Vai alla versione corrente di Tevac, dove si parla di Apple, Macintosh, iPad, iPhone e Digital Lifestyle

 

Spigolando...

News di novembre 2000

[ Ultimissime News ] [ Archivio mesi precedenti ]

 

Giovedì, 30 Novembre 2000; ore 03:17  

Benvenuto Macintosh Facile (Roberto Rota)
Una nuova rivista si profila sull'orizzonte editoriale italiano. Si chiama Macintosh Facile, ed anche se non ho ancora avuto il piacere di averla tra le mani se ne comincia già a parlare nei vari salotti telematici di discussione, ed arrivano i primi contributi, come questo che mi manda Davide Betto, che ringrazio, oltre a quanto già pubblicato nel precedente aggiornamento da Daniele e che trovate più sotto.
Naturalmente alla nuova pubblicazione vanno tutti i migliori auguri di prosperità da parte di Tevac News!

"Avete visto in edicola la nuova rivista 'Macintosh Facile'?
Con grande sorpresa oggi ho trovato nella mia edicola questa nuova testata tutta dedicata al Macintosh.
La forma è diversa (intelligentemente) al fine di differenziarsi dalla altre. Tutorial basici per la comprensione delle operazioni dalle più semplici a quelle un po' più complesse, rispettando il nome che la rivista porta con se.
Dopo il collasso di 'Macintosh Magazine', questa ondata di aria nuova e rinnovato interesse, credo, siano in qualche modo una inequivocabile considerazione di maggior importanza e presenza sul mercato dei computer della nostra piattaforma. Segnali importanti, ritengo, dato che una casa editrice non avrebbe mai investito nella realizzazione di una rivista su Mac in un mercato già saturo, per la presenza di molteplici realtà editoriali. Questo è un piacevole segnale che sedimenta la sensazione, oramai diffusa, di riaffermazione della Apple nel nostro Paese.
Aspetto vostri commenti...
Davide Betto"

VersionTracker diventa Pro. (Roberto Rota)
Uno tra i più noti siti americani, specializzato negli aggiornati software per Mac OS, Mac OS X, Palm e Windows, è ora disponibile nella versione Pro.
La pagina di VersionTracker in edizione Pro è altamente personalizzabile, e lo stesso dicasi per la mailing list informativa. Inoltre, grazie ad un software proprietario, è possibile avere informazioni sugli aggiornamenti del software in uso sul proprio computer.
La versione Pro è ovviamente a pagamento, ma è previsto un periodo di prova gratuito di 30 giorni.
La versione tradizionale di VersionTracker.com naturalmente continua...

LeoSpace news, si continua a giocare con il Mac. (Roberto Rota)
Continuano gli aggiornamenti su LeoSpace per gli appassionati di giochi:

Stampe in rete più veloci. (Roberto Rota)
Un comunicato di American Dataline informa che le stampanti Kyocera dotate di interfaccia Ethernet da oggi in poi disporranno di una scheda 10/100BaseT al posto della tradizionale 10BaseT. La novità riguarda le stampanti che sono già in spedizione presso i rivenditori, ed il prezzo dei vari modelli resterà invariato.
Oltre ad una buona velocità di stampa, che ad esempio per i modelli FS-1200 e FS-1700 varia dalle 12 alle 14 ppm, ora si può disporre di una maggiore velocità di trasferimento in rete dei lavori in stampa, vantaggio che si farà particolarmente apprezzare nel caso di stampe di grandi dimensioni o nell'utilizzo di server di stampa.
Per maggiori informazioni consultare il sito di American Dataline.

Mercoledì, 29 Novembre 2000; ore 21:25

In Edicola. (Daniele Volpi)
Machintosh facile. n.1 Dicembre 2000 - trimestrale.
Ho comprato questo nuovo giornale. Mi sembra bellino. Molto "visuale" copre numerosi aspetti della vita dell'utente Mac. Ora lo leggo e vi faccio sapere!

Contro lo Spam! (Daniele Volpi)
Odiate tutte quelle lettere che vi intasano inutilmente la casella di posta elettronica, l'invadenza dello spam sulla Rete, il fatto che non possiamo più restarcene in santa pace senza venire sommersi anche qui dalla pubblicità indesiderata? In questo sito c'è una buona informazione sull'antipatico fenomeno e la possibilità di firmare una petizione europea http://www.politik-digital.de/spam/it/.

MacSpeech ha rilasciato iListen 1.0... E noi che famo? (Daniele Volpi)
MacSpeech, Inc. ha rilasciato iListen 1.0, il suo programma di riconoscimento vocale lungamente atteso sulla nostra piattaforma. E l'Italia cosa fa? Dorme? Leggete cosa ci scrive Roberto:

Salve! Tutti i produttori di software per il riconoscimento vocale su computer Macintosh snobbano l'Italia: in base ai loro calcoli di mercato non conviene investire denaro nella produzione di una versione, quella italiana, che avrebbe, dicono loro, pochissimi acquirenti.
IBM ha già annunciato che NON farà una versione italiana per Mac; la Dragon Systems aveva annunciato uno Speech Recognition software per Mac (l'aveva addirittura annunciato Steve Jobs in un keynote di due anni fa, credo), ma ha da tempo deciso di dedicarsi solo alla più redditizia versione per PC [Aspetterà di vedere come funziona X; ne avevo parlato in un mio intervento qualche mese fa "Non ho bocca e devo urlare..." (NdV)].

Ora pare che da MacSpeech stia per uscire iListen 3 e che sia abbastanza "sponsorizzato" e supportato da Apple in quanto prodotto MAC ONLY. (Tra l'altro pare possegga la caratteristica di poter dettare su TUTTI i programmi e non su una speciale finestra come avviene per IBM). Ve la sentite di cominciare una campagna decisa e sommergere la MacSpeech di richieste per la versione italiana di iListen 3 e di invitare tutte le altre mac-list esistenti a fare altrettanto?

Se sì, gli indirizzi email dei loro dirigenti e sviluppatori sono:

andrew.taylor@macspeech.com - Andrew Taylor (CEO, Development)

mike.dellorfano@macspeech.com - Michael Dell Orfano (Administration and Investments)

chuck.rogers@macspeech.com - Chuck Rogers (Customer and Developer Relations)

donald.maccormick@macspeech.com - Donald MacCormick (Project Management)

Ovviamente in Inglese...

Io ci spero. Grazie.
Roberto.

E gli americani hanno risposto, e la risposta è MOLTO incoraggiante! Leggete qui:

Thanks for your email. We will be introducing an Italian Language Pack for iListen sometime during the first half of next year. We will introduce a localized version, with an Italian interface sometime in the last half of next year.

Best Regards,

Chuck Rogers, Chief Evangelist
MacSpeech, Inc.

http://www.macspeech.com

... iListen utilizza la tecnologia "TalkAnywhere" sviluppata dalla Philips Speech Processing, che consente agli utenti di dettare praticamente in qualsiasi applicazione Mac. Il programma trasforma il linguaggio parlato in testo scritto ed in caratteri e può essere utilizzato per trasferire comandi normalmente inseriti via tastiera. iListen è 'speaker dependent', qundi gli utenti dovranno insegnare al programma la propria cadenza e timbro vocale. Il prodotto, comunque, può gestire utenti multipli, ciascuno con il suo proprio speech file. iListen 1.0 viene venduto a circa 100$ senza microfono. Oppure può essere acquistato e scaricato direttamente dal sito del produttore. Per la versione da negozio dovremo aspettare fino alla metà del prossimo Dicembre. iListen richiede un Power Mac G3 o G4, 128 MB di Ram o superiori e MacOS 9 o superiori...

Avete una macchina di questo tipo? Volete che MacOS Classic e/o X beneficino di questo programma sviluppato solo per la nostra piattaforma? Allora facciamoci sentire e chiediamo a gran voce che l'azienda si sbrighi a sviluppare moduli e localizzazione. In questo modo, molti altri potrebbero decidere di seguire l'esempio della macspeech...! 8)

Graphing Calculator 3.0. (Daniele Volpi)
Pacific Tech ha rilasciato Graphing Calculator 3.0 per Mac OS. Il programma ci permette di rappresentare le nostre funzioni grafiche in 2 e 3 dimensioni, esplicite, implicite oppure parametriche. Graphing Calculator ci permette di utilizzare coordinate rettangolari, polari, cilindriche e sferiche. Inoltre l'utente potrà risolvere equazioni numericamente, graficamente oppure in modo simbolico. Il produttore ha dichiarato che il programma è in grado di aggiungere commenti in testo ai documenti generati. E' stata attivata la possibilità di stampare e di aprire e salvare docunmenti nel formato Graphing Calculator. E' presente anche il supporto per finestre multiple dei documenti. L'ultima release del programma presenta anche una opzione "Save for Web" che è in grado di salvare i documenti in formato HTML e PNG ed una opzione "Save as RTF" per esportare i documenti in un formato comune comprensibile dai più utilizzati word processor. Maggiori dettagli sono disponibili presso il sito Web della Pacific Tech.

MenuStrip per MacOS X. (Daniele Volpi)
MacPowerUser.com ha rilasciato MenuStrip 1.0 per la beta pubblica di MacOS X. MenuStrip è una utility multiuso per MacOS X che consente un accesso veloce ai settaggi del sistema più utilizzati , quali il volume ed i controlli del monitor, direttamente dalla barra dei menu di MacOS X. Inoltre il programma presenta un orologio, sempre posizionato sulla barra dei menu. MenuStrip presenta anche una particolare funzione "Hide-all". Csliccando sull'icona di MenuStrip nel Dock oppure sul bottone purpureo "Hide" nella barra dei menu, tutte le finestre aperte vengono nascoste fuori dalla nostra vista. Questa caratteristica può essere particolarmente utile se si lavora su progetti multipli oppure con numerosi programmi aperti contemporaneamente. MenuStrip per MacOS X è distribuito come shareware a 12$ [160 KB].

Verrà localizzato Eudora 5.0. (Daniele Volpi)
Daniele Volpin, che saluto e ringrazio, mi segnala queta notizia:

"Localized Eudora 5.0"

Eudora 5.0 will soon be available in six new languages. French, German, Italian, Portuguese, Spanish, and Swedish versions will initially be made available as Sponsored mode betas. For a beta release schedule and information about downloading a localized version of Eudora, click here

http://adserver.eudora.com/adjoin/clickthru?adid=689

Cosa significa? Che presto avremo la versione di Eudora 5.0 nella lingua del 'dolce stil novo'! Si vede che alla Qualcomm, si sono svegliati con il piede giusto... Sperem!

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Alcune segnalazioni da MacInTouch. (Daniele Volpi)
Letti su MacInTouch:  

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Segnalati da MacNN. (Daniele Volpi)
E questi sono stati trovati su MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Mercoledì, 29 Novembre 2000; ore 03:51

Editori e sindacati litigano, i giornalisti indicono uno sciopero, in corso in queste ore, e tra i motivi di tutto questo trambusto troviamo anche l'informazione on line e la sua regolamentazione. Editori e sindacati vedono l'informazione on line alla stessa stregua di quella televisiva o stampata, dimenticando che sulla rete le possibilità di comunicare con centinaia/migliaia/milioni di persone sono decisamente più semplici, più immediate e soprattutto senza alcun vincolo.
Normale perciò che sulla rete si trovino realtà informative gestite in modo amatoriale e condotte spesso da piccoli manipoli armati solo di tanta passione e buona volontà, e che questi possano raggiungere lo stesso numero di contatti di testate "ufficiali".
Queste realtà sono il grande cuore di Internet, la vera rivoluzionaria comunicazione che la grande rete ha portato nella nostra società assieme alla posta elettronica ed ai newsgroup: comunicazione immediata, incontrollabile, regolata esclusivamente dalle norme non scritte che muovono la rete.
Ma la rete spaventa, tutta questa libertà di espressione preoccupa il potere costituito ed il potere economico, ed allo stesso tempo la rete alletta i re del business senza scrupoli, è normale che si scateni la battaglia per il controllo dell'informazione, perché è l'unico modo di tenere a bada le idee che non sono simpatiche al potere, seguendo uno schema tristemente noto quando l'informazione era privilegio riservato della carta stampata, e perché i grandi affari editoriali e pubblicitari ora si fanno sul web.
Ma se controllare la stampa era (ed è) relativamente facile, lo stesso non si può dire di Internet, che è nata proprio con caratteristiche studiate per sfuggire a questo tipo di controlli per esigenze militari. Molti dei nostri politici, che ammiriamo giornalmente passeggiare ancora con decine di quotidiani sotto braccio per darsi un tono, ancora non se ne rendono conto.
Assisteremo ad una bella battaglia...
Roberto Rota

La discussione sul controllo dell'informazione su Internet (e quindi anche di Internet) continua su questo forum.

Il decreto Passigli. (Roberto Rota)
Internet non è al centro delle attenzioni di governo e addetti ai lavori per i tentativi di controllo della rete che di tanto in tanto ritornano in auge: c'è un decreto legge in discussione, il famigerato DDL Passigli dal nome del politico che l'ha proposto, che sta facendo discutere parecchia gente.
Trovate maggiori informazioni su Punto Informatico.

Discutere di diritti e garanzie. (Roberto Rota)
Se l'argomento vi interessa, Tiziano Dal Farra mi segnala una lista molto attiva dove i diritti, la libertà e le garanzie su Internet sono il tema principale di discussione. La si può sfogliare anche via web all'indirizzo http://www.prosa.it/mailman/no-patents, e dalla stessa pagina ci si può iscrivere alla mailing list in modalità tradizionale.

Eudora 5 in italiano. (Roberto Rota)
Una versione localizzata in 6 lingue, tra cui l'italiano, potrebbe essere disponibile entro breve per il noto software di posta elettronica, come mi segnala Daniele D'Andreti, che ringrazio, che mi gira una newsletter arrivata direttamente dalla Qualcoom.
Sarà prima disponibile una versione preliminare in modalità "sponsorizzata", ovvero gratuita, con tutte le funzioni abilitate ma con i bannerini pubblicitari sul monitor, per poi arrivare alla versione definitiva anche nelle modalità free ed a pagamento.
E' possibile, iscrivendosi su questa pagina del sito di Qualcoom, essere avvisati delle scadenze di rilascio delle versioni localizzate. Vi consiglio di iscrivervi e di mettere in chiaro che siete utenti Mac, hai visto mai che decidano di dare la precedenza ad altre piattaforme...

Sonnet, prezzi in ribasso anche in Italia. (Roberto Rota)
Iceberg, che distribuisce in Italia la linea delle schede di aggiornamento processore della Sonnet, mi informa che "10 tra i più richiesti modelli dei processori Sonnet hanno avuto una riduzione di prezzo quantificabile tra il 12 e il 21%"
Trovate più informazioni sulle schede Sonnet distribuite in Italia presso http://www.iceberg-group.com/products/index.html

[Press Releases] GraphicConverter 4.0A e correzioni (Roberto Rota)
Da alcuni giorni disponibile la versione 4.0A di GraphicConverter, la potrà trovare su: www.italiaware.net
La versione 4.0A ovvia ad un problema con una traduzione ed introduce una migliore compatibilità con i Mac più recenti. Si raccomanda di scaricare questa versione a tutti, specialmente a chi avesse già scaricato la 4.0 nei giorni scorsi. Il file é comunque etichettato come 4, ma la versione è aggiornata.
Correzioni :sono stati introdotti links diretti per scaricare i files tradotti anche nelle schede dedicate ad ogni prodotto. Ci scusiamo dell'inconveniente avvenuto per aver messo erroneamente online una pagina non definitiva.
Massimo Rotunno
ItaliaWare

Canon ed il Mac. (Roberto Rota)
Marco Perici, che ringrazio, mi scrive di una sua recente felice esperienza con un prodotto della linea scanner di Canon:

"Vorrei segnalare che ho comprato e installato (per un mio cliente a dire il vero) lo scanner Canon N650U, piccolissimo, sottilissimo, veloce e perfettamente compatibile con MacOS, con un bel po' di SW compreso Omnipage che funziona a meraviglia.
Caratteristica saliente l'essere alimentato direttamente dalla porta USB (consuma ben 2.5 W !) e che funziona perfettamente con l'iBook senza neanche prosciugargli la batteria tanto rapidamente.
Buona la qualità di scansione (600*1200), chiaramente hobbystica, bisogna fare solo attenzione al tipo di sensore che necessita di perfetto contatto dell'originale pena la sfuocatura (ma non mi pare poi tanto delicato).
Un plauso alla Canon che va giustamente nominata tra quelle che seguono con attenzione la nostra amata piattaforma.
Ciao, Marco"

Martedì, 28 Novembre 2000; ore 20:41

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Mac Rulez (Nudes), Your own personal supercomputer (PowerMac G4s), Being green (iMacs, 2000), Natlie Mendoza (Portraits). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Sempre su CodFiscPro. (Daniele Volpi)
L'autore dell'applicazione, Vincenzo Azzone, mi avverte di avere modificatol'indirizzo necessario per scaricare l'utility... Coreggo la recensione e ricordo a chi abbia cercato inutilmente di scaricare il programma che CodFiscPro si trova ora presso http://volftp.mondadori.com/i/dl.htm?/pub/mac/misc/codfiscpro_ppc.sit.bin; scusate per l'eventuale disturbo! 8)

Macromedia scatenata! (Daniele Volpi)
Macromedia ha annunciato la disponibilità di Dreamweaver 4 Fireworks 4 Studio, che mette insieme le nuove versioni di Dreamweaver 4 e Fireworks 4 accoppiate in un singolo ambiente che "unifica il flusso di processo grafico e di codifica HTML e consente ai Web designers di utilizzare una piattaforma di authoring integrata". La versione Studio (450$) e le versioni singole dei prodotti (300$) sono disponibili per il download dal negozio online della Macromedia. Dreamweaver e Fireworks possono essere aggiornati alla versione Studio a 200$. Gli utenti delle versioni standalone possono aggiornarsi alle nuove versioni per soli 150$.

iListen 1.00. (Daniele Volpi)
MacSpeech tha rilasciato iListen 1.00, il programma di riconoscimento vocale Mac-only largamente anticipato (100$). Il programma si basa sul noto motore di elaborazione FreeSpeech 2000 della Philips ed è caratterizzato dalla tecnologia TalkAnywhere, che consente agli utenti di dettare qualsiasi comando che normalmente viene digitato attraverso la tastiera, mentre il programma funziona in background. Il programma richiede un G3 o G4 con 128 MB di ram ed è già disponibile per il download. la versione cartonata sarà disponibile nelle prossime settimane.

Alcune segnalazioni da MacNN. (Daniele Volpi)
Alcune segnalazioni da MacNN che vi possono essere utili:

Novità dalla Maxon. (Daniele Volpi)
MAXON ha annunciato il rilascio della CINEMA 4D Production Suite, un set di strumenti per il 3D modeling, animazione, rendering e painting, che comprende CINEMA 4D XL 6.2, una copia senza limiti di client di CINEMA 4D NET ed il nuovo programma della stessa MAXON, BodyPaint 3D. Il bundle verrà distribuito a giorni ìer 2200$. Sempre MAXON ha reso disponibile una demo di BodyPaint 3D, il suo nuovo programma di 3D-painting per la creazione e l'editing di texture dettagliate.

Versione Multicountry per l'Apple Modem Updater. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato una versione multicountry per l'Apple Modem Updater 2.0. Sembra però che il file sia scomparso... se crcate di cliccare su uno dei link relativi per scaricarlo, finirete per ricevere un errore "file not found"... Potete sempre provare ora!

Java client per collegare i Mac ad un server terminal Windows. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala il rilascio di HobLink JWT 2.1 della HOB è un client Java che consente ai Mac ed alle altre piattaforme di accedere ad applicazioni che girano su di un Microsoft Windows Terminal Servers (NT e 2000). Diversamente dalla soluzione della Citrix MetaFrame, HobLink è basato essenzialmente su di una soluzione client e non richiede la presenza di software sul server. Per maggiori informazioni potete consultare la pagina Operating System Solutions presso il sito MacWindows.

Photofactory. (Daniele Volpi)
ScanSoft ha deciso di aggiungere alla sua offerta di programmi per l'OCR (Optical Character Recognition) un nuovo pacchetto che comprende tre interessanti programmi per gli utenti della mela. Il package, che è stato denominato PhotoFactory, comprende PhotoSoap 2, Kai's PowerGoo e Kai's PowerShow. Il primo da la possibilità di "riparare" immagini che hanno subito l'incuria del tempo come scansioni di foto graffiateo danneggiate, per riportarle all'antico splendore. PowerGoo è stato un grande successo del passato, che consente di deformare in maniera chirurgica le nostre immagini. Una inesauribile fonte di divertimento per grandi e piccini! Infine Power Show consente di realizzare i nostri slide how personalizzati. La vera forza del pacchetto sta comunque nel prezzo estremamente contenuto. Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito Web del produttore.

Cool iCam. (Daniele Volpi)
Vi piacerebbe dotare il vostro iMac di una WebCam, e magari di potere trasformare il piccolo oggetto in una macchina fotografica digitale, alla bisogna? Ora potete farlo senza spendere un patrimonio, con la nuova Cool iCam, un dispositivo leggero e maneggevvole che può essere collegato al vostro iMac per trasmettere la vostra immagine in Rete e portato con voi ovunque per essere usato come una macchina fotografica. Limitata nel costo, non presenta finezze quali un display LCD (appannaggio di dispositivi ben più costosi) ma è perfettamente in grado di svolgere il doppio compito di cui vi parlavo poco fa assicurando una buona performance attraverso Internet ed immagini fino a 352x288 pixel. Se la cosa vi interessa, date una occhiata al sito del produttore.

Proteggere il proprio iMac. (Daniele Volpi)
Se possedete uno dei sistemi compatti di mamma Apple, avrete già sperimentato la tentazione di portarlo in giro, magari a casa di amici oppure sul posto di lavoro; le sue compatte dimensioni e la maneggevolezza (relativa) spingono i suoi utenti a volerlo sempre con se. Peccato che, una volta impacchettato nella necessaria borsa oppure in un contenitore protettivo, il piccolo si trasformi in un mostro difficilmente maneggiabile. Se la cosa vi interessa provate a dare una occhiata ai sistemi della Koji per la protezione dei nostri iMac... Sono anche intonati con i colori dei nostri sistemi ed offrono la minima protezione che ogni iMac necessita. Tutto per meno di 35$.

Per i registi casalinghi. (Daniele Volpi)
Se l'arrivo di uno dei nuovi iMac DV ha risvegliato in voi il desiderio di diventare un famoso regista cinematografico, dopo esservi impratichiti con iMovie non vi resta che puntare in alto e cercare di procurarvi tutti gli strumenti che vi necessitano per fare del vostro prossimo lavoro un blockbuster al botteghino. Per esempio potreste mettere le mani su Cleaner 5.0.1 della Terrain, un noto e potente tool di compressione... Se non fosse per il prezzo piuttosto elevato! Bene, allora tente d'occhio il sito del produttore, perchè a breve verrà resa disponibile una versione del programma per uso domestico, probabilmente denominata Media Cleaner Easy! Purtroppo non è ancora noto il prezzo del nuovo pacchetto. 8(

MIDI per l'iMac. (Daniele Volpi)
Vi piacerebbe poter inserire sul vostri iMac un sintetizzatore, una tastiera elettronica oppure una drum machine e rigistrare oppure riprodurre suoini attraverso i vostri programmi? Potete farlo attraverso la nuova interfaccia MIDI della Edirol. Questo piccolo aggeggio vi permetterà di collegare qualsiasi strumento MIDI al vostri iMac, senza nemmeno la necessità di alimentarlo (l'interfaccia, naturalmente...) Se la cosa vi interessa potete fare un salto sul sito del produttore.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

MacFixIt aggiorna Troubleshooting MacOS X. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato le sua pagine dedicate a Troubleshooting Mac OS X con due nuove articoli:

Alcuni forum interessanti presso MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt presenta anche diversi forum che vale la pena scorrere:  

Una Til interessante. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala una Til che vi consiglio di tenere a mente:

Apple confirms Toast extension as cause of 301 error - l'articolo #25192 conferma che l'estensione Toast CD Reader può causare un messaggio di errore 301 mentre si cerca di utilizzare l'Apple DVD Player, anche su di un Mac che ha istallato un drive DVD-ROM.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

E dal Multimedia/DV forum di MacNN /

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Xicons.com ha rilasciato un set di icone chiamato "Internet X-plorer" per MacOS X ed il set iMac replacement per i bottoni della barra del Finder (da utilizzarsi con Switcheroo!)

Per chiudere il Dock. (Daniele Volpi)
Volete chiudere il Dock in MacOS X? Date una occhiata:

Password per il salvaschermo. (Daniele Volpi)
Tim Mityok, della Public Acess Software, ha realizzato una patch che richiede la vostra password prima di sbloccare lo schermo. Potete scaricare il file (con istruzioni accluse), o visitare il sito Web della Public Access Software per maggiori dettagli. Comunque l'autore sembra avere affermato che la patch abilita una funzione che già esiste, ma che i programmatori in Apple avevano lasciato da parte.

Password per il salvaschermo. (Daniele Volpi)
Randall Voth comunica che una versione beta di Synk 3.1 for MacOS X è disponibile presso il suo sito Web. Synk è un programma piuttosto noto per il backup e la sincronizzazione. Synk è shareware (15$). Richiede le CarbonLib 1.0.4 per essere compatibile con with MacOS 8.1 e superiori.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Martedì, 28 Novembre 2000; ore 02:56

Il controllo della rete.
Una notizia mi ha fatto passare la voglia di scrivere l'edizione di stasera. Subito mi sono preoccupato, poi sono passato ad una fase di incazzatura ed ora ritengo pure che sia un'ipotesi assurda, ma anche il solo fatto che se ne parli, che ci sia qualcuno che possa prendere sul serio idee del genere (e che magari riesca pure a portarle fino in fondo, conoscendo la nostra classe politica) mi irrita non poco.
Secondo Punto Informatico, che riprende un grido di allarme lanciato da Peacelink ed altri siti analoghi, potrebbe essere che in un futuro più o meno breve siti come quello che state leggendo saranno costretti a chiudere i battenti, a meno che non si trasformino in redazioni vere e proprie con tanto di direttore responsabile.
E di siti come questo è pieno lo stivale, sicuramente i navigatori più esperti tra voi ne visiteranno decine e più al giorno, per lo più gestiti amatorialmente, magari da un'unica persona che si fa "un culo così" per godere semplicemente del fatto di sentirsi utile.
Ma al solito, che sia fondata questa prospettiva o meno, si ritorna al problema che la libertà di Internet non piace ai governanti di nessun paese, figuriamoci da noi dove oltre al problema del mancato controllo delle informazioni c'è pure il fatto che da Internet, almeno da questo lato, non ci ricavano manco un balzello dicasi uno.
Ed allora costringeranno il ragazzino quattordicienne a formare una associazione di fatto in famiglia con tanto di statuto, ad assumere un direttore responsabile e naturalmente a pagare qualche tassa oltre alle inevitabili iscrizioni ai tribunali, carte bollate etc, oppure il suo bel sito di informazioni sulle avventure giornaliere dei Pokemon andrà a farsi fottere.
E guai naturalmente se sul sito compare l'ombra di un bannerino, di uno sponsor, magari del venditore di figurine sotto casa che a malapena ripaga delle spese telefoniche per gli aggiornamenti del sito.
Vabbé, magari mi sto infervorando eccessivamente, per dirla alla "Striscia la notizia", ma non è la prima volta che dai palazzacci capitolini arrivano segnali di questo genere.
Mi piacerebbe conoscere le vostre opinioni in merito, magari anche quelle di esperti in "cose di legge", se per caso ce ne fosse qualcuno che passa da queste parti.
Se volete ne possiamo
discutere in questo forum.
Roberto Rota

Se nel frattempo volete saperne di più:
Punto Informatico
PeaceLink
Acidlife
AnnoZero

Web Design alla riscossa con Macromedia. (Roberto Rota)
Da Macromedia una allettante pacchetto che farà sicuramente molta gola a chi si occupa della realizzazione grafica di siti web. E' disponibile già da oggi, per 450 Dollari US, Dreamweaver 4 Fireworks 4 Studio, suite che comprende come si può intuire i ben noti Dreamweaver 4 e Fireworks 4. Sono previsti anche prezzi per aggiornamenti da diverse soluzioni.
Con questa mossa Macromedia rafforza sicuramente la sua già ottima situazione sul mercato della produzione su web.

Lunedì, 27 Novembre 2000; ore 20:13

In Edicola. (Daniele Volpi)
Inter.net - Dicembre 2000.

Voglio segnalarvi una articolo piuttosto interessante dalla rivista, a firma Michele Di Pisa, "Faq sul diritto d'autore", per farci una idea di cosa sia la nuova legge sul diritto d'autore, le conseguenze derivate dalla sua introduzione e cosa potrebbe cambiare nella nostra vita di tuti i giorni.

Your iMac - Christmas 2000 - www.yourimac.co.uk

Sulla rivista che il regno unito dedica, ogni due mesi, al piccolo di famiglia potrete trovare:

E poi, come al solito, prove e tutorial ed un CD pieno di materiale da provare.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Fight Club Soap (Movies), Think Sock (Miscellaneous). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Terran migliora Cleaner con la versione 5.0.1. (Daniele Volpi)
Terran Interactive ha fato alcune miglioria nella nuova versione del suo Cleaner. La release 5.0.1, può essere scaricata direttamente dal sito Web della Terran Interactive [3 MB]. Cleaner da agli utenti Macintosh la possibilità di digitalizzare ed elaborare video ed audio da inserire in Rete. Il software include il supporto per i formati di steraming più utilizzati quali QuickTime, RealSystem, Windows Media, MP3, MPEG-1, MPEG 2 ed altro. Il programma si integra in modo semplice con altre famose applicazioni di editing quali like EditDV, iFinish, Media 100, Premiere, Final Cut Pro e così via. Cleaner 5.0.1 presenta nummerose migliorie, rispetto alle precedenti versioni, fra le quali:

L'aggiornamento alla versione 5.0.1 è raccomandato e gratuito per tutti gli utenti della versione Cleaner 5.0. Cleaner 5 richiede un PowerPC equipaggiato con MacOS 8.6 o superiore, QuickTime 4.x, 64 MB di Ram, 55 MB di spazio sul disco rigido, FireWire per la cattura delle immagini ed il playback. Il programma dovrebbe costare circa 600$.

UNI presenta la nuova versione di VOODOO Personal. (Daniele Volpi)
UNI Software Plus ha annunciato la disponibilità della nuova versione beta pubblica del suo VOODOO Personal 2.0. Il programma può essere scaricato direttamente dal sito Web della from UNI Software [4.8 MB]. VOODOO Personal è un version organizer, il programma è in grado di salvare le iterazioninei lavori creati da diversi utenti Macintosh così che si possa riferire e recuperare le precedenti versioni dei documenti csu cui sista lavorando. Voodoo Personal può essere utile ai programmatori, Web developer, graphic designer o virtualmente a chiunque lavori su documenti complessi che vengono sottoposti a numerose revisioni durante il loro sviluppo.

VOODOO Personal da agli utenti la possibilità di utilizzare una semplice interfaccia che sfrutta il drag&drop e che mantiene la possibilità di accedere, senza grossi problemi alle precedenti versioni del proprio lavoro. Il programma può essere utilizzato per gestire codice sogente e supporta un notevole reange di applicazioni con le sue tecniche di di compressione proprietarie quali Word, Freehand, QuarkXpress, Canvas, FileMaker, 4th Dimension ed altre. VOODOO Personal provede anche l'utilizzo della funzione utenti multipli e supporta l'accesso per ordine gerarchico attraverso i diritti di accesso. VOODOO Personal 2.0 presenta queste novità:

La beta pubblica terminerà di funzionare il primo Febbraio 2001; il programma completo costerà circa 80$.

NetStation. (Daniele Volpi)
Xircom ha presentato la sua NetStation, un hub portatile per Ethernet destinato ai possessori di laptop, caratterizzato dal possedere cavi avvolgibili collegati ad una unità centrale estremamente leggera, per eliminare del tutto i problemi di ingombro e trasportabilità. Semplice da configurare, permette agli utenti di inserirsi in rete e condividere i propri file in pochissimi secondi. Disponibile nei modelli da 4 e da 8 porte (secondo quanto annunciato dalla stessa ditta costruttrice, è possibile collegare sino a tre diverse unità, per un totale di 24 utenti), il sistema è in grado di passare manualmente oppure in modo automatico dalla modalità Ethernet 10Mbps alla modalità 100 Mbps. Sono già disponibili i modelli NetStation 8100 e 4100, mentre sarà rilasciata a breve una versione Wireless. Per maggiori informazioni vi rimando al sito Web del produttore.

Nuovo proiettore da Toshiba. (Daniele Volpi)
Toshiba ha presentato il suo nuovo TLP-B2, un proiettore compatto e portatile per Mac e PC. Il dispositivo pesa 2,6 Kg ed utilizza la più recente tecnologia LCD per assicurare una risoluzione XGA da 1024x768 pixel. Offre anche capacità di visualizzazione compressed-SXGA ed una luminosità iniziale di 1000 ANSI Lumen; le lampade assicurano al dispositivo una vita di almeno 2000 ore. Il TLP-B2 offre fra le altre cose 16,7 milioni di colori, zoom e fuoco manuali ed un contrast ratio di 400:1; il dispositivo è compatibile con i formati PAL, NTSC e SECAM.

Hub portatili. (Daniele Volpi)
Belkin ha rilasciato i suoi nuovi USB Pocket Hub, una linea di hub portatili cross-platform per laptop. Utilizzando questi dispositivi i possessori di computer portatili potranno collegare le propri macchine USB compatibili, quasi istantaneamente, senza la necessità di riavviarle. Gli USB Pocket Hub presentano un nuovi sistema di gestione dei collegamenti e possono essere collegati contemporaneamente in gruppi di 4. Estremamente leggeri, possono essere raccolti in un dock comune e sono facilmente swappabili. Inoltre vengono rilasciati nei colori degli iMac! Per maggiori informazioni sulle caratteristiche dei singoli moduli disponibili vi rimando al sito Web del produttore.

Time Palette 4.0.3. (Daniele Volpi)
Time palette è un piccolo programma che vi tiene al corrente dell'ora nei diversi fusi orari in cui è diviso il nostro pianeta. Il programma è in grado di visualizzare l'ora per qualsiasi punto del pianeta e di rappresentare una mappa della terra, aggiornata in tempo reale, che rappresenta la differenziazione fra la zona in ombra per la notte e quella in cui è giorno. L'applicazione è progettata per aiutare i viaggiatori internazionali, gli uomini d'affari e, più in generale par chi si occupi di comunicazione. E' possibile definire allarmi in qualsiasi delle fasce orarie ed il programma si integra facilmente con sistemi GPS. Costa 25$ (aggiornamenti dalla precedente versione per 12.5$).

Ancora archivi di immagini. (Daniele Volpi)
Stone (ora divenuto uno dei marchi di proprietà di Gettyone) ha rilasciato un nuovo archivio di immagini, O2, composto da più di 1600 pezzi che descrivono il mondo degli affari ed il moderno stile di vita. Molte delle immagini sono visibili online. I prezzi sono differenti, a seconda del tipo di immagine e dall'utilizzo. Per maggiori informazioni e per visionarele immagini, vi consiglio di visitare il sito Web della Stone.

FileMaker si avvicina al Palm. (Daniele Volpi)
FileMaker, sussidiaria della Apple, ha presentato il suo FileMaker Mobile, un programma che consente lo scambio e la sincronizzazione dei dati attraverso un database FileMaker Pro ed i sistemi palmari basati su Palm OS. In questo modo i dati presenti nel database vengono selezionati e scaricati direttamente sul dispositivo; naturamente gli stessi dati, una volta modificati, possono intraprendere la via opposta e venire sincronizzati di nuovo attraverso il sistema HotSynk del Palm, in modo che le informazioni aggiornate possano integrate nel database originale. L'utente può scegliere quali campi possono essere trasferiti e non vengono richieste capacità di programmazione per l'utilizzo del prodotto.

Novità dalla Kodak. (Daniele Volpi)
Kodak ha presentato alcuni interessanti prodotti: lo scanner professionale per diapositive RFS3600 ed la macchina fotografica digitale DCS Pro Back. Lo scanner è caratterizzato da una risoluzione di 3600 dpi ed è in grado di realizzare scansioni RGB da 50 MB in meno di due minuti. Il dispositivo può utilizzare diapositive da 35mm e negativi in bianco e nero oppure a colori. Inizialmente lo scanner verrà distribuito con una copia di PhotoShop 5.0 Lite e 10 confezioni di pellicola a colori Professional Supra 400. La DCS Pro è una macchina digitale di medio formato capace di creare file da 48 MB, fornita di uno schermo LCD e software dedicato. Il dispositivo, che sarà disponibile durante il prossimo anno, può catturare una immagine ogni 2 secondi e potrà contenerne fino ad un massimo di 8. Già da ora sono disponibili due nuovi modelli di macchine fotografiche della Kodak, e cioè le USB DC3400 e USB DC800. Fra le caratteristiche standard di questi dispositivi i settaggi per dfinire la qualità dell'immagine, flash e tamporizzatore da 10 secondi. Entrambe vengono rilasciate con una scheda Compact Flash da 8 MB, sufficiente per contenere circa 60 immagini, e con il programma Arcsoft PhotoImpression 2000per il trasferimento delle immagina dalla macchina al nostro computer. Nella dotazione degli accessori spicca un lettore di schede in tecnologia USB pilotato dal programma Picture Card Reader. In breve, la USB DC3400 fornisce uno zoom ottico 2x ed uno zoom digitale 3x, l'autofocus e la possibilità di eliminare l'effetto "occhi rossi", la USB DC800 ha una lente fissa da 6,9 mm un displai per preview da 38mm, autofocus e la possibilità di stampare data ed ora. Raggiunge una risoluzione di 2,1 megapixel e presenta uno zoom digitale 2x. Per ulteriori informazioni vi consiglio di consultare il sito Web del produttore.

Vi serve una calcolatrice? (Daniele Volpi)
Eyecatcher ha rilasciato la nuova versione 1.1.0 della sua iMalc, una calcolatrice scientifica per Macintosh. Il programma offre una interfaccia che comprende l'intero range di colori degli iMac, rimpiazza l'obsoleta calcolatrice fornita di serie con MacOS, offrendo ben 18 funzioni scientifiche, inclusi seni e logaritmi. Il programma costa 15$ e da diritto a ricevere gratuitamente tutti gli upgrade futuri.

Notizie a richiesta. (Daniele Volpi)
IntelliNews della Aladdin Systems consente agli utenti di navigare attraverso i titoli di numerosi siti di'informazione presenti in Rete. I titoli sono suddivisi in categorie per una veloce gestione e vengono inviati ad una barra sottile che il programma posiziona sulla parte superiore del monitor; le news complete possono essere lette attraverso il proprio browser con un semplice click del mouse.

Mappe per tutti. (Daniele Volpi)
Maps in Minutes ha rilasciato due nuove collezioni di mappe: World Relief, che presenta il nostro pianet per intero, e la Earth Images Collection che include immagini digitali della terra prese dai satelliti.

Nuovi scanner dalla Epson. (Daniele Volpi)
Epson ha lanciato due nuovi scanner, i modelli della linea Expression 1640XL e GT-10000. L'Expresso 1640XL sarebbe in grado di catturare 440 miliardi di colori e scansire aun documento in formato A3 in meno di un minuto; dotato di porta USB e SCSI, il dispositivo è dotato di una risoluzione di 1600x3200 dpise utilizzato con il il Micro Ste Drive della stessa Epson. E' possibile dotare lo scanner di un dispositivo adattatore per trasparenti A3. Inoltre lo scanner presenta una densità di colore interne ed esterna di 42-bit ed una densità ottica 3D. Il modello GT-10000 è uno scanner A3 ad alta velocità che offre una risoluzione di 600x2400 dpi, caratterizzato da connettività avanzata alla rete attraverso una interfaccia opzionale FireWire. Entrambi i modelli sono forniti dell'Epson Network Image Express, uno scanner-server hardware destinato alla connettività ed ai processi. Utilizzando questo sistema è possibile condividere i benefici derivati da un prodotto multi-utente, senza la necessità di acquistare un server dedicato per il loro uso.

Nuova macchina fotograficha dalla Nikon. (Daniele Volpi)
L'azienda ha rilasciato una nuova macchina digitale, la CoolPix 880; il dispositivo arriva corredato di interfaccia USB e la possibilità di trasferire dati sino a 2,5 frame al secondo in Normal Mode. La macchina presenta una lente per lo zoom 2,5x completamente riprogettata dalla stessa Nikon, capacità di zoom digitale sino a 4x ed ha la possibilità di controllo avanzato dell'immagine digitale. Inoltre presenta la possibilità di sfruttare la nuova opzione Quick Review, che consente all'utente di visualizzare le immagini in modalità full-frame. La macchina presenta anche la possibilità di sfruttare il nuovo Scene Mode, che definisce automaticamente esposizione e fuoco, a seconda delle necessità. Le varie "Scene" già predefinite sono Portrait, parti/Indoor, Nigth Portrait, Beach/Snow, Landscape, Sunset, Nigth Landscape, Firework Show, Close Up, Copy and Back Light. La CoolPix è dotata di un pulsante unico che realizza tutte le operazioni ed opera ad alta velocità mentre procede alla regolazione dello zoom, del fuoco e dell'elaborazione dei dati.Disponibile nei colori Metallic Silver e Charcoal Black, la macchina è già disponibile presso i rivenditori.

Nuove stampanti per larghi formati dalla HP. (Daniele Volpi)
Hewlett-packard ha presentato una nuova serie di stampanti per larghi formati DesignJet 5000,5000PS, 500, 500PS, 800, 800PS (i modelli con la sigla PS utilizzano il linguaggio PostScript3 della Adobe). I modelli della serie 5000 sono destinati a clienti con grandi volumi di stampa; nel caso dei modelli 5000 e 5000PS si può arrivare ad una risoluzione di 1200x600 dpi. Entrambi i modelli vengono forniti con 256 MB di Ram ed utilizzano un sistema di stampa a sei colori. I modelli 500 ed 800 sono versioni più modeste derivate dirtettamente dalla serie 5000. Sono dispositivi dedicati a ingenieri, architetti e designer; la serie 500 viene equipaggiata con 16 MB di Ram ed è capace di una risoluzione di 1200x600 dpi, mente la serie 800 è equipaggiata con 96 MB di Ram ed è capace di una risoluzione di 2400x1200 dpi. Le nuove stampanti sono già state messe in commercio; per maggiori informazioni fate riferimento al sito Web del produttore.

Controllo a distanza. (Daniele Volpi)
Keyspan ha ridotto il prezzo del suo Digital Media Remote. Il dispositivo consente il controllo a distanza dell'audio, del video e dei programmi di presentazione sui nostri macintosh;il sistema consiste in due componenti: un controllo a distanza vero e proprio ad infrarossi ed un ricevitore che fa uso di un collegamento USB. Il dispositivo viene rilasciato già configurato per il controllo di QT, Apple DVD, CD, SoundJam, RealPlayer, PowerPoint e per il controllo del Finder.

Digital JukeBox. (Daniele Volpi)
MusicMatch ha rilasciato le versione per Macintosh del suo MusicMatch JukeBox. L'applicazione è in grado di scaricare, registrare e riprodurremusica digitale; Il programma è in grado di codificare brani in formato MP3 con qualità CD alla velocità di 12x. Prevede il supporto integrato per CODB e può realizzare la ricerca di brani in Rete, oltre che riprodurre semplicemente i nostri CD.

Una manciata di nuove Til. (Daniele Volpi)
Alcune nuove Til da Mamma Apple:

E per MacOS X:

Utilizzare Google in Internet Explorer 5. (Daniele Volpi)
Visa Kopu ha pubblicato una pagina Web con istruzioni dettagliate su come modificare IE5 con ResEdit per utilizzare Google come motore di ricerca di default per la finestra delle ricerche in IE5.

Adaptec PowerDomain 29160N per MacOS X. (Daniele Volpi)
Adaptec ha rilasciato un driver in beta per l'utilizzo della sua scheda PowerDomain SCSI PCI. la nuova versione può essere scaricata direttamente dal sito Web della Adaptec.

JavaScript for OSA per MacOSX. (Daniele Volpi)
Late Night Software ha rilasciato una versione del suo JavaScript for OSA per MacOS X e MacOS Classic. JavaScript for OSA consente di realizzare JavaScript utilizzando Script Editor incluso in Mac OS oppure attraverso un qualsiasi editor OSA-compiliant. Il programma è basato sulla implementazione di JavaScript sviluppata sa Mozilla.

Due link per MacOS X. (Daniele Volpi)
Se volete consultare un paio di link utili per una migliore comprensione del nostro MacOS X:

L'angolo del Volpino... Nero colpisce ancora! (Daniele Volpi)
L'amico Nerino Fracasso, che ringrazio caramente e saluto, mi racconta una vicenda (si parla ancora una volta del problema del diritto d'autore) che ha del grottesco... leggete un poco! 

Sempre a proposito del diritto d'autore, riporto un fatto secondo me grottesco, è un pò datato per i canoni di Internet, ma sempre attuale...

Non so se qualcuno di voi si è mai trovato a sfogliare le pagine di MathWorld, il sito creato da Eric Weisstein e da un pò di tempo ospitato da Wolfram Research.

Per chi non lo conosce è una vera e propria mini-enciclopedia della matematica e delle scienze affini, costruita con il contributo di numerosi navigatori intorno ad un nucleo realizzato personalmente da Eric. Un tesoro prezioso di informazioni, algoritmi, suggerimenti, ecc. che si è consolidato nel corso degli anni.

Bene, chi ci tornasse ora troverebbe solo una pagina listata a lutto che spiega come il sito sia stato rimosso per rispettare la ingiunzione di un giudice. La questione sarebbe grottesca se non fosse per il fatto che il sito è stato realmente sottratto non solo ai suoi visitatori, ma anche a coloro che vi hanno contribuito e in definitiva all'autore stesso.

L'azione legale è stata infatti promossa dall'editore di una versione cartacea del sito ("CRC Concise Encylopedia of Mathematics"), per la quale esso aveva ottenuto da Weisstein la cessione dei diritti sul testo a stampa e su tutte le "opere derivate".

Ora si chiede alla giustizia di affermare che il sito Web curato dall'autore, frutto di dieci anni del suo lavoro e di innumerevoli contributi esterni, pre-esistente di almeno tre anni rispetto all'edizione a stampa e aggiornato in modo indipendente da essa, dev'essere ritenuto "opera derivata" diquest'ultima e come tale di proprietà esclusiva dell'editore.

Che dire, se non che il concetto di "diritto d'autore" sembra aver subito raramente violenze più odiose di quelle cui si assiste in questi ultimi tempi, sia nella lettera che nello spirito?

Nero

PS: Per chi fosse interessato l'indirizzo citato sopra contiene tutti i puntatori necessari per seguire la vicenda legale, che non si è ancora conclusa con un giudizio di merito, e il necessario per contattarne i protagonisti.

Questo negli Stati Uniti... E nel nostro paese? Se avete delle esperienze personali, datemi una voce...
Bao!

Lunedì, 27 Novembre 2000; ore 04:55

Home riveduta e corretta, come noterete.
A parte i minori ritocchi estetici, molte le modifiche "sotto la pelle" iniziate per alleggerire una pagina diventata pesante a forza di metterci le mani, per aggiungere/togliere notizie e servizi di ogni genere.
La nuova impostazione riguarda anche la recente strada intrapresa dal sito, quell' "open source mac site" che da un po' è comparso, ma di questo ve ne renderete conto più avanti, quando tutto il lavoro che sto "tramando" nelle viscere di Tevac prenderà lentamente forma e contenuti.
Una nuova impostazione che non è una trasformazione, ma che fa parte di un graduale avvicinamento ad un progetto comunicativo di più ampio respiro, dove voi sarete sempre di più i principali protagonisti.
Come al solito
sono ben accetti consigli di ogni genere, anche se quello che mi preme di più di sapere per ora è se la home page di Tevac è diventata più leggera da caricare rispetto la scorsa settimana.
Roberto Rota

Cubase VST Mac 5.0 disponibile. (Roberto Rota)
Da poche ore Steinberg hainiziato la vendita di Cubase VST Mac 5.0, nuova versione del software per i professionisti della musica con il Mac. Per saperne di più, vi ricordo che Jurij Ricotti aveva pubblicato su Plug-in una recensione della versione beta della stessa versione, ricca di fotografie.

Tips per Graphic Converter . (Roberto Rota)
Un trucchetto semplice semplice ma che in alcuni casi può risolvere un problema, come questo che mi segnala Luigi:

"Ciao, volevo solo segnalarti una interessante funzionalità di Graphic Converter che ho scoperto ieri sera...
Una volta realizzata un'immagine complessa che dev'essere salvata "a pezzi" (ad es. per creare una sorta di mosaico intabellato in una pagina HTML) basta selezionare la prima parte da salvare, scegliere "Salva con nome", lasciare abilitato il Radio-bottone "Salva Selezione", dare un nome al file e salvare. Poi basta selezionare l'altra parte, scegliere nuovamente "Salva col nome" e così via...
In pratica... Ieri dovevo realizzare una serie di esempi di intavolatura (diteggiatura) per chitarra. Con GC ho tracciato 6 righe orizzontali, ho inserito sulle varie righe i numeri relativi alla diteggiatura, poi ho selezionato le varie parti ed ho salvato diversi singoli esempi. Il tutto senza scomodare applicazioni ben più potenti e blasonate (che non mi risulta abbiano la stessa funzionalità...)
Geniale vero?
Saluti, Luigi"

A volte una operazione semplice, che per molti potrebbe essere la scoperta dell'acqua calda, per altri invece risolve problemi non indifferenti. Se poi l'aiuto viene da un software che costa poche decine di dollari come nel caso di GraphicConverter, il tutto è maggiormente apprezzato no?
Se avete segnalazioni di questo tipo, consigli e barbatrucchi che possono agevolare l'uso del Mac e delle sue applicazioni,
mandatemele, saranno sicuramente di aiuto ad altri lettori!
Roberto Rota

Anche "Il Sole" discrimina... (Roberto Rota)
Ricevo da Furio Vadalà, che ringrazio, questo contributo su una palese discriminazione informatica del noto sito finanziario:

"Salve sono un vs quotidiano lettore (da non molto, a proposito complimenti). Viste le innumerevoli segnalazioni volevo accodarmi alla scia delle proteste con la segnalazione dl sito http://www.24orepersonal.ilsole24ore.com:80/ che propone agli utenti registrati il servizio free "my portfolio" e non tiene ovviamente conto della comunità Mac. Tutto questo con indifferenza in quanto in prima pagina fa bella mostra di se questo banner: "le novità di 24ore personal il portfolio è ora disponibile per tutti gli utenti registrati. Questo software permette di monitorare i tuoi investimenti in tempo reale ed ottenere grafici intraday e storici. Accedi direttamente alle tue pagine preferite del sito (es. pagina b del listino, i commenti della borsa, ecc.) utilizzando "aggiungi ai preferiti" (in alto a destra). se hai Netscape continua ad usare l'apposito comando del browser.
Entra nel vivo del pianeta casa utilizzando i nuovi strumenti interattivi di 24ORE Personal Casa.
Per fruire di un servizio migliore e più veloce consigliamo l'utilizzo di Explorer 5.0. Il sito è comunque supportato dalle versioni Explorer 4.0, Netscape 4.05 e superiori".
Peccato che "questo software permette di monitorare i tuoi investimenti in tempo reale ed ottenere grafici intraday e storici" solo ai PC.. e ai Mac???
Furio."

Segnalazione par-condicio! (Roberto Rota)
Non si segnalano solo discriminazioni nei nostri confronti come utilizzatori Mac, come questa mail che mi manda Mickey Donvito, che ringrazio:

"Vorrei segnalarvi un caso di par-condicio nel trattamento degli utenti Mac&Win.
Sul numero di novembre di Class, vi è allegato un Cd-Rom con il calendario dell'anno prossimo, ovviamente si tratta di ragazze bellissime (sai la novità), ma questo cd è perfettamente compatibile sul mac, oltre che specificato.
C'è una presentazione multimediale, ci sono decine di filmati e fotografie in QuickTime e PictureViewer, funziona tutto ed è anche di buona qualità. Volevo segnalarlo alla vostra attenzione, per dimostrare che ci vuole poco ad essere multipiattaforma e, per fortuna, i casi sono sempre più numerosi.
Mickey Donvito"

Da LP a CD - parte seconda. (Roberto Rota)
Sergio Orrao, che ringrazio, prosegue il contributo iniziato da Roberto Riccò sul tema del trasferimento dei vecchi LP in vinile in CD:

"Carissimi, ho letto con interesse l'articolo 'da LP a CD'. Io trovo che si sia complicata una cosa semplice, nel senso che la procedura:
  • acquisizione audio con simple sound
  • conversione tracce in aiff con soundjam
  • passaggio delle tracce a cd spin doctor
  • pulizia delle tracce

può essere semplificata con lo stesso CD Spin Doctor, il quale permette direttamente la registrazione (c'è addirittura un menù per scegliere l'ingresso audio nella sua barra menù!), poi registra la traccia direttamente in aiff, volendo la ripulisce, la spezza in più tronconi e quindi con un tasto manda la/e traccia/e a toast. Tutto con lo stesso programma: CD Spin Doctor!
Perché dunque tutta quella trafila?
Grazie per l'attenzione!
Sergio Orrao (che ha una collezione di circa 400 vecchi lp di jazz!)"

Buone notizie (Roberto Rota)
Un'altra segnalazione che fa bene al mondo Mac me la manda Fabio Mosetti, che ringrazio:

"Caro Roberto,
spesso si criticano giornali, riviste, istituzioni ecc. perché non mettono a disposizione della nostra amata piattaforma i vari servizi/files offerti. Ti voglio segnalare invece il caso della AS Roma Calcio che, nel suo sito ufficiale, mette a disposizione dei propri tifosi lo screensaver in formato sia Win che Mac.
Non solo... girovagando per il sito sono capitato nell'asromastore. Prova a dargli un occhiata e dimmi a chi si rifà il suo lay-out.
Saluti e complimenti.
Fabio Mosetti."

Letture: "Usabilità dei siti Web". (Tiziano Dal Farra)
Ho acquistato ieri sera in una libreria di Udine un interessante volumetto di circa 166 pagine intitolato "Usabilità dei siti Web", di Michele Visciola. Edizioni Apogeo.
Da una breve lettura, ho compreso che questo libricino vale tanto oro quanto pesa. Dopo poche pagine ho sentito l' urgenza di segnalarvi questa piccola perla. Essa è rivolta principalmente ai realizzatori di siti ed ai Webmasters, coloro che devono offrire e mantenere la interattività intrinseca delle realizzazioni che poi offrono online. Cionondimeno, ho incontrato descritti alcune incongruenze con cui mi sono dovuto confrontare spesso durante le navigazioni in rete. Ho capito che gli inconvenienti a volte fastidiosi da me riscontrati erano da attribuire principalmente ad una scarsa attenzione verso l'utenza da parte del realizzatore del sito con cui tentavo di interagire. Questa mia vuol essere quindi solamente una segnalazione.
Dalla quarta di copertina: "Chiunque abbia navigato in Internet si è trovato di fronte a difficoltà non comprensibili né spiegabili, e pertanto non giustificabili".
Dalla prefazione: "Un sito Web è usabile -si dice a pag. 22- quando soddisfa i bisogni informativi dell' utente finale che lo sta visitando e interrogando, fornendogli facilità di accesso e di navigabilità e consentendo un adeguato livello di comprensione dei contenuti". La usabilità dei siti Web è quindi un tema di grande importanza, e questo libro, il primo in Italia sull' argomento, ha lo scopo di definirlo e di discuterlo nei suoi vari aspetti. (Roberto Polillo, Amm. Del. di EtnoTeam).
Un utile strumento, quindi e di facile lettura. Ottimo regalo da fare (e da farsi) se si naviga in Web. (Il solo fatto che ora stiate leggendo queste righe, crea la premessa per apprezzarlo). Augh, ho detto!

Gratis su Apogeonline! (Roberto Rota)
Sul sito di Apogeo c'è anche la possibilità su Apogeonline di scaricare gratuitamente "Il Mac per tutti", in formato PDF. Carina, l'iniziativa. Grazie, Apogeo.
Tutto lo scaricabile 'aggratis' di Apogeo sta qua, al fondo pagina : http://www.apogeonline.com/EBook.html
Troverete senz' altro qualcosa che fa per voi.
Tutti i testi sono interamente leggibili e stampabili nella loro forma cartacea originale grazie al formato PDF. Inoltre tutti i capitoli sono stati indicizzati per offrire il massimo della fruibilità e della ricerca da parte del lettore.
Buona lettura !  

Per cominciare bene la settimana. (Tiziano Dal Farra)
Born to be senza vergogna... http://www.theregister.co.uk/content/4/14955.html
Della serie: Come & perché un computer venduto SENZA Windows preinstallato può rovinarvi la vita. (Perché, quelli CON invece te la migliorano?).
Pagina vagamente terrorizzante sul tema "PC nudi"(ossia senza Win preinstallato) da MSN.com: http://www.microsoft.com/OEM/nakedPC_old.htm (Prima versione: i clienti sono dei ladri e dei pirati che scopiazzano gli O.S. legali) http://www.microsoft.com/OEM/nakedPC.htm (Versione corretta & riveduta. I Clienti sono vittime innocenti e devono perciò essere protetti da essi stessi medesimi )
Che ve ne pare? In che mani...

Su LeoSpace parecchie novità ed una Newsletter. (Roberto Rota)
Una Newsletter per chi vuole ricevere via e-mail il riassunto degli aggiornamenti di LeoSpace ma non solo, link, barbatrucchi etc etc... è questa la nuova idea del "nostro" Leonardo Perrone, che inizia la settimana con una valanga di novità. Ecco i titoli principali:

Il tema sicurezza. (Tiziano Dal Farra)
Percentuali 'Bulgare' di bugs Microsoft (venduti ovviamente assieme al software della medesima) scoperti e dati in pasto alle stampe da Georgi Guninski. L'ultima notizia 'del ramo' della fronzutissima sequoia ventennale. Da "Byte.com": Quello che scrive è il sig. Jerry Pournelle, 'columnist' del reparto 'incenso-sempre-e-comunque-a-Redmond' di Byte.com. In questa occasione, si lamenta di un effettivo problema del QAZ. Il QAZ è un collaudato quanto conosciuto 'Trojan horse' usato anche da chi si introdusse per settimane tempo fa nei servers centrali di mamma Microsoft. Interessante leggere che Jerry si sta dando da fare per far 'convertire' (parole sue) da un amico 'pratico' il programma di lettura Mac della moglie in uno Windows. Povera donna... quante ne deve passare!
Ma anche chi legge l' articolo deve fare penitenza: infatti il link indicato da chi conduce più che magistralmente una rubrica intitolata "Il Distretto del Caos" (secondo me azzeccatissimo) non esiste/non funziona. E ti pareva... :-))
Allora non resta che spulciarsi la home del nostro istrione: http://www.guninski.com/
Da CNN(Web) un vecchio articolo (tre mesi) sul tema & sul nostro.
Più recentemente, (due settimane fa) da CNET.com.
Forte, il Georgi. Un vero segugio. Ma perché riesce da solo a scovare bugs che reggimenti di strapagati tecnici (e battaglioni di presunti "Beta testers ufficiali") non 'vedono'? Se fossi io Bill Gates, ora mi comprerei i mondiali di calcio al completo e spedirei tutti i miei responsabili della sicurezza, ingegneri e via dicendo a farsi testare a fondo il fondoschiena dai 'tacchetti' dei cannonieri delle varie squadre.
Nessuno escluso, intendo che ingegneri/cannonieri devono incontrarsi tutti.
Fatto ciò, li manderei definitivamente a zappare i campi. Quello, dovrebbe essere il loro campo... .
Ultima logica mossa, assumerei poi al posto loro il Georgi e gli farei avere il salario complessivo degli 'epurati'. Finché c'è un Georgi in giro, c'è speranza: per fortuna (di Gates e dei suoi utenti) sta ancora dalla parte giusta...

Imparare AppleScript. (Roberto Rota)
Uno dei miei crucci è di non saperne abbastanza di AppleScript, ed allora sono sempre alla caccia di informazioni e siti che ne parlano, meglio se in italiano. Ecco l'ultima scoperta, una Guida Rapida agli AppleScripts di Fabrizio Deledda con tanto di glossario ed esempi. Come è scritto nel sito, le pagine sono a complemento di tre articoli pubblicati da Applicando e usciti nei N.160, 161 e 162 relativi ai mesi di Febbraio, Marzo, Aprile 1999.

 

Sabato, 25 Novembre 2000; ore 18:49

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Hal 9000 (Hal), Knabenkraut (Flora). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Acattatev'illo... (Daniele Volpi)
Siete professionisti della grafica, sempre alla ricerca dell'immagine più adatta per il completamento di un vostro lavoro? E quanto tempo vi costa il trovare l'immagine giusta per le vostre necessità! Allora scaricatevi Image Grabber della Random Eye, arrivato da poco alla versione 2.0. Attraverso questa applicazione vi sarà possibile effettuare ricerche nelle più note librerie di immagini, quali Corbis, Stock Market, Speed Pix e Stokbyte; il programma vi consente anche di definire con precisione i parametri della ricerca e di procedere direttamente all'acquisto del file che avete trovato, con il minimo dei problemi. Addirittura potete testare le varie librerie alla ricerca di quei file utilizzabili liberamente perchè di pubblico dominio! Il programma è anche dotato di appostiti plug-in per utilizzare le immagini che avete trovato, importandoli direttamente nelle applicazioni grafiche più conosciute. Image Grabber costa circa 50$ ed è disponibile presso il sito Web della Random Eye, dove potete trovare anche una versione "Lite" del programma, limitata nelle funzionalità.

Ancora immagini. (Daniele Volpi)
Digital Vision, leader mondiale nel campo della fornitura di immagini digitali di altissima qualità, libere da royalty, ha lanciato due nuovi cataloghi denominati "Voice" e "Folio Four"; "Voice", che è già disponibile dallo scorso Ottobre, contiene la bellezza di 28 CD dedicati ad immagini a tema fortemente artistico. "Folio Four", che dovrebbe essere rilasciato durante il mese di Novembre, si prefigge di mostrare il portfoglio della Digital Vision nel suo pieno splendore, con immagini di grande qualità a pieno schermo. Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito della Digital Vision.

Shapphire Displacer 1. (Daniele Volpi)
Sapphire Innovations ha annunciato il rilascio del suo Shapphire Displacer 1, una notevole collezione di displacement map per PhotoShop 5 e superiori. La collezione contine oltre 200 mappe che possono essere utilizzate per creare effetti, distorsioni e texture. Inoltre le stesse mappe possono essere utilizzate all'interno di After Effects e (sigh!) Paint Shop Pro. Una demo è disponibile presso il sito della Sapphire Innovations.

Xara per MacOS X. (Daniele Volpi)
Xara, il pacchetto 3D per la fascia di mercato entry level, si appresta ad entrare nella numerosa schiera di programmi che andranno a rimpinguare la dotazione di applicazioni per MacOS X. Una versione beta del programma è già disponibile come download gratuito presso il sito del produttore. Il produttore ha anticipato di un probabile programma di aggiornamento a Xara X (non appena il programma sarà rilasciato definitivamente) per i possessori di CorelXara, XaraStudio e di ArtWorks.

Grazie a Dio i colori sono giusti! (Daniele Volpi)
Avete appena comperato uno dei nuovi iMac "Biancaneve" o Graphite e vorreste avere un Hub USB con i colori coordinati? Allora potete ringraziare la vostra buona stella e la velocità della Keyspan, che ha rilasciato un ultima versione dei suoi Hub che già presentano un gamma di colorazioni coordinate con gli ultimi modelli di casa Apple. I dispositivi dell'azienda, poi, possono operare in doppia modalità: alimentati dallo stesso bus USB ed attraverso alimentazione esterna da rete elettrica. Gli Hub sono caratterizzati da una garanzia di ben 5 anni. Per maggiori informazioni potete rivolgervi presso il sito Web del produttore.

Contour ha visto la luce... (Daniele Volpi)
Il costruttore di mouse altamente ergonomici ha appena annunciato il rilascio di un nuovo modello di mouse ottico dedicato alla nostra piattaforma. Il Contour MiniPro USB è un dispositivo a singolo pulsante, che viene fornito di una intera gamma di clip colorate ed intercambiabili per il tasto. L'azienda ha voluto anche sottolineare la grande versatilità del dispositivo, utilizzabile, virtualmente, su qualsiasi superficie. Fra le altre cose il mouse della Contour presenta un secondo pulsante posizionato in maniera tale da consentire all'utente di sfruttare senza fatica la periferica; questo secondo pulsante può essere programmato per realizzare funzioni extra quali scrolling, il doppio click e gestione dei menu contestuali. Bonus extra la dotazione del Pack'n Go, una confezione realizzata espressamente per contenere il mouse ed il cavo durante gli spostamenti, utile in special modo se il dispositivo viene utilizzato con un iBookPowerBook della casa della mela. Per maggiori informazioni potete consultare il sito Web del produttore.

Aggiornato Decode da Code. (Daniele Volpi)
Felt Tip Software ha rilasciato Decode da Code 1.4.2 (12$), un aggiornamento di servizio per l'applicazione di supporto per Macintosh destinata alla decodifica degli allegati alla posta elettronica ed alle news. Decode da Code è in grado di decodificare file MIME Base64 e uuencoded. La versione 1.4 e successive possono funzionare con MacOS X in modo nativo.

Apple conferma il bug nel client per Win 2000. (Daniele Volpi)
MacWindows ha segnalato un problema nel rinominare i file su server AppleShare IP partendo da un client Windows 2000. Apple conferma la presenza del bug e sta lavorando con Microsoft per una soluzione.

Nuova AirStation wireless access point dalla TechWorks. (Daniele Volpi)
MacWindows ha aggiunto la serie di dispositivi AirStation IEEE 802.11b (wireless network access points) della TechWorks alla pagina dei prodotti Network Solutions. Due delle tre unità che fanno parte della linea prevedono un gatewey integrato NAT (Network Address Translation) per la condivisione di un singolo collegamento alla Rete , simile a quello che offre la AirPort Base Station e possono funzionare sia con Mac che con i PC. In breve sono disponibili tre modelli:

Le versioni con Internet gateway sono configurabili via Mac o PC utilizzando un comune browser Web. Bruce Reilly, marketing manager del TechWorks, ha inviato a MacWindows alcune note per la configurazione del dispositivo, che sono state integrate nella pagina Cross-Platform AirPort special report.

Aggiornamento per MacLinkPlus 12.002. (Daniele Volpi)
DataViz ha rilasciato MacLinkPlus 12.002, un update tgratuito che corregge il problema che impedisce il lancio di alcuni file dopo la traduzione ed alcuni altri problemi sui sistemi che utilizzano MacOS 8.1.

Album To Go consente la condivisione di file su Palm. (Daniele Volpi)
Album To Go 1.61 è un programma gratuito che consente la condivisione di fotografie fra due sistemi basati su PalmOS incluso il Visor Handspring, ilPalm IIIC ed il nuovo Handspring Prism a colori. Album To Go v1.61 consente ai dispositivi Palm OS di visualizzare fotografie, portfolio e slide show; il programma rappresenta l'unica soluzione integrataper la condivisione di immagini su PDA. Album To Go può trasmettere e ricevere immagini attraverso IR ha un altro dispositivo basato su PalmOS, scaricate da un Mac oppure da un PC utilizzando il programma 'Album To Go desktop software' o scaricare immagini direttamente da un albun fotografico posto in Rete. Fra le capacità della nuova versione troviamo la possibilità di trasmettere immagini che vanno dalla scala di grigio ai 16 colori. Il programma è perfettamente compatibile con Macintosh ed include il programma da caricare sui nostri desktop per la comunicazione con il dispositivo handeld. Per maggiori informazioni e per scaricare il programma potete fare riferimento al sito Web del produttore.

Nuovi monitor Philips. (Daniele Volpi)
Vorreste dotarvi di un nuovo monitor ma non avete abbastanza spazio sulla vostra scrivania? Quella reale intendo... Allora provate a dare una occhiata ai nuovi monitor della Philips, il 107T21 (17") ed il 109B20 (19"), che ad una prima occhiata potreste scambiare per un 15 ed un 17" rispettivamente. Infatti i due nuovi display sono caratterizzati da contenute dimensioni, minori di almeno il30%rispetto agli altri monitor in commercio oggigiorno. Per farvi una idea provate a pensare che il 107T21 ha una profondità di 419mm, mentre il 109B20 di 448mm! Entrambi i modelli presentano una risoluzione estremamente precisa e sono dotati della tecnologia proprietaria LightFrame, che consenta un incremento della brillantezza e della definizione in qualsiasi punto dello schermo, fatto che rende ideale l'utilizzo di questi monitor per l'elaborazione delle immagini ed il Digital Video. Per maggiori informazioni potete fare riferimento al sito Web del produttore.

Nuovo Snap server dalla Quantum. (Daniele Volpi)
Qualche tempo fa, abbiamo riportato l'annuncio della disponibilita anche per la nostra piattaforma del Quantum Snap Server 2000, un dispositivo che ha ricevuto lusinghieri consensi in tutto il mondo, per la sua affidabilità e semplicità di utilizzo. Ora la quantum ha voluto annunciare il rilascio del nuovo Snap Server 4001, che a quanto dichiarato dalla stessa ditta realizzatrice, rapresenta un modello di file server ancora più affidabile, economico e semplice da usare, sepecialmente se comparato con gli altri sistemi presenti sul mercato oggi. Inoltre sembra che il dispositivo possa venire istallato in pochissimi minuti senza provocare il minimo problema all'interno della rete ospite. Caratterizzato da un design accattivante e di dimensioni contenute, questo file server può essere organizzato comodamente in stack ed è disponibile con capacità di 120 e 240 GB, con il supporto per la condivisione dei file fra piattaforme differenti. Per maggiori informazioni potete fare riferimento al sito del produttore oppure alle pagine dedicate direttemente agli Snap server.

Novità dalla Xircom. (Daniele Volpi)
Possedete un iMac oppure uno dei nuovi PowerMac e vorreste utilizzare le vecchie periferiche dotate di Bus seriale o SCSI. Oppure siete in procinto di cambiare la vostra macchina con un modello più recente ma proprio non vi va di gettare alle ortiche quanto acquistato fino ad ora? Ecco due soluzioni della Xircom che possono fare al caso vostro. La prima è rappresentata dal convertitore PortGear USB/SCSI, un simpatico aggeggio che vi permetterà di collegare alla porta USB del vostro nuovo iMac tutta una serie di apparecchi dotati di presa SCSI. E' necessario caricare una piccola estensione sul vostro sitema per consentire al MacOS di individuare correttamente la nuova interfaccia ed il produttore avverte di utilizzare una delle porte USB principali, piuttosto che quelle presenti sulla tastiera del sistema che non forniscono sufficiente alimentazione. Inoltre non è detto che tutte i dispositivi esistenti siano in grado di utilizzare l'adattatore. Quindi visitate il sito Web del produttore per eventuali incompatibilità.
La seconda soluzione per la connettività delle vecchie periferiche ai nuovi sistemi è il Mac USB Dock, un curioso scatolotto capace di fornire ai vostri Macintosh , oltre che 2 porte USB supplementari, una porta SCSI ed una seriale. Anche in questo caso è necessario utilizzare una estensione fornita dal produttore per il corretto riconoscimento del dispositivo, che deve essere alimentato esternamente e che, purtroppo, non include nella dotazione la presenza di una porta ADB per l'utilizzo delle vecchie tastiere e tavolette grafiche. Entrambi i prodotti richiedono la presenza di MacOS 8.5. Anche in questo caso, a chi fosse interessato, consiglio una visita sul sito del produttore.

Nuovi altoparlanti dalla Logitech. (Daniele Volpi)
Nota soprattutto per i suoi dispositivi di puntamento, la Logitech si è sempre distinta per la cura e la progettazione stilistica che traspare dai suoi prodotti. Non fanno eccezione i componenti del Soundman Speakers, assolutamente indicati per fare bella mostra accanto ai nuovi sistemi della Apple. Nella confezione trovano posto un subwoofer ovale e due satelliti, caretterizzati da un colore "antracite" che non sfigura nemmeno accanto al nuovo iMac "Biancaneve"; con una frequenza di risposta che va da 30Hz sno a 20kHz ed con una potenza totale disponibile di 40W (24+2x8W) il sistema sembra funzionare correttamente in qualsiasi situazione. Interessante la capacità degli speaker di "spegnersi" automaticamente dopo 15 minuti di inattività, per riattivarsi, ancora in modo automatico, quando necessario. Un affidabile ed economica soluzione per chi non può permettersi un sistema di riproduzione più serioso.

Imparare in Rete. (Daniele Volpi)
Imparare attraverso la madre di tutte le reti? Se siete MacUser, si può! Fate un salto presso l'Atomic Learning Library e gustatevi il tutorial dedicato ad iMovie2, oppure provate a seguire gli altri corsi, completamente gratuiti su AppleWorks, DreamWeaver, FinalCut Pro, HyperStudio, iMovie ed Office.

CorelDraw 10 per MacOS X? (Daniele Volpi)
Corel ha confermato l'imminente rilascio di CorelDraw 10 per MacOS X; la software house canadese avrebbe intenzione di rilasciare l'atteso aggiornamento del suo programma per grafica vettoriale non appena la Apple avrà messo a disposizione la versione definitiva del suo nuovo sistema operativo. La nuova versione del pacchetto dovrebbe ereditare il "look&feel" del nuovo ambiente grafico e sarà una vera e propria suite grafica cha riunirà illustrazione vettoriale, creazione di immagini bitmap, paynting, image editing ed anche un modulo destinato all'animazione.Fra le caratteristiche del programma segnaliamo: il supporto per il formato Flash, sviluppato da Macromedia, la possibilità di previw del lavoro svolto in tempo reale, un nuovo Page Sorter che assicurerà una vista d'insieme del progetto e naturalmente numerosi miglioramenti delle funzioni già implementate nelle precedenti versioni dell'applicazione.

Segnalzioni da MacNN. (Daniele Volpi)
Ho recuperato due interessanti informazioni da MacNN:

The multilingual Mac. (Daniele Volpi)
Tom Gewecke ha realizzato una pagina sull'utilizzo delle capacità multilingua dei nostri Mac.

Per chi sta pasticciando con MacOS X. (Daniele Volpi)
Se state giocando con la nuova versione del nostro sistema operativo, ecco due consigli da prendere, come al solito, con le molle

Preferenze in MacOS X.

Siete curiosi di sapere come vengono conservate le preferenze in MacOS X? Allora potete utilizzare il comando "defaults" per dare una occhiata. Per vedere quali programmi sono 'conosciuti' dal sistema digitate sul terminale

defaults domains

Questo produrrà un elenco, non troppo bello a vedersi di tutte le applicazioni per le quali il MacOS X conserva delle preferenze.Per visualizzare le preferenze di una specifica applicazione, potete digitare

defaults read [appname]

dove [appname] è un nome valido di applicazione. Per esempio:

defaults read com.apple.finder

vi mostrerà le preferenze del Finder. E' anche possibile cambiare i valori impostati nelle preferenze con il comando

defaults write...

Ma evitate di falo, almeno fino a quando non sarete ben sicuri di dove state mettendo le mani!

Problemi con un file scaricato dalla rete? Colpa di IE!

Se vi ritrovate ad avere scaricato un package e questo non si comporta come vi aspettate e per ottenerlo avete utilizzato IE sotto MacOS X, controllate che sia esatto il nome del file. Per qualche oscura ragione (una remota eredità di MacOS 9 ), i nomi dei file scaricati risultano troncati al 31mo carattere. Come risultato di questo comportamento i file scaricati possono comportarsi in modo differente da quanto vi aspettate. Per esempio For example, WebGrabber della Epicware, è contenuto nel file "WebGrabber.app.0.4.DP4.gnutar.gz" sul sito del produttore. Dopo averlo scaricato con IE, il download manager mostra il nome del file come "WebGrabber.app.0.4.DP4.gnutar.g". Rinominando il file, con l'aggiunta della "z" mancante il file può essere aperto via OpenUp per la sua espansione. Se non lo si rinomina, nemmeno agendo conFile -> Open attraverso il menu di OpenUp si riesce a scompattare il programma.

Versione multiple di MacOS 9.

Potete trovare un breve articolo presso i forim di MacFixIt che vi spiega come utilizzare l'utility Sistem Disk di MacOS X (che gira sotto MacOS 9) come mezzo per utilizzare più di una cartella di sistema di MacOS 9 nella stessa partizione o disco. per esempio è possibile mantenere un sistema dedicata ai giochi oppure al lavoro sullo stesso disco rigido, demandando il compito di specificare quale sia si System da scegliere all'avvio proprio al System Disk.

LS colorato.

Alcne varianti di UNIX offrono l'opzione color all'interno del comando ls (directory list); MacOS X non lo fa di default. Chen Jake Zhou ha rilasciato una versione del comando ls con l'opzione color disponibile sul proprio sito Web. Il prgramma può essere liberamente scaricato ed istallato su macOS X, quindi è necessario renderlo eseguibile attraverso un sessione con il terminale...

chmod +x ls

...da farsi all'interno della directory dove è stato istallato il nuovo ls. Quindi possiamo controllare il suo autput digitando typing...

./ls --color

...sempre dalla stessa directory. Se la cosa vi piace e volete renderla permanente leggete il resto della spiegazione per le istruzioni dettagliate.

Cambiamenti cosmetici in X.

Se non siet felici delle vostre icone di sistema (cestino, cartelle e così via), date auna occhiata presso Xicons.com, e leggete questo particolare articolo che vi spiega come modificarli. Potete anche controllare questo tutorial sempre su Xicons.com su come modificare le sei icone che vengono visualizzate in cima a ciascuna delle finestre del Finder.

Due programmi per MacOS X. (Daniele Volpi)
Se volete scaricare un paio di programmi per MacOS X:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Venerdì, 24 Novembre 2000; ore 20:49

Aggiornamento mini su Accomazzi.net. (Daniele Volpi)
Aggiornamento al volo per il siti del Luca Nazionale:

Il video digitale: Uno dei motivi principali che distinguono i Mac moderni dai PC è la disponibilità su quasi tutti i modelli di una connessione digitale (la FireWire, che Sony chiama anche iLink), adatta per la gestione del video. Ma la passione per il video dei Mac ha radici antiche, come dimostra questo Clipboard del 1993.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Blue apple (Logos, Apple), Thorn digger (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Il nuovo sito dedicato ai Beatles utilizza QTVR. (Daniele Volpi)
se virecate presso il nuovo sito Web dedicato ai Beatles, potrete notare che si è fatto uso di QuickTime VR per farvi assistere alla registrazione dif "I Want to Hold Your Hand". Sembra che trovare la cosa sia un poco complicato ma... Se possedete il necessario plug-in, recatevi sulla pagina I Want to Hold Your Hand, localizzate il box New Feature (seconda serie di 6 box, quello sotto a sinistra). Cliccateci sopra, e godetevi lo spettacolo. Se possedete anche quello per Shockwave, fate un salto su Paperback Writer ... MacCentral fa notare quanto ironica possa essere la situazione; anni fa si erano avuti screzi legali fra la Apple Records (l'etichetta discografica dei Beatles) e la Apple Computer! 8)

PowerMac G4 a 600 MHz. (Daniele Volpi)
Si dice che Apple annuncerà al MacWorld di San Franciso il prossimo gennaio dei nuovi G4 con processore a 600 MHz. Ma non sarebbe questa l'unica novità, secondo il The Register. Apple infatti adotterebbe le nuove memorie SRAM di tipo Double Rate (DDR) più performanti rispetto a quelle oggi disponibili. Pian pianino queste memorie verrebbero poi adottate da tutta la linea Apple. Non è ancora sicuro se verrà presentato anche un nuovo PowerBook con processore G4, in sostituzione degli attuali con il G3. Motorola intanto cerca di sfornare processori PowerPC con clock sempre più veloci, per non restare indietro rispetto a quanto Intel e AMD stanno proponendo. 

Trackball ottica senza fili da Logitech. (Daniele Volpi)
Logitech ha presentato Cordless TrackMan Fx, la sua trackball ottica senza fili, utilizzabile sia su Pc che Mac. La presenta questo articolo di IT News che dice come abbia un design esclusivo e innovativo ed una sfera di grandi dimensioni che assicura un controllo rapido. La tecnologia ottica Marble adottata dalla trackball Cordless TrackMan FX garantisce precisione e uno scorrimento regolare. Inoltre, grazie all'assenza di parti in movimento, il dispositivo non richiede praticamente alcuna manutenzione. La tecnologia radio digitale utilizzata non richiede una visuale diretta tra il dispositivo e il ricevitore e permette di utilizzare la trackball entro un raggio di 1 metro circa dal computer. Il dispositivo è alimentato da una normale batteria AA che assicura fino a sei mesi di funzionamento. Il ricevitore della trackball Cordless TrackMan FX è collegabile alla porta USB del computer, cosa che ne assicura la compatibilità con PC e sistemi Macintosh equipaggiati con questo tipo di interfaccia. Il dispositivo è fornito con un adattatore PS/2 e una garanzia di cinque anni.

Aggiornamenti da Epson. (Daniele Volpi)
MacNN ha ricevuto una segnalazione da un suo lettore inglese che comunica di un aggiornamento definito Stylus Driver Update che risolve il problema conosciuto dei drive precedenti con Remote Access sotto MacOS 9.04, per cui se si tentava di utilizzare Remote Access dopo avere stampato, il sistema si congelava. Sembra che dopo avere scaricato la patch (3.7MB) il problema sia scomparso, almeno sulla macchina dell utente... Intanto Epson UK ha postato anche i nuovi driver Stylus Color 3000 6.3c e Stylus Color 1520 6.3c, sebbene gli ultimi disponibili presso il sito americano della sono Stylus Color 3000 v5.6dE e Stylus Color 1520 v5.6AE (con gli aggiornamenti Stylus Driver Updater v 1.1AES e Stylus Driver Updater v1.0BES ).

Varie da MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di novità da MacNN:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

 

Venerdì, 24 Novembre 2000; ore 04:11

Nell'aggiornamento di oggi tantissimi contributi dei lettori, come spesso avviene da parecchio tempo a questa parte.
Ve ne sarete certo resi conto, credo: queste pagine evolvono proprio in funzione dei vostri contributi, che via via stanno diventando sempre più vitali e preziosi. Un flusso che mi auguro continui, anzi, che aumenti!
Con i contributi aumentano anche i numeri, nel giro di pochi giorni gli accessi a queste pagine sono passati da meno di 2.000 ad oltre 2.300 al giorno, gli iscritti alla nuova mailing list Mac Support sono oltre 100 in meno di una settimana e in più di 300 gradite ricevere via mail il sommario delle news ad ogni aggiornamento.
Solo l'altro ieri, altro numero record per questo sito, sono state lette oltre 6.000 pagine.
Per me, che considero questo sito come un figlio o quasi, si tratta di una soddisfazione enorme.
Non mancano le cose da fare: Tevac è ancora gestita in modo amatoriale, con metodi che definire "artigianali" è un eufemismo, la grafica non è così ricercata ed alcuni strumenti che potrebbero offrire molto di più ai lettori ancora non possono essere attivati per mancanza di tempo del sottoscritto o di supporto (leggere sponsor). Le uniche risorse in cui si può contare sono le mie ore piccole, l'impagabile lavoro di Daniele e quello di tutti coloro che collaborano più o meno costantemente.
Forse però se Tevac continua a crescere è anche merito di questo suo aspetto "casereccio", per il suo rapporto diretto con voi che leggete e contribuite alla sua crescita, per le sue pagine dalle impostazioni disordinate e dalla grafica discutibile, dove quello che conta maggiormente è il contenuto.
Come sempre, ogni qualvolta che mi stupisco dei risultati di queste pagine, vi ringrazio tutti.
Roberto Rota

Dall'LP al CD (Roberto Rota)
Mi scrive l'amico Roberto Riccò, che saluto e ringrazio, per raccontarmi la sua esperienza nel campo della masterizzazione audio, ovvero come trasferire su CD gli amati titoli in vinile, con la speranza che possa essere d'aiuto ad altri lettori di Tevac:

"Quanti di voi (perlomeno quelli non più giovanissimi come me) hanno in cantina o abbandonati su uno scaffale del tinello, una bella collezione di vecchi LP che da anni non ascoltano più perché sono passati al più comodo Compact Disc e non hanno più il giradischi? Bene, io sono uno di quelli. Recentemente mi sono comprato un masterizzatore e l'idea di trasferire su CD tutti i miei cari Beatles, Rolling Stone e compagnia cantante ha cominciato a frullarmi nel cervello. Ma come fare? Ho cercato qua e là sulla rete, ho letto varie esperienze e, pur non avendo le idee chiarissime, ho iniziato questa piccola avventura che mi ha portato, alla fine, a risultati molto buoni..." (Continua su questa pagina)

Si continua a parlare di Altroconsumo (Roberto Rota)
Ricordate quanto scritto nei giorni scorsi sulla nota rivista? Ecco cosa mi scrive Renzo, che ringrazio:

"Io ho già scritto due volte, per gli articoli da loro scritti. La rivista di novembre l'ho ricevuta ieri, e ti assicuro che appena letto l'articolo, partirà un'altra lettera al direttore.
Renzo"

Ancora su Internet via satellite. (Roberto Rota)
Nelle news dei giorni scorsi un contributo di Diego Meozzi lamentava la mancanza di supporto da parte di NetSystem (Internet via Satellite) verso gli utenti Macintosh, impossibilitati al momento di utilizzare questa tecnologia. In molti hanno accolto l'appello di scrivere a NetSystem per lamentarsi di questa situazione e sensibilizzarli a risolverla, ma pare che l'unico risultato sia la stessa mail "standard", uguale per tutti...

"Nessun commento, hanno fatto un copia/incolla, abbasso Netsystem.
Renzo"

"Vorrei solo aggiungere che in Germania il servizio via satellite è disponibile sia per PC che per Mac. La Strato AG http://www.strato.de/skydsl/index.html da un paio di mesi offre tutto il necessario per collegarsi con un Mac via satellite ad internet. Il tutto funziona con una scheda inserita nello slot PCI.
Il kit specifico per il Mac si può comprare online http://www.strato.de/skydsl/f_bestellung.html.
Questa si che è una azienda SERIA! Il sito è disponibile anche in italiano ed altre lingue ma le informazioni non sono aggiornate (unica pecca). Non può quindi esservi un problema di periferiche o driver. Basterebbe che la Netsystem si procurasse il kit per il Mac...
Sulla FAQ molto ben fatta ho letto anche che per l'anno prossimo sarà disponibile un skyDSL USB Box. Ciò permetterà di collegarsi anche con un iMac o iBook!!!
e a questo punto mi girano ancora di più...
A presto, Leonardo Perrone."

"Ho inviato una mail a Netsystem chiedendo spiegazioni in merito alla possibilità di usufruire dei loro servizi con un sistema Macintosh e sollecitando la creazione di un driver USB, mi hanno rifilato la risposta standard che riporto: (znip)
Apprezzo il fatto che mi abbiano risposto ed anche velocemente ma, secondo me, non sono tanto preoccupati di rendere il satmodem compatibile con il Mac.
Ciao, Marco Da Villa"

[Press Releases] L'Impresa in Internet: Miti, Leggende, e Cose Vere
Il CRATOS insieme all'Associazione Industriali di Piacenza, con la collaborazione di Com-E, organizza il 1° Dicembre 2000 la IV edizione del Workshop "L'Impresa in Internet: Miti, Leggende, e Cose Vere".
Per maggiori informazioni, visitare le pagine dedicate al workshop sul sito web http://cratos.pc.unicatt.it/workshop2000
Il Workshop è un'occasione di dibattito tra quanti in Italia osservano l'evoluzione delle attività di e-business e ne hanno a cuore la crescita e la diffusione nel nostro Paese. Seguendo uno schema collaudato, l'incontro prevede una giornata di lavoro su alcuni temi di discussione cui non solo gli esperti del settore ma tutti gli individui e le aziende interessati saranno chiamati a partecipare attivamente.
Come partecipare al workshop.
Il costo d'iscrizione è di £ 250.000 + IVA, è prevista una riduzione del 50% per gli Associati all'Associazione degli Industriali di Piacenza, l'ingresso è gratuito per tutti gli studenti. Il pagamento dovrà essere effettuato tramite la scheda di adesione scaricabile sul sito:
http://cratos.pc.unicatt.it/workshop2000, dove trovate anche maggiori informazioni.

NoPay (Roberto Rota)
Maurizio, che ringrazio, mi aggiorna sulla situazione di NoPay:

Il problema riscontrato sul sito di nopay esiste effettivamente, anche se c'è da dire che il programma da scaricare è del tutto inutile e la connessione può essere fatta ugualmente settando Remote Access!!(in questo modo si evita anche di vedere i loro banners pubblicitari) La cosa più scandalosa è che il servizio non funziona, o meglio uno riesce a collegarsi dopo un numero estenuante di prove!! Un saluto
Maurizio Gasperini

PrefsOverload 2.5 disponibile. (Roberto Rota)
Mi scrive Angelo Scicolone del sito Zik, e volentieri pubblico:

"Salve a tutti,
continuano gli aggiornamenti dei miei programmi: oggi ho rilasciato la versione 2.5 (per adesso solo in inglese) di PrefsOverload. Potete scaricarla da questo indirizzo: http://www.ilmac.net/zik/software/prefsoverload-it.html
Ma gli aggiornamenti non finiranno qui, infatti entro una o due settimane vedrà la luce un altro aggiornamento molto importante.
Angelo Scicolone"

Da Salerno con furore: FOSOF. (Roberto Rota)
Dal 24 al 26 novembre si svolge a Salerno, presso il Centro Sociale di Via Cantarella, un salone informatico alternativo pieno zeppo di Mac. Non ha le dimensioni dello SMAU ma se per caso vi trovate da quelle parti potrebbe essere un diversivo interessante.
Molti gli espositori, parecchi dei quali si occupano di Mac.
Si tratta della 9a edizione del FOSOF, salone del software. Interessante anche la pagina web.

Natale si avvicina... (Tiziano Dal Farra)
è già tempo di doni e allora: http://store.yahoo.com/redlightrunner/index.html
Volete finalmente un acquario decente?? Eccolo!!

Ancora tante novità su LeoSpace. (Roberto Rota)
Giochi, giochi ed ancora giochi per passare ore piacevoli con il Mac. è quanto trovate sullepagine di LeoSpace, curate come al solito da Leonardo Perrone, a sua volta coaudiuvato dallo zampino dell'onnipresente PowerVolpino.
Nei prossimi giorni è prevista anche una piccola sorpresa su LeoSpace, ma per non rovinarvela non vi anticipo nulla, godetevi intanto le novità:

Apple sostiene le elezioni in Florida. (Tiziano Dal Farra)
Apple sostiene le elezioni in borsa, nel senso che sotto sotto, c'è traccia di Apple...

Problemi di spazio con i G4? (Tiziano Dal Farra)
Due gadget per i G4. Imperdibili... la strana coppia.
G-Riser va bene per passare l'aspirapolvere se sta sul pavimento... Se invece è sulla scrivania, sotto ci stanno gli Zip e/o i dischi esterni. --G-Rack costa $ 19.95 mentre G-Riser $24.95.

Il brutto vizio di non supportare il Mac... (Roberto Rota)
Un altro caso di discriminazione. Me lo manda Alex Di Gangi, che ringrazio, e riguarda Monrif:

Carissimi, vi scrivo per segnalarvi un'altra, l'ennesima, situazione di mancato supporto di alcune piattaforme...
Ricevo stamani da Monrif.net (http://www.monrif.net) una mail che vi accludo qui di seguito:

Clicca su MyGames e scatta in pole position per vincere al videogioco Grand Prix!
In palio buoni benzina: ogni settimana il primo classificato ne vincerà per 1 milione.
Gioca e vinci con "Monrif.net Gran Prix" il videogioco che ti "benzina"!
Clicca subito qui: http://mygames.monrif.net/grandprix/

Bene, decido di provare a partecipare; vado sul sito, entro sulla pagina con username e password e... senza alcuna sorpresa (ormai ci ho fatto il callo anch'io), questo è quello che mi trovo davanti:

DOWNLOAD
Ora che hai passato la procedura di configurazione, puoi scaricare il file in formato ZIP. È un archivio compresso che contiene tutti i files di installazione e per essere aperto è necessario avere Winzip installato sul proprio computer.
Attenzione, GRAND PRIX MONRIFNET e Winzip funzionano soltanto con personal computers compatibili IBM, tentare di installare il gioco su macchine Macintosh non produrrà alcun risultato.

Eppure su Monrif.net solo l'anno scorso c'era un 'simpatico' concorso con cui si potevano vincere degli iMac!! E ora non si capisce bene perché l'utenza Mac debba essere esclusa... cos'è, solo perché ho un Mac non ho diritto a concorrere ai premi in palio??? Prima te lo regalano e poi ti tarpano? ma che logica sarebbe, quella di darsi la zappa sui piedi?
Ecco, volevo solo dirvelo. Saluti affezionati
Alex Di Gangi"

[Press Releases] RealCADD 2.100
Ricevo da Eric Pousse l'annuncio del rilascio di RealCADD 2.100. La nuova versione è disponibile per Mac e Win ed aggiunge due nuovi strumenti, il lasso e la "manina" per spostare gli oggetti, oltre ad altre implementazioni.
è stata migliorata la compatibilità in lettura dei file DXF.
Trovate maggiori informazioni alla pagina http://www.adx-online.com/realcadd/realcadd.htm

[Press Releases] Nuove presentazioni Macromedia
Pico informa delle nuove date del road show Macromedia dove potrai scoprire tutte le novità dei prodotti Macromedia, oltre a poter incontrare lo staff Pico.

La partecipazione alle presentazioni è gratuita.
Data la limitata disponibilità dei posti, per partecipare agli eventi è indispensabile registrarsi.
Per maggiori informazioni e per l'iscrizione collegati a http://www.macromedia.com/it/events

Assunzione alla Microsoft (Roberto Rota)
Questa simpatica storiella me la manda l'amico Alessandro Dosi, "compagno di sventure" nella mia "avventura all'interno di Microsoft" che mi sta ossessionando in questi giorni. Spero vi farà sorridere, e se volete scherzare con i vostri amici, mandategliela via e-mail!
C'è una logica terrible in tutto ciò...

"Assunzione alla Microsoft
Un disoccupato sta cercando lavoro come uomo delle pulizie alla Microsoft.
L'addetto del dipartimento del personale gli fa fare un test (scopare il pavimento), poi lo intervista e alla fine gli dice: "Sei assunto, dammi il tuo indirizzo di e-mail, così ti mando un modulo da riempire insieme al luogo e la data in cui ti dovrai presentare per iniziare."
L'uomo, sbigottito, risponde che non ha il computer, ne tantomeno la posta elettronica.
Il tipo gli risponde che se non ha un indirizzo e-mail significa che virtualmente non esiste e quindi non gli possono dare il lavoro.

L'uomo esce, disperato, senza sapere cosa fare e con solo 10 $ in tasca.
Decide allora di andare al supermercato e comprare una cassa di 10 chili di pomodori.
Vendendo porta a porta i pomodori in meno di due ore riesce a raddoppiare il capitale, e ripetendo l'operazione altre 3 volte si ritrova con 160$. A quel punto realizza che può sopravvivere in quella maniera, parte ogni mattina più presto di casa e rientra sempre più tardi la sera, e ogni giorno raddoppia o triplica il capitale.

In poco tempo si compra un carretto, poi un camion e in un batter d'occhio si ritrova con una piccola flotta di veicoli per le consegne.
Nel giro di 5 anni il tipo è il proprietario di una delle più grandi catene di negozi di alimentari degli Stati Uniti. Allora pensa al futuro e decide di stipulare una polizza sulla vita per lui e la sua famiglia.

Contatta un assicuratore, sceglie un piano previdenziale e quando alla fine della discussione l'assicuratore gli chiede l'indirizzo e-mail per mandargli la proposta, lui risponde che non ha il computer ne l'e-mail.
"Curioso - osserva l'assicuratore - avete costruito un impero e non avete una e-mail. Immaginate cosa sareste se aveste avuto un computer!!!"
L'uomo riflette e risponde: "Sarei l'uomo delle pulizie della Microsoft!"

  • Morale n: 1: Internet non ti risolve la vita;
  • Morale n: 2: Se vuoi essere assunto alla Microsoft, cerca di avere una e-mail;
  • Morale n: 3: Anche se non hai una e-mail ma lavori tanto puoi diventare miliardario.
  • Morale n: 4: Se hai ricevuto questa storia via e-mail hai più possibilità di diventare uomo delle pulizie che miliardario."

Giovedì, 23 Novembre 2000; ore 21:12

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: G3 scene (Logos, Apple), Trinity Alps 14 (Waterscapes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Nuova alpha di REALbasic puntualizza il supporto a Carbon. (Daniele Volpi)
REALbasic 3.0a13 è ora disponibile presso REAL Software. Questa nuova release del noto ambiente di sviluppo per Mac e Windows (purtroppo...) presenta la possibilità di utilizzare AppleScript con i build dialog, così da rendere automatica la compilazione dei nostri progetti. L'Alpha 13 ripulisce diverse parti del codice Carbon, migliora la visualizzazione di diversi controlli nella IDE ed include un algoritmo per la distruzione degli oggetti enormemente potenziato. REAL Software ha iniziato la pulizia del database. Inoltre è stato migliorato Window.drawinto. Ora Now REALbasic ha la possibilità di passare comandi alla shell di NT ed interpretarne i risultati.

ADS inizia la distribuzione delle WebCam Pyro 1394. (Daniele Volpi)
Volete acquistare una Webcam tma i modelli USB disponibili non vi hanno soddisfatto? Date una occhiata alla nuova offerta della ADS Technologies. La Compagnia ha inserito nella sua linea PYRO, di prodotti compatibili con il bus FireWire, la WebCam PYRO 1394, una vera videocamera basata su FireWire. Secondo quanto dichiarato da to ADS, la PYRO 1394 è in grado di catturare immagini 640x480, a 30 frames al secondo. Il dispositivo utilizza un sistema ottico Sony CCD ed è compatibile con lo standard 1394a e le camera spec 2.0; la WebCapm è naturalmente compatibile con Mac e Windows. ADS Technologies che la PYRO 1394 presenta una risoluzione effettiva in pixel di 330K e non utilizza compressione. In boundle con la WebCam PYRO 1394 troverete:

Il dispositivo sarà disponibile direttamente presso la ADS Technologies ed i rivenditori al prezzo di circa 150$.

Disponibile i drive 3dfx MacVoodoo 1.1.2. (Daniele Volpi)
3dfx Interactive ha aggiornato i propri driver MacVoodoo per le schede Voodoo3, Voodoo4 and Voodoo5. I nuovi driver possono essere scaricati direttamente dal sito Web 3dfxGamers.com [1.35 MB]. 3dfx Interactive ha rilasciato versioni specificatamente sviluppate per la nostra piattaforma delle schede grafiche Voodoo4 4500 e Voodoo5 5500 PCI, equipaggiati con il processore grafico VSA-100. I drive destinati a questa schede possono essere utilizzati anche sui modelli Voodoo3 che che hanno avuto la Flash ROM aggiornata per operare sui Mac (3dfx non vende, ne supporta una versione specifica per Mac della scheda Voodoo3). Secondo quanto dichiarato dalla 3dfx Interactive, sono stati fatti i cambiamenti che seguono nei drive Mac Voodoo 1.1.2:

Il pannello di controllo MacTools istallato da questi driver può anche venire utilizzato per istallare automaticamente i prossimi aggiornamenti, scaricandoli dai server della 3dfx. Il pannello è disponibile, sempre presso il sito della 3dfx, come download singolo.

QuickMovie per MacOS X. (Daniele Volpi)
Chaotic Software ha aggiornato il suo QuickMovie alla versione 1.2 [397 KB]. QuickMovie è uno shareware (20$) capace di creare filmati in formato QuickTime da una serie di immagini. QuickMovie supporta praticamente qualsiasi formato supportato da QuickTime 3.0 e superiore, inclusi JPEG, GIF, Photoshop, PICT e molti altri. La versione 1.2 è stata carbonizzata per funzionare in modo nativo in MacOS X. La finestra principale è ridimensionabile. I tecnici della Chaotic hanno migliorato grandemente l'aspetto e la facilità d'uso della lista Image File. Ora è possibile visualizzare qualsiasi tipo di documento supportato da QuickTime nella Viewer Window. QuickMovie 1.2 aggiunge la possibilità di aprire filmati all'interno della Viewer Window dentro l'applicazione. Con il doppio click su di una immagine della lista si ottiene l'apertura di una finestra di preview della stessa. Nell'ultima versione sono state aggiunte anche le opzioni "Added Scale Images Proportionally" e "Added Center Images In Movie". La finestra QuickMovie consente di controllare tutti gli aspetti dei filmati che sono utilizzati. E' possibile aggiungere file e cambiare le opzioni di output. QuickMovie richiede QuickTime 3.0 o superiore. Potete scaricare la nuova versione 1.2 dal sito Web della Chaotic Software [397 KB].

Switcheroo per le icone del MacOS X. (Daniele Volpi)
Vi piacerebbe cambiare le icone della barra degli strumenti nellefinestre del Finder di MacOS X? Ora, utilizzando Switcheroo! per Mac OS X realizzato dalla Xicons.com potrete farlo, utilizzando fra le altre cose una comoda interfaccia grafica. E' possibile scaricare Switcheroo! direttamente dal sito web della compagnia.

Aggiornato software Mac-only per l'automazione casalinga. (Daniele Volpi)
Sand Hill Engineering ha rilasciato la versione 3.2.3 di "Xtension", il suo programma Mac-only per l'automazione casalinga. Sfruttando le possibilità fornite dal protocollo X-10, la nuova versione del programma supporta ora la LynX-Port, insieme ai controlli standard X-10. Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito Web della Sand Hill.

Segnalazioni da MacNN. (Daniele Volpi)
ho trovato alcune segnalazioni interessanti su MacNN:  

FoldersSynchronizer 1.9.6.(Daniele Volpi)
Softobe ha aggiornato la sua utility per il Mac, FoldersSynchronizer. La nuova versione, 1.9.6, può essere scaricata direttamente dal sito Web della compagnia [943 KB]. Il programma può essere utilizzato per realizzare il backup o per sincronizzare qualsiasi cartella o volume montato su di un sistema MacOS. Il programma presenta caratteristiche quali la possibilità di cancellare i fila dopo la copia, il loro filtraggio, sincronizzazioni multiple e backup da liste predefinite, supporto per AppleScript ed altro. La versione 1.9.6 incorpora anche:

FoldersSynchronizer 1.9.6 è compatibile con il System 7 e superiore e viene distribuito come shareware a 20$.

Corel rilascia la beta di Painter 6.1
Corel Corp. vi invita a prendere visione delle caratteristiche nuove e migliorate all'interno di Corel Painter 6.1. Da adesso gli utenti del programma destinato ai graphic designers e dagli artisti possono scaricare una versione beta dell'ultimo update. Previsto per la fine dell'anno, l'upgdate gratuito per l'attuale versione 6 includerà un gran numero di nuove caratteristiche, miglioramenti e correzioni. Vi consiglio di visitare il sito del produttore per maggiori informazioni sulle novità presentate dalla beta. Inoltre, il prossimo aggiornamento a Painter 7 sarà compatibile con MacOS X e verrà rilasciato non appena sarà disponibile la nuova versione del nostro sistema operativo, probabilmente a breve distanza dalla major release dell'altro prodotto di punta per il mondo Mac, realizzato da Corel, quel CorelDraw 10, atteso da molto tempo (si parla anche di una nuova versione di Bryce, la 5.0, nativa per X e disponibile all'inizio del prossimo anno).

Dai Forum di Macnn. (Daniele Volpi)
Ho secelto per voi dai forum di MacNN:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Giovedì, 23 Novembre 2000; ore 02:06

Chiedo venia, questa volta devo saltare l'aggiornamento per alcuni imprevisti che mi hanno complicato la serata.
Mi dispiace per tutti i contributi che mi avete mandato, tantissimi (!!), e che avrei pubblicato molto volentieri oggi, ma mi vedo invece costretto mio malgrado a rimandare all'aggiornamento di domani. Non me ne volgiate, anzi, continuate ad inviarmi le vostre segnalazioni ed i vostri commenti!!
Non vi lascio comunque a mani vuote, il "nostro" PowerVolpino ieri sera ha pubblicato una serie di notizie che non mancheranno di suscitare la vostra curiosità.
Appuntamento quindi a domani mattina per una edizione ricca di contributi, i vostri!
Roberto Rota

Mercoledì, 23 Novembre 2000; ore 21:55  

In Edicola. (Daniele Volpi)
Inter.net 63 - Dicembre 2000 - www.interpuntonet.it
La rivista non parla della nostra piattaforma ma, questo mese, presenta due interessanti articoli:

MacUser UK - Vol.16 n.23 - 10 Novembre 2000 - www.macuser.co.uk
Nuovo numero per il quindicinale Inglese dedicato alla nostra piattaforma. Se leggere la lingua della perfida Albione non vi spaventa, ci sono due cosine in questo numero che certamente vi potranno interessare:

E poi le prove di BBEdit 6.0, Nisus Writer 6.0, Photoshop 6.0, Funnel Web Enterprise, la stampante Canon BJC-55, i filtri della Flaming Pears Flood, Lunar Cell&SuperBldePro.

Inoltre, sono diversi i tutorial presentati in questo numero:

E, naturalmente, le solite rubriche ed interventi.

Macworld Italia - Dicembre 2000 - www.macworld.it
Bello. Veramente bello. Ora la rivista mi piace. Potete acquistare il numero di Dicembre ad occhi chiusi, una pubblicazione finalmente ricca, capace di soddisfare anche i palati più difficili o quasi. Da sottolineare, fra le molte cose:

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Chicken Run (Animation), Under the sea 2 (Waterscapes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Consigli da un amico. (Daniele Volpi)
Nuove da Daniele d'Andreti, che mi consiglia alcuni siti interessanti:

Ciao,
Questo é nuovo (almeno per me)

http://www.macmerc.com/downloads.html

Questo invece é rinnovato (consiglio launchings come sezione):

http://www.etherbrian.com/

Qualcosa di simpatico:

http://www.macnologist.com/mahoo/

Ciao,un Daniele tracker...

Stampante Ink Jet portatile dalla Canon. (Daniele Volpi)
Per un lungo periodo gli utenti della mela sono rimasti sprovvisti di una valida alternativa nel campo delle stampanti portatili. Ora, grazie alle offerte della Canon, i possessori di PowerBook ed iBook possono contare su alcuni interessanti dispositivi quali la BJC-85, rilasciata all'inizio dell'anno, e questa relativamente nuova BJC-55. Molto simile alla precedente la stampante è dotata di una batteria agli ioni di litio che, a quanto affermato dalla stessa Canon, dovrebbe assicurare una autonomia di almeno 100 pagine stampate. Fornita di un alimentatore universale (una manna per i guerrieri della strada) e di dimensiano abbastanza contenute (302x112,5x50mmm e 900gr di peso) la BJC-55 può sfruttare il collegamento ai nostri Mac attraverso una interfaccia USB oppure via infrarosso. E' possibile utilizzare due tipi di cartucce, una per il nero ed una per la stampa a colori; è anche disponibile una cartridge per la stampa a sei colori ed un modulo opzionale che trasforma il sistema in un piccolo scanner. Naturalmente la qualità del dispositivo non è paragonabile a quella delle stampanti da tavolo più conosciute, sebbene realizzi perfettamente il compito per il quale è stata progettata e cioè assicurare la possibilità di stampare a che è costretto a tenersi sempre in movimento. Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito del produttore.

Nasce AppleScript Central. (Daniele Volpi)
E' operativo AppleScript Central, un nuovo sito Web che offre AppleScript gratuiti da utilizzarsi con i client Outlook Express ed Entourage della Microsoft. Il Webmaster del sito, Erik Barzeski, ha dichiarato che ASC è in grado di offrire più di 100 AppleScript gratuite che possono essere utilizzate con queste applicazioni. Il nuovo sito è dotato di un Motore di ricerca, di un'area definita "Top 10 Downloads", contatori dei download, un'area dedicata alle informazioni ed alle FAQ e molto ancora. AppleScript Central è un sito collegato a Sound Set Central, che offre ben più di 500 set di suoni sempre per Outlook Express ed Entourage.

GRASS cresce per MacOS X. (Daniele Volpi)
Jeshua Lacock, cartografo e possessore di Sierra Maps e 3D Topo Maps, ha dichiarato di avere compilato con successo il suo GIS (Geographical Information System) open-source denominato GRASS 5.0 (beta 8) per il funzionamento sulla beta pubblica di MacOS X. GRASS, che viene sviluppato da oltre 18 anni, è un "Geographic Resources Analysis Support System" e viene utilizzato per la gestione dei dati, image processing, produzione di grafici, modellazione spaziale e la visualizzazione di diversi tipi di dati. Scritto originariamente dall'esercito degli Stati uniti (e più precisamente dal U.S. Army Construction Engineering Research Laboratories (USA-CERL), una parte del US Army Corp of Engineers) come uno strumento per la gestione del territorio e la pianificazione ambientale per i militari, GRASS si è evoluto in una utility con una grande quantità di applicazioni in molte aree della ricerca scientifica. lo utilizzano organismi accademici e commerciali in tutto il mondo, come ad esempio da molte agenzie governative americane quali NASA, NOAA, USDA, il National Park Service, l'U.S. Census Bureau, USGS e da molte compagnie che si occupano di ricerche ambientali. Per maggiori informazioni e per scaricare i binari del programma potete recarvipresso la GRASS home page.

Pianificata una preview tecnica per Opera versione Mac. (Daniele Volpi)
La versione Mac del browser Web Opera sta gradualmente diventando una realtà. Secondo quanto si legge sul sito Web del programma, la prima versione pubblica di Opera per Macintosh sarà una preview per gli sviluppatori ed i tecnici, seguita da una beta pubblica vera e propria. Gli sviluppatori hanno affermato che il browser, posizionato come alternativa a Netscape ed Internet Explorer, presenterà una interfaccia molto simile a quella del Mac, avrà limitate richieste di memoria, sarà veloce e sicuro (crittazione a 128-bit). In questo momento viene testato per le versioni del MacOS che vanno dal System 7.5.3 sino al Mac OS 9. Opera per Macintosh sarà compatibile con HTML 3.2 e 4.0 , le estensioni CSS 1 e 2, supporterà HTTP 1.0 e 1.1; il programma potrà visualizzare GIF, PNG e JPEG, avrà il supporto per XML e WAP. Opera supporterà anche JavaScript, l'FTP browsing, i proxy server, l'asynchronous DNS, il trasferimento dei file, i plug-in (già testati quelli per Flash e QuickTime), lo zooming e l'autenticazione HTTP. Rimane ancora da implementare il supporto per la stampa, Java, l'upload dei file, Applescript, la vista a pieno schermo, SSL & TLS e la gestione dei cookie handling. L'interfaccia da tastiera non è ancora completa ed alcune preferenze sono da sviluppare. Le icone della barra delle applicazioni non sono configurabili e non è ancora possibile visualizzare il sorgente delle pagine. Manca anche la possibilità di visualizzare le pagine locali e tutta la gestione dei bookmark. Non appena sarà stata completata la prima versione, una seconda dedicata alle macchine più vecchie (pre-PowerPC che utilizzano MacOS 7.5 e 7.6) verrà realizzata. La versione per Mac OS X è momentaneamente sospesa.

Una simpatica esperienza. (Daniele Volpi)
In questi giorni sto cercando un valido sostituto per il mio Applevision 1710 che da qualche tempo ha deciso di comportarsi in modo molto strano. Probabilmente non si tratta di un problema di scheda (e quindi mortale, visti i costi dei pezzi di ricambio) ma soltanto della necessità di rivedere numerose saldature; il problema sta nel dotarsi di un valido sostituto, per poi affidare il malato alle amorevoli cure di chi è in grado di fare una diagnosi migliore della mia. Mi sono così trovato a chiedere informazioni anche presso il numero verde della LG Electronics Italia S.p.A. e vi debbo dire che l'eperienza, per quel poco che può valere, è stata positiva. Il numero verde (800-250709) ha risposto con sufficiente sollecitudine e dopo un breve navigazione, attraverso i vari menu che la voce sintetica al telefono mi proponeva, ho potuto parlare con la gentilissima operatrice Manuela che ha interpellato in breve un tecnico, per poi confermarmi (come già avevo letto in calce al loro catalogo) che, si, i monitor non hanno problemi a lavorare con i nostri Mac, ma che, nel caso sia necessario accoppiare il dispositivo ad un modello datato, è necessario specificarlo all'atto dell'acquisto per ricevere, compreso nella confezione, l'apposito adattatore. Non conosco le reali capacità dei monitor della LG e non so quanto possa funzionare l'accoppiata di questi dispositivi con le nostre macchine: ma se la qualità ed il servizio tecnico dell'azienda sono allo stesso livello del servizio dato dal numero verde, la cosa non può che rendere felici gli utenti Mac nel nostro paese.

Come Volevasi Dimostrare, ovvero il primo Stalker! (Daniele Volpi)
Quasi a farlo apposta, ecco che il Volpino aveva ragione. Nel numero di Dicembre di Macworld (non siete andati ancora a comprarlo? E cosa ci fate ancora davanti a questo monitor?) viene data notizia che il Flat Scan USB 19200 della Trust possiede anche i driver per la nostra piattaforma e naturalmente il distributore (Aashima Italia, http://wwwtrust.com/) si guarda ben dal segnalarlo sulla confezione del prodotto... Grazie alla redazione di MW italia e congratulazioni per avere fatto questa scoperta!

L'aggiornamento ad Illustrator migliora velocità e stabilità. (Daniele Volpi)
Adobe ha rilasciato un update che porta Illustrator 9.0 alla versione 9.0.1 [27.1 MB]. Le modifiche in Illustrator 9.0.1, secondo quanto rilasciato da Adobe, includono: una performance migliorata, una più veloce selezione degli strumenti e delle attività nel modo Outline, ottimizzazione interna per trarre vantaggio dal Velocity Engine dei Macintosh G4, più veloce esportazione dei file nel formato SVG. Inoltre l'utilizzo del disco di swap è stato reso minimo. L'aggiornamento migliora l'integrità dei file e risolve il problema del 'window shade'. Fra le numerose altre migliorie si ha la corretta visualizzazione e stampa del simbolo dell'Euro. Illustrator 9.0.1 presenta anche una migliorata stabilità. Ora aprendo i file non vengono più generati falsi errori che avvertivano di una scarsa quantità di memoria disponibile. Il plug-in Sangam2Mapper non congela più il sistema quando viene lanciato. I settaggi della 'iMode rasterization' appaiono ora nella finestra di dialogo 'Save for Web'. Per maggiori info potete consultare il file PDF che accompagna l'aggiornamento.

iListen arriva alla versione definitiva.(Daniele Volpi)
Il Macworld di San Francisco è proticamente dietro l'angolo, come l'arrivo della versione definitiva di iListen 1.0, secondo quanto annunciato dai ragazzi presso MacSpeech, gli specialisti nel riconoscimento vocale che stanno lavorando alla realizzazione di una linea di prodotti per il solo Machintosh. Il CD con la versione definitiva di iListen si trova ad un passo dalla produzione in serie. Si pensa che la presentazione definitiva del prodotto si svolgerà durante i lavori del Macworld Expo del prossimo Gennaio. Intanto potete scaricare la versione iListen PR3 direttamente dal sito della MacSpeech; il programma richiede un Power Mac con un processore 604/220Mhz o superiore, 96 MB di Ram o superiori e MacOS 9 o superiore.

Ancora Til da mamma Apple. (Daniele Volpi)
Qui di seguito una diverse vecchie glorie aggiornate di recente preso la Tech Info Library. All'interno di queste Til potete trovare ancora utilissime informazioni per risolvere i vostri problemi:

Ed una Til più recente che può essere utile a chi di voi possiede un Apple Studio Display!

Apple Studio Display LCD (ADC): Randomly Goes to Sleep, Wakes From Sleep - l'articolo #58736 fa presente che un piccolo numero di Apple Studio Displays può accendersi, andare in sleep oppure uscirne, autonomamente. Si tratta di una situazione comunque diversa da quella che andava ad interessare il G4 Cube. La Til suggerisce alcune soluzioni.

Tips of the Week. (Daniele Volpi)
Aggiornato il MacFixIt Tips of the Week ! Innanzitutto con i consigli per l'aggiornamento Palm 3.5 Upgrade e poi con consigli su come spostare il cestino sul Desktop in MacOS X.

In ordine sparso da MacNN. (Daniele Volpi)
alcune interessanti segnalazioni da MacNN:

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Xicons.com peresenta un nuovo set di icone per MacOS X chiamato "Agrapha System."

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

L'angolo del Volpino... VersionTracker: J'accuse! (Daniele Volpi)
Non mi è piaciuto quanto ho letto un paio di giorni nella risposta di VersionTracker all'amico Antonino Ficarra. E' certo che il sito ha tutti diritti di fare ciò che più gli aggrada, e quindi di rifiutare versione localizzate dei programmi che inserisce nel proprio database. Gli "avvocati del diavolo" che mi stanno leggendo si mettano pure il cuore in pace. Non ho intenzione di lanciarmi in una filippica contro il comportamento del sito! Certo VersionTracker, in tutte le sue incarnazioni è una meta obbligata per gli utenti del computer della mela iItaliani. Ma forse è meglio dire che il sito è un punto di riferimento per tutti gli utenti Mac. Per questo mi brucia parecchio il fatto che non esiste la possibilità di indicizzare la totalità delle applicazioni realizzate in tutto il mondo, soltanto perchè non sviluppate in lingua inglese.

Ci sarebbe da dire che i contatori del sito non si curano molto di verificare la provenienza dei visitatori ed incrementano il loro valore, con molta onestà, per chiunque, qualsiasi lingua esso utilizzi...

Preferisco invece consigliare, agli sviluppatori ed a coloro che mantengono siti dedicati al Macintosh nel nostro paese, di lavorare in maniera più stretta e coerente, per fornire ai prodotti validi, nati in Italia per gli utenti Italiani, il giusto peso che meritano. Almeno sino a quando non si potrà avere una VersionTracker che non si curi della lingua con cui vengono realizzati...

Bao!


Mercoledì, 22 Novembre 2000; ore 03:26

Continua la mia piccola saga Microsoft.
Ieri mattina, come da una decina di giorni a questa parte mi succede spesso, mi trovavo in mezzo ad una dozzina di professionisti delle reti basate su Windows. Come sempre ho "sfoderato" l'iBook, per controllare appunti e fare mente locale su un paio di cose, e come sempre sono iniziate le battute di vario genere.
In netta minoranza mi sono ben adeguato, sono stato al gioco ed è nata la solita schermaglia semi-seria, fino a che non ho lanciato VirtualPC che a sua volta ha fatto partire Windows NT 4 Workstation. La perplessità di alcuni l'ha fatto passare inizialmente per un salvaschermo o qualche gioco strano, ma il vedermi collegare al server di rete e fare le normali operazioni che si fanno con un Windows NT ha fatto cambiare l'espressione di più d'uno, da scherzosa a incuriosita, se non perplessa.
Mi è stato obiettato anche che si trattava di NT Workstation e non di NT Server, più facile quindi anche per un emulatore, ed allora è stato un attimo iniziare l'installazione ex-novo di NT Server sul riluttante iBook.
In meno di un'ora NT Server si è affacciato sulla rete, ed il dominio "Caramellone" è apparso subito utilizzabile dai PC in rete, con tutti i servizi Windows e TCP attivi.
Le prestazioni di VirtualPC sull'iBook lo facevano sembrare un Pentium 133 o poco più, ma era utilizzabilissimo in modo decisamente onorevole.
Credo che qualcuno dei presenti, nonostante l'atmosfera ironica non si fosse placata, se ne sia andato con qualche pensiero in più, e pure con qualche considerazione diversa sul mondo Macintosh.
Ecco, per la cronaca, la testimonianza di un NT Server che si avvia su in iBook ed il menu di amministrazione del server
A parte il folclore della cosa, che sicuramente non ha nulla di speciale per noi utenti Mac che siamo "purtroppo" abituati a dover ricorrere all'emulazione di qualche sistema operativo Microsoft, tutta questa storia mi serve per portarvi per mano in una dimensione informatica che mi sta molto a cuore, e chi si occupa di reti molto probabilmente potrà capirmi.
L'informatica non è un mondo chiuso, rientra in un contesto comunicativo molto più ampio che combatte giornalmente per eliminare le barricate degli standard proprietari, o peggio ancora gli "standard poco compatibili" (tragico controsenso eh?), che impediscono di fatto il dialogo tra sistemi diversi...
(Continua su Mac SOS Forum)
Roberto Rota

Ancora su Windows NT. (Roberto Rota)
Renzo dalla vicina Svizzera, che ringrazio, mi scrive in merito ad alcune "incomprensioni" tra Mac OS X e Windows NT:

"Prendo lo spunto sulla tua testata su Windows NT, perché ieri sera dopo una giornata di prove con MAC OS X, grazie ad Akko, posso definitivamente abbandonare il "X" sul lavoro.
Da noi il lavoro amministrativo viene svolto su dei Mac e abbiamo una rete mista, ma i dischi in cui viene salvato e la posta (Lotus Notes) sono su NT. Con MAC OS X non posso montare i dischi NT sulla scrivania!
Se il nostro direttore l'hanno prossimo aveva intenzione di cambiarli con dei nuovi MAC, con questo penso che deciderà per dei bei picccì.
Renzo"

Caro Renzo, non mi è mai successo di dover montare sulla scrivania di X le icone dei dischi di Windows NT. Sebbene lo abbia usato anche nella stessa situazione di rete, la scrivania "sgombra" da dischi e cestino di X se devo essere sincero mi affascina moltissimo. Nelle scrivanie vere, quelle con quattro gambe, il cestino è sotto, non si vede, ed i raccoglitori sono nei cassetti, sempre sotto, coperti dal piano di lavoro, la scrivania appunto. Non so se mi sono spiegato, ma in questo modo la scrivania di un computer diventa un luogo produttivo e non un "appoggia scartoffie", e quando queste ultime non servono le si rimette al loro posto, nei cassetti, anche se da li non si sono mai mosse se noi abbiamo l'accortezza di portare sulla scrivania solo degli alias, o collegamenti che dir si voglia.
L'assenza di dischi e cestino inoltre mi libera dalla tentazione di ordinare le cose sulla scrivania, di allinearle come "OS comanda", e per un disordinato come me è una vera pacchia, il caos dove si trova tutto in un attimo.
Ma per tornare al lato tecnico della tua mail, bisogna che ci ricordiamo sempre che X è una beta, e che magari con la versione definitiva questo particolare verrà risolto, per la gioia degli amanti delle scrivanie con tutte le cosine al loro posto...
Roberto Rota

Pizzata Globale Totale, il momento si avvicina! (Roberto Rota)
Stefano Stefani del Magic Apple Club (MAC) mi ricorda che per i Mac-lovers di Bologna e dintorni "Venerdì 24 Novembre ci sarà la PGT (Pizzata Globale Totale) organizzata per festeggiare il secondo compleanno del POC (PowerBook Owners Club)
L'appuntamento per tutti gli iscritti e' dalle 19 alle 20 da Melavoglio in via Olindo Guerrini 6 a Bologna.
Dopo la pizza si tornerà nei locali di Melavoglio per collegarsi tramite la loro linea ADSL con le WebCam sparse in tutte le altre città che hanno aderito all'iniziativa.
Per darci modo di prenotare la pizzeria per un numero abbastanza corretto di persone preghiamo coloro che si sono già iscritti di non fare niente - se mi confermano la loro iscrizione - oppure di mandare un messaggio nel caso avessero dei problemi.
Mancano pochi giorni ma chi vuole iscriversi ora può ancora farlo!

Satellite negato agli utenti Mac (Roberto Rota)
Diego Meozzi ha scritto a Roberto Rota una mail che ho provveduto a "soffiargli da sotto il naso" perché l'argomento è abbastanza incazzoso, come al solito quando per motivi diversi con un Mac non è possibile effettuare operazioni che con altri computer si effettuano invece tranquillamente!
Si parla di satellite, quindi Internet a velocità da brivido e soprattutto per chi non ha a disposizione nelle vicinanze linee telefoniche decenti, come ISDN o ADSL.
Ma il satellite noi maniaci della mela non lo possiamo utilizzare, e perché? Perché mancano i driver!! Incredibile...
Ed allora vi invito caldamente a farvi sentire in tanti dai fornitori italiani dell'Internet satellitare, perché come dice giustamente Diego realizzare un driver per Macintosh costa di sicuro un'inezia rispetto quanto questi di NetSystem spendono per sponsorizzare 'Il grande fratello" e per tutta la pubblicità che si vede in televisione!
Mi raccomando scrivetegli, in tanti, e fategli capire che Internet via satellite interessa anche a noi, e che comunque non ci piace molto essere esclusi da qualcosa per un po' di pigrizia...
L'indirizzo e-mail a cui scrivere lo trovate nel contributo di Diego Meozzi, che ringrazio:

"Ciao Roberto, da qualche tempo - assieme a numerosi altri utenti Mac - ho notato che e' in corso una sorta di discriminazione tra cittadini digitali di serie A e di serie B. Mi spiego: l'accesso a Internet tramite linee ADSL o a fibre ottiche e' attualmente proposto da una miriade di operatori diversi. La particolarità dell'offerta e' che tutti i maggiori centri urbani sono ormai coperti, mentre chi abita in provincia - vale a dire alla "periferia dell'impero" - e' attualmente tagliato fuori in modo totale.
L'unica alternativa per avere un collegamento ad alta velocità al di fuori dei principali capoluoghi potrebbe essere la connessione satellitare, dato che sul mercato esistono alcuni provider che consentono di collegare un ricevitore SAT al computer via UBS o tramite schede PCI. Il problema e' che attualmente pare non esistano driver software per poter utilizzare queste interfacce USB/schede PCI sui nostri Mac.
La NetSystem.com, nota per la sua sponsorizzazione - sicuramente miliardaria - alla trasmissione "Il grande fratello" e per la massiccia campagna pubblicitaria su quotidiani e TV, ha risposto così ad una richiesta precisa sulla disponibilità di soluzioni per ambiente Apple Macintosh:
Gentile Signore, La ringraziamo per il Suo interesse.
I Sat Modem distributi da Netsystem, non sono compatibili con i sistemi Macintosh. Al momento nessuno dei fornitori di apparati DVB per Internet fornisce i necessari driver per le versioni USB del prodotto. Sarà nostra cura informare i clienti se tali soluzioni verranno rese disponibili.
Cordiali Saluti
Netsystem.com

A mio avviso ritengo che la Netsystem.com abbia senza dubbio le risorse finanziarie per stipendiare un paio di programmatori software e realizzare così dei driver USB e PCI per Mac. Non resta quindi che fare sentire la nostra voce all'indirizzo info@netsystem.com e richiedere con la maggiore determinazione possibile la creazione di questi benedetti driver software per Mac. Che ne pensi?
A presto e buon lavoro, Diego Meozzi
Applicando"

Rewind di Power On disponibile. (Roberto Rota)
E' già apparsa su queste pagine la segnalazione di questa utility, ma ve la voglio segnalare perché sulla carta potrebbe rivelarsi molto interessante. Realizzata da Power On Software, Rewind permette di riportare il vostro Mac in una situazione precedente, che voi potete decidere, esattamente come si trattasse di riavvolgere una videocassetta.
Costa 100$ ma immaginatevi la scena: state lavorando con il vostro Mac quando il crash del sistema vi manda tutti in palla, rovinandovi magari qualche documento importantissimo. Con Rewind dovrebbe essere possibile riportare il Mac nelle stesse condizioni in cui era pochi minuti prima dell'incidente, come se nulla fosse successo.
Intrigante, non è vero?

I monitor Lacie e i PowerMac G4. (Roberto Rota)
Una nota di Apple informa che i nuovi PowerMac G4 e i monitor LaCie della serie Electron Blue soffrono di un piccolo problema, che per altro ho potuto riscontrare personalmente. In pratica all'accensione del G4 a volte il monitor non rileva il segnale e rimane spento, problema a cui si rimedia in un attimo spegnendo e riaccendendo il monitor stesso, senza fare nulla al G4 che nel frattempo si è avviato regolarmente anche se voi non lo vedete.
Il problema riguarda il driver della scheda video ed Apple è già al lavoro per porvi rimedio, perciò non allarmatevi ed armatevi di un po' di pazienza se possede uno di questi monitor o siete intenzionati a comprarlo, e soprattutto non rinunciate per questo all'acquisto o non iniziate nessun iter per la riparazione o che altro.
Questo difetto, che scomparirà a breve co il rilascio della nuova versione dei driver della scheda video, non compromette per nulla le prestazioni e le funzionalità dei (a mio avviso ottimi) monitor Lacie e tantomeno quelle dei G4.

Illustrator 9.0.1 (Roberto Rota)
Aggiornamento per la nota applicazione di Adobe, che ora migliora le sue prestazioni specialmente se utilizzato su PowerMac G4, grazie alle caratteristiche di Velocity Engine. L'aggiornamento inoltre implementa nuovi formati di esportazione, ed altre ritocchi, oltre ai bug-fix di rito. Attenzione però: Adobe Illustrator 9.0.1 (oltre 27 MB di aggiornamento) è disponibile, per il momento, solo per la versione inglese!

AppleShare IP e Windows 2000. (Roberto Rota)
MacWindows riporta un curioso problema che affliggerebbe i client Windows 2000 se, in un server AppleShare IP, questi tentano di rinominare dei file. Sempre su MacWindows, viene riportato che Apple ha ammesso il problema e che sta lavorando assieme a Microsoft per risolverlo.

LeoSpace news (Roberto Rota)
Su LeoSpace , curato da Leonardo Perrone, come al solito parecchie novità per divertirsi con il proprio Macintosh:

Informazione più corretta. (Roberto Rota)
Altroconsumo è, nelle intenzioni, una rivista dalla parte dei consumatori, ma non per questo sembra essere particolarmente informata. Se ne è accorto Carlo Barolo, che ringrazio per avermi fatto partecipe, che non si è perso d'animo ed ha scritto una lettera molto esaudente.
Carlo ha inviato anche a me la sua "Lettera alla rivista Altroconsumo", nel caso potesse interessare altri lettori, ed io volentieri la pubblico.
Andate a questa pagina se volete leggere "Lettera alla rivista Altroconsumo" di Carlo Barolo.

Immagini per tutti i gusti. (Roberto Rota)
Avete voglia di dieci minuti di relax e avete solo il computer per distrarvi? Andate allora a farvi due risate nel sito proposto da Thomas di La Spezia, che ringrazio:

"Ti invio questo url di immagini veramente azzeccate ...da notare la parte dedicata al Mac e "Computer Bluescreens, Errors and Alternate Screens" che tratta di errori + o - inventati su Winzozz...
http://www.attrition.org/gallery/
saluti
Thomas G.
La Spezia"

Ancora NoPay (Roberto Rota)
Gianni Pino Mortari ritorna sull'argomento NoPay e sulle promesse mai concretizzate di permettere anche agli utenti Mac di accedere ai loro servizi:

"Sono appena passato dal sito di nopay.it. Hanno elaborato una nuova versione del software per i collegamenti gratuiti (2 ore al giorno) alla rete ma, contrariamente a quanto promesso nelle loro FAQ e in messaggi a me inviati, funziona solo per Windows di ogni tipo e non per MAcOS... anzi ora si dice nelle FAQ che e' così e non si fa più menzione di una successiva versione anche per MacOS. E' come Voispring....
Gianni Piano Mortari"

Aggiornamento Software, si continua... (Roberto Rota)
Mi scrive nuovamente Rocco Stilo, che ringrazio, per mettermi al corrente sulle sue vicissitudini con l'aggiornamento del pannello di controllo "Aggiornamento Software" :

"Salve, ora sono le 23,15 e ho appena riprovato a riaggiornare Aggiornamento Software con... Aggiornamento Software! Stavolta il programma risponde che non vi sono aggiornamenti disponibili. Evidentemente, qualche capoccione alla Apple si è accorto che qualcosa non andava, e per il momento ha tolto il file di aggiornamento dai loro server. Attendiamo fiduciosi...
Rocco"

Per la cronaca, al momento di scrivere queste news, ho provato a lanciare il pannello di controllo Aggiornamento Software e la nuova versione 1.2 in italiano risultava disponibile. L'ho scaricata e installata regolarmente, tutto in modo automatico e trasparente grazie al pannello di controllo stesso che si occupa di verificare che non ci siano aggiornamenti disponibili per il software di sistema che stiamo utilizzando.
Roberto Rota

 

Mercoledì, 22 Novembre 2000; ore 03:26

Ancora su Windows NT. (Roberto Rota)
Renzo dalla vicina Svizzera, che ringrazio, mi scrive in merito ad alcune "incomprensioni" tra Mac OS X e Windows NT:

"Prendo lo spunto sulla tua testata su Windows NT, perché ieri sera dopo una giornata di prove con MAC OS X, grazie ad Akko, posso definitivamente abbandonare il "X" sul lavoro.
Da noi il lavoro amministrativo viene svolto su dei Mac e abbiamo una rete mista, ma i dischi in cui viene salvato e la posta (Lotus Notes) sono su NT. Con MAC OS X non posso montare i dischi NT sulla scrivania!
Se il nostro direttore l'hanno prossimo aveva intenzione di cambiarli con dei nuovi MAC, con questo penso che deciderà per dei bei picccì.
Renzo"

Caro Renzo, non mi è mai successo di dover montare sulla scrivania di X le icone dei dischi di Windows NT. Sebbene lo abbia usato anche nella stessa situazione di rete, la scrivania "sgombra" da dischi e cestino di X se devo essere sincero mi affascina moltissimo. Nelle scrivanie vere, quelle con quattro gambe, il cestino è sotto, non si vede, ed i raccoglitori sono nei cassetti, sempre sotto, coperti dal piano di lavoro, la scrivania appunto. Non so se mi sono spiegato, ma in questo modo la scrivania di un computer diventa un luogo produttivo e non un "appoggia scartoffie", e quando queste ultime non servono le si rimette al loro posto, nei cassetti, anche se da li non si sono mai mosse se noi abbiamo l'accortezza di portare sulla scrivania solo degli alias, o collegamenti che dir si voglia.
L'assenza di dischi e cestino inoltre mi libera dalla tentazione di ordinare le cose sulla scrivania, di allinearle come "OS comanda", e per un disordinato come me è una vera pacchia, il caos dove si trova tutto in un attimo.
Ma per tornare al lato tecnico della tua mail, bisogna che ci ricordiamo sempre che X è una beta, e che magari con la versione definitiva questo particolare verrà risolto, per la gioia degli amanti delle scrivanie con tutte le cosine al loro posto...
Roberto Rota

Pizzata Globale Totale, il momento si avvicina! (Roberto Rota)
Stefano Stefani del Magic Apple Club (MAC) mi ricorda che per i Mac-lovers di Bologna e dintorni "Venerdì 24 Novembre ci sarà la PGT (Pizzata Globale Totale) organizzata per festeggiare il secondo compleanno del POC (PowerBook Owners Club)
L'appuntamento per tutti gli iscritti e' dalle 19 alle 20 da Melavoglio in via Olindo Guerrini 6 a Bologna.
Dopo la pizza si tornerà nei locali di Melavoglio per collegarsi tramite la loro linea ADSL con le WebCam sparse in tutte le altre città che hanno aderito all'iniziativa.
Per darci modo di prenotare la pizzeria per un numero abbastanza corretto di persone preghiamo coloro che si sono già iscritti di non fare niente - se mi confermano la loro iscrizione - oppure di mandare un messaggio nel caso avessero dei problemi.
Mancano pochi giorni ma chi vuole iscriversi ora può ancora farlo!

Satellite negato agli utenti Mac (Roberto Rota)
Diego Meozzi ha scritto a Roberto Rota una mail che ho provveduto a "soffiargli da sotto il naso" perché l'argomento è abbastanza incazzoso, come al solito quando per motivi diversi con un Mac non è possibile effettuare operazioni che con altri computer si effettuano invece tranquillamente!
Si parla di satellite, quindi Internet a velocità da brivido e soprattutto per chi non ha a disposizione nelle vicinanze linee telefoniche decenti, come ISDN o ADSL.
Ma il satellite noi maniaci della mela non lo possiamo utilizzare, e perché? Perché mancano i driver!! Incredibile...
Ed allora vi invito caldamente a farvi sentire in tanti dai fornitori italiani dell'Internet satellitare, perché come dice giustamente Diego realizzare un driver per Macintosh costa di sicuro un'inezia rispetto quanto questi di NetSystem spendono per sponsorizzare 'Il grande fratello" e per tutta la pubblicità che si vede in televisione!
Mi raccomando scrivetegli, in tanti, e fategli capire che Internet via satellite interessa anche a noi, e che comunque non ci piace molto essere esclusi da qualcosa per un po' di pigrizia...
L'indirizzo e-mail a cui scrivere lo trovate nel contributo di Diego Meozzi, che ringrazio:

"Ciao Roberto, da qualche tempo - assieme a numerosi altri utenti Mac - ho notato che e' in corso una sorta di discriminazione tra cittadini digitali di serie A e di serie B. Mi spiego: l'accesso a Internet tramite linee ADSL o a fibre ottiche e' attualmente proposto da una miriade di operatori diversi. La particolarità dell'offerta e' che tutti i maggiori centri urbani sono ormai coperti, mentre chi abita in provincia - vale a dire alla "periferia dell'impero" - e' attualmente tagliato fuori in modo totale.
L'unica alternativa per avere un collegamento ad alta velocità al di fuori dei principali capoluoghi potrebbe essere la connessione satellitare, dato che sul mercato esistono alcuni provider che consentono di collegare un ricevitore SAT al computer via UBS o tramite schede PCI. Il problema e' che attualmente pare non esistano driver software per poter utilizzare queste interfacce USB/schede PCI sui nostri Mac.
La NetSystem.com, nota per la sua sponsorizzazione - sicuramente miliardaria - alla trasmissione "Il grande fratello" e per la massiccia campagna pubblicitaria su quotidiani e TV, ha risposto così ad una richiesta precisa sulla disponibilità di soluzioni per ambiente Apple Macintosh:
Gentile Signore, La ringraziamo per il Suo interesse.
I Sat Modem distributi da Netsystem, non sono compatibili con i sistemi Macintosh. Al momento nessuno dei fornitori di apparati DVB per Internet fornisce i necessari driver per le versioni USB del prodotto. Sarà nostra cura informare i clienti se tali soluzioni verranno rese disponibili.
Cordiali Saluti
Netsystem.com

A mio avviso ritengo che la Netsystem.com abbia senza dubbio le risorse finanziarie per stipendiare un paio di programmatori software e realizzare così dei driver USB e PCI per Mac. Non resta quindi che fare sentire la nostra voce all'indirizzo info@netsystem.com e richiedere con la maggiore determinazione possibile la creazione di questi benedetti driver software per Mac. Che ne pensi?
A presto e buon lavoro, Diego Meozzi
Applicando"

Rewind di Power On disponibile. (Roberto Rota)
E' già apparsa su queste pagine la segnalazione di questa utility, ma ve la voglio segnalare perché sulla carta potrebbe rivelarsi molto interessante. Realizzata da Power On Software, Rewind permette di riportare il vostro Mac in una situazione precedente, che voi potete decidere, esattamente come si trattasse di riavvolgere una videocassetta.
Costa 100$ ma immaginatevi la scena: state lavorando con il vostro Mac quando il crash del sistema vi manda tutti in palla, rovinandovi magari qualche documento importantissimo. Con Rewind dovrebbe essere possibile riportare il Mac nelle stesse condizioni in cui era pochi minuti prima dell'incidente, come se nulla fosse successo.
Intrigante, non è vero?

I monitor Lacie e i PowerMac G4. (Roberto Rota)
Una nota di Apple informa che i nuovi PowerMac G4 e i monitor LaCie della serie Electron Blue soffrono di un piccolo problema, che per altro ho potuto riscontrare personalmente. In pratica all'accensione del G4 a volte il monitor non rileva il segnale e rimane spento, problema a cui si rimedia in un attimo spegnendo e riaccendendo il monitor stesso, senza fare nulla al G4 che nel frattempo si è avviato regolarmente anche se voi non lo vedete.
Il problema riguarda il driver della scheda video ed Apple è già al lavoro per porvi rimedio, perciò non allarmatevi ed armatevi di un po' di pazienza se possede uno di questi monitor o siete intenzionati a comprarlo, e soprattutto non rinunciate per questo all'acquisto o non iniziate nessun iter per la riparazione o che altro.
Questo difetto, che scomparirà a breve co il rilascio della nuova versione dei driver della scheda video, non compromette per nulla le prestazioni e le funzionalità dei (a mio avviso ottimi) monitor Lacie e tantomeno quelle dei G4.

Illustrator 9.0.1 (Roberto Rota)
Aggiornamento per la nota applicazione di Adobe, che ora migliora le sue prestazioni specialmente se utilizzato su PowerMac G4, grazie alle caratteristiche di Velocity Engine. L'aggiornamento inoltre implementa nuovi formati di esportazione, ed altre ritocchi, oltre ai bug-fix di rito. Attenzione però: Adobe Illustrator 9.0.1 (oltre 27 MB di aggiornamento) è disponibile, per il momento, solo per la versione inglese!

AppleShare IP e Windows 2000. (Roberto Rota)
MacWindows riporta un curioso problema che affliggerebbe i client Windows 2000 se, in un server AppleShare IP, questi tentano di rinominare dei file. Sempre su MacWindows, viene riportato che Apple ha ammesso il problema e che sta lavorando assieme a Microsoft per risolverlo.

LeoSpace news (Roberto Rota)
Su LeoSpace , curato da Leonardo Perrone, come al solito parecchie novità per divertirsi con il proprio Macintosh:

Informazione più corretta. (Roberto Rota)
Altroconsumo è, nelle intenzioni, una rivista dalla parte dei consumatori, ma non per questo sembra essere particolarmente informata. Se ne è accorto Carlo Barolo, che ringrazio per avermi fatto partecipe, che non si è perso d'animo ed ha scritto una lettera molto esaudente.
Carlo ha inviato anche a me la sua "Lettera alla rivista Altroconsumo", nel caso potesse interessare altri lettori, ed io volentieri la pubblico.
Andate a questa pagina se volete leggere "Lettera alla rivista Altroconsumo" di Carlo Barolo.

Immagini per tutti i gusti. (Roberto Rota)
Avete voglia di dieci minuti di relax e avete solo il computer per distrarvi? Andate allora a farvi due risate nel sito proposto da Thomas di La Spezia, che ringrazio:

"Ti invio questo url di immagini veramente azzeccate ...da notare la parte dedicata al Mac e "Computer Bluescreens, Errors and Alternate Screens" che tratta di errori + o - inventati su Winzozz...
http://www.attrition.org/gallery/
saluti
Thomas G.
La Spezia"

Ancora NoPay (Roberto Rota)
Gianni Pino Mortari ritorna sull'argomento NoPay e sulle promesse mai concretizzate di permettere anche agli utenti Mac di accedere ai loro servizi:

"Sono appena passato dal sito di nopay.it. Hanno elaborato una nuova versione del software per i collegamenti gratuiti (2 ore al giorno) alla rete ma, contrariamente a quanto promesso nelle loro FAQ e in messaggi a me inviati, funziona solo per Windows di ogni tipo e non per MAcOS... anzi ora si dice nelle FAQ che e' così e non si fa più menzione di una successiva versione anche per MacOS. E' come Voispring....
Gianni Piano Mortari"

Martedì, 21 Novembre 2000; ore 21:55

Un pensiero dal Volpino. (Daniele Volpi)
Spesso capita di vedere sulle riviste di informatica, oppure nelle vetrine dei negozi specializzati, programmi e materiale, progettato specificatamente per il sistema operativo dominante. A nulla serve cercare conforto leggendo le note stampigliate sulla confezione. Il più delle volte non riportano altro che una laconica teoria di richieste hardware e software per il corretto funzionamento di ciò che è stato infilato nella scatola.
Eppure è capitato spesso di scoprire che un gioco presentava un CD ibrido con le versioni Mac e Windows nella stessa scatola e che un dispositivo hardware, sebbene la confezione non riportasse l'esistenza di software per la nostra piattaforma, avesse disponibili sul sito del produttore i driver per il suo utilizzo su Macintosh...
ALLORA LO FANNO APPOSTA!
Quindi, vi vorrei arruolare tutti come Stalker.
"E che' sso sti' stalkerr" direte voi...

Significa "Inseguitori".
Vi voglio tutti inseguitori.

Vi sarà capitato certo di essere invitati presso amici ad ammirare l'ultimo gadget tecnologico, naturalmente "Windows Only". Oppure di ritrovarvi in un grande magazzino, dove un commesso mostra ad un cliente compiaciuto una bellissima scheda grafica il cui costruttore, al solo vedere un Mac si fa venire il cimurro...

Bene. A questo punto, se il sacro fuoco della passione per la mela non più iridata vi sostiene ancora, datevi da fare e rompete le scatole a questi infedeli perchè possiate controllare se nella scatola esiste una documentazione e/o una serie di driver per i nostri sistemi. Segnatevi l'indirizzo Web e di posta elettronica del produttore ed inviate una lettere cortese, ma ferma, con la richiesta di supporto per il Mac (anche e sopratutto a produttori italiani, mi raccomando!); quindi inviate in copia la lettera anche a noi.
La stessa procedura per l'eventuale risposta del produttore.
In questo modo anche Tevac potra dire la sua, sostenendo i nostri/vostri diritti presso il poco accorto che di Mac non ne vuole proprio sentir parlare.
I vostri contributi saranno immediatamente pubblicati presso questa home e quindi passati a Zio Pino, che provvederà a catalogarli per le generazioni future in modo che tutti possano fruirne.

Male che vada, dal produttore recalcitrante possiamo spedire Zio Pino in persona, con la minaccia di lasciarglielo per un periodo indefinito, come ospite. I tapini capitolerebbero subito dopo averlo visto rincorrere le segretarie per tutti gli uffici... 8p

Gli indirizzi sono quello di Tevac e quello del PowerVolpino.
Aspetto fiducioso...

Bao!

In Edicola. (Daniele Volpi)
Macworld USA - November 2000 - www.macworld.com

Con il numero della rivista, questo mese come assaggio speciale, potrete trovare oltre che il solito CD (dignitoso, se debbo essere sincero, ma non di più) un elegante booklet tratto da "MacOS 9: The Missing Manual" di David Pogue (O'Reilly & Associates Edit.).

Per il resto, potrete trovare nella rivista:

E, naturalmente, numerosi tutorial e prove dai laboratori della rivista.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Audrey Hepburn (Portraits), Robocop (Movies). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Victor Navone - Alien Song. (Daniele Volpi)
Questo artista ha realizzato un divertente filmato sulle note di "I Will Survive", dove un alieno verde, monocolo e tritattile (un occhio e tre dita per mano), danza nella più tipica atmosfera da "Febbre del Sabato sera". L'opera ha richiesto 250 ore di lavoro su di un G3/333 con una tavoletta grafica ArtZ ADB della Wacom, utilizzando After Effects della Adobe ed Hash's Animation Master. se vi interessa potete dare una occhiata al sito Web dello stesso Navone.

Un Forum di Macworld USA su MacOSX. (Daniele Volpi)
La nota rivista americana ha voluto aprire un forum apposito, dedicato ai beta tester di X; se state provando la beta del nuovo sistema operativo e volete scambiare le vostre idee con altri beta tester (in Inglese) potete recarvi su questo forum e lasciare i vostri contributi. E su http://www.macworld.com/subject/macosx/ potrete trovare le ultime novità sul nuovo sistema operativo.

CodeWarrior for Java 6.0. (Daniele Volpi)
Metrowerks ha annunciato il nuovo CodeWarrior for Java 6.0, una versione del suo IDE (integrated development environment) per la realizzazione di applicazioni scritte in Pure Java. fra le nuove caratteristiche del programma abbiamo l'inclusione del PointBase database, che offre agli sviluppatori il più piccolo 'Java database foot print' disponibile. Metrowerks ha anche annunciato il supporto di CodeWarrior per la PersonalJava Platform realizzata da Sun, ed una partnership con Sun per il rilascio di strumenti di sviluppo per la piattaforma Java Card. CodeWarrior for Java 6.0 verrà distribuito alla fine del mese e costerà 400$.

SmoothType 2.2.2 migliora la visualizzazione del testo bold. (Daniele Volpi)
Greg Landweber, l'autote di veri e propri must del mondo shareware su Mac come Kaleidoscope, Power Windows, Greg's Browser , ha aggiornato un'altra delle sue applicazioni, SmoothType, che raggiunge la versione 2.2.2. SmoothType è un pannello di controllo shareware (20$) che consente un controllo sulla precisione dei font, in stile MacOS X, sui sistemi che utilizzano il MacOS dal System 7 al più recente 9.x. SmoothType opera correttamente anche all'interno dell'ambiente Classic in MacOS X,secondo quanto affermato dall'autore. SmoothType radoppia effettivamente la risoluzione del testo sulloschermo sfocando i contorni dei font bitmap on varie tonalità di grigio attraverso una tecnica denominata "anti-aliasing". Sebbene Apple abbia introdotto, anche se in forma limitata una tecnica simile a partire dal MacOS 8.5, SmoothType offre una maggiore flessibilità ed un algoritmo più potente, simile a quello utilizzato nei file PDF di Acrobat della Adobe, che produceun risultato migliore. La versione 2.2.2 di Smooth Type [104 KB], disponibile sul sito del suo creatore, migliora la visualizzazione del testo bold che utilizza font che non hanno una variante di questo tipo e corregge i problemi nel ridisegno del testo in alcuni programmi quali Adobe PageMaker, Equation Editor e MathType.

iMovie2/DV. (Daniele Volpi)
Se siete interessati a trovare informazioni su iMovie2 e più in generale su materiare inerente al Digital Video tenete a mente questi indirizzi:

http://www.macworld.com/2000/11/howto/imovie2.html

http://www.apple.com/imovie/freestuff

http://www.codeccentral.com

http://www.icanstream.com

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Compatibilità dei DVD-RAM su PowerBook Source. (Daniele Volpi)
PowerBook Source ha pubblicato alcune note sulla compatibilità dei DVD-RAM nei modelli di PowerBook 1999 e 200.

Fetch 4.0 per MacOS X. (Daniele Volpi)
Dartmouth ha rilasciato una nuove versione del client per l'FTP Fetch 4.0 destinata alla beta pubblica di MacOS X.

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Xicons.com ha rilasciato Adobe Pro Collection 2001 e Fork Converter, un set di applicazioni drag&drop utili per accedere al data fork di un file, oltre che metodi avanzati per editare le icone.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

La FTC punta il dito sui negozi on line che non rispettano i tempi di consegna di Raffaella Scalisi - La Federal Trade Commission lancia un monito ai venditori on line perché non facciano false promesse di rapide consegne durante il periodo natalizio.

 

Martedì, 21 Novembre 2000; ore 03:18  

In questi giorni, per una lunga storia che non vi sto a raccontare, ho molto a che fare con il mondo Windows legato alle reti, ed in particolare con Windows NT Server, tanto che sono riuscito ad installare Windows NT 4.0 Workstation sul mio iBook. Da non credere eh? Invece...
Il Rota è impazzito, sento già i vostri commenti...
No, è che chi lavora nelle reti Mac trovarsi di fronte a dei server NT è sempre più facile, quasi la norma, perciò informarsi è d'obbligo.
Parlando però con chi di Windows se ne intende, ovvero chi ci lavora professionalmente da anni e chi lo insegna, scopro una strategia che non avevo mai notato o forse semplicemente mai considerato.
Da sempre critichiamo le reti NT perché non standard (vabbé che nemmeno AppleShare per certi aspetti non scherza), che hanno costretto sistemisti ed operatori ad adeguarsi a dei formati e moduli comunicativi che in altri sistemi non esistono, ma intanto Windows NT conquistava la fetta prevalente del mercato delle reti. Dopo quasi dieci anni, quando il dominio Microsoft si è consolidato, viene rilasciato Windows 2000 Server che ha abolito tutte quelle parti non compatibili con gli standard riconosciuti, tanto da lasciare il famigerato WINS presente solo per la compatibilità con i sistemi precedenti. Windows 2000 Server si basa su TCP/IP, e i suoi servizi più importanti sono il DHCP, il DNS (dinamico, una vera bellezza nulla da dire) e tutti gli altri servizi legati a questo tipologia di rete nata su Unix e che ritroviamo ogni giorno su Internet. WINS, come già detto, e' rimasto come "accessorio" per garantire una compatibilità all'indietro con gli altri sistemi Windows, ed il Network Browser, spina nel fianco della rete Microsoft, è stato praticamente eliminato.
Perché tornare sui propri passi, dopo aver lavorato appositamente per distanziarsi dai concorrenti, tanto da creare a volte dei seri problemi di comunicabilità?
Ma è semplice, perché ormai il predominio è raggiunto, nessuno in una grande rete (e per grandi reti non intendo i 10 computer che condividono una stampante, non sono i numeri che interessano a Microsoft) si sognerebbe di cambiare strada e dover ricominciare tutto da capo, quindi l'essere standard non presenta più nessun problema.
Tanto vale, a questo punto, diventare un sistema aperto. Geniale, no? Quasi diabolico.
Non finisce qui...
Roberto Rota

MacOS 9.1 pronto? (Roberto Rota)
Dalla Sicilia con simpatia, Antonio Pappalardo di MacArt mi scrive per segnalarmi un articolo interessante su quello che dovrebbe essere il prossimo aggiornamento Apple prima di X, che sembrerebbe molto imminente:

"Un lettore che desidera restare anonimo ha mandato le sue impressioni su una versione ancora non definitiva: "Salve è già da alcuni giorni che uso la versione f9c2 del Mac OS 9.1 e devo dire che nonostante non sia ancora definitiva risulta già più stabile della versione 9.04.....
continua su MacArt ;-)"

Nuovi convegni AATG (Roberto Rota)
Pico, segnala tre importanti seminari relativi ai seguenti argomenti:

Gli eventi saranno in collegamento diretto in videoconferenza a Trento e Genova.
Inoltre il 6 dicembre a Mestre, il 17 gennaio a Bologna ed il 24 gennaio a Torino seguirà la conferenza dal tema "Acrobat l'evoluzione continua, dalla teoria alla pratica"
Per informazioni e iscrizioni inviare una email a aatg@aatg.it, oppure un fax al 0522/511061

La barriera dei MHz (Roberto Rota)
Jessica Tomati mi scrive per informarmi di un nuovo articolo riguardante i problemi della "barriera dei MHz" sui processori utilizzati dai Macintosh. L'articolo lo trovate su questa pagina di MacinEurope.

ilMAC.net: Le novità. (Roberto Rota)
Mi scrivono gli amici de ilMac.net per segnalare le loro nuove iniziative e volentieri pubblico:

"Questa settimana su ilMac.net troverete solamente due articoli, vista la vicinanza dei due aggiornamenti, comunque vi segnaliamo il nostro articolo sulle prime impressioni ricavate dal utilizzo di MacOS X beta e la nostra recensione del gioco Diablo II.
Come software vogliamo suggerirvi IconCleaner 1.0, una piccola applicazione freeware (gratuita) che si occupa di eliminare tutte le icone personalizzate all'interno di una cartella preselezionata del nostro amico Zik.
Da scaricare a questo indirizzo: http://www.ilmac.net/zik/software/iconcleaner-it.html
ilTeam de ilMac.net"

Che fatica segnalare i propri lavori in italiano. (Roberto Rota)
In merito a quanto pubblicato ieri da Daniele, cioè l'invito agli sviluppatori (e non solo) italiani di segnalarci le loro produzioni per potergli dare il maggior risalto possibile su queste pagine, Antonino Ficarra, che ringrazio, ci descrive invece le difficoltà di segnalare un software italiano (o meglio non in lingua inglese) su uno dei più importanti siti web americani:

"Vorrei precisare che non è affatto facile pubblicare un software su VersionTracker. Sembra che il sito non accetti software italiano come di nessun altro paese ad eccezione degli USA!
Questa è la risposta che ho ricevuto quando ho cercato di pubblicare Sap One (cosa che voi viceversa avete gentilmente fatto) a VersionTracker:
------------------------------------------------------
Da: webmaster@versiontracker.com
Oggetto: New Product Submission Denied

We regret to inform you that your product submission of Sap One free was denied. If the problem is correctable, we invite you to make the correction and resubmit this product.
The following message was attached to the denial of your application: We only track U.S. English software at this time.
Thank you, VersionTracker.com
-------------------------------------------------------

Saluti, ing. Antonino Ficarra
MacSapone.net"

Beh, caro Antonino, qui su Tevac non abbiamo la platea internazionale di VersionTracker, ma per quello che riguarda la comunità Mac italiana non siamo messi poi così male, perciò invito te e tutti gli sviluppatori che per professione o per diletto realizzano qualcosa per la nostra piattaforma a comunicarcelo!
Uno spazio su Tevac per il lavoro degli utenti Mac italiani lo si ritaglia sempre!

LC al Cubo (Roberto Rota)
Un vecchio Macintosh LC ed un G4 Cube cosa hanno in comune? Nulla direte voi, ma Reino Basile, fantasioso utente Mac con l'evidente pallino del bricolage, non è daccordo e guardate cosa non ti ha combinato!

Ma non fermatevi, sullo stesso sito che mi è stato segnalato da Kaworu chiacchierando sul canale IRC #Macintosh, ci sono molte altre "prelibatezze"...

Problemi con Aggiornamento Software 1.2 in italiano? (Roberto Rota)
Rocco Stilo, che ringrazio, mi scrive della sua disavventura cercando di installare la nuova versione del controllo "Aggiornamento Software 1.2 in italiano. Se qualcuno di voi ha avuto esperienze analoghe, anche con altri software o parti del sistema operativo, mi scriva.

"Sì, è stato postato sui server Apple, ma... CHE PASTICCIACCIO! Ho provato tuttora a scaricare la nuova versione col suo omonimo 1.1.3, ma la cosa si blocca, segnalando un errore con un aggiornamento. Allora ho tentato il trucchetto già segnalato anche da voi giorni fa, quello di salvare il file di installazione nella cartella invisibile «Elimina al Riavvio». Tutto bene, tutto lanciato, tutto aggiornato, ma... AL RIAVVIO il pannello si rifiuta di aprirsi, dicendo semplicemente: Aggiornamento Software non può funzionare. A questo punto, se qualcuno di voi può contattare chi di dovere alla Apple lo faccia, altrimenti non so quando la situazione potrà tornare a posto. Non resta, per il momento, che ripristinare la 1.1.3.
Ciao, da Rocco"

 

Lunedì, 20 Novembre 2000; ore 21:10

Made in Italy..!

Avete comperato un Mac, siete stati attratti dalla dalla parte oscura della nostra piattaforma e dopo lunghe nottate di debug avete partorito un programmino che fa qualcosa, una qualsiasi cosa... Il bello viene adesso; come potete far conoscere il vostro lavoro al pubblico della mela in Italia? Perché anche voi volete che la gente conosca ed utilizzi il vostro lavoro, non è vero?
Allora dico a voi, che avete deciso di scrivere i vostri AppleScript, a voi che vi siete costruiti una piccola macro su FileMaker o su Excel, a voi che vi site deliziati con REALBasic oppure vi ammazzate di CodeWarrior tutte le sere, cosa aspettate a scriverci?
Quale migliore occasione di Tevac e della nostra piazza virtuale, per far girare la voce e far conoscere il vostro lavoro nel vostro paese? E' facile vedere i vostri programmi segnalati su VersionTracker, ma quanti dei vostri concittadini frequentano il sito, ogni santo giorno?
Noi siamo qui, pronti a far conoscere la lieta novella, il fatto che anche il nostro paese, pieno di programmatori oltre che santi e navigatori, ha uno zoccolo duro che sviluppa per Macintosh.
Siete stati attratti dalla nuova beta di MacOS X e dal suo cuore Unix, avete deciso di portare delle applicazioni su Aqua e volete che la gente lo sappia. Comunicatecelo. Mandateci informazioni, descrizioni, link insomma tutto quello che serve per informare chi usa il Macintosh che siete anche voi della partita.
Perché l'unione fa la forza e se non vi spaventa il fatto di finire fra le segnalazioni di "Made in Italy", Tevac è pronta per aiutarvi...

Ci siamo capiti?
Bao

Chiedi al Dottor Mac. (Daniele Volpi)
MacCentral ospita l'ultimo intervento di Bob LeVitus, il suo Dottor Mac, che è arrivato al numero 56. Come al solito gli argomenti trattati sono innumerevoli e per questo vi invito a visitare (e salvare!) l'articolo. 8)

Segnalazione da MacInEurope. (Daniele Volpi)
Jessica Tomati di MacInEurope ci informa di un nuovo interessante articolo che potrete trovare sul sito: "The MHz Barrier. It's a very bad time to but a High powered Mac"... E quando si parla di velocità, i MacLovers sono così sensibili, non è vero?

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Katie Holmes (Portraits), She's all that! (iMacs, 2000). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

CD/DVD SpeedTools ottiene il supporto per il Digital Audio. (Daniele Volpi)
Intech Software ha rilasciato una nuova versione di CD/DVD SpeedTools, il suo driver per CD-ROM/DVD-ROM universale da utilizzare su MacOS. La nuova versione è disponibile sia come aggiornamento per la precedente edizione che come demo, per coloro che desiderano testare le sue capacità prima dell'acquisto. Intech Software ha sviluppatp il suo CD/DVD SpeedTools come un'alternativa universale, ad alta performance per i lettori della Apple e di alttri produttori. I nuovi driver presentano miglioramenti configurabili dall'utente per velocizzare l''accesso ai dati, migliorare la riproduzione di contenuti multimediali, ascoltare musica, utilizzare Video CD ed altro. La versione 5.5 aggiunge il supporto per la riproduzione dei CD Digital Audio (CD-DA). CD/DVD SpeedTools è venduto direttamente dalla Intech Software per circa 40$. Il programma richiede un Mac Plus o superiore con almeno 2.5 MB di Ram (ma 4 o più sono caldamente raccomandate), System 6.0.4 o superiore e un drive CD-ROM SCSI, ATAPI, CD-R, CD-RW o DVD-ROM.

Nuovo programma astronomico per Mac. (Daniele Volpi)
Syzygy Research & Technology ha iniziato ad acquisire pre-ordini per l'imminente rilascio della versione Mac di "The Digital Universe," il pacchetto di simulazione astronomica realizzato dalla compagnia. Atteso per la fine di Novembre, il programma presenta fra le altre cose:

Per una completa descrizione delle capacità della versione Mac di "The Digital Universe," potete dare una occhiata al sito web del produttore. Il programma dovrebbe arrivare sugli scaffali al costo di circa 100$.

Nuove Til da mamma Apple. (Daniele Volpi)
Sono disponibili alcune nuove Til, segnalate da MacFixIt:

MacFixit aggiorna la sua pagina sulle magagne di MacOS X. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato il suo Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report cin una lista di nuove Til tutte relative ai problemi dell'ambiente Classic.

Un forum per i problemi di corruzione dei dischi. (Daniele Volpi)
In questo Thread dei forum di MacFixIt, si cerca e si offre aiuto per la soluzione del problema "severe corruption of HFS Plus volume." Se i vostri dischi presentano un problema di questo tipo, vale la pena farci un salto.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

FireWire vs. USB 2.0. (Daniele Volpi)
un interessante report da CNET discute la rivalità fra l'interfaccia Apple FireWire e e quella sviluppata dalla Intel, USB 2.0; si mette anche l'accento sul fatto che i ritardi di quest'ultima siano utili per la casa della mela.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Alcune segnalzioni da MacNN. (Daniele Volpi)
E cosa ne dite di alcune piccole segnalazioni anche da MacNN?

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Un consiglio per MacOS X. (Daniele Volpi)
Allora se state utilizzando X fate mente locale:  

Se vi sebra che il sistema si muova lentamente fate molta attenzione che il vostro ambiente Classic non vi stia dando dei problemi. A questo proposito, tenete sotto controllo il Process Viewer! Se accade che il processo assegnato all'ambinete Classic si appropri di della maggior parte della memoria e del processore, chiudetelo (se necessario con il Quit forzato) ed effettuate un logout/login. Assicuratevi anche che l'ambiente Classic stia utilizzando esclusivamente il set minimo di elementi che vi è necessario, selezionando il set "OS 9.04 Base" nella gestione estensioni.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

L'angolo del Volpino. E Netsacpe 6? Va Va Vuma! (Daniele Volpi)
Avete anche voi litigato con la nuova versione di Netscape? Leggete cosa scrive l'amico Davide Gori...!

L'argomento é già stato un po' trattato e non pensavo di dover aggiungere altro, ma mi sono ricreduto.

Per la precisione adesso, alle 4.04 del mattino di domenica. Ho aspettato una ventina di minuti che il downloader scaricasse dal server remoto i componenti da installare e li assemblasse, ansioso di vedere come la Netscape proponesse la sua sfida alla Morbidopiccolo.

Beh, a prescindere dalla sfida, Netscape perde, e perde, credo definitivamente.

Non immaginate quanto mi sia difficile trattenermi dallo scrivere una fiumana di insulti e parolacce varie. Il browser mi ha presentato la sua schermata di Attivazione, dandomi l'aria di essere parte di un progetto serio, mica cose dell'ultimo minuto... Mi registro e procedo; viene completata l'autenticazione del pacchetto e compare l'interfaccia. Leggendo le preferenze di IE 5 si dirige direttamente sulla mia home, una sorta di bookmark online dove ci tengo le pagine più frequentate. Questa pagina é composta da frames ed in uno di questi si trova, per tutta la dimensione (larghezza ed altezza) una tabella con un'unica casella, con attributi di allineamento centrale e mediano (per il piano verticale). Ebbene, il nuovo Netscape 6 se ne sbatte dei miei obsoleti e "normalissimi" comandi HTML schiaffandomi tutto in alto, come se ne sbatte del comando di aprire un link in una finestra nuova (dicesi target: _blank), prendendomi fin troppo alla lettera ed aprendo una finestra tutta BLANK, BIANCA!

Forse quelli di AOL vogliono far vedere quanto sono ganzi re-inventandosi il codice, o forse quei programmatori da 4 soldi hanno completamente sbagliato il loro mestiere, nel senso che forse facevano prima a diventare minatori di uranio, bussolotti di dinamite, palloni da calcio e cose così, più semplici e meno dannose per il genere umano.

Ma non finisce qui la mia delicata osservazione: con "soli" 21 MB di memoria assegnata, quelli di default, il programma é lento; con 41.... é lento uguale. Ma lento nel senso che per aprire un menu della barra in alto (tipo il menu Mela, per intenderci) ritarda ed allo scomparire lascia per un secondo il bianco dello sfondo, prima di effettuare il redraw!!! Ed io uso un G4/500!!!! Mi sembra di tornare ai giorni dell'LC!

Tempi assurdi anche per il caricamento dell'applicazione di posta incorporata. Cosa succede quando poi vado a visitare un indirizzo che dopo un click mi chiede di autenticarmi tramite login e password? Succede che compare una finestra con titolo password e nulla che un bianco sconsolato al suo interno.

Anche qui AOL ha deciso di riscrivere i protocolli sicuri? A partire dalle finestre delle password???? Il trucco c'é ma non si vede, come ci sono i campi per l'inserimento dei dati ed i pulsanti di conferma ed annullamento, solo che non si vedono. E come se non bastasse, l'icona dell'applicazione é sempre la solita, bruttissima, orribile e per niente originale schifezza delle versioni 4.x, quell'insulso faro tutto pixelloso con una "sciarpa" arancione intorno!!!

Mesto e triste me ne torno al mio Esploratore e ad il suo fratellino SguardoFuori, con il quale vi ho scritto la presente.

Grazie Bill!

Davide Gori

E voi, che esperienze avete avuto con Netscape 6?
Bao

 

Lunedì, 20 Novembre 2000; ore 07:47

Come noterete, questa edizione del lunedì è realizzata interamente grazie ai contributi dei lettori.
Ci sono state anche molte segnalazioni sul mondo Mac relative a software e articoli apparsi sul web, che trovate nei vari aggiornamenti del fine settimana (ebbene sì, non ci fermiamo nemmeno per le feste comandate). Alcuni li trovate in coda a questo aggiornamento, per gli altri dovete andare a leggervi le news degli ultimi giorni.
Continua la fase progettuale/realizzativa di "open source mac site", ovvero quello che diventerà Tevac News di qui a breve e vi ricordo le linee guida essenziali: un sito sempre più realizzato con i contributi dei lettori dove poter trovare informazioni e consigli sui principali argomenti che riguardano la vita di un utilizzatore Macintosh. Sono già fioccate molte richieste di collaborazione, e ne approfitto per ringraziare tutti quelli che mi hanno scritto a tal proposito.
Ne riparleremo più approfonditamente nelle prossime edizioni...
Roberto Rota

Apple, tempo di sconti! (Roberto Rota)
Dopo le promozioni su PowerBook e G4 Cube, arrivano su Apple Store Italia grossi sconti per chi vuole acquistare un G4. Tempo di sconti quindi, e non dubito che il motivo di tanta generosità possa essere quello descritto da Diego Meozzi, che ringrazio, in questa mail:

"Ciao Roberto, solo una breve nota per farti sapere che da oggi (domenica 19 novembre) Apple ha lanciato un'offerta di rimborso per gli acquirenti di PowerMac G4 450 e 500 MHz.
Queste le condizioni:
  • PowerMac G4 450 - Rimborso di 750.000 lire IVA compresa
  • PowerMac G4 500 - Rimborso di 1.200.000 lire IVA compresa

Il rimborso va richiesto dall'utente tramite invio di lettera a Apple, la quale (molto probabilmente) risponderà spedendo un assegno. Altri dettagli sull'operazione li puoi trovare a questo indirizzo: http://www.apple.com/it/promo/powermac/
Direi che e' un chiaro segno indicatore: al prossimo MacWorld, oltre ai nuovi PowerBook vedremo anche una nuova gamma G4.
Ciao e buon lavoro
Diego Meozzi
Applicando"

Aggiornato AppleHistory Italia. (Roberto Rota)
Davide Puppo ha corretto alcune imprecisioni grafiche e aggiornato le schede dei modelli Mac prodotti dall'esordio di Apple ad oggi e catalogate, in italiano, su AppleHistoryItalia.

Lettera aperta, troppa Microsoft negli apparati statali?
Ricevo con gioia questa lettera che mi scrive l'amico Grappa, compagno di merende (e si spera in futuro anche di bisbocce a fondo alcolico) in altri lidi telematici.
Nonostante la prefazione poco seria (mica potete aspettarvi di più dal vostro ZioPino) è un problema non da poco, che implica parecchi aspetti anche poco chiari che non voglio andare ad approfondire ora.
Vi rimando al contributo al alta gradazione alcolica dell'amico Grappa:

"Soggezione informatica dello Stato italiano alla Microsoft
Salute Caro Zio Pino :-) ed un Drink different a tutti gli amici di Tevac.
Quanto tempo dalla nostra ultima chiacchierata, desidero porgervi qualche link per due sane ironiche risate. Premetto che c'è da leggere un po' ed io per primo non sono riuscito a leggere ancora proprio tutto. Finalmente qualcosa si muove e gli ingranaggi di Microsoft iniziano a stridere. Questo link è collegato ad un interessante convegno tenutosi a Milano, sul "Free software e la Pubblica Amministrazione"
E fino a qui, risate poche, ma è solo l'antipasto :-))
Bellissima la lettera, da leggere e poi correre subito a sottoscrivere!
AAAAAAAAH!!! Come mi sento bene :-)
Ma non è tutto, c'è anche il Forum: http://www.interlex.it/pa/forum.htm Sempre meglio credetemi, a parte qualche PiCciotto d'onore, che integerrimo sostiene: "Sta vincendo Microsoft come linguaggio standard". Leggetelo, è il Form arrivato e catalogato come n. 3, verso il fondo della pagina.
Con un autore di testi così disinvolto, potremmo mettere su un calendario di serate cabarettistiche a tema su #Macintosh :-PP
Poi c'è ne sono altre di tutto rispetto e serie per fortuna. Tutte da leggere per i contenuti molto precisi e circostanziati. Mi piacerebbe che qualcuno dei nostri amici lettori e collaboratori di Tevac, e mi riferisco a quelli con 2 MELE GROSSE COSI'!! dessero il loro contributo sul tema, postando nel Forum che indicavo prima, qualche bella, ricca e tecnica riflessione.
E' ben vero che si tratta l'argomento "Open Source", e che Apple quindi, con le dovute precisazioni, potrebbe essere al posto di Microsoft, ma resta davvero deprimevole vedere il confronto lasciato a solo qualche piccola citazione sul Mac OS. Nessuno, ho letto, parla addirittura di Mac OSX, pur avendo riscontrato diversi collegamenti a UNIX e, guarda caso, a BSD che in qualche modo con il X, ho sentito dire che qualcosa ci azzecca.
Vi posto questi collegamenti, perché mi pare di non avere letto nulla in merito nelle pagine di Tevac nei giorni scorsi o forse sono stato solo disattento!? :-)
Concludo, lasciando a tutti un consiglio e, andate a sottoscrivere la lettera, se non altro per vedere magari nel futuro prossimo, più attenzione e rispetto nei riguardi di chi non intende soggiacere agli "standard" :-)
Hic a tutti ;-) Grappa™"

Apple: Darwin per processori x86 e nuove velocità. (Tiziano Dal Farra)
Su The Register Tony Smith pubblica due interessanti articoli, dove si parla della nuova versione di Darwin e dei nuovi Mac biprocessore da 600 MHz che secondo lui vedremo al prossimo MacWorld.
Ecco i link: Darwin - 600 MHz

News di fine settimana. Tiziano Dal Farra

Quanto sopra (cliccateci per ingrandirlo) e' il messaggio (davvero cortese) che Eudora 5.0 ti dà quando la linea cade o blocchi manualmente la trasmissione. Carino! A proposito di Giove Pluvio & gruppi di continuità: è un godimento unico vedere fuori dalla finestra lampi, tuoni & compagnia bella e farsene finalmente un baffo. L'unico segno di inconvenienti elettrici ENEL adesso è un 'bip' che segnala un'anomalia di rete. Come previsto, (qui piove da settimane) non ci sono stati più "moccoli". Ne' verbali, ne' di candele. Wow!!
Tra un po', per una serie di circostanze, forse avrò modo di testare anche il Microdowell, una creazione UPS autoctona (UD) che 'sulla carta' un po' più sofisticata del Riello. Se accadrà, ve ne darò conto. Promesso.

Su Macity prosegue il dibattito sulla mia annosa iniziativa di "riunificare & far fruttare" i Macs italiani che praticano il "Seti@home". Perciò, diffondete il Verbo e tenete d'occhio questo link. Non scordatevi però anche quest'altro: http://setiathome.ssl.berkeley.edu/stats/team/team_17574.html

Ma la mamma non ti ha insegnato nulla? (Tiziano Dal Farra)
Dal prezioso (e per 'noantri' a volte spassoso) BugNet, la triste storia dell'ennesimo baco di Win 9x. No comment. Le mamme cercano di insegnare ai loro bambini a condividere. Ma alcuni pargoli devono imparare COME condividere. Se utilizzano Win 9x o ME, sono 'fritti'.
Sempre su BugNet, un articolo interessante sulla sicurezza del Wap (Wireless Application Protocol). All'interno di questo c'è questo link che punta ad un glossario dei termini con cui ci andremo a confrontare tra breve.

Eddy Award: 75 prodotti... (Tiziano Dal Farra)
Da MacWorld (U.S.A.) la lista dei nominati per il Premio "Eddy". per i migliori prodotti per Macintosh hardware & software. Indovinato: c'è anche il Diablo II!
Natale si avvicina...

Per quelli che Pogue... (Tiziano Dal Farra)
Sono andato a controllare se David ha confezionato la canzone che avevo richiesto sul S@H. Ancora nulla, ma e' impegnatissimo...
Allora ho pensato di farvi avere questo link: http://www.davidpogue.com/songs.html

LeoSpace news (Roberto Rota)
Aggiornato anche in questo fine settimana, LeoSpace è sempre più ricco per chi vuole essere informato sui giochi per Macintosh, modo non meno onorevole per sfruttare i nostri amati computer.
Ecco i titoli delle principali novità in linea su LeoSpace:

Gioco o salvaschermo? Di più! (Tiziano Dal Farra)
Il concetto di 'salvaschermo' del S@H mi ha fatto pensare di offrirvi un link per una applicazione che trovai un anno fa (e scaricai) : http://www.wonderlab.com/home/ di Hisashi Hoda. Dove troverete fra le altre realizzazioni di questo Artista digitale Mac una che vi raccomando: "ClusterWorks". E' un salvaschermo? Un gioco? E' tutto questo e di più. Costa $ 12.95 e li vale tutti. Da provare. La demo comunque non e' paragonabile al prodotto registrato.

Oggi avete deciso di farmi fare gli straordinari eh??
Ma li faccio volentieri per l'amico Massimo Rainato, che dopo aver installato il nuovo Netscape 6 ha cominciato ad avere apparizioni strane sulla sua scrivania.
Ma siamo sicuri che non sia stata qualche bottiglia di lambrusco di troppo?
Scherzi a parte, se qualcuno ne sa qualcosa di queste finestrelle misteriose o vuole anche solo fare delle ipotesi mi
scriva.
Ecco il contributo di Massimo, che ovviamente ringrazio (anche per il Serpino, che accetto volentieri...):

"Ma chi e' questo qui?
Ciao Zio Pino, ricordami di portarti una bottiglia di Serprino se ci vediamo alla pizzata globale totale, un buon vino sconosciuto della zona mia. a Padova siamo quattro gatti e faremo una macchina per arrivare a Bologna in tempo.
Ma purtroppo più che darti info a destra e manca (giacche' manca proprio il tempo per farlo bene) su altre cose sono a chiederti se hai notizie da quelli che hanno installato Netscape 6 sui loro cuori ops mac riguardo a una finestrella non ridimensionabile che appare e che sembra bene intenzionata a starsene nascosta, ti ho allegato una porzione della schermata (cliccateci per ingrandirla) per darti una idea del suo aspetto e perché piccola com'è potrebbe venire ficcata in quella grotta di Aladino che si apre alle parole "vuvuvu tevac com!"

Qualcuno ne sa qualcosa ?
Come riuscire a ridimensionarla o sapere che combina? Potrei usare interarchy ma sono incerto se farlo porti a un qualunque risultato...
width 0 height 0, non so che nome ha non so che fa... io mi preoccupo!!
Rainato Massimo"

Appello per il SETI@HOME italiano!! (Tiziano Dal Farra)
Salve! Sono Tiziano Dal Farra, e scrivo questo appello da Udine.
Spero conosciate almeno per sentito dire il "Seti@home". Questo è un Esperimento Matematico ideato e messo online da un Team di ricercatori della Università californiana di Berkeley,U.S.A.
Seguo da poco dopo il lancio avvenuto nel maggio 1999 questo eccezionale Progetto. Dopo alcune settimane di operazioni e intravedendo le enormi possibilità del meccanismo intrinseco di questa vera pietra miliare della ricerca, mi sono dato da fare cercando di segnalare la novità alla stampa, Enti, e a chiunque io abbia ritenuto potenzialmente interessato agli sviluppi ed alle possibili ricadute pratiche di questa storica iniziativa. Storica davvero.
Nonostante il mio impegno, non pare che la cosa abbia smosso un granché nei destinatari delle mie e-mail...
(L'appello per il SETI@HOME italiano continua in questa pagina...)

Software per l'analisi strutturale. (Roberto Rota)
Mi scrive Antonino Ficarra, che ringrazio, per segnalarmi una applicazione Mac di sua realizzazione. Colgo l'occasione per invitare chiunque realizzi qualcosa per Mac, applicazioni o siti web, di approfittare di queste pagine per segnalarne l'esistenza!

"Ho scritto un software per l'analisi strutturale, che ho chiamato Sap One Free che ho deciso di distribuire gratuitamente. Il prodotto, sviluppato in 3 anni di lavoro nel tempo libero, proprio perché non riuscivo a trovarne uno che mi soddisfacesse (neanche su PC) mi pare molto buono ed io lo uso correntemente per il calcolo di strutture prefabbricate ed in acciaio nelle aziende per le quali lavoro.
Mi piacerebbe che ne parlaste nel vostro sito. Credo che molti studenti universitari potrebbero usare Sap One Free con profitto. L'indirizzo del mio sito è www.macsapone.net, dove troverete anche la versione freeware di SapOne
Se volete, potete contattarmi a ingficarra@macsapone.net
Ho anche deciso di fare una versione commerciale (che rispetto a quella freeware ha in più solo la possibilità di stampare o salvare la relazione di calcolo).
Distinti saluti, ed andate avanti così
ing. Antonino Ficarra"

Porte USB su Mac PCI (Roberto Rota)
L'amico Bertalan Ivan, Berti per gli amici e che ringrazio, mi manda questo suggerimento su come avere delle porte USB su Mac dotati di slot PCI che eventualmente non ne disponessero.
Naturalmente a tutti coloro che intendessero rivoltare il proprio Mac come un calzino per eseguire questa operazione ricordo doverosamente che occorre un minimo di competenza anche per installare una semplice scheda, e che non si venissero a lamentare con il sottoscritto o con Berti se qualcosa andasse storto:

"Porte USB (aggiuntive o supplementari) su Mac con bus PCI
Requisiti:

Attrezzatura necessaria:

  • Cacciavite a stella

La scheda si può acquistare in qualunque negozio di materiale per computer. Ha un costo che varia dalle 40 K in su.
Spegnete il mac.
Aprite con cautela il computer, facendo attenzione a toccare elementi che potrebbero essere caldi o taglienti. Se indossate vestiti di lana o di microfibra (non cottone) e' una buona usanza toccare qualcosa di metallo prima di mettere le mani all'interno del computer. La scarica elettrica che si manifesta toccando il metallo potrebbe essere fatale ai componenti del nostro Mac.
Togliete una delle "linguette" che coprono le fessure degli alloggiamenti PCI svitando la apposita vite e facendo un leggero sforzo. Inserite la scheda in quella libera e con una leggera pressione gli fate fare il famoso "clack" che determina l'inserimento dei piedini nell'alloggiamento. Posizionate e avvitate la vite nello stesso posto, che vi e' avanzata togliendo il coperchio della fessura, e richiudete il mac.
All'avvio "Apple System Profiler" sarà già in grado di vederla pero' per farlo vedere anche al System è necessario installare il supporto software e al prossimo riavvio potete cominciare a scaricare le fotografie dalla vostra macchina fotografica digitale... oppure stampare più velocemente.
Auguri, Bertalan Ivan "

Domenica, 19 Novembre 2000; ore 21:12

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Disproportionate (Starscapes), Klimt (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

res2icon. (Daniele Volpi)
Ho trovato questa piccola utility che potrebbe esseree utile anche a voi: res2icon è un piccolo programma estremamente maneggevole destinato a coloro che utilizzano le icone che gli artisti realizzano utilizzando ResEdit. res2icon è in grado di convertire facilmente i file ResEdit (con le risorse che costituiscono le icone ) direttamente in set di icone contenute in una unica cartella, sfruttando il semplice easy drag and drop. Il programma legge qualsiasi risorsa per le icone nei file di ResEdit e crea una cartella che contiene le differenti cartelle caratterizzate ciascuna da una singola icona, in una forma più comoda da utilizzare. Mai pù complicate acrobazie attraverso ResEdit per incollare le icone sulle nostre cartelle! E poi il programma è anche gratis! Potete trovarlo presso il sito web del suo realizzatore, Hide Itoh, oppure scaricandolo direttamente da questa pagina Web [152 KB] .

LCD da ViewSonic. (Daniele Volpi)
La linea di display ViewPanel della ViewSonic viene potenziata dall'arrivo del nuovo modello VG181, che deriva il suo nome dalle dimensioni effettive di 18,1",un monitor LCD potenziato dalla tecnologia OptiSync, che assicura un preciso sincronismo nell'utilizzo del dispositivo sia attraverso un segnale analogico che digitale, capace di abilitare input multipli. Il display è piuttosto leggero (pesa soltanto 10 Kg) ed è profondo poco più di 10 cm ed è possibile utilizzare il nuovo VG181 come dispositivo da parete. Caratterizzato da un angolo di visibilità di 160 gradi, presenta un display LCD caratterizzato da una buona qualità (purtroppo non a buon mercato). Per maggiori informazioni potete fare riferimento al sito del produttore.

Masterizzare Audio. (Daniele Volpi)
Per coloro che non se ne fossero accorti la Adaptec ha rilasciato una aggiornamento alla versione 2.6 del suo Jam per Macintosh; il programma ora assicura il supporto per masterizzatori in tecnologia USB, FireWire e la possibilità di masterizzare file in formato MP3. Progettato per musicisti dilettanti e per tutti coloro che vogliono elaborare i propri lavori in campo audio, realizzando in casa i propri CD, Jam 2.6 consente ai suoi utenti di realizzare con facilità e velocemente CD audio Di buona qualità. Il fenomeno MP3 ha spinto la Adaptec ad incorporare nella nuova versione del suo pacchetto la possibilità di realizzare supporti che utilizzino anche questo tipo di file. Il supporto nativo per i masterizzatori FireWire dovrebbe consentire l'aumento della velocità operativa (per arrivare a sessioni di lavoro fino a 12x). Il prodotto è già disponibile e può essere scaricato gratuitamente, per gli utenti registrati della versione 2.5, dal sito Web del produttore.

Una stampante molto economica. (Daniele Volpi)
Apollo ha rilasciato una stmpante estremamente economica per la nostra piattaforma. La P-2100U è una stampanete ink-jet affidabile e versatile che può essere collegata ai nostri Macintosh attraverso una porta USB; caratterizzata dalla possibilità di utilizzare una vasta gamma di supporti su cui stampare viene fornita con una cartuccia a colori (opzianale è disponibile una cartuccia per stampe di qualità fotografica). Maggiori informazioni sulle caratteristiche e sul prezzo del dispositivo sono a vostra disposizione sul sito Web del produttore.

I possessori di vecchi Mac si ricordano che... (Daniele Volpi)
Se possedete un vecchio (si fa per dire) Macintosh e temete di vedere il vostro investimento andare in fumo, specialmente con l'imminente arrivo della nuova versione di MacOS X, potreste finire con il ricredervi. La Sonnet, ha annunciato durante i lavori dell'Expo di Parigi la prossima generazione di schede di aggiornamento per le nostre macchine denominata Fortissimo, che dovrebbe essere caratterizzata da una tecnologia capace di assicurare il raddoppio della velocità del bus delle macchine su cui viene istallata. Inoltre l'azienda è già al lavoro per assicurare la compatibilità dei suoi prodotti con X, anche su quelle macchine ufficilamente non supportate da mamma Apple. Se siete interessati alla cosa non perdete di vista il sito Web della Sonnet.

Nuova stampante Hp in formato A3. (Daniele Volpi)
Avete bisogno di una stampante A3 ma il solo pensiero del costo vi fa stare male? Non è detto che il vostro acquisto si traduca necessariamente in un salasso per il vostro portafoglio. La nuova HP Dsekjet 1125C, ad esempio, sembra una buona scelta che coniuga performance e costi (non dimenticate mai di considerare anche i costi di esercizio nella valutazione globale della stampante). Dotata di interfaccia USB, software integrato per la realizzazione di booklet, poster e così via, capace di stampare 5 pagine ppm a colori e 12 ppm in B&N, la stampante necessita del MacOS 7.6.1 o superiore per funzionare. Per uteriori informazioni potete fare riferimento al sito Web della HP.

DTP per tutti (ed economico). (Daniele Volpi)
Avete notato come siano presenti numerose soluzioni per il DTP a livello professionale, mentre a livello consumer o SOHO le cose si siano messe maluccio per la nostra piattaforma? Bene ora sembra che le cose possano cambiare. Greenstreet recentemente annunciato la disponibilità del suo Pulisher 4, una nuova versione del suo pacchetto per la produttività azindale e per il layout, caratterizzato dalla facilità di utilizzo, dalla posibilità di esportare in HTML, di supporto per il Web pubblishing, notevoli funzioni di help e di controllo dei frame, soltanto per citare alcune caratteristiche. Se ne volete sapere di più potete collegarvi al sito Web del produttore.

Una tavoletta digitale...(Daniele Volpi)
Wacom ha annunciato la disponibilità della sua PL-500, l'ultima versione del display interattivo sviluppato dall'azienda. Il nuovo modello segue da vicino il precedente PL-400 e la compagnia ha dichiarato che il dispositivo risulta più "amichevole" del precedente e che la sua qualità di visualizzazione è stata notevolmente migliorata. In soldoni il PL-500 è un display LCD da 15" (con risoluzione di 1024x768 pixel e profondità di colore di 24 bit) caratterizzato dall'avere una tavoletta grafica incorporata al suo interno. In questo modo l'utente può disegnare, realizzare schizzi e scrivere direttamente sul video, attraverso una penna fornita con lo stesso dispositivo. Naturamente tutte le funzioni del mouse sono state implementate all'interno de dispositivo! La PL-500 può essere collegata con molta facilità ai nostri Mac attraverso l'interfaccia USB e costa circa 4000$. Per maggiori informazioni potete fare riferimento al sito Web della stessa Wacom.

Apprezzamento di MacOS X dal mondo Unix. (Daniele Volpi)
Jordan Hubbard, uno dei principali sviluppatori del progetto FreeBSD, ha voluto sollevare la GUI di MacOS X e vedere cosa si nasconde sotto; quello che è finito sotto ai suoi occhi, evidentemente, non gli è dispiaciuto, secondo quanto ha scritto nel suo articolo Open-sourcing the Apple, che è apparso su Salon.

Director's Cut. (Daniele Volpi)
PowerRha realizzato un dispositivo che è in grado di collegare i nostri sistemi equipaggiati con FireWire a dispositivi che non sono in gradi di colloquiare con questa nuova tecnologia. Il Director's Cut offre un metodo di accesso, semplice ed economico, ad una vasta gamma di videoregistratori e dispositivi di ripresa analogici, oltre che fornire un valido sostituto per i costosi sistemi di video editing per le camcorder analogiche oggi sul mercato. Il dispositivo presenta un transfert rate di 25 Mbps/sec per il video ed in generale di 36 Mbps/sec. Inoltre è capace di un sample reate per il DV di 720x480 a 4:1:1. Director's Cut è in grado di esportare verso qualsiasi dispositivo video ed è in grado di operare con iMovie e con Final Cut Pro. Richiede la presenza di MacOS 8.6 o superiore e costa circa 400$. per ulteriori informazioni è disponibile il sito Web del produttore.

Nuovi nomi di dominio dalla ICANN. (Daniele Volpi)
.net, .org e .com, i nomi di dominio statunitensi noti a tutti, sono da oggi meno soli o almeno lo saranno a partire dall'inizio del prossimo anno. La Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN) e cioè il consorzio che gestisce i nomi sulla Rete ha annunciato la creazione di nuovi nomi di dominio e più precisamente avremo: .aero, .biz, .coop, .info, .museum, .name e .pro. secondo quanto affermato dalla stessa ICANN, questa prima espansione nel parco dei nomi non è che un test iniziale per una successiva espansione. Dailynews.yahoo.com presenta un articolo su questo.

Per chi apprezza i trailer. (Daniele Volpi)
Gli ultimi trailer cinematograficirilasciati in formato QuickTime comprendono:

Piccole Cose. (Daniele Volpi)
Avete bisogno di dispositivi caratterizzati da dimensioni estremamente contenute? Allora leggete qui di seguito... Archos presenta ben quattro dispositivi che potrebbero fare al vostro caso. Innazitutto abbiamo il MiniHD, un disco rigido estremamente sottile, incredibilmente piccolo e caratterizzato da grande capacità; vi fornirà ben 15 GB di spazio gestibile attraverso una interfaccia USB, FireWire, CardBus e PCMCIA. Grande come un pacchetto di carte da gioco, pesa meno di 200 gr. e sfrutta la possibilità di collegamento a caldo (niente riavvio). Poi abbiamo il MiniCDRW, un riscrivibile che pesa 500gr. , legge i nostri supporti a 24x e li scrive o riscrive a 4x. Secondo quanto rilasciato dalla stessa Archos, il dispositivo è in grado di preparare fino a 3 CDR/CDRW in un ora. Anche questo disponsitivo è caratterizzato da dimensioni estremamente contenute, tanto da essersi guadagnato il titolo di 'primo CDRW che ha le dimensioni di un CDR portatile'. Presenta interfacce USB e Firewire, ed ingressi ed uscite digitali; così può anche essere utilizzato in abbinamento al vostro sistema stereofonico per l'ascolto dei vostri CD. Chiude la serie il FireHD, il più piccolo disco rigido FireWire disponibile (35x190x115 mm) e pesa soltanto 750 gr. L'azienda ha realizzato anche il FireZip 250, un lettore di Zip Iomega da 100 e 250 MB dotato di interfaccia Firewire e caratterizzato da un velocità di trasferimento dati di 2,4 MB/sec. Alimentato dalla porta FireWire, il FireZip non necessita di ingombranti alimentatori al seguito. Se questi dispositivi vi interessano potete fare un salto sul sito Web del produttore per ulteriori informazioni.

Player per MP3. (Daniele Volpi)
E pensavate che la Archos avesse finito di sorprenderci! L'azienda ha presentato anche un player per file in formato MP3, che si merita il suo bel trafiletto a parte... Il dispositivo si chiama JukeBox6000 e spiazza la concorrenza, almeno quella che ancora fa affidamento sui sistemi basati sulle memory card, incorporando un supporto di memorizzazione capace di ben 6 GB di memoria. L'apparecchio sarebbe capace di contenere ben 6000 minuti di musica, ovvero 1500 canzioni o 150 CD (più o meno). IL'apparecchio pesa soltanto 290 gr. e misura 115x82x34 mm ed è equipaggiato con un interfaccia USB per assicurare il collegamento alla nostra piattaforma. Anche in questo caso potete fare un salto sul sito Web del produttore per ulteriori informazioni.

Driver per la DeskJet 1220c HP. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha scoperto che, sebbene i nuovi driver 4.0.2 per l'HP DeskJet 1220c ancora non siano apparsi sul sito Web del produttore, i driver disponibili per la DJ970cse funzionano anche sulla 1220c . I driver per la DJ970cse possono essere trovati nella sezione Macintosh OS, sul fondo di questa pagina.

Sabato, 18 Novembre 2000, ore 17:39

In Edicola. (Daniele Volpi)
Men's health 6 - Dicembre 2000

Una bella rivista, per l'uomo che si piace e che presenta due cosine interessanti...

- una pubblicità della Vespa divisa su due pagine (166/168) dove si vede una finestra di copia file al centro di una pagina vuota, assolutamente riconoscibile come MacOS classico e nella sccessiva una bella filgiola che utilizza un PB ultimo modello (bella anche la figliola, davvero...)

- una pubblicità di Sportal.it dove il PB non è soltanto riconoscibile, ma addirittura sfacciatamente in bella mostra (pagina 115)

- l'inserto su Internet "gli hardware più hard" presenta come computer da tavolo 'caldissimo' il nostro Cube...

Maximum Linux 5 - Novembre/Dicembre 2000

La rivista viene venduta con un supporto in cartone su cui è incollato il CD a corredo; togli il CD e scopri che la pubblicità della stessa maximum Linux sottostante altro non è che una Web page presa con... Navigator per Mac! 8)

Aggiornamenti da Accomazzi.net. (Daniele Volpi)
Akkomazzi.net è stata aggiornata; luca Accomazzi ci ha comunicato che potrete trovare quindici risposte a quindici nuove domande nella sezione FAQ. Due su MacOS X, una su Windows e le altre su Macintosh. I testi vengono dalla sua mailing list, e quindi chi la segue con regolarità può fare a meno di dare una occhiata. Per gli altri , consiglio di farci un salto!

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Pestwurz (Flora), Rudy Park, Millenium Man (iMacs, Candy). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Pioneer al Comdex con il DVD RAM che legge e scrive DVD. (Daniele Volpi)
Continuano ad arrivare le notizie dal Comdex di Las vegas. Senz'altro susciterà interesse la nuova apparecchiatura presentata dalla Pioneer che è un DVD RAM che legge e scrive DVD-R, CD-R, DVD-RW e CD-RW. Lo presenta Punto Informatico che dice come si tratti del primo masterizzatore ibrido CD/DVD, primo anche nell'introdurre la velocità di scrittura 2X per i DVD-R. La capacità massima di registrazione per i DVD è di 4,7 GB per singolo lato. Le altre velocità di scrittura sono di 1X per i DVD-RW, 8X e 4X per i CD-R, 4X per i CD-RW. Pioneer ha assicurato che i DVD-R ed i DVD-RW masterizzati con quest'unità sono pienamente compatibili con tutti i tradizionali lettori in commercio. Non sono ancora noti data di rilascio e di il prezzo - per la prima si pensa a tre o quattro mesi, per la seconda, si dice che sarà "basso". 

Nuovi driver dalla Newer per gli aggiornamenti MAXpowr G3. (Daniele Volpi)
Newer Technology ha rilasciato i nuovi driver MAXpowrX 1.0 per le sue schede G3 ZIF e G3 PCI. Ma fate attenzione! I drivers sono progettati specificatamente per le schede di upgrade MAXpowr G3 della Newer e non funzionano con le schede realizzate da altri produttori. I nuovi driver MAXpowrX consentiranno ai numerosissimi utenti delle schede MAXpowr G3 di utilizzare la nuova beta di MacOS X. I driver sono già disponibili presso il sito Web della Newer e possono essere utilizzati per le schede inserite su questi Macintosh:

Purtroppo il PowerMac 7300 non viene supportato da questa versione dei drive 8(.
Inoltre ricordate che sebbene il driver MAXpowrX sembri lavorare correttamente con i PowerMac 7500-9600, non è possibile per la casa produttrice assicurare la piena compatibilità sotto MacOS X. Quindi fate attenzione se avete deciso di provare il nuovo sistema operativo sulle macchine di queste classi, aggiornate con le schede Newer, e buon divertimento!

InterView 2.0 compatibile con QT Pro. (Daniele Volpi)
XLR8 ha aggiunto la compatibilità conQuick Time 4.1 Pro nel suo sistema di cattura video USB, InterView 2.0. InterView 2.0 è stato progettato per fornire la possibilità di catturare audio e video virtualmente da qualsiasi dispositivo video standard come camcorder, VCR e così via. Il prodotti comprede:

XLR8 presenta anche un InterView 2.0 package che include una scheda dual port per il collegamento RCA video e l'input S-Video, nel caso che il vostro Mac PCI non possedesse una interfaccia USB.La versione base del prodotto costa circa 100$.

All'interno della Mac Product Guide. (Daniele Volpi)
Ci sono due sezioni presso la Macintosh Product Guide che vale al pena di tenere sotto controllo. La prima si intitola MacHome Tips & Tricks e si occupa di risolvere i problemi del recupero dai crash di sistema, dei problemi di Internet Explorer 5, di come aprire velocemente file immagine e di come fermare quell'imbranato di Sherlock mentre perde il suo tempo sfrugugliando il vostro disco rigido. Ogni mese "MacHome Tips & Tricks" offre trucchi e scorciatoie per ottenere il meglio utilizzando il vostro Macintosh. La seconda è tutta nuova e si intitola Mastering Your Mac; è stata affidata nientepopodimeno che a David Pogue, notissimo evangelista e divulgatore per il computer della mela. "Visual Effects in iMovie 2" è uno specialissimo estratto dal prossimo volume che Pogue sta preparando, "iMovie 2: The Missing Manual". Questo intervento, in particolare, esplora alcuni degli effetti più interessanti che gli utenti possono ottenere con l'utilizzo delle incredibili caratteristiche della versione 2.0 di iMovie.

Cube ha conquistato il premio "Product of the Year". (Daniele Volpi)
A discapito delle critiche e dei problemi di vendita il Power Mac G4 Cube della Apple ha conquistato un nuovo riconoscimento. Il Cube è stato nominato Product of the Year da Home Office Computing, la rivista di tecnologia e produttività per tutti coloro che lavorano da casa. La rivista ha annunciato la propria particolare selezione dei 100 migliori prodotti per l'home office, dei servizi e dei siti, durante una cerimonia all'interno del Comdex di Las Vegas. Per il terzo anno consecutivo Home Office Computing ha realizzato una lista di 100 prodotti basandosi sul loro valore, performance, facilità d'uso, innovazione ed affidabilità per l'home office. I vari prodotti sono stati divisi per catogorie ed i primi di ciascuna sono saliti sul podio conquistando una valutazione che poteva essere oro, argento e bronzo; fra questi la rivista ha scelto il prodotto dell'anno. Anche l'Apple Cinema display da 15" ha ricevuto un premio, il Silver Award nella sezione "Monitor ". Per maggiori informazioni su Home Office Computing ed per conoscere gli altri vincitori potete fare riferimento al sito Web della rivista.

Toast 4.1.2, cosa presenta di nuovo? (Daniele Volpi)
Adaptec ha appena rilasciato una nuova versione di Toast, il suo noto programma per la realizzazione di CD per masterizzatori e riscrivibili. L'aggiornamento è disponibile presso il sito Web della stessa Adaptec [4 MB]. Ma la nuova versione di Toast cosa presenta di nuovo? Vediamolo:

La nuova versione include anche diverse nuove caratteristiche, quali il supporto per la prevenzione del Buffer Underrun Prevention nei dispositivi Ricoh JustLink CD-RW, la compatibilità con la prossima versione di Adaptec DirectCD 1.1 e, nel caso si utilizzino sistemi DVD-ROM/CD-RW, Toast CD Reader ora supporta la riproduzione dei DVD-Video. Vi consiglio di consultare, per maggiori informazioni, la documentazione inclusa con l'aggiornamento.

HP ha rilasciato le nuove Color LaserJet 4550. (Daniele Volpi)
Hewlett-Packard Co. ha annunciato una nuova famiglia di stampanti laser a colori, le HP Color LaserJet 4550, capaci di sfruttare una nuova tecnologia per l'attivazione dalla Rete e della gestione da stazioni remote, disponibili a partire da circa 2000$. La famiglia 4500 utilizza un processore da 233 MHz e 128 MB di Ram, aggiornabile sino a 192 MB, i dispositivi sono dotati di un disco rigido da 5 GB, che consente all'utente la stampa di numerose copie dello stesso documento a grande velocità, e la possibilità di montare a bordo una scheda di rete della stessa HP, la JetDirect 610N, che fornisce una maggiore banda per la comunicazione sulla rete. La stampante è capace di 4 pagine a colori per minuto e di 16 pagine monocromatiche. La nuova HP Color LaserJet 4550 viene fornita di un vero e proprio server Web incorporato che supporta la gestione de postazione remota, utilizzando uno standard browser. la stampante supporterà anche le future soluzioni per l'e-service attravesro la HP ChaiServer Embedded Virtual Machine (EVM). Questo ambiente aperto di programmazione consentirà agli utenti di sviluppare ed utilizzare applicazioni realizzate in linguaggio Java. per maggiori informazioni sul prezzo dei vari modelli e sulle caratteristiche di ciascuno vi consiglio di visitare il sito Web del produttore.

Apple ha rilasciato Darwin 1.2.1.(Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato il nuovo Darwin 1.2.1, l'ultimissima versione delle fondamenta, vincolate da licenza Open Source, della nuova generazione di sistemi operativi sviluppata dall'azienda, MacOS X. La configurazione minima raccomandata per l'utilizzo del sistema prevede 32 MB di Ram effettiva (raccomandati 64 MB) ed 800 MB di spazio sul disco (raccomandati 2 GB) sulla partizione in cui sidesideri effettuare l'istallazione. Saranno poi necessari altri 200 MB di spazio libero su di una partizione diversa per il download dell'istaller. Il nuovo sistema operativo non supporta ancora le schede AirPort cards, le schede SCSI Adaptec, le schede di rete DEC Ethernet ed i dispositivi FireWire. Fra le cose da fare, elencate nell'apposito elenco, il Darwin projects ha incluso il supporto per i vechi Mac e per i processori Intel. Se volete considerare il download della nuova versione vi voglio avvertire che si tratta di un pacchetto di 135 MB!

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Nuove Til da mamma Apple. (Daniele Volpi)
Una manciata di nuove Til tutte per voi:

GraphicConverter ha un bug. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha recentemente riportato di un problema nello slide show di GraphicConverter 4; Thorsten Lemke (l'autore di GraphicConverter) ha informato il sito di essere al corrente della cosa e di essere in procinto di rilasciare un nuovo aggiornamento che risolverà la cosa (che tra l'altro avviene soltanto quando si utilizza una risoluzione video con meno di 16.7 milioni di colori).

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Venerdì, 17 Novembre 2000, ore 21:54

Argomenti prossimi venturi II, la vendetta... (Roberto Rota)
Ho deciso di riprendere quanto ha già scritto il buon Roberto, sull'interesse di Tevac per nuovi contenuti e nuovi argomenti. Se Tevac è "la piazza" dove gli utenti Mac possono parlare delle cose che più stanno loro a cuore, allora esistono ancora discorsi da fare e storie da raccontare... Insomma, tutti voi possedete un bagaglio formidabile di informazioni, trucchi, esperienze che avete acquistino in questi anni di lavoro, divertimento, passione. E la vostra passione può essere condivisa con altri che sono mossi dalle stesse motivazioni. Già Roberto ha voluto dare un piccolo esempio di quanto non aspetta altro che una voce per essere raccontato sulle nostre pagine; io aggiungerò soltanto un paio di idee, in ordine sparso:

La cosa vi sconfinfera? Vi piacerebbe contribuire?
Se pensate di avere qualcosa da dire su questi argomenti fatevi sentire, scriveteci!
Perché la più importante risorsa del mondo Mac siete proprio voi e le cose che avete voglia di dire...
Bao!

Novità su LeoSpace. (Daniele Volpi)
Il nostro Leo ha aggiornato la sua pagina dedicata ai giochi! Se per voi il Mac non è soltanto lavoro, ma anche divertimento, non dimenticate di fare una capatina su LeoSpace! Oggi potete trovare:

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacFormat UK 97 - December 2000 www.macformat.com

Più sobria del solito, la rivista inglese ha dedicato il servizio di copertina ai 101 nuovo giochi che igli utenti Mac hanno già a propria disposizione, o che si apperstano ad arrivare sulle nostre scrivanie. Ne troverete per tutti i gusti! per chi, invecie, non vuole giocare un servizio sui dispositivi di 'data storage', la prova di Office:mac 2001 e dell'iBook 466 DV SE e le solite rubriche ricche ed interessanti.

Il numero di Novembre di MacOS Journal è disponibile sulla Rete. (Daniele Volpi)
Il numero di Novembre di MacOS è a nostra disposizione da qualche giorno. Questo mese potrete trovare:

Interarchy... It's Not Just for Geeks! - José Morales ci introduce ad Interarchy, già conosciuto presso la comunità degli utenti Macintosh con il nome di Anarchie. Impariamo perché un utente della mela che si rispetti "deve" utilizzare questa applicazione!

Recensioni:

Ferazel's Wand Secrets Guide - Ben quattro nuovi livelli sono stati inseriti nella guida al gioco: Labyrinth, Manditraki Wizard, Parched Earth e The Dig.

Ma il numero di Novembre non si limita a questo November issue. Fate un salto sulla home della e-zine, oppure direttamente alla Table of Contents di questo numero.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Maximums (Movies), Woodgrain (Docks). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Discordia per su XPress per MacOS X?. (Daniele Volpi)
Sull'ultimo numero di MacUser (27 Ottobre 2000, pag. 13) si parla della mancata carbonizzazione di XPress 5.0 da parte della Quark, come rappresaglia alla scelta della Apple di utilizzare il formato PDF alla base per il prorpio sistema di visualizzazione in MacOS X. Si erano sparse voci che volevono lo stesso Fred Ebrahmi, presidente della Quark, fortemente contrariato per la scelta fatta dalla Apple di appoggiarsi all formato propritario della Adobe (rivale per antonomasia della stessa Quark). Poi è arrivato il chiarimento. Una ulteriore analisi ha rivelato che la prossima versione di XPress non sarà carbonizzata solamente per l'impossibilità di avere a tutt'oggi una versione definitiva del prossimo sistema operativo della casa della mela. La Quark sta valutando attentamente la possibilità di carbonizzazione del suo programma che dovrebbe ottenere la piena compatibilità con MacOS X in una successiva release, probabilmente la 5.1 (ricordiamo che la nuova versione di XPress 5.0 è ancora sotto sviluppo è stata rilasciata ad un limitato gruppo di utenti negli Stati Uniti, selezionati come beta tester). Inoltre un portavoce della stessa Quark avrebbe ribadito il pieno appoggio alla nuova piattaforma di casa Apple e negato che l'azianda abbia mosso una qualsiasi critica verso la decisione della Apple di utilizzare il formato PDF, per l'integrazione nel nuovo sistema.

Online guide helps you with hardware installation. (Daniele Volpi)
Volete aggiungere nuovo hardware al vostro Mac ma non avete la più pallida idea di come fare? Apple vi fornisce un aiuto in linea.Possedete uno di questi modelli: Power Mac G4 (Gigabit Ethernet), Power Mac G4 Cube, PowerBook (FireWire ), PowerBook G3, PowerBook G3 (Bronze Keyboard), iBooks, iMac (original), iMac (slot-loading)? Allora date una occhiata alla Apple's Support Page. troverete istruzioni dettagliate su come rimpiazare le parti più diverse ed aggiornare la memoria dei vostri sistemi.

Blueworld aggiorna Lasso Studio e il Web Data Engine. (Daniele Volpi)
Blue World Communications, Inc. ha rilasciato gli aggiornamenti per due dei suoi prodotti della linea Web data engine, Lasso Studio 1.7 per Adobe GoLive 5.0 e Lasso Web Data Engine 3.6.6.

Lasso Studio 1.7 per Adobe GoLive 5.0 presenta nuove caratteristiche e si dimostra essere il primo sforzo fatto su vasta scala nell'utiulizzo del nuovo Software Development Kit offerto dalla Adobe in GoLive 5.0. Fra le nuove caratteristiche sono incluse un nuovo Quick Tag editor ed un nuovo Conditional Tag inspector, il supporto per le liste di valori generate dinamicamente, la capacità di creare file template per l'inserimento automatico di informazioni dal database, un convertitore CDML agiornato ed un migliorato wizard per l'istallazione. Lasso Studio per Adobe GoLive 5.0 fornisce ai professionisti del Web un ambiente di sviluppo per la realizzazione di applicazioni Web controllate da database per il Lasso Web Data Engine. Il programma costa circa 350$. Inoltre Blue World ha rilasciato un upgrade gratuito per gli utenti registrati di Lasso Web Data Engine 3.6.6, che consente agli sviluppatori diservire velocementesiti sulla rete controllati attraveso dati. La versione 3.6.6 offre un XML Developer Kit potenziato, la possibilità di pubblicare istantaneamente XML/WML, un livello di sicurezza migliorato per l'Instant Web Database Publishing, un migliorato wizard per l'istallazione ed un aggiornato reference database. La nuova versione del prodotto costerà fra i 600 ed i 2000$ a seconda delle edizioni e configurazioni.

Lasso Studio 1.7 per Adobe GoLive 5.0 [13.9 MB]

Lasso Web Data Engine 3.6.6 [11.5 MB]

Transmeta promette di raddoppiare. (Daniele Volpi)
I primi chip di Transmeta non hanno avuto una gran accoglienza. E' stata criticata la loro potenza di calcolo, tant'è vero che alcuni produttori che avevano annunciato in un primo momento di volerli utilizzare (vedi IBM), hanno poi rinunciato. ZD Net in questo resoconto sulle attività dal Comdex, riferisce che Ed McKernan, il direttore marketing, annuncia come la prossima generazione di Crusoe raddoppierà la potenza di calcolo, passando da una gestione a 128 bit a quella a 256 bit. Di conseguenza anche la potenza raddoppierà. Non solo, il consumo di potenza verrà dimezzato. Dal già economico watt di potenza, si passerà a 0,5 Watt. La data di rilascio è prevista per il 2002 

Netscape 6.0 è arrivato, ma... (Daniele Volpi)
La versione definitiva di Netscape 6.0 è finalmente arrivata. Il programma è stato completamente riscritto e questo è uno dei motivi principali del suo ritardo. Il Quotidiano dice che però non piace a tutti. Il programma sembra lento ed a volte instabile. Tra i cambiamenti più visibili una nuova grafica e interattività. Gli utenti possono scegliere tra diversi "Themes", che consentono di cambiare l'aspetto dell'interfaccia. Mentre sul lato sinistro del programma si trova l'area "My Sidebar" per accedere direttamente a informazioni e notizie dal web. "Uno dei principali e più 'ovvi' cambiamenti che abbiamo portato al programma - ha dichiarato il vice presidente di Netscape Jim Martin - è la possibilità di personalizzare e adattare il browser alle proprie esigenze." 

Aggiornato il MacFixIt Tips of the Week. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua pagina MacFixIt Tips of the Week per MacOS e MacOS X. 

Alcune Til Interessanti da Mamma Apple. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua pagina MacFixIt Tips of the Week per MacOS e MacOS X. 

Aggiornato troubleshooting Office:mac 2001. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua pagina Troubleshooting Office:mac 2001 con nuove informazioni a riguardo dei thesaurus scomparsi, il controllo degli hyperlink in Word e molto di più.

Dai forum di MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt presenta due nuovi forum:

Nuova Mastering Your Mac da David Pogue. (Daniele Volpi)
Apple ha pubblicato la sua nuova rubrica Mastering Your Mac realizzata da David Pogue: Visual Effects in iMovie 2.

Nuove stampanti laser da HP. (Daniele Volpi)
HP ha annuciato la nuova serie di stampanti la ser a colori le LaserJet 4550, caratterizzate dalla nuova tecnologia Internet-enabled e dalla possibilità di essere gestite attarverso una postazione remota, la presenza di un processore da 233MHz , 128 MB Ram (che possono essere portati sino a 192 MB), un disco rigido da a 5 GB ed una scheda di rete opzionale HP JetDirect 610N. La stampante è capace di 4 ppm a colori e 166 ppm in bianco&nero. Il prezzo varia da 2000 a 4300$ secondo la configurazione scelta, almeno il 20% in meno rispetto ai precedenti modelli.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino: meglio di Mandrake! (Daniele Volpi)
Leggetevi un poco cosa è stato capace di architettare il mefistofelico Federico Giacanelli! Da non credersi...

Il buon Porcu [L'altra metà del dinamico duo, che scrive su Applicando (N.d.V.)] mi aveva fatto rinunciare all'idea dicendo che sul suo 7500 @ G3 (stessa scheda G3 Railgun, costruita chissà dove in USA a metà prezzo delle altre e al doppio dei crash, due anni fa...) Mac OS X dava uno schermo nero.

Poi ieri mi serviva di provare QuickTime Streaming Server 3 preview che ho scoperto essere incompatibile con il mio PowerBook FW. Ho allora pensato di provarlo sul 7600, fregandomene dello schermo nero... e ho fatto bene.

Situazione:

  • 7600 @ G3 296 MHz con 96 MB RAM
  • MacOS 8.6 (ma non mi serve il Classic, non importa)

Riavvio da CD di Mac OS X, ci mette un bel pò con il famoso schermo nero, ma poi appare l'istaller. Gli dico di istallare su un disco HFS+ senza cartella sistema Mac OS. Ci mette molto più che sul PowerBook ma alla fine arriva in fondo. Riavvio e... FUNZIONA!

Semplicemente era molto ma molto lento, piu' lento dei 100 MHz di differenza col PowerBook. Al che mi ricordo che la backside cache della scheda G3 bolsa viene attivata da un'estensione della PowerLogix caricata all'avvio dell'8.6. Devo trovare l'analogo sotto Mac OS X.

Cercando "cache" sul fido www.versiontracker.com trovo due risultati. Uno è quello buono: L2CacheSettings. Il simpatico programmino (in versione developer, ma incrociando le dita va bene) va usato una volta sotto Mac OS 8.6 o Mac OS 9 (NON dal Classic) con la cache attivata. Viene creato un file di configurazione che "fotografa" lo stato della cache; questo file va messo dentro una certa cartella di Mac OS X. La seconda volta si istalla L2CacheSettings sotto Mac OS X (aggiunge qualche file e un eseguibile di startup), riavviare e il gioco è fatto.

A questo punto Mac OS X viaggia sul 7600 @ G3 alla "giusta" velocità, in rapporto ai pochi MHz e soprattutto alla RAM scarsa. Si riesce a usare tutto quello che c'è, e a servire filmati QT in streaming senza problemi. Unico intoppo (ma che forse dipende da un vecchissimo monitor che mi hanno dato qui, che già mi fa penare sotto Mac OS 8.6), l'uscita dallo sleep lascia il monitor scuro: basta spegnere e riaccendere il _solo_ monitor per ripristinare la visualizzazione. Il problema è scomparso settando su "never" le preferenze di "energy saver".

Se volete sapere altro, fate un e-fischio!

Federico Giacanelli.

Bao!

Venerdì, 17 Novembre 2000, ore 12:19

Piccola variazione sul sito, se siete visitatori attenti ve ne sarete già accorti.
Il logo realizzato da Antonio Pappalardo, che ringrazio ancora, viene pensionato per lasciare i lposto a quello che vedete ora, che non ho ben deciso se è quello definitivo o meno (e per definitivo non intendo che non lo cambierò più...).
Più del logo, suscettibile a modifiche visto che nella mailing list
Mac Support si è aperta una accesa discussione sul fatto che piaccia o meno, vale però la scritta che ho voluto inserirvi, una dicitura che identifica il ruolo e le ambizioni di questo sito.
Non è per la discutibile moda di mettere qualcosa in inglese, cosa che ho sempre cercato di evitare, ma credo che così renda bene l'idea: un sito per utenti Mac, ma un sito "open source", volendo usare un termine quasi inflazionato nei sistemi operativi "moderni".
Cosa significa? Nulla di più che questo sito è sempre di più realizzato grazie ai vostri contributi, e che lo sarà sempre di più e non solo per le segnalazioni delle news.
Spero di riuscire a far diventare queste pagine un punto di riferimento per la comunità Mac italiana, scritto dai lettori stessi con impressioni d'uso, recensioni, consigli e opinioni di chi le "cose di Mac" le deve mettere in pratica tutti i giorni, per lavoro o per passione, e che prova nel metterle a disposizione degli altri lettori lo stesso piacere che provo io quando il dialogo con voi si fa sempre più intenso.
Troppo ambizioso? Forse, ma se non ci si mette di fronte a progetti sempre più ambiziosi non c'è più gusto no?
Spero di essere riuscito a farvi capire ciò che ho in mente, e spero pure che sarete in tanti a dare una mano a Daniele ed al sottoscritto.
Roberto Rota

PS... come giustamente mi fa notare chi ha realizzato il logo, altro non si tratta per il momento che di un "esercizio didattico", embrione di una ricerca di veste grafica, una prova realizzata in pochi minuti e che io, forse per eccesso di entusiasmo, ho adottato e adattato all'uso con troppo slancio.
In ogni caso, anche se ai più competenti (graficamente parlando) il risultato può essere discutibile, a me il logo piace, e dalle mail che sto ricevendo non sono neppure l'unico.
In ogni caso prendetelo come un primo passo, non definitivo e sicuramente migliorabile, per rinfrescare l'immagine di questo sito che, come spesso avviene, cura più i contenuti dell'aspetto esteriore.
Almeno adesso sapete che c'è anche chi sta lavorando per realizzare ex-novo una veste grafica per queste pagine, in modo che anche l'aspetto estetico abbia la sua giusta e dovuta importanza, e che il cambiamento di oggi è solo una parte di questo studio e forse non sarà nemmeno quello definitivo, e che tutto questo casino è dovuto semplicemente alla mia dannata impazienza ...

Argomenti prossimi venturi... (Roberto Rota)
Per riprendere il filo di quanto scritto qui sopra, mi piacerebbe poter realizzare delle rubriche su argomenti ben definiti. Rubriche però non è il termine corretto, perché come le intendo io sarebbero più dei raccoglitori per argomenti, con tutorial a puntate scritti a più mani, articoli di opinione, recensioni, barbatrucchi e tutto quanto possa essere utile per tutti noi.
Gli argomenti sono tanti, ve ne cito alcuni, giusto quelli che penso potrebbero essere i più utili ed interessanti, ma volendo potrebbero essere molti di più perciò non mettete limite alla vostra fantasia se volete consigliarne qualcuno.
Io inizierei con, in ordine sparso:

Chi si offre? Qualcuno è interessato ad occuparsene o anche solo a contribuire?
Se pensate di avere qualcosa da dire su questi argomenti fatevi sentire, scrivetemi! Pensate che anche un solo trucco per utilizzare al meglio questo o quel programma verrà letto da centinaia se non migliaia di persone, e qualcuno potrà pure esservi grato...
Spero tanto che accorrerete numerosi a partecipare a questo ambizioso progetto!

Finalmente GRASS . (Roberto Rota)
Tranquilli non si tratta di un'offesa o di un Mac troppo grasso, ma di una cosa importante di cui mi mette al corrente Michele Traglia, che ringrazio. Si parla di GRASS (Geographic Resources Analysis Support System), un sistema per tenere traccia del territorio tramite satellite e per generare DMT (modelli matematici del terreno.
Che c'entra il Mac, direte voi? Leggete il contributo di Michele e lo saprete:

"Finalmente!
La piattaforma Mac e' sempre stata carente di programmi di una certa potenza riguardanti il settore GIS (Geographical Information System), ma da adesso possiamo trovare anche noi utenti della mela (ex iridata :) un applicativo capace di ciò, sviluppato per il nuovo Mac OS X!!........
Si chiama e promette veramente tanto.
GRASS e' stato sviluppato in origine dall'esercito americano come "land management and environmental planning" ed ha poi trovato numerosi campi di applicazione come la topografia, il disegno vettoriale, l'image processing; particolarità del programma, esso e' praticamente utilizzabile (almeno fino a ieri :) solo da macchine unix-like, ed e' totalmente free, compresi i sorgenti (la detenzione e l'uso del programma sono regolamentati dalla GNU GPL).
GRASS e' usato da enti come la NASA, ma anche da molti studi tecnici e anche da molti italiani, tanto che esiste anche il meeting italiano di GRASS (http://www.ing.unitn.it/~zatelli/grass_days_2001/it/). Al momento in cui scrivo questa nota (15/11 ore 22:56) la directory contenente la distribuzione per X (http://www.geog.uni-hannover.de/grass/ grass5/binary/mac_os_x/) e' ancora vuota, ma speriamo che si riempia presto!!
Tutte le info su GRASS le trovate direttamente al mirror europeo http:// www.geog.uni-hannover.de/grass/index2.html
Ciao e buon lavoro!
Michele Traglia"

Netscape 6 (Roberto Rota)
Continuano i commenti riguardo il nuovo Netscape 6, e questa volta è il turno di Riccardo Terbio e di Luigi, che ringrazio entrambi:

"Volevo comunicare le mie impressioni sul nuovo Netscape. Dopo mesi di attesa e di PR sempre meno all'altezza delle aspettative, ecco finalmente un browser che potrà contrastare l'immeritato strapotere di IE. Contrariamente a quanto scrive Riccardo Trocca ho trovato N6 sensibilmente più veloce nell'accedere alle pagine Internet (il programma é stato installato su un G4 350 con 128 MB RAM) anche se devo far notare un costante accesso al disco rigido al punto da dover azzerare la cache di memoria. Dopo gli elogi arrivano inevitabilmente le contestazioni:
1) un download eccessivo;
2) troppa lentezza nell'apertura dell'applicazione; 3)non compatibilità con alcuni siti visitati. Positivo é il fatto che la macchina non vada più in crash, cosa che puntualmente accadeva con le PR precedenti.
Ottimo lavoro per il sito.
Riccardo"

"Salve,
ho prontamente scaricato la release finale di Netscape 6, sperando di poter finalmente cestinare quel simpatico betone di Esploder 5. Purtroppo i buchi di Netscape 6 sono ancora troppi per considerarlo un prodotto valido ed affidabile. I fogli di stile sono ancora supportati a singhiozzo, gli sfondi delle tabelle (background) non vengono considerati per niente, prima di aver caricato completamente una pagina non è possibile cominciare ad inserire i dati in un form, ecc...
E' veramente un peccato... Sembrava veloce e abbastanza stabile (effettivamente non mi si è mai piantato) e la grafica mi pareva gradevole e funzionale.
Ci toccherà aspettare il prossimo aggiornamento...
Pazienza
Saluti, Luigi"

S@H (il concetto) vira al commerciale... (Tiziano Dal Farra)
Quando dico che la tendenza e' sul 'commerciale' inteso come sfruttamento dl filone d'oro aperto dal Seti@home suo malgrado, intendo esattamente "questo" tipo di approccio. Con buona pace degli idealisti 'caccia E.T.'

"15 Novembre 2000
Informatica ripartita: tutti per uno e uno per tutti di Davide Pellegrino (da Apogeonline)
Il successo di iniziative come Seti@home, dove la rete Internet permette di utilizzare la potenza di calcolo di migliaia (milioni, N.d.R.) di Pc connessi, ha spinto le grandi aziende a ricercare uno standard comune d'informatica ripartita (...)"

Ma va???
L'articolo di Apogeonline citato qui sopra rimanda qui: http://www.newproductivity.org/welcome.html.
Quello che io intendo invece come "tutti per uno e uno per tutti", è un tantino "Different"...
Adesso aspettiamo gli articoli sui giornali... tutto previsto. Lo giuro. Eh eh eh...
Il Tempo matura le nespole... che aspettate? (a aggregarvi all'originale?) Sveglia!!!
Tra pochi mesi non sarà più lo stesso. Ed avrete perso un'occasione.

Troppa grazia signora Bonino... (Roberto Rota)
Dello nuovo grave spamming dei radicali guidati da Emma Bonino, che firma in prima persona la mail incriminata, se ne occupa in modo approfondito anche Punto Informatico.
La mail della Bonino sembra partita da un server Tiscali, ed il provider interpellato da Federica (la mia metà) ha risposto come segue:

"Buongiorno,
desidero informarla che l'account segnalato è stato disattivato, inoltre stiamo disattivando tutti gli account collegati a questa azione di spam ed i nostri legali stanno valutando le azioni da intraprendere nei confronti dell'intestatario di questi account.
Scusandoci per il disagio causato le porgiamo i nostri più cordiali saluti
Cordiali saluti."

Ma non è la sola iniziativa contro la "onorevole spammer": da molte parti si ventila l'ipotesi di convincere i provider della penisola a modificare i DNS dei propri server perché alla richiesta di una qualsiasi pagina del sito radicale venga presentata invece una pagina di protesta, incazzata quanto basta.
Se lo facessero sarei il primo a congratularmi con loro...

Fritto Misto... di errori Mac! (Roberto Rota)
Daniele D'Andreti, che ringrazio, mi manda le prossime quattro segnalazioni, decisamente curiose:

Errore n°1: Prossimo Mac OS
...Ieri sera, ho messo il "cd install" di un iMac DV (dovevo fare delle operazioni di ripristino) in un iMac con OS 8.6, e per sbaglio ho cercato di avviare "Package First Aid"... Guardate il messaggio di errore... Credevo che il prossimo OS dovesse essere il "ten"!
PS: non sono sicuro, ma credo che qualcosa del genere sia già passata da qualche parte.

Errore n°2: Masterizzatore USB e Toast Deluxe 4.1.1
...Cercando di fare un backup di dati a 4x, (in MB il cd era di circa 594) dopo circa un minuto veniva fuori questo messaggio di errore. Sono diventato matto, non era la prima volta che facevo quel tipo di operazione, pensavo che si fosse rotto il masterizzatore, invece, ho abbassato la velocità di masterizzazione a 2x, e tutto é andato a buon fine.
PS: ... Non ho letto ne le FAQ e ne il manuale, per cui non so se questo tipo di errore é menzionato o meno. Mi affido al vostro sapere. Un Daniele pigro!

Errore n°3: Scanner e italiano
...Sono andato ad installare uno scanner ad una mia amica, sull'iMac, alla fine della istallazione, prima di riavviare é venuto fuori questo messaggio: talmente criptico, che per un momento ho creduto di esser davanti ad un PC, con Windows! Comunque tutto funziona bene, e questo mi ha fatto capire di usare un MAC.

Simpatia 1
... Guardate dove sono andato a finire digitando erroneamente l'indirizzo www.applecollection.com invece di www.theapplecollection.com!

Simpatia 2
andate a vedere che cartoline spiritose ci sono su questo sito: http://www.melt.co.uk/eyecards/, (consiglio la pagina con i movie cards) una volta si chiamava http://www.maccards.com, ed era stupendo, ecco una delle immagini da un mio archivio:

Arrivato Stuffit Deluxe 6.0 (Roberto Rota)
Livio Valdemarin di Active-Software mi scrive: "Salve Roberto, ho il piacere di annunciarti la disponibilità della nuova versione 6.0, di StuffIt Deluxe di Aladdin System.
Ci sono due nuove caratteristiche di questo programma che ritengo siano molto interessanti:
1. La ricevuta di Ritorno
2. La possibilità di cercare e trovare file entro archivi compressi
Inoltre StuffIt Deluxe 6.0 può essere utilizzato con la versione beta di Mac OS X.
Ecco i principali benefici che StuffIt Deluxe™ 6.0 ti offre:

Maggiori informazioni, e possibilità di ordinare Stuffit Deluxe 6.0, sul sito di Active-Software.

GraphicConverter 4.0A di in italiano. (Roberto Rota)
Massimo Rotunno di ItaliaWare mi scrive e volentieri pubblico:

"ItaliaWare è lieta di annunciare il rilascio della versione 4 in italiano di GraphicConverter.
GraphicConverter è uno dei programmi per MacOS più conosciuti e rinomati. Converte immagini da e per differenti formati. Inoltre mette a disposizione molte utili funzioni per la manipolazione delle immagini, come funzioni utili e di facile utilizzo di fotoritocco, anche se non a livello avanzato come Photoshop.
Per scaricare GraphicConverter 4.0A, e per avere maggiori informazioni collegatevi ad ItaliaWare: www.italiaware.net
Cordiali Saluti,
Massimo Rotunno ItaliaWare"

AllAdvantage ora anche per Mac. (Roberto Rota)
Mi scrive Rocco Stilo , che ringrazio, per riprendere l'argomento AllAdvantage, già trattato in passato: come ricorderete è uno dei siti che promettono un rimborso economico durante la navigazione:

"Ciao! Per tutte le utenze di AllAdvantage. Sul sito omonimo, dopo tanti aggiornamenti «solo Windows», finalmente il primo update per Mac. È possibile scaricare la versione 1.3.10, la prima dopo l'iniziale release; chi volesse risparmiarsi la fatica di recarsi sul website, e per quanto sarebbe doveroso leggere il Readme di accettazione, digiti sul campo URL del browser questo link: http://a512.g.akamai.net/7/512/245/13000/...
Ciao, Rocco"

Giovedì, 16 Novembre 2000, ore 21:38

Come un agnello nella tana del lupo...

Sabato 11 Novembre. 15:30, Interno Giorno.

Un Sabato pomeriggio italiano, come tanti. Una cittadina sonnolente in provincia, come tante. L'inaugurazione di una nuova sede per il mio Provider.
Numerosa folla di abbonati e clienti (l'attività del mio ISP comprende anche vendita e manutenzione di sistemi Wintel) che si abbuffa di panini e spumante.
Dall'altra parte della sala, il vostro Volpino che seduce clienti e tecnici utilizzando la Beta di MacOS X. Un vero shock, specialmente per i sistemisti e gli Evangelisti Linux, quando ho aperto davanti a loro occhi il terminale e li ho invitati a ravanare il sistema (con modo e maniera, visto che mi accredito sul PowerBook sempre come root, altrimenti che gusto c'è?)... In questa occasione ho sentito che la maggior parte della gente, almeno nel nostro paese, non sa o preferisce non sapere; è sufficiente che incontri chi è in grado di spiegare le cose per come sono veramente, senza menzogne, orpelli inutili e sovrastrutture, per convincerla che la realtà dei fatti è ben diversa.

In pochi minuti sono riuscito a dimostrare a diversi visitatori che:

a.) Gli evangelisti della nostra piattforma non sono degli esagitati pronti a fare a pezzi i sistemi basati su Windows
b.) I nostri Macintosh non sono giocattoli colorati
c.) Se le loro macchine non vanno, presentano tantissimi problemi e non li soddisfano come vorrebbero le soluzioni esistono e possono essere il Mac oppure Linux. A quel punto dipende tutto dalla loro buona volontà

Ma la soddisfazione più grande mi è arrivata da uno dei tecnici, un giovane studente di ingenieria informatica ed Evangelista Linux che, deliziato dalla nostra prossima interfaccia, ha esclamato baloccandosi con il teminale "E per fortuna che è soltanto una Beta!"

Sabato 11 Novembre. 19:30, Esterno Notte.

Il pomeriggio si è sciolto via, senza grandi problemi (l'unica cosa che mi dispiace è che il salvaschermo "Galaxy" di X ha improvvisamente deciso di piantarmi in asso e non vuole più funzionare 8(), ma mi ha lasciato un retrogusto amaro in bocca.
Una domanda mi angoscia...
O meglio, l'unica risposta possibile a questa domanda mi riempie di angoscia.

Se, alla fine, non è poi così difficile convicere la gente che ci siamo anche noi e che il Macintosh è tutt'altro che un computer in secondo piano, in cosa abbiamo sbagliato noi Evangelisti, nel proclamare la buona novella attraverso il nostro paese? E se non abbiamo sbagliato noi, allora chi lo ha fatto? Apple Italia? Apple Inc? Perchè sono così dolorosamente convinto che basterebbe molto poco per cambiare completamente la situazione della nostra piattaforma in Italia, se solo lo volessimo?
Bao

Adaptec aggiorna Toast. (Daniele Volpi)
State bestemmiando sull'ultima versione di Toast? se ancora non ne avete abbastanza e non potete proprio aspettare la versione di Nero Burning Rom per Mac ecco l'ultimo upgrade per l'unico prodotto disponibile per masterizzare sui nostri Mac http://www.adaptec.com/support/advisor/cdrupdates/toast4.html! ma occhio che son 4 MB da scaricare...
E per quelli che non hanno voglia di aspettare ecco la versione DeLuxe e la versione OEM.

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacUser - 22 Ottobre 2000 - Vol. 16 n. 22 www.macuser.co.uk

Volete comprare un Mac, ma non sapete decidere quale fa al caso vostro? Vi viene in aiuto un esaustivo servizio sull'utlimo numero del quindicinale inglese, per riuscire a scegliere il giusto modello che faccia al caso vostro... Inoltre si parla di backup dei dati (come farlo, quando farlo ed utilizzando cosa), vengono presentati alcuni tutorial su Flash 5.0 ed una bella prova dell'Apple Cinema Display.

Se poi non vi basta, in questo numero trovate una guida alla versione più recente di InDesign della Adobe ed un CD zeppo di strumenti e tutorial interessanti per chi vuole utilizzare il nemico principe di XPress...

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Dragonheart (Movies), Rainbow (Logos, Apple). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Un consiglio per chi lavora con la grafica. (Daniele Volpi)
Ecco cosa ci condiglia l'amico Daniele D'Andreti:

...Andate a dare un'occhiata a questo sito: http://www.flamingpear.com/ (oppure http://www.sandwater.com/) ci sono dei filtri per photoshop troooooppo potenti! Vi consiglio (naturalmente) nell'area download i Free plugin, in particolar modo GHOST. Fatemi sapere!

Ciao
Daniele D'Andreti

Disponibile SuSE Linux 7.0 PowerPC. (Daniele Volpi)
SuSE Linux, Fornitore europeo di sistemi operativi open source, ha annunciato il rilascio di SuSE Linux 7.0 PowerPC Edition. La compagnia ha dichiarato che la nuova versione presenta "numerosi miglioramenti" rispotto alle versioni precedenti. in aggiunta al poderoso manuale, i 5 CD presenti in questa edizione contengono ben 1000 applicazioni che spaziano dall'image processing, alle applicazioni per il desktop, emulatori, una vasta quantità di window manager, strumenti per il network ed editori. Inoltre l'inclusione di MoL (Mac on Linux) consente agli utenti di accedere ad un Mac con capacità di Rete in una finestra oppure nella modalità a pieno schermo. Insieme alla più rodata versione1.1.2 di KDE, il desktop grafico, la versione PowerPC include anche la nuova beta di KDE 2.0, che rappresenta la nuova generazione degli ambienti grafici per questo tipo disistemi operativi. (KDE è un desktop estremamente orientato alla rete per Linux e per altri sistemi Unixoidi). Il sistema di istallazione sviluppato dalla SuSe, YaST2, riconosce automaticamente e configura l'intero hardware durante il processo di istallazione. SuSE Linux 7.0 PowerPC Edition è la prima distribuzione Linux al mondo capace di supportare i processori IBM pSeries POWER3. nella distribuzione potrete trovare la nuova versione di XFree86 4.01, capace di identificare i più comuni sottosistemi grafici quali la scheda Rage 128 della ATI. SuSE Linux 7.0 PowerPC Edition può essere acquistato direttamente dalla SuSE. Per maggiori dettagli potete visitare il sito Web della SuSE.

Macintosh Explorer prende il largo. (Daniele Volpi)
Rage Software ha aggiornato Macintosh Explorer, il suo file browser e strumento di gestione dei file alla versione 1.7, che fra le altre cose offre una notevole velocità (ben l'80ù più veloce nell'elencare i file, afferma l'azienda produttrice). Macintosh Explorer consente la facile manipolazione dei nostri file e delle nostre cartelle e ci aiuta nel trovare file e cartelle in maniera molto facile e veloce, utilizzando un ambiente estremamente ergonomico e semplice da utilizzare. il programma ci consente di copiare memorizzare ed incollare file, e di cambiare le informazioni ad essi associate. Utilizzando Macintosh Explorer potremo anche cancellare file inutilizzatilizzati, realizzare backup di file e cartelle, conservare favoriti, visualizzare file e molto altro. la nuova versione supporta le icone a 32 bit e richiede per funzionare una quantità di memoria minore, rispetto alle versioni precedenti. Il notepad integrato possiede ora la capacità di cambiare i font, lo stile, il colore e le dimensioni dei caratteri. Il sistema possiede anche la capacità di differenzare la sintassi HTML attraverso l'uso dei colori. Le funzioni di cancellazione ed il recupero dei file sono state notevolmente migliorate ed ora comprendono la capacità di non cancellare file invisibili che sono trascinati su di una finestra dove l'opzione "protect invisible files" è attivata. In Macintosh Explorer 1.7, la 'volume list' ora visualizza i fila invisibili se l'opzione "hide invisible files" è disabilitata. Sono state fatte numerose piccole migliorie all'interfaccia ed ora esiste la possibilità di utilizzare il look standard platinum oppure un aspetto più simile ad Aqua. Numerosissime le nuove feature dedicate alla sicurezza del sistema e dei suoi componenti. Il programma costa circa 15$ [736 KB].

Disponibili due nuove versioni di PlayerPRO.(Daniele Volpi)
Quadmation ha rilasciato due nuove versioni della sua utility audio PlayerPRO. PlayerPRO viene definito come "a tracker, composer and player all in one." Progettato originariamente per la riproduzione dei file MOD (un formato molto popolare sulla piattaforma Amiga ) PlayerPRO consente agli utenti di realizzare i propri brani musicali utilizzando una grande varieta di metodi di editing different editing modes. Infine, PlayerPRO è in grado di riprodurre una grande quantità di formati musicali. Il programma è stato reaslizzato per operare con i più comuni file sonori che si trovano sulle piattaforme MacOS, Windows e UNIX. una delle nuove versioni è ancora in versione beta: 5.8b per MacOS X public beta. l'ltra è la versione francese diPlayerPRO 5.7. Il programma richiede un Power Mac e quipaggiato con MacOS 8.6 o superiore (MacOS 9 raccomandato) e 32 MB di Ram. Per ulteriori informazioni vi consiglio di visitare il sito web della Quadmation.

Un tutorial per VNC.(Daniele Volpi)
ResExcellence ha rilasciato un tutorial per l'istallazione del programma cross-platform della AT&T, VNC, che consente di effettuare il log al vostro desktop da una postazione remota utilizzando se necessario un browser Web.  

Tcl/Tk.(Daniele Volpi)
Daniel Steffen ha rilasciato Tcl/Tk 8.3.2, l'ultima release per Mac del linguaggio di scripting open-source. Il programa presenta un nuovo istaller Webr, una destinazione di istallazione unificata ed altri milgioramenti di secondo piano.

Lasso Web Data Engine 3.6.6.(Daniele Volpi)
Blue World Communications si appresta a distribuire Lasso Web Data Engine 3.6.6, un update di mantenimento (gratuito) al proprio programma chemigliora la sicurezza del sistema, la stabilità e l'affidabilità del programma, fornisce nuove versione degli strumenti XML e WML tools, e migliora la documentazione a corredo dell'application server per siti Web controllati attraverso i dati.

Lasso studio 1.7.(Daniele Volpi)
Blue World ha rilasciato anche Lasso Studio 1.7 per Adobe GoLive, che aggiunge il supporto all'ambiente Lasso partendo dall'interno del programma di Web Pubblishing realizzato dalla Adobe. Secondo quanto dichiarato dalla stessa Blue World l'add-on, che costa circa 350$, include un numero di miglioramenti "non ancora disponibili in Lasso Studio 1.5 per Dreamweaver 3" della Macromedia.

VSE Web Site Turbo 4.0.(Daniele Volpi)
VSE Web Site Turbo 4.0 è l'ultima versione dell'ottimizzatore di pagine Web della Voget Selbach Enterprises (shareware - 50$). L'aggiornamento presenta una nuova interfaccia, una maggiore performance, diversi bug fix ed una migliore ottimizzazione delle pagine create con Netscape Composer.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Due trucchi per MacOS X. (Daniele Volpi)
Innanzi tutto, volete rendere visibili i file nascosti dalla nuova interfaccia di MacOS X? provate queesto metodo 4ma fate molta attenzione, mi raccomando!):

Tutti i file Unix sono visibili attraverso la GUI.
Per ritornare alla condizione originale sostituite "FALSE" al posto di "TRUE".

Ancora, come forzare il Dock a visualizzare le applicazioni nascoste in grigio (dimmed) e mettere in evidenza le applicazioni attive?
La soluzione è suggerita da Mac OS X Hints in questo trucco.
Sempre da terminale digitate

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Giovedì, 16 Novembre 2000; ore 01:29

Salve, sono Emma Bonino... (Roberto Rota)
Nuovo spamming per la radicale più invadente di Internet, che nonostante sia stata sommersa dalle critiche di tutta la rete italiana e "punita" già una volta per lo stesso motivo non ci ha pensato ad invadere tutte le caselle di posta elettronica conosciute della penisola con un nuovo, micidiale invio.
Personalmente ieri ho già ricevuto 7 mail uguali ad altrettanti indirizzi che uso normalmente, per comunicare o anche solo di servizio per il sito. Per poterlo fare la Bonino (o chi per lei) ha dovuto registrare un nuovo dominio, perché evidentemente il precedente è ben assicurato a tutte le più importanti black list, cosa che dimostra senza mezzi termini la chiara intenzione di invadere la privacy altrui con un sacco di mail (che nonostante tutte le possibili buone intenzioni così facendo diventa spazzatura) non richiesta.
Ah, dimenticavo: al precedente invio, seguendo le indicazioni delle e-mail della Bonino, avevo chiesto di essere tolto dagli archivi per tutti gli indirizzi a cui mi ha scritto, ma se mi sono arrivate le mail di ieri evidentemente la mia richiesta non è stata esaudita, sempre alla faccia della privacy.
Complimenti...

Cala il prezzo dei PowerBook anche in Italia. (Roberto Rota)
Come conferma questo articolo di Macity anche in Italia, che cita una circolare Apple ai rivenditori, e per giunta molto più rapidamente di quanto ci si poteva immaginare, è calato e non di poco il prezzo del PowerBook G3 500 MHz, passando a poco meno di 6.000.000 Iva esclusa, a pochissima differenza dal suo fratellino minore a 400 MHz.
La configurazione non cambia, ovvero 128 MB di RAM e 20 GB di disco rigido.
Nel momento in cui scrivo l'Apple Store italiano non è disponibile (testualmente: "Il sito Apple Store non è disponibile momentaneamente per motivi tecnici. Tentare un nuovo collegamento più tardi.") perciò non mi è possibile fare nessuna verifica sui prezzo on line.
Come già scritto giorni addietro commentando la notizia del calo in USA (anche se negli Stati Uniti si tratta di un particolare sconto e qui, come fa notare sempre Macity, si tratta di un vero e proprio ribasso sul listino), sembra proprio che Apple abbia una gran fretta di svuotare i magazzini.
Troppe eccedenze o nuovi modelli in vista?

Cubi per tutti i gusti dal web. (Roberto Rota)
Che il cubo sia una forma geometrica che ultimamente sta affascinando molto gli informatici è risaputo. Lo sanno anche le case produttrici di sistemi per la rete, come dimostra questo Komodo Server di DaComputing, che mi viene segnalato dall'infaticabile Daniele Volpi.
Non capisco, mi ricorda vagamente qualcosa ma non ricordo bene... :-)

Clone d'autore. (Roberto Rota)
Maurizio, che ringrazio, mi scrive in merito a dei discutibili cloni di Mac che, secondo parecchie fonti, sarebbero nati da un accordo tra Daewoo e Apple. Possibile? Lo dice chiaramente la descrizione del computer in questione, per la cronaca "motorizzato" con un Intel Celeron 533.

"Non so se ne avete già avuto notizia, ma andatevi a guardare questo sito: "http://www.multimediaplanet.it/" reggetevi forte, un clone iMac!! Ovviamente un PC!!
Questa è la scheda prodotto.
Maurizio"

Ottimizzare immagini e HTML. (Roberto Rota)
Mi scrive Johannes Selbach per annunciarmi il rilascio di VSE Web Turbo 4.0, applicazione per ottimizzare al meglio le immagini ed il codice HTML utilizzati nelle pagine web, al fine di rendere più veloce possibile il caricamento.
VSE Web Turbo 4.0 è uno shareware da 49,95 Dollari.

Fetch risorge per Mac OS X! (Roberto Rota)
La storica applicazione per l'ftp, il cui sviluppo è fermo da tempo (agosto 97!!), è risorta improvvisamente con una versione beta nativa per Mac OS X. Chi non ricorda gli sguardi fissi sul cagnolino roteante durante gli interminabili download con modem che quando erano veloci andavano a 14.400?
Bentornato Fetch 4.0 for Mac OS X :-)

Ancora su Netscape 6 (Roberto Rota)
Sulla nuova versione del Browser, che dovrebbe essere l'antagonista di Explorer, se ne discute molto su Mac Support, la nuova mailing list per gli utenti Mac realizzata da questo sito in collaborazione con eCircle.it. Allo stesso tempo continuano ad arrivarmi anche messaggi, come questo che mi invia Renzo che ringrazio:

"Questa mattina ho seguito il link di <http://www.tevac.com> e ho installato Netscape 6.
Ebbene l'ho cestinato poco prima di mezzogiorno, si é impiantato 3 volte, e di una lentezza nell'apertura "solo"9 secondi per lo Starting up....
Aspettero il prossimo upgrade, al momento continuo con la versione 4.76.
Renzo"

Crash di Windows, perché? (Roberto Rota)
A questa penosa domanda risponde direttamente l'amico siciliano Antonio Pappalardo, curatore del sito MacArt, con questa succulenta immagine

LeoSpace news. (Roberto Rota)
Anche oggi Leonardo Perrone mi segnala le ultime novità pubblicate su LeoSpace, la sua rubrica dedicata all'utilizzo ludico del Macintosh. Questo il menu di oggi:

Driver per le schede ixMicro. (Roberto Rota)
Ancora parecchi Mac in uso utilizzano delle schede video ixMicro, come ad esempio il mio 9600/350, e lo stesso vale per le schede TV
della omonima azienda purtroppo chiusa da tempo.
Bill Milder, come leggo su Macintouch, ha pensato bene di realizzare una pagina web dove raccoglie le ultime versioni dei driver dei prodotti ixMicro, che trovo decisamente utile ad esempio per chi, come me, non trova più gli installer originali...
Gran bella idea!

Mercoledì, 15 Novembre 2000; ore 21:47

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: The Perfect Storm (Movies), Under the sea 1 (Fauna). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Titolo. (Daniele Volpi)
Carracho aggiorna la suite client/server MacOS X. (Daniele Volpi)
Il Carracho Team ha appena rilasciato una nuova versione della sua suite Client/Server per MacOS e MacOS X. Ora, mentre il programma si trova in background, l'arrivo di un messaggio privato provoca l'apertura di un messaggio di attenzione. Inoltre il client mostra un banner appena dopo avere effettuato il log-in. ah, l'applicazione mostra anche una nuova icona. Sono molte le correzioni, sia nella versione Client PR5.5/X PR2 ed in quella Server PR5.7/X PR2. per esempio, nel primo è possibile utilizzare una icona dell'utente (solo versioni Carbon/OS X). Nella seconda gli amministratori sono in grado di effettuare download anche se il linite dei download è stato superato. La linea di prodotti Carracho consiste di tre diversi programmi. Il Client che consente di utilizzare i servizi forniti dal server Carracho. Una volta che ci si è collegati ad un server, è possibile incontrare gli amici all'interno di una chat room, utilizzare newsgroupe scaricare simultaneamente gli ultimi aggiornamenti ai propri programmi senza essere costretti ad utilizzare applicazioni diverse. Tutte le caratteristiche utili ed interessanti che potete trovare nbei programmi per IRC, FTP ed Usenet come multi-threaded news, conferenze in tempo reale, chat moderate, upload/download di file attraverso drag-n-drop, sono integrati nel sistema. Inoltre il client è in grado di riprendere i download interrotti, inviare immagini personali ed accedere atutte quelle funzioni che necessitano agli amministratori attraverso un singola finestra. Utilizzando il server Carracho è possibile fornire i servizi che abbiamo descrittto sopra a tutti i client collegati. In questo modo è possibile trasformare uno dei nostri Mac in un server per chat, news e file server basato sul nuovo e veloce protocollo Carracho. La piccola richiesta in memoria (2 MB)e le capacità multi-tasking consentono di far girare i server Carracho in background mentre lavoriamo con le nostre applicazioni comuni. Infine, il Carracho Tracker serve come un centro per i server Carracho. Il programma è in grado di notificare attività ed informazioni agli utenti sui server attivi. I Client possono collegarsi ai tracker e scaricare una lista di tutti i server registrati dal tracker. Maggiori informazioni e link per scaricare le varie versioni del programma sono disponibili presso il sito Web di Carracho.

Orange Micro presenta nuovi prodotti USB. (Daniele Volpi)
Orange Micro, Inc. ha annunciato tre nuovi prodotti che faranno uso di USB 2.0. Fra i tre prodotti che utilizzaranno la nuova versione del protocolli di interfacciamento fra le periferiche, capace di 480 MB/sec, troviamo:

Belkin presenta il suo Universal Travel Surge. (Daniele Volpi)
Belkin Components ha presentato il suo Universal Travel Surge, che fornisce agli utenti dei computer portatili la protezione dalle sovratensioni di corrente sia a livello domestico che professionale both domestically and internationally. Il Belkin Universal Travel Surge offre protezione automatica ai picchi di tensione che minacciano di danneggiare i nostri sistemi, anche per quelli che possono colpire attraverso la linea telefonica (e chi ha ricevuto un fulmine mentre era collegato via modem, è in grado di comprendere l'importanza del dispositivo). L'Universal Travel Sourge è anche in grado di limitare le sovracorrenti provocate daimpulsi nel segnale che si trova normalmente nelle comuni linee elettriche. Il dispositivo è dotato di un sensore automatico per la limitazione in tensione ed un indicatore luminoso che indica lo stato di protezione. Disponibile dal prossimo gennaio, l'Universal Travel Surge costerà circa 35$.

Un Prowler nei nostri Mac. (Daniele Volpi)
Alan Cunningham ha rilasciato Prowler 1.0, un programma per l'image browser, la visualizzazione e la presentazione di slideshow, potente e gradevole da vedersi. Prowler è in grado di gestire tutti i formati grafici attualmente supportati dalla corrente versione di QuickTime. Fra questi PICT, JPEG, GIF e molti altri. Prowler richiede un Power Mac (raccomandato un G3), un minimo di 12 MB di Ram disponibile (ma date al programma più ram possibile), MacOS 8 o superiore e QuickTime 2.5 o superiore. Potete scaricare il programma direttamente dal sito web del suo realizzatore [900 KB].

"Q" mette USB alla cintura. (Daniele Volpi)
ei Corp. ha presenatato durante i lavori del Comdex un nuovo dispositivo di immagazzinamento dei dati USB denominato "Q" capace di ben 128 MB e caretterizzato da dimensioni e forma piuttosto inusuali... Infatti il dispositivo per forma e dimensione assomiglia molto ad una chiave...! Molto simile al ThumbDrive della Trek 2000, il drive Q verrà rilasciato all'inizio per il sistema Window, ma dovrebbe nel prossimo futuro essere reso disponibile anche per MacOS. Q presenta diverse capacità che vanno da 16 a 128 MB. Inserito in una porta USB, Q viene montato sulla scrivania, pronto per essere utilizzato come un disco rimovibile. Il dispositivo utilizza memorie flesh non volatili per conservare i dati. Q è già disponibile a partire da circa 70$.

SoundApp 2.7.3 risolve diversi problemi. (Daniele Volpi)
Norman Franke ha rilasciato una nuova versione della sua notissima utility audio, SoundApp. La nuova, 2.7.3, può essere scaricata direttamente dal suo sito Web [804 KB].

SoundApp è un riproduttore audio freeware con particolari capacità di conversione. E' anche una ottima applicazione di appoggio per i browser Web. Il programma non è soltanto in grado di riprodurre alcuni dei più noti formati audio, ma è anche scriptabile attraverso AppleScript è supporta le playlist. A dispotteo delle morigerate richieste di memoria per il suo funzionamento e di una interfaccia particolaremente spartana, SoundApp è un'applicazione piuttosto potente, che non ha problemi ha riprodurre file provenienti dalle più diverse piattaforme Mac, UNIX, Windows ed Amiga.

La versione 2.7.3 aggiunge un binario 68K per i possessori di sistemi basati ancora suo processori 680x0. Inoltre sono stati implementati nel codice di SoundApp 2.7.3:

Il dispositivo richiede un mac equipaggiato con Mac processore 68020 o superiore, System 7.0 o superiore, Sound Manager 3.1 o superiore. Un Mac basato su PowerPC e QuickTime 2.0 o superiore sono raccomandati per una migliore performance.

LaCie raccoglie clienti per il nuovo DVD-RAM. (Daniele Volpi)
LaCie ha dimostrato la sua nuova famiglia di drive DVD-RAM FireWire e SCSI da 4.7 GB per video produzione su Mac e PC, durante i lavori del COMDEX di Las Vegas. I sistemi DVD riscrivibili ad accesso casuale consento no agli utenti di conservare i propri filmati casaslinghi o professionali e di riprodurli sui nuovi lettori DVD-ROM e DVD player, inserirli nei propri siti Web e di spedirli attraverso Internet. Con il drive FireWire DVD-RAM LaCie, gli utenti hanno ora la possibilità di aggiungere, rimuovere, o swappare il dispositivosenza riavviare il proprio sistema. Il nuovo drive DVD-RAM LaCie è in grado di utilizzare CD-ROM, CD Audio, CD-R, CD-RW e CD video, come DVD-R, DVD-ROM e dischi DVD video. Il dispositivo presenta una velocità di trasferimento massima di 22.16 Mbps ed un tempo medio di ricerca di 95ms. Il sistema della LaCie è già disponibile a partire da circa 500$, e vine fornito con la cavetteria necessaria i driver software per Macintosh ed un disco DVD-RAM da 4.7 GB. 

Problemi con il file sharing nei nuovi iBook SE FireWire. (Daniele Volpi)
Su MacFixIt viene segnalato un problema con i nuovi iBook FireWire: se la condivisione è attivata i DVD non possono essere ripordotti. Il player DVD va in stallo durante il caricamento. Se si procede a disinserire la condivisione il caricamento va a buon fine ed appare il menu DVD Menu. Apple raccomanda di disabilitare la condivisione prima di utilizzare i DVD ma non fa menzione di problemi inerenti all'impossibilità di riprodurre DVD mentre la condivisione è attiva.

Nuovo Travan FireWire da 20 GB. (Daniele Volpi)
Imation ha iniziato la distribuzione del suo drive Travan FireWire 20-GB, un sistema per il backup dei dati e la loro conservazione che assicura un transfert rate di 120 MB al minuto. Il drive, caratterizzato da un accattivante design "ghiaccio", costa 500$ ed è progettato per l'utilizzo sui soli PowerMac G3, G4, PowerBook ed iMac dotati di porte FireWire. Il dispositivo viene distribuito completo di Retrospect Desktop realizzato dalla Dantz.

Per creare i propri temi. (Daniele Volpi)
Dave MacLachlan ha rilasciato Theminator 0.5.2a, una versione alpha della sua applicazione scriptabile per l'editin dei temi sulla nostra piattaforma. La nuova release corregge numerosi bug e presenta la possibilità di operare con MacOS 8.6 e superiori, fra le molte novità.

Aggiornamenti per WebObjects. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato la versione multi-country della WebObjects Current Patch List, che discute gli attuali aggiornamenti per le diverse versioni di WebObject, rilasciate negli ultimi giorni.

Nuovo magneto-ottico dalla Verbatim. (Daniele Volpi)
Verbatim Corp ha annunciato la disponibilità del nuovo Olympus TURBO MO 640S III, un nuovo driver magneto-ottico (MO) da 3.5" e 640MB. Il dispositivo presenta una velicità di rotazione del disco di oltre 4600 rpm, un tempo medio di ricerca pari a 23ms, un buffer da 2 MB ed una velocità di trasferimento dei dati di 5.1 MB/sec, che lo presenta come "il più veloce dispositivo ottico disponibile sul mercato". Il drive SCSI è dotatao di terminazione attiva, viene venduto con un cavo SCSI e presenta una garanzia a vita. l'Olimpus TURBO costa circa 350$.

Nuovo disco rigido portatile dalla QPS. (Daniele Volpi)
QPS ha annunciato la sua nuova serie di dischi rigidi portatili Que! M2 QuadSlim, dischi rigidi esterni delle dimensioni di un palmtop con tre connettori FireWire incorporati. I dispositivi, che verranno resi disponibili per la fine dell'ann, sono previsti nelle seguenti configurazioni: 6 GB (280$), 10 GB (380$), 20 GB (480$) e 30 GB (580$).i dispositivi sono dotati di un buffer da 1 MB e sono capaci di trasferire i dati ad una velocvità di 16.6 MB/sec.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com.(Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Mercoledì, 15 Novembre 2000; ore 03:18  

Internet, risorse ed orticelli.
Sapete cos'è Internet? Una grande caos, un vortice di informazioni sugli argomenti più disparati, un grande strumento, globale, di incontro e di comunicazione.
Succede, come dappertutto, che anche su Internet si formino delle comunità per i più svariati motivi, dalla fede religiosa, alla politica e, perché no, all'utilizzo dello stesso computer, per lavoro o per passione.
Succede che in seno a queste comunità le risorse nascano come funghi, sintomo di una comunità vivace e creativa, e su Internet queste risorse si chiamano siti web, mailing list, forum, newsgroup, chat e via dicendo.
Quando nasce un nuovo sito per Mac, o una qualsiasi altra risorsa, sono sempre tra i primi a segnalarla, sempre con molto slancio e con tutti i miei buoni auspici, perché significa che la nostra comunità è vivace,viva! Guai se non nascessero sempre nuove risorse e peggio ancora se io non le segnalassi quando ne vengo a conoscenza!
Poi queste risorse possono fare fortuna oppure finire nel dimenticatoio, succede e non c'è da preoccuparsi, è la legge di Internet e tutto va bene se per una risorsa che finisce ce ne sono dieci che nascono.
Molto peggio se, quando muore un'iniziativa, regna solamente l'indifferenza ed il silenzio o se c'è chi, per un qualsiasi motivo, osteggi la nascita di una qualsiasi nuova risorsa.
Ben vengano quindi tutte le nuove iniziative che parlino di Mac, in qualsiasi modo e da qualsiasi parte, troveranno su queste pagine il giusto spazio come anche tutte le novità che nascono dalle realtà già consolidate.
Se così non fosse, saremmo veramente una "nicchia di snob" come molti, forse per un luogo comune che si trascina un passato fondo di verità, continuano a ritenerci. Preferisco non considerare così me stesso ed il mio "lavoro" con Tevac, preferisco continuare a credere che non esistano "orticelli".
Ben vengano tutte le iniziative in cui si discuta apertamente di Mac, anche se simili ad altre già esistenti, perché danno oltretutto la possibilità alla gente di scegliere, e scusate se è poco.
Roberto Rota

Che ne pensi?

Virus 666 e WebCam Samsung AnyCam (Roberto Rota)
Mi scrive Antonio Scanavacca, che ringrazio, per questa inquietante storia di installer originali e di virus.
E' il motivo per cui io tengo attivo il controllo antivirus anche sui supporti, come i CD, protetti in scrittura. Non è certo la prima volta che casi simili vengono segnalati, quindi occhio...:

"Non ci si può più fidare proprio di nessuno! Stamani ho acquistato una WebCam "Anycam" della Samsung, pagata £ 119.000. Tutto bene fino a quando non ho riavviato il sistema: la WebCam non funzionava più e quasi tutti i programmi che aprivo mi davano messaggi di errore; passato Virex ho scoperto di avere preso il virus 666-D, e sapete da dove? Dal CD di installazione della WebCam; il virus era, per la precisione, nel programma CanView 1.OL!
Bella serietà, vendere un prodotto ed appiopparti pure il virus!
Ciao, Antonio."

Netscape 6, alla buon'ora. (Roberto Rota)
Un parto durato parecchi mesi e molte discutibili versioni preliminari, ed ecco finalmente la versione definitiva di Netscape 6, (link per il download dell'installer completo, 14 MB circa) suite di comunicazione che dovrebbe fare concorrenza allo strapotere di Explorer.
Dico "dovrebbe" perché nonostante la nuova versione sia decisamente migliore e più performante delle preview releases che l'hanno preceduta, Netscape 6 non brilla certo per leggerezza e per esigenze di sistema, richiedendo "ben" 20 MB di RAM.
Il caricamento delle pagine non è ancora veloce come il browser di Microsoft, e non sono state apportate quelle modifiche sperate che invece in Explorer ci sono da svariate edizioni.
L'interfaccia è discutibile, personalmente non mi piace molto, per fortuna si può scegliere nelle preferenze l'opzione "Classic" in modo da farla somigliare a quella, più amichevole, delle precedenti versioni.
Insomma, credo che la battaglia dei browser sia definitivamente terminata, o per lo meno il vantaggio di Explorer a questo punto, secondo me, sembra incolmabile. Peccato...
Anche Riccardo Trocca, che ringrazio anche per i complimenti, ha provato il nuovo Netscape 6 e mi invia le sue prime impressioni:

"Volevo solo notificare che ho appena scaricato Netscape 6, il cui annuncio appare ora anche sulla homepage di Netscape. Che dire? Mi pare un po' lento nella risposta (PBG3 233, 96MbRAM Sys 8.6 Intl), anche se non come le preview release di prima. E' molto bello da vedere anche se ci si dovrà fare la mano. Nota: Tevac si vede benissimo (pare), e questa mail la sto' componendo con l'applicazione di Mail di Communicator!
Saluti e complimenti per l'ottimo lavoro su Tevac,
Riccardo Trocca"

Manipolazione delle immagini su Mac OS X. (Roberto Rota)
Un software segnalatomi da Daniele Volpi che sicuramente farà discutere: non è PhotoShop ma le potenzialità e la potenza non mancano e, soprattutto, è disponibile in versione beta per Mac OS X!
Andate a dare un'occhiata a MacGimp, ne vale la pena...

ilMAC.net: le novità.
Ricevo dagli amici de ilMac.net e volentieri pubblico:

"Gli argomenti di oggi: abbiamo per voi la seconda puntata della guida all'utilizzo dei NewsGroup, poi una breve carrellata sulla storia del linguaggi di programmazione ed infine un articolo scritto da nostro amico Tiziano Dal Farra (che cogliamo l'occasione per salutare e ringraziare) sul SETI@home e il perché molto probabilmente potrebbe fallire. Un consiglio, data la lunghezza di quest'ultimo scaricatevelo per leggerlo.
il Team de ilMac.net"

Nuova vita a The Sims. (Leonardo Perrone)
Su LeoSpace Daniele Volpi illustra la procedura da seguire per aggiungere nuovi personaggi alla vostra copia di The Sims. Molti degli "skin" (personaggi) sono stati realizzati per la versione PC del gioco, ma non vuol dire che non si possano utilizzare anche sul Mac. Basta seguire un paio di passaggi e il vostro mondo digitale si arricchirà di nuove figure più o meno simpatiche ;-). Inoltre per chi vuol giocare sporco ci sono diversi trucchi e se per finire volete aggiungere degli elementi veramente belli alla vostra casa virtuale non potete perdervi il Cubo e l'iMac Apple. Buon divertimento! Vai alla pagina...

Problemi di DNS? Ecco come eliminarli. (Roberto Rota)
Sovente qualcuno mi scrive perché, pur connettendosi regolarmente ad Internet, non riesce in nessun modo a navigare o a fare qualsiasi altra cosa. E' solitamente un problema di server DNS.
Mi spiego meglio: molti provider indicano che i settaggi del server DNS (Pannello di controllo TCP/IP) devono essere lasciati in bianco affinché il loro server li assegni automaticamente alla connessione, ma spesso con i Mac questo non avviene ed allora non si riesce a fare nulla in rete.
Per ovviare e pure in modo definitivo a questo inconveniente occorre fare una cosa sola, inserire manualmente i server DNS.
Il problema evidentemente viene posto spesso anche su newsgroup e mailing list, tanto che il simpatico Sergio Aletta, profondo conoscitore delle problematiche Mac, ha realizzato una pagina dove e' possibile ricavare i corretti DNS per i più comuni Internet Provider nazionali.
Trovate tutto a questo indirizzo: http://zoo.thebrain.net/~aletta/free-isp/free-isp.html.

Cavi, cavi... cavi! (Roberto Rota)
Lo stesso Sergio della notizia qui sopra, e ne approfitto per ringraziarlo, non è nuovo a queste cose molto utili. Tanto per fare un esempio, sempre sulle sue pagine potete trovare, ad esempio, una Guida alle connessioni seriali tra Macintosh, PC IBM compatibili e periferiche varie, una Guida alle connessioni SCSI ed una Guida alle connessioni video per Macintosh.
Sono tutte in formato PDF.

Deskmir for president! (Roberto Rota)
Nuovi sfondi da scrivania su Deskmir, dalla fucina creativa della "nostra" Mirella, che tra le altre cose questa volta si ispira pure alla crisi elettorale statunitense che da giorni riempie la cronaca.
Deskmir inoltre ha da poco festeggiato il 10.000esimo visitatore, un gran bel traguardo no?
E poi non c'è nulla di meglio di un'immagine originale, da scegliere tra decine e decine una meglio dell'altra, per dare un tocco di personalità ai nostri Macintosh!
Visita Deskmir...

A quelli che il SETI... (Tiziano Dal Farra)
A quelli che (in inglese) vogliono approfondire... il tema SETI:

Per quelli che invece vogliono conoscere i dettagli del Seti@home per Mac, in italiano:

Martedì, 14 Novembre 2000; ore 20:56

In Edicola. (Daniele Volpi)
PC Magazine USA prova, nel numero di Ottobre 2000 (pag.32-34), Il PowerMac G4 500Mhz. Risultato? Ben 4 palle su cinque e la presa di coscienza che la macchina è "tosta"... Critiche? Una nuova scheda grafica più performante, visto il tipo di sistema, i bus di sistema più veloci, la Cache L2 integrata ed un sistema operativo finalmente in grado di sfruttare le potenzialità del sistema. Eppure il giornale dice:"Ma, nonostante tutto l'Apple PowerMac G4 è un sistema impressionante..."

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Belldandy & Keiichi (Animation), Z3 Roadster (Cars). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

C-2100 Ultra Zoom. (Daniele Volpi)
Digital Camera Resource Page ha recensito la nuova C-2100 Ultra Zoom della Olympus, una macchina fotografica da 2.1-megapixel con uno zoom ottico 10x.

Nuovi sistemi dalla JVC. (Daniele Volpi)
JVC e Hitachi hanno presentato un tipo di lettori DVD capace di conservare 9.4 GB di dati. Questo tipo di lettori Write-Once Read-Many o WORM sono basati sulle specifiche oramai ampiamente accettate dei DVD-RAM e sono in grado di manipolare i dischi DVD-RAM. Progettati per essere utilizzati nei sistemi di archivio della JVC, dove utilizzano gruppi da 100 dischi, i sistemi permettono agli utenti di conservare sino a 940 GBdi dati.

Due nuovi flat screen della NEC-Mitsubishi. (Daniele Volpi)
NEC-Mitsubishi ha presentato due nuovi monitor flat-panel: il NEC MultiSync LCD1530V, un 15" da 800$ ed il NEC MultiSync LCD1700M, un 17" da 1500$. Entrambi i sistemi sono dotati della possibilità di diminuire il consumo di energia e di limitate dimensioni di ingombro. Il modello LCD1700M presenta casse integrate, risoluzione SXGA ed alimentazione interna. I due modelli verranno distribuiti alla metà di Novembre.

PrintToPDF 2.1.4 (Daniele Volpi)
PrintToPDF, il driver di stampa PDF sviluppato da Jim Walker è stato aggiornato alla versione 2.1.4. Potete scaricarlo direttamente dal sito del creatore [477 KB]. PrintToPDF è un driver di stampa che consente ai nostri Mac di realizzare documenti PDF direttamente da un grande numero di applicazioni e senza possedere la versione completa del programma realizzato dalla Adobe. Nella nuova versione del programma troviamo:

PrintToPDF è distribuito a 20$ come shareware. Secondo quanto afferma lo stesso autore, il sistema è stato contrllato su MacOS 9.x ed è stato convertito localizzato in numeroe lingue. Fate riferimento al sito del realizzatore per maggiori informazioni.

SpaceAgent 2.5 migliora l'ottimizzazione dei siti Web. (Daniele Volpi)
L'utility per l'ottimizzazione dei siti Web SpaceAgent della Insider Softwareè stata aggiornata alla versione 2.5. Una demo dell'applicazione è a vostra disposizione nel sito Web della Insider [1.5 MB]. SpaceAgent 2.5 è una utility destinata all'ottimizzazione delle pagine Web, allo scopo di renderle più veloci. Il programma individua codice che potrebbe rallentare la velocità di caricamento di una pagina come commenti, spazi bianchi, dati non necessari e tag ridondanti, codice superfluo e così via. SpaceAgent supporta codice HTML, JavaScript, XML ed ASP e può favorire gli interpreti dei linguaggi di script ad operare con maggiore efficienza. Fra le novità in questa versione del programma abbiamo a possibilità di accellerare il codice JavaScript, le Active Server Page ed il codice XML. La nuova versione ottimiza qualsiasi pagine di testo e non soltanto quelle identificate dalle estensioni .htm e .html. Il programma richiede un Mac PowerPC dotato di System 7.6 o superiore, 4 MB di Ram, e 2 MB di spazio sul disco rigido. SpaceAgent 2.5 è disponibile per circa 250$ presso la stessa Insider Software.

Lexar Media ha lanciato il suo USB SmartMedia Reader. (Daniele Volpi)
Lexar Media ha rilasciato il suo nuovo USB SmartMedia Reader, dispositivo capace di trasferire foto ad un computer partendo dali contenuti digitali delle macchine fotografiche SmartMedia compatibili. Gli utrenti debbono solo rimuovere i supporti SmartMedia ed inserirli nel lettore, che consente anche agli utenti di conservare, visualizzare e milgiorare le immagini scaricate utilizzando il programma Shoot & Share della stessa Lexar. Il sistema è compatibile con le piattaforme Mac e Windows, costerà circa 40$ e verrà distribuito nel prossimo mese di Gennaio. Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito web della Lexar Media.

Nuovi dispositivi dalla Microthech. (Daniele Volpi)
Microtech International ha annunciato numerosi cambiamenti nella sua linea CameraMate di lettori per schede digitali. La compagnia ha annunciato una versione della sua CameraMate che utilizza le Memory Stick della Sony ed un modello di CameraMate basato su FireWire. I dispositivi sono realizzati per l'uso sulle piattaforme Mac e PC, e sono in grado di utilizzare supporti quali le schede CompactFlash, SmartMedia e Microdrives della IBM. Nuova per la linea di prodotti è la USB CameraMate MS, un dispositivo dual-slot basato su USB con il supporto per schede CompactFlash, Memory Stick della Sony e per i Microdrive IBM. Il nuovo lettore permette la simultanea lettura/scrittura delle Memory Stick e delle schede CompactFlash Type I e II. Il dispositivo è in grado di operare sui sistemi Mac equipaggiati con MacOS 8.6 o superiore. La USB CameraMete MS costerà circa 90$ e sarà distribuita al pubblico prima della fine dell'anno. Microtech ha anche annunciato la FireWire CameraMate, una versione della CameraMate che presenta una interfaccia IEEE 1394 o FireWire. La FireWire CameraMate include il supporto per le schede CompactFlash Type I e II (Microdrive IBM inclusi). Alimentata attraverso la rete elettrica oppure utilizzando la nuova interfaccia e caratterizzata da una innovativa gestione del sistema di alimentazione, la FireWire CameraMate arriverà all'inizio del nuovo anno e dovrebbe costare poco meno di 130$.

XLR8 abbassa il prezzo della Mach Carrier ed aggiorna i driver. (Daniele Volpi)
XLR8 ha annunciato di avere diminuito il prezzo della sua Mach Carrier 466MHz che consente l'aggiornamento dei vecchi sistemi 7300-9600 oppure di aggiornare due Macintosh con un singolo prodotto. La scheda è stata scontata per circa 100$ e passa da 500 a 400$ fino al prossimo 24 Dicembre. La Mach Carrier G3/466/233/1 consente ai possessori di G3 Beige o Blue&White G3, e di macchine della gamma 7300-9600, di aggiornare due macchine al prezzo di una, utilizzando la nuova 466Zif per aggiornare il G3 e quindi di piazzare la vecchia Zif nella scheda Carrier per istallarla nelle macchine 7300-9600. La compagnia ha contemporaneamente rilasciato una nuova versione del suo software Point&Scroll, la 1.2 [543 KB], che assicura piena compatibilità con MacOS 9.0.4 e superiori, nuove funzionalità e pieno dupporto alle applicazioni più recenti.

SmartDisk rilascia lettori di memorie e dischi USB/FireWire. (Daniele Volpi)
SmartDisk Corporation ha rilasciato numerose anticipazioni su suoi prodotti durante i lavori del COMDEX. Innanzitutto la compagnia ha presentato la linea di lettori di memorie vector flash per il download di contenuti digitali dalle schede di memoria SmartMedia e CompactFlash. Compatibili con le piattaforme Mac e Windows compatible, caratterizzati dalla presenza dell'interfaccia USB i dispositivi sono prodotti per quegli utenti che desiderano trasferire musica digitale, immagini e dati da macchine fotografiche, lettori di file MP3 PDA e dalla Rete. La serie di lettori digitali vector flash dovrebbero essere disponibili per la fine dell'anno, secondo quanto ha affermato la SmartDisk. I lettori dovrebbero costare circa 50$, mentre il modello Dual Media Reader, capace di utilizzare sia le CompactFlash che le SmartMedia, verrà rilasciato al prezzo di circa 70$. SmartDisk ha pure iniziato a distribuire il disco rigido ultra sottile USB/FireWire VST. Leggero e facilmente trasportabile il discorigido USB/FireWire VST può conservare l'equivalente di 400 CD in formatoMP3, milgiaia di immagini ed ore di filmati video. Il disco è disponibile nei formati 3 GB, 10 GB, 20 GB e 30 GB. Utilizzando l'interfaccia FireWire non è necessaria la presenza di una fonte di alimentazione elettrica esterna. A seconda della capacità il dispositivo viene venduto ad un prezzo che varia dai 250 a 1000$.

Asantè annuncia nuovi adattatori Gigabit Ethernet PCI. (Daniele Volpi)
Asantè Technologies e National Semiconductor hanno annunciato l'imminente rilascio di una nuova generazione di schede Gigabit PCI 10/100/1000 Mbps. Questi dispositivi sarebbero capaci di performance in velocità maggiori del 150-200% rispetto ai dispositivi a 100 Mbps. Asantè afferma che l'aumento della velocità potrebbe essere addirittura maggiore sui Mac che utilizzeranno MacOS X. Due i modelli disponibili: il FriendlyNET GigaNIX 1000TPC (150$) ed il FriendlyNET GigaNIX 1000TA (250$). Entrambi i modelli saranno disponibile per il prossimo Dicembre. Purtroppo i nostri Mac potranno utilizzare esclusivamente il modello GigaNIX 1000TA.

DataShuttle presenta i drive Xtreme drive. (Daniele Volpi)
MCE PowerBook Products ha annunciato la disponibilità dei suoi DataShuttle Xtreme, un sistema portatile per la conservazione dei dati con capacità di10GB, 20GB e 30GB. Il DataShuttle Xtreme è un sistema portatile ad alta performance costituito da dischi rigidi esterni con interfacce FireWire, USB e PC Card (PCMCIA).

Problemi con i Word Service. (Daniele Volpi)
Rick Zaccone, il creatore di Excalibur, ha segnalato sulle pagine di MacFixIt alcuni problemi che interessano proprio i Word Services della Apple. Attraverso i Word Service la Apple consente a programmi quali i controllori ortografici di funzionare all'interno di altre applicazioni. Secondo Zaccone esistono due problemi proprio con questi Word Services:

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Nuove Til dalla Apple. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti segnalati da MacFixIt:

MacFixIt aggiorna il suo Troubleshootin MacOS X.(Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato le sue pagine dedicate a Troubleshooting Mac OS X MacFixIt con un paio di nuovi trucchi: il comando Undo del decsktop e l'utilizzo dell'incone dell'Inspector window. Vengono anche segnalate nuove Til.

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Cresce il mercato dei database relazionali ed Informix risente dei benefici di Vincenzo Bacarella e Tommaso Trani - Con un target di 25,7 miliardi di dollari, il mercato dei database sembra diventare una grande occasione per il futuro di Informix.  

Martedì, 14 Novembre 2000; 02:53

Prima di X: Mac OS 9.1. (Roberto Rota)
Un amico che preferisce rimanere anonimo, ma che ringrazio ugualmente, mi invia le sue prime impressioni sull'ultimissima versione preliminare di Mac OS 9.1, l'ultimo sistema operativo Apple "tradizionale" prima dell'avvento di X, e che dovrebbe uscire molto probabilmente a cavallo tra dicembre e gennaio prossimi, secondo molte indiscrezioni.
Se volete farvi un'idea di qualche modifica che troveremo, ecco la pagina ricca di illustrazioni sulla preview di Mac OS 9.1.

Sondaggio Maceditor sull'editing video. (Roberto Rota)
L'amico Angelo Andina mi scrive per informarmi che tra le iniziative di Maceditor è in corso un sondaggio sull'utilizzo dell'editing video.
Maceditor, ve lo ricordo, è una nuova mailing list italiana sul mondo in continua evoluzione dell'editing video: dal professionista all'appassionato consigli, trucchi e pareri sui software dedicati alla 'manipolazione' digitale. Per iscriversi basta inviare un messaggio vuoto a maceditor-subscribe@egroups.com

Technology Briefing su Mac OS X (Roberto Rota)
Leggo sul sito del PowerBook Owners Club che "il 4 Dicembre a Milano ci sara' il Technology Briefing dedicato alle Nuove Opportunita' di Sviluppo su Mac OS X. Obiettivo principale di questo incontro e' quello di spiegare quali sono i grandi vantaggi dello sviluppo Java su piattaforma Mac OS X. Questo briefing e' rivolto a Sviluppatori Mac e Unix e in particolare a Sviluppatori Java su qualunque piattaforma. L'invito e' rivolto a tutti coloro che possano essere interessati a Java su Mac OS X. Il briefing avra' luogo presso Hotel Crowne Plaza a San Donato M., sara' in inglese e vedra' la partecipazione di Guillermo Ortiz, Director, WWDR Alan Samuel, Java Technology Manager Godfrey DiGiorgi, Mac OS X Tech Manager"
Maggiori informazioni sul sito del POC.

Netscape 6 in arrivo? (Roberto Rota)
Aumentano le segnalazioni di una versione definitiva di Netscape Communicator 6 sui vari server della stessa Netscape. Appaiono e scompaiono, come ho potuto verificare io stesso grazie anche ad una segnalazione di Fabrizio Vezzani, che ringrazio, e le varie directory FTP dedicate ad ospitare la nuova versione risultano poi ad accesso interdetto.
C'è da sperare però che la nuova versione sia migliore delle preview o beta fino ad ora viste, perchè se mantiene le "doti" di leggerezza e lentezza che le hanno contraddistinte allora non c'è più speranza, almeno secondo il mio modesto parere, a tutto vantaggio di Explorer nella battaglia sui browser.

[Press Release] Nuove borse per iBook da Active
Active presenta la sua produzione di borse, colorate come gli iBook
Gorizia, 13 novembre 2000 - Active si trova nel nord Est dell'Italia, in una zona nota per le aziende che producono moda. Tanto per nominarne qualcuna Benetton, Diadora, Lotto. Sfruttando il know how e l'esperienza degli artigiani che forniscono queste aziende, Active ha realizzato le borse colorate in linea con gli iBook di Apple Computer.
Le borse per iBook sono disponibili in 4 colori e tutte hanno spazio a sufficienza per contenere oltre al computer anche cavi ed accessori. Oltre ai tre colori tipici degli iBook (indigo, graphite e lime), ce n'è anche una in colore grigio scuro, ideale per i PowerBook.
Si possono vedere nel sito: www.activebag.com
Queste le caratteristiche di questo nuovo prodotto 'SoftWear':

Le borse saranno disponibili presso la catena dei rivenditori Apple. E' anche possibile acquistare le borse per gli iBook e le altre borse della linea ActiveBag nei siti: www.accessoripc.com e www.active-software.com
http://www.activebag.com

Se dovete acquistare RAM (Roberto Rota)
Dalla mailing list informativa di Active una notizia/consiglio interessante che, visto il sicuro interesse di molti di noi sull'argomento, vi propongo integralmente:

"Se dovete acquistare della memoria RAM probabilmente vi conviene aspettare un paio di settimane. Infatti, come annuncia Punto Informatico il prezzo delle SDRAM all'origine, e soprattutto nel mercato asiatico, è in netto calo.
Ci vorranno un po' di giorni prima che questo calo si rifletta sul mercato italiano, ma, a breve, dovremmo rivedere quei prezzi cui ci eravamo abituati un anno orsono. Il motivo del calo? Il rallentamento nella produzione di PC negli USA, che ha causato immediatamente un eccesso di stock. E' la solita legge della domanda e dell'offerta. 
http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=33823"

LeoSpace news (Roberto Rota)
Per non perdere un colpo sul fronte giochi per Mac non c'è niente di meglio che seguire giornalmente LeoSpace.
Tra le ultime novità:

PowerBook in discesa. (Leonardo Perrone)
Scende il prezzo del PB 500. (Leonardo Perrone) Pare che siano i tedeschi i primi a muoversi, dopo la riduzione di prezzo attuata da Apple USA sul PowerBook 500. Il negozio online Cyberport.de ha abbassato il prezzo del portatile Apple (versione 500 Mhz) di 1000 marchi, circa un milione. Il prezzo del PowerBook di fascia alta scende così a 6899 marchi (6.900.000 lire - iva inclusa). Speriamo che anche in Italia qualcosa si muova...

Il sole nasce a ovest e fa una traiettoria inusuale.. (Tiziano Dal Farra)
The register si pronuncia sull'ipotesi di Mac OS X su altre piattaforme: http://www.theregister.co.uk/content/1/14678.html
Comecome??

Ancora su Mac OS X su Intel & C... (Roberto Rota)
Anche Macity scrive sull'argomento del porting di X su piattaforme diverse da Apple, analizzando un articolo di The Register che offre spunti decisamente interessanti.

Pro-pro-processori in processione. (Tiziano Dal Farra)
Lungo articolo (diverse schermate) che fa piu' o meno il punto sul panorama attuale dei processori, in uscita o consolidati. C'e' qualche cosiderazione sui Motorola e il loro rapporto controverso con Apple.

Articolo su iMac.. (Tiziano Dal Farra)
Da OS Opinion, un bellissimo articolo sull'iMac e sull'inizio di un nuovo modo di convivere coi computers Frase chiave: "Thanks to Apple, even the traditionally design-agnostic Windows users are starting to realize that the experience of using a computer has next to nothing to do with all those hyped-up technical specs".
Wow!! I agree.

Barbie informatica. (Tiziano Dal Farra)
Anche la vecchia Barbie si sgrezza e contribuisce alla diffusione della cultura informatica. Informatevi, zucconi! "The new Barbie™ PC from Patriot Computer Corporation is built with the American Family in mind utilizing only the latest technology."
Cristo!! "Patriot Computer"?
Mi ricorda la guerra del golfo... (il tutto, manco a dirlo, gira su Win '98).Tra un pò anche le bambine dovranno entrare nel tunnel dei "Service Pack". Intanto si acculturano sul concetto di "USB".
Fare i genitori oggigiorno diventa sempre più duro...

Altro articolo interessante. (Tiziano Dal Farra)
Il vecchio John Holmes ci delizia con un altro articolo a sfondo iMac che preconizza la fine dell'era degli imbranati cronici. Sara' cosi'?
Frase chiave: "These computers are a step forward in bringing technology to the masses. Not because they offer bleeding edge, but because they change the way people, average people, think about computing. They bring computing to same table as the TV or the microwave. Like the car they commute to work in and drive their kids to soccer practice with. It becomes a part of their everyday lives, not just a reminder of how much they hate their jobs".
"Diventa parte della loro vita di ogni giorno, non solo un promemoria di quanto odiano i loro lavori".
Parole sante.

Betatester Mac videocam, unitevi!! (Tiziano Dal Farra)
Su iMac2day si legge che iREZ Video Products sta cercando betatester per nuovi prodotti Macintosh. E' richiesta esperienza con prodotti video ed esperienza pure come betatester di articoli non ancora prodotti.
Basta inviare una mail con il proprio curriculum all'indirizzo beta@irez.com.
Betatester avvisato, mezzo salvato!

Nuovo sito dedicato a Steve Jobs. (Tiziano Dal Farra)
Un sito new entry su Steve Jobs. Visitatelo.

Lunedì 14 Novembre 2000, ore 21:24

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Bergen, Norway (Landscapes), G4 aqua (Logos, Apple). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Per chi ama le BELLE icone! (Daniele Volpi)
Filate subito a scaricare da Iconfactory la nuova serie di icone intitolata Ravenswood Manor [95 KB] (An Edwardian Tale of Terror...) realizzata da Dave Brasgalla. Sono fantastiche..! Sempre che vi piaccia il genere Gotico!

Cosa troviamo nella scatola? (Daniele Volpi)
Non sempre quello che ci aspettiamo di trovare. Leggete qui la sorpresa che attendeva l'amico Riccardo Mori:

Per il compleanno del mio iMac 350 Blueberry gli ho regalato uno Zip 100 USB e sia lui che io siamo molto contenti: installazione dei driver indolore, discreta velocità anche a far partire programmi dallo zip, e così via. Nella confezione, che recita appunto "Per Mac e Pc" - dato che è USB - c'è una documentazione più che sufficiente. Come omaggio ho trovato il CD-Rom delle Norton Utilities 4. Davvero una bella cosa, peccato che il CD non sia multipiattaforma ma solo per Win 95/98. Insomma, tutto nella scatola è per entrambi, Mac e PC: ci voleva, tanto a metterci anche le Norton? Mi sarebbe piaciuto assai, Vabbè.
Scusate la piccola goccia di bile.
Riccardo Mori

I casi della vita. Eppure ci vuole così poco per fare le cose nella maniera giusta. Solo la buona volontà...

Continua la saga del nuovo driver ATI. (Daniele Volpi)
Altre esperienze sul nuovo driver ATI dall'amico Paolo Matricardi:  

Ho letto le disavventure di Sergio Orrao e la cosa mi ha interessato perché anch'io ho scaricato i driver aggiornati della ATI, installandoli sul mio G4/450 MP. I fenomeni sono gli stessi: il menu che non trova la scheda, le estensioni inutili e così via. Tutto tranne il blocco del Mac, che apparentemente funziona benissimo. Dico apparentemente, perché non sono riuscito a capire quali benefici portino gli aggiornamenti dei driver. Infatti, le prestazioni risultano le stesse sia con le vecchie estensioni sia con le nuove.
Non so cosa pensare. Perché non girare la questione alla Ati stessa?
Cordialmente,
Paolo Matricardi

Io penso, da semplice ragazzo di campagna che la soluzione possa essere soltanto una. La Apple affronti il problema schede una volta per tutte. Se la ATI non da fiducia, diano la possibilità a chiunque produca schede di entrare nella mischia e addentere una fetta della torta. Vederete che i drive usciranno fuori alla velocità della luce!

Disponibile OneApp Slide Show 5.6.4. (Daniele Volpi)
Tony Moss, della OneApp sw ci comunica che la nuove versione di OneApp Slide Show 5.6.4 è disponibile per il download presso il sito Web dell'azienda. Il programma è un minor update per l'applicazione shareware per la realizzazione di slide show su Macintosh. nella nuova versione troviamo una nuova opzione utile per chi debba realizzare chioschi automatizzati, dove il touch screen viene visto da sistema come un mouse e la tastiera non è disponibile. Con il rilascio di questa versione gli autori di presentazioni multimediali possono scegiere se visualizzare o meno una finestra di avvertimento quando vien chiusa la presentazione.

ProMAX porta la scheda DH-Max AGP sul Mac. (Daniele Volpi)
E' in vendita la scheda grafica DH Max AGP dual output ProMAX per il Power Mac G4. La scheda, che è basata sulla Matrox 400, costa circa 300$. ProMAX ha sviluppato il firmware ed i driver per la nostra piattaforma. La scheda consente il collegamento di due monitor VGA oppure di un monitor VGA ed un monitor NTSC oppure PAL. ProMAX affrema che i benefici dell'utilizzo di questa scheda risiedono nella possibilità di estendere lo spazio di visualizzazione di un programma attraverso i due monitor ed avere due o più applicazioni aperte contemporaneamente. Utilizzando il pannello di controllo DH-Max, è possibile selezionare quale monitor utilizzare. E' anche possibile determinare la posizione relativa di cisacun monitor, la risoluzione e d il numero di colori di ciascuno. La scheda supporta risoluzioni sino a 2048x1536 e milioni di colori a 85 Hz. Viene fornita con un equipaggiamento di 32 MB di SGRAM e con 300 MHz di RAMDAC. Il dispositivo combinato con un bus da 128 bit consente una notevole accelerazione per QuickTime, QuickDraw 3Ded Open GL. La PROMAX ha dichiarato che la scheda è in grado di assicurare maggiore produttività nell'utilizzo di programmi quali Final Cut Pro, Adobe Premiere, Media 100, Avid, Photoshop e ProTools. Ancora non è presente il supporto per OpenGL o RAVE nei drive del dispositivo, sebbene la compagnia abbia dichiarato che si è attualmente al lavoro per assicuarene l'inclusione al più presto. La DH-MAX richiede un PowerMac G4 con slot AGP slot, 64 MB di memoria, MacOS 8.5.1 o superiore, QuickTime 4.1.1 o superiore. La scheda lavorerà con i sistemiG4/400, G4/450, G4/500 e con i dispositivi G4 MP.

E chi ha detto che sul Mac non funziona? (Daniele Volpi)
MacFixIt ci dimostra che non sempre il materiale per il solo PC funziona soltanto sui PC!

Un lettore voleva acquistare la scheda 1394 (FireWire) PCI della Maxtor da inserire nel suo PowerMac 7500. La scheda viene venduta come "solo per PC". Inoltre una telefonata all'assistenza tecnica della Maxtor gli confermava che la scheda non poteva funzionare sui nostri sistemi. Per nulla intimorito, il lettore ha voluto comunque acquistare la scheda. Ha poi estratto (utilizzando TomeViewer) le estensioni necessarie dall'istalle Apple per l'aggiornamento a FireWire 2.5 (FireWire CardBus Enabler, FireWire Enabler, FireWire Support)e quindi ha istallato la scheda e copiato le estensioni sul suo 7500. Dopo il riavvio il sistema è ripartito correttamente , collegato un disco rigido FireWirealla scheda si è scoperto capace di poterlo utilizzare. 8)

Un altro prodotto che ha conosciuto una simile vicenda è la scheda Aten Phoenix DMA (Digital Media Adapter), un dispositivo PCI FireWire marcato dal produttore come 'solo per PC'. In questo caso una breve nota presso il sito Web della Aten conferma che la scheda è compatibile con il Macintosh. Per funzionare il dispositivo richiede i driver presenti nella versione 9.x del MacOS.

Nuova stampante 777i dalla Epson. (Daniele Volpi)
Lo scorso Settembre MacCentral aveva dato una prima occhiata ad un gruppo di nuove stampanti inkjet presentate dalla Epson, che includeva anche i modelli Stylus Color 777 e 777i. Ora, dopo un piccolo ritardo, la 777i è stat finalmente ditribuita. Il dispositivo, che costa circa 100$, è praticamente identica alla 777, già disponibile a partire da Settembre. La stampante è in grado di assicurare una risoluzione di 2880 dpi ed utilizza gocce da quattro picolitri per una qualità fotografica superiore, assicurando comunque una velicità di stampa di 8 pagine al minutoin bianco e nero e sino a 6 pagine al minuto per le stampe a colori. Utilizzando la tecnologia 'Advanced Micro Piezo' la Stylus Color 777i offre immagini estremamente dettagliate. Inoltre l'azienda ha progettato il software di stampa per ottenere una maggiore saturazione e migliorare il dettaglio delle immagini. L'utilizzo di Wizard per aiutare l'utente nel processo di configurazione e per la ricerca degli eventuali errori, rappresenta un utlteriore passo avanti, nello sviluppo dei parco dei prodotti sviluppati dalla Epson, insieme alle nuove cartucce di colore "intelligenti", capaci di avvertire l'utente del loro stato di carica; eventualmente, dovendo sviluppare stampe di notevole formato, è possibile rimuovere le cartucce, sostituendole con altre, maggiormente dotate di inchiostro, per riutilizzarle poi durante le normali operazioni. La Epson Stylus Color 777i è compatibile via USB con i sistemi Macintosh e Windows. Il dispositivo viene venduto completo del programma Epson Film Factoryper raccogliere e gestire le immagini digitali e Corel Printhouse 2000 per il photo editing ed il publishing.

Neo 35. (Daniele Volpi)
SSI America ha rilasciato il suo nuovo Neo 35, un dispositivo MP3 che utilizza un semplice hard drive ed è compatibile con il Mac ed il PC. Il dispositivo opera attraverso un disco rigido IDE da 3.5", supporta MP2 ed MP3, accetta playlist ed è facilmente aggiornabile attraverso il firmware (I drive necessari per il Mac sono disponibili in questo sito).

MonacoEZcolor. (Daniele Volpi)
Monaco Systems ha iniziato a distribuire la sua applicazione per la gestione del colore MonacoEZcolor con lo scanner di largo formato Expression 1640 XL della Epson. Tra le caratteristiche dello scanner troviamo la capacità di scandire immagini sino a 12.2"x17.2", una risoluzione ottica di1600x3200 dpi e profondità di colore di 42-bit. La Special Edition del dispositivo viene distribuita con MonacoEZcolor e Photoshop LE per 2500$. Il modello Graphic Arts agiunge SilverFast 5 e costa 2700$.

Se vi interessa un programma di sviluppo Open Source. (Daniele Volpi)
ZooLib 0.8 è una applicazione cross-platform per lo sviluppo di framework. Il programma consente agli sviluppatori di scrivere un singolo set di codice C++ e compilarlo per le piattaforme MacOS, Carbon (OS X), Windows 95/98/NT/2000, BeOS ed Linux/X Window. ZooLib è open source ed è stato sviluppato originariamente da Andy Green della Electric Magic Company.

Nuove Til da mamma Apple. (Daniele Volpi)
Nuove note tecniche a nostra disposizione:

Nostalgia. (Daniele Volpi)
"The Top 7 Macs of All Time" Rappresenta uno sguardo benevolo all'indietro sull'albero genealogico della famiglia dei sistemi Macintosh, con una occhiata a quanto grande è diventato quest'albero, dal rilascio del primo Mac 128K al G4 Cube.

Nuovi trailer. (Daniele Volpi)
l'ultima infornata di trailer cinematografici in formato QuickTime include "Cast Away" con Tom Hanks, "Little Nicky", Val Kilmer in "Red Planet" e "The 6th Day" con Arnold Schwarzenegger.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Power Volpino: ... Modem non solo Win! (Daniele Volpi)
E guarda che cosi ci va a combinare la nostra Robs! Leggete, perché ne vale veramente la pena; e la prossima volta che un vostro amico proverà a dirvi che il Mac non ha periferiche... A proposito, voi la visitate CADResources, la pagina gestita dalla nostra Roberta, non è vero?

Volevo condividere con voi una "piccola gioia" ...
A seguito della rottura del mio modem (US Robotics 56kV90) a causa di un temporale, sono andata alla ricerca di un possibile sostituto. Nei negozi Apple il prezzo è sempre alto, nonostante questo genere di collegamenti siano abbastanza superati; comunque la cifra richiesta era 270.000 lire . Qualcosa in meno, per lo stesso modello, presso la catena Computer Discount (catena di computer per PC): 240.000 lire.

Finchè, girando girando, non ho trovato un piccolo negozietto per Windows dove non avevano disponibile il modem Robotics che cercavo, ma lo avrei potuto avere su ordinazione (entro 3 giorni) al prezzo di 170.000 lire ... Una bella differenza, eh!? Il modem mi serviva subito ero abbastanza disperata! Il negoziante mi dice: ai miei clienti suggerisco di acquistare il modello 56kV90 della Creative Blaster (la stessa che produce la Sound Blaster per PC), sono più veloci e stabili di quelli Robotics e costano addirittura meno: 140.000 lire.

Io obietto: purtroppo nel CD in allegato non ci sono i driver per Mac. E lui: se lo vuol provare può farlo, e se non le dovesse andar bene me lo riporta e le ordino subito il modem Robotics. Io accetto e lo porto a casa. Il cavo ovviamente non va bene, anche se, essendo un attacco seriale riesco a fare un adattatore grazie al cavo del modem robotics che mi si è rotto.

Il problema driver però rimane .. e per questo mi sono messa, con una pazienza da certosino , a provare tutti gli script modem disponibili dal controllo modem del MacOS. Finchè non trovo uno sconosciutissimo GV flex/V.90 che riesce a riconoscere il modello della Creative e a farlo funzionare...

E anche molto bene devo dire!

Il Mac non finirà mai di stupirmi.... ;-))

Roberta Cecchi (CADResources)

Bao

Lunedì, 13 Novembre 2000

Fine settimana di fuoco, se per caso siete stati lontani dal vostro adorato Mac vi faccio solo presente che questa pagina è stata aggiornata diverse volte, sia sabato che domenica, con parecchie news ed informazioni.
Per il sottoscritto inizia invece una settimana critica, devo frequentare un corso professionale con tanto di esame finale, e di giorno quindi sarò poco presente. Per fortuna non dura molto. Non vi dico l'argomento del corso, altrimenti vi sento ridere anche da qui...
Avete letto della nuova mailing list di Tevac? E' la prima news qui sotto, non ve la fate scappare!
Non fatevi scappare, inoltre, la recensione di Tiziano Dal Farra su Mac Dialog, trovate il link più avanti nella pagina, uno strumento che in alcuni casi può rivelarsi molto, molto prezioso.
Per concludere, il tempo è tiranno ma non si fermano qui le novità su Tevac: nei prossimi giorni, giusto il tempo per gli ultimi ritocchi, ed altre iniziative partiranno e sono sicuro che le apprezzerete molto!
Un modo per festeggiare, naturalmente con voi, il tetto dei 2.000 contatti giornalieri che questo sito ha raggiunto in questi giorni.
Roberto Rota.

Mac Support, la nuova mailing-list di Tevac.
Dopo solo poche ore, Mac Support conta già una cinquantina di amici, i messaggi e le discussioni cominciano già a fioccare e le iscrizioni sono in continuo aumento. Per chi si fosse perso gli aggiornamenti del fine settimana, vi ricordo che grazie alla collaborazione con eCircle è nata una nuova mailing list dedicata agli utenti Macintosh e curata direttamente da Tevac News: Mac Support si propone come un ulteriore strumento di dialogo offerto da queste pagine per parlare di Macintosh ed aiutarci tra utenti a risolvere i problemi che via via si incontrano lavorando o giocando con il computer.
Per iscriversi basta andare sulla pagina web di Mac Support e seguire le istruzioni, oppure mandare una mail all'indirizzo tevac-subscribe@ecircle.it.
Naturalmente conto di ritrovarvi tutti in lista, io e Daniele saremo lieti di chiacchierare con voi e cercheremo di rispondere a tutte le vostre domande!

500 Dollari di sconto sui PowerBook. (Roberto Rota)
Fermatevi, non cominciate ad estrarre la carta di credito, la cosa non ci riguarda direttamente!
Su MacNN leggo la notizia che su Apple Store USA (e anche su quello giapponese), Apple ha applicato uno sconto che arriva a 500 Dollari US sui PowerBook G3 500 MHz, che ora si può comprare a 2.999 Dollari con 128 MB di RAM e 20 GB di HD.
A parte la doverosa speranza che queste offerte arrivino presto o tardi anche qui da noi, potrebbe essere un segnale sul fatto che Apple stia cercando di svuotare i magazzini, e potrebbe essere per troppi pezzi rimasti in casa oppure per dei nuovi modelli in arrivo.
Rumori della rete vogliono una nuova serie di portatili entro gennaio, ma badate bene che di indiscrezioni si tratta, perciò da prendere con le pinze.

Rumori anche per gli iBook. (Roberto Rota)
Voci dalla rete vogliono che ci siano dei problemi di reperibilità per gli iBook, in particolare per le versioni SE. Si parla anche qui di nuovi modelli in vista, anche se personalmente lo ritengo poco probabile in tempi brevi. La voce più inquietante invece vorrebbe far dipendere la difficoltà di reperimento nei canali di vendita degli iBook ad alcuni problemi relativi alla scheda madre.
Personalmente sono stato informato di almeno un paio di iBook SE difettosi, ma vista l'entità potrebbe essere un caso. Invito perciò rivenditori e centri assistenza a segnalarmi eventuali notizie in merito.

GraphicConverter 4 in italiano su ItaliaWare. (Roberto Rota)
Ricevo da Massimo Rotunno e volentieri pubblico:

"ItaliaWare è lieta di annunciare il rilascio della versione 4 in italiano di GraphicConverter.
GraphicConverter è uno dei programmi per MacOS più conosciuti e rinomati. Converte immagini da e per differenti formati. Inoltre mette a disposizione molte utili funzioni per la manipolazione delle immagini, come funzioni utili e di facile utilizzo di fotoritocco, anche se non a livello avanzato come Photoshop.
Per scaricare GraphicConverter, e per avere maggiori informazioni collegatevi ad ItaliaWare: www.italiaware.net

Le ultime novità da LeoSpace. (Roberto Rota)
Leonardo Perrone ha pubblicato su LeoSpace le ultime novità sulle nuove uscite di giochi shareware, ed inoltre:

I presidenti su AppleHistoryItalia. (Roberto Rota)
Vi piacerebbe conoscere i presidenti che si sono succeduti a capo della Apple? E' una delle nuove voci che Davide Puppo ha inserito in AppleHistoryItalia

12-11-2000, ore 15:27

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Spitzwegerich (Flora), Stick with an original (Logos, Apple), G4 (PowerMac G4s), Think Crome (Nudes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Novitè da Mr. Akko. (Daniele Volpi)
Accomazzi.net, il sito del buon Luca Accomazzi, è stato aggiornato durante il fine settimana:

Microsoft la tri-violata - In sette giorni, tre violazioni dei server di Microsoft.com. Per tre volte sul sito della casa di Bill Gates sono apparse scritte dileggianti, lasciate da questo o quello hacker. Si impone una spiegazione: com'è possibile?
Ma sei sicuro? - Sempre a proposito di sicurezza in rete, vi ripropongo questo recente Clipboard, dove un anno fà spiegavo che è prudente diffidare di Windows NT come sistema operativo per i server Internet. Nel contesto di un discorso su Internet, la "casa di vetro".

Disponibile un nuovo update per RAM Doubler. (Daniele Volpi)
Connectix Corp ha rilasciato una nuova versione delle sua utility per la gestione della RAM, capace di estendere la memoria fisica dei nostri Macintosh. Connectix non ha voluto specificare cosa sia stato aggiornato o corretto in RAM Doubler version 9.01. Altresì l'azienda ha voluto sottolineare alcuni problemi conosciuti che affliggono l'applicazione:

Potete scaricare l'aggiornamento a RAM Doubler 9.01[354 KB] direttamente dal sito Web della Connectix.

Logitech sceglie il senza fili ottico con il TrackMan FX. (Daniele Volpi)
Logitech ha presentato la sua nuova trackball ottica senza fili, il Cordless TrackMan FX, che raggiungerà gli scaffali dei negozi più avanti, durante il mese di Novembre, al prezzo di 80$. Il TrackMan FX si presenta caratterizzato da curve eleganti, confortevoli, e ricche finiture metalliche nonché dotato di una sfera di generose dimensioni per il veloce, semplice e preciso controllo sul cursore in qualsiasi applicazioni. La trackball è dotata di un supporto per il polso morbido e regolabile. Per ottenere il collegamento wireless, il dispositivo invia segnali ad un piccolo ricevitore collegato alla porta USB del Macintosh. Non ci sono parti meccaniche in movimento all'interno del TrackMan FX.

Snak 4.5.2 migliora il chat in IRC su Mac. (Daniele Volpi)
E' stato rilasciato Snak 4.5.2. Questo programma è un client per Internet Relay Chat (IRC) destinato alla piattaforma Macintosh e la nuova versione presenta numerose migliorie e correzioni. IRC ha preceduto di molto l'Instant Messenger di AOL e tutte le altre applicazioni destinate allo scambio di messaggistica elettronica, rappresentando uno dei più antichi e meglio realizzati sistemi per la chat attraverso Internet. Utilizzando Snak e gli altri client IRC disponibili, gli utenti della mela sono in grado di collegarsi a svariati server che supportano il protocollo IRC e comunicare in tempo reale, attraverso messaggi di testo, con altri utenti in tutto il mondo, sfruttando l'accesso a centinaia di "canali", ciascuno caratterizzato da uno specifico argomento o interesse. Sin dalla versione 4.5 Snak ha presentato un forte supporto per AppleScript e con la nuova versione sono moltissimi i cambiamenti e le migliorie apportate all'applicazione, che vi consiglio di scoprire presso le pagine Web dedicate al programma. Snak richiede un Mac dotato di processore 68020 o superiore, System 7.6.1 o superiore, drag&drop, MacTCP 2.0.6/Open Transport 1.1 o superiore, 2.5 MB di Ram disponibile, 3 MB di spazio sul disco rigido. Il programma è distribuito come shareware e costa 20$ [995 KB].

UMAX introduce la sua macchina digitale da 1.3 megapixel. (Daniele Volpi)
UMAX ha presentato la sua macchina fotografica digitale AstraCam 1800, dotata di una risoluzione molto interessante (1.3 megapixel), specie se messa in relazione con il suo costo, circa 200$. La AstraCam 1800 è in grado di catturare immagini che possono essere riprodotte con qualità fotografica; il dispositivo offre risoluzioni ottiche sino a 1280x960 dpi, che raggiungono attraverso l'interpolazione del software i 1600x1200 dpi. L'output viene rilasciato in formato JPEG. Le immagini sono raccolte in una SmartMedia card (l'apparecchio viene venduto completo di una memory card da 4 MB), che può essere sostituita in tempo reale, come si fa con le vecchie pellicole. La AstraCam presenta caratteristiche quali una gestione delle batterie avanzata che ne estende l'autonomia, "plug and go" USB, ed un jack per l'uscita NTSC per la visualizzazione di immagini sul proprio apparecchio TV (non in Europa però che usa il sistema PAL). La macchina fotografica presenta tre modi di utilizzo del flash ed il bilanciamento automatico del bianco. Con il dispositivo vengono forniti in boundle Adobe PhotoDeluxe Home Edition (completo), un programma per la creazione di calendari, cartoline e brochures, il sistema di gestione Mr. Photo della NewSoft e l'interfaccia UMAX PhotoStudio TWAIN. La AstraCam è compatibile con MacOS 8.6 e superiori. Potete aver maggiori infiormazioni sulla nuova macchina presso il sito Web della UMAX.

Iomega presenta un servizio di backup automatico in rete. (Daniele Volpi)
Iomega Corp. ha rilasciato alcune informazioni sul suo nuovo servizio di backup automatico dei dati online attraverso l'utilizzo delle strutture della SkyDesk, servizio denominato Quik Sync. Quik Sync ed il software di backup correlato permettono agli utenti di avere accesso ai propri dati, ovunque essi si trovino. Dopo un semplice processo di configurazione i files cono copiati, in modo semplice e trasparente, in una ben precisa posizione sulla Rete ogni volta che gli utenti salvano un file sul proprio disco rigido. Oltre che su Internet, Quik Sync può effettuare un backup utilizzando dischi rigidi sulle LAN, dischi rigidi locali, Zip, Jaz, PocketZip e dispositivi CD-RW. Gli utenti possno scegliere fino a due destinazioni per il backup dei propri dati. Quando le informazioni sono state salvate da Quik Sync, i dati vengono divisi, criptati, compressi e conservati in due dei tre server che la SkyDesk gestisce nel paese. Il pacchetto comprende la possibilità di utilizzo di uno spazio di memorizzazione fono a 100 MB per un anno (70$). Gli utenti che avessero necessità di uno spazio di backup maggiore possono acquistarne per una capacità totale di 250 MB, 500 MB, 1 GB e 2 GB. Quik Sync sarà disponibile durante il primo quarto del 2001, inizialmente nella versione per la sola piattaforma PC. Una versione Macintosh è in fase di sviluppo ma la compagnia non è stata ingrado di precisare una data per la sua effettiva disponibilità.

Aurora fornirà array Medea nei suoi sistemi per la cattura video. (Daniele Volpi)
Medea Corp. ha annunciato la decisione della Aurora Video Systems di fornire in boundle i propri sistemi digitali di cattura video con gli array di dischi VideoRaid prodotti dalla stessa Medea. Da questo momento i sistemi entry level prodotti dalla Aurora, Pro Starter e Pro Capture includeranno le schede di cattura Aurora Igniter o Aurora Fuse, il VideoRaid SCSI ad alta performance e basso costo della Medea, ed una scheda dual channel ATTO Express PCI UL3D Ultra3 SCSI. 

In arrivo la prerelease di un nuovo emulatore Mac su PC. (Daniele Volpi)
Emulators, Inc ha rilasciato una nuove versione dimostrativa di SoftMac 2000 8.0, che farà parte della prossima Service Release 3 (SoftMac 2000 è un emulatore di sistemi Macintosh su PC). La nuova versione includerà un motore di emulazione più veloce, migliore supporto per Windows 2000, una interfaccia utente potenziatae numerosi bug-fx. Peccato che il programma sia ancora un emulatore 680x0...

I prodotti USB 2.0 ATEN saranno compatibili col Mac. (Daniele Volpi)
ATEN ha deciso di entrare nel mercato delle nuove periferiche USB 2.0 con una nuova linea di schede PCI e di hub. Sebbene la prima versione di questi prodotti siano destinati al mercato dei PC, una versione dei disposititvi per Mac sarebbe in corso di sviluppo. Secondo quanto dichiarato dallo stesso produttore, verranno rilasciate una scheda PCMCIA card, un adattatore Ethernet 10/100BaseT/USB 2.0 ed un replicatore di porte per Notebook . I nuovi hub USB 2.0 della ATEN da 4 e 7 porte, e la scheda PCI USB 2.0 da 5 porte verranno rese disponibili entro la fine dell'anno per 89, 139 e 99$ rispettivamente ma non viene menzionata una possibile compatibilità con i nostri sistemi.

ATTO ExpressPCI FC 3300. (Daniele Volpi)
ATTO ha anticipato l'introduzione della nuova ATTO ExpressPCI FC 3300, un adattatore PCI 2-Gigabit, 64-bit Fibre Channel durante i lavori del Comdex Fall 2000 di questa settimana. Il dispositivo supporta operazioni a 2-Gigabit, consente lo spostamento dei dati a 400 MB/sec in modo duplex. La compagnia ha pure l'intenzione di presentare il nuovo bridge/SCSI FibreBridge 4500C/R/D, capace di distribuire sino a 1.5 Terabytes/ora, capacità automatica di gestione dei guasti sulle porte e capacità di LUN mapping.

Belkin presenta il nuovo Universal Travel Surge. (Daniele Volpi)
Belkin ha presentato il suo Universal Travel Surge (F5C790-C6, F5C790-C8), capace di fornire protezione ai laptom laptop per i collegamenti al telefono/modem dalle sovratensioni a la capacità di swithcing automatico della tensione e del controllo automatico delle sovracorrenti e dei picchi di segnale.

Iomega distribuirà i MicroDrive IBM. (Daniele Volpi)
Iomega Corp. ha annunciato l'intenzione di distribuire il disco rigido miniaturizzato MicroDrive della IBM in Nord America a partire dal prossimo Febbraio. Iomega ha intenzione di vendere il MicroDrive sotto il proprio marchio. L'azienda non ha annunciato il prezzo del dispositivo da 340 MB. Attualmente la IBM vende lo stesso Microdrive per circa 300$. Inoltre la IBM commercializza modelli di MicroDrive caratterizzati da capacità di 512 MB per 400$ ed un modello da 1 GB per 500$. Iomega sarà la prima compagnia a vendere il Microdrive IBM, rilasciandolo in boundle con un adattatore di PC card type II plus ed il programma Quik Sync 2. Il Microdrive 340MB con l'adattatore di PC card type II plus è attualmente compatibile con 62 laptop di 15 produttori, inclusi i PowerBook ed iBook della Apple. Il drive è anche compatibile con qualsiasi macchina fotografica digitale digital camera o PDA equipaggiato per supportare schede compact flah type II plus.

Omnis Studio 3.0. (Daniele Volpi)
Omnis Software ha rilasciato Omnis Studio 3.0, l'ultima versione del suo strumento per il Rapid Application Development (RAD. L'aggiornamento incorpora cambiamenti e miglioramenti all'interno del Web server e dei client Web, per la velocizzazione delle applicazioni basate sulle Rete. Omnis Studio è uno strumento RAD visuale ad alta performance che fornisce un ambiente basato su componenti per la realizzazione di interfacce grafiche (GUI) all'interno di applicazioni destinate all'e-commerce, database e client/server. Quando utilizzato all'interno della tecnologia proprietaria Web-client, Omnis Studio consente lo sviluppo di relazioni client/server attraverso Internet utilizzando un comune browser Web. Caratterizzato da una estrema portabilità attraverso le varie piattforme (Mac, Linux/UNIX e Windows), l'ultima versione del sistema include strumenti addizionali per la connettività con i dispositivi Palm OS e per i telefoni abilitati all'uso del protocollo WAP (Wireless Application Protocol). Omnis Studio 3.0 possiede tutte le caratteristiche del precedente Omnis Studio 2 ed include miglioramenti nell'area dei client e server Web, nuovi moduli per l'accesso ai dati client/server e nuovi strumenti di sviluppo WAP. Utilizzando Studio 3 si sarà in grado di integrare servizid WAP nelle applicazioni generate da Omnis per il Web. Una demo può essere scaricata dal sito Web della Omnis. L'azienda ha pianificato il rilascio di una versione del programma per MacOS X non appena verrà resa disponibile la release definitiva del sistema operativo, all'inizio del prossimo anno. Durante i lavori del Macworld Expo a New York lo scorso Luglio, Omnis ha presentato la prima preview pubblica della versione carbonizzata di Omnis Studio che utilizza MacOS X. Attualmente il programma può essere utilizzato con MacOS (7.5 o superiore), Linux e Windows 95/98/NT/2000.

FrontBase su MacOS X. (Daniele Volpi)
FrontBase ha dichiarato che la nuova versione di FrontBase 2.18 sarà il primo server per database relazionale ad essere disponibile per la beta pubblica di MacOS X. FrontBase 2.18 è progettato per essere il fondamento su cui realizzare lo sviluppo di siti Web scalabili e dinamici sotto Mac OS X e come scelta naturale per gli sviluppatori di WebObjects. La maggior parte di FrontBase 2.18 è realizzato utilizzando Cocoa, il framework della Apple creato per la realizzazione di programmi nativi sotto MacOS X, e presenta una eccellente interoperabilità con WebObjects. FrontBase possiede l'abilità di gestire database di grandi dimensioni (oltre 1 Terabyte), di gestire grandi oggetti e dati carattere per gigabyte, cripazione dei dati conservati e la capacità di comunicazioni client/server, supporto per Unicode, possibilità di live backup del database. Frontbase è scritto in ANSI C, supporta Unicode, comunica attraverso TCP/IP, ed è 'SQL 92 compliant'. Il costo dell'applicazione varia fra i 500 ed i 2000$. Frontbase per MacOS X può essere scaricato dal sito Web della cmpagnia.

Prossimo supporto di 4-Sight fax server per MacOS X. (Daniele Volpi)
Soft Solutions, ha acquistato 4-Sight Fax, un'applicazione client/server per piattaforma Mac che consente la trasformazione di un computer Mac in un fax server, dalla WAM!NET, Inc. La Soft Solution ha dichiarato di volere rilasciare al più presto 4-Sight Fax 4.1, un aversione pienamente compatibile con MacOS 9.x, che sarà rilasciata come upgrade gratuito per gli utenti registrati del programma (oggi alla versione4.0.6). Inoltre la compagnia ha intenzione di investire numerose risorse nello sviluppo di una versione del programma per MacOS X e nella creazione di un soluzione Web-based con accesso I/P e capacità di utilizzo del protocollo SMTP. La versione per MacOS X dovrebbe essere rilasciata durante il 2001. Per maggiori informazioni potete fare riferimento al sito Web di 4-Sight Fax.

Le ultime notizie da Macosxhints.com. (Daniele Volpi)
macosxhints.com ci segnala che:

L'angolo del Power Volpino: ... DreamweaverUltraDev. (Daniele Volpi)
Oggi vi presento una serie di considerazioni sul programma della Macromedia che mi arrivano dall'amico Andrea Grassi. Io ho provato ad utilizzare la versione normale del programma e l'ho trovato più semplice di Golive, solo per fare un esempio. E voi cosa ne pensate?

Questo programma è semplicemente pazzesco. Anzi, "programma" è limitativo come classificazione. Una recensione essenziale con alcune impressioni:

* Contiene tutte le funzioni di editing grafico e gestione del sito di Dreamweaver 3

* A queste aggiunge la possibilità di creare pagine dinamiche in Asp, Jsp e ColdFusion senza scrivere una sola riga di codice, grazie a due nuove palette:

Data Bindings: permette di selezionare un database (qualsiasi fonte dati Odbc/Jdbc), definire il recordset, impostare le query...

Server Behaviors: crea gli script server side che definiscono i comportamenti da adottare con i dati ricevuti dalle pagine.

* Sebbene la parte di sviluppo possa essere condotta su Mac (installando il driver Jdbc), per farlo funzionare bene bisogna appoggiarsi a un Web server e a un application server, e purtroppo dei tre nessuno funge su Mac. E' necessario quindi un collegamento con un Pc. Per quanto ci abbia provato, non sono riuscito a far parlare il Mac con Virtual PC, e quindi sto per dotarmi di uno scatolotto Wintel mezzo recuperato, da affiancare al Mac. Ah, per quanto riguarda i server, Personal Web Server (SP4 di Win NT) è gratuito, mentre sulla parte ISO del Cd ci sono le versioni di sviluppo di ColdFusion e WebSphere di IBM.

* Piccola digressione sulla struttura di Dreamweaver: il piccoletto può essere visto come un browser con funzionalità molto (molto) avanzate. La partentela col browser è questa: la struttura del documento di Dreamweaver è la stessa dei browser. Dw ha un document object model che definisce gli oggetti sulla pagina allo stesso modo dei browser. Di più, Dreamweaver stesso può essere comandato con JavaScript (tutti i comandi si basano su API JavaScript), le sue finestre di dialogo sono in realtà dei form Html e i menu sono scritti in un file Xml. Tutto questo per dire che il programma è un ambiente completamente aperto e che (con un po' di pratica, s'intende) è possibile espandere e personalizzare come si vuole. Si può creare una propria versione del programma con menu e comandi che lanciano comportamenti realizzati ad hoc: volete un comando che applichi un rollover carpiato con scappellamento a sinistra? Potete averlo nel menu che preferite.

* Vero, il fatto che tutto sia retto da JavaScript fa sì che buona parte del codice del programma sia interpretato invece che compilato, e questo aumenta i requisiti di sistema e rallenta qualsiasi operazione. Con un G3 350 e 128 Mbyte di memoria (virtuale disabilitata) il tutto funziona abbastanza fluidamente, ma Dw occupa da solo 55 Mbyte.

La potenza del tutto è tale che, per quanto mi sembra ad occhio, il nuovo UltraDev altro non è che un Dreamweaver al quale sono stati aggiunti dei comportamenti custom, delle nuove Api JavaScript per la gestione dei databse e tutto quello che serve per fare i miracoli che fa. Questo significa che qualcuno con un po' di pazienza e tanta esperienza potrebbe realizzare il supporto per WebObjects o Php (questo sì che sarebbe proprio bello).

Il bello è che funziona davvero: io che non mastico proprio una riga di VB Script e JavaScript (e nemmeno di altri linguaggi che non siano il Basic del Vic 20 o di Msx) ho provato a fare un sito di prova in Asp. In sei ore di lavoro ho ottenuto quanto segue:

- una pagina che pesca i titoli e le date di comunicati stampa da un database che li contiene tutti e li mostra in ordine di data.

- La pagina che mostra il contenuto del comunicato stampa cliccato sulla prima.

- Una pagina per aggiungere un nuovo comunicato, che viene inserito nel database ma non pubblicato.

- Una pagina che permette a un revisore di modificare il comunicato e autorizzarne la pubblicazione oppure cancellare il record dal database.

So che qualcuno sorriderà a questo, ma ribadisco il fatto che non ho scritto una sola riga di codice, e per me che capisco come funzionano le cose ma non saprei realizzare un sito dinamico da solo, Dreamweaver costituisce uno strumento che mi permette di fare cose che altrimenti non potrei fare, e non è poco.

Scusate la lunghezza (e la confusione...), ma UltraDev è il programma che mi ha più eccitato da quando ho scritto per la prima volta http://www.nasa.gov in Nestscape 1.1

Bao!   

Week-End, 10/12 Novembre 2000

Buona domenica a tutti!
Se per caso ieri eravate a spasso, dovete sapere che il "nostro" Daniele Volpi ha pubblicato molte news interessanti, che trovate in coda all'aggiornamento di oggi, e a me tocca il compito di completarle con i contributi dei lettori.
In questi giorni potrei aver avuto dei disguidi con la posta elettronica, perciò se avete inviato delle segnalazioni e non le vedete pubblicate vi prego di rimandarmele.
Oggi trovate anche una nuova iniziativa "Made in Tevac", mi auguro che riscuoterà le vostre attenzioni, perché è un ennesimo strumento che ci permetterà di comunicare meglio.
Infine una piccola auto-celebrazione: nei giorni scorsi abbiamo toccato i 2.000 contatti giornalieri, un numero a cui non avrei mai detto che questa mia paginetta sarebbe arrivata. Devo ovviamente ringraziare tutti coloro che collaborano per rendere questo sempre più interessante, e naturalmente anche voi, che con le vostre segnalazioni ed il vostro sostegno avete dato un grande significato a questa mia iniziativa.
Roberto Rota.

Aggiornato MacMame (Roberto Rota)
Da Adriano, che ringrazio, mi arriva la notizia che è stata rilasciata una nuova versione di MacMame 0.37b9, cosa che farà sicuramente felici gli appassionati di giochi d'altri tempi...

Novità su LeoSpace! (Roberto Rota)
Anche l'edizione di venerdì di LeoSpace ha molta carne alla brace. Tra le varie cose si parla dei nuovi driver per le schede ATI Radeon e della demo di FAKK2. Ma eccovi tutti i titoli del giorno:


Mac Support, la nuova mailing-list di Tevac.
Grazie alla collaborazione con eCircle è nata una nuova mailing list dedicata agli utenti Macintosh e curata direttamente da Tevac News: Mac Support si propone come un ulteriore strumento di dialogo offerto da queste pagine per parlare di Macintosh ed aiutarci tra utenti a risolvere i problemi che via via si incontrano lavorando o giocando con il computer.
Per iscriversi basta andare sulla pagina web di Mac Support e seguire le istruzioni, oppure mandare una mail all'indirizzo tevac-subscribe@ecircle.it.
Naturalmente conto di ritrovarvi tutti in lista, io e Daniele saremo lieti di chiacchierare con voi e cercheremo di rispondere a tutte le vostre domande!


Aggiornamento per OneApp Slide Show. (Roberto Rota)
Aggiornamento per OneApp Slide Show 5.6.4, shareware per la realizzazione di presentazioni e diapositive con il Macintosh. A detta della stessa OneApp Software, si tratta di un aggiornamento minore che corregge alcuni problemi minori, non meglio specificati.

Interfaccia tu, che interfaccio anch'io... (Tiziano Dal Farra)
Dopo tutto questo recente rifrullo di disquisizioni sulle interfacce per il sistema Linux on Mac, vorrei portare a vostra conoscenza che Eazel, una società costituita all'uopo da due ex ingegneri di Apple messisi per proprio conto, sta per ultimare la sua interpretazione di una interfaccia utente decente o quantomeno accettabile per l'utenza Mac (numerosa quanto schizzinosa - sulle GUI - nonostante le cifre canoniche delle statistiche). Comunità che dovrà tra poco confrontarsi con le 'tematiche' Unix o Unix derivate.
In pratica, Eazel potrebbe significare una valida alternativa al Mac OS X.
Sicuramente la "terza via" alle più classiche Gnome e KDE, le interfacce utente più gettonate e familiari finora nel mondo Linux. Proposte, queste ultime, anche da una altra azienda votata a far girare il Linux sui Macintosh ovvero LinuxPPC nella sua ormai affermata edizione. Edizione (la Linux PPC 2000) che offre già oggi la possibilità ai Mac users di cominciare ad usare il sistema ideato da Linus Torvalds in 'condominio' nella propria macchina con il classico Mac OS.
Aspettando il definitivo ed agognato Mac OS X, penso non sarà male approfondire (in inglese) i contenuti e la filosofia di Eazel. Mal che vada, si potrà disporre di una possibilità in più. Voglio dire che se non riescono a costruire una interfaccia "Mac like" due tipetti svegli che in Apple hanno lavorato, non so chi altri potrebbe interpretare e trasporre la semplice efficacia della classica interfaccia Mac su un sistema ostico per i 'non addetti' come il Linux.
Se son rose, lo vedremo tra qualche tempo. Chi arriverà prima e più saldamente al cuore (e soprattutto... al mouse) dei Mac Users, Mac Os X o Eazel?
Nel frattempo, mentre le cose evolvono, suggerirei di dedicarsi : Gli umani a qualche gioco avvincente (Diablo II o equivalenti...) Per le Vs. scalpitanti macchine, nulla di meglio (oggi) del Seti@home I. Avvincente corsa che è ormai sulla dirittura d'arrivo (maggio 2001).
Dubito, ma è un'impressione mia, degli equivalenti o dei surrogati che gli succederanno...

Pro e contro Mac OS X. (Roberto Rota)
Continuano ad arrivare messaggi riguardo Mac OS X e le impressioni che suscita sul popolo della mela, come questo inviatomi da BilliX, che ringrazio:

"Bellissima la lettera di Claudio Clerici!!! Condivido in pieno le sue affermazioni!!! OS X è grande e tutti (compresi i Maclover scettici e premurosi di avere un OS, Unix based, immediatamente perfetto) se ne renderanno conto, quando lo proveranno sul serio e non giudicandolo solo perché non gli piace la nuova GUI o non gli va giù il nuovo Dock!!!! Basta con queste cavolate!!!!
Amo Tevac, continuate così!
Bye, BillyX"

10.000 Deskmir! (Roberto Rota)
La "nostra" Mirella ha raggiunto nei giorni scorsi il traguardo delle 10.000 visite per il suo DeskMir dove, come certo ben saprete, potete trovare numerosi sfondi originali per la scrivania per rendere il vostro Macintosh ogni giorno più personalizzato.
Il bello è che l'onore di far scattare il contatore su 10.000 è toccato proprio al sottoscritto!
In ogni caso complimenti a Mirella, che in questo fine settimana pubblicherà sicuramente nuovi sfondi per festeggiare questo piccolo grande traguardo, sicuramente il primo di molti che verranno!

10-11-2000, ore 21:41

In Edicola. (Daniele Volpi)
Linux Journal USA - October 2000 - www.linuxjournal.com

Una segnalazione della bibbia Americana per il sistema operativo open Source più famoso del mondo, su di un sito Mac? Ebbene si, se consideriamo che anche il Mac ha le sue belle distribuzioni di Linux e se mi permettete di segnalarvi un articolo dal titolo: "Good-Bye Bandits, Hello Security" di Don Marti (pag. 18), dove si ricorda che la patente americana per il sistema di crittografia della RSA Inc. è scaduta... E la sicurezza ed i problemi correlati sono cavolacci di tutti. Ricordatevelo, la prossima volta che fate un acquisto in rete! Ora che la patente sui brevetti è scaduta, cosa accadrà e quali saranno le reazioni del mondo informatico/Open Source? Io me lo leggo, vi dirò poi...

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Don't touch (Art), Drooping tree (Waterscapes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Una manciata di Link. (Daniele Volpi)
Ho chiesto aiuto e gli amici rispondono. Ecco alcune segnalazioni direttamente dal "veloce" Daniele D'Andreti che mi spedisce alcuni link di sicuro effetto.

Ciao Dan,

Ti vorrei segnalare qualcosa di carino: http://www.joecartoon.com/, dal menu laterale scegli "napster bad" (tra l'altro, non da più soddisfazione prender musica da li... Ma questa é una'altra storia!)

Vedo che spesso citi MacDesktops. Non so conosci questo sito http://homepage.mac.com/Akio/; se non lo conosci, vai a farti un giro, di sicuro troverai qualche sfondo di tuo gradimento, e forse anche altro.

Ultima segnalazione: per i font, vai a vedere questi: http://www.shyfonts.com/ sono fatti davvero bene.

Se ti é rimasto tempo e voglia, puoi dare un'occhiata anche a http://www.railheaddesign.com

Ciao, Daniele D'Andreti.

Quanta grazia S. Antonio! Rivolgiamo un sentito ringraziamento al mio omonimo e riscaldiamo i nostri modem: prevedo lunga navigazione!

Brutta esperienza con i drive della ATI. (Daniele Volpi)
Guradate un poco in quale ginepraio si è infilato l'amico Sergio Orrao, quando si è deciso ad aggiornare i drive della sua scheda ATI!

Arriva finalmente su VersionTracker un update dei driver della ATI. Scarico, non senza fatica, e senza aver capito bene se servirà al mio G4/400 AGP. Ma, fiducioso, scarico...
Il Readme dice che l'istaller è intelligente, e che installera solo i pezzi che servono. "Bene", penso io, "così se la scheda non è supportata da quei driver me lo dirà e non installerà nulla".

Riavvio come da manuale estensioni off. L'istaller installa tutto, e quando dico tutto, dico tutto! L'acceleratore 3d della Radeon, quello della 128, mi ritrovo con 3 acceleratori nella cartella estensioni e il computer in tilt. Zappo la PRAM (essì ho dovuto, si impallava all'avvio) e tolgo mnualmente qualche pezzo che mi sembra inutile. All'avvio finalmente riuscito c'è un bel men ATI. Clicco e dopo laboriosa ricerca il menu dice che non ho nessun prodotto ATI (eggià, a parte quello che la APPLE mi ci ha messo a forza).

Ok, riprendo le vecchie estensioni (che avevo messo da parte) tolgo tutto sto inutile nuovissimo insieme di estensioni e poi per concludere, sapete cosa dico:

ATI vaff....

Ma ci vuole tanto a fare un istaller che si blocca se la scheda non è adatta? Ci vuole tanto ad aggiornare le estensioni (dovevano essere aggiornate due mesi fa) anche per quei poveretti che si sono trovati una scheda video mal seguita? Mah!

Comunque l'update per il G4 400 AGP non serve a nulla - annotatelo a matita sul read me ATI.

Sergio Orrao.

Disponibile Action Menus 1.0.2. (Daniele Volpi)
Power On Software, Inc. ha rilasciato la versione 1.0.2 dei suoi ACTION Menus, il suo pacchetto di menu c onfigurabili. L'update risolve i problemi di compatibilità con MacOS 8.1 e precedenti. La nuova versione del programma non presenta nuove caratteristiche. ACTION Menus Crea sette nuovi menu a discesa che fanno uso di elementi "intelligenti" e caratteristiche completamente configurabili dall'utente. ACTION Menus costa circa 30$ se registrato via Internet, ma è disponibile una versione attraverso i soliti canali di distribuzione. Presso il sito della Power On Software è disponibile una demo funzionante e registrabile [2.4 MB].

In arrivo BodyPaint 3D e CINEMA 4D XL per MacOS X. (Daniele Volpi)
Maxon Computer Inc. ha presentato BodyPaint 3D,un programma avanzato per il painting 3D per gli artisti digitali (600$). E con il rilascio della versione definitiva del nuovo sistema operativo, gli utenti vedranno arrivare anche una versione carbonizzata del programma, insieme alla versione per MacOS X di CINEMA 4D XL un pacchetto di 3D modeling, animazion e rendering.

Un nuovo schermo al plasma per Hitachi. (Daniele Volpi)
Hitachi America ha presentato il CMP4120HDU, un nuovo pannello al plasma da 42". disponibile per la fine dell'anno al prezzo di 16000$ il display ad lata definizione incorpora il nuovo sistema ALIS, una tecnologia che interviene alternativamente ad illuminare le linee sul display pari e dispari e che consente di raggiungere una risoluzione di 1600x1200, un contrast ratio di 700:1 ed un angolo visuale di 160 gradi.

Dove trovare icone per per MacOS X? (Daniele Volpi)
Ma lo sapete che anche per X stanno fiorendo numerosi depositi di materiale? E se volessimo iniziare una collezione di icone per il nuovo sistema operativo? Guardate qua allora:

iBuild. (Daniele Volpi)
Acrux Software, fornitore di programmi multimediali per Mac, ha aggiornato il suo iBuild Lite ed iBuild Pro Preview alla versione 0.9.3. iBuild è uno strumento creativo e per l'authoring multimediale destinato alla nostra piattaforma . La versione 0.9.3 comprende un dizionario AppleScript ampliato, la possibilità di gestire eventi AppleScript, la possibilità di inviare stack attraverso la posta elettronica e la possibilità di ricercare del testo in modalità 'user mode'. Il programma è fornito di un numero elevato di stack e di card d'esempio e presenta numerose correzioni e migliorie. Acrux ha anticipato che la versione 1.0 di iBuild è vicina al completamento e dovrebbe essre rilascaita al pubblico entro non più di un mese. E' possibile utilizzare iBuild per creare una grande quantità di "stacks" ed applications: presentazioni interattive, album di fotografie e filmati, slide show, e-book, programmi educativi, test e prove, giochi, applicazioni stand-alone e programmi per chioschi. La versione di iBuild Lite viene distribuita come freeware ed è utilizzata come player, ma può creare stack che comprendono sino a 25 card attraverso il Lite design level. potete trovare il programma presso il sito FTP della Acrux. Con iBuild Pro è possibile creare stack di lunghezza arbitraria, senza restrizioni. Il programma può realizzare applicazioni autonome liberamente distribuibili per scopi non cammerciali. iBuild Pro utilizza AppleScript come suo linguaggio di scripting e rappresenta un'alternativa ad HyperCard. iBuild Pro è distribuito come shareware e costa 50$ e dal momento che si trova ancora in fase di preparazione può essere acquistato dalla Acrux per circa 20$. Gli utenti registrati riceveranno il necessario codice di registrazione per la versione 1.0, ed aggiornamenti gratuiti per un anno.

.mail.it regala funzionalità email a FileMaker Pro. (Daniele Volpi)
Dacons International Inc. ha annunciato la disponibilità della versione beta di una nuova utility, .mail.it. Il programma consente agli utenti di FM Pro di inviare/ricevere/gestire emailattraverso un qualsiasi database di FileMaker Pro database. Con .mail.it, è possibile inviare e ricevere posta elettronica (inclusi gli allegati in tutti i formati più comuni). .mail.it creerà un nuovo record per ciascuna lettera ricevuta. Il programma consente di controllare la posta alla ricerca di materiale proveniente da uno specifico mittente o di uno specifico soggetto, proma di scaricarla. Gli allegati in arrivo verranno conservati in una cartella locale o all'interno della rete. Il programma presenta un account manager di posta integrato, più di 20 funzioni esterne, completo supporto per HTML/rich text nelle lettere in arrivo ed una funzione di auto-reply. E' possibile scaricare da subito una versione funzionante di .mail.it per Mac. Il programma è gratuito e contiene un gruppo di file di prova ed un tutorial. .mail.it è disponibile per utente singolo e nelle versioni network e developer a partire da 60$ per la versione completa.

ACD rilascia una nuova beta di ACDSee. (Daniele Volpi)
ACD Systems International Inc. ha annunciato una nuova beta del suo programma per la gestione elle immagini digitali, ACDSee 1.5 per Mac. ACDSee 1.5 per Mac consente agli utenti di visualizzare a pieno schermo, ridimensionare e ridurre a and thumbnail immagine ad alta risoluzione. Gli utenti possono anche realizzare funzioni di zoom manuali ed automatiche sulle immagini ed utilizzare opzioni quali il ridimensionamento automatico delle finestre e la visione a pieno schermo per l'analisi delle immagini che si desidera utilizzare. I file possono essere organizzati aggiungendo commenti che elencano numerose informazioni quali posizione, dimensioni, tipo, forma e data. I file possono essere facilmente copiati e spostati, utilizzando, anche la funzione di drag&drop Il materiale da gestire può essrere caratterizzato da etichette colorate. Il programma è in grado di gestire oltre 40 formati grafici, audio e video. Gli utenti possono utilizzare file multimediali, inclusi quelli in formato MPEG ed MP3, utilizzando la tecnologia QuickTime. la versione beta smetterà di funzionare nella metà di Dicembre, e per quella data l'azienda produttrice dovrebbe avere rilasciato la versione definitiva. Il programma costa circa 40$ (30$ se scaricato dalla Rete). Se volte provare la beta di ACDSee [2.5 MB], potete fare riferimento al sito Web del produttore.

Seagate ha presentato i suoi nuovi drive da 10000 RPM. (Daniele Volpi)
Seagate Technology ha annunciato due nuovi membri della sua linea di dischi rigidi da 10000 giri, il Cheetah 36XL ed il Cheetah 73LP. Entrambi i dispositivi prewentano tempi di recerca estremamente ridotti, 4 e 16 MB dicache V-code, basse richieste in fatto di alimentazione e bassa rumorosità. Inoltre è presente l'opzione per il collegamento attraverso SCSI Ultra160 e 2 Gbit Fibre Channel. Il modello Cheetah 36XL presenta un tempo medio di ricerca di 5.2 msec, velocità di trasferimento dei dati sino a 46.1 MB/sec ed un consumo di 9 watt. Il dispositivo verrà rilasciato nelle pezzature da 9.2, 18.4, e 36.7 GB. Il Cheetah 73LP ha un basso profilo e capacità massima di 73 GB; un tempo medio di ricerca di 4.6 msec, velocità sino a 63.9 MB/sec e consuma 11 watt in SCSI mode. Il disco Cheetah 36XL da 9.2, 18.4 e 36.7 GB costerà circa 245, 365 e 615$ rispettivamente. Per il Cheetah 73LP da 73 e 36 GB si parla di 1140 e 615$. I nuovi dischi rigidi saranno distribuiti nei primi mesi del prossimo anno.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Nuovo firmware della Adaptec. (Daniele Volpi)
Disponibile la versione 1.0.2 del firmware per la scheda PowerDomain 39160 Ultra 160 della Adaptec; l'aggiornamento aggiunge la capacità di istallare numerose PowerDomain 39160 oppure una singola PowerDomain 39160 con una diversa scheda SCSI basata su firmware in un G3 Blue&White oppure in un G4 Graphite G4[39160_v102_Flash_Util.hqx]

RamDoubler 9.0.1. (Daniele Volpi)
Rilasciato dalla Connectix il nuovo aggiornamento per RAM Doubler 9.0.1, che corregge una incompatibilità del programma con Microsoft Office 2001.

Nuove Til a nostra disposizione. (Daniele Volpi)
Anche oggi una serie di Til da mamma Apple a nsotra disposizione: 

Dai forum di MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala una serie di forum interessanti: 

Nuovi dispositivi da Orange Micro. (Daniele Volpi)
Orange Micro, debutterà con tre prodotti in tecnologia USB 2.0, durante il Comdex della prossima settimana. Verranno presentate una scheda USB 2.0 PCI da 5 porte, al costo di 90$ che sarà rilasciata in Dicembre, mentre una scheda USB 2.0/FireWire PCI, dotata di tre porte USB 2.0 e 4 porte FireWire, che sarà distribuita in Febbraio per 150$. Sempre in Febbraio e per 90$, verrà rilasciato un hu USB 2.0 da 4 porte.

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Giovedì, 9 Novembre 2000

Anche oggi poco di nuovo all'orizzonte, sembra quasi che ci sia un momento di attesa e che tutti, per proseguire a lavorare, preferiscano aspettare di vedere cosa succede nel breve termine.
Ci si aspetta a breve del nuovo hardware da Apple, ovvero dei nuovi modelli di Macintosh, e ci si prepara ad attraversare un momento di transizione non indifferente, che coinvolgerà molti utilizzatori professionali e non.
Il futuro, volenti o nolenti, sarà caratterizzato da una X.
Ci vorrà del tempo, la migrazione per la maggior parte degli utenti Macintosh, specie quelli che con ilMac ci lavorano, non sarà così immediata. Occorrerà essere certi che tutti gli strumenti necessari per proseguire a produrre siano disponibili, e soprattutto sarà bene attendere che questo nuovo ambiente di lavoro e i nuovi software vengano collaudati "su strada", che sia garantito quel minimo di stabilità necessaria per poter pensare di lavorarci.
Personalmente è qualche settimana che utilizzo con regolarità Mac OS X, più per farmene un'idea che per una reale necessità, e una prima impressione me la sono già fatta: bisognerà che ci abituiamo ad un nuovo ambiente di lavoro, cosa che fa già inorridire i più tradizionalisti (o abitudinari...), dovremo dire addio ad alcune delle caratteristiche che hanno reso grande il Mac OS prima fra tutte la sua semplicità di manutenzione.
In cambio, molto probabilmente, avremo la migliore interfaccia utente mai realizzata e la massima potenza.
Il "molto probabilmente" riguarda solo le "bizze" di Jobs...
Roberto Rota

Nuovo client e due parole su VNC
Approfitto del rilascio di VNCThing 2.0, nuova release di un comodo client per server VNC (Virtual Network Computing), per spendere due parole sul sistema VNC stesso.
Di che si tratta? VNC è un sistema di controllo remoto multipiattaforma ideato da AT&T, in pratica un software analogo al ben più noto Timbuktu di Netopia.
Potete osservare, in questa schermata di Mac OS X, che grazie a VNC è possibile controllare remotamente un computer, addirittura un PC con Windows 95. VNC è disponibile per un sacco di piattaforme: Linux 2.x for x86 (3.3.3 e solo per glibc) - Solaris 2.5 (SPARC) - Windows 9x/2000/NT (Intel Win32) - Macintosh Beta - 68K processor (Beta viewer) - PPC processor (Beta) - DEC Alpha OSF1 3.2 - Windows CE 2.x Beta viewer - SH3 processor - MIPS processor, e anche se molte versioni sono in beta il sistema risulta molto stabile ed utilizzabile con profitto.
Un'altra caratteristica importante di VNC, e di tutti i client che esistono (non c'è solo VNCThing), è che è tutto assolutamente freeware, gratuito! Niente male eh?
Maggiori informazioni:

Letture interessanti.
Un mucchio di articoli frizzanti oggi su http://www.osopinion.com/
Cominciamo con John Holmes. No, non quello di "... una vita per il cinema, una vita per la moto." di Elio e LST. Questo è un John Holmes 'different'. Il Nostro si produce in una acuta disamina sulla scommessa "Mac OS X " di Apple e sugli effetti che ne deriveranno sull'utenza Apple. http://www.osopinion.com/Opinions/JohnHolmes/JohnHolmes2.html
Un interessante articolo focalizzato sull'importanza di un'interfaccia decente. Raccomandata la lettura. (In inglese).
Il vecchio Tom Nadeau ne sforna un'altra delle sue: caustico quanto preciso nelle sue analisi, egli accomuna 'Microsoft' alla 'mediocrità' e sprona il lettore ad andare 'oltre': "Non c'è nulla di più inefficace di Windows e non c'è nemmeno nulla che abbia effetti così corrosivi sulle infrastrutture informative di una azienda".
http://www.osopinion.com/, e sai cosa leggi.

Mac OS X su altri processori.
Ricordate che ho scritto recentemente sui rumoreggiamenti riguardanti la possibilità che Mac OS X potrebbe essere realizzato anche in versione per processori diversi, come Intel? Ecco il pensiero dell'amico Dante Turrini, che ringrazio:

"Personalmente non sono contrario alla possibilità di avere il MacOS anche su altri processori il che potrebbe servire a favorirne la maggiore diffusione, purché questo non significhi che poi vedremo applicativi fatti per quel sistema operativo che però richiedono un processore specifico: esiste già ora Windows NT per Intel e per Alpha, ma questo non significa che un applicativo sviluppato su un Pentium funziona su hardware Alpha, anche se fatto per lo stesso OS...
Si potrebbe pensare ad uno scenario in cui il compilatore C (piuttosto che C++) faccia parte della dotazione standard del sistema operativo e gli applicativi vengano distribuiti sotto forma di codice sorgente, ma francamente non ci credo molto: in un mondo perfetto sarebbe possibile, ma purtroppo nessuno si preoccupa di salvaguardare la proprietà intellettuale del Software...
Dante"

Benvenuto, sei su un server web Macintosh!
Ieri vi avevo segnalato il sito di Akela perché, oltre ad essere realizzato anche dall'amica Mirella, il sito in questione gira su un G4 con WebSTAR e Lasso. Evidentemente sono segnalazioni che fanno piacere, qualcosa di cui andare orgogliosi, e a dimostrazione ecco cosa mi scrive Luigi, che ringrazio:

"Salve, dopo aver letto l'articolo riguardante un sito dedicato ai felini (molto carino tra l'altro) ed aver constatato che la tecnologia che sta alle spalle del suddetto è Mac e Mac compatibile (G4 + WebSTAR + Lasso) ho tirato un sospiro di sollievo, ed uno di soddisfazione. Da inizio anno sono "webmaster" presso una ditta che si occupa prevalentemente di DTP, ma anche di sviluppo di siti Internet. Poco dopo il mio "ingresso" in azienda mi è stato chiesto di sviluppare un sito enogastronomico di commercio elettronico. Dovendo partire dal nulla (e non potendo contare sull'aiuto di nessuno, più che altro per totale ignoranza delle problematiche da parte di tutti), mi sono impuntato ed ho preteso di lavorare su Mac.
Il risultato lo potete vedere a questo indirizzo: http://www.vininternet.com Un bel G4 con WebSTAR, Lasso e FileMaker costituiscono la base del tutto. Mac Webmasters uniamoci!
Facciamo sapere a tutti che il Mac non è secondo a nessuno neanche fuori dei suoi ambienti prediletti (Multimedia e DTP)!
Saluti Luigi
p.s. Complimenti per il Vostro sito, gradevole e interessante "

P.S. Oltre che a girare su un Mac, il sito di Luigi va visto anche per i contenuti, che hanno già fatto andare in brodo di giuggiole lo Zio Pino, che non riesco più a staccarlo dal monitor. E' riuscito a sbronzarsi pure con le bottiglie virtuali...
Roberto Rota

A proposito di SETI@HOME.
Dante Turrini, che ringrazio, vuole esprimere il suo parere su SETI@HOME e quanto scritto ieri da Tiziano Dal Farra. Ecco il suo contributo:

"Tiziano Dal Farra ci parla di trasformazioni basate sul concetto di Seti@home, ma mi pare, leggendo l'articolo in inglese citato, che non si tratta di pagare per portare avanti il progetto (che sarebbe un assurdo): in realtà lo sviluppo dell'idea alla base del progetto, cioè quella di distribuire su più utenti l'elaborazione di una grossa mole di dati, potrebbe essere un'opportunità di guadagni, visto che si parla in pratica di "affittare" parte del tempo di elaborazione del proprio computer dietro pagamento.
Ovviamente questo sottrarrebbe possibilità al progetto seti@home, ma è pur vero che molti che non partecipano al progetto gratuitamente potrebbero essere disposti comunque a partecipare ad altri progetti di elaborazione distribuita a pagamento, e magari "già che ci siamo" anche a SETI@HOME...
Dante"

Firmware per Adaptec SCSI 39160.
Adaptec ha rilasciato il nuovo Firmware 1.0.2 per la scheda SCSI 39160. Anche questa volta, come per tutti gli aggiornamenti del firmware, si raccomanda la massima precauzione e di attenersi strettamente alle istruzioni, pena il danneggiamento della scheda.

09-11-2000, ore 21:14

E' uscito ATPM di Novembre. (Daniele Volpi)
Lo staff di ATPM (About This Particular Macintosh) ha rilasciato il numero 6.11 di Novembre 2000 per la nota E-zine dedicata alla nostra piattaforma. Per i numerosissimi articoli vi rimando al sito della pubblicazione. Se, invecie volete scaricare direttamente la rivista potete farlo nei formati HTML[644 KB], PDF (ottimizzato per la stampa) [1.0 MB] e PDF (ottimizzato per il video) [1.0 MB].

LeoSpace news (Roberto Rota)
Su LeoSpace non potrete solamente leggere il resoconto delle notizie della settimana scorsa ma anche le novità più interessanti di oggi dal mondo dei giochi Mac, come l'aggiornamento per UT e numerose anticipazioni sui giochi che usciranno a breve.
Ecco alcuni titoli:

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Eye (Logos, Apple), Madonna of the Rocks (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

PineHill aggiorna FinalWord e CreativePage. (Daniele Volpi)
PineHill Products ha rilasciato nuove versione dei suoi FinalWord e CreativePage. FinalWord, un editore di testi per il Mac (15$), ha raggiunto la versione 1.3. ed ora presenta funzioni di autosave e di backup, document e file info, uno spell-cecker integrato da 80000 parole (in inglese), supporto per le interruzioni di linea nei formati Windows e Unix, opzioni per la formattazione dei blocchi, un set completo di strumenti di ricerca, e molto di più. Il programma presenta anche una opzione definita "send as e-mail". Potete scaricare una demo dal sito Web della PineHill Products. FinalWord è anche disponibile su CD-ROM, insieme ad un manuale. CreativePage è invece arrivato alla versione 2.2.1. L'applicazione che costa 25$, presenta ben 18 assistenti per la creazione di codice HTML, una grande varietà di opzioni per la formattazione, un client FTP integrato e molto di più. Il programma acquista la capacità di rendere la sintassi delle nostre pagine attraverso differenze di colorazione e la capacità di completare i tag HTML automaticamente, un color picker HTML, un note pad per memorizzare codice HTML e note, scorciatoie per evitare di inserire continuamente lo stesso codice HTML e capacità di backup. Il programma è anche in grado di ottimizzare il codice HTML per rendere il caricamento delle pagine più veloce. I due programmi richiedono un PowerMac completo di MacOS 8 o superiore, 2 MB di spazio libero sul disco rigido e 4 MB di memoria Ram. Per scaricare una demo, acquistare il programma oppure trovare maggiori informazioni fate riferimento sempre al sito Web del produttore.

Iomega annuncia il suo CD-RW Predator. (Daniele Volpi)
Iomega Corp. ha presentato un nuovo masterizzatore riscrivibile, a basso profilo, compatibile con la nostra piattaforma in tecnologia USB, disponibile dal prossimo gennaio per circa 270$. Il Predator CD-RW verrà rilasciato alla fine di Dicembre insieme ad un adattatore USB 1.1 ed offrirà velocità di 4X4X6X, mentre all'inizio del 2001 il dispositivo verrà distribuito con un adattatore FireWire capace di fargli raggiungere velocità di 8X4X32X. Durante il prossimo anno, gli utenti potranno acquistare il dispositivo con interfacce USB 1.1, FireWire, PCMCIA ed infine USB 2.0. Il masterizzatore verrà equipaggiato con diversi programmi e cioè Toast Adaptec, Jukebox Plus MusicMatch, PhotoSuite MGI ed una demo di Quik Sync 2 Iomega e con tutti gli accessori necessari per potere masterizzarte i nostri CD non appena acquistato il prodotto. Il modello USB esterno dovrebbe costare circa 270$, mentre la versione dotata di supporto FireWire è attesa durante il primo quarto del prossimo anno al costo di circa 350$.

Oracle certifica il Mac. (Daniele Volpi)
Oracle Corp. ed Apple hanno annunciato le certificazione del client Mac nella Oracle E-Business Suite, che rappresenta la prima suite di applicazioni per la rete disponibili per gli utenti della mela. La E-Business Suite della Oracle è un gruppo di applicazioni Web e basate sul linguaggio Java che consentono alle aziende di porre in linea la propria interazione con la clientela,le applicazioni interne e l'intera catena di approvigionamenti. Attraverso questa certificazione, l'utenza Apple sarà in grado di accedere ai server Oracle E-Business utilizzando un browser e la Macintosh Runtime for Java. inoltre, i servizi di supporto della Oracle sono stati espansi per comprendere i client Macintosh. La suite è già in grado di supportare MacOS 9 e si prevede per il 2001 l'estensione al nuovo MacOS X.

Espandere le capacità di FileMaker Pro con un plug-in. (Daniele Volpi)
ISO Productions, fornitore di risorse per FileMaker Pro, ha rilasciato il suo Ranges Plug-in per FileMaker Pro 4.x/5.x, sviluppato attraverso una collaborazione con TROI Automatisering. Ranges Plug-in permette agli sviluppatori di aggiungere caratteristiche dinamiche alle proprie soluzionibasate su FMPro. E la presenza della licenza "one price license" elimina la necessità diacquitare una singola licenza per ciascun sistema in cui il plug-in viene utilizzato. Ranges Plug-in per FileMaker Pro costa circa 170$. Può essere acquistato online; una demo gratuita è disponibile sempre sulla Rete. Per maggiori informazioni vi rimando presso il sito del produttore.

Alcune Til interessanti. (Daniele Volpi)
Anche oggi una serie di nuove Til da Mamma Apple:

MacFixIt inaugura una nuova rubrica. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aperto una nuova sezione, il MacFixIt Tips of the Week. Ogni settimana, le pagine dedicate a questa sezione verranno aggiornate con un paio di trucchi, che potranno essere dedicati a MacOS 9.x come a MacOS X. Molto presto, sempre contando sul buon successo di questa iniziativa, i responsabili del sito hanno intenzione di aprire un forum che si chialmerà MacFixIt Tips Forum, destinato ad ospitare discussioni giornaliere sull'argomento.

Questa settimana si comincia con:

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Recensione di PhotShop 6. (Daniele Volpi)
Ben Long ha realizzato una recensione di Photoshop 6 per il sito Creativepro.

La storia infinita. (Daniele Volpi)
Non sembra vero, ma dal sito MacInTouch apprendiamo che Microsoft è stata per la TERZA volta violata durante le utlime due settimane.

Due notizie da MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

TexFinder 1.6 potenzia le sue caratteristiche. (Daniele Volpi)
Disponibile la nuova versione 1.6 di TexFinder della iXoft. destinato in origine per gli sviluppatori HTML, TexFinder è uno strumento destinato alla ricerca ed alla sostituzione del testo entro interi dischi e cartelle. Il programma fa uso intensivo della funzione di drag and drop. Attraverso la funzione Replacement Tables è possibile sostituire stringhe multiple di caratteri in una singola operazione. L'utility offre anche la possibilità di creare al volo copie di backup dei files prima di modificarli. Fra le molte caretteristiche del programma la sua grande scriptabilità. TexFinder richiede un Macintosh PPC con il System 7.6 o superiore. Distribuito come shareware costa 15$. Una versione completa può essere scaricata presso il sito Web della iXoft.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Power Volpino: ... La morte dei giornali. (Daniele Volpi)
Almeno questo è quanto traspare dall'intervento che Massimo Valle mi ha inviato. Insomma, sembra che qualcuno abbia paura di quanto la Rete può fare per scalzare la carta stampata dalla sua posizione di media dominante...

Riporto un messaggio apparso inviato da Alfredo E.Cotroneo sulla mailing list del NIC.IT riservata ai Network Service Provider italiani. Leggetelo e inorridite...

--------------------------

La stampa "contro" internet

Salve,

volevo segnalarvi un mio ascolto casuale ieri pomeriggio (sabato 3/11/2000) su Radio Parlamento che mi ha un poco preoccupato. Era in onda un convegno della stampa italiana che si teneva in Umbria e vi è stato un accenno ad una proposta di legge pronta per l'approvazione che dovrebbe regolamentare l'uso dei siti Web di informazione e Internet in generale. L'accento era chiaramente "lobbystico", parlava il presidente della stampa italiana, chiaramente come ha accennato per difendere le posizioni della propria categoria (con sempre meno lettori) ed evidentemente contro la concorrenza dilagante di Internet anche nel suo settore.

Vi è stato un accenno ad uno di questi interventi per "frenare" lo sviluppo dei siti di informazione in Internet. Si è accennato all'obbligo che tale proposta di legge istituirebbe della registrazione della testata giornalistica presso i Tribunale dei siti Web che contengono informazione e non so quali altri obblighi / imposizioni ...

Mi pare abbastanza preoccupante un ulteriore intervento (tipicamente italiano) di ulteriore regolamentazione del settore, che mi è parso chiaramente allo scopo di difendere le posizioni della carta stampata :-((

In generale, mi pare di intuire, anche con in merito al convegno della Presidenza del Consiglio, che vi sia in atto un tentativo di frenare, più che promuovere, lo sviluppo di attività su Internet in Italia, emettendo normative che in altri paesi NON esistono. Troppa libertà per chiunque di dire come la pensi, la "e-democracy", cominciano a terrorizzare i politici e le lobby consolidate, ciò non mi sorprende affatto. Tra quanto ad esempio ci dovremo aspettare la tassa di concessione governativa sui domini e sui siti Web ? E lo stesso controllo cui tutte le radio e televisioni sono soggette ora (ciò ha fatto morire in meno di otto anni quasi tutte leemittenti medio piccole, ve ne siete accorti?) .

Vedo, ahimé, moltissime analogie ad un mercato che è nato rigoglioso ed è morto fagocitato dalle normative e dai "big" (quello delle "radio/TV libere" degli anni '70) e il nostro di Internet :-)

Qualcuno ha dei riferimenti più precisi sulla proposta di legge citata ?

--------------------------

Inquietante, certo, ma fino a quando non avremo dei dispositivi wireless capaci di farci scordare quanto è comodo il buon vecchio giornale cartaceo, dubito che le cose si metteranno tanto male per i nostri quotidiani; comunque...

Bao!

Mercoledì, 8 Novembre 2000

Ve ne siete accorti vero che questo è un periodo davvero mogio?
Poche le novità da raccontare, e forse potrebbe essere l'occasione buona per parlare di quello che succede in casa nostra.
Sul fronte Apple, in casa nostra, non possiamo fare altro che rassegnarci a continuare ad essere considerati utenti di serie B, vuoi le tastiere che cambiano stravolgendo un mondo ormai consolidato sopra le proprie QZERTY, vuoi gli aggiornamenti che nella nostra lingua arrivano con settimane o mesi di ritardo, a Cupertino negli ultimi mesi hanno perso un sacco di belle occasioni per non farci incazzare.
Ci pensate che se comprate due Macintosh oggi, uno da tavolo ed un PowerBook, vi ritrovate con due tastiere diverse? Sì, perché i PB (e gli iBook) ancora montano le vecchie tastiere, segno evidente che devono svuotare i magazzini o, se vogliamo dirla tutta, che è stata una decisione, quella di cambiare tastiera, pensata male, organizzata peggio e, soprattutto, fregandosene di quello che possono pensare i clienti italiani, unici diretti interessati.
Per non parlare poi del fiasco, se visto come manifestazione europea, di Apple Expo 2000 che, come ben saprete, si è tenuto in settembre a Parigi, del rilascio a pagamento di Mac OS X e un sacco di altre cose.
Se vi va di parlarne, ricordate sempre che c'è
Mac SOS Forum dove, per questi argomenti, sono ben avviate diverse discussioni.
Se seguite le tracce di Lambrusco è facile che troviate anche me...
Alla prossima, vostro
ZioPi'...

LeoSpace news (Roberto Rota)
Su LeoSpace non potrete solamente leggere il resoconto delle notizie della settimana scorsa ma anche le novità più interessanti di oggi dal mondo dei giochi Mac, come l'aggiornamento per UT e numerose anticipazioni sui giochi che usciranno a breve.
Ecco alcuni titoli:

Per gli "smanettoni" di Mac OS X (Roberto Rota)
Vi segnalo questo sito, molto interessante, con un sacco di suggerimenti e consigli per "rivoltare come un calzino" la beta pubblica del nuovo sistema operativo di Apple: http://www.macosxhints.com/

Nuova lista italiana sull'editing video. (Roberto Rota)
L'amico Angelo Andina ha inaugurato una mailing-list dedicata mondo in continua evoluzione dell'editing video: dal professionista all'appassionato; consigli, trucchi e pareri sui software dedicati alla 'manipolazione' digitale.
Tutti gli appassionati ed i professionisti del settore sono i benvenuti. Informazioni ed iscrizione presso la pagina web http://it.egroups.com/group/maceditor. Ci si può iscrivere anche mandando una mail a maceditor-subscribe@egroups.com
In bocca al lupo ad Angelo ed alla nuova lista da Tevac News!

I felini preferiscono i G4. (Roberto Rota)
No, non sono diventato pazzo tutto in un colpo solo! Amate i gatti? Bene, andate a vedervi il sito in questione. Non amate i gatti in modo particolare ma usate un Mac? E' un altro buon motivo per andare a visitare il sito di Akela.
Un terzo buon motivo è che alla realizzazione del sito di Akela ha partecipato la "nostra" Mirella di Deskmir.
Riassumendo il sito di Akela, anche se di un sito commerciale si tratta, parla di gatti ed è stato realizzato anche da Mirella, la stessa che vi rallegra le scrivanie dei vostri Mac con Deskmir, ma soprattutto il server è un PowerMac G4, con WebSTAR e Lasso, vedere la voce "credits" per credere!
E poi c'è ancora qualcuno che crede che i gatti non sono bestie intelligenti...

Mac OS X è una favola. (Roberto Rota)
Non sono io a dirlo, anche se un po' lo penso, ma il simpatico Lucio Bragagnolo in un articolo di Punto Informatico.
Ma che favola? Con lieto fine? Ecco un paio di righe: "sta già cambiando tutto, senza che stia cambiando niente. Ma nessun cambiamento e' indolore, neanche quelli più auspicati e positivi..."
Trovate l'articolo integrale, e ve lo consiglio perché potrebbe essere un ottimo spunto di discussione, su Punto Informatico.

Seti@home vira (in prospettiva) verso il 'commerciale'. (Tiziano Dal Farra)
Ehi, sembra che non li faranno più, i supercalcoli distribuiti come una volta...
Approfittate allora della attuale storica opportunità. Carpe S@H... fino al prossimo Maggio 2001.
La premessa: http://www.theregister.co.uk/content/archive/11957.html
Forse la prossima Commedia dello 'stato dell'Arte'?
http://www.theregister.co.uk/content/1/14522.html
(entrambi in inglese, of course).

O tempora, o mores... (Tiziano Dal Farra)
Si profilano all'orizzonte digitale alcuni nebulosi quanto ambiziosi cloni del modello originale. Temo che non saranno all'altezza delle aspettative. Si narra che il fulmine non cada mai due volte nello stesso posto. I polli invece sì. Comunque dalla notte dei tempi si cerca di replicare o copiare solo il 'meglio'. Meditate.

Gatti di casa, addio. (Tiziano Dal Farra)
http://www.byte.com/column/future/BYT20001101S0001 (in inglese, ma l'immagine e' in italiano vero...) Ecco cosa li aspetta, a sentire Richard Dalton. Guardatelo nella foto segnaletica. (Ma i fratelli Dalton non erano pistoleri?) Questo mi ricorda al massimo un pistola. Fra spunti futuribili e presagi vagamente sinistri, si può dare uno sguardo ad un 'attrezzo' che (testuale) potrà 'prendere il possesso di un piano della casa'. Mah... se il buon giorno si vede dal mattino (nel senso di 'singolo piccolo pazzoide'), ... Qualche altro mentecatto hi-tech sicuramente poi se lo porterà a casa. Mamma mia!

08-11-2000, ore 21:04  

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Gone in sixty seconds (Movies), Planetfall (Starscapes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Office 98 ed Office 2001. (Daniele Volpi)
Qualche giorno fa abbiamo parlato della possibile coesistenza delle due versioni della suite Microsoft sui nostri Mac; ecco la testimonianza di un lettore che vuole rimanere anonimo:

Ciao Daniele!
Stasera ho letto sulle notizie su Tevac della notizia della possibile convivenza tra Office 98 e 2001; ebbene, sul mio Mac, coesistono sia Office 98 che Excel 2001 che ho volutamente istallato da solo poiché volevo vedere se c'erano state delle migliorie, ed anche perché ho fatto un po di "fogli" per una società di trasporti, che periodicamente devo andare a controllare. Ho fatto partire l'istaller, ed ho selezionato solo Excel... Unica diversità, ho una cartella di nome Documenti, che non ho rimosso per evitare di trovarmi chissà in quali pasticci.

Allora funziona davvero! 8)

Helix 5 presenta notevoli miglioramenti. (Daniele Volpi)
Helix Technologies ha rilasciato la versione 5.0 del suo sistema client/server di database relazionale, Helix, a cui è stato aggiunto il supporto per TCP/IP, migliorata la creazione di codice HTML, una funziona di caching basata sulla Ram e numerosi altri miglioramenti. Le applicazioni Client e Server di Helix 5.0 includono la possibilità di comunicare attraverso Transmission Control Protocol/Internet Protocol (TCP/IP); e con il TCP/IP attivato, un client Helix Client attivo su di un Macintosh connesso alla rete può collegarsi con un server Helix ovunque nel mondo. La funzione Ramjetè stata incorporata in Helix RADE, Server, Engine e nelle Utility. Questa funzione da la possibilità di caricare nella Ram un intera collezione di oggetti, fornisce le consuete funzioni di un RAM Disk canonico senza la necessità di setup. Ramjet fa riferimento ad una parte della memoria che l'applicazione si riserva per creare un disco di memoria virtuale. Utilizzare un disco virtuale in ram piuttosto che che realizzarlo su disco rigido conferisce al sistema una maggior velocità e ne migliora la performance. Il programma costa 150$ e comprende Helix RADE per lo sviluppo, Helix Server, Helix Client, Helix Engine (la Runtime license) e vai programmi di utilità. E' anche disponibile un Developer Kit per 450$. Per maggiori informazioni fate riferimento al sito del produttore.

4D ha rilasciato il suo SDK Plug-ins gratuito. (Daniele Volpi)
4D, Inc. ha annunciato la disponibilità per il download gratuito del suo 4D SDK Plug-in for 4D, version 6.7. Il pacchetto 4D SDK Plug-in per 4th Dimension è progettato per rendere la creazione di plug-in di terze parti per 4th Dimension environment il più semplice possibile... Almeno per i programmatori in C/C++! Fra le nuove caratteristiche del programma abbiamo un 'cookbook' potenziato con numerose nuove chiamate alle API, una documentazione migliorata in merito a 4D v6.5 e diversi plug-in di esempio. le altre caratteristiche presenti includono un wizard per i plug-in realizzato con 4D capace di generare una struttura completa pronta per essere rifinita ed implementata e al documentazione in formato HTML.

Belkin USB PCI card. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha segnalato, nei giorni scorsi, che la scheda PCI Belkin USB a 4 porte (e porbabilmente altre versioni basate sulla stessa architettura) causano l'impossibilità di utilizzare la funzione di "deep sleep" nei PowerMac G4. Sembra però che esista una latro e ben peggiore problema che colpisce la scheda: soltanto una delle 4 porte della scheda funziona! Questo accade se la scheda viene utilizzata su modelli datati oppure utilizzando versioni non proprio recenti del drive USB, come viene confermato nella FAQ apposita sul sito web della Belkin. Addirittura, utilizzando gli Apple USB drivers v. 1.4.1 ed inserendi un dispositivoUSB nella sola porta USB funzionante, il Mac va riavviato. Fortunatamente il problema è stato risolto dalla versione 1.4.6f11 (in sviluppo) dei drive.

Una Til sulla MRJ. (Daniele Volpi)
La Til #75097, dedicata al Mac OS Runtime for Java 2.2.3, descrive numerosi problemi (e soluzioni) che non sono state documentate precedentemente.

Aggiornata la pagina dedicata a Troublesooting MacOS X. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua pagina Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report con due nuovi argomenti:

Microsoft violata ancora. (Daniele Volpi)
Per la seconda volta in due settimane, la Microsoft ha confermato di essere stata fatta oggetto di attacchi da parte di cracker; questa volta uno dei suoi Internet Backup Server è stato scardinato da un pirata informatico olandese. La compagnia comunque afferma che nessun danno rilevante è stato riportato. Sembra che il cracker, che ha utilizzato lo pseudonimo "Dimitri", sia riuscito a penentrare all'interno di uno dei server dell'azienda, per lasciare sul sistema un mesaggio che recita "Hack the planet". Conosciuto come 'redirect server', il sistema è utilizzato esclusivamente per direzionare i navigatori verso un indirizzo utilizzato per la registrazione presso conferenze e manifestazioni. Con molta faccia tosta il pirata informatico ha poi postato notizia dell'evento presso events.microsoft.com, dichiarandosi capace di colpire altri sistemi dell'azienda e di alterare file presso il sistema che regolamenta i dowload della compagnia.

Rilasciata GetInfo MacOS X. (Daniele Volpi)
Yosuke "Basuke" Suzuki, un programmatore Mac giapponese con 10 anni di esperienza, ha cominciato a scrivere applicazioni per MacOS X, utilizzando il framework Cocoa. Per questo motivo ha voluto realizzare un apiccola utility, GetInfo, che gli forniesse alcune informazioni di base in merito al materiale che andava trovando all'interno di MacOS X. Ad esempio, utilizzando il suo programmino, lo sviluppatore è in grado di comprendere quale framework un'applicazione stia utilizzando, quale libreria condivisa, e così via. scaricate pure l'applicazione e, una volta che l'avrete scopattata, sarà sufficiente scegliere il bottone "Choose" o la voce "Choose..." dal menu "File". Oppure trascinare il file/applicazione che vi interessa sull'icona "GetInfo". il programma vi ritornerà il nome dell'applicazione, il framework utilizzato (runtime architecture), il binary type (cioè il tipo di libreria utilizzata dall'applicazione), il packaging (se si tratta di un singolo filer oppure di una directory package) ed il luogo dove l'applicazione si trova, all'interno del vostro disco rigido. Per maggiori informazioni e per scaricare GetInfo , potete recarvi sul sito Web di Yosuke Suzuki.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Thread interessanti da MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt presenta diversi forum che vale la pena di seguire:

Disponibile Extension Overload 5.5. (Daniele Volpi)
E' disponibile la nuova versione di Extension Overload, che raggiunge la release 5.5 [1.5 MB]. La nuova versione del programma sviluppato da Teng Chou Ming e Peter Hardman, offre informazioni dettagliate su più di 3749 estensioni, pannelli di controllo e moduli per la striscia di controllo, istallati nel vostro sistema. Il programma consente inoltre agli utenti di attivare e disattivare tali elementi, così che risulti possibile configurare il proprio Mac in modo preciso per le proprie necessità. Completano le capacità di Extension Overload una utile collezione di utili informazioni e trucchi. Per maggiori informazioni vi rimando al sito Web dedicato al programma. Extension Overload è distribuito come shareware è può essere testato gratuitamente per 2 settimane. La registrazione costa 20$.

Il nuovo Extensis PhotoTools è compatibile con Photoshop 6. (Daniele Volpi)
La versione speciale di Extensis PhotoTools 3.0.6, il package per efetti speciali dedicato dall'azienda a Photoshop ed ImageReady,è già compatibile con Photoshop 6. Il pacchetto è una collezione di plug-in dedicati all'editing del testo, costruzione di bottoni, e quanto altro, disponibili per la stampa, il multimedia e la realizzazione di immagini per il Web. La versione 3.0 contiene alcuni miglioramenti minori, come sorgenti luminose multiple in PhotoCastShadow e le superfici di texture in PhotoButton. Inoltre, PhotoTools 3.0 include tre nuovi componenti: PhotoTexture, PhotoAnimator e PhotoGroove, che rappresentano, secondo l'Extensis, un approccio rivoluzionari alle attività comunemente realizzate da Photoshop. Il programma richiede Photoshop ed un Power Mac equipaggiato con il System 7.5.5 o superiore.

Altre Til interessanti... (Daniele Volpi)
Di seguito un paio di nuove Til da mamma Apple:

Notizie da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Power Volpino: ... Rete e sicurezza? (Daniele Volpi)
Oggi vi presento un articolo che l'infaticabile Massimo Valle ha postato tempo fa sul nostro forum. vero che tutti voi frequentate il NOSTRO FORUM? NO? Subito a registrarsi, birbanti! Comunque, questa volta si parla di sicurezza e di Rete; so già che la cosa vi interessa e molto!

Ti allego un intervento che ho inserito sul forum di TEVAC nella sezione INTERNET.

INTERNET E SICUREZZA DELLE CARTE DI CREDITO.

Si fa sempre un gran parlare di sicurezza delle transazioni sulla rete. Ormai le malefatte di molti "pirati" finiscono periodicamente sulle pagine dei quotidiani e dei telegiornali e inevitabilmente finiscono per creare una sorta di spauracchio per tutti coloro che vorrebbero utilizzare la rete per fare acquisti. Purtroppo i toni degli organi di informazione sono spesso esagerati e altrettanto spesso forniscono informazioni inesatte o incomplete. Anche sulle riviste di informazione un po' più specializzate appaiono articoli semi-tecnici che affrontano il problema e spiegano i vari metodi utilizzati per difendersi.

Tutto ciò, purtroppo, non fa altro che ingenerare una diffusa paura ad utilizzare internet per fare acquisti. Se poi ci aggiungiamo che in Italia, l'utilizzo delle carte di credito è già poco diffuso nei canali tradizionali, non sarà difficile trovare sempre più persone che rifiutano di categoricamente di acquistare prodotti tramite la rete. Siccome sono stufo di leggere articoli "terroristici" vorrei fare una breve considerazione, che non ho ancora visto comparire su nessun giornale:

Ma è proprio necessario tutto questo impiego di tecnologia per la criptazione dei dati nelle transazioni elettroniche e, più specificatamente, per proteggere i numeri delle carte di credito?

Insomma chi si è mai preoccupato, pagando per esempio il negoziante o il benzinaio, che questo potrebbe annotarsi i dati delle carte di tutti i clienti e poi fare acquisti sulla rete? La mia impressione è che i vari sistemi di protezione servano soltanto a generare una falsa sicurezza nell'acquirente e paradossalmente la necessità di sicurezza è generata dal gran parlare che se ne fa.

Negli anni ho imparato che non esiste un sistema inviolabile, quindi a che serve un sistema di transazione sicuro se poi i cosiddetti "pirati informatici" sono in grado di entrare nel sistema e prelevarsi comodamente il database con tutti i dati delle carte di credito dei clienti? Oltretutto l'intercettazione di uno stream di dati è una pratica piuttosto difficoltosa rispetto alla violazione di un sistema. Se sono riuciti ad entrare nei server di Microsoft e prelevarsi il codice di Windows....

Piuttosto servirebbero nuovi mezzi di pagamento, veramente più sicuri. O quanto meno un adattamento delle attuali carte di credito per renderle più adeguate all'utilizzo telematico. E qui voglio dire che, tanto per cominciare, le carte emesse in Italia sono inadeguate anche all'utilizzo classico. Quando vado all'estero sono stufo di sentire i negozianti sbuffare nel momento in cui vedono la mia carta di credito a BANDA MAGNETICA, mentre in tutta Europa si utilizza ormai da tempo la carta a MICROCHIP (tipo le schede SIM dei telefoni GSM). E hanno ragione a sbuffare, perchè al sottoscritto è capitato di fare la spesa in un supermercato in Francia e, giunto alla cassa, di dover lasciare la spesa alla cassiera perchè la banda magnetica era illeggibile! Non vi dico i commenti delle persone che erano in coda dietro a me...

Ma tornando alla rete, rilevo con piacere che qualcosa si sta muovendo. American Express ad esempio ha creato una carta che è protetta dalle frodi telematiche (BLU). Cioè che permette di contestare un pagamento non effettuato e non vederselo addebitato (almeno così dicono). Non so con che modalità venga effettuata una simile protezione, e non so dire se è veramente così ma mi pare un buon esempio.

Mi viene in mente che oggi è possibile assicurare tutto, ma possibile che con un minimo importo annuale aggiuntivo non sia possibile avere un'assicurazione sulle frodi che permetta di rifiutare una pagamento che non è stato effettuato dal possessore della carta? In fondo le carte di credito hanno tutte dei massimali che, spesso variano tra i 3 e i 7 milioni. Quindi tutto sommato, per un'assicurazione, si parlerebbe di un rischio limitato...

Massimo Valle

Bao!

Martedì, 7 Novembre 2000

1 Dollaro per 1 MB di RAM. (Roberto Rota)
Apple ti sconta un Dollaro per ogni MB di RAM aggiunta al tuo nuovo Macintosh. La nuova offerta, denominata "It pays to get more RAM" e per ora disponibile solo per i clienti dell'Apple Store Americano, riguarda chi compra un Macintosh con della RAM aggiuntiva. Acquistando ad esempio un iMac con 128 MB di RAM aggiuntive, queste ultime in listino a 300 Dollari, compilando il solito apposito modulo (mail-in rebate, formato PDF) si ha diritto ad un rimborso di 128 Dollari, poco meno della metà.
Solo per utenti Mac americani, torno a sottolineare.


La guida per Diablo II (Roberto Rota)
Su LeoSpace, ad opera di Tiziano Dal Farra, è disponibile la Guida di Diablo II in italiano. Ecco cosa scrive lo stesso Tiziano: "Questa è la parziale traduzione dell' ottimo lavoro assemblato da Petar Zelic (GLOG) e messa recentemente online in formato pdf su: Ho ritenuto utile di mettere a disposizione quanto segue per darvi (e darmi) il modo di approfondire aspetti poco conosciuti del gioco. Così avremo il modo di apprezzare fino in fondo il pregevolissimo lavoro di Blizzard. Mi sono autolimitato però ai consigli, trucchi di strategia e poco altro la enorme mole di informazioni che Petar con assoluta passione ed abilità ha per noi confezionato e di cui afferma di sentirsi - giustamente, dico io - orgoglioso. Ci ha messo piu' di un mese... =:-() . Gulp... Per i meticolosi, cui dovessero interessare le numerose tabelle, statistiche e quant'altro, potranno trovarle e leggere con comodo sui suoi documenti originali (in inglese). Ne ricaveremo maggior consapevolezza per gestire le fasi di gioco e quindi lo si potrà godere un po' di più."
Vai alla Guida di Diablo II di Tiziano Dal Farra


Apple verso processori "alternativi"? (Roberto Rota)
Su questo articolo di MacWeek, a firma di David Read, si ipotizza un avvicinamento di Apple a processori diversi. Non più G3, G4 o G5 ma AMD o Intel. Inorridisco, anche se credo che Motorola e IBM se lo meriterebbero, visto il loro continuo bisticciare che ha frenato lo sviluppo dei "nostri" processori, ma inorridisco ancor di più al solo pensiero della più che mai remota possibilità (a parer mio), di vedere i Mac che verranno con un bel patacchino adesivo "Intel Inside"...

Nuova lista italiana sull'editing video. (Roberto Rota)
L'amico Angelo Andina ha inaugurato una mailing-list dedicata mondo in continua evoluzione dell'editing video: dal professionista all'appassionato; consigli, trucchi e pareri sui software dedicati alla 'manipolazione' digitale.
Tutti gli appassionati ed i professionisti del settore sono i benvenuti. Informazioni ed iscrizione presso la pagina web http://it.egroups.com/group/maceditor. Ci si può iscrivere anche mandando una mail a maceditor-subscribe@egroups.com
In bocca al lupo ad Angelo ed alla nuova lista da Tevac News!


Nokia e "tutti" i Mac? Si può. (Roberto Rota)
Se possedete un Nokia 7110 vi siete mai posti domande come quelle che seguono?

Se la risposta è sì, allora vi conviene andare a leggere l'articolo "Nokia e 'tutti' i Mac? Si può." di Yeridiani (alias Andrea Guerreri).


Print to PDF... (Roberto Rota)
Daniele D'Andreti, che ringrazio, mi manda questa segnalazione sull'utility Print to PDF, alternativa shareware per creare documenti in formato Acrobat:

"Ciao Rob,
forse lo sapete già, comunque ve lo segnalo lo stesso: sono sulla pagina del programmatore che ha inventato Print To pdf, ed ho letto che c'é anche una versione in ITALIANO!!! http://www.jwwalker.com/pages/pdf.html (qui il riferimento) e qui la pagina in italiano: http://www.pyxart.it/macsw/
Daniele."

Printour. (Roberto Rota)
Ieri a Bologna ho partecipato a Printour, evento/tour gratuito organizzato da Adobe e Apple e dedicato ai professionisti del publishing che si propone di mostrare come implementare un workflow in formato Adobe PDF e di fornire un'anteprima su come lavorare con MacOS X.
Anche se in poche ore è impossibile trattare in modo approfondito tutti gli argomenti dell'agenda, l'evento è molto interessante e lo consiglio a chiunque abbia un benché minimo interesse per gli argomenti trattati.
Data di ieri a parte, sarà possibile partecipare a Printour in queste occasioni:

Si comincia all 9:30, e si termina alle 17:30.
Maggiori info sul sito Adobe.

07-11-2000, ore 21:31

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Mission: Impossible - 2 (Movies), Red team (Games). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Sulle interfacce. (Daniele Volpi)
Da una discussione attraverso la posta elettronica con l'amico Nerino Fracasso, un vero guru a mio parere, voglio segnalarvi un articolo sul perché le interfacce utente dei prodotti open source lasciano un poco a desiderare (quando non sono clonate da prodotti non OSS) ed un altro interessante articolo di Raskin sull'intuitività di un'interfaccia.

MacSpeech presenta una nuova versione di iListen. (Daniele Volpi)
MacSpeech Inc. ha annunciato la disponibilità di una nuova preview release di iListen,il suo programma di riconoscimento vocale per la piattaforma Macintosh. PR3, o Preview Release ver.3, rappresenta l'utlima release prima del rilascio definitivo dell'applicazione, ha dichiarato il produttore. iListen utilizza motore di riconoscimento vocale FreeSpeech 2000, realizzato dalla Phillips, per formire capacità continua di riconoscimento della voce sui nostri Macintosh. Il programma consente agli utenti di dettare in praticamente tutte le applicazioni disponibili. l'ultima release poi si sta dimostrando molto stabile, ha migliorato l'accuratezza del riconoscimento della voce ed aggiunge la possibilità di pronunciare parole poco comuni e nomi. iListen PR3 è stata rilasciata come applicazione completa e come update; gli utenti che possiedono il CD della PR1 ed hanno già utilizzato il primo aggiornamento alla release PR2 possono ora scaricare il nuovo update PR3. L'applicazione presenta interessanti caratteristiche qualila possibilità di realizzare macro, creazione di vocabolari specializzati, posibilità di navigare sul desktop del Mac con l'ausilio della voce, scripting configurabile e supporto per AppleScript, supporto per la funzione degli Utenti Multipli e molto altro. iListen PR3 richiede un Mac PowerPCcon processore 604/220Mhz o superiore, 96 MB of Ram o superiori e MacOS 9.x. Il prodotto verrà commercializzato per circa 130$

Seagate distribuisce un nuovo drive a nastro USB. (Daniele Volpi)
Seagate Technology ha iniziato la distribuzione del TapeStor Travan Portable USB tape drive nelle versioni da 8 e 20 GB. Il nuovo drive offre un transfert-rate del 90% maggiore rispetto a qualsiasi dispositivo dotato di porta parallela, che presenti caratteristiche simili. la versione da 8 GB presenta una velocità di trasferimento dei dati (compressi) di 70 MB/ min o 4.2 GB/h. Quella da 20 Gbyte raggiunge gli 85 MB/min o 5.1 GB/h. Il drive utilizza la tecnologia FastSense della Seagate che sincronizza il dispositivo a seconda della velocità di trasferimento dei dati del sistema cui è collegato, per ridure la necessità di rallentare, fermare e poi riavviare il nastro durante le operazioni di backup. Venduto con una copia di Retrospect Backup Express della Dantz Developmentil dispositivo è garantito per due anni. La versione da 8 GB costa circa 330$ mentre il modello da 20 GB viene venduto a circa 380$.

AnBonn rilascia unalinea di Monitor simili all'iMac. (Daniele Volpi)
Anbonn, Inc., un produttore di monitor proveniente da Taiwan, presenta una serie di interessanti monitor "iMac". I dispositivi sono caratterizzati dalla dicitura "iMac" a causa del loro design e dei colori, e non tanto dalla capacità di collegarsi ai sistemi prodotti dalla casa della mela. La linea di monitor iMac viene prodotta in quattro colori: purple, pink, blue e green. L'iMac monitor è un flat screen da 17" caratterizzato da una risoluzione di 1280x1024 pixel. Per maggiori informazioni ed immagini sul prodotto potete fare riferimento alla pagina del sito del costruttore "Contact Us".

pro Fit carbonizzato per MacOS X. (Daniele Volpi)
QuantumSoft ha rilasciato pro Fit 5.6.0 B1 per la beta pubblica di MacOS X. pro Fit è una applicazione per Mac dedicata all'analisi di dati e funzioni, plottaggio e curve fitting. Il programma è utilizzato da ricercatori ed ingenieri per l'analisi delle loro misurazioni e dei modelli matematici che si sono realizzati per descriverle. Attraverso l'uso di pro Fit è possibile definire qualsiasi funziona metematica ed utilizzarla per creare modelli, attraverso curve lineari e non lineari che individuano i parametri delle funzioni che meglio descrivono le osservazioni fatte. Inoltre gli utenti possono utilizzare un vasto numero di strumenti per l'analisi matematica e statistica delle funzioni e dei set di dati, realizzando gradevoli rappresentazioni grafiche dei risultati. La pre-release funziona in modo nativo all'interno di MacOS X. Per utilizzare il programma è necessario essere in possesso di una licenza valida di pro Fit 5.5. Il programma costa 95$.

Hello wURLd automatizza l'apertura delle pagine Web. (Daniele Volpi)
Hello wURLd 3.0 beta 1 (solo PPC), un'applicazione (shareware - 10$) in grado di rendere automatica l'apertura delle vostre pagine Web favorite, è disponibile presso la SoftHarbor Solutions [530 KB]. Attraverso la sua tecnologia "SmartPage", Hello wURLd è in grado di farvi risparmiare molto tempo, andando ad aprire quelle pagine che sono state modificate dopo la vostra ultima visita, anche se le pagine in questione contengono banner che sono cambiati a rotazione. L'ultima versione del programma ha migliorato le prestazioni di SmartPage che riesce ad elaborare fino a tre pagine contemporaneamente. La Progress Window ora visualizza un gran numero di informazioni sugli URL e sui risultati dell'analisi di SmartPage. Dopo che le pagine Web sono state aperte, Hello wURLd può procedere ad una ottimale disposizione delle pagine del vostro browser. I proxy Web sono supportati attraverso la libreria URLAccess. L'utility può essere utilizzata con Microsoft Internet Explorer, Netscape Communicator ed altre applicazioni per la Rete.

CE Software ha rilasciato QuickMail 2.1. (Daniele Volpi)
CE Software, Inc. ha annunciato un update per il suo client email per il Macintosh, QuickMail Pro ed Office, che presenta la nuova versione 2.1. Il programma è caratterizzato da numerosi miglioramenti, come gli aggiornamenti automatici, il supporto per l'HTML e la piena compatibilità con MacOS 9. L'update è disponibile gratuitamente attraverso il sito Web della CE Software per gli utenti registrati di QuickMail 2.0 [5.36 MB]. QuickMail Pro 2.1 per Mac costa circa 40$ (upgrade dalla versione 1.0 a 12$).

Graphic Converter arriva alla versione 4. (Daniele Volpi)
Lemke Software ha riportato l'ultima e più importante revisione della sua utility, GraphicConverter 4.0 caratterizzata da un notevole numero di miglioramenti fra i quali il supporto per AppleScript, migliorata la preview dei file EPSF nel browser, aumentate le opzioni di import/export e vari bug-fix. Il programma (shareware - 35$) presenta ora la capacità di importare file in formato Z04, Z08, Z16, Z24, Z32, le immagini JPEG possono essre salvate con diversi livelli di qualità, è stato aggiunto il supporto per file PICT di grandi dimensioni, la capacità di determinare con maggiore precisione i file corrotti di Photoshop e la preview dei JPEG compressi, solo per citarne alcuni. Graphic Converter richiede un Macintosh equipaggiato con processore 68020 o superiore, System 7.0 o superiore e 3 MB di Ram (8 MB per i PowerPC). Il programma e a vostra disposizione presso il sito Web del produttore [2.5 MB].

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

4D SKD Plug-in. (Daniele Volpi)
4D ha rilasciato una nuova versione del suo 4D SDK Plug-in, che offre una uspansione delle chiamate della API ed una migliore documentazione. Il pacchetto gratuito fornisce anche una utility "capace di generare una completa struttura pronta per la cerazione di plug-in ".

Organizer Aggiornato. (Daniele Volpi)
Gli aggiornamenti di Organizer della Chronos, per le versioni Personal e Group, risolvono un certo numero di problemi dell'applicazione e del suo conduit per il collegamento al Palm e migliora la performance del server e la sua stabilità. [Personal - 2.6 MB; Group - 2.6 MB]

Nuovi link per i convertitori di Word. (Daniele Volpi)
MacWindows ha aggiornato la sua pagina File Integration Solutions con nuovi URL che puntano al più recente convertitore per Word (gratuiti) rilasciati dalla Microsoft: Word 97-98-2000 Converter for Word for Mac 5.1 or 6 ed il vecchio Word 6 for Windows Macintosh per gli utenti di Word.

MacOS X su MacWindows. (Daniele Volpi)
MacWindows ha realizzato una pagina interamente dedicata ai problemi cross-platform di MacOS X: eccovi la Mac OS X Public Beta Cross-Platform Issues special report page.

Notizie da MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione notizie che ho trovato su MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:


Newton scrive e corregge in italiano. (Roberto Rota)
Una notizia che aspettavo da tempo, ed a inviarmela è proprio Michele Consonni di WebNewton. Chi meglio di lui per annunciarmi quanto segue? NewtonLovers, gioite gioite...

"Italian Dictionary
Vorrei far presente a tutti gli utilizzatori di newton ITALIANI che Paul Guyot, della P&M Consulting Newton Program (http://www.pnm-consulting.com/newton/), ha prodotto un dizionario in italiano da installare sul nostro amato MP. Il pkg dovrebbe facilitare il riconoscimento dei termini scritti nella nostra lingua. Il pkg e' stato realizzato in collaborazione con WebNewton, che ha fornito una lista di termini (alcune migliaia) sui quali costruire il pkg.
Potete trovare il pkg da installare, provare ed utilizzare liberamente su WebNewton.
Michele"


Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Power Volpino: ... Silvia, rimembri ancora? (Daniele Volpi)
Oggi recupero un pezzo che mi è stato mandato parecchi tempo fa. Perché proporlo? Forse per non dimenticare gli errori del passato. Se dimentichiamo gli errori che abbiamo fatto, saremo costretti a ripeterli...

Caro Daniele,

condivido i tuoi sentimenti, prima di tutto la rabbia per il successo di un prodotto di bassa qualità come il DOS, su cui è stato costruito un prodotto mediocre come Windows.

Spesso, però, ho potuto sperimentare che chi crede di poter comandare, finisce per scavarsi la fossa. Nell'informatica, per esempio, quando, alcune ere orsono, cominciai a guardarmi attorno, IBM era così strapotente che per totalizzare il suo fatturato occorreva mettere assieme quello di tutti i suoi concorrenti, ma sommando gli utili di tutti i concorrenti non si raggiungeva il 50% di quelli di IBM.

Parlare con un signor IBM era come parlare al papa. Loro sapevano, capivano, progettavano e sapevano come andava il mondo, ma proprio non concepivano come qualcuno potesse voler fare (usare, comprare) altro, quando c'erano i miracolosi prodotti IBM che erano di gran lunga i migliori e potevano soddisfare al meglio qualunque esigenza possibile.

Negli anni '70, ridevano all'IBM dei cosiddetti "micro computer". Ridevano nel 1980 quando comprai il mio primo Apple II 48 Kb con floppyda 120 Kb.

Ma il successo del personale li aveva interessati, si accorsero che il mercato era di miliardi (di $) e pensarono di non perdere una fatturato così interessante, ma erano convinti che il business fosse l'hardware, il software costava troppo, meglio che ciascuno se lo costruisse per sè... Furono tanto stolti da costruire con le proprie mani la loro rovina: loro che non avevano mai accettato nulla che non fosse proprietario, costruirono l'astro nascente dell'informatica, il personal computer, con parti di terzi e vi misero sopra il sistema operativo di un altro, senza nemmeno avere il 50% delle sue azioni!

Non avevano capito che razza di diga si era aperta, pensarono di poter tornare ai vecchi sistemi con l'OS2! Fu una carneficina di miliardi persi, l'IBM con bilanci in perdita per anni ...

A pensarci oggi è da non credere. Eppure è successo.

Caro Daniele, incrociando le dita, sento che sta per succedere di nuovo ...

Saluti.

Franco Bontadini

La mia paura è questa; la Apple sarà capace di ricordare il tempo in cui le cose non andavano poi così bene? sarà in grado di rigenerarsi e di mutare per rimanere senpre nuova, oppure dobbiamo aspettarci un altro periodo oscuro? Insomma, riuscirà ad imparare dagli errori del passato?

Per troppo orgoglio si può anche cadere nella polvere...

Bao!

Lunedì, 6 Novembre 2000

Da oggi un nuovo amico "firma"le news di questa pagina: oltre al sottoscritto ed a Daniele Volpi si aggiunge Tiziano Dal Farra, che vi divertirà sicuramente con le sue storie e le sue segnalazioni.
Da parte mia un benevenuto a Tiziano in questa combriccola di matti delle ore piccole... :-)
Roberto Rota.

Espresso e CD per MAC (Roberto Rota)
Renzo dalla Svizzera (credo), che ringrazio, mi scrive in merito alle riviste che allegano CD a volte anche per Mac:

"Venerdì mattina mi trovavo via per lavoro e alle 6.30 del mattino ho acceso la tv, con mio stupore su RAI DUE stavano intervistando il direttore dell'ESPRESSO, dietro di lui aveva un Performa e quando hanno fatto un giro sui dipendenti, beh! molti MAC in bella mostra. Perciò tutti i nostri reclami, penso non vadano persi nel nulla.
Ciao, Renzo"

Caro Renzo, purtroppo i CD non li producono direttamente le riviste, almeno la stragrande maggioranza dei casi, ma comprano produzioni già "impacchettate" e le etichettano a modino.
A volte le commissionano, ma di fronte alle differenti richieste economiche per una versione multipiattaforma spesso si arrendono, e realizzano solo per Windows.
Questo non toglie che ogni volta mi incazzo come una biscia...
Roberto Rota

Gli errori bizzarri del Mac in mostra. (Roberto Rota)
Anche il Mac OS di tanto in tanto genera degli errori a dir poco bizzarri, vuoi per le terminologie, vuoi per la traduzione bislacca. Andrea Amaddeo, che ringrazio, mi segnala questa pagina: http://www.grendelcat.com/nuggets/humpics/nugpic119.htm

[Press Releases] Nuovo Stuffit 6.0 con Ricevuta di Ritorno.
Da Aladdin Systems eccezionale novità in StuffIt Deluxe 6.0 - la Ricevuta di Ritorno
Per la prima volta l'utente viene avvisato quando il ricevente espande un file compresso allegato.
Active, distributore esclusivo per l'Italia di Aladdin Systems, annuncia la disponibilità della nuova versione di StuffIt Deluxe™ 6.0, che incorpora una nuova tecnologia che rompe una barriera sino ad ora esistente. StuffIt Deluxe™ 6.0. possiede una nuova tecnologia brevettata: la Ricevuta di Ritorno (ReturnReceipt™), che permette agli utenti di sapere quando il destinatario decomprime un file compresso con StuffIt Deluxe™ 6.0.
Oltre a supportare la beta pubblica di MAC OS X, StuffIt Deluxe™ 6.0 include parecchie altre novità, compresa la Ricevuta di Ritorno, che posiziona questa applicazione come la utility di compressione più avanzata mai realizzata da Aladdin Systems. StuffIt Deluxe™ 6.0 comprende un nuovo potente comando: ArchiveSearch™. Ora è possibile cercare ed individuare, all'interno di un archivio compresso con StuffIt, i file per nome, per data, genere, dimensione ed ancora per altri parametri.
"Quante volte vi siete chiesti se il destinatario ha ricevuto una e-mail con un allegato, specialmente se l'allegato è una presentazione cruciale o una altro documento importante?" dice Peter Thomas, product manager di StuffIt. "Grazie all'integrazione della tecnologia Ricevuta di Ritorno in StuffIt 6.0, gli utenti possono stare tranquilli e sapere che quel file importante è stato aperto con successo."
StuffIt Deluxe™ 6.0
I principali benefici:

StuffIt Deluxe 6.0 mantiene anche in questa versione il prezzo di lire 199.000 + IVA ed è disponibile presso i rivenditori di prodotti Apple o direttamente dal sito di Active
Per gli utenti delle versioni precedenti, è possibile acquistare il pacchetto di aggiornamento a Lire 89.000 + IVA
Per ulteriori informazioni: Active.

Nasce Mac OS X Italia (Roberto Rota)
Da ItaliaMac arriva un nuovo sito in italiano per gli utilizzatori di Mac OS X. Stessa impostazione grafica e informatica del "sito madre", www.macosx.it si propone, a detta dei suoi stessi creatori, di diventare il principale punto di riferimento della comunità italiana di utilizzatori del nuovo sistema operativo di Apple, ancora in versione beta.
Da Tevac News i migliori auguri per la nuova risorsa made in Italy.

[Press Releases] Nuovo Qube 3 da Cobalt Networks
Cobalt Networks e Alias srl presentano la nuova generazione del Qube Server Appliance Amministrazione con un solo click, elevata disponibilità di applicazioni e prezzo contenuto per aziende medie e piccole.
Udine, 6 novembre, 2000 - Cobalt Networks, Inc., (NASDAQ: COBT), fornitore leader di server appliance, introduce Qube 3, la nuova generazione della linea di prodotti Cobalt Qube. Il Qube 3 è un server Internet con applicazioni e strumenti gestibili via browser. Aziende piccole e medie, gruppi di lavoro, uffici periferici e scuole possono usare il Qube 3 per servire pagine Web, condividere file in rete, gestire le e-mail, implementare un firewall e migliorare le prestazioni tramite il caching. Gli Internet Service Provider possono utilizzare il Qube 3 per fornire un server in casa del cliente e differenziare i servizi offerti tramite un più alto livello di servizi a valore aggiunto.
"Il Qube 3 rappresenta un vero e proprio salto generazionale", ha detto Kelly Herrell, vice presidente marketing di Cobalt Networks, Inc. " Il Qube 3 presenta nuovi elementi di valore: nuove applicazioni, la tecnologia BlueLinQ, maggiore facilità di uso, migliore connettività Internet e affidabilità più alta. "Il Qube 3 è progettato per fornire i servizi aziendali di rete e permettere agli ISP e agli sviluppatori di offrire servizi e applicazioni direttamente ai loro clienti".
Migliore facilità d'uso: Il Cobalt Qube 3 è progettato con una nuova architettura software che protegge gli utenti finali dalle complessità tecniche della configurazione di un server. Il Cobalt integra le funzioni delle applicazioni e di sistema in un'interfaccia utente unificata, permettendo l'amministrazione con un singolo click. Il Qube 3 imposta automaticamente le configurazioni per una rete esistente permettendo immediatamente di aggiungere nuovi utenti, aggiornare il software, espletare la gestione generale e attivare nuovi servizi, il tutto semplicemente ed efficientemente attraverso l'interfaccia utente intuitiva di Qube.
Supporto di diverse opzioni di connessione Il Cobalt Qube 3 permette alle aziende di amplificare i vantaggi di diverse tecnologie di collegamento. Con il Qube 3 è possibile condividere in tutta la rete locale un singolo collegamento Internet tramite modem esterno, router ADSL, modem o ISDN, ecc...
Maggiore Affidabilità: l'azienda media può utilizzare il Qube 3 per la memorizzazione centralizzata di documenti critici. Il Qube 3 incorpora meccanismi di backup e ripristino per la sicurezza dei dati e include anche software RAID 1, che assicura la disponibilità di file anche nel caso di malfunzionamento di un disco grazie alla ridondanza tra due dischi.
I prodotti Cobalt sono distribuiti in Italia da Alias srl, dove potete trovare maggiori informazioni ed il comunicato stampa completo.

Nuovo Forum per WebObjects (Roberto Rota)
Mi scrive Fabio Invernizzi per informarmi che è disponibile una nuova importante risorsa per lgli utilizzatori di WebObject, un punto di incontro che si rivolge in modo particolare agli sviluppatori:

"Ciao Roberto,
sono Fabio Invernizzi e lavoro per la Concept S.r.l., societa' che sviluppa applicazioni web-based "powered by WebObjects".
Volevo avvisarti che, dall'8 novembre, sara' on line un nuovo Forum dedicato esclusivamente agli sviluppatori WebObjects italiani. Il Forum sara' nella nostra lingua e vuole essere un punto di incontro per la sempre più numerosa comunità di utilizzatori di WO.
L'indirizzo e': webobjects.concept.it
Ciao e grazie, Fabio."

Il "Think Different" degli altri. (Roberto Rota)
Ricordate il cenno che vi avevo fatto sulla pubblicità di Omnitel che aveva parecchie cose in comune con quella "Think Different" di Apple, tanto da sembrare, ad un occhio attento, una brutta scopiazzatura se non addirittura un plagio?
A me è venuta in mente un'altra faccenda: ma se un'uscita del genere avveniva in USA, quanto credete che ci avrebbero messo gli eserciti di avvocati di Apple a far staccare i manifesti a tempo record anche a costo di usare le unghie?
Apple USA è decisamente molto attenta alla sua immagine, almeno a quella pubblicitaria, e vorrei ben vedere visto quanto ci investe, ma qui da noi la cosa è decisamente diversa...
Ah, per la cronaca le foto (1 e 2) sono state realizzate da Leonardo Perrone con una Apple QuickTake 200.

Microsoft violata II° Tiziano Dal Farra (Tiziano Dal Farra)
Continuano ad affiorare incredibili ingenuità da parte di Redmond. Se questi sono i programmatori e i riferimenti della Hi-Tech.... Chi salverà l'utenza inconsapevole?
Da "The Register" (in inglese) l'ultima gag della multinazionale: http://www.theregister.co.uk/content/1/14492.html
Siamo uomini o frittelle??...

Oggi (sempre troppo tardi) le comiche... (Tiziano Dal Farra)
La sapevate l'ultima sulla Microsoft? Da Punto Informatico: dai tempi di Stanlio & Ollio non c'era più tanto buonumore... (per chi non usa Wintel!).
Il secondo articolo dimostra che invece c'è qualcuno che non si diverte per niente.
Brrrr!!
Dopo che anche il Pentagono ha eliminato i sistemi NT dai suoi server per sostituirli con i 'Mac OS X Server' e che la Casa Bianca ha optato per il Linux. Si legge su Apogeonline, http://www.apogeonline.com/news/1999_09_16d.html, che adesso al Congresso e all'establishment stanno cominciando a girare le scatolette.... per un ottimissimo mucchio di motivi.
Ed allora, per farvi due risate ulteriori, osservate come passa l'informazione qui nel Bel Paese: http://www.ilsole24ore.com/art.jhtml?artid=14360
Ehi, il Sole 24 Ore, mica la 'Gazzetta di Brembate di Sotto'! No, proprio quella vagamente rosa riciclato che fanno finta di leggere gli istituti di credito (quelli per capirci che si basano esclusivamente su WIN NT).
Ah ah ah!!!!!!! Ballmer: mi fai morire!!! (quando ti accorgerai del perché lo zio Bill ti ha ceduto la poltrona 'formale' della baracca di punto in bianco...)
Non vi fa tenerezza?
per chi non conoscesse l'Ollio di cui sto parlando, su di un altro gustoso articolo comparso su P.I., potete centellinare un'altra audace affermazione del nostro. Corredata di foto segnaletica, http://213.167.195.47/p.asp?i=33556, dove dice tutto ed il contrario di tutto. (Rispetto allo standard Microsoft). Ai posteri l'ardua sentenza.
Certo e', ragazzi, che con quello che passa oggi in TV, qualche capatina ogni tanto in siti selezionati come questo non può che fare bene allo spirito. O no?

Oggi le comiche 2 (Tiziano Dal Farra)
Nuovo sito, solo da vedere e gustare: http://www.giuda.com/articoli/francesco9.html
Alleluja.

Conversione? (Tiziano Dal Farra)
Sull'autorevole OS Opinion (in inglese) la storia di una apparente conversione. Una (ex) Cassandra del Mac compie una pericolosa inversione a 'U'. http://www.osopinion.com/Opinions/kellymcneill/kellymcneill23.html
Eh... Non le fanno piu', le Cassandre di una volta...
State bene.

Ragazzi, stiamo perdendo punti!!
Avete presente
SETI@HOME, ve lo ricordate? E'un programma per la ricerca (scientifica) di segnali e prove di intelligenze extraterrene, e si basa su un software di calcolo che oltre tutto è anche un bellissimo e particolare salvaschermo.
Ebbene, l'università di Reggio Emilia ci ha superato in classifica e, visto come vanno le cose, rischiamo di farci passare ancora! Sembra che gli utenti Mac, dopo una partenza brillante, siano andati letteralmente in letargo!
Non vogliamo mica farci umiliare in questo modo eh?? Rispolverate i vostri salvaschermi
SETI@HOME e ricominciate a macinare ore di elaborazioni mentre siete collegai, tanto non ve ne accorgete o quasi.
Non rimarrete mica insensibili vero??
Andatevi a vedere qui le
classifiche, e poi riparliamone!!
Se invece volete sapere quanti italiani partecipano, ecco un
altro link.
Dobbiamo tornare in testa, OK?
Poi si festeggia a Lambrusco... :-)
Vostro
Zio Pi'...

06-11-2000, ore 20:57

Chiedi al Dottor Mac. (Daniele Volpi)
MacCentral ospita l'ultimo intervento di Bob LeVitus, il suo Dottor Mac, che è arrivato al numero 55. Come al solito gli argomenti trattati sono innumerevoli e per questo vi invito a visitare (e salvare!) l'articolo. Vi faccio notare una cosa: l'autore, alla domanda dei lettori sul giudizio nei confronti alla beta pubblica di X, si lascia scappare che sta scrivendo una versione di MacOS X for Dummies e che, pur essendo il dottor Mac, ancora non ha la più pallida idea di come si curi il nuovo sistema operativo...! 8)

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Plush (Logos, Apple), Waterfall (Landscapes), Naomi Campbell (Nudes), Purple (Flora). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

USB e FireWire sul sito Apple. (Daniele Volpi)
Per chi non le conoscesse ecco una pagina messa a disposizione dalla Apple per sapere quali dispositivi USB sono disponibili per il Macintosh ed in questa pagina invece si trovano tutti i dispositivi FireWire.

Tex-Edit Plus 4.0.3 elimina alcuni problemi! (Daniele Volpi)
Tex-Edit Plus è uno tra i più noti editor di testo scriptabile destinato alla nostra piattaforma, sviluppato con il proposito di riempire lo spazio che separa il risibile SimpleText dai word processor più blasonati. Dotato di interfaccia chiara e sempliceè da sempre utilizzato dalla nostra comunità come alternativa ad un altro prodotto, BBEdit Lite. Tex-Edit Plus supporta illimitati undo e redo. Innumerevoli sono le possibilità del programma nel trattamento del testo e modeste le sue richieste di sistema; insomma lo strumento adatta per chi deve scrivere molto e non ha bisogno delle 12000 funzioni di un mostro come Word... L'ultima versione del programma, la 4.0.3 [1.0 MB], elimina un problema presenta nella precedente versione 4.0.2 che impediva il lancio dell'applicazione in alcuni sistemi ed impiega l'ultima versione del motore testuale WASTE. Muovere oppure ridimensionare un documento senza titolo non forza più l'utente al salvataggio dei cambiamenti alla chiusura del documento.

MacPyton arriva alla versione 2.0. (Daniele Volpi)
MacPython, un linguaggio di programmazione ad alto livello, adatto alla realizzazione di semplici script quanto di complessi applicazioni, ha raggiunto la versione 2.0. Nello specifico MacPython offre molte estensioni specifiche per la nostra piattaforma, incluso l'accesso ai più importanti moduli presenti nella Toolbox del macOS (quali QuickDraw, QuickTime, AppleScript e così via), un IDE realizzato utilizzando il Pyton stesso (IDE sta per Integrated Development Environment), la possibilità di realizzare script CGI UNIX-compatibili, librerie per la manipolazione delle immagini, librerie matematiche e molto altro. MacPython permette anche di realizzare applicazioni autonome senza l'utilizzo di un compilatore C o simili. MacPython è gratuito ed open source. E' possibile scaricare l'intera distribuzione ed ottenere maggiori info, presso il sito Web di MacPython [7.0 MB]. MacPython 2.0 è destinato alle sole macchine PowerMac e la versione non è ancora carbonizzata per MacOS X, ma la comunità che sta alla base del programma procede alacremente nella sua carbonizzazione.

Video conferenze su X. (Daniele Volpi)
L'amico Lucio Bragagnolo mi scrive:

Qualcuno vuole fare il beta tester sotto MacOS X di ISPQ, un nuovo programma di videoconferenza creato dai realizzatori di ICUII? La risposta è http://www.ispq.com/videochat/macpreview.asp.

Gruppo AMUG per SETI@Home in Sicilia. (Daniele Volpi)
Pietro Cusmano, che ringrazio, mi comunica che:

Ho fondato il gruppo AMUG Sicilia per il programma della Università di Berkeley sulla ricerca di forme di vita ExtraTerrestre, potete iscrivervi cliccando qua sotto:
http://setiathome.ssl.berkeley.edu/cgi-bin/cgi?cmd=team_join_form&id=92969
Per chi volesse saperne di più:
http://setiathome.ssl.berkeley.edu/home_italian.html
Mi raccomando partecipate numerosi!!

OmniWeb 4.0 beta 7 disponibile per MacOS X. (Daniele Volpi)
Omni Development Inc. ha annunciato la scorsa settimana il rilascio di OmniWeb 4.0 beta 7, il suo Web browser nativo per MacOS X. La nuova versione è completamente multi-threaded ed è stata realizzata utilizzando il frameworks Cocoa della stessa Apple. OmniWeb supporta JavaScript, Flash, Layers, ed il protocollo SSL. Con la versione definitiva, la compagnia ha progettato di riuscire nell'implementazione completa dei Cascading Style Sheets e delle applet Java. OmniWeb è distribuito come prodotto shareware e la compagnia ha deciso di chidere ai propri utenti il pagamento di una licenza ufficiale del prodotto per la modesta cifra di 30$, che verranno utilizzati per milgiorare la qualità dello stesso browser. Per maggiori informazioni e per scaricare la beta del browser[2.8 MB] potete fare riferimento al sito web del produttore.

Istallare Office 98 e 2001 sullo stesso sistema. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha ricevuto una segnalazione da un utente che è riuscito con un trucco a far convivere Microsoft Office 98 e 2001 sullo stesso sistema; semplicemente ha istallato Office 2001 normalmente ed ha permesso alla versione 2001 di terminare l'istallazione con il processo "First Run", quindi reistallando Office 98 e rimuovendo l'applicazione "First Run" in modo che non possa sovrascrivere le estensioni della versione 2001.

Come cambiare le finestre del Finder in MacOS X. (Daniele Volpi)
Utilizzando questo articolo di ResExcellence viene spiegata una tecnica per configurare le icone dei sei bottoni che si trovano sulle finestre del nuovo Finder in MacOS X.

Newer rivede i prezzi di alcuni prodotti. (Daniele Volpi)
Newer Technology ha diminuito il prezzo delle sue schede PCI MAXpower G3 e G4 destinate ai PowerMac 9600-7300 (ed ai cloni). La versione G3/500MHz viene ora commercializzata a 400$, come la G4/400MHz. La compagnia ha deciso anche di diminuire il prezzo delle sue Bookendz, le postazioni per il docking dei PB rilasciati nel 1999, che ora costano 99$ (fino ad esaurimento scorte.

Il Boom del DVD. (Daniele Volpi)
Secondo www2.marketwatch.com i lettori per DVD stanno proliferando ad una velocità tale da superare la velocità di diffusione di qualsiasi altro dispositivo consumer, con un nuomero di unità distribuite praticamente triplicato nel solo anno corrente ed arrivato alla cifra di 11.8 milioni di dispositivi venduti. Anche la vendita dei film in DVD sono passate dai 2 milioni di unità nel 1997 ai 183 milioni di quest'anno. E si attende per il prossimo 2005 di arrivare alla cifra astronomica di 870 milioni di supporti venduti.

Aggiornamenti dalla MacPitStop. (Daniele Volpi)
Sono disponibili i nuovi aggiornamenti per MacMedic Pro v2.3, Help! (Oct 2000) e Help! Network (Oct 2000). MacMedic Pro è una utility per la manutenzione dei dischi rigidi sui nostri sistemi capace di recuperare dati, deframmentare, realizzare backup, ottimizzare volumi e convertirli dal formato HFS al nuovo HFS+ senza la necessità di ridormattare i dispositivi. Help! ed Help! Network identificano problemi e determinano le soluzioni quando ci troviamo in presenza di crash di sistema, perdita di dati e diminuzione delle performance dei sistemi.

Font Downloader 1.5. (Daniele Volpi)
Acquired Knowledge Inc. ha annunciato il rilascio di una nuova versione della sua utility Font Downloader. Font Downloader 1.5 può essere scaricato dal sito Web dell'azienda [280 KB]. Il programma consente agli utenti della mela di spostare i font alla Ram della propria stampante oppure sul disco rigido interno alla periferica. In questo modo le stampanti sono in grado di realizzare processi di stampa complessi in un tempo minore, dal momento che i font non hanno bisogno di essere inviati alla stampante insieme al documento da stampare. Font Downloader 1.5 migliora il riconoscimento dei dischi rigidi ed elimina i problemi con certe stampanti PostScript 3 che non consentono al programma di riconoscere i/il disco/chi rigido/di collegati. Font Downloader 1.5 è disponibile come demo valida per 10 giorni.il programma costa 29$.

MacMap pronto per Gennaio. (Daniele Volpi)
MacCentral ha presentato un agiornamento su MacMap, un Geographical Information Systems (GIS) per la nostra piattaforma; Benoît Ogier ha l'incarico di portare avanti lo sviluppo di MacMap presso la Carte Blanche Conseil. Il programmatore avrebbe dichiarato che i problemi di stabilità che affliggevano l'applicazione sono stati superati e che la nuova versione, MacMap 2001, sarà disponibile per il prossimo Gennaio. Il programma includerà un nuovo generatore PostScript generator e nuove utility di I/O per i formati Mif-Mid, ShapeFile ed DXF. per maggiori informazioni potete visitare il sito Web della Carte Blanche Conseil, purtroppo solo in lingua francese.

Belkin presenta un hub FireWire ed un adattatore FireWire-SCSI. (Daniele Volpi)
Belkin Components ha presentato due nuovi prodotti che possono rivestire un grande interesse per gli utenti della mela. Un nuovo Hub FireWire a 4 porte ed un adattatore FireWire-to-SCSI. Il primo dispositivo fornisce agli utenti quattro porte FireWire a cui collegare periferiche ad alta velocità quali dischi rigidi esterni, masterizzatori, scanner e videocamere digitali. L'hub può essere collegato in cascata con altri dispositivi dello stesso tipo attraverso il collegamento daisy chain. Inoltre l'hub puòesere utilizzato come ripetitore, amplificando il segnale trasmesso attraverso l'interfaccia FireWire e consentendo agli utenti diaumentare la lunghezza utile dei cavi di collegamento. L'adattatore FireWire-to-SCSI è un dispositivo esterno che consente agli utenti di collegare vecchi dispositivi dotati di interfaccia SCSI ai loro Macintosh equipaggiati con porte FireWire. Il dispositivo supporta dischi rigidi, Jaz e Zip, scanner, magneto-ottici e qualsiasi altro dispositivo SCSI e SCSI2. Compatibile con le specifiche IEEE 1394 l'adattatore è anche compatibile con il formato SBP2. Disponibili dal prossimo mese di Dicembre, i due nuovi prodotti costreanno, rispettivamente, 90 e 120$. Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito Web del costruttore.

Si parla della nuova Canon EOS-D30. (Daniele Volpi)
Digital Camera Resource ha pubblicato una recensione della nuova macchina fotografica digitale EOS-D30 SLR realizzata dalla Canon.

Lette su MacNN. (Daniele Volpi)
Una piccola serie di segnalazioni provenienti da MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

MacFixIt consiglia alcune nuove Til. (Daniele Volpi)
MacFixIt ci segnala la presenza di alcune nuove Til da mamma Apple:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Power Volpino: MacSTALLO! (Daniele Volpi)
Cambiamo musica, amici miei, e sentiamo cosa vuole dire l'amico Claudio Clerici, in merito ad uno di problemi che ha infiammato le discussioni sulle liste dedicate alla nostra piattaforma in Italia: MacOS X e velocità delle macchine PPC. Eccovi il suo punto di vista! (naturalmente la risposta di Claudio ere inerente ad un problema trattato su di una di queste liste, ma ho chiesto di potervela presentare lo stesso, dal momento che le considerazioni che ha riportato possono e devono interessare anche voi che state leggendo proprio adesso...)

Carissimo, è da un pò che per motivi di lavoro mi limito a leggere le vostre mail senza intervenire ma oggi non ho resistito allo spunto che mi hai dato.

E' verissimo che (purtroppo) la gente un poco ingenua (e sono la maggioranza) comprano i MHz e non i computers, per cui si vendono a fiumi catorci con Pentium a più di 800 MHz e con lettori cd da 52x o anche peggio. Questo me lo aspetto da altri, ma leggere queste cose, ancora una volta, su questa lista proprio mi fa pensare. Ma li avete provati i PIII a 800 MHz con programmi che li mettono sotto pressione? Che cosa vi aspettate? Io li ho provati (e non parlo dei catorci assemblati da 2.500.000 IVA compresa con monitor e stampante ma di macchine da 5.000.000 in su) e vi voglio chiedere che cosa vi aspettate? Come pensate che girano i programmi che utilizzate normalmente? Non voglio essere polemico e ti chiedo scusa in anticipo per quello che affermerò ma vorrei solo che restassimo un pò con i piedi per terra almeno noi "tecnici".

Io quando faccio il consulente chiedo al cliente cosa deve fare prima di consigliare una macchina e perciò poniamoci due o tre belle domande:

1 - Ma che cosa ci devi fare con un computer se ti lamenti del fatto che i Mac hanno un processore con troppi pochi MHz?

2 - E' vero che oggi il biprocessore non viene sfruttato da tutti i programmi ma solo da poche applicazioni ma Apple ti da praticamente allo stesso prezzo macchine con 2 processori al posto di uno (sputaci sopra) e ti chiede solo di aspettare qualche mese poi l'intero sistema operativo sfrutterà tutto questo (e tutti sanno come UNIX sia performante sui PPC, tanto è vero che nella ditta dove lavoro il calcolatore centrale monta SOLO 2 processori PPC a 300 MHz e con UNIX fa praticamente girare una azienda da 1100 dipendenti)

3 - Nella azienda dove lavoro ho sviluppato diversi applicativi con 4D, alcuni dei quali molto pesanti che manipolano centinaia di migliaia di record in multiutenza e sai su che macchina gira il tutto? Su un modesto G3 Desktop a 266 MHz con 256 MB di Ram e disco UW SCSI da 10.000 rpm. Mi spieghi a che cosa ti serve che FileMaker sfrutti il biprocessore?

4 - Ci sono in giro un sacco di sviluppatori che scrivono con i piedi il codice (e mi ci metto anche io in mezzo a questi) e noi cosa facciamo? Invece che chiedere a Microsoft ed alle case che sviluppano i pacchetti di ottimizzarli (credimi, le prestazioni potrebbero guadagnarne molto più di quanto ci si possa aspettare) ce la prendiamo con Apple ed addossiamo su di lei tutte le responsabilità. Ma a che cosa ci serve FileMaker ottimizzato per il biprocessore (al massimo, essendo un database ti consiglierei undisco ed una rete più veloci)?

5 - Per quanto concerne la stabilità concordo con te che non siamo paragonabili a sistemi operativi come Unix o simili ma non siamo poi tanto messi male e poi vuoi mettere i tempi di reinstallazione (quelle volte che capita) rispetto alla concorrenza?

6 - Anche quando si parla di Multitasking scusate ma certe volte mi viene da sorridere, è una moda, fa tendenza oppure serve veramente così tanto? Se mi parlate di server, di macchine da laboratorio o da centri di calcolo va bene, aspettiamo il 2001 e poi potremo parlarne seriamente, ma per quanto concerne le workstation scusate ma qualcuno mi deve chiarire bene le idee su quallo che mi manca per poter lavorare seriamente sul mio G4. Qualche tempo fa un tizio mi disse che il server sul quale ho installato 4D,utilizzando MacOS, mi permette di far girare bene solo un database, mentre se caricassi un secondo database quello che gira in background avrebbe prestazioni nettamente limitate e mi ha consigliato per questo di passare ad un bel PC con NT.

Nulla da eccepire dal punto di vista teorico ma permettetemi 2 considerazioni:

  • Tutte le applicazioni che mi servono e che stanno girando sono state
    da me incluse in un unico database e le performances sono più che
    sufficienti a soddisfare le nostre esigenze.
  • Se avessi anche l'esigenza di suddividere l'ambiente in 2 database credo
    che penserei seriamente di affiancare un'altro G3 266 DT che mi costerebbe
    un sacco di soldi in meno ed alla fine avrei 2 macchine con due alimentatori,
    due HD e così via, che dal punto di vista dell'affidabilità sono sicuramente
    meglio di una (se si fermasse il server NT avrei tutti gli utenti fermi, se si
    fermasse un G3 gli altri utenti non si accorgerebbero nemmeno).

7 - Ho caricato Linux sul mio 8600/250 e ci sto giocando un poco; vi posso dire che Apple sta facendo un lavoro egregio con MacOS X (avranno anche messo l'interfaccia grafica a Linux ma, provare per credere) la semplicità di utilizzo è ancora anni luce lontana mentre in MacOS X (già nella Beta) si lavora che è una meraviglia.

Noi pretendiamo tutto e subito, pero ci lamentiamo se poi le cose non funzionano bene. Cosa dite ai vostri clienti o ai vostri capi quando vi sommergono di richieste? Le cose vanno fatte bene prendendosi il tempo necessario (senza certo dormire sugli allori). Apple ha perso troppo credibilità in 10 anni della sua storia, oggi lavora duramente per riprendersela e sono sicuro che la strada è quella giusta anche se noi tutti siamo impazienti!

Ciao!

Claudio Clerici.

Le mie considerazioni e quelle di Claudio sono molto vicine. E' necessaria solo una precisazione: sebbene la velocità delle nostre macchine rappresenti il minore dei mali è comunque necessario che il problema di approviggionamento dei processori finisca. Inconcepibile il fatto che qualsiasi litigio fra i produttori finisca per danneggiare anche solo a livello pubblicitario l'immagine della Apple. In quanto poi alla Beta Pubblica la Apple sta facendo certamente un buon lavoro, ma deve comunque rimanere in guardia e continuare nella sua opera di svecchiamento. Non basta avere un nuovo sistema operativo. Serve anche e subito una nuova Apple...

Bao!

Domenica, 5 Novembre 2000

Ebbene sì, ogni tanto il vostro Zio Pino torna a farvi visita, perché se aspetto che mi invitiate voi a bere un buon bicchiere di Lambrusco casco proprio male, potrei anche diventare anemico, o peggio ancora astemio...
Vabbé, veniamo al sodo: avete visto per caso ieri sera "Mi manda RaiTre "? No? Male! Vi siete persi una grandissima pessima figura, e non dico di peggio perché sono stranamente sobrio in questo momento, di Telecom Italia e di uno dei suoi dirigenti, chiamato a rispondere dei contratti "Teleconomy" che molti utenti si sono ritrovati in bolletta senza averli mai richiesti.
E' bello vedere la gente arrampicarsi sugli specchi, cercare di difendersi senza alcuna speranza di successo, perché forse Telecom è troppo impegnata a cercare di rifarsi una verginità (apparente), ma gli utenti certo non dimenticano che non si tratta di una storia nuova, anzi, che viene regolarmente a galla con qualsiasi iniziativa o nuovo canone dell'ex (?) monopolista.
Si parte dai canoni ingiustificati, molti dei quali tuttora richiesti anche per apparecchi in disuso o obsoleti, per passare ai servizi non richiesti assegnati d'ufficio per disdire i quali occorre pure pagare. Ora tentano di convincerci che chi si ritrova Teleconomy in bolletta senza averlo richiesto è vittima di un increscioso incidente della rinnovata macchina amministrativa di Telecom Italia, più snella, meno burocratica e più vicina agli utenti.. che risate gente!
Vostro ZioPi'

Ah, quasi dimenticavo, alla mia e-mail (ziopino@tevac.com), oltre che inviti a degustazioni alcoliche varie, ricevo volentieri anche tutte le vostre lamentele, segnalazioni di cose che vi fanno incazzare, e via discorrendo...

Personal Firewall da Symantec. (Roberto Rota)
Un nuovo strumento di protezione dei Macintosh che si affacciano alla rete è in arrivo. Symantec ha annunciato infatti Norton Personal Firewall for Macintosh, un firewall per singoli Macintosh basato sul più noto (almeno agli addetti ai lavori) DoorStop Personal Edition.
La nuova utility costerà 70 $.
Sempre Symantec ha annunciato, per 100 $, il pacchetto Norton Internet Security for Macintosh, composto da Norton Personal Firewall, Norton AntiVirus 7.0 e Aladdin System's iClean. Tutti i possessori di uno qualsiasi dei software che compongono il pacchetto possono richiedere l'aggiornamento per 30 $.

Nota personale sui Personal Firewall.
Giusta e doverosa la protezione dei propri computer dai virus e dagli attacchi provenienti da Internet, ma in questo secondo caso a volte si esagera con la prevenzione. I Firewall personali, quelli che si installano su un unico computer Macintosh usato per collegarsi ad Internet, a volte sono una misura eccessiva.
A meno che non offra servizi di rete (server di qualsiasi genere), che non sia collegato ad Internet perennemente con un indirizzo IP fisso e pubblico, o che soprattutto non si debba tenere la condivisione attiva per qualsiasi motivo, un Macintosh utilizzato per collegarsi ad Internet molto difficilmente è vulnerabile, e pertanto i Personal Firewall sono misure esagerate.
Questa ovviamente è la mia (e non solo mia) personalissima ipotesi.
Roberto Rota.

Aggiornamenti per gli antivirus. (Roberto Rota)
Sono stati rilasciati gli aggiornamenti con le definizioni dei virus di novembre per Virex (link diretto per il download, versioni 5.9 e successive) e per Norton AntiVirus. Se si preferisce, è possibile effettuare l'aggiornamento anche dall'interno degli stessi software, tramite l'opzione di aggiornamento automatico presente su entrambi.

Nuovo Aggiornamento Software. (Roberto Rota)
Sui server Apple (o tramite l'apposito pannello di controllo) è possibile scaricare la nuova versione di Automatic Update Software, utilizzabile sulle versioni di Mac OS USA. Per l'Aggiornamento Software del Mac OS in italiano, come al solito, c'è da aspettare...

Aggiornamento per QuickMail Pro. (Roberto Rota)
Da CE Software nuova versione del popolare sistema di posta elettronica per reti locali/intranet CE QuickMail Pro 2.1. L'aggiornamento (5.3 MB) riguarda sia il client che il server.

Aggiornamento per Media 100. (Roberto Rota)
Anche il popolare software di produzione video subisce un "ritocchino", viene infatti rilasciato Media 100 6.0.3.

PowerMail 3.0.6. (Roberto Rota)
Nuova release per uno dei software di posta elettronica più interessanti nel panorama dei concorrenti ad Eudora ed Outlook Express. Rilasciato PowerMail 3.0.6, software caratterizzato dalle avanzate possibilità di ricerca e dal sistema di filtri dei messaggi.

Sull'hackeraggio contro mamma Microsoft... (Roberto Rota)
Mi scrive Tiziano Dal Farra, che ringrazio, segnalandomi alcuni interessanti link sulla storia degli hacker che sarebbero riusciti a violare i server Microsoft. Sono in inglese, ma per chi vuole saperne di più sono molto interessanti:

"Questa fu la genesi...
http://www.techweb.com/wire/story/reuters/REU20001027S0001
http://www.techweb.com/wire/story/TWB20001027S0009

Ed allora....
http://www0.mercurycenter.com/svtech/news/indepth/docs/ms103100.htm
http://seattletimes.nwsource.com/cgi-bin/WebObjects/SeattleTimes....
http://www.it.fairfax.com.au/breaking/20001031/A18145-2000Oct31.html
Anche il mitico Mitnick dice la sua...
http://www.techweb.com/wire/story/TWB20001030S0023
Saluti cordiali,
Tiziano Dal Farra - Udine."

Da paladini a esattori? (Roberto Rota)
Avete presente Napster? Ma sì dai, la musica gratuita in rete, tutto il putiferio di innocentisti e colpevolisti alla notizia che le autorità volevano chiudere il sito, artisti pro e artisti contro, un bel casino no?
Beh, dopo essersi eretto a paladino di tante belle cose, Napster diventerà a pagamento, un obolo per poter scaricare ancora file, come potete leggere anche su Punto Informatico e su Macity.
Strada obbligata per la sopravvivenza o abile mossa commerciale?


MP3 a costo zero. (Roberto Rota)
Avete mai pensato come farvi da soli degli MP3 in casa, economicamente e con facilità?
Daniele D'Andreti ha scritto questa pratica guida per la realizzazione di file MP3 a costo zero, e sono sicuro che incontrerà molti favori visto il successo di MP3, Napster e compagnia bella.


Tanto per (s)parlare di Telecom Italia... (Roberto Rota)
Stefano Chiarani , che ringrazio, mi manda questo messaggio che non ha bisogno di troppe presentazioni:

"Salve, sono un attento lettore del vostro sito mac. Ho da poco ricevuto questa mail nella mia casella di posta e, sapendo quanto siate sensibili all'argomento, ho pensato di rigirarvela.
Saluti di ammirazione, Stefano

From: "Mariella xxxx" <xxxxx@xxxxxx.xxx>
Subject: FREGATURE DALLA TELECOM:
Date: Wed, 01 Nov 2000 07:32:01 CET

FREGATURE DALLA TELECOM:
Dunque, tutto è cominciato leggendo una bolletta di mamma TELECOM e gli importi da me pagati.
Ho notato due cose:
Primo: mi addebitano bimestralmente sempre 5000 lire + IVA per il noleggio del Sirio.
Secondo: scritto in piccolo, in fondo alla fattura, marcato con un doppio asterisco alla voce "Totale fattura (**)" scopro che mi addebitano sempre bimestralmente 5000 lire + IVA per non meglio specificati "prodotti e servizi deregolamentati". Cosa sono?? Mi informo e scopro che sono prese aggiuntive del telefono e/o suonerie supplementari. Ma mamma TELECOM come fa a supporre che io ho queste cose nel mio appartamento? Semplice, suppone che TUTTI gli abbonati l'abbiano, e facendo un po' di conti sono una discreta somma nelle tasche di mammina TELECOM. (Piuttosto, se la presa e la suoneria la compro e la installo di mio, compreso filo ecc. ecc. , perché devo pagare anche alla TELECOM? Non può essere che ci stia addebita impropriamente qualcosa di non dovuto?)
Visto che da tempo mi sono comprata il corless e l'apparecchio di mamma TELECOM prende polvere, mi sono decisa a scrivere una lettera di disdetta del noleggio e decido di allegare anche la disdetta dei servizi e/o prodotti deregolamentati. La lettera da me spedita alla filiale TELECOM è la seguente:
''io sottoscritto/a Pinko Pallina , c.f. ecc. ecc. titolare dell'impianto telefonico ubicato in: ecc. ecc., numero telefonico: ecc.
CHIEDO la disdetta degli accessori deregolamentati e la disdetta del noleggio del telefono "Sirio", che allego alla presente.''
La cosa che mi piace di +, e' pensare a dove metteranno tutti gli apparecchi che, spero, gli arriveranno..... Ciao, e mi raccomando, fai girare il messaggio!!!
Mary"

Pizzata Globale Totale! Anche a Bologna... (Roberto Rota)Stefano Stefani, che molti di voi ricorderanno come organizzatori del MacDay, mi scrive che anche a Bologna ci sarà la pizzata (e non solo) nazionale per festeggiare il compleanno del PowerBook Owners Club:

"24 Novembre 2000... Festa di compleanno del POC e prima Pizzata Globale Totale!
Il POC e tutti gli utenti Mac si uniscono per la prima Pizzata Globale Totale. Ogni città e paese italiano dove battono dei cuori con la Mela impressa, possono organizzarsi e partecipare. Per la zona di Bologna l'organizzazione e' del Magic Apple Club. Luogo di incontro Melavoglio via O. Guerrini 6/B a Bologna dalle 19 alle 20, poi tutti in pizzeria e dalle 23 in poi chat e webcam libere per chiacchierare con tutte le altre città che hanno aderito alla PGT
Buona Pizzata Globale Totale a tutti!
Maggiori informazioni e adesione su: Magic Apple Club e/o POC"

iCab 2.2 in italiano (Roberto Rota)
Ricevo da Massimo Rotunno e volentieri pubblico:

"E' con piacere che Italiaware.net annuncia la disponibilità di iCab 2.2 in italiano, in collaborazione con Domenico Ciuffreda. A tempo di record, ecco disponibile online la nuova versione del noto browser tedesco.
Il software è disponibile per il download gratuito all'indirizzo: www.italiaware.net
E' stata aggiornata anche la pagina dei links, con l'introduzione di un nuovo partner: www.italiaware.net/links.html"

Il "Grande Fratello" anche nel software? (Roberto Rota)
Che molti software "indaghino" maliziosamente nei nostri dati personali non è una novità, e su questo argomento ecco cosa mi scrive Tiziano Dal Farra, che naturalmente ringrazio:

"Ciao.
Guarda la lista dei programmi che includono all'insaputa dell'utente un programmino che rovista nell'hard disk informazioni varie ed ingrassa qualcun altro. Fortunatamente e' principalmente un problema Win. Pero'...
Anche Eudora, in parte, usa una tecnica simile per la versione 'sponsorizzata'.
http://www.infoforce.qc.ca/spyware/enknownlistfrm.html
Non c'è male.
Ci sono nominati anche (mi pare) programmi che hanno l'equivalente x Mac. Se tanto mi da' tanto... Specialmente alcuni MP3.
http://www.voiceofthepublic.com/IsYourFreewareSpyware.html
Articolo: http://www.thebee.com/bweb/iinfo200.htm
http://www.infowar.com/ Carino! Interessante cliccando il link (negli "Archived Digests") che dice "Microsoft Security". Hihihihihi....
Interessante anche "Operating Systems". C'e' qualcosa su Mac OS X.
Più interessante ancora il link "Internet Crime News", da dove si può scaricare anche in formato PDF il materiale contenuto.
Informazione pura. Wow!!
A proposito di Internet Crimes... così parlo' Kevin Mitnick: http://www.techweb.com/wire/story/TWB20001101S0007 http://www.zdnet.com/eweek/stories/general/0,11011,2648049,00.html
Carino il taglio dato alla faccenda Microsoft da MSNBC: http://www.msnbc.com/news/482181.asp Eheh...
Altre info sul concetto 'Privacy':
http://www.ispworld.com/bw/oct/Internet_Survey.htm
http://www.privacy.net/Mattel/ Mizzica! Pero', la Mattel...(quella di Barbie e Big Jim).
Su Mac OS X Server:
http://www.ispworld.com/bw/sep/Meet_Apples.htm
http://www.arstechnica.com/reviews/2q00/macos-x-dp4/macos-x-dp4-1.html
Adesso vado a nanna.
Riguardati.
Tiziano Dal Farra - Udine"

01-11-2000, ore 19:10

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Bell Dandy angel (Animation), Halloween moon (Sky). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Rilasciato English-Italian Dictionary 6.0. (Daniele Volpi)
Jessica Tomati, della OneApp Software, ci ha comunicato il rilascio di English-Italian Dictionary 6.0. English-Italian Dictionary è un dizionario pensato in modo specifico per utenti Macintosh (può essere trattato come dizionario Inglese/Italiano o come Italiano/Inglese a seconda delle necessità dell'utente). La versione del programma utilizza l'ultimo Wecan's English-Italian dictionary database che è stato recentemente rivisto ed integrato con numerose nuove parole. Per maggiori informazioni e per scaricare una demo del programma [1.7 MB] vi consigliamo di vistare il sito web della OneApp.

Emailer taglia le lettere? Una soluzione. (Daniele Volpi)
Siete utenti del glorioso Claris Emailer? Come il sottoscritto, che lo utilizza fin dal primo istante di militanza nel mondo della mela, avrete notato un fatto inquietante: talvolta il programma taglia le lettere! Fino ad oggi il mistero è stato fitto sul motivo di questo comportamento. Ma grazie all'intervento dell'amico Alessandro Pisani (che saluto e ringrazio!) la faccenda sembra essersi chiarita. Alessandro, attraverso la frequentazione della lista di posta elettronica dedicata al programma, emailer-talk, è venuto a conoscenza di un bug che affligge la versione 2.0v3 dell'applicazione. Sembra che se:

al manifestarsi contemporaneo di questi due fattori, tutto quello che viene digitato dopo il punto finisce per essere "tagliato" dal programma. Le soluzioni possibili al problema sono il ritorno ad una versione precedente di Emailer oppure l'utilizzo di uno script definito "Avoid QP Truncation Script" prima di inviare qualsiasi messaggio; a questo punto il problema non dovrebbe manifestarsi. Putroppo emailer non può applicare lo script automaticamente per noi...8(

Apple ha rilasciato la nuova Memory Guide. (Daniele Volpi)
La Apple Memory Guide è un documento realizzato in formato PDF che contiene le informazioni necessarie per l'aggiornamento della memoria nei computer e nelle stampanti realizzate dall'azienda di Cupertino. Nella nuova versione, appena rilasciata, sono stati aggiunti i profili per gli iMac, iMac DV, iMac DV+ ed iMac Special Edition. Inoltre sono state aggiunte le informazioni per i Power Macintosh G4 e Macintosh Server G4 (Gigabit Ethernet). Il documento viene rivisto con una certa regolarità e l'ultima versione è quella di November 2000, scaricabile direttamente dal sito Web della Apple.

Xerox rilascia nuove e veloci stampanti laser. (Daniele Volpi)
Xerox ha presentato due nuove stampanti laser a colori compatibili con la nostra piattaforma caratterizzate da notevole velocità e buona qualità di stampa, tra le quali troviamo una stampante di fascia alta "single-pass" quattro volte più veloce della concorrenza. La Phaser 1235 è una stampante "single-pass" di rete, capace di 12 ppm a colori e di 20 ppm in bianco&nero; la nuova stampante è equipaggiata con con bus USB, 10/100BaseT Ethernet, seriale e parallelo (3600$). La Phaser 790, una stampante laser tabloid a colori che sostituisca il modello 780 ed è il 50 % più veloce della precedente, può stampare su entrambe le facciate del foglio, arriva a 6 ppm a colori e 26 ppm in bianco&nero (7000$). La 790 è equipaggiata con 10/100BaseT Ethernet, seriale e parallela.

OnStream distribuisce un lettore a nastro 30GB FireWire. (Daniele Volpi)
OnStream Inc. ha annunciato la disponibilità del primo lettore a nastro 30GB FireWire per Mac al prezzo di circa 500$. L'Echo30 External FireWire drive può essere utilizzato con iMac, iBook, Power Mac G3, Power Mac G4 ed i PB FireWire. Il dispositivo offre una velocità di trasferimento dei dati di 2 MB/sec o 7.2 GB/h. Il nuovo drive viene distribuito con Retrospect Desktop 4.3 della Dantz ed una garanzia di 2 anni.

Due nuovi aggiornamenti per il 7200 dalla Sonnet. (Daniele Volpi)
Sonnet Technologies Inc. ha presentato due nuove schede di aggiornamento per il PowerMac 7200, equipaggiate con processori G3 e G4. La Crescendo G3 400MHz offre 512 KB di backside cache con un rapporto 3:1. La nuova Crescendo G4 400MHz offre 1 MB di backside cache con un rapporto 2:1. I prodotti costeranno 400 e 600$ rispettivamente. Dal momento che non è possibile sfruttare lo slot della memoria cache (il processore è saldato su scheda madre) a causa della mancanza del segnale necessario, si è pensato di sfruttare uno degli slot PCI come possibile destinazione per la scheda di aggiornamento. Le schede Crescendo 7200 G3 e G4 sono compatibili con i PowerMac 7200, 7215, Workgroup Server 7250 e Power Mac 8200.

Rilasciata la ATI M4. (Daniele Volpi)
ATI Technologies Inc. ha annunciato il rilascio della sua nuova scheda grafica Mobility M4, che Apple potrà utilizzare nei futuri modelli di PowerBook. La Mobility M4 rappresenta il successore della Rage Mobility 128, ed utilizza lo stesso chipset utilizzato negli attuali modelli di PowerBook, ma che supporta il bus AGP 4x e viene equipaggiata con 32 MB di memoria.

Virtual User 3.2. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato il nuovo Virtual_User_3.2, il suo strumento scriptabile per il controllo contemporaneo di numerosi Mac. L'aggiornamento introduce la comunicazione TCP/IP fra il sistema host ed il bersaglio, ed il supporto per il controllo di applicazioni attive nell'ambienete Classic di MacOS X.

Blugs 1.0b2. (Daniele Volpi)
Brian Hall ha rilasciato la versione 1.0b2 di Blugs, un sostituto per il List manager del MacOS che corregge diversi problemi e miglioramenti.

Encoder gratuiti per MP3. (Daniele Volpi)
Chris Johnson ha messo in linea un articolo con una dettagliata analisi degli encoder per Mac MP3 (di cui la maggior parte gratuiti).

Un programma simpatico da Massimo Valle. (Daniele Volpi)
Max Valle, pazientissimo, durante la giornata di Lunedì mentre rispondeva al mio solito diluvio di sciocchezze, mi ha segnalato la disponibilità di un suo lavoro, ed io vi giro la segnalazione:

Visto che ieri ne abbiamo parlato ti invio il link per scaricare Euro Converter 2.0.2. Se vuoi guardarlo e recensirlo ricorda che non è un gran software. Ritengo che la cosa più interessante sia il fatto che è Open Source.

Ed io, che faccio il bastian contrario, penso che il programma, fattto in REALbasic, sia piuttosto caruccio. E bello è il sito che Max ha dedicato al suo lavoro realizzato con RB; se siete anche voi utenti date pure una occhiata...

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

MacFixIt ha aggiornato il suo Troubleshooting MacOSX. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua Troubleshooting MacOS X con:

Sono state aggiornate anche le informazioni sul menu Services.

VirusBarrier 1.0.4. (Daniele Volpi)
Intego ha rilasciato VirusBarrier 1.0.4, un aggiornamento per la sua nuova utility antivirus capace di trovare ed eliminare ben 47 nuovi virus sulla nostra piattaforma e verificare la presenza di estensioni OLE Microsoft. Gli utenti delle precedenti versioni possono anche utilizzare la funzione di NetUpdate dall'interno dell'applicazione. [978 KB]

Novità sui problemi dell'Apple Modem Updater 2.0. (Daniele Volpi)
Alcuni utenti di MacFixIt si sono visti bloccare i modem dei loro Mac dopo avere applicato l'Apple Modem Updater 2.0. Unica soluzione al problema? Sostituire il modem (altri particolare su questo articolo di MacFixit). Il supporto Apple, velocemente contattato, ha suggerito questo workaround [MacFixIt aveva segnalato la cosa all'interno di uno dei suoi forum con maggiori dettagli!]:

A questo punto l'Apple System Profiler dovrebbe riuscire a riconoscere il modem e con un poco di fortuna potrete applicare di nuovo l'Updater.

Interrotto lo sviluppo di Copernic 99 per Macintosh. (Daniele Volpi)
Questa pagina del sito di Copernic.com avverte: "Il management of Copernic.com annuncia la decisione di cessare lo sviluppo della versione di questo prodotto per la piattaforma e MacOS. In ogni caso, Copernic.com formirà supporto tecnico per la versione Macintosh di Copernic 99 e Copernic 99 Plus fino al 2 Gennaio 2001". Per utlteriori informazioni potete consulatre questa pagina.

Alcune Til interessanti dalla Apple. (Daniele Volpi)
Sono state rilasciate alcune note tecniche interessanti:

Radialogic offre aggiornamenti per Storage Master. (Daniele Volpi)
Radialogic ha offerto una opzione di upgrade per tutti gli utenti del suo Storage Master (versione OEM - original equipment manufacturer) incluso in molte periferiche destinate alla piattaforma Mac. Radialogic offre a questi utenti la possibilità di passare alla versione commerciale, per circa 40$, acquistandolo direttamente dal proprio negozio sulla Rete. In questo modo gli utenti potranno utilizzare le caratteristiche di Storage Master su tutti i loro supporti di memorizzazione, evitando tutti i potenziali conflitti con i driver delle periferiche. L'aggiornamento offre anche: performance migliorata, supporto per tutti i drive e tutti i bus, auto-updating, protezione via password, cifratura dei dati, test di velocità ed il supporto a partizioni Linux e DOS. L'azienda ha rilasciato anche una nuova versione di Storage Master, che raggiunge la release 1.8.4. [279 KB]. Potete trovare ile nuove caratteristiche dell'aggiornamento e maggiori info sul sito Web della Radialogic.

Aggiornato il server FTP basato su Java. (Daniele Volpi)
CrushFTP è un server FTP interamente relaizzato in Java utilizzando SWING. CrushFTP è dotato della capacità di recuperare i dowload e gli upload interrotti, include una finestra sottile, rimovibile e ridefinibile per la visualizzazione delle statistiche del sistema. CrushFTP può essere scaricato direttamente dal sito Web della Spink Software.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino presenta: Evagelismo che fatica! (Daniele Volpi)
Come avrete capito, Lunedì scorso ho passato un interessante pomeriggio con l'amico Massimo valle, serio professionista che lavoro nel campo della mela (no,... Non fa l'ortolano...) in quel di Alessandria. Ora, dopo uno sforzo titanico, nel tentativo di limitare la mia logorrea (parlo veramente troppo, lo so...) gli ho strappato la promessa di mandarmi le sue valutazioni, idee, consigli... Ecco il primo! 

Mi sta arrivando il feedback di alcuni miei clienti che hanno acquistato i nuovi Mac con tastiera QWERTY. Molti sono utenti alle prime armi e immancabilmente mi segnalano che la tastiera "non funziona correttamente". Infatti, secondo quanto mi dicono, i caratteri che appaiono sul video non corrispondono a quelli premuti sulla tastiera.

Risulta chiaro che la tastiera funziona benissimo, soltanto che l'impostazione di default, dopo l'installazione del sistema è quella per la tastiera classica denominata "Italia" mentre quella corretta sarebbe "Italia PC".

Il fatto è che quando si avvia per la prima volta il Mac, viene avviato automaticamente il software di registrazione con Apple e Setup iniziale, ma con la tastiera sbagliata diventa un po' difficile inserire i dati richiesti. Già è discutibile la scelta di Apple di "obbligare gli utenti" a registrarsi. Non è un vero e proprio obbligo, ma di fatto non è possibile uscire dalla procedura di Registrazione/Setup, se non con un Mela+Q a cui, comunque, segue un avviso dal tono perentorio che, ai più inesperti, lascia presagire chissà quali catastrofi.

Almeno dateci la tastiera corretta per scrivere....

Massimo Valle

E' questo che mi fa inkazzare come una biscia... Insomma, plaudo l'idea che l'utilizzo della nuova tastiera nelle macchine Apple sia un modo per facilitare l'ingresso di chi oggi utilizza Windows nel mondo del Macintosh, ma fatelo da furbi! L'interfaccia utente è fondamentale, quindi smettiamola di baloccarci con wizard di configurazione malfatti. Soprattutto perché non tutti gli utenti son "gran dottori" e può capitare che qualcuno non capisca tutto la prima volta. Personalmente chiudo il wizard alla prima domanda e configuro tutto manualmente. Preferisco mettere la testa sotto il cofano del mezzo. Ma non tutti sono così...

Bao!

Sabato, 4 Novembre 2000

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Britney Spears (Music), Lord of the Rings (Movies). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Il Cube ha ricevuto il 'Popular Mechanics award'. (Daniele Volpi)
Il più controverso fra i computer delkla Apple, il G4 Cube ha ricevuto uno dei Popular Mechanics Design & Engineering Awards 2001; la decisione di consegnare alla Apple il premio per il nuovo sistema è arrivato dall' editor-in-chief del Popular Mechanics magazine, Joe Oldham. Il Cube è l'unico computer che abbia mai ricevuto uno di questi premi. Il premio rappresenta un riconoscimento per l'innovazione, inventiva, design e nell'engineering nei cinque campi coperti editorialmente dalla stessa rivista: automotive, tecnologia, home improvement, outdoors e scienza. I vincitori verranno inclusi nell'edizione della rivista che raggiungerà le edicole alla fine della prossima settimana.

Chaotic rilascia Mac Army Knife 2.3. (Daniele Volpi)
Chaotic Software ha rilasciato l'ultima versione del suo programma multiuso per MacOS e MacOS X, MacArmyKnife 2.3. L'applicazione rappresenta una collezione di utility che consentono agli utenti di realizzare una vasta gamma di compiti, dal controllo dei processi alla ricostruzione della scrivania. le modifiche nell'ultima versione includono la fusione del codice del programma in un singolo "binario"compatibile con MacOS e MacOS X, la possibilitè di editare la reisorsa "Version" di un file e la nuova opzione definita 'QuickSuck' che mostra il codice HTML con i line feeds convertiti in carriage returns per una migliore lettura e visualizzazione. Chaotic ha migliorato i dialoghi del suo programma, i controlli nella versione per Mac OS X e la compatibilità con le vecchie versioni del sistema operativo ed i modelli di Macintosh associati. Il programma può essere scaricato direttamente dal sito Web del produttore [1.4 MB].

Power Mail 3.0.6 compatibile con MacOS X. (Daniele Volpi)
CTM Development ha rilasciato una nuova versione del suo client di posta elettronica per MacOS, PowerMail (49$). La nuova versione presenta una limitata compatibilità con MacOS X. Presentato come alternativa ad Outlook Express/Entourage ed Eudora, PowerMail viene caratterizzato da capacità di ricerca avanzate, compatibilità con linguaggi complessi come giapponese, cinese, lingua ebraica ed uno spiccato design molto Mac-like. Fra le nuove caratteristiche del programma:

PowerMail è stato testato con successo sulla prossima versione di MacOS 9.1 (vengono comunque supportate tutte le versioni del MacOS a partire dalla 8.5). PowerMail 3.0.6 può essere utilizzato per trenta giorni in modalità trial [2.6 MB] e quindi acquistato direttamente dalla CTM Development. Per maggiori informazioni potete fare riferimento al sito del produttore.

Fantom presenta un CD-RW ad alta velocità. (Daniele Volpi)
Fantom Drives ha sviluppato la sua linea di prodotti con il rilascio di un nuovo drive CD-RW FireWire- 12x10x32x. Il nuovo dispositivo è capace di realizzare un intero CD-R in appena sei minuti e un CD-RW in soltanto sette minuti. Come risultato, il dispositivo sarrebbe capace di registrazioni ad alta velocità, tre volte più veloci rispetto ai più veloci drive CD-RW disponibili in tecnologia USB. Dotato di meccanica TEAC e con un tempo di accesso di soli 85ms, il FireWire 12x10x32 CD-ReWritable Drive è già dipsonibile presso i rivenditori al prezzo di circa 500$. Il dispositivo è distribuito con un cavo IEEE-1394, la versione standard di Toast Adaptec ed un anno di garanzia.

Thursby porterà DAVE su MacOS X. (Daniele Volpi)
Thursby Software Systems ha comunicato l'intenzione di mostrare una versione del suo programma di file sharing, DAVE, per MacOS X durante i lavori del prossimo Macworld Expo a San Francisco.

DAVE fornisce ai Macintosh capacità potenziate di condivisione dei file attraverso il protocollo TCP/IP. Il programma consente ai sistemi della mela di condividere file con i PC senza la necessità di istallare altro software o hardware sui PC. DAVE consente agli utenti Mac di utilizzare le stampanti PostScript per PC. DAVE per MacOS X sarà rilasciato entro 90 giorni dalla data di rilascio effettivo della nuova versione del nostro sistema operativo. Fra le sue caratteristiche troviamo:

Maggiori informazioni sono disponibili presso il sito Web della Thursby Software.

Classic Menu 2.1 per Mac OS X. (Daniele Volpi)
Sig Software ha rilasciato una nuova versione di Classic Menu per MacOS X. Il programma è ora ottimizzato per la beta pubblica di MacOS X, rilasciata in Settembre. Classic Menu fornisce agli utenti di MacOS X di una "classica" barra dei menu simile a quella che possiamo trovare in MacOS 9 e precedenti. Il programma visualizza un menu "Mela" alla sinistra della barra ed un menu "Applicazioni" alla destra. Sig Software spiega che i nuovi menu sono disponibili all'interno di ogni programma nativo mentre Classic Menu sta funzionando. La versione 2.1 presenta:

Sig Software ha deciso di offrire Classic Menu [35 KB] insieme ad un altro suo prodotto, Drop Drawers X, per soli 20$.

PocketDock per MacOS X beta. (Daniele Volpi)
Pocket Software ha rilasciato una versione beta del suo PocketDock 2.0, una utility per l'organizzazione ed il lancio delle applicazioni, documenti e link alla Retedestinata alla nuova versione di MacOS X. caratterizzata da una interfaccia semplice e dal supporto per il drag&drop, PocketDock presenta link configurabili, tabs e finestre che possono manipolare e visualizzare finestre multiple. PocketDock 2.0 beta può essere scaricata dal sito Web di Pocket Software. Tutte le versioni di Pocket Dock sono gratuite. Questa versione del programma smetterà di funzionare il prossimo 15 Febbraio, mentre il prezzo dell aversione definitiva non è stato ancora rilasciato.

MacBU offre risorse per Office 2001. (Daniele Volpi)
La Mac Business Unit (MacBU) di Microsoft ha di recnete aggiornato i siti Web Microsoft MacTopia e Microsoft Support. Presso queste pagine è possibile reperire una grande quantità di risorse per il nuovo Office 2001 disponibili attraverso un singolo punto di riferimento. Fra queste risorse troviamo disponibili ben 265 articoli tecnici e non su Office 2001, Word 2001, Excel 2001, PowerPoint 2001 ed Entourage 200; le Top Issues pages, le Hot Issues e le Faq su Office 2001 e sugli altri programmi. E' anche possibile reperire i Microsoft how-to online.

Nuovi prodotti Belkin. (Daniele Volpi)
Belkin Components ha rilasciato una nuova scheda PCI FireWire/USB Combo ed un nuovo Dual Serial Adapter per i nostri Mac. Il FireWire/USB Combo aggiunge tre porte FireWire da 400 Mbps (due esterne ed una interna) e due porte USB da 12Mbps ai nostri computer. Il Dual Serial Adapter è in grado di collegare due dispositivi seriali contemporaneamente attraverso una delle porte USB sui nostri Mac/iMac. Il dispositivo è in grdo di supportare comunicazioni seriali fino a 460 Kbps e richiede MacOS 8.6 o superiore. Il Dual Serial Adapter offre il plug-and-play ed una delle sue porte è in grado di emularela porta stampante dei vecchi modelli per l'utilizzo delle stampanti con porta seriale un poco datate. Entrambi i prodotti verranno distribuiti nel mese di Dicembre e costeranno 110 ed 80$ rispettivamente.

Newer mette il pepe negli aggiornamenti dei PB. (Daniele Volpi)
per un tempo limitato, Newer Technologies ha deciso di distribuire in boundle la sua scheda CardBus FireWire 2 Gocon ciascun upgrade per le CPU P dei PowerBook rilasciati nel 1998 e 1999. Gli aggiornamenti MAXpowr G3-PB cono compatibili con MacOS 8.x, 9.x e la nuova beta pubblica di MacOS X. per maggiori informazioni sui modelli supportati, i prezzi e le caratteristiche delle schede di aggiornamento vi suggerisco di collegarvi al negozio on-line della Newer.

HP debuts 8150 laser printer family (Daniele Volpi)
Hewlett-Packard Co. ha presentato una nuova famiglia di stampanti laser Mac-compatible LaserJet 8150, dispositivi da inserire in rete per alti carichi di lavoro, caraterizzate da un processore a 250 MHz ed una velocità di 32 pagine per minuto (ppm). Le stampanti sono addirittura 5 ed incorporano tecnologie estremamente interessanti.Le HP LaserJet 8150 sono le prime ad offrire la HP ChaiServer Embedded Virtual Machine (EVM). Questa è un innovativo ambiente di programmazione che consentealla stampante dieseguire applicazioni in Java. Perciò le HP LaserJet 8150 sono capaci di eseguire una grande quantità di applicazioni custom basate sulla Rete. Le stampanti presentano anche un Web server embedded e possono essere aggiornate con un print server interno per le connessioni alla rete 10/100 BaseTX. per le ulteriori caratteristiche, la disponibilità ed il prezzo dei vari modelli vi suggerisco di visitare il sito del produttore.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:  

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

MacFixIt apre un report sull'Apple Modem Update. (Daniele Volpi)
Avendo registrato un grande numero di report sul problema dell'aggironamento attraverso l'Apple Modem Updater 2.0, MacFixIt ha creato un nuovo MacFixIt Report intitolato Troubleshooting Apple Modem Updater 2.0.

Nuove Til interessanti. (Daniele Volpi)
Vi presento alcuni articoli tecnici nuovi (o rivisti) che ci arrivano da Mamma Apple:

SmartLink per muovere file fra Mac e PC. (Daniele Volpi)
MacWindows ha deciso di aggiungere SmartLink (45$ per due computer) della Iogear nella pagina delle Network Solutions; il prodotto è in grado di assicurare il trasferimento dei file fra due o più Mac e/o PC utilizzando un collegamento USB. Il sistema è fornito di un cavo e del software necessario e non richiede hardware addizionale. SmartLink è in grado di spostare file alla velocità massima di 6 Mbps.

MeetingMaker. (Daniele Volpi)
Sempre MacWindows ha aggiunto MeetingMaker nella pagina Network Solutions. MeetingMaker é un'applicazione cross-platform dedicata allo scheduling/calendar per i gruppi di lavoro e le imprese. L'applicazione server è disponibile per Macintosh, Windows 95/98/NT/2000 e Sun Solaris. I client sono disponibili per Macintosh, Windows 95/98/NT/2000, Linux e Sun Solaris, Java (web browsers); inoltre è possibile la sincronizzazione con Palm OS.

PandoCalendar 5.5.4. (Daniele Volpi)
Panda Systems ha rilasciato PandoCalendar 5.5.4, un aggiornamento per il programma gratuito Mac-only che posiziona un calendario zeppo di funzioni sul desktop. Questa versione ripara alcuni problemi ed aggiunge la possibilità di compattare il file delle note allo startup se si disponi di 50 KB di spazio inutillizzato.

Apple.com al quarto posto. (Daniele Volpi)
Apple.com rimane al quarto posto fra i siti hardware più visitati durante la settimana che si è chiusa il 28 Ottobre, secondo quanto rilasciato da PC Data. Gateway.com si sposta dal quinto al secondo posto. Compaq.com rimane saldamente al primo posto...

Eudora Archiver 1.1. (Daniele Volpi)
Eudora Archiver 1.1 della SoftoBe's è una utility (shareware - 20$) per il Macintosh che si occupa di archiviare lettere ed allegati ricevuti con Eudora. La nuova versione supporta Eudora 4 e 5 e rimuove la dipendenza del programma da QuickDraw 3D. [667 KB]

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

Venerdì, 3 Novembre 2000

BSA: il lupo mannaro dei pirati del software, la santa inquisizione dell'era informatica, lo spaventapasseri dei dischi rigidi.
Business Software Alliance, voluta dalle principali aziende produttrici di software per combattere la pirateria, è sugli allori della cronaca per il terroristico spot televisivo in cui, oltre ad avvisare che tutte le aziende sono dei potenziali criminali informatici (e che i loro amministratori sono destinati a popolare le patrie galere), si offre di verificare la genuinità di ogni MB dei dischi rigidi, che non siano appestati da software illegale, e non si capisce nemmeno bene a che titolo, se gratuito (ne dubito) o meno.
Ma l'esorcista del 2000 è finito anche nel mirino dell'Autorità Garante del Mercato, come potete leggere in questo
articolo di Punto Informatico, dove vengono riportate motivazioni ed alcune interessanti riflessioni.
Vostro
ZioPi'...


Il mio amico iMac. (Roberto Rota)
Tiziano dal Farra recensisce un libro destinato agli utilizzatori di iMac, ma anche a chi non ce l'ha e vorrebbe dei buoni motivi per comprarlo.
Nella recensione de "Il mio amico iMac", libro edito da Mondadori, secondo Tiziano i buoni motivi per desiderare un iMac ci sono tutti, come ci sono anche un sacco di consigli per utilizzarlo al meglio, per renderlo più produttivo possibile e, perché no, per divertircisi con i giochi o con Internet.
Vai alla recensione de "Il mio amico iMac" di Tiziano Dal Farra.


Troppa Microsoft nelle istituzioni. (Roberto Rota)
Ricordate questo tema? Se ne è parlato nei giorni scorsi, ma mi sembra giusto ricordare, come mi suggerisce anche Daniele D'Andreti che ringrazio, che è aperta anche una petizione per verificare e limitare il monopolio Microsoft nelle istituzioni.
Per saperne di più ecco un link utile: http://www.interlex.it/pa/letterap.htm

Vota gli spot! (Roberto Rota)
Quali? Ma quelli Apple naturalmente! E' quanto mi suggerisce l'amico Mauro Notarianni, che ringrazio, che sottoscrivo e che vi giro volentieri, andate a votare gli spot Apple!

"Ciao, vi segnalo che all'indirizzo: http://www.tvspot.it/classifiche.php3 si può votare il proprio spot preferito. Che ne dite di votare tutti per il bellissimo spot "Think different" di Apple?
Nella sezione "miglior musica da spot" la canzone "Born to be wild" usata nella pubblicità dei nuovi iMac e' già al terzo posto.
Mauro."

Novità su Mac SOS Forum. (Roberto Rota)
Nuovi argomenti di discussione nel "salotto buono" di Tevac News. Su Mac SOS Forum si può parlare di giochi con il Macintosh, forum curato dallo stesso Leonardo Perrone di LeoSpace, di LinuxPPC e, naturalmente, di Mac OS X Beta.
Oltre naturalmente a tutti le discussioni già iniziate su hardware, software, reti, Internet etc. etc...

Sulla storia di Microsoft e degli hacker.
Tiziano Dal Farra, che ringrazio, mi segnala questi due interessanti e divertenti articoli (in inglese) di TheRegister.com che trattano la faccenda degli hacker che hanno violato i server Microsoft da due punti di vista particolari:
http://www.theregister.co.uk/content/1/14344.html
http://www.theregister.co.uk/content/1/14446.html

Nuove icone di Mac OS X. (Roberto Rota)
Si trova su Internet la seconda parte delle icone dedicate a Mac OS X, e visto che vi ho già consigliato la prima mi sembra giusto caldeggiare pure questa, anche perché la raccolta è molto più ampia e curata!
In attesa della versione definitiva, potete già pregustare una piccola caratteristica del nuovo sistema operativo.
Ne vale veramente la pena, perché ce ne sono alcune di veramente molto belle.

02-11-2000, ore 21:27

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: 10 (Miscellaneous), The Matrix (Movies), Google eyes (Fauna), Monk (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Il plug-in Netscape MRJ assicura una maggiore stabilità. (Daniele Volpi)
Netscape MRJ è uno strumento che consente l'utilizzo del Java Runtime Environment Macintosh piuttosto che il Java Navigator engine come motore del browser per la visualizzazione delle pagine Web. Questa opzione viene attivata dalla voce "Use Java Plug-in" nel pannello Advanced Preferences di Communicator. L'ultima versione di Netscape MRJ assicura una migliore compatibilità per indirizzi http ed http. Mozilla avverte comunque gli utenti che il programma è una development release e che il supporto è limitato. Netscape MRJ 1.0b2 può essere scaricato dal sito di Mozilla.

Il plug-in MovingPicture DV disponibile per Mac. (Daniele Volpi)
StageTools ha sviluppato il suo plu-in MovingPicture per la nostra piattaforma. Lo strumento rappresenta un programma per il pan e lo zoom per applicazioni quali Media Composer, XPress, Premiere ed After Effects. Una copia di valutazione del prodotto, pienamente funzionante può essere scaricata dal sito Web della StageTools. Il programma costa circa 200$.

Bare Bones aggiorna Mailsmith. (Daniele Volpi)
Bare Bones Software ha rilasciato Mailsmith 1.1.6, il client di posta elettronica sviluppato dall'azienda. La nuova versione del programma supporta l'autenticazione SMTP, un nuovo comando 'Show Message Data' per la visualizzazione del contenuto 'semplice' delle lettere ed un comando 'Resend' che rende facile il nuovo invio di uno stesso messaggio. L'aggiornamento è gratuito per gli utenti registrati del programma. Mailsmith 1.1.6 comprenede anche numerosi miglioramenti e correzioni. Il programma costa circa 80$ ed è disponibile presso il sito Web dell'azienda, dove gli utilizzatori delle precedenti versioni possono scaricare l'update.

Cleaner 5:RealSystem Edition. (Daniele Volpi)
Media 100 ha presentato Cleaner 5: RealSystem Edition, un sistema per lo streaming interattivo dei dati progettato in modo specifico per il supporto a RealAudio 8 e RealVideo 8 della RealNetworks. Il programma è disponibile presso il sito della RealNetworks per 425$.

MatLab. (Daniele Volpi)
Sembrerebbe che la MathWorks, realizzatrice del programma di simulazione matematica MATLAB, abbia deciso di non supportare più a lungo il Macintosh. E' imperativo inviare una mail info@mathworks.com che richieda alla compagnia di continuare a supportare la nostra piattaforma (MathWorks sviluppa attualmente le versioni del suo programma per Linux e Windows).

Un problema di ... Lingua per QT 5. (Daniele Volpi)
Sarebbero state rilasciate versioni di QuickTime 5 Preview in Inglese (International), Francese, tedesco e Giapponese disponibili per il download. Italiano, come al solito, nisba!

QTKeys 2.5b4. (Daniele Volpi)
Rilasciato QTKeys 2.5b4, una nuova beta del programma audio (shareware - 20$), che offre agli utenti "facile accesso ed una interfaccia" alla suite MIDI della Roland basata su QuickTime.

Netlock 3.1. (Daniele Volpi)
Netlock Technologies ha presentato Netlock 3.1, una suite di prodotti dedicati alla sicurezza composta da Netlock Manager, Netlock Agent, Netlock Gateway e Netlock Auditor. Con questa nuova versione il prodotto risulta compatibile con Windows 95/98/2000/NT, Macintosh, HP-UX, Sun Solaris, IBM AIX e con Novell NetWare.

Airport Modem Utility. (Daniele Volpi)
Larry Rosenstein ha rilasciato Airport Modem Utility , una utility che assicura il controllo e la supervisione del modem interno di una Airport Base Station.

Nuovi monitor Compaq Mac compatibili.. (Daniele Volpi)
Compaq, da sempre considerata come uno dei più accerrimi nemici di Apple, ha presentato tre nuovi monitor flat-screen CRT della serie Professional compatibili con le macchine della casa della mela. I modelli P710, P910 e P1210 utilizzano la tecnologia NEC-Mitsubishi denominata Diamondtron NF (Natural Flat) e sono disponibili nei formati 17", 19" e 22". I prezzi per i nuovi modelli partono dai 400$ della versione a 17"; per maggiori dettagli vi consiglio di visitare il sito web della Compaq.

SoundJam MP aggiornato per MacOS X. (Daniele Volpi)
Casady and Greene ha annunciato il rilascio di una versione Carbon aggiornata di SoundJam MP Plus, progettato per operare con MacOS X. SoundJam MP Plus è un player/encoder/organizer per file MP3 dedicato alla piattaforma Macintosh. Questa versione e disponibile come download gratuito per gli utenti registrati di SoundJam MP Plus e che richiedono un numero di serie di SoundJam MP Plus valido e Mac OS X. Casady and Greene afferma che SoundJam è stato il primo palyer per MP3 carbonizzato disponibile per MacOS X. La versione carbonizzata di SoundJam MP Plus è stata realizzata per trarre vantaggio dalle API Carbon di MacOS. L'aggiornamento gratuito alla versione 2.5.2 può essere scaricato presso il sito Web di SoundJam. [2.9 MB Plus update - 3.9 MB Free - 1.1 MB Carbon ]

Radialogic ha pubblicato CD Master 1.0. (Daniele Volpi)
Radialogic, ha annunciato il rilascio di CD Master. Gli utenti possono ora realizzare i propri CD in modo asincrono mentre continuano a lavorare sui loro computer. Radialogic ha deciso di offrire una speciale "preview edition" di CD Master 1.0p. Questa è una copia di valutazione complata del prodotto perfettamente funzionante per sole 5 volte, dopo di che il programma si disabilita. CD Master fornisce la possibilità di masterizzare audio, dati e persino CD ibridi HFS+ su molti drive USB, FireWire, SCSI ed ATAPI. Nella Preview Edition, CD Master offre il supporto per numerosi modelli Matsushita, Panasonic, Plextor, Sony e Yamaha.

Alcuni thread di MacFixIt. (Daniele Volpi)
Alcuni thread interessanti apparsi su MacFixIt:

IomegaWare 2.7.2 disponibile ed ancora bacato. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala che IomegaWare 2.7.2 [4.1 MB] è disponibile. La nuova versione offre supporto completo per il nuovo PocketZip ed aggiorna i drive per il Clik! Viene anche aggiornato il supporto per FireWire. Non viene più incluso CopyMachin come utility di supporto. Purtroppo sembra che il bug riscontrato qualche giorno fa sia ancora presente anche nella nuova edizione del programma. Quindi evitate la disistallazione del drive attraverso l'apposita voce, pena la cancellazioni di file importanti dal vostro disco rigido!

Come istallare SAMBA su MacOS X. (Daniele Volpi)
MacWindows ci segnala dove reperire istruzioni sull'istallazione di SAMBA su MacOS X.

Til Apple per tutti. (Daniele Volpi)
Sono molte le Til Apple, nuove ed aggiornate, disponibili in questi giorni:

(Gli articoli che seguono sono riferiti specificatamente per MacOS X Server. Si sospetta che possano essere utilizzati anche per la beta pubblica di MacOS X)

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Nuovo aggiornamento per Text-Edit Plus. (Daniele Volpi)
Trans Tex Software ha rilasciato Tex-Edit Plus 4.0.3 [1.0 MB]; la nuova versione elimina il problema che impediva il lancio dell'applicazione in determinati sistemi ed implementa l'ultima versione del text engine WASTE.

Belkin annuncia un Hub USB 2. (Daniele Volpi)
Belkin ha annunciato il suo nuovo hu USB a 4 porte compatibile con la nuova tecnologia USB 2.0, per offrire la possibilità di supportare dispositivi camaci di trasferire dati alla velocityà di 480Mbps. L'hub è compatibile all'indietro con i dispositivi USB 1.1 e verrà rilasciato nel prossimo Gennaio (90$).

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino presenta: Pirati, Pirati! (Daniele Volpi)
Vi riporto un articolo che è apparso qualche settimana fa sul nostro furum. Viene da Massimo Valle e vuole fare un poco di chiarezza sul problema della pirateria e del diritto d'autore; provate a leggerlo, se già non lo avete fatto...

Ti allego il testo di quanto scrissi sul forum di MacSOS lo scorso 25 Settembre, a proposito della nuova legge sulla pirateria.

Una legge assurda

Caro Rob, ho letto il tuo commento e ovviamente sono d'accordo con le tue considerazioni. Volevo aggiungere qualche altro dettaglio in materia di legge sul diritto di autore. Non che io ne capisca molto, ma ho letto un articolo di Andrea Monti (avvocato che si occupa di diritto delle tecnologie - diritti civili in rete e OpenSource) comparso sulla rivista Linux&C e comunque reperibile in rete agli indirizzi che fornisco più sotto.

Eh già, perchè a noi comuni mortali non è possibile estrapolare facilmente le conseguenze pratiche di una legge scritta nel solito assurdo linguaggio dei legislatori. Ebbene leggendo l'articolo in questione sono rimasto sconvolto da alcuni fatti che, secondo me, rischiano di minare seriamente lo sviluppo tecnologico, informatico e comunicativo nel nostro paese.

Uno dei fatti più scandalosi è quello che, secondo le nuove disposizioni, TUTTI programmi per elaboratore pubblicati con QUALUNQUE tipo di supporto debbano obbligatoriamente essere provvisti di bollino SIAE. E quando dico tutti intendo anche quelli gratuiti, e quindi anche gli OpenSource. Premesso che per questi ultimi é già inutile la legge, in quanto la licenza OpenSource prevede esplicitamente la possibilità di farne tutte le copie che si desiderano e di distribuirle gratuitamente. E quindi ciò va in contrasto con la legge che punisce appunto la duplicazione. Ma che bisogna dire allora per i CD allegati alle riviste? Oppure gli ISP che distribuiscono a profusione copie di CD con software gratuito o al massimo shareware?

Inoltre parlando di qualunque supporto si intende anche quello cartaceo. Quindi una rivista che pubblichi un listato, anche solo di un breve AppleScript, deve applicare il bollino. Tutti dovranno applicare il fatidico bollino con i costi che possiamo immaginare oppure dovranno rinunciare a distribuire il CD oppure evitare i listati su carta. Oltretutto in questi casi il bollino sarebbe totalmente inutile in quanto non c'è nessun diritto da tutelare, mentre porterebbe ad un lievitazione assurda dei costi di pubblicazione, che, ovviamente, verrebbero caricati sul solito "pantalone" che paga sempre. L'unico soggetto a trarne vantaggio sarebbe la SIAE che forse riuscirebbe a sanare la sua ormai disastrosa situazione economica. E ancora, che succederà con il software scaricato dalla rete? Ovviamente non potrà riportare il bollino adesivo, quindi che significa? Siamo tutti fuorilegge? Non si potranno più scaricare programmi dalla rete?

Un altro fatto vergognoso è quello di aver sanzionato penalmente lo sviluppo di applicazioni che decodificano dati criptati, ivi comprese le protezioni software. Attenzione che qui si parla di SVILUPPARE, non di UTILIZZARE in maniera illecita. Secondo me questa potrebbe essere una violazione al diritto di libertà di pensiero, di informazione e di studio. Diritti che sono sanciti dalla Costituzione Italiana.

Non mi dilungo oltre e rimando alla lettura degli articoli di Andrea Monti, che contengono altri dettagli e sono espressi in maniera più competente. Un'ultima considerazione: Non so perché ma mi torna alla mente la famosa "tassa sul macinato" in vigore sino a pochi anni fa, che imponeva a chiunque POSSEDESSE un modem, di pagare un balzello annuale che, se ricordo bene, ammontava a circa L. 200.000. Ebbene questo fatto, insieme ad altri, ha impedito per anni lo sviluppo della telematica in Italia. E mentre altre nazioni, anche europee, (come ad esempio la Francia, l'Inghilterra, ecc.) hanno potuto iniziarsi al futuro dell'informazione, noi poveri italiani stavamo a guardare.

Massimo Valle

Riferimenti:

Sito di Andrea Monti: http://www.andreamonti.net/
Il testo della legge con relativi cambiamenti: http://www.andreamonti.net/lex/s1496.htm
Commento alla legge: http://www.andreamonti.net/linuxeco/linux-5.htm
Sul bollino SIAE: http://www.andreamonti.net/linuxeco/linux-6.htm

Non so cosa ne pensate. Personalmente mi sembra di intuire che, ancora una volta, il legislatore ha perso di vista i motivi fondamentali che hanno spinto lo stato a realizzare un tale portafoglio di regole o, ancora peggio, che il legislatore sia completamente a digiuno delle varie problematiche necessarie per comprendere il problema. Un ulteriore buco nell'acqua che minaccia di affondarci tutti...

Bao!

Giovedì, 2 Novembre 2000

Ebbene sì, ogni tanto il vostro Zio Pino torna a farvi visita, perché se aspetto che mi invitiate voi a bere un buon bicchiere di Lambrusco casco proprio male, potrei anche diventare anemico, o peggio ancora astemio...
Vabbé, veniamo al sodo: avete visto per caso ieri sera "Mi manda RaiTre "? No? Male! Vi siete persi una grandissima pessima figura, e non dico di peggio perché sono stranamente sobrio in questo momento, di Telecom Italia e di uno dei suoi dirigenti, chiamato a rispondere dei contratti "Teleconomy" che molti utenti si sono ritrovati in bolletta senza averli mai richiesti.
E' bello vedere la gente arrampicarsi sugli specchi, cercare di difendersi senza alcuna speranza di successo, perché forse Telecom è troppo impegnata a cercare di rifarsi una verginità (apparente), ma gli utenti certo non dimenticano che non si tratta di una storia nuova, anzi, che viene regolarmente a galla con qualsiasi iniziativa o nuovo canone dell'ex (?) monopolista.
Si parte dai canoni ingiustificati, molti dei quali tuttora richiesti anche per apparecchi in disuso o obsoleti, per passare ai servizi non richiesti assegnati d'ufficio per disdire i quali occorre pure pagare. Ora tentano di convincerci che chi si ritrova Teleconomy in bolletta senza averlo richiesto è vittima di un increscioso incidente della rinnovata macchina amministrativa di Telecom Italia, più snella, meno burocratica e più vicina agli utenti.. che risate gente!
Vostro ZioPi'

Ah, quasi dimenticavo, alla mia e-mail (ziopino@tevac.com), oltre che inviti a degustazioni alcoliche varie, ricevo volentieri anche tutte le vostre lamentele, segnalazioni di cose che vi fanno incazzare, e via discorrendo...

Personal Firewall da Symantec. (Roberto Rota)
Un nuovo strumento di protezione dei Macintosh che si affacciano alla rete è in arrivo. Symantec ha annunciato infatti Norton Personal Firewall for Macintosh, un firewall per singoli Macintosh basato sul più noto (almeno agli addetti ai lavori) DoorStop Personal Edition.
La nuova utility costerà 70 $.
Sempre Symantec ha annunciato, per 100 $, il pacchetto Norton Internet Security for Macintosh, composto da Norton Personal Firewall, Norton AntiVirus 7.0 e Aladdin System's iClean. Tutti i possessori di uno qualsiasi dei software che compongono il pacchetto possono richiedere l'aggiornamento per 30 $.

Nota personale sui Personal Firewall.
Giusta e doverosa la protezione dei propri computer dai virus e dagli attacchi provenienti da Internet, ma in questo secondo caso a volte si esagera con la prevenzione. I Firewall personali, quelli che si installano su un unico computer Macintosh usato per collegarsi ad Internet, a volte sono una misura eccessiva.
A meno che non offra servizi di rete (server di qualsiasi genere), che non sia collegato ad Internet perennemente con un indirizzo IP fisso e pubblico, o che soprattutto non si debba tenere la condivisione attiva per qualsiasi motivo, un Macintosh utilizzato per collegarsi ad Internet molto difficilmente è vulnerabile, e pertanto i Personal Firewall sono misure esagerate.
Questa ovviamente è la mia (e non solo mia) personalissima ipotesi.
Roberto Rota.

Aggiornamenti per gli antivirus. (Roberto Rota)
Sono stati rilasciati gli aggiornamenti con le definizioni dei virus di novembre per Virex (link diretto per il download, versioni 5.9 e successive) e per Norton AntiVirus. Se si preferisce, è possibile effettuare l'aggiornamento anche dall'interno degli stessi software, tramite l'opzione di aggiornamento automatico presente su entrambi.

Nuovo Aggiornamento Software. (Roberto Rota)
Sui server Apple (o tramite l'apposito pannello di controllo) è possibile scaricare la nuova versione di Automatic Update Software, utilizzabile sulle versioni di Mac OS USA. Per l'Aggiornamento Software del Mac OS in italiano, come al solito, c'è da aspettare...


Recensione di Crossing Platforms. (Roberto Rota)
Daniele "PowerVolpino" Volpi ha pensato bene di recensire un altro tomo, uno di quelli "importanti", Crossing Platforms di Adam Engst e David Pogue, della casa editrice O'Reilly & Associates Inc. Un libro che aiuta la vita di chi deve far dialogare i due mondi, e mi riferisco ovviamente a Mac e Windows. Ecco un breve estratto:
"D'accordo: siamo arrivati sino a questo punto. E voi vi chiederete "Come diavolo è fatto questo libro così interessante?" In poche parole come un dizionario. Il modo più semplice per fare capire alla gente come funzionano i due sistemi operativi. Il libro è fondamentalmente separato in due parti distinte; una prima sezione di 165 si occupa di descrivere il sistema operativo Windows agli utenti Macintosh mentre le restanti 150 pagine presentano ai novizi che conoscono solo il sistema prodotto in quel di Redmond le caratteristiche del sistema operativo della mela.
Le moltissime voci che caratterizzano ciascuna sezione sono elencate con precisione ed in ordine alfabetico; ogni voce viene immediatamente messa in correlazione con la corrispondente caratteristica nel sistema operativo che l'utente già conosce (fermo restando che questa esista)..."

Naturalmente trovate tutto il resto nella recensione di Crossing Platforms.


Aggiornamento per QuickMail Pro. (Roberto Rota)
Da CE Software nuova versione del popolare sistema di posta elettronica per reti locali/intranet CE QuickMail Pro 2.1. L'aggiornamento (5.3 MB) riguarda sia il client che il server.

Aggiornamento per Media 100. (Roberto Rota)
Anche il popolare software di produzione video subisce un "ritocchino", viene infatti rilasciato Media 100 6.0.3.

PowerMail 3.0.6. (Roberto Rota)
Nuova release per uno dei software di posta elettronica più interessanti nel panorama dei concorrenti ad Eudora ed Outlook Express. Rilasciato PowerMail 3.0.6, software caratterizzato dalle avanzate possibilità di ricerca e dal sistema di filtri dei messaggi.

Sull'hackeraggio contro mamma Microsoft... (Roberto Rota)
Mi scrive Tiziano Dal Farra, che ringrazio, segnalandomi alcuni interessanti link sulla storia degli hacker che sarebbero riusciti a violare i server Microsoft. Sono in inglese, ma per chi vuole saperne di più sono molto interessanti:

"Questa fu la genesi...
http://www.techweb.com/wire/story/reuters/REU20001027S0001
http://www.techweb.com/wire/story/TWB20001027S0009

Ed allora....
http://www0.mercurycenter.com/svtech/news/indepth/docs/ms103100.htm
http://seattletimes.nwsource.com/cgi-bin/WebObjects/SeattleTimes....
http://www.it.fairfax.com.au/breaking/20001031/A18145-2000Oct31.html
Anche il mitico Mitnick dice la sua...
http://www.techweb.com/wire/story/TWB20001030S0023
Saluti cordiali,
Tiziano Dal Farra - Udine."

Da paladini a esattori? (Roberto Rota)
Avete presente Napster? Ma sì dai, la musica gratuita in rete, tutto il putiferio di innocentisti e colpevolisti alla notizia che le autorità volevano chiudere il sito, artisti pro e artisti contro, un bel casino no?
Beh, dopo essersi eretto a paladino di tante belle cose, Napster diventerà a pagamento, un obolo per poter scaricare ancora file, come potete leggere anche su Punto Informatico e su Macity.
Strada obbligata per la sopravvivenza o abile mossa commerciale?

Tanto per (s)parlare di Telecom Italia... (Roberto Rota)
Stefano Chiarani , che ringrazio, mi manda questo messaggio che non ha bisogno di troppe presentazioni:

"Salve, sono un attento lettore del vostro sito mac. Ho da poco ricevuto questa mail nella mia casella di posta e, sapendo quanto siate sensibili all'argomento, ho pensato di rigirarvela.
Saluti di ammirazione, Stefano

From: "Mariella xxxx" <xxxxx@xxxxxx.xxx>
Subject: FREGATURE DALLA TELECOM:
Date: Wed, 01 Nov 2000 07:32:01 CET

FREGATURE DALLA TELECOM:
Dunque, tutto è cominciato leggendo una bolletta di mamma TELECOM e gli importi da me pagati.
Ho notato due cose:
Primo: mi addebitano bimestralmente sempre 5000 lire + IVA per il noleggio del Sirio.
Secondo: scritto in piccolo, in fondo alla fattura, marcato con un doppio asterisco alla voce "Totale fattura (**)" scopro che mi addebitano sempre bimestralmente 5000 lire + IVA per non meglio specificati "prodotti e servizi deregolamentati". Cosa sono?? Mi informo e scopro che sono prese aggiuntive del telefono e/o suonerie supplementari. Ma mamma TELECOM come fa a supporre che io ho queste cose nel mio appartamento? Semplice, suppone che TUTTI gli abbonati l'abbiano, e facendo un po' di conti sono una discreta somma nelle tasche di mammina TELECOM. (Piuttosto, se la presa e la suoneria la compro e la installo di mio, compreso filo ecc. ecc. , perché devo pagare anche alla TELECOM? Non può essere che ci stia addebita impropriamente qualcosa di non dovuto?)
Visto che da tempo mi sono comprata il corless e l'apparecchio di mamma TELECOM prende polvere, mi sono decisa a scrivere una lettera di disdetta del noleggio e decido di allegare anche la disdetta dei servizi e/o prodotti deregolamentati. La lettera da me spedita alla filiale TELECOM è la seguente:
''io sottoscritto/a Pinko Pallina , c.f. ecc. ecc. titolare dell'impianto telefonico ubicato in: ecc. ecc., numero telefonico: ecc.
CHIEDO la disdetta degli accessori deregolamentati e la disdetta del noleggio del telefono "Sirio", che allego alla presente.''
La cosa che mi piace di +, e' pensare a dove metteranno tutti gli apparecchi che, spero, gli arriveranno..... Ciao, e mi raccomando, fai girare il messaggio!!!
Mary"

Pizzata Globale Totale! Anche a Bologna... (Roberto Rota)
Stefano Stefani, che molti di voi ricorderanno come organizzatori del MacDay, mi scrive che anche a Bologna ci sarà la pizzata (e non solo) nazionale per festeggiare il compleanno del PowerBook Owners Club:

"24 Novembre 2000... Festa di compleanno del POC e prima Pizzata Globale Totale!
Il POC e tutti gli utenti Mac si uniscono per la prima Pizzata Globale Totale. Ogni città e paese italiano dove battono dei cuori con la Mela impressa, possono organizzarsi e partecipare. Per la zona di Bologna l'organizzazione e' del Magic Apple Club. Luogo di incontro Melavoglio via O. Guerrini 6/B a Bologna dalle 19 alle 20, poi tutti in pizzeria e dalle 23 in poi chat e webcam libere per chiacchierare con tutte le altre città che hanno aderito alla PGT
Buona Pizzata Globale Totale a tutti!
Maggiori informazioni e adesione su: Magic Apple Club e/o POC"

iCab 2.2 in italiano (Roberto Rota)
Ricevo da Massimo Rotunno e volentieri pubblico:

"E' con piacere che Italiaware.net annuncia la disponibilità di iCab 2.2 in italiano, in collaborazione con Domenico Ciuffreda. A tempo di record, ecco disponibile online la nuova versione del noto browser tedesco.
Il software è disponibile per il download gratuito all'indirizzo: www.italiaware.net
E' stata aggiornata anche la pagina dei links, con l'introduzione di un nuovo partner: www.italiaware.net/links.html"

Il "Grande Fratello" anche nel software? (Roberto Rota)
Che molti software "indaghino" maliziosamente nei nostri dati personali non è una novità, e su questo argomento ecco cosa mi scrive Tiziano Dal Farra, che naturalmente ringrazio:

"Ciao.
Guarda la lista dei programmi che includono all'insaputa dell'utente un programmino che rovista nell'hard disk informazioni varie ed ingrassa qualcun altro. Fortunatamente e' principalmente un problema Win. Pero'...
Anche Eudora, in parte, usa una tecnica simile per la versione 'sponsorizzata'.
http://www.infoforce.qc.ca/spyware/enknownlistfrm.html
Non c'è male.
Ci sono nominati anche (mi pare) programmi che hanno l'equivalente x Mac. Se tanto mi da' tanto... Specialmente alcuni MP3.
http://www.voiceofthepublic.com/IsYourFreewareSpyware.html
Articolo: http://www.thebee.com/bweb/iinfo200.htm
http://www.infowar.com/ Carino! Interessante cliccando il link (negli "Archived Digests") che dice "Microsoft Security". Hihihihihi....
Interessante anche "Operating Systems". C'e' qualcosa su Mac OS X.
Più interessante ancora il link "Internet Crime News", da dove si può scaricare anche in formato PDF il materiale contenuto.
Informazione pura. Wow!!
A proposito di Internet Crimes... così parlo' Kevin Mitnick: http://www.techweb.com/wire/story/TWB20001101S0007 http://www.zdnet.com/eweek/stories/general/0,11011,2648049,00.html
Carino il taglio dato alla faccenda Microsoft da MSNBC: http://www.msnbc.com/news/482181.asp Eheh...
Altre info sul concetto 'Privacy':
http://www.ispworld.com/bw/oct/Internet_Survey.htm
http://www.privacy.net/Mattel/ Mizzica! Pero', la Mattel...(quella di Barbie e Big Jim).
Su Mac OS X Server:
http://www.ispworld.com/bw/sep/Meet_Apples.htm
http://www.arstechnica.com/reviews/2q00/macos-x-dp4/macos-x-dp4-1.html
Adesso vado a nanna.
Riguardati.
Tiziano Dal Farra - Udine"

01-11-2000, ore 19:10

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Bell Dandy angel (Animation), Halloween moon (Sky). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Rilasciato English-Italian Dictionary 6.0. (Daniele Volpi)
Jessica Tomati, della OneApp Software, ci ha comunicato il rilascio di English-Italian Dictionary 6.0. English-Italian Dictionary è un dizionario pensato in modo specifico per utenti Macintosh (può essere trattato come dizionario Inglese/Italiano o come Italiano/Inglese a seconda delle necessità dell'utente). La versione del programma utilizza l'ultimo Wecan's English-Italian dictionary database che è stato recentemente rivisto ed integrato con numerose nuove parole. Per maggiori informazioni e per scaricare una demo del programma [1.7 MB] vi consigliamo di vistare il sito web della OneApp.

Emailer taglia le lettere? Una soluzione. (Daniele Volpi)
Siete utenti del glorioso Claris Emailer? Come il sottoscritto, che lo utilizza fin dal primo istante di militanza nel mondo della mela, avrete notato un fatto inquietante: talvolta il programma taglia le lettere! Fino ad oggi il mistero è stato fitto sul motivo di questo comportamento. Ma grazie all'intervento dell'amico Alessandro Pisani (che saluto e ringrazio!) la faccenda sembra essersi chiarita. Alessandro, attraverso la frequentazione della lista di posta elettronica dedicata al programma, emailer-talk, è venuto a conoscenza di un bug che affligge la versione 2.0v3 dell'applicazione. Sembra che se:

al manifestarsi contemporaneo di questi due fattori, tutto quello che viene digitato dopo il punto finisce per essere "tagliato" dal programma. Le soluzioni possibili al problema sono il ritorno ad una versione precedente di Emailer oppure l'utilizzo di uno script definito "Avoid QP Truncation Script" prima di inviare qualsiasi messaggio; a questo punto il problema non dovrebbe manifestarsi. Putroppo emailer non può applicare lo script automaticamente per noi...8(

Apple ha rilasciato la nuova Memory Guide. (Daniele Volpi)
La Apple Memory Guide è un documento realizzato in formato PDF che contiene le informazioni necessarie per l'aggiornamento della memoria nei computer e nelle stampanti realizzate dall'azienda di Cupertino. Nella nuova versione, appena rilasciata, sono stati aggiunti i profili per gli iMac, iMac DV, iMac DV+ ed iMac Special Edition. Inoltre sono state aggiunte le informazioni per i Power Macintosh G4 e Macintosh Server G4 (Gigabit Ethernet). Il documento viene rivisto con una certa regolarità e l'ultima versione è quella di November 2000, scaricabile direttamente dal sito Web della Apple.

Xerox rilascia nuove e veloci stampanti laser. (Daniele Volpi)
Xerox ha presentato due nuove stampanti laser a colori compatibili con la nostra piattaforma caratterizzate da notevole velocità e buona qualità di stampa, tra le quali troviamo una stampante di fascia alta "single-pass" quattro volte più veloce della concorrenza. La Phaser 1235 è una stampante "single-pass" di rete, capace di 12 ppm a colori e di 20 ppm in bianco&nero; la nuova stampante è equipaggiata con con bus USB, 10/100BaseT Ethernet, seriale e parallelo (3600$). La Phaser 790, una stampante laser tabloid a colori che sostituisca il modello 780 ed è il 50 % più veloce della precedente, può stampare su entrambe le facciate del foglio, arriva a 6 ppm a colori e 26 ppm in bianco&nero (7000$). La 790 è equipaggiata con 10/100BaseT Ethernet, seriale e parallela.

OnStream distribuisce un lettore a nastro 30GB FireWire. (Daniele Volpi)
OnStream Inc. ha annunciato la disponibilità del primo lettore a nastro 30GB FireWire per Mac al prezzo di circa 500$. L'Echo30 External FireWire drive può essere utilizzato con iMac, iBook, Power Mac G3, Power Mac G4 ed i PB FireWire. Il dispositivo offre una velocità di trasferimento dei dati di 2 MB/sec o 7.2 GB/h. Il nuovo drive viene distribuito con Retrospect Desktop 4.3 della Dantz ed una garanzia di 2 anni.

Due nuovi aggiornamenti per il 7200 dalla Sonnet. (Daniele Volpi)
Sonnet Technologies Inc. ha presentato due nuove schede di aggiornamento per il PowerMac 7200, equipaggiate con processori G3 e G4. La Crescendo G3 400MHz offre 512 KB di backside cache con un rapporto 3:1. La nuova Crescendo G4 400MHz offre 1 MB di backside cache con un rapporto 2:1. I prodotti costeranno 400 e 600$ rispettivamente. Dal momento che non è possibile sfruttare lo slot della memoria cache (il processore è saldato su scheda madre) a causa della mancanza del segnale necessario, si è pensato di sfruttare uno degli slot PCI come possibile destinazione per la scheda di aggiornamento. Le schede Crescendo 7200 G3 e G4 sono compatibili con i PowerMac 7200, 7215, Workgroup Server 7250 e Power Mac 8200.

Rilasciata la ATI M4. (Daniele Volpi)
ATI Technologies Inc. ha annunciato il rilascio della sua nuova scheda grafica Mobility M4, che Apple potrà utilizzare nei futuri modelli di PowerBook. La Mobility M4 rappresenta il successore della Rage Mobility 128, ed utilizza lo stesso chipset utilizzato negli attuali modelli di PowerBook, ma che supporta il bus AGP 4x e viene equipaggiata con 32 MB di memoria.

Virtual User 3.2. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato il nuovo Virtual_User_3.2, il suo strumento scriptabile per il controllo contemporaneo di numerosi Mac. L'aggiornamento introduce la comunicazione TCP/IP fra il sistema host ed il bersaglio, ed il supporto per il controllo di applicazioni attive nell'ambienete Classic di MacOS X.

Blugs 1.0b2. (Daniele Volpi)
Brian Hall ha rilasciato la versione 1.0b2 di Blugs, un sostituto per il List manager del MacOS che corregge diversi problemi e miglioramenti.

Encoder gratuiti per MP3. (Daniele Volpi)
Chris Johnson ha messo in linea un articolo con una dettagliata analisi degli encoder per Mac MP3 (di cui la maggior parte gratuiti).

Un programma simpatico da Massimo Valle. (Daniele Volpi)
Max Valle, pazientissimo, durante la giornata di Lunedì mentre rispondeva al mio solito diluvio di sciocchezze, mi ha segnalato la disponibilità di un suo lavoro, ed io vi giro la segnalazione:

Visto che ieri ne abbiamo parlato ti invio il link per scaricare Euro Converter 2.0.2. Se vuoi guardarlo e recensirlo ricorda che non è un gran software. Ritengo che la cosa più interessante sia il fatto che è Open Source.

Ed io, che faccio il bastian contrario, penso che il programma, fattto in REALbasic, sia piuttosto caruccio. E bello è il sito che Max ha dedicato al suo lavoro realizzato con RB; se siete anche voi utenti date pure una occhiata...

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

MacFixIt ha aggiornato il suo Troubleshooting MacOSX. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua Troubleshooting MacOS X con:

Sono state aggiornate anche le informazioni sul menu Services.

VirusBarrier 1.0.4. (Daniele Volpi)
Intego ha rilasciato VirusBarrier 1.0.4, un aggiornamento per la sua nuova utility antivirus capace di trovare ed eliminare ben 47 nuovi virus sulla nostra piattaforma e verificare la presenza di estensioni OLE Microsoft. Gli utenti delle precedenti versioni possono anche utilizzare la funzione di NetUpdate dall'interno dell'applicazione. [978 KB]

Novità sui problemi dell'Apple Modem Updater 2.0. (Daniele Volpi)
Alcuni utenti di MacFixIt si sono visti bloccare i modem dei loro Mac dopo avere applicato l'Apple Modem Updater 2.0. Unica soluzione al problema? Sostituire il modem (altri particolare su questo articolo di MacFixit). Il supporto Apple, velocemente contattato, ha suggerito questo workaround [MacFixIt aveva segnalato la cosa all'interno di uno dei suoi forum con maggiori dettagli!]:

A questo punto l'Apple System Profiler dovrebbe riuscire a riconoscere il modem e con un poco di fortuna potrete applicare di nuovo l'Updater.

Interrotto lo sviluppo di Copernic 99 per Macintosh. (Daniele Volpi)
Questa pagina del sito di Copernic.com avverte: "Il management of Copernic.com annuncia la decisione di cessare lo sviluppo della versione di questo prodotto per la piattaforma e MacOS. In ogni caso, Copernic.com formirà supporto tecnico per la versione Macintosh di Copernic 99 e Copernic 99 Plus fino al 2 Gennaio 2001". Per utlteriori informazioni potete consulatre questa pagina.

Alcune Til interessanti dalla Apple. (Daniele Volpi)
Sono state rilasciate alcune note tecniche interessanti:

Radialogic offre aggiornamenti per Storage Master. (Daniele Volpi)
Radialogic ha offerto una opzione di upgrade per tutti gli utenti del suo Storage Master (versione OEM - original equipment manufacturer) incluso in molte periferiche destinate alla piattaforma Mac. Radialogic offre a questi utenti la possibilità di passare alla versione commerciale, per circa 40$, acquistandolo direttamente dal proprio negozio sulla Rete. In questo modo gli utenti potranno utilizzare le caratteristiche di Storage Master su tutti i loro supporti di memorizzazione, evitando tutti i potenziali conflitti con i driver delle periferiche. L'aggiornamento offre anche: performance migliorata, supporto per tutti i drive e tutti i bus, auto-updating, protezione via password, cifratura dei dati, test di velocità ed il supporto a partizioni Linux e DOS. L'azienda ha rilasciato anche una nuova versione di Storage Master, che raggiunge la release 1.8.4. [279 KB]. Potete trovare ile nuove caratteristiche dell'aggiornamento e maggiori info sul sito Web della Radialogic.

Aggiornato il server FTP basato su Java. (Daniele Volpi)
CrushFTP è un server FTP interamente relaizzato in Java utilizzando SWING. CrushFTP è dotato della capacità di recuperare i dowload e gli upload interrotti, include una finestra sottile, rimovibile e ridefinibile per la visualizzazione delle statistiche del sistema. CrushFTP può essere scaricato direttamente dal sito Web della Spink Software.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonline ha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino presenta: Evagelismo che fatica! (Daniele Volpi)
Come avrete capito, Lunedì scorso ho passato un interessante pomeriggio con l'amico Massimo valle, serio professionista che lavoro nel campo della mela (no,... Non fa l'ortolano...) in quel di Alessandria. Ora, dopo uno sforzo titanico, nel tentativo di limitare la mia logorrea (parlo veramente troppo, lo so...) gli ho strappato la promessa di mandarmi le sue valutazioni, idee, consigli... Ecco il primo! 

Mi sta arrivando il feedback di alcuni miei clienti che hanno acquistato i nuovi Mac con tastiera QWERTY. Molti sono utenti alle prime armi e immancabilmente mi segnalano che la tastiera "non funziona correttamente". Infatti, secondo quanto mi dicono, i caratteri che appaiono sul video non corrispondono a quelli premuti sulla tastiera.

Risulta chiaro che la tastiera funziona benissimo, soltanto che l'impostazione di default, dopo l'installazione del sistema è quella per la tastiera classica denominata "Italia" mentre quella corretta sarebbe "Italia PC".

Il fatto è che quando si avvia per la prima volta il Mac, viene avviato automaticamente il software di registrazione con Apple e Setup iniziale, ma con la tastiera sbagliata diventa un po' difficile inserire i dati richiesti. Già è discutibile la scelta di Apple di "obbligare gli utenti" a registrarsi. Non è un vero e proprio obbligo, ma di fatto non è possibile uscire dalla procedura di Registrazione/Setup, se non con un Mela+Q a cui, comunque, segue un avviso dal tono perentorio che, ai più inesperti, lascia presagire chissà quali catastrofi.

Almeno dateci la tastiera corretta per scrivere....

Massimo Valle

E' questo che mi fa inkazzare come una biscia... Insomma, plaudo l'idea che l'utilizzo della nuova tastiera nelle macchine Apple sia un modo per facilitare l'ingresso di chi oggi utilizza Windows nel mondo del Macintosh, ma fatelo da furbi! L'interfaccia utente è fondamentale, quindi smettiamola di baloccarci con wizard di configurazione malfatti. Soprattutto perché non tutti gli utenti son "gran dottori" e può capitare che qualcuno non capisca tutto la prima volta. Personalmente chiudo il wizard alla prima domanda e configuro tutto manualmente. Preferisco mettere la testa sotto il cofano del mezzo. Ma non tutti sono così...

Bao!

Mercoledì, 1 Novembre 2000

Aggiornamento festivo e raffreddato...

Nuovo English-Italian Dictionary. (Roberto Rota)
Jessica Tomati di OneApp Software mi scrive per annunciare la nuova release di English-Italian Dictionary , nuova e aggiornata versione dello Wecan's English-Italian dictionary database, arricchito di molti nuovi vocaboli.

Aggiornare i PowerMac 7200. (Roberto Rota)
Sonnet Technologies ha annunciato due soluzioni per ridare nuova linfa vitale ai "vecchi" PowerMac 7200. Si tratta di una scheda G3/400 con 512 KB di cache ed una scheda G4/400 con 1 MB, disponibili nei primi giorni di novembre rispettivamente a 400 e 600 $.
Sempre Sonnet ha annunciato una scheda G3/400 con 1 MB di cache, sempre per i PowerMac 7200, disponibile a 500 $ da metà novembre.

Nuovo SoundJam. (Roberto Rota)
Per gli amanti dell'audio e della musica su Mac, Casady & Greene ha rilasciato le nuove versioni di SoundJam 2.5.2, sia commerciale che freeware. Disponibile pure una nuova versione beta, SoundJam MP Plus Carbon, compatibile con Mac OS X.

Nuovo Silverlining. (Roberto Rota)
Sul sito Lacie, alla voce download, potete aggiornare l'ultima versione di SilverliningPro 6.3.2, utility per la formattazione ed il controllo dei dischi rigidi e dei removibili.

[Errata Corrige] Apple Memory Guide. (Roberto Rota)
Il link segnalato ieri per il documento PDF di Apple che descrive tipi di RAM e quantità massime installabili su tutti i modelli di Macintosh (e sulle stampanti LaserWriter) era errato. Quello corretto è il seguente: http://asu.info.apple.com/swupdates.nsf/artnum/n10084

Segnalazione da Repubblica - 1 (Roberto Rota)
Ecco cosa mi scrive etrezzi, che ringrazio:

"Incredibile ma vero! Guardate a pagina due de "la Repubblica " di oggi (30-10): compare un agente di polizia al lavoro su di un G4. Che anche le pubbliche amministrazioni si siano decise ad utilizzare le piattaforme Mac? Oppure si tratta solo di un caso isolato?"

Segnalazione da Repubblica - 2 (Roberto Rota)
Paolo Giordano, che ringrazio, mi segnala questa interessante iniziativa pubblicata nelle pagine di Repubblica.it, sul monopolio dei software Microsoft nella pubblica amministrazione italiana:

"Pubblica amministrazione Vs Microsozz
Caro Roberto, mi sembra interessante questo articoletto uscito su repubblica di ieri. Te lo segnalo e ci aggiungo anche i miei ringraziamenti per il servizio che fai con il tuo sito.
Ciao, Paolo Giordano"

Alcuni passaggi molto interessanti dell'articolo segnalato da Paolo:

I bilanci di ministeri ed enti locali - spiegano i firmatari - sarebbero pesantemente gravati dai costi "sostenuti per l'acquisto di pacchetti software prevalentemente prodotti dalla multinazionale americana Microsoft, che con la propria suite 'Office' monopolizza di fatto il mercato degli applicativi per ufficio".
Sotto accusa c'è soprattutto la pratica di Microsoft di lanciare in continuazione nuove versioni dei suoi programmi. E indurre così gli acquirenti a frequenti investimenti per tenere aggiornati i pacchetti.(...)

Il monopolio di Microsoft non sarebbe limitato solo alle applicazioni per ufficio. Anche per quel che riguarda la gestione dei siti Internet gli enti pubblici farebbero ricorso alle piattaforme della società di Redmond: secondo uno studio di Goa.it 10 ministeri su 15 utilizzano i software di Gates, e ad essi si aggiungono la presidenza del Consiglio, la Camera, il Senato e la stessa Aipa.(...)

Ma esiste un'alternativa a Microsoft? Sì, sostengono i firmatari. Soprattutto nel settore dell'open source, il movimento di programmatori che sviluppano software poco costoso o addirittura gratuito. Tra le soluzioni più convenienti viene indicato il pacchetto Star Office, progettato da Sun Mycrosystem, e distribuito a costo zero. (...)