Vai alla versione corrente di Tevac, dove si parla di Apple, Macintosh, iPad, iPhone e Digital Lifestyle

 

Spigolando...

News di dicembre 2000

[ Ultimissime News ] [ Archivio mesi precedenti ]

 

Sabato, 30 Dicembre 2000; ore 05:47

Bentrovati, ancora poche ore per salutare anno, secolo e millennio, ancora qualche chilo di troppo da affrontare.
Probabilmente questo sarà l'ultimo aggiornamento del 2000, a meno di notizie particolarmente interessanti dell'ultima ora, e molti di voi avranno sicuramente cose ben diverse da fare, ma per quelli che nemmeno durante le feste comandate rinunciano a fare una capatina sui loro siti Mac preferiti, e non sono pochi a giudicare da quanti sono passati da queste parti il giorno di Natale, vorrei lasciarvi con abbastanza materiale per non annoiarvi.
Roberto Rota.

Natale non troppo felice per Newer, anzi, l'ultimo. (Roberto Rota)
Come molti di voi avranno già letto, Newer Technologies chiude i battenti, per bancarotta. Una notizia che su molti siti italiani è passata quasi inosservata, un trafiletto giusto per la cronaca.
E' triste pensare che un'azienda storica, che chiunque abbia avuto per la testa di accelerare un vecchio Mac c'ha fatto sicuramente almeno un pensierino, finisca nel dimenticatoio così, con poco più di un cenno.
Storiche le sue schede di accelerazione per i Mac dotati di slot NuBus, come pure le prime schede G3 per i PowerBook 1400, o come l'applicazione Guru, che ha consigliato su RAM e configurazioni chissà quanti utenti Mac in tutti questi anni.
Dopo i guai dell'azienda, ormai arrivati a triste conclusione, iniziano quelli che riguardano da vicino tutti quelli che hanno installato recentemente una scheda di aggiornamento processore: fino a quanto durerà l'aggiornamento dei driver?

Se si gioca con il Mac a Capodanno si gioca tutto l'anno... (Roberto Rota)
Aggiornamento particolarmente ricco su LeoSpace, la rubrica curata da Leonardo Perrone e dedicata ai giochi sul Mac. Se avete voglia di far fare un po' di festa anche al vostro fedele computer, quale modo migliore di un bel gioco?
Lo renderete felice, vi rilasserete, e passerete delle belle feste insieme :-)
Ecco i titoli principali di LeoSpace:

Aggiornamenti Antivirus. (Roberto Rota)
Da Symantec arrivano le definizioni dei virus di gennaio 2001 per i noti Norton Antivirus mentre da Intego arrivano quelle di VirusBarrier.

Aggiornamenti VST. (Roberto Rota)
Se disponete di una periferica VST, molto conosciute tra gli utilizzatori di PowerBook, sono stati rilasciati i seguenti aggiornamenti: VST FireWire Updater 2.2.2.1i, VST Flash Media Reader 1.0.1 e VST USB Floppy Drive 2.1.6.
Trovate tutto in questa pagina di download.

Nuova rivista sui DVD per Mac. (Roberto Rota)
Mi scrive Marco, che ringrazio, segnalandomi un avvistamento in edicola:

"Avete per caso curiosato nel sito dell'ormai quasi defunto Macintosh Magazine?
http://www.mix.it/macmag/macfirstdvd.htm
Una nuova rivista con allegato DVD rom.
Il problema è che non riesco a trovarla in edicola.
Ho scritto loro per chiarimenti.
Ciao
Grazie mille per il vostro lavoro e buon anno!!!
Marco"

Caro Marco, speriamo che la casa editrice non faccia fare a questa nuova rivista, anche se mi pare che si tratti di un DVD pieno di hareware e materiali multimediali orientati al mondo Macintosh, la stessa brutta fine di MacMag, che se ancora non è defunto sicuramente è in coma profondo, irreversibile.

A proposito di MacMag... (Roberto Rota)
Rifacendomi alla news poco sopra vi consiglierei, prima che sparisca ogni riferimento, di andare a vedere sulla pagina delle risorse di Macintosh Magazine perché sono pubblicati molti testi, tecnici e non, in formato PDF sugli argomenti più svariati.
Una risorsa importante, realizzata dalla vecchia ed indimenticata redazione, che sarebbe un vero peccato se andasse persa.

CharisMac Anubis Plus 3.18. (Roberto Rota)
Nuova versione, con supporto FireWire, della utility di formattazione e manutenzione dei dischi rigidi CharisMac Anubis Plus 3.18

Adobe Illustrator 9.0.2 (Roberto Rota)
Solo per la versione inglese, per ora, è disponibile l'aggiornamento alla versione 9.0.2 del noto programma di grafica vettoriale Adobe Illustrator (link per il download diretto, circa 3 MB)

iCab, nuova versione. (Roberto Rota)
Per gli estimatori di questo browser alternativo a Netscape ed Explorer, e non sono pochi, farà piacere sapere che è stato rilasciata la nuova versione di iCab 2.3.

Telecom in tribunale ed altre disavventure. (Roberto Rota)
Quando si tratta di Telecom Italia risulta veramente difficile riuscire a parlarne bene, anche sotto Natale, con tutti gli sforzi possibili e non per cercare di essere più buoni e tolleranti...

Risorse Mac italiane: Accomazzi.net (Roberto Rota)
Ci sono persone, nel mondo Macintosh italiano, che potrebbero raccontare la storia della mela nel nostro paese. Uno di questi è Luca "Akko" Accomazzi, giornalista e professionista del mondo Mac dalla prima ora.
In molti lo conoscono per la rubrica "Clipboard", che normalmente chiude ogni numero di MacWorld Italia. Personalmente lo ricordo da parecchi anni, cioè da quando la stessa rubrica vide la luce in forma di conferenza nelle BBS appartenenti al circuito OneNet Italia. Internet c'era solo per pochi, i modem andavano molto più piano di oggi. A quell'epoca ero molto attivo sul fronte BBS e l'avere in rete una conferenza moderata da Luca Accomazzi era già un vanto mica da ridere.
Assieme a pochi altri nomi, cito per tutti l'amico Lucio Bragagnolo, Akko è sicuramente una tra le voci più influenti e preparate del panorama editoriale Mac italiano, ed il suo sito web Accomazzi.net oltre che una risorsa è un archivio "storico" molto importante, visto che vi sono stati travasati molti degli articoli realizzati da Akko in tutta la sua carriera.
Oltre al sito, ben indicizzato e con funzionale motore di ricerca interno, Akko mette a disposizione una mailing-list molto frequentata e vivace dove è possibile interpellarlo su tutte le questioni che riguardano il Mac e dintorni.
Se volete un ulteriore salotto dove poter discutere del vostro computer preferito e del mondo che lo circonda, la lista di Accomazzi è sicuramente uno dei posti migliori.

Motociclisti buongustai... (Roberto Rota)
Il simpatico Adriano mi vuole prendere per la gola, peccato che non ho una moto, altrimenti...

Ciao, sono Adriano, macmaniac da qualche annetto nonché tuo o vostro fedele lettore.
Vista la tua dichiarata professione della fede eno-gastronomica, considerato che sei delle parti di Bologna, ti informo nel caso tu fossi pure MOTOCICLISTA, che qui a Bazzano (BO), esiste il gruppo EGER ovvero: Eno Gastro Erotic Riders.
Se ti puo' interessare fare belle gite in moto con ottime tappe eno-gastonomiche fammi sapere.
Cordiali Saluti Adriano
Buon fine e principio d'Anno!

[Press Releases] Oni sta arrivando...
Melaeffe informa che: "Dopo quasi 2 anni dalla prima presentazione, é stato ufficializzato il lancio di ONI, il titolo più atteso in assoluto nel panorama entertainment mondiale.
Per la prima volta in contemporanea su MacOS, PC e PSX2, a Gennaio sarà infatti finalmente disponibile anche in Italia.
Melaeffe.com é il distributore ufficiale esclusivo della versione per MacOS, che sarà commercializzata in versione localizzata in Italiano.
In anteprima é possibile scaricare una demo collegandosi a: http://www.macgamer.com/features/oni_demo/oni_demo.html
Maggiori informazioni su: http://oni.bungie.com/"

Iomega HipZip su Italia Mac. (Roberto Rota)
Claudia Carrera mi scrive per informarmi che sul sito ItaliaMac è stato recensito il nuovo riproduttore di musica MP3 di Iomega. Si tratta di Iomega HipZip, un dispositivo simile ad un Walkman che invece di utilizzare musicassette o MiniDisc registra tutto su dischetti chiamati PoketZip, i file vengono trasferiti sul riproduttore attraverso il connettore USB di cui ogni Mac dell'ultima generazione e' dotato.

Aspettando il terzo millennio, ed il numero 100... (Roberto Rota)
Sul sito di MacWorld Italia è iniziato il conto alla rovescia. Si aspetta come per tutti l'anno nuovo ma anche il nuovo numero della rivista, che uscirà con il numero 100 ben stampigliato e con il vestito delle feste, come si conviene in queste occasioni. Un numero 100 che, come si legge sul sito stesso rivista, sarà più ricco di pagine, di contenuti e di un sacco di cose di cui potete avere le anticipazioni del caso su MacWorld.it.
In attesa del numero 100 ma anche del nuovo millennio, MacWorld offre comunque interessanti curiosità e spunti di discussione:

Internet via satellite? Discutiamone... (Roberto Rota)
Siamo invasi da messaggi pubblicitari che ci invitano a provare l'ebbrezza della velocità di Internet tramite parabola, ovvero via satellite. La ditta NetSystem, che pubblicizza il servizio, è già salita agli onori delle cronache di queste pagine per il semplice fatto di non offrire un supporto per Macintosh, ma guardando bene gli spot si potrebbe pensare che l'informazione fornita sia abbastanza imprecisa.
Perchéimprecisa? Ve lo spiego subito e cerco di farlo nel modo più semplice possibile.
Innanzi tutto la pubblicità dice Internet a banda larga e dice pure che non serve una linea telefonica, ma basta una parabola e la scheda fornita. Non è esatto, non precisa che la linea telefonica non serve per il servizi minori della società, mentre per la navigazione su Internet pura il modem serve, eccome.
Per spiegarvi meglio devo cercare di farvi capire come funziona (naturalmente se scrivo qualche baggianata, i più esperti mi bacchettino pure).
Di base, ovvero solo con la parabola, il sistema è equivalente ad una TV satellitare, con servizi analoghi, tanti canali da scegliere ma si guarda solo ciò che viene trasmesso, come la Web TV.
Sempre solo con la parabola si può effettuare una simil-navigazione sul web, ovvero si può consultare il server proxy (o qualcosa di molto analogo) reso disponibile da System, denominato Web Casting. La navigazione riguarda però solo le pagine che vengono via via consultate dagli utenti "normali", pagine che vengono memorizzate sui server proxy di NetSystem.com per essere messe poi messe a disposizione degli utenti via satellite, al pari dei canali televisivi.
Ma si tratta semplicemente di consultare un elenco, come dei canali TV appunto, e di visitare quelli disponibili, per quanti possano essere.
Se per caso si decide di andare su un sito diverso, uno che non rientra nell'elenco dei siti forniti per la navigazione di cui sopra, ecco che scatta una richiesta vera e propria che non può essere effettuata se non con un modem tradizionale, e sulle pagine di NetSystem, alla fine, viene ben specificato.
Il funzionamento è semplice: l'utente clicca su un link o digita un indirizzo web, parte la richiesta via modem (si effettua una connessione telefonica), la risposta viene reindirizzata via satellite e l'utente la riceve tramite la parabola.
Questo appena descritto è l'unico modo possibile di andare veramente su Internet utilizzando una parabola.
E per Mac?
NetSystem non offre supporto per Mac, ma solo per Windows (attenzione, solo NT e 98 seconda edizione o superiori). Anche se mi è stato riferito che altre società, ad esempio in Germania, offrono soluzioni analoghe anche per Mac, il problema è che i requisiti di sistema per poter effettuare collegamenti di questo tipo su Mac non sono disponibili, a meno di non utilizzare utilities di terze parti.
In sostanza il sistema per funzionare deve poter avere un TCP/IP che possa lavorare su due "canali" distinti, ovvero deve sapere che per inviare richieste deve indirizzarle verso il modem, mentre per i dati in arrivo questi arrivano dalla scheda collegata alla parabola.
Mac OS (compresa l'attuale versione 9.0.4) non è in grado di operare in questo modo, ma vuole che il protocollo TCP/IP sia indirizzato verso un unico canale, modem, parabola o ethernet che sia. Questa limitazione verrà superata con Mac OS X.
Limitazione aggirabile con software di terze parti come IPNetRouter o simili.
Se vi interessa informarvi maggiormente, sull'argomento è disponibile un forum molto attivo all'indirizzo http://forum.leadernet.it/, con opinioni sul servizio interessanti quanto altalenanti.
Se invece avete delle esperienze o opinioni in materia, potete scriverle qui.

 

Venerdì, 29 Dicembre 2000; ore 12:12

In Edicola. (Daniele Volpi)

Internet news 1 - Gennaio 2001 - internetnews.tecnichenuove.com
Sorpresa! Internet News ha visto la luce o quasi. I programmi per Mac sul CD sono sensibilmente aumentati, l'impaginazione é migliorata ed i servizi sono carine, almeno nel numero di Gennaio. Se volete passare qualche ora a leggere potete dare una scorsa a questa rivista; il vostro volpino consiglia i servizi sulle comunità virtuali, sulla cultura open source e sui robot del futuro.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Muse on the water (Waterscapes), Versailles hall (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

La Newer cessa le operazioni. (Daniele Volpi)
Altro pezzo del mondo Mac che se ne va... La Newer Technology Inc., una compagnia famosa per la produzione di schede di aggiornamento per i nostri sistemi avrebbe cessato le proprie attività, con la seconda bancarotta della propria storia. Un vero peccato...

Nuovo aggiornamento per Illustrator. (Daniele Volpi)
Adobe ha postato un aggiornamento da 3.1 MB per Illustrator 9.0.2, sebbene il sito della Adobe non spieghi le novità della nuova release. Grazie alle pagine di MacInTouch apprendiamo che:

Nuova versione di iCab. (Daniele Volpi)
Disponibile la Preview Version 2.3 di iCab, il Web browser per MacOS e MacOS X. L'aggiornamento comprende una nuova caratteristica denominata 'Prefetch' capace di "lcaricare le pagine in background mentre iCab è occupato"; il programma presenta anche un migliore supporto perJavaScript ed una migliore stabilità con MacOS X. nei prossimi mesi è atteso il rilascio della versione definitiva del programma. [1.4 MB]

CDRecord per MacOS X. (Daniele Volpi)
Joerg Schilling ha iniziato a lavorare su di una versione alpha per la sua utility a linea di comando CDRecord per la realizzazione di CD-R su MacOS X attraverso drive CD-R SCSI. Una grande quantità di informazioni sul suo lavoro sono disponibili presso il suo sito in Rete. Fate attenzione e leggete con cura i file README associati al programmaper istallare ed utilizzare il programma con la beta pubblica di MacOS X. [47 KB]

ImageBuddy 1.2.0. (Daniele Volpi)
ImageBuddy 1.2.0 della KepMad Systems aggiunge un gran numero di miglioramentiall'utility per il photo printing (15$), incluso il supporto per il drop shadows, margini configurabili e migliore controllo dell'editing manuale.

Troi Plug-in 2.0. (Daniele Volpi)
Troi Automatisering ha rilasciato la beta 1 del suo Troi Plug-in 2.0, un aggiornamento per la sua addition da 30$ per il text processing in FileMaker 4 e superiore. La nuova versione aggiunge la possibilità di parsing di dati XML, nuove capacità di sorting e comandi di selezione.

L'occhio "privato". (Daniele Volpi)
Private Eye della Moonbeam è una semplice utility da 15$ che nasconde file e cartelle.

Anubis raggiunge la versione 3.18. (Daniele Volpi)
Anubis 3.18 della Charismac aggiunge al noto programma di formattazione dei drive per macintosh il supporto nativo per dischi FireWire (130$).

Nuova versione di Linux su Mac. (Daniele Volpi)
LinuxPPC 2000 Q4 include le "prime versioni grafiche dei programmi yaboot e miboot" e verrà rilasciata con un CD-ROM per l'istallazione "bootable su tutti i Power Macintosh basati su PCI, inclusi i G4 multiprocessore, il G4 Cube, ed i PowerBook FireWire ". La nuova versione è compresa su tre CD-ROMs e rilasciata con una copia di FWB Hard Disk Toolkit PE. La presentazione effettiva durante i lavori del prossimo Macworld di Gennaio.

Ritardi di Natale per i G4. (Daniele Volpi)
AppleInsider fa notare possibili ritardi per i V'Ger G4, che potrebbero impedire alla casa della mela di rilasciare sistemi G4 più veloci ed i tanto attesi PowerBook G4 per il Macworld del prossimo mese di Gennaio.

Pogue bastona il P4. (Daniele Volpi)
David Pogue parla del Mito dei Megahertz - discutendo del nuovo Pentium 4 - nella sua colonna settimanale del The New York Times (richiede iscrizione gratuita). Ed il processore Intel non ne esce con tutte le ossa sane...

Se non ci foste voi ovvero Guardate cosa mi segnalano. (Daniele Volpi)
L'amico Sancio mi scrive quanto segue:
Alcuni articoli interessanti...

http://www.oreillynet.com/pub/au/55

ed io che diligentemente mi sono recato su queta pagina del sito delle edizioni O'Reilly ho trovato una sezione dedicata a Michael J. Norton, software engineer alla Cisco Systems. Ma la cosa più importante è rappresentata dagli articoli di Norton; guardate un pò!

Grazie Sancio!

StarOffice per Mac la prossima estate? (Daniele Volpi)
Ora che Apple e Sun vanno d'amore e d'accordo, gli utenti Mac possono sperare che StarOffice della Sunvenga portato presto sulla nostra piattaforma. Secondo quanto presenta la versione aggiornata delle Frequently Asked Questions Web site, presso la Sun stessa, l'azienda sta valutando di rilasciare la versione 5.2 per Mac durante la prossima estate. Ricordiamo che StarOffice altro non è che una suite di prodotti, molto simila ad Office della Microsoft, per ufficio e non solo (word processor, spreadsheet, client e-mail, applicazione grafica, Web publishing, database e per il management ) completamente gratuita. In Ottobre, Sun ha rilasciato il codice sorgente per la suite StarOffice, aprendo la via ad un possibile sviluppo dell'applicazione per Mac sotto MacOS X.

Apple rilascia l'aggiornamento del Power Mac G4 AGP. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato un aggiornamento per i suoi sistemi Power Mac G4 che incorporano schede video AGP. Il nuovo aggiornamento è direttamente scaricabile del sito Web della Apple. Power Mac G4 AGP Update [442 KB] aumenta l'affidabilità delle schede video RAGE 128 Pro incluse nei sistemi, secondo quanto dichiarato dalla casa della mela. L'aggiornamento richiede un PowerMac G4 equipaggiato con bus AGP e la versione North American English di MacOS 9.0.4.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

CodeBurst per WebSiphon. (Daniele Volpi)
Dantowitz Consulting & Research ha iniziato la distribuzione di CodeBurst for WebSiphon, un plug-in da circa 200$ che aggiunge la crittazione via Blowfish al CGI della Purity Software.

Peste e corna dalla stampa! (Daniele Volpi)
Numerose le testate giornalistiche (virtuali e non) che si occupano della casa della mela e dintorni:

Risolvere il problema di memoria per Virex. (Daniele Volpi)
MacFixIt fa notare che, dopo avere applicato l'aggiornamtno di gennaio per Virex, una scansione del disco di alcuni utenti ha restituito il seguente messaggio di errore: "File not scanned: File could not be scanned because not enough memory is available or an inconsistent Resource Fork was encountered (-108)". Aumentando la memoria assegnata all'applicazione (almeno di 1 MB) il problema scompare.

AppleWorks 6: QuickTime 4 Must Be Installed. (Daniele Volpi)
Una versione aggiornata della Til #60699 afferma: "per utilizzare AppleWorks 6, QuickTime 4 deve essere istallato nella Cartella di Sistema attiva".

MacForce. (Daniele Volpi)
MacForce è un nuovo sito Web che offre supporto tecnico e molto altro (occhio che vi serve il supporto a Flash).

Apple scende di un posto. (Daniele Volpi)
Apple.com passa al quinto posto nei siti di hardware più visitati nella settimana che si è conclusa il 23 Dicembre, secondo quanto annuncia PC Data. Dell.com e Compaq.com sono ancora una volta prima e seconda, mentre HP.com passa al terzo posto.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

L'angolo del Volpino: Akko e MacOS X su Intel. (Daniele Volpi)
Ragazzi, date un occhiata a questa analisi che ci arriva da Luca Accomazzi (Confesso! L'ho rubata dalla sua mailing list... Ma prima ho chiesto il permesso! Non sapevate che ha una mailing list? Che utenti siete? Marsh, di corsa ad iscriversi. Le istruzioni su questa pagina di Accomazzi .net):

[...] Spiegati meglio. Quale di questi ipotesi stai immaginando?

Possibilità 0. Apple rende MacOS X interamente open source, pubblicandone il codice sorgente. Qualcuno ne realizza una versione per PC-Intel. Visto che non ha alcun senso comprare un Mac per avere MacOS quando si può comprare un economico PC e avere il medesimo gratis, tutti smettono di comprare i Mac eApple fallisce in sei mesi. MacOS X muore con Apple.

Possibilità 1. Apple vende una versione di MacOS X che gira su hardware PC-Intel. Perde così il 90% del suo fatturato, cioè lo hardware, guadagnando un 10% se un utente PC ogni dieci acquista una copia di OS X gettando via la copia di Windows che ha già pagato, al solo scopo di adottare un nuovo sistema operativo che non ha software (improbabile). Apple fallisce in tre mesi. MacOS X muore con Apple.

Possibilità 2. Apple vende una versione di Mac OS X che gira su hardware PC-Intel e si mette a produrre computer basati su Intel. Non avendo esperienza nella produzione di hardware PC-Intel, si trova a vivere in un ambiente assai competitivo a cui non è preparata e in cui anche i più scafati produttori faticano assai a sopravvivere (vedi quel che sta combinando Compaq negli ultimi 18 mesi). Apple fallisce in un mese. Mac OS X muore con Apple.

Possibilità 3. Apple smette di produrre hardware basato su PowerPC e comincia a produrre hardware basato su processori Intel, ma incompatibili con i PC. Mac OS X viene rilasciato anche e soprattutto per il nuovo hardware. Apple corre il serio rischio che qualche produttore di PC trovi il modo di produrre PCcompatibili anche con Mac OS X e pertanto di perdere buona parte del suo business a un clonatore che non deve supportare alcun costo di ricerca e sviluppo. Tutti noi dobbiamo buttare i nostri Mac attuali e ricomprare tutto il nostro software per seguire la transizione di Apple.

Akko

Ammazza Akko, come sei "Positivo"! Intanto mi "tocco" perché non si sa mai... Poi ti proprongo una "quarta possibilità":

Possibilità 4. Apple la pianta di pensare differente soltanto come piace a lei e supporta Darwin, che ricordiamolo è il CORE di MacOS X in maniera a dire poco fantasmagorica; mi riferisco ad un supporto di classe attraversoo la Rete, le risorse disponibili ai programmatori, la documentazione. Insomma la Apple entra trionfalmente nel campo dell'open source, senza però rendere "liberi" i gioielli di famiglia (e cioé Aqua, QuickTime, iMovie e così via) che rimangono proprietari. Mi arrischio a pensare alla possibilità di un palyer per Linux sulla falsariga del client di RealPlayer nel prossimo futuro per QT, ma non di più... In questo modo è possibile compilare una versione del SO free e completamente open source che farà la felicità degli smanettoni, mentre chi sviluppa per Darwin non deve fare altro che aggiungere API Apple proprietarie per l'interfaccia alle proprie applicazioni (epagare i diritti alla casa della mela) perché possano essere portate su MacOS X. Così Apple ottiene due piccioni con una sola fava! Gli sviluppatori e l'oen source son felici, l'azienda non è costretta a rilasciare niente di più di quello che si è prefisa di rendere libero e gli utenti si troveranno carrettate di materiale a disposizione. Apple continua ad esistere ed a guadagnare, MacOS X viene sviluppato negli anni a venire...

Se non credete che la cosa sia possibile, provate a pensare a quanto vi avevo annunciato ieri... ve lo ricordo per semplicità:

Cioè stanno portando i server dell'X Windows su Darwin per fare a meno di Aqua. E quando KDE e Gnome/Nautilus verranno portati su Darwin le cose potrebbero farsi molti interessanti... Forse è il caso che la gente giù a Cupertino inizia a riflettere profondamente sul futuro dei propri prodotti. E sul fatto che la Apple deve dare alla gente quello che la gente desidera e non quello che passa per la testa di Mr. Steve Jobs.

Bao!

Mercoledì, 27 Dicembre 2000; ore 19:06

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Lake Akan in Fall (Waterscapes), Wynona Ryder (Portraits), Foggy day at the Mackinac Straits (Landscapes), Under the sea 11 (Fauna). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Novità da AppleInsider. (Daniele Volpi)
AppleInsider ha rilasciato un articolo che ci annuncia i nuovi PowerBook G4 attesi al Macworld Expo ed un articolo con le anticipazioni sulla prossima revisione di MacOS X Server (il 25% più veloce della versione precedente...!).

Teste dure... (Daniele Volpi)
Charles Herold, articolista di Time Digital Daily, afferma di essere "un poco arrabbiato per il fatto che la Microsoft sta realizzando software migliore per Mac piuttosto che per Windows. Con tutte le scioccheze che l'azienda avrebbe aggiunto alle versioni per Win dei programmi, la Microsoft mi ha fornito un'ecellente motivo per passare al Mac".

Paradigma aggiorna i programmi basari su Valentina. (Daniele Volpi)
Valentina XCMD lavora con qualsiasi programma di scripting a schede per Macintosh, inclusi HyperCard, SuperCard e MetaCard. Sviluppatori di terze parti hanno realizzato applicazioni che comprendono anche Valentina XCMD utilizzando Frontier, MacPerl e Futurebasic. VXCMD include anche una componente per Windows che supporta sistemi quali MetaCard. Valentina XCMD è basato sul kernel del database Valentina , una soluzione per sviluppatori di programmi che può essere utilizzata in programmi quali. REALbasic, Macromedia Director, CodeWarrior, Microsoft C++, WebSiphon, Visual Basic e Java. Paradigma Software ha pure rilasciato la Valentina Technology Release 1.8.6, progettata per potenziare tutti quei prodotti che fanno uso del kernel di Valentina. La Technology Release 1.8.6 intreduce un potenziamento nella velocità dell'indicizzazione VarChar ed elimina qualsiasi dipendenza del sistema da QuickTime per il rendering di elementi grafici. La nuova versione include anche numerosi bug-fix e miglioramenti nel caching del programma. Valentina XCMD è disponibile al pubblico per circa 200$ (300$ nella versione cross-platform). Il prodotto può essere scaricato direttamente dal sito Web della Paradigma Software oppure acquistato presso i distributori autorizzati.

CineMatix raggiunge la compatibilità con MacOS X. (Daniele Volpi)
CineMatix, un'alternativa al QuickTime movie player della Apple, è stato aggiornato per supportare MacOS X e presenta un gren numero di miglioramenti e bug-fix. Il programma è in grado di riprodurre filmati a pieno schermo ed ha dimensioni normali ed utilizza la tecnologia QuickTime per effettuare la riproduzione; fra ne novità del programma troviamo:

La nuova versione del programma può essere scaricata direttamente dal sito Web della CineMatix.

Pochi affari in Dicembre. (Daniele Volpi)
PC Data anuncia che le vendite di computer per il mese di Dicembre non sono andate bene, senza precisare se le cose sono migliorate nei giorni immediatamente precedenti alle festività. La compagnia afferma che rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente le vendite sono diminuite almeno del 20%... Capperi!

Offerta per MPegger Drop Decoder 2.0. (Daniele Volpi)
Proteron ha rilasciato una "holiday release" del suo MPegger Drop Decoder 2.0, (precedentemente era MPecker Drop Decoder, shareware - 10$) per la decodifica MPEG audio (inclusi i file MP3) che realizza una piena capacità di conversione per realizzare CD dai propri file MP3. L'utility è in grado di trasformare i nostri MP3 nei formati AIFF, Sound Designer II, Sound Edit o WAV ed è gratuita per gli utenti registrati dei prodotti per la codifica in MP3 della compagnia, N2MP3 e MPegger.La versione 2.0.1 ha superato tutti i test di compatibilità con le specifiche ISO ed aggiunge la possibilità di verificare la conversione, nonché migliora il parsing dei tag ID3. [262 KB]

CatDV 1.5. (Daniele Volpi)
CatDV 1.5 è uno strumento cross-platform, basato su QuickTime, per la gestione di clip video (70$) che fornisce la possibilità di potenziare la produttività degli editor videoutilizzando un sistema di editing video digitale non lineare simile ad Premiere della Adobe oppure ad EditDV della Digital Origins. [2.9 MB]

Boswell 1.0. (Daniele Volpi)
Copernican Technologies ha rilasciato Boswell 1.0, un nuovo strumento rivoluzionario (ed a 130$ possiamo definirlo anche costoso!) per raccogliere e conservare informazioni in formato testo; il programma è in grado di archiviare,organizzare, ordinare e suddividere in categorie e-mail, Web clipping, note, attività giornaliere, appuntamenti, mesaggi telefonici e così via.

Adobe rilascia una nuova beta per SGV Viewer. (Daniele Volpi)
Adobe ha da pochissimo rilasciato una nuova beta per il suo SVG Viewer plug-in 2.0b2, che supporta gran parte della Candidate Recommendation draft specification of SVG pubblicata lo scorso Agosto 8/2/00, e che consente al vostro browser Web di visualizzare file SVG. [2.2 MB]

Dowload deputy 4.0. (Daniele Volpi)
Dowload Deputy 4.0 è una nuova versione, completamente riscritta del programma della Ilesa software per l'organizzazione e lo scheduling dei download. [230 KB]

Nuovo aggiornamento per Rewind. (Daniele Volpi)
Power On ha rilasciato un nuovo aggiornamento per la sua applicazione destinata al backup/file recovery, Rewind. Insieme ai soliti bug-fix, la compagnia ha rivisto il programma di istallazione del prodotto per offrire la possibilità di istallare il programma attraverso un network oppure in modalità stand-alone; inoltre sono state ridotte le dimensioni delle partizioni necessarie per l'utilizzo dell'applicazione, perché possa funzionare su volumi più contenuti. La versione 1.0.3 (richiede il numero di codice valido di una versione 1.x ) presenta i seguenti cambiamenti:

PHP Time 1.5. (Daniele Volpi)
PHP Time 1.5 è unamaintenance release dell'utility gratuita realizzata dalla Infinity Software per la visualizzazione del tempo destinata agli sviluppatori PHP.

WebMerge. (Daniele Volpi)
WebMerge, della Fourth World è una applicazione cross-platform da 70$ chapace di generare pagine Web statiche e pagine indice da qualsiasi database capace di esportare in formato Merge, incluso FileMaker.

Guerra di prezzi!. (Daniele Volpi)
Una storia riportata dalla Reuters discute della possibilità di una imminente guerra nei prezzi dei PC, come risultato delle vendite insoddisfacenti delle scorse settimane.

eMail Alert 1.5. (Daniele Volpi)
eMail Alert 2.0.1 è una maintenance release del programma di notifica delle email su account multipli realizzato dalla Intelli Innovations (12$).

PixMachineMac update adds one-click filter creation.(Daniele Volpi)
TechSono Engineering ha rilasciato PixMachineMac 1.0.5, che consente agli utenti Mac di scaricare file dai newsgroup e decodificare i file MasterSplitter. (MasterSplitter è una applicazione Windows che segmenta file di grandi dimensioni per poterli spostare utilizzando floppy oppure via e-mail.) PixMachineMac composta da due applicazioni singole: PixNews e PixPlayer. il primo è un newsserver ed un newsgroups manager; il secondo riproduce slide di immagini e di file multimediali. PixMachineMac 1.0.5, gratis per gli utenti registrati, aggiunge la possibilità di creare filtri con un solo click del mouse, possibilità di filtraggio avanzata, navigazione facilitata nei newsgroup ed un help center MacOS avanzato, oltre che numerosi miglioramenti e bug-fix. Potete scaricare l'aggiornamento presso il sito Web della TechSono.

Style 1.8. (Daniele Volpi)
Disponibile Style 1.8, un text editor scriptable per Macintosh capace di fornire agli utenti quelle caratteristiche che SimpleText non possiede; la nuova versione aggiunge la possibilità di importare/esportare in RTF, di integrarsi con un clienbt FTP, di supportare i nomi di file lunghi ed altro. [775 KB]

Le VPC 4 Additions supportano Win NT. (Daniele Volpi)
Connectix ha dichiarato a MacWindows che le Virtual PC 4 Additions sono in grado di supportare Windows NT mentre il manuale ed il sistema di aiuti per errore non fa menzione di questo fatto. VPC Additions è il programma della Connectix istallato in Windows (oppure in Red Hat Linux) che consente l'integrazione Mac-PC, come la copia via drag&drop ed il folder sharing Macintosh da Windows. L'utente deve istallare le VPC Additions soltanto se ha intenzione di caricare una copia personale di Windows. Jeff Woolsey, QA Manager presso la Connectix, ha dichiarato ai responsabili del sito che, se non si è in grado di accedere alle cartelle Mac oppure ai dischi via Windows NT oppure attraverso un altro sistema operativo utilizzato in VPC 4, si ha la necessità di istallare oppure aggiornare le Additions da VPC 4.

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Mercoledì, 27 Dicembre 2000; ore 03:55

Siete usciti vivi dalle fatiche eno-gastronomiche natalizie?
Mi auguro che abbiate saputo affrontarle nel modo migliore perché, riprendendo una citazione del mio amico Grappa, il vino è il peggior nemico dell'uomo, e chi fugge davanti al nemico è un vigliacco...
Ancora qualche giorno di news e poi passeremo direttamente nel nuovo millennio, quello vero, e non la farsa che qualcuno ha festeggiato lo scorso capodanno. Avete notato che nessuno o quasi se lo rammenta, specialmente i media dopo la bufala colossale che hanno dato all'umanità? Una convenzione, qualcuno ha detto, ma come si può far finire o iniziare un secolo per una convenzione? C'è una data precisa, è matematica!
Se non altro quelli di noi (io compreso) che lo scorso anno non hanno festeggiato, potranno salutare il nuovo millennio senza le menate commerciali che volevano spacciarci, e che questo capodanno, per non perdere la faccia, si guardano bene dal riproporci.

Per tornare a noi, qualche sito di indiscrezioni rumoreggia di un nuovo PowerBook finalmente G4 e di una nuova versione di Mac OS X Server che si allinea a quel Mac OS X (client) di cui sicuramente vedremo ufficialmente la luce molto presto.
Sono notizie che, se confermate, assumerebbero un'importanza non da poco per il futuro di Apple, che conta molto su Mac OS X per rifarsi delle perdite degli ultimi mesi.
Naturalmente per ora sono da considerare solo come delle chiacchiere, ma le fonti di solito sono ben informate...
Vedremo dopo la Befana, intanto continuiamo a goderci questo periodo di festa!
Roberto Rota

Controllo remoto del Mac. (Roberto Rota)
Dal Team 2600, un gruppo "underground" sicuramente tra i più noti del mondo Mac, arriva un software per il controllo remoto dei Mac. Offre poche funzioni come spegni/riavvia/sleep, ma sembra estremamente efficace e funzionale, oltre che gratuito. Si tratta di Oyabun Tools 2.1 e lo sto provando, ve ne parlerò meglio in una delle prossime edizioni.

Fino a 8 MB di DRAM per Palm m100. (Roberto Rota)
Michele Traglia, che ringrazio, mi segnala queste pagine web (pag. 1 e pag. 2) dove è descritto, per filo e per segno come si suol dire, come portare ad 8 MB di memoria il Palm m100. Per la felicità di tutti i possessori l'operazione non sembra così difficile, ma occhio che richiede comunque mani esperte e se volete cimentarvi non venite a lamentarvi qui se qualcosa andasse storto.

Panorama e la malainformazione. (Roberto Rota)
Salvatore dalla vicina Svizzera, che ringrazio, mi manda un altra segnalazione, un altro caso di malainformazione e questa volta nel mirino c'è la nota rivista Panorama:

Ciao Rob, guarito dal raffreddore?
ti invio copia dell'email inviato alla redazione di panorama inerente un articolo apparso su panorama di novembre.
Inoltre ti allego (mi scuso per la qualità, ma il lavoro è stato svolto su Windows 98) la recensione apparsa sul numero di gennaio 2001 della rivista Inter.net a proposito di Windows me.
Il mio sventurato amico voleva passare a WinME, dopo l'articolo rimane su Win98.
Ovviamente gli ho consigliato di leggersi la recensione su Mac OS X.
Saluti, Salvatore

"Spettabile redazione di Panorama, ho acquistato la vostra copia del mese di novembre. Nella stessa parlate, devo dire in modo completo, dei telefonini della terza generazione (passando dai GPRS per arrivare a UMTS) e dei sistemi palmari. Mi spiace notare che anche voi vi distinguete come Microsoft eccentrici. Non esiste niente al di là dei prodotti (e sappiamo bene che non eccellono in qualità) di Microsoft. In particolare parlando dei palmari mettete ben in evidenza quelli che usano il sistema Windows ce di Microsoft (ma avete mai provato ad utilizzare Windows CE?), senza menzionare che ci sono altri sistemi operativi in voga tra i palmari. In particolare mi riferisco al sistema adottato dai palmari della serie Palm, dai palmari della Handspring e dal palmare della Sony. Il sistema che ha, al momento, il 70% del mercato: Palm O.S. 3.5. Non essendo prodotto da Microsoft non ha meritato nessuna citazione?
Lo stesso discorso vale per i telefonini: anche qui voi vi limitate a menzionare quali sono i telefonini che adotteranno il sistema Windows, per gli altri telefonini non menzionate che sistema adottano. Non mi sembra una corretta maniera di fare informazioni, in quanto avete spiegato, velatamente, all'utente finale che deve obbligatoriamente acquistare quel dispositivo (palmare o cellulare) che utilizza il sistema Windows.
Arrivo alle seguenti conclusioni:
1-il vostro azionista di maggioranza è proprio Bill Gates.
2-il vostro azionista di maggioranza è Microsoft
3-Siccome pensate che Windows ha il 90% del mercato nel mondo dei PC allora siete convinti che questa percentuale valga per altri prodotti tecnologici.
La mia speranza.
Nel vostro prossimo numero mi piacerebbe leggere una recensione tra il sistema Windows CE e Palm OS... ma mi basterebbe leggere anche una semplice correzione in merito al vostro articolo pubblicato sul numero 48 del 30.11.2000 di Panorama, articolo a pagina 36.
"

Auguri (??) da Servizi Interbancari. (Roberto Rota)
La mia metà mi mette al corrente di un regalino natalizio che i Servizi Interbancari hanno pensato bene di fare ai loro clienti. Ecco ciò che dice una mail dei Servizi Interbancari e la replica di Federica

"...Il secondo e' una sorpresa che abbiamo preparato esclusivamente per i nostri utenti e che potrai trovare all'indirizzo sotto elencato; si tratta di un >comodo strumento che ti potrà essere utile durante le tue navigazioni sul web...."

... il quale strumento pero', essendo utilizzabile solo per gli utenti Windows, non mi servirà mai a nulla, avendo io un Mac. OK che a caval donato non si guarda in bocca, ma un occhio di riguardo verso l'utenza avrebbe voluto che anche altre piattaforme venissero contemplate, visto che si tratta di una utility di poche centinaia di KG.
Federica Arnolfo"

Nuovo Cameraid 1.1.4 (Roberto Rota)
Se possedete una fotocamera ed il software per scaricare le immagini non vi soddisfa, provate a dare un occhio a questo shareware Cameraid 1.1.4, specie per chi utilizza ancora un collegamento seriale tra fotocamera e Mac.

Un nuovo mercatino usato sul web. (Roberto Rota)
Tra le iniziative natalizie di Macity un nuovo "mercatino dell'usato", dove è possibile inserire annunci o cercare tra quelli pubblicati, e sono già diversi, l'occasione del momento.
Il mercatino di Macity si affianca al ben noto MacExchange, pietra miliare e fino ad ora unico punto di riferimento (se non ricordo male) per l'usato su web in Italia.

 

Lunedì, 25 Dicembre 2000; ore 18:00

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacMagazine n.120 - Novembre/Dicembre 2000 www.max.it/macmag

Ragazzi, mi dispiace dirlo ma siamo alla frutta. Ho voluto acquistare ancora una volta la rivista, ma i fatti mi danno ragione, non trovo che una pallida imitazione di quello che MM era in passato e non vale certo la pena di utilizzarla ancora...

Macworld UK - January 2001 www.macworld.co.uk

Bel numero. Forte copertura di MacOS X e simpatiche prove e recensione. Questo mese ci insegnano come attivare il supporto di Airport nella beta pubblica e viene presentata una interessante prova delle più note telecamere digitali. Oltre al solito e ricco CD Rom il numero di Gennaio porta in dote una guida per l'utilizzo di Office 2001 ed un estratto dal volume "Photoshop 6 per Fotografi".

Macuser UK - Vol.16 n.25 - www.macuser.co.uk

Anche questo numero di macuser si rivela piuttosto interessante; oltre alle prove ed alle recensioni troviamo diversi servizi dedicati all'acquisto di una telecamera digitale, aiplayer MP3 disponibile per Mac ed ai 100 trucchi per le applicazioni più utilizzate. Questo mese anche un CD in omaggio che farà la felicità dei grafici, completo di demo ed immagini da utilizzare liberamente...

Inter.net n.64 - Gennaio 2001 www.interpuntonet.it

Bello vedere che qualche volta la rivista si ricorda di noi. Ci trovate un servizio su X piuttosto equilibrato (qualche svarione, ma si può perdonare...)

Accomazzi aggiorna per Natale. (Daniele Volpi)
Accomazzi.net aggiornata ancora, guardate qui:

A proposito del canone Telecom - In questi giorni si fa un gran baccanio a proposito della decisione di Telecom di aumentarci, incongruamente, il canone telefonico. Io ne approfitto per rispolverare questo articolo relativamente recente in cui espongo dati e cifre sulla telefonia e il traffico dati. Il titolo riassume la conclusione: "Telecom, ti odio".

A proposito del cantone Ticino - Ho dato una rinfrescata alla pagina che descrive le mie collaborazioni giornalistiche. Tra l'altro, vi ricordo che appaio tutte le settimane in una trasmissione radiofonica sulla Radio Svizzera Italiana. Da gennaio 2001 ci sarà un mio articolo quasi tutte le settimane sul più importante quotidiano ticinese, il Corriere del Ticino.

A proposito di capodanno e Tuttelealtrefeste - Auguri di buone feste da parte mia, naturalmente. Avrei voluto preparare qualcosa di speciale da mettere sul sito, ma la nonna Clementina non sta bene e preferirò passare un po' di tempo in più con lei. Cercherò di combinare qualcosa per la settimana prossima, magari per spiegare a chi non è ancora convinto che stavolta si cambia davvero il millennio...

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: 6 (Art), Season's Greetings from ArqAngel (Animation), Blue silk (Art), Hanging (Nudes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Aggiornato il Virtual PC 4 report di MacWindows. (Daniele Volpi)
MacWindows ha agiornato la propria analisi su Virtual PC 4 con nuovi contributi dagli utenti. Potete trovare le ultime novità presso le pagine del VPC 4 special report.

Nouvo sito dedicato al Mac nella Chimica.
E' stato aperto un nuovo sito Web dedicato a "Macs in Chemistry" progettato per essere una risorsa dedicata a tutti quei chimici che hanno deciso di utlizzare la nostra piattaforma. Il nuovo sito è stato lanciato con l'arrivo del MacOS X ed il rinnovato interesse del mondo scientifico per i prodotti della Apple, secondo quanto afferma Chris Swain, fondatore del sito e Webmaster, un ricercatore a tempo pieno che ha deciso di sostenere i computer della mela.

Driver non ufficicali 3dfx Voodoo 4/5. (Daniele Volpi)
Se siete proprietari di un scheda Voodoo4 o Voodoo5 le ultime vicessitudini della 3Dfx non vi avranno certo messo di buon umore; l'annuncio poi della decisione dell'azienda di vendere la baracca per intero alla nVidia vi avrà certamente rovinato le feste di questi giorni. Almeno un buona notizia vi arriva da Tevac: sembra che siano stati rilasciati alcuni drive [1.4 MB] per queste schede, almeno in beta e non ufficiali... La documentazione allegata non specifica quali siano i cambiamenti rispetto alla precedente versione 1.1.3, rilasciata lo scorso Novembre, comunque, se decidede di provare i nuovi drive, assicuratevi di avere la precedente versione a portatta di mano! Fra le altre cose la nVidia non ha ancora deciso quale sarà il futuro del supporto per le schede della 3Dfx dedicate ai nostri sistemi ed allo sviluppo dei rispettivi drive.

Nuove edizioni limitate dalla Epson. (Daniele Volpi)
Epson tha annunciato la disponibilità di una edizione limitata per i suoi scanner Perfection 1240U Photo LE e per la stampante Stylus Photo 870 LE. I dispositivi, che saranno venduti rispetivamente a 350 e 300$, presentano un aspetto moderno che combina il platinum look ed il blu mezzanotte. Il Perfection 1240U Photo LE è uno scanner 42-bit, 1200x2400 dpi mentre la stampante Stylush Photo 870 LE è capace di una risoluzione sino a 1440x720 dpi.

Il Times di Los Angeles parla dell'iBook. (Daniele Volpi)
L'iBook SE si trova in cima alla lista dell'LA Times' per i regali di quest'anno: il modello di punta per i sistemi portatili consumer della Apple e veloce e ricco, il suo collegamento FireWire ed il programma iMovielo rende uno studio di video editing portatile.

Passenger 1.1. (Daniele Volpi)
Passenger 1.1, di Jay Lichtenauer, un programma da 60$ per la creazione di account e password, è in grado di gestire un gran numero di funzioni amministrative, inclusa la possibilità di importare testi da un database, formulare user name, generare password, settare i parametri degli account, esportare dati e creare cartelle. La versione 1.1 aggiunge limitate capacità di importazione da ASIP 6.3 XML ed altre capacità, oltre che piccole migliorie. [660 KB]

MP3 Menu 1.0b1. (Daniele Volpi)
MP3 Menu 1.0b1 è un plug-in per menu contestuali in grado di gestire velocemente codice di encoding e tag ID3 da file MP3 e consente agli utenti di rinominare i propri file MP3 a seconda delle informazioni contenute negli stessi tag ID3, oltre che cambiare tipo e creatore degli stessi. [218 KB]

Nuovi calendari dalla PowerOn. (Daniele Volpi)
Power On ha rilasciato quattro nuovi calendari liberamente scaricabili per gli utenti della sua applicazione PIM, Now Up-to-Date &Contact, rispettivamente: Weeks of the Year, US Holidays, Jewish Holidays, and Canadian Holidays.

KazooStudio 1.3. (Daniele Volpi)
KazooStudio 1.3, è una applicazione gratuita capace di inserire modelli 3D all'interno di fotografie digitali; il programma ora include un set migliorato di K3DLight. E' anche disponibili un free variety pack che contiene 15 modelli 3D gratuiti.

Novità dalla Sonnet. (Daniele Volpi)
Il programma di istallazione unificato della Sonnet per le sue schede Crescendo/7200 G3 e G4, Crescendo/7200 1.0, è stato rilasciato per gli aggiornamenti dei sistemi Power Mac 7200 ed 8200.

Entourage Mail Archive 1.0. (Daniele Volpi)
Entourage Email Archive 1.0 è una nuova utility da 15$ per l'archiviazione di email ed allegati che offre come opzione la possibilità di esportare le lettere in FileMaker Pro utilizzando il tab-text file. [768 KB]

MacFixIt su Disk First Aid 8.6. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha appena pubblicato un extra sul suo Troubleshooting Disk First Aid 8.6. la sezione contiene tutto il materiale pubblicato sul sito in questi giorni più alcuni recentisimi contributi.

Stranezze in ASIP update 1.0. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha recentemente segnalato che il nuovo AppleShare IP 9.0.4 Update 1.0 include anche Apple CPU Plugins 2.8. Diversi lettori hanno anche segnalato la presenza nell'ASIP Update di Disk First Aid 8.6, dell'estensione Apple Enet 2.4.2 e di AppleShare IP Web & File 6.3.3 (si sono avute segnalazioni che vogliono la nuova estensione Apple Enet capace di congelare sistemi come l'Power Mac 9600 MP, ma questo fatto non è stato confermato).

Un paio di Til interessanti. (Daniele Volpi)
Vi propongo un paio di Til da mamma Apple:

Un sito in rete decrive i pro ed i contro di una scheda ATA in un 7500. (Daniele Volpi)
se siete interessati ad inserire una scheda ATA nel vostro 7500, date una occhiata aquesto sito in rete che ci offre l'esperienza di un utente con una scheda IDE/ATA nel suo PowerMac 7500.

Dai thread di discussione su MacFixIt. (Daniele Volpi)
Ho trovato per voi sul sito:  

Due consigli su Linux per Mac. (Daniele Volpi)
Colgo l'occasione e vi ricordo un paio di link segnalati da Macworld.it:  

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

WordSmith 1.0b2. (Daniele Volpi)
Blue Nomad ha rilasciato WordSmith 1.0b2, l'ultima beta del suo word processor per Palm OS, che include supporto per la nostra piattaforma. Fra le caratteristiche di WordSmith troviamo la capacità di sincronizzarsi ed integrarsi con Microsoft Word, attrraverso un'apposita applicazione. [1.8 MB]

Eudora2FMP 1.6.4. (Daniele Volpi)
MK Consulting ha rilasciato Eudora2FMP 1.6.4, un set shareware da 10$ di database da FileMaker Pro capaci di mportare le mailbox da Eudora. Questa nuova versione comprende un archivio sprotetto che può essere utilizzato liberamente dall'utente.  150 KB]

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Per gli utenti di MacOS X. (Daniele Volpi)
Spigolature per chi utilizza MacOS X:

Accedere ai singoli pannelli di preferenze.
Piuttosto che lanciare singolarmente l'applicazione System Preferences e quindi cliccare l'icona desiderata è possibile utilizzare le singole preferenze come elementi da modificare.Questi sono contenuti in /System/Library/Preferences
Questi elemneti possono essere inseriti individualmente all'interno del Dock!

Correggere errori.
Se state utilizzando un'applicazione capace di utilizzare un correttore ortografico (come mail), vi sarete accorti che le parole errate sono visualizzate in rosso. Qualche volta , il problema non è la parola errata, ma la sua non inclusione nel dizionario del sistema. In questo forum di MacNN si fa presente che è possibile inserire qualsiasi parola nel diszionario semplicemente con il control-clik (o right-clicking) sulla parola stessa. Viene visualizzato un menù che riporta le opzioni Learn spelling oppure Ignore spelling (fra le diverse possibilità).

Ancora sui salvaschermo.
Molti screensaver presentano una nagolo sensibile che ci consente di attivare immediatamente il modulo salvaschermo. Il programma incorporato in MacOS X purtroppo non include questa utile caratteristica. Ma esiste una scorciatoia per risolvere il problema

Nel Finder (non all'interno di una sessione di terminal), navigate sino a:

/System/Library/Frameworks/ScreenSaver.framework/Versions/A/Resources/
Trascinate la ScreenSaverEngine.app nel Dock. Ora per attivare il salvaschermo, dovete solo cliccare sulla icona del Dock!

Questo risulta molto utile se avete modificato il vostro sistema per presentare una password (sia con la modifica dei parametri del sistema, sia utilizzando Screen Locker).  

Lunedì, 25 Dicembre 2000; ore 03:22  

Aggiornamento di Natale.
Tutto questo spirito natalizio, che il più delle volte nella nostra società dei consumi si traduce in prelibatezze gastronomiche, ha provocato un certo rallentamento nelle iniziative attorno al mondo Macintosh.
Poche le news interessanti, ancora meno gli aggiornamenti "importanti" da segnalare.
Un attimo di pausa, compreso il capodanno di fine millennio (quello vero) che è subito alle porte, e poi si riparte subito alla grande, statene pure certi, perché il MacWorld Expo è alle porte con Jobs pronto a fare scintille.
Sarà sicuramente la fiera delle grandi occasioni, o delle occasioni perdute, vedremo.
E' incredibile come cambino i costumi: quest'anno, per gli auguri natalizi, sono stato sommerso di eCards e di messaggini sul cellulare, persino anche dai parenti che di solito sono quelli che invece amano tenerti al telefono per delle ore...
Come ad ogni Natale, vuoi perché lo fanno tutti, vuoi perché forse ci si ferma un attimo di più a riflettere, a tirare le somme. Il mio bilancio è estremamente positivo, e molto è dovuto proprio a queste pagine.
Mi hanno portato nuovi amici, nuove possibilità, ho instaurato nuovi canali di comunicazione, e tutto questo per me è estremamente positivo.
Anche il bilancio di Tevac è estremamente positivo, e non vi voglio tediare ora con la solita minestra dei numeri, ma i risultati raggiunti si possono tranquillamente definire importanti.
Io e Daniele siamo già al lavoro, tra un panettone e l'altro, perché con l'avvio del nuovo anno possiate trovare nuovi motivi per continuare a passare da queste parti tutte le volte che ne avrete voglia. Nessun effetto speciale, solo la voglia di continuare un rapporto con tutti voi che si sta rivelando molto ma molto felice.
Mi fermo con gli auguri di rito: passate un felice Natale, con le persone che vi sono più care, forse la festività non ha più il valore originario ma è sicuramente una buona occasione per farlo, lontano dagli stress del lavoro.
Roberto Rota.

InterMapper 3.0.3 (Roberto Rota)
Aggiornamento minore per una utility molto simpatica e utile per chi si occupa di reti, Mac e non solo.
InterMapper 3.0.3 (anche se sulla pagina principale viene menzionata ancora la 3.0.2) monitorizza e visualizza la struttura della rete, allertando con avvisi nel caso di problemi di vario genere.

Tanto tuonò che piovve... (Tiziano Dal Farra)
Con incredibile tempismo (solo un anno e mezzo di ritardo) un' altra Università americana scodella un progetto affine al"Genoma@home" come da me ipotizzato più di un anno fa sul modello fortunato & geniale del noto Seti@home e ne inizia la diffusione su Internet. Si chiama "Folding@home". ('Folding' è la denominazione convenzionale del meccanismo di replicazione delle proteine alla base del DNA). Riferimenti:
http://foldingathome.stanford.edu/
http://www.stanford.edu/group/pandegroup/Cosm
Che dire? Personalmente sono soddisfatto di vedere finalmente qualcosa che comincia ad andare nella direzione giusta e cioè verso una più approfondita conoscenza ed esplorazione di qualcosa di più tangibile, importante e raggiungibile in tempi ragionevoli utile al genere umano. Credo vada seguito con interesse e senza dubbio io lo farò, compatibilmente con gli altri miei impegni. E' in ogni caso per me un graditissimo regalo di Natale. Dimostra che la geniale idea alla base del progetto S@H è facilmente replicabile ed abbisogna solamente di migliori "input" all'altezza delle sue potenzialità.
Al resto pensa il popolo di Internet. (Perlomeno il più 'aperto'...)
Indirettamente dimostra pure che non tutti i 'salvaschermo' devono essere per forza insulsi. Ed allora, lode a Stanford. E avanti il prossimo!(progetto).
Oddio, questo progetto targato Stanford presenta una sola gravissima pecca: funziona solo (per ora) su Windows e Linux (solo Intel).
Implicitamente segnala che è stato compilato da un gruppo di ricercatori SuperUsers di Linux. Per ovvissimi motivi (vedi S@H) il relativo 'client' a seguire è quello mirato ai Wintel 'standard' (Windows 95, 98, 2000, NT, ME). ;-)) So per esperienza che la parte Mac (quando lo potrà) farà un' ottima figura anche qui. La mia impressione personale è che buona parte degli aderenti attuali del S@H ne abbia in fondo le tasche piene e non aspetti altro che un progetto più 'serio' per scatenare la propria voglia di 'sfida'. O di 'partecipazione'.
E adesso aspettiamo trepidanti che la "stampa stampata" ne dia conto.

NewerGauge.PRO 1.1 (Roberto Rota)
Nuova versione per l'utility freeware, NewerGauge.PRO 1.1, realizzata da Newer Technologies e che misura tutte le principali componenti dei Macintosh come la CPU, il bus dati, la cache e la ram.

Cominciano le grane per le aziende "genetiche". (Tiziano Dal Farra)
Da "The Register", sempre in prima linea per segnalare i nuovi 'trend', qualcosa di allarmante. Dopo la caccia ai numeri delle carte di credito, si apre la caccia grossa nei database delle aziende che bene (o male) gestiscono la ricerca (interessata) al Genoma Umano. Ahia... Siamo 'fritti'?
http://www.theregister.co.uk/content/4/15675.html

Extension Overload (Roberto Rota)
Nuova release per l'applicazione shareware che vi spiega per filo e per segno a cosa servono estensioni e pannelli di controllo, Extension Overload 5.6.1 (disponibile in inglese ed in francese)

Par condicio (Roberto Rota)
Le segnalazioni di discriminazioni non si risparmiano, nemmeno a Natale. Questa mi arriva da Nanni, che ringrazio:

La Regione Sardegna (come forse già sapete) ha avviato un programma di informatizzazione diffusa contribuendo con un buono di lire Un Milione per tutte le famiglie che hanno fatto richiesta e sono in possesso dei requisiti necessari.
A parte le questioni burocratiche il succo è che nelle direttive della regione è riportata una configurazione Windows ed una configurazione Apple (!!!).
Per l'esattezza le configurazioni minime richieste sono:

Pc Win

Mac

CPU

600 Mhz

450hz

Ram

64 MB

64 MB

Disco Rigido

HD 10 GB

HD 10 GB

Lettore CD

Lettore CD

Modem

56K V90

56K V90

Scheda grafica

8 Mb

8 Mb

Monitor

15" / 1024*768

15" / 1024*768

Tastiera Italiana
mouse due tasti e scroll

Tastiera Italiana
mouse con due tasti e scroll

Sistema operativo Windows 98 o sistema operativo equivalente
e software di connessione a Internet.

La configurazione è chiaramente Windows dipendente, ed in oltre la configurazione minima Apple è decisamente superiore a quella Win. Comunque la cosa importante è che non ci abbiano escluso a priori da questa possibilità.
Anche questo è un piccolo traguardo.
Colgo l'occasione per salutarvi e farvi i migliori auguri di Natale.

 

Venerdì, 22 Dicembre 2000; ore 21:04

"Ma come", mi è stato chiesto, "perchè te la prendi sempre con la Microsoft, che è la Mamma di tutta l'informatica moderna?"
Ora, se fosse veramente così, preferirei di gran lunga essere orfano...
Il fatto è che della Microsoft mi importa pochissimo, anzi quasi nulla. Peccato che gran parte del nostro mondo utilizzi, per lo sviluppo delle sue infrastrutture, diversi prodotti che vengono sviluppati in quel di Redmond.

Che lo vogliamo o no le scelte della Microsoft incidono in maniera più o meno grande sulla nostra vita (una possibilità che poteva essere nelle mani della Apple...Aimè!) e per questo gli errori e le leggerezze della compagnia diventano una faccenda che ci tocca da vicino. Quindi se la Microsoft sbaglia, la cosa interessa anche noi; e non crediate che l'avere un sistema "for the rest of us" vi renda dei privilegiati!

Vedere che la compagnia più importante a livello mondiale nel campo dei sistemi operativi, infila una gaffe dietro l'altra non mi fa dormire certamente tranquillo.
Le ultime notizie poi non ci aiutano certo a sentirci più sicuri: i virus che arrivano attraverso il programma di posta più insicuro del mondo non soltanto aumentano nel numero, ma si fanno anche più virulenti; i server dell'azienda sembrano autostrade americane da quattro corsie nell'ora di punta, dove con tutta probabilità manchiamo soltanto voi ed io. E' questa gente capace di realizzare il sogno che vuole "la Rete essere il computer"? Penso proprio di no.

Intanto è riuscita benissimo a farsi rubare materiale riservatissimo da sotto il naso (e magari qualcosa di più, che evita accuratamente di rivelare alla stampa per non aggiungere danno alla beffa) ed ancora pretende di ottenere il sostegno e la fiducia della gente, dei propri utenti. Che certamente gliela concederanno ancora, altrimenti non potranno giocare a Quake per un bel pezzo...

Un consiglio agli amici che hanno scelto Windows: Stringete le chiappe e non concedete nulla a nessuno. Se dagli archivi della Microsoft è uscito quello che penso io (il codice più o meno stabile delle prossime release del vostro sistema operativo) i prossimi tentativi di danneggiarvi attraverso virus e backdoor saranno fantastici. Come afferma la vechia maledizione cinese, potreste vivere, nei prossimi mesi, tempi veramente interessanti.

In fondo (ma proprio in fondo, badate bene!) il vostro Volpino è un privilegiato. Può ancora utilizzare un sistema che gli permette di dedicarsi al suo passatempo preferito e cioè fustigare le cattive abitudini della propria casa madre, piuttosto che il doversi preoccupare di "Quale virus/problema volete affrontere oggi?"

In fondo non è poi una così brutta giornata, non trovate?

Bao!
(Daniele Volpi)
 

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Nightmare Before Christmas (Animation), Ruminate (Waterscapes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

FileMaker Pro nominato fra i migliori prodotti dell'anno. (Daniele Volpi)
Government Computer News ha nominato FileMaker Pro 5 uno dei migliori prodotti informatici dell'anno. L'articolo afferma che il programma per la creazione e gestione di database è in grado di non frustrare l'utente con una serie di finestre inutili ed un inutile serie di scelte illogiche; e questo è raro, secondo quanto hanno affermato i redattori del premio.

Disponibile la versione CD di iListen. (Daniele Volpi)
Il CD di iListen 1.0.1 è disponibile per il pubblico presso MacSpeech. Il prodotto (utilizzato per il riconoscimento vocale sulla nostra piattaforma) viene venduto a circa 100$, comprensivo dell'aggiornamento gratuito per la prossima versione (è previsto il supporto per MacOS X). iListen richiede un Power Mac G3/G4, 128 MB di Ram e MacOS 9 o superiore. MacSpeech ha creato un forum online dove utenti attuali e futuri possono chiedere informazioni e dare voce alle proprie opinioni sul prodotto. Il forum è accessibile attraverso la support page del produttore.

In distribuzione l'adattatore Jaz FireWire.(Daniele Volpi)
Alla fine un adattatore FireWire per il Jaz da 1 GB e 2 GB è in distribuzione dalla Iomega. Per il mercato europeo la spedizione passa al prossimo mese. L'adattatore rende il drive Jaz hot swappable così che l'utente possa collegare ed utilizzare il drive senza spegnere e far ripartire il proprio Mac. Il sistema è compatibile con i PowerMac G3/G4 e gli iMac DVcon un controller FireWire che utilizzano MacOS 8.6 e superiori. Il dispositivo costa circa 100$, con la possibilità di aquistare un boundle promozionale che comprende, oltre all'adattatore un drive Jaz da 2 GB per 350$. L'adattatore consentirebbe un transfert rate di 8 MB/sec. Un disco da 2 GB può contenere 2000 fotografie (640x480), 30 ore di audio MP3 oppure 20/40 minuti di video adeguatamente compresso.

ACDSee 1.5. (Daniele Volpi)
ACD Systems International Inc. ha annuciato la propria intenzione di mostrare la versione 1.5 ACDSee al prossimo Macworld Expo di San Francisco. ACDSee 1.5 perMac è l'ultima versione del viewer e browser per le immagini sviluppato dalla compagnia, che consente agli utenti di trovare e di organizzare i propri archivi di file, filmati e clip sonore. La versione 1.5 supporta più di 40 formati di immagini e di file multimediali, insieme alla possibilità di visualizzare velocemente file multimediali quali MPEG ed MP3, utilizzando QuickTime. la nuova versione ha pure la capacità di esportare file in 10 fra i formati più comuni. Il nuovo update presenta funzioni batch per i file, visualizzazione offline di offline e di salvare in formatoHTML. ACDSee 1.0 per Mac è comunque disponibile per l'acquisto. La versione 1.5 (full version) rappresenterà un upgrade gratuito per gli utenti registrati della versione 1.0.

Notepad 2.1 presenta nuove caratteristiche. (Daniele Volpi)
NotePad Deluxe è un notepad veloce e potente per Macintosh. Il programma offre una potente alternativa per il blocco note incluso con MacOS. NotePad Deluxe presenta un support integrato per la criptazione forte dei file,database multipli, web link, etichettatura, ordinamento ed altro. La versione 2.1 supporta elementi annidati, un nuovo browser per la navigazione ed utilizza barre di scorrimento istantanee; la compagnia ha pure incluso il supporto per la ricerca e l'ordinamento, formato dei testi locale/globale , ricerca veloce, etichette, protezione, palette flottanti, menu contestuali e molto altro. per magiori informazioni e per scaricare una versione di prova del programma potete fare riferimento al sito Web della Ibrium Software.

Premiere 6.0 includerà SmartSound Quicktracks. (Daniele Volpi)
Sonic Desktop Software, specializzata nella creazione di tecnologia per la realizzazione di colonne sonore, ha relaizzato un accordo con Adobe, che prevede l'inclusione del suo plug-in SmartSound Quicktracks nella nuova versione 6.0 di Premiere 6.0. Il programma permette a video editor, autori mulitmediali e creatori di siti Web di creare la propria musica e l'audio da incorporare nei loro progetti. navigando attraverso 5 semplici schermate, l'utente può selezionare il tipo di musica, di effetti e di arrangiamenti da incorporare alle immagini.

Stata 7 in arrivo. (Daniele Volpi)
Stata 7, l'ultima versione del pacchetto di analisi statistica, è in arrivo dalla Stata Statistical Software. Ancora una volta, la compagnia ha deciso di rilasciare contemporaneamente le varie versione dell'applicazione per le piattaforme supportate, Mac, Wintel ed Unix. Stata presenta compete capacità di gestione dei dati e della loro elaborazione statistica ed è pure completamente programmabile. Il programma include 91 nuovi comandi e 368 nuove pagine di documentazione. Praticamente ogni aspetto del programma è stato rivisto dall'elaborazione statistica alla programmazione interna, al modo in cui vengono visualizzati i risultati. A dispetto delle modifiche la versione 7 opera ad una velocità dell'8/12% maggiore rispetto alal precedente versione 6.

Novità su Ask Al. (Daniele Volpi)
Presso il sito della Alsoft potete trovare alcuni interessanti interventi (nella sezione Ask Al) che potrebbero risolvere alcuni dei dubbi più comuni fra gli utenti Mac; tra i più recenti e significativi date una occhiata a:

Problemi nell'istallazione di InDesign 1.5.2. (Daniele Volpi)
MacFixIt fa notare che alcuni lettori sembrano avere problemi con l'aggiornamento di InDesign dalla versione 1.5 alla 1.5.2. ogni volta che l'utente cerca di realizzare l'aggiornamento ottiene una risposta di questo tipo "Updater error: AGM.rsrc. 11002:2,-14." Commenti anche su VersionTracker fanno pensare che diversi altri utenti hanno avuto simili esperienze. Un therad presso i forum di MacFixIt sottolinea la stessa cosa.

Wired4DVD ha problemi con CD/DVD SpeedTools. (Daniele Volpi)
Sempre MacFixIt segnala i problemi di un utente nell'utilizzo di CD/DVD SpeedTools 5.6 della Intech con un scheda decoder Wired4DVD MPEG II PCI ed il programma DVD Station 1.2.7. Il film su DVD non vuole funzionare. Sembra che il supporto tecnico di Wired abbia identificato una possibile incompatibilità fra il programma della Intech e Wired4DVD. In alternativa si può utilizzare CD/DVD Drive Tune Up della Software Architects.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Venerdì, 22 Dicembre 2000; ore 01:40

Regalino di natale: aumenta il canone..
Più del 10% per i contratti residenziali e più del 9% per quelli affari: sono gli aumenti del canone che ieri Telecom Italia ha comunicato al popolo sottomesso, con la benedizione dell'Authority per le Telecomunicazioni.
Non sentite già qualcosa che brucia, dietro?
Telecom assicura che con questo nuovo piano tariffario alla fine gli utenti risparmieranno, specie le fasce sociali più deboli, ma perché io non riesco a crederci? Perché penso che una tariffazione più trasparente Telecom non la può attuare altrimenti non riuscirebbe più a spillarci quattrini su quattrini?
Io non voglio pagare il canone, è una gabella ingiusta, immotivata, non voglio pagare per ogni presa telefonica che ho a casa, che gliene può fregare a Telecom se sulla mia unica linea ci attacco un telefono o dieci?
Voglio pagare il traffico telefonico effettivo, misurato in secondi e senza scatto alla risposta.
Voglio poter scegliere di cambiare fornitore al più presto!
Solidarizzo e sostengo le varie iniziative, sacrosante, delle varie associazioni dei consumatori che tra l'altro stanno invitando tutti gli utenti di telefonia fissa di Telecom Italia a verificare le voci extra sulla loro bolletta, ed a disdire qualsiasi accessorio che produca un extra sul canone.
Usare i fornitori alternativi, oltre che una convenienza, comincia a diventare un obbligo morale!
Vostro incazzatissimo ZioPino...

Raffreddore 1 - Rota 0. (Roberto Rota)
Il solito raffreddore modello "uranio impoverito" mi sta devastando, mi riesce difficile perciò aggiornare come vorrei le news di oggi. Vi lascio però nelle amorevoli mani di Daniele, che come vedrete di cose da dire ne ha parecchie.

Aggiornate gli antivirus! (Roberto Rota)
Per i possessori di Virex, versioni dalla 5.9 in poi, è stato rilasciato con un certo anticipo il file delle definizioni dei virus di gennaio (link per il download, 2 MB circa). Potete usare il link per scaricarlo oppure dall'interno di Virex scegliere l'aggiornamento automatico.

100 siti Mac secondo MacWorld Italia. (Roberto Rota)
Ieri scrivevo, parlando della nota rivista: "chissà se questa volta Tevac avrà l'onore di essere segnalato sulla rivista, perché non è che sia successo molto spesso, anzi, oserei dire che, se la memoria non mi inganna,non ce l'ho mai vista nominato..."
Sono stato smentito immediatamente, perché più o meno contemporaneamente sul sito di MacWorld Italia veniva pubblicata una lista dei siti Mac italiani e stranieri secondo MacWorld, probabilmente un anticipo di quanto troveremo sulla rivista cartacea, e Tevac è in bella mostra.
A parte una piccola perdonabile imprecisione riguardo la locazione geografica, il commento dei redattori di MacWorld Italia è oltremodo lusinghiero, e li ringrazio di tante attenzioni.
Mi sembra doveroso ricambiare il favore, mettendo il link di MacWorld Italia tra gli "amici di Tevac", che trovate qui a destra e che stanno diventando sempre più numerosi.
Oltre ai siti Mac, sempre su MacWorld Italia trovate anche una pagina con i link più interessanti relativi a Linux su Macintosh.

Archiviare la posta elettronica da OE ed Entourage. (Roberto Rota)
L'italianissimo Stefano Cappello, autore dello shareware Checker Folder 1.5 segnalato più sotto e di cui non sapevo il nome dello sviluppatore, ha aggiornato Outlook Email Archive 1.9.9 e Entourage Email Archive 1.0, per archiviare la posta elettronica su FileMaker Pro da Outlook Express e Entourage (il mailer di Office:2001).
Trovate più info e link per il download in questa pagina.

Giovedì, 21 Dicembre 2000; ore 22:22

La rivoluzione è cominciata, anche se non ve ne siete accorti.
E come al solito è la Apple a portarla avanti.
Il mondo dell'informatica è troppo occupato a fare la conta dei morti e dei feriti dopo gli ultimi capricci del NASDAQ. A fare quadrare i conti che minacciano di mandare a gambe all'aria più di un'azienda della new economy.Intanto la casa della mela spara le sue bordate, qualcuna a salve (il mouse "scarrafone" ed il Cube, presto ribattezzato "pacco del semestre", per fare soltanto qualche esempio), qualcuna tanto fragorosa da non sentirsi nemmeno.
Tempo fa abbiamo parlato di iMovie e del suo effetto dirompente sul mercato. Sul fatto che la stessa Apple non stia facendo il benchè minimo sforzo per pubblicizzarla, preferisco stendere un velo pietoso. Ne approfitterà la Microsoft che ha pensato bene di copiare l'idea (in peggio, naturalmente) all'interno di Windows ME. Ma mi consentirete di andare su tute le furie quando mi capita di parlare di iMovie2, decantandone le lodi, e la gente cade dal pero completamente stranita!

Mi ripeto, se la Apple vuole buttare i propri soldi padronissima, ma preferirei che lo facesse regalando un PowerPC a tutti coloro che si sono fatti in quattro per sostenerla.
Oggi mi accorgo che la Apple possiede una nuova arma assoluta ed ancora una volta si guarda bene dal publicizzarla, dal rivelare quale sia il suo vero potenziale.

Parlo di Darwin, un *intero* sistema operativo open source, compilabile anche per Intel e compatibili.

Questa cosa non vi sorprende? Insomma, è posibile caricare un SO, e più precisamente il core di MacOS X, sui sistemi della concorrenza e la Apple, la sua gente e la comunità non ne approfitta.
Ma da Linux non abbiamo imparato proprio nulla? Siamo così meschini da volere soltanto Aqua oppure a rinunciare a tutto? Volete dire che tutto questo codice, che le sue potenzialità, sono vincolate ad una interfaccia "graziosa" e che il non poterla implementare significa buttare tutto alla ortiche.

Mi auguro che stiate scherzando.

Non avete pensato alle potenzialità del sistema in ambiente embedded, in quei sistemi che non potranno mai monatra una cosa tanto "ingombrante" come Aqua? A tutte quelle appliace che aspettano soltanto in sistema operativo che funzioni?
Volete rimanere per sempre ancorati all'assioma "O GUI, o Morte"?
Certamente il pubblico consumer non potrà mai apprezzare le potenzialità di un tale sistema senza la presenza di un interfaccia grafica (ma il pubblico consumer è troppo insofferente, troppo pigro, se mi consentite di utilizzare questo termine, per potere vedere al di la della grafica spinta e dell'ultimo, pompatissimo gioco; invece Darwin è destinato ad un mercato ben diverso, alle aziende, ai network, ai grandi sistemi... E, per piacere, smettetela di offendere la vostra intelligenza (e la mia!) con la frottola della Apple come produttrice di hardware, e per questo vincolata a produrre il proprio sistema operativo per potere vendere i sistemi che essa stessa sviluppa...! Mi sembra che le vendite dei nostri Mac stiano segnando il passo.

Proviamo un poco a pensare alla Apple come azienda in grado di offrire un sistema operativo potente come X su diverse piattaforme. I veri MacLover ed Evangelisti, come siete voi ed io, continueranno ad acquistare i sistemi della casa della mela. La differenza sarà data da i MILIONI di potenziali acquirenti che potranno utilizzare il nostro SO sulle loro macchine.
Guardate il rapporto fra PC e Mac. Oh!, Certo, la Apple venderà qualche migliaio di Mac in meno. Il problema sta nel rischio di vendere qualche MILIONE di copie di MacOS in più.

Ma da uno che si inventa il Cube possiamo aspettarci questo ed altro, purtroppo...
(Daniele Volpi)

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Don't worry (Portraits), Merry X MacOS (Logos, Mac OS X). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Dantz ed HP per la compatibilità. (Daniele Volpi)
Dantz ed HP hanno annunciato che il noto sistema di Backup Retrospect ora è in grado di supportare i drive HP Ultrium Linear Tape, caratterizzati dalla capacità di contenere sino a 200 GB per cartuccia e la capacità di spostare dati sino a 30 MB/sec. Gli utenti Mac che possiedono il Retrospect Advanced Driver Kit possono scrivere una e-mail per ottenere un update gratuito che include il supporto per i drive Ultrium.

PhotoFolio 3.0. (Daniele Volpi)
Voyager Communications ha rilasciato PhotoFolio 3.0, un programma da 50$ per la conversione di immagini singole in filmati in formato QuickTime. la nuova versione include la capacità di generare slide show QuickTime partendo dalle immagini digitali ricavate da una macchina fotografica, da immagini in formato Photoshop e da presentazioni realizzate con PowerPoint. Il programma costa normalmente 100$ e rimarraà a soli 30$ sino alla fine del mese.

Nuovi driver dalla Epson. (Daniele Volpi)
Epson ha rilasciato driver aggiornati per la nostra piattaforma da utilizzarsi con le sue stampanti Stylus Color 980 and 980N, versione 6.4aA. [6.8 MB]

Adobe rilascia una demo per GoLive 5. (Daniele Volpi)
Adobe Systems Inc. ha rilasciato una versione di prova liberamente scaricabile di GoLive 5 per Mac e contemporaneamnete alcuni documenti denominati Troubleshooting Document per aiutare i propri utenti. La versione di prova del popolare programma per la creazione di siti Web è attualmente per i soli utenti che si trovano in Nord America. Una versione per il resto del mondo è attualmente in sviluppo. Adobe ha anche rilasciato una serie di FAQs per identificare e risolvere i problemi riportati dai propri utenti e che sono stati identificati e risolti dal porpio supporto tecnico. Il documento, intitolato "Troubleshooting System Errors or Freezes in GoLive 5.0 for Mac OS" è dedicato ad utenti che presentano problemi di stabilità dell'applicazione. Fra i problemi affrontati abbiamo comportamenti anomali delle finestre di dialogo, il congelamento del cursore sullo schermo, l'icona di una bomba che appare sullo schermo, errori Tipo 1, 3, 11 o tipo 28, l'applicazione che si chiude inaspettatamente, i messaggi "Floating Point Coprocessor not installed" e "The default monitor setting is invalid".

Iomega ha iniziato a distribuire il suo Predator CD-RW. (Daniele Volpi)
Iomega Corp. ha annunciato di aver iniziato la distribuzione del suo drive Predator CD-RW al costo di circa 270$. Il drive Iomega Predator CD-RW in versione esterna arriverà in Europa nel prossimo Febbraio. Il Predator è un drive CD-RW 8X4X32X, correntemente distribuito con un adattatore USB 1.1 che consente una performance 4X4X6X. Un modello con adattatore FireWire dovrebbe essere disponibile per l'inizio del prossimo anno per corca 330$, mentre le versioni USB 2.0 e PCMCIA seguiranno più avanti. Il drive viene distribuito completo di Adaptec Toast 4.1.1, MusicMatch Jukebox e PhotoSuite della MGI e richiede un PowerMac G4 o G3 (solo G3 blue bianchi) oppure un iMac con USB incorporata.

Asante distribuisce un nuovo adattatore gigabit Ethernet. (Daniele Volpi)
Asanté Technologies Inc. ha annunciato di avere iniziato la distribuzione del suo GigaNIX , un adattatore gigabit Ethernet per sistemi MacOS (150$). La compagnia afferma che l'adattatore è il 16% più veloce della porta Ethernet integrata nei nuovi sistemi della Apple, offrendo una velocità di trasferimento dei dati di 39.3 MB/sec.

SilverFast destinato agli utenti di Scanner e Digicam. (Daniele Volpi)
LaserSoft Imaging, sviluppatrice del programma di scansione SilverFast Ai, impiegato nei sistemi Epson, ha rilasaciato una versione semplificata di Silverfast destinata agli utenti di scanner e macchine fotografiche digitali. SilverFast SE è progettato per operare con alcuni degli scanne più popolari sul mercato, mentre SilverFast DC-SE può utilizzare le immagini catturate con macchine fotografiche digitali. Entrambi i pachetti costano circa 50$, e foniscono la possibilità di visualizzare anteprime in tempo reale durante il trattamento delle immagini, una caratteristica di auto-fix "intelligente" ed il masking LAB-Unsharp. Il programma presenta anche uno ScanPilot "wizard" che aiuta i nuovi utenti attraverso semplici passi che li conducono ad ottenere le migliori scansioni ed immagini. Fra le altre caratteristiche dei programmi troviamo semplici strumenti per la correzione delle immagini, la possibilità di esportare in formato RGB-TIFF e JPEG. SilverFast SE/DC-SE è disponibile per il download presso il sito Web della LaserSoft Imaging.

MacFixIt aggiorna i suoi servizi. (Daniele Volpi)
Il sito ha appena aggiornato il suo MacFixIt Tips of the Week:

Sono stati aggiornati anche i report di MacFixIt Reports: Troubleshooting Mac OS X e Troubleshooting Virtual PC 4.0.

Ritorniamo sul CPU PlugIn 2.7 della Apple. (Daniele Volpi)
Approfitto per ritornare sul problema del nuovo CPU Plugin 2.7 Apple (per maggiori informazioni leggete le pagine di MacFixIt) e cercare di fare un poco di chiarezza: quali Mac dovrebbero effettuare l'agiornamento? In generale questa nuova versione del plug-in dovrebbe interessare i soli possessori di Mac dual processor, anche se i posessori delle macchine a singolo processori si ritrovano il programma caricato. La lista della Apple denominata "hardware required" per il software è stat modificata con l'inclusione della voce "Power Macintosh Dual G4" in sostituzione di "Power Mac G4". Comunque alcuni possessori di sistemi a singolo processore hanno istallato con successo il nuovo programmain special modo quelli che utilizzano un G4 Gigabit Ethernet. L'ultima ipotesi vuole che il sistema possa essere aggiornato se porta a bordo le Mac OS ROM 5.5.1 o superiori.

AppleShare IP 9.0.4 con sorpresa... (Daniele Volpi)
Interessante notare che il nuovo AppleShare IP 9.0.4 Update 1.0 include il Apple CPU PlugIn 2.8! Quindi, anche se non possedete AppleShare è possibili estrarre dall'istaller la nuova versione attraverso Tome Viewer e piazzarla sul vostro sistema. Anche perché il plug-in è l'unico file presente nel file immagine dell'aggiornamento.

Problemi dei monitor Mitsubishi con i PowerMacG4. (Daniele Volpi)
NEC-Mitsubishi Electronics Display of America ha replicato al recente servizio di MacFixIt sui problemi di risveglio che affliggerebbero i suoi monitor collegati ai nuovi Power Mac G4. Come promesso nei giorni scorsi, Mitsubishi ha rilasciato la sua Monitor Power Patch V1.0.0 per i sistemi G4s equipaggiati con Mac OS 9.0.4. I seguenti monitor della Mitsubishi sono affetti dal problema: Diamond Pro 2045 Diamond Plus 120 Diamond Plus 200 Diamond Plus 730 Diamond Pro 720 Diamond Plus 710s Diamond Pro 920 Diamond Plus 91. I possessori dei modelli che seguono possono ovviare al problema utilizzando l'ingresso del segnale "Video A": Diamond Pro 2045 Diamond Plus 200.

DupliDiskII. (Daniele Volpi)
Arco Computer Products ha intenzione di mostrare una implementazione per MacOS X del suo sistema IDE RAID Level 1 DupliDisk II durante i lavori del Macworld Expo, il prosimo gennaio.

Infomanager 2.0. (Daniele Volpi)
Steve Becker ha rilasciato una beta pubblica di InfoManager 2.0, un aggiornamento per la sua utility di information clipping e stampa (40$). l'update aggiunge nuove funzionalità di formattazione del testo di salvataggio e di stampaed una versione migliorata del WebPrint Plus engine.

Nuovi sistemi multifunzione dalla HP. (Daniele Volpi)
Hewlett-Packard ha recentemente presentato due nuovi sistemi multifunziani compatibili con la nostra piattaforma, che offrono la possibilità di fotocopiare, scansire e stampare i nostri documenti. La Officejet g55 (500$) offre una risoluzione di 2400 x 1200 dpi, supporto per il colore a 36-bit; 600x600-dpi in bianco e nero con una velocità di stampa di 12 ppm; la Officejet g85 (800$) aggiunge la possibilità di spedire fax, di copiare librie di stampare allegati alla posta elettronica a colori.

FileChop 1.0. (Daniele Volpi)
FileChop 1.0 è in grado di segmentare file in piccoli pezzi di prefissate dimensioni per facilitarne la spedizione attarverso la posta elettronica oppure per poterli conservare entro sistemi di memorizzazione quali media rimovibili come i dischi Zip. [435 KB]

Yarc sospende le sue attività. (Daniele Volpi)
Yarc Systems, realizzatrice di sistemi RIP che consentono ai Mac di utilizzare stampanti PC, ha annunciato di voler sospendere la propria attività.

Internet per la condivisione di collegamenti alla rete. (Daniele Volpi)
MacWindows ha aggiunto NAT32 alla propria sezione Network Solutions listings dei programmi di Internet gateway per la condivisione di collegamenti alla Rete fra diversi Mac e PC. NAT32 è un Network Address Translation gateway per Windows, raccomandato da numerosi utenti del sito per la sua stabilità ed economicità.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Alcune cose su macOS X (Daniele Volpi)
Se utilizzate X, provate a leggere di seguito:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Giovedì, 21 Dicembre 2000; ore 02:13

CD de Il Grande Fratello ??? Tiscalinet?? Ma per piacere....!!
Forse ha ragione Miriano Ravazzolo quando mi scrive "...Ma per l'amor diddio, se c'èuna cosa di cui NON si sente il bisogno è proprio quella, anzi è proprio il complemento tipico del Pcista con computer stracloccato... Ma lasciamoglielo!!!"
Forse per il CD de Il Grande Fratello non varrebbe proprio la pena di protestare, meglio lasciarlo per davvero a chi pensa che non sia il caso di realizzarlo anche per Mac.
Però...
Però non è giusto, bisogna protestare anche per le idiozie come questo CD allo stesso modo per cui lo facciamo per enciclopedie e titoli ben più importanti, perché io vorrei avere il diritto di comprarlo o meno.
Ma non finisce qui, da Il Grande Fratello si passa a Tiscalinet.
Ce n'è per tutti...

E' tutt'oggi che, alla radio (emittente nazionale di spicco), sento la pubblicità di Tiscalinet che promette telefonate gratis in tutta Europa per il periodo di Natale grazie al servizio Tiscali Voispring.
Naturalmente solo per PC muniti di Windows 95 o superiori...
Ma ad una azienda come Tiscali, che per realizzare e pubblicizzare questo servizio chissà che capitali avrà investito, cosa volete che siano pochi milioni necessari per portare anche su Mac un semplice software di comunicazione? Una bazzecola, ma non credo ci abbiano nemmeno pensato. Il target raggiunto con gli utenti Windows evidentemente è più che sufficiente.
Ma almeno diciamoglielo no?
Per quello che mi riguarda, poi, cercherò di convincere tutti coloro che usano i servizi mail o di connettività gratuiti del provider sardo a farne a meno, che sicuramente alternative altrettanto gratuite non mancano, e di farlo motivandoglielo per benino!
Fate voi... vostro ZioPi'

PS.. non sono a conoscenza diindirizzi e-mail validi per reclamare a chi realizza il CD de "Il Grande fratello" e a Tiscalinet, se qualcuno ne è a conoscenza me li può passare?

Lotus Domino Notes 5.0.6 Mac (Roberto Rota)
Per gli utilizzatori di questo sistema di comunicazione, che ho scoperto essere molto diffuso in Italia, segnalo il rilascio del Notes Client 5.0.6 per Macintosh e del Notes Designer Client 5.0.6, sempre per Macintosh.
Sono certo di fare la felicità di qualcuno delle colline fiorentine.. :-)

Adobe Premiere 6.0 ordinabile. (Roberto Rota)
Sarà disponibile il prossimo mese ma l'aggiornamento di Adobe Premiere 6.0 è già ordinabile presso lo Store di Adobe. Per ora si parla della versione inglese, ed il costo dell'aggiornamento, per i possessori della versione precedente, è fissato in 149 Dollari US, mentre la versione completa ne costerà 549.
Tra le nuove caratteristiche della versione 6.0, e non sono poche, oltre ad un'interfaccia più attuale troviamo per citarne alcune il supporto a FireWire ed al web, un nuovo mixer audio, uno storyboard decisamente avanzato ed effetti speciali.

MacWorld Italia, 100 di questi numeri. (Roberto Rota)
Sul sito ufficiale della nota rivista MacWorld Italia è iniziato il conto alla rovescia per una grande occasione editoriale, ovvero il numero 100. Un'occasione sicuramente da festeggiare per la storica testata, dove troviamo firme del calibro di Luca Accomazzi, che nel numero 100 curerà un articolo che si preannuncia interessante sulle 100 domante e risposte che più assillano gli utenti Mac.
Marco Bertoli si occuperà invece di consigliare 100 siti web (come noterete il 100 è ricorrente) tra i più interessanti per gli utenti Mac (chissà se questa volta Tevac avrà l'onore di essere segnalato sulla rivista, perché non è che sia successo molto spesso, anzi, oserei dire che, se la memoria non mi inganna,non ce l'ho mai vista nominato...)
Leggo, sempre sul sito di MacWorld Italia, che il numero 100 sarà in edicola il 6 gennaio (c'entra qualcosa la Befana?) e sarà particolarmente voluminoso, ben 164 pagine che conterranno anche una storia della rivista con dei "dietro le quinte" che si preannunciano particolarmente gustosi, perché sono sicuro che personaggi del calibro del direttore Enrico Lotti di cose ne avranno sicuramente da raccontare.
Noto anche che il sito sta assumendo una struttura sempre più "importante", credo che d'ora in poi varrà la pena di tenerlo "sotto controllo".
In ogni caso, mi unisco fin d'ora ai festeggiamenti!

Apple CPU Plugin 2.7 anche con Mac OS in italiano. (Roberto Rota)
Ieri ho scritto che il plugin per i G4 biprocessore rilasciato da Apple non si poteva usare con il Mac OS italiano, ma solo con quelli inglese US e internazionale. Non è del tutto vero, lo vuole solo l'installer ma se si riesce a estrapolare il Plugin funziona correttamente anche con il sistema operativo nella nostra lingua, come mi segnala Paolo Matricardi che ringrazio:

"Ho letto le esperienze con il Plug In 2.7 di Apple. Io sono riuscito a installarlo sul mio G4 Dual con Mac OS 9.0.4 italiano espandendo l'estensione con Tome Viewer e installandola manualmente al posto di quella già esistente nel sistema (versione 2.1). Il tutto funziona benissimo (in particolare con Photoshop). Evidentemente è solo l'installer che vuole il sistema americano.
Saluti Paolo Matricardi"

Per la cronaca Tome Viewer è una utility che permette di esplorare gli installer compressi di Apple, estrapolandone solo ciò che eventualmente interessa. Non è difficile da usare....

Segnalazione di discriminazione. (Roberto Rota)
Per continuare il discorso sulla discriminazione della piattaforma Mac iniziato all'apertura delle news dallo ZioPino, ecco il contributo di Mickey Donvito, che ringrazio, che ha scritto ai promotori di Fantacalcio. Qui sotto potete leggere la sua lettera e la risposta che ha ricevuto:

Domanda:
Gentile Redazione,
vorrei sapere come mai il vostro programma per gestire e divertirsi con il fantacalcio è SOLO per utenti Win, gli altri non esistono o non hanno diritto di partecipare?

Risposta:
Non abbiamo nulla contro gli utenti Mac o Linux, anzi, tutt'altro. Solo che FCM e' un programma che costa poco (quanti programmi così completi escono a meno di 20.000?) e quindi ha dei bassi budget di sviluppo il che significa che non e' possibile scrivere una versione anche per Mac per questioni economiche.
Inoltre viene scritto per raggiungere il target più ampio possibile e quindi per forza di cose sotto Windows, visto che rappresenta credo il 98% dei Pc in Italia.
Purtroppo gli utenti Mac/Linux sono una minoranza e quindi devono fare i conti con le leggi di mercato. Nulla di personale, ripeto.
Ciao!
Con Affetto e Rispetto,
Fed. Fantacalcio

Eh no, cari signori di Fantacalcio, non è così semplice! Per voi forse è solo una questione di target comunque ampiamente raggiunti, di leggi di mercato, e non ne fate una questione personale
Per noi invece E' una questione personale, riguarda le nostre scelte operative sia professionali che ludiche, perciò beccatevi tutte le lamentele del caso perché sappiamo benissimo che portare un software così semplice su Mac in fondo non richiede questi grossi investimenti, ci guadagnereste sicuramente.
E poi informatevi meglio, se Windows rappresentasse il 98% dei sistemi operativi in Italia saremmo veramente ridotti male, cosa decisamente poco realistica. Il dato poi si abbassa ulteriormente se andiamo a guardare il lato consumer degli utilizzatori di computer, quello poi che vi riguarda più da vicino, dove piattaforme come Macintosh e Linux negli ultimi anni hanno raggiunto un gradimento ed un successo di vendite decisamente apprezzabile.
Se volete unirvi al coro delle proteste, scrivete una bella mail a
questo indirizzo.

ACDSee 1.5.1. (Roberto Rota)
Nuova versione per l'interessante viewer di immagini shareware di derivazione Windows ACDSee 1.5.1.

Aggiornamento per la recensione di evological. (Roberto Rota)
Visto che VolumeRocker e BrightnessRocker della Evological sono stati recentemente aggiornati, Daniele ha pensato bene di aggiornare la relativa recensione, scritta poche settimane addietro.
Vai alla recensione aggiornata di VolumeRocker e BrightnessRocker della Evological

LeoSpace news (Roberto Rota)
Rieccoci al consueto aggiornamento di LeoSpace. Questa volta potrete fare il pieno di demo... ma ecco tutto il menu:

Check Folder, freeware italiano in incognito. (Roberto Rota)
Leggo di questa utility freeware che potrebbe rivelarsi molto utile, Check Folder 1.5, e dopo averla scaricata noto che si tratta di un prodotto made in Italy (la pagina web è su IOL), ma sia nella pagina che nel readme del software non ho trovato alcun riferimento al nome dell'autore, solo la sua e-mail.
L'utility è interessante e non vedo l'ora di metterla in opera, perché permette di selezionare fino a 8 cartelle e di venire avvisati quando in qualche modo il contenuto di queste viene modificato. Semplice ma funzionale, potrebbe far comodo in molti casi, basta solo scatenare l'ingegno.
Nonostante il "made in Italy" l'utility è in inglese come anche i readme accompagnatori.

 

Mercoledì, 20 Dicembre 2000; ore 21:45

E c'è anche chi afferma che la Apple non sta facendo uno sbaglio ad uscire dal vecchio continente... Ma è mai esistita una Apple nazionale per ciascun paese della nostra povera Europa?
Forse, nel passato.
Ma oggi le cose sono cambiate, ed in peggio.
Ho sempre difeso strenuamente la mia idea di una Apple "italiana", fatta per parlare agli utenti del nostro paese, per gestire la realtà della piattaforma con le nostre problematiche ed i nostri bisogni. La risposta di questi ultimi mesi da Cupertino è stata la globalizzazione sul mercato per i propri sistemi, l'accentramento, la chiusura, l'uscita dal palcoscenico delle grandi fiere di settore...

Saremo anche tutti clienti del mercato globale, ma la Apple ha tutto da perdere nel perseguire questa strategia mirata! Hanno scritto anche che restare in Europa con poca convinzione e scarsa competenza specifica rappresenti un errore che è costato moltissimo all'azienda.
Volete il mio parere?
Solo degli ASINI possono aver fatto una cosa così stupida. Se decidi di fare una cosa, di seguire una strategia, bene, devi impegnarti sin dall'inizio e non arrivare ad un certo punto a fare marcia indietro, magari scusandoti per avere preso per il... i tuoi utenti, visto che "si sono fatte cose senza troppa convinzione e specifica competenza"!

L'assistenza approssimativa ed insufficiente, la mancanza di adeguato supporto alla lingua ed alle realtà locali, la miopia nei confronti degli Evangelisti e del lavoro di chi si occupa dei nostri prodotti.
E' facile lavarsene le mani, adesso che mantenere le postazioni diventa una faccenda per gente con notevoli "attributi fisici" (leggi contropalle). A scappare siete proprio bravi, signori miei, e risparmiateci la barzelletta della ritirata strategica per riorganizzare le vostre forze. State scappando come conigli spaventati, lasciando terra bruciata alle vostre spalle! Mentre altri riscoprono il valore del Customer Care e della Customer Satisfaction, la vostra unica preoccupazione è tagliare i rami vecchi, eliminare le sedi locali, centralizzare l'assistenza... Vi siete accorti che state segando i rami di cui sopra seduti dalla parte sbagliata? E che il botto che vi apprestate a fare lo sentiremo da molto lontano?

Ora, chiediamoci cosa potremmo fare per risolvere, almeno in parte, la tragica situazione. Innanzitutto va rivista la strategia locale. Nessuno, a livello consumer, compra qualcosa che viene supportato dall'altra parte del mondo; un superuser poi si rivolge più facilmente a piattaforme Linuxoidi, per motivi che sono stanco di ripetervi... Allora rendiamo indipendente e motivata la Apple Italiana, realizziamo reti capillari di informazione, mettiamo a disposizione risorse non soltanto in Rete, aumentiamo la visibilità nella vita di tutti i giorni, incentiviamo la distribuzione dei prodotti della casa della mela, delle periferiche, dei programmi. Cerchiamo alleanze con il resto del mondo, con il movimento open source, con chi lavora e possiede grande visibilità sulla Rete.
Idee ambiziose? Progetti costosi? Alla ditta costa molto di più scontentare giornalmente decine di utenti. Sputtanarsi l'immagine per un guscio rigato. Lavarsi le mani e cambiare strategia dall'oggi al domani (chi ancora pensa che Steve Jobs sia in grado di strutturare una strategia di lavoro coerente è un pazzo oppure un sognatore). Continuo a pensare che la Apple abbia il migliore dipartimento di PR del mondo (tutti noi) e che non lo valorizzi affatto. E che il nostro paese potrebbe rappresentare un tassello fondamentale per il vero Rinasciamento della nostra piattaforma, anche in previsione del prossimo rilascio di MacOS X.

Ma un deciso cambio di rotta e di mentalità deve essere fatto immediatamente. Sempre che l'utilizzo di un prodotto 100% made in USA ed il poco invidiabile primato di provincia dell'impero non rappresentino le vostre uniche priorità...
(Daniele Volpi)

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Move over, speed of light (Displays), Under the sea 7 (Fauna). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Linux raggiunge la massa critica. (Daniele Volpi)
Guardate un poco cosa mi fa notare l'amico Livio Valdemarin:
Sembra proprio che nel corso del 2000 Linux, il figlio di nove anni del programmatore finlandese Linus Torvalds, abbia raggiunto la massa critica. Secondo un'indagine fatta da VARBusiness, l'8% dei Solution Provider (fornitori di soluzioni) hanno dichiarato che Linux sarà il loro sistema operativo primario, contro il solo 2% di un anno orsono. Si è ancora ben lontani dallo scalzare Windows, ma, grazie anche alle iniziative di RedHat (che ha venduto il 50% dei paccheti) e di Caldera, il sistema ha acquisito una discreta popolarità. IBM ed Oracle lo stanno supportando ed IBM ha proprio in questi giorni annunciato un software di database per uso commerciale e del software applicativo per applicazioni Web. Oracle ha rilasciato la sua prima applicazione per Linux nello scorso Agosto e dichiara che nel solo mese di Luglio sono state scaricate ben 285.000 copie del programma. IDC, l'azienda americana specializzata in ricerche di mercato, prevede che le vendite di Linux passeranno da un valore di 30 milioni di dollari di quest'anno a 3,4 miliardi nel 2004.

Microsoft può iniziare a preoccuparsi... Ed anche Apple, se è per questo... 

Ritorniamo sul buco in MRJ 2.2.3. (Daniele Volpi)
Hiromitsu Takagi ha reso noto un serio buco nella sicurezza al'interno del MacOS Runtime for Java 2.2.3 della Apple, capace di "esporre gli utenti del ai seguenti pericoli che possono correre caricando accidentalmente una pagina realizzata allo scopo di penetrare attraverso i nostri sistemi di sicurezza da parte di un operatore sulla rete animato da cattive intenzioni":

Questo problema - apparentemente scoperto nel Java Development Kit 1.1.4 di Sun e corretto nella successiva versione1.1.5 senza clamori - venneriportato alla Apple in Ottobre, ma Takagi non avrebbe ricevoto alcuna risposta dalla compagnia e da questa la decisione di rilasciare la notizia pubblicamente, durante lo scorso fine settimana. Secondo quanto afferma Takagi, il problema può essere riprodotto con Internet Explorer 4.5/5.0, Netscape 6, Netscape 4.76 (con il Mozilla MRJ Plug-in 1.0b1) e con iCab 2.2. Fino a che una nuova versione del programma non sarà resa disponibuile dalla Apple si consiglia di disabilitare Java nel vostro browser.

Novità dalla Open Door Networks. (Daniele Volpi)
Open Door Networks ha rilasciato la seconda beta pubblica di Who's There?, il suo strumento per l'analisi dei firewall che verrà rilasciato il prossimo gennaio. La compagnia ha pure annunciato ufficialmente di avere dato in licenza la propria applicazione per la realizzazione di un firewall personale, DoorStop, alla Symantec perché sia incorporata nella suite di utility Norton Internet Security. Per questo motivo, DoorStop Personal Edition non è più disponibile dalla Open Door, sebbene l'azienda continui a vendere la versione DoorStop Server Edition ed a supportare gli utenti registrati della Personal Edition.

Versione beta per X di FunnelWeb. (Daniele Volpi)
Active Concepts ha annunciato la sua intenzione di presentare e dimostrare la versione beta di Funnel Web per MacOS X, il suo programma di analisi del traffico durante i lavori del prossimo MacWorld Expo in Gennaio.

Adobe ha rilasciato un aggiornamento di InDesign. (Daniele Volpi)
Adobe Systems Inc. (informazioni in PDF) ha rilasciato un aggiornamento completa per la versione 1.5.2 del suo InDesign ; quella che sembra una versione definitiva dell'aggiornamente al noto programma di DTP della Adobe, dopo il rilascio ed il conseguente ritiro di numerose patch negli ultimi tempi, si occupa di correggere alcuni problemi di stampa accusati dall'applicazione; inoltre viene presentato le versioni finali del plug-in per le stampanti non-PostScript e l'hyphenation fix, che eranostati precedentemente rilasciati come download singoli per il pubblico. InDesign 1.5.2 include:

Adobe InDesign 1.5 per Mac richiede MacOS 8.5 e superiori. Se volete scaricare l'aggiornamento [3.7 MB] potete provare su questo link.

Nuovo aggiornamento per CDFinder. (Daniele Volpi)
La versione 3.0 di CDFinder, lo strumento per la catalogazione di dischi per Macintosh, è stata rilasciata in questi giorni dal sua autore, Norbert Doerner. CDFinder è uno strumento ideale per la creazione di cataloghi del contenuto dei propri dischi rigidi, floppy, Zip e qualsiasi altro supporto di memorizzazione. il programma supporta il Drag & Drop e richiede come minimo un Mac 68020 oppure un Power Mac. Compatibile con il System 7 e superiori, CDFinder è anche completamente compatibile (ed è stato testato) con MacOS 9. Interessante l'interfaccia multilingue verso l'utente (si, l'italiano è fra le lingue supportate...). Le nuove caratteristiche di CDFinder 3.0 sono:

Disponibile presso la CDFinder Homepage, il programma costa 20$.

Apple offre la nuova versione del plug-in G4 CPU. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato un nuovo aggiornamento per l'estensione Apple CPU Plug-in, che la compagnia afferma assiucurare una performance più affidabile sui sistemi PowerMacintosh G4. Secondo quanto rilasciato dalla stessa Apple, l'aggiornamento è dedicato ai sistemi PowerMac G4 che utilizzano MacOS 9.0.4 o superiore. Non è necessario per i sistemi che utilizzano MacOS X beta. Il nuovo aggiornamento istalla l'estensione Apple CPU Plug-in 2.7 nella cartella di sistema dell'utente. Per maggiori informazioni e per il link da cui scaricare l'aggiornamento potete consultare questa pagina della Apple.

Trucchi per IE ed OE.(Daniele Volpi)
Nuova colonna su MacHome dedicata a Tips & Tricks, all'interno della Apple's Mac Products Guide. Questo mese vengono forniti trocchi e scorciatoie tper l'utilizzo di Outlook express ed Internet Explorer.

Painting 2.(Daniele Volpi)
Se state cercando un programma di disegno e painting, magari per un giovane artista, provate Painting 2, la nuova versione dell'applicazione rilasciata la scorsa settimana. Painting è una semplice applicazione realizzata da Sarwat Khan. Il progralma è semplice da lanciare e da utilizzare, presenta un largo supporto per le tavolette grafiche presenti sul mercato, per gli effetti QuickTime 3 (ColorSync, emboss, sharpen e così via), apre e salva file in numerosi formati, presenta opzioni per la rotazione e la scala, supporta i Navigation Services, i pop-up menused altre tecnologie proprie del MacOS. Capace di gestire testo anti-aliased, il programma è dotato dei più comuni strumenti di disegno. Presenta tasti customizzabili e permette di elaborare le nostre icone, anche quelle a 32-bit. La nuova versione presenta un nuovo Color Mixer selezionabile presso il menu Edit. Il programma ora ricorda i colori che avete utilizzato recentemente. Le caratteristiche del programma sono moltissime e vi raccomando di recarvi presso il sito del suo realizzatore per maggiori infrmazioni. Painting 2 costa 20$.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Nuova Til da mamma Apple. (Daniele Volpi)
Una nuova Til a nostra disposizione:
Big System Morsels error - l'articolo #25222 descrive causa e soluzioni per l'errore "Big System Morsels" che si può verificare durante l'istallazione di MacOS 9. "Questo errore, di solito rivela difficoltà di lettura del CD-ROM".

HP ed il problema della stampa con PowerPoint. (Daniele Volpi)
Precedentemente trattato da MacFixIt, la HP ha rilasciato maggiori informazioni sui problemi che affliggerebbero le stampe a colori da PowerPoint fatte utilizzando le stampanti DeskJet 990 e 970. Il supporto tecnico della Hewlett-Packard conferma che il problema può essere risolto attraverso il corretto settaggio della finestra di dialogo Print. Gli utenti devono verificare che l'opzione per la stampa in "black & white" non sia selezionata all'interno della finestra di dialogo di PowerPoint. Questo è un settaggio attivato di default in PowerPoint.

Alcuni forum interessanti su MacFixIt. (Daniele Volpi)
Dai forum di MacFixIt:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Mercoledì, 20 Dicembre 2000; ore 03:08

Ho letto da qualche parte che i deputati italiani, evidentemente paghi del loro operato, hanno deciso zitti-zitti di aumentarsi lo stipendio di oltre 1 milione al mese, e si sono pure concessi gli arretrati, circa una decina e passa di milioni.
Una bella mossa in piena finanziaria, un bell'esempio non c'è che dire.
Cosa c'entra con il Mac, il Lambrusco e tutto il resto?
Nulla, ma mi ha fatto girare i tappi di sughero, considerando che il Rota mi fa lavorare per un tozzo di pane e nemmeno un bicchiere di Lambrusco, che quello se lo tracanna tutto lui...
Vostro ZioPi'...

Dimenticavo... pare proprio che il mio amico Dottor Sinclair vi sia piaciuto eh? La sua prima apparizione qui, con la pagina su Mac OS 9.1, ha avuto un consenso mica da ridere!
Sono sicuro che tornerà a trovarci molto presto...

Mamma che bug! (Roberto Rota)
Leggo su Applicando (ma la notizia è comparsa anche su siti come MacNN) che un incredibile buco della sicurezza di Mac OS Runtime for Java 2.2.3 è a conoscenza di Apple da più di un mese, ma ancora non è stato rilasciato nulla per "tapparlo".
Il bug permette di "vedere" (e ciò potrebbe anche significare copiare o cancellare) tutti i file presenti su un disco rigido.
Se volete sperimentare con il vostro computer, recatevi a questa pagina di test e rimarrete allibiti a veder scorrere il contenuto del vostro disco rigido come nulla fosse. La pagina è totalmente innocua, io l'ho fatto e ho avuto come conseguenza solo un brivido freddo lungo la schiena, pensando cosa potrebbe significare un difetto del genere nelle mani sbagliate...
Il bug riguarda MRJ 2.2.3 e (almeno per la pagina di test) i seguenti browser: Internet Explorer 4.5 e 5 Netscape 4.7.6 e 6, iCab pre2.2, Mozilla MRJ Plug-in 1.0b1.

Aggiornamento per AppleShare IP. (Roberto Rota)
Apple ha rilasciato un aggiornamento per AppleShare IP 6.3.1 e Macintosh Manager che risolve alcuni problemi di compatibilità con Mac OS 9.0.4.

Su Apple CPU Plugin 2.7. (Roberto Rota)
Ieri ho segnalato un aggiornamento per i G4 multiprocessore, ma come al solito noi "utenti Apple di serie B", siamo destinati a non goderne immediatamente dei benefici.
L'aggiornamento infatti è valido solo per i sistemi in lingua inglese USA e internazionale, come mi segnala Lorenzo, che ringrazio:

"Caro Tevac...
Si , Apple ha rilasciato l'aggiornamento del plug-in per G4 DP e System 9.0.4 ma se il sistema non è US oppure International non si può installare.
Ciao ragazzi, continuate così
Lorenzo."

Excite, radio online ma solo per Netscape. (Roberto Rota)
Leggo sul sito di MacWorld Italia di una discriminazione riguardante i browser per Internet. Se si tenta con un Mac ed un browser diverso da Netscape di accedere alle stazioni radio on line ci si vede rispondere un bel "picche"!
Magra consolazione sapere che il sistema non supporta nemmeno Linux...

A proposito di Galactica. (Roberto Rota)
Torniamo a parlare del noto provider Galactica: dopo un paio di segnalazioni non proprio benevole, una voce finalmente si alza a difesa dei servizi offerti dal provider.
Il mio caro compagno di merende pratese Ferdinando D'Amico, che ringrazio, mi scrive:

"Caro Rotino, mi riferisco alla notizia "Ancora su Galactica." Ti confermo di aver ricevuto anch'io il messaggio "incriminato" ed ammetto che può essere letto in più di una maniera...
Tuttavia, lo stesso messaggio conteneva il seguente brano: "... Ti invitiamo quindi a controllare subito che l'utilizzo del tuo account risponda ai canoni corretti di utilizzo; a questo indirizzo http://www.galactica.it/policy/check.htm troverai tutte le informazioni dove potrai verificare i tuoi parametri."
Ho fatto la verifica ed ho visto che, con le mie 4,3 ore di media giornaliera, rientro nel ambito dell'uso che Galactica considera "corretto". Ora, diciamocelo francamente, non mi sembra che siano poche...(in precedenza la mia bolletta Telecom mi ha fatto piangere più volte...)
D'altra parte vorrei far notare che da quando mi sono abbonato (circa due mesi) non ho mai trovato una sola volta occupato e che la qualità della connessione è sempre stata buona.
Non metto in dubbio che altri utenti possano avere motivi di lagnarsi, ma al sottoscritto (scongiuri) questo ancora non è capitato e, per semplice completezza di informazione, mi pareva opportuno dirlo.
P.S. Galactica non mi passa (purtroppo) una lira...! ;o))
Salutoni, Ferdinando"


Mac OS 9.1 sotto torchio... (Roberto Rota)
Vi ricordare del Dottor Sinclair? Ma come, ve l'ho presentato solo ieri...
Vabbè ci aveva promesso che presto ci avrebbe dato sue notizie, ed ha mantenuto la parola! In men che non si dica il "nostro" diabolico dottore nonché compagno di merende di ZioPino ha rivoltato come un calzino il prossimo aggiornamento del Mac OS , il 9.1, ultima versione dell'OS a cui siamo abituati da sempre prima del rilascio di Mac OS X.
Bene, non mi resta che ringraziare il Dottor Sinclair e rimandarvi alla recensione di quello che ci aspetterà tra non molto, visto che il rilascio di 9.1 dovrebbe essere ormai imminente: il Mac OS 9.1 del Dottor Sinclair...

Voglio aggiungere solo una cosa: mi auguro che alla Apple non abbiano la malaugurata idea di fare un aggiornamento commerciale, a pagamento, per un sistema che dovrebbe uscire come ultimo della sua serie e, soprattutto, a pochi mesi dal rilascio del più atteso Mac OS X, che sicuramente non verrà regalato.
Vai alla recensione di Mac OS 9.1 del Dottor Sinclair...


A proposito di Mac OS 9.1 (Roberto Rota)
Mi scrive "Venerabile Maestro" (un nick davvero imponente), che ringrazio, per aggiungere un paio di info in più alla recensione di Mac OS 9.1 pubblicata ieri:

"Vi segnalo che il 9.1 dovrebbe mangiare 19 MB di RAM in più rispetto al 9.0.4 e che sarà impossibile scaricarlo dalla rete (salvo avere almeno 10 MB di linea) visto che la GM Edition è un file di più di 350 MB. Il VM"

I 19 MB di RAM mi rattristano: anche il Mac OS, alla pari di altri sistemi operativi, sta diventando sempre più avido di hardware e di RAM in particolare. Riguardo il 9.1, la GM Edition credo riguardi la versione full, mentre è auspicabile che venga rilasciata anche una versione per aggiornare il 9.x.
Attenzione che si tratta di una mia supposizione, non ho mai visto nessun installer del 9.1 e non ho notizie in tal senso.
In ogni caso, se Apple si organizzasse per tempo, potrebbe (come per l'8.6) autorizzare le riviste del settore a distribuire una copia dell'aggiornamento, che così si potrebbe avere nel giro di poche settimane dal suo annuncio.
Insomma i sistemi per distribuirlo, alternativi alla ADSL come requisito minimo, si trovano.
Sempre che di aggiornamento gratuito si tratti, cosa che mi auguro...
Roberto Rota

Il Grande Fratello è un (pessimo) utente Windows. (Roberto Rota)
Finalmente, non vedevo l'ora di avere l'opportunità di parlar male de "Il Grande Fratello"!
L'amico Massimo Rotunno di ItaliaWare, che ringrazio, mi segnala che il CD-Rom (presumo allegato a qualche rivista, forse la stessa) dedicato al tormentone televisivo è solo per PC-Windows:

"Gironzolando in un negozio di informatica ho notato che il CD ROM de 'Il Grande Fratello', da poco sul mercato, è strettamente un 'PC CD ROM', come ben evidenziato sulla copertina.
E' questo il momento di farsi sentire, proprio quando la comunità Mac italiana è tanto cresciuta da due anni a questa parte, e dove ci sono moltissimi new users che si aspettano quello che potrebbero trovare ed usare per PC.
Massimo"

Caro Massimo, se ti capita vedi se trovi un sito o un'e-mail di riferimento di chi distribuisce il CD-Rom, così possiamo invitare tutti gli amici Mac-lover a protestare scrivendogli (personalmente protesterò non solo per il CD-Rom ma è un altro discorso...)
Questo naturalmente vale per tutti quelli che mi inviano segnalazioni su materiali multimediali solo per PC: se potete, quando vi capitano in mano, scovate un riferimento e-mail o web!
Roberto Rota.

Sconti, sconti, sconti... (Roberto Rota)
Non amo fare pubblicità non richieste, ma ritengo che l'e-mail che ho ricevuto dal noto rivenditore Pico possa interessare parecchie persone che utilizzano il Mac per la grafica, il DTP e l'editoria:

[Pico] 50% di sconto su Plug-in e XTensions di Extensis !!!
Fino al 15 gennaio 2001 sarà possibile ordinare i plug-ins e le Xtensions di Extensis al 50% di sconto. Approfittate di questa incredibile promozione visitando il nostro sito per conoscere le altre offerte in corso.
Per maggiori informazioni: http://www.pico.it

Cartoline natalizie. (Roberto Rota)
Con l'avvicinarsi delle festività aumenta in rete il traffico delle cartoline digitali d'auguri, le cosiddette eCard, che vengono messe a disposizione su vari siti, Apple in testa.
L'amico Valter Toni ha avuto un'idea carina, permettendo di realizzarsi la cartolina totalmente da zero, dal proprio browser. Interessante anche la tecnica utilizzata:

"Crea e inviaci una cartolina http://www.kaleidon.it/cartolina.html
...e a Natale sarai in mostra nella Kallery.
Buone feste, un santo Natale e un felice anno nuovo.
Valter, Franz, Barbara, Gabriele.
KALEIDON"

CD-Rom solo per Windows? Forse no... (Roberto Rota)
Leggo sulle news di Applicando che Eventi Multimedia ha pubblicato e reso disponibile gratuitamente una utilities di 3,8 MB che permette di poter vedere su Mac tutti i CD-Rom e i documenti realizzati con Macromedia Director, quelli solo per Windows (e pensare che con Director si possono realizzare documenti sia per Mac che per Win...).
Una gran bella cosa a mio parere, che pero' non toglie nulla alla "battaglia aperta" con tutti coloro che realizzano o distribuiscono CD-Rom aperti al maggior numero di piattaforme possibile, Mac compresa.

Lo SPAM vi assilla? (Roberto Rota)
E' stata rilasciata MailGoGoGo, utility shareware che da quel poco che ho potuto vedere sulla carta potrebbe essere un valido aiuto nella lotta alle mail indesiderate.
Se qualcuno ha voglia, occasione e tempo di provarla, se mi scrive le sue impressioni ne sarei felice.

Aggiornamento Adobe InDesign 1.5.2 (Roberto Rota)
Per gli utilizzatori della versione 1.5 (e per il momento solo per la versione inglese) è disponibile l'aggiornamento ad Adobe InDesign 1.5.2.

MacWorld Expo di San Francisco via satellite. (Roberto Rota)
Siete tra quelli che non vi perdereste ogni evento ufficiale che riguardi Steve Jobs? Allora questa pagina è per voi: ci sono tutte le coordinate per puntare il satellite e seguire il keynote di Jobs in diretta.

 

Martedì, 19 Dicembre 2000; ore 21:15

Questa sera il Volpino è incazzatissimo! Leggete qui!

Salve Daniele,
Ricordi il mio caso, quello del cubo rigato? Beh, è ritornato dall'assistenza dopo una settimana ma la case non è stata sostituita. Evidentemente la presenza delle righe non viene considerato un difetto da parte di Apple. Grazie a te spero che la mia esperienza sia utile anche a qualcun altro. Magari anche a quelli che invece delle righe hanno trovato qualche pixel bruciato sul monitor del nuovo ibook. Continuerò ad amare Apple anche se qualche volta assume degli atteggiamenti che mi fanno proprio "girare" qualcosa. Almeno avessero inserito qualche spiegazione nell'imballo di ritorno che spiegasse la loro scelta invece niente.
A presto, Jonathan Balbo.

Ora, non si fa così! Ci parlano di sistemi belli come Mercedes, il top nel campo dei computer, veri gioielli di design. E poi ce li mandano rigati, crepati, nemmeno si trattasse di cassette di pere. Di più, nemmeno i propri clienti fosero bestiame da mungere. Ma la vogliamo piantare di comportarci a questo modo? E senza nemmeno uno straccio di spiegazione? E basterebbe poco, perbacco! Ci sorprendiamo del fato che il Cube non venda? Provate a consegnare una automobile di pregio con una fiancata rigata. Come minimo l'acquirente vi sfregia... Si, vi sfregia i glutei a calci nel sedere! Oggi sono veramente furioso; non accetto questa pochezza, questo pressapochismo, questo comportamento al limite della pirateria. E poi, cambiare un fottutissimo case, quanto poteva costare? Più della faccia che vi state giocando? Signori, come potete pretendere che i vostri clienti rimangano fedeli quando li trattate come mezze calzette? NON CI SIAMO, CARI MIEI, NON CI SIAMO PROPRIO... E se ci supportate ora in questo modo squallido, come farete a supportare il popolo della mela quando uscira MacOS X?
Già mi tremano le vene dei polsi!
Questo ce lo potevate anche risparmiare...8p
(Daniele Volpi)

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: iMac (Logos Apple), Waterfall (Waterscapes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Indesign 1.5.2. (Daniele Volpi)
Adobe ha rilasciato InDesign 1.5.2 un aggiornamento che si occupa di correggere diversi problemi legati alla stampa dei documenti, recentemente identificati dall'azienda, del supporto per le stampanti non-PostScript e della compatibilità con le recenti versioni di numerose applicazioni per il post-processing. L'aggiornametno incorporala versione finale del plug-in di stampa non-PostScript per il MacOS, una Links palette rivisitata e differenti patch che precedentemente erano state rese disponibili come download separati. [3.8 MB]

Panic ha rilasciato Audion 2. (Daniele Volpi)
Panic Software ha rilasciato una nuove e ridisegnata versione di Audion 2, il suo notissimo player shareware per file MP3. Fra le nuove caratteristiche di questa versione possiamo notare le capactà di encoding, l'aggiornamento automatico delle playlist, un editor di forme d'onda e di crossfading. Attraverso uno sviluppo che è durato dieci mesi, Audion 2 "è stato attentamente ripensato rivisto e potenziato". Le principali caratteristiche di Audion 2.0 includono:

La versione demo è valida per 15 giorni [1.7 MB], in seguito è necessario registrare il programma (20$ solo player, 33$ con encoder) ; la versione non registrata è in grado di essere utilizzata per soli 30 minuti a sessione. Un arelease per MacOS X è attesa a breve.

iScreensaver Toolkit 1.1. (Daniele Volpi)
Xochi ha rilasciato il suo iScreensaver Toolkit 1.1, un programma screensaver (shareware - 10$) che consente agli utenti di creare i propri salvaschermo utilizzando filmati Flash o QuickTime. [2.0 MB]

Nuove iCard per le feste. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato alcune nuove iCard: Christmas, Chanukah, Kwanzaa and just plain winter.

Nuovi set di icone per MacOS X. (Daniele Volpi)
Xicons.com ha rilasciato due nuovi set di icone per MacOS X: Macromedia Pro Collection 2001 e Rendered Trash, un set di sostituti per il cestino. Inoltre sono disponibili i Bubble folders for Mac OS X.

Evological aggiorna i suoi moduli. (Daniele Volpi)
Evological ha rilasciato VolumeRocker 1.6 e BrightnessRocker 1.1, i suoi due moduli per la striscia di controllo shareware (5$) che forniscono un semplice sistema per la modifica del volume e della luminosità dei nostri schermi. Entrambi i controlli offrono il supporto per ACTION GoMac e correggono un problema che si presentava nel loro utilizzo con Extensions Strip.

Buco nella sicurezza di MRJ 2.2.3. (Daniele Volpi)
Un buco nella sicurezza della MRJ 2.2.3 Apple consentirebbe a potenziali intrusi di visualizzare ed utilizzare file sui dischi del vostro sistema. Il report apparso sulla discussion board della Apple afferma che l'azienda non ha risposto sul problema per gli ultimi 45 giorni. Una demo della applet incriminata è disponibile in Rete.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

MacFixIt riceve feedback su Disk First Aid 8.6. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha ricevuto diverse segnalazioni che vogliono (see previous coverage) la nuova versione di Disk First Aid 8.6 segnalare, durante la scansione di un disco, questo problema: "Wrapper System file needs to be replaced..." Disk First Aid dovrebbe esere in grado di ripararlo. Comunque una piccola percentuale di lettori hanno riscontrato malfunzionamenti più o meno pronunciati, dopo l'intervento di DFA! Innanzitutto, uno dei problemi più comuni è la visualizzazione della finestra he recita "Cannot repair the disk while other applications are running" anche se nessuna applicazione risulta attualmente attivata. Può capitare che il programma avverta anche che "The HFS wrapper partition is damaged. You should make backup copies of your files, erase the volume, and restore.", comunque, nella maggior parte dei casi non esiste il bisogno di un operazione tanto drastica. E' sufficiente ripartire con le estensioni disbilitate, oppure utilizzare una utility che chiuda effettivamente qualsiasi applicazione, anche la più piccola, effettivamente in uso. Comunque Apple raccomanda, di lanciare l'applicazione partendo da un dizsco diverso da quello che si vuole controllare. In un numero minore di casi il programma ha mandato in crash il sistema che si voleva controllare. Si sono riscontrate anche delle incompatibilità, non ancora confermate, con la funzione di Autoprotect del Norton Antivirus (meglio disabilitarlo prima di applicare DFA!)

Kingston offre un "tocco di sicurezza" via USB.(Daniele Volpi)
Kingston Technology ha annunciato la disponibilità di una nuova linea di prodotti per la verifica delle impronte digitali capaci di ridurre la gestione delle password complesse al semplice tocco di un dito. IdentiGuard è disponibile nei formati Type II PC Card ed USB per l'utilizzo nei laptops e desktop. Sebbene all'inizio il prodotto verrà rilasciato solo per PC, dalla Kingston arriva la notizia che una versione per macintosh sarebbe prevista per l'inizio del prossimo anno.per maggiori informazioni vi rimando al sito Web del produttore.

Timbuktu Pro 2000 includerà le versioni Mac e PC. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala che Netopia ha iniziato a distribuire Timbuktu Pro 2000, una versione dell'applicazione per il controllo remoto di sistemi Mac e Windows che contiene entrambe le versioni del programma in un singolo CD ibrido.

Mac OS X Public Beta: Disk First Aid trova errori MountCheck. (Daniele Volpi)
L'articolo #106034 è stato aggiornato per riportare che Disk First Aid 8.6 corregge il problema descritto.

Disponibile l'adattatore Belkin DVI-to-ADC adapter is available. (Daniele Volpi)
Il Belkin Apple Monitor Adapter consente agli utenti di collegare i nuovi G4 e G4 Cube equipaggiati con connettori ADC cai vechi monitor DVI. [per maggiori informazioni consultate queste pagine di MacFixIt e questo articolo].

Una guida per gli HD su PowerBook. (Daniele Volpi)
PowerBook Source ha pubblicato la sua Hard Drive Pricing Guide un database dei SCSI, IDE, PC Card ed expansion bay disponibili per molti modelli di PowerBook.

Aggiornati i rapporti su VPC 4.0. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato il suo Troubleshooting Virtual PC MacFixIt Report con maggiori informazioni sulla conversione di volumi provenienti dalle precedenti versioni di VPC. Vi consiglio di consultare anche le pagine del VPC 4.0 special report reso disponibile da MacWindows.

Trovati su MacNN. (Daniele Volpi)
Due cose trovate su MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Martedì, 19 Dicembre 2000; ore 03:12

Mac OS 9.1 sotto torchio... (Roberto Rota)
Vi ricordare del Dottor Sinclair? Ma come, ve l'ho presentato solo ieri...
Vabbè ci aveva promesso che presto ci avrebbe dato sue notizie, ed ha mantenuto la parola! In men che non si dica il "nostro" diabolico dottore nonché compagno di merende di ZioPino ha rivoltato come un calzino il prossimo aggiornamento del Mac OS , il 9.1, ultima versione dell'OS a cui siamo abituati da sempre prima del rilascio di Mac OS X.
Bene, non mi resta che ringraziare il Dottor Sinclair e rimandarvi alla recensione di quello che ci aspetterà tra non molto, visto che il rilascio di 9.1 dovrebbe essere ormai imminente: il Mac OS 9.1 del Dottor Sinclair...

Voglio aggiungere solo una cosa: mi auguro che alla Apple non abbiano la malaugurata idea di fare un aggiornamento commerciale, a pagamento, per un sistema che dovrebbe uscire come ultimo della sua serie e, soprattutto, a pochi mesi dal rilascio del più atteso Mac OS X, che sicuramente non verrà regalato.
Vai alla recensione di Mac OS 9.1 del Dottor Sinclair...

Apple CPU Plugin 2.7 (Roberto Rota)
Apple ha rilasciato l'estensione Apple CPU Plugin 2.7 da utilizzarsi solo con i nuovi G4 multiprocessore e con Mac OS 9.0.4 (o superiori?), non con la beta pubblica di Mac OS X.
L'aggiornamento, a detta di Apple, migliora le performance dei G4 multiprocessore.

Newton replica, speriamo bene. (Roberto Rota)
La rivista Newton, segnalata ieri per i CD solo per Windows, replica nuovamente all'amico Salvatore (che ringrazio), speriamo siano buoni propositi che verranno mantenuti, altrimenti, cari amici di Newton, avrò purtroppo ancora "l'onore" di segnalarvi ancora:

"Gentile lettore, la non-compatibilità dei dischetti con il sistema Mac stata fatta presente al nostro Ufficio Marketing, responsabile della scelta degli allegati alla rivista, e ci è stato assicurato che in futuro verrà risolto.
Cordiali saluti e ... Buon Natale
La redazione di NEWTON"

LaCie PocketDrive, pregi e difetti. (Roberto Rota)
Jurij Gianluca Ricotti, sempre molto attento allo stoccaggio dei dati, ha realizzato questa breve recensione con i pregi e i difetti di LaCie PocketDrive, un disco rigido esterno molto particolare, estremamente versatile.
Vai alla recensione di LaCie PocketDrive.
(Per chi volesse saperne di più, ricordo che anch'io scrissi le mie impressioni sullo stesso oggetto)

Il re del mouse. (Roberto Rota)
Luigi, che ringrazio, mi segnala questo articolo de La Stampa dove si dice che "Doug Engelbart, l'uomo che ha inventato il mouse nel Computer Museum of America è stato eletto al secondo posto tra i pionieri dell'industria informatica. Doug Engelbart viene subito dopo Steve Jobs (l'inventore del pc)." L'articolo porta la firma di Chiara Sottocorona e Salvatore Romagnolo

Ancora su Galactica. (Roberto Rota)
Un altro lettore, l'amico siciliano Antonio Pappalardo, ha qualcosa da dire in merito alle connettività offerte dal provider Galactica. Non c'è che dire, Galactica non sta certo godendo di particolari simpatie tra gli utenti Mac...

"Galaflat freetime. La beffa
Dopo avere stipulato un contratto Galaflat dalle 20.00 alle 8.00 e avere pagato un anno arrivano le furbate. Il contratto dice:

Galaflat Freetime
Prevede la possibilità di connettersi mediante linea telefonica analogica e digitale (ISDN), dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 20. Alle 8.00, il sabato e la domenica tutto il giorno.
Il sevizio comprende, inoltre:
- rapporto modem/utente non superiore a 1:5
- nessun limite di scaricamento in MB
- 1 casella di posta elettronica personalizzata etc...
Adesso mi scrivono:

In particolare, vogliamo portare alla tua attenzione che la connessione dial-up Galaflat e' stabilita in base a un rapporto modem utenti di uno a cinque. Questo rapporto e' garantito da Galactica nel contratto. Tale rapporto significa che garantiamo (contrattualmente) una risorsa che pero' e' condivisa fra 5 clienti ciascuno dei quali non puo' quindi disporne in maniera esclusiva.
L'utente dial-up in connessione permanente s'impadronisce di una risorsa condivisa e, di fatto, realizza una connessione dedicata su una infrastruttura progettata per connessione dial-up.
Per questo motivo tale utilizzo permanente del servizio Galaflat in dial-up risulta non corretto, impedendoci di garantire la qualità di servizio stipulato nel contratto.
Il collegamento permanente ad Internet e' invece possibile e previsto mediante le tecnologie specifiche quali l'ADSL, le linee dedicate ... etc.
Queste tipologie di attivita' non conformi vengono svolte solamente da una piccola percentuale della nostra clientela ma, purtroppo, il loro comportamento crea un danno per l'intera rete e quindi alla maggioranza degli altri clienti che invece utilizzano correttamente il servizio.
Ovviamente non e' corretto che gran parte dei clienti, i quali pagano per ottenere un servizio di qualita', subisca disservizi per colpa di pochi.
Abbiamo quindi deciso di intraprendere dei seri provvedimenti per porre fine a quanto sopra in maniera decisa, arrivando fino alla terminazione di contratti per chi causa disservizi agli altri nostri clienti.

Ammetto di avere una media alta ma nel contratto non si fa menzione di limitazione di ore di collegamento. Questo significa cambiare le carte in tavola.
Secondo loro dovrei passare ad ADSL per stare sempre connesso ma durante la giornta non sono a casa e quindi non è ancora conveniente.
Cosa si può fare per cautelarsi?
Possono rescindermi il contratto e per vie legali diventerei vecchio prima di ottenere qualcosa. Come stanno le cose non dovrei stare collegato più di 2,5 ore al giorno e 5 ore il sabato e la domenica.
Conviene sempre?
Posso disdire io il contratto in quanto non vogliono rispettare quanto offero?
Dicono ancora:

Se ti risulta difficile la condivisione del modem ti suggeriamo di passare ad una connessione dedicata come l'ADSL. In questo caso non dovrai più condividere il modem con nessuno poiché sarai l'unico ad usarlo.

"Non dovrai condividere il modem con nessuno" Significa che danno 2mbit o 640k tutti a me? Si ma quando arriva babbo natale....
Una bella fregatura insomma A voi è arrivato nulla del genere?
Qualche consiglio?
Grazie di cuore, Antonio Pappalardo
http://www.macart.it

CD Finder 3.0 (Roberto Rota)
Nuova versione di CD Finder 3.0, una comoda utility shareware per la catalogazione di dischi e supporti di vario tipo, come Jaz, Zip, CD etc etc... Cavallo di battaglia di questa utility la potente funzione di ricerca negli archivi.

 

Lunedì, 18 Dicembre 2000; ore 21:20

Oggi niente munizioni: si comincia subito con le news! A proposito, se avete qualche cartuccia da "sparare", mandatemela al più presto! Cosa volete che faccia con tutti quelli che assediano il nostro fortino? Li devo pigliare a sputi e parolacce? 8)
(Daniele Volpi)

Luca Accomazzi aggiorna Accomazzi.net. (Daniele Volpi)
Ma guarda un poco cosa ha aggiunto il buon Luca durante questo Week End nel suo sito!

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Red Red (Art), Worry (Portraits), Bad Boyz (Animation), Lonely planet (Starscapes), Alloy Apple (Logos, Apple), Lilac (Flora). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

PhotoShop e ColorSync. (Daniele Volpi)
Un lettore di MacFixIt riporta che con l'estensione ColorSync disabilitata, PhotoShop 6.0 non vuole saperne di funzionare. Dopo avere istallato PhotoShop 6.0 upgrade sul suo G4 500MHz son MacOS 9.0.4 PhotoShop si è rifiutato di funzionare. Dopo numerosi tentativi e dopo avere riattivato l'estensione ColorSync PhotoShop è partito senza problemi. Sempre sul problema PhotoShop/ColorSync potete trovare ulteriori informazioni presso queste pagine del sito.

ACDSee in 10 differenti linguaggi.(Daniele Volpi)
ACD Systems International comunica di avere rilasciato il suo ACDSee per Mac e PC in dieci lingue Italiano compreso. ACDSee 3.1 e ACDSee 1.0 per Mac sono ora disponibili direttamente dal sito web della ACD Systems. La versione Mac in uno dei linguaggi disponibili può essere scaricata direttamente come shareware, mentre la versione per PC deve esere acquistata prima del download.

Realizzare fotomosaici con MacZaic 2.0. (Daniele Volpi)
Polar Orbit Software ha annunciato il rilascio di MacZaic 2.0, un programma shareware da 25$ che consente agli utenti Macintosh di realizzare fotomosaici direttamente dalle loro fotografie digitali. Un mosaico può essere realizzato partendo da una singola immagine, da una cartella di immagini o da un database di file realizato in precedenza. Undatabase di prova che può essere utilizzato con MacZaic è scaricabile dalla home page della Polar Orbit. Il programma permette di scalare blocchi di subimmagini, di visualizzare il risultato del nostro lavoro attaraverso una preview e creare immagini JPEG che possono essere utilizzate su qualsiasi computer. MacZaic funziona su qualsiasi Power Mac e richiede la presenza della Macintosh Runtime for Java (MRJ). Il programma può essere scaricato direttamente dalla pagine Web della Polar Orbit Software [879 KB].

New CD/DVD Speedtools update improves compatibility. (Daniele Volpi)
Intech Software ha rilasciato un nuovo aggiornamento per il suo CD/DVD Speedtools. L'update per la nuova versione è disponibile presso il sito Web della Intech. CD/DVD Speedtools rimpiazza il driver della Apple (ed i driver di produttori di terze parti per CD o DVD) con driver che sono realizzati specificatamente per la massima performance, quello che la Intech definisce "una tecnologia di caching intelligente e completamente automatica". I driver offrono anche il supporto per MP3, enhanced CD, Video CD (VCD), ed il supporto per le capacità di estrazione audio di Toast. Intech indica anche che CD/DVD Speedtools offre una compatibilità spinta con il software della Apple. La nuova versione, 5.6, risulta già compatibile con la versione 4.0 di Virtual PC e con Diablo II.presso il sito del produttore è anche disponibile una versione di prova dell'applicazione.

Nuove Til dalla Apple.(Daniele Volpi)
Alcune nuove Til da mamma Apple che vale la pena di leggere: 

TitleTrack JukeBox 2.0. (Daniele Volpi)
RiverSong InterActive rilascerà a breve TitleTrack Jukebox 2.0, una soluzione hardware e software per il controllo di un completo sistema di home entertainment attarverso un computer Macintosh. Questo upgrade gratuito aggiungerà la possibilità di controllare qualsiasi dispositivoche possiede un comando a distanza, riprodurrà file MP3ed altri file musicali e presenterà la possibilità di generare report. I nuovi utenti possono acquistare il programma per 290$.

Aggiornato CopyAgent. (Daniele Volpi)
Connectix ha rilasciato l'aggiornamento a CopyAgent 1.0.1, che migliora la gestione dell'errore del programma quando si cerca di copiare dati su di un supporto di memorizzazzione che non presenta spazio libero sufficiente.

Tutorial per PS 6.0. (Daniele Volpi)
Adobe ha rilasciato un breve tutorial sulle nuove opzioni di layer-blending presenti nella nuova versione di Photoshop 6.0.

Painting 2. (Daniele Volpi)
Sarwat Khan ha rilasciato Painting 2, un piccolo programma grafico (shareware - 20$). Le caratteristiche del programma presentano gli strumenti di disegno standard, effetti speciali, supporto per formati multipli dei file, per i colori custom e per le tavolette grafiche. La corrente release presenta una nuova gestione dei colori. [800 KB]

Jazz Connection. (Daniele Volpi)
McDavis Associates ha rilasciato Jazz Connections, Un CD multimediale ibrido Macintosh/Windows (25$) che contiene i profili di 50 grandi artisti del Jazz. La compagnia offre la spedizione gratuita per tutto il mese di Dicembre.

IRCmagic 1.0.6. (Daniele Volpi)
Microcosm Software ha rilasciato IRCmagic 1.0.6, un AppleScript per il potenzialmento del client Macintosh per IRC, Ircle. Con questa release vengono centralizzate alcune opzioni e sono stati corretti numerosi bug. [3.1 MB]

Problemi con le estensioni del SuperDisk. (Daniele Volpi)
MacFixIt riporta una nuova segnalazione di un suo lettore che ha notato un fatto interessante: Mac OS 9.0.4istalla le estensioni USBSuperDiskClassDriver e USBSuperDiskUTDriver anche su di un sistema che non presenta connesso uno di questi lettori SuperDisk. Avere queste estensioni attive porta a problemi nell'utilizzo dei Kensington Optical Pro Mouse mentre si gioca a MacQuake 3.

Securedge Extranet. (Daniele Volpi)
Lockheed Martin Global Telecommunications ha presentato la sua Securedge Extranet, un prodotto per la sicurezza delle reti progettato per realizzare transazioni business-to-business protette e comunicazioni assolutamente sicure atraverso Internet. La suite di programma che compone il prodotto comprende Securedge BPN, Securedge Advisor e Suceredge Protector. Il software dal lato client è compatibile con Macintosh, Windows 95/98/2000/NT, Linux e Solaris.

Sony distribuisce un nuovo sistema di videoconferenza. (Daniele Volpi)
Sony ha presentato il suo nuovo PCS-1600 videoconferencing system, che fornisce possibilità di cattura e trasmissione di audio e video per la rete.Con una porta integrata 10/100 Base T Ethernet ed un programma denominato Smart Management Solutions (SMS), il sistema è in grado di collegarsi facilmente ad una LAN/WAN è può essere controllato da un computer qualsiasi collegato Mac network. SMS è anche in grado di coordinare molti dei compiti associati alla gestione di un equipaggiamento per la videoconferenza sulla rete, come lo scheduling dei collegamenti, il controllo del sistema ed il controllo degli indirizzi. Alra caratteristica centrale di SMS,una volta che la videoconferenza è stata fissata, il programma invia automaticamente una lettera di posta elettronica ai partecipanti per ricordare l'impegno. Il PCS-1600 include il supporto per le memory Stick della Sony. in questo modo gli utenti possono incorporare immagini digitali JPEG ( 1024 x 768 pixels massimo), presentazioni, documenti e diagrammi alla conferenza e condividerli con tutti i partecipanti. Numerose le possibilità di espansione del sistema che costa circa 5000$.

Mac e la ricerca aerospaziale. (Daniele Volpi)
Apple ha pubblicato una storia a proposito del lavoro di un ricercatore indipendente, Andrew Santangelo, che utilizza sistemi Macintosh, PowerMac G4, iMac ed iBook, nel suo lavoro.

Mossberg: la semplicità e la funzionalità nei PC mancano. (Daniele Volpi)
Nel suo annuale pezzo sullo 'state of the technology', Walter Mossberg, technology columnist del Wall Street Journal personal afferma che nel 2000 i PCsono divenuti più pesanti e farraginosi nell'utilizzo, invecie che "facili" e che i produttori di sistemi ad alta tecnologia ancora riescono a confondere "la semplicità con la mancanza di funzioni with lack of functionality". "Il 2000 è stato un anno interessante perché rappresenta il primo anno dell'era post-PC" scrive Mossberg nel suo ultimo pezzo. Mossberg sente che i dispositivi handheld con capacità di connessione wireless e le nuove appliance basate su Internet quali Audrey della 3Com asono i primi esempi della tecnologia che attende al varco i vecchi ed esausti PC.

Risolti i problemi di autenticazione fra IE 5 e gli NT Proxy. (Daniele Volpi)
MacWindows presenta diversi suggerimenti per risolvere i problemi di autenticazione fra Internet Explorer e NTLM. Potete trovarli nella pagina che il sito dedica al MS Proxy Server special report.  

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Segnalazioni da MacInTouch. (Daniele Volpi)
Segnalati presso MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino. (Daniele Volpi)
Ecco come risponde l'amico Tiziano Dal Farra alle considerazioni che ho riportato alcuni giorni fa sul problema Office 2001:

L'amico che preferisce restare anonimo probabilmente associa la localizzazione "in Spagnolo" alla Spagna.
Eppure chi di noi non ha Office installato sulla macchina? Microsoft ha come tutte le aziende la mission di far soldi... Semmai mi lasciano perplessi due fatti: il primo, che il prodotto è stato localizzato in Spagna. Dove si vendono molti più Mac e dove la pirateria è altrettanto diffusa. Che la penetrazione sia più significativa? Non so...

In effetti in Spagna fanno quello che possono (come pirateria informatica). Tutto il mondo è paese... Quello che invece è da sottolineare è che il castigliano (l'idioma più usato e parlato in Spagna) è a livello mondiale come uso e diffusione la seconda lingua. E più diffusa dell' inglese stesso. Di qui la logica localizzazione in castigliano da parte di Seattle. Anche a New York (Big Apple) il 35 % della popolazione usa lo 'spagnolo'. E sempre più americani D.O.C. tendono ad acquisire nel parlato di tutti i giorni questa lingua. Se (e quando) la lingua di Dante soppianterà lo spagnolo dal podio, allora avremo un pari interesse da parte di M$. Punto. Fare quindi l'equivoco di confondere la Spagna (nazione) con l'Italia e trarne l' impressione di una discriminazione in termini di mercato per i Mac Users relativi è insulso e fuorviante.

Ciao.

PS: Lo so perfettamente che è più comodo avere l' italiano a disposizione. Purtuttavia, potrebbe essere una buona occasione per 'rimboccarsi le maniche' e prendere in seria considerazione la eventualità di apprendere e coltivare una lingua alternativa. O no? Alternative? Certo! Continuare a non vedere al di là del proprio naso e intonare rosari di lamenti. Oppure aprire gli occhi ed attrezzarsi conseguentemente. Così è, se vi pare...

Un cordiale saluto.

Tiziano Dal Farra.

Tiziano , ma io mi incavolo come una bestia perché sono proprio gli utenti italiani a rimanere zitti! Ho capito anche io che l'inglese incalza e che la scusa non regge, ma se vogliamo che la vecchina, il rimbambito, il ragazzino principiante scelgano la nostra piattaforma dobbiamo dare la possibilità anche a loro di usare i programmi in italiano... Chissà perché IE ed Outlook sono stati velocemente localizzati. E sono gratis! Che tempi!

Altra lettera, altro amico, altro soggetto:

Ho letto la tua "imparare a camminare" e non sono d'accordo. Lavoro nell'informatica da più di dieci anni e dal 1984 seguo Apple (e non solo purtroppo). Ricordo bene l'innovazione del primo 128K rispetto ai suoi cugini PC, la differenza allora abissale tra i due sistemi operativi e le differenze anche in termini di reti.

A quei tempi i dati da scambiare (anche su rete) erano ridicoli se rapportati ad oggi e i vecchi nodi Appletalk erano estremamente stabili e semplici da configurare rispetto alla più veloce ma costosa e complicatissima Novell, che infatti restava una soluzione per poche aziende. Ritengo quindi che i tempi dei primi mouse non erano maturi per una soluzione di questo tipo e sono invece d'accordo sul fatto che l'introduzione di Ethernet sui nostri Mac è stata troppo rimandata (per di più a bocconi, leggi transceiver ecc.)

Sicuramente tanti altri errori sono stati fatti lungo la nostra evoluzione, ma non credo che Ethernet sia da annoverare tra questi (almeno non a quei tempi)

Non errore, ritardo. Il mio pensiero era solo questo: se avessimo avuto subito Ethernet, probabilmente molti problemi non si sarebbero mai presentati, come ad esempio gli insulsi adattatori di cui mi parli. Ma la cosa più agghiacciante, secondo il mio parere, è che ci troviamo nelle mani di un'impulsivo, TROPPO impulsivo, che non sente ragioni e che troppo spesso fa di testa sua... E non sempre ci azzecca! 8)

Bao!

Lunedì, 18 Dicembre 2000; ore 04:04 

Dottor Sinclair, per servirvi...
Lo ZioPino ha un amico e non ce lo voleva dire!
Lo abbiamo scoperto aggirarsi per l pianura padana con un vecchio compagno di merende, rigorosamente annaffiate con il lambrusco, a ricordare i danni fatti all'università, le goliardate e le beh, meglio non scendere nei dettagli altrimenti potrebbe diventare un sito vietato ai minori...
In ogni caso avete letto bene, ho scritto proprio università, perché l'amico dello ZioPino, al contrario dello scorbutico figuro che siamo abituati a vedere di tanto in tanto su queste pagine, è un personaggio di cultura, e che conosce bene pure l'informatica ed il mondo Mac, nonostante l'età...
Ha voluto che lo chiamassimo "Dottor Sinclair" (*), e ci ha promesso cose turche fin dai prossimi giorni!
Restate sintonizzati perché sono sicuro, a giudicare dalle anticipazioni che mi sono giunte, che non rimarrete delusi...

* Per dovere di cronaca, il personaggio del Dottor Sinclair è ispirato ad una popolare trasmissione televisiva britannica di qualche annetto fa, diciamo abbastanza per farmi pensare che solo pochi si ricorderanno di lui...

Il 2001 l'anno di Apple? (Roberto Rota)
Sembrerebbe di sì, almeno a giudicare dalle conclusioni che Punto informatico su l'anno che sta per terminare, sui successi e le magre della casa di Cupertino. Anzi, sarà l'anno della ripresa soprattutto grazie a X...

[Press Releases] Alias ed OrangeMicro annunciano iBOT
Alias ed OrangeMicro annunciano iBOT: la nuova Web Cam FireWire ad alte prestazioni
Udine, 15 Dicembre 2000 ˆ Alias srl ed OrangeMicro Inc. sono lieti di annunciare la disponibilità della nuova Web Cam con interfaccia FireWire per gli ambienti Mac e PC. IBOT è fra le prime Web Cam, utilizzante la tecnologia FireWire, ad uscire sul mercato. Rispetto alle tradizionali Web Cam USB, può vantare una qualità maggiore delle immagini dovuta alla velocità di 400 MB/sec. con la quale opera tramite l'interfaccia FireWire. Grazie ad iBOT è possibile visualizzare o catturare immagini a pieno schermo sul proprio computer (con risoluzione 640x480 pixel) a 30 frame/secondo: rispetto alle attuali Web Cam USB presenti sul mercato, che con la medesima risoluzione raggiungono i 9 frame/secondo, iBOT garantisce prestazioni di livello superiore ad un costo accessibile.
Applicazioni:
l'iBOT è la soluzione ideale per la video conferenza, la realizzazione di semplici video, presentazioni, video emails e come strumento per la sorveglianza ed il monitoraggio. Nella versione base, l'iBOT viene venduta assieme a del software per la video conferenza per Mac e PC, mentre la versione Pro, oltre ad un pratico microfono, include anche software per il video editing.
Prezzi al pubblico:
Prodotto: iBOT Pro FireWire Desktop Video Camera Prezzo: L. 460.000 + iva al pubblico
Prodotto: iBOT FireWire Desktop Video Camera Prezzo: L. 370.000 + iva al pubblico
Le Web Cam iBOT della OrangeMicro vengono distribuite in Italia da:
Alias srl Via Postumia, 21 33100 Udine
Tel: 0432/287777 Fax: 0432/508305
email: info@alias.it

Newton (la rivista) e i suoi CD. (Roberto Rota)
Salvatore dalla svizzera, che ringrazio, mi segnala l'ennesima discriminazione verso il mondo Mac. Dopo aver notato che la nota rivista Newton in allegato offre CD-Rom esclusivamente per il mondo Windows, ha scritto alla redazione e la risposta la potete leggere qui sotto:

"Ciao Rob, ti invio questo email (ennesima discriminazione nei confronti di utenti Mac). Sono calmo e tutto, ma quando mi arrabbio mi arrabbio. Come avrai ben potuto capire i cd allegati al mensile di scienze Newton sono solo per Win.
(Di seguito la risposta di Newton alle rimostranze, e la successiva replica di Salvatore)
Gentile lettore,
purtroppo siamo spiacenti di informarla che i cd allegati alla nostra rivista non sono compatibili ai Mac (non so se potrà essere una consolazione, ma questo vale anche per noi, in redazione!)
Con i nostri più cordiali saluti
NEWTON

Dire che sono estremamente deluso e dire poco. Una rivista come Newton interessantissimi per contenuti e presentazioni che abbraccia un pubblico ampio attua una polita di discriminazione assurda.
Mi chiedo quanti utenti di altre piattaforme (come Linux, come BeOS) si sono sentiti defraudati di un diritto che è quello della libertà di scelta. Perchésono obbligato a rinunciare oppure obbligato ad acquistare un sistema che non mi interessa (Windows) per poter far valere un mio diritto? Inoltre proprio Newton che, evidente, utilizza sistemi Mac. Dovreste essere proprio voi ad intervenire e spiegare che la possibilità di creare cd con contenuti multimediali piattaforma non è impossibile. Per esempio L'Espresso ha pubblicato un corso multimediale di inglese per Win e per Mac. Mi auguro che voi facciate tutto il possibile per far cambiare questa assurda situazione (e non venitemi a dire che è tutta una questione di mercato!).

Mi consolo dicendoti che oggi sono entrato in un negozio Vobis di Lugano (appena aperto), mi sono comprato lo scanner dell'Agfa Snapscan 1236 dal costo di itl 85000 (sconto dell'80%). Il rivenditore si è dimostrato scettico e poco voglioso nel vendermelo perchésullo scatolone era specificato solo per Windows. Lo scanner dispone della porta SCSI e sulla scatola davano, comunque, le specifiche per il sistema Mac. Il bello è che il rivenditore mi ha detto che necessitavo di una porta SCSI e che la scheda inserita all'interno della confezione era solo per Win. Gli ho risposto che il mio Mac ha la porta SCSI di serie (faccia allibita). Arrivo a casa scarico il driver per Mac dal sito dell'Agfa, collego lo scanner e funzia che è una meraviglia. Uno scanner di 400000 per 85000 lire.
Salvatore"

ADSL, la storia continua (Roberto Rota)
Domenico Barbetto, che ringrazio, mi invia una precisazione su quanto lamentato da Massimo Valle su ADSL e pubblicato nelle scorse edizioni delle news:

"Ciao Roberto, se ti ricordi lavoro in Telecom, e dopo aver letto l'odissea di Massimo Valle, volevo avere la possibilità di chiarirgli un paio di cose sul rapporto tra Telecom Italia e i vari fornitori di ADSL, quindi se puoi darmi la sua e-mail posso scrivergli privatamente.
Una puntualizzazione che può essere utile per tutti: chi ha una linea ISDN non può utilizzare sulla stessa linea il servizio ADSL, perché il tipo di codifica digitale utilizzata da ISDN é in conflitto con quella di ADSL. E' questo l'unico motivo per cui la Telecom deve "per forza" portarti una linea fisica aggiuntiva.
Saluti sinceri Domenico"

LeoSpace news (Roberto Rota)
Come al solito news molto abbondanti, pubblicate domenica sera, per LeoSpace, la rubrica dedicata all'utilizzo ludico del Mac. Ecco i titoli principali:

BSA, pubblicità ingannevole. (Roberto Rota)
Leggo su Punto Informatico che il Giurì ha condannato lo spot della Business Software Alliance (quello sulla pirateria, ricordate?) per pubblicità ingannevole, a seguito degli esposti presentati da alcune associazioni di consumatori.
Poco male saperlo dopo che lo spot, subito contestato, ha continuato ad essere trasmesso per settimane senza problemi, ma sempre meglio che nulla.
A mio avviso quando una pubblicità viene giudicata ingannevole, cosa che avviene sempre con parecchie settimane di ritardo, dovrebbero imporre all'azienda committente di uscire sugli stessi media con una pubblica ammenda, tipo "ci siamo sbagliati e vi chiediamo scusa per avervi detto una cosa per un'altra...".
Sarebbe troppo bello...

iPad, fantasia della rete. (Roberto Rota)
Mi scrive Alessandro Ranieri , che ringrazio, per farmi vedere questo bell'esempio di creatività ma non solo: Apple dovrebbe fare tesoro dei suggerimenti che arrivano da immagini come queste:

"Curiosando qua e là su Hotline, guardate l'allegato per vedere cosa ho trovato (scusate la rima).
Era sul server della rivista MacAddict. Sicuramente è il risultato di un bellissimo sogno.
Che spero diventi realtà........
Saluti e auguri di un felice Natale a tutto lo staff di Tevac.
Sandro."

ADSL, oggi è il turno di Galactica. (Roberto Rota)
Continuano a piovere le segnalazioni di problemi di connettività verso questo o quel provider da più parti d'Italia, segno che la confusione regna ancora sovrana e che spesso le offerte non rispecchiano, nella pratica, quanto promesso.
Quella che segue è la storia dell'amico Jurij Gianluca Ricotti, che racconta la sua disavventura romana con il provider Galactica:

"Le innumerevoli situazioni, grossolane nell'insieme e sconcertanti a tratti hanno inficiato molto sul mio lavoro. L'assistenza tecnica non è stata mai all'altezza della situazione nonostante le molte chiamate (sede di Milano con conseguenti costi aggiuntivi di spesa). Ti riassumo per sommi capi gli avvenimenti.
Nel periodo di Maggio ca decido di acquistare un servizio ADSL da Galactica S.P.A., attraverso la sottoscrizione di un abbonamento Power Internet ADSL, e previo versamento di l.350.000 presso Galactica con bonifico bancario. Dopo un mese circa, decido (di mia sponte) di contattare Galactica per sapere gli sviluppi del collegamento. Ho spedito 3 email di richiesta spiegazioni per il ritardo senza mai ricevere risposta.
Nel mese di Luglio mi viene recapitato un Modem ADSL per PC (tramite corriere), chiaramente non utilizzabile visto che nella stesura del contratto avevo specificato Router ADSL Ethernet per Mac. Altra email e nessuna risposta. Decido quindi di contattare Galactica (sede di Milano) per spiegazioni, mi viene detto che i Router per Mac non sono disponibili quindi ne hanno mandato uno per PC.
Altra email di protesta nessuna risposta.
Chiedo gentilmente quando potrò avere un router da utilizzare, e mi viene risposto massimo una/due settimane.
Chiamo (sede di Milano) dopo due settimane e mi viene detto che i tecnici sono in vacanza (siamo a meta agosto) e quindi quando rientreranno potranno inoltrare la mia richiesta.
Verso fine agosto decido di richiamare (sempre a Milano) per sapere i tempi di consegna, mi viene detto che la spedizione è avvenuta tramite DHL ma nessuna consegna è stata fatta. Noncuranti della cosa mi chiedono di chiamare DHL.
Nonostante questo decido di chiamare DHL per sapere le sorti del mio router, mi viene risposto che l'indirizzo sul pacco era sbagliato quindi non avevano potuto consegnare, Galactica chiaramente aveva dimenticato di mettere un recapito telefonico del destinatario (troppa fatica). Prendo la macchina e vado alla sede di DHL per ritirare il router (spese di benzina a parte).
Giunto a casa mi accorgo che il router è sprovvisto di configurazione Mac, richiamo quindi Galactica (sede di Milano) per avere assistenza.
Mi viene chiesto il mio indirizzo email (a questo punto avrebbero dovuto averlo bha!) che mi sarebbe stato spedito un documento di testo per la configurazione del router e del TCP-IP all'interno del Mac. Inutile dire che il documento di testo allegato fosse inutilizzabile. Riportava, senza spiegazione alcuna, i movimenti nelle cartelle come segue: "mela-Pannello controllo-tcp/ip-address......-domain name.....-ok-ok"
Sono, per fortuna, utente professionale di Mac e quindi non ho avuto difficoltà nella decriptazione di tale messaggio, ma un utente normale cosa avrebbe dovuto fare?
Dopo quattro mesi dalla richiesta quindi avevo la mia linea ADSL.
All'inizio di Novembre, quindi dopo tre mesi, la linea ADSL cade miseramente senza possibilità di riallaccio, mando una email al supporto.... nessuna risposta... decido di chiamare la sede di Roma, mi viene detto che avrei dovuto chiamare Milano... altra chiamata a Milano..
Mi viene detto che il problema dipende da Telecom e quindi per loro era tutto a posto. Viene avviata una pratica di segnalazione a Telecom.
Dopo una settimana nulla...
Decido di chiamare Telecom, che cadendo dalle nuvole chiede quale sia il problema, i tecnici vengono un giorno dopo a casa e controllano la linea... secondo loro funziona...
Chiamo Galactica a Milano e mi viene detto che era si colpa loro ora dovrebbe essere tutto a posto. Manco per niente. Richiamo Telecom che torna dopo altri due giorni a verificare la linea, finalmente mettono apposto la linea.
A questo punto avevo perso un importante lavoro in Spagna con conseguente perdita di denaro per mancanza di linea, infatti solo dopo 15 giorni le cose sembravano tornate apposto..
Per evitare di incorrere in altri problemi decido di recidere dal contratto con Galactica per inadempienze contrattuali, infatti citate come intervento nelle 48h dalla segnalazione del guasto non era avvenuto nulla. Tutto questo considerando che io personalmente chiamavo sia Galactica che Telecom per la risoluzione del mio problema, non dipendente da me. Praticamente ho dovuto fare da ponte tra i problemi di Galactica e quelli di Telecom perchéevidentemente tra loro non hanno canali di comunicazione.
Chiamo Galactica sede di Roma per sapere come recedere dal contratto.. mi viene data ragione e mi viene spiegato che avrei dovuto mandare per posta una copia del contratto, allegato la lettera di richiesta recessione una copia dell'avvenuto bonifico per la restituzione delle spese iniziali etc. Il tutto anche spedito via fax alla sede di Milano. Ok altre spese....
Dopo 20 giorni mi arriva una fattura per il pagamento del servizio (quale?), che ancora non ho deciso di pagare...
La linea ADSL con Galacticaè chiaramente interrotta, ergo hanno accettato la mia recessione ma non è avvenuta nessuna notifica della cosa ne via posta ne via email...
Decido allora di aprire un nuovo contratto ADSL con la società Telvia.it e mi viene tempestivamente comunicato via telefono che sono impossibilitati nella connessione perchéGalactica non ha comunicato a Telecom l'avvenuta recessione. In questo momento mi trovo senza linea ADSL Galactica e senza la possibilità di aprirne un'altra.... cosa devo fare..... aprire un altro numero di telefono? ti sembra logico? Il mio lavoro ne sta risentendo non poco ti prego di far presente questa serie di problemi a chi di dovere...
Ti ringrazio
Jurij Gianluca Ricotti"

Installazioni senza rete, o reti senza problemi... (Tiziano Dal Farra)
http://www.nwc.com/1124/1124ws1.html ovvero come pianificare una installazione di rete evitando di ricadere nei parametri della infausta "Legge di Murphy"...

Nasdaq delle mie brame, chi è il più ricco del Reame? (Tiziano Dal Farra)
Il dubbio di fine anno (da The Register): è piu ricco Larry Ellison (Oracle) o il 'povero' Bill (Micro$oft) ??
Da non dormir di notte. Almeno il 'povero' Bill: in un solo pomeriggio ha perso 260 miliardi (di $) ed il trend continua. Il tutto dopo aver fatto sapere in giro che nemmeno lui incasserà quanto previsto. La facciamo una colletta? :-))

Mamma, li stenografi!! (Tiziano Dal Farra)
Ehi, forse lo SPAM in fondo serve a qualcosa!! (A mimetizzare i veri messaggi). Da "The Register": una nuova tendenza fa capolino.

Furia, camallo dell'Est. (Tiziano Dal Farra)
Microsoft violata 'anche' nei Balcani. Un 'graffitaro' digitale slavo (fan di Linux) ricopre di scritte le schermate di un server della premiata ditta. "Choose Windows. Choose the Millennium. Choose IIS. Choose SQL Server. Choose not to choose. Let Micro$oft do it for you. Choose Windows. Choose 95. Choose IIS. Choose a big NT workstation. Choose VB, IE, ActiveX players and electrical tin openers... Choose a future. Choose Micro$oft".
http://www.theregister.co.uk/content/6/15509.html

Bill Gates assa$$inato! (Tiziano Dal Farra)
La triste vicenda è al centro di un film attualmente in lavorazione. Tutti i particolari in cronaca: pare che William III non l' abbia presa troppo bene e abbia anche qualcosa da ridire sull' uso del dominio "http://www.billgatesisdead.com" (Forse perchè il sito in questione gira su Linux?). I mandanti potenziali includono ovviamente Apple, Netscape, i fans di Java e Linux e (inevitabilmente) il DOJ americano. Scommetterei che anche Larry Ellison c'entra qualcosa...
Il sito del film: http://www.macarthurpark.com

La luna piena influisce a vario livello sui navigatori del Web. Ma và??? (Tiziano Dal Farra)
D' altra parte, riferisce Tim Richardson, in Nepal alcuni scienziati hanno notato la curiosa correlazione tra il numero dei chicchi di riso (che escono 'come sono entrati' da alcuni soggetti locali) e il trend delle gravidanze 'indesiderate' tra le adolescenti londinesi.
http://www.theregister.co.uk/content/6/15501.html

Miclo$oft, sei glande!! (Tiziano Dal Farra)
Continuano le involontarie 'gag' di Micro$oft che sta cercando di far valere il proprio 'copyright' sui suoi 'bugs'! Per mancanza di tempo non avevo segnalato la cosuccia, ma adesso esagerano!!.
BugTraq, un benemerito sito che tiene il conto (quello vero) dei bugs e dei relativi 'patch' della premiata, è stato diffidato legalmente dal comunicare al pubblico questo tipo di info. La frase chiave riportata in fondo all'articolo odierno così recita testualmente :"I nostri clienti arrivano in numero incredibile alla nostra 'home page', dove trovano tutto quello che vogliamo far loro sapere". =:-O Ehi! Parola di Bill in persona! (intervista di Internet Tidal Wave ).

Cliente M$ avvisato... (Tiziano Dal Farra)
Fatevi due ghignate qui: http://www.theregister.co.uk/content/4/15491.html Un commento sull'incredibile vicenda da parte di un addetto ai lavori, Elias Levy di http://www.SecurityFocus.com :"Nessun altro venditore ha mai usato il suo 'copyright' sui bollettini di aggiornamento per impedire ad altri di ridiffonderli. Microsoft è il primo".
Onore ai leader. (Chi è che disse "Una risata vi seppellirà"?)

Babbo Natale, aggiornati!! (Tiziano Dal Farra)
Beh, in effetti, se usasse un gommone...(date le ultime condizioni meteo!). Basta che non lo si scambi per uno scafista... Per la Befana invece, una WaterBike!
http://www.ansa.it/fattidelgiorno.....

ilMAC.net, le novità. (Roberto Rota)
Mi scrivono gli amici de ilMac.net per segnalarmi le ultime novità sul loro sito, ed io volentieri pubblico:

"Cari amici, oggi abbiamo il reportage fotografico della prima pizzata di ilMAC.net che si è svolta il 15 dicembre 2000 a Udine e una breve analisi sul perché del canone Telecom con alcuni consigli.
Essendo il MacWorld alle porte e con lui le attese novità di Apple, abbiamo inserito un simpatico sondaggio sulla nostra home page che durerà fino all'inizio del MacWorld e vedremo se le nostre previsioni si riveleranno corrette.
Partecipate tutti e, se volete, rispondete anche più volte indicando di volta in volta le macchine che vi sembrano più probabili.
Ciao http://www.ilmac.net"

 

Venerdì, 15 Dicembre 2000; ore 20:39

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacAddict 52 - December 2000 - www.macaddict.com
La banda di matti colpisce ancora! Guardate un poco di cosa si parla nell'ultimo numero della rivista:

E, come al solito, prove, recensioni ed un CD zeppo di materiale.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Blue lure (Art), TreeTop (Flora). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

MacDynDNS 2.0b1 rende il sevizio DNS dinamico. (Daniele Volpi)
James Sentman ha annunciato il rilascio della prima beta di MacDynDNS 2.0, il suo client DNS dinamico per il Macintosh [904 KB]. DNS, o domain name service, collega un nome facilmente memorizzabile per gli esseri umani ad un indirizzo IP. MacDynDNS fornisce agli utenti che si collegano alla rete attraverso un indirizzo ip dinamico (quindi non definito in maniera permanente, ma assegnato di volta in volta dal proprio ISP) un servizio DNS che controlla le modifiche dell'indirizzo IP dell'utente ed aggiorna il nome DNS di conseguenza. La versione in beta presenta i cambiamenti:

MacDynDNS è disponibile per PowerPC e 68K. Una versione Carbon è disponibile per gli utenti di MacOS X.

Aggiornati i MacFixIt of the Week. (Daniele Volpi)
Sono stati pubblicati i nuovi MacFixIt Tips of the Week:

Microsoft aggiorna Office Manager alla versione 9.0. (Daniele Volpi)
Microsoft ha aggiornato il suo application switching per Office, Microsoft Office Manager, alla versione 9.0. Potete scaricare direttamente la nuova versione del programma dal sito Web della Microsoft [684 KB]. Microsoft Office Manager piaza una icona sulla barra dei menu di MacOS che consente agli utenti di passare con facilità da una applicazione di Office per Mac ad una altra. Il programma fornisce la possibilità di sfruttare il QuickLaunch, opzione che consente il lancio delle applicazioni attraverso l'uso della tastiera. QuickSwitch consente agli utenti di passare da un'applicazione attiva ad un altra. Gli utenti possono configurare il Microsoft Office Manager aggiungendo collegamenti ai programmi ed ai file utilizzati più frequentemente. E' anche possibile configurare Microsoft Office Manager per mostrare o nascondere una voce del menu per ciascun programma o file. Microsoft Office Manger consiste di due componenti: un pannello di controllo (Microsoft Office Manager) ed una estensione (Office Manager Extension). La Microsoft già fa notare una possibile incompatibilità fra Microsoft Office Manager e le Now Utilities tche può causare la visualizzazione delle icone con dimensioni più piccole del solito. Purtroppo le cose non si fermano qui!
MacFixIt segnala possibili crash e congelamenti alla partenza, dopo avere istallato il nuovo programma e diversi utenti hanno scritto di avere riscontrato problemi con il programma di gestione del Point and Scroll XLR8, con PopChar Pro e con diversi altri programma comunemente utilizzati sotto MacOS; se inetndete scaricare la nuova versione dell'Office manager prestate grande attenzione al vostro sistema. Intanto sul sito un lettore propone una spiegazione possibile ed una soluzione: l'istaller non rimuoverebbe la precedente versione del pannello di controllo, ed istallerebbe soltanto la nuova estensione, causando così i congelamenti. Quindi partite con le estensioni disabilitate e spostate il vecchio pannello di controllo nel cestino, quindi istallate la nuova versione del programma.

Aggiornato il VPC Report presso MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato le sua pagine dedicate al Virtual PC 4.0 MacFixIt Report.

Connectix descrive come ridurre il disco immagine di VPC. (Daniele Volpi)
Eric Traut, vice presidente della sezione engineering di Connectix ha inviato a MacWindows le informazioni necessarie per ridurre le dimensioni del disco immagine in Virtual PC 4 utilizzando l'utility Virtual Disk Assistant. le informazioni sono a nostra disposiziona presso le pagine dedicate al Virtual PC 4 special report. Traut ha anche parlato di un bug minore che ha a che fare con questo argomento: Virtual PC 4.0 dovrebbe avvertire gli utenti quando il disco cresce tanto velocemente da non lasciare più spazio a disposizione presso il sistema ospite. A causa di un problema introdotto all'ultimo momento, questo avviso non appare. Il rpoblema verrà risolto nel prossimo update.

Driver in beta dalla Asanté per MacOS X. (Daniele Volpi)
Asante ha annunciato i drivere compatibili con MacOS X per le sue schede PCI Adapter AsantéFAST 590, FriendlyNET GigaNIC e FriendlyNET GigaNIX.

iMac: Speaker and Headphone Port Specifications. (Daniele Volpi)
L'articolo #58753 si occupa degli altoparlanti esterni e dei jack delle cuffie per l'iMac.

Problema nel pannello di controllo Gestione Estensioni. (Daniele Volpi)
Avete la necessità di visualizzare un numero di elemneti all'interno del pannello gestione estensioni che supera i 296? Il sistema va in crash mentre tentate di gestire la vostra cartella siatema con un errore di tipo 2? poco male. Provate ad aumentare la memoria assegnata al pannello (specialmenbte se state utilizzando MacOS 9.0.x).

Guida agli aggiornamenti delle stampanti Epson. (Daniele Volpi)
Michael Kindcaid ha pubblicato una pagina Web tche elenca i recenti aggiornamenti dei driver per le stampanti Epson e spiega le varie parti che li compongono.

Utilizzare monitor ADC con Mac DVI? (Daniele Volpi)
Siete interessati ad un adattatore per collegare un nuovo monitor ADC ad un Mac datato equipaggiato con una scheda SVGA o DVI ? Lo vuole sapere la MacSpecialists. Se l'azienda tedesca riscontrasse un sufficiente interesse, potrebbe procedere alla realizzazione di un simile adattatore.

Tutorial su MacInstruct. (Daniele Volpi)
MacInstruct ha pubblicato la terza parte del suo tutorial dedicato ad AppleScript. Un'altro tutorial pubblicato di recente spiega come creare presentazioni multimediali con iBuild.

Il Cube nominato il prodotto 'Coolest, Most Innovative Hardware'. (Daniele Volpi)
Altro punto a favore del PowerMac G4 Cube. il simpatico barattolone è stato nominato "Coolest, Most Innovative Hardware" durante la quindicesima edizione degli Shoppers Choice Awards organizzati dalla Computer Shopper.

Fra i molti riconoscimenti all'ultimo nato della famiglia Apple, Business Week aveva nominato il Cube come "best products of 2000"; Home Office Computing lo ha nominato Product of the Year; Popular Science ha dato al Cube il "Grand Award" nel suo "Best of What's New 2000"; il Cube è stato anche premiato come Design & Engineering Awards 2001 dalla rivista Popular Mechanics. l'unico computer ad avere ottenuto uno dei premi...

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Per chi deve scaricare file. (Daniele Volpi)
Oltre ai canonici programmi per il traferimento dei file via FTP vi ricordo un paio di applicazioni che vi potrebbero rendere la vita più semplice: il primo è Monica della Black Diamond Products, un buon client FTP che consente di creare code di file da scaricare in successione. Se accade qualcosa durante il downlodad non dovete fare altro che ricominciare il processo da dove si è interrotto. Monica può essere utilizzata per il download di file da server FTP, siti Web e server Hotline. Se non vi serve un programma sofisticato e vi accontentate di un semplice AppleScript ecco per voi Rezoom della Black Light Software, che vi permette comunque di riprendere un download interrotto. naturalmente tutto questo rimane valido per quei server che supportano la possibilità di recuperare un download!

Mosaici di icone. (Daniele Volpi)
Siete curiosi di sapere come realizzare quelle simpatiche immagini che spesso vedete comparire nei CD regalati dalle riviste e formate da numerose icone ordinatamente disposte? Semplice. E'sufficiente utilizzare IconaRanger della Leister Production, una piccola utility gratuita, realizzata proprio a questo scopo. Ma fate attenzione, ai tempi di caricamento del CD, che nelle macchine più datate può allungarsi sensibilmente.

 Trovati su Macnn. (Daniele Volpi)
Alcune cose interessanti trovate su MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

PS: avete trovato un paio di notizie "duplicate"; non è un errore, è una feature. 8)

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino: More on Office. (Daniele Volpi)
Guardate un poco cosa mi scrive un amico (che preferisce rimanere anonimo):

Mah....

Ti dirò che a riguardo mi sono ricreduto; arrivai allo stand Microsoft in Smau per un'intervista su Office 2001: Mac con intenzioni veramente belligeranti, per di più prevenuto sulla qualità della neonata creatura diRedmond (ho avuto la disavventura anni fa di dover fare i conti con Word 6.0e &endash; se l'hai utilizzato, potrai convenire con me sul fatto che dovrebbero essere ancora qui a chiedere scusa per quell'obbrobrio...). Il prodotto qualitativamente sembra valido, io soprattutto sto utilizzando Entourage che mi pare essere davvero l'applicazione più interessante di tutta la suite.

Riguardo alla lingua, pur non sapendo granché bene l'inglese, la cosa non mi dispiace più di tanto: quante soluzioni shareware esistono in questa lingua? Ormai dovremmo smetterla &endash; penso &endash; di considerare un gap i fonemi anglosassoni, e fare buon viso a cattiva sorte, imparando a convivere con essi. I dati che mi sono stati trasmessi (lavoro per un famoso quotidiano di finanza, non penso che mi abbiano voluto fregare, e se lo scoprissi ti assicuro che restituirò in qualche modo la pariglia...) sono i seguenti: in Italia, nel 1999 sono state vendute 2000 scatole di Office, in tutto 8000 licenze. A fronte di una vendita di Mac che ha sfiorato le 105.000 unità (Apple rilascia solo dati "worldwide" &endash; ossia globali, a livello mondiale -, ma l'informazione che ho avuto dovrebbe essere attendibile). Ne consegue che la penetrazione di mercato è inferiore al 5%...

Eppure chi di noi non ha Office installato sulla macchina? Microsoft ha come tutte le aziende la mission di far soldi...

Semmai mi lasciano perplessi due fatti: il primo, che il prodotto è stato localizzato in Spagna. Dove si vendono molti più Mac e dove la pirateria è altrettanto diffusa. Che la penetrazione sia più significativa? Non so... Il secondo: Microsoft ha italianizzato Explorer 5.0 la cui diffusione è gratuita. Un piccolo ulteriore sforzo si poteva fare anche con Office... In quanto ai prezzi, hai ragione: l'aggiornamento dalla versione 98 è più caro della sorella per pc. Considerando poi che il fatto che non sarà localizzato in italiano costituirà per molti una barriera, potevano anche avere un piccolo slancio di generosità, ma tant'è. In quanto a Star Office, ti smentisco tutte quelle voci che vogliono il prodotto disponibile per natale. Siamo ancora in Alpha testing. Sarà distribuito indicativamente a luglio. Non carbonizzato.

Carissimo... Le guerre di religione sono finite! Ma il fatto che il popolo Mac italiano subisca senza fiatare l'ennesima prevaricazione, mi fa andare in bestia! certo l'applicazione è molto migliorata dai tempi oscuri della versione 6 (brrrr!!!) ma ancora di strada se ne deve fare. Basterebbe poco per realizzare un prodotto strutturalmente più snello e meglio realizzato; e poi lo sforzo economico per la sua localizzazione è minimo. ma in MS Italia sembra mancare la buona volontà. Il prezzo è esagerato e le rifiniture da realizzare sono molte (vedi la prova illuminante su MacAddict - December 2000). Pensiamo soltanto ad una cosa: manuali non ce ne sono. A nostra disposizione solo help in linea e sulla rete. Questi sono pazzi!

La vogliamo smettere di menarla con i PDF e gli aiuti a video o sulla rete? la gente il manuale vorrebbe poterselo leggere anche al bagno, o dove più gli aggrada!

StarOffice è un grande passo, ma deve maturare... E quando arriverà...8)

Bao!

Venerdì, 15 Dicembre 2000; ore 03:23

Nuovo Disk First Aid 8.6 (Roberto Rota)
Nuova versione dell'utility Apple di verifica e riparazione dei dischi rigidi, Disk First Aid 8.6. E' disponibile per ora solo per la versione del Mac OS 9.0.4 USA e Inglese internazionale (anche se funziona egregiamente anche con quello ITA, basta non lanciare l'installer ma copiarla direttamente sul disco rigido) e serve per aggiustare alcuni problemi a chi utilizza AppleShare IP e Macintosh Manager.
Se non rientrate in questa categoria di utenti, è inutile che vi affanniate per il download.

PowerWindows e Kaleidoscope. (Roberto Rota)
Da Gregory D. Landweber due aggiornamenti per altrettante utilities molto note, PowerWindows 2.4.3 e Kaleidoscope 2.4.

Aggiornato WebNewton (Roberto Rota)
Su WebNewton un interessante contributo di Leonardo Perrone, che propone una serie di links adatti ad una navigazione via computer palmare.
Web4Newton è il nome di questa raccolta di siti 'leggeri'; cerchiamo aiuto da parte di tutti gli amici di Tevac dotati di palmare (Newton, ma anche Palm...) per ampliare questa collezione e farla diventare un punto di partenza per chi naviga in palmo di mano!

ListStar 2.1. (Roberto Rota)
Nuova versione del software per la gestione di mailing list e newsletter a livello provessionale, ListSTAR 2.1, della stessa famiglia del noto server web per Mac WebSTAR.

LeoSpace news (Roberto Rota)
Ancora news sul mondo ludico del Mac su LeoSpace, a cura di Leonardo Perrone:

Stanchi del modo di quotare di Eudora? (Roberto Rota)
Un consiglio prezioso che "rubo" dal newsgroup it.comp.macintosh, e che sicuramente finirà nell'ancor più prezioso sito ufficiale di FAQ del newsgroup stesso, http://www.faqintosh.com, dove è possibile usufruire di tutte le esperienze più importanti discusse sul newsgroup, raccolte ed indicizzate da Marco Balestra.
Ma per tornare ad Eudora, siete tra i tanti che non amano le quotature realizzate con la barra "|" al posto del tradizionale ">"? Sappiate che è possibile utilizzare il sistema tradizionale, anche se nei settaggi del software di posta elettronica non è indicato da nessuna parte: basta aprire Eudora, dal menu "File" selezionare "New Text Document" e scrivere esattamente la dicitura <x-eudora-setting:260=1>, compresi i simboli "<" e ">".
Una volta fatto, bisogna cliccare due volte su quanto scritto, appare una finestra di dialogo a cui bisogna confermare, quindi chiudere senza salvare la finestra di testo. Da quel momento, ma solo per i nuovi messaggi e non per quelli vecchi, il tradizionale simbolo ">" diventerà il vostro nuovo segno di quotatura.

Perché la mela è morsicata? (Roberto Rota)
Maurizio, che ringrazio, mi scrive per raccontarmi questa storia davvero molto carina. Sono sicuro che che potrà interessare tutti gli amanti dei computer della mela:

"Voglio raccontare una storia, che mi sembrava molto carina, che a suo modo aggiunge un po'di poesia al mondo dei computer.
Vi siete mai chiesti del perché la mela del nostro Mac è morsicata?
La mela del Mac ha subìto notevoli variazioni nel tempo; da iridescente molto anni' 70, all'attuale trasparenza in 3D, ma una cosa non è mai cambiata: il morso di un misterioso buongustaio.
Una spiegazione potrebbe essere questa:
Si narra che quando i due Steve erano in cerca di un logo per loro primi computer, il buon Jobs pensò ad una mela, e precisamente alla varietà Macintosh, la quale è molto adatta per fare il sidro.
Jobs pensò che nessuno potesse avere da ridire su una mela. Mancava però qualcosa a questa "geniale" pensata; un particolare.
A questo punto bisogna andare indietro nel tempo; e precisamente nell'Inghilterra degli anni '30, per vedere all'opera Alan Turing. Quest'ultimo si arrovellava nel concepire una macchina immaginaria... (continua)"
La storia di Maurizio e la mela morsicata continua in questa pagina.

Altra discriminazione, è il turno di Xoom. (Roberto Rota)
Ricevo per conoscenza questa mail, inviata anche ai diretti responsabili ovvero al Provider Xoom. Non ha bisogno di commenti, come tante altre situazioni analoghe, a voi ogni considerazione...

"E' con rammarico che vengo a scrivervi questa email: utente soddisfatto di Xoom da alcuni anni, volevo approfittare dell'offerta della fotocamera digitale Agfa cl 30 Clik! che viene offerta a prezzo speciale per gli utenti Xoom.
Ero già pronto a chiamare due minuti dopo il ricevimento della email, quando ho letto sulle vostre pagina la scheda tecnica, notando che viene dichiarata compatibile solo per PC, senza alcuna nota per i Macintosh.
Non capisco la scelta di un prodotto non compatibile con tutte le maggiori piattaforme hardware e software, risultando così in una grave discriminazione per gli utenti Macintosh di tutta Italia e che numerosi usufruiscono dei vostri servizi di hosting.
Spero di ricevere notizie a breve, e di aver sollevato un argomento di vostro interesse e della vostra sezione marketing.
Cordiali saluti.
(Lettera Firmata)"

Esperienze con ADSL. (Roberto Rota)
Chiunque si colleghi ad Internet per più di dieci minuti al giorno sogna di avere ADSL, velocità impensabili con i normali modem analogici e costi contenuti. Le offerte relative a questo tipo di connettività si sprecano, arrivano da ogni provider con soluzioni e prezzi diversi, adatti a tutte le tasche. Ma è così facile? Non sempre, bisogna ricordarsi che a fronte di qualsiasi offerta, anche di fornitori diversi, bisogna sempre fare i conti con Telecom e con altri fattori.
Massimo Valle, che ringrazio, mi scrive le sue esperienze sperando che possano essere utili ad altri lettori:

"Quello che segue è il riassunto di quanto è capitato a me quando ho avuto la necessità di richiedere una connessione ADSL. Lo riporto in modo che qualcun altro possa farne buon uso.
Devo premettere che, nella mia città, ADSL è attiva solo da pochissimo e nessun provider la indicava come zona coperta dal servizio. Avevo però la certezza della copertura, avendola verificata tramite il servizio di Telecom disponibile all'indirizzo http://adsl2.csi.telecomitalia.it/ (che è lo stesso servizio a cui si agganciano tutti i provider che forniscono una pagina di verifica copertura).
Ho esaminato accuratamente tutte le offerte disponibili e ho scelto per quella che mi sembrava la migliore per la mia situazione. Va considerato che alcuni provider, tra cui Infostrada, si sono rifiutati di farmi l'abbonamento perchénell'elenco delle zone coperte dal servizio presente sul loro sito, non figurava la mia città. Infine ho scelto per... (continua)"
L'esperienza di Massimo Valle su ADSL continua in questa pagina.

AMUGSicilia: dominio e Natale. (Roberto Rota)
Due notizie che ho estrapolato a suon di copia e incolla, dalla newsletter del gruppo di appassionati Mac siciliani di recente costituzione:

[Press Releases] WebStore B2B scelto da Albacom
WebStoreb2b: da uno a più di un milione di clienti al giorno con la stessa soluzione E-Commerce Con WebStoreb2b FARADAY completa la sua proposta di soluzioni per il Commercio Elettronico.
Udine, 13 dicembre, 2000 - Alias è lieta di presentare le nuove versioni di WebStore, la soluzione di eCommerce dell'italiana Faraday ora scelta da Albacom come piattaforma di eCommerce. Con WebStoreb2b FARADAY completa la sua proposta di soluzioni per il Commercio Elettronico, la gamma di proposte è ora formata dalle seguenti soluzioni:

WebStoreb2b è stato pensato per facilitare alle imprese l'ingresso nel mondo del commercio elettronico e assicurare loro la certezza di entrarci con una soluzione stabile e fortemente scalabile; adatto sia alle esigenze iniziali che alle future quando la piattaforma di E-Commerce dovrà sostenere alti carichi di lavoro ed assicurare prestazioni e affidabilità costanti nel tempo.
WebStoreb2b lavora con basi dati che possono contenere da centinaia di kilobyte a terabyte di dati: Microsoft Access, Microsoft SQL Server, FrontBase e Oracle 8 nelle versioni standard; SyBase, Informix, SAP e OpenBase nelle versioni custom. E‚ inoltre integrabile in aziende già dotate di soluzioni gestionali ed ERP.
WebStore business-to-business edition è stato costruito sulle fondamenta del nuovo Faraday eShop Engine 3.0, sviluppato a oggetti e componenti, che è il nuovo motore unificato di tutta la gamma di soluzioni e-Business di Faraday. Grazie al nuovo engine la soluzione ha acquistato in potenza, dinamicità e facilità di gestione.
Tra le nuove funzionalità si segnalano: DSB, APM, MWS e DCM.(...)
Albacom, l'operatore di telecomunicazioni dedicato al mercato business, è una delle società che hanno scelto WebStore. Nell'ambito delle soluzioni per le imprese di medie dimensioni offerte da Albacom, WebStore di Faraday è infatti una delle piattaforme di E-Commerce utilizzate. WebStore, in particolare, è stato scelto in quanto permette un rapido ed economico ingresso nelle soluzioni di E-Commerce e l'adeguamento della tecnologia al crescere del business senza vanificare l'investimento iniziale. Ciò significa che è possibile scegliere in corso di sviluppo le tecnologie via via più adatte mantenendo l'integrità della soluzione di E-Commerce adottata.
La piattaforma di Faraday viene arricchita da Albacom con i suoi servizi per rendere la soluzione di e-commerce integrata nei vari aspetti: Internet services; bancari, logistici e di messaggistica.
Albacom, i cui azionisti sono British Telecommunications, Banca Nazionale del Lavoro, ENI e Mediaset, è l'unica grande realtà italiana che opera nel settore delle telecomunicazioni dedicate alle aziende. Ad oggi può contare su un portafoglio di oltre 50.000 clienti e nel corso dell'esercizio 1999-2000 ha realizzato un fatturato di 667 miliardi di lire (più 93,4% rispetto all'esercizio precedente). Oltre alle due sedi principali di Milano e Roma, Albacom è presente sul territorio nazionale con uffici commerciali a Torino, Padova, Bologna, Firenze, Napoli e Catania, occupando oltre 1.000 addetti. Dalla primavera è inoltre operativo un nuovo e modernissimo call center a Palermo.
WebStore è distribuito in Italia da Alias srl www.alias.it - Udine

"Nokia e tutti i Mac?" la vendetta... (Roberto Rota)
Mi scrive Andrea Guerreri, che ringrazio, per raccontarmi questa storia di Mac, telefonini e semplicità... una bella ricetta mi pare:

"Ottime notizie per chi volesse acquistare un nuovo PowerBook (oltre il famoso sconto )!!
Possedendo un qualsiasi Nokia od Ericsson degli ultimi modelli provvisti di porta infrarossi, attivate la funzione IR e ponetelo dietro a sinistra del PB. Poi andate nel Pannello di Controllo ed aprite il Controllo Infrarossi.
Nella finestrella dei drive compariranno una serie di lettere come se il Controllo fosse impazzito, poi magicamente apparirà la sigla precisa del vostro telefonino. ( Succede che un oscuro collaboratore Apple ha elaborato ed inserito un drive "Nokia infrared" nella cartella Script Modem... ma nessuno lo sa..) Il passo successivo è la normale configurazione dei tre famosi controlli (Remote Access, Modem e TCP/IP con il vostro account Internet. L'unica differenza è che nel controllo Modem si spunterà nel menu a scomparsa Connessione "Porta infrarossi" e nel menu a scomparsa Modem "Nokia Infrared". Attenzione nel controllo TCP/IP, non scegliere Porta infrarossi ma la solita PPP.
Una volta salvate tutte le nuove configurazioni, riattivate gli Ir sul telefonino (dopo due minuti si disattiva se non in uso), e premete connessione sull'Apple Remote Access ed il vostro telefonino si trasforma in un modem a 9600. Lo so, non sarà un fulmine, ma qualcosina ci si può fare...
Bye Andrea Guerreri"

[Press Releases] ICEBERG annuncia la distribuzione dei prodotti FORMAC
ICEBERG Italia annuncia la distribuzione per il mercato italiano dei prodotti della Formac.
I prodotti della società tedesca Formac sono dedicati principalmente al mondo Macintosh e si contraddistinguono per l'altissima affidabilità e qualità, come rilevato in numerosi test eseguiti dalle maggiori riviste tedesche ed internazionali che si occupano del mondo Mac.
ICEBERG ora è in grado di offrirVi una vasta gamma di masterizzatori e hard disk esterni su porta FireWire, schede grafiche della serie "ProFormance" 3 e 4 per poter trasformare il vostro Mac in una potentissima stazione grafica professionale; sono inoltre disponibili a magazzino le schede PCI - SCSI "ProRaid".
A breve la gamma degli articoli prodotti da Formac verrà ampliata per poterVi fornire tutto ciò di cui il vostro Mac ha bisogno, visitate dunque il nostro sito Internet alla pagina:
http://www.iceberg-group.com/products/index.html per trovare on line tutti i prodotti disponibili!
Vi ricordiamo inoltre che è possibile scaricare il nostro listino prezzi alla pagina: http://www.iceberg-group.com/prices/index.html
ICEBERG Italia S.r.l.
"the RAM specialist"

 

Giovedì 14 Dicembre 2000; ore 21:15

Questa sera parliamo di Adobe.

Avete letto le nostre segnalazioni del mese scorso? Forse no... Allora mi permetto di rinfrescarvi la memoria. In Ottobre si è resa disponibile la nuova versione 4.6.1 di Adobe Type Manager Deluxe e subito sono cominciate le grane, dal momento che la nuova release dell'applicazione ha introdotto una incompatibilità con l'estensione GX Graphics della Apple. "Poco male", mi direte voi, "si disabilita l'estensione" e si torna a lavorare!" "Molto male", vi rispondo io,"specialmente se chi deve utilizzare la nuova versione di ATM è un utente di altri programmi quali Freeway, MultiAD Creator, EditDV e di tutte le applicazioni che richiedono il supporto di WorldScript I... E che richiedono la presenza dell'estensione di cui sopra. Soddisfatti? Se non lo siete vi rammento anche che vengono riportati problemi di funzionamento con PowerPoint 2001 ed altre parti di Office, Lotus Notes, SoundJam e con l'estensione FireWire di Toast.
Ahi, ahi ci risiamo.
Mi sembra di ritornare all'anno scorso, quando l'azienda rilasciò la nuova versione completa di Acrobat senza alcuni plug-in che videro la luce soltanto parecchi mesi dopo. E la cosa mi dispiace, dal momento che considero la Adobe un'azienda che realizza ottimo software.
Forse è proprio per questo che il pressapochismo che sta dimostrando mi ferisce ancora di più! E poi, da Ottobre ad oggi è stata trovata una soluzione? Oppure agli utenti non resta che tornare alle versioni precedenti ed attendere che arrivi l'ennesimo bug-fix? E se una soluzione è disponibile, come mai non viene comunicata all'utenza con la necessaria solerzia, dando grande copertura sulle fonti di informazione specializzata? Ho deciso di utilizzare la Adobe come esempio, ma sono molti i candidati che potevo utilizzare per questo mio intervento. Come non ricordare la sequela di aggiornamenti della Adaptec per Toast, oppure la sfilza di patch della Microsoft per Office? Insomma, la Adobe è in buona compagnia!
Quando potremo contare su programmi che non costringono a frustranti teorie di correzioni, applicazioni di patch, upgrade, downgrade... Quando finirà questa corsa al massacro nel tentativo di uscire per primi sul mercato, di prevalere sulla concorrenza, in un gioco che penalizza costantemente soltanto gli utenti? Ogni volta che una aggiornamento oppure una patch viene presentata, l'utente medio deve fermarsi e chiedersi se vale la pena di rischiare e procedere all'applicazione. Filerà tutto liscio oppure mi ritroverò impantanato proprio a metà incapace di proseguire o di tornare indietro? E le aziende non hanno considerato il danno all'immagine che una situazione come questa può comportare?
E, visto il periodo dell'anno in cui ci troviamo, mi propongo (e vi propongo) un "fioretto" natalizio: d'ora in avanti prenderò l'abitudine di comunicare alle aziende il perchè ho voluto scegliere i prodotti della concorrenza...! Se un determinato prodotto non mi piace oppure presenta dei problemi che non mi consentono di usarlo, e per questo motivo mi ritrovo a dover utilizzare un programma di una azienda concorrente, cercherò di farlo sapere a chi di competenza e di far loro capire che hanno perso un utente, un introito ed un sostegno. Viceversa manifesterò la mia ammirazione ed il mio rispetto per i prodotti ben realizzati, di qualunque tipo essi siano, ne racconterò in giro le virtù e sarà mia premura comunicare a chi lo ha sviluppato quanto io lo apprezzi e lo supporti.
Per costruire la casa della mela, abbiamo bisogno di mura molto forti; i mattoni di queste mura sono anche i programmi. Ma per tenere assieme questi mattoni servono utenti attivi e presenti che cementino i rapporti fra chi i programmi li sviluppa e chi i programmi li utilizza.

E per rendere forte questa casa anche il più piccolo mattone è importantissimo...

Bao!
(Daniele Volpi)

In Edicola. (Daniele Volpi)
Computer Arts Interactive UK - Winter 2000 - http://www.computerarts.co.uk/

Nella rivista inglese una demo di Maya, 3 nuovi plug-in per Photoshop, le prove di CorelDraw 10, PhotoShop 6 e Jim Henson's Creature Shop. E naturalmente molte demo e tutorial.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Join the Evangelista (Logos, Apple), La Grande Pomme (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

BBEdit 6.0.2 : nuove caratteristiche e bug fix. (Daniele Volpi)
Bare Bones Software ha rilasciato un aggiornamento per il suopopolarissimo text editor per ilMacintosh, BBEdit. la nuova versione può essere scaricata direttamente dal sito FTP della Bare Bones [3.0 MB]. La nuova versione del programma presenta moltissime novità e miglioramenti che si accompagnano a numerose correzioni e bug fix. Alcune delle nuova caratteristiche includono:

L'istaller ha la capacità di aggiornare una qualsiasi versione 6.0.x di BBEdit alla nuova 6.0.2. Per maggiori informazioni potete consultare il sito Web della Bare Bones.

Amadeus II audio app adds features, fixes bugs. (Daniele Volpi)
Martin Hairer ha rilasciato la versione 3.0 del suo Amadeus II (shareware - 25$), un applicazione dedicata all'editing ed alla analisi delle forme d'onda su MacOS. Amadeus II consente ai suoi utenti di utilizzare il proprio Macintosh per una grande varietà di applicazioni relative all'audio, come la registrazione dal vivo, la digitalizzazione di nasti e dischi, l'editazione e l'analisi di file MP3, AIFF, QuickTime e WAV. Grazie alle sua possibilità di operare direttamente su disco è possibile editare file con dimensioni maggiori di 2 GB. La versione 3.0 include fra le varie novità, non soltanto estetiche:

Amadeus II v3.0 richiedeun PowerMac equipaggiato con MacOS 8.1 o superiore, 10 MB di ram. MacOS 9 e QuickTime 4.1 o superiori sono fortemente raccomandati per il migliore funzionamento. Potete scaricare AmadeusII 3.0 dal sito FTP del suo creatore [928 KB]

Aggiornamenti su MacWindows per Virtual PC 4. (Daniele Volpi)
MacWindows ha aggiornato con numerosi contributi dei suoi lettori le sua pagine dedicate al Virtual PC First Look report.

Analisi di MM DreamWeaver 4.0. (Daniele Volpi)
Creativepro.com ha pubblicato una recensione delle caratteristiche di Macromedia Dreamweaver 4.

Interarchy 4.0. (Daniele Volpi)
Stairway Software ha rilasciato una nuova majuor release della sua utility per Internet utility, Interarchy. La nuova versione 4.0 può essere scaricata direttamente dal sito FTP del produttore [2.25 MB]. Interarchy presenta il supporto per gli skin, e fra le altre cose:

Interarchy 4.0 è distribuito come shareware al costo di 35$.

Nuova suite di plug-in per QuicKeys. (Daniele Volpi)
Quattro nuovi plug-in sono disponibili presso la CE Software, per la versione Mac di QuicKeys. La nuova suite costa circa 15$ è può essere ottenuta direttamente sul sito della CE Software dagli utenti registrati di QuicKeys 5.0. L'azienda afferma che i nuovi plug-in sono in grado di potenziare le capacità del programma per la realizzazione di macro sulla nostra piattaforma; i vari plug-in sono:

QuicKeys 5.0 costa circa 100$.

Encarta per Mac in Rete. (Daniele Volpi)
Come tutti ben sappiamo la Microsoft ha interrotto lo sviluppo di Encarta per la nostra piattaforma un paio di anni fa (una scelta opinabile, visto l'indiscusso valore del prodotto e la carenza di strumenti come questo per il Macintosh). Fortunatamente sembra che la casa di Redmond abbia deciso di venire incontro anche agli utenti della mela mettendo parte della versione per PC direttamente in Rete, secondo quanto annuncia MacFormat UK. Naturalmente il materiale messo a disposizione in Internet non è che una parte delle informazioni contenute nella versione in CD e DVD del prodotto, ma almeno rappresenta un passo avanti anche per gli utenti Macintosh; inoltre la risorsa online è gratuita e viene corredata dalla presenza di un motore interno per la ricerca attraverso le migliaia di articoli disponibili. Inoltre la versione di Encarta online si appoggia ad immagini fisse, che sostituiscono i numerosi filmati della versione in CD, cosa che permette all'utante di trovare ed utilizzare le informazioni che gli sono necessarie in un tempo notevolmente minore.

Scanner professionale dalla Fuji. (Daniele Volpi)
Fuji ha presentato il suo nuovo scanner da tavolo FineScan 2750, un prodotto destinato a professionisti, studi grafici ed agenzie di pubblicità. Il produttore ha voluto mettere l'accento sulla facilità d'utilizzo e sulla capacità del prodotto di poter essere utilizzato senza problemi con la maggior parte delle applicazioni attualmente sul mercato. Lo scanner è in grado di scandire supporti riflessivi e trasparenti, con una risoluzione ottica max di 2473 pixel e con una profondità di colore di 42 bit. Lo scanner presenta anche funzioni di batch processing e scansione automatica e le immagini possono essere ingrandite del 2500%. Compatibile con SCSI e FireWire, il dispositivo richiede per funzionare una PowerMac G4 equipaggiato con MacOS 9.0 o superiore e almeno 128 MB di Ram. Per maggiori informazioni potete consultare il sito Web della Fuji.

Per gli utenti di Pixels 3D 3.6.4. (Daniele Volpi)
Se avete scaricato il programma gratuito (o lo avete trovato nel CD-Rom accluso in qualche rivista) ed una volta registrato, questi si rifiuta di funzionare, fate attenzione di avere istallata la versione 1.5.4 di QuickDraw 3D. Dove trovarla? All'interno di QuickTime 4, scaricandolo da http://www.apple.com/quicktime/download/. Una volta che averete ottenuto la versione esatta di QuickDraw (giunto alla release 1.6) Pixels 3D 3.6.4 dovrebbe funzionare senza problemi.

Realizzare un presentazione gratis. (Daniele Volpi)
Se avete la necessità di realizzare presentazioni ed il vostro budget risulta risicato all'osso, potrete considerare, oltre ai canonici programmi come PowerPoint, AppleWorks ed i soliti shareware, anche U-Present, un programma freeware molto interessante. L'applicazione richiede un certo impegno per essere utilizzata e, a prima vista, non sembra simile alle altre applicazioni dedicate a questo scopo. Ma vale la pena darci una occhiata.

Problemi fra SpellCatcher e XPress. (Daniele Volpi)
Sembra che esista un reale problema di compatibilità fra SpellCatcher 8.x e XPress 4.x ; la causa si trova in quello che è stato definito il Window Update Bug di XPress, che provoca la comparsa di porzioni di una finestra flottante durante l'aggiornamento a video di un documento, un bug che provoca malfunzionamenti piuttosto pronunciati all'interno del programma della Casady&Green (sembra che durante il controllo dello spelling di un documento di XPress attraverso SpellCatcher, larghe porzioni di testo spariscano in modo casuale...). Unica soluzione è quella di forzare il ridisegno della finestra del documento utilizzando per due volte lo 'zoom box' o il collapse box'. (Fonte MacFormat UK)

Munizioni per Evangelisti: Musica. (Daniele Volpi)
La rete è colma di personaggi più o meno noti che fanno musica utilizzando la nostra piattaforma. Qualche nome? Cher, Duran Duran, Moby, Fat Boy Slim, Chemical Broters... Se volete dimostrare ad un amico che utilizza Windows quanto sia profonda l'iterazione fra Mac e musicisti potatelo su http://www.apple.com/creative/musicaudio/.

Spedire vie email pagine Web. (Daniele Volpi)
Se volete spedire attraverso la posta elettronica pagine codificate in HTML potete scaricare questo semplice AppleScript Send Complex HTML (a proposito, funziona con Outlook Express...). Se poi i vostri amici si alterano per quanto ricevono non ve la prendete con me, però!

Alcuni consigli su Office 2001. (Daniele Volpi)
Se siete utenti della nuova versione di Microsoft Office per Macintosh, prestate attenzione alle brevi note che seguono:

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Mercoledì, 13 Dicembre 2000; ore 21:18

Qualche giorno fa vi ho consigliato di leggere l'articolo che il numero di Microcomputer di Dicembre dedica alla nostra piattaforma. Fra le molte cose si parla di Microsoft e del suo Office2001:mac. E se ne parla bene, in fondo, anche se vorrei farvi riflettere su alcune cose. Tutti noi ci stiamo dimenticando di alcuni piccoli particolari. Che il programma rappresenta per gli italiani una enorme presa per i fondelli ed un enorme entrata per la casa di Redmond. Perché fare le pulci alla Microsoft ? Ci arrivo...
Allora, cominciamo a chiedereci come mai gli italiani che hanno pagato cara e salata le versione 98 della suite, per potere mantenere la compatibilità con i resto del mondo (Ah! StarOffice, dove sei?), non si sono lamentati quando l'azienda di zio Bill Gates li ha chiamati ladri. Si, ladri. E' stato detto che la versione nella nostra lingua non è prevista per alti costi necessari, in un mercato dove la pirateria la fa da padrone...!
E quei poveretti che hanno scucito il grano? Becchi e mazziati! Becchi e mazziati due volte, dalla pirateria che si fa beffe di loro, del potere costituito, della Microsoft (chi ha paura del lupo cattivo? 8p) e dalla stessa Microsoft che sembra giocare troppo spesso al gioco delle tre carte con i suoi utenti (mi risulta che sia possibile aggiornare il materiale che viene dato in boundle con le macchine Win piuttosto allegramente e, spendendo molto meno, passare alla versione completa di Office...).
In più la versione per Mac di Office non è carbonizzata.
Forse perché MacOS 9 è alla frutta? O piuttosto perché nemmeno la Microsoft vuole investire in X prima del tempo? Che vi piaccia o no 9 rimarra a lungo, almeno fino a quando chi lavora con le nostre macchine non potrà essere assolutamente sicuro che il salto verso X sarà assolutamente indolore per le proprie attività. Voi questo salto lo fareste con così tanta leggerezza? Io penso di no; quando si parla di soldi le cose si fan sempre così complicate...

Allora santi o peccatori, benefattori o malandrini? Niente di tutto questo. La Microsoft è qui per fare soldi e la suite rappresenta una delle fonti di guadagno più importanti per l'azienda. Solo per questo è stato realizzato un nuovo porting del pacchetto, ma a determinate condizioni che, ancora una volta, il popolo della mela si ritrova COSTRETTO ad accettare.
Nell'articolo si preannuncia una versione localizzata del programma per X, con tutte le caratteristiche a posto. Io vi consiglio di non rimanere troppo con il fiato sospeso. Per ora accontentiamoci del guscio colorato a conchiglietta (e della mancanza dei manuali "cartacei"! Ma gli occhi sono degli utenti... 8)) e di moltissime promesse fatte a mezza bocca. In fondo la Microsoft non fa altro che seguire gli altri: tutti quelli che fanno soltanto promesse a mezza bocca, di prodotti che potrebbero non arrivare mai. E noi, fedeli utenti della nostra piattaforma? Speriamo non siano promesse da marinaio...
Fatemi sapere cosa ne pensate.
Bao!
(Daniele Volpi)

Ps: ieri ero io, e non Robertone Rota a lamentarsi per i problemi di reperimento di una nuova scheda grafica... Grazie per tutti coloro che hanno raccolto il mio appello; siete, come al solito, gentilissimi!!! 8)

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: American Beauty (Movies), Under the sea 6 (Fauna). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Giornalisti USA da ... legare! (Daniele Volpi)
Molte volte la stampa specializzata si dimostra di una miopia pazzesca con la nostra piattaforma. E non vale nemmono la pena di peredere tempo a considerare queste stupidaggini. Ma, qualche volta; i cosiddetti giornalisti dicono 'cazzate' cosi ENORMI, da spingere l'evangelista serio alla rivolta, mosso dal disgusto e dalla indignazione. Come il recente articolo di BusinessWeek realizzato da Sam Jaffe, intitolato "Why Apple Is Losing Its Appeal Again" . Il vostro Volpino non è certo un giornalista e non vuole esserlo, per carità! Ma quando un cosidetto giornalista mette a confronto un Windows con uno dei nostri PowerPC e si lamente parché il Mac è troppo costoso... Si avete letto bene! Il Windows costa poco meno di 2600$ mentre il PPC viene venduto a quasi 7600$... Impossibile? Possibilissimo! Dal momento che il prode giornalista ha dimenticato di scorporare dal costo del Mac il denaro necessario all'acquisto dell'Apple Cinema Display... Ci sarebbe da ridere, se non fosse una tragedia! Andate a leggere l'articolo...

Sorenson aggiorna il suo tool di broadcasting per QuickTime. (Daniele Volpi)
Sorenson ha aggiornato il suo tool per lo streaming e la compressione per QuickTime. Broadcaster 1.1 include miglioramenti per la performance e le funzionalità di archiviazione. Sorenson Broadcaster è uno strumentoper il broadcasting live audio e video destinato ad operare con QuickTime 4 della Apple. Progettato per la nostra piattaforma, il programma è in grado di comprimere video e/o audio e configurarlo per il live streaming su di una grande quantità di reti, siano esse Lan, Wan o su Internet. Queste trasmissioni di dati possono essere utilizzate su un qualsiasi sistema Mac oWindows che utilizzi QuickTime 4. Il programma consente il controllo completo sui vari parametri che caratterizzano la qualità audio e video quali la dimensione dell'immagine, il video frame rate, l'audio sample rate ed un range di data rate che va dai 28.8 kbps alle LAN più veloci. Fra i miglioramenti della versione 1.1 di Sorenson Broadcaster troviamo:

Per maggiori informazioni e per scaricare il Sorenson Broadcaster 1.1 potete fare riferimento alle pagine di supporto della Sorenson.

Apple entra a far parte della Streaming Media Alliance. (Daniele Volpi)
Apple, Cisco Systems Inc., Philips e Sun Microsystems Inc. hanno presentato l'Internet Streaming Media Alliance (ISMA), con l'intenzione di creare standard aperti per lo streming di contenuti sulle reti che utilizzano i protocolli Internet. Obiettivo dell'ISMAè quello di definire standard aperti su come i contenuti multimediali possano venire inviati attraverso Internet. ISMA ha intenzione di creare un formato per lo streaming dei contenuti multimediali base, scalabile, indipendente dai mezzi di riproduzione. Sebbene alcuni di questi standard già esistono per la trasmissione dei media suIP, ISMA ha intenzione di utilizzarli e di contribuire a quelli che sono in via di sviluppo per creare uno standard realmente cross-platform e multi-vendor. Come prima specificazione della ISMA abbiamo l'implementazione dello streaming audio/video MPEG-4 sulle reti IP.

Il CD in MacAddict di Gennaio infettato da un virus! (Daniele Volpi)
Ed io che ho appena comperato il numero di Dicembre! il CD-Rom presente nel numero di gennaio di MacAddict è stato infettato da un virus, secondo quanto si afferam sul sito Web della rivista. Fortunatamente il virus è molto vecchio e con tutta probabilità non potrà causare danni sulle machine e sui sistemi più recenti, ma sarebbe buona idea mantenersi alla larga dal file infettato. Il sito web della rivista fa notare che il gioco DarkRage Public Beta è portatore del virus nVIR, un ceppo virale per Mac vecchio di almeno 13 anni che poteva rappresentare una minaccia concreta per i sistemi equaipaggiati con il System 6 o il System 7... 8)

Nuova utility per la gestione di file Mac su Win 2000. (Daniele Volpi)
Patrick Peccatte ha rilasciato SummaryInformations 1.0, una nuova utility shareware per Windows 95/98/NT4/2000 che raccoglie le proprietà dei file Mac (Author, Comments, Keywords, e così via). Inoltre il programma raccoglie il testo che si trova nel campo dei commenti della finestra Informazioni per i file Mac conservati su volumi NT/2000 ee li unisce all'interno dei commenti di NT/2000.

VNCThing 2.2: più veloce e più compatibile con MacOS X . (Daniele Volpi)
Dair Grant ha rilasciato VNCThing 2.2, l'utlima versione del client per VNC (Virtual Network Computing), open source e gratuito. VNC è un sistema di controllo remoto freeware, sviluppato dalla ATT-Cambridge. Il read-me del programma afferma che una connessione VNCThing-to-VNC consente di mettere in comunicazione sistemi diversi come se si trovassero nello stesso luogo. VNCThing 2.2 funziona su MacOS X e con i sistemi MacOS 8.1/9.x. la nuova versione corregge alcuni errori che affliggevano la parte del programma che operava con MacOS X, migliora la performance generale, corregge alcuni comandi da tastiera e supporta i formati di encoding Zlib e Zlib-Hextile.

Troubleshooting Virtual PC 4.0 . (Daniele Volpi)
Sul sito di MacFixIt potrete trovare una versione aggiornata del Troubleshooting Virtual PC 4.0 con due risposte, la prima dalla Connectix sui problemi di compatibilità dell'applicazione con DAVE e la seconda con le modifiche delle scorciatoie da tastiera. inoltre continuano ad arrivare i contributi più diversi dai lettori di MacFixIt. In generale, Connectix fornisce numerose risposte ai quesiti più comuni che gli utenti pongono su VirtualPC presso la propria pagina del Knowledge Database.

PPC a 10 GHz? Troppa grazia! . (Daniele Volpi)
Un articolo presso MacUser UK afferma che IBM avrebbe presentato una nuova tecnologia capace di condurre alla realizzazione di chip PowerPC che porta la velocità dei sistemi a 10GHz, venti volte la velocità del più potente chip della Motorola attualmente istallato sui nostri Mac G4. Secondo quanto affermato sul sito della IBM la prima distribuzione dei nuovi chip sarebbe prevista per l'inizio del 2001.

trovate su MacNN. (Daniele Volpi)
Due notiziole da MacNN:

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Recensione della MVC-CD1000. (Daniele Volpi)
Digital Camera Resource Page ha pubblicato una recensione della nuova MVC-CD1000 prodotta dalla Sony, una digicam da 2.1-megapixel caratterizzata da uno zoom ottico 10x e la possibilità di conservare le immagini su CD-R.

Congelamenti dei PowerMac G4 : colpa del mouse? (Daniele Volpi)
Un thread presso la Discussion Boards della Apple è segnato dal malumore degli utenti per i congelamenti dei loro PowerMac G4. il sintomo iniziale del problema è l'incapacità del sistema a rispondere ad alcuni clic del mouse, sebbene il cursora ancora riesca a muoversi. MacFixIt aveva riportato notizia di questo problema nelle setimane passate. In un caso particolare, è stato suggerito che il problema potesse esere messo in relazione con lo stesso mouse.

Il nuovo Office Manager è compatibile con Office 2001. (Daniele Volpi)
Microsoft ha rilasciato recentemente una nuova versione del Microsoft Office Manager. Il programma è in grado di operare sia con Office 98 che con la nuova versione 2001.

Bitstream ha rilasciato un secondo set di font. (Daniele Volpi)
Bitstream ha iniziato il rilascio di un secondo set di font appartenenti al New Font Collection program. Il nuovo rilascio comprende caratteri realizzati da Charles Gibbons, Eduardo Manso, Harry Pears della Typeface Research, e Margaret Layson. Tutti i font sono disponibili nei formati TrueType e PostScript Type 1 per le piattaforme Mac e Windows.

Font-a-log 1.0. (Daniele Volpi)
Mac-Stacks Emporium ha rilasito Font-a-log 1.0,una utility per la catalogazione dei font gratuita. [1.1 MB]

QuicKeys 5.0 plug-in suite. (Daniele Volpi)
CE Software ha rilasciato QuicKeys 5.0 plug-in suite per l'automazione del suo programma. La suite include quattro nuovi plug-ins fra cui spell checking, compression e dispense text. la suite costa 15$ ed è disponibile per tutti gli utenti registrati di QK 5.0.

Alcune informazioni si macOS X. (Daniele Volpi)
Se avete istallato la beta di MacOS X prendete nota:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Mercoledì, 13 Dicembre 2000; ore 04:46

Pacco natalizio per Windows 2000, Gates come Babbo Natale.
(Sottotitolo: e non dite che non ve ne avevo mai parlato...)
Prendo lo spunto da un articolo di
Punto Informatico che parla del rilascio in versione beta del nuovo Service Pack 2 per Windows 2000, in pratica un aggiornamento di sistema per Microsoft che raccoglie tutti i bug-fix e talvolta implementa pure nuove funzioni.
Nell'articolo, oltre al citato Service Pack, vengono segnalate altre due cose non meno interessanti: Explorer 6 e la sicurezza sul web.
In pratica sembra ormai vicino il rilascio di una beta di Microsoft Explorer 6 (almeno per Windows) e lo stesso Gates, parlandone in pubblico, ha detto che "IE6 conterrà un nuovo protocollo che permetterà all'utente di selezionare quali informazioni egli non desidera condividere su Internet, dissuadendo così i siti Web dal richiedere ulteriori informazioni", come riporta sempre Punto Informatico, che prosegue: "Il nuovo protocollo di Microsoft si basa sulla Platform for Privacy Preferences (P3P) delineata dal W3C, un modo per definire e comunicare sul Web policy per la sicurezza, come restrizioni sulla visibilità dei dati personali e tipi di cookie da accettare o rifiutare."
Udite udite, anzi, avete letto bene?
Dice (Gates) che IE6 sarà conforme allo standard P3P del W3C, la massima autorità in fatto di standard su Internet che, regolarmente, non vengono mai rispettati, Explorer in prima fila, anche nelle cose più semplici come l'interpretazione dei codici HTML.
Microsoft che si attiene ad un qualsivoglia standard...
Sembra quasi di sognare, ma come vi ho già detto in passato non c'è tanto da meravigliarsi.
Da quando è nato Windows, la società di Gates ha sempre cercato di stravolgere le regole, specialmente quelle riguardanti le reti prima ed Internet poi, con chiari e ben delineati intenti, e cioèarrivare al predominio di sistemi operativi di rete e client Internet installati.
Forse giocare sullo stesso campo, nel rispetto delle regole che via via si sono imposte come standard universali per tutti ma non per Microsoft, a Microsoft poteva suonare pericoloso, un rischio il confrontarsi su parametri come affidabilità e qualità.
Il guaio è che Gates ha vinto, nettamente, e sono proprio affermazioni come quelle poco sopra che ce lo devono confermare: ora che la vittoria è più che certa si può tranquillamente pensare di ritornare all'uso di protocolli standard. Windows 2000 è tutto TCP/IP, Net BIOS e NetBEUI sono solo un ricordo, un'ancora per mantenere la "compatibilità all'indietro" con quei "retrogradi" di Windows 95, 98 ma soprattutto NT.
Una prece per gli sconfitti, in molti casi già dimenticati...
Roberto Rota

Se vuoi lasciare la tua opinione sull'argomento qui sopra...

BBEdit 6.0.2 (Roberto Rota)
Bare Bones ha rilasciato un aggiornamento per il popolare editor di testi BBEdit 6.0.2 che apporta, oltre i consueti bug-fix, anche piccole migliorie all'interfaccia utente.
L'aggiornamento è scaricabile liberamente (poco più di 2 MB).

Macorner, nuovo sito Mac italiano. (Roberto Rota)
Arriva Macorner.it, nuovo sito rivolto agli utenti Mac italiani dove è possibile acquistare hardware, software e accessori direttamente on line. Il sito, esteticamente molto gradevole e funzionale, offre anche un servizio di informazioni.
Per inaugurare il suo arrivo sul web, Macorner.it offre a chi effettua compere per oltre 1 milione di Lire una copia omaggio di Adobe Type Manager Deluxe 4.6.

Richiesta di aiuto nel modenese. (Roberto Rota)
Un sito per utenti Mac deve servire anche ad aiutare gli stessi lettori, no? Ed allora vediamo se qualcuno della zona di Modena che disponga di un lettore magneto-ottico come quello descritto nel messaggio qui sotto può aiutare Claudia Caselli, che mi ha scritto un accorato appello.
Nel caso, contattare la diretta interessata e mi raccomando, non siate timidi, se potete darle una mano non vi fate pregare!
Ci conto, se dovesse funzionare io ci guadagno ben due caffe! :-)

"Buongiorno,
ti chiedo se posso un aiuto in questo senso : ho copiato tutto il mio disco fisso su magneto-ottici da 640 mb , fatto questo mi si e' rotto il lettore, che è un MAXOPTIX 640 S .
Ora, o io riesco a trovare un lettore uguale (cosa che sembra impossibile in zona) oppure cambio mestiere.
Se potete aiutarmi mandate notizie a questo indirizzo di posta elettronica.
Ti ringrazio comunque,
Claudia Caselli, Formigine (Modena)"

[Press Releases] Active presenta Personal Business.
Dopo il successo di MyBusiness, dedicato alla piccola/media azienda, di Wine Business per le cantine produttrici di vino, Active propone Personal Business, il programma per le famiglie e la gestione delle loro attività.
Personal Business aiuta una famiglia nella gestione delle proprie spese, permettendo di fare delle proiezioni sulle spese future, e di gestire i conti bancari e le carte di credito. Personal Business vuole prendersi cura di altri aspetti della gestione familiare ed offre altre interessanti funzioni, vediamole brevemente:

Il software è completamente multi-valuta ed è semplificata la conversione tra lire ed euro. Sono presenti funzioni di importazione e di esportazione da e verso altri programmi.
Il programma è disponibile sia per Macintosh che per Windows.
Il prezzo di vendita del programma è di Lire 89.000 IVA Inclusa per la versione inscatolata e di Lire 79.000 IVA inclusa per la versione scaricata dal sito: http://www.active-software.com
Dallo stesso sito è possibile scaricare una versione dimostrativa.

Addobbare il Mac per le Feste (Roberto Rota)
Avete preparato i vostri Mac per Natale? Se siete indecisi sul "come fare", prima di appendere pericolose luminarie o mortaretti sul vostro fedele computer, ecco cosa consiglia Adriano, che ringrazio:

"Ciao, sempre complimenti per l'ottimo sito.
Scrivo questa solo per ricordare che ci sono soft per addobbare il proprio Macintosh per le prossime festività.
Holiday lights (shareware): http://www.tigertech.com/download.html
Snow: http://www.euronet.nl/~rja/MacSnow/
Magari da fare funzionare entrambi sopra al bellissimo sfondo di Auguri fatto da Mirella.
Sicuramente voi li conoscerete già, ma ricordarlo sul vostro sito per i nuovi arrivati nel mondo Mac non sarebbe male.
Ciao e Auguri"

[Press Releases] Masterizzatori Stand Alone da EZQuest
EZQuest, società californiana nota per le rivoluzionarie soluzioni di storage ad alta velocità di accesso ed Alias Srl, annunciano l'accordo di distribuzione per i Masterizzatori Stand Alone.
Si tratta di tower da uno a 16 drives posizionati tramite comodi carrelli estraibili che permettono la sostituzione o l'aggiunta di nuovi dispositivi di masterizzazione.
Ci sono tre versioni di Masterizzatori Stand Alone della EZQuest.
CD to CD-R Duplication kit Si tratta di un dispositivo di dimensioni molto ridotte che permette la duplicazione di un CD alla volta senza la necessità o l'aiuto di un computer. La velocità di lettura del kit di duplicazione è di 40x mentre si riesce a masterizzare a 1x, 2x, 4x, e 8x. Oltre che a masterizzare, con questo dispositivo è possibile anche ascoltare audio CD.
King Boa Duplicators One to 8 o One to 16 Questi dispositivi possono essere delle torri di CDR-W da 8 o da 16 drives che permettono la duplicazione di un CD su larga scala non servendosi di nessun computer. Possiedono un Hard Disk interno (con interfaccia SCSI) che funge da buffer assicurando, così, la continuità dei dati. E' possibile anche inserire degli Hard Disk di computer per fare dei CD direttamente con i dati elaborati da una macchina per evitare la masterizzazione di un CD per poi iniziare la copia su larga scala, facilitando, così lo sviluppo e la creazione dei CD.
I prodotti EZQuest sono distribuiti in Italia da: Alias - Udine

Primi riscontri su VirtualPC 4. (Roberto Rota)
Fabio M. Zambelli riporta, in un articolo pubblicato ieri su Macity, i commenti degli utilizzatori americani sulla nuova versione dell'emulatore PC, disponibile a breve anche in Italia. Un'ottima pagina per schiarirsi le idee prima di effettuare l'aggiornamento, che non è mai male.

LeoSpace news (Roberto Rota)
LeoSpace è stato aggiornato nuovamente con diverse interessanti notizie, curate come al solito da Leonardo Perrone.
Vi segnalo in particolare un paio di dritte per Diablo II di Tiziano Dal Farra e diversi nuovi mod per Quake 3.
Ma ecco tutti i titoli principali:

Il vostro monitor non vi basta più? (Roberto Rota)
Se siete già arrivati al punto di desiderare un monitor più grande, specie se utilizzate software con tante palette come PhotoShop o FreeHand, date un'occhiata questo nuovo monitor flat della Sony da 42": schermo piatto ultra sottile, orientabile sia orizzontalmente che verticalmente, oltre il VGA accetta diversi tipi di segnale video tra cui l'HDTV.
Prima di immaginarlo già sulla vostra scrivania o appeso ad una parete, date uno sguardo al vostro porcellino salvadanaio: per averlo bisogna "scucire" 8.000 Dollari.

Nasce l'Internet Streaming Media Alliance. (Roberto Rota)
Ne fanno parte aziende come Apple, Cisco, Kasenna, Philips, Sun Microsystems ed altre, con lo scopo di accelerare l'adozione di uno standard aperto per lo streaming su Internet. Come fa notare MacNN, al consorzio Internet Streaming Media Alliance non fanno parte Microsoft e Real Networks, che sulla faccenda sono particolarmente interessate ed attive.

Canone in aumento da Telecom. (Roberto Rota)
Come ben illustrato in questo articolo di Repubblica, il canone di Telecom Italia è destinato a passare dalle 18.700 attuali a 21.000 (circa), così ha stabilito l'Authority per le Telecomunicazioni, leggermente inferiore a quanto chiesto invece da Telecom.
Dovrebbe, sempre secondo quanto deciso dall'Authority e riportato da Repubblica, diminuire il costo delle telefonate agli utenti, almeno abbastanza da pareggiare l'aumento del canone, in modo che non ci sia nessun aggravio sulle bollette.
Dobbiamo crederci?
L'Authority ha inoltre preso delle decisioni in merito all'ultimo miglio, concedendo a Telecom meno di quanto l'azienda richiedeva come canone per mancato guadagno per ogni utente perso.
Il solito balletto dei numeri e delle dichiarazioni, alla fine il risultato è che l'utente si vede cambiare poco nulla in bolletta e continua a pagare canoni ingiustificati, e la liberalizzazione effettiva della telefonia dal monopolio di Telecom è ancora lungi da essere all'orizzonte.

 

Martedì, 12 Dicembre 2000; ore 21:28

Questa sera sono molto molto frustrato. Nel tardo pomeriggio ho avuto la spiacevole notizia che il mio ordine di una scheda video ATI Rage Orion PCI è stata rigettata, causa "l'obsolescenza" del prodotto. Capite cosa è stato capace di comunicarmi uno dei più importanti distributori del nostro paese? La scheda è obsoleta, o meglio lo è diventata con l'imminente rilascio della nuova (e costosa Radeon PCI) quindi non più commerciabile... Ed il volpino è finito a piedi, o per meglio dire, con la sua scheda interna a 6 MB.
Ma il problema non è nella scarsa potenza del mio vecchio e glorioso G3 Beige... Stiamo parlando di una cosa ben più grave. Vi siete resi conto di quanto sia difficile avere la possibilità di DECIDERE, di SCEGLIERE? Hai bisogno di una scheda? Ora, con la defezione della 3dfx, la scelta si è ridotta drasticamente. O ti procuri la ATI più recente, sborsando fior di quattrini che l'utente (come il sottoscritto) potrebbe non avere, oppure cerchi l'usato, o ancora ti arrischi a fare degli acquisti in Rete.
Ed io mi chiedo: PERCHE'?

La situazione si ripete, per fortuna non con la stessa drammaticità, in altri campi. Provate a considerare i programmi integrati, quelli di disegno assistito con il computer, molte periferiche per il gioco e qui mi fermo ma certamente potrei continuare. Molti di voi mi diranno che non è vero e che le possibilità non sono poi così limitate. Allora mostratemi un CAD economico di buon livello, un programma valido per il riconoscimento vocale, un buon gioco di corse automobilistiche. E potremmo continuare a fare le pulci alla piattaforma!

Insomma manca moltissimo al nostro Mac, e sono molto pochi quelli che si dimostrano pronti ad ammetterlo, almeno a farlo senza frasi smozzicate! Provate a guardare i cugini che utilizzano la piattaforma Linux. Sapete che esistono Server X, open source e commerciali, capaci di supportare le schede nVidia e 3dfx? LORO sono LIBERI. Possono DECIDERE se comperare e COSA comperare e di farlo quando più gli aggrada. E, cosa meravigliosa, non debbono restare con il fiato sospeso ogni volta che un produttore sente un prurito e decide di grattarsi la schiena... Perché basta un niente ed il supporto alle nostra macchine vine gettato alle ortiche. E' questo il successo che ci aspettavamo? Forse ci siamo sbagliati e non abbiamo mai lasciato il limbo che ci aveva intrappolati qualche anno fa.

Mettiamola così: prima eravamo nella nebbia, incapaci di vedere la luce alla fine del tunnel. Ora siamo arrivatai alla fine della corsa, e riusciamo a vedere la luce, ma lo facciamo dai vetri di una finestra. Ed andare al di la di tutto questo vetro è una faccenda tutta da discutere.
Non è che qualcuno di voi ha sottomano una scheda video da prestarmi...?

Bao! (Daniele Volpi)

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Jenny McCarthy (Portraits),PowerBook G3 composite (PowerBooks), Dream in color (PowerMac G4 Cube), Irreparable Xenophobic (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

New Real presenta realSystem iQ con supporto per QT.(Daniele Volpi)
RealNetworks Inc. ha presentato una nuova architettura più veloce e completamente riprogettataper la gestione del modo in cui i sistemi di comunicazione riescono ad inviare contenuti multimediali, come suono ed immagini agli utenti ed ai loro personal computer. La compagnia ha aggiunto a questa nuova tecnologia anche il supporto per i player QuickTime che potre influire nel prossimo futuro sul modo di utilizzare gli streaming media player della casa della mela. La tecnologia, definita RealSystem iQ, è un content delivery network (CDN) istallata sui server. Veloce fino a due volte rispetto ai prodotti correntemente utilizzati, RealSystem iQ è in grado di utilizzare dati codificati in formati diversi, un fatto che oggi costringe gli utenti ad utilizzare, per la loro gestione programmi diversi. Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito della RealNetworks.

Ancora sulla Microsoft violata. (Daniele Volpi)
Due parole solo per consigliarvi di fare un salto sul sito di Robert X. Cringely, dove troverete altre informazioni e le analisi dell'autore sul problema delle violazioni nella sicurezza dei server della casa di Redmond.

Brevi da MacNN. (Daniele Volpi)
Ho selto per voi alcune notizie dalle pagine di MacNN:

Se utilizzate Enturage e IE 5.0. (Daniele Volpi)
Se siete utenti del nuovo personal information manager/client email della Microsoft e lo utilizzate con Internet Explorer 5.0 potrebbe accadere che il browser vada in crash più spesso del solito alla partenza. In questo caso provate a rimuovere il plug-in di Windows Media Player che trovate nella cartella plug-in di Navigator... Siamo alle solite! ;)

E poi il Diluvio. (Daniele Volpi)
Se avete neccessità di aggiungere un tocco acquatico alle vostre opere sviluppate con PhotoShop, dete una occhiata a Flood, uno dei plug-in sviluppati per il programma dalla nota Flaming Pear. Il plug-in vi consentirà di aggiungere un effetto liquido alle vostre immagini, mantenendo il pieno controllo sugli effetti delle onde e delle increspature della superficie. Utilizzando l'applicazione potrete "sommergere" gli oggetti presenti nell'immagine con un numero limitato di operazione, dando alle immagini un aspetto 3D ancora più accentuato. Per scaricare una demo del programma e per ottenere maggiori informazioni, vi consiglio di consultare il sito del produttore.

Plug-in per Illustrator. (Daniele Volpi)
E già che ci siamo, diamo anche una occhiata ai plug-in per Illustrator (credevate forse che soltanto PhotoShop e XPress potessero trarre vantaggio dalla loro architetura modulare?). Sapphire Innovations ha rilasciato di recente un set di ben 9 plug-in dedicati all'applicazione per il disegno vettoriale della Adobe. Sapphire pack 2 consente agli utenti di ottenere effetti quali l'inversione dei colori, la realizzazione di piramidi partendo da una qualsiasi forma, la creazione di poligoni e pattern per il background. Potete scaricare una versione demo del pacchetto, con un assaggio dei plug-in presenti nella suite, e trovare maggiori informazioni sille capacità del prodotto presso il sito Web della Sapphire Innovations.

Man Bassa di Plug-in. (Daniele Volpi)
Chi fa un uso pesante dei programmi di grafica e disegno sulla nostra piattaforma sa di certo quantosia frustante il dovere talvolta trovare il plug-in giusto per il lavoro che sta svolgendo. Per questo motivo non sarebbe poi una cattiva idea tenere sotto controllo il sito Web 'The Plugin Site', dove questi specialisti potranno trovare notizie, tutorial e, naturalmente, plug-in in quantità industriale. Il sito non è certamente una gioia per gli occhi (è un sito tedesco), ma se riuscite a vedere la sostanza oltre all'apparenza, il sito stesso potrebbe dimostrarsi uno dei più utili a vostra disposizione!

Tutti impressionisti con buZZ. (Daniele Volpi)
Dalla Segmentis un coppia di plug-in, buZZ.Professional e buZZ.Lite, capaci di trasformare i vostri lavori in immagini pittoriche degne della migliore scuola impressionista. Compatibili con la maggior parte dei programmi di image editing, i due plug-in contengono un particolare effetto, definito "Simplifier" che vi consentirà di rimuovere dalle vostre immagini i dettagli indesiderati, mentre le caratteristiche dell'immagine vengono mantenute senza degradarne il fuoco o il colore. buZZ.Professional è disponibile corredato di 13 effetti mentre la versione buZZ.Lite ne contiene soltanto 6. Per maggiori informazioni potete fare riferimento al sito Web della Segmentis.

Dai forum di MacFixIt. (Daniele Volpi)
Una serie di forum veramente imponenete da MacFixIt :

Mac e scienza. (Daniele Volpi)
Ben sappiamo che l'utilizzo della nostra piattaforma è cosa di tutti i giorni nel campo dell'arte, educational, progettazione e design, nel digital video e nel DTP (solo per fare alcuni esempi); ma i nostri Mac non sono poi cosi conosciuti ed utilizzato nelle scienze e nel campo della tecnologia, o almeno così sembra! per ovviare a questa mancanza la stessa Apple ha pianificato il lancio di un sito sulla Rete che sia interamente dedicato al Mac, visto al servizio della scienza e della tecnologia, impegnato in laboratori, cliniche ed centri di ricerca. Così da mostrare al pubblico scienziati e ricercatori che traggono il massimo dai loro Macintosh durante il lavoro quotidiano nelle loro rispettivi discipline. Se non ci credete, date una occhiata al sito http://www.apple.com/scitech/

iCalc. (Daniele Volpi)
Una delle cose che più sconcertano nel nostro sistema operativo è la mancanza di una calcolatrice seria a sufficienza per meritarsi questo nome. E se avete dato una occhiata alla calcolatrice del nuovo MacOS X sarete certo d'accordo con me... Per ovviare a questa mancanza potete fare uso di prodotti rilasciati da terze parti, come questo iCalc della Eyecatcher Productions. Capace di 18 funzioni matematiche, il programma supporta il drag&drop ed il copia ed incolla direttamente dal suo display. Viene fornita con un voluminoso manuale in formato PDF (ben 71 pagine) e con skin ispirate all'intera gamma dei sistemi attualmente in commercio (iMac, iBook, G3, G4 e PowerBook). Il programma è distribuito come shareware e costa 15$.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Uno strumento per la Stampa. (Daniele Volpi)
Se lavorate nel campo del giornalismo ed avete difficoltà a trovare le notizie di cui avete bisogno il MediaMap Press Network può fare al caso vostro. Il sito in questione contine SourceNet, un comodo strumento che consente agli utenti di sottoporre questisi su di un qualsiasi problema. La domanda viene poi distribuita attraverso numerosissime agenzie e professionisti della stampa, che vi ritorneranno le risposte attraverso posta elettronica.

MacFixIt segnala nuove Til da mamma Apple. (Daniele Volpi)
Sempre su MacFixIt la segnalazione di numerose til rilasciate dalla Apple:

Icone per X. (Daniele Volpi)
Xicons ha aggiunto un nuovo set per MacOS X da utilizzarsi con la toolbar del Finder e l'utility Switcheroo! inoltre i sito ha aggiunto un nuovo set di icone chiamato Agrapha Utilities II.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Martedì, 12 Dicembre 2000; ore 02:54

Al volpino giravano ieri, lo potete leggere più sotto, a me invece girano oggi.
Un girare continuo qui su Tevac, ma ci sono validi motivi per muovere tutta quest'aria.
Il mio giramento di turno questa volta me lo regala FileMaker, produttrice dell'omonimo database, nato e glorificato su Mac ed ora sempre più vicino al mondo Windows, che è riuscito a farmi andare il Lambrusco di traverso per ben due volte!
Ultimamente ho avuto di che ridire della versione Server di FileMaker Pro 5, che per funzionare decentemente senza far sbadigliare gli utenti in rete richiede un PowerMac solo per se, e guai se l'applicazione casca in secondo piano anche solo rispetto al Finder...
Poco male, il prodotto è ancora valido, specie per la pubblicazione su Internet/Intranet, e può valere la pena il costo di un PowerMac anche usato e la realizzazione di uno script per verificare periodicamente che l'applicazione sia in primo piano.
Il secondo giramento lo devo sempre a FileMaker, ma questo veramente mi fa andare in bestia, modello pale di elicottero. Ieri è stato rilasciato
FileMaker Mobile per la sincronizzazione con i Palm, e tutto naturalmente in pompa magna perché il mercato dei Palm vale tanti dollaroni...
Ma un prodotto del genere questi (censored) di FileMaker non lo potevano realizzare qualche anno fa per Newton? In parecchie migliaia glielo hanno chiesto fino alla supplica, e sicuramente sarebbe stato un elemento vitale per il defunto Message Pad di Apple, tanto forse da garantirgli una longevità insperata, detto con il senno di poi ma con la presunzione di sbagliarmi di poco...
E noi invece ad arrabattarci con prodotti di terze parti, alcuni fortunati come l'ottimo Leverage, altri meno felici, ma sempre onorevoli tentativi per instaurare un dialogo proficuo tra il Newton ed i database realizzati su FileMaker, allora unica alternativa alla portata di tutti su piattaforma Macintosh.
Per chi ha amato Newton, e ce ne sono tantissimi che lo amano tuttora, si tratta di un vero schiaffo morale da una software-house che deve la sua fortuna alla piattaforma Macintosh (senza nulla togliere all'infelice decisione di Apple di dismetterlo, intendiamoci).
Se siete d'accordo con me,
scrivete le vostre impressioni in questa pagina che poi ci penso io a mandargliela a questi ingrati, a badilate nelle gengive...
Vs incazzatissimo
ZioPi'.

Nuovi driver Iomega. (Roberto Rota)
Rilasciati i nuovi driver per le periferiche Iomega, a partire dai classici Zip e Jaz per finire con l'adattatore Zip FireWire, passando per PocketZip e HipZip.
Iomegaware 2.8 (link diretto per il download, 4.3 MB), comprende anche il nuovo PhotoShow Digital Image Center.

eMerge natalizio. (Roberto Rota)
Da Galleon Software mi scrivono per informarmi che per tutto il mese di dicembre il noto software eMerge 1.6, specializzato nell'invio di newsletter e simili, viene offerto scontato di 50 $ assieme ad una collezione di cartoline di auguri in HTML (comunque scaricabili) messe a disposizione in collaborazione con MuseArts.

Per chi vuole imparare Lasso. (Roberto Rota)
Ho ricevuto un'e-mail pubblicitaria ma questa volta ve la voglio segnalare, in quanto potrebbe rivelarsi interessante per chi desidera imparare Lasso Web Data Engine e Lasso Studio.
Si tratta di corsi realizzati on line da Advanced Software Training, e potete trovare maggiori informazioni alla pagina http://www.advancedsoftwaretraining.com.
In inglese, per la cronaca.



Napster, sempre più di attualità. (Roberto Rota)
Napster come moda o come fenomeno culturale? Sicuramente non si tratta di un evento isolato, e lo ha capito molto bene il Volpino, al secolo Daniele Volpi, che ha deciso di parlarne in questo articolo: Master & Servant.
Ecco un piccolo assaggio: "Non so se lo avete notato, ma negli ultimi mesi non c'è stata fonte di informazione che non abbia deciso di sfruttare quello che passerà alla storia come il "fenomeno Napster" per catalizzare l'attenzione dei propri lettori/utenti.
Decine gli articoli che descrivevano lo scontro legale che vede fronteggiarsi da una parte il sito Napster.com e dall'altra i musicisti e le grandi case discografiche per accaparrarsi il controllo della distribuzione della musica su Internet. Chi di voi non ha scorso almeno una volta la cronaca del tentativo messo in atto dalla RIIA (Recording Industry Association of America) per riuscire in un modo o nell'altro a neutralizzare quello che si è rivelato un pericolo mortale per la distribuzione della musica attraverso la Rete?
"
Naturalmente continua su Master & Servant, il nuovo articolo di Daniele Volpi.


[Press Releases] GraphicConverter 4.0.1 in Italiano.
Ricevo da Massimo Rotunno di ItaliaWare e volentieri pubblico:

"Salve, questa email per comunicarvi che è disponibile da oggi lunedì 11 dicembre la versione 4.0.1 di GraphicConverter.
La potete trovare su: http://www.italiaware.net
La versione 4.0.1 introduce il supporto di importazione ed esportazione di nuovi formati grafici.
Cordiali saluti, Massimo Rotunno, Italiaware.net"

Precisazione da Applicando. (Roberto Rota)
Ricevo da Emanuele Fiorillo, della redazione di Applicando, questa precisazione riguardo una news pubblicata ieri su segnalazione di un lettore. Naturalmente la pubblico più che volentieri, anche se le stesse cose più o meno sono state già riportate su queste pagine:

"A proposito di questa segnalazione ("iDisk di Applicando", segnalazione di Paolo Buccioni pubblicata ieri, N.d.R.) vorrei precisare che si tratta dell'iCD e che solo per questo mese, a causa di un problema tecnico non risolvibile in tempo utile per l'uscita nelle edicole, questo "escamotage" ha sostituito il cd-rom allegato alla nostra rivista. Il numero di gennaio conterrà invece il cd, che riproporrà - oltre alle novità - buona parte del software messo in linea sul sito.
Cordiali saluti
Emanuele Fiorillo
Redazione Applicando"

 

Lunedì, 11 Dicembre 2000; ore 20:41

Abbiamo cannato completamente.
No, il Volpino non ha perso la testa. Si è solo riservato il lungo fine settimana per una profonda riflessione, fra un aggiornamento e l'altro, fra una recensione e una traduzione, sul momento estremamente importante che sitamo vivendo. Vediamo un poco cosa sta succedendo:

Allora cosa dovremmo fare?

Piantiamola di fare i computer colorati e facciamo le macchine come la gente vuole. Se poi son belli tanto meglio! Smettiamo di giocare con le interfaccie hw proprietarie, tipo la genialata degli ultimi monitor e reingenierizziamo le macchine nella maniera giusta, non lavorando come animali. Le soluzioni "all'osso" pagano per la prima generazione di sistemi, poi si arriva a percentuali di guasti da fare paura... E tutto per una stupida rondella di plastica, magari... Cominciamo a scendere dalle colonne e capire che nulla ci è dovuto, ma che le cose dobbiamo meritarle. Toriniamo all'evangelismo come era all'inizio, quello che non degradava l'avversario, ma che convinceva la gente ad investire ed allargare l'istallato Machintosh. Torniamo a far riflettere la gente, non sul fatto che il Mac sia il 'Meglio', ma sulla certezza che il Mac sia uno strumento molto flessibile e potente, e che diventerà sempre più flessibile e potente con l'arrivo di MacOS X. Ed anche X! Smettiamola di pensarlo come la grande soluzione! Il nuovo sistema NON è una panacea per tutti i mali, anzi potrebbe essere controproducente ed allontanare utenti e sviluppatori dalla nostra piattaforma. Dobbiamo capire fin da subito come utilizzarlo e come farlo utilizzare dagli altri. Impariamo ad essere umili ed a rimboccarci le manice, a cambiare completamente ed a rigenerarci. Il modo di farlo è davanti ai nostri occhi, ogni giorno. E' sufficiente sedersi ed ascoltare.

Ma è anche necessario VOLERLO fare...
Bao!

PS: Chi è il genio che ha rilasciato con tutto questo ritardo la versione di QuickTime 5.0 beta per Win? E questi son geni dell'informatica? Come sperano mai di conquistare mercato se fanno un passo avanti ed un saltello indietro ogni volta...

In Edicola. (Daniele Volpi)
Microcomputer 212 - Dicembre 2000
Date una occhiata a pagina 50, dove sono riportate le news curate questo mese da Nero Berri. Opinabili le considerazioni, vale la pena leggerle. Poi a pagina 184 potete trovare la recensione di Raffaello De Masi di Now Up-To-Date 3.9.

Novità da Accomazzi.Net. (Daniele Volpi)
Il buon Luca ha segnalato di avere ripubblicato un articoletto che farà la felicità di molti:

Come sette milioni di altri milanesi (o, perlomeno, questo è il numero che mi è parso di incontrare mentre guidavo per tornare a casa) anche il sottoscritto ha passato il week-end di Sant'Ambrogio in vacanza. In una località sciistica, il che il pratica significa che mia moglie svanisce all'alba con uno skipass appuntato al collo e qualcuno dovrà pure tenere la bambina.

Felice come una pasqua di essere tornaro al noioso trantran lavorativo di tutti i giorni, l'Accomazzi si trova però in debito d'ossigeno per compilare l'aggiornamento settimanale al sito. Ne approfitto per rispolverare un articolo, che reputo piuttosto interessante, a proposito di Internet.

Caccia all'errore - I quattro errori più comuni degli autori di siti Web. I quattro metodi per evitarli.

E siete ancora qui? 8)

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Brambruesch (Flora), Glow (Landscapes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

La preview di Lightwave 6.5 disponibile per MacOS X. (Daniele Volpi)
Today Newtek, produttore di applicazioni per vieo e 3D, ha rilasciato una versione preview di Lightwave 6.5 per MacOS X. L'applicazione è scaricabile da parte degli utenti registrati della versione Mac di Lightwave 6 e 6.5. LightWave 6.5 aggiunge un set di nuovo strumenti per l'animazione avanzata di personaggi, nuove capacità di rendering, una nuova generazione di paradigmi di modeling, un'architettura nuova e migliorata ed un ambiente di lavoro rivisto e potenziato nell'interfaccia. LightWave 6.1 è stato nominato 'Best 3D Graphics Software' per il 16mo Annual Macworld Editors' Choice Awards che verrà annunciato alla vigilia del prossimo Macworld Expo di San Francisco.

FlyLight illumina le nostre tastiere. (Daniele Volpi)
Kensington Technology Group ha presentato il suo FlyLight, una lampada economica a LED da collegarsi alla porta USB per l'illuminazione delle tastiere dei portatili quali i PowerBook oppure gli iBook. Progettata per utenti che sono costretti ad operare con i loro laptop in condizioni di luce proibitive, la FlyLight viene collegata alla porta USB del sistema, può essrere orienatata semplicemente per illuminare al meglio la tastiera con un luce morbida e brillante generata da un diodo (LED). Il LED posiede una vita media di funzianamento di 100000 ore ed utilizza 90 secondi di carica della batteria per il funzionamento di un ora. Il dispositivo costa circa 20$.

Default Folder 3.0.9 corregge un errore all'avvio. (Daniele Volpi)
St. Clair Software ha annunciato un importante aggiornamento per il suo Default Folder. La nuova versione, 3.0.9, già disponibile per il download [1.2 MB], corregge un problema del programma che poteva causare un crash alla partenza sui Mac PowerPC che utilizzano ancora Mac OS 8.1 o precedenti. Tutti gli utenti che utilizzano configurazioni diquesto tipo sono fortemente incoraggiati ad adottare l'aggiornamento. Default Folder è un pannello di controllo che potenzia le finestre di dialogo Apri/Salva del nostro MacOS utilizzano popup menu. Il programma consente agli utenti di definire cartelle di defaul specifiche per ciascuna applicazione. Gli utenti posssono anche passare fra le cartelle utilizzate più di recente, navigare comodamente attraverso la struttura del proprio disco rigido e condividere gruppi di cartelle fra i vari dialoghi di Apri/Salva. Default Folder 3.0.9 include tutti i miglioramenti che erano già stati inseriti nella precedente versione, incluso il supporto per la prossima versione del MacOS Classico, Mac OS 9.1, e l'ambiente Classic presente in MacOS X; inoltre troviamo una nuova scripting addition e miglioramenti nella compatibilità conQuicKeys 5 e MPW. Distribuito come shareware il programma costa 25$.

The Aqua interface: modificare o non modificare? (Daniele Volpi)
MacCentral ci ricorda che esistono numerosi programmi freeware e shareware per "Machintoshizzare" il nuovo MacOS X (guardate il servizio dello scorso 6 Dicembre), ma il fotografo/graphic designer Raul Gutierrez avrebbe imboccato una strada ben più radicale. Sta sviluppando una patch software capace di sostituire l'interfaccia Aqua di MacOS X con una nuova e ben più simile al nostro attuale sistema operativo, secondo quanto ci racconta questo articolo di Wired.

Giornalista di Wired definisce Aqua un 'piacere da guardare'. (Daniele Volpi)
E Leander Kahney , columnist di Wired, in un suo articolo online, afferma di essere veramente colpito dall'interfaccia di MacOS X dopo un paio di giorni di utilizzo casuale. "L'interfaccia fluida, dinamica di Aqua è un piacere da guardare" ha scritto Kahney.

Nuovo sistema sugli ultimi Mac. (Daniele Volpi)
MacFixIt riporta la notizia che gli ultimi modelli di Macintosh vengono forniti con una nuova versione del System CD. L'etichetta indica "Power Mac G4 Software Install, System Software version 9.0.4, CD version 2.3." I sistemi verrebbero forniti con una nuova versione dell'Apple Hardware Test CD per Power Mac G3, la v1.0.1, e con la più aggiornata versione di iMovie, la v2.0.1.

Techies Week on A&E parla di Apple o quasi... (Daniele Volpi)
A&E pubblicherà una biografia del co-fondatore della Apple Steve Wozniak.

Titoli per PalmOS compatibili con Mac. (Daniele Volpi)
Handmark, Inc. (ex Palmspring Software) ha annunciato la sua linea di istaller e conduit Mac compatibili. I titoli sono Pocket Money, Game Pak Deluxe, Student Assistant, Wealth Essentials, Travel Assistant e Wine Guide.

Trailer della settimana. (Daniele Volpi)
Nuovi arrivi sul sito della Apple: "Tomb Raider," "Proof of Life," e "Dracula 2000." Se ne volete ancora "Final Fantasy," "Vertical Limit," "The Family Man," "The Pledge," e "Valentine"

PDF StartUp apre automaticamente documenti PDF. (Daniele Volpi)
J2S, ha reso disponibile PDF StartUp 2.0, un'applicazione progettata per aprire automaticamenteun documento PDF localizzato su di un CD-Rom quando il supporto viene inserito in un computer (naturalmente fornito del necessario Acrobat Reader). PDF StartUp si accerta innanzitutto della presenza di Acrobat Reader e se necessario lo istalla. Quindi il documento PDF selezionato viene lanciato e visualizzato a schermo. La nuova versione del programma può essere utilizzata per mostrare uno startup screen e rendere sicuro il plug-in "Search" istallato. Inoltre, la versione 2.0 supporta nove lingue. PDF StartUp 2.0 costa circa 550$. Ulteriori informazioni sono a vostra disposizione presso il sito Web della J2S.

Sorenson presenta il nuovo CoDec per QuickTime. (Daniele Volpi)
A breve distanza dal rilascio delle seconda versione della proview di QuickTime 5, la Sorenson (che ha sviluppato la tecnologia alla base del sistema di compressione incluso in QuickTime) ha rilasciato una nuova versione del suo CoDec. Sorenson Video è un CoDec video compatibile con QuickTime progettato per sviluppatori di applicazioni o di siti Web che richiedono materiale video compresso. Sorenson Video offre una qualità video superiore con un minore data rate, rispetto a quanto viene reso disponibile dalle altre tecnologie di compressione. La Basic Edition dell'encoder e la versione completa del decoder sono incorporate all'interno di QuickTime, in questo modo gli utenti di QuickTime sono già in grado di visualizzare i filmati codificati utilizzando Sorenson Video. Per avere maggiori informazioni sulle procedure e sui costi di Upgrade, e per acquistare la nuova versione del CoDec vi consiglio di visitare il sito web della Sorenson.

Problemi fra i PB pre-Luglio2000 e le WebCam FireWire. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha segnalato alcuni problemi che suoi lettori hanno riscontrato fra WebCam FireWire ed i loro PowerBook di ultima generazione; ad esempio si hanno notizie di problemi fra la ADS FireWire Web Cam ed i FireWire PowerBook. Il sintomo che si manifesta è un disturbo nella parte bassa dell'immagine e linee nere parallele che la attraversano. Dopo una breve ricerca si è trovato un post sul sito della Orange Micro, che chiarisce il problema della Webcam (che MacFixIt aveva precedentemente segnalato). Sembra infatti che esista una incompatibilità fra tutte le WebCam basate sui componenti della Texas Instruments (inclusa la iBOT) e la porta FireWire integrata nei PowerBook G3 (Pismo) costruiti prima del Giugno/Luglio 2000. PowerBook G3 (Pismo) costruiti dopo il Luglio 2000 utilizzano un chip diverso che corregge questo problema. Se avete esperienze di queesto tipo fatecelo sapere!

Ancora su Apple/Palm. (Daniele Volpi)
Se anche voi avete ancora la segreta speranza di vedere a breve un dispositivo realizzato dalla coppia Palm Apple, visitate questa pagina sulla Rete per uno studio su quello che potrebbe essere il frutto della collaborazione fra le due aziende.

Forum su VirtualPC 4.0. (Daniele Volpi)
E' stato aperto un forum presso MacFixIt dove ci si occupa delle First Impressions of Virtual PC 4.0. Inoltre sul sito potrete trovare l'interessante forum su Troubleshooting Virtual PC 4.0. Di particolare interesse il workaround per risolvere l'errore del CD-ROM.

Global Village rilascia modem V.92. (Daniele Volpi)
Global Village ha iniziato la distribuzione del primo modem 56K/v.92 compatibile con il Mac. Annunciato nello scorso mese di Agosto, il dispositivo presenta il supporto per il nuovo protocollo v.92 che consente agli utenti di ricevere dati a 56Kbps, ed inviare dati a 48Kbps. I precedenti dispositivi con protocollo v.90 erano limitati ad una velocità di trasmissione dei dati di 33.6Kbps. Il modem offre anche il supporto per il nuovo standard di compressione v.44, che la Global Village afferma essere in grado di migliorare le performance dei browser Web almeno del 100%. Il problema sta nella velocità con cui i Provider trasformeranno i propri parchi di istallato con i nuovi modem dotati di supporto per v.92 e v.44 8). Attualmente il modem (100$) è disponibile con la sola interfaccia seriale (?!?!?!) mentre una versione USB è in arrivo.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Segnalazioni da MacInTouch. (Daniele Volpi)
Ecco cosa ci consiglia MacInTouch:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Lunedì, 11 Dicembre 2000; ore 06:13

Hybris fa paura anche in Italia. (Roberto Rota)
Il provider Infinito ha temporaneamente sospeso i suoi servizi gratuiti di posta elettronica per porsi al riparo da eventuali danni provocati da Hybris, il virus che secondo molti esperti del settore sta provocando consistenti danni.
Anche se il virus riguarda esclusivamente (tanto per cambiare) gli utilizzatori di Windows, il problema si rende particolarmente pesante per gli amministratori di server di posta elettronica.
Hybris è un virus particolarmente subdolo, perciò se avete dei PC in rete la raccomandazione è di aggiornare i vostri antivirus e alzare lo stato di allerta al massimo, anche solo per non diventare dei portatori sani ed infettare a vostra insaputa amici e clienti.

Valentina anche per Java. (Roberto Rota)
Da Paradigma Software l'annuncio che il noto database Valentina è disponibile ora anche in versione preview per gli sviluppatori Java. Sul nuovo matrimonio tra il database e Java, maggiori informazioni su Paradigma Software.

Deskimr, nuovi sfondi di scrivania. (Roberto Rota)
Consistente aggiornamento nella rubrica curata da Mirella Marinelli dove, oltre a nuovi sfondi di scrivania dedicati questa volta al sito ItaliaMac, è stata aggiornata buona parte della grafica.
Quale migliore occasione per rifare il look delle nostre scrivanie?
Sono quasi un centinaio, e tutti in duplice copia per non avere problemi di risoluzione, gli sfondi di scrivania proposti dalla "nostra" Mirella, suddivisi per temi, e non mancano quelli inviati dai lettori.

Extensis Portfolio 5.0.1. (Roberto Rota)
Nuova versione per Extensis Portfolio 5.0.1 per la realizzazione di cataloghi multimediali. La nuova release comprende anche le versioni Browser e Server. Extensis Portfolio permette la realizzazione di database multimediali consultabili via SQL nel caso di distribuzioni "importanti".

LeoSpace news (Roberto Rota)
Nel fine settimana su LeoSpace sono state pubblicate tante interessanti notizie. Ecco alcuni titoli:

Annunciato Macromedia Dreamweaver Ultradev 4. (Roberto Rota)
Sarà disponibile più o meno tra un mese la nuova versione di Macromedia Dreamweaver Ultradev 4, ma è già possibile ordinarlo direttamente sul sito di Macromedia.

iDisk di Applicando. (Roberto Rota)
Mi scrive Paolo Buccioni sul software offerto da Applicando:

"Lunedì sera ho scaricato il programma STRATA 3D in regalo dalla rivista Applicando. Il download, direttamente dal sito della casa produttrice dura più di un ora, ma è andato tutto bene. All'avvio del programma occorre fare una procedura di installazione con diverse domande ma si ottiene subito il codice. Non ho esperienza di programmi di grafica tridimensionale, sembra comunque un ottimo programma, completo e funzionale, forse anche troppo professionale. Non so se scaricherò altri programmi da IDISK, nel caso vi farò sapere.
Paolo Buccioni"

Il Nuovo parla di Apple, e si fa subito notare. (Roberto Rota)
Da pochi giorni è apparso sul web un nuovo giornale, Il Nuovo, che in uno dei suoi articoli si è occupato dell'andamento azionario di Apple. Ecco quello che Massimo Rotunno ha scritto alla redazione e che mi ha inviato in copia:

"Salve, dopo aver letto l'articolo mi sono chiesto che è da considerare un'ingiustizia il fatto che si parli di Apple solo quando le cose vadano male, se sia di moda farlo, oppure se si tratti di semplice malainformazione da parte del mezzo informativo e cattiva conoscenza dell'argomento dalla parte di chi scrive l'articolo in questione. E' tendenza comune, infatti, da molto tempo a questa parte, parlar male di Apple, o parlarne solo quando perde qualche punto percentuale in borsa.
Un esempio tangibile, pratico ed inconfutabile è certamente quello che la Apple sta conoscendo negli ultimi due anni una crescita continua del titolo, con un rafforzamento delle finanze e numerosissimi quadrimestri consecutivi chiusi in positivo con profitti di svariate centinaia di milioni di dollari.
Ancora, si dimentica che in questo ultimo periodo l'America tutta attraversa un periodo di crisi dell'informatica in genere, (intesa per i PC), ed è dunque normale che anche Apple attraversi un periodo di stanca nelle vendite, dato che Apple vende PC, ossia personal computers.
L'obiettività dell'informazione è da ricercare e sostenere ancor più della notizia stessa, pena l'incompletezza e la distorsione di una brillante realtà in crescita che invece viene mostrata come in perenne declino.
Cordialmente, un vostro collega, Massimo Rotunno"

Ferrrari corre On Line. (Roberto Rota)
Rubo questa news all'amico Livio Valdemarin, direttamente dalla mailing-list di Active:

"Nasce Ferrari.net, una nuova società avente per l'80 % capitale Ferrari e per il 20 % CiaoWeb (società del gruppo Fiat).
L'annuncio su ZD Net Italia che spiega come l'idea nasce dalla volontà di creare un portale interamente dedicato al mondo delle Rosse dando particolare risalto alle attività di comunicazione, vendita del merchandising tramite Internet, immagine e customer care.
Rimane in linea il sito Ferrari.com che avrà lo scopo di vendere tutti i prodotti di merchandising con il marchio Ferrari e che contiene al suo interno oltre 2500 pagine di testo, 30 filmati audio/video, oltre 3000 immagini.
Rimarrà attivo il sito club.ferrari.com riservato ai soci del club.
Maggiori informazioni."

Un giorno per caso... Explorer 5. (Roberto Rota)
Mi scrive Lorenzo Maria dell'Uva per mettermi al corrente di una sua simpatica scoperta relativa al browser di Microsoft:

"Ciao Roberto,
giocavo per caso con la tastiera in Explorer 5 ed ho scoperto che aprendo il menu contestuale (con il tasto ctrl, ovvio mica è il PC...) su di una immagine e tenendo premuti i tasti "comand" ed "option" la scritta "Save Image to Disk" diventa "Save All Images to Disk". E.. funziona (strano ma vero...). Io non lo sapevo e tu? A che serve? Boh... Però a chi serve... serve.
Lorenzo
PS Devo davvero farti i complimenti per Tevac? Io preferisco dirti "grazie" per l'ottimo lavoro"

[Press Releases] 6 GB sempre a portata di mano!
Da American Dataline Digital Wallet, un hard disk da 6 GB sempre a portata di mano!
Finalmente è arrivato anche in Italia il Digital Wallet, il rivoluzionario PSS (Portable Smart Storage) che risolve i problemi di tutti coloro che necessitano di trasferire grandi files anche là dove sarebbe impossibile o scomodo il supporto di un pc. 
Il Digital Wallet è uno strumento di piccole dimensioni che consente di scaricare sino a 6 GB di dati (immagini, MP3, etc..)  semplicemente inserendo la card direttamente nell‚alloggiamento previsto e schiacciando un unico tasto .Più facile e comodo di così. Il funzionamento è compatibile con tutti i tipi di card: Smart Media, Compact Flash Card, Memory Stick, IBM Microdrive, Intel StrataFlash, etc. 
Il Digital Wallet è la soluzione ideale per professionisti e manager che hanno necessità di immagazzinare e trasportare con sé agevolmente grandi quantità di dati, come fotografie digitali e presentazioni. Ma non solo, infatti la grande capacità di memoria può essere utilizzata dai consumatori anche per scaricare  da Internet file musicali (110 ore in alta qualità) e video. Le applicazioni sono veramente molteplici, infatti in Minds@Work affermano "... abbiamo sviluppato un prodotto con potenzialità limitate soltanto dall‚immaginazione".
Maggiori info: http://www.adl.it

Per Punto Informatico Mac OS X vedrà la luce a febbraio. (Roberto Rota)
Sul sito italiano di informazione Punto Informatico un articolo con le motivazioni che porterebbero a ritenere valida la data di febbraio 2001 per il rilascio di Mac OS X. Punto Informatico lo annuncia come un ritardo, uno dei tanti accumulati dalla casa della mela, figuriamoci invece che per il sottoscritto se Mac OS X esce entro febbraio, ed effettivamente molte indiscrezioni porterebbero a pensare in tal senso, è grasso che cola...

Computer Apple & scuole (Tiziano Dal Farra)
Give an Apple to the Teacher è un interessante articolo di Greg Torok dove si legge:
"Nel caso non l' aveste sentito, ZapMe, fornitore di un servizio di PC gratis e delle relative connessioni Internet per le scuole (iniziativa U.S.A. da parte di "quello che ci prova" di turno, N.d.Tr.), ha annunciato la decisione di fare marcia indietro in questo particolare modello di "business" educazionale ed ha richiesto alle sue controparti che avevano aderito alla sua iniziativa basata sul "leasing gratuito" di pagare invece i suoi computers o in alternativa di rispedirli al mittente.
Quando osservo il loro leasing o la loro valutazione, è evidente che stiamo pagando praticamente il prezzo pieno del nuovo per dei computers usati.
Ora, se io fossi un consulente Web o un responsabile di un Laboratorio Informatico di una scuola e mi trovassi fregato così a metà dell' anno scolastico e dopo aver già speso metà del mio già risicato budget destinato alla tecnologia, credo che mi agiterei.
Mi sentirei tradito e mi dispiacerebbe soprattutto per gli alunni che resterebbero senza le macchine per il resto dell' anno scolastico.
Certo, non tutte le scuole che hanno sottoscritto il programma di ZapMe sono in questa situazione, ma è sicuro che parecchie si troveranno in serie difficoltà.
E cosa c'entra Apple?
Semplice: non c'è mai stato un momento più favorevole per Apple di sfruttare la congiuntura ...Cavalcando un cavallo bianco per salvare situazione e giornata. Col suo obiettivo di svuotare i magazzini per l' invenduto e contemporaneamente alle affermate previsioni di minori entrate che comporteranno una perdita per il prossimo quarto finanziario, l'azienda veramente non ha molto da perdere a questo punto.
Mandare un messaggio 'positivo' Con Apple ancora in imbarazzo per avere perso la posizione favorita nell' educational per la prima volta e a favore di Dell, questa può essere l'occasione per riguadagnare i punti persi nel settore scolastico.(.....)
Cominciare a finirla con la mediocrità Apple deve, una volta di più, mandare il messaggio che il computer della scuola DEVE essere migliore di quello che oggi troviamo sul posto di lavoro, non uguale. La uniformità alimenta la assuefazione, l'appiattimento; e questo non è mai buono, per l' apprendimento.
Legioni di studenti ora pensano che sia intuitivo e logico premere un tasto con scritto "Start" (Avvia, N.d.Tr.) per spegnere un computer (rifletteteci un momento: lo devi 'spegnere'...). (...)"
L'originale Give an Apple to the Teacher di Greg Torok.

Made in Italy: ExtensionTracker 1.0 (Roberto Rota)
Angelo Scicolone mi scrive di una sua nuova utility, e volentieri pubblico:

"ExtensionsTracker 1.0 è stato rilasciato!
Spesso, il contenuto della cartella Estensioni è davvero sconosciuto, poichémolti programmi installano le proprie estensioni e pannelli di controllo a nostra insaputa, elementi che spesso creano conflitti con altre applicazioni.
Quindi, capita spesso che, un'applicazione che girava normalmente un giorno fa, smetta improvvisamente di funzionare: "Accidenti! Sarà un problema di conflitto di estensioni! Ma quale estensione è stata installata ieri?" ExtensionsTracker non fa altro che questo. Il programma monitora le cartelle Estensioni e Pannello di Controllo, salvando tutte le modifiche effettuate su queste cartelle (quindi sia i files che sono stati rimossi, sia quelli che sono stati aggiunti), così diventa facile trovare quell'estensione che è stata installata ieri insieme a quell'applicazione..."

Telefonini/pistoline... (Tiziano Dal Farra)
"Armi camuffate da telefonini" è il titolo di un interessante articolo su The Register, dove si legge: "La polizia elvetica ha intercettato una partita di armi tra cui alcune camuffate da telefonini. Il finto telefonino ovviamente non funziona, ma dispone in compenso di un otturatore camuffato da antenna in grado di 'gestire' quattro cartucce con pallottole calibro 22 Manovrando opportunamente la finta antenna, quattro molle ad alta compressione vengono compresse nella metà inferiore dell'apparato e vanno a colpire separatamente altrettante cartucce che vengono esplose azionando i tasti da 5 a 8 espellendo il proiettile attraverso la parte superiore del nocivo (questo indubbiamente sì) portatile. Si suppone che questo tipo di arma venga prodotto nei Balcani ove esiste un fiorente mercato per questo tipo di gadgets. Da lì, organizzazioni malavitose lo importano poi all' ovest.
Secondo il Daily Mail, questi finti telefonini sono diventati così popolari in Germania da aver indotto il gestore di una discoteca ad obbligare i propri clienti di lasciare al guardaroba il proprio 'mobile'.
Questi apparecchi sembrano difficili da distinguere rispetto ad un telefonino 'onesto', se non per il peso, sensibilmente maggiore."
Forse potrebbe essere più elegante chiedere ai clienti di chiamare qualcuno (per prova) dal loro apparecchio; oppure esaminare attentamente i loro 'pendant' alla ricerca di quattro fori nella parte superiore.
Se volete farlo voi...
"L'arma, ovviamente, è efficace solo a distanza ravvicinata ma si rivela ugualmente letale, afferma la polizia. La notizia su armi camuffate non è di per séuna novità e nemmeno ci siamo mai trovati a fronteggiare un evento di questa natura, ma è comunque una pulce nel vostro orecchio a vantaggio delle Vs. paranoie.
C'è invece da meravigliarsi che non ne circoli già una versione 'soft' per i bambini.
E noi che ci lamentavamo che non ci fossero più in giro le vecchie, care pistole ad acqua di antica memoria proprio ieri... può essere che questa ne sia la versione '2000'."

Repubblica a Natale "dimentica" Apple... (Roberto Rota)
Rebubblica.it, come mi segnala l'amico Mauro Notarianni che ringrazio, propone una serie di pagine con i consigli per i regali tecnologici di Natale, ma tra tanti oggetti non ne figura nemmeno uno con il marchio della mela. Chi volesse segnalare la "dimenticanza" di computer Apple, può farlo scrivendo a: repubblicawww@repubblica.it

Darwin, sempre più presente. (Roberto Rota)
Questo sito me lo segnala il Volpino: su DarwinInfo si parla di Darwin a 360 gradi, con parecchie pagine di tecnica e consigli pratici, come questa relativa alle configurazioni di rete.
Un sito da tenere sotto stretto controllo da chi vuole imparare a destreggiarsi nei meandri di X.

Segnalazione. (Roberto Rota)
Daniele D'andreti, che ringrazio, mi segnala questo il sito http://www.macdesktop.com (da non confondere con MacDesktops):

"Ciao, volevo segnalarvi questo sito: http://www.macdesktop.com/ c'é persino un link per avere la traduzione in italiano.
Se lo conoscete fate finta di niente ;^)
Ciao, il solito Daniele"

ilMAC.net novità (Roberto Rota)
Su ilMac.net un'analisi di come Apple potrebbe muoversi in un prossimo futuro per recuperare il troppo terreno perso negli ultimi tempi e un articolo che analizza il fenomeno della nuova economia, con una domanda di fondo: è finita la New Economy?

 

Venerdì, 07 Dicembre 2000; ore 18:38

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacUser UK - 24 November 2000 - Vol 16 n 24 - www.macuser.co.uk

Nuovo numero per la nota rivista Inglese. Questa volta potrete trovare:

Per le recensioni trovate Fireworks; HipZip Iomega, Wheel Mouse Optical Microsoft e molto altro.

In regalo, con il numero corrente troverete una comoda guida di 20 pagine dedicata interamente a Office: mac 2001.

MacFormat UK - Awards 2000 - www.macformat.com

Numero natalizio per la rivista Inglese. Natalizio perché dedicato ai premi che i lettori, tradizionalmente, assegnano in Dicembre ai migliori prodotti dell'anno. Ma nel numero in edicola troverete anche:

E nel solito CD a corredo una copia perfettamente funzionante di Omnis Studio Lite 3.0!

La stampa nel mondo parla di X. (Daniele Volpi)
La stampa parla ancora di MacOS X in modo vario; sembra che non tutti abbiano compreso quello che la Apple sta facendo! Provate a leggere questi articoli da informatica.jackson.it [italiano] e da LinuxJournal .com [inglese] ... Ah! su quest'ultimo, alla fine è presente un sondaggio, su quanto vi è piaciuto quello che avete scritto. Sapete cosa fare.

Tognazzini frustrato dalla Apple. (Daniele Volpi)
Bruce Tognazzini, uno dei pionieri della interfaccia dei nostri Mac e precedentemente impiegato presso la stessa Apple è incacchiato per la testardaggine e la miopia dell'azienda della mela. Se non ci credete date una occhiata alla sua pagina Web, oppure date una scorsa alla sua intervista rilasciata all'Independent News!

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Embers (Art), Waves on rock (Waterscapes), Matrix wall (Landscapes), Natalie Portman (Portraits). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Una fusione 3COM-Apple? Sculley dice di si. (Daniele Volpi)
apple dovrebbe fonderso con 3Com, ha dichiarato il precedente CEO della Apple John Sculley a ON24. Mettendo insieme le staordinarie capacità di previsione nel campo del design industriale e nel marketing di Steve Jobs ed il know-how network centrico della 3Com, si potrebbe presagire un brillante futuro per entrambe le società.

ResEdit di nuovo sul sito Apple. (Daniele Volpi)
A riguardo della segnalazione di alcuni giorni fa che voleva ResEdit 2.1.3 scomparso dai server per il download della Apple, un lettore di MacFixIt h afatto notare che ResEdit 2.1.3 si trova ancora segnalato presso le pagine dell' Apple Development Tools. Alcuni lettori hanno avanzato l'ipotesi che la breve sparizione di ResEdit 2 possa rappresentare il segnale dell'arrivoimminente di ResEdit 3 (già precedentemente considerato dalla stessa MacFixIt). Questo aggiornamento a ResEdit viene sviluppato sin dal 1996 (consultate questa technote). In qualsiasi caso ResEdit diventerà a breve complatemente inutile con l'avvento di Mac OS X, se considerate che il "resource forks" non viene più utilizzato dalle applicazioni in MacOS X.

QuickDNS migliora l'interfaccia ed aggiunge il remote admin. (Daniele Volpi)
Gli amministratori di sistema che hanno scelto il Mac probabilmente conoscono bene il DNS (Domain Name Server) della Men & Mice per la nostra piattaforma, QuickDNS Pro. Il programma è arrivato in questi giorni alla versione 3.0 [3.3 MB], una release che presenta numerosi e profondi cambiamenti. La nuova versione, secondo quanto afferma la stessa Men & Mice, presenta bnuove capacità di amministrazione da remoto, una interfaccia con l'utente potenziata, assistenti migliorati e maggiore facilità nell'utilizzo delle possibilità di Fault Tolerance e Load Balancing, progettate per funzionare con qualsiasi Web server. Indispensabile parte della struttura della rete, il sistema DNS riesce a mantenere traccia dei vari indirizzi attribuiti alle migliaia di macchine che costituiscono Internet, a convertire gli indirizzi che gli utenti conoscono in forma "umanizzata" nelle versioni numeriche in tempo reale. Dsiponibile per ora nella sola versione Classica, QuickDNS Pro 3.0 iverrà rilasciato anche per Mac OS X durante il prossimo anno. QuickDNS Pro 3.0 costa circa 350$ e richiede un Macintosh PowerPCequipaggiato con MacOS 8.1 o superiore. Sul sito del produttore è disponibile una versione demo completamente funzionante per due settimane.

OpenBSD 2.8 funziona sui sistemi G3/G4. (Daniele Volpi)
E' stato rilasciato OpenBSD 2.8 (gratuito) che sembra in grado di funzionare sugli iMac, G3, G4 e G4 Cube. Il OpenBSD project realizza un sistema operativo multi-piattaforma, basato su UNIX. la nuova versione del sistema contiene nuovi aggiornamenti che aumentano la sicurezza e caratteristiche avanzate.

Aggiornato Decode da Code. (Daniele Volpi)
Felt Tip Software ha rilasciato Decode da Code 1.5, un'applicazione shareware per Macintosh in grado di decodificare file PC (MIME Base64) ed UNIX (uuencoded files). Decode da Code è progettato come helper application per programmi di posta elettronica e per la lettura di news. la nuova versione aggiunge la possibilità di disabilitare il post-processing e per troncare l'estensione del file name. Decode da Code può operare sia in ambiente MacOS 9 che, nativamente, in Mac OS X.

Virtual PC 4: due precisazioni. (Daniele Volpi)
Ttutti sapete che la Connectix ha da pochi giorni presentato il suo nuovo Virtual PC 4.0, una versione potenziata del suo emulatore per PC destinato al Macintosh. VPC 4 promette notevoli aumenti nella performance, espansione nell'utilizzo della memoria e nell'utilizzo dei dischi e la capacità di utilizzare diversi sistemi operativi contemporaneamente. Diamo una occhiata a molte delle caratteristiche de programma, alcune completamente nuove per un emulatore di PC. Secondo quanto afferma la Connectix, le nuove caratteristiche includono:

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Alcune segnalazioni da macInTouch. (Daniele Volpi)
Segnalazioni da MacInTouch:

Segalati da MacNN. (Daniele Volpi)
Due segnalazioni interessanti da MacNN:

JavaScript OSA e REALbasic. (Daniele Volpi)
Mark Alldritt ha pubblicato una pagina in Rete che descrive l'utilizzo di JavaScript OSA da REALbasic.

Troubleshooting info.(Daniele Volpi)
Larry MacPhee ha pubblicato una pagina Web dedicata alle procedure di base per il troubleshooting su Mac.

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Due consigli su X. (Daniele Volpi)
Se solite spigolature su X:

Articoli per specialisti! (Daniele Volpi)
Apple ha iniziato a rilasciare articoli tecnici che contengono materiale e procedure rivolte in modo specifico ai soli "authorized service providers" e non agli utenti finali. Quelli pi interessanti sono:

Ma ci sono anche quelli per gli utenti più normali... (Daniele Volpi)
Ecco alcuni articoli tecnici meno "pericolosi" da maneggiare:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Giovedì, 07 Dicembre 2000; ore 21:17

QuickTime 5 bissa.... (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato la nuova QuickTime 5.0 Public Preview 2, "che incorpora un numero impressionante di modifiche suggerite da centinaia di utenti che hanno voluto testare la Public Preview 1". Una versione per Windows è ora disponibile! Era ora!!!!

FireRAID dalla VST. (Daniele Volpi)
VST ha presentato il suo FireRAID, la prima utility che consente l'utilizzo di dischi FireWire per la realizzazione di configurazioni RAID. Purtroppo il programma funziona soltanto con i prodotti della VST. L'applicazione costa circa 110$.

Nuovo print server "wireless". (Daniele Volpi)
Buffalo Technology ha presenatato il suo wireless print server LPV-WL11, il più recente ingresso nella famiglia di prodotti della linea AirStation 802.11. Il dispositivo supporta i sistemi operativi Windows, Macintosh e UNIX ed i protocolli TCP/IP, NetBEUI, NetWare ed AppleTalk.

Un paio di mesi all'alba... (Daniele Volpi)
Riferimento molto Militaresco per presentare un articolo apparso su ZDnet cha vuole il rilascio della versione definitiva di MacOS X 1.0 durante un evento speciale il prossimo 24 febbraio. Le fonti da cui ZDnet ha ricevuto la soffiata hanno pure avanzato l'ipotesi che l'annuncio definitivo verrà dato durante i lavori del del prossimo Macworld a San Francisco.

Una che in Italia un sito per Photoshop. (Daniele Volpi)
La nostra Robs ( che cura il nostro angolino http://www.tevac.com/CADresources/, vero che lo conoscete...?) ci manda un promemoria piuttosto interessante:

Ciao, volevo segnalarti, se già non lo conosci, il sito italiano su PhotoShop:

http://www.psd.it/

Ciao.
Robs

Desktop Magician 2.0.(Daniele Volpi)
Straight Ahead ha iniziato la distribuzione di Desktop Magician 2.0, una utility che rende facile salvare e recuperare le nostre configurazione del Desktop, incluso quello che contiene con la precisa posizione delle icone, delle finestre e dei documenti aperti, server e dischi immagine montati e con i precisi settaggi del monitor che avete scelto. La nuova versione presenta una rinnovata barra dei comandi (flottante o fissa a seconda dei gusti), un nuovo plug-in per i menu contestuali e caratteristiche ampliamente rinnovate. Il programma viene rilasciato come shareware al costo di 20$; l'utility richiede un PowerMac equipaggiato con System 7.5 o superiore ed Appearance 1.0.1 o superiore, con almeno 550 KB di Ram disponibile e 600 KB di spazio su disco fisso. Desktop Magician viene distribuito esclusivamente per via elettronica ed è disponibile sul sito Web del produttore, Straight Ahead, per il download [558 KB].

Dr. Bott distribuisce il suo MoniSwitch Pro Dual VGA. (Daniele Volpi)
Dr. Bott LLC, produttore di periferiche per il Mac, ha iniziato la distribuzione del suo MoniSwitch Pro Dual VGA, che facilita la condivisione di due monitor VGA fra sistemi multipli Mac e Windows (che supportino USB). MoniSwitch Pro Dual VGA è equipaggiato con una interfaccia video standard VGA (HD15). e può sipportare sino a quattro sistemi contemporaneamente, uno o più monitor per computer e viene alimenatato attraverso una qualsiasi tastiera Mac compatibile. Disponibile al presso di circa 400$, potete trovare informazioni più precise consultando il sito Web dedicato al prodotto.  

Blue World aggiorna Lasso Studio e Web Data Engine. (Daniele Volpi)
Blue World Communications ha rilasciato Lasso Studio 1.7.1 per Adobe GoLive 5.0, un aggiornamento minore per il mantenimento della recente versione 1.7. La nuova versione comprende un aggiornamento (3.6.6.2) del Lasso Studio Web Data Engine e corregge un piccolo problema con with Lasso Studio Site Builder. Lasso Studio for Adobe GoLive fornisce ai professionisti della Rete una ambiente di sviluppo visuale per siti Web controllati dai dati potrenziato attraverso il Blue World Lasso Web Data Engine. Maggiori informazioni sul prodotto possono essere reperite sul sito Web della Blue World.

Nuovi monitor NEC/Mitsubishi. (Daniele Volpi)
Tre nuovi monitor rilasciati dalla NEC-Mitsubishi: il Multi Sync CRTS95F, il Diamond Pro CRT 2045u ed il Multisync LCD 1800.
Il Multi Sync CRTS95F è basato su di un tubo catodico a 17" ultrapiatto, con schermo utilizzabile di 366x275 mm e risoluzione max di 1280x1024 pixel/85 Hz. Pesa 22 Kg e sembra essere una gran bella bestia! Il Diamond Pro 2045u, un monitor da 22" destinato alla fascia di utenti professionali, offre un tubo Diamontron-NF (Natural-Flat), presenta una risoluzione max di 2048x1536 pixel/75 Hz (la risoluzione consigliata è però di 1600x1200 pixel/95 Hz). In questo modello sono incorporate diverse porte USB ed il monitor è garantito per 3 anni (vorrei proprio vedere il contrario...). Infine abbiamo il Multisync LCD 1800, un display LCD da 18,1" che offre calibrazione automatica del colore e controllo del colore su sei assi (ciascun colore può essere controllato in modo indipendente, direttamente da schermo!). Dotato di un angolo di visualizzazione di 160 gradi, presenta una risoluzione max di 1280x1024 pixel/75 Hz. Se avete la necessità di un monitor potete trovare maggiori informazioni sui siti dei produttori. (Mitsubishi - NEC)

Per chi usa Eudora. (Daniele Volpi)
Se avete problemi nell'utilizzo di Eudora 4.2.1 o superiore sul vostro PowerBook G3 controllate di avere, fra le estensioni attive, la Network Setup Estension. Strano ma vero, se questa estensione non è abilitata il programma può comportarsi in modo imprevedibile. (Fonte MacWorld UK)

Volete provare un'applicazione utile per MacOS X? (Daniele Volpi)
Interessante l'implementazione di iOrganize per MacOS X. Il programma, disponibile anche per la versione classica di MacOS, raggruppa diversi strumenti in un unico ambiente di lavoro: abbiamo un modulo Note Pad, che ci consente di raccogliere i nostri appunti suddividendoli per categorie, un Contact Pad, un comodo e semplice Address Book ed un Alias Pad, un luogo dove raccogliere i nostri alias e da dove lanciare comodamente file e programmi. Per maggiori informazioni sulle caratteristiche dei due programmi vi consiglio di visitare il sito del loro realizzatore, Bruno Blondeau.

VideoCD sul Mac. (Daniele Volpi)
Se avete intenzione di riprodurre i videoCD sui nostri sistemi, non vi farà certamente piacere il sapere che non tutti questi dischi sono pienamente compatibili con il driver della Apple per i CD/DVD. Una soluzione interessante può arrivare con l'acquisto di CD/DVD Speed Tools (40$) dell'americana Intech, che sembra assicurare un migliore supporto per questo media sulla nostra piattaforma.

Problemi di memoria. (Daniele Volpi)
Volete conoscere le capacità di aggiornamento per la memoria del vostro Mac? Le sue caratteristiche e la quantità massima che potete istallare sul vostro sistema? Esistono due possibilità: o si utilizza l'Apple Spec Database oppure potete scaricare GURU dal sito della Newer Technology. Non perdete tempo a cercare all'interno della Apple Tecnical Information Librery. Le notizie di cui avete bisogno non si trovano qui.

Classic e preferenze TCP/IP. (Daniele Volpi)
Le applicazioni che fanno uso di TCP/IP operando all'interno dell'ambiente Classic di MacOS X possono bloccarsi a causa della corruzione del file delle preferenze di TCP/IP (in questo caso riceverete, all'interno dell'ambienta Classic, dei segnali di errore del tipo "Name server not responding" oppure "Connection Attempt failed").
Se accade questo potete risolvere il problema così: chiudete l'applicazione che vi ha restituito l'errore nell'ambiente Classic e successivamente lo stesso Classic. A questo punto utilizzate Sherlock per trovare le preferenze del TCP/IP sul volume dove avete istallato Classic (e di conseguenza MacOS 9);quando avrete trovato il file di preferenze, spostatelo nel cestino. Aprite l'applicazione System Preferences e selezionate Network. Effettuate il log come amministratore, qundi modificate il menu Configure DNS attivando l'opzione Manually e selezionate il pulsante Apply.
In questo modo dovreste avere ragione delle preferenze corrette del sistema. (Fonte MacWorld UK)

La finestra delle riparazioni. (Daniele Volpi)
Avete lasciato attivata l'opzione che vi costringe a controllare lo stato del vostro disco dopo un riavvio forzato? Se volete liberarvi della fastidiosa finestra che appare ogni volta, potete premere il tasto Escape sulla vostra tastiera quando questa appare. (Fonte MacWorld UK)

Cosa pensano gli sviluppatori di X? (Daniele Volpi)
Ce lo rivela un articolo di ZDnet che discute quello che gli sviluppatori pensano e sentono sul nuovo Mac OS X, e che ci fa partecipe dei pensieri contrastanti e delle opinioni che ci arrivano direttamente dalle differenti compagnie che si occupano di sviluppare e mantenere programmi per i nostri sistemi.

MCE PowerBook ridisegna alcuni suoi prodotti. (Daniele Volpi)
MCE PowerBook Products, si appresta a distribuire i suoi nuovi dischi rigidi Xcarét Pro 99 Expansion Bay nelle versioni da 10, 20 e 30 GB. Questi prodotti sono progettati per i modelli di powerBook attualmente in commercio (FireWire400/500 MHz) e per la serie di portatili del 1999 (Bronze Keyboard 333/4000 MHz). Gli Xcarét Pro 99 sono gli unici drive per expansion bay destinati ai PowerBook che arrivano caratterizzati da un meccanismo interno resistente agli urti ed una pannello frontale fornito di LED che ritornano all'utento un immediato feedback sullo stato del sistema e sulla sua attività. Inoltre i nuovi modelli risultano più leggeri e compatti. Destinati a chi lavora nel campo del digital video e dell'audio, i nuovi dischi possono essere utilizzati anche con la beta pubblica di MacOS X, ed essere impiegati come dischi d'emergenza. I prezzi dei dispositivi vanno da 350$ del modello da 10 GB sino ai 650$ del modello da 30GB.

webAlias 1.5. (Daniele Volpi)
Lakewood Software ha rilasciato webAlias 1.5, un image map editor integrato estrumento per l'antialiasing del testo. L'aggiornamento presenta un completo supporto per i filtri dell'editing delle immagini di QuickTime e molto altro. Il programma costa circa 60$.

Macromedia lancia un nuovo sito dedicato a Flash
Macromedia ha lanciato il suo nuovo Macromedia Flash Usability site , progettato per potenziare la comunità di sviluppatori Flash e per puntualizzare quello che è possibile realizzare sulla Rete facendo uso della tecnologia della stessa Macromedia. Nei giorni scorsi Macromedia aveva lanciato Macromedia Exchange for Flash, un area presso il suo sito Web site che consente agli sviluppatori Flash di condividere le proprie risorse, conoscenze, risorse. Macromedia offre già da tempo un simlile servizio per gli sviluppatori Dreamweaver.  

Per chi usa GoLive. (Daniele Volpi)
Hungry Minds ha rilasciato Adobe GoLive 5 Bible, una guida da 40$ per il software della Adobe.

Nuove Til da mamma Apple. (Daniele Volpi)
Til per tutti anche oggi:

SoftMac 8, nuova versione dell'emulatore Mac per PC. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala che la Emulators Inc., ha annunciato il rilascio dell'emulatore Macintosh SoftMac 2000 version 8 (50$), definito anche "Service Release 3," durante i lavori del Comdex di qualche tempo fa. Fra i vari miglioramenti troviamo:

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Nuovi MacFixIt Tips of the Week. (Daniele Volpi)
Questa settimana sono stati postati nella pagina MacFixIt Tips of the Week:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

E dai forum del sito dedicati al nuovo sistema opertivo ho scelto per voi:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Giovedì, 07 dicembre 2000; ore 02:41

Cari amici, sembra una giornata molto tranquilla ed allora se non vi dispiace mollo il collo della bottiglia per prendere il timone di questa bagnarola.
Di news ne ha pubblicate a iosa qui sotto il prode Volpino, avete di che sfamarvi, quindi mettetevi comodi due minuti e seguitemi un attimo che ne vale la pena, e se non lo fate beh, non sapete quello che vi perdete....

Lo shareware va sostenuto, specie quello italiano
C'è un argomento che abbiamo toccato in più d'uno e più volte su queste pagine, ma che ogni tanto vale la pena di rispolverare perché anche da questo dipendono le sorti della nostra piattaforma.
Siamo sempre a lamentarci che non fanno questo o quel software anche per Mac, che non si trovano programmi gestionali o di amministrazione, che i software stranieri faticano a venire localizzati, e allora perché non proviamo anche noi a dare il nostro contributo?
La prima grande cosa che possiamo fare è quella di supportare il software shareware, in particolare quello italiano, perché di gente brava a sviluppare in Italia ce n'è, statene certi, e pure molto in gamba. Uno fra tutti Levi Montalcini, ormai estremamente conosciuto anche all'estero, ma ce ne sono tanti altri che meritano di avere il loro posto al sole.
Oggi approfitto di una recensione fatta da quel lavativo del Rota per presentarvi un un ragazzo diciassettenne, Angelo Scicolone, che promette di farci vedere cose turche, e le premesse ci sono davvero tutte.
Non ha ancora l'età per portare le sbarbine in macchina (ho visto la sua foto sul sito e bisogna dire che c'ha proprio un'aria sveglietta....) ma già riesce a programmare software e soprattutto a programmare utilities che servono.
Leggetevi la recensione di AliasMultiplier 2.0, e scoprirete che Angelo è davvero sulla strada giusta, perché realizza delle cose utili e con lo spirito giusto.
Non ha certo scoperto l'America, ma ha realizzato un qualcosa che può migliorare il nostro rapporto con il Mac.... (continua)

Se volete e se vi interessa, la discussione continua su Mac SOS Forum. Non mancate!
Vostro ZioPi'...

 

Mercoledì, 06 Dicembre 2000; ore 21:31

Il volpino si è preso un agiornata di riposo. Siceramente non reggevo più il ritmo! Anche il poliedrico bestione, che vi trapana la Rete alla ricerca di notizie, ha bisogno di ricaricare le pile. Quindi, adesso si ricomincia! 

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Cameron Diaz (Portraits), Under the sea 4 (Fauna), Blade Runner (Movies), Who needs slippers? (iMacs, 2000). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Apple releases FireWire iBook Battery Update. (Daniele Volpi)
Siete i felici possesori di un nuovo iBook FireWire? Allora fate attenzione a quanto la casa di Cupertino ha deciso di rilasciare per rendere più semplice la vostra vita (o per complicarvela mostruosamente). E' appena stata rilasciata una patch denominata iBook (FireWire) Battery Update v1.0 che può essere scaricata direttamente dal sito della Apple [519 KB]. Secondo quanto afferma l'azienda, questo aggiornamento risolve un problema che si verifica in alcuni iBook, che sotto determinate circostanze e dopo un notevole periodo di attività, si rifiutano di ricaricare le batterie (come il Volpino!). Ragazzi, leggete con attenzione la documentazione acclusa, mi raccomando. L'aggiornamento richiede MacOS 9.0.4, nelle versioni US English oppure International English. Lo avete già letto? Si ma "ripetere aiuta"!

Tutorial per la Control Strip. (Daniele Volpi)
Nel numero di Dicembre di Mastering Your Mac, David Pogue si occupa della striscia di controllo, suggerendo trucchi e scorciatoie per spremere il massimo dal simpatico strumento del nostro MacOS (che in MacOS X è stato eliminato, briganti!).  

Come al solito un paio di Til. (Daniele Volpi)
Per non smentirmi, vi segnalo un paio di Til:

FinePix 4900 Zoom. (Daniele Volpi)
Digital Camera Resource presenta una recensione della nuova FinePix 4900 Zoom Fuji, una digicam da 4.3 megapixel con uno zoom ottico a 6X e controlli manuali completi.

Intervista a Bruce Tognazzini. (Daniele Volpi)
Il giornale inglese Independent presenta una intervista con l'esperto di interfacce umane (ex-Apple) Bruce Tognazzini. Andatevi a leggere cosa dice uno dei padri della nostra piattaforma!

Palm? No.Visor! (Daniele Volpi)
HandSpring ha risposto al recente rilascio del Palm 100M con i nuovi handeld Visor Prism e Visor Platinum. Il Prism è il primo tentativo della compagnia di realizzare un dispositivo PDA (Persona Digital Assistant) a colori fornito di un display LCD a 16 bit (65536 colori) a matrice attiva e di un processore Motorola da 33 Mhz con una dotazione standard di 8 MB di Ram. Come i Palm della classe V il nuovo Prism viene fornito con una batteria a ioni di Litio che assicura al sistema una autonomia di almeno due settimane.
Il modello Platinum è equipaggiato con un processore leggermente più veloce, ma fornito con un display monocromatico a soli 8 bit.
Entrambi i PDA sono dotati della Springboard Expansion Slot (un caratteristico slot di espansione che consente agli utenti del Visor di utilizzare numerosi add-on hardware, quali macchina fotografiche digitali, modem, riproduttori MP3 e così via, realizzati da produttori di terze parti); il Visor Prism è disponibile in un simpatico blu cobalto, mentre il Platinum viene prodotto in un case metallico. Per ulteriori informazioni vi consiglio di visitare il sito Web del produttore.

Nuova fotocamera dalla Canon. (Daniele Volpi)
Canon ha presentato la nuova fotocamera digitale PowerShot G1, un dispositivo da 3.34 megapixel fornito di numerose modalità di impiego predefinite quali Program, Shutter Priority ed Aperture Priority. La scelta di dotare il dispositivo di una interfaccia USB rende semplice il suo utilizzo con un qualsiasi modello di Macintosh equipaggiato con la nuova interfaccia. Dotata di seriedell'esposizione automatica e del bilanciamento del bianco, la macchina viene alimentata con una batteria agli ioni di lito che assicura il corretto funzionamento per almeno 800 fotografie. Numerosi sono anche gli accessori che la stessa azienda ha realizzato espressamente per la PowerShot G1; per maggiori informazioni potete recarvi sul sito Web del costruttore.

Mac VideoCD. (Daniele Volpi)
ARC ha lanciato il suo VideoCD player per Mac, un'applicazione destinata alla riproduzione di video CD sulla nostra piattaforma, utilizzando un semplice lettore di CD-Rom; Il programma supporta monitor di grandi dimensioni e CD video multipli. Per poter riprodurre VideoCD utilizzati per i film l'applicazione deve essere lanciata prima di inserire il VCD nel drive. Contenuti i costi di registrazione, soltanto 10$. Potete trovare maggiori informazioni e scaricare una demo del programma presso il sito Web della ARC.

HP e Pokemon. (Daniele Volpi)
Se i vostri figli sono appassionati dei simpatici mostriciattoli giapponesi e voi sentite la necessità cambiare la vostra stampante a getto d'inchiostro, potrebbe interessarvi la nuova offerta della HP, che vede distribuire un Pokemom Project Studio CD insieme con le stampanti DJ840C; il software contiene 250 progetti e 600 immagini, per la realizzazione di cartoline d'auguri, inviti e calendari. Occhio alle cartucce comunque! 8)

Nuova collezione Grande 1 dalla Imagesource. (Daniele Volpi)
Imagesource ha rilasciato Grande 1, la sua nuova collezione di immagini libere da diritti. Il CD contiene immagini raccolte fra le numerose che affollano gli archivi della Imagesource, così da permettere ai designer di scegliere quali collezioni o quali immagini sono meglio indicate per le loro necessità. Le immagini sono anche visualizzabili online, per cui se vi interessa la loro acquisizione potete visitare il sito della Imagesource direttamente.

Nuovi mouse ottici dalla Microsoft. (Daniele Volpi)
Pensavate che il nuovo mouse ottico di mamma Apple fosse un episodio isolato? Ecco arrivare le nuove offerte da Microsoft, che presenta due dispositivi basati sulla tecnologia ottica, la Trackball Optical ed il WeelMouse Optical, e che l'azienda ha progettato e realizzato strizzando l'occhio al confort, alla precisione ed alla facilità d'utilizzo. Entrambi fanno uso della tecnologia IntelliEye, che rimpiazza la meccanica dei mouse precedenti, sostituendo la ben nota sfera con un sensore ottico, utilizzato per la tracciatura del movimento della periferica e capace di uno scan rate di 2000 volte al sec. La Trackball Optical possiede 5 bottoni configurabili e l'onnipresente rotella; ciascun bottone può essere associato ad una operazione comune, quale lo scrolling in avanti oppure all'indietro mentre si utilizza un browser. Il WeelMouse Optical è un mouse compatto che può essere comodamente utilizzato anche dai mancini. Viene caratterizzato dalla presenza dei soliti due bottoni e dalla onnipresente rotella.

Epson AcuLaser C8500. (Daniele Volpi)
Epson ha lanciato una nuova linea di stampanti laser a colori A3, le AcuLaser C8500. Capaci di stampare alla velocità di 6 ppm a colori e 26 ppm in b&n, la nuova famiglia di stampanti è in grado di raggiungere una risoluzione massima di 9600x600 dpi. Capaci di alterare automaticamente il line sceening e la correzione dei colori su ciascuna pagina stampata, questi dispositivi sono in grando di utilizzare una vasta gamma di formati e spessori di carta; inoltre è possibile acquistare una unità per il collegamento in rete (Ethernet 10/100Base T) costruita intorno ad un controller da 266 Mhz e con 768 MB di Ram a bordo. I modelli disponibili sono 4: quello di base denominato C8500, che viene fornito con 64 MB ed un cassetto da 400 fogli; si passa poi alla C8500PS che offre, oltre alle funzioni del modello standard, 256 MB di Ram e l'utilizzo del formato PostScript 3. Ancora abbiamo la C8500DT che offre 192 MB di Ram, due cassetti da 500 fogli, una unità duplex ed un disco rigido interno. Chiude la serie la C8500PSDT che presenta il supporto per PostScript 3, due cassetto, una unità duplex, 384 MB di ram ed un disco rigido interno.

Nuova macchina fotografica dalla Toshiba. (Daniele Volpi)
Toshiba ha lanciato la sua nuova macchina digitale da megapixel, la PDR-M60; caratterizzata da uno zoom ottico 2,3x e da uno zoom digitale 2x, dalla presenza di 5 possibilità di utilizzo del flash e del multi-shot mode; la nuova macchina sfrutta la connessione ai nostri computer attraverso la presenza di una porta USB.

LG presenta un LCD che può ruotare. (Daniele Volpi)
LG Electronics ha lanciato il suo monitor LCD Flator 15" FL577LH, dotato di schermo rotante. Caratterizzato da un rapporto di contrasto di 200:1, di un angolo di visibilità di 120 gradi e dalla possibilità di gestire fino a 16 milioni di colori, il monitor vine fornito conun programma che automaticamente ruota le immagini sullo schermo.

Un video da toccare. (Daniele Volpi)
Eizo ha rilasciato il suo nuovo FlexScan L350P, un monitor LCD da 15" dotato di touch screen. IL dispositivo combina insieme la tecnologia dei display sviluppati dalla Eizo con un touch screen ClearTek 3000 realizzato dalla MicroTouch. Il CleaTek 3000 è resistente all'acqua, al grasso, alla sporcizia, alla corrosione ed alle cariche statiche. Il produttore afferma che la vita media del touch screen arriva a 150000 pressioni. Con una risoluzione max di 1024x768 ed un rapporto di contrasto di 300:1, il monitor include la protezione antibatterica denominata ClearScreen, adatta per proteggere il sistema e prolungarne la vita. La base può essere separata e il gruppo di alimentazione è stato integrato all'interno del display. Per maggiori informazioni vi invito a visitare il sito Web del Produttore.

MacScripter. (Daniele Volpi)
L'ultima versione del magazine elettronico dedicato all'utilizzo di AppleScript, MacScripter, ci spiega come selezionare una cartella oppure un file attraverso una utile finestra di dialogo. Inoltre presenta due utili script e le istruzioni per i principianti che volessero modificarli per adattarli alle proprie necessità. Trovate MacScripter presso il sito Web dedicato alla e-zine.

Siete utenti "seri" di PhotoShop? (Daniele Volpi)
Allora non potete fare a meno di puntare il vostro browser su www.photoshopuser.com e dare un occhiata al sito della NAPP (National Association of PhotoShop User); da qui è anche possibile sottoscrivere un abbonamento alla rivista realizzata dalla stessa NAPP, Photoshop User.

Un nuovo virus di Outlook trasportato dai Mac. (Daniele Volpi)
Un articolo da CNET parla di un nuovo virus denominato "Creative" che viene diffuso da Microsoft Outlook e Outlook Express per mac e Windows , ma che colpisec solo i PC. Viene trasportato da una emailche afferma di contenere "a great Shockwave flash movie". Fate comunque attenzione, almeno per non spargere infezioni inutili...

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

ResEdit missing in action? (Daniele Volpi)
La pagina sulla Rete della Apple per il downloading di ResEdit è stata rimossa e non sarebbe più possibile reperire un riferimento di ResEdit presso il sito per il download del software di Apple. Comunque, ResEdit 2.1.3 è ancora disponibile presso questa pagina (forse). Saremmo liet di essere smentiti; che dia l'inizio della fine per questa nobile utility?

Apple si è comprata Radialogic? (Daniele Volpi)
Un articolo di AppleInsider sembra suggerire che l'azienda misteriosa che ha acquistato nei giorni scorsi Storage Master e CD Master della Radialogic sia proprio la Apple! Quale sarà mai la nuova strategia dell casa della mela?

Xtrem va a mille! (Daniele Volpi)
Xtrem, la compagnia che aveva annunciato duranet la scorsa estate di preparare un Power Mac G4 da 1.2 GHz avrebbe intenzione di iniziara la distribuzione dei suoi sistemi per circa 2900$ il prossimo Gennaio, almeno secondo quanto dicvhiarato da The Register. Vero, falso, chissà...!?!

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che Xicons.com ha pubblicato due nuovi set di icone per MacOS X: "South Park" e "Pokemon vol. III".

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline presenta una notiziola interessante:

Internet e contenuti illeciti: il regime di responsabilità degli Internet Service Provider di Lorenzo Perino - Com'è regolata la responsabilità degli Internet Service Provider per il caso d'immissione in Rete di immagini o testi aventi contenuto illecito? L'autore della pagina dovrebbe essere l'unico a rispondere, ma non sempre è così. L'ennesimo tentativo di criminalizzare la Rete.

 

Mercoledì, 06 Dicembre 2000; ore 03:37

Ieri sera il nostro PowerVolpino si è concesso una serata di libertà, lontano da news e segnalazioni, quindi vi dovrete "accontentare" del mio aggiornamento. Non vi bastano le notizie? Mandatemene di più allora no?
Scherzi a parte, ricordate sempre che i vostri contributi, le vostre segnalazioni, sono la linfa vitale di queste pagine!
Per gli aggiornamenti dei software più importanti e per le novità in rete, a parte quello che vi segnalo io io qui sotto, vi rimando all'aggiornamento di stasera di Daniele.

Ieri il mio tentativo di infiltrarmi nelle linee nemiche è andato a vuoto, e per il classico pelo non sono riuscito a superare un impegnativo esame su Windows NT Server preparato, ad essere sinceri, forse troppo in fretta, i server di rete non si imparano in 20 giorni.
Ho la possibilità di riprovarci a breve, vedremo se avrò più fortuna...

Ma la mia escursione nelle viscere del sistema operativo di rete più utilizzato aziendalmente in tutto il mondo mi ha fatto riflettere molto, e mi sono reso conto che se il mondo informatico ora si gioca le sue carte con le reti ed Internet, e parlo sempre di situazioni professionali, e che Apple è ancora distante, non anni luce ma parecchio, troppo.
Troppe indecisioni, troppa carne al fuoco, scottata e poi accantonata, ed ora si parla di X come il miglior sistema operativo mai visto su un Macintosh, da cui molto probabilmente nascerà anche la versione server, e sarà sempre troppo tardi, e sempre sperando che a Cupertino non cambino per l'ennesima volta idea.
Se vogliamo discuterne, sono qui.
Roberto Rota.

Aggiornato AppleHistoryItalia (Roberto Rota)
Davide Puppo ha effettuato diverse modifiche sulla sua rubrica AppleHistoryItalia, dove potete trovare tutte le schede in italiano dei modelli che Apple ha prodotto fino ai giorni nostri, la storia della società, dei suoi uomini e molto altro ancora.
Sono state apportate alcune lievi modifiche all'HTML che dovrebbero permettere anche agli utenti Windows di usufruire delle informazioni (siamo democratici, noi...), e sono state aggiunte delle pagine, raggiungibili dalla sezione "Download", con i link dove è possibile scaricare in formato PDF i manuali originali dei vari Macintosh prodotti. I link puntano direttamente al sito Apple, più garanzia di così...
Nella home, infine, Davide ha inserito un indice cronologico degli ultimi aggiornamenti, così che i lettori più affezionati possono verificare immediatamente se ci sono state modifiche sulla rubrica.
Cosa volere di più? (Evitare scontate risposte corali...)

RCE per proteggere i DVD, da chi?. (Roberto Rota)
Conoscete l'RCE? Nemmeno io molto, ma vi giro questo contributo che Federica (la mia metà) mi ha passato direttamente sull'ethernet casalinga:

"L'RCE, o Regional Coding Enhanced' è un sistema di criptazione sviluppato dalla Warner per proteggere ulteriormente i film in dvd dalla possibilità che vengano letti in regioni diverse da quella di appartenenza.
I dischi che lo adottano dovrebbero essere ora in grado di riconoscere se un lettore e' region free e, nel caso lo fosse, impedire la visione del film. Sperimentato per ora su alcuni titoli region 1 come "The Patriot" e "The Perfect Storm", l'RCE si sta rivelando l'ennesimo buco nell'acqua. Personalmente non conosco alcuno che abbia avuto problemi a leggere sul proprio lettore precedentemente dezonato i titoli suddetti, e il recente acquisto di "The Patriot" mi ha permesso di verificare di persona il titolo sul lettore DVD del mio fido iMac. Problemi? Zero.
Forse prima o poi le Major si renderanno conto che tutto l'ambaradan delle "regioni" serve solo ad arricchire i centri assistenza più o meno autorizzati che operano modifiche ai firmware dei lettori da tavolo spesso facendosele pagare discrete cifrette...
Federica"

Connectix annuncia Virtual PC 4.0 (Roberto Rota)
Melaeffe mi informa che è stata annunciata a sorpresa la nuova versione di Connectix Virtual PC 4.0, il noto emulatore PC-Windows (e non solo) per Macintosh.
La nuova versione promette "fino al doppio più veloce della precedente versione!", in particolare combinando le nuove caratteristiche del software con la potenza di calcolo dei processori G4 con Altivec.
Tra le nuove caratteristiche di rilievo, sempre secondo il comunicato di Melaeffe, disk images espandibili, una interfaccia utente arricchita e la possibilità di far girare più sistemi operativi contemporaneamente.
La nuova versione è già disponibile per il preorder sul sito del produttore, e le date ufficiali di rilascio sono il 5 dicembre per Virtual PC 4 Upgrade, il 14 dicembre per Virtual PC 4 con Windows 98 e l'11 gennaio prossimo per Virtual PC 4 con Windows Me.
Virtual PC 4 with PC-DOS 2000 12/23/00
Maggiori informazioni sul sito di Connectix, il produttore, e su quello di Melaeffe, il distributore italiano.

LeoSpace: ancora news! (Roberto Rota)
Su LeoSpace molte nuove notizie ed in particolare le prime impressioni su 4x4 Evolution con tanti screen shots. Ma ecco tutti i titoli:

Nuovo RIP Ethernet per HP da Yarc. (Roberto Rota)
E' disponibile la versione Ethernet di Xtreme, RIP software realizzato da Yarc per le stampanti HP DesinJet dotate dell'interfaccia HP JetDirect.
Sul sito del produttore, alla voce "Download" è disponibile una copia gratuita di valutazione completa di curve di compensazione per i modelli 750, 755, 2000, 2500, 3000 and 3500.

[Press Releases] Nuovo EyeCandy 4000
Pico annuncia la disponibilità di Eye Candy 4.000. Il software, principale set di filtri per Photoshop, Fireworks e numerosi altri programmi di grafica, si arricchisce offrendo la possibilità di applicare alle immagini incredibili effetti speciali di sicuro impatto.
Eye Candy 4000 e una collezione di 23 filtri con cui e possibile realizzare incredibili effetti speciali, così da rendere un'immagine digitale sempre più originale e accattivante. I filtri, in grado di sviluppare la creatività e la fantasia dell'utente, sono compatibili con tutti i più diffusi programmi di grafica: da Photoshop a Fireworks, per citarne alcuni, ma anche Canvas, ImageReady, PhotoPaint e PaintShop Pro. (...)
Un'altra importante novità e data dalla possibilità di disporre per ogni filtro di un numero illimitato di annulla (undo/redo) e di centinaia di pre-regolazioni per creare subito effetti complessi.
Infine, e bene sottolineare che questa versione permette di lavorare tranquillamente sia su RGB che su CMYK oltre che sugli altri spazi colore.
Maggiori informazioni sul sito di Pico e di AlienSkin

Sull'Aggiornamento Firmware del modem (Roberto Rota)
David Sebastio, che ringrazio, mi aggiorna delle sue esperienze con il nuovo aggiornamento del firmware per i modem interni, e sui problemi segnalati nelle scorse edizioni:

"Risolto!! Bisogna assicurarsi che il Modem Country Selector sia United States e non Italy
David Sebastio"

Apple e 3Com compagni di merende?
MacNN scrive

Addio Radialogic Software. (Roberto Rota)
Nemmeno il tempo di pubblicare la recensione dei suoi prodotti di punta, che leggo il triste comunicato sul sito di Radialogic Software che ne annuncia la discontinuità, o meglio, la dipartita verso altri lidi.
Quale miglior modo di vincere la concorrenza? Comprandola, ovviamente, ce lo ha insegnato spesso e volentieri Microsoft, ed evidentemente il software di masterizzazione (in particolare, presumo io) faceva timore ad altri più blasonati.
Sul sito di Radialogic ovviamente non se ne fa cenno del nome, motivando con la riservatezza delle trattative il silenzio, ma provate ad immaginare quali altre softwarehouse producono utilities per la masterizzazione, e vi risponderete da soli.
Speriamo almeno che le utilities di Radialogic sopravvivano, anche con altri nomi, perché promettevano davvero bene.

Aggiornamento Plug-in (Roberto Rota)
Il "nostro" Jurij Gianluca Ricotti ha aggiornato le sue pagine dedicate all'audio e alla musica con il computer. Queste le principali novità di dicembre su Plug-in:

Il CD delle Pagine Gialle bara... (Roberto Rota)
Daniele (Volpi) ha letto un contributo sulla mailing list di Luca Accomazzi ed ha ritenuto opportuno, vista anche la nota finale, che la pubblicassimo anche qui su Tevac.
Mi sembra doveroso e sacrosanto, visto che si parla per l'ennesima volta di dati su CD-Rom non accessibili da utenti Macintosh: 

"La tiratura dichiarata dalle Pagine Gialle per il CD allegato ai volumi "Pagine Gialle Professional" è da intendersi come non corretta: infatti il CD è utilizzabile solo da computer aventi sistema operativo Windows, ma viene inviato anche ad aziende che utilizzano esclusivamente sistemi operativi diversi (Unix, Linux, Macintosh, ecc.), il che ne rende impossibile l'uso.
*Si prega forwardare questa mail a tutte le agenzie di pubblicità da voi conosciute*, affinché informino i loro clienti eventuali inserzionisti della non congruità dei prezzi, venendo questi normalmente valutati in base ai CD distribuiti.
#Luciano# e altri 14 utenti Macintosh insoddisfatti"  

 

Martedì, 05 Dicembre 2000

Come non (s)parlare di Microsoft? (Tiziano Dal Farra)
Carità 'pelosa' da parte di Microsoft per provvedere di computer i 'bambini poveri'. Da "The Register" (in inglese): http://www.theregister.co.uk/content/7/15208.html
Da "LinuxFormat": Gli utenti PC Win sono più portati ad essere buoni amanti dei cugini Mac e vestono tre volte meglio... parola di PR Micro$oft!! (in inglese): http://www.linuxformat.com/article.php?sid=67&mode=threaded&order=0

Nuovo NetFinder 2.2 (Roberto Rota)
Rilasciata la nuova versione di NetFinder 2.2, interessantissimo software per l'FTP dall'interfaccia molto amichevole per noi utenti Mac, particolare che viene curato ancora di più in questa nuova versione.
Tra le caratteristiche interessanti di questo software, che per la cronaca uso con una certa frequenza per aggiornare queste pagine, alternandolo all'altro interessante client FTP Transmit, c'è l'integrazione molto avanzata con il noto editor di testi BBEdit, che dispone di ampie possibilità di editing HTML.
Naturalmente le novità della nuova versione non si fermano qui...

Battery Update per iBook (solo modelli FireWire). (Roberto Rota)
Apple ha rilasciato iBook Battery Update 1.0 (Mac OS versione US) per iBook dotati di FireWire che risolverebbe alcuni problemi con la carica della batteria che si sono stati riscontrati con alcuni di questi modelli, ossia che la batteria non si ricaricherebbe dopo lunghi periodi di inattività.
L'aggiornamento è disponibile anche per chi usa il Mac OS versione inglese internazionale.
L'aggiornamento per la versione italiana, o almeno multicountry, come al solito arriverà, ma visto che sono più che certo che qualcuno installerà comunque, a suo rischio e pericolo, l'aggiornamento anche con il Mac OS Ita, vi ringrazierei molto se mi invierete gli esiti di tale operazione.

Macintosh Facile, forse troppo? (Roberto Rota e Tiziano Dal Farra)
La scorsa settimana vi scrivevo dell'uscita della nuova rivista Macintosh Facile, con gli auguri di rito doverosi quando qualcosa di nuovo o di interessante si presenta nella ristretta galassia editoriale italiana specializzata sul Mac.
Finalmente l'ho comprato e devo dire che, rinnovando gli auguri, come rivista deve crescere ancora molto, specie se si vuole presentare a degli utenti non smaliziati come possono essere quelli che comprano un iMac o un iBook come loro primo Macintosh, visto che il loro target sembra essere proprio questo.
Da seri professionisti dell'editoria, sono sicuro che gli amici di Macintosh Facile sapranno certo prender queste critiche per il dovuto verso, ovviamente costruttivo.
L'impressione che ho avuto è che si tratti di una rivista per Mac con una redazione composta da pochi utenti Mac, oppure che la traduzione (e la scelta) di articoli apparentemente non freschissimi, come spesso avviene nelle riviste italiane purtroppo, non sia proprio curatissima.
Una "chicca" per tutte la foto di pagina 30, dove si insegna ad installare e configurare una stampante a getto d'inchiostro in un Mac, ed in una foto che dovrebbe descrivere la connessione del cavo USB ad un Mac viene fatto vedere il retro di un PC.
Cari amici di Macintosh Facile, l'idea di una rivista per il settore consumer, fatta soprattutto di tutorial e suggerimenti per l'utente alle prime armi, è ottima e meritevole, vi prego solo di curarla un po' di più nella forma e nei particolari perché, ve ne accorgerete presto, gli utenti Macintosh sono molto esigenti in materia.
Sulla rivista Macintosh Facile vuole dire la sua anche Tiziano Dal Farra, che al contrario del sottoscritto ha "rivoltato la rivista come un calzino" scovando tutti quei piccoli o grandi particolari che non fanno altro che rafforzare la mia tesi.
Se volete saperne di più andatevi a leggere la recensione di Macintosh Facile di Tiziano Dal Farra.
Da parte mia consiglierei a tutti coloro che hanno a cuore che una nuova rivista sul Mac possa crescere, e aumentare la diffusione della piattaforma, a scrivere alla redazione di Macintosh Facile per incoraggiarli ad avere maggiori attenzioni in futuro.
Gli amici di Macintosh Facile sono al loro "numero 1", come tali meritano di essere incoraggiati e soprattutto consigliati sugli errori da evitare. Sono sicuro che apprezzeranno!

WWDR European Mac OS X Briefing (Roberto Rota)
L'amico Antonio Pappalardo di MacArt si è recato alla conferenza milanese organizzata da Apple per Mac OS X, ecco il suo resoconto:

"All'inizio sembrava la pubblicità della TV di quello che va ad un appuntamento la settimana sbagliata.
Ore 11.30 e ci sono solo io e una decina di persone del team Apple. Mi domando, pensando che poi Apple ha ragione a snobbare il mercato italiano, se non ho sbagliato qualcosa.
Apro il programma di posta per vedere la conferma della mia iscrizione e mi accorgo che la conferenza comincia alle 13.00.
Cosa vuoi di più dalla vita?
Una botta in testa perché son venuto 3 ore prima!!!
Si avvicina un Dirigente di Apple Italia e mi chiede se sono lì per la conferenza e gli confesso il mio errore. Mi invita a prendere un caffè appena inizierà l'accoglienza. Salgo su dove c'è campo per il cellulare, scarico la posta e torno giù a registrarmi.
La brochure consegnata è veramente misera: una stampa del PDF del G4, del Cubo e di Apple Care in misera carta da fotocopiatrice e una stampa di sistemi alternativi dove Linux la fa da padrone e contenente solo due righe su "X".
Ma andiamo alla sostanza.
Dopo pranzo comincia la conferenza.
Continua su MacArt..... Antonio Pappalardo"

Lunedì, 04 Dicembre 2000 ; ore 21:11

In Edicola. (Daniele Volpi)
ATPM - December 2000 - issue 6.12

Lo staff of ATPM (About This Particular Macintosh) ha annunciato la disponibilità della nuova edizione 6.12 della ezine (Dicembre 2000).

Questo mese potrete trovare:

E fra le recensioni:

Diverse le versioni disponibili della rivista: potete leggerla on-line, oppure scaricarle in formato HTML [596 KB] o ancora in formato PDF ottimizzato per la stampa [572 KB] o per la lettura a video [640 KB].

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: ben 28 immagini tratte ed ispirate dai più noti giochi che sono arrivatu sui nostri Mac. Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Recensione Radialogic Utilities (Roberto Rota)
l'amico Jurij Gianluca Ricotti , quello di Plug-in, questa volta è alle prese con le utilities per dischi rigidi, removibili e masterizzatori, ecco cosa dice:
"Una fresca e ghiotta sorpresa per chi, come noi, spesso si trova a 'trafficare' con dischi rigidi e masterizzatori. Una suite di ottime utilities dalla Radialogic.
Pensiamo che le uniche utilities professionali su Macintosh siano le solite Norton Utilities e le recenti Tech Tool Pro? Sbagliato, soprattutto quando decidiamo di acquistare nuovi supporti di memorizzazione come nel caso degli HD FireWire: ci troviamo in mano software che sono soltanto in grado di deframmentare e forse formattare l'HD. Escludiamo chiaramente le Utilities Apple che neanche li vedono.
Ma frugando su Internet abbiamo scovato una serie di prodotti della Radialogic che lavorano adeguatamente su questo tipo di supporti e non solo, andiamo a vedere cosa ci si combina nel dettaglio...."
Vai alla recensione di Radialogic utilities (Storage Master - CD Master - Chaos Master)...

FinderPop 1.9.2. (Daniele Volpi)
Come non segnalare il rilascio diFinderPop 1.9.2 , la nota utility che mette i vostri menu contestuali sotto steroidi? Questa versione aggiunge una nuova voce repopup al menu del programma, migliora il supporto agli utenti multipli, presenta un manuale aggiornato e molto ancora.[396 KB ver; USA]

Un paio di Til da mamma Apple. (Daniele Volpi)
Ecco due nuovi articoli tecnici dalla Apple:

Photoshop richiede l'Estensione Menu Contestuali? (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala che Photoshop 6.0 presenta un simpatico bug: sembra che, disabilitando l'Estensione Menu Contestuali anche la palette Tool del programma verrà disabilitata. Riattivando l'estensione e riavviando il sistema il problema sembra risolversi.

Dai forum di MacFixIt? (Daniele Volpi)
MacFixIt presenta alcuni interessanti forum che vi segnalo:

Guardare film senza lettore DVD? (Daniele Volpi)
E' possibile riprodurre film sui nostri Mac senza avere un drive DVD ? sembra di si, almeno con alcune limitazioni; un nuovo tutorial da MacInstruct, How to Watch Movies on Your Mac, ci spiega come.

Extensis aggiorna i plug-in per Photoshop. (Daniele Volpi)
Extensis Products Group offre un aggiornamento gratuito per tuti i suoi strumenti destinati a Photoshop. le nuove versioni dei prodotti della Extensis sono stati aggiornati per offrire la piena compatibilità con Photoshop 6.0. Gli strumenti sono Intellihance Pro 4.03, Mask Pro 2.02, PhotoGraphics 1.01. Infine abbiamo anche PhotoFrame 2.0 e PhotoTools 3.06. Se site già utenti registrati di questi prodotti potete scaricare liberamente le nuove versioni dal sito Web della Extensis.

Nisus Writer passa alla versione 6.0.1. (Daniele Volpi)
Nisus Software ha aggiornato Nisus Writer alla versione 6.0.1. L'aggiornamento include Nisus Writer 68K, la posibilità di disabilitare l'utilizzo dei nuovi Navigation Services (nelle preferenze di Startup ) il The TidBITS AutoCorrect glossary , creato da Adam Engst e formato da oltre 2700 parole, ora viene posizionato nella cartella Glossaries, all'interno della cartella Nisus Writer Tools. Una selezione dei Nisus New Files è ora disponibile nella cartella Stationery presso la cartella Nisus Writer Tools e nessuno di essi richiede il dizionario inglese. la documenatzione in formato HTML è stata compressa ed ottimizzata. Infine è stato introdotto il nuovo Nisus Table Tool che aggiorna le funzioni attribuite ad alcuni menu. E' disponibile sia un completo aggiornamento per gli utenti registrati, sia un a nuova demo liberamente scaricabile; potete ottenerli entrambi presso il sito Web della Nisus.

Nuova utility per rinominare gruppi di file. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala il rilascio di Rename Files 1.0b2 , scritto da Max Ribuoli, la versione beta di un plug-in per i menu contestuali per MacOS, capace di rinominare contemporaneamente gruppi di file. Attraverso il plug-in è possibile troncare oppure trovare e rimpiazzare testi, come si è costretti a fare quando si rimuovono i caratteri illegali sotto Windows. Questa versione preliminare non fornisce documentazione. (per una lista delle utility di questo tipo disponibili per la nostra piattaforma potete consultare la pagina MacWindows File Solutions).

Ethernet Macintosh RIP dalla YARC. (Daniele Volpi)
YARC ha rilasciato Ethernet Macintosh RIPs per le stampanti di grande formato HP DesignJet. Il programma presenta incorporato il Colorsync ICC e la tecnologia ICC-Tuning della YARC. I sistemi DesignJets senza una scheda di interfaccia per la rete possono, essere controllati direttamente da un Mac utilizzando un cavo adattatore USB/parallel disponibile presso la YARC.Uuna demo è disponibile, capace di stampare documenti grandi sino a 24 ".

Shappire Pack 3. (Daniele Volpi)
Sapphire Innovations ha presentato il suo Sapphire Pack 3, 14 plug-in per Adobe Illustrator 8/9. I plug-in si occupano dei gradienti e di diversi effetti applicabili. Ciascun plug-in presenta una anteprima in tempo reale e viene fornito di una gamma di opzioni per la manipolazione dei gradienti. Il pacchetto costa 56$.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Alcune segnalazioni da MacInTouch. (Daniele Volpi)
Alcune segnalazioni interessanti da MacInTouch:

Due cosine su MacOS X. (Daniele Volpi)
Tenete a mente che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino: Miii! Le Rigghheeee!!!!
Leggete un poco cosa mi racconta Jonathan... 8(

Ciao a tutti,

ieri mi è arrivato il cubo, ma una volta tolto dall'imballo la prima sorpresa. Nella parte superiore una riga lo attraversa per tutta la larghezza (interrompendosi dove c'è la griglia) all'incirca dove sono le viti, un'altra parte dall'ingresso del DVD e mi arriva con un percorso non rettilineo all'incirca dove si trova il logo Apple.Poi ce ne sono un altro paio ma di minore entità. Passandoci sopra con l'unghia si sente il solco e l'increspatura quindi non sono proprio"invisibili".

Ho chiamato subito il numero verde, spiegando il tutto e dicendo che, secondo me, (memore di aver visto altri Cubi) le righe non sono quelle "comuni". Nel giro di 3-4 giorni (dimostrando la massima disponibilità) mi contatteranno per venire a prelevare il mio Cubo ma non mi hanno garantito la sostituzione dell'involucro. Vi ho scritto perchè al riguardo della presenza di queste righe era già stato discusso in passato e volevo confrontarmi con altri che hanno avuto esperienze simili.

Grazie
JB.

Non vorrete certo che la cosaa passi sotto silenzi! Chi altri ha avuto sorprese poco piacevoli, tirando fuori il Mac nuovo dalla scatola?
Bao!

Lunedì, 04 Dicembre 2000, ore 02:23

Anche questa aggiornamento, noterete, è possibile grazie ai numerosi contributi che continuano ad arrivarmi.
Le vostre segnalazioni sono importanti (e gratificanti), e Tevac News si basa molto proprio su queste.
Un giorno forse riuscirò anche ad ottimizzare le pubblicazioni e l'indicizzazione di tutte le risorse del sito, nel frattempo mi carico volentieri del lavoro di raccolta ed impaginazione di tutta questa mole di notizie.
In molti mi avete scritto sul perchè, in queste ultime settimane, i miei aggiornamenti siano un po' meno "presenti", e già una volta l'ho detto ma voglio ripetermi per rassicurarvi: sto solamente dedicato molto tempo allo studio, martedì prossimo devo dare un esame sui server di rete molto importante ed impegnativo che sta risucchiando buona parte delle mie energie e della mia concentrazione, oltre che del mio tempo, spero di riuscire a passarlo senza problemi e di poter recuperare finalmente il tempo sottratto a questo sito.
Tevac News comunque va avanti, grazie all'impareggiabile lavoro di Daniele e di tutti gli amici che curano le rubriche ospitate, e grazie soprattutto ai vostri contributi.
Entro l'anno nuovo, e non manca molto tempo, ci saranno parecchie novità che vi faranno sentire questo sito sempre più vostro!
Roberto Rota.

Dimenticavo: nel fine settimana le news sono state aggiornate, come buona abitudine da un po' di tempo a questa parte!
Per non perdervele, andate a leggervi le
news degli utlimi giorni...

GraphicConverter 4.0.1 (Roberto Rota)
Aggiornamento minore per uno dei più importanti software shareware in circolazione, GraphicConverter 4.0.1, indispensabile per la conversione e la manipolazione dei principali formati grafico, praticamente tutti o quasi.

Aggiornamento CADresources (Roberto Rota)
Questi i titoli del recente aggiornamento di CADresources, rubrica su CAD e Mac curata da Roberta Cecchi:

Terra promessa. (Roberto Rota)
Il mondo Mac una "terra promessa" che si rivela agli occhi di chi arriva dal mondo Wintel? Pare di si, almeno a giudicare dalle mail che mi arrivano, come questa di Piero Graziano, che ringrazio:

"Mi chiamo Piero, e vi leggo già da quest'estate, cioè da quanto l'evangelista Paolo (Grappa.hic) Cerrato mi ha convertito.
In autunno ho spaccato il salvadanaio ed ho comprato un iMac DV+:-)
Ma dico io: non me lo potevate dire prima :-@ invece di farmi convivere per dieci anni con i PC: ne ho cambiati quattro, ed ho sempre pianto. Certamente le difficoltà all'inizio ci sono: anche mio zio Antonio che ha fatto fortuna in America, all'inizio non masticava mica l'inglese, ma a Boston ci stava bene.
Ma se uno non incontra un evangelista, con la carenza di pubblicità televisiva della Apple s'attacca.
Quando ho comprato la Multipla, mi prendevano per matto: ma da quando negli spot si vede quel gruppo di ragazzoni che dal salotto di casa si trova magicamente sparato sul monovolume, vengo fermato da giovanotti di tutte le età che mi chiedono consigli per l'acquisto.
Mutatis mutandis...
Le immagini alla Stanley Kubrik in TV sono belle, ma qualche personaggio famoso che dice:"fate come me". Chessò? anche Enrico Papi...
Piero Graziano di Asti"

Segnalazione offerte lavoro. (Roberto Rota)
Ricevo dalla società Infoserv una notizia che potrebbe avere la sua importanza, e che volentieri pubblico:

"Salve,
vorremmo segnalarVi il servizio Job Service <http://www.infoservnet.com/job service.htm> ospitato sul sito INFOSERV, in cui vengono trattati unicamente annunci di lavoro (di tutt'Italia) per coloro che dispongano di competenze informatiche.
Vi ringraziamo anticipatamente nell'ipotesi che inseriate il relativo link nel Vs. sito."

AppleHeart, il cuore degli utenti Mac nel sud. (Roberto Rota)
Una associazione di utenti Mac che si esprime attraverso il web in un territorio a volte non favorevole all'informatica come il sud. AppleHeart, associazione di "volontariato informatico" come amano appellarsi dalle parole di Tommaso Scigliuzzo, segretario e tesoriere dell'associazione, riguarda per ora le province di Lecce, Taranto e Brindisi, ma sono sicuro che altre saranno coinvolte con l'aumentare degli utenti Mac di quelle zone che via via la conosceranno e la apprezzeranno.
Tanto amore per il Mac e voglia di condividerne affetto e conoscenze, con gli amici della zona e in rete, perché sono fermamente convinti, e sono parole loro, che il Mac non è più un'isola nella rete.
Cosa dirvi di più se non consigliarvi di andare a visitare il loro sito AppleHeart, e di contattarli se siete di quelle parti?
Per il momento uno in 16 associato più una dozzina di simpatizzanti, ma sono destinati sicuramente a crescere.
Agli amici di AppleHeart naturalmente i miei migliori auguri, oltre all'invito di inviarmi le loro iniziative così che io possa segnalarle per tempo.

Beneficenza su Internet. (Roberto Rota)
L'amico Bertalan Ivan, che ringrazio, mi rende partecipe di una iniziativa, di cui egli stesso è promotore, e che parla di un problema molto sentito con il maltempo di questi giorni.
Purtroppo, per un disguido tecnico, riesco a pubblicare la notizia solo ora ma mi auguro che serva almeno a sensibilizzare sul problema, analogo a tanti paesi danneggiati dal maltempo e dalle alluvioni:

"Valenza - Oltreponte (Roberto Rota)
Un lungo "ponte" di solidarietà
Valenzaperta - solidarietà nei fatti

Domenica 3 Dicembre
Nei locali di Via Mazzini, 6 è indetta una vendita di beneficenza il cui ricavato sarà devoluto al recupero dell'oratorio nella Parrocchia di Oltreponte di Casale Popolo, devastata dagli eventi alluvionali dello scorso Ottobre.
Abbiamo deciso di intervenire a supporto di una situazione aggregativa importantissima per la realtà di Oltreponte. Si tratta di una zona di Casale in cui è elevato il tasso di presenza di cittadini extracomunitari e dove molte sono le famiglie che versano in stato di disagio.
L'oratorio rappresenta l'unica realtà aggregativa "sana" di quella zona. Non abbiamo la presunzione di riuscire a sanare l'intera situazione ma vorremmo essere vicini agli amici conosciuti durante i giorni "del fango". L'essere vicini ci fa sentire partecipi e solidali nelle vicende di chi è meno fortunato di noi.
Agli esercenti chiediamo di essere solidali con noi e soprattutto con gli amici di Casale, per i quali anticipiamo un sentito ringraziamento attraverso la donazione di alcuni articoli da inserire nell'ambito della vendita.
Vogliamo sperare che non mancherà la vostra adesione e la vostra solidarietà.
L'invito è comunque per Domenica 3 dicembre dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.30.
Grazie."

La pizzata de ilMac.net! (Roberto Rota)
Peccato che Udine per me non sia così vicina, ma se volete un'occasione per passare una serata tra amici e tanti Macintosh ecco cosa mi scrivono gli amici de ilMac.net:

"Venerdì 15 Dicembre 2000 alle ore 20:00 in provincia di Udine presso la pizzeria al Sole si svolgerà la prima pizzata di ilMAC.net, un'occasione di ritrovo per tutti gli utenti Mac.
Siete TUTTI invitati!
Per i dettagli http://www.ilmac.net/info/pizzata
Ciao e grazie a tutti!"

Quelli che "Tostano"... (Tiziano Dal Farra)
Ecco un interessante articolo su http://www.insanely-great.com/features/101300.html circa la masterizzazione. (In inglese...)

Nero... (Roberto Rota)
Ancora sulla masterizzazione, ma questa volta è una mail di Daniele D'Andreti, che ringrazio:

"Sul sito della Ahead c'è l'annuncio della prossima presentazione del Nero per Mac, (http://www.nero.com/) peccato che non ci sia nemmeno una specifica. Comunque visto che l'annuncio parla di Gennaio 2001, può succedere che tra qualche giorno avremo delle sorprese...
Ciao, Daniele"

Il Mac al Maurizio Costanzo Show (Roberto Rota)
Il Mac, in un modo o nell'altro, finisce anche nel salotto televisivo più famoso d'Italia,

"Ciao Rob,
una piccolissima segnalazione, più divertente che interessante. Durante la puntata del Maurizio Costanzo Show di giovedì scorso (l'argomento era Internet), verso la fine una signora del pubblico prende la parola per spiegare l'utilizzo che lei ne fa di Internet: "... Internet come mezzo di informazione, ma io interagisco con il mio Macintosh (anche se il mercato vuole Windows e, forse, cambierò)..." Tra gli ospiti interviene il giornalista Mughini (tifosissimo juventino, non c'entra niente, ma fa niente...): "Signora, anche io ho un Macintosh...!"...
Ripeto: più divertente che interessante....
Saluti da Lugano
Salvatore"

Microsoft non 'crede' a Internet? (Tiziano Dal Farra)
Questo articolo può essere rivelatorio: http://www.theregister.co.uk/content/6/15101.html

Colore ed innovazione (Roberto Rota)
La frase del titolo di questa news è lo slogan di una campagna promozionale di Compacq, che dopo aver scoperto (come per l'acqua calda) che il colore aiuta a vendere i computer, vuole dire la sua, e ti produce una serie di PC, tra cui in portatile, vivacemente colorati.
Per chi vuole inorridire di più... :-)

Le FAQ di ICM, un aiuto per tutti gli utenti Mac. (Roberto Rota)
Se il titolo vi sembra un enigma, FAQ è l'acronimo inglese di "domande e risposte frequenti" e ICM quello di it.comp.macintosh, il newsgroup italiano dedicato agli utenti Mac.
Svelato il mistero, vi consiglio di andare a vedere il sito http://www.faqintosh.com, che raccoglie le domande più frequenti e le relative risposte che sono passate sul newsgroup, organizzate in un database e ottimamente indicizzate per una facile consultazione, il tutto grazie alla sapiente opera di Marco Balestra.
Un prezioso aiuto sul web per tutti coloro che vogliono capirci di più.

Cliccando qua e là (Roberto Rota)
Una curiosità che ricevo dall'amico Dante Turrini, che ringrazio:

"Ho scoperto che con il MacOS 9.0.4, cosa che non succede (ho provato) sul MacOS 8.1 ne' sul MacOS 8.6, dalla finestra "Info su questo computer" si può rendere attiva una applicazione facendoci sopra un doppio clic.
Dante"

Apple in Accademia di Belle Arti di Bologna. (Roberto Rota)
La mela ex iridata è presente ad una importante manifestazione culturale che si tiene a Bologna, e precisamente a INFORMATICA E ARTE, presso l'Accademia di Belle Arti il 5 dicembre 2000.
Maggiori informazioni su http://www.accademiabelleartibologna.it/

Aggiornamento Firmware del modem (Roberto Rota)
Mi scrive David Sebastio , per parlarmi dell'ultimo aggiornamento del firmware dei modem interni Apple:

"Caro Rob,
volevo segnalarti che l'aggiornamento del firmware del modem interno alla ver 2 stabilizza sì le connessioni e le velocità, ma introduce modifiche fastidiose:
  1. qualche registro è divenuto immodificabile come l's6 fissatosi a 4 sec;
  2. se un numero è occupato e vuoi richiamarlo subito dopo il modem si rifiuta: diche DELAYED e devi aspettare 60 se sei fortunato altrimenti 60 min. Questo rende inutilizzabili i programmi tipo dialer come address book;
  3. a volte inserisce i numeri da chiamare in una sua blacklist e devi spegnere il computer per resettare questi valori (il reset via software o via DTR non serve a a nulla)

Chissà se esiste una soluzione a questi problemi.
Ciao, David"

 

Domenica, 03 Dicembre 2000, ore 19:03

In edicola. (Daniele Volpi)
Macworld UK - December 2000 - www.macworld.co.uk
Nuovo numero per la rivista inglese, ricco di novità interessanti.

Prove recensioni e tutorial, per non parlare del solito CD zeppo di materiale interessante.

In edicola. (Daniele Volpi)
APPLICANDO 180 - Dicembre 2000 - www.applicando.com
La simpatica rivista italiana ha toppato! Ragazzi, ma ci avete pensato che se non mi sono scaricato un certo programma dal sito originale, non lo scaricherò nemmeno dal vostro? (certi download sono tabù per la gente come me, che aspetta il CD delle riviste per le mappazze più ingombranti...)
Insomma vi siete giocati il CD questo mese, birbanti! Pazienza... Per chi lo volesse il materiale che andava sul CD è sul sito della rivista.

In compenso il numero è belloccio, ricco e simpatico, pieno di moltissimi articoli che spaziano attraverso tutto il mondo della mela. Acquistatelo e leggetelo senza problemi.
(Nota per i redattori della rivista: posso chiedervi di essere un poco più "vitali"? Signori, ma voi ridete ogni tanto? Su, un poco d'animo! perché non rendere Applicando un tantino più "frizzante"? Grazie...)

Akko riparte. (Daniele Volpi)
Luca Accomazzi, che saluto e ringrazio per la sua grande disponibilità mi comunica di avere pubblicato alcune novità sul suo sito:

Esplode nuovamente la guerra dei processori. Intel presenta il Pentium 4 a 1500 MHz. Leggete la notizia, il commento e un riepilogo degli avvenimenti passati nell'aggiornamento di questa settimana.

Ask Dr. Mac #57. (Daniele Volpi)
Come ogni due settimane, ecco l'ultimo numero di Ask Dr. Mac, realizato da Bob Le Vitus per le pagine di MacCentral. Come al solito gli argomenti trattati sono innumerevoli; per questo vi lascio al piacere della loro lettura ...

MacDesktops. (Daniele Volpi)
Guardate cosa mi scrive l'OneApp Software Team:

Freeware Christmas GIFs and icons from OneApp Software.

Per ringraziare tuti i nostri utenti per il supporto che ci hanno assicuarto, OneApp software ha realizzato un set gratuito di GIFed icone per portare lo spirito del natale sulle nostre scrivanie. Potete scaricarli all indirizzo http://www.oneappsoftware.com/. Grazie ed auguri a voi tutti!

The OneApp Software Team

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Farn (Flora), Moon glow (Landscapes), Bed of Roses (Flora), Startup (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

In arrivo il supporto per Mac di un altro sistema VPN? (Daniele Volpi)
MacWindows ha segnalato l'intenzione della Check Point software di sviluppare presto un client VPN destinato al Mac per la sua Firewall-1 suite per l'enterprise security. Secondo le fonti del sito una beta del client VPN per Mac client dovrebbe essere rilasciata entro 2 settimane.(potete consultare la pagina Network Solutions di MacWindows per le soluzioni VPN che supportano la nostra piattaforma).

Aggiornamento per i font Microsoft. (Daniele Volpi)
Microsoft ha rilasciato ben due aggiornamenti per i suoi font, Arial 2.90 e Times New Roman 2.93, per risolvere alcuni problemi di stampa che avevano a che fare con l'uso di tali font sulle stampanti PostScript Level 3. Microsoft ha rilasciato un breve articolo che conferma il problema diversi mesi fa. Le versioni 2.60 dei font Arial e Times New Roman inclusi con i recenti Internet Explorer ed Office 2001 presentano un problema di stampa, che sembra interessare molti dei caratteri ASCII che superano la pos. 128 e sono particolarmente visibili sui documenti realizzati con Word dove vengono utilizzate le "smart quotes". Per esempio apostrofi ed i simboli di quota vengono stampati con uno spazio vuoto su di una LW 8500. Le versioni aggiornate dei font sono disponibili in questa pagina apposita.

Nuovo aggiornamento per Nisus Writer. (Daniele Volpi)
E' stato rilasciato Nisus Writer 6.0.1. I cambiamenti nella nuova versione includono: la disponibilità di una versione 68K, l'utilizzo dei Navigation Services come opzione,una selezione dei Nisus New Files è ora disponibile nella cartella Stationery che si trova entro la cartella Nisus Writer Tools, è stat ottimizzata la documentazione HTMLed altro.

Nuovi suoni per i vostri filmati. (Daniele Volpi)
La sound clip collection per iMovie (freeware) ora include suoni dedicati alle prossime feste.

Nuovi trailer QT. (Daniele Volpi)
Se avete l'opportunità di scaricarvi i nuovi trailer in QuickTime, alcuni nuovi ingressi vi aspettano sul sito che la Apple dedica ai suoi appassionati: "A Hard Day's Night," "Bounce," "Rugrats in Paris," "Charlie's Angels," "Thirteen Days," "Men of Honor" e "What Women Want."

Cumulus 5.0.9 migliora i filtri e corregge gli errori.(Daniele Volpi)
Canto ha voluto annunciare il rilascio della nuova versione di Cumulus, la 5.0.9. Gli utenti registrati possono scaricare direttamente l'aggiornamento alla nuova versione dal sito Web della Canto. Attraverso il programma gli utenti possono tracciare, trovare creare e condividere immagini, layout, multimedia, video, audio e testi. Cumulusè disponibile sia per MacOS che per Windows. Cumulus 5.0.9 aggiunge il supporto per EXIF, che è il metadata standard utilizzato dai produttori di macchine fotografiche digitali quali la Nikon. nella sua attuale implementazione, Cumulus può leggere dati in formato EXIF quali Copyright Notice, Title, Interpret, Album, Year, Comment, Genre, MPEG Version, Layer Version, CRC Protected, Bit Rate [kbit/s], Sampling Rate [Hz], Padded, Private Bit, Channel Mode, Mode Extension, Emphasis ed Original. la nuova versione del programma presenta anche filtri nuovi e migliorati per rendere più efficace la gestione di file in formato Acrobat PDF, InDesign ed Illustrator. Il filtro PDF è in grado di leggere le informazioni Job Ticket. I filtri per i file di Illustrator offrono la possibilità di gestire i gradienti dei colori, mentre il file di InDesign possono leggere i Contained Assets, utilizzare i FontNames e utilizzare il numero delle pagine. Inoltre la Canto afferma di avere corretto tutti i problemi del programma conosciuti.

Un look Aqua per Rage software. (Daniele Volpi)
Rage Software ha rilasciato una nuova patch per la sua utility per la gestione dei file in ambiente Macintosh, Macintosh Explorer. La nuova versione di Explorer aggiunge elementi dell'interfaccia in stile aqua e viene rinominata come Macintosh Explorer Aqua 1.0. Utilizzando Macintosh Explorer, gli utenti possono navigare e gestire le strutture delle directory nei propri Macintosh. Il programma assicura agli utenti l'accesso ai file invisibili, abilita file di backup, la cancellazione dei file inutilizzati, la possibilità di modificare i flag del Finder e moto ancora. Macintosh Explorer è distribuito come shareware a 15$. Per gli utenti delle precedenti versioni del programma è disponibile una patch separata [43 KB]; Rage Software consiglia di utilizzare l'aggiornamento a partire da Macintosh Explorer 1.7.

StoneTable compatibile con MacOS X e Codewarrior. (Daniele Volpi)
StoneTable 4.0.9, l'utima versione del sostituto per il List Manager, è disponibile presso la StoneTable Publishing è presenta il supporto per MacOS X. L'update include pure il supporto per CodeWarrior 6, l'ambiente di sviluppo della Metrowerks. le prossime release presenteranno anche il supporto per l'interfaccia, secondo quanto dichiarato dalla StoneTable. L'aggiornamento per gli utenti registrati è gratuito e può essere scaricato direttamente da sito web della StoneTable Publishing [4.27 MB]. I nuovi utenti potranno acquistare il pacchetto al prezzo speciale di 100$ fino al prossimo 31 Dicembre. Per avere maggiori informazioni sulla StoneTable incluse le funzionalità del programma ed una demo che illustra il suo funzionamento in ambiente classic potete fare riferimento al sito Web della StoneTable.

Beta per per l'interfaccia synt del Mac. (Daniele Volpi)
La versione beta 6 di QTKeys 2.5 è disponibile presso il sito Web della Relativity e corregge un bug che affliggeva la precedente versione 5. Come molti di voi certamente sanno, la Apple ha acquistato la licenza della suite completa dei suoni General MIDI synth dalla Roland, e quindi li ha resi disponibili agli utenti. Ci sono così 128 strumenti musicalii chiusi dentro i nostri Mac che non possono essere utilizzati, se non attraverso QTKeys. Il programma vi da la possibilità di utilizzare un interfaccia per accedere a tutti questi suoini. Distribuito come shareware a 20$, la versione corrente del programma (2.1) è a vostra disposizione presso il sito di download della stessa Relativity, mentre potete trovare informazioni per scaricare la beta presso la home page della compagnia.

Virtual Network Computing per MacOS X. (Daniele Volpi)
Robert Kedoin ha rilasciato binari e sorgenti per il suo VNCViewer (Cocoa), che offre la possibilità di utilizzo in full screen mode per nascondere Dock e barra dei menu in MacOS X. Il programma può essere anche utilizzato per proteggere con password l'accesso ai server. VNCViewer, arrivato alla versione 2.0, supporta il copy &paste del testo fra connessioni e local host, aggiunge modificatori dei tasti per simulare i bottoni del mouse, gestisce desktop condivisi e tutti i modi di compressione di VNC (CopyRect, RRE, CoRRE, Hextile). VNCViewer è solo uno dei molti client a nostra disposizione; vi ricordo anche VNCThing di Dair Grant, VNCViewer di Tim Senecal e VNCDimension di M Dimension Technology. Per maggiori informazioni e per scaricare VNCViewer [207 KB], potete recarvi presso la pagina Web dedicata al prodotto.

Buona vacanze da Sonnet. (Daniele Volpi)
Sonnet Technologies, continua asviluppare le proprie attività al di là della costruzione di aggiornamenti per le nostre CPU, ed ha annunciato la riduzione del costo del suo contoller ATA/66 RAID, il Tempo RAID66, a meno di 200$, assicurandone il funzionamento sui PowerMac G3 e G4. Il controller PCI pilota due canali ATA/66 master/slave e supporta il RAID level 0, per cui due dischi condividono il compito di leggere e crivere dati per aumentere la performance del sistema. Sebbene il limite teorico del dispositivo è di 133MB/sec., la velocità effettiva di scambio dei dati dipende dalla performance dei dischi utilizzati per la realizzazione del RAID. Il controller non supporta il RAID level 1, dove due drive subiscono un processo di mirroring per fornire la ridondanza dei dati nel caso uno dei dischi si guasti. dal momento che si tratta di un contoller hardware e non software, è possibile utilizzarel'come disco di startup. Sonnet ha deciso di ridurre anche i prezzi delle schede di aggiornamento che fanno parte delle linee Encore e Crescendo. La Encore G4 400MHz/1MB costa ora 500$ mentre la Encore G4 500MHz/1MB passa a 700$. questi aggiornamenti sono utilizzabili con tutti i modelli desktop G3 e nei vecchi G4. La Crescendo/PCI G3 400MHz /512KB passa a 250$, mentre la Crescendo/PCI G4 400MHz/1MB costa ora 400$ e la Crescendo/PCI G4 450MHz/1MB 500$. Questi upgrades possono essere utilizzati in tutti quei Mac dotatai di slot per la scheda processore, dalla serie PowerMac 7300 sino ai 9600, e cloni con slot PCI. Sonnet ha abbassato anche i prezzi dei suoi aggiornamenti per slot della cache L2. Il Crescendo/L2 G3 300MHz/512KB passa a 200$, la G3 350MHz/1MBe la G3 400MHz/512KB passano a 250 e 300$ rispettivamente. questi aggiornamenti possono essere impiegati nelle serie di Powermac dalla 4400 alla 6500 series nel Mac del ventesimo Anniversario e in diversi cloni.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

L'angolo del Volpino... Pene d'Amor Perduto. (Daniele Volpi)
E leggetevi questo sfogo, che mi arriva dall'amico Enrico Alexis. Poi ne parliamo:

Sono un MacUser da poco meno di un mese dopo 15 anni di intenso Wintel. Ho avuto voglia di provare l'altra sponda per verificare alcuni pareri di amici tipografi e notizie varie su periodici sulla bontà di Apple.Il primo approccio non é stato dei migliori, il sistema andava in crash quasi ogni giorno, abbiamo reinstallato tutto di sana pianta e con alcuni consigli raccolti in giro, ora il sistema sembra più stabile. Certo mi aspettavo davvero qualcosa di incredibile rispetto a windows e secondo me,non c'é una grandissima differenza sulla stabilità (senz'altro é piùsemplice il Mac).

A volte leggo i suoi interessanti commenti e rimango a volte un pò scoraggiato, ho in pratica rinnovato tutto il mio hardware per collegare via USB (ho un powerbook g3 firewire). Mi chiedo ma davvero tutti questi sforzi ed investimenti, oltre alle piccole difficoltà come il software, l'assistenza telefonica apple ridicola, isolamento, sono davvero mirati per raggiungere la serenità informatica? Spero che questa mia scelta sia considerata da Apple, oggi come oggi non mi sento in grado di consigliare ad un mio amico di spendere 10.000.000 per cambiare tutto. Anche se incomincio a capire il mondo Apple, certe volte mi chiedo se passare la sponda sia stata una scelta saggia.....

Chiedo scusa, per questa mia, forse mi aspettavo di più... Forse non sono ancora pronto per capire a fondo Apple, forse é solo questione di tempo. Certe volte leggendo sue rubriche, mi viene quasi il timore di aver scelto Apple senza considerare a fondo le tue intuizioni sull'azienda che si spaccia per qualcosa che poi... Non é proprio completamente!

Complimenti per la tua rubrica,

Enrico Alexis

Su la testa Enrico! Hai comprato una macchina bellissima e devi esserene felice! Ora consideriamo il problema che ti si è presentato. Hai cambiato piattaforma ed inizi un nuovo percorso (senza parlare che fra poco ti arriverà/ci arriverà fra capo e collo MacOSX e le cose andranno anche peggio!), quindi è plausibile che tu incontri delle difficoltà... Tutti abbiamo avuto i nostri problemi, tipo i tuoi blocchi e crash all'inizio. Pensa che io, come prima cosa non appena ho ricevuto il mio PB 400, HO FORMATTATO IL DISCO RIGIDO E ME LO SONO RIPARTIZIONATO, PARTENDO DA ZERO! Quindi ci vorrà un poco di pazienza e di ferma decisione con l'assistenza tecnica. Magari trova un buon negozio che ti possa essere di aiuto nei casi più gravi e lascia le piccolezze a noi. Molto spesso basta una buona lista di posta elettronica per risolvere tutto (come MacSupport oppure una delle innumerevoli altre ed ottime liste che sono attive nel nostro paese).

Per materiali e programmi, o li compri per corrsispondenza/scarichi via Internet , oppure ti rivolgi a persone competenti quali l'Active di Gorizia o MacZone di Voghera (Pavia). L'importante è supportare la causa e consumare un poco di pazienza. Anche questo serve per aiutare la nostra piattaforma; quanto a consigliare agli amici il Mac... Win ha le sue controindicazioni! E se il Mac può fare risparmiare ai tuoi amici tempo ed arrabbiature, perché non dare loro la possibilità di scegliere? Poi dipenderà da loro fare il passo in una direzione piuttosto che in un'altra.

In quanto alle colorite considerazioni del Volpino... Enrico, soltanto con la testa ben sul collo e le idee chiare potremo ottenere una piattaforma attiva, stabile e florida. Fingere che tutto vada bene non serve; servono critiche chiare e costruttive, la condivisione della conoscenza ed una comunità che operi unita per lo stesso scopo!

Ora ti racconterò un aneddoto che spero ti/vi farà riflettere: Il mio 1710 ha tirato le cuoia! Orbato del mio monitor, mi sono visto costretto a trovare una soluzione in brevissimo tempo e molto economica (il Volpino non ha grandi possibilità ed il monitor doveva funzionare ancora per molto tempo! Ma le cose non sono andate così...). Per questo mi ritrovo con un economicissimo LG che sembra funzionare dignitosamente. Ma alla partenza è tutto scentrato da una parte ed a bassissima risoluzione... Una scena raccapricciante! Come mi sembra lontano il mio 1710! Eppure la riparazione del povero defunto mi costerebbe una fucilata che io non posseggo e Tevac non può aspettare. Perché non realizzare monitor più economici? E perché la Apple ha voluto implementere le maledette prese non VGA nei G3 beige? Ma lamentarmi non serve; piuttosto vediamo di portare avanti il lavoro e di arrangiarci come possiamo.

Allora basta recriminare, rimbocchiamoci le maniche e diamoci da fare.

Bao!

Venerdì, 01 Dicembre 2000; ore 21:30

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Batman (Animation), Skimmer (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Problema con Flash 5. (Daniele Volpi)
Secondo quanto riporta MacFixIt, si sarebbe rilevato un problema in Macromedia Flash 5: sembra che il programma "congeli" durante la sua attività e non ci sia altro da fare, per lo sfortunato utente, che resettare il sistema per riportarlo al normale funzionamento. Macromedia è al corrente del problema e ha dichiarato di esere al lavoro per trovare una soluzione. La possibile causa, a detta dell'azienda, potrebbe esser data dalla corruzione di uno o più font. Nel frattempo, il supporto tecnico ha suggerito alcune possibili soluzioni:

ArcSoft ha presentato PhotoStudio per Mac. (Daniele Volpi)
ArcSoft Inc. ha annunciato una versione per Macintosh diPhotoStudio, un programma di photo editing e miglioramento delle immagini precedentemente disponibile per la sola piattaforma Windows. PhotoStudio fornisce la possibilità di editing di immagini digitali entro un pacchetto software dal costo contenuto, secondo quanto afferma la stessa ArcSoft; il pacchetto viene venduto per circa 100$. L'applicazione presenta una interfaccia amichevole e semplice da utilizzare unita ad una robusta serie di strumenti dalle ineressanti capacità tecniche. Il programma fornisce agli utenti la possibilità di aggiungere sino a 100 layer di effetti speciali e di miglioramenti alle proprie immagini; l'applicazione è in grado di creare ed utillizzare macro di comandi e cioè serie di effetii e miglioramenti che posono essere applicati su differenti immagini con un unico click del mouse. PhotoStudio fornisce anche strumenti di ritocco e di editing, supporta i undo/redo, background trasparenti, testo editabile, correzione dell'effetto "occhi rossi" nelle foto e numerosi altri strumenti di correzione e milgioramento dselle immagini. PhotoStudio possiede anche un sistema di gestione delleimmagini che consente agli utenti di conservare ed archiviare i loro file in album virtuali, come accade con le fotografie reali. L'album manager consente agli utenti di postare e scaricare immagini dalla Rete. PhotoStudio si unisce alle altre applicazioni compatibili con la nostra piattaforma realizzate dalla ArcSoft, che includono PhotoMontage, PhotoFantasy e PhotoPrinter.

Sony presenta il suo drive Magneto Ottico da 9.1 GB. (Daniele Volpi)
Sony Electronics ha rivelato la quinta generazione di drive che sfruttano la tecnologia magneto ottica da 5.25 " con il nuovo modello SMO-F561. Il nuovo dispositivo è in grado di leggere e scrivere sino a 9.1GB di dati, una quantità doppia rispetto alla capacità del suo predecessore, e di farlo il 20% più velocemente. Il Drive è compatibile all'indietro in lettura con tutti i precedenti formati Magneto ottici da 5.25 ". Il nuovo drive è in grado di utilizzare pienamente i dispositivi magneto ottici da 9.1, 5.2 e 2.6 GB ed i supporti Continuous Composite Write Once (CCW).Il drive opera a 3000 rpm, possiede una cache da 8MB ed una interfaccia fast SCSI. Caratterizzato da un sustained transfer rate di più di 6 MB al secondo, e da un burst rate di 20 MB al secondo, il drive presenta un tempo medio di ricerca di 25 millisecondi. Il Mean time between failures (MTBF) è di 100000 ore di attività. Il MO dovrebbe essere rilasciato entro un mese, completo di driver per Mac e Windows e costerà nella configurazione esterna circa 2900$.

Kaon svela il suo image viewer 3D Java.(Daniele Volpi)
Kaon Interactive Inc., fornitore di contenuti 3D per il Web, ha annunciato di avere sviluppato un nuovo viewer 3D Java che elimina la necessità di equipaggiarsi di un necessario plug-in, è in grado di operare su piattaforme diverse ed offre numerose caratteristiche interessanti.

Lucent annuncia un dispositivo per l'interconnessione senza fili USB. (Daniele Volpi)
Lucent Technologies ha presentato il suo USB Client, un dispositivo USB per il collegamento di computer attraverso reti senza file IEEE 802.11, che dovrebbe essere rilasciato all'inizio del prossimo anno (è disponibile dalla Lucent una press release). Il dispositivo renderà disponibile la versione key encryption a 64-bit (199$) e la versione Gold key encryption a 128-bit (219$). Il client USB sarà in grado di collegarsi alla AirPort Base Station ed ad altri punti di accessor 802.11.

Aggiornato Mass Transit. (Daniele Volpi)
Group Logic ha rilasciato Mass Transit 3.6.2, un aggiornamento per il programma cross platform per la gestione del trasferimento dei file. Group Logic definisce questa versione 3.6.2 un "maintenance release della nostra soluzione che automatizza il processo di trasferimento di file grafici, multimediali ed altro". La nuova versione presenta interessanti carratteristiche, quali:

FireConnect 4300. (Daniele Volpi)
Adaptec ha recentemente annunciato la nuova FireConnect 4300, una scheda PCI che comprende 3 porte FireWire (94$). La versione compatibile con la nostra piattaforma viene rilasciata con VideoWave 4 DV per Windows, ma senza programmi specifici per Macintosh.

Aggiornata la Til AppleTalk "Port in Use". (Daniele Volpi)
L'articolo #24346 è stato aggiornato con nuovi metodi per risolvere l'errore AppleTalk "Port in Use".

Novità dalla Sonnet. (Daniele Volpi)
Sonnet Technologies ha presentato la nuova Tempo RAID66, una scheda Ultra ATA/66 (200$) per PowerMac G3 e G4 con il supporto per i sistemi RAID Level 0. La Sonnet ha pure deciso di offrire sconti di 10 e 50$ sulla scheda PCI Tango USB/FireWire e di 50$ sulla linea di schede Crescendo G3 NuBus; la compagnia ha anche annunciato la riduzione dei prezzi di molte delle sua schede di aggiornamento per i processori:

Varie da MacInTouch. (Daniele Volpi)
Alcune segnalazioni interessanti direttamente da MacInTouch:

Belkin offre una nuova CardBus FireWire per Mac. (Daniele Volpi)
Belkin Components ha annunciato il prossimo rilascio di una nuova soluzione FireWire per i PowerBooks G3 chiamata FireWire CardBus. Il dispositivo dovrebbe essere disponibile per la nostra piattaforma nel mese di Dicembre al costo di circa 100$. La FireWire CardBus è una PC card che aggiunge 2 porte FireWire da 400 Mbps. La scheda della Belkin include nella dotazione di serie Strata VideoShop 4.5.1 per Macintosh, così da consentire agli utenti di poter utilizzare fin da subito l'editing video che la connessione FireWire permette.

In arrivo la Radeon PCI? (Daniele Volpi)
MacNN ha avuto conferma che ATI ha cessato la distribuzione delle schede grafiche basate su processore Rage 128 per Mac, segnale dell'imminente rilascio della prossima generazione di schede PCI Radeon, attese per questo mese.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:  

Note per MacOS X. (Daniele Volpi)

Volete che il vostro Mac si spenga ogni sera alle 23.00? Seguite allora il consiglio che è apparso sul forum che MacNN dedica a MacOSX. Il metodo è questo: aprite il terminale e digitate 'su root' per acquisire i privilegi di root, quindi digitate ancora 'shutdown -h 2300'. Questo spegnerà il sistema alle 23 di ogni sera. Naturalmente sarà sufficiente cambiare l'ora nella riga di comando per modificare il comportamento del sistema.se volete impedire che il sistema si spenga dovete uccidere il processo che avete lanciato utilizzando il ProcessViewer oppure il comando 'kill'.

Vi piacerebbe risparmiare fino a 52 MB di spazio su disco? Un modo semplice per farlo è quello di eliminare, le cartelle dei linguaggi extra che non vengono utilizzati e che si trovano in Classic.app. Sono 8, ciascuno dei quali occupa all'incirca 8 MBdi spazio. per eliminare quelli che non vi servono, recatevi nella cartella Applications che trovate nel drive che ospita MacOS X. Control-click su Classic e selezionate il comando 'Show Package Contents'. Quindi navigate in Contents:Resources. Qui troverete i pacchetti che corrispondono ai rispettivi linguaggi, ciascuno nella forma LANGUAGE.lproj. cancellate quelli che non vi servono. Ricordate di non cancellarli tutti, altrimenti l'ambiente Classic si rifiuterà di funzionare.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Venerdì, 01 Dicembre 2000; ore 01:30  

16 Dollari, bastano per disilludersi?
A tanto sono arrivate, centesimo più o centesimo meno, le azioni Apple nella giornata di ieri. In "dalle stelle alle stalle" si possono riassumere i commenti che che si leggono in giro, qualcuno addirittura rispolvera tesi allarmistiche, ma che volete, se le azioni Apple non godono di ottima salute anche le altre grandi aziende dell'informatica mondiale non vanno certo meglio.
E' una situazione negativa generalizzata, che coinvolge tutto il Nasdaq, una tendenza che sembra non avere per il momento altre vie se non quella di continuare così.
Frenate gli allarmismi quindi, e mettetevi il cuore in pace: i chiari di luna azionari dureranno molto probabilmente ancora per diverso tempo, ma i computer di Apple continueranno ad invadere le scrivanie di mezzo mondo.

Continua anche il periodo di calma piatta sul fronte delle novità e dello sviluppo. Come certamente avrete notato da qualche giorno le novità di rilievo si contano davvero nelle dita di una sola mano: forse c'è un po' di attesa sulle prossime mosse di Apple, forse gli sviluppatori di guardano attorno per vedere cosa fanno le principali aziende del settore sul fronte del software per Macintosh, o forse è solo voglia di Natale...
Io ne sto approfittando per dedicare tutto il tempo che posso ad un corso professionale, di cui sto portando a termine la preparazione finale, e che richiede pure che io dia un esame particolarmente impegnativo tra pochi giorni. Se mi leggete poco, quindi, è perché sono curvo su tomi indicibili che parlano di server di reti e affinità varie.
L'esame comunque è tra pochi giorni, sempre che io riesca a superarlo, e poi tutto tornerà alla normalità, e ci sono un sacco di novità in cantiere!
Roberto Rota.

Aggiornamenti per gli antivirus più importanti. (Roberto Rota)
Sono stati rilasciati nelle ultime ore gli aggiornamenti di dicembre per le definizioni dei virus dei principali software di prevenzione: Virex (link diretto per il download) e Norton Antivirus. Per entrambi è possibile utilizzare anche l'opzione di aggiornamento automatico, richiamabile dall'interno delle rispettive applicazioni.
Disponibile inoltre la nuova versione di Intego VirusBarrier 1.1, nuova soluzione sul mercato per la prevenzione dai virus.
Vista la calma di questi giorni, un buon motivo per aggiornarsi in fatto di sicurezza, no?

Mac OS X, come potevamo farne a meno? (Roberto Rota)
E' un piacere ricevere lettere come questa che mi invia Simone Buggiani, che ringrazio. Argomento a parte, è una lettera che sprizza entusiasmo da tutti pixel del monitor, ed è piacevole sia riceverla che pubblicarla.
Si parla della "scoperta" di Mac OS X...

"Sono un vostro fedelissimo lettore, nel mio bookmark venite dopo solo a Macity ed ogni giorno mi faccio un giro su entrambi per tenermi informato.
Ho comprato ed installato la versione beta di MacOS X ed è stato come regalare una macchinina ad un bambino, non so come potessimo farne a meno, il fatto che sia uno UNIX spalanca letteralmente le porte di un mondo nuovo ad ogni MacUser.
In pochissimo tempo sono riuscito a prendere confidenza con il Terminale e con l'aiuto di un libro e del sito HTML.it sono riuscito a realizzare delle CGI ed inserirle sul mio sito che sta proprio su uno UNIX e quindi non ho avuto alcuna difficoltà.
Adesso ho appena sfogliato Applicando ed ho visto che è possibile utilizzare il PHP ed utilizzare un database gratuito come MySQL. Sicuramente mi cimenterò nel realizzare qualcosa.
Infine ho scoperto che tramite una rete ed un collegamento a Linux è possibile utilizzarne i vari software, come ad esempio Gimp.
Per tutto quanto sopra e non solo (vedi AQUA) mi chiedo "come potevamo stare senza?".
Ciao e buon lavoro.
Simone"

Made in Italy: iMagit, nuovo software. (Roberto Rota)
Da SIxMac.com mi scrivono di un nuovo software, ancora in versione preliminare, ma tutto "made in Italy". Promette bene, vi consiglio di dargli un'occhiata:

"iMagit 0.5b - Nasce iMagit, un nuovo tool grafico firmato SIxMac che e' ora in fase beta ma che e' stato comunque rilasciato al pubblico per raccogliere le impressioni degli utenti. La versione finale e' prevista per Gennaio 2001. La versione attuale e' comunque stabile. Con iMagit potrai creare in pochi minuti immagini d'effetto per il tuo sito o per le tue pubblicazioni. Le immagini vengono create combinando tra loro le funzioni del programma e questo permette di ottenere disegni precisi e immagini d'effetto.
iMagit e' disponibile in italiano, inglese e francese !
Download : http://www.SIxMac.com"

[Press Releases] Italian Words and Phrases 1.0
Jessica Tomati di OneApp Software mi annuncia la disponibilità di Italian Words and Phrases 1.0: "Frasi e Parole Inglesi è una applicazione per Mac che unisce in se tutto il necessario per chi sta studiando inglese e per chi utilizza l'inglese: un completo e aggiornato dizionario con pratiche indicazioni grammaticali; un ampio libro delle frasi contenente migliaia di frasi inglesi con la relativa versione italiana; un esaustivo dizionario di frasi e termini tecnici commerciali in lingua inglese; un aggiornato dizionario degli acronimi usati su Internet e l'elenco completo dei nomi degli stati e delle capitali degli Stati Uniti d'America."
Per informazioni e download: http://www.oneappsoftware.com/it.html