da sempre molto difficili da trattare. Con questa versione gli utenti della mela potrannoesplorare le nuova caratteristiche dell'applicazione e la sua integrazione con l'ambiente Aqua, ma non saranno in grado di salvare i propri lavori ne di esportare le modifiche. Il programma richiede un Macintosh G3 o G4 con MacOS X, un diso rigido formattato con HFS+ e 128 MB di Ram.

MacFixIt ha aggiornato le sue pagine dedicate a MacOS 9.1. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato Troubleshooting Mac OS 9.1 Report. Fra le novità troviamo:

ScanWizard beta richiede Apple Guide? (Daniele Volpi)
Se utilizzate i prodotti della MicroTek sarete al corrente che l'ultima release stabile del programma ScanWizard (il driver software per gli scanner della MicroTek) è la 5.05, ma è anche disponibile una versione beta del programma (5.12.1, 13 Novembre 2000), presso il sito FTP della stessa MicroTek. (potete utilizzare questo link diretto). Secondo quanto seganla MacFixIt per istallare la beta nella maniera corretta è necessario che la Guida Apple sia attivata. Sembra infatti che se il programma viene istallato senza la presenza attiva di questa estensione, quando l'utente tenta di lanciarlo, questi ritorni un segnala di errore che avverte della mancanza di un plug-in. Se volete testare il programma, controllate di avere la guida attivata sul vostro sistema prima di procedere.

Siti Web poco amichevoli per Apple. (Daniele Volpi)
Jim Heid ha pubblicato un articolo sul Los Angeles Times che analizza il problema dei siti Web che danno problemi agli utenti della mela. Vale la pena di leggere le conclusioni del giornalista...

Motorola taglia posti di lavoro. (Daniele Volpi)
Tempi duri per i nostri processori: la Motorola ha annunciato soltanto pochi giorni fa, un ulteriore tagli della propria forza lavoro. Circa il 12% del personale impiegato negli impianti per la realizzazione dei Chip che si trovano ad Austin e Phoenix (Texas) ed in altri 5 paese fuori dagli Stati Uniti, viene messo alla porta. In dieci settimane è la terza volta che l'azienda ridimensiona il personale.

Tutorial per ResEdit su MacInstruct. (Daniele Volpi)
MacInstruct ha rilasciato un nuovo tutorial che presenta gli elementi di base per l'utilizzo del programma per l'editing delle risorse della Apple, ResEdit.

Silverlining Pro 6.4 raggiunge la compatibilità con MacOS 9.1. (Daniele Volpi)
LaCie ha finalmente aggiornato la sua utility per la gestione e la formattazione dei dischi rigidi, Silverlining Pro, alla versione 6.4 [1.8 MB]. La nuova release è già disponibile per il download presso il sito Web della LaCie. La nuova versione di Silverlining Pro presenta diverse novità significative:

Silverlining Pro è stato realizzato per supportare dischi rigidi Apple e di terze parti, inclusi i sistemi prodotti dalla LaCie. Silverlining Pro 6.4 costa circa 50$.

Intego rilascia NetBarrier 2.0.1. (Daniele Volpi)
Intego ha rilasciato una nuova versione del loro programma personale di sicurezza sulla Rete (firewall) per Macintosh, NetBarrier. La nuova versione, 2.0.1, è disponibile per gli utenti registrati attarverso l'opzione di NetUpdate del programma. NetBarrier è progettato per fornire agli utenti Mac la protezione sull'acesso ad Internet contro gli accessi autorizzati dall'esterno. NetBarrier incorpora un firewall per controllare tutti i dati in ingresso ed in uscita, attraverso una tecnologia antivandalo per bloccare i tentativi di penetrazione verso i nostri sistemi, un filtro Internet che analizza i dati e previene l'esportazione non autorizzata delle informazioni e la possibilità di controllare la nostra Internet Privacy che consente agli utenti di mantenere sottto controllo la distribuzione dei cookie, il blocco dei banner e la prevenzione dello spam. I cambiamenti in NetBarrier 2.0.1 includono:

NetBarrier richiede un Mac PowerPC con MacOS 8.1 o superiore, 16 MB di Ram e 5 MB di spazio disponibile sul disco rigido, Internet Config.

CD CyClone presenta un DVD-R estrerno FireWire. (Daniele Volpi)
CD CyClone Duplication LLC ha presentato un drive DVD-r esterno basato sulla tecnologia FireWire. La compagnia ha definito il suo DVDRevo come "la prima soluzione DVD-R/RW esterna in tecnologia FireWire al mondo". Secondo quanto dichiarato dal produttore, il dispositivo dovrebbe arrivare nei negozi nel mese di Maggio e costerà circa 990$. Il DVDRevo avrà la possibilità di utilizzare supporti con capacità complessiva di 4.7 GB di dati, potrà leggere dischi DVD alla velocità di 6x, scrivere DVD-R a 2x; il drive sarà anche in grado di leggere CD a 24x, scrivere CD-R a 8xe scrivere CD-RW a 4x. I formati dei supporti riconosciuti dal drive saranno, fra gli altri, DVD-Video, DVD-ROM e DVD-R, CD-ROM, CD-Audio, CD-R, CD-RW, CD-I, CD Bridge, CD Extended, CD Mixed Mode e Photo CD. CD CyClone ha dichiarato che il DVDRevo è basato su di un meccanismo realizzato dalla Pioneer New Media Technologies Inc; anche la Apple ha utilizzato un disopositivo fabbricato dalla Pioneer per i Superdrive inseriti nella nuova serie di PowerMac G4 appena annunciati.

Formac corregge i problemi nella nuova serie di drive ProTV Stereo. (Daniele Volpi)
Formac Electronic Inc. ha rilasciato una nuova versione dei suoi driver per le schede ProTV Stereo PCI [1.2 MB], che consentono ai sistemi della mela di catturare immagini video dalla TV via cavo e dai VCRs e di urtilizzare radio FM. La scheda ProTV Stereo offre un ingresso per cavo coassiale, per composite video ed S-Video, insiema all'uscita audio stereo. L'hardware è in grado di catturare immagini utilizzndo QuickTime sino a 30 frame al secondo e supporta i formati video 4x3, 16x9 and 16x10. La ProTV Stereo include anche la possibilità di gestire Teletext, Webtools software ed il supporto per il Closed Captioning. Secondo quanto riportato nella documentazione rilasciata presso il sito Web della Formac, la nuova versione dei drive, 2.6.0; corregge un problema che coinvolgeva le schede video ATI ed i G4, corregge i problemi di audio sui G4s ed un mesaggio di errore che veniva segnalato dagli utenti dei vecchi modelli di Mac G3 beige. I driver presentano anche delle correzioni minori. Formac indica anche che i nuovi drive per la scheda ProTV ora supportano anche Formac Studio. Formac Studio è un sistema basato su FireWire per il video editing ed il digitizing destinato al Mac, caratterizzato da una grande varietà di ingressi per sorgenti videio analogiche.

Server Sentinel 2.0 presenta nuove caratteristiche. (Daniele Volpi)
Intelli Innovations ha aggiornato la sua utility per il server monitoring, Server Sentinel per Macintosh.La nuova versione 2.0 è già disponibile per il download dal sito Web della Intelli Innovations [1.3 MB]. Utilizzando Server Sentinel 2.0, gli amministratori di sistemi basati su Macpossono automatizzare il processo di controllo e mantenimento dei propri server. Server Sentinel controlla i sistemi ad intervalli specificati, e può essere configurato per rispondere con eventi specifici come l'invio di e-mailing all'amministratiore, il lancio di AppleScript, l'apertura di applicazioni locali o sulla rete o semplicemente il reset dei sistemi bloccati se il controllo del server fallisce. La nuova versione di Server Sentinel presenta alcune novità:

Server Sentinel è disponibile per il download come demo gratuita direttamente dal sito Web della Intelli Innovations. Il programma costa 30$.

Problemi per il Titanium? (Daniele Volpi)
MacInTouch avrebbe ricevuto report dagli utenti in merito a presunti problemi con il meccanismo di espulsione dei DVD nei nuovi PowerBook Titanium DVD.

Vulnerabilità per IE. (Daniele Volpi)
Anders Pearson e Peter Leonard del Columbia Center for New Media Teaching and Learning avrebbero scoperto una vulnerabilità di Internet Explorer ai Web-mail spoofing attacks, per le versioni 5.0 del programma per la piattaforma Mac (la versione 4.0 su Windows).

Nuovo motore di ricerca. (Daniele Volpi)
TopClick è un nuovo motore di ricerca, basato sulla tecnologia che sta alla base di Google, che promette "no banners, no cookies, no personal data disclosed" (tempo fa vi abbiamo segnalato, With1Click.com, che è stato sviluppato e gira su Mac, attualmente in beta...)

Nuova versione di CrushFTP. (Daniele Volpi)
Disponibile la versione 2.0fc1 del server FTP Java da 20$, CrushFTP, che mostra un "un sistema di navigazione intelligente nelle directory ed una finestra per il Virtual File System".

ReportMagic 2.05. (Daniele Volpi)
Il Wadsack-Allen Digital Group ha rilasciato Report Magic 2.05, un add-on per Analog, il programma di analisi dei logfile. La nuova versione aggiorna i language file per la versione di Analog 4.90Beta1 in Inglese, Svedese, Catalano ed Italiano; il programma corregge anche alcuni problemi nel parser e nel navigation menu. [2.3 MB]

Genuine Fractals 2.0 LE. (Daniele Volpi)
Silicon Film Technologies e Altamira Group si sono associate per fornire in boundle Genuine Fractals 2.0 LE con Electronic Film System. Genuine Fractals 2.0 LE è un plug-in per Adobe Photoshop che modifica la risoluzione a piacere. Il programma consentirà agli utenti di EFS-1 di catturare immagini da 1.3 megapixel e creare output di grade formato.

Aggiornamenti dalla Maxon. (Daniele Volpi)
Maxon ha postato alcuni aggiornamento per il proprio boundle CINEMA 4D XL 6.3 e Bodypaint 3D v6.3. (l'update richiede il CD originale per ciascuna applicazione).

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Per chi utilizza MacOS X. (Daniele Volpi)
Alcuni suggerimenti per chi sta già utilizzando la beta in modo pesante:

Aggiungere colori di selezione addizionali.
In questo articolo presso ResExcellence potrete trovare spiegato come aggiungere nuovi colori alle varie scelte di default fornite dal sistema operativo per definire il colore delle selezioni in MacOS X. Le varie possibilità sono conservate in un file plist nascosto all'interni della cartella di sistema (o meglio della directory che rimpiazza la cartella di sistema in X) e questo file può essere modificato con discreta facilità all'interno di MacOS 9.0 per aggiungere nuovi colori specificando i valori RGB ed un nome. 

Stampare da una sessione di terminale (lpr).
Se possedete una stampante postscript all'interno del vostro network, è piuttosto semplice riuscire a stampare direttamente da una finestra terminale. Dovete realizzare un file printcap (chiamato "myprintcap" per semplicità) con jEdit oppure con vi o emacs, insomma un qualsiasi editore di testo:

lp:\ 
:lp=:rm=<printer ip or name>:rp=lp:\
:sd=/var/spool/lpd/lp:ty=PostScript:

Salvate questo file all'interno della vostra directory. Quindi dovete caricare questo file printcap all'interno di netinfo (la prima linea qui sotto) e creare la directory di spool (la seconda linea). Quindi aprite una finestra terminale e collegatevi come root (utilizzando il comando "su"), quindi digitate:

niload printcap / < path/to/myprintcap 
mkdir /var/spool/lpd/lp

Ora potete stampare file PostScript dalla linea di comando digitando:

lpr file.ps

Aprire applicazioni GUI dal terminale.
Sapete di poter aprire una qualsiais applicazione GUI (come Mail, Explorer, Address Book, e così via) direttamente da una sessione terminale? Per esempio, per lanciare la calcolatrice oppure il gioco degli scacchi, potete digitare:

open /Applications/Calculator.app/ 
open /Applications/GrabBag/chess.app

Utilizzare un editor GUI per fai che richiedono accesso come root.
Se volete editare un file che richiede l'accesso come "root" (il file di configurazione di Apache per fare un esempio), avete poche possibilità. Il metodo più comune è quello di utilizzare il comando su in una sessione di terminale, inserire la password di root, editare il file, quindi chiudere la sessione con Exit. Potete anche utilizzare il comando sudo dalla linea di comando per lanciare l'editor come root. Se invecie preferite utilzzare un editor grafico come jEdit, tutta la faccenda si dimostra parecchio più complicata. Dovete uscire dal sistema come utenti generici ed autenticarvi di nuovo come root. Questo non è certamente comodo, specialmente se state utilizzando l'ambiente Classic e lasciate una gran quantità di applicazioni aperte per tutto il tempo. Per risolvere il problema Brian Hill ha realizzato un programma chiamato
Pseudo che non fa alctro che lanciare l'applicazione che gli viene trascianata sompar con l'identità di un altro utente.

La storia della funzione 'find' di jEdit.
Se utilizzate jEdit come vostro text editor, uno dei trucchi più interessanti è la possibilità di utilizzare una memoria delle varie chiamate alla funzione 'search and replace'. Potete fare un command-click nel box search and replace, per ottenere un menu a discesa che mostra gli ultimi 15 item che avete cercato o rimpiazzato.

Utilizzare 'cron'.
UNIX include un programma chiamato 'cron' per gestire l'esecuzione di compiti secondo una specificata temporizzazione, senza la necessità che l'utente sia collegato o meno. Cron realizza questo attraverso una serie di file di testoconosciuti come 'crontabs' che controllano lo scheduling delle attività. Il demone del programma è utilizzato dal sistema per il mantenimento delle varie attività di sistema giornalemnte settimanalmente e mensilmente; inoltre può essere utilizzato dagli utenti per lanciare vari programmi ad intervalli predefiniti.Se siete interessati e volete saperne di più sulle possibilità di utilizzo di Cron Su X potete dare una occhiata
a questo articolo presso MacOSXhints.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino: Diavolo di una stampante! (Daniele Volpi)
Oggi vi presento la testimonianza dell'amico Roberto Formia (che saluto e ringrazio!) con una demoniaca stampante Epson:

Ieri la vampiresca Epson 1200 mi intima di cambiare cartuccia dei colori. E no eh! Ricordo di aver appuntato il giorno dell'ultima sotituzione e quante stampe fatte. E' pazzesco! Son passati un paio di mesi dalla sostituzione ma le stampe fatte non sono state più di 25 e sicuramente non ho mai stampato un A4 pieno ne prove colore dove ci fossero dei colori piani; solo stampe di tipo fotografico più un paio di A3 a 360dpi anche qui senza pieni. Piano... Controllo l'empirico stato cartuccia e segnala cartuccia piena. Test per testine e quant'altro. Allora fingo la sostituzione e intanto soppeso la cartuccia: mi sembra ancora colma. E il colmo!

Mi metto a stampare dei tutorial - un misto testo e immagini - e ne stampo circa un centinaio di fogli! La stampa ovviamente non è calibrata, manca la tonalità giallo, ma per i tutorial va benissimo. Controllo lo stato della cartuccia e la tacca e scesa di un quarto.Faccio una prova con i quadratini Ciano Magenta e Giallo: il giallo risulta anch'esso stampato. Uhm, questa cosa francamente non la capisco...

Comunque calcolo che potrò fare ancora almeno altre 200 stampe! (Sempre ché abbia tutorial da stampare...) Ma è scandaloso! Praticamente la cartuccia era piena! E non mi capacito del consumo del giallo in quanto ribadisco che le stampe che ho fatto erano molto equilibrate come tonalità e non avevano certo l'itterizia.

Ricordo che si parlò di questa schifezza un poco di tempo fa... non che che hanno messo un chippino che dopo un dato scorrere del tempo segnala la sotituzione della cartuccia... :-)

Abito ai confini dell'impero e purtroppo ho estrema difficoltà a reperire refil &c., ma mi sa che dovrò correre ai ripari. Pensandoci, non è che si può caricare - in qualche modo anche decisamente poco ortodosso - solo il colore presunto consumato?
No eh?...

Da questo momento la Epson mi sta sul culo. Ma molto molto.

Roberto Formia .

E quando gli ho chiesto di poter pubblicare la sua esperienza mi ha risposto:

Ciao Daniele, per me va bene, nessun problema.
Ah, sto ancora stampando... ;-)

R.

Caro Roberto, la cosa strana è che, come al solito, nessuno si è mostrato contrariato della situazione. Anche le bestioline, come il sottoscritto, si sono rese conto della mossa spudoratamente commerciale dei produttori (non solo delle stampanti, purtroppo!) che fanno di tutto per legare a se gli utenti, offrendo dispositivi a prezzi stracciati, per poi spennarli con i materiali di consumo (esempio carta ed inchiostro per le stampanti). Ora la Epson, pare per limitare il fenomeno della diffusione dei materiali di consumo compatibili, che costano fino alla metà di quelli originali, sono venuti fuori con gli inchiostri e le carte dotati di nuovi pigmenti, per una durata più lunga dei colori sulle stampe e con il chip sulle cartucce.
Non penso che la cosa sia "premeditata" ma piuttosto che la tecnologia implementata sia poco efficace, e per questo le cartucce sembrano lavorare come se si fossero fatte di acido (segnalando cose che non ci sono), fatto che non danneggia certo la casa pruduttrice...

Mi chiedo, caro Roberto, perché la gente non si incazza come una biscia e fa casino? O meglio, perché non boicotta i prodotti che offendono e danneggiano le loro attività. Se le decisioni dei produttori di perifieriche vanno contro i nostri interessi, o addirittura sono fraudolenti (non è questo il caso ma...Non si sa mai!) perché la gente non si attiva per dare risalto ai problemi!

Mi piacerebbe tanto ospitare su queste pagine le "corrette" testimonianze della leggerezza delle aziende (Apple in testa) e delle soluzioni che gli utenti si sono visti costretti ad adottare. Non solo per il prestigio di Tevac (che non è qui per questo) ma, piuttosto, per far sapere alla nostra comunità di come vanno le cose nella vita reale. Sai Roberto, io sono stanco di vivere in questa sota di Zona di Distrorsione della Realtà...Fleice di sapere che la cartuccia "esaurita" stampi ancora 8)

 

Lunedì 12 Febbraio, ore 03:58

E' arrivata una mail da Cupertino, dice che se voglio posso disporre di Mac OS X con uno sconto più o meno uguale a quanto ho sborsato per la beta pubblica, faticosamente comprata dopo ore di coda al suo rilascio parigino.
Una mail che mi risolleva il morale, perché già poche ore dopo la kermesse parigina il costo della beta mi era sembrato eccessivo ed inopportuno, ed ho anche scritto che a mio avviso Apple avrebbe dovuto per lo meno offrire uno sconto pari al costo della beta all'acquisto della versione definitiva. Sono stato preso in parola, e mando i miei ringraziamenti a Steve, oltre che i complimenti per la decisione presa.
Roberto Rota

AppleStock aggiornato. (Roberto Rota)
L'amico Salvatore Facineroso dalla vicina Svizzera ha aggiornato la sua rubrica finanziaria AppleStock: "Settimana dura per tutto il listino tecnologico che ha chiuso le contrattazioni con un venerdì semi-nero. Il Nasdaq ha, infatti, perso più del 4%. Chi ha letto il commento della settimana scorsa si starà rendendo conto di una cosa. L'inizio è identico! Vero, semplicemente perché la fine (della settimana borsistica) è stata identica. Questa volta,direi, la Apple c'entra poco, anche se la mela,cotta, venerdì è caduta dall'albero sotto il peso di un secco -9%..."
Continua su AppleStock!

Il driver sparito. (Roberto Rota)
La scorsa settimana facevo menzione di un driver per lettori CD compatibile con Apple e Toast, Mac/Toast Hybrid CD-Driver 1.0. Dopo poche ore, sulla stessa pagina, al posto del link per il download c'era il testo di una e-mail di Victor Nemechek, dirigente di Adaptec-Roxio, indirizzata all'autore del driver. Nell'email si legge che l'azienda, dopo aver discusso con Apple, chiede all'autore del driver di rimuoverlo e di fermarne la distribuzione.
Dai commenti di chi è riuscito a scaricarlo sembrava che andasse pure bene, io ho fatto in tempo a prelevarlo ma non ad installarlo. Vi farò comunque sapere cosa ci siamo persi...
Grazie in particolare ad Enrico Silva e Francesco Nastasi per le segnalazioni sull'accaduto.

Internet gratuita? Forse basta... (Roberto Rota)
Secondo la mailing-list di Active Software, curata da Livio Valdemarin che sono certo on se la prenderà se gli "scippo" questa notizia, c'è chi pensa che sia finita l'era dei collegamenti Internet gratuiti:

"Internet si pagherà di nuovo? (9-2-2001 )
A dire che Il futuro di Internet sarà a pagamento è Roberto Galimberti, considerato, e non a torto, uno dei 'guru' di Internet. Lo dice It News che riferisce un'intervista rilasciata a Repubblica ove il 'guru' dice appunto "Dobbiamo cominciare a capire che l'epoca dell'Internet gratis sta per terminare. In questa fase la gratuità fa male al settore" .
Se ne sono già accorti negli USA ove, dopo un fiorire di aziende che offrivano Internet gratis, praticamente quasi tutte hanno chiuso e ci sono solo poche che sopravvivono propinando della pubblicità. Roberto Galimberti è l'amministratore delegato di I.net, leader in Italia nei servizi di connettività Internet che ha poi aggiunto: "Se siamo disposti a pagare per la voce a maggior ragione dovremmo essere disposti a pagare per i dati, le immagini, i filmati".  

La mappa dei Paesi più infettati dai virus.... (Tiziano Dal Farra)
(S'ode a destra uno squillo di tromba...) Così parlò McAfee: la mappa dei Paesi più infettati dai virus....
http://mast.mcafee.com/mast/mass_map.asp?track=2&period=3 Per grandi e piccini. I Mac se la passano bene, per ora...
(A sinistra rispose uno squillo!) Così rispose TrendMicro:
http://wtc.trendmicro.com/wtc/wmap.html
Una postilla di McAfee: "The map doesn't show much of the effect of an Italian variant of the Love Bug virus, called Cartolina, which has been reportedly spreading throughout continental Europe overnight, hitting ten companies in Italy, France and Germany. Cartolina, which arrives with the subject line "c'e una cartolina per te", Italian for 'here is a postcard for you", spreads by copying itself to everyone in the infected user's address book. Graham Cluley, senior technology consultant at Sophos, said: "Think before you click - ask yourself 'why is Ken from Walsall writing to me in Italian?'. Despite the Italians' amorous reputation, this is one Latin love letter users should avoid."
La nostra 'reputazione' come latinlovers perde punti.... o qualcuno nota una iniziativa italiana.
Ma nessuno nota la curiosa preferenza dei virus per M$ e ne trae le conseguenze.

Impressioni/recensioni cercasi... (Roberto Rota)
Utilizzi un Firewall nella tua rete o un Personal Firewall sul tuo Mac? Mandami le tue impressioni, meglio ancora se accompagnate da qualche immagine! Naturalmente serviranno per la pubblicazione su questo sito, in un contesto dedicato alla sicurezza delle reti e dei Macintosh che si affacciano su Internet.
Scrivi all'indirizzo
feedback@tevac.com!

C'è una cartolina per te (Tiziano Dal Farra)
Il 'mal francese' versione 2001. Gentilmente sottolineano che essendo scritto in Italiano, molto probabilmente non attecchirà negli U.S.A..
http://www.cnn.com/2001/TECH/internet/02/09/italian.love.bug.idg/index.html

Novità su FutureBASIC Italia. (Roberto Rota)
Ancora un aggiornamento per la rubrica FutureBASIC Italia, curata da Michele Neri.
Questa volta la notizia è grossa: finalmente è uscita la Versione 4 di FutureBASIC^3. Questa è la quarta versione nell'arco di un anno.
Sulla rubrica FB Italia il comunicato ufficiale di Pix&Mix, distributori del prodotto in Europa.
E' disponibile una demo della nuova versione dimostrativa, completamente funzionante per 30 giorni, in Italiano!!
Maggiori informazioni su
FutureBASIC Italia!

Sondaggio di Mac Central (Tiziano Dal Farra)
Su MacCentral un sondaggio (all'inizio pagina in alto a Sx) che chiede se siete per prenotare Mac OS X.
Qui i risultati:
http://www.maccentral.com/poll/poll.cgi?pollname=20010205.macosx.poll&results=

[Press Releases] Italiaware.net presenta iCab 2.4
E' con piacere che annunciamo l'aggiornamento di iCab in versione 2.4 in italiano, già da adesso disponibile per il download all'indirizzo:
www.italiaware.net
iCab è il noto browser Made in Europe, valida alternativa a prodotti più conosciuti come Explorer o Netscape.
Collegati ora e scarica l'ultima e la penultima versione all'indirizzo:
www.italiaware.net
Cordiali saluti, Massimo Rotunno
www.italiaware.net

Novità su LeoSpace. (Roberto Rota)
Si parla sempre di giochi e di divertimento su LeoSpace, la rubrica sull'utilizzo ludico del Mac curata da Leonardo Perrone.
Ecco alcuni spunti:

Aggiornato MacDiary 1.2 (Roberto Rota)
Giovanni A. D. mi informa di aver aggiornato il suo software, MacDiary 1.2, una agenda con funzioni avanzate (compresa una password di protezione) che si può scaricare a questo indirizzo: http://www.SIxMac.com
Tra le novità della nuova versione:

 

Venerdì 09 Febbraio, ore 21:07

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Monsters (Art), Power to burn (PowerMac G4s). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Fate attenzione a Mad Mac for Palm. (Daniele Volpi)
Se siete utenti Palm e vi ritrovate fra le mani una applicazione chiamata Mad Mac fate molta attenzione. Il programma viene descritto come una guida per il troubleshooting, utile per mantenere il vostro Mac in buona salute. Invece, secondo quanto rivela VersionTracker, è possibile che il programma metta in seria difficoltà sia voi che il vostro Palm. Per esempio si sono HotSyncing sarebbe impazzito dopo aver istallato il programma e gli utenti non soltanto si sarebbero ritrovati nella impossibilità di resettare il sistema, ma addirittura sarebbe stata negata loro la possibilità di spegnere il dispositivo. In determinati casi si è dovuto reistallare tutto il sistema dopo un errore fatale! 

Patch per Now Up-to-Date risolve i problemi di connessione. (Daniele Volpi)
Questa pagina presso Power On Software fornisce una patch e le istruzioni necessarie per istallarla, dedicata alla risoluzione dei problemi del server Now Up-to-Date, che non riesce a fornire i file di dati da una posizione remota via TCP/IP.

Il Floater di ICQ è andato. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala che, dopo avere aggiornato il programma alla versione version 2.5B, un utente non è più riuscito ad utilizzare il Floater (era comunque funzionante nella versione 2.0b1) di ICQ. Contattato il Tech Support ha saputo che l'ICQ Floater non è più disponibile in MAC ICQ 2.50.

Cleaner 5.0.2 risolve alcuni problemi con file MPEG-1. (Daniele Volpi)
Media 100, sussidiaria dellaTerran Interactive, ha rilasciato un nuovo update al suo strumento di compressione per media, Cleaner. La nuova versione, Cleaner 5.0.2, è disponibile per il download direttamente dal sito Web della Terran [4.3 MB], sottoforma di un update per le precedenti versioni 5.0.x. L'azienda indica che Cleaner 5.0.2 introduce due miglioramenti significativi per gli utenti della mela. Il programma è raccomandato per:

L'applicazione necessita di un PowerPC con interfaccia FireWire, MacOS 8.6 o superiore e QuickTime 4 o superiore, 64 MB di Ram e 10 MB di spazio su disco per l'istallazione.

Chaotic aggiorna MP3 Rage. (Daniele Volpi)
Chaotic Software ha rilasciato un aggiornamento per il suo toolkit per file MP3 con nuove caratteristiche quali il supporto per la conversione dei commenti del Finder, il settaggio di iTunes come player principale, statistiche migliorate e la velocizzazione nell'apertura delle playlist. MP3 Rage ver 3.1 [2.0 MB] è in grado di ricercare e scaricare file MP3 dalla rete utilizzando i sistemi di condivisione dei file come Napster e Gnutella. Il programma è anche in grado di editare i tag ID3, analizzare i file MP3, esportarli come file AIFF per realizzare CD, riprodurli, catalogarli, organizzarli e così via.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Venerdì 09 Febbraio, ore 02:57

Mettete una rete media, diciamo un server di medie dimensioni che organizza volumi e stampanti per una ventina di computer sparsi in diversi uffici dello stesso stabile. La rete è una 10/100, ben cablata, con un bel router ed una buona connettività verso l'esterno.
Il server ogni giorno effettua il backup dei volumi condivisi e delle cartelle di lavoro. Il server è inaccessibile dagli utenti della rete, è ben protetto da virus (per quanto possibile in ambiente Windows ) ed un raid "fault tolerance" garantisce l'integrità dei dati più importanti.
Ogni operatore però continua a salvare i propri documenti sul proprio computer, ignorando la presenza del server con le sue cartelle protette e backuppate.
Un bel giorno ti arriva un virus in rete, non dalla posta elettronica che viene filtrata dal server ma da un floppy o un CD, e magari per colpa di quel simpatico gadget allegato alla rivista, resta il fatto che nel giro di pochi giorni tutti i computer ad eccezione del server finiscono a gambe all'aria. Nei backup del server si recupera al massimo un 20% dei documenti, naturalmente i più importanti sono andati quasi tutti perduti.
Se vi state chiedendo ancora il perché di quanto sto scrivendo, ma la rete che ho descritto assomiglia alla vostra, ascoltate il mio consiglio e rivolgetevi ad un consulente, o ad uno più capace...
Roberto Rota

Sopravvivere a un Denial of Service (Roberto Rota)
Sull'interessante sito NetworkWorldOnline un documento che interesserà sicuramente tutti gli amministratori di server di rete "pubblici", ossia raggiungibili da Internet. Viene spiegato come fare "per uscire indenni da un attacco alla propria rete non è indispensabile affrontare grossi investimenti. Ecco come un'università americana ha fronteggiato un DoS utilizzando strumenti alla portata di tutti.
In questo articolo, un membro del team di network management di una grande università statunitense racconta in prima persona la sequenza di avvenimenti che hanno portato a un attacco di Distributed Denial-of-Service (DDoS) della propria rete e alle conseguenti contromisure."

Wired4DVD 1.2.8 (Roberto Rota)
I possessori della scheda Wired4DVD possono scaricare l'ultima versione 1.2.8 dei driver (1.7 MB circa)

Primo aggiornamento di FutureBASIC Italia. (Roberto Rota)
Michele neri ha effettuato il suo primo aggiornamento "ufficiale" da quando la sua rubrica FutureBASIC Italia è su questo sito.
In prima pagina la vetrina internazionale sul programma di grafica artistica e foto ritocco Compositor 1.6, scritto in FutureBASIC^3 (con un artistico esempio nato da una foto di Leo, il gatto che vive a casa di Michele neri).
Nelle news la comparsa di un paio di applicazioni scritte in FutureBASIC sulla rivista Applicando.

Server Sentinel 2.0 (Roberto Rota)
Il software di Intelli per il monitoraggio dei server Macintosh è stato aggiornato. Server Sentinel 2.0 è una suite di utilities che controlla ad intervalli specificati le attività dei server, e se per caso qualche evento non dovesse funzionare, o se il server avesse dei problemi, Server Sentinel 2.0 invia una e-mail all'amministratore del sistema ma non si limita a questo. Si può programmare Server Sentinel per lanciare AppleScript, applicazioni o riavviare computer in difficoltà.

Presa di posizione sullo spamming della Bonino. (Roberto Rota)
Lo spamming elettorale della radicale Emma Bonino non s'ha più da fare, questa e' la decisione del Garante della Privacy che vieta il rastrellamento degli indirizzi e-mail sulle pagine web ed il loro utilizzo per spam di carattere politico e non solo. Lo scrive Punto Informatico, come al solito molto ben informato su questi argomenti.
I radicali lo scorso novembre avevano commentato le critiche nate sullo spamming selvaggio, ritenendo che le loro "iniziative informative via e-mail" non andassero contro nessuna normativa in materia.
Ok, forse non erano fuorilegge, di sicuro hanno rotto molto le scatole.
Personalmente sono lieto della frema presa di posizione del Garante, altrimenti chiunque avrebbe potuto usare il tutto come un valido precedente per giustificare azioni di spam magari ancora più massicce. Provate ad immaginarvi cosa potrebbe succedere ad un mese dalle elezioni o più banalmente ad ogni nuova iniziativa commerciale...

La facilità promessa... (Roberto Rota)
Un articolo di MacWorld Italia prende in esame un curioso fenomeno: ogni nuovo software (ma non vale solo per il software) viene pubblicizzato anche per una maggiore facilità d'uso, ma al momento di installarlo ci si accorge che spesso sono promesse da marinaio. E non sono nemmeno le uniche cose di cui ci si accorge, se vogliamo guardare come stanno le cose fino in fondo...
Da leggere.
 

Giovedì 08 Febbraio, ore 21:29

In Edicola. (Daniele Volpi)
Macworld Italia 101 - Febbraio 2001 - http://www.macworld.it/
Numero dedicato a "Come Fare il Web"; si parla di Golive, Dreamweaver e Freeway, delle animazioni sulla Rete, di Flash svelato e di XML per tutti. Interessanti le guide agli scanner da mezzo milione e sulle stampanti laser a colori. Volete creare una rete mista con Airport? Come fare fra le pagine del numero di Macworld di questo mese. Vi basta o volete anche che vi dica che la Clipboard alla fine della rivista ci arriva sempre da Luca Accomazzi?

Volare - Febbraio 2001 - http://www.edidomus.it
Non sono impazzito... Voglio solo segnalare a chi si interessa di aerei, anche virtuali, che è disponibile, nell'ultimo numero di volare, dell'Editoriale Domus, un CD-Rom con l'annata 2000 della rivista. Ed il CD è fruibile anche attraverso i nostri Mac (contiene dei documenti PDF). Anche questo è un segnale incoraggiante per la nostra piattaforma.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Faith Hill (Music), Screaming parrot (Fauna). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

NameCleaner aggiunge il supporeto per Internet Config. (Daniele Volpi)
Sig Software ha aggiornato NameCleaner, la sua utility dedicata alla nostra piattaforma per la manipolazione dei nomi dei file ed il loro tipo, alla versione 2.1. NameCleaner è progettato per aiutare a spostare comodamente i file da e verso sistemi operativi "stranieri", quali MS-DOS, Windows 3.x/95/98/NT/2000, NetWare ed Unix. NameCleaner include un modiulo per menu contestuali per la pulizia istantanea della scrivania (ma richiede MacOS 8 o superiore su PowerPC) e consente l'utilizzo del system file mappings (attraverso Internet Config oppure MacOS 8.5 e superiori). L'utility include la mappatura di oltre 100 estensioni tipiche del mondo PC e 100 tipi di file Mac. Le operazioni del programma possono essere simulate prima di essere realizzate in modo definitivo (meno male!). NameCleaner consente la memorizzazione di differenti set di operazioni che possono essere riutilizzate e fornisce un report completo di tutte le operazioni realizzate. Il programma costa 20$; ulteriori dettagli sono a nostra disperazione presso il sito Web dell'applicazione. Sig Software ha anche rilasciato due guide in linea, Macintosh to Windows guide e Windows to Macintosh guide, che spiegano agli utenti le operazioni necessarie per il trasferimento dei file tra la piattaforma Mac ed i sistemi Windows.

Disponibile Netscape 6.01. (Daniele Volpi)
Netscape ha rilasciato una nuova versione di Netscape 6.0, la suite di strumenti per la Rete. La nuova versione, 6.01, è disponibile per il download direttamente dal sito della Netscape [14.6 MB]. Non sono ancora disponibili le differenze concrete fra la versione appena rilasciata e la precedente release del programma; restate sintonizzati comunque... Netscape 6 chiede un PowerPC con processore 604o superiore a 266 MHz, MacOS 8.6 o superiore, 64 MB di ram e 36 MB di spazio disponibile sul disco rigido.

Una pioggia di Til. (Daniele Volpi)
eccovi le ultime Til da Mamma Apple:

Aggiornamenti ai report di MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato i suoi report Troubleshooting Virtual PC 4.0 e Troubleshooting iTunes.

Alcuni thread nei forum di MacFixIt. (Daniele Volpi)
Potreste essere interessati a questi thread presso MacFixIt :

MacNN recensisce NetBarrier 2.0. (Daniele Volpi)
MacNN ha pubblicato una recensione di NetBarrier 2, la versione più recente dell'utility per la sicurezza in Internet realizzata dalla Intego.

Textissimo 3.0. (Daniele Volpi)
HumanSoftware ha iniziato la distribuzione di Textissimo 3.0, che presenta una nuova interfaccia, preview di maggiori dimensioni e zoom illimitati per questo plug-in da 130$ destinato a Photoshop 3.0 (e superiori) e ad applicazioni compatibili. Il programma consente agli utenti di applicare effetti speciali al canale alpha di Photoshop e manipolare direttamente gli outline path ed il testo (font TrueType). La versione 3.0 aggiunge anche più di 750 effetti e la possibilità di configurare molti parametri di ciascuno di loro, per la realizzazione di un nuovo plug-in.

Problemi per SuSe USA. (Daniele Volpi)
SuSE USA avrebbe tagliato almeno i tre quarti del suo staff (La versionee PowerPC di SuSE Linux 7.1 è stata annunciata per il prossimo Marzo).

MPLAY 1.6. (Daniele Volpi)
MPLAY 1.6 è un player multimediale shareware (10$) per il Macintosh che supporta una vasta gamma di formati e che può essere impigato come mixer per file MP3, come player audio/midi, come videoplayer e come image viewer (con il supporto per slideshow automatici a pieno schermo); il programma è dotato della posibilità di gestire playlist, di un editor per tag ID3 incorporato e di strumenti per la conversione MP3-AIFF e MP3-WAV. [1.8 MB]

Mac/Toast HybridCD-Driver 1.0. (Daniele Volpi)
Disponibile un nuovo Mac/Toast Hybrid CD-Driver 1.0 che consente di avere un unico driver per il proprio CD-ROM Apple e per il proprio CD-R compatibile con Toast e di registrare CD-ROM Mac bootabili. [188 KB]

MacOS X rallenta Win2k SFM, ExtremeZ-IP ma non MacServerIP. (Daniele Volpi)
MacWindows ha ricevuto da un suo utente un interessante test sulla performance di tre file server AFP-over-IP file per Windows 2000: ExtremeZ-IP Group Logic, MacServerIP Cyan, ed i Microsoft Services for Macintosh. Si e notato che utilizzando client MacOS 9, ExtremeZ-IP e MacServerIP danno risulatati molto simili, più veloci dei Services perMacintosh. Al contrario, con MacOS X Beta come client, Microsoft SFM ed ExtremeZ-IP si sono mostrati decisamente più lenti (lo stesso non vale per MacServer IP). Potete leggere il report completo sulle pagine dedicate a AFP-over-TCP/IP Servers for Windows NT/2000 special report.

Information Week analizza MacOS X in ambiente Windows. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala che Information Week ha pubblicato una storia intitolata Mac Suits up for Business che discute le caratteristiche di interoperabilità con Windows (compreso Outlook 2001:Mac for Exchange Server) di MacOS X.

Problemi per QT Windows. (Daniele Volpi)
Windows 2000 Magazine riporta una vulnerabilità di tipo buffer overflow della versione Giapponese del plug-in QuickTime Player (4.1.2) per Windows 98.

DragStrip compatibile con MacOS 9.1. (Daniele Volpi)
Aladdin Systems Inc. ha rilasciato un aggironamento gratuito per gli utenti registrati di DragStrip 3.7 [1.0 MB].

Phrazer 1.0.1. (Daniele Volpi)
Phrazer 1.0.1 è una maintenance release dello strumento di composizione realizzato dalla BitHeadz (400$). Date una occhiata alle applicazioni non compatibili, mi raccomando...

Practica Musica 4.3. (Daniele Volpi)
Practica Musica 4.3 realizzato dalla Ars-Nova include miglioramenti all'Activity Editor e presenta nuove caratteristiche grafiche.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Giovedì 08 Febbraio, ore 03:31

Altra giornata campale, le news le ha già scovate tutte il Volpino e le trovate più sotto, ed allora io ritorno su un paio di argomenti che mi sono cari, e che ora più che mai viaggiano paralleli. Oggi sono stati pochi persino i vostri contributi, si vede proprio che non è giornata...
Ma torniamo a noi: a una parte ci sono gli spauracchi di una situazione legislativa che potrebbero creare non pochi problemi a mezzi siti italiani, da un'altra la crescita esponenziale che questo sito ha avuto negli ultimi mesi, che mi riempie di gioia ma allo stesso tempo anche di problemi.
Le mie "antenne" sono puntate verso la capitale, verso i palazzacci dove sono in discussione un paio tra leggi e decreti che potrebbero cambiare radicalmente il nostro modo di "vivere Internet" e di cui vi ho già accennato, e più sotto potrete leggere i commenti di alcuni lettori.
Molti siti potrebbero sparire se la censura su Internet venisse approvata, e Tevac è tra questi. Se ciò avvenisse, le nostre navigazioni sul web italiano diventerebbero davvero molto tristi...
E se non bastassero le leggi ci sono anche i costi legati ad un sito come questo, che ben sapete non è un sito commerciale e che sopravvive solamente grazie al tempo libero di pochi pazzi. Per il continuo aumentare di visite e visitatori, cosa che mi inorgoglisce non poco, mi sono ritrovato a dover limitare gli accessi al forum, anche se non è servito moltissimo ma almeno ha tamponato. Con gli accessi che Tevac si ritrova bisognerebbe rivedere alcune cose, come l'indicizzazione delle pagine ed altri servizi annessi, ma sono cose che costano ed io più di quanto già faccio sinceramente non posso proprio.
Mancano gli sponsor, ed io non ho il tempo ne le capacità (e non vorrei proprio ) di mettermi a fare il venditore di spazi pubblicitari, e pensare che basterebbe davvero poco per riuscire a realizzare davvero tante cose, una meglio dell'altra.
Poco male, si continua a "tirare avanti" così, alla giornata...
Roberto Rota

Bizzarrie di Aggiornamento Software. (Roberto Rota)
Alquanto bizzarra questa segnalazione che mi manda Andrea Amaddeo, che ringrazio:

"Ti ho allegato un'istantanea di un aggiornamento software quantomeno curioso...
Ciao. Andrea"

[Press Releases] Italiaware.net: sito 2001, annunci e novità
E' con piacere che annunciamo un importante rinnovo di
Italiaware e tante news al fine di migliorare sempre più i servizi di Italiaware.net:
1- Italiaware.net annuncia la disponibilità di GraphicConverter 4.0.2 in italiano; GraphicConverter è uno dei programmi per MacOS più conosciuti e rinomati. Converte immagini da e per differenti formati. Inoltre mette a disposizione molte utili funzioni per la manipolazione delle immagini, come funzioni utili e di facile utilizzo di fotoritocco, anche se non a livello avanzato come Photoshop.
2- Italiaware.net annuncia il primo ed unico mirror ufficiale italiano di Kaleidoscope!
Kaleidoscope è la notissima utilità per modificare a piacimento l'interfaccia del vostro Macintosh , in modo facile e trasparente, tramite l'uso di moduli chiamati Schemi, semplici da installare ed utilizzare;
visitate il nostro mirror all'indirizzo:
http://www.italiaware.net/mirror/index.html e scoprite le versioni in italiano, francese, tedesco, inglese e giapponese di Kaleidoscope.
3- Rinnovata sezione Main e News, con importanti annunci delle maggiori software house italiane ed internazionali;
4- Sezione Archive rivista e corretta, con un paio di nuove aggiunte;
5- le novità del MIR: il Macintosh Italian Ring, la rete di siti per Macintosh per aiutarvi a soddisfare e vostre esigenze di Mac!
6- vuoi diventare amico del MIR, e supportare la rete di siti? visita
www.italiaware.net/links.html;
7- i nuovi sfondi di Italiaware.net, a cura di Mirella, del deskmir!
visita Italiaware adesso!
Cordiali Saluti, Massimo Rotunno
Italiaware.net

La politica teme Internet? (Roberto Rota)
Pare proprio di si. Come vi ho anticipato poco sopra, ecco alcuni commenti sui preoccupanti movimenti dei nostri politici riguardo Internet , di cui vi ho già abbondantemente parlato nelle scorse edizioni. Se volete rinfrescarvi la memoria, andate a questa pagina di Peacelink.
Se volete fare qualcosa a tal proposito, seguite le istruzioni infondo alla pagina di Peacelink e fate sentire la vostra voce!

"E' solo una scusa
Ma e' chiaro come l'oro!!! Hanno faticato 50 anni per arrivare al governo, adesso che ci sono fanno di tutto per rimanerci.
Siete contenti che nessuno può più fare pubblicità politica in televisione? E alle prossime elezioni come faremo a sapere i programmi, le idee, di Rutelli o Berlusconi? Devo considerare quei 4 manifesti ridicoli il programma di governo di un leader politico? A quanto pare, si'.
La prossima mossa e' logicamente internet: e' un proliferare di libertà che e' troppo fastidiosa per dei politici capaci solo a soffocare l'Italia e gli italiani desiderosi di lavorare.
Se posso aiutarvi nella difficile impresa aspetto vostri suggerimenti.
Luigi Bacco"

"Riguardo la legge anti-internet
Scusa, ma purtroppo avevi ragione tu.
Effettivamente questa legge é un pericolo per tutti coloro che hanno un sito web ( anche x me).
La mia idea é quella di redigere una petizione contro il parlamento italiano, colpevole di limitare la libertà di espressione del suo popolo. La farei sottoscrivere a tutti i siti possibili, non solo a quelli con pubblicazioni periodiche.
Cercherò di fare arrivare la notizia il più lontano possibile.
Ho già messo in giro una mail i protesta, contro molte altre cose, come lo strapotere delle multinazionali, che (spero) riesca a sensibilizzare qualcuno su certi problemi.
Ho sottovalutato questo problema, e vorrei che tutti lo prendessero in grossa considerazione.
Ad aprile si va a votare, quindi il disegno di legge o passa a febbraio, o a maggio.
Possiamo ancora evitare che una legge del genere passi in parlamento.
Fammi sapere se sei d'accordo con me.
Ciao, Mario Robusti"

"Internet e decreti.....
Caro Roberto e cari amici di rete, se non l'avete ancora capito ( cosa di cui mi stupirei ) i nostri cari politici hanno paura di una sola cosa.... che la gente pensi con la propria testa !!!!!
E allora vai con i Grandi fratelli, le domeniche In, gli ordini professionali, i m....i come Costanzo e chi più ne ha più ne metta, che cercano di rincoglionire la gente ad ogni pie' sospinto, se mi e' concessa la licenza poetica ;-))) (leggetevi 1984 se non l'avete già fatto e capirete)
Sinistra e destra, tutti uniti a infilarcelo nel......
Come potete pretendere che non si burocratizzi e controlli la risorsa che meno capiscono e più li spaventa.......
Detto questo non mi stupisco più di niente....
speriamo di poter lottare per la nostra testa....
Saluti. Emilio."

 

Mercoledì 07 Febbraio, ore 21:29

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Death of beige (Logos, Apple), Under the sea 16 (Fauna). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Ricordate AdobePS driver 8.7.1? (Daniele Volpi)
Riguardo ad AdobePS driver 8.7.1, rilasciato soltanto alcuni giorni fa, abbiamo una segnalazion di MacFixIt che riporta una precisazione della stessa Adobe: pare che si sia scoperta una incompatibilità della nuova release con PressReady. Se istalliamo AdobePS driver 8.7.1 su di un sistema dove già si trova PR, non saremo più in grado di stampare con il programma. dal momento che la versione 8.7.1 corregge alcuni importanti bug di AdobePS, l'azienda ha deciso di lasciare disponibile l'ultima versione, malgrado l'incompatibilità, in attesa di un prossimo, nuovo aggiornamento che sia completamente compatibile anche con PressReady.

Anche PhotoGraphics ci lascia. (Daniele Volpi)
Poco tempo fa, MacFixIt aveva riportato un posta nelle sue pagine dedicate a Troubleshooting Mac OS 9.1 sui problemi di PhotoGraphics della Extensis che non era più in grado di operare con Photoshop sotto Mac OS 9.1. Bene: l'Extensis Technical Support ha comunicato ad alcuni utenti che chiedevano la possibilità di una prossima patch che lo sviluppo del programma è stato interrotto a causa della diminuzione della domanda del pacchetto. Quindi, "upgrade? VAVAVUMA!!!!" 8(

Macromedia corregge i problemi in Fireworks 4.0.2. (Daniele Volpi)
Macromedia ha rilasciato un aggiornamento per Fireworks, che porta il numero di versione del programma a 4.0.2. Se siete utenti della versione 4.0 del programma potete scaricare l'aggiornamento direttamente dal sito Web della Macromedia [1.6 MB]. Vi ricordo che Fireworks è un'applicazione sviluppata per aiutare i professionisti della Rete nella creazione di immagini bitmap e grafica vettoriale ottimizzata per l'uso sul Web. Fireworks consente anche ai suoi utenti diapplicare elementi interattivi alla proprie creazioni ed integrarli nelle pagine Web utilizzando Dreamweaver oppure altri programmi di editing HTML. Fireworks richiede un Mac PowerPC (G3 o superiore raccomandato); MacOS 8.6 o superiore e 64 MB di memoria Ram disponibile, 100 MB di spazio sul disco rigido, Adobe Type Manager 4 o superiore con font Type 1.

Freeway 3.1 presenta nuove caratteristiche. (Daniele Volpi)
SoftPress Systems ha annunciato il rilascio di una nuova versione del suo programma per il Web design, Freeway. La nuova release, la 3.1, è disponibile per il download direttamente dal sito Web della SoftPress. Il programma viene distribuito come upgrade gratuitoper la versione 3.x del software. Freeway è progettato per i graphic designerche stanno cercando uno strumento, molto vicino ai canonici programmi per il DTP, per la realizzazione di siti sulla Rete.Il programma utilizza un mabiente definito "Page and Pasteboard" per la progettazione ed il posizionamento dei vari elemnti grafici sulle pagine. SoftPress afferma che Freeway garantisce una esperienza familiare a coloro che sono già abiutati all'utilizo di programmi come QuarkXpress e che consentono una transizione dalla carta stampata al Web estremamente morbida. Freeway 3.1 presenta alcuni interessanti miglioramenti:

L'applicazione richiede un PowerPCcompleto di MacOS 8.1 o superiore, 10 MB di Ram disponibile e la memoria virtuale attivata, Adobe Type Manager 3.8.3 o superiore per l'utilizzo di font Type 1. Freeway dovrebbe costare intorno ai 300$. E' disponibile una versione demo; per maggiori dettagli potete voisitare il sito Web della SoftPress.

CopyPaste 4.4.2 presenta numerosi miglioramenti. (Daniele Volpi)
Script Software ha rilasciato una nuova versione del suo CopyPaste, l'utility per il potenziamento delle funzioni di copia ed incolla in MacOS. La versione 4.4.2 del programma è disponibile per il download presso il sito Web della Script Software. CopyPaste è una utility progettata per fornire agli utenti la possibilità di copiare elementi multipli allo stesso tempo, fornendo contemporaneamente multiple pagine di appunti dove conservarle, rispetto a qanto disponibile attraverso il semplice MacOS. Il programma è infatti capace di fornire sino a 100 clipboard che risultano accessibili sia attraverso un menu, sia utilizzando particolari sequenze di tasti pienamente configurabili. Gli appunti così copiati possono essere anche salvati allo spegnimento del sistema. La nuova versione di CopyPaste, 4.4.2, presenta numerosi miglioramenti, che includono la modifica nel metodo utilizzato dal programma nelle funzioni Clip Extender e Clip Recorder. La gestione delle preferenze è stata modificata, mentre la barra di scorrimento e la gestione dei menu risultano potenziati; e questi sono soltanto alcune delle, novità presenti in questa versione del programma. CopyPaste 4.4.2 viene istallata come una estensione del sistema e richiede MacOS (System) 7.1 o superiore e la presenza di QuickTime. Distribuita come shareware l'applicazione costa 20$ [1.0 MB].

Extension Overload è stata corretta e migliorata. (Daniele Volpi)
Teng Chou Ming e Peter Hardman hanno rilasciato una nuova versione del loro Extension Overload. La nuova versione, la 5.7.1, è disponibile per il download dal sito Web di Extension Overload [1.4 MB]. Extension Overload è una utility che aiuta gli utenti ad attivare ed a disattivare estensioni, pannelli di controllo ed altri elementi dei nostri sistemi. Diverasemnte dal pannello gestione Estensioni fornito da MacOS, Extension Overload presenta informazioni molto dettagliate in merito ad oltre 4300 elementi presenti nei nostri sistemi, oltre a fornire trucchi e consigli preziosi per la gestione dei nostri Mac. La nuova versione include descrizioni aggiornate di estensioni, pannelli di controllo, moduli per la striscia di controllo e per i menu contestuali. Fra i molti miglioramenti il programma include:

Extension Overload viene distibuito come shareware e costa 20$. Il programma richiede un Mac basato su processore 68020 o superiore, MacOS (System) 7 o superiore e 2 MB di Ram disponibile. 

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino: si parla di riviste. (Daniele Volpi)
L'amico Sergio Orrao mi ha voluto dire la sua, rispondendo alle mie critiche sulle riviste italiane che parlano di Mac:

Anche la rivista francese SVM Mac, secondo me la migliore in Francia (meglio ancora di Mac World Univers, che comunque non è male), titola:
Titanium: Il nuovo PowerBook G4

Però all'interno 6 paginone piene, con foto del nuovo mostro sotto tutte le angolature possibili, di lato, aperto, via la tastiera, strip tease! Articolone ricco e ben dettagliato...

E tutta la rivista è piena di begli articoli interessanti, con cronache dall'Expo, notizie 'fresche' corredate da foto ecc ecc. Un vero prodotto giornalistico. Applicando? Un po' pizzetta, è vero. MacWorld italiano? Non rinnoverò l'abbonamento, e poi quel cd, tripla pizza! Finito il genio e follia di MacMagazine, non mi restano, caro mio, che le riviste francesi (o USA). Che tristezza... Vabbè che in italia si legge solo la Gazzatta dello Sport, ma certo non si aiuta l'editoria annoiando i lettori.

Certamente, le riviste mac italiane sono parzialmente corresponsabili della poca penetrazione del mac: secondo me peccano di elitarismo, scarsa fantasia e capacità d'innovazione. I computer, la telematica, ormai hanno a che fare con tutto, basta girare attorno ai soliti argomenti, bisogna uscire e cercare altri collegamenti, altri stimoli...

La mia è una semplice opinione di lettore annoiato.

ps: dimenticavo! I titoli degli articoli tirati fuori con i giochi di parole sul contenuto (Applicando)... Ebbasta! avemo capito, no? Un pochino di fantasia ragassi!

Ciao, Sergio Orrao.

Caro Sergio, il problema è un'altro. penso che la rivista francese sia molto più motivata. In fondo non credo che sia poi cosi difficile fare la stessa cosa anche per le riviste italiane! Purtroppo nel nostro paese sembra che basti un bel titolo ed una copertina ammiccante per vendere. I contenuti vanno in optional. Io amo MacAddict. "Perché?", mi si chiederà. Perché è una rivista vera molto orientata al pubblico, tutto il pubblico e non soltanto ai professionisti, oppure ai grafici, o al mercato consumer. A tutto il pubblico come facciamo noi di Tevac.
Speriamo soltanto che la carta stampata capisca presto cosa è necessario per la gente della mela. X non aspetterà nessuno...

Bao!

Mercoledì 07 Febbraio, ore 03:42

Cominciamo la giornata con un po' di autocelebrazione...
Questa modesta paginetta che mi onoro di proporvi ogni giorno è stata nominata miglior sito italiano della settimana da
MigliorSito.com.
Ne sono molto lieto, e non manca un pizzico d'orgoglio per questa mia creatura, ed è doveroso che io ricambi segnalando il sito curato da Ciro Puglisi, che di settimana in settimana propone i siti ritenuti più interessanti. Una buona visibilità che può solo fare bene a questa pagina.
Mi fa piacere inoltre che la segnalazione arrivi da un sito "non sospetto", ovvero che non si occupi di informatica e di Mac in particolare. Un grazie sentito a Ciro Puglisi e a tutto lo staff di MigliorSito.com per l'immeritata segnalazione. :-)
Roberto Rota

Toast in background (Roberto Rota)
Giacomo Vernoni, che ringrazio, mi riprende giustamente riguardo quanto ho scritto ieri su Toast. In effetti anche già con la versione 4.1.1 è possibile masterizzare in background, ma la mia esperienza in tal senso è stata comunque negativa (sarà perché uso un 9600 e non un G3/G4 per masterizzare?), tanto da stupirmi di fronte alle prestazioni della beta di Toast 5 in background:

"Ciao Roberto, volevo solo fare un'osservazione sull'annuncio di un toast che permette di masterizzare in background: in realtà e' già possibile con la versione 4.1.1 Deluxe. Basta andare in edit/preferences e attivare la criptica opzione "PowerKey/Rebound Compatible", e Toast non bloccherà la macchina in fase di masterizzazione.
Buon lavoro, Giacomo"

Titanium in vista. (Roberto Rota)
Gli amici milanesi del PowerBook Owners Club hanno buoni motivi per fare festa (e farci rosicare), visto che molto probabilmente hanno messo le mani sul primo PowerBook Titanium arrivato in Italia (beati loro). Sul sito del POC alcune immagini del nuovo gioiello fatte dai ragazzi del POC, oltre alla promessa di una recensione più approfondita del Titanium.

Giù le mani da Internet (ci risiamo) (Roberto Rota)
Massimo Valle, che ringrazio, riesce meglio di me ad esporre un altro lato di come stia rischiando di cambiare Internet in Italia, per merito di scelte scellerate che la nostra classe politica potrebbe attuare da un momento all'altro. Ho ricevuto altri contributi sull'argomento e mi scuso se non li pubblico tutti, ma li sto raggruppando per un dossier più completo possibile:

"Leggo su TEVAC una notizia riportata da Apogeonline che riguarda il DDI sui domini Internet in Italia.
Forse non è ben chiaro a tutti che questa proposta di legge potrebbe essere un'ulteriore vincolo imposto dal governo alla nostra rete.
In poche parole, questa proposta di legge dovrebbe regolamentare l'utilizzo e l'assegnazione dei nomi a dominio in Italia, per evitare appropriazioni indebite di domini da parte di soggetti che non ne hanno il diritto. Clamoroso è stato il caso di Grauso che ha acquistato una quantità enorme di domini composti da nomi propri.
Per evitare che si verifichi nuovamente un simile abuso i nostri legislatori hanno affrontato la questione a modo loro (come al solito).
Ma vediamo che cosa succederebbe se questa proposta dovesse trasformarsi in legge.
Innanzi tutto viene a cessare il principio dell'autoregolamentazione, ma viene indicata l'imposizione governativa sulle regole per l'assegnazione dei nomi a dominio, e su tutte le altre questioni che regolano Internet in Italia. Attualmente la regolamentazione viene svolta dal CNR.
Quindi vengono stabilite delle "categorie" di nomi vietati, che nella formulazione del DDL sono altamente fumose e di difficile controllo.
Per l'identificazione di domini è vietata, a chi non ne è titolare o non ne può disporre col consenso scritto di quest'ultimo, l'utilizzazione di:
  1. nomi identici o simili a quelli che identificano persone fisiche, persone giuridiche o altre organizzazioni di beni o persone;
  2. nomi identici o simili a marchi d'impresa o altri segni distintivi dell'impresa o di opere dell'ingegno;
  3. nomi che identificano istituzioni o cariche pubbliche, enti pubblici o località geografiche;
  4. nomi di genere, quando sono utilizzati per trarne profitto, tramite cessione, o per recare un danno;
  5. nomi tali da creare confusione o risultare ingannevoli, anche attraverso l'utilizzazione di lingue diverse dall'italiano.

In base a queste categorie, il "registro" (CNR) deve effettuare controlli preventivi, il provider deve effettuare controlli preventivi, il richiedente deve effettuare controlli preventivi, e nella interpretazione che alcuni danno, vi è la responsabilità di TUTTI questi soggetti, provider compreso, se viene registrato un nome "vietato".
La sanzione per aver registrato un nome vietato sarebbe di 30.000 euro.
Inoltre anche i domini non appartenenti al ccTLD "it" sono sottoposti al controllo. Quindi un soggetto residente in Italia (privato o azienda che sia) che decidesse di registrare un dominio .com .net .tv o qualsiasi altro TLD sarebbe comunque soggetto alle direttive imposte dalla legge.
La commissione è una commissione Ministeriale, per cui i suoi tempi di risposta alle domande o ai problemi si teme che saranno "ministeriali"...
Da notare inoltre che è prevista la cancellazione di massa di domini esistenti e già registrati, in base ad un semplice controllo e confronto con i database della camere di commercio: chi ha registrato in buona fede un nome che e' in qualche modo depositato da qualcun altro, se lo vedrà cancellare all'istante...
A voi il giudizio se una simile legge debba o meno essere approvata.
Per chi vuole leggere il testo integrale ecco il link
http://www.senato.it/leg/13/Bgt/Schede/Ddliter/11977.htm
Massimo Valle"

Altavista discrimina il Mac? (Roberto Rota)
Mi scrive Nico Misiti, che ringrazio, per segnalarmi come anche il noto portale e motore di ricerca Altavista di tanto in tanto si dimentichi della nostra piattaforma:

"Cari amici di Tevac, dovete sapere che se cercate del software tramite lo shopping di Altavista.it ci consente di selezionare i seguenti sistemi operativi: Windows 2000 - Windows 95 - Windows 98 - Dos - Palm - Unix - Linux.
E il Mac??? Cosa ne pensate??
Nico Misiti"

Caro Nico, e cosa vuoi che ne pensiamo? Che gli deve venire uno "sciopone" a quelli che si dimenticano il Mac, piccolino per carità, ma che faccia venire una settimana di incubi con la faccia di Bill Gates in versione "La notte dei morti viventi"...
A noi non rimane che segnalarli e scrivergli per protestare...
Roberto Rota.

Di nuovo su Mac OS X. (Roberto Rota)
Mentre continuano le discussioni su Mac SOS Forum in merito a Mac OS X, mi scrive nuovamente Gianfranco Acerbi, che ringrazio, per questo nuovo importante contributo dopo quello di ieri sul futuro sistema operativo di Apple:

"Oggi ho testato la versione 4k29 di OSX.
Penso che se Apple continua ha fare cambiamenti quando uscirà la versione definitiva ne vedremo sicuramente delle belle, ma veniamo al test.
- Rifatto l'installer (di nuovo.... basta ) ora funziona anche in Italiano e dico la verità anche un bambino saprebbe usarlo.
- Al primo avvio Apple chiede una serie di notizie personali dicono loro per mandarci chissà quale aggiornamenti o notizie, superata questa barriera se si vuole utilizzare il loro BootP per collegarsi in Internet e avere una casella di posta non serve altro.
- Ed ora la novità Classic funziona ora solo con un System 9.1 anche se penso che manca qualcosa si inchioda con alcune applicazioni.
- Tutti i servizi di setting in Italiano funzionano correttamente.
- Tempo di installazione con il dovuto Reboot circa 25 minuti,test effettuato con un iMac 350 con solo 64MB di memoria.
La localizzazione é ancora parziale per cui a volte compaiono messaggi in inglese infondo é solo una beta.
Ora i test che ho effettuato chiaramente sono solo tecnici esempio tenuta del sistema sotto varie applicazioni masterizzazione in background, avvio di Classic con vari programmi anche perché a me interessa che finalmente Apple abbia sui vari Computer un sistema stabile e dopo se é anche bello a vedersi tutto fa brodo.
Ora a breve mi arriverà anche la versione 4k33 ma se funziona meglio di questa penso che il prezzo ne valga la candela.
Ciao Gianfranco"

Il Virus che ruba le password. (Roberto Rota)
Una news che leggo sulla mailing list di Active Software, sono certo che il buon Livio Valdemarin che la cura non si offenderà se la riporto su questa pagina, ha attirato la mia attenzione:

Ecco arrivato il nuovo virus informatico che si diverte a rubarvi la password. Lo presenta CNN Italia che dice come questo programma permette agli hacker di accedere alla posta elettronica ed alle informazioni personali che ognuno di noi vorrebbe tenere segrete.
Si chiama APStrojan.qa ed è apparso per la prima volta il 25 gennaio. Un virus "cavallo di Troia", come l'APStrojan.qa, è un programma che si insinua nei computer sotto la veste di un attachment chiamato "mine.zip". Il messaggio di posta elettronica con il quale arriva ha il titoletto: "hey you.". Nella lettera si spiega che gli attachment contengono immagini. Non conviene aprire questi messaggi perché se lo si fa l'hacker potrà ricevere via e-mail la vostra password e le informazioni personali contenute nel vostro archivio. Al solito vengono attaccati i PC con sistema Windows. 
http://www.cnnitalia.it/2001/....

Airport in giapponese? Airmac! (Roberto Rota)
Michele Traglia, che ringrazio, mi manda questa notizia curiosa sull'Airport con gli occhi a mandorla:

"Beh, questa e' proprio bella.....
che Airport fosse un nome non proprio "singolare" al mondo si sapeva, ma che in Giappone si chiamasse Airmac proprio no! :))))
Guardare per credere:
http://www.apple.co.jp/airmac/index.html
Bye Michele Traglia"

Potenza della pubblicità e HTML facile. (Roberto Rota)
Sempre da Michele Traglia, che ringrazio, altre due segnalazioni:

"Okkei, non male l'idea della Renault Clio con lettore MP3.... ma se fosse un PowerBook a venirci incontro??....
Provate a vedere qua:
http://24.7.157.64/Home.html e capite a cosa mi riferisco......"

"Stufi dei soliti Golive e Dreamveawer?.....Volete qualcosa di più accattivante e nuovo?.... Intanto provate la demo, se poi vi piace, potete pure finire per comprarlo ($249).....si chiama Freeway 3, e promette molto...."

 

Martedì 06 Febbraio, ore 21:05

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: A Life Less Ordinary (Movies), Supercomputer to go. (PowerBook G4). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

MacCentral ha pubblicato Ask Dr. Mac #59. (Daniele Volpi)
Presso MacCentral potete trovare il nuovo numero di Ask Dr. Mac (#59), appena rilasciato da Bob LeVitus: come perderlo?

Adobe ha aggiornato i propri driver Postscript. (Daniele Volpi)
Vi ricordo che Adobe Systems Inc. ha rilasciato una nuova versione dei suoi driver PostScript per la stampa, Adobe PS 8.7.1 [2.16 MB] inglese, che consente agli utenti di stampare direttamente da una qualunque applicazione che utilizzi MacOS 8.6 o superiore attraverso una stampante che include Adobe PostScript Level 2 oppure Adobe PostScript 3. I driver 8.7.1 per Mac forniscono il supporto per le stampanti USB PostScript, per i font OpenType utilizzati con ATM 4.6 ed il supporto per l'opzione Transverse sulle stampanti abilitate al settaggio delle dimensioni custom delle pagine (diverse versioni localizzate del programma sono disponibili).

Script Timer consente di automatizzare i propri scripts. (Daniele Volpi)
Script Timer 1.01, una nuova applicazione shareware per Mac realizzata dalla Apps & More Software Design, è un piccolo programma attivo in background che consente all'utente di organizzare lo scheduling di script basati su Open Scripting Architecture (OSA), come quelli creati utilizzando AppleScript. L'utente può utilizzare i propri script in un qualunque momento della giornata, della settimana, del mese oppure ad intervalli prefissati. Script Timer vine fornito con alcuni script capaci di automatizzare alcuni dei compiti più comuni, come il controllo della posta elettronica oppure ricordare alcuni appuntamenti. Diversamente da quanto viene proposto da altri programmi di questo tipo, l'istallazione di Script Timer non ha conseguenze per la nostra cartella di sistema ed il programma richiede una piccola quantità di memoria per funzionare, secondo quanto afferma Apps & More. Se volete dare una occhiata a Script Timer per una prova, potete collegarvi al sito Web dell'azienda. La nuova utility costa 10$ e richiede il MacOS (System) 7.5 o superiore.

MacNN ha pubblicato una prova di EyeCandy 4000. (Daniele Volpi)
MacNN ha pubblicato una recensione di Eye Candy 4000, la collezione di plug-in per Photoshop realizzata dalla Alien Skin Software.

WEP vulnerabile! (Daniele Volpi)
E' stata confermata una vulnerabilità nel sistema di sicurezza nel WEP (Wired Equivalent Privacy algorithm), che viene utilizzato nel protocollo di networking wireless 802.11b, implementato nell'Airport base station della Apple, secondo quanto annunciato dal Wall Street journal...

CodeWarrior 6.1 Pro Edition. (Daniele Volpi)
Metrowerks ha rilasciato CodeWarrior 6.1, Professional Edition, un aggiornamento che include CW IDE 4.1.0.3, MetroNub IDE Plugin build 0467 (solo per Mac) e MSL C++ 6103; la nuova versione presenta numerose correzioni per l'IDE e la libreria MSL C++. [14.7MB; Web installer, 540KB]

Problema con DiskLock ed i nuovi G4. (Daniele Volpi)
PowerOn Software ha individuato un problema che si verifica fra i nuovi Power Mac G4 ed il suo programma DiskLock 4.6.2, per cui gli utenti possono ricevere un 'unimplemented trap error" alla partenza, dopo aver istallato DiskLock e protetto il disco di boot. La compagnia, ha raccomandato di sproteggere i dischi e di evitare, per il momento di utilizzare il programma sulle nuove macchine!

Free Memory Show 2. (Daniele Volpi)
The Free Memory Show 2 è una semplice utility per il Finder che visualizza la memoria libera disponibile sui nostri sistemi, attraverso una picola finestra flottante, capace di notificare quando la memoria libera si abbassa oltre un valore che l'utente può definire a suo piacimento; inoltre il programma può chiudere automenticamente le applicazioni che non vengono utilizzate per recuperare memorie ed evitarne le frammentazione. [142 KB]

Per estendere la portata dei convertitori. (Daniele Volpi)
Gefen, Inc. ha realizzato l'ex·tend·it DVI-to-ADC converter box capace di estendere la portata del collegamento di qualsiasi dispositivo ADC (Apple Display Connector) fino a 6 metri utilizzando un cavo DVI, e consentendo alle macchine G4 DVIdi utilizzare i nuovi display ADC. Il dispositivo dovrebbe arrivare sul mercato entro 6 settimane (il prezzo non è ancora stato definito) e richiederà un Adattatore ADC-to-DVI (M-F) da 50$ quando utilizzato per estendere la portata dei Mac equipaggiati con ADC.

Bitzhhead aggiorna alcuni programmi. (Daniele Volpi)
Bitzhead ha rilasciato un aggiornamento per il suo sintetizzatore analogico per il Mac, Retro AS-1 2.1.1 e per il suo sampler software, Unity DS-1 2.1.1; entrambi i prodotti aacquistano il supporto diretto per le tastiere Roland PC 300 USB MIDI.

Sound Sculptor II 2.4.3. (Daniele Volpi)
Sound Sculptor II 2.4.3 acquista la compatibilità con MacOS 9.1; il programma è un editor sonoro (con un livello di qualità quasi commerciale) da 30$, caratterizzato da capacità di overdubbing. Il programma è in grado di riprodurre 8 tracce di suono stereo con preciso controllo del volume, registrare suoni in mono ed in stereo con il controllo del guadagno in ingresso ed include un mixer multitraccia. [1.2 MB]

With1Click.com. (Daniele Volpi)
With1Click.com è un nuovo ed unico motore di ricerca, che consente agli utenti di effettuare ricerche in Rete senza la necessità di caricare la pagina Web del sito. La tecnologia, attualmente il beta pubblica, è stata sviluppata utilizzando esclusivamente Mac.

Nuova versione di VueScan. (Daniele Volpi)
VueScan 6.6.3 migliora la scansione dei negativi e la rimozione della polvere dalle scansioni; inoltre corregge un problema nel programma della Hamrick Software.

Web devil 5.3. (Daniele Volpi)
Chaotic Software ha rilasciato Web Devil 5.3, una utility da 35$ per il download dei siti Web per l'offline browsing. La nuova versione corregge numerosi problemi e presenta piccoli miglioramenti.  [1.1 MB]

CopyPaste 4.4.2. (Daniele Volpi)
Script Software ha rilasciato CopyPaste 4.4.2, la nota utility da 20$ per il "copying and pasting" di elemnti multipli contemporaneamente. Numerose le novità ed i miglioramenti. [1.0 MB]

Black and Blue 3.0. (Daniele Volpi)
Black and Bleu 3.0 è un'applicazione che elenca 5045 codici di errore del MacOS con ampie spiegazioni e rimedi. [1.1 MB]

Sincronizzare VPC con dispositivi Pocket PC. (Daniele Volpi)
MacWindows aveva segnalato l'incapacità di Virtual PC tdi sincronizzarsi con dispositivi Pocket PC; ora uno dei suoi utenti ha fornito un interessante trucco per risolvere il problema. potete saperne di più consultando la pagina Virtual PC 3 special report del sito.

Risolvere i problemi fra VPC/OS 9.1 e la sicronizzazione sul Palm. (Daniele Volpi)
MacWindows suggerisce questo trucco per risolvere il problema: se dopo aver istallato MacOS 9.1, avet problemi nel sincronizzare il vostro Palm attraverso il collegamento USB controllate di non avere AppleTalk settata su "Ethernet" ed attivata...

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Martedì 06 Febbraio, ore 02:28  

Nuovo Tex-Edit Plus 4.1 (Roberto Rota)
Tom Bender ha rilasciato Tex-Edit Plus 4.1, nuova versione del popolare e potente editor di testi shareware, a mio avviso tra gli immancabili nel corredo software di ogni Macintosh.
La nuova release implementa, tra le principali novità, l'editing del testo direttamente via FTP senza dover scaricare il file da modificare e il menu "Open Recent", e ripara alcuni bugs presenti nella versione precedente.
Vale abbondantemente i 15 $ richiesti per la registrazione.

Analog 4.90b2 (Roberto Rota)
Nuova versione beta per Analog 4.90b2, il software shareware di analisi dei log generati dai server web.

Conoscere la propria Cartella Sistema. (Roberto Rota)
Siete angosciati dal non conoscere la natura di tutte le estensioni ed i pannelli di controllo che affollano la cartella sistema? Se masticate un po' di inglese, lo shareware Extension Overload 5.7.1 può aiutarvi a fare chiarezza, anche tra elementi della striscia di controllo e dei menu contestuali.

Masterizzare in background? Sì, con un Mac! (Roberto Rota)
Il grande difetto della masterizzazione su Mac è sicuramente quello di non avere a disposizione un software che permetta di farlo senza dover impegnare una macchina per tutto il processo, senza poterla utilizzare per qualsiasi altra banale operazione.
Allora si deve aspettare Nero, ho sempre pensato, il noto software per masterizzare con Windows e che dovrebbe prima o poi essere rilasciato anche per Mac, ma in questi giorni mi è capitato di vedere all'opera la nuova versione beta di
Toast 5 e ne sono rimasto molto colpito: interfaccia molto gradevole a parte, una masterizzazione può essere effettuata felicemente con altri software in uso, e nel caso specifico la scheda TV non perdeva un fotogramma, Macjordomo distribuiva le mailing-list di questo sito ed Explorer caricava allegramente la home page di Tevac, più altri software attivi, tra cui dei server di rete, che continuavano senza problemi ad accettare utenti.
Nonostante sia in versione preliminare, ho masterizzato in questo modo 3 CD-Rom uno dietro l'altro con successo, ed il software di è rivelato molto stabile nonostante le molteplici sollecitazioni.
C'è di che stare allegri! :-)

Nuovi driver per scanner Umax. (Roberto Rota)
Per gli scanner UMAX delle serie Astra e Vista è stato rilasciato il nuovo UMAX VistaScan 3.75

Una porta aperta agli spioni. (Roberto Rota)
Come per buona parte degli utilizzatori di Internet di vecchia data, ho sempre detestato i messaggi di posta elettronica in HTML preferendo il sano e semplice testo puro.
Questo articolo di
Punto Informatico , che riprende Privacy Fundation, spiega come sia possibile che grazie all'HTML nei messaggi di posta è possibile offrire al "nemico" un ulteriore strumento per spiarci.

Viaggio nell'universo, ma solo per Windows. (Roberto Rota)
Federico Cortelazzo, che ringrazio, mi manda per conoscenza questa mail inviata agli editori del CD-Rom in oggetto, che nonostante quanto citato sulla confezione, sembrerebbe essere utilizzabile solo da PC:

"CD ROM Viaggio nell'universo
Con la presente Vi segnalo una grave disparità da me riscontrata in un Vs. prodotto : si tratta del CD ROM "Viaggio nell'universo".
Infatti, nonostante sul retro del CD vi sia chiaramente la dicitura "sistemi operativi consentiti Win 95, 98 e APPLE MACINTOSH", le istruzioni ALL'INTERNO del CD (come pure la prova diretta) evidenziano come questo sia solo per WIN.
Le problematiche sono a questo punto due: la discriminazione verso gli utenti MAC ed il "depistaggio" nei confronti degli acquirenti.
Per quanto riguarda la prima, cio' che mi amareggia maggiormente e' la disattenzione con la quale vengono realizzate questa e altre opere informatiche in quanto la realizzazione di un CD-Rom multi piattaforma (ossia leggibile sia dagli utenti Win che Mac) non e' assolutamente complicata, ne' maggiormente dispendiosa: i formati delle foto, dei filmati e della navigazione tra le varie parti dell'opera possono infatti facilmente esser scelti tra quelli universali e, normalmente, anche i più diffusi software di progettazione multimediale permettono la compilazione multi piattaforma degli stessi materiali di partenza. E' anzi noto che buona parte delle opere di tipo multimediale sono sviluppate su piattaforma Mac, ma poi distribuite solo per Windows.
La seconda riguarda la correttezza verso i Vs. clienti (tra cui il sottoscritto) che vengono erroneamente indotti ad acquistare un prodotto con caratteristiche che poi non ha.
Con questo mio intervento, assolutamente privo di ogni intento polemico, voglio chiedervi per il futuro una maggiore attenzione verso gli utilizzatori del Mac OS e quindi la commercializzazione preferibilmente di CD-Rom multi piattaforma.
Sono ansioso di apprendere la vostra opinione in merito alle problematiche sollevate e sarò lieto di scoprire quanto le mie osservazioni avranno influito sulle vostre realizzazioni future.
Certi che terrete conto delle mie indicazioni, dalle quali trovereste certamente un pubblico attento e propenso all'acquisto, colgo l'occasione per porgervi cortesi saluti.
Federico Cortelazzo"

Mac OS X, battute finali? (Roberto Rota)
Mancano poco più di un mese al rilascio della versione definitiva di Mac OS X, prevista appunto per il 24 marzo prossimo, leggete allora quello che mi scrive Gianfranco Acerbi, che ringrazio:

"Ciao sono Gianfranco, sono un tecnico che gestisce un Apple Service autorizzato a Padova e chiaramente appassionato della Mela. Una nota casa editrice del settore ci ha commissionato un libro su Mac OS X installazione, utilizzo e programmazione.
Il "ci" è perché siamo in tre a farlo, io e due amici esperti Unix, ora dopo aver testato la versione 4k17 ci siamo accorti che in circolazione esiste anche la versione 4k29 e 4k33 speriamo in bene, eccoti in ogni caso le nostre impressioni.
La versione 4k17 è quella usata da Jobs per fare le varie prove a S. Francisco.
Attenzione funziona solo in Inglese nonostante all'avvio abbiano rifatto completamente l'installer che è in tutte le lingue tutte veramente.

Ovviamente queste versioni essendo Beta sono da usare solo da esperti onde evitare di perdere a volte alcuni dati, e in ogni caso pensiamo che visto l'imminente uscita della versione definitiva meglio aspettare.
In conclusione vorrei dirti che se OS X definitivo farà bene almeno la metà di quello che abbiamo visto in questa versione penso che gli utenti Windows creperanno d'invidia è una vera bomba.
Pensa siamo riusciti a far funzionare OS X 4k17 che in modalità Classic aveva come Boot Virtual PC 4.0 a velocità interessanti.
E allora dove si trova un Computer che lavora contemporaneamente su più sistemi attivi??
Naturalmente solo con il Mac.
Ciao se hai richieste anche tecniche scrivimi.
Gianfranco, Alessandro, Andrea."

In arrivo una Xerox per Mac? (Roberto Rota)
Interessante questo contributo che mi invia "Marcman", che ringrazio, che lascerebbe pensare ad un rilascio prima o poi di stampanti Xerox dedicate al mondo Mac:

"All'ipermercato vicino al mio ufficio hanno una stampante carina della Xerox in offerta a 99000 lire, ovviamente non per Mac.
Ho cercato nel loro sito e non hanno stampanti InkJet compatibili col Mac.
Allora ho scritto, ed ecco la piacevole risposta:

Gent. Sig.,
mi sono informata presso la nostra divisione interna SOHO che si occupa di stampanti inkjet e mi è stato detto che attualmente non esiste, ma che è previsto (per la fine di febbraio) il lancio di un nuovo prodotto Xerox compatibile con Macintosh e che si chiamerà Docuprint M940.
Cordiali saluti.

Evviva! Un sacco di gente si sta accorgendo che esistono i Macintosh!"

 

Lunedì 05 Febbraio, ore 21:05

Ecchime di ritorno! Il buon Volpino è ritornato, dopo un simpatico Week End nella città Eterna, dove ha potuto apprezzare arte e buona tavola (se passate da Roma, vi consiglio vivamente le mostre di K. Haring presso il chiostro del Bramante e del Caravaggio nelle sale del Palazzo Giustiniani). Purtroppo non sono riuscito a contenermi ed ho passato parecchie ore bighellonando fra una libreria e l'altra in pieno centro; la cosa che mi ha sorpreso piacevolmente è l'uso massiccio di iMac "slot-loading" adeguatamente carrozzati con programmi su misura (basati su 4th Dimension), praticamente presso tutte le casse di questi negozi. E gli inservienti sono ben felici di utilizzarli! Addirittura, in una libreria molto caratteristca, faceva il suo dovere un antidiluviano LC475! Da sciogliersi in brodo di giuggiole... 8)

In Edicola "reale". (Daniele Volpi)
MacAddict 54 - February 2001 - www.macaddict.com
Nuovo numero per i fuori di testa americani; questa volta lo staff della rivista va giù pesante: non vi piacciono le applicazioni disponibili per il vostro Mac? Non funzionano come vorreste, oppure sono piene di bachi? Allora realizzatevele da soli! Ecco un tutorial che ci insegna come iniziare a "costruire" i nostri programmi con REALbasic, Cocoa e PowerPlant. Inoltre potrete trovare un articolo sulle 12 parti di MacOS che "debbono Morire!" e che ci illustra quali saranno i loro ben più potenti sostituti. Infine vi segnalo un servizio che vi guida passo per passo alla creazione di una vera e propria pittura, un quadro, realizzato utilizzando esclusivamente Photoshop. Ah, dimenticavo, la rivista arriva con il CD allegato e le solite rubriche!

Applicando 182 - Febbraio 2001 - www.applicando.com
Che barba, che noia. Per fortuna che abbiamo articolo come "In principio era il Basic" di A. Scicolone e "Dammi di più" di F. Cervelli, il primo su REALbasic ed il secondo sull'istallazione di pacchetti in Linux. Per il resto una noia mortale. Ma la cosa che mi fa incazzare come una biscia è la copertina che strilla "Potenza al Titanio", un titolo che ci fa sognare di chissà quale servizio, per poi ritrovaci con mezza pagina striminzita... Anche il più imbranato sulla lingua inglese può trovare maggiori informazioni in Rete! E per questa caduta di stile la rivista si merita un bel 4--!

In Edicola "Virtuale". (Daniele Volpi)
Aggiornato Accomazzi.net! Come ogni fine settimana, il buon Luca Accomazzi ha voluto aggiungere due perle alle sue pagine. Da leggere, assolutamente, come al solito...

Disponibile ATPM di Febbraio. Ricevo e ripubblico la segnalazione dello staff di ATPM (About This Particular Macintosh) che mi annuncia la disponibilità del numero della ezine 7.02 (February 2001). Se vi interessa darle una occhiata potete trovare i vari formati disponibile ai link che seguono:

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Power to burn (PowerMac G4s), Raid the mind (Art), Gavn= rose (Flora), Wolf (Fauna) Apple bullet (Logos, Apple), Cheap Expressionism (Art), 1984 (Logos, Apple), Mystique (Movies). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Aggiornato Troubleshooting MacOS 9.1. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato il suo Troubleshooting Mac OS 9.1 Report. Fra le novità potrete trovare:

Nuove Til. (Daniele Volpi)
Nuova settimana, nuove Til da Mamma Apple:

One App Slide Show 5.6.6. (Daniele Volpi)
Jessica Tomati mi segnala la disponibilità di OneApp Slide Show 5.6.6; il programma rappresenta un "minor update" per l'applicazione che ci consente di realizzare i nostri slide show personalizzati su Macintosh. Fra i molti miglioramenti della nuova versione del programma mi limito a segnalarvi una più robusta gestione della colonna sonora che dovrebbe risultare maggiormente stabile. Inoltre One App ha inaugurato la nuova Slide Show Problems Message Board un forum dedicato all'applicazione e raggiungibile direttamente dall'interno del programma.

Sincronizzare Outlook 2001 e Palm utilizzando un cradle Ethernet. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala un metodo per la sincronizzazione del Palm con Outlook 2001:Mac Beta per Exchange Server. Sono necessari:

Potete trovare il resto del procedimento presso la pagina che il sito dedica a Outlook 2001:Mac Beta special report.

Ancora su Outlook 2001 Beta. (Daniele Volpi)
MacWindows ha aggiunto al proprio report numerose esperienze degli utenti con Outlook 2001. Vi rimando alla pagine Outlook 2001:Mac Beta special report per ulteriori informazioni.  

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Bitstream ha rilasciato una nuova raccolta di oltre 200 font. (Daniele Volpi)
Bitstream Inc. ha rilasciato una collezione di oltre 200 font originali e rivisitati per Macintosh e Windows nei formati TrueType e PostScript. La The Cambridge Collection, che costa 125$, include molti file Bitstream originali, quali Bitstream Amerigo e Bitstream Chianti, Mister Earl e Staccato 222, nonché caratteri molto eleganti quali Lucia e Park Avenue.

NoteWorthy porta un mini DB sul Mac. (Daniele Volpi)
IntelliGents, LLC ha annunciato il rilascio di NoteWorthy Virtual Notecards, un database in cui gli utenti possono conservare, organizzare e gestire le proprie note ed i propri riferimenti bibliografici. NoteWorthy è un'applicazione per il desktop dei soli Macintosh che consente ai ricercatori di conservare ed organizzare note sui propri sistemi nello steso modo in cui sono abituati a fare con schede cartacee, caratterizzato da un potente sistema di ricerca ed ordinamento. Sviluppato utilizzando 4th Dimension, il programma permette agli utenti di conservare un numero elevatissimo di annotazione completamente formattate e note anche molto lunghe, insieme a parole chiave e collegamenti ad informazioni bibliografiche. Il materiale già esistente in formato elettronico potrà essere importato, per esempio da programmi come EndNote e ProCite, per essere poi integrato con un database NoteWorthy. Le informazioni possono essere selezionate e ritagliate, per poi finire incollate in altri programmi o sulla Rete e collegate a particolari siti su Internet. NoteWorthy per Mac richiede un PowerPC con MacOS 8.5 o superiore. Il programma costa circa 90$ è può essere acquistato direttamente dal sito della IntelliGents, dove potete anche trovare una demo pienamente funzionante per 45 giorni.

Iomega rilascia un drive MO in Europa. (Daniele Volpi)
Iomega Corp., ha annunciato il rilascio europeo per un sistema Magneto-Ottico da 1.3G, che sarà disponibile in due configurazioni. Il drive, realizzato insieme alla Fujistu, è disponibile nei formati ATAPI interno e SCSI esterno. Il prezzo deve ancora essere annuncito. I sistemi della Iomega sono in grado di utilizzare dischi da 1.3 GB, con transfer rates sino a 5.9 MB/sec. Il sistema dovrebbe assicurare la compatibilità con i dischi MO da 640, 540, 230 e da 128 MB.

Dovete salvare i vostri numeri di serie? (Daniele Volpi)
L'amico Daniele D'Andreti (che saluto e ringrazio) ci fa presente sulla nostra lista di posta, MacSupport:

Ciao,
...un po do tempo fà, qualcuno chiedeva (scusate, mi ricordo la situazione ma non il MacSupporter...) se esisteva un programma per organizzare i vari numeri di serie dei programmi e altro, dando in giro ho trovato:
The Serial Keeper 2.1 [700 Kb] gratuito e ben fatto
Un set di filtri per WordPerfect [2.0 MB]
Budget 2.4 [300 KB il programma, 390 KB il manuale] - gratuito.
Ciao, un Daniele scozzese...8)

Clean-Install Assistant supporta MacOS 9.1. (Daniele Volpi)
Marc Moini ha reso disponibile Clean-Install Assistant 1.5.1. Clean-Install Assistant rende semplice l'aggiornamento di una cartella sistema per una nuova istallazione di MacOS, riducendolo ad un semplice spostamento di file che richiede soltanto pochi minuti. Il programma mette in ordine e sposta automaticamente i vari componenti del sistema (utilizzando una lista interna di componenti e file presenti in MacOS ). Clean-Install Assistant può essere utilizzato per risparmiare spazio e salvare esclusivamente gli elementi che abbiamo aggiunti e le preferenze dei nostri programmi , invece che salvare l'intera cartella sistema. Oppure possiamo utilizzare il programma per istallare lo stesso set di componenti su differenti sistemi. Attraverso Clean-Install Assistant, è possibile rimuovere i file extra e le cartelle dalla propria cartella di sistema per ricostruire uno stato precedente. E' anche possibili fissare una "immagine" del nostro sistema e permettere al programma di eliminare ogni elemento che era stato aggiunto al nostro computer a partire da quel momento. Clean-Assistant è gratuito per uso personale e può essere scaricato direttamente dal sito Web di Marc Moini.

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Salvate il Mucca-Cane! (Daniele Volpi)
Numerosi lettori ed utenti della mela negli stati uniti hanno deciso di mettere in piedi una petizione per "salvare il nostro Clarus, la mucca-cane" in MacOS X. Infatti avrete notato che l'icona è stata rimossa dall'intero sistema, inclusa la pagina per la definizione delle opzioni di stampa. Ridateci il nobile animale!

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Lunedì 05 Febbraio, ore 04:32

Bentrovati, pronti a cominciare un'altra nevrotica settimana?
il week-end è stato avaro di novità, ma non è ancora un buon motivo per lasciare vuota questa pagina. Un'edizione anomala se vogliamo, quasi tematica, ma a volte fa bene fermarsi a riflettere no?
Buona lettura e buon lunedì, Roberto Rota

FutureBASIC su Tevac.com (Roberto Rota)
Michele Neri si occupa di programmazione, in particolare di programmazione in FutureBASIC , un sistema di sviluppo non famosissimo ma che conta una nutrita serie di estimatori anche in Italia.
Michele sicuramente è il primo di questa serie, perché si occupa addirittura di localizzare FutureBASIC nella nostra lingua ed ha realizzato delle pagine web dove si parla proprio di questo linguaggio di programmazione con novità, segnalazioni e link.
FutureBASIC in Italia è la nuova rubrica ospitata da Tevac, a cui do il benvenuto e che spero accoglierete con le attenzioni che merita. A Michele Neri un "in bocca al lupo" ed un benvenuto nel "manipolo di pazzi" che contribuisce a a cercare di rendere questo sito sempre più dinamico ed interessante, ma vediamo cosa scrive lo stesso Michele:

"Sono onorato di annunciare che da oggi il sito del FutureBASIC in Italia è ospitato da Tevac.
Ringrazio in modo particolare Roberto Rota per l'interesse dimostrato a questa iniziativa e per l'opportunità di sfruttare la platea di Tevac per far conoscere tutte le novità su FB. Se vi ricordate pochi giorni fa (il 26-01) è apparsa su Tevac la notizia della nascita di questo sito "con l'obiettivo di diventare un punto di riferimento per la numerosa comunità di programmatori FB in Italia".
La grande novità è che ora
FutureBASIC in Italia diventa un'iniziativa collegata a Tevac, accessibile a questo indirizzo:
http://www.tevac.com/futurebasic/
Le sezioni in cui si articola sono sempre "Novità", "Stampa", "Vetrina" e "Link". Sono tutte aperta al contributo di chi voglia rendere noti i propri programmi (commerciali, shareware, freeware,...) o abbia notizie riguardanti questo ambiente di sviluppo.
In "Novità" tutte le notizie riguardanti FB in Italia e all'estero.
"Stampa" riporta tutti i riferimenti ad articoli apparsi in Italia su riviste o siti. "Vetrina" è la pagina in cui si parla di tutti i programmi scritti in FB da programmatori italiani.
Vi preannuncio che da settimana prossima inizierà la distribuzione (in contemporanea negli US e in Europa) della nuova versione 4 di FutureBASIC^3 (per le nuove caratteristiche visitate
http://euro.futurebasic.com/it/info_9.html).
A presto, Michele Neri.
"

Organizzare le degustazioni (Roberto Rota)
Per le prossime degustazioni, per organizzarle e annotarne i risultati, potete provare la nuova versione beta di WineBook 1.1a2.

I requisiti di Mac OS X. (Roberto Rota)
Apple ha pubblicato una pagina dove vengono specificati i requisiti minimi per l'installazione di Mac OS X. Da notare lo spazio minimo disponibile di 1 GB e i 128 MB di RAM richiesti. Secondo Apple le schede di aggiornamento di terze parti non sono supportate.

Aggiornata AppleStock. (Roberto Rota)
L'amico Salvatore Facineroso mi comunica di aver aggiornato la sua rubrica AppleStock, dedicata a tutti coloro che seguono con attenzione le vicende finanziarie di Apple:

"Settimana dura per tutto il listino tecnologico (commento ) che ha chiuso le contrattazioni con un venerdì semi-nero. Il Nasdaq ha, infatti, perso più del 4%. Malgrado l'aria che tira il titolo AAPL ha retto bene il colpo. L'andamento settimanale ha visto la quotazione sforare il tetto dei USD 22.00, per poi rientrare ed andare a chiudere a poco sotto i USD 21.00. Probabilmente le aspettative degli analisti che hanno assistito al consueto meeting con i big di Apple erano troppo elevate (leggete la sezione dedicata a "Che aria tira?"), un po' come era successo durante il Macworld di gennaio 2001. I pareri degli analisti..."
(
Continua su AppleStock...)

Rilasciato AdobePS 8.7.1 (Roberto Rota)
Adobe ha rilasciato la nuove versione di Adobe PS 8.7.1, driver di stampa PostScript. La nuova versione risolve alcuni problemi delle precedenti ed è compatibile con Mac OS 9.1. Qui l'elenco delle versioni scaricabili e questa la pagina per la versione italiana.

YSpeak per disabili. (Roberto Rota)
Michele Neri (ricordate la rubrica FutureBASIC poco sopra?) mi segnala un'importante applicazione realizzata con FutureBASIC per agevolare utenti disabili:

"Volevo anche segnalarti una notizia (non molto recente a dire il vero) di un importante programma in FB:
YSpeak è un programma gratis per utenti disabili motori e verbali.
E' progettato per assistere la comunicazione in una varietà di modi, riducendo l'input dall'utente al minimo.
YSpeak è ideato per girare sul portatile Apple iBook, che è sia economico che ideale per il compito. YSpeak girerà su qualunque Macintosh portatile, iMac o da scrivania che abbia una risoluzione di schermo minima di 800 x 600 pixel.
Nel gennaio 2000, all'autore di YSpeak, Phil Yates, fu diagnosticata la Malattia dei Motoneuroni (anche nota come Sclerosi Amiotrofica Laterale - ALS, malattia di Lou Gehrig o Maladie de Charcot) Phil ha avuto l'esordio bulbare della malattia, e questo significa che la sua capacità di parlare è stata colpita per prima.
YSpeak non funziona su PC-Compatibili, o sotto alcuna variante di Microsoft Windows, e non sarà convertito per fare questo.
Michele Neri"

Le novità de ilMac.net (Roberto Rota)
Nuovo aggiornamento da segnalare per gli amici de ilMac.net, in particolare vi consiglio l'articolo che parla di come difendersi dalle e-mail anonime indesiderate:

"Cari amici, oggi su ilMac.net potrete trovare due nuovi articoli, uno dei quali continua la serie di articoli riguardanti le FLAT e il risparmio telefonico nei collegamenti ad Internet, mentre il secondo articolo vi spiegherà come rintracciare e punire coloro che si divertono ad inviare e-mail anonime, magari con allegati pericolosi, all'interno di questo secondo articolo troverete un approfondimento su alcune e-mail, che circolano in Rete ultimamente, con degli strani allegati .exe .
Buona lettura"

Pensieri sulla NewEconomy... (Roberto Rota)
Tiziano Dal Farra ha scritto alcune considerazioni sul fenomeno NewEconomy. Inizia con "Spesso resto interdetto leggendo le notizie riguardanti la "New Economy". Scarrettate di miliardi (in $) a pioggia or qui, or lì. Acquisizioni, fusioni, StartUp nate dal nulla (o quasi) che in tre giorni schizzano alle stelle, aziende apparentemente solide che in tre giorni schizzano alle stalle. Non capisco un granché del perverso meccanismo che tiene in piedi e gonfia la baracca, ma un paio di domande me le sono poste."
Continua su "
NewEconimy. Brrrrr..."

Mini-dossier: oggi si (s)parla di Microsoft. (Roberto Rota)
Il "nostro" Tiziano Dal Farra, i più attenti lo avranno certo capito, non ha il cuore tenero con l'azienda di Bill Gates e non perde occasione per parlarne, a volte più seriamente, a volte meno.
Nel fine settimana Tiziano mi ha mandato un bel po' di materiale, tanto da farmi pensare che valesse la pena di raccoglierlo in una specie di mini-dossier, che trovate qui di seguito. Ogni commento è ben gradito:

"Metastasi" Windows ?
In un documento del 1999 di Gartner Group - un autorevole studio di consulenze finanziario U.S.A.- troviamo all'interno di un rapporto previsionale sulla competitività di "Linux verso il monopolio Windows" una definizione interessante:
http://www.gartnerweb.com/public/static/hotc/hc00083186.html
Passaggio chiave:"Windows has achieved a level of nonsubstitutable infrastructure (see Note 1) and is tightly linked with hardware and peripheral vendors as well as independent software vendors".
("Windows ha raggiunto una posizione di insostituibile infrastruttura (vedi nota 1) ed è strettamente legato a venditori di computers e periferiche così come ad aziende indipendenti venditrici di software").
Nota 1 Infrastruttura insostituibile * Alti costi per la sostituzione (qui si intende 'sostituzione con altro OS') * Standardizzazione totale o quasi all'interno di una azienda * Forte supporto da terze parti/venditori * Fa da tecnologia di base per altri servizi/applicazioni Esempi di queste includono il protocollo TCP/IP, la modalità di trasferimento dati asincrona su rete (ATM), e-mail, applicazioni integrate per ufficio.
Research Note Technology 28 September 1999
Il lato interessante è che un rinomato studio di consulenza del calibro di Gartner afferma tranquillamente che M$ "è" un monopolio, al punto che la sostituzione con altro è virtualmente impossibile.
Correva l'anno 1999.
Non essendo questo il tema della ricerca, Gartner sorvola giustamente sul particolare che tutte le applicazioni citate ad esempio di insostituibilità hanno provocato a innumerevoli aziende per il 'neo' della comune base operativa Win danni economici in termini di perdite o sottrazione di dati, crash, virus, etc. spesso superiori all'importo da stanziare per rimpiazzare non solo la infrastruttura portante 'bacata' di serie, ma anche le macchine che la contengono.

M$ cerca il suicidio?
Da: "OS Opinion" (In inglese) :
http://www.osopinion.com/perl/printer/7083/ Brevemente: un interessante analisi di Daniel Loebl sulle contraddizioni di M$.
Prendendo ad esempio il recente guaio DNS occorso alla compagnia, egli evidenzia che M$ a volte rischia grosso. Trascinando con sé la sua utenza.
"Microsoft will learn from its mistakes. The DNS problems, embarrassing as they may be at this moment, will provide more experience to Microsoft programmers on how to improve their own systems. In doing so, Microsoft programmers will feed the contradiction embedded in the Microsoft corporate strategy.".
Peccato solo che l'utenza Win sia ignara di questi eventi e in fondo se lo merita. Ne sappiamo in merito più noi su questi argomenti che loro. Eppure, il Web è lì...
Altro articolo interessante sul tema ".NET": JUMP? (o meglio... WUMP?)
http://www.osopinion.com/perl/printer/7085/ L'acuto Tom Nadeau conforta la tesi da me segnalata (a firma Michael Skinner) e dice la sua sul fenomeno delle migrazioni progettate da Bill. Da gustare.
Lealtà verso i consumatori.
Un recente articolo su Jobs (in riferimento anche alla notizia del rimborso agli acquirenti della beta di OS X, dico io). La serietà di fondo dimostrata da Apple viene riconosciuta anche da alcuni analisti finanziari che raccomandano l'acquisto dei titoli azionari della Mela, perché ritenuti un investimento solido.
http://www.cnn.com/2001/TECH/computing/02/01/apple.strategy.reut/index.html

Vuoto mentale? Un virus Taricone si è infilato nel mio HD?
I.E. 5.0 per Mac contagiato dalla nullità del 90% dei programmi TV?...
Avvisi "Fai da te"...
(Cliccare su O.K. non sempre riesce facile. Cosa avrò comunicato a I.E.?)

M$ alza il tiro sul giudice
Sono tornato sulla notizia del nuovo attacco al giudice T.P.Jackson da parte di Microsoft.
Questo prende la forma di un esposto in cui si chiede la ricusazione del giudice perché (a detta dei legali di Bill) Jackson avendo detto ad uno scrittore nel corso di alcuni colloqui che riteneva di aver capito cosa c'era sotto la storia di Microsoft, ha dimostrato così la propria animosità verso la stessa. Di conseguenza si gettano le basi per attenuare le conseguenze della storica sentenza di condanna per Redmond facendo leva su queste affermazioni.
Ho approfondito l'argomento ed ho trovato e letto questi articoli:
http://www.theregister.co.uk/content/4/16455.html (L'originale) e http://www.nytimes.com/2001/01/30/technology/30SOFT.html (Più dettagliato).
Micro$oft afferma in sostanza che Jackson è "fortemente avverso e di conseguenza la sua sentenza è inquinata da questo". Usano altresì alcuni esempi presi dal libro che ne è stato tratto.
E che troviamo qui recensito:
http://www.nytimes.com/books/first/a/auletta-world.html "The World War 3.0" WORLD WAR 3.0 Microsoft and Its Enemies.
By Ken Auletta.Illustrated. 436 pp. New York:Random House. $27.95.
E qui troviamo entrambi i libri usciti sul caso Gates:
http://www.nytimes.com/books/01/02/04/reviews/010204.04liptakt.html
Il giudice Jackson viene invece descritto come persona corretta e capace. Forse non il più adatto per il caso assegnatogli perché usa raramente il computer e non aveva troppa esperienza in leggi antitrust. Comunque, gli viene riconosciuto (negli articoli come nei libri) di aver condotto il processo brillantemente, di aver dato ottima prova di competenza ma soprattutto di pazienza sovrumana nel sopportare la ingenuità e il "candore" incredibile sfoderate da William Gates e dalle sue truppe durante gli interrogatori. Esempi di questo atteggiamento sono qui:
http://www.nytimes.com/library/tech/98/11/biztech/articles/03text.html
(Storica la registrazione video - 3 novembre 1998 - dell'interrogatorio di Bill dove l'imputato, invece di rispondere a domande precise (del genere "sì" oppure "no") si è perso in estenuanti quanto incredibili divagazioni sui significati di termini come "molto", "qualche" e "mai". Abbondano invece i "non so", "non ricordo" e i "non sono sicuro").
Ben povera figura, il Bill. In tutti i sensi, tranne uno.
L'altro libro è PRIDE BEFORE THE FALL The Trials of Bill Gates and the End of the Microsoft Era.
By John Heilemann.Illustrated. 246 pp. New York:HarperCollins Publishers. $25.
Io non giurerei sulla 'fine' dell'era Micro$oft.
La
Ziff Davis offre qui numerosi links di approfondimento....
Nonchè la cronologia degli
eventi chiave del procedimento tra il 'gigante' M$ ed il suo Governo:
http://www.nytimes.com/2001/02/03/technology/03SOFT.html (La ricusazione di M$)
http://www.theregister.co.uk/content/6/16610.html (Epifania... a sorpresa per M$?)
In italiano, un servizio sul Bill in visita a Roma.
http://www.cnnitalia.it/2001/TECNOLOGIA/01/30/gates/index.html
La giornalista riferisce inoltre quello che pensa il Nostro sulla vicenda in corso.
Ed anch'io scrivo a mia volta due righe sul Nostro (vedi:Carità pelosa):
http://punto-informatico.it/p.asp?i=34830

Il lupo perde il pelo ma...
Ho pescato un interessante articolo inerente al procedimento Vs. Micro$oft:
http://www.osopinion.com/perl/printer/7007/
Michael Skinner (nomen omen, significa "scorticatore"...) anticipa la strategia di Redmond.
La nuova impresa di Bill si chiama ".NET". Nessuno ha ancora capito bene di che si tratti, non essendo stata divulgata nei dettagli dal marketing M$. Qualcosa però è possibile capire analizzando almeno 'una' componente di questa tecnologia. Il potere di M$ deriva dal fatto di controllare la piattaforma Windows. Ora, come tutti sanno, il tentativo da parte della legge è quello di delimitare questo potere. Se il ricorso di M$ fallisce, essi verranno separati in due compagnie: una con Windows da una parte ed un'altra con tutto il resto. L'idea è che quella senza monopolio Windows dovrà competere da sola senza le sinergie attuali tra la azienda 'applicazioni' e quella che gestisce l'OS.
Adesso, Micro$oft sta tentando di fare di .NET la sua prossima piattaforma di monopolio.
.NET è ideata, in parte, per essere un obiettivo 'indipendente dalle piattaforme' per gli sviluppatori. La via principale per raggiungere l'obiettivo è la transizione della loro proprietà intellettuale in una completa piattaforma di sua proprietà.
Java, a cui parti di .NET sono spesso paragonate, dimostra questo approccio. Sia Java che .NET offrono agli sviluppatori la maggior parte di quello di cui hanno bisogno per scrivere le applicazioni, come modi per interagire con l'hardware, visualizzare con lo schermo ed eseguire altri comuni e ben definiti compiti. In questo modo, Java e .NET sono a grandi linee paragonabili a Windows nei servizi che offrono ai programmatori.
Mike dice di essere rimasto confuso quando lesse una parte del contratto stipulato da M$ in occasione di un suo recente investimento in Corel. Il contratto prevede che Corel esegua la localizzazione di .NET su Linux "se e quando M$ lo richiederà".
Ma M$ vuole o no .NET su Linux? E se lo vogliono, perché allora non farlo diventare parte del contratto? Altrimenti fincludere entrambe le possibilità? Mike aggiunge che per una compagnia disinvolta come M$, appare strano che una strategia importante ed a lungo termine venga lasciata nell'incertezza. Gates stesso ha affermato che .NET è una cosa su cui M$ punta molto. Come fanno a mostrarsi incerti?
Mike è dell'opinione che il porting su Linux ora non sia una buona idea, a prima vista.
Se Linux avrà .NET, diventerà un concorrente temibile per Windows, in quanto sarebbe in grado di far girare Office. Che motivo ci sarebbe allora per indebolire così Windows?
Portare .NET su Linux è un passo falso per M$, almeno adesso. Ma se il ricorso fallisce e M$ verrà divisa, allora tutto cambia. M$ con .NET ha creato una nuova piattaforma che controlla e da tenere in stretto contatto alla sua divisione applicazioni. M$ non può essere sicura di quando volere .NET su Linux poichè il procedimento legale è ancora in corso. Ma se e quando la compagnia sarà divisa, Mike dice di aspettarsi la versione di .NET su Linux eseguita dalla divisione Linux di Corel (o dei suoi nuovi clienti di riferimento) a 'stretto giro di posta'.
Ovviamente, c'è molto di più da dire su .NET. M$ desidera rendere appetibile ai programmatori la piattaforma e stimolarli a scrivere applicazioni dedicate. M$ ha dedicato a sua volta molte energie su VisualStudio.NET, per rendere più facile la scrittura di questi programmi.
Questo è indirizzato specificamente a quelli che già usano strumenti Micro$oft per lo sviluppo. La compagnia si è prodigata anche per avere molti linguaggi di programmazione con obiettivo .NET; gli sforzi con Mercury e ActiveState ne sono degli esempi. Hanno pure creato un nuovo linguaggio, C#.
Insieme, questi fattori allargano la potenziale base dei programmatori .NET.
Il resto è intuibile. Molti programmatori significano molti programmi su .NET e significa che molta gente deciderà di usare .NET sulle proprie macchine. Chiunque controlli .NET disporrà di un enorme potere di mercato nell'industria del software. Microsoft ha messo a disposizione parti del codice di .NET al pubblico. Questo non vuol dire che ne darà anche il controllo. Microsoft è molto brava ad 'assorbire ed allargare' gli standards pubblici e molte parti di .NET probabilmente rimarranno estensioni proprietarie all'interno di standards pubblici. .NET, quindi, rappresenta per M$ una opportunità di controllare un pezzo critico di software che permette ad altri programmi di girare - anche dopo 'divisa' - e le permetterà di sfruttare questo controllo a beneficio delle sue applicazioni ed a spese dei suoi concorrenti.
A qualcuno di voi ricorda qualcosa?

Per ricordare...
Nel filone della memoria ed avvicinandosi la data della sentenza che dovrebbe confermare la condanna di Microsoft per condotta predatoria, ho pensato di proporre un paio di links. Serve per rinfrescarsi le idee e sapere cosa c'è in ballo ed ha portato a questo.
La Storia siamo (anche) noi.

http://www.vcnet.com/bms/ Boycott (serenamente) M$! Sito stagionato da centellinare (in inglese).
Da leggere in particolare le note "quotable" sul lato destro delle pagine. Meticoloso.
Militanti in rete (meno sereni):
http://www.tmcrew.org/csa/l38/multi/microsoft/index1.htm Diversi links tra cui (importante) uno che rimanda ad un magistrale articolo di Carlo Gubitosa di PeaceLink. Leggetelo qui.
Storia di un monopolio:
http://www.kontrokultura.org/archivio/msmonop.html
La vera storia di Internet:
http://www.apogeonline.com/apogeo/Articolo.po?Cod=199910070101
Jobs & Wozniak:
http://www.apogeonline.com/apogeo/Articolo.po?Cod=199912230101
Il "Gates pensiero":
http://www.apogeonline.com/apogeo/Articolo.po?Cod=200101310101
Buona lettura!

 

Sabato 03 febbraio, ore 18:50

Mini aggiornamento del sabato, per gli irriducibili del web.
Anche se a voi sembra tutto uguale, sto lavorando "in profondità" per rendere Tevac.com sempre più all'altezza delle vostre aspettative, spero di riuscirci. Intanto, se volete, ho rinnovato la pagina delle mailing-list italiane sul mondo Macintosh correggendo alcuni piccoli errori, ma non è l'unica modifica, cercate bene...
Ci sono anche delle novità più significative, vediamo se siete bravi le scovate da soli, altrimenti aspettate l'edizione di lunedì...
Roberto Rota.

Apple restituisce il "maltolto" (Roberto Rota).
In tempi non sospetti mi ero "lanciato" contro il costo di Mac OS X beta pubblica, a mio avviso immotivato e che non metteva in buona luce l'azienda di Cupertino. A distanza di qualche mese mi hanno dato indirettamente ragione, inviando un buono sconto sul'acquisto di Mac OS X agli utenti (per ora americani e giapponesi) che hanno comperato regolarmente la beta.
Brava Apple, un gesto che sarà apprezzato sicuramente!

OneApp Slide Show 5.6.6. (Roberto Rota)
Jessica Tomati mi informa che è disponibile per il download la nuova versione di
OneApp Slide Show 5.6.6, aggiornamento minore correttivo per alcuni piccoli problemi riscontrati con le precedenti versioni.
Download ed informazioni sul sito di
OneApp Software.

Nuova scheda audio FireWire. (Roberto Rota)
Gli appassionati ed i professionisti di audio apprezzeranno questa news che mi invia Gianluca Anselmi, che ringrazio:

"Vi segnalo l'uscita di una scheda audio eccezionale per Mac (iMac e iBook compresi). Si tratta della MOTU 828
E' una scheda che utilizza il protocollo FireWire con una risoluzione audio massima di 24 bit e 48 MHz.
Possibilità di connettere 8 in e 8 out analogici (2 mic preamp), input e output digitali ADAT (8 ch) e spdif (2 ch: L+R), per un totale di 18 canali da utilizzare contemporaneamente (in e out) Viene fornita con il software AudioDesk, ma funziona anche in modalità ASIO (Logic, Cubase, Digital Performer...).
Con il particolare sistema CueMix Plus del quale è dotata la scheda è possibile azzerare i tempi di latenza.
Trovate le specifiche complete sul sito
MOTU"

Vuota il cestino, disponibile in PDF (Roberto Rota)
L'amico Valter Toni mi informa che è possibile fare il download del PDF di "
Vuota il cestino", una sua simpatica pubblicazione che, nonostante l'età, risulta essere ancora molto attuale, pregna di filosofia "Think Different" ancor prima che il fortunato motto di Apple si diffondesse tra i Mac-lovers.

PowerRIP 5.6.1  (Roberto Rota)
Da iProof è disponibile l'aggiornamento per
PowerRIP 5.6.1, RIP di stampa professionale per stampanti a getto di inchiostro come Epson e HP.

Su Internet con Mac e ADSL (Roberto Rota)
ADSL dalla A alla L Su Internet con ADSL, è un interessante articolo de ilMac.net dove dicono:

"Avremmo potuto descrivervi tecnicamente l'ADSL, ma abbiamo pensato che in fin dei conti la cosa che veramente interessa a tutti noi è "Come faccio per avere l'ADSL a casa mia? Con che velocità navigherò dopo?" così ci siamo rivolti a chi l'ADSL ce l'ha già chiedendogli di raccontarci la sua avventura. Un'ultima cosa, badate bene che questo è un caso e non la regola per l'ADSL, ciò significa che potreste trovare situazioni migliori ma anche peggiori sia con questo che altri provider."

NetBarrier 2.0 (Roberto Rota)
Intego ha rilasciato
NetBarrier 2.0, nuova versione del personal firewall per proteggere il proprio Mac da intrusioni indesiderate, vandalismi informatici ed altri brutti scherzetti che possono capitare a chi è speso collegato su Internet.

OpenGL 1.2.1 in italiano (Roberto Rota)
Mi scrive Rocco Stilo, che ringrazio, per informarmi del rilascio in italiano di OpenGL 1.2.1:

"Hello, folks! Se volete scaricare il software di cui al titolo, recatevi a questo indirizzo (download diretto).
Buon download!
Ciao"

 

Venerdì 02 febbraio, ore 03:25

Aggiornamento lampo...
Venerdì più che mai tranquillo, poche cose di rilievo da segnalare ma se proseguite ieri sera il Volpino, prima di partire per il suo meritato fine settimana capitolino, ha lasciato abbastanza materiale per non annoiarsi troppo, ma vediamo di non rendere vana la vostra visita.

Vista la calma apparente, potreste approfittare di questo tempo per fare qualcosa di utile e costruttivo, come ad esempio un bel backup dei vostri dati più importanti. Ogni quanto fate un backup, e quando è stata l'ultima volta?
Ho già capito, una buona parte di voi rientra nella categoria "sciagurati" che ha deciso di esplorare per la prima volta tutto il mondo delle imprecazioni più volgari al primo crash serio del disco rigido...
Io adotto un sistema semplice: ogni sera, quando rientro, collego il mio fido iBook alla rete domestica, dove il mio altrettanto fidato 9600/350 non aspetta altro, e ad una certa ora un'applicazione di sincronia cartelle si mette al lavoro.
Tutti i miei preziosi documenti vengono duplicati sul 9600, dalla posta elettronica ai preventivi dei clienti, agli appunti che via via prendo per le edizioni successive di Tevac, con tanto di verifica che la copia sia stata eseguita fedelmente.
Io utilizzo un secondo computer, ma non è detto che sia necessario: basta un disco esterno, uno qualsiasi removibile come Zip o Jaz, un masterizzatore riscrivibile o meno o qualsiasi altro supporto abbastanza capiente.
Per quello che riguarda il software potrebbe essere utile il semplice "Sincronia cartelle" del Mac OS, ma per cercare qualcosa di più performante il mondo dello shareware offre parecchie alternative tra cui
FoldersSynchronizer, Synchronize! e Synchronize! PRO e Drag'nBack, tanto per citarne alcuni.
Meglio pensarci oggi che imprecare domani, no? O se preferite, un backup al giorno toglie il medico (quel Doctor Norton che non sempre riesce a fare miracoli) di torno...
Roberto Rota

LeoSpace NEWS (Roberto Rota)
Nuove segnalazioni e tanti spunti per giocare con il Mac nella rubrica LeoSpace curata da Leonardo Perrone:

Contrordine compagni! VPC è a posto... (Roberto Rota)
Su
MacFixIt la notizia della conferma da parte di Connectix che le due versioni dell'aggiornamento di Virtual PC 4.0.1, comparse a distanza di pochi giorni l'una dall'altra e che hanno fatto credere a tutti che la prima fosse in qualche modo da non utilizzare, sono in realtà identiche, e che chi ha effettuato l'aggiornamento con la prima versione rilasciata non deve rifarlo con la seconda.

Come evitare i virus. (Roberto Rota)
Rubo questa chicca dalla mailing list informativa di
Active, curata dal simpatico Livio Valdemarin, che sono sicuro non me ne vorrà.

"Sappiamo che la rete è infestata da virus informatici, ma, adottando alcune precauzioni, è possibile evitarli. Il Quotidiano pubblica il Decalogo, ovverosia 10 regole utili per difendersi dai virus.
I suggerimenti sono abbastanza semplici da osservare e vanno dall'utilizzo delle patch di sicurezza rilasciate da Microsoft per MS Outlook , all'evitare l'uso di allegati nelle spedizioni di e-mail e tanto più evitare di aprire quelli che arrivano. Non ci si deve poi fidare dell'icona che rappresenta l'allegato: potrebbe non corrispondere al vero contenuto del file. Ovviamente evitare di scaricare allegati quando arrivano da sconosciuti. Non viene invece menzionata una regola fondamentale: se possibile usare un sistema operativa immune alla maggior parte degli attacchi: Mac OS."

Nuovi driver per SkyLINE. (Roberto Rota)
Da Farallon la nuova versione 2.2 dei driver per le schede PC Card e PCI
SkyLINE 11Mb Wireless.

Avete tempo per leggere? (Roberto Rota)
Allora provate a dare un'occhiata a questa pagina del sito di
MacWorld Italia, è probabile che vi siate persi qualche articolo molto interessante.

Restate sintonizzati, nel fine settimana è molto probabile che ci saranno succulente novità su queste pagine.
Roberto Rota.

 

01-02-01, ore 21:38

Prima di lasciarvi nelle amorevole mani del Robertone vostro, ancora qualche notizia...
Il vostro amato Volpino, con la morte nel cuore vi lascia per un fine settimana: stacco per qualche giorno e vado a visitare le mostre di K. Haring e di Caravaggio nella Città Eterna... Passate un buon WeekEnd!

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Cro Mag Rally (Games), Tickle Inn at Cape Onion (Landscapes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Aggiornato il client Vicomsoft FTP. (Daniele Volpi)
La versione 3.1.3 del client FTP è già disponibile direttamente dalla Vicomsoft [1.4 MB]. L'update include nuove funzioni e diverse correzioni di mantenimento per il programma. L'applicazione è un programma stand-alone per il trasferimento di file fra Mac e server TCP/IP FTP. Tutte le versioni del client supportano trasferimenti interattivi di file e di directory, singoli o multipli, utilizzando il drag&drop. E' anche supportato il Text command mode. Con questo aggiornamento l'FTP Client ora consente la selezione di elementi multipli per la modifica utilizzando l'editor di testo BBEdit. Il programma avverte l'utente nel caso si cerchi di trasferire elementi già presenti nel punto di arrivo ed una nuova opzione "Reveal In Finder" è stata aggiunta alla lista presente nei menu contestuali. E' stato anche riprestinato il BookMarks menu.

Rilasciata nuova beta di ICQ. (Daniele Volpi)
ICQ è uno strumento per Internet della Mirabilis che informa automaticamente gli utenti di coloro che si trovano "in linea" in un determinato momento e consente loro di mettersi in contatto direttamente. Il programma lavora in background, consuma una limitata quantità di memoria e di risorse Internet. La beta dell'ultima versione include piccole differenze rispetto alle release precedenti e presenta minime modifiche nell'interfaccia. La nuova versione 2.5B è disponibile direttamente presso la home page della Mirabilis.

Modem Magic 4.5. (Daniele Volpi)
Macntosh.com ha rilasciato una grande quantità di driver per modem, oltre 200, destinati all'ottimizzazione dei dispositivi 56K o ISDN e dei nuovi ITU 56K Standard V.90/ITU V.92/V.44 su Mac, migliorandone l'affidabilità e la velocità di connessione. I drive del pacchetto Mac aRa Modem Magic 4.5 sono aggiornati agli standard ITU 56K V.90, ITU V.92/V.44, rendendoli ancora più compatibili con i sistemi dei provider. Il programma costa 40$.

FontDoctor 4.5. (Daniele Volpi)
FontDoctor, un'applicazione software per la diagnosi e la riparazione dei problemi dei font sui nostri sistemi, è stata aggiornata alla versione 4.5. La nuova release aggiunge una grande quantità di nuove caratteristiche e di funzioni aggiornate, inclusi diversi metodi per la riparazione delle tabelle dei font danneggiate (kerning, glyph width, etc.), per la correzione dei conflitti fra gli ID dei font, per risolvere il problema dei font duplicati e così via. La finestra definita Expert Options consente ora il pieno controllo e la configurazione dei processi di diagnosi e riparazione. FontDoctor per Macintosh è in grado di diagnosticare e riparare font d'annata e convertirli in un formato più moderno, trasformazione necessaria per l'utilizzo di tali font in programmi come QuarkXPress e nel prossimo MacOS X. L'applicazione supporta file TrueType, PostScript Type 1, PostScript Type 3 e Multiple Master. Il programma costa 70$ e può essere scaricato direttamente del sito Web della Morrison SoftDesign.

Nuove Til dalla Apple. (Daniele Volpi)
Alcune Til che vi possono interessare:

L'agiornamento al Server corregge il bug fra MacOS 9.1 e Citrix. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala che un upgrade al server Citrixrisolve il problema di conflitto video fra MacOS 9.1 ed il client Citrix.

Button Builder supporta MacOS X. (Daniele Volpi)
RealMac Software ha rilasciato Button Builder 1.5 [vers. 8/9 - 1.1 MB], uno strumento per la realizzazione di bottoni per siti web e progetti multimediali, sotto MacOS 8, 9 e MacOS X. Conosciuto come Aquamatic, Button Builder consente di configurare tutti i parametri dei bottoni che desideriamo realizzare, incluse le dimensioni, le opzioni ed i colori. Il lavoro può essere esportato nei formati JPEG, PNG, TIFF, PICT, BMP, QuickTime ed altri. L'aggiornamento via rete dei bottoni è supportato. Inoltre, un sistema di plug-in consente di aggiungere i propri bottoni. Button Builder è un prodotto shareware e costa 10$; il programma richiede un qualsiasi Mac con MacOS X o MacOS 9.0, CarbonLib 1.1 e QuickTime.

Nuovi premi per i prodotti Apple. (Daniele Volpi)
Quattro prodotti Apple conquistano l'Industry Forum Product Design Awards Top 10 per il 2001. I prodotti sono: Power Mac G4 Cube, Apple Cinema Display, Apple Pro Mouse e l'Apple Pro Keyboard. L'iMac, iBook, Studio Display, iSub ed i Pro Speakers hanno conqistato premi presso l'Industrie Forum Design di Hannover.

MacHTTP.Org. (Daniele Volpi)
MacHTTP.Org è un sito dedicato al supporto ed alla continuazione nello sviluppo del primo server per Mac, MacHTTP. Una nuova versione del programma, MacHTTP 2.3b1, è disponibile, con l'aggiunta di alcuni piccoli miglioramenti nella performance e la correzione di alcuni bug. [500 KB]

Nuova versione dello Stealth Serial Port. (Daniele Volpi)
GeeThree ha iniziato la distribuzione del suo Stealth Serial Port (50$) per i sistemi PowerMac G4 del 2001.

Aggiornato Snitch. (Daniele Volpi)
Nifty Neato Software ha distribuito un aggiornamento per Snitch, la sua utility da 20$ per il potenziamento della finestra Informazioni, che aggiunge la compatibilità con MacOS 9.1.

Immagini per le nostre scrivanie. (Daniele Volpi)
Daze of Our Lives presenta una serie di desktop pictures, basate sulle illustrazioni del secolo scorso.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Maxon ha rilasciato una preview del combo Cinema 4D XL/BodyPaint per MacOSX. La suite include Cinema 4D, in pakage dedicato al 3D-modeling, animazione e rendering insieme a BodyPaint 3D, l'applicazione per il painting 3D painting che consente la creazione di texture dettagliate. [8.7 MB]

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Giovedì 01 febbraio 2001; ore 04:30

L'Internet "all'italiana" avanza minacciosa.
Leggo sul "pensierino" giornaliero di Punto Informatico che il decreto legge Passigli è stato approvato al senato, e che ora ritorna alla Camera per eventualmente diventare legge.
Ma di cosa parla questo DDL Passigli? Anche di Internet, ed in particolare di domini.
Se il decreto passerà così come è scritto ora, verrà istituita una vera e propria anagrafe dei domini italiani, che verificherà tra le tante cose che il dominio registrato venga utilizzato entro poche settimane, altrimenti sono multe.
Ma il bello deve ancora venire: i domini italiani dovranno corrispondere al nome del registrante o della sua attività, niente nomi di fantasia, e questo sarà valido anche per i domini già esistenti.
Appiattimento totale, sono sempre più sconcertato...
Roberto Rota

Netopia e Farallon di nuovo riunite? (Roberto Rota)
L'amico Vito Parisi, che ringrazio, mi informa che
Farallon e Netopia stanno per tornare assieme. Infatti Proxim, che ha acquisito Farallon la scorsa estate, ha annunciato l'imminente acquisizione anche di Netopia. La storia dei due marchi, molto noti nel mondo del networking su Macintosh, continua perciò ad incrociarsi. Nel 1997 Farallon cambiò nome in Netopia, ampliando il suo raggio di azione ad Internet e le evoluzioni della rete ad essa connesse, e nel 1998 la parte dell'azienda legata alle schede di rete per Macintosh si staccò con il marchio Farallon. Il prodotto software di punta, Timbuktu, restò con il marchio Netopia come lo conosciamo noi ora.
In Italia, i marchi Netopia e Farallon sono distribuiti da
Alias di Udine.

Ordine dei Giornalisti (Tiziano Dal Farra)
"Informazione" 2: Più libertà nel Web.... (Kramer contro Kramer)
Questo articolo che appare sul sito dell'ANSA contraddice in qualche misura la impostazione del DDL al vaglio del parlamento di norme 'restrittive' verso i siti web che offrono informazione senza la pastoia anacronistica del cosiddetto "Albo dei Giornalisti".
Chi ci capisce qualcosa è bravissimo, (la mano destra non sappia cosa fa la sinistra?)
Mettetevi d'accordo, o mettetevi in contatto e fateci sapere...

Apple monterà Nvidia al posto di ATI (forse) (Tiziano Dal Farra)
Sull'argomento in oggetto, su cui si trova ampia eco nei vari siti per Mac, maggiori informazioni in questa pagina:
http://www.theregister.co.uk/content/39/16492.html

Su Connectix DoubleTalk 1.0... (Roberto Rota)
Daniele D'Andreti mi fa notare, riguardo la recensione di DoubleTalk 1.0 del Dottor Sinclair pubblicata ieri, che le stampanti gestite dall'utility di Connectix devono essere necessariamente PostScript, altri modelli non possono essere utilizzate.
Magari nei prossimi aggiornamenti potranno essere implementate...

Aggiornamento AppleShare IP. (Roberto Rota)
Apple ha rilasciato
AppleShare IP 9.0.4 Upgrade, che risolve le incompatibilità di AppleShare IP 6.3.1 e Macintosh Manager 1.3 se utilizzati con Mac OS 9.0.4.

Intego VirusBarrier 1.5.1 (Roberto Rota)
Aggiornamento per il software antivirus di Intego,
VirusBarrier 1.5.1, che garantisce la compatibilità con Mac OS 9.1 ed aggiunge migliorie e bugfix minori.
La nuova versione riconosce ed elimina 45 nuovi (per l'applicazione, non per il mondo Mac) tipi di virus.

Jam 2.6.2 (Roberto Rota)
Roxio ha aggiornato
Jam 2.6.2, nota applicazione ex Adaptec, che ora supporta la modalità "Burn-Proof" e comprende altre migliorie, tra cui la compatibilità con Mac OS 9.1.

GPRS, questo sconosciuto. (Roberto Rota)
Se vi interessa saperne di più sul futuro dei telefonini ed in particolare della loro integrazione con Internet, un interessante articolo sul tema è stato pubblicato da
MacWorld Italia.

Sanzioni salate per TLC fuori norma. (Roberto Rota)
Leggo su NetworkWorldOnline, per riprendere l'articolo segnalato ieri sulle norme da seguire per le telecomunicazioni, che per gli impianti fuori norma sono previste sanzioni mica da ridere... Ecco un anticipo di quello che scrive NWO: "Parla Eros Prosperi, vicepresidente vicario di Assotel, l'associazione degli utenti di telefonia e telematica.
Sulla questione dell'aderenza degli impianti di TLC e voce dati a determinati requisiti di legge abbiamo anche sentito l'opinione diretta dell'associazione di categoria Assotel, che raccoglie gli operatori di telefonia e telematica e numerosi installatori autorizzati. A esprimere il proprio punto di vista su questi temi è il vicepresidente vicario di Assotel, Eros Prosperi, al quale abbiamo anche domandato la natura e l'entità delle possibili sanzioni a cui può andare incontro un'azienda che ha un impianto di TLC non in regola..."
(
Continua su NetworkWorldOnline)