Vai alla versione corrente di Tevac, dove si parla di Apple, Macintosh, iPad, iPhone e Digital Lifestyle

 

Spigolando...

News di ottobre 2000

[ Ultimissime News ] [ Archivio mesi precedenti]

 

Martedì, 31 ottobre 2000

Ragazzi, su, coraggio! (Daniele Volpi)
Non mi avete capito... E chi molla? Non ho la minima intenzione di smettere di scrivere. Oggi ho istallato X sul PB e vedrò di fare qualcosa di costruttivo anche per coloro che hanno voluto fare il grande salto. Per il resto volevo soltanto spingervi a partecipare più attivamente a Tevac. Questa é la nostra piazza, dove tutti voi potete partecipare e "costruire" il vostro sito. Qui nessuno vi metterà il bavaglio, nessuno vi impedirà di 'illustrare il vostro punto di vista' (im modo cortese ed educato, naturalmente) anche sulle cose che meno ci piacciono nel mondo della mela. Pensare a Tevac come ad un'Agorà, il centro del nostro gruppo. Se questo posti vi piace soltanto voi potete renderlo migliore. Il mio compito è quello del sarto che taglia e cuce le varie cose realizzare un tutto coerente. Ma le persone che dobbiamo ringraziare siete soltanto VOI... Ah! Grazie a tutti per le vostre mail!!!!!!

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktopspresenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Comics(Animation), Just boo it (Still Life Photos). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Formac ProTV Stereo offre possibilità di cattura video. (Daniele Volpi)
Formac Electronic Inc. ha annunciato il rilascio della sua ProTV Stereo, una scheda di espansione PCI che consente ai nostri sistemi di catturare video, collegare il mac ed utilizzarlo come apparecchio televisivo ed ascoltare stazioni radio FM. Il dispositivo rappresenta la seconda generazione della linea di prodotti ProTV, che arriva con un gran numero di miglioramentirispetto alle schede precedenti. La ProTV Stereo possiede una connessione per antenna che consente agli utenti di di collegare il dispositivo ad una apparecchio televisivo oppure ad un antenna da 75ohm. la scheda può sintonizzare 125 canali televisivi con l'identificazione automatica del canale. La scheda ProTV Stereo supporta i formati PAL, SECAM e NTSC, e viene fornita con un sintonizzatore stereo FM integrato. La scheda presenta anche capacità superiori per la registrazione di segnali audio attraverso i quali è possibile acquisire file con una qualità paragonabile a quella del CD. La ProTV Stereo presenta nuovi strumenti per creare e per lo streaming di contenuti video. Il dispositivo può catturare immagini fisse e filmati in formato QuickTime con una velocità massima di 30 frames al secondo con risoluzione a pino schermo e supporta i formati video 4:3, 16:9, 16:10 e 2.35:1. Formac spiega che la ProTV Stereo è migliore di qualsiasi dispositivo USB per la cattura a video, in quanto supporta l'interfaccia PCI del Macintosh. Utilizzando l'interfaccia PCI, la scheda è in grado di gestire e sfryttare una banda superiore rispetto a quella gestibile dai dispositivi USB. Con la sceda viene fornito Adobe Premiere 5 LE ed altri strumenti hardware e software per creare, conservare, visualizzare e pubblicare video digitali. La scheda ProTV Stereo della Formac viene commercializzata a circa 150$.

PCalc adds OS X support. (Daniele Volpi)
James Thomson della TLA Systems ha rilasciato la nuova versione 2.1 del suo calcolatore scientificop, PCalc, che presenta il supporto per MacOS X oltre a numerose nuove caratteristiche, inclusa una finestra a nastro per gli utenti registrati e funzioni binarie ed esadecimali avanzate. il programma risulta anche più veloce della versione precedente, in modo speciale su macchine più vecchie. PCalc 2.1 presenta anche una finestra che mostra il contenuto dei registri, pulsanti per i cubi e le radici cubiche, arrotondamento e percentuale. E' disponibile anche una funzione di 'auto-minimize' del calcolatore in background. Tutte le operazioni binarieora lavorano anche in modo esadecimale. Sono presenti anche funzioni e costanti, insieme a numerosi bug-fix, in modo particolare per il problema di ridisegno che si manifestava con l'interfaccia Aqua in MacOS X. PCalc 2.1 è disponibile per il download presso la PCalc home page. Viene distribuita come shareware e costa 10$.

eMerge raggiunge la versione 1.6.4 e si prepara alla 2.0. (Daniele Volpi)
Galleon Software ha rilasciato emerge 1.6.4. Se state utilizzando eMerge 1.6.2 o precedente, la casa realizzatrice consiglia di scaricare immediatamente la nuova versione, disponibile presso il suo sito Web. eMerge è un'applicazione autonoma per Macintosh che consente agli utenti di ricavare una form per e-mail, configurarla in modo automatico per ciascun partecipante delle vostre mailing list ed inviarla. La versione 1.6.3, rilasciata nello scorso Settembre e velocemente ritirata dalla pubblica distribuzione, conteneva un pericoloso bug che influiva in modo negativo sulla formattazione dei messaggi di posta ricevuti da determinati client. Inltre era presente un secondo problema che mandava in blocco l'applicazione nei sistemi dotati di schermi di piccole dimensioni. La versione 1.6.4 permette di importare informazioni sui contatti dai sistemi Palm e presenta una opzione, Export Selected, all'interno della finestra di dialogo Export , che consente di esportare soltanto quei recordche avete selezionato nella vostra mailing list, incluse le selezioni discontinue. Il programma permette agli utenti di utilizzare un 'variable menu' per inserire una variabile all'interno dei campi dell'header del messaggio. eMerge ora permette agli utenti di importare lo Status field del messaggio. Ma le novità sono anche più numerose. Con il rilascio della versione 1.6.4 si stà preparando la via per la prosima 'major release' del programma che abbastanza presto dovrebbe raggiungere la versione 2.0.

Print to PDF 2.1.3 aggiunge caratteristiche e corregge errori. (Daniele Volpi)
Desiderate creare un file in formato PDF, ma non siete in grado di acquistare il costoso pacchetto della Adobe? Bene, esiste una soluzione molto più economica, realizzata da James Walker, uno shareware molto semplice chiamato Print to PDF. Essenzialmente è un driver per la stampa che consente agli utenti di stampare i propri file in formato PDF. E' stata appena rilasciata una versione di Print to PDF, la 2.1.3, che presenta queste novità:

Print to PDF risulta compatibile con le versioni del MacOS dal System 7 a MacOS 9, viene distribuito come shareware [483 KB] e costa 20$.

Scouter offre caratteristiche simili a Napster. (Daniele Volpi)
Scouterè la versione per Mac di Scour Exchange, il popolare programma per la condivisione di musica, immagini e filmati sviluppato per Windows. L'ultima release del programma, le 1.0b3, prevede:

Scouter richiede MacOS 8.0 o superiore ed è disponibile una versione dell'applicazione per MacOS X presso il sito web del realizzatore.

VNC Viewer. (Daniele Volpi)
La versione 0.22 di VNC viewer, realizzato da of Tim Senecal (freeware) consente agli utenti di colegarsi ad altri sistemi, che possono esere equipaggiati anche con sistemi operativi quali Windows 98 e Solaris. il client utilizza il sistema di controllo, cross-platform e gratuito, sviluppato dai laboratori della AT&T, VNC, e descritto come un sistema di visualizzazione remota che consente di visualizzare l'ambinte 'desktop' non soltanto della macchina su cui gira, ma ovunque sulla Rete e da una grande quantità di diverse architetture.

Multiple User Loggers 1.1. (Daniele Volpi)
Multiple User Logger 1.1 irealizzato dalla CyberKareè una estensione/INIT che mantiene traccia tdei logins e logouts effettuati dai diversi utenti su di un sistema che utilizza MacOS 9.0.x con abilitata la funzione degli utenti Multipli. Multiple User Logger crea ed aggiorna un semplice file di log in formato SimpleText che registra il nome di cisacun utente e l'ora in cui lo stesso si è collegato e scollagato dal sistema. [52 KB]

PixMachineMac 1.0. (Daniele Volpi)
PixMachineMac 1.0 della Techsonoconsente agli utenti che frequentano assiduamente i newsgroup di scansire, scaricareed ordinare file multimediali (come immagini, suoni e così via) in modo automatico.[943 KB]

Earthbrowser 1.3.2. (Daniele Volpi)
Lunar Software ha rilasciato la nuova versione di EarthBrowser 1.3.2 (shareware - 20$), un programma di simulazione del nostro pianeta che visualizza a schermo il tempo atmosferico, le WebCam attive in rete, terremoti, vulcani e nuvole; la nuova versione presenta le condizioni metereologiche di oltre 800 città in tutto il mondo. [1.2 MB programma completo, 800 KB update]

iListen 1.0PR3. (Daniele Volpi)
MacSpeechha rilasciato iListen 1.0PR3, un update per la sua applicazione di riconoscimento vocale che consente la dettatura dictation, l'editing del testo, la sua formattazione ed una prima forma di navigazione 'vocale' attraverso particamente qualsiasi applicazione. Un CD gratuito con la prima release dell'applicazione è disponibile al costo nominale di 10$. Il prodotto è anche disponibile in rete come istaller completo.

Se possedete un Què! USB. (Daniele Volpi)
MacFixItha segnalato un trucco per la creazione di copie di CD utilizzando un masterizzatore Que! CD-R USB 4x attraverso il modo disk-at-once (DAO). E' disponibile anche un precedente articolo sull'argomento. Sembra che sia sufficiente utilizzare Toast Deluxe 4.1 insieme alle estensioni di supporto per l'USB presenti nell'update a Toast 4.1.1. Esiste un threadpresso i formu di MacFixIt che presenta interessanti informazioni su di un prossimo aggiornamento che porterà Adaptec Toast alla versione 4.1.2, capace di risolvere una volta per tutte il problema del DAO e che dovrebbe essere disponibile entro la fine dell'anno.

Adamation sta considerando di portare i suoi prodotti su MacOS X. (Daniele Volpi)
Adamation, già sviluppatore per NeXTStep/OpenStep e per la piattaforma BeOS, sta considerando il port dei suoi prodotti su MacOS X. Ricordiamo che il SO di nuova generazione sviluppato da Apple contine alla sua base parti di NeXTStep/OpenStep. E per questo motivo sembra "naturale" la possibile decisione di Adamation di sviluppare prodotti per MacOS X. Attualmente l'azienda produce soltanto personalStudio, un editor video non-lineare. Il programma è un editor in tempo reale a pieno schermo per l'editing ed il composing nelle produzioni di media video digitali. Il programma viene utilizzato per la realizzazione di presentazioni in tempo reale senza il bisogno di appoggiarsi a costosi acceleratori hardware. Per maggiori informazioni vi riamndo alla pagina web dell'azienda, che, comunque sta soltanto valutando la posibilità di iniziare lo sviluppo di programmi ed il porting di personalStudio su MacOS X.

PDF sui dispositivi basati su Palm OS grazie a Firepad. (Daniele Volpi)
Firepad Inc. ha annunciato di avere acquisito la licenza per le librerie PDF dalla Adobe Systems Inc., per consentire al proprio programma per la visualizzazione su Palm OS di utilizzare documenti PDF. L'accordo consentirà alla Firepad di incorporare il supporto per file PDF in formato Adobe Acrobat all'interno della sua applicazione server FirePublisher, che è in grado di spediretesti e grafica a dispositivi Palm in formato ottimizzato. I dispositivi Palm sono in grdo di gestire questi file attraverso FireViewer, un'applicazione specifica. FireViewer è la nuova versione di Image Viewer, e rende le immagini a colori di notevoli dimensioni visualizzabili sui dispositivi basati su PalmOS. Utilizzando FireViewer gli utenti possono fruire immagini mappe e diagrammi in scale di grigio ed a colori. FirePublisher dovrebbe essere distribuito durante il mese prosimo.

Electrograph presenta il nuovo flat panel display LCD da 18". (Daniele Volpi)
Electrograph Systems Inc. ha presentato un nuovo flat panel display LCD da 18", denominato DTS18. Il nuovo dispositivo presenta una risoluzione max di 1280x1024 ed è equipaggiato con connettori connettori VGA e DVI. L'interfaccia DVI è stata incorporata nei nuovi Power Mac G4 e nelle schede video prodotte da terze parti quali la 3dfx. L'Electrograph DTS18 presenta ancheun'interfaccia USB con quattro connettori per il collegamento delle periferiche. Presenta un angolo di visualizzazione di 80 gradi e sarà posto in commercio per circa 3300$.

Disponibile CADintosh 3.7.2. (Daniele Volpi)
Lemke Software ha rilasciato CADintosh 3.7.2 , un aggiornamento per il programma CDA dedicato al solo 2D (shareware - 40$ solo PPC) per la realizzazione di disegni tecnici ed architettonici; l'applicazione mostra una capacità migliorata di importare file in formato DXF e risolve un problema che mandava in crash il sistema mentre si apriva un file su di un PowerPC con istallata una versione del sistema operativo precedente al MacOS 8.1. [1.8 MB]

Rainbow Painter 1.9.3. (Daniele Volpi)
Norbyte (precedentemente nota come Addiction Interactive) ha rilasciato Rainbow Painter 1.9.3, una maintenance release del suo edit di immagini (shareware - 20$). [341 KB]

Eudora Archive 1.0. (Daniele Volpi)
Eudora Archiver 1.0 è una nuova utility shareware (20$) per l'archiviazione delle email e dei relativi allegati destinata agli utenti di Eudora 5. [667 KB]

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.comci segnala che:

E' disponibile la nuova versione di OpenStrip 0.4 realizzato da Joe Strout, una implementazione open-source della Control Strip di MacOS per il nuovo MacOS X.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino presenta: La voce di uno che programma. (Daniele Volpi)
Questa volta vi presento un breve digressione che ci arriva da un personaggio che abbiamo già avuto modo di conoscere: Marco Bambini. Ho avuto occasione di utilizzare i suoi programmi (anzi li utilizzo tuttora...) e credo che il punto di vista di un programmatore non possa che chiarirci meglio le idee.

Non per fare il guasta feste ma secondo il mio punto di vista la Apple stà rifacendo per l'ennesima volta gli stessi errori. Mi riferisco ad una parte del sistema operativo che di solito non viene presa in considerazione dagli utenti finali ma che rimane comunque decisiva: il modo di scrivere programmi.

Apple ha sbandierato Cocoa come una rivoluzione, in pochi minuti si può creare un'applicazione che con l'OS classico avrebbe richiesto qualche giorno di sviluppo. Verissimo! peccato che queste 10 righe di codice vadano scritte in Objective-C che al momento attuale conoscono in 10 (compresi gli ingegneri Apple) ed oltre tutto bisogna anche impararsi tools di sviluppo nuovi, librerie immense di classi e via dicendo... il tutto con una curva di appendimento a 90 gradi (un poco come WebObjects).

Non rimane altra strada che usare Carbon che richiede solo di cambiare il 20/30% delle routine (utilizzate però in media un buon 80% nei programmi, quindi le percentuali non sono poi cosi rosee). In questo modo si avranno programmi che non sfruttano a fondo il nuovo sistema operativo e sarebbe poca cosa se il fatto fosse limitato ai programmini shareware ma diventa un problema fondamentale se riguarda programmi business critial come Photoshop, Quark, Freehand e via dicendo. Davvero pensate che queste aziende si prendano la briga di riscrivere milioni di righe di codice altamente testate (nel corso degli anni) per Cocoa? Se dovesse succedere prometto di farmi monaco!

Quindi per ora dobbiamo accontentarci di avere poche applicazioni scritte in Cocoa (avremo un super efficentissimo PDF Composer che farà vendere milioni di nuovi computer ad Apple) e la maggior parte dei programmi saranno solo carbonizzati. Il bello è che fino ad ora i due tipi di programmi (Cocoa e Carbon) funzionano in modo differente per la gioia degli utenti finali, solo per citare una piccolisissima differenza tra le varie disponibili: copiando una riga in un programma Cocoa in automatico viene copiato il carattere a capo, cosa che non succede in un programma Carbon, provate a copiare una riga nel terminale per cambiare solo qualche carattere... Impossibile, tutte le volte la riga verrà eseguita. Bel modo di cominciare...spero solo di non dovermi imparare un'altro mega progetto rivoluzionario come i vari OpenDoc o QuickDraw GX, per poi vederli buttati nel cesso (si puo' dire buttati?).

Io amo Apple ed ho sempre programmato per questi computer fin da quando per comprarsi gli Inside Macintosh ho dovuto ipotecare la casa, ma sinceramente sono un pò stufo di buttare gli anni migliori della mia vita su tecnologie destinate a morire in partenza.

Marco bambini

P.S. mi sono dimenticato di dire che mamma Apple non rende di certo le cose semplici a noi poveri programmatori Carbon, in questi mesi sto aggiornando i miei programmi e mi sono ritrovato a doverli scrivere (tutti con varie percentuali in modo differente) per i 68k (con e senza Appearance Manager) per PowerPC con OS classico (con e senza Appearance Manager) e per MacOS X.

Che bello 6 versioni per un programma di poche migliaia di righe, forse è per questo che sono in ritardo di qualche mese sulla tabella di marcia? A volte, è triste dirlo, capisco perfino le software house che abbandonano lo sviluppo di programmi per Mac.

Registrate il software amici, dietro gli uni e gli zeri ci sono dei programmatori veramente ridotti male...:-)

Bao!

Martedì, 31 Ottobre 2000

Ieri vi ho fatto un piccolo bidone, ma un fine settimana nella capitale che si è protratto più del previsto mi ha impedito di intervenire con il consueto aggiornamento, ma ho visto che il buon Daniele non vi ha lasciato a bocca asciutta.
Oggi invece è Daniele a mancare, causa un grosso temporale che gli ha impedito qualsiasi collegamento ad Internet, ed io sono costretto da un violento raffreddore (sembra impossibile ma succede regolarmente ogni volta che vado a Roma, da qualche tempo a questa parte) a fare un aggiornamento a puntate, infatti non riesco a stare al monitor per più di dieci minuti a fila senza lacrimare...
Aspettatevi un secondo aggiornamento quindi, in tarda mattinata o nel primo pomeriggio, ho ancora parecchie cose da pubblicare...
Roberto Rota

[Press Releases] Phobos Corporation distribuita da Alias(Roberto Rota)
Switch layer 4 e acceleratori SSL a prezzi aggressivi
Udine, 27 ottobre 2000 ˆ Phobos Corporation (http://www.phobos.com), società che produce hardware specifico per l'incremento delle performance di siti web e la sicurezza dei server web, annuncia l'accordo di distribuzione con Alias srl grazie al quale rende disponibile in Italia l'intera linea dei suoi prodotti.
"La crescita a livello mondiale del traffico in Internet richiede dei prodotti innovativi in grado di aumentare le prestazioni e la sicurezza dei siti web e dei server per il commercio elettronico" ha affermato Ron Heinz, Presidente e CEO di Phobos.
Phobos offre soluzioni a basso costo per la gestione intelligente del traffico Internet (Internet Traffic Management) che consentono alle attività basate sul commercio elettronico di eliminare i ritardi, le mancate risposte ed altri effetti negativi dovuti al sovraccarico dei server web. l'attuale linea di prodotti della Phobos comprende soluzioni per il Load Balancing e soluzioni per i processi di cifratura Secure Sockets Layer (SSL).
I prodotti per il Load Balancing della Phobos consistono in un apparato stand-alone, ipXpress, e in una scheda PCI, IN-Switch, che funzionano come ripartitori di carico a 4 porte (switch layer 4 su 4 porte Fast Ethernet). Per quanto concerne la linea di prodotti per l'offloading del SSL, essa include il sslXpress, un dispositivo di rete da porre a monte della propria server farm che si occupa di tutti i processi di cifratura SSL per tutti i server locali. Per il singolo server è disponibile IN-Boost SSL, una scheda PCI che si installa direttamente nel server e lo disimpegna, al pari del prodotto stand-alone, da tutti i processi di cifratura SSL.

Su LinuxPPC 2000 e gli iBook.(Roberto Rota)
Ancora segnalazioni riguardanti problemi di installazione di LinuxPPC 2000, che trovate in edicola assieme ad Applicando di novembre, sui portatili (e solo su questi per quello che mi risulta) colorati di Apple, gli iBook. Non è il CD offerto da Applicando che ha problemi, ma evidentemente è proprio l'ultima versione di LinuxPPC 2000 a non essere compatibile con gli iBook.

"iBook e LinuxPPC
Ciao Roberto, ieri notte ho smadonnato varie ore nel (vano) tentativo di installare linuxPPC 2000 con un amico espertissimo di Linux.... sto usando un iBook SE FireWire...
l'iBook in certi casi si spegne del tutto; altre invece pare solo spegnersi il monitor e l'hd, mentre il cd continua a girare la data dopo questi casi viene resettata al 2040 (se ben ricordo.... era troppo tardi!)
Un salutone dal post-pizzata del POC :)))
Dimenticavo, io NON ho installato LinuxPPC 2000 dato con applicando: il mio cd era allegato al numero estivo di qualche rivista Linux (sorry ma non ho sotto mano al momento né la rivista, né il CD)...
Simone Bettini"

"Ho ricevuto LinuxPPC per posta alcuni mesi fa e ho avuto gli stessi problemi per l'installazione sul mio iBook "Tokyo" con MacOS 9, quindi non credo sia un problema della copia distribuita da applicando. purtroppo non ricordo i dettagli perché aspettando MacOS X - che nel frattempo e' arrivato anche lui :-) - ho trascurato Linux. Comunque:
1) installando come da manuale non ripartiva affatto o si bloccava dopo poco (compariva il simpatico pinguino, poi due righe, poi nulla più). si riavviava a fatica dopo numerosi tentativi, azzerando peraltro più volte pram ed eventualmente anche riavviando da open firmware (senza peraltro riuscirci) insomma, era un continuo di "doing" e frustranti schermi neri. poi alla fine ripartiva con la data azzerata.
2) scopro che BootX e' incompatibile con i driver del MacOS 9, provo ad usare yaboot ma e' troppo complicato, allora riformatto il disco creando:
-una partizione HFS+ tutta per il Mac (attualmente con MacOS 9.04) [hda8]
-una partizione HFS con un MacOS 8.6 minimo con su BootX, il kernel "LinuxPPC Standard 2.2.15pre3" nella cartella dei kernel in cartella sistema e il disco immagine per l'avvio di linux, da usare anche come volume di passaggio fra i due SO [hda9]
-le partizioni root e swap per Linux [hda10 e hda11]
3) faccio il downgrade (se ricordo bene) del driver usando il drive setup dell'8.6, riavvio da 8.6 che carica BootX, che a sua volta, benché sconsigliato, a me fa partire regolarmente Linux. BootX e' alla versione 1.2.2.
Scrivendo questa mail ho ricontrollato la faccenda e mi sono accorto di aver aggiornato anche il disco HFS a 9.0 (*non* 9.04), e il tutto funziona ancora. il driver, *credo* sia sempre quello dell'8.6.
L'unico difetto e' che non vede il modem: mi hanno spiegato che dipende proprio da BootX, per l'ordine con cui carica i vari dispositivi, non ho capito bene, e mi hanno detto che avrei risolto passando a yaboot.
Faccio notare anche come io non abbia mai aggiornato il firmware del mio iBook, che e' rimasto quindi quello di fabbrica. Credo che anche questo possa incidere parecchio sulla faccenda... su yaboot invece non ho idea, perché ho risolto altrimenti. Eppure ovunque si legge che e' sconsigliatissimo con le macchine nuove (vi assicuro che nei due mesi di uso non ho avuto nessun problema). dei vari kernel ha funzionato solo quello su nominato (*non* funziona quello per PowerBook).
E' un po' che non li consulto, ma questi indirizzi mi sono stati utili:
Info su installazione http://www.pacificnet.net/~drben/linuxptp/index.html
Linux su PBG3 http://xenu.phys.uit.no/~alvin/linux/pbg3.html
Benjamin Herrenschmidt http://calvaweb.calvacom.fr/bh40/ ha scritto un kernel per iBook SE, credo
iMacLinux http://www.imaclinux.net/php/imaclinux.php3 dovrebbe avere una sezione per iBook
Linuxino http://www.crosswinds.net/~linuxino/
Questo e' quanto, secondo la mia fragile memoria... per altre info a disposizione, un saluto a tutti e complimenti, scusate la lungaggine.
Cristiano M. Gaston"

Mac OOS battagliero... (Roberto Rota)
Mi scrive Nicola Facchini, che ringrazio, che mi invia questa divertente immagine, sicuramente adatta agli evangelisti più duri...

Convegni gratuiti verso Grafitalia 2001(Roberto Rota)
PICO segnala che si avvicina l'appuntamento con il terzo dei convegni gratuiti che precedono Grafitalia 2001. L'evento organizzato da AATG, in collaborazione con CENTROEXPO, fa parte di un ciclo di tre convegni in preparazione all'importante appuntamento con Grafitalia 2001.
Il convegno, gratuito, al quale parteciperanno numerosi professionisti del settore, avrà luogo il 10 Novembre 2000 a Milano e si intitola:
Il "grafico" nell'era del web, le nuove opportunità professionali.
Il cambiamento del mercato, le nuove professionalità richieste a coloro che si occupano di comunicazione, il flusso di lavoro per il Web.
L'incontro avrà luogo presso il Centro di Studi Grafici di Milano (c/o istituto Rizzoli, Via Botticelli, 19 20122 Milano tel. 02/70637017) a partire dalle ore 15.00.
I convegni AATG hanno la caratteristica di essere brevi corsi di formazione in quanto i relatori illustrano non solo dal punto di vista teorico, ma soprattutto da quello pratico e operativo i temi oggetto delle presentazioni.
Gli incontri AATG sono rivolti a tutti coloro che operano nell'ambito della grafica e del digitale, interessati ad ampliare l'ambito delle proprie competenze attraverso il confronto e la condivisione delle proprie esperienze.
La partecipazione ai convegni è gratuita, subordinata soltanto alla registrazione agli stessi, da effettuarsi via fax allo 0522-511061 oppure via email ad: aatg@aatg.it


Deskmir, nuovi sfondi. (Roberto Rota)
La "nostra" creativa Mirella è riuscita ad aggiornare la sua rubrica Deskmirarricchendola di nuovi sfondi per le scrivanie dei nostri Macintosh, tra cui uno dedicato alla rivista Applicando, su cui Mirella è stata recensita nel numero di ottobre.
In questo aggiornamento Mirella pubblica anche alcune immagini realizzate da Davide Puppo, lo stesso di AppleHistoryItalia, e vi ricordo che chiunque abbia realizzato degli sfondi di scrivania, e volesse vederseli pubblicati, può scrivere direttamente a Mirella, il cui indirizzo e-mail lo trovate su Deskmir.
All'inizio ho scritto "è riuscita" perché Mirella, in questo periodo, è impegnata in una trasferta professionale a Milano, ed il tempo per realizzare i suoi sfondi e le occasioni di pubblicarli sono davvero rari, cosa che rende ancor più prezioso il lavoro della "nostra" creativa di fiducia. :-)


Qualcosa si muove per il piccolo Raffaele?(Roberto Rota)
Mi scrive Raffaello Lomartire, per segnalarmi che qualcosa si sta muovendo nella vicenda del suo piccolo Raffaele. Speriamo sia un segno positivo, ce lo auguriamo tutti!

"Mi e' arrivata una lettera dall'Ambasciata italiana in Slovacchia. L'ho passata allo scanner e messa sul sito http://web.tiscalinet.it/lellos/telespre.gif.
Raffaello."

Un buon sito per Mac OS X.
Siete interessati al nuovo sistema operativo di Apple? State provando la beta pubblica? Allora questo sito segnalatomi dal "nostro" Volpino, OS X Talk, potrebbe esservi utile.

Nuovo Apple Memory Guide (Davide Puppo)
E' stata rilasciata la versione Novembre 2000 dell'Apple Memory Guide dalle dimensioni di 1,8 Mb raggiungibile tramite questo indirizzo.
Si tratta di un documento PDF originale Apple dove vengono illustrate tutte le memorie utilizzate dai computer Apple e dalle stampanti LaserWriter prodotti fino ad oggi.

Sul diritto d'autore ed i bollini SIAE.
Ricordate quanto scritto di recente sulla nuova legge sul diritto d'autore, e sulla polemica dei bollini SIAE che dovrebbero essere apportati ovunque, anche sui CD allegati alle riviste tanto per fare un esempio?
Ecco cosa ne pensano un paio di lettori, che ringrazio:

"Hai perfettamente ragione. Penso che la società in cui viviamo stia virando in una direzione fatale (leggi: ognuno coglie tutte le occasioni per farsi i c… degli altri e non i propri, etc.), dove se non si cerca di porre rimedio l'esito finale temo sarà disatroso. La prossima mossa potrebbe essere quella di tassare i trasferimenti FTP di file sulla rete.
Tramite bollino ovviamente :-)
Per quello che può servire hai la mia solidarietà.
Ciao e a presto.
Claudio Savoldi"

"Ho letto su ConDivisioni che... si dovranno applicare i bollini SIAE sui cd allegati alle riviste.
Ti dico francamente che se e' una legge italiana non mi meraviglia per niente la stupidita' e l'arroganza che dimostrano nel 99% dei casi, o al contrario, sotto un malcelato velo di ignoranza si cela una fantasia inarrivabile, ovvero nuovo modo per spillare quattrini da fonti impensabili.
Ciao, Raffaele Valerio"


Recensione di Sim Express.(Roberto Rota)
Eccola recensione di un nuovo interessante shareware, di quelli che se non ci fossero bisognerebbe inventarli.
Sim Express della IDExpress, un essenziale quanto utile programmino che permette di eseguire un backup totale dei dati dal nostro telefonino all'interno di un file, attraverso il semplice collegamento "infrarossi", o attraverso la porta USB alla quale collegheremo il cellulare. Se siamo in possesso di un telefono cellulare provvisto di porta infrarossi, o di un collegamento USB, possiamo trasferire i dati riguardanti i numeri del telefono all'interno del nostro PowerBook, o iMac o iBook, editarli e rispedirli nel telefonino.
Per saperne di più, vai alla recensione di Sim Express di Jurij G. Ricotti.


Vivere senza Microsoft è possibile? (Roberto Rota)
Marco Perici, che ringrazio, ritorna su uno degli argomenti più discussi, qui e sul forum:

">"Ciao Ragazzi,
Vi mando questa mia riflessione, fatene quello che volete So che voi avete già fatto epurazione da tempo. Io sto cominciando in questi giorni. Che sudata ma ne vale la pena. La dichiarazione allo SMAU di un dirigente della Microsoft Italia a proposito della mancata localizzazione in italiano della suite Office 2001 per mac ha destato scalpore, indignazione e proteste di tutti i generi sulla rete (...)

Prendo spunto da queste affermazioni per dire la mia su Office 2001 Ho già espresso il mio pensiero riguardo l'inutilità di Office in versione NON Carbon prima che italiano, ma vorrei aggiungere il mio punto di vista come rivenditore.
In realtà la MS ha anche ragione (ogni tanto diamo a Cesare), i pacchetti che ho venduto sono spaventosamente meno di quelli che trovo in giro ma....... il ma è un altro: abbiamo realmente bisogno di Office? quanti lo usano come semplice "convertitore" di formati o per semplice quieto vivere con documenti più o meno occasionali che ci arrivano dai più disparati fronti (amici, colleghi, istituzioni etc.) sempre rigorosamente nei formati più MSproprietari, sempre rigorosamente di una versione n+1 rispetto alla nostra ..... e quanti si prendono la briga di usare AppleWorks che spesso hanno ORIGINALE E COMPRESO NEL PREZZO nel loro iMac o al massimo comprano MacLink Plus per convertirli? chi è senza peccato scagli la prima pietra (e io non la prendo neanche in mano .... :-().
Molto del pseudo monopolio MS e/o della pirateria (non solo verso MS) è dovuto anche a questo, un insieme di pigrizia ed ignoranza ... ma anche a difficoltà tecniche che spesso vengono poco considerate dalle SWhouse: a quando un AppleWorks che salva e scrive DIRETTAMENTE E SENZA CONVERSIONI in formato Word in maniera trasparente a Word stesso, così da poter usare documenti in comune ad altre persone (e altri S.O.) senza che se ne accorgano neanche??
Difficile forse, ma sicuramente non impossibile.
Ciao, Marco"

Primi giochi per Mac OS X.(Roberto Rota)
Se ne parla su LeoSpacenell'edizione pubblicata domenica scorsa, particolarmente ricca grazie ai contributi di Daniele. Tra le altre cose, oltre ai primi giochi per MacOS X, si parla della rinascita della MacPlay, della Ambrosia Software e dell'uscita di 4x4 Evolution, gioco di corse off-road.
Il tutto sapientemente gestito da Leonardo Perrone.

[Press Releases] MacSOHO da Thursby (Roberto Rota)
MacSOHO, il nuovo software per la condivisione dei file tra Mac e PC E' il "fratello minore" di DAVE, il famoso software di condivisione file della Thursby Software Systems.
Udine, 22 ottobre 2000 - Alias srl (http://www.alias.it), distributore a valore aggiunto di prodotti di InternetNetworking e Thursby Software Systems (http://www.thursby.com), azienda americana specializzata nella realizzazione di soluzioni software per l'integrazione di piattaforme diverse (PC, Mac, Unix) sono liete di annunciare la disponibilità del nuovo software MacSOHO, la soluzione che permette di integrare fra loro computer Mac OS e Windows.
MacSOHO è il software ideale per chi possiede un Macintosh ed un PC collegati in rete Ethernet (reti casalinghe e piccoli studi professionali) e desidera una soluzione semplice, efficace ed economica per lo scambio dei file. MacSOHO è il "fratello minore" di DAVE, il ben noto software della Thursby e, rispetto ad esso, ha una serie di caratteristiche limitate ed un costo più contenuto: si fonda sul protocollo NetBEUI e non può essere utilizzato in reti con router o in modalità "dial-up". Inoltre, a differenza di DAVE, non permette di stampare su stampanti PostScript condivise. MacSOHO si installa su Macintosh e consente di condividere i dischi in rete con i PC.
Grazie a MacSOHO è possibile montare sulla scrivania del Mac i volumi condivisi dai PC della rete Ethernet. Il tutto avviene esattamente come l'utente Mac si aspetta che avvenga: basta accedere a "Scelta Risorse", accedere alla finestra di browse MacSOHO e compariranno tutti i PC presenti in rete.
D'altra parte gli utenti PC possono accedere alle macchine Macintosh che utilizzano MacSOHO. La condivisione dei file fra le due piattaforme non può essere più semplice.
"MacSOHO è semplicissimo da installare e configurare " ha affermato Alessandro Della Negra, Product Marketing di Alias Srl "ed il suo utilizzo è assolutamente familiare all'utente Mac. Questo fa di MacSOHO una soluzione ideale per le piccole reti la cui esigenza è di condividere file tra diverse piattaforme"
Caratteristiche:
- Condivisione file tra Mac e PC
- Sicuro, veloce, semplice da gestire ed utilizzare
- L'help on line vi permette un setup semplificato ed immediato
- Non è richiesto hardware aggiuntivo
- Concepito appositamente per l'ambiente SOHO (Small Office/Home Office)
- Non interferisce con il collegamento ad Internet
E' possibile scaricare una versione dimostrativa a tempo del prodotto dalla pagina http://www.thursby.com/support/evaluations.html
I prodotti Thursby sono distribuiti in Italia da: Alias srl

PrefsOverload 2.0.1 (Roberto Rota)
Mi scrive Angelo Scicolone, che ringrazio, ha realizzato questa interessante utility per la gestione delle preferenze, vi consiglio di dargli un'occhiata:

"Salve, vi scrivo per comunicarvi che ho finitio lo sviluppo della versione italiana di PrefsOverload 2.0.1
PrefsOverload è un tool completo per la gestione della cartella preferenze, che permette, per esempio, di eliminare tutte le preferenze non necessarie o danneggiate e di gestire al meglio quella che sicuramente è una delle cartelle più confusionarie del MacOS! Il programma può essere scaricato da http://www.ilmac.net/zik/software/prefsoverload-it.html
Grazie, Angelo Scicolone"

ilMAC.net: le novità.(Roberto Rota)
Gli amici de ilMac.netmi scrivono, ed io volentieri pubblico:

"Cari amici, quest'oggi abbiamo aggiornato con un giorno di ritardo e due soli articoli, visto l'aggiornamento straordinario della scorsa settimana, con un articolo su come sta cambiando il nostro linguaggio quotidiano, ovvero che influsso hanno le nuove tecnologie sulla lingua italiana; mentre il secondo articolo parla di animali e non solo, a voi scoprirlo ;-)"

Il lupo perde il pelo ma...(Roberto Rota)
L'amico Massimo Valle, che ringrazio, mi invia questa emblematica immagine, che ritrae un errore di memoria di Explorer.
Nulla di strano, se non fosse che si tratta dell'Explorer installato con Mac OS X Beta Pubblica!
Il buongiorno si vede dal mattino?

Lunedì, 30 Ottobre 2000

Il volpino è molto confuso. (Daniele Volpi)
Qualche tempo fa vi ho fatto una richiesta, ma non ho ricevuto nessuna risposta. Vi ho domandato di spedirmi le vostre esperienze idee, insulti, sollecitazioni, su quanto fatto fino ad ora su Tevac. Intendevo tutto quello che avete fatto dopo avere scoperto l'esistenza di una certa periferica, di un programma, di una scorciatoia. Insomma di capire se Tevac impostato in questo modo piace e funziona, se vi è utile e se vi diverte. Il lavoro del vostro Volpino e di tutti gli altri ragazzi che si danno da fare sulle nostre pagine ha un solo fine: dare una mano ai nostri lettori, intrattenerli con notizie interessanti, risolvere almeno uno dei problemi che spesso capitano fra capo e collo.
Scrivere e pubblicare queste pagine solo per "apparire" sulla Rete non ha significato.
A quel punto potrei anche smettere di farlo.

Debbo quindi pensare che qualcosa non funzioni...
Proviamo a capire cosa è andato storto:

  1. Avete comprato tutti una tastiera Apple ultimo modello e non riuscite più a trovare i tasti giusti per scrivere, @ compresa. Per questo vi danno per dispersi da settimane e la vostra famiglia ha già chiesto di apparire in "Chi l'ha visto" con un appello per ritrovarvi...
  2. Tevac viene frequentata da decine e decine di Evangelisti Mac... Del Burkina Faso! Quindi, fino a che non sarà disponibile un efficace programma di traduzione, il feedback me lo scordo...
  3. Il pubblico di Tevac è dato per la maggior parte di Plantigradi che, notoriamente, in questi mesi stanno scivolando nel loro letargo annuale. In questo caso, amici orsi, buona notte! Ci vedremo a primavera per il rilascio di MacOS X in versione definitiva...
  4. Siete tutti utenti Windows e venite a leggere Tevac solo per farmi dispetto. Avete intenzione di farmi credere di essere impegnato in una crociata per la diffusione del computer della mela ed invece fate di tutto per mettermi i bastoni fra le ruote. Birichini!

E' proprio vero, fare l'Evangelista è un lavoro sporco, ma qualcuno lo deve pur fare...  

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacUser UK - Vol 16 No 21 - 13 Ottobre 2000 - www.macuser.co.uk

E' arrivato il nuovo numero della rivista inglese carico di articoli intererssanti:

Dimenticavo: con la rivista viene reagalato un libriccino, la MacUser essential guide to web design: Dynamic HTML

MacAddict 51 - November 2000 - www.macaddict.com

Nuovo numero per la più simpatica gabbia di matti del mondo. Questo mese:

E naturalmente le solite rubriche, prove e tutorial, nonché un buon CD zeppo di materiale interessante.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktopspresenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: HALO(Games), Katie Holmes pebbled (Portraits), Fat Albert(Sky), Wiese (Flora), Assassin (Animation), Blue light (PowerMac G4s). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Da Accomazzi.net... (Daniele Volpi)
L'amico Luca Accomazzi (se non sapete chi è Accomazzi, vuol dire che avete passato gli ultimi anni chiusi in una base artica...) ha segnalato due nuovi interventi piuttosto interessanti sulle pagine del suo sito:

Microsoft violato! In pericolo il codice di Windows. (Daniele Volpi)
Sembra di trovarsi in una elaborata trama di un romanzo di spionaggio.. Eppure siamo nella vita reale! Sembra che la Microsoft ed il Federal Bureau of Investigation (FBI) siano sulle tracce di un haker che si è introdotto presso i server dell'azienda, riuscendo a sotrarre i sorgenti delle ultime versioni di Windows ed Office. La violazione dei sistemi di protezione dell'azienda (sicuramente sistemi basati su Windows...) sono stati scoperti alcuni giorni fa dagli adetti alla sicurezza dell'azienda che hanno rilevato l'invio di password interne ad un indirizzo email di San Pietroburgo, in Russia. Secondo quanto ha scritto il Wall Street Journal le password sono state poi utilizzate per guadagnare l'accesso al codice sorgente e poterlo così trasferire. I cracker, la cui identità è ancora ignota, sembra abbiano avuto la possibilità di accedere al codice per circa tre mesi, ma l'azienda di Redmond si dice sicura che nessuna parte del programma è stata manomessa. Secondo quanto rivelato da una fonte interna alla stessa Microsoft i cracker sono riusciti a forzare il sistema utilizzando un programma apposito denominato QAZ Trojan, che utilizza un "porta di servizio" vulnerabile per penetrare il sistema (si, è certamente un sistema Windows...); una volta all'interno, i pirati informatici si sono cammuffati per sembrare agli occhi di tutti come semplici impiegati all'opera al di fuori del campus dell'azienda. Muniti delle necessarie password i cracker sono arrivati alle arree del sistema più importanti, dove era custodito il codice sorgente ed hanno cominciato a scaricarlo. Gli esperti ipotizzano che ci si trovi d'innanzi al primo caso di "dati presi in ostaggio" con cui i malfattori minacciano di rendere pubblico il materiale riservato di un'azienda se non vebngono soddisfatte le loro richieste. Se volete saperne di più potete andare alla pagina www.theregister.co.uk/content/1/14265.htmlche descrive l'affidabilità dei sistemi di sicurezza che proteggono i sorgenti, e se avete voglia di ridere date una occhiata anche a questa pagina (classico humour Inglese) www.theregister.co.uk/content/1/14300.html

Aladdin ha rilasciato StuffIt 6.0 compatibile con MacOS X. (Daniele Volpi)
Aladdin Systems ha appena rilasciato la nuova versione della sua suite di utility per la compressione e la decompressione dei file su piattaforma Macintosh DropStuff, StuffIt Expander e StuffIt Deluxe. Tutti i prodotti che fanno parte del pacchetto sono stati aggiornati alla versione 6.0. Sebbene i vari elementi presentino caratteristiche specifiche, hanno anche una cosa in comune: il supporto per la beta pubblica di Mac OS X. StuffIt Deluxe è una utility di compressione/decomenpressione completa delle capacità di full-featured DropStuff e StuffIt Expander, con una grande quantità di miglioramenti e di caratteristiche aggiuntive. Il programma presenta una interfaccia con l'utente completamente rinnovata ed una nuova opzione chiamata ReturnReceipt, che è in grado di avvertire l'utente quando una lettera di posta elettronica che presenta un allegato compresso utilizzando StuffIt è stata ricevuta ed aperta. Al programma è stata anche aggiunta una nuova funzionalità di ricerca negli archivi ed il programma è in grado di operare con la nuova beta pubblica di MacOS X. StuffIt Deluxe può essere acquistato direttamente dalla Aladdin per circa 80$. Gli utenti registrati di StuffIt Deluxe, DropStuff, DropZip oppure di StuffIt Lite possono aggiornarsi a StuffIt Deluxe 6.0 per soli 30$. Ulteriori dettagli sono a nostra disposizione presso il sito web della Aladdin. DropStuff6.0 è una utility che consente agli utenti di comprimere automaticamente file e cartelle, utilizzando lo StuffIt Engine e trascinando semplicemente il materiale desiderato sull'icona del programma; la nuova versione di DropStuff è compatibile con la beta pubblica di MacOS X.Il software è disponibile come shareware [3.6 MB]e presenta un costo di registrazione di 30$. L'aggiornamento dalle precedenti versioni del programma è gratuito. StuffIt Expander 6.0 consente agli utenti Macintosh di decomprimere quasi tutti i formati più comuni utilizzati su MacOS e Windows. Come per DropStuff, il programma sfrutta le capacità di drag&drop del MacOS. La versione 6.0 presenta la possibilità di gestire nuovi formati, la possibilità di testare la correttezza di file compressi, non necessita di estensioni esterne per il text encoding e può operare con la beta pubblica di MacOS X. Anche questa applicazione è distribuita gratuitamente [2 MB]. StuffIt e DropStuff richiedono un Mac PowerPC equipaggiato con MacOS 8.1 o superiore.

MacNN recensisce il G-Rack ed il G-Riser. (Daniele Volpi)
MacNNha messo in linea una recensione dei G-Rack e G-Riser, due accessori per G3/G4 dalla Contour Design.

Symantec aggiorna NUM e AntiVirus. (Daniele Volpi)
Symantec Corp. ha annunciato una nuova suite di prodotti integrati denominata Norton SystemWorks. La nuova suite mette in vendita due dei migliori pacchetti a disposizione degli utenti Macintosh in una sola confezione e comprende anche Retrospect Express della Dantz e Spring Cleaning della Aladdin. Gli utenti saranno in grado, utilizzando Norton Utilities ed AntiVirus, di analizzare e riparare dischi rigidi utilizzati sotto MacOS 9 e MacOS X. Ricordiamo che sarà comunque necessario il boot da un sistema MacOS9 anche per la riparazione dei dischi di MacOS X. La Symantec ha rilasciato nella suite una nuova versione dei suoi due programmi, Norton Utilities e Norton AntiVirus, il primo utilizzato per riparare dischi, recuperare dati ed ottimizzare i supporti, beneficia ora di un miglioramento nelle capacità di recuperare i dati perduti attraverso l'analisi delle vecchie directory. Inoltre le Norton Utilities sono in grado di ricostruire il 'catalog tree' del disco per assicurare agli utenti maggiori possibilità di recuperare i propri dati. Altra nuova caratteristica è la possibilità di creare ed aggiungere profili di ottimizzazione realizzati dall'utente per Speed Disk, una caratteristica che farà piacere agli utenti che si dedicano maggiormente ai giochi ed al multimedia. La versione 6.0 of NUM mantiene la possibilità di aggiornarsi attraverso la Rete con LiveUpdate ed il Live Repair per i dischi rigidi. La nuova versione consente anche agli utenti di ricostruire il proprio desktop eliminando i file di archivio utilizzati in quel momento. Possiamo anche aggiungere un file al desktop utilizzando l'opzione Disk Doctor.
Norton AntiVirus, che è in grado di determinare la presenza di infezioni sui nostri dischi ed eliminarli, ha semplificato le proprie preferenze, ed ora consente all'utente di scegliere a quale livello di protezione intende configurare il proprio sistema: zero, minimal, standard oppure full. Automaticamente il programma andrà a settare le varie preferenze in modo che l'utente non debba procedera farlo manualmente. La versione 7.0 di Antivirus è in grado di scansire ed estirpare le possibili infezioni riscontrate sui sistemi che abbiano istallato MacOS X, fornendo una protezione preventiva nei confronti dei virus che possono arrivare dalla rete, attraverso il controllo degli allegati alla posta elettronica. Quando una e-mail che contiene un allegato viene scaricata, la funzione Auto-protect scansiona il file alla ricerca di virus e realizza le necessarie riparazioni (se necessario). E' stata aggiornata e potenziata la funzione di LiveUpdate per un download più veloce degli aggiornamenti e per assicurare il supporto con http ed i proxy. Non è più necessario far ripartire il sistema dopo aver applicata una nuova definizione. Norton AntiVirus 7.0 fornisce anche una caratteristica definita "repair on open", supporta i menu contestuali ed offre l'accesso alla funzione Auto-protect attraverso la striscia di controllo. Norton SystemWorks fornisce una singola interfaccia per il controllo di Norton Utilities 6.0, Norton AntiVirus 7.0 e di LiveUpdate 1.6. Attraverso questa interfaccia è possibile acceder alle funzioni di istallazione,di controllo del disco bootabile e dell'update center. SystemWorks sarà disponibile per la metà di Novembre per circa 130$. Sono previste versioni localizzate in francese, tedesco,giapponese, addirittura olandese, ma non in italiano... Gli utenti registrati delle Norton Utilities e di Norton AntiVirus potranno aggiornare il pacchetto per circa 80$. Per la stessa cifra potranno aggiornarsi al programma i possessori di Retrospect Express e Spring Cleaning. Norton SystemWorks per Mac richiede un sistema PowerMac con MacOS 8.1 o superiore, 32MB di Ram e 25 MB di spazio sul disco rigido. Per utilizzare le capacità di Speed disk è necessario avere libero almeno il 10% del disco da ottimizzare. Norton Utilities 6.0 e Norton AntiVirus 7.0 saranno rilasciati come programmi singoli sempre intorno alla metà del mese di Novembre e costeranno circa 100 e 70$ rispettivamente. Gli uetenti registrati potranno aggiornare le applicazioni per 50 e 40$ rispettivamente. Norton Utilities 7.0 ha le stesse richieste di sistema di SystemWorks ma richiede soltanto 15 MB di spazio sul disco. AntiVirus 7.0 necessita di 24 MB di Ram e 10 MB di spazio.

Mimio. (Daniele Volpi)
Una azzeccata campagna pubblicitaria sulle riviste dedicate alla mela più diffuse negli Stati Uniti ha preceduto la distribuzione di questo prodotto che potrebbe rivelarsi molto interessante per l'ingresso dei nostri sistemi nel mondo del lavoro. Non avete mai pensato a quanto potrebbe essere utile poter utilizzare le lavagne che le aziende istallano nelle sale riunioni come punto di partenza per i nostri progetti? E se gli schemi, i disegni, gli schizzi realizzati sulle lavagne durante i brainstorming potessero essere salvati in formato digitale, quanto tempo speso nel tentativo di prendere appunti potrebbe essere meglio utilizzato... Ecco a cosa può servire Mimio. Lo istallate sulle vostra lavagna e il dispositivo si occuperà di trasformare quanto realizzato in forma digitale sui vostri Mac. Il dispositivo viene fornito con quanto necessario per il suo funzionamento, a voi resta soltanto la necessità di fornire l'immaginazione necessaria per i vostri progetti. Innumerevoli sono le applicazioni pensate per questa periferica; oltre al mondo del lavoro può essere utilizzata nelle scuole, nelle piccole azienda SOHO, dagli artisti e così via. Mimio costa circa 500$ e se desiderate avere maggiori informazioni potete recarvi presso il sito Web del produttore.

Vicomsoft aggiorna SurfDoubler e DHCP Server. (Daniele Volpi)
Vicomsoftha rilasciato una nuova versione di SurfDoublere di DHCP Server. SurfDoubler 6.7 è uno strumento per la condivisione di un singolo collegamento con Internet ideale per un gruppo di due o tre utenti connessi in una LAN; il programma è ora in grado di imparare quali client DHCP si trovano sulla rete locale e limitare l'accesso a quei soli utenti. Macintosh con una singola scheda Ethernet possono utilizzare il programma con il DHCP locale attivato senza che per questo il sistema vada in conflitto con altri accessi alla Rete. DHCP Server 6.7 può essere istruito perché riconosca quali client DHCP debba servire, mentre il protocollo BootP può essre disabilitato, per ottenere un maggiore controllo nell'assegnamento degli indirizzi LAN.

MacLink Plus Deluxe 12. (Daniele Volpi)
MacLinkPlusè da tempo una utility indispensabile per la grande maggioranza degli utenti Macintosh. Per chi non fosse al corrente di cosa sia in grado di fare questa applicazione possiamo dire che MacLinkPlus Deluxe per mette agli utenti di aprire, visualizzare, decodificare decomprimere e tradurre file fra le differenti applicazioni sulle diverse piattaforme. Il programma è in grado di gestire circa 30 tipi di versi di file provenienti da applicazioni di word processing, 20 da diversi spreadsheets e databases, e 20 formati grafici. La cosa importante è che il programma è in grado di conservare le formattazioni e la grafica contenuta nei file. E' possibile aggiungere file all'applicazione per visualizzarli o tradurli in numerosissimi modi, anche attraverso i menu contestuali. MacLinkPlus Deluxe non riesce soltanto a tradurre i file di testo, inclusi gli allegati della posta eletronica definiti 'illeggibili' ma il programma riesce anche ad aprire i file nella sua stessa finestra. MacLinkPlus permette all'utente di creare settaggi separati per le più comuni azioni di traduzione; l'utente deve soltanto selezionare questi settaggi nel momento in cui convertire un documento. Il programma utilizza QuickTime per una migliore visualizzazione dei file JPEG e GIFed è dotato di grande integrazione con AppleScript. La nuova versione del programma supporta completamente StuffIt 5.5. MacLinkPlus 12 viene fornito con diversi nuovi traduttori: AppleWorks (WP/SS) 6 (Read Only), Lotus Millennium (9.5), Quattro Pro Windows 9.0 (Read Only) e WordPerfect Windows 9.0. Il programma richiede un PowerMac con MacOS 8.1 o superiore, almeno 8 MB di Ram e 25 MB di spazio libero sul disco rigido. L'applicazioni costa 100$ (l'upgrade per gli utenti delle precedenti versioni si aggira sui 40$). Per maggiori informazioni potete recarvi presso la pagina Web di MacLinkPlus.

Digidesign offre una versione gratuita di ProTools. (Daniele Volpi)
Digidesign ha rilasciato una versione gratuita del suo programma di successo per la manipolazione e l'editing del suono, ProTools. Invece che richiedere componenti hardware della Digidesign, la nuova versione utilizza le capacità di processare i suoni incorporate nei nostri Mac. Pro Tools Free offre fino ad 8 tracce di audio, 48 tracce MIDI, plug-in real-time e molte delle caratteristiche di editing e missaggio presenti nella versione completa del programma. Questa nuova versione presenta plug-in per il processing DSP in tempo reale a la compatibilità con un vasto assortimento di RTAS (Real-Time AudioSuite) e di plug-in AudioSuite sviluppati dalla Digidesign e da molti dei suoi partner di sviluppo. Pro Tools Free offre un frequencer MIDI pienamente funzionale con le caratteristiche:

Il programma richiede un PowerMac con almeno 128 MB di Ram e MacOS 8.6 o superiore. Il programma può essere scaricato direttamente presso la Digidesign.

Risolvere problema di XPress con le clippings paths di Photoshop. (Daniele Volpi)
MacFixItcontinua ad interessarsi del problema visto recentemente di Quark che non riconosce i clipping path in EPS di Photoshop 6; alcuni utenti hanno consigliato di risalvare i file utilizzando Photoshop 5.x.

Soluzione per i crash di Remote Access. (Daniele Volpi)
Se i vostri collegamenti vi danno problemi questo Thread dai forum di MacFixIt offre suggerimenti per risolverli; Remote Access va in crash dopo la sconnessione? Sembra che cancellare e ricreare le preferenze sia la soluzione giusta.

Novità dalla Vampire Software. (Daniele Volpi)
Vampire Software ha rilasciato due nuovi plug-in W*API 1.1, OpenScript(25$), che consente l'utilizzo di script AppleScript Perl nelle panine HTML ed OpenWorld(35$), che aggiunge capacità server-side include e consente agli utenti di creare plug-in in C, AppleScript oppure in Perl.

Card readers in tecnologia FireWire. (Daniele Volpi)
FireWireDirect.comha annunciato una linea composta di tre nuovi lettori di card basati su tecnologiaFireWire, per schede SmartMedia (100$), CompactFlash (120$) e Sony Memory Stick (140$). Il dispositivo per Memory Stick sarà disponibile in Novembre, mentre gli altri dispositivi sono già in vendita.

PV-SD5000 Panasonic. (Daniele Volpi)
Digital Camera Resource Page ha recensito la macchina fotografica digitale basata sul Superdisk della Panasonic, la PV-SD5000da 3-megapixel, affibbibiandole una tiepida valutazione.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.comci segnala che:

Un problema nelle cartucce DVD-RAM può danneggiare le directory?. (Daniele Volpi)
MacFixItavverte che il supporto tecnico della Apple ha confermato l'esistenza di un problema coni drive DVD-RAM nei nuovi G4 funzionanti con MacOS 9.0.4 e Drive Setup 2.0.1. Il problema si presenta quando l'utente scrive una cartuccia DVD-RAM, la espelle e quindi inserisce una cartuccia diversa. A questo punto, in particolari circostanze, il driver del dispositivo non si accorge dell'avvenuta sostituzione del volume e questo può causare la corruzione della struttura delle directory della cartuccia inserita. Se avete riscontrato problemi con cartucce DVD-RAM divenute improvvisamente illegibili, questa è una spiegazione possibile. Apple afferma che il problema verrà risolto dall'imminente rilascio di MacOS 9.1; nel frattempo esiste un solo metodo per ovviare al problema: una volta che avete inserito una cartuccia DVD-RAM, l'avete scritta ed espulsa, non inseritene una nuova nel drive DVD-RAM senza prima far ripartire il vostro Mac.

Nuove Til interessanti. (Daniele Volpi)
Una nuova Til #N25171descrive l'adattatore 'DVI to ADC' che consente agli utenti in possesso degli Apple Cinema Display o dei Apple Studio Display con connettore DVI di collegare i dispositivi ai G4 Cube o ai Gigabit Power Mac. Un'altro articolo elenca i driver per l'Apple LaserWriter disponibile per Windows NT 3.51 (#n19551) e per NT 4.0 (#n20528), inclusi quelli supportati dalla Apple e quelli supportati dalla Microsoft. Inoltre la Til #60757per il Macintosh Manager 1.3 intitolata "No Printer Has Been Selected" descrive una delle possibili cause, e la possibile soluzione per il problema, dell'errore nella selezione della stampante utilizzando il Macintosh Manager.

Filmati QuickTime dalla Apple. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato diversi nuovi trailer cinematografici ed altri filmati presso il suo QuickTime site, inclusa una intervista con John Lennon da Rolling Stone, il trailer di Dungeons & Dragons ed un nuovo filmato pubblicitario.

In arrivo Eye Candy 4000. (Daniele Volpi)
Alien Skin software ha annunciato che il suo Eye Candy 4000 verrà rilasciato in questi giorni, sebbene la versione elettronica del programma è già direttamente acquistabile presso il sito Web dell'azienda. La nuova versione include 5 nuovi filtri , un nuovo Bevel Profile e nuovi Color Gradient Editor, oltre a numerosi altri miglioramenti. Il pacchetto costa 180$, mentre l'aggiornamento degli utenti registrati richiede 70$.

Nuovi driver FireWire dalla VST. (Daniele Volpi)
VST FireWire 2.2.2 è un aggiornamento per il software ed i drive della VST da utilizzarsi con i sistemi di registrazione in tecnologia Firewire. La nuova versione dei drive assicura il supporto per il programma FireRAID e migliora la funzione Hot Plug Events!

Apple Memory Guide di Novembre. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato la sua November 2000 Memory Guide, un documento in formato PDF che raccoglie le specifiche della RAM utilizzata in tutti i modelli di Macintosh. Nella versione di Novembre troviamo compresi i nuovi modelli di iMacs ed i PowerMac G4 Gigabit Ethernet. [Freeware - 1.8 MB]

ReallyBasic.com inaugura un forum sui bug di REALbasic. (Daniele Volpi)
ReallyBasic.comha inaugurato un forum di discussione per le versioni 2.x e 3.x di REALbasic prodotto dalla Real Software Inc.

Nuova versione del client Mac dalla Popular Power. (Daniele Volpi)
Popular Power ha rilasciato una nuova preview del suo client per piattaforma Macintosh. Come già riportato da MacNN diverse settimane fa, il programma funziona in modo molto simila al progetto SETI@home, utilizzando i periodi di tempo in cui il sistema non è al lavoro per processare grandi quantità di dati. Esistono versioni del programma commerciali e non-commerciali, incluso il progetto influenza vaccination. [5.5 MB]

Fire supporta chat multiple su Internet in MacOS X. (Daniele Volpi)
Epicwareha annunciato il rilascio della versione 0.16a di Fire, un programma molto flessibile per la chat che supporta il protocollo 'multiple Internet chat'. L'applicazione è disponibile per la versione beta di MacOS X. Attualmente Fire supporta l'Instant Messenger di AOL, ICQ, ed i protocolli di comunicazione di Yahoo! Pager, utilizzando librerie rese disponibili agli sviluppatori attraverso la General Public License (GPL). Fire può comunicare contemporaneamente attraverso i diversi protocolli, e presto potrà supportare MSN secondo quanto dichiarato dallo stesso realizzatore. Fire è uno dei diversi programmi per MacOS X and MacOS X Server sviluppate dalla Epicware. Fra gli altri titoli disponibili per MacOS X Server troviamo Doom II, Hexen, Heretic ed una versione di Minesweeper. Fire è distribuito come freeware e richiede la beta pubblica di MacOS Xper funzionare. Maggiori informazioni, inclusi diverse immaginied i link al codice sorgente, sono disponibili presso il sito Web della Epicware.

MacNN si interroga sul futuro del SuperDisk. (Daniele Volpi)
MacNNpresenta la nota di un suo lettore che si interroga sul futuro del drive SuperDisk della Imation, che attualmente si sta esaurendo presso i distributori, dopo che la compagnia costruttrice ha deciso di interromperne la produzione, in favore di un nuovo modello che ancora deve essere rilasciato.

4D Open Java. (Daniele Volpi)
4D Inc. ha annunciato che 4D Open Java è incluso con la 4D Developed Edition 6.7e con 4D Server 6.7. L'applicazione consente agli utenti di collegarsi ad un server 4D partendo da una qualsiasi piattaforma dotata di supporto per Java.

Album to Go 1.6. (Daniele Volpi)
ClubPhoto ha rilasciato Album To Go 1.6, la nuova versione del suo programma [471 KB] per il trasferimento e la visualizzazione di immagini sui dispositivi basati su sistema operativo Palm OS.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino presenta: Muddy Waters. (Daniele Volpi)
Mi sa che il buon Blue ci ha preso gusto, ed ecco una nuova bruciante filippica sui mali della mela, sempre estaratta dalla lista Mac. Anche questa volta posso soltanto consigliarvi di leggere e di riflettere...

La cosa peggiore che potrebbe capitare a un Mac Lover? Che Apple trovasse il modo di fallire... uso Apple dall'85 (Macintosh dall'86), Cassandre ne ho sentite parecchie e mi hanno sempre lasciato indifferente; non ho mai temuto neppure per un momento che Apple avrebbe potuto chiudere. Per un motivo troppo semplice: Mac è sempre stato troppo "meglio" della concorrenza. Ma all'improvviso è successo qualcosa, e per la *prima* volta sono un poco preoccupato.

Cos'è successo? Ho visto Mac OS X...

Allora, dopo un paio di anni di fuochi d'artificio e di manate sulle spalle, all'improvviso ci ritroviamo con Apple (e Macintosh) in mezzo alla bufera, e pochi assi da giocare. E uno di questi è, ovviamente, il sistema operativo. Ma Mac OS X è indietro nello sviluppo, ha pochi programmi e attira pochi, ma proprio pochi, sviluppatori.

L'asso nella manica, Mac OS X, forse (per parafrasare la pubblicità Apple ai tempi dell'introduzione di PowerPC) "non è come ce lo saremmo aspettato". Che fare se Carbon non funziona? Lavorare solo con le nuove applicazioni, che però non esistono (e quando esistono hanno delle icone che occupano mezzo schermo? ;-)

AppleWorks Carbon funziona male. Mi dicono anche le altre applicazioniCarbon... brrr... Spero che non sia vero.

E l'uomo che dovrebbe tirarci fuori dai pasticci è Steve Jobs. Mi sembra di rivivere la storia degli anni '80, quando Steve è stato messo alla porta, per poter finalmente mettere sul mercato Macintosh Plus con la porta SCSI e la "cosa" del desktop publishing, che all'epoca ha salvato Macintosh e Apple. Steve è arrogante, presuntuoso, vanitoso, paranoico nelle proprie convinzioni, parla molto e ascolta poco, specialmente i propri utenti. In qualche modo non è mai riuscito a concepire Mac come un oggetto di lavoro, non ha mai rispettato le necessità dell'utenza. Come si spiegherebbe sennò AppleWorks 6, come si spiegherebbe l'aver buttato dalla finestra gli strumenti di "traduzione " (Dataviz) del system? (Per tacere di HyperCard e Newton...)

Non ha mai avuto troppo rispetto per gli sviluppatori, specie i piccoli sviluppatori e gli hobbisti, il terreno di coltura della "cultura" della programmazione, che si è rivolta per intero a C e Linux... Troppo ricco, non è mai riuscito a capire il significato del prezzo dei computer, cosa che invece era ben presente a Steve Wozniak (che sosteneva che non avrebbe mai voluto lavorare a un computer che la gente non potesse acquistare... Woz era l'Apple II man!). Non per niente Steve pensa che iBook, un computer da 4 milioni di lire, possa essere una macchina per studenti...

Oltre a questo, Steve è sempre stato un fan di Bill Gates e ne ha sempre subito il fascino con un pò di sudditanza (da quando ha ucciso il progretto di MacBasic a favore di Microsoft Basic). Certo, Steve è anche l'uomo dalla grande immaginazione, è l'uomo della "visione", ed è anche l'uomo immagine per il mercato. Se solo non si fosse circondato di Yes-men, allontanando ogni voce contraria, come Woz, il mio amico Guy Kawasaki (un vero, aggressivo, kamikaze) e *tutto* lo staff del Mac originale del 1984...

Tutti i nodi vengono al pettine: in un'intervista Steve Jobs ha dichiarato di non avere in realtà una strategia a largo respiro, ma di risolvere i problemi quando si presentano. Così rieccoci a constatare la triste realtà: il numero di computer Mac è probabilmente sotto la massa critica che permette di attirare gente disposta a scrivere programmi. E tutti stanno scrivendo per Windows e per Linux. Vi rendete conto che per materizzare abbiamo solo Toast, che da quando è Adaptec funziona anche male ?!? Come sarebbe un mondo senza Apple? Non riesco e non voglio immaginarlo. E non ho voglia di lavorare su un PC, sia pure con Linux...

Per cui Apple rimboccati le maniche, scendi nel mondo reale, dai a MacOS X quello che vogliono gli utenti, procurati degli sviluppatori mettendo in libera vendita il tuo system (è l'*unica* possibilità, oggi come sempre, di rendere popolare il Mac OS X e farlo uscire dalla nicchia...) perché "the rest of us" non vuole lavorare con un "altro" sistema operativo...

Bao!

Venerdì, 27 Ottobre 2000

Problemi tra LinuxPPC 2000 e iBook? (Roberto Rota)
Leggo, in molti salotti telematici che parlano di Mac, che la versione di LinuxPPC 2000 offerta da Applicando con il numero di novembre appena uscito avrebbe problemi di installazione con gli iBook, che al momento di avviarsi, utilizzando il CD di LinuxPPC 2000, dopo pochi secondi si spegnerebbero senza dare più segni di vita.
In alcuni casi, al successivo riavvio con il normale Mac OS, l'iBook si ritroverebbe completamente resettato, con tanto di data fissata nel 1904.
Potrebbe essere un problema di incompatibilità tra il kernell di LinuxPPC 2000 e gli iBook, oppure di un qualche vizio di procedura dell'installazione, resta il fatto che si raccomanda la massima cautela e vi invito a segnalarmi quanto più potete su questa cosa.

27-10-2000, ore 04:08

Think Different: far sentire la nostra voce.
Apple non stiamo passando un bel periodo, e noi utenti non possiamo certo dire diversamente. Tutto è in un "periodo di transizione perenne", poche certezze all'orizzonte e quelle poche sembrano ancora molto lontane, poco o nulla di veramente certo o tangibile.
Una delle poche certezze, che riflette molto bene il periodo attraversato da Apple, è sicuramente Mac OS X.
Vi consiglio caldamente di andare a leggere l'ultimo contributo di Daniele, in fondo a questa pagina, che riporta una riflessione di Gaetano "Blue" Bottazzi, un testo da leggere e rileggere, perché su alcuni punti dobbiamo rifletterci per bene se ci sentiamo davvero dei Mac-lover, o meglio ancora degli evangelisti, perché non lo si è solo quando tutto funziona bene.
Su quanto scrive Gaetano, Mac-lover ed evangelista tra i primi e più conosciuti in Italia, vorrei solo aggiungere un paio di cose: io credo in Mac OS X, da quando l'ho installato mi piace sempre di più ogni giorno che passa, è rivoluzionario e sono convinto che se non sarà questo sistema operativo a risollevare le sorti di Apple, a cui certo non risparmio nulla, null'altro potrà farlo.
E' un gran bel sistema, ma non potrà mai eguagliare il Mac OS che tutti conosciamo per semplicità: per avere la potenza e la flessibilità che da sempre sogniamo sui nostri Mac dobbiamo sacrificare qualcosa. E allora ben venga questo vecchio/nuovo X, vecchio per il motore Unix, nuovo per l'interfaccia Aqua, dalle caratteristiche che sposano in tutto e per tutto la filosofia "Think Different".
Ma è una beta, non smetterò mai di scriverlo, su cui, come dice anche Gaetano, c'è ancora molto da fare, e come tale, soprattutto, va considerata!
Apple ha in mano una carta vincente ma, come succede nei giochi, deve giocarsela bene se vuole vincere la sua guerra. Apple deve difendersi solo da se stessa, a mio avviso, perché sono le scelte politiche e commerciali che stanno mettendo in discussione la sua credibilità, tra i Mac-lover prima, nei confronti del mercato poi.
Noi, che nel "Think Different" ci crediamo davvero, che non lo consideriamo solo come lo slogan di chiusura di spot televisivi, abbiamo la possibilità ed il dovere di farci sentire, a gran voce, a Cupertino prima che da altre parti.
Roberto Rota.

Aggiornamenti vari. (Roberto Rota)
Nelle ultime ore sono usciti e/o annunciati alcuni aggiornamenti software di rilievo, e ve li voglio segnalare brevemente: StuffIt Deluxe 6.0, StuffItExpander 6.0, DropStuff 6.0, DropZip 6.0, Vicomsoft SurfDoublere DHCP Server 6.7, OpenScript 1.8 di Marco Bambini, Norton AntiVirus 7.0 e Norton Utilities for Macintosh 6.0.
Nelle prossime edizioni le caratteristiche di questi aggiornamenti.

ProTools 5.0.1 gratis dalla rete e su CD.(Roberto Rota)
Mi scrive Daniele D'Andreti, che ringrazio, per informarmi della distribuzione gratuita di Pro Tools 5.0.1, penultima versione del software professionale per eccellenza di editing audio.

"Sto iniziando il download del programma della Digidesign ProTools in versione free e lite. Il file totale é di 40 MB, c'è la possibilità di richiedere il CD per circa 10 dollari.
Sito: http://www.digidesign.com/ptfree/
La versione di ProTools é la 5.0.1, e bisogna passar attraverso una form di registrazione, solo che al momento il sito é davvero intasato. Credo che prenderò il CD...
Daniele D'Andreti"


Recensione di Sim Express.(Roberto Rota)
Eccola recensione di un nuovo interessante shareware, di quelli che se non ci fossero bisognerebbe inventarli.
Sim Express della IDExpress, un essenziale quanto utile programmino che permette di eseguire un backup totale dei dati dal nostro telefonino all'interno di un file, attraverso il semplice collegamento "infrarossi", o attraverso la porta USB alla quale collegheremo il cellulare. Se siamo in possesso di un telefono cellulare provvisto di porta infrarossi, o di un collegamento USB, possiamo trasferire i dati riguardanti i numeri del telefono all'interno del nostro PowerBook, o iMac o iBook, editarli e rispedirli nel telefonino.
Per saperne di più, vai alla recensione di Sim Express di Jurij G. Ricotti.


Pluto Meeting 2000. (Roberto Rota)
Ricevo da Simone Stevanin, che ringrazio, e volentieri pubblico (e vi preannuncio che sull'argomento ci saranno aggiornamenti futuri):

"Come ormai è consuetudine nel mondo del Software Libero italiano, anche quest'anno il Pluto (http://www.pluto.linux.it), dal 9 all'11 dicembre, organizza un meeting (http://meeting.pluto.linux.it) su Linux e sul Software Libero. Quest'anno la sede è Terni, nella struttura del Centro MultiMediale (www.centromultimediale.it).
Visto il successo degli anni precedenti, la manifestazione si porrà in una veste più strutturata, proponendosi come punto di incontro tra la comunità del Software Libero italiana e le aziende.
L'evento si articolerà su tre giornate, e proporrà talk dedicati alle aziende, ai professionisti del settore ed agli utenti finali, corsi su Linux, demo di software e hardware e la consueta "install fest", in cui i partecipanti al meeting potranno fare installare Linux nei propri computer.
È prevista inoltre un'area per gli espositori, in cui le aziende italiane ed internazionali potranno esporre i propri prodotti ed entrare in diretto contatto con gli utenti ed altre aziende.
Stiamo cercando esperti che vogliano intervenire con talk della durata di trenta minuti o di un'ora o che che propongano corsi della durata di tre o quattro ore, in una delle tre giornate.
Maggiori dettagli sul sito della manifestazione, http://meeting.pluto.linux.it, in continuo aggiornamento.
Lo staff del Pluto Meeting"

Libertà di scelta. Vivere senza Microsoft è possibile? (Roberto Rota)
Il simpatico Antonio Pappalardo, che ringrazio, mi scrive su un argomento toccato diverse volte su queste pagine, sia qui che su Mac SOS Forum.

"Ciao Ragazzi
Vi mando questa mia riflessione, fatene quello che volete
So che voi avete già fatto epurazione da tempo. Io sto cominciando in questi giorni. Che sudata ma ne vale la pena. La dichiarazione allo SMAU di un dirigente della Microsoft Italia a proposito della mancata localizzazione in italiano della suite Office 2001 per mac ha destato scalpore, indignazione e proteste di tutti i generi sulla rete.
In pratica ci hanno presi per straccioni che non comprano i loro prodotti ma li copiano.
Dichiarazione molto tendenziosa proprio da parte di chi ha fatto fortuna proprio sul fatto di rendere facilmente duplicabile il suo prodotto per diffonderlo a volontà e diventare uno standard. Pensare che un utente mac sia uno straccione poi... Straccione sarà chi compra un clonaccio a due lire per usare un sistema operativo che a prima vista sembra simile al MacOS e non può permettersi di usare l'originale illudendosi....
Continua e molto su http://www.macart.it
Antonio Pappalardo
http://www.macart.it"

Dalla Svizzera: TicinoInformatica e Apple.(Roberto Rota)
Mi scrive Salvatore (grazie!) dalla vicina Svizzera, e più precisamente da Lugano, per parlarmi di una fiera dell'informatica dove di solito Apple, nelle scorse edizioni, era ben presente:

"Ciao da parte di Salvatore (Lugano),
volevo solo avvisarvi che ieri si è aperta la fiera "Ticino Informatica" in quel di Lugano. Tale fiera rappresenta l'unico avvenimento che noi a Lugano ci possiamo gustare. Fino all'anno scorso Apple era presenta con uno dei suoi rivenditori autorizzati sulla piazza,ma penso che anche quest'anno sarà così. Tanto per cominciare, davanti all'entrata di Ticino Informatica, un noto provider svizzero ha allestito un padiglione accessibile a tutti (senza pagare) con la bellezza di 6 iMac serie special edition. Peccato che presentino ancora le vecchie tastiere ed i vecchi mouse. Ovviamente tutte le postazioni erano occupate. In ogni caso penso che nel suo piccolo la nostra fiera dia un contributo importante a noi utenti mac, alquanto bistrattati qui a Lugano. Oltre ad Apple ci sono altri nomi importanti, su tutti lo stand Sun Microsystem. Saluti da Lugano
Salvatore"

[Press Releases] Alias distribuisce i prodotti EZQuest(Roberto Rota)
Udine, 13 ottobre 2000. EZQuest, società californiana nota per le rivoluzionarie soluzioni di storage ad alta velocità di accesso ed Alias S.r.l., annunciano l'accordo di distribuzione degli Hard Disk e Masterizzatori riscrivibili FireWire.
La tecnologia FireWire (IEEE 1394) consente alle periferiche con questa interfaccia una velocità di trasferimento dati molto elevata, per cui dispositivi tipo Hard Disk e Masterizzatori ne risultano avvantaggiati: la ricerca e l'editing di file archiviati sugli Hard Disk richiederà molto meno tempo; la velocità di masterizzazione sarà più elevata visto che il flusso di dati CONTINUO richiesto dai masterizzatori stessi potrà essere garantito dalle prestazioni della tecnologia FireWire. Ecco una breve descrizione dei due tipi di prodotti:
Hard Disk Cobra - Dispositivi di Storage a 30, 45, 60, 75 GB con due porte FireWire; riescono a gestire un transfer rate di 10/14 MB/s e possiedono 2 MB di buffer. La velocità dei dischi è di 7200 rps. Per la formattazione e la partizione dello spazio dell'HD la EZQuest da in dotazione un software molto semplice ed intuitivo. Vista la notevole velocità di accesso, questi dischi sono ampiamente utilizzati in ambito multimediale (applicazioni e storage di dati audio/video), oltre che a memorie per backup di dati (l'Hardware è compatibile con il software "Retrospect" della Dantz).
Masterizzatori riscrivibili BOA - CDR/W ad alta velocità: 8x4x32x e 12x10x32x con due porte FireWire e 2 MB di buffer. Il software di Masterizzazione è Toast 4.1 per la piattaforma Macintosh e Easy CD Creator per la piattaforma Windows (due software della Adaptec). Questo dispositivo viene utilizzato moltissimo per l'archiviazione dei dati, per la creazione di CD multimediali o per il backup dei dati (risulta compatibile con il software "Retrospect" della Dantz).
Tutti i dispositivi della EZQuest sono utilizzabili sia su Macintosh che su Windows.
I prodotti EZQuest sono distribuiti in Italia da: Alias srl


Deskmir, nuovi sfondi. (Roberto Rota)
La "nostra" creativa Mirella è riuscita ad aggiornare la sua rubrica Deskmirarricchendola di nuovi sfondi per le scrivanie dei nostri Macintosh, tra cui uno dedicato alla rivista Applicando, su cui Mirella è stata recensita nel numero di ottobre.
In questo aggiornamento Mirella pubblica anche alcune immagini realizzate da Davide Puppo, lo stesso di AppleHistoryItalia, e vi ricordo che chiunque abbia realizzato degli sfondi di scrivania, e volesse vederseli pubblicati, può scrivere direttamente a Mirella, il cui indirizzo e-mail lo trovate su Deskmir.
All'inizio ho scritto "è riuscita" perché Mirella, in questo periodo, è impegnata in una trasferta professionale a Milano, ed il tempo per realizzare i suoi sfondi e le occasioni di pubblicarli sono davvero rari, cosa che rende ancor più prezioso il lavoro della "nostra" creativa di fiducia. :-)


[Errata Corrige] Link errato. (Roberto Rota)
Nelle news di ieri si parlava di FindTutorial, un sito molto interessante dove reperire manuali tecnici di ogni genere, ma purtroppo il link era errato, con uno spazio di troppo, come mi segnala Miriano Ravazzolo, che ringrazio.
Per collegarsi correttamente al sito: http://www.findtutorials.com

Italiaware.net rinnova.(Roberto Rota)
Italiaware.netrinnova l'immagine del sito, ed introduce numerose novità, coma la nuova pagina di news, la rinnovata pagina contatti, ed altre sezioni di sicuro interesse.
La stessa Italiaware.net, inoltre, è lieta di annunciare il lancio in esclusiva nazionale di iCab 2.1 in italiano, in collaborazione con Domenico Ciuffreda. iCab è il noto browser tedesco in concorrenza con Explorer e Netscape.

Mac Italian Ring. (Roberto Rota)
Sempre da Italiaware.netparte una iniziativa a cui ho aderito con molto piacere fin dalle prime ore: il Mac Italian Ring, una cordata di siti italiani al servizio della comunità Mac, pronti a collaborare assieme per offrire il meglio alla comunità Macintosh.
Mac Italian Ring (MIR) è il nuovo circuito di collaborazioni che riunisci tra i migliori siti italiani per Macintosh.
MIR è oggi composto da:


ROT13 Scrambler™ (Roberto Rota)
L'amico NeoGeo (altro nickname fantasioso...), che ringrazio, mi invia l'utility ROT13 Scrambler™, da lui stesso creata, per decodificare facilmente i testi criptati con lo standard ROT13.
Il processo ROT13 (Rotation 13) non fa altro che prendere una data stringa e "ruotarne" i caratteri di 13 lettere (l'esatta meta' dell'alfabeto). In questo caso la lettera "A" diventa "N", se applicata la rotazione di nuovo ritorna ad essere "A".
Per saperne di più e per scaricare ROT13 Scrambler™.


Novità su ilMac.net.(Roberto Rota)
Gli amici de ilMAC.net riprendono l'iniziativa di solidarietà partita su questa pagina a favore del piccolo Raffaele Lomartire. Naturalmente non mancano, in questo aggiornamento, novità ed articoli sempre molto interessanti sul mondo Macintosh:

"Cari amici,
eccezionalmente quest'oggi aggiorniamo il sito per comunicarvi alcune novità molto importanti:
prima di tutto volevamo mettervi al corrente di un fatto non molto simpatico, ovvero la storia di Raffaele e vorremmo con questo nostro piccolo contributo esprimere tutta la nostra solidarietà all'amico Raffaello Lomartire, Mac-lover, ed al figlio Raffaele. "Raffaello sta combattendo da solo, come altre centinaia di casi in Italia, una battaglia di quelle che ti segnano per la vita. Ve ne raccontiamo un pezzo: Raffaele Lomartire Ë nato a Taranto il 31-08-1999. Uscito dall'Italia il 31-07-2000 per far visita ai parenti in Slovacchia, non può più vedere il padre perché è tenuto segregato in casa a Bratislava, un vero e proprio rapimento in quanto per rivederlo gli vengono chiesti dei soldi." Per saperne di più ed esprimere a Raffaello anche la vostra solidarietà cliccate qui: http://www.tevac.com/book/contributi/2000/raffaele.htm.
Ci scusiamo con Tevac per aver tratto questo pezzo da suo sito, ma ci sembrava doveroso associarci ad un simile dramma per quanto un po' in ritardo."

Cari amici,
non me la prenderei nel caso che qualcuno utilizzi a scopo informativo quanto scrivo per il Mac, purché i contenuti non vengano distorti o rimaneggiati, figuriamoci se me la prendo per una cosa ancor più importante come questa.
Non dovete assolutamente scusarvi, anzi, sono io che vi ringrazio per l'aiuto che mi date ad amplificare, per quanto possibile, questa brutta storia, nella speranza che la sensibilizzazione porti ad una felice soluzione nel più breve tempo possibile!
Roberto Rota

LinuxPPC 2000 su Applicando, in giapponese?(Roberto Rota)
Come potrete leggere anche più sotto, segnalato da Daniele, Applicando in novembre (ma è già in edicola) regala LinuxPPC 2000, per la gioia di molti utenti Mac.
Attenzione però perché, da quello che leggo in giro, il sistema operativo potrebbe installarsi in... giapponese, causando non pochi problemi di utilizzo del computer.
Per evitare quello che sembra chiaramente un bug dell'installazione, visto che il sistema poi funziona regolarmente, è sufficiente evitare di installare il pacchetto "Languages".
Utente avvisato, giapponese evitato... :-)

26-10-2000, ore 21:14

 

In Edicola. (Daniele Volpi)
Applicando 179 - Novembre 2000 www.applicando.com

Numero ricco per la rivista più importante nel panorama delle pubblicazioni sulla mela in Italia. Corredata da un CD più che dignitoso ( ben realizzato) ci presenta:

E poi viene regalato un CD con Linux PPC...! 8)

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktopspresenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Audi at Le Mans (Cars), Tulips (Flora). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Tex-Edit Plus ed il bug di "InterfaceLib". (Daniele Volpi)
E' stato segnalato un problema con Tex-Edit Plus 4.0.2 sotto MacOS 8.1; sembra che, durante l'istallazione della nuova versione del programma diversi utenti abbiano ricevuto come risposta questo messaggio di errore: "The application 'Tex-Edit 4.0.2' could not be opened because 'InterfaceLib--FetchFontInfo' could not be found". Il programma sembra funzionare bene sulle altre versioni del MacOS, per cui il bug sarebbe limitato alla sola versione 8.1. Secondo quanto riportato da MacFixItil problema coinvolge la mancanza dell'API "FetchFontInfo" che non è presente in questa versione del MacOS.

Media 100 ha rilasciato i suoi prodotti per lo i-streaming. (Daniele Volpi)
Media 100 Inc. ha annunciato la disponibilità dei suoi prodotti per lo streaming a livello professionale della serie denominata 'Media 100 i series'. Media 100 i rappresenta una soluzione di prodotti che permettono agli utenti desiderosi di rilasciare i propri contenuti attraverso il broadcast sulla Rete, ai Web designer ed airealizzatori di contenuti digitali di realizzare contenuti specifici progettati fin da subito per un utilizzo in Internet. I progettisti Web possono costruire flussi di stream con cui gli utenti possono direttamente interagire. Media 100 i comprende la tecnologia EventStream realizzata da Media Cleaner 5, che permette ai progettisti di inserire istruzioni interattive e multidimensionali direttamente nei loro prodotti di streaming. Utilizzando Media 100 i, i Web designer possono definire hot spot, flip URL e marcatori di capitolo, che consentono al pubblico di interagire con i programmi attraverso i click su oggetti per raccogliere informazioni, lanciare collegamenti a siti in Rete da video ed acquistare oggetti attraverso selezioni negli streaming video. La serie Media 100 i è disponibile in quattro diverse soluzioni con prezzi che vanno da 3500 a 18000$.  

Belkin rilascerà presto una scheda PCI USB 2.0. (Daniele Volpi)
Belkin Components ha presentato una scheda PCI fornita del più recente standard USB 2.0, che consente agli utenti di beneficiare della velocità di trasferimento dei dati di 480Mbps, circa 40 volte più veloce dell'attuale standard USB 1.1. La nuova scheda utilizza un particolare controller realizzato dalla NEC Corp. e rappresenta il primo dispositivo PCI equipaggiato con la nuova versione dello standard Universal Serial Bus. La nuova scheda gestisce in modo intelligente la banda di trasferimento dei dati ed gestisce l'allocazione dello spazio silla banda e la velocità di trasmissione per ciascuno dei dispositivi collegati, allo scopo di limitare il consumo della banda disponibile. Il dispositivo verrà rilasciato in Gennaio e dovrebbe costare circa 100$

Per i fans di Star Wars. (Daniele Volpi)
Lucasfilm ha rilasciato ben 12 dietro le quinte di Star Wars Episode II in formato QuickTime.

Apple. com scivola... (Daniele Volpi)
...Dal secondo al quarto posto, fra i siti dedicati all'hardware più visitati nella settimana che si è conclusa lo scorso 21 Ottobre, secondo PC Data. Apple.com ha conquistato l'1.2 % del totale dei visitatori. Campaq.com si è presa l'1.8% conquistando il primo posto, la Dell l'1.7% che gli è valso il secondo posto ed HP.com che si è attestata al terzo posto con l'1.3% del totale.

Miglioramenti per MacExplorer. (Daniele Volpi)
MacWindowsha segnalato che il rilascio, da parte di Patrick Peccatte, della nuova versione di MacExplorer 1.1e (freeware), il suo programma per Windows NT /2000, capace di analizzare e riparare i problemi dei file Mac sui server NT/2000. La nuova versione visualizza in bold le cartelle NT, convertite dai package di Mac OS 9 e può trasformare cartelle in packages e vice-versa.

ZipIt per Mac gestisce gli archivi .exe. (Daniele Volpi)
MacWindowsha voluto aggiornare la sua pagina Compression Solutions per segnalare che la versione attuale di ZipIt($15) per Macintosh è in grado di utilizzare gli archivi autoestraenti di Windows .exe.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Il nuovo Codec DV. (Daniele Volpi)
Adam Wilt ha pubblicato una recensione del nuovo DV codecinserito nella beta pubblica di QuickTime 5.

Nuove Til. (Daniele Volpi)
Alcune interessanti Til rilasciate dalla Apple:

Webshocker 2.2 beta. (Daniele Volpi)
Recosoft Corp. ha rilasciato Webshocker 2.2 beta, un upgrade per il software destinato alla creazione di animazioni per la Rete. La nuova versione 2.2 includerà la possibilità di rimappare i colori nel momento in cui vengono salvate animazioni realizzate con migliaia o milioni di colori, di specificare la "Color Tolerance" usando lo strumento 'Paint Bucket' e di specificare 9 diversi metodi di riempimento. Il rilascio avverrà presumibilmente nel mese di Dicembre per 50$ (o 30$ per upgrade).

Nuova beta per Default Folder. (Daniele Volpi)
St. Clair Software ha rilasciato una nuova beta pubblica del suo Default Folder, il popolare 'potenziatore' per le finestre di dialogo Apri e Salva. Default Folder 3.0.8b1 offre già la compatibilità con il MacOS 9.1 (in arrivo, pare, tra pochissimo!) e con l'ambiente Classic all'interno di MacOS X; il programma fornisce anche una soluzione al problema dei server in Windows NT.

Arstechnica parla dei Cube. (Daniele Volpi)
Arstechnicaci presenta una recensione del nuovo PowerMac G4 Cube nella versione equipaggiata con ben 1.5 GB di Ram ed il molto desiderato 22-inch Apple Cinema Display.

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.comci segnala che:

PCalc 2.1sviluppata da James Thomson presenta una migliorata velocità di utilizzo, diverse nuove costanti e funzioni disponibili e numerose correzioni per questo calcolatore scientifico (shareware - 10$) con il supporto per i calcoli binari ed esadecimali. Disponibile anche una versione per MacOS X.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino presenta: MacOS X, ed allora..? (Daniele Volpi)
Dalla lista Mac ho voluto riportare una lettera che arriva dall'Evangelista italiano per antonomasia, Gaetano"Blue" Bottazzi. Non ho parole. L'unico mio consiglio è quello di scorrere con calma quanto Bottazzi ha scritto e valurne bene il significato. Scusate la lunghezza ma non ho voluto fare scempio del pezzo. Spero vogliate leggerlo interamente.Non stiamo parlando di un personaggio qualsiasi. Leggete e riflettete...

Ho aspettato molte "ore uso" di MacOS X prima di riferirne le impressioni in lista. Questo perché, usando il nuovo sistema operativo di Apple, non si può fare a meno di considerare che è ancora un lavoro "in progress", non finito, e pure che si tratta di un modo radicalmente diverso di lavorare rispetto al nostro Mac OS tradizionale, e le novità, si sa, non piacciono sin dal primo momento.

Mac OS X rappresenta il tentativo di "svecchiare" il nostro Mac, fornendolo di caratteristiche irrinunciabili per un moderno OS: multitasking, multithreading, memoria protetta, stabilità. Ma Apple non si è accontentata di questo, e ha deciso, strada facendo, di aggiungere anche una nuova esperienza utente, che fosse semplice e intuitiva almeno quanto lo era stata quella del System originale, cioè molto di più di Mac OS 9... Uso MacOS X da più di un mese sul mio iBook mirtillo; beninteso alternandolo con Mac OS 9: viceversa non avrei più potuto stampare, scannerare, aggiornare il Palm, masterizzare e, per quanto mi riguarda, neppure spedire questa mail.

L'obbiettivo di un sistema moderno, dotato di multitasking, multithreading, memoria protetta e stabilità è stato pienamente centrato e non poteva essere altrimenti, perché, come anche i sassi ormai sanno, Apple si è basata su un sistema operativo preesistente e ben collaudato, NextStep.

E che dire dell'esperienza utente? Usare Mac OS X è ancora usare un Mac? Ed è più facile, intuitivo di usare Mac OS 9?

L'aspetto, vale a dire Aqua, è bello.
Si è fatto un largo uso di trasparenze, animazioni, ombre e colori brillanti per creare nuovamente un vantaggio sull'interfaccia Windows e Linux. Negli anni '80 guardare lo schermo di una macchina equipaggiata con DOS era certo diverso da guardare un Mac... Oggi il vantaggio si è certo fatto più sottile, e Aqua pare voler ricordare al mondo che una differenza c'è. Però una critica da fare l'ho: la barra dei menu è diventata più grande; i menu sono più grandi, i font di sistema sono più grandi, le icone sono enormi. In pratica è come se avessi ridotto la risoluzione dello schermo... Solo che non desideravo farlo. Niente male, dirà qualcuno: è sufficiente, di nuovo, ridurre la risoluzione (almeno sullo schermo a tubo catodico). Già, e che ne è dei testi e dei documenti? Com'è stampare un documento appena leggibile e scoprire che il carattere è 18 punti?

Apple, per favore, ridammi i menu a 12 punti.

La facilità d'uso.
Questo è il problema: perché MacOS X beta non è affatto più semplice da usare di Mac OS 9, anzi. Naturalmente, poiché i lavori sono in corso è difficile dire cosa cambierà. Però... La finestra del Finder è carina, con le icone della "barra strumenti". Però è piuttosto complicata per un principiante. Com'è noto Unix, su cui MacOS X si basa, assegna molta importanza alla posizione di file e directory sul disco rigido. I documenti di un utente vanno nella sua "cartella" documenti, e lo stesso dicasi per le applicazioni e per le quantità di file di sistema. La finestra del Finder permette all'utente di muoversi per tutto quanto l'hard disk, comprese le directory di sistema. Probabilmente sarebbe meglio dare accesso dal Finder solo ai documenti e alle applicazioni, e lasciare la libertà di movimento all'uso di utility specializzate.

Il Finder è ancora molto "grezzo" rispetto a quello di Mac OS 9. Basta un'occhiata alla vista a "liste" per coglierne le differenze. Spero però in un miglioramento nella versione finale.

I setting delle preferenze sono atroci, peggio di Windows e quasi a livello di Linux. Posso sperare che nella versione finale cambino radicalmente? Mi ha deluso profondamente il sistema di aiuto e il fatto che sia ancora un'applicazione indipendente del tutto svincolato dal sistema. Speravo davvero in una gestione basata su html dei setting e delle finestre del Finder. Così pare di usare Linux...

Terrificante anche la gestione dei Font... Con nessun OS è mai stato così difficile cambiare i caratteri... E che dire di finestre come quella della scelta dei colori?

Poi c'è il problema applicazioni. In effetti la possibilità di far girare applicazioni classiche su MacOS X è giusto un'opzione, ma davvero poco funzionale. Il sistema è quasi improponibile, assolutamente non per i novizi. Su Mac OS X devono girare applicazioni dedicate. In questo senso è stata saggia l'idea di stimolare il mercato con una beta pubblica per gli smanettoni, per dare ai programmatori lo stimolo definitivo alla "carbonizzazione" dei programmi.

Spero che prima dell'uscita ufficiale del System tutti i programmi siano stati aggiornati (BTW: carbonizzare non è evidentemente così semplice, se le software house ci lavorano per mesi... pare che in realtà sia necessario modificare fino al 30% del codice, e questo senza avvantaggiarsi delle features di OS X).

Va dato merito a Jobs di aver "inventato" l'idea della carbonizzazione del vecchio software, anche se è facile rendersi conto di come il software vero del nuovo system sia quello "Cocoa", che va però scritto da zero. A proposito, AppleWorks 6 è davvero deludente; dopo averlo acquistato ho aspettato a lamentarmi nella speranza che il suo vero ambiente fosse rappresentato da MacOS X, ma non è davvero così.

Per quanto riguarda quella cosa dei "3 programmatori che possono scrivere PageMaker in Cocoa in 3 mesi in 3 garage, anzi, in un garage soltanto" devo dire che mi pare i tre abbiano fino ad oggi battuto la fiacca. E non parlo solo di quelle scritte da Apple; ho scaricato OmniPdf, un programma per leggere i file pdf, e difficilmente è paragonabile alla comodità di Adobe Acrobat. Con tutto che la grafica di MacOS X è basata proprio su pdf...

Insomma, MacOS X è un progetto vitale nella strategia di Apple. Ma molto va ancora rivisto e modificato.

Fossi in Apple modificherei il Desktop per farlo assomigliare quanto possibile di più al Finder classico. Allargherei il dock all'intero desktop. Preparerei un sistema di aiuto interattivo ben più efficiente e ne farei l'interfaccia del sistema di preferenze e delle finestre di dialogo.

E affiancherei per un po' di tempo i due sistemi operativi, Classic e MacOS X, come ha fatto MS per Windows 9x e NT; credo che per un po' MacOS X non sarà pronto alla sfida.

Ma come priorità creerei una nuova squadra di Evangelisti per convincere le software house a scrivere software in Cocoa. Software vero, di quello percui la gente compra il computer, non PDF Compositor... E già che questa è la mia "wishing list", lista dei desideri, scriverei un "HyperCard X", un tool di sviluppo interpretato, basato su XML e AppleScript, per permettere a ogni utente di creare da se le proprie applicazioni su misura per MacOS X...

Vorrei ringraziare Blue per avermi permesso di pubblicare il suo intervento. Mi auguro che arrivi alla Apple, giù a Cupertino. Qualcuno dovrebbe svegliarli: ragazzi, la cuccagna è finita... Commenti?

Bao...  

Giovedì, 26 Ottobre 2000

Chiedo venia, negli ultimi due giorni sono stato un po' assente, un po' per via del troppo lavoro, un po' per una cena di mezzanotte con il mitico Francesco Guccini che non mi sono voluto certo perdere.
Al rientro, per l'ora tarda e per il troppo vino, non ero certo nelle condizioni di aggiornare le news.
Da domani, prometto, il ritmo degli aggiornamenti tornerà come prima.

Avete visto per caso lo spot televisivo della BSA contro la pirateria informatica?
Secondo me la BSA, dopo aver contribuito a distruggere definitivamente il concetto di diritto d'autore in Italia, ha pensato bene che può "cavar sangue dalle rape", prima terrorizzando in mille modi su quali terribili conseguenze potrebbe avere detenere software piratato, poi offrendosi per verificare che nelle aziende la situazione delle licenze sia regolare.
Naturalmente non credo che lo faccia a titolo gratuito.

Se passate per Bologna, andate sui viali all'altezza del cavalcavia di via Stalingrado e alzate gli occhi al cielo: noterete due enormi cartelloni Omnitel che non si capisce bene se plagino la pubblicità Apple "Think Different" o se siano un rispettoso tributo, ditemi voi.
Dubito che i pubblicitari che li hanno pensati non abbiano mai visto uno spot di Apple...
Roberto Rota.

Sondaggio: dagli a Microsoft!
Mi scrive Mauro Notarianni , che ringrazio, per dirmi che una iniziativa di Microsoft Italia potrebbe essere un buon metodo, per noi utenti Mac, per dire a Microsoft quello che pensiamo dell'azienda di Gates e della sua considerazione sul mondo Apple. Naturalmente il mio invito è di farlo, Mauro l'ha fatto, io ho seguito il suo esempio:

"La sede italiana di Microsoft sta effettuando un sondaggio via web: collegandosi (usando Internet Explorer) su www.microsoft.com/italy comparirà una finestra di dialogo nella quale viene chiesto se si desidera partecipare al sondaggio. Che ne dite? E' una buona occasione per lamentarsi di come siano tratti i Mac-user italiani... Io l'ho fatto lamentandomi (in ogni campo dove era possibile inserire testo) della totale mancanza di supporto per gli utenti Mac italiani...
Ciao, Mauro Notarianni."

Simpatico Eudora!
Dopo aver installato l'aggiornamento di Eudora 5.0.1 (vedi news degli ultimi giorni) mi sono accorto che due finestre "storiche" del software di posta elettronica sono cambiate, ed ora presentano delle immagini decisamente più amichevoli e simpatiche.
Magari qualcuno rimpiangerà la vecchia edizione, secondo me invece queste nuove danno un tocco di simpatia in più. In ogni caso eccole, se volete ingrandirle fateci un click sopra:

ROT13 Scrambler™
L'amico NeoGeo (altro nickname fantasioso...), che ringrazio, mi invia l'utility ROT13 Scrambler™, da lui stesso creata, per decodificare facilmente i testi criptati con lo standard ROT13.
Il processo ROT13 (Rotation 13) non fa altro che prendere una data stringa e "ruotarne" i caratteri di 13 lettere (l'esatta meta' dell'alfabeto). In questo caso la lettera "A" diventa "N", se applicata la rotazione di nuovo ritorna ad essere "A".
Per saperne di più e per scaricare ROT13 Scrambler™.

Recensione di Sim Express.
Eccola recensione di un nuovo interessante shareware, di quelli che se non ci fossero bisognerebbe inventarli.
Sim Express della IDExpress, un essenziale quanto utile programmino che permette di eseguire un backup totale dei dati dal nostro telefonino all'interno di un file, attraverso il semplice collegamento "infrarossi", o attraverso la porta USB alla quale collegheremo il cellulare. Se siamo in possesso di un telefono cellulare provvisto di porta infrarossi, o di un collegamento USB, possiamo trasferire i dati riguardanti i numeri del telefono all'interno del nostro PowerBook, o iMac o iBook, editarli e rispedirli nel telefonino.
Per saperne di più, vai alla recensione di Sim Express di Jurij G. Ricotti.

25-10-2000, ore 22:23 

Norton Utilities/Antivirus aggiornati. (Daniele Volpi)
Symantec ha rilasciato Norton AntiVirus 7.0 e Norton Utilities 6.0. La nuova versione delle popolari utility, che costano rispettivamente 70 e 100$, presentano la possibilità di essere utilizzati su dischi di MacOS X e possono essere utilizzati come dischi di boot con MacOS 9 per le macchine più recenti. La compagnia ha raccolto entrambi i titoli, insieme a Spring Cleaning della Aladdin e Retrospect della Dantz, sotto il nome di Norton SystemWorks, per la modica cifra di 130$.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktopspresenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Inversion (Nudes), MAC 9.000 (Hal). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

BBEdit 6.0.1 migliora il controllo dei link. (Daniele Volpi)
Bare Bones Software Inc. ha già aggiornato il suo noto editor di testi con il rilascio di BBEdit 6.01 che presenta numerosi miglioramenti, rifiniture nell'interfaccia e correzioni. Fra i maggiori cambiamenti in BBEdit 6.0.1 troviamo il sostanziale potenziamento nelle performance del correttore di collegamenti (link checker), ulteriore flessibilità nella colorazione degli attributi nei tag HTML, la possibilità di salvare password FTP senza avvalersi del Portachiavi di MacOS e molto altro. L'aggiornamento a BBEdit 6.0.1 è disponibile gratuitamente per tutti gli utenti registrati che possiedono BBEdit 6.0. L'upgrade a BBEdit 6.0.1 può essere scaricato direttamente dal sito web della Bare Bones Software.

Un miglioramento della stabilità in Netscape Communicator 4.76. (Daniele Volpi)
Netscape Communications ha rilasciato un nuovo aggiornamento per il suo browser Web integrato, Netscape Communicator. La nuova versione, 4.76, è disponibile presso il sito Web della Netscape. Communicator incorpora le capacità di un browser per la Rete, di un client per la posta elettronica e per la lettura dei newsgroup, di un programma per la creazione di pagine Web e molto altro. Secondo quanto riportato dalle note di rilascio, Netscape Communicator 4.76 corregge i problemi:

Netscape Communicator 4.76 è gratuito e richiede un mac PPC PowerPC equipaggiato con System 7.6.1. o superiore.

Disponibili i GameSprockets 1.7.5 v1.1. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato una nuova versione dei suoi GameSprockets, la 1.7.5 v1.1. I GameSprockets sono una suite di librerie a disposizione del MacOS che abilitano gli sviluppatori ad incorporare numerose feature nei loro giochi senza la necessità di riscrivere ogni volta intere porzioni dei loro programmi. Le funzioni fornite da queste librerie comprendono il controllo della grafica, dell'audio, il supporto per le periferiche di input e le funzionalità di rete per il multiplayer. GameSprockets 1.7.5 v1.1 comprende i seguenti elementi:

GameSprockets 1.7.5 v1.1 richiede un qualsiasi Mac con USB e la versione USA Nord Americana di MacOS 8.6 o superiore. Questi strumenti sono liberamente scaricabili e gratuiti [879 KB].

NEC presenta un nuovo display 18.1" LCD molto sottile. (Daniele Volpi)
NEC Corp.inizierà presto il test di un nuovo schermo LCD ad alta risoluzione da 18.1" (TFT) con interfaccia digitale. Il nuovo dispositivo è in grado di fornire 16.77 milioni di colori con un'alta visibilità da qualsiasi angolo lo si guardi. NEC afferma che il display entrerà in competizione con gli attuali monitor tradizionali a 20" per le applicazioni high-end. Con capacità di segnale ad 8-bit RGB, il dispositivo fornisce una risoluzione SXGA di 1280x1024 pixel, con un veloce tempo di risposta (30 millisec) e minore shift dei colori quando si cambia angolo visuale. Il display mostra anche la capacità di riprodurre in modo ottimo le immagini anche con un angolo di ben 170 gradi. La nuova interfaccia LCD consente la riproduzione diretta del segnale digitale senza la necessità della conversione richiesta dai monitor attuali, il che elimina i possibili erroi e disturbi e riduce il costo del sistema. La produzione in scala dovrebbe iniziare il prossimo gennaio; il prezzo non è stato ancora reso noto.

FullBack 2.0 consente la firma digitale. (Daniele Volpi)
FullBack 2.0 è un programma shareware per la criptazione ed il backup che offre un semplice approccio alle applicazioni commerciali incluse con molti driver a nastro. Lo strumento realizza backup in chiaro e criptati, fornisce immagini perfette di backup partendo da cartelle di originali ed è capace di effettuare backup incrementali aggiornando soltanti i file e le cartelle modificate.

Fra i miglioramenti di FullBack 2.0 troviamo:

Maggiori informazioni su FullBack sono disponibili presso la HighWinds Software.

4D 6.7 acquista supporto cross-platform e compatibilità HTML. (Daniele Volpi)
4D, il sistema di database relazionale realizzato dalla 4D Inc. (già ACI US), è stato aggiornato per la prima volta dopo un notevole periodo di tempo. La lista dei miglioramenti più importanti include: supporto per tag e componeneti HTML, la possibilità di trasportare codice fra le varie piattaforme, numerosi miglioramenti nei 4D Tools; ACI afferma che tali miglioramenti hanno fatto di 4D una soluzione estremamente pratica per la costruzione e la gestione di grandi database. 4D v6.7 ha raggiunto la compatibilità con WML, WAP, XML, JAVA e con i CGI. Inoltre presenta capacità integrate SSL che permettono al 4D Web Server di operare sulla Rete come server sicuro. Ancora, i file database possono essere trasportati fra le piattaforme Windows e MacOS senza la necessità del 4D Transporter. 4D v6.7 è disponibile per l'acquisto direttamente dalla 4D Inc. una completa lista dei prezzi delle varie edizioni dell'appicazione sono disponubili online presso il sito web della 4D Inc.

Modem Updater "modem not responding" error: another fix?. (Daniele Volpi)
Per coloro che hanno ottenuto un errore "modem not responding" mentre tentavano di istallare il Modem Updater 2.0 (vedete anche i precedenti articoli dei giorni scorsi), MacFixItoffre un altra soluzione: il programma di aggiornamento richiede un moden che non sia soggeto a disturbi elettrici. le nostre linee telefoniche... Beh, lasciamo perdere! La presenza di disturbi, anche con un voltaggio estremente basso possono pregiudicare il processo di aggiornamento, corrompendo il firmware istallato. La soluzione potrebbe essere quella di spegnere completamente il Mac, staccare il jack del modem, aspettare un breve istante, ripartire e quindi ricollegare il jack del modem. MacFixIt fa notare che il trucco non sembra funzionare se il firmware è già stato danneggiato.

Epson Stylus driver adds multiple user support, more. (Daniele Volpi)
Epson America ha rilasciato un nuovo update per il driver delle sue stampanti Inkjet a colori della linea Stylus. La nuova versione, Stylus Driver Updater version 1.1AES [3.7 MB], è disponibile per il download dal sito Web della Epson. Il nuovo drive corregge un problema in cui i caratteri erano tagliati sul lato destro della pagina stampata, quando si tentava di stampare utilizzando problemi quali Microsoft Word ed AppleWorks. il nuovo drive assicura inoltre il supporto per la funzione Utenti multipli introdotta con MacOS 9.0.x. Lo Stylus Driver Updater 1.1AES è disponibile come aggiornamento dei drive esistenti; è necessario utilizzarlo su di un sistema che è già equipaggiato con una versione più vecchia di questi drive per poter effettuare l'aggiornamento. Quindi non eliminate i drive superati prima di procedere all'aggiornamento, pena la mancata esecuzione dell'update. Epson avverte gli utenti dei sistemi iMac, Power Mac G3/G4 di scaricare ed istallare l'ultima versione del MacOS e del firmware disponibili per i propri sistemi, prima di procedere all'aggiornamento.

Napster 1.0b1 per Mac. (Daniele Volpi)
Napster. Sinonimo di musica sulla rete e di pirateria. La storia è nota a tutti e ben lontana dalla conclusione. Ma oggi abbiamo una novità: il client è disponibile in versione definitiva o quasi anche per la nostra piattaforma. Finalmente Napster Inc. ha rilasciato una beta pubblica di Napster per Macintosh [580 KB]. Il programma consente agli utenti Mac di scaricare file di musica digitale codificata utilizzando il formato MP3. Napster consente anche agli utenti di mettere a disposizione la proprio raccolta di file attraverso la Rete (se possedete un indirizzo IP fisso, si intende...). Napster per Mac presenta anche capoacità di ricerca, attraverso cui gli utenti possono cercare file ospitati nei sistemi di altri utenti. Il programma presenta anche un servizio di chat, di creare buddy list, di gestire il trasferimento di file, un console mode e la possibilità di editare le informazioni degli stessi file MP3. Attenti! Il programma non é un player per file MP3, piuttosto il sistema consente di cercare brani presenti sulla Rete, che possono in seguito essere riprodotti attraverso programmi specifici, quali SoudJam MP della Casdy&Greene, Audion e MacAST. Napster Inc. fa anche notare che Napster per Mac può essere utilizzato con MacOS X Public Beta (il programma è carbonizzato), ma non viene ancora supportato dall'azienda. Il programma può essere utilizzato gratuitamente e richiede un Mac PPC con MacOS 8.1 o superiore, CarbonLib 1.0.4 ed Internet Config 2.0 o superiore.

Summary 1.5.3. (Daniele Volpi)
Summary 1.5.3 di Jason Linhart aggiunge alcune nuove caratteristiche e ripara alcuni problemi nel suo strumento per l'analisi del log. [ Shareware -153KB]

Rearrange Folders. (Daniele Volpi)
Rearrange Folders è una utility shareware (20$) che consente di ottimizzare la posizione delle finestre, dei dischi e delle cartelle sulla nostra scrivania, all'interno de Finder.

Powershot G1. (Daniele Volpi)
Digital Camera Resource Page preseznta una analisi della nuova macchina fotografica Powershot G1 della Canon, un dispositivo a 3.3-megapixel in diretta competizione con la Coolpix 990 della Nikon e la Olympus C-3030Z.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Media 100i. (Daniele Volpi)
Media 100 ha iniziato la distribuzione di Media 100 i, una soluzione interattiva per lo streaming destinato agli Internet broadcaster. Il programma incorpora la tecnologia per l'interactive streaming media sviluppata da Cleaner 5, denominata EventStream, che consente agli Web designers di inserire istruzioni interattive direttamente nei programmi per lo streaming dei media. Gli utenti sono in grado di definire hot spots, URL flips e di marchiare capitoli. il prodotto è già disponibili, in ben 4 diverse versioni, con prezzi a partire da 3500$.

HotMedia 3.5. (Daniele Volpi)
IBM ha presentato la nuova versione del suo HotMedia 3.5, il software Java capace di aggiungere contenuti multimediali ai siti Web. La nuova versione aggiunge nuove caratteristiche e migliora la performance del programma, rendendo ancora più semplice per gli sviluppatoril'aggingere video interattivi, streaming audio, 3D, animazioni e panorami virtuali ai propri siti Web. Ora il programma supporta i file QuickTime suelle piattaforme Macintosh e Windows.

Estensioni gratuite dalla Macromedia. (Daniele Volpi)
Macromedia ha da poco rilasciato una dozzina di estensioni gratuite per potenziare le funzionalità di Dreamweaver. Fra le nuova estensioni troviamo InstaGraphics, capace di creare immagini ad alta qualità per la rete automaticamenteed un Labor Savers kit formato da due estensioni che forniscono al sito capacità di import/export ed un menu Favoriti.

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:  

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.comci segnala che:

Aggiornato Troubleshooting Office:mac 2001. (Daniele Volpi)
MacNNha aggiornato la sua pagina Troubleshooting Office:mac 2001 MacFixIt Report con due nuovi report su Entourage ed i problemi con l'email. sono stati inseriti anche due link ai forum di MacFixIt che elencano ed analizzano i vari pro e contro di Office.

Disponibile Eye Candy 4000. (Daniele Volpi)
E' stata rilasciata Eye Candy 4000 1.0 la nuova collezione di 23 filtri compatibili con Photoshop. in questa major upgrade sono stati inseriti ben 5 nuovi filtri, un nuovo Bevel Profile e nuovi Color Gradient Editors, "undo" illimitati e molto di più. Intanto MacNNconferma la presenza di un bug che rende Eye Candy incompatibile con with Kaleidoscope. Una segnalazione sul sito di Kaleidoscope afferma che il problema sarà risolto nella prossima release del programma.

ATM e GXGraphics: una soluzione? (Daniele Volpi)
A riguardo del conflitto riportato precedentemente fra ATM 4.6.1 e le estensioni GXGraphics, MacNN suggerisce: GX Mask è in grado di risolvere questo problema nascondendo l'esistenza della Estensioni GXGraphics Extension a tute le applicazioni, tranne quelle selezionate dall'utente.

Alcuni interventi aggiornati. (Daniele Volpi)
MacNNha aggiornato alcuni interventi che abbiamo segnalato nei giorni scorsi: Modem Updater (una nuova soluzione per il problema "not responding error"), Illustrator 9 collapsed window bug (una nuova versione del workaround basato su BBedit ) e Photoshop installer problems (per coloro che non hanno a disposizione il CD della precedente versione di PothoShop).

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino. (Daniele Volpi)
Oggi vi vi butto là, senza troppo pensare, un paio di segnalazioni, che provengono da due amici di Tevac; se vi interessano fatene buon uso... Emiliano (con cui ho condiviso il viaggio all'ultimo MacDay e che considero una persona molto simpatica!) mi scrive:

Ciao Danny!
Ho trovato per caso questi due siti..... Sono in inglese ma mi sembrano carini.
Il primo e'
www.findtutorials.com : praticamente nella home page ti da' la possibilita' di trovare tutorials su qualsivoglia argomento, gratis. Il secondo www.howstuffworks.com : dal poco che ho visto spiega come funzionano le cose, dai S.O. ai missili.
Se lo ritieni pubblicali su Tevac.
A presto.

Emilio

Un grazie di cuore ad Emiliano; se i link vi possono interessare, ficcateli subito fra i vostri bookmark... Poi debbo ospitare una piccola segnalazione di un amico, il carissimlo Massimo Valle, che gestisce una concessionaria piccina picciò in quel di Alessandria. Un simpatico e preparato professionista che vi consiglio di sentire se passate dalle sue parti! Dove stà? Scrivetemi e ve lo dico... 8)

Ciao Daniele, ho letto con piacere la tua breve considerazione sulla nuova legge anti-pirateria, che hai pubblicato nello spazio "Condivisioni" di Tevac.
Nel caso ti fosse sfuggito, volevo segnalarti
un mio intervento su MacSOS forum proprio su questo argomento, dove riporto anche un paio di link interessanti che sviscerano meglio la faccenda, portandone alla luce altri aspetti vergognosi.

Ciao

Massimo Valle

Max, mi è scappato! Non ti arrabbiare... Mi sa che la prossima volta che gli porterò il PB ... 8)) Ora e per finire, non poteva mancare la risposta del magnifico Bertalan (Ivan) sulla domanda con cui avevo chiuso il mio intervento di ieri:

PERCHE' LA APPLE NON HA RILASCIATO QuickTime PER LINUX? E il Berti ribatte:

Mi ricordo che, tempo fa, ho sottoscritto una petizione per la richiesta di sviluppo di QT per linux. Il motivo per cui non viene portato su linux, non saprei dirtelo ma suppongo che sia lo stesso per cui Access non esiste per Mac. Troppo integrato nel sistema operativo (QuickTime / MacOS), ne fa parte, alcune applicazioni senza non partono, su Windows fa piu' casini di qualunque virus mal installato... e il Linux? Utenti smaliziati, non installano un binario neanche se gli dici che l'hai compilato tu. Per cui alla Apple non rimarrebbe altro che rilasciare il codice sorgente, e in questo periodo, credo che, non rientri nella strategia di marketing aziendale. ;)) Spero vivamente che con MacOS X, forse, ci sia una migrazione di applicazioni verso la piattaforma *nix, ne trarremo tutti grandi vantaggi.

Sai Bert, ho paura che la comunità Linux sia già al lavoro per ovviare al problema! Gente con le palle...

Bao...

Mercoledì, 25 Ottobre 2000

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacFormat UK - November 2000 - www.macformat.com

Un buon numero anche per la rivista che ci arriva direttamente dall'Inghilterra. Nel CD una copia perfettamente funzionante di Pixels 3D (che presenta una particolare e macchinosa registrazione via Web...) e fra le pagine:

E poi, tutorial, prove e varia umanità!

Macworld UK - November 2000 - www.macworld.co.uk

Questo numero vale l'acquisto per le sole pagine che dedica alla beta pubblica di MacOS X.....

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktopspresenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Jackolantern (Still Life Photos), Shaft (Movies). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

VirusBarrier. (Daniele Volpi)
Se avete intenzione di acquistare un programma antivirus, potete dare una occhiata a questa recensione di VirusBarrier, la nuova utility per la lotta ai virus della Intego, gentilemente fornita da MacNN.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
AppleInsiderha pubblicato un articolo che getta una nuova occhiata alle nuove caratteristiche presenti in Mac OS 9.1 ed una discussione che si occupa dei mouse multi-bottone destinati alla nostra piattaforma.

Quelli della XTerm. (Daniele Volpi)
Vi ricordate della Xtrem? Ma si, la compagnia che durante l'estate aveva annunciato di essere impegnata nello sviluppo di un PowerMac G4 da 1200 MHz! Bene, l'azienda, secondo quanto segnala MacNN, ha cominciato di recente a distribuire il suo MacThrust(60$). Questo componente hardware consiste di numerosi blocchi di jumper premarcati, per un facile overclocking di molti dei Mac G3 e G4.

Whistle Blower 2.1. (Daniele Volpi)
James Sentman ha rilasciato Whistle Blower 2.1, un programma per il monitoraggio dei server e per il riavvio delle macchine bloccate. Questo aggiornamento aggiunge cinque nuovi tipi di server ed un AppleScript task che consente la validazione di ritorno da qualunque script Apple. La versione standard del programma costa 90$ e quella Lite 50$.

ReallyBasic. (Daniele Volpi)
E' stato aperto ReallyBasic.com,un sito dove programmatori ed utenti della mela possono incontrarsi per interagire fra di loro.

Bookit 1.2. (Daniele Volpi)
Avete la necessità di mantenere sincronizzati i bookmark utilizzando contemporaneamente Netscape navigator/Communicator ed Internet Explorer ? Da questo momento non dovete più utilizzare un bookmark manager a cui delegare questo compito, ne tantomeno sobbarcarvi l'obbligo di getire le vostre URL manualmente. Bookit è in grado di leggere i vostri bookmark e riorganizzare quelli che non risultano sincronizzati attareverso i vostri browser. Bookit è in grado di creare i file contenenti i bookmark per i browser che avete selezionato. Ma Bookit è anche uno strumento completo per l'organizzazione dei vostri bookmark, e mentre lo utilizzate potete: aggiungere bookmark e cartelle, aggiungere divisori e spostare qualsiasi elemento dove più vi aggrada. Se volete provare Bookit potete trovarlo sul sito Web del suo realizzatore, la Everyday Software [725 KB].

LaCie ditribuisce il drive più veloce da 18 GB. (Daniele Volpi)
LaCie Ltd. ha voluto annunciare il rilascio del disco rigido da 18 GB più veloce del mondo, caratterizzato da un transfert rate massimo di 75 MB/sec. Capace di 15,000 rpm, il nuovo Ultra 160 è un disco rigido da 3.5" e 18 GB ragginge velocità di 47 MB/sec per ciscun singolo disco interno ed arriva fornito di una interfaccia Ultra 160/LVD SCSI per il trasferimento per e dal controller di 160 MB/sec. Il nuovo drive SCSI è pienamente compatibile con il formatoUltra2 SCSI (wide) e la precedente generazione di wide SCSI. Il drive può essere impieganto in un sistema RAID 0 o RAID 5 che consente agli utenti impiegati nel video e del multimedia di creare semplici arrays che aumentano la velocità di trasferimento dei dati sino all'80%. equipaggiato con un buffer di 4 MB, il disco è già disponibile al pubblico e costa circa 700$ per la versione interna; la versione eesterna viene venduta per circa 800$.

La newsletter Built for MacOS Xdebutterà la prossima settimana. (Daniele Volpi)
MacCentral, insieme alla Apple's Macintosh Products Guide, porterà ai suoi lettori una esclusiva newsletter via posta elettronica. Saranno rese note le più recenti applicazioni, annunciate dagli stessi sviluppatori alla Apple, che sono state carbonizzate per l'utilizzo su MacOS X oppure realizzate ex-novo utilizzando le API Cocoa. La newsletter verrà inviata ogni venerdi e conterrà il nome dei programmi ed il nome delle compagnie che li sviluppano; inoltre verrà mantenuto un bollettino dei lavori in corso da parte di quelle aziende che nelle percedenti settimane avessero annunciato prodotti in fase di sviluppo. E' già possibile effettuare l'iscrizione alla newsletter visitando la pagina di MacCentral dedicata, la newsletter subscribe page. Il Macintosh Products Guide mantiene una lista aggiornata della applicazioni MacOS X e Classicsul proprio sito Web.

Dataquest fa notare un rallentamento nelle vendite di PC.
Durante lo scorso terzo quarto fiscale, le vendite dei personal computer in tutto il mondo non hanno raggintu i livelli che molti analisti si aspettavano, e per il resto dell'anno le cose non andranno certamente meglio, avverte la compagnia di ricerche Dataquest Inc. La distribuzione di sistemi a livello mondiale è salita circa del 15% (meno del 17% dell'aumento previsto), secondo quanto ha affermato Charles Smulders della Dataquest in una dichiarazione a Bloomberg Business News. meglio ha fatto il mercato Americano, nel quale le previsioni sono state rispettate. HP ha registrato il maggiore salto, con il 46% di aumento nelle vendite in USA ed il 39% a livello mondiale. Segue la Dell Computer Corp. e quindi la Apple, che ha visto le vendite negli Stati uniti salire del 25%, ma che non raggiunge la rosa dei primi 6 venditori a livello mondiale. Chiude la fila Compaq con vendite a livello mondiale del 13.9% e del 14 a livello interno.

RealNetworks rilascia RealAudio 8/RealPlayer
RealNetworks Inc. ha rilasciato una beta pubblica di RealAudio 8 che migliora sia la versione RealPlayer 8 Plus che la versione RealPlayer 8 Basic consentendo la realizzazione di streaming audio con qualità superiore e dimensioni dei file più contenute. Il programma presenta una nuova tecnologia sviluppata attraverso un'alleanza strategica con Sony Corp., che assicura una riproduzione sonora di qualità pari a quella del CD con un consumo in fatto di spazio su nostri dischi rigidi pari alla mertà di quello presentato dai file MP3 ed utilizzando 2/3 della banda di trasmissione disponibile. RealAudio 8 fornisce un suono virtualmente identico a quello del CD già a 64Kbps; i test sul campo avrebbero dimostrato che gli utenti non sono in grado di distinguere un brano riprodoto utilizzando la nuova tecnologia di RealAudio 8 a 64Kbps ed il CD originale. La compagnia ha dichiarato che la nuova ottimizzazione dei G4 ed il nuovo memory manager del Mac permettono a RealPlayer 8 di utilizzare meno memoria per il proprio funzionamento. Purtroppo i file creati con la precedente versione di RealAudio 8 dovranno esere registrati di nuovo per potere beneficiare delle nuova caratteristiche del programma. Tra le nuove caratteristiche di RealAudio 8troviamo:

La nuova tecnologia sviluppata con la collaborazione con la Sony aiuterà RealNetworks ad entrare nel mercato della distribuzione della musica digitale. In parte grazie alla nuova metodologia di compressione conosciuta come ATRAC3 ed in parte grazie alla decisione della Sony di utilizzare il programma della RealNetworksnei riprodutori portatili ed all'interno dei suipo computer laptop Vaio. RealNetworks ha deciso di acquistare la licenza sulla tecnologia per la protezione del copyright sviluppata in casa Sony, OpenMG. Gli utenti di RealPlayer 7/8 possono aggiornare il proprio sistema accedenndo a sito web della RealNetworks. RealPlayer scaricherà automaticamente il suporto per RealAudio 8 attrraverso un piccolo update di soli 70KB. Le richieste hardware per la nostra piattaforma sono: un sistema basato su PPC 604 a 200 MHz o superiore, MacOS 8.1 o superiore, 32 MB ram, memoria virtuale attivata a 64 MB, Internet Explorer 4.01 e Netscape 4.05 o superiori.

Qualcomm updates Eudora e-mail client to 5.0.1
Qualcomm ha rilasciato un aggiornamento per il suo popolare client per la posta elettronica, Eudora. l'updater per la versione 5.0.1 può essere scaricato direttamente dal sito Web della Qualcomm [4.4 MB]. L'ultima versione di Eudora 5.0 presenta il nuovo Eudora Sharing Protocol, che consente agli utenti di definire dei gruppi eterogenei capaci di scambiare file tra di loro, MoodWatch, che consente agli utenti di tenere alla larga possibili messaggi ingiuriosi (ma in inglese!), statistiche sul suo utilizzo reporting ed EIS, un ansamble e-mail/browser per i sistemi compatibili con Palm OS. Purtroppo le nuove caratteristiche introdotte con la versione Eudora 5.0.1 non sono specificate nella documentazione fornita con l'upgrade. Eudora 5.0.1 è disponibile come upgrade gratuito per gli utenti registrati di Eudora 4.3 o superiori. Eudora 5.0.1 richiede un Mac PPC equipaggiato con MacOS 8.1 o superiore.

iCab atterra su Mac OS X. (Daniele Volpi)
iCabè un browser alternativo per la rete dedicato esclusivamente alla nostra piattaforma che offre una scelta ulteriore agli utenti, fra i due grandi avversari Internet Explorer e Netscape Navigator/Communicator. Il prodotto, che ci arriva dalla germania, è ancora in fase di sviluppo, e la compagnia realizzatrice afferma che alcune delle caratteristiche del programma, che compariranno nella versione definitiva, ancora non sono state implementate. Il prodotto è comunque pienamente utilizzabile e non fa certo rimpiangere i programmi più blasonati. E' da pochissimo disponibile la nuova versione Pre2.2, che regala all'applicazione la compatibilità con MacOS X. Fra i numerosi miglioramenti che incontriamo nella nuova versione di iCab:

iCab costerà circa 30$. Le varie versioni possono essere scaricate direttamente dal sito Web della compagnia realizzatrice.

Moving Pictures presenta nuove caratteristiche nella versione 1.1. (Daniele Volpi)
Moving Pictures è una piccola utility per riordinare velocemente le nostre immagini. E' molto semplice assegnare a determinati "bottoni" dell'applicazione le varie cartelle dove abbiamo intenzione di conservare i nostri file. Una volta che avremo assegnato un bottone ad una determinata cartella sarà sufficiente cliccare sul bottone per spostare o copiare il file selezionato in quella particolare cartella. Fra i miglioramenti della nuova versione di Moving Pictures 1.1 troviamo:

E' possibile scaricare la nuova versione 1.1 Moving Pictures dal sito di Web Objectives Software.

MacFixIt aggiorna la sua pagina Troubleshooting Office:mac 2001. (Daniele Volpi)
MacNNha aggiornato la sua Troubleshooting Office:mac 2001 MacFixIt Report con nuovi trucchi e report sui problemi di Entourage, Excel, PowerPoint e Word.

Nuova scorciatoia per il bug di Illustrator 9. (Daniele Volpi)
MacNNsegnala un nuovo workaround per il problema di Illustrator 9, per cui non risultava più possibile riaprire un file dopo averne collassata la finesttra principale prima del suo salvataggio (per avere maggiori informazioni sul problema vi consiglio di consultare queste pagine del sito che risalgono a Settembree luglio):

4D raggiunge la versione 6.7. (Daniele Volpi)
4D Inc. ha rilasciato la versione 6.7 del suo ambiente di sviluppo di database, che offre numerosi miglioramenti nelle sue caratteristiche progettate per ridurre i tempi di sviluppo e massimizzare il codice sviluppato dai programmatori. Fra le nuove caratteristiche del programma troviamo il supporto per il protocollo SSL per le connessioni sicure sulla rete, completo supporto ai CGI, una nuova versione degli strumenti 4D Tools progettai per una migliore performance sui grandi database. Il prezzo del sistema parte da 350$ per i nuovi utenti e 250$ per gli aggiornamenti.

Nuovo firmware per gli MIH-130 XRouter Pro. (Daniele Volpi)
MacSense ha rilasciato il nuovo firmware per il suo MIH-130 XRouter Pro. La nuova versione 1.19b offre supporto migliorato per PPPoE, aggiunge la possibilità di conoscere le statistiche del sistema, il Block Scanning e Block Pinging.  

Disabilitare l'auto detection della scheda Ethernet sui Mac. (Daniele Volpi)
Lo scorso Ottobre MacWindows segnalava che Apple aveva rilasciato uno strumento denominato Ethernet Speed and Duplex Tool per disabilitare l'autonegoziazione dei settaggi duplex (full o half) in certi modelli di macintosh. Alcuni utenti hanno segnalato che esiste anche un altro strumento, denominato Duplex Tool (1.1d1), che opera su G4, iBook, iMac slot-loading e PowerBook FireWire.

Settare Airport senza Mac. (Daniele Volpi)
Un utente ha spedito a MacWindowsun report che descrive come configuare una AirPort BaseStation senza utilizzare un qualsiasi Mac, ed utilizzando invecie un programma di configurazione per PC. potete leggere il report sulle pagine del Cross-platform AirPort special report.

AShare Helper automatizza i compiti degli amministratori. (Daniele Volpi)
David Bakkers ha rilasciato la nuova versione di AShare Helper v1.6.1 una utility che automatizza i compiti amministrativi su di un server AppleShare IP. Il programma è in grado di attivare il Webserver ed il File server alla partenza, inviare segnalazioni quando ASIP non è in funzione e realizzare backup regolari dei datafile Users & Groups e dei file AppleShare PDS fra le altre cose.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:  

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.comci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino. (Daniele Volpi)
Oggi vi presento una lettera dell'amico Patrizio "Billydog" Camplese sulla sua esperienza allo SMAU di quest'anno (un anno decisamente nero per la nostra piattaforma, ai lavori della nota manifestazione Italiana)...

"Sono appena tornato da un viaggio massacrante e avvilente dallo SMAU. Massacrante perché mi sono sorbito 15 ore di treno, senza dormire e camminando come un matto per cercare di vedere in una giornata quell'immenso universo che è lo SMAU (ma fin qui tutto bene). Avvilente perché sono dovuto andare a cercarmi con il lanternino le poche, (si poche, anzi pochissime in rapporto ai PC) macchine Apple. E' scandaloso e irriverente nei nostri confronti la scelta operata da Apple di non essere presente, dopo aver appena messo sul mercato alcune delle macchine più belle in circolazione. Le poche macchine si trovavano in alcuni stand di produttori di grafica (grazie al cavolo!), in uno stand della Regione Lombardia (?!), anzi erano i più numerosi, ed altri sparsi letteralmente qua e là. Dopo un po' ho rimesso il mio iBook in borsa (non se ne vedevano altri in giro, anche se tutti lo ammiravano) e ho girato mestamente nei vari stand PC (a momenti si vedevano Mac nell'immenso stand Microsoft). I vari produttori di Software ed Hardware, alla domanda se i loro prodotti erano anche per Mac, mi guardavano strano e mi rispondevano che no, non era affatto compatibili. Nello stand Applicando (direi quasi la Bibbia x noi), le standiste e gli espositori di cultura PC, andavano dicendo che il costa del Cubo + cinema display fosse di "circa 3 milioni" !!! (vendevano Applicando, non PCWold). Scusate questo mio lungo sfogo, ma lo dovevo fare, dobbiamo protestare, e fortemente soprattutto contro questa mancanza di considerazione, verso noiche acquistiamo macchine molto più costose dei loro "fratelli Win". Ora vado finalmente a dormire, spengo questa dannata macchina e la riaccendero, forse, fra una settimana. Buonanotte a tutti e non andate allo SMAU (almeno non con i vostri portatili), piuttosto andate a vedervi un po' di telefoni..."

Patrizio "Billydog" Camplese.

Personalmente il volpino ha rifiutato anche di prendere in considerazione l'idea dello SMAU (e con dispiacere... Anche perché si annunciava la prima distribuzione Linux tutta italiana e volevo visitare lo stand SuSe per vedere, e magari compare, il Linux per PPC). Purtroppo la Apple non ha voluto abbandonare le cattive abitudini di un tempo. Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Non sembra comprendere le lezioni del passato e quelle del presente (è ancora arrogante, oara anche con i propri sostenitori, e non ha la minima intenzione di sfruttare la potenza del movimento Open Source); insomma perché passare una giornata nella bolgia dello SMAU?
Eppure in Inghilterra sono stati capaci di fare tutto da soli... Ma, in fondo la colpa è degli utenti Italiani, che non hanno ancora compreso la porpria forza. A quando un Expò fatto in casa?

E per finire un piccolo intervento del nostro amico Bertalan Ivan, sempre sul problema di come viene valutata la nostra piattaforma... Si parla delle macchine della Apple e delle loro vere capacità, con una piccola sorpresa...  

Non è vero, chi si intende e ci capisce a fondo alla fine fa bene i conti e lo sceglie anche per l'hardware. Ad esempio un nostro collaboratore ha ordinato un iBook e ci installerà sopra Linux perché è con questo sistema che lavora da 3 anni. E io stupito gli chiesi: ma perché proprio l'iBook? Lui rispose: rapporto tra prezzo, prestazioni, durata della batteria, accessori e specifiche tecniche che non è paragonabile a nessun notebook esistente commercio.
Bene adesso però vi domando: quante persone hanno la conoscenza del mio amico?

Bertalan Ivan.

Molto poche, berti, molto poche. Ma stranamente mi fa piacere di sentire che anche i nostri sistemi si fanno strada nel mondo Open Source.
Domandina, domandina per chi mi legge (e legge tutta la pagina di Tevac!):

PERCHE' LA APPLE NON HA RILASCIATO QuickTime PER LINUX?;)

Bao...  

Martedì, 24 Ottobre 2000

Ieri sera sono stato a vedere l'anteprima bolognese di X-Men.
Non è certo del film che vi voglio parlare, per quanto piacevole, ma dei due Macintosh, un Cube con tanto di monitor piatto e un iMac DV SE, che l'organizzazione,
Future Film Festival, ha messo a disposizione di quanti volevano saperne di più su eventi e caratteristiche dell'organizzazione stessa.
Giusto per fare loro i complimenti, nel caso leggessero queste pagine, sulla felice scelta dei computer! :-)
Roberto Rota

SMAU (Roberto Rota)
Renzo Curatola ha visitato la rassegna milanese e mi invia (grazie!) le sue impressioni, davvero molto interessanti:

"Ecco le mie impressioni sullo SMAU 2000:
Sono 12 anni che calco, senza interruzioni, il "parterre" dello SMAU e per 12 anni sono entrato sempre dalla porta "metropolitana" perché il primo padiglione sulla sinistra era "l'attrazione fatale", il padiglione APPLE.
Che tristezza, quest'anno!
Sono passato via, senza girarmi, attento com'ero a non far scoprire a me stesso che questa volta la mela non stava lì ad aspettarmi, a rivelarmi mille segreti e a darmi mille emozioni.
Lo SMAU, la "grande fiera" aveva perso il suo gioiello!
Questa sensazione non è di parte, data la mia antica passione per i Mac, è piuttosto una impressione generalizzata nelle persone che ho contattato e che ho potuto constatare chiedendo in giro. Dalla Apple si andava tutti, Maclovers o meno, per respirare aria di novità, di futuro.
Orfana di Apple, ma non solo per questo, la fiera si è persa dentro i meandri di Internet e della telefonia, creando soltanto confusione e non permettendo a nessuno, nemmeno a quelli che erano veramente interessati, di vedere niente; di sperimentare, niente; di sapere, niente!
Sembrava un Ipermercato, un posto di consumo dove la tecnologia doveva servire solo a convincere la gente dell'esistenza del nulla. "Guardate quanti belli oggettini: comprate, comprate!"
Nel Duemilauno sarò ancora lì, non so nemmeno io il perché, ma ci andrò con la speranza che tutto non sia finito, che qualcuno riprenda la bacchetta magica in mano e riesca a rimettere le cose a posto, e forse, entrando dalla solita porta, potrò ancora girami sulla sinistra e vedere una mela grande così, che ingloba tutto e riesce a farmi sembrare meno sciocco, quando, come un bambino, con religiosa attenzione, mi avvicino a toccare l'ultima creazione di Steve.
Ciao, Renzo Curatola"

Eudora 5.0.1 (Roberto Rota)
Qualcomm ha rilasciato una nuova versione di Eudora 5.0.1, un aggiornamento minore ma così minore che le sue caratteristiche non si riescono a trovare da nessuna parte, nemmeno dopo averlo installato come ho fatto io.
Data la numerazione, comunque, è molto probabile che si tratti di un aggiornamento correttivo per problemi di minore importanza.
Naturalmente è disponibile nelle consuete 3 versioni: limitata ma gratuita, completa con i banner pubblicitari e completa a pagamento, libera dei banner promozionali.

Segnalazione per Swift 3D.(Roberto Rota)
Mi scrive Cibo Matto (i nick stravaganti vanno di moda...), che ringrazio, riguardo un software che interesserà certo moltissimo gli sviluppatori Flash:

"Non so se l'avete già annunciato, ma e' disponibile da diversi giorni Swift 3D per Macintosh. Per chi non sapesse di cosa si tratta, e' un piccolo software per l'elaborazione di elementi 3D per Macromedia Flash: e' possibile aggiungere finalmente nelle nostre animazioni testi, loghi e qualsiasi elemento vettoriale a tre dimensioni senza usare winzozz.
http://www.swift3d.com/
Ciao"

Office 2001, ma quali pirati...(Roberto Rota)
Microsoft rincara sulle motivazioni che l'hanno spinta a non localizzare in italiano la nuova versione di Office Mac:2001, puntando il dito sulla pirateria che avrebbe negato i numeri necessari per giustificare la spesa della traduzione, come si può leggere anche in questo articolo di Macity, a firma della redazione.
La Svezia avrà la sua versione localizzata, e sarebbe interessante conoscere i numeri per cui nel nordico paese la localizzazione invece è possibile, sempre secondo Microsoft.
Di questo e altri "sporchi affari" riguardanti Microsoft e Office si parla su Mac SOS Forum.

Incontro M.A.C. (Roberto Rota)
Mi scrive il caro amico Stefano Stefani (il promotore del MacDay, ricordate?), che saluto e ringrazio, e volentieri pubblico:

"Se il Macintosh è la vostra passione/lavoro e volete parlarne con altri Mac User mentre si mangia una pizza in compagnia. Non mancate Giovedì 26 Ottobre al solito incontro mensile del Magic Apple Club.
Vi aspettiamo numerosi :-)
Il Magic Apple Club si incontra tutti gli ultimi giovedì del mese dalle 19 in poi a Bologna. Trovate maggiori informazioni su www.sincretech.it/mac
Ciao, Stefano."

Mac OS X Server 1.2v3. (Roberto Rota)
MacWindowssegnala la ricomparsa su Apple Store USA di Mac OS X Server 1.2v3. Occhio alla versione, perché si tratta di una nuova release che rende il server compatibile anche con i nuovi G4 Gigabit Ethernet e i G4 Cube. Allo stesso tempo, continua MacWindows, secondo una dichiarazione di Apple questa stessa nuova versione non sarebbe compatibile con i PowerMac G4 e G4 Server equipaggiati con scheda SCSI Ultra160 Dual-channel.

PowerWindows. (Roberto Rota)
In attesa di Mac OS X si ricorre anche alle interfacce alternative e agli effetti speciali, come quello che mi segnala Marco Sandri, che ringrazio:

"Caro Roberto,
volevo sottoporre alla tua cortese attenzione questo piccolo pannello di controllo, PowerWindows 2.4.2 (link diretto per il download), che aiuta a ingannare l'attesa di MacOS X per chi, come me, non dispone della beta pubblica...
Ancora grazie per i servizi che offri alla nostra bellissima comunità!
Ci sentiamo su #Macintosh!
Marco."

Ancora su ATM Deluxe 4.6.1(Roberto Rota)
Renzo, che ringrazio, mi scrive per riguardo il consiglio, pubblicato ieri, di fare attenzione al file di aiuto "QuickHelp", installato nella cartella preferenze di Adobe:

"Non capisco, ho effettuato l'update questa mattina, a parte i soliti problemi che ATM provoca con i fonts, mi sono trovato con il QuickHelp 4.3.5 (e non 4.5.3) in Preferenze e QuickHelp 4.5.14 in Estensioni che era già incluso nel sistema 9.04.
In tutti i casi d'accordissimo sul file troppo pesante per un aggiornamento.
L'indirizzo per l'italiano é ftp://ftp.adobe.com/pub/Adobe/atmdeluxe/mac/4.x/updaters/
Ciao, Renzo"

Apriti teramo, apriti sedano, apriti bastardo... (Roberto Rota)
Per questa notizia compio due furti: il primo è la citazione pubblicitaria del titolo, il secondo è la notizia stessa, che leggo in uno dei tanti messaggi circolanti su it.comp.macintosh, il newsgroup italiano degli utenti Macintosh, ma sono sicuro che non me ne vorranno...
Idiot's Guide to Mac Cases, e il nome è tutto un programma, è un sito dove, modello per modello viene descritto come aprire i vari modelli di Macintosh, anche i più rognosi.
E' in inglese, ma molte schede sono generosamente illustrate, a prova di idioti appunto! :-)

QuickTime Preview 5 localizzato ma... (Leonardo Perrone)
Da quanto riporta il sito tedesco MacGadgetpare che Apple abbia deciso di localizzare in diverse lingue la beta pubblica di QuickTime 5. Tra queste non compare però l'italiano ma solamente il tedesco, il francese e il giapponese. Le versioni localizzate dovrebbero essere disponibili per la fine di ottobre.
E' ormai quindi chiaro che l'Italia rientra nei paesi di serie B o peggio C per Apple...

23-10-2000, ore 21:21

In Edicola. (Daniele Volpi)
Macworld Italia - Novembre 2000 - www.idg.it/macworld

Mi hanno ascoltato o quasi. Acquistate l'ultimo numero di Macworld a cuore leggero. La rivista, che trovate nelle vostre edicole con il numero di Novembre, vale la spesa. Oltre al solito CD Rom di buona qualità (ma che vorremmo masterizzato con maggiore precisione...) potrete trovare alcune chicce molto interessanti:

Naturalmente il tutto condito dalle solite prove, tutorial e rubriche.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktopspresenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Pamela Anderson (Portraits), Smile (Logos, Mac OS). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Nuova versione di iCab. (Daniele Volpi)
iCab Pre2.2 [1.3 MB] è stato rilasciato. E contemporaneamente è stata rilasciata una iCab Preview anche per il nuovo Mac OS X. Fra le novità presenti nella nuova versione troviamo:

Qui potete trovare la versione di iCab per OS X Pre2.2.

TechTool Pro raggiunge la versione 3.0.2. (Daniele Volpi)
Micromat ha reso disponibile l'aggiornamento per TechTool Pro 3.0.2. fra le nuove caratteristiche dell'applicazione troviamo:

Sono stati risolti alcuni problemi fra i quali:

I problemi di istallazione in Photoshop 6.0: una soluzione. (Daniele Volpi)
MacFixItsi occupa dei problemi riscontrati con l'istallazione della nuova versione di Photoshop 6.0 (se ne è parlato la scorsa settimana): una soluzione suggerita da molti lettori è quella di copiare la cartella chiamata "Adobe Photoshop 6.0" dal CD di istallazione al proprio disco rigido. Quindi togliete il CD dal lettore, fate partire l'installer sul disco rigido e così sarete in grado di montare sulla scrivania il vecchio CD di Photoshop. Secondo la segnalazione di alcuni lettori sembra che il problema dell'istaller sia ben noto alla Adobe e questa sta lavorando per porvi rimedio.

Dell numero uno nel mercato educational. (Daniele Volpi)
Dell Computer ha ribadito che i dati di mercato rilasciati recentemente non fanno che confermare la posizione dominante dell'azienda nel mercato educational; secondo gli esponenti dell'azienda, la stessa Dell avrebbe raggiunto il primo postonel mercato educational fra i produttori di sistemi basati su Windows surclassando anche Apple Computer. Il dibattito fra Apple e Dell su quale delle due aziende sia da considerarsi come il leader in questa parte del mercato si trascina da anni. Lo scorso Giugno era stata la Apple ad affermare la sua posizione di superiorità nel mercatocitando i risultati forniti dalla International Data Corp. In quel caso gli studi avevano rivelato che Apple si era assicurata il 26% del mercato educational negli Stati Uniti ed il 14% nel reto del mondo. Dell non ha fornito i dati estati del proprio market share in campo educational.

Word 2001 si dimostra lento con documenti di grandi dimensioni. (Daniele Volpi)
Word 2001 risulterebbe lento rispetto a Word 98 nella gestione di documenti di grandi dimensioni ed il problema è stato confermato dalla Microsoft in i questo articolo. Il documento afferma:

"Word 2001 contiene un notevole numero di nuove caratteristiche ed alcune di queste, come le tabelle annidate, possono avere effetto negativo sulla performance del sistema. Un documento di grandi dimensioni che contenga un certo numero di tabelle può richiedere un tempo più lungo per essere stampato o reimpaginato, rispetto allo stesso documento utilizzato con Microsoft Word 98 Macintosh Edition."

ACTION Files 1.5.4 migliora la compatibilità. (Daniele Volpi)
Power On Software ha rilasciato una nuova versione di Action Files, il programma per l'organizzazione di file e cartella realizzato dall'azienda per il Macintosh. La versione 1.5.4 può essere scaricata direttamente dal sito Web della Power On. ACTION Files sostituisce le finestre di dialogo Apri e Salva normalmente utilizzate dal MacOS con nuove finestre ricche di maggiori caratteristiche ed opzioni che sono normalmente accessibili per l'utente soltanto attraverso il Finder. Utilizzando ACTION Files è possibile ordinere i file all'interno di una cartella, spostarli nel cestino e cancellarli, rinominare file e cartelle, effettuare ricerche; il tutto senza spostarsi dalla finestra di dialogo Apri/Salva. E' anche possibile visualizzare i favoriti, i file recentemente utilizzati e la posizione delle cartelle. Vi ricordo che la nuova versione 1.5.4 risolve un problema di compatibilità con Mac OS 8.1 e precedenti, secondo quanto riportato all'interno del Read Me incluso con l'applicazione. ACTION Files richiede un Mac che utilizzi il System 7.0 e superiori. Il programma può eessere scaricato dal sito del produttore e registrato per circa 30$, una versione su CD Rom è comunque disponibile per circa 40$.

Adobe aggiorna Type Manager Deluxe e Light alla versione 4.6.1. (Daniele Volpi)
Adobe Systems ha aggiornato i suoi Adobe Type Manager Lite ed Adobe Type Manager Deluxe alla versione 4.6.1. Entrambe le versioni possono essere scaricate dal sito web della Adobe. Adobe Type Manager Deluxe fornisce all'utente numerose possibilità per la gestione dei font PostScript Type 1 e TrueType caricati sul proprio sistema. il programma consente agli utenti di creare set di font temporanei o permanenti, gestirli e copiarli, visualizzare delle preview e stampare delle sample di questi font, attivarli automaticamente, sostituirli e renderli con precisione sullo schermi e così via. Adobe Type Manager Light, d'altra parte, fornisce un supporto di base per i font PostScript Type 1, il programma assicura l'arrotondamento dei file a schermo (anti-aliasing) migliorando la visualizzazione dei font sullo schermo. ATM Light consente anche di stampare font PostScript su stampanti non-PostScript e, come ATM Deluxe, può essere utilizzato per creare istanze personali di multiple master fonts.

ATM 4.6.1 non funziona con WorldScript.(Daniele Volpi)
MacNNsegnala di problemi fra ATM DX e WorldScript; sembra che dopo avere effettuato l'aggiornamento, alcini utenti abbiano ricevuto un messaggio di errore che li avvertiva dell'impossibilità di utilizzare ATM con il file WorldScript 1. Non sarebbe possibile utilizzare ATM 4.6.1 per la visualizzazione dilinguaggi ad 1-byte come l'arabo e la lingua ebraica. Per ulteriori informazioni potete consultare questa pagina di MacFixIt.

Rilasciato Media Player 7 beta. (Daniele Volpi)
Windows Media Player 7 beta per Mac è stato rilasciato ed è disponibile per il download. La nuova versione del player vuole rappresentare un ulteriore passo avanti verso una versione assolutamente stabile ed affidabile nelle mani della comunità Mac. La nuova versione assicura lacceso degli utenti alle ultime versioni dei CoDec per il playbac dei file MP3, per una riproduzione a livello molto simile a quella dei DVD a 700 kilobits/sec e vicina alla qualità VHS a300 kilobits/sec; inoltre gli utenti della mela attraverso l'utilizzo del nuovo WMP potranno contare sulla qualità sonora del Windows Media CD con file pesanti la metà di quelli codificati in formato MP3. Vi ricordo che la Microsoft avverte di eliminare qualsiasi precedente versione del Media Player prima di procedere all'istallazione della nuova beta. Tra le nuove caratteristiche del programma troviamo:

Canon presenta una stampante inkjet a batteria per il Mac. (Daniele Volpi)
Canon Computer Systems Inc. ha presentato un nuovo dispositivo, la BJC-85W, al prezzo previsto di 300$. Piccola e poco ingombrante, la stampante Bubble Jet vine prodotta nel colore bianco ed utilizza l'interfaccia USB, ora standard su tutti i sistemi Macintosh. La BJC-85W è basata su di una precedente stampante portatile Bubble Jet della Cannon, la BJC-85. Il produttore ha ribadito che il dispositivo verrà equipaggiato dei necessari drive per il funzionamento con gli iMac, Power Macintosh G3/G4 ed iBook. La stampante è caratterizzata da una risoluzione di 720x360 dpi ed è capace di 5 pagine al minuto in bianco e nero e di due pagine al minuto nella stampa a colori. Leggerissima, questa stampante è in grado di utilizzare le stessa cartucce del colore che sono utilizzate dalla BJC-85 incluse quelle della linea Photo Inks e può contenere sino a 30 fogli di carta inel suo alimentatore automatico incorporato. Per circa 85$ è possibile acquistare una batteria NiMH, che consente alla stampante di realizzare 200 stampe con una singola carica della batteria e la rende così una scelta ideale per chi utilizza uno dei modelli di Macintosh portatile (PowerBook oppure iBook).

Power Windows 2.4.2 aggiunge nuove caratteristiche e risolve alcuni bug. (Daniele Volpi)
Greg Landweber ha annunciato il rilascio di Power Windows 2.4.2, un pannello di controllo che consente ai nostri sistemi di applicare nuovi effetti visivi alla finestre ed ai menu. Il programma può essere scaricato direttamente dal sito Web del suo creatore [109 KB]. Power Windows consente agli utenti di attivare/disattivare effetti quali il trascinamento di finestre solide o traslucide, la possibilità di chiudere le finestre del Finder ed i menu con un effetto di fading (gli elementi non scompaiono ma svaniscono in modo percettibile). il programma è anche in grado di attivare il multitasking con il trascinamento degli elementi solidi. Power Windows 2.4.2 viene presentata come una maintenance release e presenta il supporto per gli Utenti Multipli e per le soundtrak del pannello di controllo Ambiente; inoltre il programma risolve il problema dei crash che avvenivano ad intermittenza con l'apertura del suo pannello di controllo. Il programma richiede il System 7 o superiori. Landweber ha dichiarato che Power Windows è compatibile con la beta pubblica di MacOS X Public (per l'utilizzo nell'ambiente Classic). Power Windows 2.4.2 viene distribuito come shareware e costa 10$.

FinePix 4900. (Daniele Volpi)
La FinePix 4900 zoom della Fuji, è una nuova macchina fotografica digitale e quipaggiata cona un CCD da 2.4 megapixel, collegamento via USB, mini-LCD, focus manuale, a la possibilità di realizzare una risoluzione di 2400x1800. Per ulteriori dettaglipotete consultare il sito Web della Fuji.

PowerPrint Mobile Edition. (Daniele Volpi)
PowerPrint commercializzato dalla Strydent Software è uno dei prodotti maggiormente conosciuti dalla naostra comunità che consente agli utenti della mela di utilizzare un vasto parco di stampanti non progettate specificatamente per essere compatibili con i nostri sistemi. Naturalmente la versione mobile è dedicata ai possessori di PowerBook/iBook. PowerPrint Mobile Edition viene distribuito con un cavo USB/parallello ed i drive per oltre 1600 stampanti per PC. Il programma consente di istallare tuti i driver o soltanto uello che corrisponde alla stampante che vogliamo utilizzare. PowerPrint supporta stampanti inkjet, dot-matrix, laser e persino alcuni dei nuovi dispositivi multifunzione che si stanno diffondendo in questi mesi. Il pacchetto viene distribuito con una significativa dotazione in software e non solo: abbiamo l'utility Scantastic, il programma della Second Glance Software che ci consente di trarre il massimo beneficio proprio dai dispositivi multifunzione che ho citato prima e possiamo anche contare sullo Street Atlas USA dalla Delorme Street, anche se il pubblico italiano difficilmente potrà utilizzarlo... Maggiormente utile il TeleAdapt, un cavo telefonico che ri riavvolge automaticamente ed un cavo crossover Ethernet nel caso si debba collegare fra loro due Macintosh. L'unico problema del PowerPrint Mobile Edition sta nell'impossibilità di stampare su stampanti PostScript. Questo significa che per i font PostScript e la grafica EPS (Encapsulated PostScript), abbiamo il bisogno di utilizzare Adobe Type Manager (e comunque la grafica EPS ancora si mostra scalettata). L'istallazione è semplicissima: si carica il software e i drive, si collega il cavo in dotazione e si è già pronti per la stampa. PowerPrint è assolutamente Mac-friendly nella progettazione della sua interfaccia con l'utente. Offre la possibilità di stampa in background ed alcune opzioni estremamente flessibili come il fronte/retro, la stampa di pagine pari/dispari e l'accesso ai font incorporati nelle stampanti. Inoltre i controlli integrati nel programma lavorano piuttosto bene per assicurare la precisione delle nostre immagini. Per coloro che viaggiano spesso in compagnia del proprio PowerBook o iBook, il PowerPrint Mobile Edition vale certamente un pensierino (il pacchetto costa circa 100$). Per poterlo utilizzare è necessario un sistema equipaggiato con una porta USB e MacOS 8.1.

Nuovo "Buco" In Internet Explorer. (Daniele Volpi)
Computerworldriporta la notizia di un nuovo buco nella sicurezza che sarebbe stato individuato in Internet Explorer 5.5 e Outlook Express 5.01. (Security Focus fa notare che questo problema investirebbe esclusivamente le versioni dei due programmi per Windows).

Matrox RT2000 MegaPack. (Daniele Volpi)
Matrox Video Products Group ha annunciato il nuovo RT2000 MEGA Pack, che aggiunge oltre 600 nuovi effetti in tempo reale per la soluzione sviluppata dall'azienda per il DV e l'MPEG-2 sui sistemi Windows. Una versione per Mac è ancora in fase di sviluppo ed il suo completamento è atteso per la fine dell'anno.

Una spiegazione per l'errore nelle dimensioni dei file in Windows 2000 Server. (Daniele Volpi)
MacWindowssegnala che la Group Logic, creatrice di ExtremeZ-IP, ha fornito una spiegazione del perché in Windows 2000 Server i noti Services for Macintosh (SFM) riportano dimensioni dei file errate ai client Mac. Sembra cheWindows 2000 calcoli le dimensioni dei file utilizzando parametri riferiti al filesystem HFS (e non all'attuale HFS+) a causa della mancanza del supporto per il comando AFP. Se desideraret avere maggiori informazioni, il report è stato incluso nella pagina Windows 2000/Mac client special report.

Aggiornato lo strumento per database X-platform per Mac. (Daniele Volpi)
SyBrowser 3.5 della MacSOS è disponibile per MacOS. MacSOS lo descrive come:

SyBrowser è una suite di applicazioni client ODBC a 32-bit per Macintosh and Win32che forniscono una vista d'insieme delle tabelle nei database Sybase ed in MS SQL ospitati su di un server UNIX, Linux o Windows. Queste applicazioni consentono l'esecuzione di query SQL ed i risultati possono essere salvati sul disco rigido. Queries complesse possono essere salvate per un uso successivo.

La versione 3.5 aggiunge il supporto per MySQL e PostgreSQL, fra le altre cose.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Photoshop 6 [problemi con il plug-in AltiVec presente nei vecchi G4 ]  

Alcune segnalazioni da MacInTouch. (Daniele Volpi)
Presso MacInTouchsono apparse alcune interessanti segnalazioni:

Aggiornato Troubleshooting MacOS X. (Daniele Volpi)
MacFixItha aggiornato la sua pagina Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report con nuovi contenuti:

Corel si prepara per MacOS X. (Daniele Volpi)
MacNNci rivela che Corel è vicina alla nostra piattaforma come non mai, secondo quanto traspare dall'intervista che il sito ha ottenuto da Ian LeGrow VP di Corel, il quale fa notare che l'azienda starebbe preparando CorelDraw 10 for Mac OS X, ed una versione carbonizzata di Bryce, attesa per il prossimo mese di marzo. Nuovi filtri per i Kai's PowerTools sono in sviluppo e la compagnia si appresta a rilasciare Painter 7.0 e Bryce 5.0 nella tarda primavera o inizio estate del 2001.

RealPlayer8/RealAudio8. (Daniele Volpi)
Real Networks ha rilasciato RealPlayer 8, una nuova versione del suo player multimediale [6.6 MB]. Questa nuova versione dovrebbe includere un nuovo CoDec sviluppato insieme a Sony e capace di ridurre le dimensioni dei file in modo significativo. Inoltre, sempre RealNetworks, ha rilasciato una beta pubblica di RealAudio 8, il suo programma che lavora in collegamento con RealPlayer 7/8 per lo streaming audio. Real affermache un file RealAudio 8 è in grado di assicurare una qualità sonora simile a quella del CD a 64 Kbps.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Nuovi forum da MacNN. (Daniele Volpi)
Durante la scorsa settimana MacNNha deciso di accorpare alcuni dei suoi forum per strutturarli in una maniera più comoda e flessibile per gli utenti; sono nati per questo motivo i nuovi forum dedicati al Multimediaed al Internet Software che accorpano thread prima dispersi . E' anche disponibile il nuovo Developer forum che si occupa degli aspetti generali della programmazione, AppleScript, e sviluppo di materiale per il Web.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

Lunedì, 23 Ottobre 2000

Quanto vale il feedback?
Bentrovati per questa edizione, ricchissima, del lunedì. Molta la carne al fuoco, come noterete di certo, anche se il periodo non è poi così generoso di novità e spunti di riflessione, e soprattutto tanti contributi dei lettori.
Non li ho potuti pubblicare tutti, alcuni richiedono un minimo di impaginazione a parte e perciò li ho dovuti rimandare all'edizione di domani.
Ricevo diverse mail che partono da queste pagine, così si può dire, molte sono richieste di informazioni o di aiuto (usate anche il forum!!) ma ci sono anche parecchi contributi da pubblicare, segnalazioni, commenti sugli argomenti trattati e tante cose del genere, quello che solitamente viene chiamato feedback, insomma.
Ve lo voglio far notare perché lo considero importantissimo, e se continuerà così sarà la vera forza di questo mio sito, l'energia che potrebbe farlo diventare, come mi auguro, uno vero punto di ritrovo e di dialogo, e non solo una pagina da leggere come tante altre sul web.
Mi piacerebbe, me lo auguro davvero, di arrivare un giorno con la pagina delle news, questa che leggete, realizzata in buona parte con le vostre segnalazioni ed i vostri commenti. Capite quanto potrebbe essere importante?
Continuate allora, insistete, dateci dentro e
continuate a mandarmi tutto quello che vi passa per la testa e che ritenete importante a tutta la comunità Macintosh italiana, l'indirizzo è il solito di sempre, feedback@tevac.com! :-)
Roberto Rota

PS.. Non dimenticate che lo stesso vale anche per Daniele, che con tanta perizia raccoglie la buona parte delle notizie che leggete, e per tutte le rubriche e i collaboratori, che stanno aumentando di giorno in giorno e ve ne accorgerete presto, che potete "sfogliare" su queste pagine. I vostri contributi sono il premio per le nostre fatiche, ma ci aiutano a far diventare Tevac sempre di più il "vostro" sito, fatto soprattutto da voi e per voi!

Ultime ore per lo SMAU. (Roberto Rota)
Stanno per chiudersi i battenti anche per questa edizione dello SMAU, la fiera milanese dell'informatica, e come potrete notare, rispetto gli anni passati, almeno per noi utenti Mac sta scivolando via come se nulla fosse.
I motivi li sapete già, inutile che ve li ripeta, al massimo posso solo aggiungere che io non ho avuto nessuna motivazione particolare per andarci, e così è stato.
La fiera dei balocchi, ormai paragonabile quasi al FuturShow bolognese quanto a contenuti, non ha certo riservato sorprese, ed in quello che dovrebbe essere il regno (e la vetrina) dell'alta tecnologia hanno dominato PlayStation 2 e chat Internet.
Eloquente un'immagine ripresa durante un servizio in qualche TG nazionale il primo giorno della fiera: il giornalista diceva che aveva preferito andarci il primo giorno perché era quello destinato agli operatori, ma sullo sfondo c'erano orde di ragazzini indiavolati alla caccia di gadgets e di console di videogame da violentare.
Se tra voi c'è qualcuno che invece ha trovato qualche valido motivo per andarci, e che c'è stato pure la scorsa edizione, gli sarei molto grato se mi inviasse qualche riga con le sue impressioni, e magari con un confronto tra le due edizioni, ovviamente dal punto di vista di un utente Mac.

Huston... Huston, abbiamo un problema. (Roberto Rota)
"Questa frase è rimasta famosa nella storia della nostra civiltà moderna, come l'inizio di una delle più agghiaccianti avventure che l'uomo si è ritrovato ad affrontare sulla strada per la conquista dello spazio. Con queste parole il capitano dell'Apollo 13 comunicava al comando a terra del primo incidente ad una capsula umana in viaggio verso la Luna [...]."
Quelle che avete letto sono le prime righe del nuovo articolo di Daniele Volpi, dove si parla di Mac OS X e delle scelte di Apple.
Vai a "Huston... Huston, abbiamo un problema".

Annabella rinnova Snifffer(Roberto Rota)
Chi non conosce The Software Snifffer di Annabella Alberti? Il sito dove reperire recensioni ed informazioni sui migliori software shareware in circolazione?
Annabella mi scrive che ha rinnovato totalmente la grafica del sito, e devo dire che l'operazione mi sembra che riuscita proprio bene!
Ricordatevi, se vi piace il genere, che sulle stesse pagine di Annabella potrete trovare le istruzioni per iscrivervi alla mailing-list Snifffer, uno dei punti di incontro "storici" della comunità dei Mac-lover italiani.

Novità su LeoSpace.(Roberto Rota)
Giocare è uno dei passatempi migliori che si possano fare con un Mac, Leonardo Perrone lo sa bene e ce lo descrive altrettanto bene con l'ausilio di tanti amici nella sua pagina LeoSpace.
Non perdetevi l'ultimo aggiornamento, perché è particolarmente ricco!
Ma non ci sono solo le novità: da qualche giorno è a disposizione di tutti gli amanti dell'utilizzo ludico dei Mac anche un forum, Giocare con il Mac, dove poter discutere dei giochi preferiti, richiedere dei suggerimenti e magari organizzare delle partite on line!

ATM 4.6.1, non solo in inglese.(Roberto Rota)
Ecco alcune interessanti informazioni che mi manda Rocco Stilo, che ringrazio, in merito alle nuove versioni di Adobe Type Manager 4.6.1 appena rilasciate:

"A quanti stanno cercando di scaricare il nuovo file di ATM (v. 4.6.1), consiglio di fare attenzione alla versione localizzata di cui dispongono: per default, da VersionTracker viene ovviamente scaricata quella inglese, ma c‚è anche, per chi la vuole, la versione italiana. Due sono le opzioni: o navigare nel server ftp di Adobe, oppure ricorrere a questo trucchetto: cliccare per scaricare da VersionTracker la versione inglese, e bloccare subito il download; nel campo testo dell'URL del browser, sostituire le due lettere "en" dopo "461" con "it". Verrà così scaricata la versione italiana.
Io ho fatto così, e con successo.
Ma perché Adobe obbliga allo scarico completo della nuova versione (23 MB!!!), e non mette in rete degli updaters 'secchi" che occuperebbero molto meno spazio, e ingrasserebbero un po' meno la Telecom?
Consiglio poi di fare attenzione al file di aiuto "QuickHelp", installato nella cartella preferenze di Adobe. Viene inclusa nell'installatore ormai da tempo una versione datata, la 4.5.3, mentre la più recente è la 4.5.14, reperibile tramite VersionTracker.
Non vi accenno solo per questo, ma anche per un altro motivo: è noto che questo file comanda gli "Aiuti" di molti applicativi presenti sul nostro Mac, e si finisce così con l'averne installate più copie che in realtà non servono. Basterà allora conservarne una sola copia e fare degli alias di essa, da installare al posto degli altri originali eliminati. Ma attenzione: per funzionare, l'unico file da "aliasare" deve risiedere all'interno della Cartella Sistema!
Ciao, Rocco."

Errore -110 (Roberto Rota)
Cristiano Pinzan, che ringrazio, mi manda questa immagine su un classico errore di sistema, uno di quelli poi che assomigliano tanto a quelli che subiscono gli utenti PC.
Se vi succede anche a voi di ritrovarvi con questi messaggi di errore "bizzarri", fate una foto della scrivania (mela+shift+3) e inviatemeli!

Errori con Iomega 2.7 (Roberto Rota)
Daniele D'Andreti, che ringrazio, mi segnala che MacFixIt in questa pagina si occupa degli errori provocati dal software Iomega 2.7, e su come disinstallarlo.
Raccomandabile a tutti coloro che hanno installato i nuovi driver per Jaz e Zip e si sono ritrovati con i problemi descritti dal noto sito americano.

Ancora su LiberiTutti. (Roberto Rota)
Ricordate LiberiTutti, il servizio solo per Windows messo a disposizione recentemente da Libero di Infostrada e di cui vi ho parlato la scorsa settimana?
Mi sono giunti due commenti, rispettivamente di Dante Turrini e Gianni Piano Mortari, che ringrazio:

"Risposte evasive e generiche
A proposito della risposta di Libero sulla richiesta circa la disponibilità del servizio Liberi Tutti anche per gli utenti Macintosh, mi viene in mente anche il servizio di telefonia via Internet "Voispring" di Tiscali: anche quel servizio utilizza un software disponibile solo per Windows.
Dopo essermi iscritto, non essendomi reso conto della grave pecca, ho inviato subito un messaggio per sapere i loro programmi riguardo al Macintosh: in risposta ho ricevuto un messaggio di risposta uguale -parola per parola- alla risposta di Libero citata su Tevac...
Ritengo superfluo ogni commento.
Dante"

"Libero tutti ecc. ecc.
Questa e' la solita risposta standard.... stiamo studiando e poi vedremo... cioè voi MacOS e Linux ecc. ecc. statene nella vostra nicchia e non ci rompete le scatole, Windows e' la religione punto e basta. Altri direbbero noi non sappiamo fare altro che eseguire come tante scimmiette procedure per un mouse Win-oriented, di usare il cervello per rendere le procedure compatibili con altre piattaforme e' uno sforzo troppo grande che potrebbe mandare in tilt per troppo pensiero cervellini miserevoli. Sono in buona compagnia: negli ultimi mesi NoPay, il servizio di telefonia di Tiscali via Internet ed altri ai quali ho sempre scritto chiedendo attenzione, ma la risposta standard e' sempre la stessa: stiamo valutando o al meglio ci stiamo pensando o la versione per Mac e' in fase di sviluppo o di test.
bah !!!
Gianni Piano Mortari"

500 sfondi. (Leonardo Perrone)
Tazl-Insideè il sito personale di Martin Tazl, un creativo tedesco, che ha messo online la sua ricca collezio ne di sfondi scrivania. Sono infatti ben 500 e spaziano dall'iMac ai murales di New York passando per gli i successi cinematografici di James Bond. Ce ne insomma proprio per tutti i gusti, sono sicuro che troverete certamente qualcosa che vi piaccia...

Bugnet, gli errori che "saranno famosi".(Roberto Rota)
Tiziano Dal Farra, che ringrazio, mi manda questa segnalazione riguardo i bug dei software e sistemi operativi, e relative classifiche. Naturalmente i sistemi e gli applicativi di Microsoft spopolano...

"Ciao.
Ogni tanto scorrazzo nel Web e mi piace passare ogni tanto da: http://www.bugnet.com/, lo conoscerai senz'altro....
Se non lo conoscessi, e' efficace tenere d'occhio questa pagina di Bug.net. E' la "Top Twenty" riconosciuta delle eventuali 'rogne' degli OS: http://www.bugnet.com/analysis/0009/t20bugs.html
Ciao, Tiziano."

Aggiornato AppleHistoryItalia.(Roberto Rota)
Davide Puppo continua il suo notevole lavoro di traduzione su AppleHistoryItaliadelle schede con le caratteristiche e la storia dei modelli Apple, dai primissimi ai nostri giorni.
Ora sono in italiano anche le schede degli iMac, dei G3 e di tutti i portatili, anche i più recenti.
Volete sapere le caratteristiche del vostro Mac preferito? Su AppleHistoryItalia ci sono!

Le novità de ilMAC.net(Roberto Rota)
Il team di ilMAC.netmi scrive e volentieri pubblico:

"Oggi abbiamo per voi diverse novità la prima e più evidente di tutte E' la nuova home page del nostro sito, infatti come potrete notare abbiamo fatto alcune modifiche per migliorarne la fruibilità. Fateci sapere se vi piace!
Ma passiamo agli articoli di oggi, dunque c'è un articolo che penso interesserà molti di voi che parla di come interfacciare il QuickTime Musical Instrument con il Cubase VST e poter così fare musica con il Cubase senza necessariamente possedere uno strumento MIDI; poi abbiamo preparato per voi anche una recensione di SimCity 3000 il gioco che nella sua precedente incarnazione aveva fatto faville, specie sulla piattaforma Mac; e per finire un'interessante replica di alcuni di voi al nostro articolo Internet, TV e giornali.
Vi ricordiamo anche che il nostro concorso è quasi agli sgoccioli: a breve si sapranno i nomi dei vincitori, per cui dateci sotto con le segnalazioni di utenti!
Per chi di voi non lo sapesse il concorso, che consiste nella premiazione del 1000° utente che si registrerà su ilMAC.net, si rivolge anche a voi fedeli utenti già registrati, per cui chi di voi ci invierà il maggior numero di utenti che si registreranno (scrivendo nella casella dei commenti, del modulo di registrazione, il vostro nome e cognome) vincerà una copia (originale) di MacOS X beta.
Ciao, ilTeam"

Digital Culture - Printour(Roberto Rota)
Da Wise la segnalazione di una interessante iniziativa per chi si occupa di grafica ed editoria:

"Apple e Adobe insieme mantengono la leadership indiscussa nelle soluzioni professionali per il mondo grafico/editoriale. Lo sviluppo di nuovi prodotti è continuo e con esso la disponibilità di nuove tecnologie che intervengono pesantemente nei flussi e metodi di lavoro.
Pensando agli operatori che impiegano quotidianamente soluzioni consolidate e collaudate, questa serie di incontri vuole essere l'occasione per soddisfare il crescente l'interesse verso MacOS X, il workflow in PDF, i nuovi software Adobe e altre tecnologie per la produttività.
Alla sessione plenaria, curata direttamente da Enrica Zaghini e Ottorino Baseggio, seguono 10 incontri di approfondimento organizzati in Campus a cura di Mauro Boscarol, Tiziano De Giorgi e Gregory Smith.

Date e luoghi:

  • BOLOGNA - Martedì 7 novembre
    Palazzo Dondini, Via Barberia 23, Bologna
  • VICENZA - Giovedì 9 novembre
    Palazzo Valmarana Braga, Corso Fogazzaro 16, Vicenza
  • MILANO - Martedì 14 novembre
    Palazzo Serbelloni, Corso Venezia 16, Milano
  • ROMA - Giovedì 16 novembre
    Palazzo ESE, Largo del Nazareno 15, Roma

Iscrizione:
La partecipazione è totalmente gratuita.
Per maggiori dettagli sull'evento e per procedere all'iscrizione, collegarsi all'indirizzo Internet:
http://www.digitalculture.it/printour/printour.htm "

22-10-2000, ore 16:05

In Edicola. (Daniele Volpi)
Dizionario della lingua Italiana in edicola. Vorrei segnalarvi la disponibilità del 'Dizionario Italiano Sabatini Coletti', venduto insieme a "Il Giornale" per circa 12000 lit, su di un CD ibrido multipiattaforma Mac/Win. Il programma è carino e sembra adempiere efficacemente al proprio compito. Inoltre agli acquirenti della versione digitale verrà fatto uno sconto sostanzioso per l'acquisto della versione 'cartacea'. Interessante notare che i prodotti multimediali distribuiti da 'Il Giornale' sono spesso multipiattaforma...

Arriva Tex-Edit+ 4.0.2. (Daniele Volpi)
La Trans-Tex Software ha rilasciato una nuova versione per il suo text editor, Tex-Edit Plus 4.0.2, che elimina alcuni dei bug introdotti con le versioni 4.0 e 4.0.1. Un applicazione utilissima, da scaricare assolutamente!

Nuovi bug corretti in Eudora Internet Mail Server 3.0.2. (Daniele Volpi)
Qualcomm ha rilasciato nei giorni scorsi una nuova versione del suo Eudora Internet Mail Server (EIMS). La nuova release, 3.0.2, può essere istallata attraverso le patch software admin e server [107 KB, 138 KB] che sono pubblicamente disponibili presso il sito FTP della stessa Qualcomm. EIMS è un server di posta elettronica per Internet realizzato per la nostra piattaforma. Il nome può farvi pensare che il suo utilizzo costringa gli utenti a dotarsi del client di posta elettronica della stessa Qualcomm, Eudora, ma ciò non è vero. EIMS non richiede uno specifico client email per il suo funzionamento e supporta i protocolli standard della Rete. Naturalmente la Qualcomm considera il suo server come la scielta più logica e più flessibile per coloro che già fanno uso di Eudora... EIMS può essere configurato per utilizzare i protocolli SMTP, ESMTP, POP3, IMAP4, APOP, MIME, Ph e LDAP. Il server supporta anche la funzione di auto configurazione presente in Eudora e possiede moltissime altre caratteristiche. Può supportare domini locali multipli ed alias di nomi di dominio e può venire configurato per bloccare relay ed indirizzamento IP per aiutare nella lotta contro lo spam. Fra le nuova carattersistiche del programma notiamo alcune correzioni al programma di amministrazione che prevengono l'insorgere di blocchi di sistema durante la gestione di alias e domini multipli. Nel programma sono stati corretti alcuni problemi che coinvolgevano il supporto per IMAP, gli aiuti in linea, problemi di timeout e di riconoscimento dei caratteri ed e previsto un migliore supporto per i messaggi di ritorno (bounced). EIMS richiede un Macintosh equipaggiato con un processore 68030 o superiore, System 7.1 o superiore con Open Transport 1.1.2, l'accesso ad un servizio DNS. EIMS costa circa 400$. Una versione di prova della validità di due mesi è a disposizione per la prova (ma si tratta di una versione precedente).

Il nuovo Adobe LiveMotion 1.0.2 è più veloce. (Daniele Volpi)
Adobe Systems ha appena aggiornato il suo LiveMotion, il programma per la costruzione di grafica ed animazioni sulla Rete. La nuova versione, LiveMotion 1.0.2, è disponibile per il download esclusivamente per gli utenti registrati presso il sito Web della Adobe. LiveMotion consente la creazione di grafica suoni ed animazioni adatte ad essere utilizzate sulle pagine Web. Il programma si integra profondamente con gli altri prodotti della stessa Adobe per fornire in modo facile e veloce contenuti già pronti per la Rete. La nuova release di LiveMotion presenta una performance migliorata e migliore supporto per il suono. Le capacità di importazione e di esportazione dei file sono state migliorate e LiveMotion 1.0.2 presenta anche capacità di compressione in formato SWF, più veloci ed affidabili. E' stata migliorata anche l'integrazione del prodotto con Illustrator e Photoshop. LiveMotion richiede un Macintosh equipaggiato con processore PowerPC, MacOS 8.5 o superiore, un minimo di 48 MB di Ram e 100 MB di spazio sul disco rigido. Il prgramma completo viene venduto a circa 100$.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktopspresenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: G4(PowerMac G4s), Lighthouse (Landscapes), Manzanas(Logos, Apple), Wave language (Docks), Blue apple(Logos, Apple), Flow (Art). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Una valanga di Til da mamma Apple. (Daniele Volpi)
Anche oggi sono numerose le Til rilasciate da mamma Apple:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

PowerLogix inizia la distribuzione dei suoi aggiornamenti per PowerBook G3. (Daniele Volpi)
PowerLogix ha annunciato il rilascio della nuova linea di aggiornamenti denominata BlueChip per alcuni sistemi PowerBook G3. La linea di aggiornamenti BlueChip G3 è stata progettata e realizzata per i PowerBook G3 "Wall Street" e "Main Street", caratterizzati dall'Apple Family Number M4753. Gli utenti dei sistemi che lavorano da 233MHz a 300MHz sono in grado di utilizzare l'upgrade, mentre il PowerBook G3 originale, quello contenuto nel case del PowerBook 3400, denominato"Kanga", non fa parte di questa famiglia. Sono disponibili due modelli per l'aggiornamento nella linea BlueChip G3: una unità caratterizzata dalla velocità di 466MHz ed una seconda unità da 500MHz unit. Entrambi gli aggiornamenti sono equipaggiati con 1 MB di backside cache e dovrebbero costare 600 e 700$ rispettivamente. PowerLogix ha fatto notare che la versione a 466MHz è già disponibile, mentre il modello più veloce a 500MHz verrà distribuito soltanto nel mese di Novembre. Gli upgrade BlueChip G3 upgrade vanno a sostituire la scheda processore nei PowerBook G3. Le istruzioni per effettuare la sostituzione sono fornite con il nuovo processore. Maggiori informazioni sono disponibili presso il sito Web della PowerLogix.

Power On aggiorna il proprio programma di update per ACT! (Daniele Volpi)
Power On Software ha rilasciato un update per il suo aggiormamento speciale a Now Up-to-Date & Contact destinato agli utenti Mac di ACT! (attualmente non più sviluppato e supportato). Power On, che recentemente ha stipulato un accordo con la Interact Commerce per fornire supporto agli utenti che sceglieranno di avvlersi del programma dell'azienda per la migrazione da ACT! Mac version), ha iniziato ad offrire la nuova versione 1.0.2 del suo pacchetto. La nuova release offre un supporto potenziato per le note molto lunghe create in ACT! e che ora vengono importante direttamente in Now Up-to-Date & Contact, correggendo un problema che aveva colpita la prima versione del programma. Power On, molto presto, metterà a disposizione degli utenti della versione 1.0 lo stesso aggiornamento. Interact Commerce, che ha deciso di interrompere la commercializzazione di ACT! per Macintosh, ha collaborato con la Power On per fornire un alternativa ai propri utenti. Now Up-to-Date & Contact costa all'incirca 100$ e la Power On ha deciso di offrire un prezzo speciale per gli utenti di ACT! che intendono passare alla sua applicazione; sino al 30 Novembre potranno scaricare Now Up-to-Date & Contact dal sito Web della Power On per circa 40$.

Nisus Writer sarà riscritto per MacOS X. (Daniele Volpi)
Qualcghe giorno fa, Nisusha presentato uno dei programmi più attesi per la nostra piattaforma, Nisus Writer 6. Sorprendentemente il programma non è carbonizzato per il funzionamento con MacOS X! E l'azianda ha deciso di non rendere Nisus Writer 6.0 Carbon compliant! Cosa succede? Niente paura. Nisus stessa ha comunicato di essere impegnata nella riscritura del programma in maniera nativa per il nuovo sistema operativo (un applicazione cocoa insomma!). la nuova versione del programma diovrebbe apparire a breve, dopo il rilascio di MacOS X, ma non ci sono ancora date di rilascio certe. Nisus Writer 6.0 è disponibile al pubblico per circa 100$ mentre è possibile aggiornare l'applicazione da una versione precedente per soli 50$. L'azienda ha pure previsto un competitive upgrade da un altro word processor per soli 60$. Gli utenti possono anche scaricare una versione di prova valida per 30 giorni dal sito Web della'azienda. Nisus Writer 6.0 richiede per poter funzionare un Mac equipaggiato con il System 7 o superiore (MacOS 8.0 o superiore caldamente raccomandato), 2 MB di Ram su sistemi PowerPC con la memoria virtuale attivata. Prestissimo sarà resa disponibile una versione per 68K che richiederà 4 MB di Ram.

L'opzione Uninstall nei drive 2.7 di IomegaWarepuò provocare disastri. (Daniele Volpi)
MacFixItsegnala di numerosi rapporti di utenti che hanno riscontrato seri problemi con l'opzione Uninstall presente in IomegaWare 2.7. In breve, utilizzando questa opzione si rischi di rimuovere dal proprio sistema anche file non provenienti dalla Iomega e contenuti nei propri dischi rigidi. Sembra che alcuni utenti si siano visti eliminare (non spostare nel cestino, ma PROPRIO ELIMINARE) intere cartelle. Per questo motivo, lo stesso MacFixIt sconsiglia vivamente l'utilizzo di questa funzione.

QuickTime 5 in conflitto con Nanosaur/Bugdom; rilasciato Nanosaur 1.3.4 (Daniele Volpi)
MacFixItha ricevuto una segnalazione dalla Pangea Software che avverte della presenza di un bug all'interno del Sound Manager istallato dalla beta pubblica di QuickTime 5 che può causare un comportamento errato nella riproduzione di alcuni dei file sonori di Bugdom e Nanosaur. Reistallare una precedente versione di QuickTime non risolve il problema. E' necessario eliminare manualmente tette le estensioni QuickTime e l'estensione Sound Manager quindi reistallare QuickTime 4.x. Il sito fa anche notare il rilascio di Nanosaur 1.3.4. l'aggiornamento risolve un bug per il quale i massi rotolanti spingevano il giocatore fuori dalla mappa di gioco.

Aggiornato ATM/ATM Lite.(Daniele Volpi)
Sono disponibili Adobe Type Manager Deluxe (ATM) 4.6.1 e Adobe Type Manager Light (ATM) 4.6.1. A coloro che fossero interessati al download , faccio notare che le versione Deluxe pesa qualcosa come 24MB. Questi sono i nuovi aggiornamenti per le utility Adobe per la l'anti aliasing dei font PostScript e OpenTypea schermo, per la stampa di font PostScript fonts su stampanti non-PostScript e, nel caso della versione Deluxe, il programma (commerciale) presenta anche la possibilità di gestire i font presenti nel sistema su cui è istallato. La nuova versione di ATM Deluxe presenta:

Nel caso di ATM Light il file Read Me non spiega quali novità siano presenti in questa nuova versione.

Apple Modem Updater 2.0; alcune novità sui problemi dei modem.
MacFixItcontinua a ricevere segnalazioni di problemi (e di aggiornamenti andati a buon fine) dopo l'applicazione del Modem Updater 2.0. Ecco alcune informazioni interessanti per correggere l'errore "modem not responding":

Il problema "Modem not responding" che si verifica mentre si tenta di applicare l'Update è uno degli errori più comuni segnalati nei giorni scorsi. Sono stati suggeriti alcuni workaround:

MacFixit ha suggerito un ulteriore metodo che non richiede l'utilizzo di AppleWorks:

  1. Aprire il pannello di controllo Modem e selezionare un qualsiasi script "Null Modem".
  2. Apriore il pannello Remote Access e selezionare il pulsante Options. Selezionare il tab Protocollo ed attivare "Connessione ad un host a linea di comando" con l'opzione "Usa finestra terminale".
  3. Ora lanciate il collegamento. Si aprirà la Finestra Terminale. da qui potremo digitare i comandi che vengono descritti nell'articolo che si occupa di descrivere le operazioni con AppleWorks (vedi sopra).
  4. Chiudete la finestra terminale quando avete concluso. Chiudete Remote Access. Riportate i parametri dei vari pannelli di controllo alla configurazione originale.

Office 2001 Report. (Daniele Volpi)
MacFixItha fatto partire un nuovo Report: Troubleshooting Office:mac 2001

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Troubleshooting MacOS X. (Daniele Volpi)
MacFixItha aggiornato il suo Troubleshooting Mac OS X con nuove notizie:

Inoltre, sono stati aggiornati:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.comci segnala che:

La gestione del colore in PhotoShop 6.0. (Daniele Volpi)
Bruce Fraser ha dedicato un articolo alla nuova gestione del colore intelligente di Photoshop 6 sulle colonne di Creativepro.com.

Nuova rubrica di Jim Heid. (Daniele Volpi)
Jim Heid, noto ai lettori di Macworld USA e Macworld Italia per i suoi articoli, ha iniziato a collaborare con il LA Times per una colonna settimanale; la prima di una, speriamo vivemente, lunga serie è dedicata ad un'analisi di MacOS X Public Beta.

Driver Mac dalla Minolta. (Daniele Volpi)
MacInTouchha segnalato il rilascio, da parte di Minolta dei driver Mac per il suo scanner Dimage Scan Dual II, sebbene sia necessario modificare il Tipo di questi file in "AAPL" per poter utilizzare l'istaller.

Windows Media Player 7.0b per Mac. (Daniele Volpi)
Era stato ampiamente annunciato durante la scorsa settimana ed ecco che la, Microsoft ha messo a disposizione degli utenti della mela una beta pubblica di Windows Media Player 7.0b per il Mac, che offre l'accesso i file in formato Windows Media e supporta la loro gestione avanzata. Prestate attenziona alla nota presentata sul file read-Me della nuova beta che recita: "Prima di istallare queta versione del Player, è necessario controllare di aver disinstallato qualsiasi altra versione precedente dell'applicazione dal vostro sistema". Il programma e liberamente scaricabile dal sito Web della Microsoft [3.1MB].

Aggiornato ACTION Files. (Daniele Volpi)
Power On Software ha finalmente reso disponibile ACTION Files 1.5.4, un aggiornamento alla sua utility per il potenziamento dei dialoghi open/save, che va a correggere i problemi di compatibilità con MacOS 8.1 e precedenti che si erano manifestati, nei giorni scorsi, dopo il rilascio della precedente versione 1.5.3. Potete scaricare la nuova versione del programma dal sito stesso della Power On [2.3MB].

Nuovi driver dalla Aurora Video Systems. (Daniele Volpi)
Aurora Video Systems ha reso disponibili i nuovi driver per le sue schede di cattura da video Igniter 3.04 e Fuse 2.0. La nuova versione dei driver per la Igniter garantiscono il supporto per immagini caratterizzate da un half frame size di 24fps e un miglioramento nelle prove inserite all'interno delle routine diagnostiche della scheda, mentre quelli per la Fuse correggono una incompatibilità con il Sorenson Broadcaster ed un problema nell'utilizzo con FinalCut Pro.

StorageTek presenta un veloce drive a nastro da 60 GB. (Daniele Volpi)
Storage Technologies ha annunciato la sua ultima creatura, un sistema di stoccaggio di dati su nastro della capacità di 60GB, il nuovo drive a nastro T9940. Attualmente in fase finale di test, il prodotto verrà commercializzato entro la fine del mese di Ottobre. Fra le caratteristiche più interessanti del dispositivo troviamo:

Unica nota dolente, per ora, è il prezzo... 33500$.

AutoPurge migliora la propria sicurezza con la versione 2.5.1. (Daniele Volpi)
AutoPurge è una piccola applicazione che si incarica di rimuovere qualsiasi elemento inutilizzato dalla cartella invisibile "Temporary Items" ("Elimina al Riavvio" nei sistemi italiani) presente in tutti i volumi montati sulle nostre scrivanie. Nei sistemi precedenti al MacOS 9.x questi elementi venivano gestiti (e soprattutto eliminati!) dal sistema operativo stesso che provvedeva a trasportarli nel Cestino. Le cose non valgono più a partire dal Mac OS 9.0 e superiori. Per questo motivo può essere utile utilizzare questo programma che si incarica di eliminare i file temporanei, le cache e tutti i dati che le applicazione da noi comunemente utilizzate piazzano in questa cartella. Inoltre, nel caso il nostro Mac finisca per andare in crash (normale amministrazione), è proprio in questa cartella che rimangono i file temporanei che i programmi attivi al momento del blocco stavano utilizzando. Una ragione in più per dotarsi di Autopurge. Nella sua ultima incarnazione il programma può esrere utilizzato anche suo volumi in remoto e si rifiuta di funzionare se altre applicazioni sono attive (in pratica si può utilizzare con il solo Finder aperto...); questo perché alcune applicazioni ben scritte (vedi MS Entourage... debbo dire altro?) semplicemente non marcano i file attuamente in uso. Considerate anche che il programma è gratuito! Potete trovarlo, insieme ad ulteriori informazioni sul suo utilizzo perssso il sito Web della Stimp Software.

Pixela presenta il primo drive DVD-RAM USB 2.0. (Daniele Volpi)
Pixela Corp., costruttore di perriferiche del paese del sol vente, dimostrerà il primo modello al mondo di drive DVD-RAM equipaggiato con interfaccia USB 2.0 durante i lavori del World PC Expo a Tokyo. Il drive DVD-RAM USB 2.0 presenta un dispositivo ATAPI DVD-RAM 4.7GB prodotto dalla Matsushita Electronics ed un bridge USB 2.0/ATAPI. Pixela ha sviluppato questo bridge utilizzando il chip di controllo/microprocessore locale NET2290 della NetChip in tecnologia USB 2.0. Caratterizzato da un throughput massimo di 480Mbps (40 volte maggiore del precedente USB 1.1) la nuova tecnologia USB 2.0 è in grado di assicurare la piena compatibilità con le periferiche realizzate con USB 1.1. l'azienda costruttrice ha giustificato la decisione di passare ad USB 2.0 a causa delle alte velocità di esercizio richieste alle periferiche dalle applicazioni per la cerazione e la gestione di materiele filmato e multimediale. Il prezzo del nuovo dispositivo non è stato ancora reso noto; fortunatamente è prevista la presenza dei necessari drive per Macintosh, forniti insieme al dispositivo, quando questo verrà commercializzato.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

I big dell'hi-tech insieme per darci una vita 'più Internet' - Quattordici 'pezzi grossi' del settore hi-tech si raggruppano e formano un'alleanza, l'Internet Home Alliance, per introdurre Internet nella vita quotidiana.

Venerdì, 20 Ottobre 2000

E' iniziato lo SMAU, senza mele...
Il fatto di non trovare il padiglione 8 pieno di mele variopinte, o qualcosa del genere, mi toglie quelle poche motivazioni che mi rimanevano per andare a farmi un giro alla fiera milanese. Non ci sono novità che mi spingano a farmi la sfacchinata che lo SMAU richiede. Almeno prima, al padiglione 8, si era certi di ritrovarsi tra amici, e anche se le novità non c'erano ci si andava pure per ritrovarsi e parlare di Mac.
Mi hanno raccontato che ieri, tra i numerosi visitatori, c'era qualcuno che vedendo un Mac all'opera chiedeva dove fosse lo stand Apple, e si sentiva rispondere un disarmante "non c'è...".
Però gli uomini di Apple Italia ci sono, sparpagliati presso quei pochi stand che mettono a disposizione dei Mac e delle soluzioni per Mac, con tanto di cartellino con la mela e maglietta d'ordinanza.
Che tristezza, quasi come se Apple Italia, pur di non mancare alla rassegna anche se in modo marginale, contrariamente ai voleri di Cupertino, si sia trovata costretta ad elemosinare qualche semi-anonimo angolino presso altri stand.
Andate al
sito dello SMAU, se ne avete voglia, e nell'elenco espositori utilizzate il motore di ricerca con la parola "Apple": avrete un'idea di quello che intendo per desolazione.
Non è del tutto vero che i Macintosh non ci saranno: sicuramente distributori a noi ben noti metteranno in bella mostra sia i computer della mela che le soluzioni professionali e non che ci riguardano, in "isole felici" tra tutta quella baraonda, e molto probabilmente riusciranno anche a farsi apprezzare, ma questo non basta a mettermi l'animo in pace.
Roberto Rota.

Che ne pensi?

Giocare con il Mac: nuovo LeoSpace Forum.(Roberto Rota)
E' disponibile sul Forum di Tevac una nuova sezione dedicata ai giochi, e curata direttamente da Leonardo Perrone di LeoSpace.
In questo nuovo spazio gli amanti del "Mac ludico" potranno scambiarsi impressioni, consigli e trucchi, per passare ore sempre più liete e divertenti con il proprio Mac.
Scaldate pure i Joystick...

Sconti in vista per il cubo.(Roberto Rota)
Come conferma Fabio F. Zambelli sulle pagine di Macity, dalla prossima settimana ci saranno forti sconti per chi acquisterà un PowerMac G4 Cube assieme ad un monitor, ovviamente Apple.
Questo varrà sull'AppleStore come dai rivenditori, e non è detto che, seguendo la scia del mercato americano, altri sconti potrebbero essere applicati anche sui PowerBook.
Per quanto riguarda il Cubo, l'annuncio è stato dato ieri allo SMAU direttamente da Biagini.

POC a quota 1000! (Roberto Rota)
Il PowerBook Owner Club ha festeggiato recentemente i 1.000 iscritti, un traguardo veramente importante. I miei complimenti ai Nomadi Informatici!

Liberi Tutti, Libero replica.(Roberto Rota)
Mauro Notarianni, che ringrazio, mi gira la risposta del provider Libero alle domande riguardanti le possibilità (per ora mancanti) di utilizzare il servizio "Liberi Tutti" anche da Macintosh:

"Gentile cliente
stiamo valutando la possibilità di implementare una versione di "LiberiTutti" anche per piattaforma Mac e Linux. La ringraziamo nel frattempo per l'interessamento e il suggerimento.
Cordiali saluti"

Valutare significa solamente pensare di poter prendere in considerazione, ma non è detto che ciò avvenga, perché non è detto che sia conveniente (fattibile lo è certamente, basta pagare chi sviluppi per Mac il software corrispondente alla versione Windows). Avrei preferito un "stiamo studiando la soluzione", o "la versione Macintosh è nei nostri prossimi progetti", certamente non più convincenti ma meno deludenti...
Roberto Rota.

19-10-2000, ore 21:15

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktopspresenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: John Lennon (Music), Lilacs (Flora). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

E'già possibile registrarsi per il prossimo Macworld a SF. (Daniele Volpi)
Subito un nodo al fazzoletto: l'annuale Macworld Conference & Expo che si svolgerà a San Francisco non è poi tanto lontana. Si terrà presso il Moscone Convention Center dal 9 al 12 Gennaio prossimo: giusto dietro l'angolo! Avvertiamo chi volesse partecipare alla manifestazione che è già possibile registrarsi attraverso la Rete (e risparmiare ben 100$); dovete soltanto collegarvi al sito Web del Macworld Expo per ottenere ulteriori informazioni.

Potenziata la nuova versione di SmoothType. (Daniele Volpi)
Greg Landweber, l'autore di programmi famosi come Kaleidoscope, Power Windows e di Greg's Browser, ha aggioranato la sua utility SmoothType alla versione 2.2.1, che è già disponibile per il download. SmoothType è un Pannello di Controllo shareware che consebte agli utenti di ottenere un "ammorbidimento" dei caratteri sullo schermo in stile MacOS X su quelle macchine che sono dotate del MacOS a partire dal System 7 sino all'ultimo MacOS 9. Ancora, SmoothType è in grado di operare all'interno dell'ambiente Classic sotto MacOS X. Il programma riesce effettivamente a raddoppiare la risoluzione a video del testo ammorbidendo i limiti dei font bitmap con varie 'sfumature' di grigio, attraverso una tecnica definita "anti-aliasing". Sebbene la Apple abbia introdotto una limitata possibilità di font smoothing a partire dal suo MacOS 8.5, SmoothType offre una maggiore flessibilità ed utilizza un algoritmo più potente, simile a quello utilizzato da Acrobat della Adobe per la gestione dei propri file, che realizza un risultato di gran lunga migliore. La nuova versione 2.2.1 evita il crash alla partenza sui PowerMac che utilizzano il nostro sistema operativo precedente alla versione 9. Inoltre risolve un problema con il testo invertito ed il font Courier.

Documents To Go Professional Editions. (Daniele Volpi)
DataVizha rilasciato la Professional Edition del suo Documents To Go, che consente agli utenti di editare file e spreadsheet su qualsiasi sistema equipaggiato con il PalmOS. Documents To Go è compatibile con un vasto numero di programmi per il word processing e per la creazione di spreadsheet inclusi Word ed Excel della Microsoft e programmi della Apple, Lotus, Corel. Le modifiche ai file possono avvenire suia sui sitemi desktop che sui dispositivi handheld e durante la successiva sincronizzazione del sistema tutti gli aggiornamenti saranno trasferiti da un dispositivo all'altro. I documenti provenienti dai sistemi di Word processing mantengono le loro caratteristiche di formattazione (bold, italic, underline, giustificazioni ed indentazioni, liste nomerate e non). Gli spreadsheets supportano dati provenienti da fogli multipli e consentono l'editazione ed il ricalcolo, mentre gli utenti possono inserire, riformattare e cancellare testo nei documenti. La Standard Edition del programma è ancora disponibile per tutti coloro che hanno bisogno di poter visualizzare soltanto i documenti ed i forgli di calcolo. La Professional Edition costa intorno ai 50$, mentre quella Standard (ora disponibile soltanto attraverso il download dal sito Web della DataWiz) è disponibile per circa 30$. Documents To Go opera sui sistemi equipaggiati con PalmOS 3.0 o superiori (Palm, Visor Handspring ed IBM WorkPad). Una lista completa dei dispositivi supportati è disponibile presso il sito Web della DataViz dove è anche possibile scaricare una versione di prova del Documents ToGO PE, valida per 30 giorni.

Creative presenta nuovi altoparlanti. (Daniele Volpi)
Creative Inc. ha annunciato la disponibilità di tre nuovi sistemi di altoparlanti multicanale, il DeskTop Theater 5.1 DTT2200, il FourPointSurround FPS1800 ed il FourPointSurround FPS1500. Il DeskTop Theater 5.1 DTT2200 è un a soluzione per l'Home Theater Dolby 5.1 progettata per realizzare 6 canali discreti. Il sistema è fornito con 5 satelliti (incluso un canale centrale)ed un subwoofer separato. Il FourPointSurround FPS1800, basato sul sistema multi canale digitale SoundWorks FPS2000 della Cambridge, è un sistema surround a 4 canali con 4 satelliti ed un woofer. Il sistema FPS150 (decisamente più economico) offre capacità simili al FPS1800, pur mancando della stessa potenza in uscita e della stessa risposta dei bassi. Già disponibili sul mercato americano, il DeskTop Theater 5.1 DTT2200 costa circa 130$. Per il FourPointSurround FPS1800 dovrete pagare circa 100$ mentre per il più economico FourPointSurround FPS1500 sono necessari circa 80$.

Una Xtensione gratuita per Quark che offre una palette flottante. (Daniele Volpi)
Vistas XT è una nuova XTension per QuarkXPress gratuita che presenta a video una palette flottante che visualizza un thumbnail dei colori utilizzati nel documento attivo ed una varietà di nuovi strumenti per la gestione delle viste. Quando Vistas XT viene caricata per la prima volta, può essere localizzata direttamente sotto la palette Tools. Gli utenti possono collassarla semplicemente cliccando sullo Zoom Box, che la riduce ai suoi minimi termini (alle stesse dimensioni della palette Tools). Ulteriori informazioni e la possibilità di scaricare il nuovo strumento sono a nostra disposizione presso il sito web della Badia Software.

NOKIA 6210 può lavorare con il Mac. (Daniele Volpi)
Presso MediaMac, una popolare ezien Scandinava dedicata alla nostra piattaforma ha segnalato cheil telefono cellulare NOKIA 6210 può essere utilizzato con qualsiasi Mac che supporta il collegamento attraverso IrDA, anche se l'utente non si trova in possesso di uno specifico script per MacOS. E' anche possibile utilizzare lo script modem per il 'Farallon Netopia 56k' già presente di serie su qualsiasi PowerBook. Se volete saperne di più sul NOKIA 6210 potete consultare questa pagina Web.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Inoltre ecco due nuove Til dedicate a MacOS X beta pubblica:

MacImage 6: aggiornata l'applicazione per creare CD Mac su PC. (Daniele Volpi)
Logiciels and Services Duhem ha rilasciato la nuova versione di MacImage 6, l'utility Windows per la creazione di CD Rom Macintosh su PC. MacImage è in grado di realizzare CD in formato HFSoppure CD ibridi HFS/ISO 9660. MacImage 6 viene presentato ad un prezzo di lancio di 38$ (piuttosto che i normali 53$). E' anche possibile acquistare il prodotto in boundle con MacDisk (che consente ai sistemi PC di riconoscere dischi creati su Macintosh) per 89$ (normalmente la coppia costa 116$).

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:  

Nuove til da mamma Apple. (Daniele Volpi)
Due Til al giorno levano il tecnico di torno:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Blue Chips dalla PowerLogix. (Daniele Volpi)
PowerLogix ha annunciato la disponibilità dei suoi aggiornamenti per il processore BlueChip G3destinati ai PowerBook G3 Wallstreet. Il modello a 466MHz è già disponibile metre il più potente a 500MHz verrà distribuito in Novembre. La scheda, che costa rispettivamente 600 e 700$, può esere istallato dall'utente e rimpiazza la scheda processore presente in cisacuna macchina.

ConceptDraw 1.55. (Daniele Volpi)
La nuova versione di ConceptDraw 1.55 aggiunge una nuova funzione di Text Auto Expand, una migliorata gestione della stampa, nuove librerie di oggetti, migliore interscambio dei dati con Illustrator ed altri miglioramenti.

VirusBarrier 1.0.3 migliora la compatibilità ed è più veloce. (Daniele Volpi)
VirusBarrier della Intego, la nuova applicazione destinata alla caccia ed alla eliminazione dei virus, ha raggiunto la versione 1.0.3 che può essere scaricata direttamente dal sito Web della stessa Intego [924 KB]. VirusBarrier fornisce agli utenti Macintosh una completa protezione degli agenti virali; il programma è in grado di eliminare tutti i virus attualmente conosciuti, inclusi i macrovirus di Word. VirusBarrier opera in background e verifica l'integrità dei file senza interferire con le applicazioni attive; l'applicazione è completamente compatibile con il firewall software sviluppato dall'azienda costruttrice, NetBarrier. VirusBarrier 1.0.3 presenta numerose correzioni:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.comci segnala che:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

WARNER dichiara guerra ai lettori DVD 'REGION FREE' - Siti americani come Amazon.com vendono DVD, molti dizona 1, in tutto il mondo.Warner vuole mettere un freno ai lettori DVD 'universali'

Giovedì, 19 Ottobre 2000

Avete avuto dei problemi a scaricare la Guida di Microsoft Word di Marco Balestra? L'avete prelevata ed aperta correttamente? Vi pregherei di segnalarmi se tutto è andato regolarmente o meno, ed eventualmente, nel malaugurato caso della seconda ipotesi, con che difetti.
Roberto Rota.

iBook SE problematico? (Roberto Rota)
Leggo in giro di alcuni casi di problemi abbastanza seri, probabilmente alla scheda logica, dell'iBook SE, quello per intenderci più costoso con FireWire e DVD. Ho ricevuto pure una conferma direttamente da un amico, che mi ha chiamato quando gli è capitato sotto mano uno di questi modelli, di una settimana di vita, che nonostante il "boing" d'accensione il display rimaneva scuro e non dava alcun segno di vita. Inutili tutti i tentativi possibili e immaginabili, estrazione della RAM e reset di ogni tipo compresi, di resuscitare il portatile.
Mi auguro che siano casi isolati, che non si tratti di un altro caso come il Cubo, con le sue accensioni e spegnimenti assolutamente incontrollabili.
Se avete notizie o esperienze in tal senso, naturalmente vi prego di inviarmele!

[Errata Corrige] Link errati. (Roberto Rota)
Mi viene segnalato che nella recensione di Z Write e nella pagina di download della Guida a Microsoft Word c'erano dei link errati, rispettivamente alla software house di Z Write e al file della guida da scaricare. Prontamente corretti, ringrazio tutti coloro che me li hanno segnalati.

QuickTime 5 Beta: atto secondo. (Roberto Rota)
Dopo le prime impressioni, il "nostro" Andrea Marchini ha pensato bene di scrivere una seconda puntata sulla beta di QuickTime 5.
Non solo impressioni questa volta, ma anche risorse svelate e consigli per un utilizzo migliore della nuova versione dell'estensione multimediale originaria del sistema operativo Mac OS ma che sta prendendo sempre più piede anche in altre piattaforme.
Vai alla seconda recensione dettagliata di QuickTime 5 beta, di Andrea Marchini

Nuove batterie negli iBook. (Leonardo Perrone)
Il sito tedesco tedesco Macnews.de fa notare che le batterie inserite negli iBook presentati a Parigi hanno subito una importante modifica. Le nuove batterie infatti riescono a raggiungere i 50 watt rispetto ai 45 delle batterie incluse negli iBook precedenti.
Questa differenza del 10% dovrebbe far si che le batterie dell'iBook con un uso normale abbiano una durata di circa 5 ore rispetto alle 4,5 di prima. Chi è intenzionato ad acquistare una batteria aggiuntiva deve prestare quindi attenzione al codice dei prodotti: "M7621G/B" per le nuove batterie mentre per le precedenti "M7621G/A".

Sistema ERP su Mac. (Roberto Rota)
Ricevo da Cesare Carboni , che ringrazio, e volentieri pubblico:

"Con la presente volevo segnalare l'arrivo su piattaforma Mac di un pacchetto gestionale ERP veramente completo ed interessante.
Per chi come il sottoscritto si occupa di contabilità utilizzando il Mac, sarà sicuramente una bella sorpresa.
Il prodotto "Target Cross", é stato realizzato con l'avanzatissimo sistema di sviluppo a componenti (mission critical) Omnis Studio. E' estremamente flessibile ed adattabile, ha un'interfaccia grafica avanzata, con utilizzo di tabelle ad albero, imput dei dati a finestre multiple, utilizzo del drag&drop. La sofisticazione dell'interfacciarsi riflette positivamente sulla intuitività d'uso e sulla velocità operativa.
Principali caratteristiche:
  • Multipiattaforma: Macintosh, PowerMac Linux, Win NT, W9x, AS400
  • Server Multidatabase: oltre che con proprio db incorporato utilizza i principali db Oracle, Sybase, MS SQL Server, DB2 e AS/400
  • Internet: la tecnologia Web-Client (è un plug-in di 330 K che gira su IE e Netscape) permette di fare girare le finestre del programma direttamente nel browser con velocità da 10 a 30 volte maggiore della normale pagina HTML.
  • Aree gestite: Contabilità, Magazzino e Produzione MRP.
  • Produttore: Bremen Software Ltd di Lugano
  • Distributori Italia: Four Bytes srl di Modena e Information Service Parma srl di Parma
  • Sarà presente allo SMAU, Padiglione 19 - Stand C18

Spero la notizia sia interessante per il vostro sito che seguo giornalmente. Continuate così.
Saluti, Cesare Carboni"

Mac OS X in giapponese. (Roberto Rota)
Le risorse per installare Mac OS X in giapponese, in riferimento ad una news pubblicata ieri che voleva la versione Japan (e italiana) di Mac OS X presentata nei prossimi giorni da Jobs, sarebbero già presenti almeno in parte nell'attuale versione alla stessa stregua di quelle per l'italiano, come mi conferma Giancarlo Giovannelli, che ringrazio:

"Gentilissimo Roberto grazie ancora, ti confermo che la beta che ci siamo cuccati noi tutti impazienti adoratori del totem di Cupertino contiene i font giapponesi.
Ieri notte ho letto la notizia pubblicata dalla Apple Japan, ho utilizzato Explorer di Mac OS X, dopo di che ho copiato il testo e ho cercato di cambiare i font Osaka con altri questo e stato possibile, tuttavia in ambiente OS X non riesco a scrivere in giapponese, almeno io.........
Ciao, Giancarlo"


A proposito di Raffaele... (Roberto Rota)
L'amico Raffaello Lomartire mi scrive per comunicarmi due link molto importanti per comprendere meglio la vicenda del suo piccolo Raffaele: un link utile per la Convenzione dell'Aja ed un altro che punta a delle pagine de L'Espresso.
Inutile dire che li aggiungerò nella pagina dedicata a Raffaele.

Segnalazione: www.almagazine.it (Davide Puppo)
Non è proprio una notizia, è più una curiosità. L'avete vista la copertina di ALMagazine (rivista di audio)? Se sì avrete certo notato qualcosa di particolarmente familiare. Altrimenti andate al sito www.almagazine.it e godetevela.

Nuovo modem firmware update (Roberto Rota)
Riguardo il nuovo firmware dei modem interni Apple, segnalato ieri, e rilasciato solo pe rle versioni inglese USA e inglese internazionale, leggo di diverse persone che l'hanno comunque installato su dei Mac "italiani".
Tra questi Marco Da Villa, che ringrazio, che mi scrive direttamente al proposito:

"Ho installato il nuovo firmware sul G4 400 AGP e confermo che la velocità di connessione segnalata nella finestra di accesso remoto e' sempre molto bassa (32.200 - 33.600) ma non corrisponde alle prestazioni reali rincontrate durante la navigazione praticamente simili a prima. Ho invece notato che riesco sempre a collegarmi al primo tentativo al mio provider Internet (Tin.it) mentre prima dovevo costantemente provare almeno due volte.
CIao, Marco Da Villa"

Zik, nuovo sito dedicato al Mac. (Roberto Rota)
Angelo Scicolone mi scrive di una sua simpatica iniziativa sul web. Come avrete notato non mi tiro certo mai indietro dal segnalare la nascita di nuovi siti di risorse e/o news per il Macintosh o altre iniziative che ci riguardino, e non sarà certo questa la prima volta.
Complimenti al giovane Angelo con un grande "in bocca al lupo" per la sua nuova avventura sul web:

"Salve e davvero tanti complimenti per il vostro sito. Mi chiamo Angelo Scicolone, sono un ragazzo di 17. Sono un programmatore Mac ed ho un sito per Mac che penso sia abbastanza interessante.
Il mio sito è in doppia lingua (italiano ed inglese), e sulla home page ho posto un JavaScript di Headliner.net che fornisce le notizie dell'ultima ora per Mac, ma solo in inglese. L'indirizzo del mio sito è http://www.ilmac.net/zik/
Grazie per l'attenzione.
Angelo Scicolone - MacOS Programmer"

18-10-2000, ore 21:08

In Edicola. (Daniele Volpi)
Business 2.0 - Novembre 2000 - www.business2.it

Una nuova rivista (nuova per il panorama italiano, in USA viene pubblicata oramai da qualche anno) che promette di svelarci i segreti della New Economy. Se avete intenzione di mettere su una vostra Start-Up in Rete, dateci una occhiata...

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Aqua (Logos, Apple), bronze planet (Starscapes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Disponibile Apple Modem Updater 2.0. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato la nuova versione di Apple Modem Updater 2.0 [1289 KB]. L'updater può essere applicato ai modem istallati nei PowerBook G3, iMac, Power Macintosh G3 (blue &white) e nei Power Mac G4. Apple afferma che il nuovo firmware migliora la compatibilità, la stabilità e le performance dei modem istallati in questi modelli. Il software risolve anche un problema di compatibilità che poteva portare al fallimento della connessione oppure ad velocità di connessione dei sistemi minori di 33.6 sotto precise circostanze. L'updater istalla una nuova versione del firmware Conexant. La versione 2.3 del firmware Conexant contiene l'ultima versione dei protocolli V.90 e K56flex, entrambi utilizzati dai modem Apple a seconda del modello di modem utilizzato dal sistema a cui cerchiamo di collegarci presso il nostro ISP.Apple avverte che gli utenti possono notare, dopo avere istallato l'aggiornamento, una velocità di connessione più bassa rispetto a quella originale, ma la quantità di dati in uscita dal modem dovrebbe essere eguale alla precedente e, nella maggior parte dei casi, il modem dovrebbe risulater più veloce.

Beatware distribuisce eZ-Motion. (Daniele Volpi)
Beatware Inc. ha annunciato la disponibilità di eZ-Motion, il suo programma per l'animazione sul Web. eZ-motion è uno strumento per l'animazione grafica che velocizza la realizzazione dei nostri progetti utilizzando template modificabili ed un editor per l'animazione. il programma è in grado di esportare file in quasi tutti i formati più diffusi, quali QuickTime, Windows Media, GIF anumate, Flash e RealVideo e di animare modelli in 3D esistenti e forme grafiche provenienti da altri programmi come 3D Studio Max e Lightwave 3D. eZ-Motion costa circa 100$ ed è disponibile anche presso il sito Web della Betaware Inc.

Nightingale cambia casa. (Daniele Volpi)
Nightingale, il software per la notazione musicale su Mac, è ora disponibile dalla Adept Music Notation Solutions piuttosto che dal precedente realizzatore, Musicware. Ed il software è stato aggiornato alla versione 4.0. Per la prima volta il programma è completamente nativo per Power PC e più veloce che mai.. migliorie e modifiche della nuova versione del programma sono così numerose da consigliare la loro consultazione presso questa pagina del produttore. E' anche disponibile una versione freeware di Nightingale chiamata NightLight. Per coloro che wdesiderano testare una demo del programma, è possibile scaricare NightLight e provarlo. La versione completa di Nightingale è disponibile per circa 140$.

Rilasciato Super Res 1.1. (Daniele Volpi)
Griffin Technology Inc. ha annunciato il rilascio di una nuova versione [318 KB] del suo Super Res, un attivatore di risoluzioni video. Super Res comprende un pannello di controllo ed unaModulo per la Striscia di Controllo; utilizzando Super Res gli utenti possono manipolare la risoluzione dei propri monitored ottenere l'accesso a risoluzioni videoche il Pannello di controllo Monitors, fornito di serie con il MacOS 9, non è in grado di fornire. Griffin afferma che Super Res è in grado di dare agli utenti l'accesso a 50 diverse risoluzioni video in totale, sino a 1920x1440, a seconda della capacità del monitor accoppiato al vostro sistema ed al sottosistima video (la scheda grafica) inserita nel vostro sistema. Griffin spiega che Super Res può aiutare gli utenti nella configurazione dei propri sistemi per migliorare le performance dei loro Mac attraverso una configurazione raffinata nella risoluzione e nel refresh rates sincronizzati alle specifiche richieste delle applicazioni che stanno utilizzando. Super Res può utilizzato con qualsiasi Mac a partire dal PowerMac 7200; il programma è gratuito.

Pinnacle Systems distribuisce CineWave. (Daniele Volpi)
Pinnacle Systems Inc. ha annunciato la disponibilità immediata di CineWave, il programma realizzato dall'azienda per i nostri Power MacG4 per l'editing e l'applicazione di effetti video. La versione ad alta definizione non compressa sarà disponibile per il prossimo Novembre. CineWave è un software di composizione effetti e painting che opera sul Cine Engine TARGA. Il pacchetto CineWave include Commotion Pro 3.0, Hollywood FX Silver, una versione completa di Final Cut Pro1.2.5 e del Cine engine TARGA , nonché del Pro Analog Break-Out-Box. Il Cine engine TARGA fornisce numerose capacità di editing per l'acquisizione, post-production, e spedizione in qualsiasi formato, incluso il DV, DigiBeta, uncompressed 601, PAL, NTSC, 1080i, 1080p, 720p, 4:3, 16:9 e per il Web. CineWave è disponibile al costo di circa 7500$.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

2gether 1.1.5. (Daniele Volpi)
E' disponibile 2gether1 1.5 , un'applicazione destinata a realiozzare mosaici fotografici, realizzata dalla PG4U Software. Il programma costa 39$ (standard edition) e 279$ (Pro version); la versione Pro fornisce numerose capacita supplementari (gestisce immagini di maggiori dimensioni, permette una risoluzione più alta e consente di creare immagini con un numero maggiore di elementi).

AutoDynamic 1.01. (Daniele Volpi)
AutoDynamic 1.01, realizzato da Dragan Petrovic è un plug-in gratuito per VST che è in grado di fornire all'utente strani ed inusuali effetti di compressione.

MacFixIt aggiorna la sua troubleshooting MacOS X. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato Troubleshooting Mac OS X con alcuni nuovi articoli:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

DVD-RAM USB 2.0. (Daniele Volpi)
Pixela Corp. ha presentato un nuovo drive DVD-RAM equipaggiato con interfaccia USB 2.0 durante i lavori del World PC Expo. Il drive presenta un ATAPI DVD-RAM 4.7GB interno realizzato dalla Matsushita Electronics ed un bridge USB 2.0/ATAPI. USB 2.0 presenta una velocità massima di trasferimento dei dati di 480Mbps, 40 volte più veloce di USB 1.1 pur mantenendo la compatibilità all'indietro con la precedente versione dell'interfaccia.

Lasso Lite per Linux. (Daniele Volpi)
A poche settimana del rilascio del pacchetto per MacOS 9/X, la Blue World ha annunciato Lasso Lite 3.6.5 per Red Hat Linux, che supporta la connettività diretta con MySQL e FileMaker Pro 4/5. Una versione beta è disponibile, mentre la versione finale sarà disponibile all'inizio del prossimo anno.

Alaran interrompe lo sviluppo di MacaNTee.(Daniele Volpi)
Alaran Inc., creatrice di MacaNTee, terminerà lo sviluppo del suo programma per l'integrazione di Mac ed AppleShare IP server in domini Windows NT, senza peraltro rilasciare la già preannunciata versione 2.0.

Prosoft non correggerà il problema di NetWare/Office. (Daniele Volpi)
Prosoft Engineering ha confermato a MacWindowsla propria intenzione di non risolvere il problema di incompatibilità fra NetWare 5.13 Mac Client e MS Office 98, segnalato lo scorso Agosto. Presso MacWindowspotete trovare alcuni workarounds al problema nella pagina NetWare and Macintosh Issues.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

SCOUR.COM si dichiara fallita - Giovedì, Scour.com, motore di ricerca e clone di Napster con un servizio che permette lo scambio di file audio e video, si è dichiarata fallita. Un modo per sfuggire alle numerose cause.

Mercoledì, 18 Ottobre 2000

L'edizione di oggi inizia con un argomento che non ha nulla a che fare con il mondo Mac e affini, ma che riguarda un Mac-lover, un amico.
Vi chiedo di prestarvi la massima attenzione e di far presente della cosa a quante più persone conoscete, serve la solidarietà, anche solo morale, di tutti. Non si tratta di una raccolta di fondi, ma di un atto di solidarietà e denuncia!
Roberto Rota.


Vorrei con questo mio piccolo contributo esprimere tutta la mia solidarietà all'amico Raffaello Lomartire, Mac-lover, ed al figlio Raffaele.
Raffaello sta combattendo da solo, come altre centinaia di casi in Italia, una battaglia di quelle che ti segnano per la vita. Ve ne racconto un pezzo:

Raffaele Lomartire è nato a Taranto il 31-08-1999.
Uscito dall'Italia il 31-07-2000 per far visita ai parenti in Slovacchia, non può più vedere il padre perché è tenuto segregato in casa a Bratislava, un vero e proprio rapimento in quanto per rivederlo, anche solo per pochi minuti, gli vengono chiesti dei soldi.

Raffaello sta lottando, oltre che per riavere suo figlio, anche perché la stessa cosa non debba più ripetersi con altri genitori, adoperandosi per la ratifica della convenzione dell'Aja sulla sottrazione dei minori nei paesi extracomunitari.
Raffaello ha bisogno della solidarietà di tutti, della vostra voce. Anche solo per un cenno di solidarietà, scrivi a
rafko@tin.it!
Per saperne un pochino di più, e per aiutare Raffaello a far conoscere la sua storia, scarica questo
filmato QuickTime(4.5 MB circa, disponibile anche in formato avi per utenti Win) e fallo vedere a tutti quelli che conosci. Naturalmente confido in tutti voi....
La fotografia di Raffaele resterà sulla home page di Tevac fino a che questa brutta storia non si sarà conclusa, nel modo migliore!
Roberto Rota.


Mac OS X Beta presto anche in giapponese e in italiano?(Roberto Rota)
Il sito Apple giapponese, riporta MacNNin una notizia ripresa anche da Macity, annuncia che il 21 ottobre prossimo Mac OS X Public Beta sarà disponibile anche in giapponese e, udite udite, anche in italiano e spagnolo oltre alle già disponibili versioni in inglese, francese e tedesco.
Tutte le localizzazioni citate saranno disponibili nello stesso unico CD, basterà scegliere la lingua all'inizio dell'installazione o all'interno di Mac OS X per avere la beta pubblica più chiacchierata del momento nella versione preferita.
Un chiaro segno, aggiungo io, che mi conferma quanto ho già espresso, ovvero che il CD-Rom distribuito per 30 denari, pardon Dollari lo scorso settembre a Parigi potrebbe essere stato realizzato frettolosamente, in quanto la versione italiana è già ben presente nello stesso CD (vedi il sito web di Accomazzi), e magari c'è pure quella giapponese.
Forse non hanno avuto il tempo di finirle per il 13 settembre, ed un ulteriore rinvio non sarebbe stato ben digerito, dal mercato e dagli azionisti.
Sempre sul tema di X, mi piacerebbe conoscere la vostra opinione, specie se lo avete acquistato, sul fatto che Apple dovrebbe almeno rimborsare i soldi della beta al momento dell'acquisto della versione definitiva.

[Press Releases] Linux Shop su AccessoriPc.com (Roberto Rota)
Mi scrive Livio Valdemarin, di Active, e volentieri pubblico:

"Proseguendo nella politica di ampliamento, si apre oggi su AccessoriPC.com un nuovo negozio: LinuxShop.
Questo negozio offre oltre ai pacchetti Linux di vari produttori sia per piattaforma Intel che PowerPC, anche gadget e T-shirt che possono essere un interessante regalo per tutti gli appassionati per questo sistema operativo.
LinuxShop integra l'offerta di prodotti software, già presente sul sito dall'inizio di settembre.
AccessoriPC offre prodotti sia hardware che software, non comunemente reperibili e permette da un unico sito, semplice ed efficiente nella navigazione, di effettuare acquisti in modo assolutamente sicuro. Il pagamento è previsto in varie modalità e, scegliendo la carta di credito, questa viene addebitata solo al momento dell'invio della merce.
Maggiori informazioni su http://www.accessoripc.com"

Aggiornamento per modem interni Apple.(Roberto Rota)
Sui server di Apple è disponibile Apple Modem Updater 2.0, un aggiornamento del firmware per i modem interni di PowerBook G3 Series, PowerMac G3 bianchi e blu e PowerMac G4 sia PCI che AGP. Il nuovo firmware aggiunge nuove caratteristiche e migliorie tra cui un aggiornamento dei comandi AT e un nuovo selettore multicountry.
Il nuovo firmware, disponibile è per ora solo nelle versioni per sistemi inglesi-USA e sistemi inglesi-internazionali.
Quanto ci vorrà perché esca la versione localizzata per i sistemi italiani e di altri paesi del terzo mondo informatico (secondo Apple)? Accetto scommesse...


Aspettate X? Intanto eccovi le icone...
(Roberto Rota)
Giracchiando per Internet ho trovato un set di icone molto carine che potrebbero aiutare ad ingannare l'attesa di X a tutti coloro che non l'hanno ancora visto, o che non si fidano di provarlo se non si tratta della versione definitiva, e allora hai voglia ad aspettare....
Non assomigliano proprio a quelle del nuovo sistema operativo di Apple?
In ogni caso sono decisamente carine, ben fatte, spero apprezzerete...

Gioie e dolori di Word e Office 2001...(Roberto Rota)
Sul tema della mancata localizzazione in italiano , ho molto apprezzato questo contributo fuori dai denti di Fabrizio Vezzani su Mac SOS Forum, che vi riporto pari pari perché potrebbe contenere parecchie buone idee, a voler guardare bene...
Naturalmente se volete esprimere la vostra opinione in merito siete ben accetti:

"Office 2001 per MAC: ecco la ricetta per scrivere e lavorare in Italiano
Ciao a tutti gli utilizzatori/bestemmiatori di OFFICE/98 per MAC che, non contenti, vogliono addirittura la versione 2001.
Nel voler fare le cose per bene, dotando ogni computer presente nella nostra redazione, abbiamo fatto 2 conti: sol. a) 1 copia ad 1.OOO.000+IVA per macchina moltiplicato per 20 computer mac e 2 PC fanno circa 22.000.000+IVA. soluzione b) una copia di APPLEWORKS 6 (presentazioni diapo, elaboratore testi, creazione database, foglio di calcolo) per MAC (ovvio) montata su ciascuna macchina a 200.000+IVA per 20 computer fa..... fa bene al portafoglio.
Ci scommetto che qualcuno obietterà che le qualità e la completezza, la bellezza di OFFICE 2001..... Qualcun'altro suggerirà l'utilizzo della versione su di un server, senza contare che bisogna pagare una bella cifra per ogni versione client che usi. Non credo che le copie piratate o duplicate illegalmente siano da prendere ad esempio in questa discussione.
Noi scriviamo articoli per le nostre riviste e non ENCICLOPEDIE. Il tutto lo lavoriamo per l'impaginazione, salvato in semplice testo senza formattazione, con XPRESS. Mi piacerebbe, inoltre, verificare la percentuale di smanettoni che, utilizzando OFFICE, vanno al di là di una lettera, di un piccolo database o di un foglio di calcolo per operazioni, tutto sommato, semplici.
Da utilizzatore MAC, non riesco a credere che sia sano tutto questo fervore nei confronti di MICROSOFT, salvo poi utilizzarne (bestemmiando) la suite OFFICE. Sembra il caso di quel marito che, odiando la moglie, si taglia il "pisello" piuttosto che farci l'amore. Non parliamo poi della suite STAROFFICE per Linux addirittura gratuita.
Suggerimento della sera: Scrivere articolo con APPLEWORKS, salvare in formato HTML, ed inviare a tutto il resto del mondo: chi non possiede OFFICE, per PC o per MAC lo potrà aprire con un browser dei più noti. Se vogliamo possiamo anche utilizzare l'articolo suddetto per inviare un saluto al mitico Bill Gates, scrivendogli che la sua suite se la "localizzi" nel.....c.., altro che petizione.
E' ora di smetterla di essere "cornuti e mazziati".
Fabrizio Vezzani"

17-10-2000, ore 21:00

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: B-52s (Music), Think graphite (iBooks). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Le nuove caratteristiche di Internet Gateway 6.7. (Daniele Volpi)
Vicomsoft ha rilasciato una nuova versione del suo Internet Gateway, la suite di applicazioni progettate per fornire agli utenti casalinghi e SOHO, ai piccoli uffici ed alle scuole la capacità di condividfere in tutta sicurezza delle connessioni alla rete. Internet Gateway e fornito di capacità NAT (Network Address Translation), rendendo possibile la condivisione di una singola connessione ad Internet con una LAN, il TCP/IP routing, il cachin di pagine Web, il "connection teaming," che permette di condividereconnessioni alla Rete, il supporto a DHCP, DNS service, cachinge la possibilità di costruire un firewall di sicurezza. Il software viene reso disponibile in ben 5 diversi pacchetti: Small Office, Professional, Enterprise, Education e Modular. Ciascun pacchetto presenta differenti strumenti realizzati per soddisfare le diverse necessità degli utenti.

Vicomsoft ha voluto sotolineare che Internet Gateway 6.7 ora include gratuitamente il suo router software, SoftRouter. Il pacchetto include anche diversi miglioramenti:

Per maggiori informazioni sulle varie versioni del prodotto, oppure per scaricare una demo utilizzabile per 14 giorni vi consiglio di recarvi su sito Web della Vicomsoft.

Nuovi trucchi presso Mac Products Guide. (Daniele Volpi)
Apple ha voluto aggiornare la propria MacHome Tips & Tricks column con un articolo che ci insegna come utilizare al megli i tasti funzione delle nostre tastiere.

NEC presenta un imponente display al plasma da 50".(Daniele Volpi)
NEC ha voluto presentare un mostruoso display al plasma da ben 50"; il sistema misura 1106mm x 622mm con una risoluzione di 1365x768 pixel con un rapporto di contrasto pari a 50:1. la luminosità del sistema è stat potenziata dell'80 % per raggiungere le 450 candele per metro quadro (cd/m2) utilizzando le tecnologia capsulated color filter (CCF) della stessa NEC, per arricchire i colori del dispositivo. Il prezzo del display non è stato ancora reso noto.

Rilasciato HTML OptimizerPro 1.8.1. (Daniele Volpi)
HTML OptimizerPro è uno stumento che dovrebbe farci risparmiare il 10/15% dello spazio occupato dalle nostre pagine Web, eliminando tutti i caratteri ed i tag non necessari.Il programma non modifica le pagine originali che rimangono a nostra disposizione per ulteriori modifiche; il programma realizza delle nuove pagine ottimizzate (che presentano lo stesso Creatore delle pagine originali) che sono posizionate in una speciale cartella denominata "Optimizer Output". HTML OptimizerPro può anche gestire pagine che contengono codice JavaScript oppure altro codice, senza per questo pregiudicarne il funzionamento. Un'altra funzione utile del programma è il controllo dei tag che debbono comaprire appaiati. Il programma controlla anche il tag IMG ed i suoi attributi Width, Height ed Alt. nel caso l'attributo Alt sia mancante, può essere aggiunto durante l'ottimizzazione. Con la nuova versione 1.8.1 il programma presenta un proprio codice Creatore 'tbre' piuttosto che il generico 'Wild'. Ulteriori informazioni, e la possibilità di scaricare l'ultima versione del programma, sono a vostra disposizione sul sito web della Ton Software.

OpenUp disponibile per Mac OS X Public Beta. (Daniele Volpi)
OpenUp, lo strumento di decompressione per il nuovo MacOS X è stato aggiornato. Questo upgrade rappresenta anche il primo rilascio ufficiale per Mac OS X Public Beta, secondo quanto dichiarato dall'autore del programma, Scott Anguish. OpenUp fornisce una soluzione open source alla decompressione dei file su MacOS X. Il programma consente agli utenti di aprire i propri archivi con il classico doppio click del mouse nel Finder , senza per questo essere costretti ad utilizzare uno strumento a linea di comando. OpenUp è in grado di gestire numerosi formati inclusi tar/gnutar, gzip, zip, pax, mime, bzip, uuencoding ed i meno consueti such as arj, zoo e gsm. L'ultima versione di OpenUp è stata ricompilata su MacOS X ed è stato rimosso il supporto per binhex, macbinary e compactor dal momento che esistono altri strumenti in grado di gestire tali formati su MacOS X. OpenUp 3.0 PB1 è disponibile presso la Web page della Stepwise oppure presso la Softrak. Il sorgente è disponibile presso la stessa Softrak.

Kingston ha rilasciato una PC Card da 2GB. (Daniele Volpi)
Kingston Technologyha presentato una nuova PC card da 2GB: il DataPak 2GB, una PC card tipo II compatibile con i nostri Mac.Realizzata nelle dimensioni di una carta di credito, il disco rigido da 1.8" può essere inserito in qualsiasi slot per PC card Type II-compatible. La Kingston affrma che, con quest'ultimo dispositivo, la compagnia è riuscita a raddoppiare la capacità del precedente drive (che conteneva 1GB di dati) ed a ridurre le sue dimensioni sino ad una forma adatta per essere utilizzato inegli slot Type II senza rischiare l'aumento dei costi per la produzione. Il DataPak 2GB utilizza soltanto 15 milli-ampere di corrente sia nel modo sleep che in quello standby e solo 350 milli-ampere nel modo access, aumentando così l'autonomia delle batterie dei nostri sistemi durante il suo utilizzo. Il dispositivo dovrebbe essere messo in commercio con un prezzo intorno ai 600$. Il DataPak 2GB è una PC Card-ATAcompatibile è supporta una vasta gamme di compressione software. Può essre inserita/disinserita a computer acceso e raggiungere una velocità di trasferimento dei dati di 20MB/sec.

Imation presenta un nuovo floppy USB leggero.(Daniele Volpi)
Imation Corp. ha appena presentato un nuovo e leggerissimo floppy drive USB con ben 11 frontalini colorati intercambiabili. Il dispositivo costerà circa 80$ ed i frontalini saranno messi a disposizione del pubblico senza ulteriore aggravio nella spesa.I colori disponibili includeranno Ruby, Indigo, Sage, Snow, Graphite, Strawberry, Lime, Tangerine, Blueberry, Grape e Nero. Il drive verrà rilasciato già equipaggiato con i drive dedicati alla nostra piattaforma e potrà leggere sia i supporti ad alta densità che quelli a doppia densità; il dispositivo non richiede alimentazione diretta, viene alimentato dal bus USB.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Mac Office 2001 [note sulla configurazione della tastiera in Excel, problemi con Entourage]

Nuova versioen di Super Res 1.1. (Daniele Volpi)
Griffin Technology ha rilasciato una nuova versione di Super Res 1.1, che vorrebbe risolvere il problema dell'oscuramento degli schermi di alcuni Macintosh, qualora l'utente de cida di scegliere una delle risoluzioni non supportate originariamente dal sistema. L'azienda ha dichiarato che la versione 1.1 di Super Res consente la rotazione attraverso le risoluzioni video disponibili durante lo startup con la sola pressione di un tasto.

Til da Mamma Apple. (Daniele Volpi)
MacFixItsegnala due nuove Til che si occupano di MacOS X Server:

Upgrading Mac OS for NetBoot Clients - l'articolo #25189spiega come aggiornare la versione di MacOS utilizzata per client NetBoot e come affrontare i problemi alla partenza che hanno a che fare con le MacOS ROM. La Til #25090comprende altre specifiche più precisa di come aggiornare la NetBoot Image per Mac OS 9.

Restoring a lost root password - l'articolo #30749spiega come recuperare una password di root persa in MacOS X Server. Si richiede l'utilizzo del single-user mode (spiegato nell'articolo #30837). MacFixIt fa notare che è stato postato un consiglio simile per MacOS X Public Beta.

Due note da MacFixIt sulla beta di QuickTime 5. (Daniele Volpi)
MacFixItsegnala alcune cose interessanti silla nuova beta di QT 5:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

Macnn.com presenat il nuovo ASTRA6450. (Daniele Volpi)
MacNNpubblica una recensione dello scanner Astra 6450 UMAX FireWire destinato alla fascia di mercato consumer.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

Nuova indagine mette sotto accusa l'e-commerce - Raffaella Scalisi ci racconta che gli ordini effettuati sul Web arrivano spesso in ritardo...quando arrivano.

Martedì, 17 Ottobre 2000

Se il buongiorno si vede dal mattino, con l'edizione di ieri si è inaugurato davvero un ottimo periodo!
Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno scritto, e sono tantissimi, per le iniziative pubblicate ieri, molte delle quali le ritrovate qui nella colonna di destra. Ancora offerte di collaborazione, tantissimi complimenti e consigli, tanti messaggi che mi ci vorrà qualche giorno per rispondere a tutti!
No ho proprio parole per ringraziarvi, continuate così!!
Roberto Rota.

Usare meglio Word. (Roberto Rota)
Io continuo ad essere dell'idea che, se si potesse farne a meno di Word e di molti programmi Microsoft in generale, sarebbe molto meglio per tutti, ma se proprio li dobbiamo usare, per un motivo o per l'altro, tanto vale che lo facciamo decentemente, nel modo più indolore.
A questo proposito vi metto a disposizione questa comoda Guida all'utilizzo di Word (in formato PDF - circa 2 MB) realizzata dall'amico Marco Balestra, che ringrazio, dove potrete trovare molti consigli utili sull'utilizzo dell'elefantiaco editor di testi di Microsoft, oltre ad una buona infarinatura su come si realizzano documenti impaginati con un senso logico.
La Guida a Microsoft Word di Marco Balestra è totalmente gratuita, perciò se la utilizzate con profitto non dimenticate di inviare una mail di ringraziamento all'autore, perché è sicuramente un contributo utile e ben fatto.
Marco Balestra è un noto personaggio, molto simpatico e disponibile, che anima i vari salotti della comunicazione telematica italiani orientati al Mac, come il newsgroup it.comp.macintosh ed il canale IRC #Macintosh, ed è molto apprezzato per le sue qualità di esperto di software e di networking.

Libero, ma solo per Windows. (Roberto Rota)
Un nuovo caso di discriminazione per gli utenti Mac viene segnalato su Mac SOS Forum da Andrea Mistrorigo, e riguarda il provider Libero (Infostrada) che ha inaugurato da poco un nuovo servizio di comunicazione gratuito, Liberi Tutti, che per essere utilizzato richiede però un software disponibile solo per Windows.
Mac SOS Forum è a disposizione se volete dire la vostra opinione in merito, anche se ovviamente vi invito ad andare sulla pagina http://libero.iol.it/aiuto/contattaci.htmdove potete lasciare il vostro disappunto per questa faccenda.
Facciamoci sentire!

Petizione per Mac OS X. (Roberto Rota)
Edoardo Sabatini lancia su Mac SOS Forum un'idea per una petizione che approvo e sottoscrivo. Ricordate la polemica sulla beta di Mac OS X a pagamento? Bene, secondo Edoardo (e il sottoscritto) Apple dovrebbe rendere i soldi spesi per la beta scalandoli dal costo della versione definitiva, quando uscirà.
Se volete esprimere la vostra opinione...

Sempre su Nisus 6.0... (Roberto Rota)
Il caro amico Ferdinando D'Amico, compagno di merende che saluto di cuore, mi segnala che riguardo il corposo download di Nisus Writer 6 c'è anche la possibilità di scaricarlo anche in comodi blocchi di dimensioni comprese tra 1.4 e 1.8 MB, sia in formato .Bin che .Hqx.
Un notevole aiuto per chi non dispone di connessioni velocissime o di molto tempo per restare collegati, e soprattutto per non rischiare di ritrovarsi con un download interrotto inutilizzabile quando si è giunti magari quasi al termine e non si ha la possibilità di riprenderlo...

Aprire file di Word senza Word. (Roberto Rota)
Yaniv Pohoryles mi segnala il rilascio della nuova versione di icword 1.1, utility molto comoda per chi deve aprire file di Microsoft Word, provenienti da piattaforme e versioni diverse, se non si ha a disposizione il software originale.
Con icword potete così evitare, come il sottoscritto, di installarvi la copiosa suite Office di Microsoft solamente per aprire i file in formato .DOC che via via mi arrivano in posta elettronica.
La nuova versione implementa un miglior supporto alla grafica incorporata nei documenti, alle tabelle ed al formato RTF, rende disponibili maggiori informazioni del documento originale e il supporto degli accenti negli alfabeti latini.
icword 1.1 è shareware, e sul sito è disponibile una versione demo.

Internet Gateway 6.7. (Roberto Rota)
Vicomsoft ha rilasciato Vicomsoft Internet Gateway 6.7, aggiornamento per il noto software che permette di collegare ad Internet, con una sola connessione, i computer di una rete locale e molte altre interessanti funzioni.
Nella nuova versione il controllo remoto è stato potenziato, come è stato migliorato il protocollo DHCP e così pure il servizio di web caching ad altre prestazioni, che ora si chiama RapidCache.

Sullo spamming della Bonino. (Roberto Rota)
L'argomento dello spamming effettuato nei giorni scorsi da Emma Bonino per motivi politico/elettorali, di cui vi ho scritto nei giorni scorsi, ha interessato anche Macity, che pubblica l'esperienza di Fabio M. Zambelli che con Emma Bonino ha avuto anche una discussione in una trasmissione radiofonica, nel tentativo di avere delle spiegazioni sul comportamento non propriamente felice, per usare un eufemismo, del leader dei radicali.
Sembra che l'unica spiegazione che la Bonino abbia dato sia quella che nella e-mail contestata erano comprese le scuse per l'invasione della privacy violata.
Come dire che se tiro un ceffone a qualcuno con scritto "scusa" nella mano l'offesa ha un valore minore, come fosse un attenuante.
Inutile, come sottolinea lo stesso Fabio su Macity, tentare di protestare all'indirizzo "abuse" come solitamente si usa fare quando si riceve uno spamming, perché tanto l'indirizzo in questione è probabilmente gestito dai radicali stessi.

16-10-2000, ore 21:34

Ask Dr. Mac #54. (Daniele Volpi)
Anche questa settimana è stato pubblicato presso MacCentrall'ultimo numero di 'Ask Dr. Mac' realizzato con la solita competenza da Bob LeVitus. In questo numero potrete trovare consigli sui problemi dei lettori registrati con l'adozione delle nuove macchine. Ricordiamo per chi non lo conoscesse che Bob LeVitus è un noto giornalista da tempo impegnato alla realizzazione di libri (ne ha scritti una trentina) dedicati all'utilizzo della nostra piattaforma e del nostro sistema operativo.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Io up close(Starscapes), Kokopelli (Art), Brushed back Apple(Logos, Apple), Iron Man (Animation). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Pixel Animation Studios rilascia gratuitamente Pixels 3D.(Daniele Volpi)
Sembra che l'aziendaabbia veramente deciso di rilasciare come downloadgratuito il suo programma di modellazione, animazione e rendering come parte di una promozione che mira a promuovere il più possibile questo prodotto in vista dell'imminente rilascio della versione 4.

Griffin ha rilasciato una utility gratuita per il controllo dei nostri monitor. (Daniele Volpi)
Griffin Technology ha rilasciato Super Res 1.0 [323 KB], un pannello di controllo/CSM freeware che consente agli utenti un migliore controllo sulle configurazioni dei nostri monitor ridspetto a quanto consentito dal pannelloMonitors rilasciato dalla stess Apple. Attraverso Super Res, gli utenti hanno accesso ad una vasta gamma di risoluzioni e refresh rates rispetto a quelle fornite dal MacOS attraverso il pannello di controllo standard. In questo modo gli utenti potranno sfruttare una migliore compatibilità dei propri sistemi con quelle applicazioni che richiedeno specifiche velocità di sincronizzazione ed iottenere una configurazione più "fine" dell'intero Macintosh, per aumentare la sua performance. Super Res viene distribuito come freeware e dotato del suo specifico programma di istallazione.

Sun rilascia il codice di StarOffice; una possibilità per il Mac? (Daniele Volpi)
Sun Microsystems Inc. ha rilasciato il Codice Sorgente della sua suite software StarOffice, dando il via ad una possibile conversione del programma per il nostro Macintosh sotto MacOS X da parte di altri programmatori. In una delle operazioni più interessanti ed importanti, tra quelle operate in questa direzione, la Sun ha iniziato una intensa collaborazione con i rappresentanti del free software e della comunità open source allo scopo di rendere il codice sorgente StarOffice liberamente disponibile sotto la GNU General Public License (GPL). ('Gnu's Not UNIX' è un progetto portato avanti dalla Free Software Foundation che sta sviluppando un vero e proprio ambiente operativo che include il kernel del sistema, le necessarie utility, editor, compilatori e programmi per il debugger). Il codice sorgente dell'applicazione può essere scaricato da OpenOffice.orginsieme con le API di StarOffice e diversi file in formato XML.

Anche 3dfx annuncia guadagni inferiori alle aspettative. (Daniele Volpi)
3dfx Interactive, Inc ha annunciato che i guadagni previsti durante il terzo quarto fiscale saranno sensibilmente inferiori a quanto preventivato, un fatto imprevisato e dovuto alla diminuzione delle vendite al dettaglio in Europa ed attraverso i canali di integrazione ai sistemi (quindi vendite limitate nei negozi ed attraverso i produttiri di sistemi che forniscono le schede dell'azienda montate sui loro sistemi). La compagnia non sarebbe in grado di preventivare l'effettiva portata dei guadagni per l'attuale quarto, mantre gli analisti (quali First Call/Thomson Financial ) si aspettano una perdita di almeno 30 centesimi per azione. Significativa la perdita del valore delle azioni della 3Dfx (TDFX), dopo il rilascio di questa notizia; il titolo ha perso ben il 28% del suo valore passando da 3.50 a 2.50$.

Xerox nega le voci di un possibile fallimento. (Daniele Volpi)
Xerox Corp. nega fortemente le notizie che la vogliono sull'orlo della chiusura per fallimento. Ricordiamo che le azioni dell'azienda sono scese da 30.56$ a soli 10$. questo mese. All'inizio del mese di Ottobre la compagnia aveva rilasciato un rapporto con il quale annunciava che per il terzo quarto fiscale era attesa una perdita di 15/20 centesimi per azione, mentre gli analisti si attendevano un profitto di 12 centesimi. I problemi che si trovano alla base delle perdite dell'azienda vanno cercate nel mancato aumento delle vendite e la continua pressione della concorrenza; l'annuncio effettivo dei risultati del terzo quarto fiscale sono attesiper la fine di questo mese.

XLR8 taglia i prezzi dei suoi prodotti del 33%. (Daniele Volpi)
XLR8, ha ridotto sino al 33% i prezzi dei propri prodotti, sia per la linea degli aggiornamenti ai processori che in quella dei dispositivi USB. La MACh Speed G4z/450 MHz passa da 699 a 529$ e la MACh Speed G4z/400 costa ora poco meno di 450$. la riduzione nei prezzi è stata anche applicata al Point USB scrolling mouse, alla scheda PCI Dual Ported all'USB Performance Package. Gli altri prodotti che hanno visto il proprio prezzo scendere sono: 366 MHz MACh Carrier G3 (350$), 400 MHz MACh Carrier G3 (380$), 466 MHz MACh Carrier G3 (480$), 500 MHz MACh Carrier G3 (580$), 350 MHz MACh Speed G4 ZIF (400$), 400 MHz MACh Speed G4 ZIF (450$).

gHEAD risolve alcuni dei problemi dei monitor con i Power Mac.(Daniele Volpi)
per coloro che possiedono un Power Mac G3 o G4in un ambiente servere preferiscono utilizzarlo senza un monitor, il costruttore di periferiche per la nostra piattaforma, Dr. Bott, ha presentato un nuovo dispositivo piuttosto interessante, il gHEAD. gHEAD viene venduto come l'"headless server killer" e vine anche commercializzato comeun attivatore universale di risoluzioni. In breve il dispositivo è un adattatore 'VGA-to-VGA' che va collegato alla porta video dei nostri sistemi. Il dispositico consente ai Power Mac G3/G4di operare e di essere riavviati senza la necessaria presenza di un monitor a loro collegato ed inoltre consente di attivare risoluzioni video e refresh rates che non sono disponibili di default presso molti monitor. Il produttore spiega che I server G3 e G4 che non sono collegati ad un monitor possono presentare talvolta dei problemi; un Mac a cui non viene collegato (o acceso) il monitor partira in maniera corretta, ma il sistema semplicemente non fornisce alcun segnale verso il video (come sistema di sicurezza) rendendo così problematica la sua gestione da remoto utilizzando sistemi quali Timbuktu. Se il sistema si trova collegato ad uno swith oppure se il server non necessita di un monitor e viene gestito a distanza con un software appropriato, gHEAD assicura che il Mac si avvii correttamente. gHEAD viene anche venduto agli utenti che acquistano display reaslizzati da terze parti e che hanno necessità di utilizzare risoluzioni e refresh rates specifici, non riconosciuti dal pannello di controllo Monitor del MacOS. Ad esempio, alcuni display flat-panel di terze parti, possono non essere pienamente funzionanti con il MacOS, in questo caso gHEAD può essere utile per risolvere il problema. Il dispositivo può essere utilizzato con tutti i monitor VGA monitor e con tutti i display flat-panel VGA e costa circa 20$.

MacVCD 1.7.5.(Daniele Volpi)
Nuova versione per il riproduttore di video CD, MacVCD 1.7.5; il programma ora supporta l'editin dei filmati, da all'utente la possibilità di selezionare le scene che gli interessano e creare un filmato che utilizzi soltanto le scene che l'utente ha scelto. Il programma consente all'utente di salvare il proprio lavoro come "Movie" file oppure come "OR" file, ed in questo modo rendertlo indipendente dal'applicazione, perche possa essere riprodotto anche sui sistemi non equipaggiati con VCD.

SmoothType 2.2.(Daniele Volpi)
SmoothType 2.2 è l'utlima versione dell'utility realizzata da Greg Landweber per rendere più chiaro i font sui nostri schermi (10$). La nuova versione è ottimizzata per i processori G3/G4, risulta compatibile con la funzione Utenti Multipli introdotta con MacOS 9 e migliora la qualità con cui sono resi i caratteri sugli schermi LCD. l'autore ha fatto anche notare che SmoothType risulta compatibile con tutte le applicazioni che vengono utilizzate all'interno dell'ambiente Classic in MacOS X.

Nuova beta per ircle.(Daniele Volpi)
ircle 3.1b7è l'ultima versione beta del prossimo client IRC. Sono disponibile le versioni 68K, PowerPC e Carbon dell'applicazione.

DVD Utility hacks per Macintosh.(Daniele Volpi)
MacNNsegnala un certo numero di DVD utility hacks per il Mac che includono DVD Extractor 0.7b, una utility capace di estrarre video in formato MPEG-2 ed audio in formato AC-3 dai DVD, DVD Player 2.2 SuperMod che consente la riproduzione a qualsiasi drive, non soltanto dai drive DVD e MPEG2Decoder 1.4 per la conversione di video MPEG-2 in filmati QuickTime. Ma fate attenzione agli avvisi che sono riportati sulla pagina.

Uninsanity Echo 1.0.(Daniele Volpi)
Unsanity Echo 1.0 è un nuovo riporduttore MP3/audio MacOS capace di alcuni degli effetti visuali più avanzati mai visti in un player per file MP3 disponibile per MacOS, inclusa una interfaccia completamente configurabile, tla possibilità di scaricare extra pe migliorare le capacité di riproduzione del sistema e la capacità di sfruttare l'ottimizzazione con AltiVec.

CyberGauge 3.1.(Daniele Volpi)
Neon Software ha rilasciato la nuova versione di CyberGauge 3.1 [116 KB], un aggiornamento per l'utility interpiattaforma per il controllo della larghezza di banda sulla rete, capace di fornire avvisi ed informazioni sui dispositivi che non rispondono alle sollecitazioni e sul superamento di specifici livelli di traffico. La nuova versione fornisce il supporto per licenze multi-stazione,che consente agli utenti di controllare sino a 60 o 100 dispopsitivi attraverso più sistemi che fanno uso di CyberGauge, il supporto per una vasta gamma di dispositivi SMTP e protocolli, oltre che la correzione di numerosi bug. [116k]

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Aggiornato icWord. (Daniele Volpi)
MacNNsegnala icWord 1.1 (20$) realizzata dalla Panergy Ltd., un aggiornamento per l'utility per Macintosh che consente la visualizzazione e la stampa di documenti realizzati utilizzando Microsoft Wordper Windows oppure Word per Mac anche senza possedere l'applicazione (oppure Microsoft Office). La nuova versione presenta le nuove caratteristiche:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Mac OS X Public Beta Tools CD. (Daniele Volpi)
se avete intenzione di utilizzare "a fondo" il nostro nuovo sistema operativo potete trovare il Mac OS X Public Beta Tools CD, un archivio di ben 69.6 MB , presso i server dell'Apple Developer Connection. (E' necessario iscriversi al servizio attraverso la Rete, ma la cosa è gratuita...).

Per chi si diletta di fotografia digitale. (Daniele Volpi)
Presso Digital Camera Resource potete trovare una prova della nuova Cyber-shot DSC-P1 della Sony, una digicam da 800$ equipaggiata con uno zoom ottico da 6x.

MacInTouch segnala un MS Authentication Module 5.05. (Daniele Volpi)
MacInTouchfa notare che la Microsoft ha rilasciato una nuova beta del suo Microsoft Authentication Module 5.05, che fornisce un metodo di autenticazione sicura e criptata ai server equipaggiati con Windows 2000 che utilizzano i 'Services For Macintosh'. Tra le caratteristiche del nuovo modulo troviamo:

MacFixIt aggiorna la sua Troubleshooting MacOS X. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua Troubleshooting Mac OS X con nuovi contenuti:

Inoltre, sono stati aggiornati Decompressing downloaded files: in depth e QuickTime 5/Explorer 5.5 problem.

Aggiornate alcune Til Apple. (Daniele Volpi)
MacFixItsegnala che la Apple ha aggiornato alcune sue precedenti Til:

Problemi con Super Res 1.0. (Daniele Volpi)
MacFixItsegnala problemi sorti dopo l'istallazione di Super Res 1.0. Gli utenti che hanno tentato di utilizzare alcune delle risoluzioni video non supportate in precedenza si sono trovati con il monitor completamente oscurato. Il sito consiglia di partire con le estensioni disabilitate, zappare la PRAM come segnalato dalla Til #2238( anche più di una volta) oppure tentare di raggiungere il pannello di controllo di Super Res e di selezionare una risoluzione che sappiamo possa essere utilizzata sul nostro sistema.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Nuova beta per REALbasic. (Daniele Volpi)
REAL Software ha rilasciato REALbasic 3.0a10, che gira e può compilare sia per l'ambiente Classic che per MacOS X DP 4. Questa versione include l'utilizzo del nuovo formato di file e cambiamenti nel Project window.

XTension 3.1.0. (Daniele Volpi)
Sand Hill Engineering ga reso disponibile XTension 3.1.0, un sistema di automazione casalinga destinato esclusvamente alla nostra piattaforma. La versione limitata del programma è disponibile liberamente, e la versione Pro può essere acquistata per circa 100$.

Per gli utenti di Outlook/Entourage. (Daniele Volpi)
Matt Ridley ha rilasciato una raccolta di AppleScripts per Entourage 2001 per rendere automatiche alcune azioni all'interno del nuovo Entourage. Anche Paul Berkowitz ha rilasciato un certo numero di utili script per Entourage.

FotoShow. (Daniele Volpi)
Iomega ha iniziato la distribuzione del suo FotoShow, un nuovo dispositivo che unisce uno Zip 250 con un lettore di flash card. Il sistema consente agli utenti di di scaricare con molta facilità immagini dalla flash card della propria macchina fotografica digitale direttamente su di un disco Zipe presenta una porta video in uscita per visualizzare ed editare le foto sul vosto appercchi televisivo, senza la necessità di possedere un computer. L'apparecchio, che costa circa 300$, può anche funzionare come un normale drive Zip USBed include un comando a distanza.

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:  

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

In 5 anni un diluvio giornaliero di email e la fine di Outlook - Entro fine anno circoleranno 10 miliardi di e-mail giornaliere che diventeranno 35 miliardi al giorno tra cinque anni. [Bene! Finalmente una buona notizia! Così imparano a fottere il mio Emailer!]

Lunedì, 16 Ottobre 2000

Cari amici,
sedetevi comodi e tenetevi liberi per qualche decina di minuti: oggi ci sono tantissime cose per cui vale la pena di perdere un po' di tempo sfogliando il vostro sito preferito (o almeno lo spero...).
Per prima cosa vorrei dare pubblicamente il mio "Benvenuti a bordo!" a due nuovi amici, Andrea Marchini e Davide Puppo, che oggi iniziano la loro collaborazione con Tevac News, e sono solo i primi, perché nei prossimi giorni altre sorprese arriveranno!
Posso tranquillamente affermare, e sono felice di farlo, che questo sito oggi fa un ulteriore passo avanti per diventare il punto di incontro e di dialogo per la comunità Mac italiana, non "solo" un sito di news e risorse.
Sono state diverse infatti le persone che hanno offerto la loro partecipazione alla vita di Tevac News, rispondendo all'annuncio qui a sinistra, e che presto offriranno i loro preziosi contributi.
E' l'inizio di una nuova era per Tevac News? Probabile, o forse no, ma di sicuro da oggi ci saranno molte nuove buone ragioni per tornarci e, soprattutto, per partecipare alla vita di questo sito con le vostre segnalazioni e i vostri contributi.
Se poi volete unirvi anche voi a questa combriccola, avanti c'è posto! ;-)
Roberto Rota

Novità su Tevac News: Apple-History Italia!
Molti conosceranno già il sito www.apple-history.com, fondamentale per chi vuole conoscere la storia e i modelli prodotti da Apple fin dalla sua nascita, con caratteristiche tecniche e altre ghiottonerie.
Ebbene, sono particolarmente orgoglioso di annunciarvi che Tevac News ospita Apple-History Italia, versione ufficiale italiana del sito di Glen Sanford realizzata da Davide Puppo.


AppleHistoryItalia
versione italiana ufficiale

Non è ancora completa, nel senso che alcune schede devono essere ancora tradotte, ma è già totalmente consultabile. Vi si possono trovare anche alcuni errori, le pagine vengono tradotte in questi giorni, praticamente in tempo reale, e qualche refuso scappa facilmente, ma sono sicuro che li segnalerete all'autore volentieri.
Il giovane amico Davide Puppo, nuovo collaboratore di Tevac News, ha svolto un lavoro davvero egregio e sono sicuro che troverete mille modi per apprezzarne la sua utilità! Tutti i modelli, ma proprio tutti, sono ben documentati con immagini e note tecniche, e potrete anche conoscere quei lati della storia di Apple che ancora vi mancavano.
Sono sicuro che apprezzerete questa novità su Tevac, e in tal caso non dimenticate di inviare un messaggio a Davideper la realizzazione della versione italiana, e a Glen Sanford per il gran lavoro di documentazione e raccolta effettuato per realizzare il sito originale.

Prime impressioni su QuickTime 5 Public Preview.
Andrea Marchini, nuovo amico e collaboratore di Tevac News, ha scritto le sue prime impressioni della nuova versione di QuickTime 5, distribuito ugualmente da Apple anche se ancora in versione beta.
Nuova l'interfaccia e le caratteristiche, nuove le possibilità di streaming, ma vi lascio scoprire il tutto in questo primo assaggio offertovi da Andrea Marchini: prime impressioni di QuickTime 5 Public Preview.

Cubase 5 32 Mac!
Su Plug-in di questa settimana Cubase 5 32 Mac!
Eccoci qui, finalmente ce l'hanno fatta, la Steinberg presenta Cubase 5 anche per la nostra adorata piattaforma, tante le novità, tante le aspettative rispettate, tanti anche i limiti e la discutissima nuova veste grafica. E' una versione preliminare, ma si presenta molto ma molto accattivante, come potrete notare dalle numerose immagini. Per saperne di più non dovete fare altro che andare a leggervi la recensione di Cubase 5 32 per Mac di Jurij Gianluca Ricotti.

Le novità del ilMAC.net.
Gli amici de ilMac.net mi scrivono e volentieri pubblico:

"Cari amici,
oggi abbiamo per voi tre nuovi articoli, uno dei quali è una piccola selezione delle tariffe flat e ADSL a nostro avviso più convenienti in questo momento sul mercato; il secondo articolo è una constatazione di come annunci e realtà non coincidano affatto specie nel campo informatico; infine il terzo articolo è una breve digressione di come funzioni il rapporto Internet, giornali e TV.
Per il momento è tutto ma continuate a seguirci la prossima settimana potrebbero esserci delle rivoluzioni su ilMAC.net... "

Ancora su Word 98
Mi scrive Cristiano Pinzan, che ringrazio, sui problemi riguardanti Word 98 evidenziati da altri lettori la scorsa settimana:

"Ciao Roberto, a proposito di Word 98 e della sua instabilità, anch'io concordo con Ferruccio nell'attribuire parte di questi problemi ai driver di stampa Epson.
Disattivando l'estensione "OLESS.ppc" (fa parte del set di estensioni e controlli Epson 900, ma penso sia comune a tutti i driver Epson), ho ottenuto una maggiore stabilità del programma, e soprattutto non ho più messaggi del tipo "memoria insufficiente per salvare il file" nonostante i 64 Mb attribuiti al programma.
Nel mio uso da "basic user" di Word 98 non ho rilevato effetti collaterali.
Ciao a tutti, Cristiano"

La risposta di MacMag.
Ricordate la storia di Macintosh Magazine e delle sue vicissitudini che l'hanno portata ad uscire in edicola solo con il CD-Rom e senza la rivista cartacea? Mi scrive Alessandro Peruzzi, che ringrazio, per riportarmi la lettera di risposta che gli ha inviato il direttore di MacMag, interpellato sull'argomento:

"Oggi (13/10) Santo Strati direttore di Macintosh Magazine ha risposto alla mia (e di una mia amica) e-mail nella quale si incoraggiava la rivista a non mollare.
Te la "giro" perché credo possa interessare a molti:

Cari amici, grazie. Intanto mi scuso per il ritardo con cui rispondo. Macintosh Magazine non ha le risorse per offrire il prodotto cartaceo che faceva fino a dicembre scorso: non ci sono risposte dal mercato pubblicitario né adeguati riscontri dalle edicole. Il mercato editoriale dell'informatica è in mano ai grandi gruppi e i "pionieri" come noi non hanno più spazio. E personalmente ritengo che il prodotto editoriale ultimo non sia assolutamente adeguato (le prove che avevamo fatto invece ci erano piaciute: il risultato finale è stato purtroppo un disastro!)
Ciononostante, per non scomparire del tutto, pubblichiamo ugualmente un CD-Rom che vale abbondantemente le 9.900 del prezzo richiesto e che viene realizzato con gli stessi intenti e lo stesso spirito che animava la rivista cartacea: sempre dalla parte dell'utente, con attenzione a tutto ciò che può essere utile, divertente, curioso, ecc. E molti lettori hanno risposto positivamente alla nostra ultima scelta.
Con i migliori saluti
Santo Strati
direttore Macintosh Magazine

Rimbocchiamoci le maniche.
E' questo il titolo del nuovo articolo di Daniele Volpi, pubblicato su LeoSpace, che vorrebbe essere un invito a tutti noi che con il Mac amiamo giocare. Con il suo intervento Daniele cerca anche di valutare quella che è la situazione attuale del mercato "giochi per Mac". Ecco un breve estratto per invogliarvi alla lettura:

"Parliamoci chiaramente: questo Autunno minaccia di rappresentare un momento magico per quelli tra di noi che desiderano utilizzare il loro Mac per il gioco ed il divertimento. Presto saranno a nostra disposizione "Driver", "Rune", "Heavy Metal: FAKK 2". E questo è solamente l'inizio!
Chi possiede una macchina sufficientemente potente può bruciare le proprie serate cercando di risolvere "Deus Ex" oppure creare il proprio mondo virtuale utilizzando "The Sims"... (continua)"

"Rimbocchiamoci le maniche" è sicuramente uno di quegli articoli di Daniele da non perdere!
Ma su LeoSpace potrete trovare anche parecchie novità riguardo ai giochi su Mac, fresche-fresche sfornate dal rinnovato gruppo capitanato da Leonardo Perrone, ed in particolare del nuovo materiale sui simulatori di volo. Da non perdere....

OneApp Software rilascia una nuova versione di Clean Text.
Mi scrive Jessica Tomati di OneApp Software per informarmi della nuova versione di Clean Text, appena rilasciata. Clean Text, vi ricordo, è uno shareware che permette la "pulizia" dei documenti di testo dai vari tipi di formattazione indesiderata, per agevolarne il trattamento.
Per maggiori informazioni: http://www.oneappsoftware.com/

iBook in regalo.
I portatili colorati di Apple come premi di alcune promozioni commerciali? E' quanto mi scrive Mirka Ragazzini, che ringrazio:

"Ti segnalo un banner pubblicitario apparso su Repubblica: ACI, a chi si associa entro il 31/12/00, tra gli altri premi estrarrà anche computer iBook. Sul banner appare il disegno di iBook.
Ciao, Mirka"

Recensione di Z Write, editor di testi alternativo.
Oltre che ad occuparsi della sua rubrica Plug-in, l'amico Jurij Gianluca Ricotti riesce anche a trovare il tempo per recensire quello che a suo avviso è un software shareware indispensabile per chi deve scrivere testi, Z Write. Jurij lo definisce addirittura il software che gli ha risolto la vita, e qualche motivo dovrà pur esserci no?
Per scoprirlo, basta andare sulla recensione di Z Write di Jurij Gianluca Ricotti.

Le novità sul neonato AMUG siciliano.
Antonio Pappalardo mi scrive per segnalarmi che ha aggiornato il suo sito MacArt con molte novità riguardanti il nuovo Apple Macintosh User Group siciliano.

Ancora su Nisus Writer
Mi scrive Rocco Stilo, che ringrazio, per segnalarmi una versione di Nisus Writer, di cui ho scritto la scorsa settimana, più agevole da scaricare viste le dimensioni del software:

"Caro Roberto, penso sarebbe opportuno segnalare, viste le dimensioni del file, l'opportunità di scaricare, via ftp, una versione "MacBinary" dell'installer. L'URL è: ftp://ftp.nisus.com/pub/nw-6.0/full/nw-6.0-full.bin
Ciao, Rocco"

15-10-2000, ore 10:59

In Edicola. (Daniele Volpi)
Macworld USA - October 2000 - www.macworld.com

Completamente rinnovato il layout grafico della rivista regina negli Stati Uniti per la nostra piattaforma. Debbo dire che le scelte sono state oculate e che la rivista si legge piuttosto bene... Questo mese potrete trovare:

E poi prove su strada, recensioni, tutorial ed una raccolta sul CD allegato di programmi Demo e Shareware sull'Astronomia!

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Bulldog(Animation), Trinity bullet time (Movies), Hand (Art), Tangerine (Logos, Apple). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

MacOS 9.1 & FireWorks 4 su AppleInsider. (Daniele Volpi)
AppleInsider ci presenta ben due nuovi servizi: il primo dedicato a MacOS 9.1, che ha finalmente raggiunto lo stato "Final candidate", e FireWorks 4, la prossima versione della utility per la creazione di grafica destinata al Web della Macromedia.

Tre nuovi add-on gratuti disponibili per Office 2001. (Daniele Volpi)
Mac Office 2001 è stato appena rilasciato e la Microsoft già si è mossa per offrire alcuni add-on scaricabili gratuitamente per la nuova versione della sua suite di programmi. i tre pacchetti sono liberamente disponibili per gli utenti e forniscono funzioni aggiuntive per le operazioni con Office 2001.

Per ottenere maggiori informazioni sui nuovi add-on per Office 2001 e per scaricarli, vi consiglio di vistare il sito web della Microsoft. Potete anche utilizzare questo forum dedicato ad Office 2001, che trovate presso MacNNper nuovi trucchi e discussioni sui problemi introdotti con la nuova versione del programma.

ViewSonic presenta il suo nuovo display da 21". (Daniele Volpi)
ViewSonic Corp. ha presentato il suo nuovo monitor 21", il Q110, che fa parte della linea Optiquest. Il monitor offre un refresh rate di 77Hz alla risoluzione di 1600x1200. Inoltre il dispositivo fornisce un ingresso video con una banda di 210 MHz per migliorare la solidità delle immagini ed è pienamente compatibile con la nostra piattaforma. Il display include anche i controlli dei colori da schermo. Il Q110 presenta un dot pitch orizzontale di 0.21mm e la ViewSonic ha fatto notare nel dispositivo l'inserimento di un trattamento anti riflesso ed un alto contrasto che combinati con un dot pitch estremamente fine, migliorano la precisione dell'immagine. Il dispositivo è stato certificato MPR-II per la bassa emissione di radiazioni. Già disponibile, il display dovrebbe costare al pubblico intorno ai 740$.

Iomega distribuisce il nuovo Quik Sync 2. (Daniele Volpi)
Iomega Corp. ha annunciato la disponibilità di Quik Sync, la sua utility per il backup dei file. Quik Sync 2 consente agli utenti di selezionare le cartelle che vogliono tenere sotto controllo. Ogni volta che l'utente salva un file in una delle cartelle selezionate, Quik Sync 2 realizza automaticamente una copia del file all'interno di uno Zip, Jaz, PocketZip o CD-RW della stessa Iomega. L'utente non viene avvertito dell'operazione se non quando i file registrati hanno completamente riempito il supporto di memorizzazione scelto come bersaglio. E' anche possibile, attraverso la configurazione di Quik Sync 2, che il programma vada a conservare diverse versioni dei nostri file, avendo così la possibilità di recuperare precedenti versioni dei file più importanti anche se la versione attuale è stata modificata o risulta danneggiata. L'utente può configurare il programma perché conservi da 1 a 99 revisioni dello stesso file ed è anche possibile decidere di salvare automaticamente copie di file che sono stati registrati su di un volume in rete o nei dischi di backup. Il programma costa circa 20$ e richiede per funzionare MacOS 8.1 o superiore.

Agfa mostra i suoi scanners più recenti durante i lavori dell'eFocus. (Daniele Volpi)
Agfa Corporation's ha deciso di utilizzare il palcoscenico dell'eFocus che si terrà a New York alla fine del mese di Ottobre per mostrare alcuni dei suoi prodotti più recenti nell'area scanner. Agfa mostrerà i nuovi SnapScan, i modelli e20, e40 ed e50. Durante i lavori della mostra saranno anche presentate due macchine fotografiche digitali dual-mode, la ePhoto CL18 e la ePhoto CL20, che sono già state presentate al pubblico durante il Photokina 2000 di Colonia il mese scorso. Interessante, fra i prodotti che verranno messi in mostra, il nuovo SnapScan e20, che presenta la nuova tecnologia SnapScan per la trasmissione delle immagini scandite attraverso la Rete. Lo scanner, compatibile con la nostra piattaforma, presenta una interfaccia USB (Universal Serial Bus), la profondità di colore a 36-bit ed una risoluzione di 600x1200 ppi. l'area massima di scansione è di 216x297 mm. Lo SnapScan e50 scanner, che offre ben 42-bit di profondità del colore ed una risoluzione di 1200x2400 ppi, è in grado di fornire la stessa alta qualità di risoluzione dello SnapScan e40. L'azienda ha voluto comunque arricchire la dotazione dell' e50 con nuova caratteristiche, quali un modulo incorporato per trasparenti e quattro tasti programmabili. I tre scanner vengono venduti in boundle con Corel Print Office 2000 ed il programma multilingue per l'OCR della Readiris. Lo SnapScan e20 è in vendita per circa 70$. Lo SnapScan e40 costa poco meno di 150$ mentre lo SnapScan e50 viene venduto per circa 180$.

VSE Update Finder supporta MacOS X.(Daniele Volpi)
La nuova versione di VSE Update Finder prodotto dalla Voget Selbach Enterprises (VSE) è in grado di effettuare ricerche anche per i programmi destinati a MacOS X, aggiornare script di ricerca esistenti ed è stato dotato di una nuova interfaccia. VSE Update Finder è uno strumento freeware che consente agli utenti Macintosh di reperire gli aggiornamenti dei propri programmi e di tenere traccia dell'attuale numero di versione di tutte le nostre applicazioni. Quando lanciamo VSE Update Finder, il programma ci comunica quali file abbiamo sul nostro disco rigido. Qundi possiamo cliccare due volte sul nome di una determinata applicazione e VSE Update Finder reperirà la versione più aggiornata del programma prescelto direttamente sulla Rete. E' possibile scaricare VSE Update Finder presso il sito Web della VSE.

Active4D 1.0b24. (Daniele Volpi)
Automated Solutions Group ha annuncito il rilascio delle beta pubblica del suo Active4D 1.0b24, un motore per lo scripting Web destinato a 4th Dimension che fornisce la capacità di inserire programmi complessi direttamente all'interno di applicazioni per la Rete e di creare e modificare database a cui si può accedere attraverso script file standard. Il programma usa file di testo standard (sottoforma di script o di template) per applicazioni logiche e per l'accesso a database, consentendo pieno accesso allo schema della base di dati, ai metodi ed alle funzioni. In questo modo gli utenti sarebbero in grado di trarre vantaggio dal complesso motore di scripting di A4Ds. L'ambiente di sviluppo/scripting verrà reso disponibile il prossimo mese al costo di 400$ per server.

MacInstruct offre due nuovi tutorial. (Daniele Volpi)
Presso il sito MacInstructsono a nostra disposizione due nuovi tutorial: una Guide to CGI and SSI ed un altro intitolato General troubleshooting.

Microsoft lancia Exchange 2000 Server.(Daniele Volpi)
MacWindowssegnala che Microsoft ha rilasciato Exchange 2000 Server, che viene distribuito con Outlook for Macintosh 8.2. Il nuovo server include un sistema unificato per la messaggistica, le operazioni di supporto al sistema e per l'XML, secondo quanto rilasciato dalla stessa Microsoft (per ulteriori informazioni potete consultare la Exchange 2000 Server home page). Durante i lavori della conferenza Microsoft Exchange and Collaboration Solutions 2000 (MEC2000)che si è tenuta a Dallas, l'azienda ha dimostrato una preview di Watson, il futuro client Mac mail/calendar per Exchange Server. Watson ha mostrato di possedere numerose tecnologie proprie della piattaforma Macintosh, sebbene la Microsoft abbia annunciato di non volere incorporare capacità POP3/IMAP nel programma ne di volerlo completamente compatibile con la versione Windows. Per ulteriori dettagli sulla preview di Watson potete consultare la pagina Exchange 2000 Special Report che MacWindowsgli ha dedicato.

Thursby distribuisce MacSOHO, per il file sharing via NetBEUI. (Daniele Volpi)
Ancora MacWindowsfa notare che Thursby Software Systems ha rilasciato il suo nuovo MacSOHO(99$), un pacchetto per lo sharing dei file cross-platform destinato al mercato SOHO (small offices, home offices). In maniera diversa da DAVE, sempre prodotto dalla Thursby Software, che supporta la condivisione dei file attraverso il protocollo TCP/IP, MacSOHO utilizza il protocollo di rete NetBEUI, proprio del mondo Windows. Thursby sostiene che MacSOHO è più semplice da configurare e da mantenere rispetto a DAVE. Importante far notare che MacSOHO rappresenta il primo caso di implementazione del protocollo NetBEUI su MacOS. Sul sito del produttore è disponibile una versione demo del programma.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Flood. (Daniele Volpi)
Flood, realizzato dalla Flaming Pear Software (shareware - 20$) è un filtro plug-in compatibile con Photoshop che produce degli effetti molto realistici di acqua con onde, increspature e prospettive.

Recensita la nuova EOSD30 della canon. (Daniele Volpi)
Digital Photography Review presenta una prima analisi della EOS D30, prodotta dalla Canon (3000$).

Proposta dalla RIAA. (Daniele Volpi)
La Reuters riprende una notizia che vuole la Recording Industry Association of America (RIAA) pronta a proporre di inserire un particolare identificatore nella musica digitale, per rendere più facile il controllo delle vendite, dell'uso dei brani musicali e del pagamento delle royalty. Che furboni!

Nuovo CoDec Sorenson. (Daniele Volpi)
Il Video3 codec della Sorenson, annunciato durante i lavori del QuickTime Live!, dovrebbe offrire rilevanti migliorie nella performance del processo di codifica dei file. Il nuovo Codec dovrebbe essere rilasciato in contemporanea con la disponibilità della nuova versione di QuickTime 5; il suo costo non è ancora stato reso noto.

Dai forum di MacFixit. (Daniele Volpi)
Alcuni thread interessanti dalle pagine di MacFixIt:

E vorreste perdervi i thread nel nuovo Office 2001 MacFixIt Forum dedicati ai problemi del nuovo Entourage? per esempio:

Un paio di Til interessanti da Mamma Apple. (Daniele Volpi)

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:  

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

In diminuzione i prezzi dei video LCD? (Daniele Volpi)
I costruttori di video LCD in Giappone si aspettano una notevole diminuzione dei prezzi nei monitor LCD lungo i prossimi mesi, secondo quanto riportato da The Register, che riporta una valutazione della Sharp, una delle aziende più importanti nel campo dei monitor LCD, che si attende una diminuzione del 30% nel prezzo dei dispositivi da 13" e superiori, entro i prossimi 6 mesi.

LightWave 6.5. (Daniele Volpi)
NewTek sta ultimando i ritocchi alla nuova vresione di LightWave 6.5, una aggiornamento per il suo programma di animazione 3D e rendering, secondo quanto riportato da Video Systems; si sono corretti numerosi bug e si sono aggiunte diverse nuove caratteristiche al programma che lo portano più vicino alla futura versione 7.0. L'aggiornamento sarà gratuito per gli utenti registrati, ma non è stata ancora precisata una data per il suo rilascio.

Arriverà ad Ottobre il concorrente di Toast? (Daniele Volpi)
Ahead Software GmbH ha annunciato l'imminente rilascio di NeroMAX, una nuova applicazione che renderà possibile la realizzazione di CD Rom sui nostri Mac. Ricordiamo che la Ahead Software è la produttrice di numerosi prodotti per le macchine Window, tra i quali il noto programma per la masterizzazione NERO (burning). Ahead Software ha dichiarato che NeroMAX sarà in grado di gestire i formati più comuni per la realizzazione di CD inclusi l'HFS e l'ISO data, quelli per audio, video, il formato ibrido, il mixed mode ed il formato CD Extra. NeroMAX supporterà anche la nuova funzione di DiscDup, che consente agli utenti di realizzare backup di altri CD ed una seconda funzione definita DirectCut, che consentirà al software di convertire suoni analogici direttamente in formato CD-DA prima della realizzazione di un CD-R o di un CD-RW. Il software supporta anche una funzione per il recupero dei dischi che da all'utente la possibilità di controllare un CD-R che non è stato montato in modo corretto oppure che da problemi durante la sua registrazione. L'azienda produttrice ha dichiarato che NeroMAX supporterà le unità CD-R collegate ai nostri Mac attraverso SCSI, USB e FireWire. Il programma dovrebbe essere disponibile per l'acquisto alla fine del mese di Ottobre.

Nuovi drive dalla iRez (Daniele Volpi)
iRez ha reso disponibili i nuovi Kritter USB Drivers 1.0.2, un aggiornamento del software per la gestione delle sue videocamere che migliora il bilanciamento del bianco ed il controllo della luminosità, nonché la compatibilità con il programma MediaBridge della DigiMarc.

Mozilla M18. (Daniele Volpi)
Mozilla.org ha rilasciato la Milestone 18 del suo progetto, nome in codice "Seamonkey", il codice di base del navigatore Web che sarà utilizzato come base della prossima generazione di browser realizzati dalla Netscape.

Strata3D/Strata Pro. (Daniele Volpi)
Strata ha iniziato una nuova offerta destinata agli utenti della versione Lite del suo Strata 3D, abbassando di ben 100$ il costo dell'upgrade a Strata 3D Pro, il suo programma completo per la modellazione, il rendering e l'animazione che costa 600$. Strata 3D è disponibile sulla rete come download gratuito, oppure può essere richiesto su CD al costo di 40$ direttamente presso l'azienda produttrice. Strata 3D "Pro" offre, rispetto alla versione gratuita del pacchetto il supporto per AltiVec, SHM e per IGES, strumenti booleani, Raydiosity, Scanlines complete di ombre, Velocity Graphs, Skin Tools, 33 plug-in e numerose altre caratteristiche. Secondo quanto segnalato dal sito Architoshl'offerta terminerà il prossimo 17 Ottobre.

Tropus - l'alternativa a Napster? (Daniele Volpi)
Anche se non è ancor detta l'ultima parola su Napster, ecco in arrivo una proposta alternativa: Tropus. Ne parla Il Quotidiano che dice come il sito prometta un modo facile e veloce di scambiarsi i file, garantendo l'anonimato sia per chi li cede che per chi li scarica. Si presenta come rivoluzionario, o vuole essere tale, in quanto stando ai progetti degli autori si potranno scaricare file di musica, ma non solo, senza che nessuno sappia da chi provengono idati e chi li riceve. Sarebbe veramente un duro colpo alle case discografiche che negli ultimi tempi si sono date molto da fare per contrastare il fenomeno dilagante di quello che secondo loro, e fino ad ora secondo i giudici federali americani, è una "palese violazione della legge sul diritto d'autore". 

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

Mini aggiornamento di Troubleshooting MacOS X da MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua pagina Troubleshooting MacOS X con un paio di novità:

Novità da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
Ultime da OSx.macnn.com:

Due note per i giocatori. (Daniele Volpi)
Due semplici segnalazioni per chi si diverte a giocare con il Mac:

Westlake Interactive ha aggiornato la sua pagina dello Stato dei progetti, con evidenti cambiamenti nello stato di sviluppo di parecchi dei giochi che la compagnia sta realizzando/convertendo per la nostra piattaforma. Jeopardyha ragiunto lo stato 'final candidate'; Runeha raggiunt la fase di beta testing; lo stesso per l'espansione The Sims: Livin' Large e per Star Trek: Voyager - Elite Force ; infine Escape from Monkey Island si trova alle prime fasi del suo sviluppo.

Venerdì, 13 Ottobre 2000

Influenza in fase calante...

Beta-tester, per forza o per voglia o a sproposito?
Apple sembra essersi votata alla formula delle versioni "preview", infatti dopo Mac OS X Beta Pubblica (a pagamento, grrr) arriva QuickTime 5 in versione non ancora definitiva ma disponibile al download.
Lo scopo di una versione beta è quello di avere direttamente dagli utilizzatori, di solito utenti registrati o comunque gruppi di lavoro più o meno ristretti, dei riscontri pratici sull'individuazione e la risoluzione dei problemi.
Nel mondo freeware/shareware, invece, le beta sono solitamente disponibili a tutti, ma solo per problemi di carattere organizzativo degli sviluppatori, che non dispongono solitamente di grossi mezzi e contano su quanti apprezzano la filosofia di questo tipo di commercializzazione del software.
Quanti scriveranno le loro impressioni ad Apple?
Sicuramente un numero esiguo rispetto a quanti hanno acquistato la beta di X o scaricato la versione preliminare di QuickTime.
Apple però non produce shareware ma software commerciali, ed allora a Cupertino o vogliono trasformare il concetto di "versione beta" o hanno bisogno, per esigenze di marketing, di far vedere prima ciò che saranno in grado di produrre poi. Più probabile, se non certa, la seconda ipotesi.
Ma non è che hanno portato la stessa filosofia anche nei reparti di produzione hardware?
I problemi che inevitabilmente affliggono le prime versioni dei Macintosh prodotti recentemente potrebbero così essere inquadrati: il cubo è l'ultimo caso con i problemi di spegnimento e strutturali, ma se ci fate caso le "revisioni B" dei modelli precedenti, iMac e iBook per esempio, escono in tempi relativamente brevi rispetto i primi modelli.
Potrebbe non essere nemmeno un problema legato al controllo qualità di Apple, recentemente molto criticato, bensì all'impossibilità, visti i tempi ristretti di progettazione e produzione, di testare i nuovi Macintosh quel tanto che basterebbe per evitare tanti dei "primi inconvenienti".
Il paragone con le versioni beta dei software mi viene spontaneo, ma naturalmente è solo una mia ipotesi, forse solo il frutto di uno stato febbricitante...
Roberto Rota

Che ne pensi?

Rilasciato Nisus Writer 6.
Per meno di 100 $ è possibile avere un software per l'elaborazione dei testi potente e professionale, che poco ha da invidiare al blasonato Word di Microsoft.
E' stata rilasciata da poco la nuova versione di Nisus Writer 6, disponibile anche per il download in versione demo per 30 giorni (oltre 30 MB), oltre che nella versione gratuita, meno performante ma sicuramente molto interessante per chi non non ne fa un utilizzo professionale.
Trovate le versioni descritte, oltre che l'elenco delle nuove caratteristiche, direttamente sulla pagina del produttore.

Le bombe di Word - continua.
Ieri pubblicavo il contributo di un lettore che segnalava quali, secondo la sua esperienza, potevano essere alcune probabili cause dei numerosi problemi che sovente si manifestano con l'uso di Word 98, in particolare le chiusure inaspettate dell'applicazione.
L'argomento deve essere interessante, tanto che mi sono arrivati altri due contributi, che segnalo volentieri:

12-10-2000, ore 21:18

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacAddict October 2000 - www.macaddict.com

Nuovo numero della spumeggiante rivista Americana. Questo mese, oltre a prove e redazionali all'altezza della sua fama, potremo travare:

Inoltre prove su strada, tutorial e un dignitoso CD (senza novità eccezionali, peraltro...)

MacUser UK vol16, No 19 - 15 Sept. 2000 - www.macuser.com

In ritardo endemico, come suo solito, ecco un nuovo numero della rivista Inglese (che continua a piacermi lo stesso, peraltro). Questa volta si parla di:

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Blue meanie(Animation), Pink flower (Flora). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Novità per Office su MacInTouch. (Daniele Volpi)
MacInTouchsegnala che Microsoft ha messo a disposizione alcuni Office Extras per la nuova versione di Mac Office 2001, inclusi nuovi new AppleScript per Entourage, disinstallatori che operano con Office 98/2001 (una gentilezza nei confronti degli utenti che avevano problemi di conflitti tra le versioni) ed un'applicazione QuickView per ottenere accesso veloce alle operazioni più frequenti.  

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Le ultime notizie da OSx.macnn.com. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com ci segnala che:

MacFixit ha aggiornato il suo Troubleshooting MacOS X. (Daniele Volpi)
MacNN ha aggiornato il suo Troubleshooting Mac OS X con alcune novità:

Pixels 3D 3.6. (Daniele Volpi)
Pixels Animation Studios ha rilasciato la nuova versione del suo programma di modellazione tridimensionale, rendering ed animazione, Pixels 3D 3.6 come download gratuito per chi registra la propria copia. L'aggiornamento alla versione v3.7 costa 100$.

Power On ha aggiornato il suo ACTION Files.(Daniele Volpi)
Power On Software, Inc. ha annunciato una nuova versione del suo ACTION Files che aggiunge il supporto a numerose applicazioni di terze parti. ACTION Files 1.5.3 è ora compatibile con Office 2001, Photoshop 6, Illustrator 9, BBEdit e CodeWarrior. La nuova versione del programma è in grado di migliorare la capacità di visualizzare le icone e certi tipi di documenti nella lista 'recent items'. ACTION Files tiene automaticamente traccia dei favoriti dall'utente e dei file/delle cartelle utilizzate di recente per favorirne l'accesso. Il programma costa circa 50$ e può esere scaricato ed acquistato direttamente dal sito Web della Power On per circa 30$ [2.3 MB]. L'aggiornamento è gratuito per gli utenti registrati di ACTION Files 1.1 e successivi.

Virtual Game Station 1.4.1 risolve i problemi audio e PAL. (Daniele Volpi)
Connectix Corp. ha rilasciato un aggiornamento per il suo emulatore di PlayStation, Virtual Game Station. La nuova versione del programma può essere scaricata direttamente dal sito Web della Connectix. Virtual Game Station 1.4.1 presente alcuni cambiamenti, secondo quanto descritto nella documentazioni rilasciata con l'aggiornamento:

Il programma richiede un Mac PowerPC G3/G4 (non sono supportate le schede di aggiornamento, sorry!), Mac OS 8.0 o supoeriore, 10 MB di Ram disponibile e 3.5 MB liberi sul disco libero.

MacWasher è stato aggiornato. (Daniele Volpi)
Webroot Software, Inc. ha rilasciato una nuova versione di MacWasher, una utility per la 'ripulitura' di file dai nostri dischi rigidi , che afferma di preservare la nostra privacy e ci permette di recuperere spazio prezioso dai nostri dischi rigidi. MacWasher sarebbe in grado di eliminare dai nostri sistemi qualsiasi tracia di attività, compresa quella sulla Rete. Il programma è in grado di sbiancare cache, history, cookies e la cartella dei documenti recenti sul nostro Mac. Il prodotto (che deriva da una utility simile per PC chiamata Window Washer) può essere configurato perchè si attivi automaticamente in background e ripulisca le tracce degli utenti alla partenza, alla chiusura del lavoro oppure ad intervalli prestabiliti che possono andare da 15 minuti sino a diversi mesi.

Tra le migliorie presentate dall'ultima versione di MacWasher troviamo:

MacWasher è disponibile per circa 30$.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

L'angolo del Volpino... (Daniele Volpi)
L'amico Marcello Testi ha deciso di dire la sua in merito alla faccenda che abbiamo segnalato qualche giorno fa e che vedava gli U2 combattere la pirateria di Napster e compagnia bella seminando falsi pezzi musicali del loro ultimo LP per tuta la rete; veri e propri "bocconi avvelenati"!

A me l'iniziativa degli U2 in fondo sta simpatica. E' un affrontare il problema sullo stesso campo del proprio "avversario" e senza l'ingombrante presenza di avvocati. E' una pratica di contro-controinformazione. In fondo, sono ugualmente responsabili quelli che poi hanno diffuso le bufale e ancora di più i giornalisti pecoroni che non hanno fatto il loro mestiere. Sulle garanzie e i controlli, secondo me sono necessari solo in alcuni casi: quando trasmetto dati cosiddetti "sensibili" o quando mi procuro software per lavorare sulla mia macchina. Sulla questione di Linux, a parte che molti ormai basano l'installazione principale sulle distribuzioni, quindi da CD, comunque, voi scarichereste un programma "produttivo" da un link che non sia indicato da una fonte autorevole (primo fra tutti il "sito ufficiale")? La MS, poi pensa che le "estensioni killer" funzionino meglio in Windows: come dimenticare la prima mitica dimostrazione del supporto USB...?

Ciao, Marcello.

Giovedì, 12 Ottobre 2000

Ancora febbricitante...

Dopo i referendum, lo spamming.(Roberto Rota)
Emma Bonino ed il suo movimento stanno veramente superando ogni limite su Internet, facendole girare vorticosamente a parecchia gente, sottoscritto compreso.
Intendiamoci nulla di politico anche se la Bonino, assieme a Pannella, mi hanno fatto perdere di vista l'importanza ed il significato dell'istituzione referendaria, ma questa è tutta un'altra storia.
La Bonino, evidentemente a corto di idee per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle sue iniziative, ha pensato bene di utilizzare il principe dei mezzi della comunicazione moderna, la posta elettronica, e di farlo nel peggiore dei modi.
Dopo una prima ondata di spamming selvaggio e particolarmente massiccio su tutta la penisola, che aveva già suscitato le ire degli utenti e la doverosa segnalazione del fatto agli organi competenti, la Bonino ha pensato bene di ripetersi, per assecondare il detto secondo cui perseverare è diabolico, ed ha aumentato la dose inviando il suo messaggio a qualsiasi indirizzo di posta elettronica le capitasse a tiro, ma proprio tutti, compresi gruppi di discussione, mailing-list, forum pubblici e privati.
Milioni e milioni di indirizzi...
Solo al dominio tevac.com sono arrivati più di 20 messaggi, tutti ad indirizzi diversi, compresi l'indirizzo del forum e le varie mailing-list gestite da questo sito.
Naturalmente scrivere all'indirizzo "abuse" del sito padovano da cui parte lo spamming è assolutamente inutile.
Se fossi un radicale, proporrei un referendum per impedire che Bonino e compagnia (per effettuare questo spamming è stata assoldata pure un'agenzia) possano accedere ad Internet....
Roberto Rota

Come vorreste che fosse il futuro? (Roberto Rota)
Sicuramente senza canone Telecom, ma non sperateci troppo.
Ci hanno invaso gli schermi televisivi di spot miliardari con testimonial d'eccezione, come Allen e Di Caprio, cercando di farci vedere Telecom come una seria compagnia di telecomunicazioni, che al futuro ci pensa davvero.
Ma Telecom predica bene e razzola male, e per qualche passetto avanti c'è subito un salto indietro.
Secondo Telecom, direttamente dalla voce di uno suoi più importanti amministratori, il canone telefonico per la linea lo pagheremo ancora a lungo, e lo pagheremo pure di più perché stanno pensando bene di aumentarlo. Che aspettate ad esultare?
Non credo servano ulteriori commenti...

Diablo 2 sotto torchio su LeoSpace, ma non solo.(Roberto Rota)
Novità importanti su LeoSpace, le pagine di Leonardo Perrone dedicate all'utilizzo ludico dei Macintosh. Diablo 2 viene recensito da Tiziano Dal Farra, in una pagina ricca di screenshot di cui vi riporto un passaggio: "Rispetto alla versione originale che offriva 3 personaggi (mago, guerriero e avventuriera) oggi si può disporre di mago, maga , paladino, barbaro e amazzone. Il gioco attuale riprende insomma da dove fini' (con un finale imprevedibile) il gioco precedente e ne sviluppa il tema".
Ma non è finita: ora LeoSpace può contare, oltre che sull'autore Leonardo ed sull'infaticabile Daniele Volpi, anche sulla collaborazione di Giovanni Medici, già autore del sito Spazio Simulazioni.
Benvenuto a Giovanni e complimenti a Leonardo, evidentemente la pausa estiva ha portato rinnovate energie.. :-)

Le bombe di Word (Roberto Rota)
Marco Perici, che ringrazio, mi scrive per segnalarmi quella che secondo lui è una delle cause probabili dei frequenti errori dell'applicazione che spesso assillano Microsoft Word 98.
Tentar non nuoce, e se avete dei riscontri siete pregati di segnalarlo:

"Word 98 ed errore di tipo 2
Non so se ho scoperto una FAQ (sinceramente non mi pare) ma oggi ho sicuramente abbinato le chiusure inaspettate con errore di tipo 2 di Word 98 alla funzione di controllo grammaticale (le sottolineature verdi) sia manuale che automatica (durante la digitazione); quest'ultimo caso sembrerebbe responsabile della maggior parte delle chiusure improvvise durante la scrittura.
Suggerisco a tutti gli utilizzatori di provare ad impostare e far passare qualche giorno per vedere se il problema diminuisce; in caso contrario proverei a disabilitare anche il controllo ortografico (sottolineature rosse) supponendo che il problema stia nel "motore" comune ai due dizionari.
Vi terrò informati sulla prova che sto facendo sulla mia pelle e su quella di alcuni clienti.
ciao, Marco"

11-10-2000, ore 22:24

Motorola: il G4 si avvia al GHz ed oltre. (Daniele Volpi)
David Bearden della Motorola ha voluto annunciare, durante i lavori dell'odierno Microprocessor Forum a San Jose (California), che la compagnia rilascerà molto presto una versione del microprocessore PowerPC G4 capace di raggiungere la velocità di 1GHz, due volte la velocità di clock dei processori più veloci che la Apple ha voluto utilizzare nelle sue machine professionali. Naturalmente le nuove performance in velocità sono state raggiunte grazie alla tecnologia SOI (Silicon On Insulator) sviluppata dalla stessa Motorola. Bearden ha descritto le caratteristiche interne del nuovo chip, dal nome in codice Apollo, che è stato progettato con la stessa architettura del V'Ger, un processore a 700MHz annunciato per la prima volta durante il Microprocessor Forum dello scorso anno. Come nel caso dell'attuale PowerPC, Apollo è in grado di supportare le istruzioni AltiVec, il Velocity Engine di cui si è tanto parlato in casa Apple. Naturalmente il chip è pienamente compatibile con il software esistente per i processori G3 e G4. Il fatto di utilizzare la nuova tecnologia SOI permette all'Apollo un aumento della performance operativa almeno del 20%. Molto più importante il fatto che il dispositivo utilizzi meno energia (e quindi dovrebbe dissipare di meno... Possessori di PB, cominciate a mettere da parte i soldini per il prossimo PB ad 1 GHz...). Bearden ha anche suggerito che l'utilizzo della tecnologia SOI potrebbe spingere la velocità del nuovo chip oltre 1GHz!

Rilasciati QuickTime 5 beta per Mac/Streaming Server 3 beta. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato la QuickTime 5 Public Preview per Macintosh, una anticipazione beta gratuita della prossima versione della sua tecnologia cross-platform per il multimedia. Apple ha pure annunciato che prevede di rilasciare una ulteriore beta per la versione Windows entro la fine di quest'anno. La versione finale de QuickTime 5 è prevista per l'inizio del 2001. Tra le varie caratteristiche (che non sono tutte quelle previste nella versione completa) della beta oggi disponibile troviamo:

Apple ha rilasciato la QuickTime Streaming Server 3 Public Preview (sempre gratuita) per MacOS X Public Beta. Una versione sotto licenza Darwin è disponibile per Windows NT/2000 Server, Linux (Red Hat ), Solaris 7 e FreeBSD 3.4. Tra le nuove caratteristiche del programma sono inclusi:

(se vi interessa è disponibile un comunicato stampa della Apple).

Aggiornato MacExplorer 1.1d per NT updated. (Daniele Volpi)
MacWindowssegnala che Patrick Peccatte ha rilasciato MacExplorer 1.1d, una utility gratuita per Windows NT capace di analizzare i file Macintosh conservati su di un server Windows NT. MacExplorer 1.1d è in grado di analizzare volumi Macintosh creati attraverso i 'Microsoft Services For Macintosh' (SFM), da MacServerIP e da ExtremeZ-IP. MacExplorer può visualizzare e modificare i codici di Tipo e Creatore, modificare i caratteri illegali nei nomi dei file e riportare le dimensioni del resource fork dei file, fra le altre cose.

Hacker di lusso. (Daniele Volpi)
Un pensiero dalla newsletter di Jacopo Fo, Cacao:

"Gli U2 hanno posto fine al traffico di brani musicali scaricati con MP3. Hanno avuto un'idea elementare: innondare i siti tipo Napster con i brani del loro ultimo cd. Solo che dopo averli scaricati si scopre che sono brani di altri cantanti o improvvisazioni di prova (in realtà non tutti se ne sono accorti e alcuni giornalisti li hanno recensiti entusiasticamente). Tutte le case discografiche hanno iniziato a imitarli. Basta stipendiare una persona che continua a immettere in rete file con titoli che non corrispondono al contenuto per rendere non più economico scaricare brani gratis. E non perdere milioni di dollari di diritti d'autore. Per trovare quello giusto ne devi tirar giù 50. Ecco dimostrato nei fatti che la libertà in rete si difende veramente solo accettando garanzie e controlli. Prima di tutto la certezza dell'impossibilità dell'anonimato. La possibilità di agire in rete senza dover dichiarare la propria identità comporta la possibilità che qualunque stronzo distrugga il lavoro di migliaia di persone. Pensate a cosa sarebbe successo se la Microsoft si fosse messa a infiltrare in Linux estensioni killer. Avremmo perso il più grande esempio di cooperazione e democrazia intellettuale della rete".

MFlipdisk USB dalla Amacom. (Daniele Volpi)
Siete possessori, come il sottoscritto, di un PowerBook dotato di porte USB? Allora non fatevi sfuggire questa segnalazione: la Amacom ha rilasciato un disco rigido portatile di dimensioni contenute progettato in maniera specifica per le necessità di chi ha scelto un computer portatile come strumento di lavoro. L'azienda ha rilasciato recentemente questa sua versione del prodotto che fa uso della nuova interfaccia USB (ma è disponibile anche un aversione che sfrutta il collegamento al vostro portatile attraverso la porta parallela, oppure via PCMCIA). Il prodotto, che si presenta ben realizzato ed ergonomico nella forma, viene fornito con un contenitore protetto per il suo trasporto capace di ospitare la cavetteria ed il CD forniti con il dispositivo (vi permette di essere preparati per qualsiasi evenienza...). Il CD contiene la documentazione elettronica necessaria per l'istallazione, che peraltro si dimostra una operazione semplice ed immediata. La Amacom ha realizzato il nuovo Flipdisk con capacità di 6,10,12,18 e 20 GB, con un tranfert rate di 0,49 MB in scrittura e 0,56 MB in lettura (velocità interessanti se consideriamo i limiti intrinsechi della stessa interfaccia USB); il collegamento attraverso il bus USB avviene attraverso un cavo che assicura anche l'alimentazione al dispositivo, rendendolo ideale per l'utilizzo "sul campo". Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito Web del produttore.

MouseMan Weel. (Daniele Volpi)
Tutti noi siamo rimasti più o meno colpiti dalla decisione della Apple di sostituire il vecchio mouse rotondo, fornito come dotazione dei sistemi dell'azienda fino a poche settimane fa, con il nuovo mouse ottico che ha fatto il suo debutto durante l'ultimo Macworld Expo. Se come me non siete rimasti completamente entusiasti di questo dispositivo ma desiderate comunque un mouse che sfrutti la nuova tecnologia ottica (e che non venga prodotto dalla Microsoft!) ecco la soluzione: il nuovo MouseMan Weel della Logitech. Famosa per i suoi prodotti, l'azienda svizzera ha rilasciato questo interessante prodotto che unisce alla nuova tecnologia di tracciamento ottico attraverso un led che va a sostituire la classica pallina, la presenza di ben 3 bottoni e di una comoda rotella. Immediatamente notiamo il colore Blu Elettrico molto scuro che contraddistingue il guscio del mouse (tra le altre caratteristiche del dispositivo veniamo sorpresi dal fatto che, una volta collegato, il piccolo marchio dell'azienda produttrice si illumina di luce azzurrina...), i due bottoni superiori che fanno da cornice alla rotella centrale ed il terzo bottone che fa capolino sulla parte sinistra dell'apparecchio. Il Mouseman viene rilasciato con lo specifico Pannello di Controllo Mousewear, con cui potremo ampiamente configurare la risposta del dispositivo alle nostre richieste ed alle caratteristiche del nostro sistema. Unico disappunto il peso del mouse, che sembra essere maggiore rispetto ai concorrenti, e la rotella che sembra un poco troppo "rigida" e che non risponde con la stessa scioltezza di quella che troviamo in dotazione all'Intellimouse. Se volete farvi un'idea delle capacità del nuovo mouse potete fare un salto sul sito Web del produttore.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Apple rise(Logos, Apple), leather pants (Portraits). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Una soluzione per il backup dalla Ecrix. (Daniele Volpi)
Più di una volta vi ho segnalato un prodotto piuttosto interessante e destinato a tutti coloro, fra di voi, che hanno la necessità di effettuare significativi backup dei propri dati sensibili. Considerando che i costi dei sistemi di memorizzazione su DVD sono ancora piuttosto impegnativi, per situazioni quali il SOHO e la piccola e media impresa, non possiamo che rallegrarci della disponibilità del VXA-1 66GB prodotto dalla Ecrix per la nostra piattaforma. Considerando poi che la capacità dei dischi rigidi oggi in commercio continua a crescere, la scelta di un lettore a nastro di qualità per mettere al sicuro i nostri dati non appare poi tanto aliena. Il lettore della Ecrix appare subito come un dispositivo robusto, di foggia classica, in un compatto contenitore plastico poco più grande di un comune lettore per CD Rom esterno. Il dispositivo utilizza, come supporto di memorizzazione cassette a nastro rimovibili e viene fornito con una di queste capace di contenere 33 GB di dati. Sfruttando poi la possibilità di comprimere i dati all'interno del nastro potremo arrivare a conservare la bellezza di 66 GB in una sola cartuccia. Purtroppo il VXA-1 utilizza una connessione SCSI-2 HD-50, quindi per l'utilizzo sui nuovi modelli G4 ci si deve equipaggiare con una scheda apposita; interessante in fatto di trovare il dispositivo equipaggiato con un terminatore per la corretta chiusura della catena di dispositivi SCSI. Il drive viene fornito con l'applicazione principe nel campo del backup sulla piattaforma Mac, Retrospect della Dantz, che rappresenta la soluzione più semplice e veloce da utilizzare. Vi voglio segnalare che questi giorni la stessa azienda ha deciso di offrire il proprio drive ad un prezzo concorrenziale direttamente attraverso il proprio negozio virtuale sulla Rete (Potete consultare l'articolo di MacInTouchintitolato VXA-1 reader report per avere molte più informazioni sul dispositivo).

Per chi ama la fotografia digitale. (Daniele Volpi)
La Digital Camera Resource Page ha pubblicato una prova della nuova macchina fotografica/lettore MP3 della Fuji, la FinePix 40i, ed una prima analisi della FinePix 1300, una macchina fotograficaenty level da 250$.

GoodBye MacBench! (Daniele Volpi)
Leander Kahney ha scritto un articolo sulla fine di MacBench, il programma per l'analisi delle prestazioni dei nostri sistemi che non è stato in grado di reggere il passo con i processori ed i sottosistemi inseriti nei Mac più recenti.

Microsoft annuncia il suo Media Player 7 beta per Mac. (Daniele Volpi)
Stranamente, soltanto 24 ore dopo il debutto della nuova versione di QuickTime, le Microsoftha annunciato, durante i lavori Londinesi della Streaming Media Europe conference, il rilascio della beta di Windows Media Player version 7 per Mac. la nuova versione del player sarà resa disponibile al per il download il prossimo 20 Ottobre presso la pagina http://www.windowsmedia.com. Il programma presenta una nuova interfaccia più semplice da utilizzare per i contenuti audio e video, per la gestione dello stream dei dati e per il download dei file, la riproduzione in locale ed il playback dalla Rete. Il player presenta regole avanzate per la gestione dei contenuti digitali utilizzando la nuova tecnologia 'Windows Media Rights Manager', che consente agli utenti della mela di scaricare brani musicali per acquistarli oppure in promozione.

E si parla di una versione 'Carbonizzata' di Microsoft Office. (Daniele Volpi)
ZDnet presenta un articolo che ci illustra la strategia della Microsoft che vorrebbe spingere gli utenti home all'acquisto di Office 2001 per il Mac. L'articolo ripropone le vosi che vogliono Microsoft impegnata nello sviluppo della prossima versione di Office che sarà Carbonizzata: "Microsoft è al lavoro ad una versione di Office per MacOS X, e questa sarà la prossima Major Release del programma".

Una petizione siu programmi datati. (Daniele Volpi)
Teresa Knezek ha organizzato una petizione per richidere alle compagnie che sviluppano software il rilascio delle versioni vecchie ed obsolete dei loro prodotti al pubblico, per permettere agli utenti di utilizzare ancora i sistemi più vecchi. Il progetto ha raccolto, sino ad ora, circa 1300 adesioni.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Risolvere l'errore "out of date" alla partenza. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha ricevuto numerose segnalazioni di problemi riscontrati dopo l'istallazione di QT 5 beta. Dopo aver riavviato il sistema parecchi utenti avrebbero ricevuto un errore che recita: "Some of your QuickTime components failed to load because they are out of date". Viene riproposta la possibilità di rieffettuare l'istallazione, ma il risultato non cambia... La soluzione sempre secondo MacFixIt sta nel rimuovere tutte le estensioni dalla cartella Estensioni e reistallare la beta. Si selezioni quindi 'Custom Install', si proceda selezionando l'opzione Uninstall, e soltanto dopo avere effettuato la disinstallazione procedere ad una nuova istallazione di QuickTime 5. Il sistema ora dovrebbe funzionare!

Aggiornata 'Troubleshooting MacOS X su MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua pagina Troubleshooting Mac OS X con nuovi argomenti:

Aggiornato anche "Mac OS X tips and hints".

Aggiornata 'Troubleshooting MacOS X su MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixItpresenta anche diversi nuovi forum sulle sue pagine:

Due Til su AppleWorks. (Daniele Volpi)
La Til #88024(pubblicata lo scorso Giugno) descrive come utilizzare i traduttori della DataViz con AppleWorks 6, mentre la Til #24910spiega come recuperare i documenti AppleWorks (e ClarisWorks) che sono diventati inutilizzabili, o "danneggiati".

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

Disponibile il nuovo numero di 1984. (Daniele Volpi)
Se vi interessa è disponibile il nuovo numero della e-zine 1984, che potete scaricare direttamente in formato PDF[1.2 MB]. Fra le altre cose il sito della pubblicazione è stato completamente ridisegnato...

Mercoledì, 11 Ottobre 2000

L'influenza persiste, anzi si fa più cattiva...
Perdonatemi se in questi giorni non rispondo celermente ai molti messaggi che mi inviate, ma non riesco a stare più di dieci minuti davanti al monitor. Risponderò a tutti, non dubitate, continuate pure a scrivermi per qualsiasi motivo ma abbiate solo un briciolo di pazienza.
Roberto Rota

Il POC e lo SMAU senza Mac... (Roberto Rota)
Ricordate tutta la polemica riguardo il prossimo SMAU, che quest'anno non vedrà nessuno spazio, ufficiale e non , dedicato al mondo Macintosh? Se non lo ricordate, c'è tutto in questa discussione su Mac SOS Forum.
Ebbene c'è qualcuno che ancora questa storia non riesce a digerirla, ed in particolare gli amici del PowerBook Owner Club che hanno sicuramente a riguardo qualcosa che bolle in pentola.
Se per caso sabato 21 ottobre pensate di andare allo SMAU, ed avete con voi il vostro bel portatile Macintosh dotato di scheda Ethernet, fatevi sentire a questa pagina del POC: servono un centinaio di persone per una non ancora meglio specificata azione pacifica di protesta.
Qualsiasi cosa abbiano in mente i "ragazzacci" del POC, se serve a sensibilizzare riguardo questa incresciosa situazione, mi vede sicuramente almeno come sostenitore.
Se volete collaborare, quindi, avvisate innanzi tutto gli amici del POC che siete disponibili tramite questa pagina web.
Conoscendoli, ne vedremo sicuramente delle belle...

Una New Beetle vestita da iMac!(Michele Consonni)
Cercando in rete un software che mi permettesse di espandere files compressi (diverso dal solito Stuffit Expander, che a volte fa le bizze...), ho letto alcune recensioni molto positive che facevano riferimento ad un programma della Mindvision http://www.mindvision.com, che si chiama MindExpander. Consiglio a tutti di provarlo, e' leggerissimo da scaricare (circa 300k) e funziona in modo egregio!
Ma la vera curiosità che ho scovato sul sito della Mindvision e' che hanno fatto produrre una specialissima Volkswagen "iBeetle", per premiare uno dei loro clienti registrati. Sì avete letto bene, non ho sbagliato a scrivere: iBeetle, come iMac... praticamente si tratta di un iMac con le ruote!!! E' veramente carina, se le volete dare un'occhiata cliccate qui http://www.mindvision.com/Consumer/News/iBeetle/iBeetle.asp

Crollo AAPL (Roberto Rota)
Nicola Facchini, che ringrazio, mi scrive riguardo il recente crollo azionario di Apple:

"Ciao, sono Nicola Facchini, di Treviso.
Utente Apple dal 1985. Amante di Apple? Limitativo, ehehe.
Crollo azioni?
Notizia vecchia di alcuni giorni, ma purtroppo vera. Speriamo bene, che se Billy perde la concorrente da cui copiare, per l'informatica saranno veramente periodi buii.
Comunque, sul fatto che i computer DEBBANO essere belli sono d'accordo, ma è da alcuni mesi che critico Apple (e Motorola) sul fatto che tecnologicamente sono ad un buon livello ma NON PIU' all'avanguardia. Ed essere pari agli altri essendo una minoranza vuol dire essere perdenti. Magari adesso si incazzano e ci tirano fuori degli hardware da paura! Per il sistema operativo, comunque, non c'è ancora storia. Anche se probabilmente anche lì siamo giunti al paradosso che Windows è più stabile di MacOS. Ma non entro nel merito di argomenti quali COERENZA, FACILITA' effettiva d'uso, CHIAREZZA, ed altre.
Non ci siamo. Non ci siamo con Apple, con Microsoft, con Linux... l'informatica avrebbe BISOGNO di una rivoluzione. Stiamo assistendo da quindici anni ad una mera EVOLUZIONE.
Mah, buon lavoro
Nicola"

Outlook Express sa far di conto... (Roberto Rota)
Mi scrive l'amico Rino, webmaster del sito dedicato alla fotografia Nadir e che ringrazio, inviandomi questo gustoso particolare della finestra principale di Outlook Express, il client di posta elettronica di Microsoft.
Noterete che, come è evidenziato nell'elenco delle cartelle a sinistra, Rino ha ricevuto ben -2 nuovi messaggi.
Chissà chi glieli ha inviati... :-)

10-10-2000, ore 21:47

Feedback per il Volpino!

Ragazzuoli, capiamoci bene! Fino ad ora abbiamo scherzato, adesso facciamo sul serio... Insomma, da settimane vi abbiamo ricoperto di notizie, annunciato novità, descritto nuovi prodotti. Possibile che nessuno di voi abbia mai acquistato una delle cose di cui abbiamo parlato? Che nessuno di voi ha scaricato uno dei programmi che vi ho segnalato? Forza, non siate timidi, mandateci due righe con le vostre esperienze, positive o negative. Ci conto!

3dfx ha aggiornato i drive delle sue schede video alla versione 1.1.0 (Daniele Volpi)
3dfx Interactive ha rilasciato nuovi driver per la versione Macintosh delle sue schede grafiche Voodoo 3, 4 e 5. I driver possono essere aggiornati facilmente utilizzando il pannello di controllo MacTools della 3dfx, e saranno presto messi a disposizione come singolo download dal sito web 3dfxgamers.com. Con la precedente versione dei drive l'azienda aveva iniziato ad offrire una "versione unificata" per le schede Voodoo4 e Voodoo5, ufficialmente rilasciate e supportate per la nostra piattaforma. Interessante il fatto che, sebbene la 3dfx non supporti ufficialmente l'utilizzo delle schede Voodoo3 sul Mac, i drive siano comunque in grado di supportarle. Da quanto si legge presso 3dfxgamers.comla nuova versione 1.1.0 dei drive presenta questi cambiamenti:

Per scaricare i nuovi driver dovete necessariamente avere un versione superata degli stessi già istallata sul vosto sistema.

Informal annuncia il supporto Mac per enotate. (Daniele Volpi)
Informal Software Inc. ha annunciato che il suo enotate, un programma dedicato al trasferimento delle note scritte a mano da PDA verso applicazioni desktop, verrà reso disponibile anche alla nostra piattaforma verso la fine del prossimo Marzo. Il programma consente agli utenti di creare note elettroniche attraverso sistemi quali il Palm e scambiare queste annotazioni (e grafici o schizzi) con colleghi utilizzando un computer equipaggiato con MacOS oppure Windows. Naturalemnte il programma deve essere istallato sia sul PDA che sul sistema da tavolo perché possa operare correttamente. Il supporto iniziale per la nostra piattaforma comprenderà annotazioni, grafici e fotografie digitali per arrivare nelle successive versioni al supporto per file grafici ed al word processing in applicazioni comeWord, PowerPoint ed Excel. Il programma dovrebbe essere messo in commercio inizialmente con una promozione per circa 20$, per passare poi a 50$.

Nuova collezione di mappe su CD. (Daniele Volpi)
Map Resources ha rilasciato Atlas Series: 2001, una nuova collezione di mappe su CD per professionisti. Atlas 2001 include 150 mappe e globi liberi da diritti utilizzabilicon i più importanti programmi di presentazione e di publishing. Map Resources ha dichiarato che la collezione offre mappe di qualità professionale aggiornate, perfetteper presentazioni, siti Web, report e progetti scolastici. L'azienda ha anche fatto notare che, per venire incontro alle necessità del pubblico che utilizzerà il prodotto per la comunicazione, gli affari e per materiale educational, le mappe che fanno parte di Atlas Series: 2001 sono fornite in ben sette formati vettoriali. I file compresi nel nuovo CD sono in formato Illustrator 5.0 e superiore, FreeHand 7.0 e superiore, Canvas 7.0 e superiore, CorelDRAW 8.0 e superiore. Inoltre le mappe sono fornite come EPS (Encapsulated PostScript), WMF (Windows Metafile) e PDF (Adobe Portable Document Format) Acrobat 3.0 e superiore. Per avere una idea di quanto offerto dalla Map resources, potete recarvi presso il sito del produttore per visionare le 150 immagini di prova e scaricare una file modello. Atlas Series: 2001 costa circa 150$ e può esere acquistato presso Publishing Perfection o presso Publisher's Toolbox.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Mars, Phobos & Deimos (Starscapes), Stephanie Seymour (Nudes). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni per soddisfare i monitor più esigenti.

Contour distribuisce un nuovo mouse ottico a 2 bottoni. (Daniele Volpi)
Se desiderate acquistare un mouse che utilizza la nuova tecnologia ottica ma pensate che i dispositivi della Apple e della Microsoft siano troppo "grandi" potete dare una occhiata al nuovo MiniPRO Mouse della Contour Design. Il dispositivo basato sulla nuova interfaccia USB offre un design che si avvicina molto a quello delle ultime macchine commercializzate dall'azienda di Cupertino; disponibile in una plastica traslucida bianca è dotato di accessori in vari colori ed una confezione "da viaggio" che protegge lo stesso mouse ed il suo generoso cavo. Caratterizzato da una forma compatta, ottimo per i viaggiatori , il dispositivo misura 3.5" in lunghezza, 1" in larghezza. Viene distribuito con una versione "personalizzata" di USB Overdrive di Alessandro Levi Montalcini, ribattezzata per l'occasione Contour Overdrive. Il dispositivo costa circa 35$. Per maggiori informazioni potete visitare il sito del produttore.

Iomega ships 12X10X32X internal CD-RW drive. (Daniele Volpi)
Iomega Corp. ha annunciato la distribuzione del suo nuovo drive CD-RW ATAPI interno 12X (scrittura)/10X (riscrittura)/32X (lettura). Il lettore presenta una nuova tecnologia 'BURN-Proof' sviluppata dalla Iomega che protegge gli utenti durante le operazioni di registrazione del CD-R quando il sistema da cui si opera non è in grado di mantenere un costante flusso di dati verso il dispositivo. Iomega afferma che il drive interrompe in modo automatico il processo di registrazione, ed attende finchè il compurer riprende ad inviare un flusso costante di dati, per riprendere la masterizzazione dove si era interrotta. Una ulteriore caratteristica del nuovo drive e la sua capacità di estrarre audio digitale alle velocità di 20X, conferendo agli utenti la possibilità di estrarre una canzone di tre minuti da un CD in soli 10 secondi, oppure un CD da 60 minuti in poco più di tre minuti. Il nuovo drive include, nella sua dotazione software, Adaptec DirectCD for Mac, MusicMatch Jukebox Plus ed una versione trial da 30 giorni di Quik Sync 2. Il CD-RW è già disponibile per circa 280$.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

E le ultime Til rilasciate dalla Apple su MacOS X Public Beta e Server:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Swift3D 1.0. (Daniele Volpi)
Electric Rain ha reso disponibile la versione MacOS di Swift3D 1.0, il suo strumento di grafica vettoriale 3D, in grado di esportare immagini ed animazioni da Flash, da EPS sequenziali e da file AI, per utilizzarli all'interno di LiveMotion e di altri programma vettoriali in 2D.

Multipage 1.0. (Daniele Volpi)
Hot Door distribuisce MultiPage 1.0, che aggiunge il supporto per pagine multiple ad Illustrator 9. Il plug-in costa circa 50$ ed è in grado di esportare anche file PDF multipagina.

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Troi Automatisering ha iniziato la distribuzione del suo Troi Plug-in Power 4.1 CD-ROM (10$) per FileMaker Pro 4/5, che contiene i demo dei 10 plug-in della Troi Automatisering per FileMaker e 20 plug-in ed utility da altri sviluppatori.

RealPC 'scaricabile'.(Daniele Volpi)
MacWindowsci segnala che RealPC for Macintosh può essere acquistato e scaricato dalla rete per circa 30$, lo stesso prezzo presentato da un altro emulatore DOS, Blue Label PowerEmulatordella Lismore Software. Il nuovo prezzo rappresenta la metà del costo della versione scaricabile di Virtual PC for DOS della Connectix (79$).

Aggiornata 'Troubleshooting MacOS X' di MacFixit.(Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua Troubleshooting Mac OS X con alcuni nuovi argomenti:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione di articoli dai forum di MacNN:

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

Sulle pagine di osx.macnn.com. (Daniele Volpi)
Ultime novità dalle pagine di OSx.macnn.com:

Appunti di informatica libera di Daniele Giacomini. (Daniele Volpi)
Per coloro che sono alla ricerca di una guida alle nuove caratteristiche di MacOS ho chiesto al suo autore la possibilità di segnalare su queste pagine un documento molto interessante; mi riferisco agli Appunti di Informatica Liberarealizzati da Daniele Giacomini. Ecco una breve presentazione dell'autore:

"Daniele Giacomini è un autodidatta appassionato di informatica, che ha trovato nel software libero e nella libertà delle informazioni l'unica possibilità disviluppare tale passione. La sua esperienza con il software libero è iniziata già con l'uso di sistemi Dos e derivati, concludendosi con la realizzazione di nanoBase, un xBase, cioè un elaboratore di file .DBF, rilasciato con la licenza GNU-GPL. Subito dopo, con GNU/Linux si è presentata finalmente la possibilità di disporre di un sistema operativo completamente libero, cosa che ha segnato per lui una svolta decisiva, dalla quale ha avuto inizio lo sviluppo di questa opera".

E se volete sapere che cosa potete trovere nel suo "libro":

[...] Il motivo per il quale ho iniziato a scrivere questi «appunti» è stato quello di migliorare la mia conoscenza del sistema GNU/Linux, approfondendone i concetti senza rischiare di dimenticare le esperienze fatte. In questo modo volevo anche avere sotto mano una guida a comandi e notizie del sistema GNU/Linux che riflettesse le mie esigenze personali. Da allora qualcosa è cambiato: il mio interesse non è più limitato all'ambito particolare di GNU/Linux e per questo dal 2000 cambia il titolo dell'opera che all'inizio era Appunti Linux. Gli aggiornamenti di questo lavoro sono meno frequenti rispetto al passato, ma il mio desiderio di continuare a migliorarlo e a estenderlo c'è ancora tutto [...].

Inoltre, negli Appunti potrete trovare anche interessanti spiegazioni su alcuni argomenti che ci troviamo ad affrontare tuti i giorni, quali il protocollo TCP/IP. Un opera interessante, al di là dell'intenzione base del suo autore, di diffondere il più possibile l'adozione di sw libero e del SO Linux.

Potete trovare gli appunti soto varie forme (HTML, PDF) agli indirizzi:

http://a2.swlibero.org/ - per la consultazione in linea

ftp://a2.swlibero.org/a2/- per prelevare l'opera

Per i giocatori. (Daniele Volpi)
Terminal Reality ha annunciato che il suo 4x4 Evolution, il suo gioco di corse fuoristrada per Mac, PC e Dreamcast, ha raggiunto lo stato 'gold' e raggiungerà gli scaffali dei negozi durante le prossime settimane.

Human Head Studios e Gathering of Developers hanno annunciato che la versione per PC di Rune, il gioco d'azione in 3D ambientato durante l'età dei Vichinghi 3D, ha raggiunto lo stato 'gold' è sarà prestissimo nei negozi . la versione per Mac sviluppato in questo momento dalla Westlake Interactive, è attesa altrettanto presto alla versione definitiva, per arrivare nei negozi durante il mese di Novembre.

Martedì, 10 Ottobre 2000

Prima influenza stagionale, mi sembrava strano che non mi avesse ancora beccato...

Sto ricevendo, grazie allo "strillo" che potete leggere vedere qui a sinistra, diverse proposte di collaborazione. Alcuni mi scrivono come se avessero a che fare con una redazione giornalistica, vorrei perciò farvi notare che questo sito non è e non vuole essere una struttura giornalistica, anzi, fin dalla prima ora ho sempre cercato di fare di Tevac un punto di incontro per quanti si ritrovano a condividere le stesse passioni.
Ora che siamo in tanti, circa 1.600 visite giornaliere, vi assicuro che nulla è cambiato e se cerco collaborazione è perché vorrei ampliare il numero di amici che utilizzano queste pagine per mettere a disposizione la propria esperienza e/o professionalità, offrendo nuovi motivi di ritrovo e di discussione.
Questo è lo spirito delle mie pagine, mie per modo di dire perché i veri protagonisti di questa avventura siete sempre voi, con la vostra presenza, i vostri contributi e segnalazioni, ai quali cerco di dare sempre la massima importanza.
Se volete condividere anche voi questa avventura in modo più diretto, come già fanno i vari Daniele, Mirella, Roberta, Jurij, Michele e Leonardo con le loro rubriche, non dovete fare altro che
scrivermi: se pensate di avere qualcosa da dire alla comunità Mac italiana con recensioni, articoli e quant'altro, allora siete le persone giuste nel posto giusto!
Roberto Rota

Ventimila complimenti per WebNewton. (Roberto Rota)
L'amico Michele Consonni ha ventimila buone ragioni per essere particolarmente soddisfatto di WebNewton, la sua "creatura" sul web. Tanti infatti sono le visite che il sito WebNewtonha totalizzato dal suo passaggio su Tevac News, nell'agosto del 1999.
Un risultato eccezionale per un sito particolare come WebNewton, dedicato ad una (purtroppo) ristretta cerchia di persone utilizzatori del compianto Message Pad di Apple, risultato più che meritato e dovuto esclusivamente alla costanza e alla simpatia di Michele.
Io non posso che sentirmi felice di aver contribuito, anche solo con la mia ospitalità, a questo traguardo, e lo sono doppiamente considerando la mia adorazione per Newton.
Complimenti ancora a Michele, riguardo il quale vi anticipo una piccola sorpresa: presto lo leggerete anche su questa pagina! Niente male eh?

Nasce l'AMUG siciliano. (Roberto Rota)
L'amico Antonio Pappalardo di MacArtmi informa che è definitivamente nato l'Apple Macintosh User Group siciliano. Alla neo associazione tutti i miei migliori auguri di una attività ricca di soddisfazioni, e ricordate, se passate da queste parti, di portarmi un cannolo... :-)

"Il 9 Ottobre 2000 data storica per gli appassionati Apple in Sicilia: e' nato il primo Apple User Group Siciliano, fondato da un gruppo di appassionati utenti Mac Siciliani, provenienti dal panorama associazionistico Mac nazionale come POC www.poc.it, o le mailing lists www.maclovers.com, HotLine, da semplici utenti casalinghi , studenti, musicisti ad esperti Professionisti che lavorano proprio con la ns amata mela colorata :)
Eletti Presidente: Giuseppe Forello, socio POC e fedelissimo infaticabile promotore di eventi Mac a Palermo
Vicepresidente Rudy Belcastro, socio fondatore del POC Segretario Alberto Di Rosa, musicista siciliano targato Macintosh :-)
troverete foto e notizie più dettagliate su: http://www.macart.it/
Antonio"

Ad un passo da Salerno: 4° #Macintosh Meeting.(Roberto Rota)
Ieri vi ho parlato di IRC e del canale #Macintosh, un simpatico luogo di ritrovo e di svago per tutti gli utenti Mac. Ebbene l'amico Paolo, per gli amici Grappa™ che del canale #Macintosh è uno dei principali fautori, mi informa che il 14-15 ottobre si tiene a Salerno il 4° Meeting #Macintosh Channel.
Nella splendida località campana una splendida occasione per trovarsi tra amici con la stessa passione, mangiare bene e divertirsi.
Per maggiori informazioni sul meeting potete scrivere direttamente a Paolo, oppure collegarvi al canale #Macintosh e informarvi direttamente dai partecipanti.
Vi ricordo che per partecipare al canale bisogna procurarsi un client IRC (come Ircle, ad esempio), collegarsi al server irc.azzurra.it e quindi entrare nel canale #Macintosh, dove spesso, specie a notte fonda, potete trovare anche il sottoscritto.

Le novità de ilMAC.net (Roberto Rota)
Mi scrivono gli amici del sito ilMac.net e volentieri pubblico:

"Cari amici, gli articoli che vi proponiamo oggi sono tre dei quali il primo parla di quale potrebbe essere la tecnologia che ci attende nel prossimo futuro e del modo in cui potrebbe migliorare la nostra vita; il secondo e una serie di consigli su come ovviare ad alcuni problemi sulle catene SCSI dei vecchi Mac ed il terzo riguarda il concorso che è attualmente in corso su ilMAC.net infatti parla di MacOS X ma non è una delle tante polemiche anzi vi do solo il titolo MacOS X su Intel... e non aggiungo altro.
Vi ricordiamo che abbiamo indetto un nuovo concorso, che consiste nella premiazione del 1000° utente che si registrerà su ilMAC.net, ma come sempre abbiamo pensato anche a voi, per cui chi di voi ci invierà il maggior numero di utenti che si registreranno (scrivendo nella casella dei commenti, del modulo di registrazione, il vostro nome e cognome) vincerà una copia (originale) di MacOS X beta.
Ciao, il Team di ilMAC.net http://www.ilmac.net"

Australia: Windows? No, grazie! (Roberto Rota)
Mi scrive Marc Qualunque, che ringrazio, per farmi notare questa pagina di Tiscalinet dove si parla di una fiera dell'informatica australiana molto particolare, dove il sistema operativo di Microsoft è stato bandito, a favore degli OS alternativi come Mac OS, OS/2, Linux e chi più ne ha più ne metta.
Anche se già segnalata, pubblico molto volentieri questa segnalazione per la particolarità dell'evento e per il sogno che una cosa del genere possa avverarsi, anche una sola volta, qui da noi...

Font per tutti, un archivio sterminato.(Roberto Rota)
Mi scrive Rocco Stilo, che ringrazio, questa segnalazione che farà felice chi è sempre alla ricerca di nuovi caratteri per la stampa e per il web:

"Salve, gente! A chi vi chiede, talvolta, un punto di riferimento per potersi approvvigionare di font, consiglio di rispondergli di dare un'occhiata a questo sito: http://cgm.cs.mcgill.ca/~luc/fonts.html
Mantenuto da Luc Devroye, che è un appassionato del settore, contiene centinaia di link per scarichi diretti di ogni genere di caratteri per il Mac, compresi i più rari e inusitati, in grado di soddisfare ogni esigenza; caratteri freeware, shareware e qualche raro commerciale generosamente offerto dalle software houses. Fateci una capatina, e non ve ne pentirete; ma attenti a non perdervi...
Ciao, Rocco"

 09-10-2000, ore 22:05

In Edicola. (Daniele Volpi)
Macworld UK - October 2000 - www.macworld.co.uk

E' disponibile il nuovo numero di Macworld nella versione inglese. Questo mese, oltre alle numerose news, al CD interessante, ai redazionali ed alle rubriche classiche, potrete trovare:

PhotoShop 6.0 preview - Photoshop per Power User

The Ultimate PhotoShop Mac - Tutta la potenza dei Mac MP per chi usa Photoshop

Gigabit Ethernet - Nuova potenza per il collegamento alle reti nei nuovi Mac

Perché le riviste anglosassoni dedicate alla nostra piattaforma sono sempre tanto belline? Regaliamo un abbonamento ai nostri editori, magari si svegliano...

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta diverse nuove immagini: Beware the Bartman (Animation), Bubble wrap (Miscellaneous), Broncos (Logos, non Apple), Dilbert (Animation), Niki Taylor (Portrait), G4 + Cinema (Displays, PowerMac G4). Come al solito le immagini sono gratuite e disponibili nelle dimensioni più richieste.

Nuova versione di ATPM 6.10. (Daniele Volpi)
E' disponibile la nuova versione di About This Particular Macintosh 6.10 (Ottobre 200); la rivista è disponibile nelle forme ( cliccate per ragiungere la versione relativa al titolo):

Questo mese potrete trovare sulla rivista:

E le prove su strada di: BBEdit 6.0, Burning Monkey Puzzle Lab, CalcuScribe Duo, ConceptDraw 1.5.2, iMovie: The Missing Manual, SoundJam MP Plus 2.5.1

LG Electronics ha rivelato il suo nuovo drive DVD-RW. (Daniele Volpi)
LG Electronics ha deciso di presentare il suo nuovo drive DVD-RW, che rappresenta una vera sfida per i dispositivi esistenti, nel campo dei costosi riscrivibili DVD, oggi sul mercato. La Spatializer Audio Laboratories Inc., la stessa compagnia che ha sviluppato alcune dei componeti che arricchiscono i nuovi sistemi della Apple, fornirà la nuova tecnologia per il miglioramento dell'audio Spatializer N-2-2 per il primo drive DVD-RW (read/write) prodotto dalla LG Electronics. Il nuovo dispositivo comprenderà anche il decoder Ziva-4 DVD della Cube Microsystems. La LG Electronics mostrerà il nuovo drive DVD-RW questa settimana, durante i lavori del Korean Electronics Show (KES), a Seoul ed ha in previsione di rendere il prodotto disponibile al pubblico nel 2001.

NetSupportPage 3.0b1. (Daniele Volpi)
StepUp Software ha rilasciato una beta pubblica del suo NetSupport Page 3.0b1, un'applicazione progettata per aiutare il personale di supporto per le reti e gli utenti finali per determinare lo stato corrente e passato del proprio network TCP/IP. NetSupport Page genera automaticamente una pagina Web (un documento in formato HTML) che mostra lo stato corrente dei dispositivi TCP/IP specificati (stampanti, file servers, routers e così via) secondo intervalli di tempo configurabili dall'utente.

Segnalazioni da MacResource. (Daniele Volpi)
Alcune segnalazioni interessanti da MacResource:

MacNames può lavorare con MacServerIP ed ExtremeZ-IP. (Daniele Volpi)
MacWindowssegnala che Patrick Peccatte ha rilasciato la nuova versione del suo programma MacNames 1.0d (28$ circa), una utility per Windows NT/2000 capace di rinominare i file creati con il Macintosh. La nuova versione ora può operare con MacServerIP della Cyan Software e con ExtremeZ-IP della Intergraph, insieme ai Service per Macintosh forniti dalla Microsoft.

MacInTouch aggiorna il forum su MacOS X.(Daniele Volpi)
MacInTouchha aggiunto numerose segnalazioni e consigli alle sue pagine dedicate a MacOS X Public Beta, un interessante gruppo di report che si occupano di:

Nuovi plug-in dalla Sophisticated Circuits.(Daniele Volpi)
Sophisticated Circuits ha rilasciato le versione beta di due nuovi plug-ins che offrono supporto alla temporizzazione per 4D e qualsiasi server Web compatibile W*API,consentendo a questi programmi di essere utilizzati con i prodotti della Sophisticated e cioè PowerKey Pro, Rebound! e Kick-off! per il monitoraggio ed il riavvio dei sistemi dopo un blocco.

SockeToome. (Daniele Volpi)
SockeToomedella Black Diamond Products è un applicazione per il trasferimento dei file cross-platform che opera "person-to-person" senza la presenza di un server centrale (bye bye, Napster?), e può essere utilizzata anche da utenti che non posseggono un indirizzo IP statico. Se vi interessa, una beta del programma è già disponibile (20$).

Aggiornato Xtreme PostScript RIP. (Daniele Volpi)
YARC ha incluso il supporto per la stampa in rete via Ethernet per il suo gratuito Xtreme PostScript RIP destinato alle stampanti a getto d'inchiostro Epson Stylus Pro 3000, 7000/7500 e 9000/9500. l'aggiornamento assicura anche una più veloce stampa via USB, il supporto per lo spazio di colore basato su CIEed una migliore gestione degli errori.

Siemens S51 e PowerBook. (Daniele Volpi)
I nuovi Siemens S51 modem scripts realizzati da Ian Vannmanconsentono al nuovo telefono tedesco - che risulta equipaggiato di porta infrarossi e modem interno - di potere operare con i PowerBook G3.

LinuxPPC si dosta di HDT*PE. (Daniele Volpi)
LinuxPPC ha acquisito la licenza per Hard Disk Toolkit*PE, lostrumento per la partizione dei dischi rigidi della FWB, allo scopo di fornirlo prossimamente in boundle con le prossime versioni del su Linux destinato alla nostra piattaforma (la prossima dovrebbe vedere la luce nella seconda parte del prossimo mese).

Netopia rilascia un nuovo router. (Daniele Volpi)
Netopia ha presentato il suo nuovo router R910 10-Base-T-Ethernet che offre un firewall attivabile con un semplice clik ed un sicuro Virtual Private Networking (VPN), un clientPPTP, IPSec ed encrittazione a 56-bit DES, supporto per gestione via PPoE, Telnet, SNMP o locale. il dispositivo (300$) include un hub interno a 4 porte.

AVerKit 2.5". (Daniele Volpi)uAVerMedia Technologies ha presentato il suo kit di conversione da IDE a FireWire AVerKit 2.5" (1394), Una soluzione plug&play completamente integrata da 150$ che consentela facile conversione di qualsiasi disco IDE da 2.5" in un dispositivo ultraveloce.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Come al solito, ecco per voi una mia selezione dai forum di MacNN:

Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Se vi va, date una occhiata a questi articoli di Punto informatico e pensateci su....

Lunedì, 09 Ottobre 2000

Sabato scorso a Bologna...
Tevac News è un punto di incontro, un luogo di discussione tra amici, o almeno questo è ciò che ho sempre desiderato che diventasse fin dall'inizio. Sabato scorso ne ho avuto conferma, quando ci siamo incontrati a Bologna con tutti quelli che in qualche modo collaborano alla crescita di Tevac News direttamente o con le loro rubriche, ed è stata una giornata piacevolissima.
Oltre al sottoscritto c'erano Mirella Marinelli (
DeskMir), Roberta Cecchi (CADresources), Leonardo Perrone (LeoSpace), Michele Consonni (WebNewton), Jurij G. Ricotti (Plug-in) e l'immancabile Daniele Volpi (TatzeBao).
Vietata la parola "redazione" (fin dalle origini di Tevac), l'allegra combriccola si è riunita in una hosteria tipica bolognese, di quelle genuine, e tra Sangiovese e tortelli abbiamo passato delle ore davvero piacevolissime.
Qualcuno per arrivare si è fatto di buon grado parecchia strada, parecchie ore in treno, ma sono sicuro che ne è valsa la pena.
Ci siamo divertiti, ritrovati tra amici, e Tevac era solo il filo conduttore che ci legava. Naturalmente si è parlato, tra un bicchiere di Sangiovese ed un dolce, anche del sito e del suo futuro, ma solo per pochi minuti perché il vero scopo della riunione bolognese era la rimpatriata per conoscerci meglio e divertirci, e sono sicuro che alla prossima occasione ci ritroveremo con la stessa voglia di divertirci ma con parecchi amici in più, che nel frattempo si saranno uniti al gruppo.
Perdonate se mi dilungo, ma non mi rimane altro che ringraziare Roberta, Jurij, Mirella, Michele, Daniele e Leo per la bella giornata e per il contributo che ognuno di loro offre gratuitamente, per pura passione, per rendere questo sito sempre più interessante e divertente con le loro rubriche o partecipando direttamente alla vita di Tevac News.
Se qualcuno si vuole aggregare si faccia avanti senza problemi, su Tevac cè posto per tutti!
Roberto Rota

Il giorno più bello per le Rosse. (Roberto Rota)
Non devo certo ricordarvelo io che ieri la Ferrari a Suzuka, con Schumi, si è ripresa il titolo mondiale piloti dopo 21 soffertissimi anni di tentativi andati male all'ultima gara e di campionati da dimenticare.
Doverosi e magnifici i festeggiamente, non solo a Maranello e in tutte le piazze italiane, ma anche in giro per il mondo, ovunque ci sia un Club Ferrari. Una gioia incontenibile, un maleficio che durava da 21 anni e che si è spezzato solo all'arrivo vittorioso di Schumi.
Naturalmente non poteva mancare un posto, su Tevac, dove esprimere la gioia (o la delusione, se per qualche strano caso siete tifosi McLaren) su questo grandissimo risultato!
Grande Ferrari, grande Schumi!!
Tra quindici giorni appuntamento in Malesia per l'ultimo GP, perché non è finita, rimane da conquistare il titolo costruttori.

Spazio Simulazioni (Roberto Rota)
Su Tevac ci si occupa di giochi grazie a Leonardo Perrone con al sua rubrica LeoSpace, ma manca un settore specializzato dedicato ai simulatori di volo, argomento che coinvolge sempre più utenti Mac. Allora vi segnalo volentieri e con piacere lo Spazio Simulazioni curato da Giovanni Medici, come lui stesso mi scrive:

"Gentile redazione,
mi occupo di simulatori di volo in ambito Mac da due anni. Tra le altre cose ho messo in rete un sito dedicato appunto ai simulatori di volo per Mac (http://simulazioni.interfree.it). Oltre ad una sezione con le news, in Spazio Simulazioni (questo è il nome del mio sito) c'è un'ampia sezione di download, che permette di scaricare replays di missioni, missioni vere e proprie, oppure file ACMI (Falcon 4) o i programmi per Falcon 4 scritti per la versione Mac, ed ancora Guide, utlilities ecc... Naturalmente sono presenti molte recensioni (alcune pubblicate in riviste di computer "MacMag" o specializzate "Volare Virtual"). Ho notato che nel vostro ottimo sito manca completamente una sezione riguardante gli amanti di simulatori e/o giochi. Per questo Vi chiedo se è possibile (e se vi interessa) inserire un link per il mio sito.
Vi saluto, Giovanni Medici"

Amanti dell'audio, Plug-in è stata aggiornata!(Roberto Rota)
Aggiornata Plug-in, rubrica di musica e audio professionale e amatoriale con il computer, con nuovi Tutorials per i professionisti e per i principianti che intendono iniziare a registrare audio con il Mac!
Inoltre "Tutto su Mac e Midi", "Recensione di T-racks", "Come trasformare un vinile in un cd" e tanto altro nelle pagine curate da Jurij G. Ricotti: http://www.tevac.com/plug-in/

Refusi o peggio? (Roberto Rota)
L'amico Dante Turrini, sempre molto attento a quanto pubblico e a quello che succede in tutto il mondo Mac italiano, mi scrive questa osservazione tecnico/editoriale che vi giro volentieri. A volte conoscere bene le terminologie può tornare utile:

"Refusi o peggio?
Sfogliando Macworld in edicola questo mese, ho notato un errore nella rubrica "SOS Mac OS" dove, rispondendo ad un lettore, si legge il termine "Multitasking preventivo": probabilmente deriva da un refuso, dove lo scrivente probabilmente intendeva scrivere "Multitasking preemptivo": peccato che anche questa seconda versione è errata, visto che come traduzione del termine originale "Preemptive multitasking" sarebbe preferibile dire "Multitasking prelazionale", che almeno in italiano può avere senso...
Il tuo correttore di bozze, Dante."

Prime impressioni su Mac OS X Beta Pubblica.(Roberto Rota)
Mi scrive Gianluca, che ringrazio, inviandomi le sue prime impressioni su Mac OS X Beta Pubblica.
Gianluca ha installato la beta del nuovo sistema operativo su un Mac G3 400 con 384 MB di RAM, e prova a descrivere i primi pregi e difetti che saltano all'occhio, specie per chi, come Gianluca, il Mac è uno strumento professionale.
Leggi le prime impressioni su Mac OS X Beta Pubblica di Gianluca...

[Press Releases] MP3 CD Player
Ricevo e volentieri pubblico:

"Sarà disponibile in Italia, entro poche settimane, una nuova generazione di lettori per CD e MP3.
Per saperne di più, consultate www.mp3cdplayer.it dove potrete trovare tutte le informazioni sui nuovi lettori CD in formato multiplo, dal tradizionale CD audio al CD-Rom ISO 9660, che può contenere fino a 12 ore di musica in formato MP3 e che per funzionare non richiedono connessioni a computer e a Internet, ma due semplici pile.
Lasciando il proprio indirizzo di posta elettronica sarà possibile ricevere informazioni sulla disponibilità dei diversi prodotti.
http://www.mp3cdplayer.it"

Goldrake! (Roberto Rota)
Siete appassionati di cartoni animati giapponesi? Ed allora apprezzerete questo set di icone su Goldrake realizzato da Jurij Gianluca Ricotti, tra la registrazione di un brano musicale ed un altro.

MAXPO 2000, la fiera indipendente. (Roberto Rota)
Nei suoi giri europei per riposarsi dalle fatiche della maturità, il buon Leonardo Perrone di LeoSpace ha avuto anche il tempo di andare a visitare MAXPO 2000, prima fiera tedesca indipendente dedicata al Mac. Un esempio di come si potrebbe fare una fiera sul Mac anche senza l'apporto diretto o indiretto di Apple, cosa che ci riporta alla possibile soluzione, se mai qualcuno si prendesse la briga dell'organizzazione, di alcuni problemi nostrani (vedi "SMAU senza Apple").
Leggi il resoconto di MAXPO 2000 scritto da Leonardo Perrone.

Norton Utilities Beta45 (Roberto Rota)
Mi scrive Giuliano Mugnaini in merito all'ultima versione beta delle Norton Utilities, quella per intenderci che può controllare anche i volumi di Mac OS X e di cui si è occupato molto anche il "nostro" Daniele Volpi:

"Volevo segnalare che nella versione in oggetto delle Norton Utilities, tramite le preferenze per il file check è possibile abilitare o meno l'opzione "name beginning with period". Per default l'opzione non è selezionata, e lasciatela così altrimenti verranno corretti tutti i file relativi all'utente/i che avete in OSX, perdendo tutti i dati relativi.
Un saluto, Giuliano Mugnaini"

In virtù di quanto si legge in giro sull'utilizzo di questa versione beta delle Norton Utilities, per quanto possa andare bene vi rinnovo l'invito che più volte vi ha fatto anche PowerVolpino: si tratta della versione beta di un software che effettua delle operazioni anche delicatissime sui dischi rigidi, e proprio per il fatto di essere una versione beta non è detto che tutto fili liscio! Un bel backup dei dati è importante in situazioni normali quando si parla di software di diagnostica e riparazione come le Norton Utilities, se però stiamo lavorando con una versione beta allora diventa vitale salvaguardare prima i propri dati!
Roberto Rota

08-10-2000, ore 18:39

Ripeto le note sulle Norton Utilities 6.0b45 (Daniele Volpi)
Symantec avrebbe ceduto finalmente alle pressanti richieste degli utenti che la spingevano a rilasciare una versione delle Norton Utilities per MacOS X. La compagnia ha così deciso di iniziare l'implementazione delle nuove Norton ed ha proceduto al rilascio di una BETA del programma per valutare la funzionalità dell'applicazione sia sul MacOS Classico che su MacOS X. Naturalmente il risultato presenta ancora problemi che debbono esere risolti (è una beta dopotutto e va usata con intelligenza!).

Fra le novità della versione 6.0b45 troviamo:

Ricordiamo sempre che, dal momento che questa altro non è che una beta di valutazione, il programma può provocare radicali e definitive modifiche alla struttura del disco analizzato e quindi che deve essere utilizzata con grande attenzione. Prima di procedere all'analisi di un disco, fate un backup, mi raccomando! Specialmente se il disco contiene dati importanti! La nuova beta delle Norton Utilities può essere scaricata dal sito Web della Symantec.  

Alcune segnalazioni da MacResource. (Daniele Volpi)
Le solite chicche da MacResource:

Il CD di DiskWarrior ora fa il boot sui nuovi G4 MP e sugli iBooks. (Daniele Volpi)
Alsoft Inc. ha aggiornato la versione su Compac Disc del suo DiskWarrior 2.0, per permettere agli utenti dei nuovi Mac MP e dei nuovi iBook di usufruire dei servizi della nota utility. Ora il programma è in grado di operare sui sistemi equipaggiati con le versioni del nostro sistema operativo che vanno dal MacOS 8.1 al 9.0.4. DiskWarrior ora può lavorare su di una macchina avviata grazie nal suo CD per eliminare i problemi riscontrati su directory di dischi che utilizzano sia il vecchio formato HFS (Mac OS Standard) che il nuovo HFS Plus (Mac OS Extended). DiskWarrior è in grado di riparare i dischi che si rifiutano di apparire sulla scrivania, file che si rifiutano di essre cancellati nel cestino e cartelle che scompaiono. Il programma è in grado di ricostruire, recuperare ed ottimizzare le directory di dischi in formato HFS/HFS, eliminando gli errori eventualmente presenti e riportando alla vita i file scomparsi. Vi ricordo cher ora il programma è anche in grado di ottimizzare le directory per assicurare ai vostri sistemi la migliore performance e di prevenire il danno eventuale sui vostri dischi utilizzando la nuova opzione denominata DiskShield. Alsoft ha incorporato un 'monitor' in grado di visualizzare l'ottimizzazione delle directory all'interno di DiskWarrior 2.0, per fornire agli utenti uno strumento visivo che rappresenti lo stato di frammentazione delle loro directory, ed ha incluso una copia gratuita di PlusOptimizer entro ciascuno dei CD di DiskWarrior. Il nuovo CD è disponibile per l'acquisto presso il sito del produttore e costerà per gli utenti registrati circa 21$ (spedizione compresa). La versione completa costa 70$.

Nuovo HD ad alta capacità per PowerBook dalla Trans Intl. (Daniele Volpi)
Trans Intl. LLC ha voluto annunciare la possibilita di acquisto in Rete del suo nuovo disco rigido ad alta capacità (32 GB) da 2.5" per i PowerBook G3. Caratterizzato da una delle latenze più basse rispetto ai prodotti attualmente presenti sul mercato, il disco da 5400 rpm mostra un transfert rate 228.8 megabits al secondo ed una resistenza agli urti ragguardevole (Shok Rating) di 700 G/1 ms. Transintl.com recentemente ha messo in linea presso il proprio sito Web istruzioni complete per l'aggiornamento della Ram e dei dischi rigidi nei PowerBook G3e negli iMac.

Griffin ha posti in ditribuzione la sua scheda seriale per il G4. (Daniele Volpi)
Griffin Technology Inc. ha annunciato di avere iniziato la distribuzione del primo add-on di terze parti disponibile per il Power Mac G4 Cube che consente agli utenti del nuovo sistema presentato dalla Apple il pieno supporto ad una interfaccia seriale. Il nuovo CubePort universal serial adapter (50$) consente agli utenti del "dadone" argentato la possibilità di usufruire di una porta seriale che va a sostituire il modem a 56K di serie. Annunciata alla metà dello scorso mese di Settembre, la scheda può essere montata direttamente dall'utente, anche grazie alle esaustive informazioni che sono fornite a corredo. Vi ricordo che la stessa Griffin ha reso disponibile, soltanto pochi giorni fa la versione 2.51 del suo iMate 'USB to ADB'; la nuova versione dei driver assicuara il funzionamento del dispositivo con alcuni tipi di periferiche e corregge un problema che impediva talvolta il corretto funzionamento del pannello di controllo dell'iMate.

Disabilitare l'autodetection (Ethernet duplex settings) su Mac. (Daniele Volpi)
MacWindowsha riportato nei giorni scorsi una analisi sui problemi che si presentano sui nuovi G4 dovuti all'utilizzo della nuova Ethernet con uno switch, problemi che sembrano molto simili al cosidetto mismatched duplex settings che affligge lo switch ed una scheda di rete in un server NT. In quest'ultimo caso, si era raccomandato ai lettori di disabilitare l'autoriconosciemento della scheda sul sistema NT. E per i sistemi della mela? E siste un metodo per ottenere lo stesso scopo? Sembra di si, almeno su alcuni modelli. Apple avrebbe rilasciato una utility specifica per disabilitare l'autoriconoscimento; l'Apple Ethernet Speed and Duplex Tool 6.2.1a4c1 è in grado di disabilitare l'autonegoziazione e di settare la velocità della scheda (10 Mbit o 100 Mbit) e la funzione duplex (Full oppure Half) per l'Ethernet incorporata. Purtroppo questa applicazione è in grado di operare esclusivamente sui Mac G3 blue&white, i PowerBook G3 (versione 1999 Bronze) ed alcuni iMac. L'Apple Ethernet Speed non può essere utilizzata sugli iMac slot-loading, i Power Macintosh G4 e gli iBook.

MacFixIt segnala problemi con il nuovo Golive 5.0. (Daniele Volpi)
Dalle pagine di MacFixItalcuni saggi consigli per risolvere (o almeno ridurre al minimo) i problemi che affliggono il nuovo Adobe GoLive 5:

Per gli utenti di Outlook. (Daniele Volpi)
Siete utenti del client di posta elettrionica realizzato dalla Microsoft? SoundSetCentralmette a vostra disposizione oltre 300 set di suoni per Entourage ed Outlook Express, oltre che un aggiornamento di Expression v1.1.1, uno strumento specifico per la creazione di set di suoni per personalizzare l'utilizzo del vostro programma.

E' disponibile il nuovo Cleaner 5. (Daniele Volpi)
Media 100 Inc. ha annunciato la disponibilità del suo strumento di codifica per il media streaming, Cleaner 5. Cleaner 5 è definito da Media 100 come "la prima soluzione per il media streaming su Internet completamente camera-to-Web " capace di creare contenuti in quattro semplici passaggi - cattura, authoring, codifica e pubblicazione. Le future versioni di Cleaner 5 saranno più profondamente integrate con gli altri prodotti della Media 100. Cleaner 5 è direttamente disponibile dalla Media 100 e presso la Terran Interactive. Il programma costa circa 600$, mentre una versione del programma può essere acquistata e scaricata dalla Rete per poco più di 580$. Per il costo degli upgrade dalle precedenti versioni vi consiglio di visitare il sito della Media 100 Inc.

MacOS X trainail rilascio di alcune beta. (Daniele Volpi)
Dopo il rilascio di MacOS X, molte compagnie hanno deciso di presentare beta pubbliche delle loro applicazioni, come ad esempio:

Novità da Netscape 6.0 PR 3. (Daniele Volpi)
Netscape 6.0 Preview Release 3 è la più recente pre-release della nuova generazione del navigatore, realizzata dalla Netscape, che ha fatto la storia della Rete. Netscape afferma che la nuova versione del suo browser sarà più piccola, più aderente agli standard che costituiscono la rete di oggi (con il pieno supporto a XML, CSS level 1, DOM e così via) e la capacità di essere utilizzato su di un numero maggiore di piattaforme. Netscape 6.0 presenta una nuova funzione, "My Sidebar", che dovrebbe dare accesso immediato hai siti sulla rete di uso più comune; si parla inoltre di capacità di ricerca sul Web integrate nel programma (e di alto livello) e del supporto per temi.

Per coloro che stanno già utilizzando la versione precedente del programma, i cambiamenti in questa versione includono:

Netsape 6.0 Preview Release 3 è già disponibile per il download. Ancora una volta tenete presente che si tratta di una versione BETA e che il lavoro di realizzazione del programma è tutt'altro che finito. Ricordate sempre che il sistema potrebbe presentare problemi di stabilità. L'applicazione ha bisogno per il suo funzionamento di Un Mac PowerPC con un processore 604/200MHz o superiore, MacOS 8.5 o superiore e 32 MB di Ram; (con la memroia virtuale attivata). Vi verrà fornito un istaller [300K] che vi permetterà di scaricare le varie parti dalla rete a seconda delle vostre necessità e che le dimensioni dell'applicazione completa variano a seconda di ciò che andrete a scaricare (si parla di parecchi MB). Sul sito è anche disponibile una versione completa del programma sotto forma di file .sea.

Intanto, dalla stessa Netscape, arrivano alcuni consigli ed avvertimenti su alcuni problemi/bug presenti nell'ultima versione di Netscape 6.0 PR 3:

Per chi si occupa di animazione con Javascript. (Daniele Volpi)
Creativepro.com ha pubblicato un articolo che ci spiega come realizzare veloci e potenti Animazioni Javascript.

NEC MultiSynk LCD2010X. (Daniele Volpi)
NEC-Mitsubishi ha presentata il suo nuovo NEC MultiSync LCD2010X, un monito flat-panel da ben 20.1" con piena compatibilità con gli standard analogici e digitali, utilizzando la tecnologia Ambix. Il sistema possiede una Porta DVI recentemente standardizzata, presenta una risoluzione di 1280x1024 (nativa) e può essere oriantato a seconda delle necessità dell'utente. Purtroppo costa la bellezza di 4200$!

Made with REALbasic cresce. (Daniele Volpi)
Made with REALbasic index ora include ben 765 programmi.

NuovaTil Apple sul G4 Cube. (Daniele Volpi)
La Til Apple #88044 fa notare che un limitato numero di PowerMac G4 G4 Cubes possono accendersi in modo autonomo, confermando le numerose segnalazioni che gli utenti hanno fatto attraverso la Rete e raccomanda di resettare la sceda di conversione AC-to-DC.

Aggiornamenti sui forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Come al solito ecco i Forum più interessanti da MacNN:

VST ha rilasciato nuovi drive FireWire dotati di supporto raid RAID. (Daniele Volpi)
VST Technologies ha rilasciato ni giorni scorsi una nuova versione dei suoi drive FireWire utilizzati in tutti i prodotti che l'azienda ha realizzanto basandosi sulla tecnologia IEE-1394. Il VST FireWire Support è stato progettato per essere utilizzato insieme alle estensioni Apple denominate "FireWire Support" e "FireWire Enabler" versione 2.2.2 e superiori. Tra i miglioramenti realizzati con la versione 2.2.1 dei drive troviamo:

La stessa azienda ha voluto ribadire che sono stati fatti numerosi miglioramenti nella nuova versione dei drive, tenendo in grande considerazione il feedback proveniente dagli utenti, per i disci rigidi VST FireWire e per i drive Zip. La nuova versione dell'estensione FireWire VST Disk Support va a sostituire qualsiasi altra versione precedente dei drive VST HD/Zip e VST FireWire HD. L'aggiornamento può essere scaricato direttamente dal sito Web del produttore [2.4 MB].

Ricoh ha realizzato un dispositivo CD-R/DVD-ROM.(Daniele Volpi)
La divisone DiscMedia and System Centre della Ricoh ha annunciato nei giorni scorsi la disponibilità immediata per quello che l'azienda ha voluto presentare come il il più veloce drive che combina le funzioni di CD-R/RW/DVD-ROM sul mercato. Il nuovo dispositivo, l'MP9120A (ATAPI), è caratterizzato dalla velocità di 12X se usato come CD-R e 10X nelle funzioni di CD-RW; il dispositivo può anche essere utilizzato come CD-R a 32X DVD-ROMad 8X. Destinato ad una fascia di utenza "superiore", il dispositivo si rivolge a tutti coloro che hanno bisogno di un sistema caratterizato da una notevole velocità ed affidabilità (audio, multimedia per esempio). L'MP9120A presenta altre interessanti caratteristiche, fra le quali spicca la nuova tecnologia JustLink per la prevenzione degli errori. Il JustLink elimina la possibilità di incorrere nel famigerato errore di "Buffer under-run"avvertendo l'utente prima che questo avvenga. Il drive costa circa 350$ ed è disponibile immediatamente, insiema al nuovo drive CD-R/RWe MP7083A, un 8X8X32X che costà circa 180$, attraverso il negozio on-line delle stesso costruttore.

Yamaha offre un drive capace di 16x in scrittura. (Daniele Volpi)
Yamaha Corp. ha presentato una nuova serie di dispositivi multipiattaforma, i drive della serie CRW2100 CD-R/RW, che promettono non soltanto la velocità più alta in scrittura (16X), riscrittura (10X) e lettura (40X), ma presentano anche il nuovo sistema "Pure Phase Laser System" della stessa Yamaha per quello che l'azienda definisce una registrazione "estremamnte precisa" del segnale digitale. I dispositivi della serie CRW2100 sono caratterizzati da una fonte laser di innovativa concezione e da un chip di controllo, abbinato ad una nuova tecnologia CAV, capace di portare la velocità di scrittura del dispositivo sino a 16X. Di conseguenza un disco CD-R da 79 minuti potrà essere realizzato in "soli" 5 minuti. In riscrittura e nel tradizionale metodo di scrittura CLV la serie CRW2100 supporta anche il CAV 4X-10X CAV che rende possibile la scrittura/lettura random ad alta velocità dei dati sul supporto. Il drive presenta anche una velocità di lettura del formato CD-R di 40X. Inoltre la serie CRW2100 consente l'estrazione del segnale audio alla velocità masssima di 40X, permettendo quindi agli utenti di estrarre un CD audio della durata di 74 minuti in soli tre minuti circa. I drive sono in grado di prevenire il problema del 'buffer underrun' attraverso l'utilizzo di un buffer di memoria capace di 8 MB di spazio, il doppio rispetto agli altri modelli. I dispositivi incorporano anche altre caratteristiche che assicurano una registrazione affidabile su di una grande quantità di supporti quali il 'Running Optimum Power Calibration (ROPC)' per assicurare che la corretta quantità di alimentazione della fonte laser sia considerata per ciascun tipo di disco ed una funzione definita 'Optimum Write Speed Control'. La serie CRW2100 sarà composta di ben 4 modelli. L'ATAPI (E-IDE) interno CRW2100E atteso nei negozi nei prossimi giorni; una versione interna Ultra SCSI (SCSI-3) denominata CRW2100S che sarà disponibile il prossimo mese. Si passa poi alla versione esterna CRW2100SX prevista per la metà di Novembre, insieme con la versione esterna FireWire, CRW2100IX.

Aggiornato LiveSlideShow alla versione 1.0.1. (Daniele Volpi)
L'editor interattivo che si appoggia su QuickTime, LiveSlideShow, realizzato dalla Totally Hip Softwareè stato aggiornato recentemente alla versione 1.0.1. Live Slideshow consente agli utenti di creare slideshow interattivi utilizzando immagini in ben 30 formati diversi. Gli utenti hanno la possibilità di aggiungere suoni, transizioni, bottoni interattivi e porzioni di testo al proprio slideshow con estrema semplicità. Caratterizzato da una semplicità d'uso che lo avvicina di molto al ben noto iMovie realizzato dalla Apple, il programma è destinato ad un pubblico professionale che desidera creare velocemente slideshow da posizionare sul Web, il tutto con la lettura di pochissimi manuali e senza la necessità di distribuire il proprio lavoro insieme a QuickTime. La Totally Hip non ha specificato la natura dei problemi che vengono risolti da questo aggiornamento. Per ottenere la nuova versione di LiveSlideShow potete recarvi sul sito Web del produttore presso la Live SlideShow download page.

Filmati tutorial per After Effects Companion. (Daniele Volpi)
DynamicMediaha rilasciato qualche tempo fa il suo After Effects Companion (150$), che arricchisce il programma della Adobe con assistenti evoluti, con struture multilivello ed un aiuto in linea consultabile attraverso un sistema di ricerca. Ora il sito Web della DynamicMedia presenta una galleria di semplici tutorial in formato QuickTime che vengono fornite con l'applicazione.

Alcune notizie da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Per coloro che non si fanno troppi problemi, ecco una sfilza di cosine interessanti da Punto Informatico:

Ma anche Apogeonline non scherza. (Daniele Volpi)
e per non essere da meno, anche Apogeonlineha qualcosa da dire:

Una casa comune per Maxtor e Quantum. (Daniele Volpi)
I due rivali, vicini di casa, nel difficile mercato della produzione degli hard disk, si sono accordati e con una fusione del valore di 1.3 miliardi di dollari, ora affronteranno assieme il mercato. Ne dà notizia Il San Jose Mercury che osserva come così sia nata la più grande azienda al mondo, in grado di fatturare complessivamente 6 miliardi di dollari (il mercato mondiale degli hard disk vale qualcosa come 25 miliardi di dollari). Come conseguenza, circa il 10% dei 9.000 dipendenti verrà licenziato, ma nella Silicon Valley in questo periodo non ci sarà problema per trovare un'altro impiego. Per il momento verranno mantenute entrambi le linee di produzione che verranno unificatein circa 18 mesi. Entrambe le aziende erano in passivo lo scorso anno e solo recentemente hanno visto dei modesti utili. Ora al mondo ci sono 10 aziende che producono HD; erano 75 nel 1985. 

Per chi di voi chatta.... (Daniele Volpi)
Molti fra di voi utilizzeranno Irc per chattare con altri appassionati del computer della mela. Per voi ecco il consiglio che ci arriva da Francesco Landi (che saluto e ringrazio cordialmente):

"Hi!
Scusate... E' nato il canale irc per gli utenti Mac italiani, per chi desidera avere un punto di ritrovo per chiaccherare di tutto basta sia, e sia sopratutto Mac :)))

#italiamac
sul server irc: algo-u.se.eu.dal.net
scusate ancora e grassie :)))
Francesco Landi"

IRC è uno strumento "antico", e molto apprezzato da una simpatica schera di utenti Macintosh che si ritrova ogni giorno a chiacchierare nel canale ormai diventato punto di ritrovo di tutta la comunità Mac italiana: basta scaricare l'ultima versione del software shareware Ircle, collegarsi al server irc.azzurra.it (http://irc.azzurra.itper maggiori informazioni generali su IRC oppure scrivete all'amico Grappaper qualsiasi cosa riguardi il canale/ritrovo degli utenti Mac) ed entrare nel canale #Macintosh.
Troverete un sacco di amici, tra cui spesso e volentieri anche il sottoscritto, con tanta voglia di parlare di Macintosh ma anche di divertirsi. Non è così inusuale, infatti, che si organizzino ritrovi mangerecci in giro per l'Italia, ai quali prima o poi riuscirò a partecipare!
Roberto Rota

Aladdin ora supporta Windows Me. (Daniele Volpi)
MacNN ha segnalato l'annuncio di Aladdin Systems che la sua linea di prodotti cros-platform per la compressione/decompressione e per l'encoding/decoding per Windows sono ora pienamente compatibili con Windows Me. StuffIt for Windows, Aladdin DropStuff, DropZip ed Aladdin Expander sarebbero stati tutti aggiornati per Windows Me e sono disponibili sul sito del produttore.

Miramar fornisce una patch di PC MacLAN per Windows Me.(Daniele Volpi)
Miramar Systems ha rilasciato una patch per PC MacLAN 95/98 che consente il suo funzionamento con Windows Me. PC MacLAN è un software di printer sharing per Windows che consente ai PC di collegarsi a network composti da Macintosh.

Siti sotto controllo. (Daniele Volpi)
WebFeedback è un'applicazione cross-platform realizzata dalla Cyberware, che unisce insieme un analizzatore di strutture e di file di log per offrire agli amministratori di siti Web un potente strumento di analisi. Il programma è in grado di fornire valutazioni statistiche sulle visite al sito che viene monitorato e l'analisi dei percorsi intrapresi dai visitatori, il numero dei visitatori ed il numero di volte che questi hanno caricato una determinata pagina; inoltre WebFeedback è anche in grado di procedere al controllo dei link errati all'interno del sito. Per maggiori informazioni sul programma, che costa circa 300$, e per scaricare una demo vi consigliamo di visitare il sito del produttore.

Solo per i tuoi occhi. (Daniele Volpi)
VSE My Privacy 1.2 è in grado di proteggere i nostri dati utilizzando un tipo di encrittazione a livello "militare", nascondendo il materiale "sensibile" che viene custodito all'interno dei nostri Macintosh per mezzo di un algoritmo solido e ben conosciuto di nome BlowFish, un sistema di protezione dei dati che sembra non essere mai stato forzato. In questa nuova versione del programma è stata aggiunta una opzione di salvataggio e di copia veloce. Il programma costa poco meno di 20$ e può essere prelevato presso il sito del produttore.

DVD-Ram dalla LaCie. (Daniele Volpi)
LaCie ha presentato il suo nuovo dispositivo in tecnologia FireWire, il DVD-Ram 94, un drive DVD che presenta 9.4 GB di capacità per disco (con la possibilità di utilizzare anche dischi DVD-Ram a singola faccia capaci di soli 4.7 GB). Il drive, che può essere collegato e scollegato a computer acceso (hot-swappable), è caratterizzato da un transfert rate di 22.16 MB/sec e di un tempo di ricerca di 95 ms. Per avere un esempio della capacità del lettore possiamo pensare che il disco da 4.7 GB è in grado di conservare due ore di video in qualità cinematografica; il supporto è comunque in grado di conservare dati di varia natura, quali documenti, grafica e così via. IL DVD-Ram può leggere tutti i supporti correntemente disponibili, Cd-Rom, CD audio, CD-R/CD-RW e pure i video CD. Il drive, che dovrebbe essere già disponibile,viene fornito con un programma della stessa LaCie per la formattazione dei supporti in formato UDF ed un disco da 9.4 GB. Più avanti verrà anche rilasciata una ulteriore versione dello stesso dispositivo con interfaccia SCSI.

Sancube 135 GB. (Daniele Volpi)
A coloro tra di voi che hanno un assoluto bisogno di spazio all'interno dei loro sistemi voglio segnalare questo delizioso dispositivo, che certamente attirerà la vostra attenzione. Un insieme di tre dischi rigidi legati da una interfaccia FireWire per una capacità complessiva di ben 135 GB (non formattati)! Ma all'orizzonte già si annuncia una nuova versione capace di ben 450 GB, che sarà presto rilasciata dal produttore, l'americana Micronet. Il sistema si basa sull'applicazione Accelware, che la ATTO ha sviluppato per la Micronet e che si occupa di montare il volume, o i volumi, e di consentire la condivisiona dei dati fra gli utenti. Il dispositivo presenta due porte Firewire indipendenti che possono essere collegate a due Mac distinti contemporaneamente (la versione da 450 GB avrà ben quattro porte indipendenti). Il Sancube 135 GB, capace di una velocità di trasferimento dei dati (teorica) di 33 MB/sec, costa 2150$. Per maggiori informazioni, e per ammirare il SANcube che presenta un design molto accattivante, vi consiglio di visitare il sito del produttore.

Nuovi aggiornamenti di MacInTouch per il forum dedicato a MacOS X. (Daniele Volpi)
MacInTouchha voluto arricchire la sua pagina dedicata al MacOS X con nuove segnalazioni interessanti. Tra le novità sono da segnalare alcuni problemi derivanti dall'utilizzo di Sound Jam insieme a MacOS X ed alcuni trucchi, incluso un workaround per ritrovare le partizioni perdute.

MacFixIt aggiorna la sua Troubleshooting MacOS X Report page. (Daniele Volpi)
MacFixItha aggiornato la sua Troubleshooting MacOS X MacFixIt Report. Fra i nuovi report troviamo:

Epicware rende disponibili screensaver per X. (Daniele Volpi)
Epicware ha reso disponibile un nuovo set di screen saver per MacOS X beta preso il suo sito. Il gruppo di applicazioni per la nuova versione del nopstro sistema operativo consiste di 7 screensaver, 5 savers accellerati OpenGL e 2 non accelerati.

SAMBA per X. (Daniele Volpi)
Presso OSx.macnn.comè stata aggiornata la sezione dedicata all'implementazione di Samba for Mac OS X dove potrete anche trovare i binari necessari per la correzione di alcuni problemi e bachi che si manifestano durante il processo di istallazione.

Qilan 1.2. (Daniele Volpi)
Qilan 1.2 della CommonGround è uno strumento di sviluppo nativo per MacOS X che fornisce degli adattatori per database quali Frontbase, Helix, Openbase ed Oracle. L'ambiente di sviluppo visuale permetterà agli sviluppatori di sviluppare velocementesistemi di controllo sofisticati per i database applicati al Web senza dover impare SQL oppure un linguaggi di programmazione.

Sicurezza su MacOS X. (Daniele Volpi)
Presso i forum di OSx.macnn.comè stata ripostata una nuova versione dello script per l'encrittazione delle password. Prosegue la discussione dei lettori del sito sui problemi della sicurezza nel nuovoMac OS X.

Continua la discussione su PortReflector. (Daniele Volpi)
Sempre presso i Forum di OSx.macnn.comsi è aperto un nuovo thread su PortReflector 1.0, il programma che dovrebbe consentire agli utenti di macOSX l'utilizzo della Rete con applicazioni Classic mentre si è connessi con il protocollo PPP.

Obliterate su MacOS X. (Daniele Volpi)
Si sta effettuando il porting di Obliterate 0.4 su Mac OS X, una utility a riga di comando per la cancellazione definitiva dei file; una copia dei binari dell'applicazione è disponibile presso il sito FTP dell'autore.

Obliterate su MacOS X. (Daniele Volpi)
Sembra che dopo il rilascio dell'ultima versione di SETI@Home Client per Mac OS X, la compagnia abbia intenzione di svilupparne una versione "text-only" proprio per MacOS X e molto presto...

Fizzilla. (Daniele Volpi)
Mozilla.org ha messo in linea una versione carbonizzata, "post-PR3" del nuovo browser Mozilla MacOS X; il progetto avrebbe come nome in codice Fizzilla.

L'angolo del Volpino. (Daniele Volpi)
Eccomi qui, come al solito faccio mio l'angolino di Zio Pino (che sta smaltendo le fatiche del trasloco che l'infame ha diretto in casa Rota...) per scrivere della gente che legge Tevac. Questa volta ho deciso di presentare alcune brevi considerazioni che mi arrivano dall'amico Armando Focareta:

Carissimi amici di Tevac, caro Volpino:
dopo mesi di indecisioni e titubanze mi sono deciso a scrivervi quello che penso riguardo a "Mamma Apple" e a tutto quello che le ruota intorno.

Sono ormai 5 anni che uso Mac non senza scontrarmi con problemi legati alla non completa compatibilità con il resto del mondo ed ai difetti che fino a 2 anni fa affliggevano quasi tutte le macchine. Il rapporto con il mio 6500 è stato a dir poco un calvario: 3 dischi rigidi e 1 scheda madre sostituit e blocchi di sistema con cadenza giornaliera. Poi è arrivato il Lombard con cui vi sto scrivendo che mi ha fatto riflettere non poco. Macchina eccezionale, robusta, potente, praticamente ideale. Stesso discorso vale per il sistema operativo che tra 8.0 e 8.6 ha fatto un passo in avanti notevole ( il 9.0 mi ostino a non volerlo installare forse perché non mi fido pienamente).
Come sono cresciuti macchine e OS così la mia esperienza e la fiducia nella Mela. In questi giorni di tribolazioni finanziarie, con processori che non arrivano e localizzazioni scarsamente supportate mi sono chiesto con quale macchina lavorerò tra uno-due anni e soprattutto perché.
Il perché è fondamentale e non credo che sia molto legato all'aspetto delle macchine (Why Cube???) ma alla tecnologia che regge il tutto. Non parlo solo di processori ma anche del sistema operativo che è il motore di tutto. Questa, a mio parere, è la reale e sostanziale differenza tra Mac e il resto del mondo. E' il System che fa la reale differenza!

I processori, l'hardware sono importanti ma spesso sono solo un facile mezzo per fare pubblicità e invogliare a nuovi e fiammanti acquisti. A noi utenti non fa certamente piacere sapere che ogni 18 mesi dobbiamo sostituire le nostre vetuste macchine che svolgono ancora bene il loro lavoro; i computers si cambiano perché io progredisco nel mio modo di lavorare e quindi devo aggiornare le mie attrezzature. Mia moglie che usa Word ed Excel senza particolari esigenze utilizza in tutta serenità un 486/66!!!!!!!!!!!! E poi quale è la percentuale degli utenti che necessita di mostri?? Penso non più del 15% altrimenti perché sono stati venduti tanti iMac? I computer non devono essere semplici ma elementari perché la gente comune non può perdere tempo a capire come funziona un'auto ma vuole solo guidarla agevolmente, con piacere e soprattutto in tutta sicurezza. In questo Apple è avanti e non poco e con X lo sarà ancora di più.

Il rallentamento nell'uscita di PowerPC da parte di Motorola-IBM sta certamete penalizzando Apple rispetto alla concorrenza attenta a proporre solo vari Pentium, Kx e affini con prestazioni massime si eccenzionali, ma soprattutto teoriche. Io credo che da questo handicap bisognerebbe esprimere la reale superiorità della nostra piattaforma mettendo in evidenza che forse per noi i Mhz non sono tutto. È come vendere un'auto che va a180 km/h, necessita di 2 litri per 100 Km, va da 0 a100 in 4 secondi, tiene la strada come una Ferrari e costa solo il 20% in più rispetto alla media. Re(a)lly Different.

Tra due anni il mio collega avrà un pc a 4 GHZ io invece il mio PB 400MHZ forse aggiornato a GX. Io continuerò a fare le cose che faccio molto meglio di oggi in tutta tranquillità senza l'incubo di blocchi o incompatibilità incomprensibili.

Mi sono sfogato finalmente!!!!!!
Buon Lavoro a Tutti

Mariano Focareta  

E come darti torto, caro Armando? Ma il problema è che la Apple si è trasformata in una sorta di laboratorio di sperimentazione che opera e sviluppa per il mondo intero. Troppo spesso i prodotti che più colpiscono l'immaginazione popolare non sono gli elementi basilari per la vita di un sistema informatico. La storia del nostro sistema operativo è nota per essere stato un tremendo calvario, lungo più di dieci anni. Ma la gente "vede" soprattutto le macchine, legge le specfiche ed ascolta troppo spesso pseudo-esperti che si riempiono la bocca con velocità del processore, del bus, dimensioni del disco rigido e così via. Il sistema operativo non si vede, non ha odore, colore, spesso nemmeno voce. La voce del nostro sistema siamo noi. Noi siamo la dimostrazione che, nella maggior parte dei casi, è la capacità personale a fare la differenza e che non sempre si deve possedere la macchina più veloce, il processore più potente per riuscire a svolgere il nostro lavoro.

Bao!  

Venerdì, 06 Ottobre 2000  

07-10-2000, ore 02:21

Riparte LeoSpace, si ricomincia a giocare!
Dopo un lungo periodo di riposo, per riprendersi dalle fatiche della maturità (beata gioventù...), riparte la rubrica LeoSpace curata da Leonardo Perrone e che si ripromette di farci scoprire i modi migliori e peggiori per l'utilizzo ludico dei nostri Macintosh!
Giochi di ogni genere, dallo spara-e-fuggi-ammazza-tutti al gioco di strategia più impegnativo, con recensioni, consigli, trucchi e aggiornamenti, e se vi piace il genere vi consiglio di seguire LeoSpace con attenzione, perchè la stagione dei giochi su Macintosh questo inverno si prepara a stupirci.
Un bentornato quindi a Leonardo e un invito per voi a visitare LeoSpace!

06-10-2000, ore 03:28

Altalene azionarie.
Apple in crisi, tutti a controllare le azioni di Cupertino anche se non se ne possiede una. E tutti a criticare Apple.
Ma basta guardare un po' più lontano per scoprire che altre grosse "firme" informatiche non stanno meglio, anzi, qualcuna ha dei buoni motivi per lamentarsi sul serio. Evidentemente è un male comune, di questi tempi.
Un mio carissimo amico toscano, il giorno nero per le azioni Apple, mi ha detto che ne avrebbe comprate un tot nelle ore successive perché era il momento giusto per farlo. Lo stesso hanno fatto due miei colleghi, come immagino pure migliaia di risparmiatori nel mondo.
Tra qualche giorno/settimana le quotazioni di Apple risaliranno, magari non ai valori record a cui ci eravamo abituati (male), ma risaliranno, e molte persone ci guadagneranno. Anche il mio amico e i miei colleghi.
Ci sono altre cose di cui preoccuparsi riguardo Apple: Jobs forse si è reso conto, a giudicare dalle sue dichiarazioni, che le sue mire erano un po' troppo ambiziose e che la società deve tornare con i piedi per terra: il Cubo pur se superapplaudito non gode di buona salute in fatto di vendite, e i ritardi di Mac OS X non sono stati molto apprezzati nonostante i commenti sulla beta pubblica siano tendenzialmente positivi.
Mancano le grandi firme inoltre per Mac OS X: non ho letto ancora nulla o quasi riguardo le intenzioni delle maggiori software house di investire sui loro prodotti anche in versione per Mac OS X, nonostante questi siano spesso dei cavalli di battaglia e che abbiano fatto la loro fortuna in ambiente Macintosh.
Microsoft per prima, che ha già fatto un browser web già incluso in X beta pubblica, non fa sapere nulla sulle sue intenzioni di realizzare anche una versione di Office adatta al nuovo sistema operativo. Magari la farà comunque, o la sta già preparando in gran segreto, ma se venisse rilasciata a troppi mesi di distanza dall'uscita definitiva di X potrebbe essere un problema non da poco per la credibilità di X stesso.
Tornando alle azioni di Apple, il mio amico toscano mi ha promesso che, ad operazioni concluse, me ne avrebbe regalata una.
Da azionista potrò permettermi di essere ancor più critico nei confronti di Apple, e ancor più nei confronti delle terze parti.... :-)
Roberto Rota

Che ne pensi?

Apple e crisi
Mi scrive Roberto Ferrero per esprimere la sua opinione sul momento che sta attraversando Apple:

"Sono possessore di una computer Apple dai tempi del mitico Apple II, fino ad arrivare ad oggi con un iMac DV400 in rete con un Performa 6400/180 che mi fa da floppy disk e da server per la stampante, in quanto da hobbista non avevo voglia di spendere ulteriore soldi per comprare stampanti nuove o floppy aggiuntivi. Sono un fedelissimo della mela iridata, unico alfiere nel contesto in cui vivo e lavoro, sono analista programmatore nel centro di calcolo di una delle più grandi banche d'Italia (ambiente prevalentemente Mainframe IBM e PC Wintel).
Voglio giungere al sodo: perché Apple non insiste sul connubio iMac + FireWire + Telecamere DV???. Io posseggo una Canon MV300i, quando la mostro agli amici, ai colleghi e spiego le possibilità di utilizzo con iMovie rimangono tutti stupiti chiedendomi se si può fare tutto ciò con un PC, io credo di si, ma conoscendo Windows, i sui driver, le DLL e chi più ne ha più ne metta non ne garantisco il risultato sicuro.
Apple dovrebbe smetterla con le pubblicità con gli iMac rotanti a colori e puntare tutto il suo mercato consumer su questo settore.
Questa e' solo una mia idea, iMovie e' sicuramente un prodotto per uso domestico, pero' ha una facilita' d'uso simile a quella di un asciugacapelli e funziona altrettanto bene e soprattutto subito senza dover configurare niente.
Scusate per il tempo rubatovi, ma ci tenevo a far conoscere questa mia opinione.
Saluti, Roberto Ferrero"

Caro omonimo,
sono d'accordo con te, iMovie rende il multimediale a portata di tutti, inteso come facilità d'uso, ed è uno strumento che, nella versione 2, non ha nulla da invidiare a software professionali. E' sicuramente la vera novità software degli ultimi mesi.
Mac + FireWire + iMovie è sicuramente una delle caratteristiche vincenti dell'offerta Apple, e anche secondo me a Cupertino dovrebbero spingerla di più, perché meriterebbe di essere usata come bandiera o, se vogliamo, come ariete per sfondare ulteriormente il mercato consumer evoluto.
Però Apple non è solo consumer, anche se questo settore è stato la carta vincente della ritrovata felicità dell'azienda. Apple è anche grafica e multimedialità professionale, e non solo. Dovrebbe essere anche networking, ma su questo argomento per ora si vedono solo grandi nebbie.
Potrebbero/dovrebbero esserci altre bandiere da sventolare in Apple, ma in questo momento (e dura da parecchio tempo) a Cupertino mi sembrano un po' distratti o in altre faccende affaccendati...
Roberto Rota.

05-10-2000, ore 21:42

In Edicola. (Daniele Volpi)
Applicando 178 - Ottobre 2000 - www.applicando.com

Nuovo numero anche per la decana fra le riviste Mac nel nostro paese. Nel numero in edicola si parla di

Ma naturalmente la rivista non è tutta qui....

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha pubblicato due nuove immagini: Big pink flower (Flora), Trinity Alps wilderness (Landscapes). Come al solito sono disponibili liberamente e pubblicate nelle dimensioni più utilizzate dei nostri monitor...

Segnalazioni da MacResource. (Daniele Volpi)
Anche oggi diverse segnalazioni da MacResource:

Approfondiamo la nuova incarnazione del Dottore... (Daniele Volpi)
Symantec ha messo a nostra disposizione una nuova beta pubblica delle nuove Norton Utilities 6.0 per Macintosh, che include diverse nuove opzioni e caratteristiche:

Aggiornamenti sui forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
MacInTouch ha voluto aggiornare alcuni suoi thread:

Anche MacFixit ha voluto aggiornare il forum su X. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato la sua Troubleshooting guide for Mac OS X con nuovi argomenti, fra i quali spiccano Change network settings without rebooting, Mac OS X Packages: background information e Getting sound on older Macs using Mac OS X.

RAM Doubler e Word 2001 non sono compatibili.(Daniele Volpi)
MacFixItsegnala di avere ricevuto parecchi report dai propri lettori in merito ad un problema di compatibilità fra RAM Doubler e Word 2001. Presso questo threadpotete consultare un estratto dal read-me di Word che fa notare il problema ed una breve risposta dalla Connectix.

Novità da MacNN MacOSX. (Daniele Volpi)
OSx.macnn.com riporta che:

eMail Alert! presenta nuova caratteristiche. (Daniele Volpi)
Intelli Innovations ha rilasciato il suo nuovo eMail Alert! 2.0,un upgrade per lo strumento di gestione delle email dedicato al Mac. il programma controlla in modo automatico i nostri account di posta, secondo un piano precedentemente stabilito, e notifica agli utenti il ricevimento di nuovi messaggi.

Le nuova ceratteristiche dieMail Alert! 2.0, sviluppato utilizzando REALbasic 2.1.2, includono:

Intelli Innovations ha intenzione di aggiornare eMail Alert! per assicurarne la compatibilità con MacOS X. Naturalmente gli acquirenti di email Alert! 2.0 riceveranno gratuitamente l'upgrade alla versione Carbon, non appena disponibile. eMail Alert! può inviare testi e pagine numeriche, visualizzare finestre di allarme, lanciare applicazioni ed AppleScripts, riprodurre suoni, caricare URL. Un Address Book integrato ed il QuickMailer semplificano l'invio di messaggi brevi e replies. Il programma richiede un Power Mac con MacOS 8.0 o superiore ed almeno 2 MB di ram disponibile. eMail Alert! costa 12$ può essere scaricato dal sito web della Intelli Innovations.

CD-ROM Toolkit 4.0.1b assicura il supporto per nuovi drive. (Daniele Volpi)
CD-ROM Toolkit della FWB è uno strumento che utilizza determinate quantità di Ram e di disco rigido come cache per potenziare la performance del vostro CD-ROM. l'azienda afferma che il programma è in grado di supportare tutti i più noti modelli di CD-ROM in commercio. Il programma viene fornico con il CDT MP3 Player, CDT Remote e CDT Equalizer.

La versione 4.0.1b di CD-ROM Toolkit aggiunge semplicemente il supporto a diversi nuovi CD-ROM, tra i quali figurano:

Un a lista completa dei dispositivi supportati è disponibile presso il sito web della FWB.

E' disponibile FoldersSynchronizer 1.9.5. (Daniele Volpi)
Softobeha rilasciato una nuova versione della sua utility per il backup dei file su Macintosh, FoldersSynchronizer [1.0 MB]. Un aggiornamento è già disponibile sul sito Web del produttore. FoldersSynchronizer consente agli utenti Macintosh di configurare i loro sistemi per la sincronizzazione ed il backup di cartelle (e persino di interi volumi). L'utente deve soltanto scegliere due cartelle oppure due dischi ed il programma realizzarà automaticamente il backup del contenuto di uno nell'altro. FoldersSynchronizer presenta una grande varietà di opzioni avanzate largamente configurabili che vengono incontro alle necessità degli utenti. Softobe distribuisce FoldersSynchronizer come shareware (20$). Il programma necessita di un Mac PowerPC equipaggiato con il system 7.0.1 o superiore, 6 MB di Ram e 2.7 MB di spazio disponibile sul disco rigido.

PineHill Products ha rilasciato CreativePage 2.2. (Daniele Volpi)
PineHill Products ha annunciato un nuovo upgrade per il suo programma per la progettazione di siti web professionali, CreativePage 2.2. CreativePage è un programma capace di offrire agli utenti Macintosh numerosi strumenti che vengono incontro alle necessità ed ai bisogni dei professionisti della Rete, uniti ad una semplicità che lo rende un'ottima scelta anche per i principianti. Il programma presenta ben 18 "assistenti" HTML, parecchie opzioni di formattazione, un client FTP integrato ed altro. Punti di forza di CreativePage 2.2 sono:

CreativePage costa 25$ e richiede un Power Mac equipaggiato con MacOS 8 o superiore e 4 MB di Ram disponibile.
Una demo può essere scaricata dal sito Web della PineHill Products.

Write CD-RW 1.0. (Daniele Volpi)
Software Architects ha annunciato il prossimo rilascio del suo WriteCD-RW! 1.0, un programma capace di fornire tutti gli strumenti necessari per configurare ed utilizzare un drive CD-RW su di un Macintosh come se si trattasse di un floppy ad altissima capacità. Il programma, che dovrebbe costare 50$, presenterà il supporto per il drag and drop ad una singola icona sul desktop ed utilizza la cache sul disco rigido Rocket Cache per migliorare la sua performance durante il trasferimento dei dati. I file scritti sulla cache del disco rigido vengono poi trasferiti al CD-RW in background. La versione inglese è prevista per il prossimo mese, seguita a breve da altre versioni, fra cui una per l'europa.

Fimati per l'iBook. (Daniele Volpi)
Apple ha messo in linea alcuni filmati comprendenti istruzioni per i possessori di iBook.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi ho scelto per voi dai forum di MacNN:

MacNN recensisce Sin. (Daniele Volpi)
MacNN ha pubblicato sul suo sito un'anticipazione di Sin, uno dei giochi lungamente attesi sulla nostra piattaforma, che dovrebbe essere disponibile nella versione definitiva per il mese di Novembre.

Novità dalla sierra. (Daniele Volpi)
Sierra ha presentato una nuova versione della serie di giochi Hoyle line CD-ROM: Hoyle Card Games, Hoyle Board Games, Hoyle Word Games ed Hoyle Casino.

Backyard Soccer. (Daniele Volpi)
Humongous Entertainment ha presentato il suo Backyard Soccer MLS Edition, l'ultimo fra i CD Rom della Humongous ad argomento sportivo dedicato ai bambini. Il CD è ibrido Mac/Win e costa 20$.

E' stato rilasciato Parsec. (Daniele Volpi)
E' stata rilasciata la versione LAN-test dell'atteso Parsec per le piattaforme Mac, PC e Linux; questa rappresenta la prima versione utilizzabile del gioco di combattimento spaziale in 3D gratuito e cross-platform da un gruppo di persone attraverso la Rete. L'unico problema? Le dimensioni del file che pesa quasi 70 MB! [69.2 MB]

Punto informatico. (Daniele Volpi)
Due notizie interessanti da Punto Informatico:

Giovedì, 05 Ottobre 2000  

Si avvicina lo SMAU, la nota fiera milanese dell'informatica, ed io non so ancora come comportarmi, che fare.
Come molti di voi sicuramente ricorderanno, quest'anno, salvo improbabili miracoli dell'ultima ora, non ci sarà nessun MacShow, il padiglione 8 non avrà più in bella vista tanti Macintosh.
Per scovare qualcosa di "nostro" bisognerà girare come scemi tra padiglioni pieni di cose che ci interessano poco, alla caccia di quei distributori e rivenditori che sappiamo trattare cose anche per la nostra piattaforma.
Tendenzialmente sarei propenso a non andarci nemmeno, data la delusione, poi magari ci andrò lo stesso perché bene o male riguarda anche il mio lavoro e lo SMAU è uno dei punti di incontro comunque più importanti a livello nazionale, vedremo...
Resta la delusione, accentuata da quell'incomprensibile politica di Cupertino che vuole Apple assente dalle manifestazioni nazionali più importanti.
Ma a Parigi, a quello che doveva essere l'evento Apple europeo, qualcosa non ha funzionato!
Sono tanti ad ammettere, anche negli ambienti Apple, che di europeo c'era poco o nulla, giusto il Keynote e poco più, per il resto era la grande fiera Apple francese (e i francesi, è risaputo, sono molto campanilisti e non vogliono troppe intrusioni).
Chissà che queste voci non siano giunte alle preziose orecchie del marketing di Cupertino, e magari pure a Jobs, che tra mancate vendite e crolli azionari deve avere non pochi pensieri per la testa in questi giorni...
Se volete discuterne, su Mac OS Forum potete dire la vostra su
SMAU senza Apple e sull'Apple Expo di Parigi poco europeo, ed il vostro parere, come al solito, è prezioso!
Roberto Rota.

INTERVISTA A JACOPO FO.(Roberto Rota)
Il nostro Daniele Volpi ha colpito ancora, andando ad intervistare un personaggio come Jacopo Fo, figlio del Dario, il premio Nobel, ma anche scrittore e personaggio molto attivo sul web.
Mi scrive Daniele: "Non vi aspettate una intervista 'canonica'. Stiamo parlando con una persona che non ha messo il Mac , piuttosto che il PC, al centro della propria esistenza. Leggerete il punto di vista disincantato, di chi utilizza anche le nostre macchine, e per questo motivo è abbastanza distante, e per questo completamente imparziale. Il Mac avrà vinto la sua battaglia e si sarà integrato completamente con la nostra società, quando smetterà di essere visto come un computer e si perderà fra altri 'elettrodomestici' come il frigorifero oppure il tostapane. E ci darà anche i problemi che oggi ci da il nostro tostapane...! Per questo continuo a ribadire che non basta avere la forma di un tostapane per ottenere il successo nel compo dell'informatica..."
Non vi sembrano argomenti più che validi?
Vai all'intervista a Jacopo Fo...

Impressioni su Tech Tool(Roberto Rota)
Mi scrive Gianpaolo Faccani, che ringrazio, per raccontarmi le sue impressioni positive su Tech Tool, un software di diagnostica e riparazione che sta diventando sempre più affidabile e apprezzato:

"Caro Roberto
Vorrei spezzare una lancia in favore dell'ultima versione di Tech Tool, ho appena ricevuta la copia dalla Micromat e ne sono pienamente soddisfatto.
Basti dire che da mesi all'avvio del mio iMac appariva l'icona del mac semi-triste e pur funzionando regolarmente non mi era riuscito né di capire da che cosa dipendesse né che problemi potesse sottintendere(e con quali conseguenze) né di risolvere il problema, nemmeno reinstallando il System!
Poi , ieri con T.T., con la funzione per ottimizzare la directory, voilà, ho avuto il piacere di rivedere il mac sorridente al riavvio. Inoltre ha nuove e molto utili funzionalità, ad esempio quella per individuare i conflitti causati da software, alla fine del test ti apre un report molto chiaro con tutti i programmi che causano problemi, divisi in tre classi: minor major e serious. Bel programma insomma e molto utile.
Ciao, Gianpaolo Faccani"

Ho letto su ConDivisioni che... (Roberto Rota)
Mi scrive Andrea Guerreri, che ringrazio, per commentare quanto scritto su ConDivisioni, che trovate in questa stessa pagina nella colonna di sinistra:

"C'è un equivoco.. in tutto questo..
Il disastro delle azioni Apple mi preoccupa... Ma solo se rallentasse troppo lo sviluppo. Per quanto riguarda il resto sarei immensamente felice di rimanere una minoranza..
Quando penso ai PC mi viene in mente Torvaianica.. Quando dico che ho 2 Mac in rete mi sento a Capri. E la cosa incredibile è che è a buon mercato..
A proposito sono andato a chiedere il miglior prezzo di un assemblato di qualità Intel con le stesse caratteristiche generali del G4 450...L. 6.000.000.
No comment..
Andrea Guerreri"

PC Mac Lan anche su Windows ME.(Roberto Rota)
Chi si occupa di reti miste conosce sicuramente e apprezza PC Mac Lan, l'utility di Miramar Systems che permette ai PC con Windows di vedere i Mac e farsi vedere a sua volta in rete, oltre che a mettere a disposizione dei Mac le stampanti che fossero eventualmente collegate al PC.
Miramar ha rilasciato in queste ore una patch per Windows ME, che permette all'utility di funzionare correttamente anche sulla nuova versione del sistema operativo Microsoft.

Alternativa gratuita a PhotoShop(Roberto Rota)
Sicuramente non è all'altezza del noto software di fotoritocco di Adobe, ma Future Paint 2.0, segnalato da Alessandro Ranieri su Mac SOS Forum, può svolgere egregiamente parecchio lavoro con le immagini.
Realizzato interamente con FutureBASIC, Future Paint 2.0 ha inoltre l'indubbio pregio di essere gratuito, oltre ad essere particolarmente parco in fatto di risorse di sistema.
Se lo provate, scrivetemi le vostre impressioni!

04-10-2000, ore 20:45

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha pubblicato due nuove immagini: Experimental 54 (Animation), Three rings (Logos, non Apple). Come al solito le immagini sono disponibili liberamente e pubblicate nelle dimensioni più utilizzate dei nostri monitor...

Ed a proposito di desktop... (Daniele Volpi)
Una gradita sorpresa all'interno dell'ultimo numero di Applicando: la nostra DeskMir si è guadagnata un posto d'onore nella rubrica "Visti sul Web". Trovate la segnalazione ed il suo 'punteggio' a pagina 214 del numero di Ottobre della rivista.

Le chicche di MacResource. (Daniele Volpi)
Alcune interessanti segnalazioni da MacResource:

Aggiornato MacNames per Win NT. (Daniele Volpi)
MacNNsegnala che Patrick Peccatte ha rilasciato MacNames 1.0c (28$), una nuova versione dell'utility per Windows NT destinata alla correzione dei nomi dei file Macintosh all'interno dei volumi, collegati al sistema attraverso i service forniti da NT. la nuova versione aggiunge due caratteristiche:

Connectix offre una demo dl suo Virtual Game Station. (Daniele Volpi)
Connectixha comunicato la disponibilità di una demo gratuita [1.9 MB] della sua Virtual Game Station, il fasmoso emulatore di PlayStation. La Virtual Game Station consente agli utenti Mac e PC di utilizzare i giochi progettati per essere utilizzati sulla consolle prodotta dalla Sony. La nuova demo da al pubblico la possibilità di testare la Virtual Game Station (VGS) prima dell'acquisto. Ricordiamo che ne VGS ne la versione demo sono in grado di utilizzare l'intero parco di giochi prodotti per la consolle originale, sebbene la stessa Connectix indica che l'attuale versione del prodotto è in grado di utilizzare più di 200 dei titoli correntemente in commercio, inclusi alcune dei titoli più famosi e venduti. VGS ha debuttato inizialmente per la sola piattaforma Macintosh durante i lavori del Macworld Expo a San Francisco nel gennaio del 1999. da allora la Connectix si è ritrovata costantemente in contrasto con la Sony Computer Entertainment of America, che è arrivata ad un azione legale, con lo scopo di fermare lo sviluppo e la commercializzazione del prodotto, affermando che VGS avrebbe infranto alcuni copyright registrati di proprietà della stessa Sony. Connectix è sempre uscita indenne dalle aule dei tribunali, e solo pochi giorni fa si è avuta l'ennesima sconfitta con il rifiuto di accettare una nuova azione legale della Sony da parte della Suprema Corte Americana.Sebbene la versione di prova della VGS non sia limitata dalla presenza di severe limitazioni o di un limite temporale, la versione completa dell'emulatore presenta alcune caratteristiche importanti non inserite nella demo, tra le quali:

La Connectix raccomanda, come requisiti di sistema per l'utilizzo della sua VGS, un Macintosh G3/G4 (300MHz o superiore), 10 MB Ram, 3.5 MB liberi sul disco rigido, l'Apple CD-ROM oppure DVD-ROM/RAM con driver Apple.

Epson al lavoro per rilasciare i drive per MacOS X. (Daniele Volpi)
Il produttore di stampanti, molto noto per il suo impegno sulla nostra piattaforma, ha espresso la propria intenzione di rilasciare abreve i drive per le priprie stampanti destinati all'utilizzo sotto MacOS X, il sistema operativo della nuova generazione che la Apple ha appena reso disponibile come beta pubblica available in a public beta. L'azienda è già al lavoro, ma ben difficilmente potremo vedere pronti i drive prima dell'arrivo della versione definitiva di MacOS X. Secondo quanto affermato da fonti interne alla stessa Epson, i drive dovrebbero essere disponibili in contemporanea con il rilascio della versione definitiva di MacOS X, all'inizio del prossimo anno.

I nuovi dischi Maxtor capaci di 40, 80 GB in capacità. (Daniele Volpi)
Maxtor presenta i suoi nuovi dischi rigidi esterni per Mac e PC, che utilizzano il bus FireWire così da permettere agli utenti di istallare con semplicità fino a 80 GB di spazio aggiuntivo ai loro sistemi desktop o laptop per il video editing, musica digitale, fotografia e giochi. La Maxtor External Storage solution può essere collegata a computer acceso e presenta un data transfer rate fino a 400 Mbps, 30 volte più veloce dell'interfaccia USB. Il dispositivo è stato realizzato intorno al disco rigido DiamondMax della stessa Maxtor, che possiede il record mondiale per la sua capacita di conservazione dei dati. Il più capiente dei dispositivi, l'80 GB, è in grado di conservare 80 ore di video digitale compresso, 8000 foto in qualità digitale a 3.3 megapixel oppure 20000 canzoni da 4 minuti. Come se non bastasse è anche possibile collegare fino a 63 unità per un singolo elaboratore... Il Maxtor External Storage sarà disponibile al pubblico più avanti nel mese di Ottobre. La versione da 40 GB dovrebbe costare intorno ai 300$, mentre il fratello maggiore da 80 GB arrivareà a costarne 400. Vi ricordo che lo scorso Agosto la Maxtor aveva presentato due nuovi dischi, il DiamondMax 80 ed il DiamondMax VL 40, che facevano parte della seconda generazione di dischi della Maxtor Ultra ATA/100 e caratterizzati da un buffer di 2 MB.

Aggiornati i forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
MacInTouchha ricominciato ad aggiornare i propri forum:

Nuovi drive per l'iMate della Griffin. (Daniele Volpi)
Disponibile la nuova versione 2.5 dei drive per l'iMatedella Griffin Technology; l'aggiornamento presenta un notevole numero di piccole correzioni, inclusa quella per il corretto funzionamento del mouse a due bottoni della MacAlly.

Nuova beta per iListen. (Daniele Volpi)
MacSpeech ha rilasciato la Preview Release 2 del suo programma di riconoscimento vocale iListen. La nuova versione presenta funzionalità di riconoscimento notevolmente migliorate e la capacità di creare macro di testo lunghe sino a 32000 caratteri. L'aggiornamento è gratuito per gli utenti registrati alla PR1; se siete interessati potete ottenere la nuova versione su CD per soli 10$.

Netscape 6.0 PR 3. (Daniele Volpi)
Netscape Preview Release 3, la più recente versione della nuova generazione del browser della Netscape presenta una nuova interfaccia, migliore stabilità, nuovi tab alle'interno della 'My Sidebar' e molto altro. Il programma è disponibile in inglese, francese, tedesco, giapponese...In italiano? Assolutamente no! Se volete scaricare l'istaller potete seguire questo link (ricordate che l'istallazione avviene dalla rete e che l'applicazione pessa parechi MB!).

Nuova versione per SETI@Home. (Daniele Volpi)
SETI@Home 3.0 (OS X Public Beta version) è la nuova versione del client per l'analisi di porzioni di dati alla ricerca di vita intelligente nel cosmo. La versione 3.0 aggiunge la possibilità di analisi di impulsi, un triplo controllo al sistema di analisi del segnale, una routine per l'analisi FFT più veloce e presenta un multitasking migliorato. Il programma pesa 434 KB.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Come ogni giorno ecco i Forum più interessanti che ho sceltoper voi da MacNN:

Le 'LISTE' di Apple. (Daniele Volpi)
Apple ha reso disponibile una lista dei prodotti classici per MacOS X e dei prodotti ottimizzati per Mac OS X. I cosiddetti Mac OS X Classic products sono i prodotti testati dalla setssa Apple e capaci di incontrare i requisiti minimi di compatibilità per l'utilizzo sotto l'ambiente Classic all'interno di MacOS X. Appleha inserito circa 90 prodotti in questa lista, mentre sono provisti ulteriori aggiunte durante i prossimi giorni. Fra le applicazioni certificate per funzionare in ambiente Classic troviamo:

La Mac OS X Optimized list contiene invece informazioni su 70 prodotti realizzati per avvantaggiarsi delle caratteristiche peculiari di MacOS X. Non possiamo che aspettarci ingressi giornalieri in questa lista, mano a mano che ci si avvicina alla data di rilascio della versione definitiva del sistema operativo. Fra questi segnaliamo:

Macromedia ed MGI Software. (Daniele Volpi)
Macromedia ha stretto un accordo di collaborazione con MGI Software per la commerializzazione di soluzioni dedicate al Web Authoring destinate all'e-Commerce. La compagnia è seriamente intenzionata ad introdurre presso i propri utenti le soluzioni messe a disposizione dalla MGI, e per questo Macromedia includerà uno speciale Developers Kit, realizzato dalla MGI Software, insieme a Dreamweaver ed a Director Software Studio. Il pacchetto consiste in una versione di presentazione dello ZOOM Server, un potente modellatore di oggetti in 3D, programmi per l'utilizzo di tali oggetti e PhotoVista, basato sulla tecnologia proprietaria della MGI per la visione panoramica. MGI fornirà in seguito estensioni per Dreamweaver, attraverso Macromedia Exchange, così da facilitare l'inserimento di immagini 2D/oggetti 3D realizzate con Zoom e panorami a 360 gradi all'interno delle pagine create con il programma di Web authoring della Macromedia.

Jam. (Daniele Volpi)
Se possedete un iBook e sentite il bisogno di procurarvi un contenitore adatto per trasportarlo in tutta sicurezza, potete dare una occhiata alla nuova MacCase realizzata dalla Jam; la borsa in questione è dotata di tracolla asportabile, una maniglia realizzata in schiuma antiscivolo e d è complatamente imbottita, sia all'interno che all'esterno, così da prevenire urti accidentali e rimediare a cadute improvvise del vostro piccolo. Incorporate nella MacCase troverete numerose tasche che vi consentiranno di portare con voi tutto quello che vi serve, mentre vi trovate in giro con il vostro iBook, così da non ritrovarvi in difficoltà anche nelle più disparate situazioni. I colori della borsa sono cooordinati con quelli dei vari modelli di iBook disponibili ed il produttore ha previsto un apertura trasparente da dove lasciare intravvedere il logo dei nostri beniamini. La MacCase costa circa 50$ ed è disponibile presso il sito del produttore.

Per trovare i font che vi servono. (Daniele Volpi)
FontShop International ha presentato un nuovo sito Web dove è possibile visionare ed eventualmente acquistare i font che l'azienda mette a disposizione. Gli utenti, attraverso le pagine del nuovo sito, possono effettuare ricerche utilizzando la nuova "Biblioteca dei Font" ed una volta che hanno trovato il carattere desiderato acquistarlo, scaricandolo direttamente. La biblioteca raccoglie più di 2000 font ed i visitatori sono in grado di digitare del testo per rendersi conto, in tempo reale, di come si presenterà un determinato carattere. Per maggiori informazioni potete consultare direttamente la Font Library presso il suo sito Web.

Nuove schede FireWire dalla Keyspan. (Daniele Volpi)
La Keyspan ha presentato due nuove schede FireWire per i Mac di una certa età, non dotati di queste porte; è disponibile innanzitutto una versione PCI della scheda equipaggiata con 3 FireWireporte e destinata a sistemi desktop forniti di MacOS 8.1 o su periore. Agli utenti è data la possibilità di configurare la scheda per l'utilizzo di due interfacce esterne ed una interna, oppure delle tre intefacce esterne. La scheda viene venduta a circa 90$. Inoltre l'azienda ha reso disponibile anche una versione CardBus per i possessori di PowerBook che presenta una singola porta FireWire e che richiede un portatile G3 dotato di MacOS 8.6 o superiore; la CardBus costa circa 140$. Entrambe le schede sono fornite in boundle con QuickTime Pro e presentano la piena compatibilità con iMovie.

Nuovi monitor flat-screen dalla Fujitsu Siemens. (Daniele Volpi)
Fujitsu Siemens ha presentato una nuova famiglia di display Flat-Screen TFT da 15, 17 e 18". Il modello C381FA da 15" è pensato per un utilizzo casalingo, ma può anche rappresentare un ottima scelta per l'ufficio. Il modello C382FA, sempre a 15" e finito in nero, rappresenta la scelta ideale per presentazioni ed ha come obiettivo una fascia di utenza più specialistica. Si passa poi al modello 3814FA, sempre da 15", per gli utenti che desiderano una dispositivo caratterizzato da perfetta ergonomia. Il modello X152f comprende, nei suoi 15", una coppia di altoparlanti integrati, ottimo quindi per l'utilizzo abbianto ad applicazioni multimediali. Chiudono la serie il modello 4311F da 17", che l'azienda vuole capace della stessa risoluzione di un 18" ma con un prezzo di molto inferiore e senza perdita nella qualità, ed il modello 4612FA da 18", progettato per utenti evoluti di fascia alta e caratterizzato da un angolo visuale di ben 170 gradi in ogni direzione. Per maggiori informazioni vi consiglio di consultare il sito del produttore.

Alcune dritte per il Digital Video. (Daniele Volpi)
Se l'arrivo dei nuovi iMac DV ha fatto di voi dei novelli Spielberg, sarete piacevolmente sorpresi nello scoprire che, sulla Rete, sono numerosi i siti che meritano una visita. Vediamone alcuni:

L'angolo del Volpino.

Il giorno dopo la fine del mondo...

Abbiamo superato anche il giorno dopo la fine del mondo, ma sembra che la baracca sia ancora in piedi. Perchè "Fine del Mondo"? Diciamo che, con quanto è accaduto Venerdi scorso, le cose sono cambiate, e molto... Se avete letto i giornali, e lo avete fatto con molta attenzione, vi sarete accorti che la Apple altro non è stata che la testa di ponte, il punto di partenza di una bolla speculativa, o meglio di un ritorno di fiamma che era pronto per scoppiare. Si stava aspettando soltanto il giusto catalizzatore che desse il via al processo. E la Apple è stata la prima a rendere noto che, in questo quarto fiscale, guadagnerà quealche migliaio di dollari in meno...
Il resto è storia.

Non limitiamoci alla caduta libera della casa di Cupertino. Continuiamo a scorrere i listini delle azioni del cosidetto mercato tecnologico, proviamo a capire cosa sta succedendo. Cisco System ha perso più del 20%. Intel il quasi il 50%. E vogliamo anche parlare di Microsoft? Insomma, stiamo parlando di alcuni colossi che hanno raccolto gran parte del mercato nelle loro mani e che non dovrebbero temere nulla.
Eppure hanno perso e parecchio. In prorzione, molto più di quanto possa avere perso la Apple.

E questo cosa significa?

Che la crisi in atto non è un solo appannaggio della casa della mela. Significa che la spinta nello sviluppo e nella diffusione dei sistemi sta rallentando. Non si vendono più vagonate di computer al giorno, la gente in questi mesi ha diminuito i propri acquisti. Le possibilità di evoluzione per molte di queste aziende si sono ferocemente ridotte e gli investitori si sono resi conto che l'euforia da azione tecnologica è passata.
Definitivamente.

Questo vale anche per mamma Apple, ma in una maniera particolare.
La realtà dei fatti per la casa della mela assume una connotazione differente da quella delle altre azioni.
La Apple rischia di vedere vanificati gli sforzi di questi ultimi anni (proprio ora che si intravede l'arrivo di MacOS X) proprio perchè si ostina ad essere troppo differente... L'azienda non si è aperta abbastanza al mercato che tenta faticosamente di riconquistare. Ha tentato un arrocco per difendersi dai concorrenti puntando tutto sui propri processori e sulle soluzioni di terze parti che utilizza come se fossero proprietarie. Il risultato? Che il Team IBM-Motorola litiga ed i loro processori strisciano dietro ai concorrenti, mentre non si riesce a convincere le teste pensanti di Cupertino che uno dei motivi fondamentali per cui il PC viene preferito al Mac e che la gente ci ficca dentro tutto quello che vuole...

Con il Mac abbiamo la libertà di fare.
Forse. Ma di fare con gli strumenti che l'azienda ci fornisce, o meglio ci costringe ad utilizzare. E mentre le risorse applicate ai sistemi ristagnano (ed il ristagno provoca la scomparsa di qualsiasi sistema biologico, perchè ne impoverisce il patrimonio genetico), la Apple non riesce ad uscire dallo stallo per conquistare nuovi produttori hardware e software, che rimangono alla finestra per vedere come si evolvono le cose.
Vergognosamente, continua a non curarsi minimamente dell'unica risorsa che non l'ha mai abbandonata: i propri Evangelisti.

Dove cercare la soluzione ai problemi del'azienda?

Sicuramente non in esercizi di stile come il G4 Cube. E' necessario un nuovo e profondo cambiamento di rotta, nel modo di lavorare dell'azienda, un processo di svecchiamento reale, un diverso impegno nei confronti non solo dei propri utenti ma, e soprattutto, verso le altre realtà del mondo dell'informatica.

Se non vogliamo ritrovarci nuovamente a discutere del "giorno dopo la fine del mondo", dovremmo smetterla di offrire il fianco agli attacchi degli avversari a cause di uno smisurato orgoglio e provare a costruire una Apple completamente nuova...

Bao.

Mercoledì, 04 Ottobre 2000

Oggi è festa a Bologna, il patrono mi viene incontro regalandomi una giornata per terminare (almeno spero) il trasloco senza fine che ho intrapreso e ne approfitto per riprendere i consueti ritmi di aggiornamento che vi ricordo da qualche settimana sono cambiati, anzi, raddoppiati!
Il buon Daniele, che ancora ringrazio per la sua preziosa collaborazione, specialmente nei giorni in cui io non posso dedicarmi a Tevac come vorrei, pubblica un primo aggiornamento la sera, mediamente tra le 20 e le 22, mentre io a notte fonda o il mattino successivo, a seconda dei casi e delle necessità, integro con le news dell'ultima ora e i vari contributi dei lettori che mi giungono nel corso della giornata.

Oggi pubblico, per quanto mi riguarda, esclusivamente i vari contributi che mi avete inviato negli ultimi giorni. Sono tanti e tutti interessanti, ringrazio tutti coloro che mi hanno scritto e vi invito a continuare a farlo, sempre di più!
Questo sito, per quanto mi riguarda, vuole essere soprattutto un punto di incontro e di scambio di opinioni, e in questo voi che state leggendo siete i principali fruitori ma anche la linfa vitale.
Più voi parteciperete direttamente alla vita di Tevac News e più questo sito sarà interessante, meritevole, come mi auguro, di una visita, e gli sforzi miei i e di Daniele di renderlo più piacevole, con le news e le impressioni che vi proponiamo, saranno ancor più premiati.
Fate vostro questo sito, e inviate numerosi i vostri contributi e segnalazioni all'indirizzo
feedback@tevac.com!
Roberto Rota

Office per Mac, il problema non è solo "ITA"(Roberto Rota)
Marco Perici, che ringrazio, mi scrive alcune considerazioni sulla suite di Microsoft, Office, che vanno ben oltre la decisione di non effettuare almeno per ora la localizzazione in italiano del software, argomenti non meno importanti e che riguardano la comunità Mac al gran completo, non solo quella italiana, in cui Marco mi trova pienamente d'accordo e di cui avrei sicuramente parlato nelle prossime edizioni:

"Come ho scritto anche a Macity, faccio notare che con l'arrivo di Mac OS X (che sto provando) dovremmo preoccuparci molto più della versione carbonizzata di Office prima che della versione Italiana; è mio parere infatti che non sia ragionevole usare X con l'ambiente classico se non per occasionali utilizzi di SW non ANCORA tradotti, il che vuol dire che TUTTI i programmi di uso comune dovrebbero essere carbonizzati in tempi ragionevoli per garantire il successo di X ..... e avere un Office 2001 (inglese o meno) non carbonizzato significherebbe attendere forse due anni prima di vederlo in tale versione .....
L'emulazione del Mac OS 9 è una meraviglia, funziona benissimo già nella beta, un bell'esercizio di stile, una buona opportunità per non buttare alle ortiche vecchi SW, ma va trattato alla stregua dei Virtual PC (il cui paragone rende l'idea del funzionamento, velocità a parte per fortuna) usato solo occasionalmente della maggior parte di noi.
Quindi se una lamentela si deve fare a Microsoft (e a Quark e a tutti gli altri che non hanno in preventivo versioni X nei primi sei mesi dell'anno prossimo) è nella non carbonizzazione che tra l'altro dovrebbe rendere anche più facile la localizzazione.
Ciao, Marco"

Le novità su ilMAC.net (Roberto Rota)
Ricevo dagli amici de ilMAC.net e volentieri pubblico:

"Diverse novità per voi su ilMAC.net, un articolo su crollo del titolo Apple che cerca di analizzar le cause, la seconda ed ultima puntata della spiegazione sui Game Sprockets, un analisi del rapporto giochi/Apple e per concludere un interessante software scritto da un programmatore italiano.
Ma non è tutto, abbiamo anche indetto un nuovo concorso, che consiste nella premiazione del 1000° utente che si registrerà su ilMAC.net, ma come sempre abbiamo pensato anche a voi, per cui chi di voi ci invierà il maggior numero di utenti che si registreranno (scrivendo nella casella dei commenti, del modulo di registrazione, il vostro nome e cognome) vincerà una copia (originale) di MacOS X beta."

Nuovi sfondi su Deskmir.
Nuove immagini per la scrivania dei nostri Macintosh su Deskmir, tra cui il calendario di ottobre che vedete qui sopra. Tutte superbamente create in esclusiva per Tevac News, come al solito, da Mirella Marinelli.

Chi la fa l'aspetti (Roberto Rota)
Antonio Pappalardo, sempre pungente e che ringrazio, mi invia questa sua nuova riflessione sulle recenti vicissitudini delle azioni Apple:

"Mi dispiace per gli azionisti ma era inevitabile che l'innovazione della Apple non si potesse basare soltanto su design, multiprocessori, qualche connettore nuovo e fuori standard, tastiere PC e mouse belli ma ancora con un pulsante.
La gente vuole anche progresso e tecnologie avanzate già disponibili (processori, schede video, bus e ram più veloci)
Apple è stata sempre all'avanguardia. Ha inventato la SCSI, e' stata la prima ad utilizzare l'interfaccia grafica, i milioni di colori e tanto altro, quando gli altri erano ancora lì a digitare c:\che_cazz.exe, ma da un po' di tempo è rimasta al palo.
Le innovazioni come il cubo non sono bastate a sopperire il cancro ATI-Motorola...
Continua su macart...
Antonio"

Apple discrimina l'Italia: un altro caso.(Roberto Rota)
Nino Piras scrive sul newsgroup it.comp.macintosh alcune considerazioni che mi hanno colpito e che voglio pubblicare, augurandomi che siano un buon motivo (l'ennesimo) di discussione su come a Cupertino considerano il mercato italiano.
Naturalmente ringrazio Nino per avermi autorizzato a pubblicare il suo messaggio:

"Newsgroups: it.comp.macintosh
Date: Thu, 28 Sep 2000 16:54:01 +0200
Niente più tastiera italiana. Niente pressioni du M$ per avere Office localizzato in italiano. In generale, scarsissime attenzioni per il mercato italiano.
Ma quando è troppo è troppo: oggi ho acquistato un nuovo toner per la mia LaserWriter 4/600, e ho trovato il modulo per effettuare gratuitamente la spedizione del vecchio toner via UPS acciò che venga riciclato, anziché finire su qualche collina laziale in discarica. Ebbene: vado a leggere la lista dei paesi in cui l'operazione è valida, e sorpresa, l'Italia non c'è!
C'è la Germania, c'è la Francia, c'è la Spagna, il Belgio, l'Austria, l'Australia, il Giappone, il Lussemburgo, l'Olanda, la Svezia, il Canada, l'Inghilterra.
Ma l'Italia no. :-(("

Operazione Education di Altavista. (Roberto Rota)
In un comunicato stampa leggo che su Altavista è iniziata una nuova iniziativa, denominata Operazione Education. Ci sono andato a fare un giro e l'ho trovata molto interessante, ritengo che potrebbe essere utile a parecchi e quindi ve la segnalo.
Sulla pagina di Altavista dedicata a questa operazione potrete trovare consigli e tecniche per utilizzare al meglio i motori di ricerca, ed in particolare il ben noto Altavista, ed è pure scaricabile una pratica guida in formato PDF.
Con un simpatico test si può anche verificare le proprie capacità di cercare in Internet tramite i motori di ricerca.
Il tutto in italiano, che di tanto in tanto non guasta.

Di tutto un po' (Roberto Rota)
L'amico Massimo Valle, assiduo frequentatore di queste pagine e sempre prodigo di preziosi consigli, mi invia una serie di interessanti news che vi giro ben volentieri:

Qualche mese fa si era parlato di AllAdvantage.com, che offre denaro in cambio di un banner pubblicitario da tenere sul desktop mentre si naviga. In proposito volevo comunicare che ad agosto mi hanno spedito il primo assegno pari a circa L. 120.000 (l'assegno era in dollari). Quindi posso confermare che non è una bufala e che pagano veramente.

Riguardo alla beta di MacOS X, che anch'io ho acquistato, rilevo con piacere che il mio mouse Logitech MouseMan Wheel USB, dotato di 2 tasti e rotella di scorrimento, viene riconosciuto. Il tasto destro agisce come Control+Click e la rotella di scorrimento funziona (tranne che con la beta di Explorer). In realtà il mouse in questione dispone di altri due tasti che però non vengono rilevati. Probabilmente viene utilizzato lo stesso metodo delle "classi di dispositivi USB" adottato da Alessandro Levi Montalcini per il suo USB Overdrive. Quindi posso ragionevolmente pensare che qualunque mouse conforme alle specifiche dei dispositivi di puntamento USB, venga riconosciuto da MacOS X. Peccato che (almeno per ora) non esiste un controllo per personalizzare l'assegnazione dei tasti. Devo dire che, conoscendo la natura UNIX di MacOS X posso anche supporre che, da qualche parte nel sistema, esista un file di testo che riporta la configurazione dei tasti. In tal caso dovrebbe essere sufficiente modificare tale file con un editor di testo per ottenere un settaggio personalizzato. E qui la domanda sorge spontanea (direbbe Lubrano). Ma allora perché il nuovo Pro Mouse di Apple ha un tasto solo?

E' in edicola una nuova rivista dedicata alla tecnologia che si propone anche di fare confronti tra oggetti e servizi simili. Si chiama JACK e nel primo numero compare un articolo intitolato "PC o Mac?". Ovviamente l'ho acquistata e sono andato subito a leggere l'articolo incriminato. Tralasciando alcuni strafalcioni ormai classici delle riviste non specifiche, devo dire che, in generale, l'articolo è abbastanza conforme alla realtà. Anzi parla piuttosto bene del Mac. Ma la cosa che più mi ha divertito è stata la definizione del termine MAC. Secondo l'autore dell'articolo la parola MAC sarebbe l'acronimo di Mouse Activated Computer!!!
Complimenti per la fantasia.

Lismore Software, produttore di Blue Label Power Emulator, un software di emulazione della piattaforma PC, ha deciso di REGALARE a qualche fortunato un CD contenente una Special Edition del loro software. Per partecipare è sufficiente compilare il form presente sul sito http://www.lismoresoft.com/ e attendere una email che comunica l'esito dell'estrazione.
Io l'ho fatto e, dopo pochi minuti, mi è arrivato un messaggio che mi comunicava di avere vinto. Nello stesso messaggio, Lismore Software si scusava per l'alto costo di trasporto del CD applicato da Digital River (la società che gestisce per loro conto le vendite on-line) e mi veniva offerta l'alternativa del download. Trattandosi di spendere circa $36 (escluse tasse di sdoganamento) ho optato per l'alternativa, e dopo pochi minuti avevo il software sulla mia scrivania.
Per chi vuole provare, sappia che il concorso è attivo sino al 25 ottobre.

Ti segnalo che ho pubblicato in Open Source un piccolo software da me realizzato in REALbasic. Si tratta di Euro Converter 2.0.2, un Euro convertitore che ho realizzato nel 1998 e ho aggiornato successivamente sino all'attuale versione. Ora viene distribuito con la licenza GPL (General Public License) di GNU (http://www.gnu.org/). L'archivio completo di eseguibile e sorgenti in italiano e inglese è disponibile su REALbasic Garage http://garage.freeweb.org/

Nuove mailing-list italiane sul mondo Mac.(Roberto Rota)
Il veronese Zeno Guarienti mi scrive per informarmi della nascita di due nuove mailing-list dedicate al mondo Mac: la prima si occupa di grafica, settore in cui il Mac l'ha sempre fatta da padrone, e per iscriversi basta inviare una mail a macitalia-grafica-subscribe@egroups.com, mentre la seconda è dedicata ai giochi, e per iscriversi a questa è abbastanza mandare sempre un messaggio di posta a macitalia-giochi-subscribe@egroups.com.
Al simpatico Zeno auguro tutte le soddisfazioni possibili da questa sua iniziativa, e lo invito a tenermi informato su ogni novità.

Personalizzare Explorer. (Roberto Rota)
Michele Consonni, proprio quello di WebNewtone che vedrete a breve sempre più spesso anche su questa pagina, mi manda questa segnalazione su come personalizzare il browser Internet Explorer di Microsoft, anche con immagini del Newton:

"Sguazzando in rete ho scovato un piccolo patch, che consente di modificare l'icona posta nella parte in alto a destra delle finestre di Explorer 5. Non più la 'e' imposta da Microsoft, ma una bellissima mela tridimensionale! Link: http://homepage.mac.com/nicklee/appleie/
Per i più raffinati, poi, ricordo che c'e' anche la possibilità di personalizzare il notissimo browser anche con il logo del leggendario Newton: http://www.webnewton.tevac.com/NewtLogo%20Throbber.sit.bin"

[Press Releases] FutureBASIC Versione 3 in Italiano (Roberto Rota)
30 Settembre 2000, Parigi - Pix & Mix annuncia la disponibilità della Versione 3 di FutureBASIC^3, l'ambiente di sviluppo su Macintosh di STAZ Software,Inc.
Questo aggiornamento apporta una serie di importanti novità. E' stato introdotto nel linguaggio un nuovo tipo di variabili: i contenitori che permettono di immagazzinare 2 gigabyte di informazioni numeriche o testuali sulle quali è possibile eseguire diverse operazioni.
Alcuni tradizionali comandi del BASIC ora hanno una variante che utilizza i contenitori.
I nuovi comandi relativi ai campi di composizione rendono possibile in una sola riga di estrarre, aggiungere o sostituire il testo di una linea o di una serie di caratteri con i parametri di stile e colore. I campi di composizione sono stati migliorati in modo da poterli visualizzare sui vari sfondi (anche animati).
Vengono forniti nuovi esempi per creare un proprio browser HTML, per trasformare una serie di immagini in animazioni QuickTime, per catturare immagini da un videoregistratore o da una videocamera, per importare vari tipi di formati grafici, per usare i controlli di Appearance Manager, per creare un'applicazione di meno di 32 Kb, ed altro ancora...
Per avere tutte le informazioni su questa nuova Versione visitate il sito: http://euro.futurebasic.com/

03-10-2000, ore 20:30

Riorganizzazione di Mac SOS Forum.
In questi giorni, nonostante il trasloco, sono riuscito a dare una sistematina al salottino di Tevac News, Mac SOS Forum.
Grazie ai vostri consigli e suggerimenti, credo di essere riuscito a semplificarne la navigazione e a renderla più logica nelle cartelle tematiche, che sono diminuite di numero nei primissimi livelli.
Continuate a scrivermi quello che secondo voi è ancora da modificare o implementare, Mac SOS Forum è il nostro/vostro salottino di discussione, perciò il vostro aiuto e la vostra partecipazione è vitale!
Roberto Rota

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta due nuove immagini: Aqua (Logos, Mac OS), Lara Croft (Games). Come al solito le immagini sono liberamente scaricabili, nelle dimensioni più utilizzate dai nostri monitor.

Nuovi interventi su MacOS Journal. (Daniele Volpi)
Sono stati pubblicati alcuni nuovi interventi presso il sito del Mac OS Journal:

  • The Graphic Eye di Daniel Nuñez - Creatività e concettualizzazione sono le chiavi per un buon graphic design.
  • Terminus di Roger Born - Una potente Intelligenza Artificiale alla base di un intrigante gioco di combattimento spaziale.
  • TextSpresso di David Schultz - David ha messo alla prova l'applicazione con una serie di prove...

Da MacNN OSX. (Daniele Volpi)
Dalla pagina di MacNNdedicata alla nuova versione del MacOS alcune interessanti novità:

Ma non dimentichiamo i forum canonici di MacNN. (Daniele Volpi)
Dai forum di MacNN ho scelto per voi:

Anche MacInTouch aggiorna i forum su MacOS X. (Daniele Volpi)
MacInTouchha aggiornato alcuni dei report del suo forum dedicato alla beta pubblica di MacOS X, a cui sono stati aggiunti nuovi commenti sui problemi nella istallazione, sulle caratteristiche nascoste e molto altro, tra cui vi ricordo:

  • un trucco per riuscire ad istallare il MacOS X su di un disco rimovibile
  • un modo per ottenere il boot di X su uno dei nuovi G4 bi-processore
  • richieste e suggerimenti per la versione finale del MacOS X
  • informazioni sul comando 'man'

Cult Effects 1.5. (Daniele Volpi)
Adobe ha iniziato a distribuire Cult Effects 1.5 della Cycore, una collezione di 27 plug-in per After Effects del valore di 500$, con la sua After Effects Production Bundle (1500$). Per coloro che hanno già acquistato il pacchetto dalla Adobe è previsto uno sconto sull'aquisto di Cult Effects 1.5 presso la stessa Cycore.

OneApp Slide Show 5.6.2 (Daniele Volpi)
Dalla OneApp ci comunicano che è disponibile per il download la nuova versione di OneApp Slide Show 5.6.2 , un minor update gratuito per gli utenti registrati dell'applicazione per la realizzazione di slide show in ambiente Macintosh. Sembra, infatti che se utilizzata in ben precise configurazioni quali i PowerBook G3 con MacOS 8.6 e la File Sharing Library v. 8.0.1, l'applicazione potesse presentare alcuni errori. Potete scaricare la nuova versione di OneApp Slide Show 5.6.2 presso il sito Web del produttore.

Altro aggiustamento dei prezzi dalla Newer. (Daniele Volpi)
Newer Technology ha deciso di ritoccare i prezzi di alcune delle sue schede di aggiornamento e delle periferiche che l'azienda commercializza per i nostri Mac:

  • la MAXpowr G4 ZIF per Power Mac G3: 450MHz - 549$; 400MHz - 399$
  • la MAXpowr G3 ZIF per Power Mac G3: 500MHz - 399$
  • la MAXpowr G3 PDS per Power Mac 7100/8100: 264-300MHz - 399$
  • il FireWire 2 Go per PowerBook G3: 89$ (modelli pre Pismo)
  • e per finire il BookEndz per i PB 1999 (G3): 199$

E la Sonnet? Rilancia! (Daniele Volpi)
Sonnet Technologies ha deciso di scontare il prezzo di alcune delle sue schede di upgrade per il mese di Ottobre. La Crescendo 500 MHz PCI costerà 400$ (era 500$) mentre la Crescendo 400 MHz passa a 350$ (era 400$); il modello Encore 500 MHz per Power Mac G3 costerà 400$ (era 500$). Purtroppo tutte le schede torneranno al loro prezzo originale a partire dal primo Novembre 8(

Iomega distribuisce uno Zip USB ridisegnato. (Daniele Volpi)
Iomega Corp. ha annunciato di essere in procinto di distribuire il suo nuovo Zip drive USB da 100MB che costerà intorno ai 100$. Il nuovo dirve Zip USB presenta un diverso case compatto e traslucido. Iomega ha deciso di evitare la varietà di colori delle varie versioni degli iMac per concentrarsi nella produzione di un dispositivo blu opaco con un frontalino nero. Il dispositivo è identico, nelle sue funzionalità al precedente e viene fornito con una famiglia di programmi che vanno da RecordIt per la registrazione e la riproduzione di file musicali e della voce, 1-Step Backup, Iomega Tools per formattare e controllare le nostre cartucce e CopyMachine per duplicare dischi Zip utilizzando un singolo drive Zip.

Epson presenta una nuova famiglia di scanner. (Daniele Volpi)
Epson ha presentato alcune nuove linee per la famiglia dei suoi famosi Perfection Scanners e più precisamente la serie 1640SU, la serie 1240U e la serie 640U. La serie 1640SU fornisce scansioni a 42-bit con una risoluzione hardware di 1600x3200 dpi. E' prevista l'opzione di un supporto per trasparenti. La serie 1240U sarà disponibile in due configurazioni: l'1240U (200$) e l'1240U Photo (300$). Infine il 640U, che costerà 150$, presenta interfaccia USB, possibilità di scansioni a 36-bit con una risoluzione hardware di 600x2400 dpi. Ciascuna serie verrà distribuita completa di un boundle software che includerà Adobe PhotoDeluxe, ArcSoft PhotoPrinter/Panorama Maker e il software TWAIN della stessa Epson.

Le solite chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
Alcune segnalazioni interessanti da MacResource:

  • Nuova Til #58732 dalla Apple che presenta le caratteristiche di compatibilità della scheda Gigabit Ethernet presente negli ultimi Mac; ancora la Til #106025 descrive come reistallare MacOS 9 su di un volume o una partizioneche ospita la beta pubblica di MacOS X. in breve, la partizione deve essere cancellata (ed il volume, se non partizionato, deve essere inizializzato) primla di reistallare MacOS 9.
  • text2graphic (solo PPC) della three-2-one (shareware - 70$) converte testo in file grafici con ombre, mascheratura automatica ed anti-aliasing.
  • Electric Fish ha rilasciato le versione per MacOS X (3.4a1) del suo plug-in per CodeWarrior, CWProjector, che fornice una interfaccia utente per l'Apple SourceServer all'interno dell'IDE di CodeWarrior.
  • La versione 2.1d9 del client Telnet gratuito MacSSH (SSH2) (basato su BetterTelnet, lsh e GUSI) aggiunge un supporto preliminare per le chiavi RSA, un imput maggiormente "random"e la capacità di convertire le chiavi pubbliche lsh in SSH2.
  • Nuova beta (la 9) per la versione 3.3 del Web Server 4D una soluzione integrata Web Server/database/ecommerce realizzata dalla MDG.
  • Tri-BACKUP della TRI-EDRE (shareware - 50$) è una utility per il backup automatico; la versione 2.22, un update gratuito per gli utenti della versione 2.x, aggiunge una finestra integrata per la compressione dei file e delle cartelle, migliora il backup su cartucce multiple ed è fornito di un manuale in PDF.

Un nuovo client VPN per i nostri Mac. (Daniele Volpi)
MacWindowsha voluto aggiungere NetLOCKprodotto dalla Netlock Technologies alla propria lista dei prodotti cross-platform per la realizzazione di Virtual Private Network (VPN) sulla propria pagina Network Solutions. NetLOCK è un sistema basato su IPSecche consiste di un Gateway funzionante su Windows NT/2000, due moduli di gestione ed il client Netlock per Macintosh, Windows e Unix.

Tenon rilascia la beta di X Window per MacOS X.(Daniele Volpi)
MacWindowssegnala che la Tenon Instersystems ha rilasciato la versione beta dei suoi Xtools, un ambiente X Window per MacOS X. Xtools consente alle applicazioni X Window di girare su altre macchine (Unix, Linux ed NT) per essere visualizzate sul desktop di un sistema con MacOS X utilizzando l'interfaccia Aquae. Gli Xtools includono anche strumenti e librerie X Window per il supporto dell'esecuzione locale di applicazioni e giochi X Window su MacOS X. La versione definitiva sarà disponibile in contemporanea al rilascio di Mac OS X.

Lasso Lite 3.6.5. (Daniele Volpi)
Blue World Communications ha rilasciato una beta del suo Lasso Lite 3.6.5, una versione ridotta e gratuita del Lasso Data Engine prodotto dalla stessa Blue World, per MacOS X, Apache e MySQL.

Toast 4.1.1 Disk-At-Once works with USB drives. (Daniele Volpi)
Presso MacNNpossiamo leggere i report dei lettori che confermano i problemi fra la funzione Disk-At-Once feature di Toast ed i masterizzatori CD-RW FireWire, mentre su questo tread viene confermato che la stessa caratteristica funziona perfettamente con i drive USB.

Nuova stampante Epson. (Daniele Volpi)
Epson ha presentato la nuova Stylus Photo 875DC (300$) , una stampante a sei colori con incorporato un lettore PCMCIA. tra le altre caratteristiche della stampante abbiamo una risoluzione di 1440x720 dpie la possibilità di collegarla ai nostri mac attraverso la porta USB. verrà commercializzata in boundle con Image Expert e con Adobe Photo Deluxe.

Ars Technica parla di MacOS X. (Daniele Volpi)
E' già accaduto per le precedenti versioni DP di MacOS X, ed ora Ars Technica ha messo in linea una recensione ed un'analisi dell'ultima beta pubblica del prossimo sistema operativo di casa Apple.

Due notizie su Apogeonline. (Daniele Volpi)
Alcuni interessanti titoli da Apogeonline:

  • La fine della 'RIVOLUZIONE MAC'? - L'annuncio dei risultati nettamente inferiori alle aspettativein casa Apple, provoca una crisi di fiducia negli investitori. C'è già chi parla della fine della 'rivoluzione Mac'.
  • Una 'marcia di milioni di e-mail' per MP3.com - MP3.com lancia una campagna a favore di un progetto di leggesui diritti d'autore che autorizzi gli utenti ad ascoltare i loro CD favoriti su Internet.
  • L'insostenibile leggerezza della New Economy - Salvatore Romagnolo ci racconta delle chiusure e dei fallimenti che si susseguono anche presso i siti più conosciuti. Anche i siti di successo cominciano a licenziare. I modelli della new economy alla prova dei fatti e dei mercati.

Novità anche da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
e per chi lo desidera, anche due notizie da Punto Informatico:

  • NAPSTER tra i fuochi d'artificio - Tutto potrebbe accadere nei prossimi giorni. Ieri Napster è stato messo sotto la dura lente di tre implacabili esaminatori ma anche la RIAA è finita nel mirino dei giudici d'Appello. Nell'aria la sensazione che Napster potrebbe farcela...
  • NASDAQ.COM salvato da un hacker - Sarebbe potuto entrare nei sistemi informativi interni della Borsa della nuova economia americana ma si è limitato ad avvertire il Nasdaq del pericolo. Il problema stava in un buco noto da tempo per i sistemi basati su IIS Microsoft. [e noi dovremmo avere paura di questi sistemi?]
  • INTEL, ancora chip al bug - Questa volta si tratta dell'i850, l'imminente chipset dedicato ai Pentium 4. Il bug, che affliggerebbe le versioni con sistemi di test già distribuiti presso i produttori di PC, rischia di ritardare il lancio del Pentium 4. [ripeto: e noi dovremmo avere paura di questi sistemi...?]
  • INTEL, gigante dal respiro affannoso - A. Del Rosso racconta come, egli ultimi 12 mesi, Intel è riuscita a infilare una serie quasi catastrofica di passi falsi che, contrapposti all'opportunismo e alla grinta di AMD, stanno seriamente minacciando la leadership dell'azienda. Cosa accadrà? [come volevasi dimostrare...]
  • La voce governerà la rete - L'ultimo rapporto in materia indica che le tecnologie di sintesi vocale saranno sempre più centrali allo sviluppo di servizi interattivi e innovativi in Rete. Oggi i portali attivabili via voce sono ancora soltanto esperimenti

The Fantasy Kingdom su MacNN. (Daniele Volpi)
MacNN ha messo in linea una anticipazione di Majesty: The Fantasy Kingdom Sim,un gioco strategico in tempo reale atteso per la fine di quest'anno.

Parliamo di giochi. (Daniele Volpi)
Per quelli di voi che vorrebbero il Mac come macchina assoluta per il mondo del gioco alcuni interessanti link: Zack Taggart su Macworld.com ha realizzato una guida strategica per Deus Ex, il popolare RPG nascosto in un gioco d'azione rilasciato dalla Aspyr Media. Intanto, presso Clan MacGaming potete trovare un anteprima di Myst III: Exile, che arriverà sulle nostre scrivanie all'inizio del prossimo anno. Macledge.comha presentato un servizio su Heavy Metal FAKK 2, che dovrebbe essere disponibile sugli scaffali fra poche settimane, ed ancora Inside Mac Games ci presenta un servizio dedicato ai siti sulla rete riservati ai soli giochi per Mac.

Martedì, 03 Ottobre 2000

Cari amici, in questi giorni sono un po' latitante, lo confesso.
Sto traslocando, un'operazione che sta durando molto più del previsto, senza contare la sfacchinata della malora di dover portare quintali di roba (non avrei mai immaginato che il mio vecchio appartamento contenesse tante cianfrusaglie...) per tre piani senza ascensore.
Solo stamattina mi hanno ricollegato la linea ISDN nel nuovo appartamento, quindi da stasera, appena riesco a riattaccare router e ricollegare la rete Ethernet domestica, dovrei di essere nuovamente operativo al 100%.
Vorrei tranquillizzare tutti coloro che mi hanno inviato segnalazioni, contributi ed e-mail di ogni genere e che non li hanno neancora visti pubblicati: non sono andati perduti anzi, da domani verranno pubblicati tutti e ce ne sono di veramente interessanti!
Continuate quindi a mandare le vostre segnalazioni e i vostri messaggi al consueto indirizzo
feedback@tevac.com.
In questi giorni, mentre io facevo il facchino, ho visto che il buon Daniele Volpi, sempre più prezioso, non vi ha certo lasciato senza notizie e curiosità di ogni genere, ne approfitto per ringraziare anche lui, che se lo merita!
Nelle prossime ore quindi tornerò operativo anch'io, e preparatevi a vederne delle belle! :-)
Roberto Rota

Riorganizzazione di Mac SOS Forum.
In questi giorni, nonostante il trasloco, sono riuscito a dare una sistematina al salottino di Tevac News, Mac SOS Forum.
Grazie ai vostri consigli e suggerimenti, credo di essere riuscito a semplificarne la navigazione e a renderla più logica nelle cartelle tematiche, che sono diminuite di numero nei primissimi livelli.
Continuate a scrivermi quello che secondo voi è ancora da modificare o implementare, Mac SOS Forum è il nostro/vostro salottino di discussione, perciò il vostro aiuto e la vostra partecipazione è vitale!
Roberto Rota


02-10-2000, ore 20:54

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Inversion(Starscapes), Tolnus (PowerBooks),Emergence(Landscapes), Red delicious (Logos, Apple). Come al solito, le immagini sono gratuite e disponibili in una grande varietà di dimensioni.

Ask Dr. Mac #53. (Daniele Volpi)
Presso MacCentralpotrete trovare il nuovo pezzo di Bob 'Ask Dr. Mac' LeVitus; per coloro che non lo conoscessero ricordo che LeVitus è uno dei più famosi giornalisti che si occupano del nostro Macintosh ed ha scritto la bellezza di 34 volumi, fra i quali "Mac OS 9 For Dummies", "AppleWorks 6 For Dummies", e "Mac Answers: Second Edition" . Rispondendo alle considerazioni ed ai quesiti dei suoi lettori, questa settimana, LeVitus va a toccare moltissimi argomenti che interessano la nostra piattaforma. Fateci un salto: troverete certo qualcosa che fa anche per voi.

Un consiglio per i beta tester di MacOSX. (Daniele Volpi)
Ricevo dall'amico Mario Cuccodoro (che saluto e ringrazio!) questi buoni consigli:

Metto anche io a disposizione qualche link utile per chi come noi "sta annaspando" nel nuovo ambiente. Li conoscerete già ma va bene lo stesso, no?? 8)

Mario Cuccodoro

Pioggia di segnalazioni per MacResource. (Daniele Volpi)
Numerose le chicche da MacResource:   

e, sempre da MacResource, una nota per gli utenti di MacOS X beta:

Uno dei lettori ha segnalato un problema nell'utilizzo di MacOS X se una delle partizioni del Mac, in cui il nuovo sistema operativo viene istallato, si chiama "Applications". Lo stesso potrebbe accadere se il vostro sistema possiede una partizione nominata "Documents". Se avete dato questi nomi alle partizioni del vostro disco, modificatele prima dell'istallazione.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due cose da Punto Informatico che possono interessarci:

Invece da Apogeonline... (Daniele Volpi)
Anche Apogeonlineha qualche interessante notiziola:

Airport e MacOS X. (Daniele Volpi)
Presso i forum di MacNNè disponibile un "hack" che un lettore ha scoperto per utilizzare AirPort sotto MacOS X, una possibilità confermata da numerosi altri lettori, che sembrano essere riusciti ad utilizzare il sistema Wireless della Apple anche all'interno della ambiente Classic.

La Korn Shell portata su MacOS X. (Daniele Volpi)
Matt Kennedy ha comunicato di aver compilato un clone di pubblico dominio della Korn shell sotto Mac OS X. Sembra che la shell funzioni bene! Ora l'autore sta cercando un modo per mettere il sistema a disposizione del pubblico (Ricordiamo che la Shell rappresenta, a grandi linee, l'interprete che mette in comunicazione l'utente con il kernel del sistema; la shell Korn è una delle numerose shell a disposizione del mondo UNIX/Linux).

E già qualcuno compila per MacOS X. (Daniele Volpi)
Jake Luck ha messo a disposizione del software utile già precompilato per la beta di MacOSX presso il proprio sito Web. I programmi disponibili comprendono ls, ncftp ed nc.

MacNN segnala MacOS X su 8500! (Daniele Volpi)
MacNNavrebbe avuto conferma dell'istallazione di MacOS X su di un Mac 8500 equipaggiato con una scheda di aggiornamento della Newer. (Se avete notizie di un istallazione effettuata con successo su di un sistema non supportato, MacNN gradirebbe ricevere una vostra segnalazione oppure un intervento sul forum che il sito ha deciso di dedicare a questo argomento).

Interessanti contributi su MacOS X presso Ask Al's. (Daniele Volpi)
Presso il sito della Alsoft, nella sezione Ask Al's potrete trovare interessanti interventi in merito a :

RexExellence e MacOS X. (Daniele Volpi)
ResExcellencepresenta alcune interessanti note inerenti al nuovo MacOS X:

Per gli utenti avanzati che desiderano avere maggiori informazioni, è disponibile un forum su AppleScript e MacOS X presso MacNN, dove esperti in questi campi sono in grado di rispondere alle domande degli utenti.

DumperFuser. (Daniele Volpi)
The Apple Fonts Group ha messo a nostra disposizione DumperFuser, un nuovo strumento per la conversione dei contenuti di tabelle di font selezionate; questa nuova utility è interessante in quanto rappresenta il primo strumento per la gestione dei font Apple scritto utilizzando Carbon ed in grado di supportare la nuova tabella di riferimento 'Zapf'.

MacFixit esagera! (Daniele Volpi)
Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report è stato aggiornato di nuovo - con più di una dozzina di argomenti nuovi e rivisti!

Tra le novità aggiunte oggi are:

Sono stati anche aggiornati:

SystemDisk Utility 2.6.2.(Daniele Volpi)
Apple ha messo recentemente a nostra disposizione System Disk Utility 2.6.2 per MacOS X Server 1.2. Questo ci consente di selezionare quale disco rigido utilizzare per il boot del nostro sistema (partendo da un disco su cui è istallato MacOS 8.6 oppure 9, non per MacOS X).

Notizie su Office 2001. (Daniele Volpi)
MacNNpresenta le numerose segnalazioni che continuano a giungere presso il suo Mac Office 2001 forum e che documentano le esperienze dei lettori con la nuova versione di Microsoft Office 2001, che è stat distribuita durante la passata settimana (versione completa ed aggiornamento). Diversi lettori hanno riportato crash di sistema durante il controllo della posta, problemi risolto molte volte disabilitando qualsiasi regola importata nel programma (per coloro che hanno importato le preferenze da altri programmi di posta elettronica).

MacTFTP Client 1.0. (Daniele Volpi)
MacTFTP Client 1.0 è un completo client per TFTP destinato alla nostra piattaforma che consente l'invio e la ricezione di file, è capace di trasferimenti multipli e contemporanei, presenta anche la possibilità di inserire una password richiesta da dispositivi quali i router della Linksys e della MacSense. L'utility è distribuita come shareware e costa 12$.

Chaos Master 1.1 aumenta la velocità di ricerca. (Daniele Volpi)
Radialogicha rilasciato un aggiornamento [274 KB] della suo Chaos Master, un programma che unisce ben 14 utility per la gestione dei dischi e dei file, alla versione 1.1. Presso il sito della compagnia è disponibile una demo del prodotto. Chaos Master, che costa 60$, fornisce un veloce "check wizard mode"per quegli utenti che desiderano esclusivamente ottenere l'analisi dei propri dischi. Un metodo di analisi avanzato fornisce più di una dozzina di diversi strumenti di verifica e manipolazione dei file, inclusa la capacità di:

l'azienda afferma che la nuova versione 1.1 rende Chaos Master molto più potente nella verifica e nella ricerca sui sistemi, di un fattore 10. Inoltre l'update da la possibilità al programma di limitare le ricerche a cartelle specifiche oppure a dischi rigidi, dove è possibile definire determinate cartelle come 'non verificabili'. Chaos master 1.1 presenta anche la possibilità di "Move Back" e cioé di avere sempre a disposizione un livello di undo per tutte le oprazioni di spostamento di elementi all'interno dei nostri sistemi.

Rilasciata una nuova versione del plug-in Shockwave. (Daniele Volpi)
Macromediaha rilasciato un nuovo minor update del suo Shockwave Player [911 KB], disponibile per il download presso il sito Web della Macromedia. La nuova versione del plug-in è denominata Shockwave 8d204. Il nuovo Player consente agli utenti di visualizzare presentazioni multimediali interattive sulla Rete Web realizzate utilizzando Director 8 Shockwave Studio della stessa Macromedia. L'istaller include anche il Player per Flash nella versione 5. Flash iè un'altra tecnologia proprietaria della Macromedia che consente ai siti sulla Rete Web di visualizzare grafica ed animazioni vettoriali all'interno dei nostri browser. Shockwave Player richiede MacOS 8.1 o superiore, 32MB di Ram istallata, Netscape Navigator/Communicator 4.0 o superiore, Internet Explorer 4.5 o superiore.

HTML Creator 2.5 presenta nuovi assistenti. (Daniele Volpi)
HTML Creator è un semplice programma che utilizza degli 'assistenti' per la realizzazione di Un intero sito Web. HTML Creator 2.5 include oltre 40 assistenti, insieme a scorciatoie, un menu di formati che permette di inserire velocemente i tag HTML ed una barra degli strumenti facile da usare. La nuova versione, HTML Creator 2.5, mostra diversi miglioramenti:

Potete trovare ulteriori informazioni e scaricare una copia del programma presso il sito Web del produttore.

TimeScape: Journey to Pompeii. (Daniele Volpi)
DreamCatcher Interactive ha annunciato il suo nuovo gioco TimeScape: Journey to Pompeii, un gioco di avventura in prima persona 3D che sfida il giocatore a tornare indietro nel tempo sino al 79 AD. per recuperare il cuore dell'amata prima che il Vesuvio decida di eruttare;. E per fare questa abbiamo soltanto 4 giorni di tempo... Il gioco dovrebbe essere disponibile fra poche settimane ed in contemporanea per Mac e per PC.

MacNN presenta 'the Sims'. (Daniele Volpi)
MacNN ha presentato una recensione di 'The Sims', il nuovo gioco di simulazione realizzato dalla Aspyr Media che consente al giocatore di controllare l'esistenza di una popolo virtuale.  

Lunedì, 02 Ottobre 2000

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacFormat UK 95 - October 2000 - www.macformat.com

MacFormat Inglese ha subito una piccola trasformazione. Qualcuno dei vecchi redattori ha cambiato testata ed il direttore è diverso, per questo motivo la rivista non ha più la sottile ironia dei numeri scorsi...
Comunque il livello qualitativo rimane invariato. Vediamo cosa ci aspetta in questo ultimo numero:

Nei tutorial troviamo come mettere un motore di ricerca particolare sulle nostre pagine, come aumentare la nostra Ram, Trucchi e scorciatoie per migliorare le nostre scansioni e la nuova lezione di networking.

Nel CD, oltre che interessanti demo, abbiamo le versioni complete di Edit DV e di Starta 3D.

Apple chiude a 25.75, un salto del 52% nel vuoto. (Daniele Volpi)
Le azioni della Apple (AAPL) hanno chiuso, Venerdì scorso a 25.75$, con una perdita secca del 51.87% rispetto alla precedente chiusura che vantava un ben più simpatico 53.50$ per azione. Motivo? le azioni sono andate in caduta libera dopo l'annuncio, da parte dell'azienda di Cupertino, che i guadagni dell'ultimo quarto sarebbero stati inferiori, rispetto a quanto previsto dagli analisti di una cifra che si aggira intorno ai 12 centesimi di dollaro. Le cosa si sono messe male per la Apple quando gli analisti delle maggiori aziende di brokeraggio, tra le quali la Salomon Smith Barney Inc., Merrill Lynch and Co. e la Morgan Stanley, Dean Witter and Co. hanno rivisto le proprie previsioni sull'andamento del titolo Apple. Sono state trattate qualcosa come 130.318.100 azioni della casa della mela nella sola giornata di Venerdì, una cifra decisamente troppo grande per pensare soltanto ad un momento di congiuntura sfavorevole per l'azienda.

Due parole: oggi non è il giorno dopo la fine del mondo....
Insomma, le azioni Apple sono sotto un fuoco incrociato, la speculazione la fa da padrone ed i menagrami si sono fatti sentire ancora. Questo non significa essere ritornati a quello che era la Apple molti mesi fa. Ma è un segnale; un segnale MOLTO importante.
Che ci rivela un paio di cose. Innanzitutto che l'azienda è un facile bersaglio per la speculazione. Personalmente sono dell'idea che a partire da questa settimana le azioni risaliranno, facendo guadagnare a tanti un bel mucchio di soldini! E poi che la Apple ha avuto una lezione assolutamente necessaria e che si è cercata da sola. Adesso basta con i computer belli e tutto design. Scrolliamoci di dosso le soluzioni che ci inchiodano almeno sedici/diciotto mesi dietro la concorrenza. Liberiamoci della Ati e dello strapotere Motorola/IBM. Serve una stabilità che l'azienda non possiede ancora. serve essere anche tecnicamente all'avanguardia. Apriamo le nostre macchine a chiunque voglia lavorare per renderle migliori.

Ci servono schede video basate su Nvidia/3dfx di serie e processori oltre i 700MHz. Ci serve una nuova immagine. Siamo passati dalla nicchia dei produttori di computer amichevoli alla nicchia dei produttori di computer ad altissimo design.
Non vi sembra venuto il momento di liberarci definitivamente da questa posizione e vivere, finalmente?

Rilaciate le definizioni di Ottobre per NAV e Virex. (Daniele Volpi)
McAfeee Symantec Corp. hanno rilasciato le nuove definizioni dei virus per mese di Ottobre, per il loro programmi antivirus Virex e Norton Anti-Virus, rispettivamente. McAfee elenca ben 61 nuove infezioni nell'aggiornamento di Ottobre a Virex. Vi ricordo che il file DAT è diponibile per le versioni dell'applicazione 5.9.0 e superiori [1.75 MB]. Symantec, dall'altra parte, elenca ben 64 nuove varianti. Gli aggiornamenti destinati al programma della Symantec sono disponibili separatamente per l'aggiornamento delle versioni 5.x e 6.x. In questo caso, fate attenzione e visitate il sito Web del produttore, per scegliere il file di aggiornamento esatto per la vostra versione del programma (considerando le dimensioni più che generose del file da scaricare!).

VirusBarrier 1.0.1: più veloce ed intelligente. (Daniele Volpi)
Integoha rilasciato una nuova versione della sua utility antivirus, VirusBarrier. La nuova versione, 1.0.1, è disponibile presso il sito web della Intego [926 KB]. Il programma, di cui abbiamo fatto cenno alcune settimane fa, opera in background una volta che lo abbiamo istallato sul nostro sistema, in modo non intrusivo, rispetto alle altre applicazioni che possiamo decidere di utilizzare. VirusBarrier è in grado di scandire i nostri dischi rigidi e di i volumi che sono montati sul nostro Mac, per riparare automaticamente i file che si siano dimostrati infetti. Inoltre VirusBarrier permette all'utente di configurare in modo profondo il suo comportamento a seconda delle propri necessità e può essere configurato per scaricare in modo automatico le definizioni dei virus e gli aggiornamenti. L'azienda ha segnalato fra le novità della nuova versione 1.0.1:

VirusBarrier costa circa 70$ e vine dichiarato perfettamente compatibile con l'altro importante prodotto per la nostra piattafroma sviluppato dalla Intego, NetBarrier.

Adobe offre gratuitamente After Effects 4.1.1. (Daniele Volpi)
Adobeha rilasciato un update per il suo After Effects. La nuova versione, 4.1.1, rappresenta un aggiornamento gratuito per After Effects 4.1, e può essere scaricato liberamente dal sito Web della Adobe [1.7 MB]. Tra le novità più interessanti di After Effects 4.1.1 troviamo:

Aggiornato il rimpiazzo per la striscia di controllo in MacOS X. (Daniele Volpi)
Joseph Strout, ha rilasciato la versione 0.2 di OpenStrip, il sostituto open-source per la striscia di controllo in MacOS X. OpenStrip, diventerà un'applicazione che funziona in background capace di creare e di gestire una finestra flottante. Il programma caricherà specifiche CSM, che verranno chiamate OpenStrip Modules, e che richiameranno codice pre il loro trascinamento, per rispondere ad eventi e così via. Non avremo a disposizione un pannello di controllo nel senso classico, sebbene potranno esserci altre applicazioni in grado di interagire con OpenStrip attraverso gli AppleEvent, controllando e modificando le sue preferenze. Per maggiori informazioni potete consultare il servizio del 26 Settembre "Road to MacOS X" presso MacCentral. OpenStrip è gratuito ed open-source. Il suo creatore incoraggia gli altri programmatori nel partecipare al suo sviluppo. Per maggiori informazioni e per scaricare OpenStrip, potete recarvi presso il sito Web del suo creatore.

ProJPEG 5.0 presenta una nuova interfaccia e nuove caratteristiche. (Daniele Volpi)
BoxTop Software ha reso disponibile una nuova versione del suo ProJPEG, un plug-in per Photoshop della Adobe. La versione 5.0 [556 KB], è a nostra disposizione presso il sito Web della BoxTop Software. ProJPEG consente agli utenti di Photoshop di realizzare file fortemente ottimizzate in formato JPEG. Il programma supporta i file JPEG nei formati base e progressivo ed offre una grande quantità di opzioni per la sua configurazione. La nuova versione incorpora una migliore gestione della memoria, che consente a ProJPEG di operare sia con la grafica destinata al Web, sia con le immagini in alta risoluzione. ProJPEG supporta il batch processing e l'automatizzazione del flusso di lavoro. La nuova interfaccia incorpora una finestra di preview ridimensionabile e zoomabile. ProJPEG costa 50$ (è disponibile per gli utenti della precedente versione a 20$). Il programma richiede un qualsiasi Mac PPC su cui gira Photoshop 3.0 o superiore.

Extension Overload 5.4 più informazioni e meno bug. (Daniele Volpi)
Extension Overload è una utility per la gestione delle estensioni e dei pannelli di controllo. Il programma offre dettagliate informazioni sulle estensioni Extensions, pannelli di controllo e moduli per la strisci di controllo che risultano istallati sui nostri sistemi. Estension Overload permette di attivarli e disabilitarli in modo da configurere i nostri sistemi a seconda delle necessità personali. La versione più recente dell'applicazione, 5.4, contiene la descrizione di 2596 estensioni, 954 pannelli di controllo e 150 moduli per la striscia di controllo. Fra gli altri miglioramenti segnaliamo:

Inoltre il programma offre numerose informazioni e trucchi sulle varie parti che compongono il MacOS. Maggiori informazioni e la possibilità di scaricare Extension Overload sono a nostra disposizione presso Il sito Web del suo creatore.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
La solite segnalazioni da MacResource:

E la solita raffica di Til Apple dedicate a MacOS X

Un tool per Windows NT/2000 corregge i nomi di file Mac.(Daniele Volpi)
MacWindowssegnala che Patrick Peccatte ha rilasciato una nuova utility MacNames 1.0 (shareware - 28$), destinata a Windows NT/2000 che rinomina in modo automatico il file Macintosh conservati in un server Windows NT/2000 che utilizza i Services For Macintosh. MacNames rimuoverà i caratteri illegali ed aggiungerà le corrette estensioni ai file. Inoltre sarebbe in grado di controllare continuamente un certo numero di cartelle predefinite. MacNames può essere istallato come un Windows NT Service (Il programma ed altri tool interpiattaforma per la gestione dei file sono disponibili presso la pagina MacWindows File Solutions su MacWindows).

Nuovo aggiornamento per ABFR. (Daniele Volpi)
Sempre MacWindowssegnala cheFrank Reiff ha aggiornato A Better Finder Rename alla versione 3.3 (15$) il programma per Macintosh capace di rinominare contemporaneamente gruppi di file. L'autore, sul proprio sito, afferma che "la nuova versione del programma consente la rimozione automatica delle estensioni dei file Unix e Windows".  

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Nuovi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Aggiornare il firmware delle Nikon 950/990. (Daniele Volpi)
Siete possessori di una di queste macchine fotografiche? Se avete intenzione di aggiornare il loro firmware vi consiglio una visita presso Steves-digicams.comdove potrete trovare consigli ed informazioni su come aggiornare il firmware delle Nikon 950 e 990 attraverso un lettore di schede CompactFlash, fermo restando che voi abbiate a disposizione uno di questi lettori. Questo è molto utile in modo particolare per la Nikon 950, dal momento che questa ha soltanto una porta seriale, un vero problema per i possessori dei Macintosh più recenti.

MacFixIt aggiorna la sua Troubleshooting page. (Daniele Volpi)
Presso MacFixItè stata aggiornata la pagina Troubleshooting MacOS X MacFixIt Report. Le novità includono:

Sono stati aggiornati anche articoli precedenti come how to mount .smi files (e come usare AppleWorks) in MacOS X, commenti sullo single-user mode, informazioni sui dischi ATA (un commento dalla Seagate) e novità sulla reistallazione di MacOS X.

Ma da MacFixIt abbiamo altro... (Daniele Volpi)
MacFixIt non si limita certo al MacOS X! Ecco alcuni forum interessanti:

MacFixIt segala un bug che interessa la Apple pro Keyboard. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha ricevuta una segnalazione che mette in guardia da un probabile bug che interessa i tasti funzione della Apple Pro keyboard (argomento già trattato che trovate presso questa pagina degli archivi di macFixIt). Più precisamente sembra che il problema non sia una incompatibilità con la Pro keyboard, ma piuttosto un bug con la nuova funzione degli Utenti Multipli (e quindi del Macintosh Manager). Il problema è stato discusso presso la Macintosh Manager mailing list della stessa Apple. Sembra che, quando un utente fa il log utilizzando l'Utenza Multipla Multiple Users (o il Macintosh Manager) sotto il Restricted Mode, premendo un tasto funzione si ottiene il congelamento del sistema oppure il suo crash! Per essere ancora più precisi, il problema si manifesta solo e solo se l'utente non ha già configurato i propri Tasti Funzione (attraverso il pannello di controllo Tastiera). Il problema si verifica nel momento in cui il MacOS visualizza una finestra di dialogo per informare l'utente sul metodo necessario a configurare i propri tasti funzione. Una soluzione temporanea può essere l'assegnazione di una funzione (anche inutile) a cisacuno dei tasti funzione sul proprio Mac, così da non consentire la visualizzazione della finestra di dialogo. Nel caso di numerosi utenti sarà sufficiente copiare il file di preferenze dei tasti funzione nella cartella di ciascun utente del sistema.

MacFixIt segala un bug in OmniWeb 4b6. (Daniele Volpi)
Secondo quanto ci riporta MacFixIt, la Beta 6 del Web browser nativo per for MacOS X, OmniWeb 4b6, appena rilasciato presenterebbe un problema da tenere in considerazione: quando la finestra di preferenze di JavaScript è aperta in ordine inverso, per fare si che la finestra popup Javascript funzioni, è necessario recarsi al Pannello di Controllo di OmniWeb, selezionare le preferenze JavaScript e configurare le "window opening preference" su "not allowed" oppure su "allowed in response to user action."

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una mia selezione dai forum di MacNN:

Intanto continua l'aggiornamento di osx.macnn.comcon importante notizie e dettagli sul nuovo sistema operativo, inclusa una lista di nuove ed aggiornate Til, un trucco per far funzionare AirPort sotto MacOS X.

Un PDF sul G4 Cube. (Daniele Volpi)
MacNNsegnala che Apple ha silenziosamente messo in linea un pdf intitolato G4 Cube Developer Note presso il sito Web dedicato agli sviluppatori.

MacNN recensisce Chaos Master. (Daniele Volpi)
MacNNpresenta una recensione di Chaos Master, l'utility per la gestione dei file prodotta dalla Radialogic.

VJ/VMP 2.0. (Daniele Volpi)
ARKAOS ha rilasciato la nuova versione di ArKaos VJ/VMP 2.0, una suite cross-platform che consente la creazione di sussidi visivi di livello professionale. Gli utenti possono ora elaborare le proprie immagini ed i propri filmati avendo a disposizione 60 effetti completamente configurabili. VJ supporta le suite MIDI e si integra con applicazioni di authoring musicale. I programmi (VJ/VMP) costano 300 e 30$ rispettivamente.

Logic Audio 4.5.1. (Daniele Volpi)
Emagic ha reso disponibile Logic Audio 4.5.1, che include l'implementazione MIDI-USB per i nuovi Gigabit Power Mac, il Cube e gli iMac, il supporto per i Macintosh multiprocessore per una migliore performance dell'audio DSP. L'azienda ha rilasciato anche Logic Audio 4.6, un update gratuito del suo programma per le produzioni audio, che ancora non include le caratteristiche descritte sopra, ma supporta il collegamento alla Rete e la capacità di produzione in un studio online virtuale basato sulla tecnologia della Rocket Network. La versione 4.6.1 che presenterà i miglioramenti della versione 4.5.1 verrà resa disponiblile nella prima metà di Ottobre.

ProTools Gratuito. (Daniele Volpi)
DigiDesign ha recentemente presentato ProTools FREE, una versione gratuita del suo strumento per l'editing audio. Pro Tools FREE, per MacOS e Windows 98, è una versione completamente funzionante di Pro Tools 5.0.1 LE con il supporto audio ad 8 canali e la capacità di gestire 48 tracce MIDI, senza la necessità di hardware addizionale. Pro Tools FREE è indipendente dal sistema, ma offre il supporto standard per i driver Wave su Windows 98 o il supporto per il Sound Manager su Macintosh. Pro Tools Free includerà i plug-in della DigiRack RTAS (EQ, Dynamics, DirectConnect, Mod Delay e Dither) ed il supporto opzionale per i plug-in RTAS ed AudioSuite. Il software dovrebbe essere disponibile nei prossimi giorni.

Avernum2. (Daniele Volpi)
Spiderweb Software ha messo a disposizione del pubblico, presso il prorpio sito Web, alcuni screenshots del suo imminente Avernum 2, un gioco fantasy (shareware - 25$) che dovrebbe essere rilasciato durante il prossimo inverno.

Colpo di coda... Del Volpino! (Daniele Volpi)
Come ben sapete Zio Pino è troppo occupato ad aiutare Robertone Rota nel suo trasloco. Chissà che la cosa non faccia bene alla 'linea' di entrambi! E così, forte della debacle dei due, mi sono appropriato ancora una volta dell'angolino canonico che i due utilizzano per proporvi ben due spunti di riflessione nella nuova settimana in compagnia di Tevac. Sarei molto felice di sapere cosa ne pensate...

The Carnival is over.

Non avete mai visto un amico morire?
In questi giorni, io stesso, mi preparo ad assistere alla fine di un caro amico, che si consuma e muore lentamente. Non mi riferisco, per fortuna ad una persona in carne ed ossa, ma ad una delle testate più importanti, nel panorama delle riviste italiane dedicate alla nostra piattaforma. Eppure questa consapevolezza mi regala una tristezza incredibile...
Macintosh Magazine ha imboccato definitivamente il viale del tramonto e tutto mi sembra suggerire che non potrà resistere a lungo. Sono lontani i mesi gloriosi in cui la vedevamo fare sfoggio delle sue energie nelle nostre edicole, o almeno in molte delle edicole delle nostre città; ultimamente abbiamo visto la pubblicazione ripiegarsi su se stessa, ingrigirsi e perdere mordente, soffrire ogni mese un poco di più.
Macintosh Magazine si è come appannata; proprio ora, proprio adesso che il Mac conosce una 'nuova età dell'oro', in questo momento che vede la nostra piattaforma riscoperta ed apprezzata, Macintosh Magazine sembra avere deciso di aver dato tutto quello che poteva per sostenere la causa della mela. Dall'inzio di quest'anno siamo stati testimoni dello stillicidio di trasformazioni editoriali, di un balletto di forme e di contenuti che ha coinvolto e travagliato l'esistenza di questa pubblicazione... Si, perchè il malessere che l'ha colpita non ha infierito soltanto sulla sua forma, ma ha cominciato pure ad intaccarne la sostanza, l'essenza più vera. Forse che gli stessi argomenti, le stesse parole rifiutassero una carta ed un aspetto certamente dimesso, ma che non potevano sminuire lo spirito con cui anche io l'avevo scoperta, molti mesi fa, all'inizio del mio Evangelismo... Gli eventi che ci hanno condotto fino a questo punto sono ben chiari nella mente dei lettori di Macintosh Magazine: prima è cambiata la qualità della carta e l'impostazione, poi i ritardi nelle edicole ed i problemi per una uscita regolare. Ora l'ultima sorpresa: la rivista, come la conosciamo noi è scomparsa. Rimane solo il CD Rom ed un file in PDF (il pallido fantasma di ciò che è stata la rivista fino ad ora). Niente più carta! Non potremo più sottolineare le notizie più interessanti e gli indirizzi da visitare assolutamente sulla rete. Niente più copertine colorate da scoprire mese dopo mese! Uno dei piaceri più grandi era proprio attendere la rivista nelle edicole per scoprirne i contenuti, e cosa mai ci poteva importare se le notizie non erano poi di prima mano! Non si comprava Macintosh Magazine per le sole notizie... Era un prezioso incontro con un amico, con moltissime persone che condividevano le stesse idee e la stessa passione, con la loro complicità ed il loro entusiasmo... Ci rimane un CD Rom, "facilmente utilizzabile con l'apposito programma"... Ma non sarà più come una volta, quando la rivista mi faceva compagnia prima di mettermi a dormire!

Cosa stà uccidendo la nostra Macintosh Magazine? Qualcuno ipotizza la mancanza di pubblicità. Altri uno scarso numero di copie vendute. Altri puntano il dito accusatore contro le teste pensanti all'interno della rivista e rimproverano loro, fra l'altro, l'incapacità di restare al passo di un mercato in continua evoluzione. Sia quello che sia, sono convinto che anche sotto questa veste la rivista non soppravviverà a lungo. Ed è un peccato. Nel nostro paese non esiste una pubblicazione simile (ed io che la paragonavo all'americana MacAddict!).
Pensate sia troppo presto per iniziare e a stendere un 'coccodrillo' per Macintosh Magazine? Per me no. Perchè non ci sono mai abbastanza parole per ringraziare chi ha aiutato moltissimi utenti, con il proprio lavoro, ad essere più soddisfatti dei propri Macintosh, a trovare i prodotti giusti per risolvere i loro problemi, a giocare, scrivere, suonare meglio. Non esistono abbastanza parole per ringraziare chi ha aiutato molti a concretizzare i propri i sogni, chi ha lavorato con professionalità, mese dopo mese, (Il loro CD Rom era un concentrato di tutto quello che di buono potevamo raccogliere sulla Rete e quanti download ci ha risparmiato!)

Come si fa a trovare le parole giuste per ringraziare una amico, quando scopri che ti stà lasciando in questo modo?

Sul numero di Settembre si legge che l'edizione su CD Rom rappresenta soltanto una soluzione temporanea, in attesa di una ristrutturazione della rivista; debbo confessarvi che questa affermazione non mi ha convinto molto.Continuerò comunque ad acquistare Macintosh Magazine.

Almeno fino a quando non si spegneranno le ultime luci ed il sipario calerà definitivamente sulla parola 'fine'...

Quello sporco ultimo ponte...

Abbiamo parlato di riviste.
Per una che si spegne lentamente, ne abbiamo un'altra che mi da da pensare.
Pigliamo Macworld Italia (ma non mi riferisco solo a questa; Macworld è in buona compagnia, dal momento che, presto o tardi, tutte ci cascano). Nell'ultimo numero, quello di Ottobre, giunto da pochissimo nelle nostre edicole, la rivista ci propone l'ennesimo vademecum per la coesistenza pacifica della nostra piattaforma con ambiente Windows e viceversa.
Ora, lasciamo da parte il fatto che le due rispettive compagnie si scannerebbero volentieri per strappare fette di mercato alla concorrenza e che si rispettano tanto quanto una cane ed un gatto rinchiusi ermeticamente in un sacco di juta, e facciamo una riflessione:

Perchè non piantarla di proporre queste strane contaminazioni genetiche?

Mi sembra che a nessuno passi per la mente di indignarsi e di lanciare strali contro l'uso esagerato di emulatori sulla nostra piattaforma! Avete provato a riflettere sul fatto che utilizzare un emulatore per far girare un prodotto realizzato esclusivamente per la piattaforma Windows significa tacitamente accettare il rifituo (che antitesi!) dei suoi realizzatori di un porting per i computer della mela? Abbiamo deciso di utilizzare MacOS. Allora non limitiamoci a sbandierare ai 4 venti quanto sia valido questo sistema e quante virtù possieda, che contrastano con le caratteristiche dei concorrenti. Tutto questo non basta se poi utilizziamo Virtual PC per fare girare il programmino di disegno oppure per visualizzare i CD regalato dalle riviste...
Alla nostra piattaforma non servono emulatori. E' necessario continuare a testimoniare quanto può essere fatto e quanto i produttori di software finiranno con il perdere se non si decidono a considerare il Mac non più come un giocattolo costoso e colorato!

Il rilascio di CD Rom ibridi da parte di numerosi settimanali nelle ultime settimane rappresenta un passo importante che però non ci deve illudere e che non deve farci abbassare la guardia. Utilizziamo gli emulatori solo come ultima risorsa, ma non dimentichiamo di sostenere la nostra causa presso i realizzatori di software; con l'arrivo di MacOS X sarà sempre più difficile da parte loro il giustificare l'impossibilità di portare le loro applicazioni su piattaforma Mac.

Smettiamo di guardare soltanto alla forma e preoccupiamoci di più della sostanza...

Bao.