Vai alla versione corrente di Tevac, dove si parla di Apple, Macintosh, iPad, iPhone e Digital Lifestyle

 

Spigolando...

News di settembre 2000

[ Ultimissime News ] [ Archivio mesi precedenti ]

 

Venerdì, 29 Settembre 2000

Office ITA? No grazie (per ora).
Leggo su
Macity, a firma di Fabrizio Frattini che cita fonti ufficiali Microsoft, che noi italiani Office 2001 nella nostra lingua ce lo dobbiamo scordare, almeno per il momento.
Numeri di mercato insoddisfacenti, la solita motivazione che più di una volta ci vediamo tirare addosso come un mattone.
Magari in questo caso si risolve comunque, almeno questa è anche la mia opinione visto che anche la stessa Apple si sta muovendo per risolvere questo "problema", dovremo solo pazientare qualche mese in più per avere il nostro bell'Office nuova versione invece che a novembre come ci si aspettava, ma rimane il fatto che un altro importante pacchetto software, oserei dire vitale per l'utilizzo di Macintosh in ambienti produttivi, trova delle difficoltà nella localizzazione italiana a causa di numeri che, a detta di Microsoft, sarebbero insufficienti per motivare le spese di localizzazione.
Una situazione grave che comincia a presentarsi con una frequenza inquietante.
Se volete dire la vostra su questo argomento, ho aperto una
discussione su Mac SOS Forum.
Roberto Rota

Riparare i file di XPress. (Roberto Rota)
Rilasciata la nuova release di MarkzTools III 8.0.3, strumento per il controllo e l'eventuale recupero dei documenti danneggiati creati con Quark XPress.

Nuove beta per Norton Antivirus e Norton Utilities. (Roberto Rota)
Symantec ha rilasciato delle versioni beta a scadenza (1 mese) delle sue utilities più popolari, Norton AntiVirus 7.0b (6.2 MB) e Norton Utilities 6.0b38 (1.5M).
Queste nuove versioni sono compatibili con Mac OS X, per la gioia degli utilizzatori della beta pubblica del nuovo sistema operativo.
Su MacNN, per chi vuole approfondire l'argomento, c'è una pagina con le nuove Norton Utilities in dettaglio.

I processori per Apple che verranno. (Roberto Rota)
Mi scrive Enrico de Capoa, ormai un gradito "cliente abituale" e che ringrazio, a proposito dei piani Motorola sui nuovi processori, che dovrebbero farci uscire dallo stallo dei valori di frequenza:

"Ti invio la roadmap per i nuovi processori Motorola che avremo nei futuri mac forse già dal prossimo anno. Finalmente non saremo più inchiodati alla velocità dei g4.....
Enrico de Capoa"

 Macster Language Pack Italiano su Italia Mac (Roberto Rota)
Ricevo dagli Amici di Italia Mac una nota riguardo un pacchetto software, Macster Language Pack Italiano, di cui avevo fatto già cenno nelle scorse edizioni:

"Macster, come tutti sanno, è uno dei migliori software per Mac che consenta l'accesso a Napster. Grazie al Language Pack scaricabile da Italia Mac è possibile cambiare l'interfaccia del programma e renderla in lingua italiana. Con Macster potrete scaricare dalla rete centinaia di migliaia di file musicali in formato P3.
http://www.italiamac.com/settembre2000/macster55italiano/"

Tribolazioni per Mac OS X (Roberto Rota)
Mi scrive Emiliano Barbaini, che ringrazio, per dire la sua sui problemi lamentati sulla beta di Mac OS X:

"??? quali tribolazioni, e' persino più semplice di Mac OS 9!!!
in due minuti due ero su Internet, ho letto la posta e ho scaricato un po' di immagini. (MacDesktop)
E non esagero, sono pronto a provarlo.
Piuttosto e' la presenza di Explorer che non mi va ... iCab non esiste per Mac OS X???
Ciao, Emiliano Barbaini"

Per sorridere un po'... (Roberto Rota)
Ecco cosa ha scovato su Internet Massimo Rainato, che ringrazio:

"Pare che Bill abbia problemi anche con le macchine europee... http://www.goofball.com/pictures/...
Massimo Rainato"

Software in Napoletano. (Roberto Rota)
Una simpatica idea dell'amico Rino Giardiello, titolare del sito Nadir, che ha pensato bene di rallegrare l'utilizzo di un editor di testi semplice come Simple Text.
Come? Traducendolo in napoletano!
E' davvero spassosissimo:

"Ciao Roberto!
Qualche settimana fa mi arrivo' l'email pubblicitaria di un Word Pad in napoletano: ovviamente si trattava di roba per PC, ma l'idea mi e' sembrata simpatica ed ho trasformato, per divertirmi con gli amici, l'ultima versione di Simple Text.
Un cordiale saluto, Rino"

Per scaricare Scrivimmo, ovvero Simple Text in napoletano.

Mac-line pizza a Palermo (Roberto Rota)
L'imprevedibile Antonio Pappalardo di MacArt mi scrive di un suo interessante progetto, ovvero dare vita ad un AMUG (Apple Macintosh User Group) siciliano, idea che trova tutta la mia collaborazione e appoggio:

"Mac-line pizza.
Domenica 8 ottobre a Palermo
In collaborazione con il POC , MacArt è lieto di annunciarvi che tutti i maclovers sono invitati a venirsi a riscaldare un po' al mite clima della mac-Sicilia :-)
Argomento principale:
La nascita di un Apple Macintosh User Group siciliano tra una specialità e l'altra.
Non mancate, pena la ricezione di una copia gratuita di Windows ME :-)
Antonio Pappalardo
MacArt"

 

28-09-2000, ore 21:43.

MacAmmo (Munizioni per gli Evangelisti!)

Abbiamo vinto! Ogni computer al mondo, ora, è praticamente un Macintosh. (Steve Wozniak, fondatore di Apple Computer)

Per altre munizioni potete recarvi presso www.13idol.com/mac/macfacts.html

 

In Edicola. (Daniele Volpi)

MacMagazine Settembre 2000 - www.mix.it/macmag
Che ci crediate o no, la nuova veste di MacMag mi ha rattristato... Certo, il CD è qualitativamente elevato come al solito, ma scoprire che il PDF della rivista (si, niente carta, solo un PDF!) si risuce ad una ventina di pagine striminzite...
Giudizio del Volpino: 6 meno meno...

Sull'argomento Macintosh Magazine, se vi interessa, è attiva una discussione su Mac SOS Forum.
Roberto Rota

Macworld Ottobre 2000 - www.idg.it/macworld
Da Macworld Italia la cronaca dell'Expo di Parigi ed alcune anticipazioni di quello che ci aspetta al prossimo SMAU (niente Apple? Niente Volpino!). Da notare un articolo dedicato alla possibilità di condividere dati e di collegare Mac e PC, in un orribile rapporto "improprio"... Anche questo mese il numero non mi entusiasma. Per fortuna che c'è il CD.
A quando una bella ristrutturazione della rivista? Se va avanti così si rischia di morire di noia...

Oggi su MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta oggi due nuove immagini: Pink flower (Flora) e Trinity Alps wilderness (Landscapes), sempre gratuite e disponibili nelle risoluzioni più utilizzate.

Oggi su Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Da notare oggi sui Punto Informatico:

Segalato un articolo di MacInEurope. (Daniele Volpi)
Jessica Tomati ci segnala che MacInEurope ha dedicato al nuovo MacOS X un articolo di Matthew Stoton: "Alpha & Omega. What Does The Public Beta Hold For Mac OS X?"

Da MacInTouch in ordine sparso. (Daniele Volpi)
Varie ed eventuali riportate da MacInTouch:

Da MacFixIt. (Daniele Volpi)
Anche oggi è stato aggiornato Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report. E gli aggiornamenti non sono pochi:

Ed ancora i commenti dei lettori sulla modalità "utente singolo" di MacOS X.

MacFixIt conferma che Office 2001 è in arrivo. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha ricevuto conferma dalla stessa Microsoft che, sebbene la data di rilascio del nuovo Office 2001 sia il prossimo 11 Ottobre, alcuni pacchetti del prodotto sono già stati distribuiti e sono disponibili presso i rivenditori. Dobbiamo cominciare a preparare i modem per il download dei prossimi aggiornamenti? Intanto, e per non sbagliarsi, presso MacFixit è già disponibile il MacFixIt Forum on Microsoft Office 2001.

Norton che avanza. (Daniele Volpi)
MacFixIt ci segnala che Symantec ha rilasciato le beta di Norton Utilities 6.0b38 e di Norton AntiVirus 7.0b. NAV sarebbe in grado di trovare virus e riparare i dischi di MacOS X Beta a partire da MacOS 9. Le Norton Utilities aggiornerebbero il Norton Disk Doctor ed il modulo Volume Recover per la riparazione dei dischi sotto MacOS X Beta a partire da MacOS 9. E non vi venga in mente di scaricarle per un utilizzo sotto X! Le beta devono essere utilizzate in MacOS 9...

Una til su AirPort. (Daniele Volpi)
AirPort: How to Set Up File Sharing Between AirPort and Ethernet Computers questa til (#106016) fa notare che: avete 2 macchine collegate alla rete, la prima via Ethernet, la seconda via AirPort, che non riescono ad attivare la condivisione fra di loro attraverso TCP/IP? Provate ad attivare l'opzione "AirPort to Ethernet bridging" nella utility AirPort Admin.

Dalle pagine X di MacNN. (Daniele Volpi)
osx.macnn.com presenta diversi nuovi aggiornamenti, incluse le informazioni per istallare MySQL, nuove Til sulla copia di volumi HFS e sugli errori di download di file utilizzando IE con MacOS X; sono presenti anche numerosi trucchi ed interessanti notizie inviate dai lettori che hanno già messo le mani sulla beta!

Ed ecco i forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Come ogni giorno ecco i forum da MacNN che ho scelto per voi:

Una buona idea per chi ha istallato X. (Daniele Volpi)
Marco Edel Rolandi ci consiglia:

"Per quelli di voi che ancora non sono al corrente... Andate a vedere quello che sta succedendo su MacNN a proposito di MacOSX... Se date un'occhiatina al forum: http://forums.macnn.com/cgi-bin/Forum3/HTML/001186.html vi renderete conto di come sia relativamente facile customizzare l'aspetto di MacOSX... C'è uno che ha addirittura fatto Aqua in versione 'rossa'.... Su Apple.com invece troverete alcuni scripts per MacOSX al seguente indirizzo: http://www.apple.com/applescript/scripts/scripts.00.html Compreso uno che permette di utilizzare 'sets' di docks differenti...
Marco."

Un nuovo VPN per il Mac. (Daniele Volpi)
MacWindows segala di avere trovato duo nuovi prodotti, SmartGate and SmartPass , per la creazione di virtual private network (VPN) sulla nostra piattaforma, che potrete trovare illustrati presso la Network Solutions page. SmartPass è un client VPN per Windows, Macintosh, Red Hat Linux e Solaris. Il programma lavora con il server SmartGate disponibile per Windows NT Server, Red Hat Linux 6.0/6.1, BSD (UNIX) 4.0/4.1 e Solaris 2.5.1/2.6. Il sistema utilizza il protocollo IPsec.

Se qualcuno ha più notizie in merito o se ha avuto occasione di provare i due software per VPN della news qui sopra, è pregato di scrivermi le sue impressioni.
Roberto Rota.

Nuova versione per Associator. (Daniele Volpi)
Pete Mellows ha rilasciato la versione 2.55 del suo Associator, una utility per la gestione dei file cross-platform destinata al Macintosh. The Associator è in grado di associare le estensioni dei file provenienti da un PC attribuendo i corretti parametri di Tipo e Creatore, e di attribuire le estensioni corrette ai file destinati al mondo PC, rimuovendo contemporaneamente i caratteri illegali. Tra le caratteristiche presentate dalla nuova versione:

FMP Reverter 1.0. (Daniele Volpi)
FMP Reverter 1.0 è una "droplet" disponibile per la sola piattaforma Mac che permette di creare un file in formato FMPro v3/v4 per ciscun file in formato FMPro v5 che gli trasciniamo sopra.

Anche MacNN segnala un problema di X con Ethernet. (Daniele Volpi)
Anche MacNN segnala di un problema con Ethernet che andrebbe ad interessare alcuni nuovi iMac e Power Mac G4, tale da degradare pesantemente la performance delle macchine sulla rete.

Nuovo prodotto da NEC-Mitsubishi. (Daniele Volpi)
NEC-Mitsubishi ha presentato il suo nuovo MultiSync LCD1800, un display LCD da 18.1" caratterizzato da una risoluzione di 1280x1024, una nuova tecnologia denominata XtraView che migliora la visibilità del dispositivo e ColorView per la gestione del colore e della brillantezza in modo più naturale. Disponibile subito, il display può essere montato su di un supporto, oppure applicato alla parete e costa 2500$.

Diffusion. (Daniele Volpi)
Buena Software ha rilasciato un effetto per QuickTime gratuito, Diffusion.

GraphSim rilascia un update per F/A-18 Korea. (Daniele Volpi)
GraphSim ha rilasciato un nuovo aggiornamento per il suo gioco F/A-18 Korea [674 KB]. La nuova versione può essere scaricata giàn da ora, direttamente dal sito della GraphSim.

Terminus 1.81. (Daniele Volpi)
Vicarious Visions ha rilasciato Terminus 1.81, un update per il suo gioco su piattaforma Mac, PC e Linux; l'update risolve alcuni problemi e presenta la possibilità di nascondere il cursore su piattaforma Mac durante i cambiamenti di schermo.

Giovedì, 28 Settembre 2000

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha pubblicato due nuove immagini: Funky bubbles (Docks) ed X ray (Nudes). Come al solito le immagini sono libere e disponibili nei formati più utilizzati.

Apogeonline. (Daniele Volpi)
Due notizie interessanti da Apogeonline:

Chicche da Macresource. (Daniele Volpi)
Alcune interessanti segnalazioni da MacResource:

E le nuove Til Apple dedicate al MacOS X:

MacFixIt aggiorna. (Daniele Volpi)
Presso il sito di MacFixIt è disponibile l'aggiornamento del Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report; nuovo ingresso il report "ATA drives and installing Mac OS X." Inoltre si parla anche qui dei nuovi Xtools for Mac OS X della Tenon." Inquietante il fatto che la sezione, per ragioni di spazio, sia stata spezzata in quattro parti!

Un nuovo problema di X su MacFixIt ... (Daniele Volpi)
Sembra che anche i sistemi di MacFixIt, dopo l'istallazione di MacOS X, abbiano mostrato alcuni problemi di connessione alla rete attraverso Ethernet. Il sistema sembra essere isolato e che nessuna connessione sia disponibile già allo statup! Controllati i settaggi nelle Network System Preferences, sono risultati corretti. Ma altri hanno riscontrato questo problema... (per coloro che fossero interessati ecco il corrispondente MacFixIt Forums thread).

Nuovi microprocessori dalla Motorola. (Daniele Volpi)
Motorola ha annunciato il nuovo PowerPC 7410, un chip caratterizzato da consumi estremamente ridotti per sistemi di rete e per dispositivi embedded (ed un G4 che usa lo stesso motodo di produzione a 0.18 micron è atteso entro poche settimane ).

Aggiornato il forum di MacInTouch su X. (Daniele Volpi)
MacInTouch ha aggiornato il suo forum dedicato alla beta pubblica di MacOS X dove potrete trovare un trucco per utilizzare Freehand sotto MacOS X, novità sui problemi dell'iMate, nuove spiegazioni sul 'kernel panic,' ed informazioni sulla compatibilità di Conflict Catcher e SoundJam.  

Vistascan 3.7.3. (Daniele Volpi)
UMAX ha messo in linea la nuova versione de VistaScan 3.7.3 ma non sono disponibili indicazioni su cosa sia stato modificato nel programma, con questo ultimo aggiornamento.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Ho scelto per voi dai Forum di MacNN

Sin ed Heavy Metal: FAKK2. (Daniele Volpi)
MacNN riporta che la Contraband Entertainment ha preannunciato la disponibilità di Sin (con l'expansion pack 'Wages of Sin') e di Heavy Metal: FAKK2 per la nostra piattaforma entro pochissimi giorni. O quasi...

Buone notizie dalla stampa. (Daniele Volpi)
PC Magazine ha pubblicato di recente un articolo dedicato al Power Mac G4/500 MP0, che è stato messo alla prova nella sfida con un sistema a doppio processore Pentium III da 1 GHz. Il G4 avrebbe battuto alla grande il sistema Pentiun-based nella sfida con quelle operazioni che utilizzano i due processori, mentre ha perso di con un margine significativo in tutti o quasi i test che hanno visto l'utilizzo del singolo processore. Comunque PC Magazine avrebbe attribuito al Power Mac G4/500 un punteggio di 7/10...

E ZDnet ha messo in linea un altro articolo che presenta positivi feedback nei confronti di MacOS X sebbene, questa volta, si parli di utenti che non provengono dalla comunità Macintosh.

Novità dalla ViewSonic. (Daniele Volpi)
ViewSonic ha annunciato due nuovi display flatpanel, il VP150m ed il VG175. Quest'ultimo viene caratterizzato dalla nuova tecnologia 3X-LCD, capace di migliorare il tempo di risposta del dispositivo, che si presenta fino a tre volte più veloce dei display attualmente in commercio. Il VP150m LCD a 15", che incorpora ingressi analogico e digitale, offre una risoluzione 1024x768 a colori e due speaker da 3 watt integrati per 1200$. Il VG175 LCD da 17.4" costerà ben 2000$. L'azienda ha annunciato anche la disponibilità del monitor a colori GS815 21", il primo 21" di dimensioni contenute caratterizzato da una risoluzione massima di 1920x1440, controlli a schermo e sulla base di appoggio un HUB USB opzionale. Costerà 940$, con 3 anni di garanzia.

Strike Force 1.50. (Daniele Volpi)
Strike Force 1.50, la nuova versione del noto Mod per Unreal Tournament, è appena stata rilasciata ed è caratterizzata da un sistema di punteggio completamente rivisto, nuova grafica, nuovi skin, nuovi suoni, moltissimi bug-fix ed altro ancora.

Patch Multiplayer per Baldur's Gate. (Daniele Volpi)
MacNN segnala che la Graphic Simulations Corporation si appresta a rilasciare una patch multi-player per Baldur's Gate (attualmente ancora in sviluppo), probabilmente la disponibilità della patch dovrebbe essere annunciata in contemporanea con il rilascio dell'expansion pack Tales of the Sword Coast. A breve si attende comunque il rilascio di un bug-fix per la versione del gioco dedicata alla nostra piattaforma.

Oggi su Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Da Punto informatico alcune cose che vale la pena di valutare...

In linea Mac OS Journal. (Daniele Volpi)
Mac OS Journal di Settembre ci presenta:

E le prove:

Tutto questo, e molto di più, nel numero di Settembre di Mac OS Journal!

Mercoledì, 27 Settembre 2000

Da oggi cambiano alcune modalità di aggiornamento delle news su questa pagina.
Daniele ed io abbiamo pensato che poteva essere apprezzato un duplice aggiornamento nell'arco della giornata, e quindi abbiamo deciso di procedere in questo modo: Daniele effettua un primo aggiornamento indicativamente dalle 20 alle 22 di ogni giorno ed io, che normalmente tendo a "tirare più tardi", provvederò ad integrare le news di Daniele con le novità dell'ultima ora, e il feedback dei lettori, nelle prime ore del giorno dopo, notte fonda o prima mattina a seconda dei casi.
Oltre ad ottimizzare le modalità di aggiornamento delle news, crediamo in questo modo di offrire qualcosa in più a molti dei lettori di Tevac, specialmente i più costanti e affezionati.
Il sommario delle news inviato via e-mail, per gli iscritti alla mailing-list di Tevac, resterà comunque uno solo e comprenderà tutti gli eventuali aggiornamenti del giorno.
Il vostro parere, come al solito del resto per tutte le faccende di questo sito, che considero vostro quanto mio, è molto gradito.
Scrivete a feedback@tevac.com se avete consigli, suggerimenti o critiche.
Ma non è tutto, altre piccole e grandi novità sono nell'aria, ogni cosa a tempo debito...
Roberto Rota

Microsoft fa l'occhiolino a Macintosh? (Roberto Rota)
Leggo su MacWindows due news che mi hanno fatto sorridere e che riguardano la società creata da Bill Gates: sono disponibili nuovi driver per Macintosh per tastiere e dispositivi di puntamento vari realizzati da Microsoft per il mondo Wintel ed ora utilizzabili con profitto anche su Macintosh, ed inoltre sui server Microsoft è apparsa una pagina che raccoglie molte utili informazioni sull'utilizzo e la gestione dei Service for Macintosh e Windows 2000 Server, con numerosi spunti interessanti per chi deve risolvere i problemi di convivenza delle due piattaforme.

Mac OS X, anche noia... (Roberto Rota)
Mi scrive Antonio Pappalardo, che ringrazio, per espormi alcuni suoi pensieri su Mac OS X e dintorni che ha pubblicato su MacArt e di cui vi giro volentieri un breve assaggio:

"X" noia in arrivo...
Sta arrivando il momento che purtroppo non avrei voluto che arrivasse. Parlo da utilizzatore appassionato che lavora con il mac con un po' di esperienza ma non da programmatore o esperto di Unix. Sta arrivando la noia di "X". Il gioco del beta tester non é il mio forte. Mi incuriosisce provarci ma non è la mia professione. Dopo poche ore di utilizzo e dopo le tribolazioni di configurazione per collegarsi a Internet e in rete locale, non trovo più grandi motivazioni ad usarlo se non quelle di mostrarlo agli amici. Nonostante sia una beta con molte limitazioni, la mancanza di driver di terze parti e software nativo, mi sento di esprimere, nel mio piccolo, un giudizio positivo.
E' stabile anche se un po' lenta ma nel complesso promette bene. Il problema principale è la sensazione di aver cambiato casa e non sentirsi ancora comodo.
Questione di abituarsi e un giorno probabilmente rideremo dei MacOS che abbiamo conosciuto fino ad oggi...
Naturalmente, per chi vuole proseguire, continua su MacArt...

Aggiornamento per CADresources. (Roberto Rota)
La simpatica Roberta Cecchi mi scrive per informarmi dell'aggiornamento di CADresources, le sue pagine dedicate al mondo del CAD su Macintosh. Ecco i titoli di questa edizione:

Naturalmente l'invito è di andare a visitare CADresources

26-09-2000, ore 20:57

Oggi decisamente una giornata "parca" in fatto di notizie... Qualcosa di significativo lo abbiamo scovato comunque!
Intanto...

Macdesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha pubblicato alcune nuove immagini fra cui: Alicia Silverstone (Portraits) Getting to 4 million (iMacs, 2000). Come al solito le immagini sono gratuite e disponibili nei vari format.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
Alcune interessanti segnalazioni da MacResource:

E le ultime Til per la beta pubblica di MacOS X:

La Tenon e MacOSX. (Daniele Volpi)
Tenon Intersystems ha appena messo in linea due nuove beta di applicazioni che saranno presto disponibili per il nuovo MacOS X: Xtools, un Server/Desktop X Window per Mac OS X ed i nuovi iTools, una versione di WebTen (Apache) per Mac OS X.

MacInTouch aggiorna il thread per MacOSX. (Daniele Volpi)
Presso il sito di MacInTouch è stato aggiornato il report dedicato a Mac OS X beta; interessanti le segnalazioni degli utenti che hanno registrato problemi alla partenza del sistema (incluso un bug rilevante riscontrato durante l'utilizzo dell'iMate prodotto dalla Griffin, che può causare problemi con tastiere prodotte da terze parti), interessanti problemi segnalati dagli utenti dei PowerBook e la solita lista di trucchi e domande provenienti da beta tester.

Scegliamo il supporto per il Backup. (Daniele Volpi)
Se siete alla ricerca del supporto di backup che fa per voi potreste provare questo thread dai Forum di MacFixIt.

Non vorrete mica aprire il vostro iBook? (Daniele Volpi)
Se proprio siete determinati a farlo, prima procuratevi il filmato in formato Quicktime che la Apple ha messo in linea e che mostra con precisione come istallare la memoria, la scheda per il collegamento con AirPort e così via dentro il vostro pupillo!

MacFixIt aggiorna a spron battuto i report su X! (Daniele Volpi)
Oramai sono giornalieri gli aggiornamenti del Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report; oggi potrete trovare nuovamente aggiornate queste sezioni:

Pollice in alto! (Daniele Volpi)
Il nuovo MacOS X conquista un "big thumbs-up" (pollice in alto in senso di approvazione) secondo quanto affermano i lettori di ZDNet News.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi una selezione di Forum da MacNN:

Power Print Mobile Edition recensito da MacNN. (Daniele Volpi)
Presso MacNN potrete trovare una recensione di PowerPrint Mobile Edition della Strydent Software.

Su Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Due notizie interessanti da Punto Informatico:

IBM snocciola una laser piccola e nera - Supporta Win e Mac, si collega a qualsiasi rete, si può controllare da remoto, autoaggiorna i propri driver, stampa su tutti i supporti, pesa relativamente poco e occupa uno spazio ridotto. Pensata per piccole aziende e professionisti

Martedì, 26 Settembre 2000

Aggiornato Via Voice, ma non per noi. (Roberto Rota)
L'aggiornamento di Via Voice Enhanced 2.02 dovrebbe interessarci poco, visto che il software di riconoscimento vocale, che sta ottenendo sempre più consensi ovunque, non verrà localizzato nella nostra lingua e pertanto non avremo modo apprezzarne le doti.
A Parigi, durante l'Apple Expo, lo stand IBM era praticamente in stato d'assedio durante le dimostrazioni pratiche delle capacità del software, come potete vedere nell'immagine che ho scattato con la mia fedele QuickTake.
Come qualcuno ricorderà ho il dente avvelenato con IBM Via Voice, prima promesso anche in italiano, poi smentito dai vertici IBM, che non vedono nel mercato italiano abbastanza prospettive per dedicarci qualche investimento. Un vero peccato, perché il riconoscimento vocale, che potrebbe essere una grande opportunità professionale per i nostri computer al momento è solo un'opportunità mancata, una spina nel fianco piuttosto dolorosa.
Se vi interessa, su Mac SOS Forum è in corso un dibattito di Via Voice in italiano.
Se invece volete ingrandire l'immagine, cliccateci sopra.

IPNet Router 1.5.3 disponibile. (Roberto Rota)
Uno dei router software più noti, anche perché shareware e quindi disponibile ad un costo molto contenuto e nella consueta formula "prima lo provi e poi lo compri", è stato aggiornato: si tratta di IPNet Router 1.5.3.
Per i meno esperti, un router software permette di utilizzare un unico collegamento ad Internet con più computer contemporaneamente, ovviamente in rete.
La licenza base di IPNet Router costa 89 $ e non ha limiti di client, sul sito inoltre è disponibile una demo perfettamente funzionante.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini: Aqua X (Logos Mac OS X), Ice crystals (Still Life Photos), Batman transparent (Logos, non Apple), Jenny McCarthy (Portraits). come al solito le immagini sono gratuite e disponibili nei formati più utilizzati dai nostri monitor.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
Le solite segnalazioni da MacResource:  

E' disponibile SPSS 10.0. (Daniele Volpi)
SPSS ha rilasciato ufficialmente la nuova SPSS 10.0 for Macintosh, un programma statistico per Mac che mancava dalla nostra piattaforma da almeno 6 anni. La versione 10.0 offre nuovi moduli, capacità di previsione per il data mining e grafica interattiva. Il programma costa 1000$.

iMac DV, attenti ad Hard Disk Toolkit! (Daniele Volpi)
FWB ha recentemente reso noto un Technical Alert, per avvertire i possessori dei nuovi iMac DV di evitare l'utilizzo del proprio Hard Disk ToolKit disk utility sulle loro macchine; sembra che sia stato scoperto un grave problema di compatibilità con i nuovi iMac DV e DV+ che potrebbe compromettere la funzionalità del sistema. Se possedete una di queste macchine evitate di utilizzare Hard Disk ToolKit per aggiornare i drive del vostro disco rigido e per inizializzarlo. Il problema non coinvolge i nuovi G4 MP e G4 Cube.

Mac OS X al Magic Apple Club (Roberto Rota)
Per quanti nella zona di Bologna-Modena sono interessati a vedere Mac OS X dal vivo, l'amico Stefano Stefani mi scrive che al Magic Apple Club, nel consueto incontro mensile che si svolge l'ultimo giovedì di ogni mese, il nuovo sistema operativo di Apple sarà al centro dell'attenzione con dimostrazioni e spiegazioni.
Per maggiori informazioni sulle attività e gli incontri del gruppo, vi rimando direttamente alle pagine del Magic Apple Club.

Novità dalla Asante (Daniele Volpi)
Asante Technologies ha preannunciato novità per il suo AsanteFast 10/100 PCI Ethernet adapter per MacOS 8 e 9. A partire dal prossimo mese di Ottobre, il dispositivo verrà venduto con l'Open Transport Maximum Transmission Unit per Macintosh (25$) capace di configurare automaticamente l'adattatore per la migliore performance sulla rete e con un CD Rom 10/100 Driver Library (50$). L'offerta costa 40$.

Bugdom 1.1.4 (Daniele Volpi)
Pangea Software ha rilasciato Bugdom 1.1.4, un nuovo update per il proprio gioco di avventura in 3D . La nuova versione risolve un problema nella gestione della memoria e si fa carico di eliminare altri piccoli problemi.

Dai forum di MacNN (Daniele Volpi)
Ho scelto per voi dai forum di MacNN:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Aggiornati i forum di MacInTouch:

Flaming Pears rilascia due plug-in per PhotoShop. (Daniele Volpi)
Flaming Pear ha rilasciato due nuovi plug-in per Photoshop: LunarCell e SuperBladePro. LunarCell (20$) è in grado di creare istantaneamente "lune e pianeti" e può utilizzare dati reali acquisiti da satellite per la creazione di realistici effetti 'nubi'. SuperBladePro è un update di BladePro, lo strumento per la creazione di texture e superfici della Flaming Pear. SuperBladePro costa 30$ (gli upgrade da BladePro costano 15$).

Orange Micro presenta iBOT. (Daniele Volpi)
iBOT è una nuova videocamera FireWire della Orange Micro che l'azienda afferma in grado di fornire filmati in formato 640x480 a 30 frames per secondo; il dispositivo verrà commercializzato in Ottobre. L'iBOT costerà 150$, completo di microfono e software di appoggio; il solo iBOT costerà 120$.

Nuova mailing list. (Daniele Volpi)
AMP è una nuova mailing list dedicata ad Apache, MySQL e PHP per gli sviluppatori MacOS.

Disponibili driver Mac per dispositivi di input Microsoft. (Daniele Volpi)
Secondo quanto riporta MacWindows una pagina Web della Microsoft riporterebbe link a driver per Mac destinati all'utilizzo su ben sei tastier, mouse e trackball della Microsoft che utilizzano USB e possono essere collegati ai nostri Mac.

Collection of MS info on Win 2k Server and Macs. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala che Microsoft ha raccolto una collezione di informazioni sui 'Services for Macintosh' e su Windows 2000 Server, incluso un articolo dedicato all'istallazione dei SFM, definizioni e link.

Macster in Italiano (Roberto Rota)
Se fate parte degli innumerevoli estimatori del fenomeno MP3, credo vi farà molto piacere leggere quanto mi scrive Enrico de Capoa, che ringrazio:

"Carissimi amici di Tevac,
Ho finalmente completato la traduzione ufficiale di Macster (il programma per ricercare e scaricare MP3) in Italiano. Vi invio in anteprima il "language pack italiano" di facilissima installazione.
Come sempre grazie per l'informazione sopra le parti e di buona qualità che giorno dopo giorno offrite.
Enrico de Capoa."

Per scaricare Language Pack Italiano (10 Kb circa).

Collection of MS info on Win 2k Server and Macs. (Daniele Volpi)
Come ogni giorno Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report è stato aggiornato con nuove informazioni ed una nuova lista di thread dai forum del sito.

Problemi con le schede Sonnet per il PB1400. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha ricevuto segnalazioni di frequenti crash su PB1400 equipaggiati con la nuova scheda di upgrade Crescendo G3 333MHz/512 della Sonnet. La stessa azienda avrebbe confermato il problema che sembra legato alle versioni del nostro MacOS da 8.6 a 9.x. Per il momento l'unica soluzione sta nel downgrade del sistema al MacOS 8.5.1 in attesa ella prossima (ed ultima) versione 9.1 che sembra non essere affetta dal bug. IL problema non interesserebbe tutti i PB aggiornati (si parla del solo 5%) (maggiori informazioni su PowerBook Source).

Una nuova TIL da Apple. (Daniele Volpi)
Connect a projector or monitor to Cube - in questa TIL #60719 viene spiegato come collegare un proiettore o un monitor con un connettore VGA ad un Power Mac G4 Cube.

I nuovi driver 3DFX correggono diversi problemi. (Daniele Volpi)
La 3DFX Interactive ha rilasciato un nuovo update per le sue schede compatibili con la nostra piattaforma. I nuovi driver presentano alcune estensioni aggiornate,un nuovo pannello di controllo ed un aggiornamento del firmware. 3DFX indica che questa e la prima versione dei driver che offrono un supporto unificato per le schede Voodoo3, Voodoo4 e Voodoo5. Vi ricordo che i nuovi drive sembrano correggere numerosi bug precedentemente segnalati (per maggiori informazioni potete consultare il sito del produttore). I componenti inclusi in questo update sono:

Il firmware della Voodoo5 viene aggiornato alla versione 1.3.3.

Nuova versione per Tex-Edit Enhancer.(Daniele Volpi)
Steve Becker ha scoperto un bug nell'istaller del suo Tex-Edit Enhancer 1.0. A causa di questo problema Tex-Edit Enhancer non risulterebbe in grado di visualizzare il suo font manu WYSIWYG. [nota del volpino: ce ne siamo accorti, oh, si! 8)] Per questo motivo è stato realizzato un nuovo istaller di Tex-Edit Enhancer 1.0 che elimina la possibilità che il bug si manifesti; la nuova versione del programma è disponibile sul sito Web del suo creatore. Il nuovo istaller viene caratterizzato dalla presenza della lettera 'B' nel nome (Tex-EditEnhancer1.0BDemoIn.) per essere facilmente distinta dalla precedente versione.

PlayerPRO 5.7 aggiunge molte novità.(Daniele Volpi)
Quadmation Inc. ha rilasciato una nuova versione per il suo PlayerPRO. La versione freeware di PlayerPRO 5.7 può essere scaricata direttamente dal sito Web del produttore [2.8 MB]. Il programma richiede un Mac PowerPC, MacOS 8.6 o superiore (raccomandata MacOS 9) e 32 MB Ram.

I driver in Beta risolverebbero il problema dei 'dead key'.(Daniele Volpi)
Sembra che, utilizzando i nuovi Apple UBS DDK drivers (1.4.6b2), si possa risolvere il problema dei "dead key" fra le nuove tastiere Apple ed i vecchi modelli di Macintosh (quelli prodotti prima della nuova generazione introdotta a New York in luglio, per intenderci).

Rilasciato ICQ 2.1a1.(Daniele Volpi)
L'ultima versione di ICQ è stata postata sul sito della Mirabilis. Per maggiori informazioni sulla nuova versione del programma e per scaricare gratuitamente l'ultima versione disponibile potete fare riferimento al sito Web di ICQ.

Da Punto Informatico.(Daniele Volpi)
Anche oggi Punto Informatico ricarica le nostre batterei di Evangelisti con munizioni fresche!

L'angolo del Volpino.(Daniele Volpi)
Cucu! Con un audace colpo di mano eccomi ancora fra di voi. Oggi voglio dare voce a Nerino Fracasso, uno dei veri guru (ma guru guru...!) della nostra comunità, che in una lettera scriveva:

[...] Secondo voi quanti Mac ci sono in Italia? O, meglio, quanti utenti di Mac ci sono, visto che è normale avere più di un Mac 8-) Tempo fa mi sono preso uno sfizio... Dato che sono iscritto a tutte, o quasi (me ne mancano un paio) le liste Mac italiane ho chiesto ai server gli elenchi degli iscritti, ho eliminato i *duplicati* e... sorpresa... possibile che il totale sia così scarso?... Mi sono detto "Forse conteggiando anche i newsgroup it.comp.mac la situazione migliora"... Macché... il totale cresce anche di molto, ma non mi tornano i conti... Possibile che così tanti Macuser non si affacciano alla rete?... e se si affacciano dove guardano?

Ci sarebbe tantissimo da dire, ma per riassumere il pensiero credo che basti citare alcune cose: quando mi capita di incontrare di persona un Macuser che non conosco prima o poi mi capita di citare Macprof o Macity ed il 99% delle volte scopro che sono utenti Internet da tempo ma che non conoscono i succitati siti e se parlo delle liste mi chiedono... Che cos'é una mailing list?

Ecco, ho scoperto proprio adesso che ho un altro rammarico 8-), mi sono fatto sfuggire l'occasione di dire a Biagini che forse nel CD di installazione dei nuovi Mac andrebbero messe, oltre alla configurazione automatica dei 4 principali ISP, anche due righe di avviso ai naviganti, con i porti sicuri e le frequenze radio da tenere sott'orecchio per una navigazione migliore...

Ciao, Nero.

Effettivamente Nero non ha tutti i torti. Quanti utenti mac fanno effettivamente uso della Rete? E quanti sanno veramente che la fuori possono trovare gran parte delle cose di cui hanno maggiore bisogno? Eppure un poco della colpa è anche della Apple. Hanno creato delle vere e proprie 'Internet machine' negli ultimi anni, ma non fanno nulla per dare visibilità alle risorse che gli utenti possono trovare in rete (come la nostra Tevac). Ci hanno dato la bicicletta, ma dovrebbero anche dare agli utenti la possibilità di pedalare...

Lunedì, 25 Settembre 2000

E' da tanto tempo che parliamo delle Rosse, eh?
Impossibile non farlo dopo la doppietta di ieri a Indianapolis, dopo il sorpasso da brivido di Schumi a quel carrettiere di Coulthard, a due GP dalla fine del mondiale che dopo tanto tempo potrebbe essere, finalmente, tinto di rosso!
Un mezzo infarto l'ho fatto a 5 giri dalla fine, quando il teutonico ha pensato bene di farci ritrovare l'attenzione con un testa coda che poteva compromettere tutto, ma alla fine tutto è andato per il meglio, oltre le migliori previsioni.
Se il comportamento di Coulthard è stato discutibile, le parole di Hakkinen si sono colorate di ridicolo quando ha commentato il gesto di Mazzacane, che a detta del biondino della McLaren non lo avrebbe fatto passare, ostacolandolo. Ma perché mai avrebbe dovuto farlo? Mazzacane era davanti, non doppiato e faceva la sua gara, Hakkinen dietro, e se voleva passarlo doveva solo... farlo!
Difficile ingoiare il rospo della disfatta...
Roberto Rota

Apple rilascia il nuovo firmware per PowerBook FireWire. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato un aggiornamento per il firmware dei nuovi PowerBook G3 equipaggiati con interfaccia FireWire integrata. L'aggiornamento è disponibile presso il sito Web dell'azienda [689 KB]. Dopo aver applicato l'aggiornamento, gli utenti dovrebbero essere in grado di notare che la versione del firmware nelle loro macchine è passata a 2.7f2. Se, utilizzando l'istaller, si riceve un messaggio che afferma che "The PowerBook's firmware is already up to date" oppure "The installer won't run on this computer" allora il PowerBook è già aggiornato e non risulta necessario procedere all'applicazione dell'update. Apple indica che questo aggiornamento "migliora il supporto per le funzionalità del bus FireWire sui nostri PB". Non sono disponibili ulteriori dettagli sulle modifiche offerte in questa nuova release. L'aggiornamento può essere applicato soltanto sui nuovi PB FireWire; Apple indica che il programma richiede la versione 'English North-American' del MacOS 9.0 o superiore per operare. Gli utenti della beta pubblica di MacOS X Public Beta debbono ripartire dalla partizione che contiene MacOS 9 per poter applicare la patch.

Disponibili i Game Sprockets 1.7.5 per utenti internazionali. (Daniele Volpi)
Facendo seguito al rilascio dei Game Sprockets 1.7.5 per gli utenti americani, la Apple ha rilasciato la corrispondente versione Inglese Internazionale. La nuova versione dei Game Sprockets può essere scaricata direttamente dal sito Apple [877 KB]. Game Sprockets 1.7.5 fornisce agli utenti Macintosh, con l'ultima versione delle librerie di sistema, numerose nuove capacità per la gestione dei giochi compatibili con la nostra piattaforma. Game Sprockets 1.7.5 richiede una qualsiasi versione Inglese di MacOS 8.1 o superiore.
Nei Game Sprockets 1.7.5 sono compresi i componenti:

Outlook Email Archive 1.9.5. (Daniele Volpi)
Stefano Capello ha rilasciato una nuova versione di Outlook Email Archive, una semplice utility progettata per fornire capacità di archiviazione agli utenti di Outlook Express. Utilizzando Outlook Email Archive, gli utenti possono velocemente archiviare lettere ed allegati ricevuti attraverso Outlook Express 5.0, utilizzando diversi formati inclusi quelli facilmente fruibili via FileMaker Pro.
Outlook Email Archive è distribuito come shareware per 15$ [877 KB]. richiede un Mac PowerPC, MacOS 8.5 o superiore e Microsoft Outlook 5.0 o superiore 5.0.2.
La nuova versione di Outlook Email Archive presenta nuove caratteristiche, tra le quali:

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
Alcune segnalazioni da MacResource:  

Ed alcuni nuovi TIL Apple che parlano della nuova beta pubblica di MacOS X:

Nikon Firmware Update 1.1. (Daniele Volpi)
Nikon ha reso disponibile il nuovo Nikon Firmware Update 1.1 per la sua macchina fotografica digitale Coolpix E990. Sono disponibili diversi updater del firmware per Macintosh e Windows nelle versioni USB e seriale.

NoPay ancora... NoMac. (Roberto Rota)
Mi scrive Gianni Piano Mortari, che ringrazio, tornando sull'argomento NoPay. Ecco la risposta dei responsabili del sito alle richieste di Gianni, oserei dire la "solita risposta", che riceviamo da tanti e che raramente mantiene le promesse:

"Grazie per averci contattato,
innanzi tutto la ringraziamo per la sua e-mail. Ci scusiamo per il ritardo nella risposta alla Sua, ma il successo di NoPay è stato oltre ogni previsione tanto da saturare tutte le risorse previste al lancio del sistema.
Il programma che e' stato scaricato dal sito www.nopay.it e' completamente testato e funzionante per sistemi Windows 95 , Windows 98 e Windows 2000; e' in fase di test il programma che possa andare bene anche per Windows NT e Apple Macintosh; per i sistemi operativi Linus e Amiga non sono previste per il momento applicazioni.
Oggi, molti problemi tecnici sono stati risolti e nei prossimi giorni verranno apportate altre migliorie per rendere Nopay.it funzionale e accessibile a tutti.
Cordiali saluti, Nopay.it Team"

A Macerata i Mac per gli studenti sono più facili. (Roberto Rota)
Ancora Gianni Piano Mortari, che ringrazio nuovamente, mi scrive per segnalarmi quanto gli è capitato di scoprire sulle iniziative che l'Università di Macerata mette a disposizione degli studenti che vogliono comprarsi un Mac:

"Meraviglia !!!
Non so se vi e' capitato di leggere ma... l'Università di Macerata nel suo depliant pubblicitario (ad es. ieri in Sette del Corr. della Sera) dice che gli studenti hanno accesso ad un credito ad interessi zero in tre anni per l'acquisto di iMac o iBook, che fanno bella mostra in una foto della documentazione... che sia un giro di boa ??"

Apple e media (Roberto Rota)
Mi scrive Vincenzo Alfano, che ringrazio, per segnalarmi una pagina de "Il Sole24Ore" sulle ultime novità del mondo Macintosh:

"Segnalo, per completezza del panorama attuale sull'informazione riguardante la nostra piattaforma, lo stringato ma, a mio avviso, completo e lusinghiero articolo del "Il sole 24 ore" su Os X e le ultime novità della mela a questo indirizzo de "il Sole24Ore".
Un saluto e grazie per il sito"

Le novità su ilMac.net (Roberto Rota)
Mi scrivono gli amici de ilMac.net e volentieri pubblico:

"Cari amici,
con questo aggiornamento abbiamo pensato di proporvi due articoli uno molto attuale che esamina un problema di MacOS X, e l'altro esplicativo ovvero quanti di voi si sono mai posti questa domanda "Ma a cosa servono gli Apple Game Sprockets?" senza poi sapersi dare una risposta esauriente, bene con questo articolo (oggi pubblichiamo solo la prima parte) cerchiamo di spiegarvelo noi avvalendoci dell'aiuto di un nostro amico che cogliamo l'occasione per ringraziare.
Al prossimo aggiornamento vi presenteremo un software molto interessate e utile... seguiteci...:-)"

Nuova versione di FIGE (Roberto Rota)
Mi scrive il webmaster di SlxMac.com e volentieri pubblico:

E' on line la nuova versione di FIGE.. le novità sono tante e il modo più veloce per scoprirle e' scaricare il programma da http://www.SIxMac.com !
Una novità che già vi anticipo, perché molto importante, e' il fatto che FIGE e' diventato un progetto Open Source.. quindi se siete dei programmatori... partecipate ! Il vostro sarà un aiuto alla comunità Mac italiana.. e non solo. Il progetto infatti e' anche diventato internazionale !

PocketPup Combo. (Daniele Volpi)
electricdogs.com ha presentato il suo nuovo drive PocketPup Combo,un dispositivo esterno da 2.5" che da all'utente la possibilità di utilizzare i bus USB e FireWire per la sua connessione ai nostri Mac. Il drive è disponibile al pubblico con capacità che vanno da un minimo di 12 ad un massimo di 30 GB ad un costo che parte da 430$. Stiamo assistendo alla nascita di una generazione di dispositivi che faranno concorrenza ai drive della LaCie di cui abbiamo parlato qualche settimana fa?

Aggiornati al solito i thread di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Come ogni giorno, sono stati aggiornati i thread più interessanti di MacInTouch:

[Press Releases] Nuove versione di programmi Dataviz
Active annuncia le nuove versioni dei diffusi programmi MacLinkPlus 12.0 e Conversions Plus 6.0
Gorizia, 21 settembre 2000 - Ogni giorno vengono scambiati file in tanti modo diversi. A volte sono forniti su dischi, su CD o come allegato ad un messaggio di posta elettronica e spesso sono stati creati con dei programmi che non avete. Il problema è che spesso non siete in grado di aprirli.
Potete avere un grande aiuto da MacLinkPlus se lavorate con un Macintosh o da Conversions Plus se il vostro computer lavora con Windows
Grazie a questi programmi, non dovete più preoccuparvi se non siete in grado di aprire un file di un programma che non avete.

MacLinkPlus Deluxe nuova versione 12.0 per Macintosh
Ecco cosa può fare di nuovo MacLinkPlus, giunto alla versione 12.0

Conversions Plus nuova versione 6.0 per Windows
Ecco cosa può fare di nuovo Conversions Plus

Per ulteriori informazioni visitate il sito Active.

Nuovo sito dedicato a MacOSX. (Daniele Volpi)
Da qualche tempo la pagina dedicata a MacOS X presso MacNN dava i numeri e non era accessibile. Ecco spiegato il mistero: presso il sito è stata aperta una sezione tutta nuova dedicata completamente al sistema operativo che verrà ed alle vicissitudini ed i successi della beta pubblica. Anche i questi giorni osx.macnn.com è stata aggiornata con link ad articoli su MacOS X (viene visualizzata anche una galleria di immagini sul nuovo MacOS e si discute della necessità di utilizzare una password per la sicurezza del sistema).

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Ho scelto dai forum di MacNN:

Mentre l'area di discussione per Mac OS X continua a crescere con interessanti thread come quello a proposito dell'implementazione di AppleScript in Mac OS X, moltissime prime impressioni sul sistema, far funzionare NAT in Mac OS X e dozzine di altre domande e risposte sui problemi.

4D rivelerà i propri piani per MacOS X plans entro due settimane. (Daniele Volpi)
4D Inc., coloro che hanno realizzato l'ambiente 4th Dimension RAD/RDBMS e che da poco hanno acquistato la suite server WebSTAR sveleranno molto presto i piani dell'azienda in merito a MacOS X e precisamente durante i lavori del 4D Summit and WebSTAR Summit che si terranno a San Diego, in California, fra i prossimi 4 ed 8 Ottobre. L'evento dovrebbe rappresentare la prima uscita pubblica davanti agli occhi del pubblico per le versioni di 4D e di WebSTAR per il nuovo MacOS X.

Rimossa una TIL su MacOS X. (Daniele Volpi)
Secondo quanto riportato da MacFixIt la TIL #58714 (Will Not Install On ATA Hard Drive Configured as Slave) è stata rimossa senza un avalida spiegazione.

Aggiornate le pagine di MacFixIt dedicate a MacOS X. (Daniele Volpi)
Presso il sito le pagine dedicate a Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report sono state aggiornate con nuovi e rivisti articoli. Inoltre i forum di MacFixIt sono stati divisi in due sezioni principali:

E dai forum di MacFixIt. (Daniele Volpi)
Alcuni dei forum di MacFixIt che vi possono interessare:

VolumeRocker 1.1. (Daniele Volpi)
Evological ha rilasciato la nuova versione del suo VolumeRocker 1.1, un modulo gratuito per la Striscia di Controllo che consente di modificare al volo il volume dei nostri Mac; una aggeggio veramente carino... La nuova versione 1.1 aggiunge alcune nuove caratteristiche, include un controllo per il mutee risolve un problema di visualizzazione.

MacSSH 2.1d5. (Daniele Volpi)
MacSSH 2.1d5 è una versione modificata di BetterTelnet con il supporto per il protocollo SSH2 che dovrebbe rendere più sicuri le nostre sessioni di collegamento. Insieme a Nifty SSH v1.1r3, un altro client SSH, il programma è ora disponibile dal momento che la RSA Data Security, Inc. ha rilasciato, all'inizio di Settembre, l'algoritmo per l'encrittazione della chiave pubblica come programma di pubblico dominio.

Belkin presenta il suo MiniScroller mouse per gli utenti di laptop. (Daniele Volpi)
Belkin Components ha presentato un nuovo mouse a tre bottoni USB denominato MiniScroller Mouse. Come il nome suggerisce, il dispositivo e piccino, ed è pure dotato di una rotella. L'azienda afferma che il dispositivo è l'ideale per i possessori di computer laptop che desiderano procurarsi un mouse multibottoni equipaggiato con una rotella, ma che non intendono utilizzare un modello sviluppato per i computer di normali dimensioni. Il mouse verrà rilasciato nel prossimo mese di Ottobre ad un prezzo di circa 20$. Immediatamente disponibile con i soli drive per Windows, a breve dovrebbero rendersi disponibili anche quelli per la nostra piattaforma.

Toast 4.1.1 assicura il supporto per il "burn-proof". (Daniele Volpi)
Adaptec ha rilasciato, nei giorni scorsi, un nuovo aggiornamento per Toast, il suo popolarissimo programma per la realizzazione di CD su piattaforma Mac. Le nuove versioni sono disponibili per il download presso il sito Web della stessa Adaptec, dove è possibile reperire il giusto aggiornamento sia per la versione retail che per quella OEM. progettata per essere utilizzata con numerosi drive CD-R, Toast può venire utilizzata come utility di backup ed archiviazione; inoltre il programma fornisce un mezzo veloce per trasferire file musicali ed ogni sorta di dati su CD-Rom. La nuova versione Toast 4.1.1 Deluxe, offre numerosi bug fix ed un'applicazione notevolmente migliorata. Il programma ora supporta la funzionalità di "burn proof" sui Drive CD-R compatibili e supporta il Digital Audio Playback sotto Mac OS 9. Numerosi sono i nuovi dispositivi riconosciuti dal programma. L'installer fornito con l'aggiornamento dovrebbe riuscire ad aggiornare qualsiasi versione di Toast 4.x Deluxe. Toast richiede un Mac equipaggiato con processore 68040 o superiore, System 7.5.1 o superiore, 8 MB Ram 12 MB di spazio libero sul disco rigido e QuickTime 3.x o superiore; un drive CD-R ed il supporto per un video 800x600 con 256 colori.

MRJ 2.2.3 risulta più veloce ed è certificata Oracle. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato una nuova implementazione della sua implementazione della Java Virtual Machine (JVM) per Macintosh. MacOS Runtime for Java versione 2.2.3 [4.7 MB] può essere scaricata presso il sito Web della stessa Apple. Utilizzando la MRJ, gli utenti Macintosh saranno in grado di utilizzare numerose applicazioni scritte in questo linguaggio sia attraverso la Rete che provenienti da altre fonti. Java è il linguaggio indipendente dalla piattaforma realizzato dalla Sun Microsistem che doveva assicurare agli sviluppatori la possibilità di scrivere una sola volta i propri programmi, per vederli poi eseguire da qualsiasi sistema operativo equipaggiato con una apposita JVM. Ricordiamo che l'implementazione realizzata dalla Apple del MacOS Runtime for Java segue le specifiche del Java Development Kit 1.1.8. La nuova versione del MacOS Runtime for Java è ora Gold-certified per essere utilizzata con le Oracle Applications 11i, con l'ausilio di Internet Explorer 5.0. Il software è anche Bronze-certified per l'iutilizzo con il Oracle Developer 6i nello stesso ambiente. MacOS Runtime for Java 2.2.3 incorpora la funzione dicaching intelligente dell'archivio dei file (JAR), che gli assicura una migliore performanche. La nuova versione supporta un numero maggiore di linguaggi e ha richieste minori in fatto di memoria. Il programma è stato rilasciato soltanto in formato English North American (quindi niente MRJ in Italiano...). Altre richieste di sistema sono un Mac equipaggiato con PowerPC, Mac OS 8.1 o superiore, 40 MB Ram, 13 MB liberi sul proprio disco rigido.

Nuove mele su DeskMir. (Roberto Rota)
Sulle pagine di Mirella Marinelli nuove immagini per personalizzare il look delle scrivanie dei nostri Mac.
DeskMir, ormai citato sui migliori siti internazionali di risorse per Macintosh, sta assumendo ormai le dimensioni di una vera e propria miniera di immagini per la scrivania, e se vi dilettate in questo campo, Mirella ha qualcosa in serbo per voi...
Visita DeskMir.

Apricorn presenta un adattatore FireWire per vecchi PowerBook. (Daniele Volpi)
Apricorn, produttore di espansioni per notebook e dispositivi per il trasferimento dei dati, ha annunciato la disponibilità della sua nuova Dual Igniter 400, una scheda CardBus in tecnologia IEEE 1394 per il collegamento di periferiche multimediali in tecnologia FireWire alla vecchia generazione di PowerBook. Il dispositivo viene fornito del programma VideoStudio della ULEAD per l'editing video, che consente agli utenti di caturare filmati, trasferirli in formato digitale e convertire il vostro sistema in uno studio per l'editing digitale. Ricordiamo che FireWire, o IEEE 1394, è un bus seriale ad alta velocità sviluppato dalla Apple e che consente il collegamento di un numero massimo di 63 dispositivi. FireWire supporta l'hot swapping e cioè il collegamento e la sconnessione di uno o più dispositivi senza dovere riavviare le nostre macchine. La scheda è dotata di 3 anni di garanzia ed è già disponibile per 320$.

Xsense annuncia un nuovo Gigabit switch a 4 porte. (Daniele Volpi)
Xsense Connectivity, sviluppatore di periferiche per il networking destinate al Mac ed al PC ha presentato il suo nuovo GigaSwitch, definito come il primo, vero switch a 4 porte Gigabit Ethernet over copper per Macintosh e PC al di sotto di 1000$. Perfetto per piccoli uffici e per studi di grafica e design che hanno l'onere di trasferire gradi quantità di dati e file di generose dimensioni il dispositivo costerà 999$ e si prevede la sua distribuzione all'inizio del prossimo mese di Novembre.

Ghost 3.5 offre protezione per i nostri file. (Daniele Volpi)
Ghost è una semplice utility per la protezione dei nostri file e delle nostre cartelle. Utilizzando Ghost potrete velocemente nascondere e proteggere i vostri file più importanti da tutti coloro che hanno accesso al vostro Macintosh. Ghost possiede ben 5 specifiche opzioni di protezione per i file (ad esempio invisibilità e portezione dalle modifiche) e tre per le cartelle. E' possibile mescolare queste opzioni per configurere un livello di protezione adatto alle vostre necessità. Lo strumento supporta il drag&drop, permettendovi di applicare i vari livelli di protezione simultaneamente a tutti i file o cartelle che desiderate proteggere semplicemente trascinando i vari elementi sull'icona di Ghost 3.5. inoltre, se state utilizzando MacOS 9 o superiore, Ghost 3.5 può avvantaggiarsi della nuova funzione del Portachiavi, così da conservare la vostra password di Ghost insieme a tutte le altre ed accedervi utilizzando l'unica password che avete definito per il Portachiavi. In questa versione di Ghost è stat aggiunta una finestra di favoriti che consentono di salvare i file e le cartelle usate più spesso così da poterle proteggere con un semplice click del mouse.

Minor update per ClipPad. (Daniele Volpi)
Marc Repass ha rilasciato la versione 2.0.1 di ClipPad. Il programma può essere scaricato da questo sito Web. ClipPad è un'applicazione che modifica radicalmente l'utilizzo dei clip generati trascinando un qualsiasi elemento, attraverso il drag&drop, sulla scrivania dei nostri Mac. ClipPad può utilizzare clip di testi, suoni, immagini e pure Internet Location File. Il programma consente agli utenti di visualizzare i clip, ordinarli per nome, data, o tipo. ClipPad permette la ricerca di testo attraverso i clip, di rinominarli e cancellarli e di esportare immagini utilizzando il supporto fornito da QuickTime. ClipPad è disponibile nelle versioni, PowerPC, 68K e come pre-release carbonizzata che funziona su MacOS X Public Beta. la nuova versione 2.0.1 risolve il problema per cui l'applicazione sembrava dimenticare la posizione della propria finestra.

QuickText 2.7 presenta una nuova barra degli oggetti. (Daniele Volpi)
QuickText è un semplice text editor tche supporta colori, stili, controllo dei font e menu contestuali. Il programma ha pure la capacità di fornire informazioni sui documenti, nascondere la barra dei menu, una funzione di ricerca e sostituzione semplice da utilizzare e la possibilità di importare/esportare file.

L'ultima versione del programma presenta alcune novità:

Il programma e numerose informazioni sono disponibili sul sito Web di QuickText.

Alcuni programmi da ricordare (Daniele Volpi)
MacNN segnala:

MacNN presenta NfS: Porche Unleashed. (Daniele Volpi)
MacNN ha messo in linea una preview di Need for Speed: Porsche Unleashed, che Aspyr Media ha annunciato raggiungerà i nostri Mac all'inizio del prossimo anno.

Diablo II.. Carbonizzato? (Daniele Volpi)
MacNN ha ricevuto dalla Blizzard Entertainment l'annuncio che è nei piani della compagnia il rilascio di una versione carbonizzata di alcuni dei suoi titoli tra i quali Diablo II; nessuna data per il rilascio è stata suggerita. nel frattempo l'azienda avrebbe assicurato che i suoi prodotti sono in grado di girare all'interno della ambiente Classic di MacOS X.

La beta2 di 4x4 Evolution risolve alcuni problemi. (Daniele Volpi)
4x4 Evolution un nuovo gioco di corse fuoristrada, prodotto dalla Terminal Reality Inc. (quelli di Fly! per essere precisi).Il gioco mette gli utenti al volante di una grande varietà di veicoli sportivi e di camion leggeri in una sfida per la conquista di premi e prestigio su numerosi e diversi percorsi e condizioni di gara. Attualmente il gioco è in sviluppo e sarà pubblicato da Gathering of Developers per Mac, PC e Dreamcast il prossimo mese. Tra le caratteristiche che destano maggiore interesse la possibilità di giocare in multiplayer fra le varie piattaforme. E' disponibile una beta pubblica (Pubblic Test 2) dal peso non troppo contenuto (si tratta di ben 33 MB!) che èscaricabile presso questo indirizzo. Troverete il pacchetto completo, che comprende CarbonLib 1.0.4, OpenGL 1.1.2 ed i Game Sprockets 1.7.3. Se già avete istallato tali elementi potete usufruire di un file leggermente più contenuto, solo 30 MB... Il programma richiede un Mac PowerPC G3 o superiore, MacOS 8.6 o superiore, 32 MB Ram ed una scheda di accelerazione video 3D con un minimo di 4 MB di video Ram.

La patch per Diablo II 1.0.3c risolve il bug ATI RAVE/OpenGL. (Daniele Volpi)
Blizzard Entertainment ha rila sciato una nuova versione di Diablo II, il suo popolare gioco. L'upgrade può essere scaricato sia collegandosi a Battle.net che attraverso istallando una patch scaricata manualmente. Diablo II ha un problema che ha perseguitati gli utenti Mac fina dal suo rilascio lo scorso Luglio. Gli ingegneri della Blizzard hanno scoperto quello che loro stessi definiscono un bug nei drive di accelerazione RAVE ed OpenGL 3D della ATI che impedisce il buon funzionamento del gioco. Come risultato Diablo II non può operare utilizzando i modi di accelerazione hardware su quei sistemi Mac che dipendono esclusivamente dal chipset RAGE 128 ATI per il loro funzionamento. La nuova versione di Diablo II per Mac, 1.0.3c, risolve questo problema. Ricordate però che l'update dipende dai driver che la stessa ATI ha già realizzati, ma non ancora resi disponibili. Secondo quanto afferma un documento di supporto pubblicato presso il sito Web della stessa Blizzard, con l'applicazione di questa patch Diablo II sarà in grado di riconoscere correttamente la nuova versione del driver per la Rage 128 e di attivare l'accelerazione nel modo appropriato. La patch è gratuita per tutti gli utenti di Diablo II e può essere scaricata direttamente dal sito FTP della Blizzard [3.74 MB].

 

Naturalmente si parla delle TIL Apple su MacOSX. (Daniele Volpi)
Di seguito vi elenchiamo parte delle TIL di mamma Apple che sono state pubblicate durante la settimana scorsa e che sono dedicate alla beta pubblica di MacOS X:

Strumenti di sviluppo BSD su X. (Daniele Volpi)
Se siete sviluppatori, o semplicemente volete utilizzare MacOS X per impratichirvi nella nobile arte della programmazione, ecco che Maximum Linux (la 'sorella' dedicata a GNU/Linux di MacAddict) presenta in linea istruzioni dettagliate su come istallare gli strumenti di sviluppo di BSD su Mac OS X.

Rilasciato Audion 1.5 per MacOS X. (Daniele Volpi)
Panic ha annunciato il rilascio della versione per MacOS X di Audion 1.5, il loro popolare programma per la riproduzione audio. Audion 1.5 per MacOS X è lo stesso programma da tempo disponibile per le precedenti versioni del nostro MacOS: l'applicazione è in grado di supportare file MP3, la riproduzione di CD, lo stream audio radiofonico sulla Rete con i servizi di Shoutcast ed Icecast Web e molto altro. Naturalmente il programma è destinato esclusivamente alla beta pubblica del nuovo sistema operativo ed è una demo valida 15 giorni, scaduti i quali sarà necessario registrare l'applicazione per poterla utilizzare più a lungo. Il costo della registrazione è di circa 18$. Potete scaricare la nuova versione di Audion per MacOS X dal sito del produttore [1.4 MB].

I problemi del QPS CD-RW risolti. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala di un suo lettore che ha risolto i problemi riscontrati (specialmente nella copia di file MP3) nell'utilizzo del suo drive QPS QueFire 12x10x32 CD-RW con Toast 4.1; è stato sufficiente utilizzare l'updater 2.14, inviatogli dalla stessa QPS. (Se volete saperne di più qui viene spiegato il problema).

Drive a nastro VXA-1 della Ecrix. (Daniele Volpi)
MacInTouch ci presenta il report di un suo utente, molto positivo davvero, sul supporto della Ecrix in merito all'aggiornamento necessario per l'update del firmware del suo drive a nastro VXA-1. Devo dire che, molto spesso, trovo questo prodotto pubblicizzato sulle riviste dedicate al Linux e che sembra sia un dispositivo caratterizzato da grande affidabilità. Se avete bisogno di un apparecchio fidato per le vostre copie di backup potreste farci un pensierino...

Sulle pagine dello SMAU si parla di Mac. (Roberto Rota)
Mi scrive Roberto Licciardello della Editoriale Domus, che ringrazio, per segnalare un articolo in cui si parla di Mac sul sito di SMAU:

"Ciao.
TI invio l'indirizzo di un articolo, che forse hai già letto, che appare addirittura sulla parte alta della testata del sito http://www.smau.it E' un articolo semi-contro ma con alcune informazioni storiche interessanti (se vere): http://www.smau.it/magellano/tracce/refresh/articoli/09_00/c21.htm
Ciao e buona lettura..."

Ancora commenti sul Mac. (Roberto Rota)
Non ha bisogno di commenti questa mail che mi invia Davide Puppo, che ringrazio:

Vorrei portare all'attenzione dei mac-users il commento di chi si dice neutrale ovvero non propenso ad una piattaforma o ad un altra (ammesso e non concesso che sia possibile) ma ai risultati che queste danno in termini di produttività, economicità, facilità d'uso (e il rapporto tra esse) a proposito della Apple, di Steve Jobs, dei nuovi G4 e del Cube. Sto parlando della Troupe di Massimiliano Lisa, direttore responsabile di una rivista bimensile (per ora) dal titolo molto esplicativo Computer Graphics & Publishing (per informazioni: http://www.iht.it)
Cito testualmente:

« […] Lo scorso Luglio, quando ho cominciato ad assistere allo Show di Steve Jobs, mi sembrava di guardare qualcosa di già visto. Stesso stile, stesso sfondo scuro, stesso abbigliamento, stesse frasi fatte, stessi applausi. Per un attimo ho anche pensato che stessero trasmettendo via Webcasting il discorso dello scorso anno. Poi però sono arrivate le novità e sotto il fumo l'arrosto c'era davvero!
Con il suo Mouse Ottico la Apple è oggi la prima azienda del settore a introdurre sul mercato di serie su tutte le macchine un dispositivo del genere. […] Con la sua tecnologia di collegamento a un solo cavo per i monitor, la Apple è ancora una volta la prima a introdurre la soluzione di un unico cavo tra computer e monitor sul quale passa sia il segnale video, sia l'alimentazione elettrica. Offrendo i suoi server gratuitamente sia per l'hosting di pagine Web, sia per quello di filmati per lo streaming video via internet, la Apple è la prima a fornire un servizio di questo tipo agli acquirenti di una marca di computer.
E ora rullo di tamburi. La novità più appariscente di quest'anno è senza dubbio il Cubo. […] Si tratta di un cubo di soli 20 cm di lato, che si apre e si trasporta con estrema facilità e… piccol-grande rivoluzione è assolutamente silenzioso dal momento che non contiene nessuna ventola. A questo punto, la domanda: perché la Apple è l'unico produttore di computer al mondo a proporre delle piccole/grandi innovazioni in quegli oggetti, chiamati computer, con cui lavoriamo tutto il giorno? I produttori di PC che fanno? Chiudo gli occhi e ci penso… Il silenzio è rotto solo dalla fastidiosa ventola del PC su cui sto scrivendo questo editoriale. Il Cube, che bel sogno.»

L'articolo è molto più lungo e se volete saperne non dovete fare che comprarlo e leggerlo anche perché è una buona rivista anche se non specificatamente MAC. In passato però hanno fatto abbondanti test con altre macchine che non hanno fatto altro che evidenziare la quasi totale maggior velocità del G3/G4 anche se a clock inferiori e a singolo processore. Anche in questo numero (dove sono recensite tutte le ultime novità Apple) ci sono alcuni riferimenti che evidenziano come un G4 a singolo processore a 450 MHz sia di poco più veloce ma di un Pentium a 1 GHz. E non parliamo del consumo e del numero di ventole necessarie!
Dall'alto della loro imparzialità recensiscono anche il MacOS X trovando così una miriade di difetti ai quali purtroppo mi sento in accordo. Non lo ho ancora provato personalmente ma se non cambiano qualcosa difficilmente la Apple si metterà davanti alla concorrenza (in particolare Linux) in campo software. Già l'esclusione della Pulsantiera a cui ci eravamo molto affezionati mi lascia quantomeno perplesso. Il difetto più grosso, però, è dovuto alla Dock Bar (che forse vuole sostituire pulsantiera e striscia di controllo e imitare la status bar di Windows) il cui funzionamento credo sia noto: non avete mai pensato di dove aprire decine di file dello stesso tipo, MPEG o Photoshop, per esempio. Ebbene la Dock Bar si riempirà di icone tutte uguali rendendo ancora più lungo e scomodo la ricerca del file che serve di nuovo. Effettivamente non sembra ancora (nonostante le promesse e le lunghe attese) un OS per professionisti ma che sarà sicuramente di impatto per il mercato consumer. Speriamo che Jobs faccia uscire dal suo cilindro magico qualcosa che di magico è davvero. O almeno che in tempi brevi (!!!) riesca a rimediare a probabili errori.
Davide Puppo

E le TIL per il MacOS Classico? (Daniele Volpi)
Ci sono, non dubitate. Eccone alcune:

Nuove informazioni tecniche dalla Apple. (Daniele Volpi)
E' stata aggiornata la Developer Note dedicata ai nuovi iBook FireWire. Se l'argomento suscita il vostro interesse questa pagina raccoglie tutte le novità che potete scoprire nelle nuove macchine. Vi ricordiamo che potete trovare tutti i documenti della Apple developer Documentation, nei formati HTML e PDF, presso il sito developer.apple.com/techpubs/. La documentazione include il materiale su MacOS X e le Developer Notes per tutto l'hardware sviluppato da Apple.

Nuova versione per OneApp Slide Show. (Daniele Volpi)
OneApp Slide Show ha raggiunto la versione 5.6, ora disponibile per il download. La versione 5.6 è un minor update per questa utility che presenta alcune interessanti caratteristiche fra le quali: è possibile utilizzare i tasti "freccia su" e "freccia giù" durante la presentazione per modificare il volume, si possono utilizzare i tasti "freccia sinistra" e "freccia destra" per passare al precedente o al prossimo file durante la presentazione in manual mode. Ora è possibile utilizzare la barra spaziatrice per mettere una presentazione in pausa (utilizzando qualsiasi altro tasto per riavviarla), la scelta dei colori per il backgroung di una presentazione non è più limitata a soli 256 colori ed è disponibile un nuovo background in stile Aqua. Naturalmente le performance delle funzioni implementata sono state migliorate e tutti i problemi conosciuti sono stati risolti. OneApp Slide Show è uno strumento per la realizzazione di presentazioni di file multimediali, come filmati QuickTime, suoni ed immagini. Facile e veloce da utilizzare, il programma consente all'utente di adattare in vari modi la presentazione alla proprie necessità. Inoltre le presentazioni possono essere gestite in modo automatiche oppure manuali. L'utente può personalizzare l'ambiente della presentazione con sfondi colorati o pattern, utilizzare una colonna sonora durante lo svolgimento della presentazione e visualizzare i nomi delle immagini e dei filmati che sono mostrati. E' possibile scaricare OneApp Slide Show 5.6 dal sito della OneApp Software [2.3 MB].

La IPalm Panasonic è compatibile con le SD Memory Card. (Daniele Volpi)
Panasonic Consumer Electronics Company ha presentato quella che viene definita "la prima macchina fotografica al mondo compatibile con le schede SD Memory Card", la nuova Panasonic PV-DC3000. Prevista per Ottobre, il dispositivo salva le immagini su di una memory card grande come un francobollo. Questi tipo di schede flash memory posseggono caratteristiche integrate per la protezione delle copie e vengono utilizzate per conservare musica e dati da altri dispositivi elettronici (definiti "Appliance"). La scheda SD Memory è stat sviluppata dalla Matsushita Electric con la collaborazione della SanDisk Corporation e della Toshiba Corporation. Lo slot SC della PV-DC3000 è compatibile sia con le schede SD Memory che con le schede MultiMediaCard (e viene venduta con una scheda da 16 MB di quest'ultimo tipo). La macchina fotografica costerà circa 900$.

Cro-Mag Rally raggiunge lo stato Alpha. (Daniele Volpi)
Pangea Software ha annunciato che il primo gioco di corse 3D per Macintosh, Cro-Mag Rally, ha raggiunto la fase Alpha. Cro-Mag Rally è l'ultima fatica dai creatori di Bugdom and Nanosaur, i giochi che la stessa Apple ha deciso di offrire ai propri utenti che decideranno di acquistare un iMac/iBook (negli Usa almeno). Cro-Mag Rally è un gioco di corse molto simile a quelli che hanno fatto le fortune delle varie consolle per giochi che vanno per la maggiore, dove i giocatori hanno il controllo di uomini e donne delle caverne (realizzati con uno stile decisamente fumettistico) che si sfidano in una gara di corsa utilizzando improbabili e buffi automezzi, attraverso percorsi caratterizzati ciascuno da particolari condizioni quali caratteristiche morfologiche, armi e bonus. E pure i veicoli sono caratterizzati da performance e caratteristiche del tutto particolari! Ma non pensate che il gioco sia destinato ai soli ragazzi; il sistema è ben realizzato ed avvincente e non mancherà certo di colpire anche l'attenzione dei grandi. Non sono ancora chiare le richieste di sistema del programma, ma Cro-Mag Rally dovrebbe potere girare sull'iMac Rev B e successivi, ogni Power Mac G3, G4, PowerBook G3 ed iBook equipaggiati con sufficiente Ram. Il gioco utilizza OpenGL e potrà essere utilizzato anche su MacOS X.

Con Reckless Drivin' si corre su Macintosh.(Daniele Volpi)
Siete fan dei vecchi arcade a due dimensioni? Allora provate Reckless Drivin', l'ultimo sforzo shareware di Jonas Echterhoff per il Mac. In questo gioco potrete controllare una auto che sfreccia su di una superstrada in una affannosa corsa contro il tempo. Lungo il percorso potrete imbattervi nelle pattuglie della polizia stradale, essere bloccati dal traffico, ma anche raccogliere alcuni bonus e conquistare energie e punti. Dovrete anche fare attenzione a non finire fuori strada... Il giocatore potrà anche spingere fuori strata le altre vetture che incontra durante la prova per conquistare punti extra e tra i bonus disponibili si possono trovare nuove armi con cui potenziare la capacità offensive dei vostri automezzi. Ricordate sempre che il nemico principale da battere, per ottenere il numero maggiore di punti, è l'orologio! Reckless Drivin' è distribuito con shareware e costa 12$ [5.3 MB]. Il programma richiede un Mac PowerPC a 100MHz o più veloce, Mac OS 8 o superiore, DrawSprocket, InputSprocket e 12 MB di Ram. Echterhoff ha voluto sottolineare che sta valutando la possibilità di rendere il gioco compatibile con MacOS X.


 

AGGIORNAMENTI E NOVITA' INTERESSANTI:


Venerdì, 22 Settembre 2000

Macintosh Magazine, momento difficile o canto del cigno?
Anche se non l'ho ancora potuto vedere di persona, vorrei parlarvi dell'ultimo numero di Macintosh Magazine.
Se ne discute su it.comp.macintosh: il numero di settembre di MacMag è su file PDF, all'interno del CD. In pratica la rivista cartacea non c'è più, la si può solo visualizzare (e stampare all'occorrenza) dal CD, e i commenti non sono certo lusinghieri, perché pare che la versione PDF della rivista sia pure molto "striminzita".
Da qualche mese, a causa delle non felici condizioni economiche della rivista dovute ai bassi introiti pubblicitari, MacMag veniva stampato su carta riciclabile di bassa qualità e costo, ma evidentemente non è stato sufficiente a risollevarne le sorti. C'era scritto, sul primo numero in carta riciclabile, che doveva essere una situazione temporanea, che la stampa su una carta più leggibile sarebbe ripresa nel giro di pochi mesi, e lo stesso è scritto nel cartone che avvolge il CD di questo numero.
Ho la spiacevole impressione, purtroppo, che siamo giunti ad una situazione critica, un "punto di non ritorno", e che ben presto dovremo fare a meno di quello che è sempre stato un punto di riferimento per gli utenti Mac, una rivista indipendente come poche nel suo settore e redatta sempre con molto coraggio a Roma, ai margini del mondo editoriale legato all'informatica che come ben sappiamo gravita attorno a Milano.
Ho sempre amato MacMag e non l'ho mai nascosto, l'ho sempre messa davanti a tutte le altre riviste italiane e non solo per simpatia, ma perché a mio avviso è effettivamente la migliore e anche il CD pubblicato non ha rivali.
Sono onorato che un paio di recensioni realizzate per questo sito vi siano state pubblicate.
Spero caldamente di sbagliarmi, di dovermi ricredere, ma al momento non riesco a vederci nulla di roseo in quello che sta succedendo alla rivista.
L'assenza della rivista in formato cartaceo non credo che possa migliorare le cose, sono pochi coloro che riescono comunque ad apprezzare una pubblicazione indipendentemente da come viene pubblicata: la rivista cartacea è ancora la preferita perché la si può leggere ovunque, in autobus come in bagno...
Ultimamente poi, anche i contenuti editoriali sono calati di tono: articoli stanchi, che davano l'impressione a volte di riciclaggio, e anche questo è un segno, forse anche peggiore: ho avuto l'impressione che "i topi abbiano abbandonato la nave prima che affondi" e, anche se pure in questo caso spero di sbagliarmi, ne sono molto dispiaciuto.
In ogni caso appena la troverò nelle edicole bolognesi la comprerò comunque, e continuerò a comprarla finché sarà pubblicata: un pezzo di storia dell'editoria Mac italiana vale bene il modesto contributo del prezzo di copertina.
Vi invito a fare altrettanto, anche se magari non l'avete mai comprata prima, e vi invito a scrivere alla redazione (
m@mix.it) e all'editore (ssanto@mix.it) per fargli sentire a gran voce che desideriamo che MacMag torni al suo originale splendore tipografico, fatto anche di entusiasmo editoriale e di vero amore per il mondo Macintosh.
Scrivetegli, anche più volte, e ditegli pure che vi mando io...
Roberto Rota

PS: ho aperto su Mac SOS Forum una discussione sulla situazione di MacMag, se l'argomento vi interessa e volete esprimere la vostra opinione.

Nuovo motore Java da Apple.
Sui siti Apple si può scaricare la nuova versione di Apple Macintosh Runtine for Java 2.2.3 (download, oltre 4 MB), in pratica il motore per tutte le applicazioni Java che si incontrano in particolare navigando su Internet.
La nuova versione, indicata per il Mac OS in lingua statunitense ma installabile senza problemi anche su sistemi in lingua diversa, ripara alcuni piccoli problemi, richiede meno memoria al sistema, aumenta la stabilità e le prestazioni e altre migliorie.

Come cenerentola, a mezzanotte arriva l'ennesimo "solito" disservizio Telecom.
Ieri sera infatti altri problemi per collegarsi a questo ed altri siti, causati da router Interbusiness che non rispondono o non instradano correttamente i dati.
Allegria...

Voglio cominciare con un amico... (Daniele Volpi)
Oggi inizierò a parlarvi di un amico... Insomma, di un altro di noi che ha realizzato una cosina interessante. Leggete la sua lettera:

"Ciao, mi chiamo Vincenzo Azzone e sono studente di Ingegneria Informatica nonché novizio programmatore per Macintosh e per Windows. Di recente ho sviluppato un nuovo e credo utile programma per il calcolo del codice fiscale che allego in versione per PPC, 68K ed anche Windows, é possibile trovare ulteriori informazioni ed effettuare il download anche sul mio sito: azzone.spaziolibero.com/
Se ritenete valido il mio lavoro ti autorizzo fin da ora ad inserirlo sulle pagine i Tevac...

Nome: CodFiscPro [618 KB (ver. PPC)]
Versione: 1.0.0
Shareware: L.20.000
Descrizione: CodFiscPro é un ottimo strumento per chi ha la necessità di dover calcolare il Codice Fiscale in pochi secondi. Il programma é aggiornato alle nuove province italiane e contiene circa 11000 città Italiane e nazioni estere. Inoltre é possibile visualizzare il C.A.P. (Codice d'Avviamento Postale) di una città e di memorizzare, se si desidera, tutti i codici fiscali calcolati in modo tale da poter avere un archivio di rapida consultazione e di richiamo dei dati inseriti in precedenza. E' possibile stampare il codice fiscale calcolato a colori"."

Voglio ringraziare Vincenzo per averci presentato il programma. Io me lo sono scaricato, ieri durante un temporale, all'indirizzo azzone.spaziolibero.com/codfiscpro/CodFiscPro%20PPC.sit.bin; un giro lo volete fare anche voi sul sito di Vincenzo? Anche solo per provare. E se il programma vi è untile, ricordate di pagare lo shareware!

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha messo in linea ultimamente diverse nuove immagini: le ultime sono: Dogwood (Flora) Trinity Alps wilderness (Waterscapes). Come al solito le immagini sono liberamente disponibili e scaricabili nei formati più utilizzati.

Disponibile l'aggiornamento per Toast 4 Deluxe and Toast 4 Standard (OEM). (Daniele Volpi)
Un nuovo aggiornamento è stato appena reso disponibile per l'ultima incarnazione del programma principe della masterizzazione su Macintosh, Toast, della Adaptec. Se desiderate scaricare la versione più adatta per la vostra copia di Toast trovate i link di riferimento qui di seguito (ma fate attenzione a scegliere l'updater giusto, viste anche le dimensioni generose dei file da scaricare...!):

Toast 4.1.1 Deluxe [circa 4 MB]
Toast 4.1.1 Standard (OEM) [circa 4 MB]

Se vi necessitano le precedenti versioni degli updater per Toast 4 potete consultare questa pagina. I nuovi aggiornamenti sono disponibili anche in Francese, Tedesco e Giapponese.

Applicazioni carbonizzate. (Daniele Volpi)
Volete avere notizie sulle applicazioni già pronte a trarre vantaggio da MacOS X? L'amico Carmelo Mangaro da Londra ci consiglia una visita presso www.carbontracker.com/

Segnalazioni da MacResource. (Daniele Volpi)
Solita raffica di notizie veloci da MacResource

E se state utilizzando la nuova beta pubblica di MacOS X, ecco le ultime TIL a nostra disposizione:

PC MacLan for Win NT/2000. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala che la Miramar Systems ha rilasciato il nuovo PC MacLan for Windows NT/2000 (199$; gli aggiornamenti costeranno da 69 a 99$). La nuova versione del programma utilizza l'Apple Filing Protocol (AFP) su TCP/IP (compatibile con AppleShare), molto più veloce di AppleTalk. PC MacLan for Windows NT/2000 include anche un client AFP-over-IPche consente al sistema l'accesso ai server Mac ed UNIX basati su AFP/IP. La nuova versione di PC MacLan include Ghostscript, un RIP freeware Postscript-compatibile che consente agli utenti Mac di utilizzare stampanti per PC non-Postscript. Nel boundle è anche inclusa una copia di MacOpener, della DataViz, una utility che consente ai PC di leggere dischetti formattati per Macintosh, PC Migrator per la correzione automatica dei nomi dei file mentre vengono spostati da Mac a Windows, e parecchia altre utility cross-platform. PC MacLan for Windows NT/2000 può essere utilizzato sulle versioni Server e Workstation/Professional di Win NT e Win 2000.

Dai report di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Anche oggi MacInTouch ha aggiornato alcuni dei suoi thread:

Drive a nastro VXA-1 della Ecrix. (Daniele Volpi)
MacInTouch ci presenta il report di un suo utente, molto positivo davvero, sul supporto della Ecrix in merito all'aggiornamento dell'update necessario per l'update del firmware del suo drive a nastro VXA-1 tape drive.

Strumenti di sviluppo BSD su X. (Daniele Volpi)
Maximum Linux (la 'sorella' dedicata a GNU/Linux di MacAddict) ha messo in linea istruzioni dettagliate su come istallare gli strumenti di sviluppo di BSD su Mac OS X.

MacFixIt aggiorna il Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato e rivisto la sua sezione Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report. Le novità sono:

I problemi del QPS CD-RW risolti. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala di un suo lettore che ha risolto i propri problemi (specialmente nella copia di file MP3) con Toast 4.1 utilizzando il suo drive QPS QueFire 12x10x32 CD-RW che ha trovato soluzione nell'updater 2.14, inviatogli dalla stessa QPS. (Se volete saperne di più qui viene spiegato il problema).

Problemi con l'Address Book di Eudora. (Daniele Volpi)
In questo thread dai forum di MacFixIt, si parla dei problemi riscontrati da numerosi utenti di Eudora 5 (versione a pagamento) che hanno notato pause e stalli del programma quando tentavano di aprire il suo Address book. Il supporto tecnico di Eudora non ha potuto riprodurre il problema, ma offre consigli che possono aiutare gli utenti.

Una nuova TIL per il MacOS Classico. (Daniele Volpi)
AirPort Clients Not Communicating - l'articolo #10616 afferma che : "i computer collegati con una base AirPort possono non essere in grado di comunicare fra loro se il bridging è disabilitato (spento)".

Dai Forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Come poteva mancare la giornaliera segnalazione dei forum più interessanti presso MacNN?

Giochi per Macintosh segnalati da MacNN. (Daniele Volpi)
Alcune segnalazioni da MacNN per i Mac-Giocatori:

Britannica.com avrà un plug-in per Sherlock 2.(Daniele Volpi)
Britannica.com ha annunciato un accordo perla fornitura dei contenuti del sito agli utenti Apple attraverso la creazione di un apposito plug-in per Sherlock 2, il motore di ricerca integrato in MacOS 9 ed X. Attraverso questo accordo gli utenti Mac avranno accesso diretto alla Encyclopaedia Britannica, alla Britannica Internet Guide ed agli articoli di dozzine di note riviste.

EasiExpansion offre un dock per PowerBook.(Daniele Volpi)
Mobility Electronics ha rilasciato il suo nuovo EasiExpansion T35 per PowerBook, un dispositivo che l'azienda definisce la prima soluzione completa per il docking destinata agli utenti del PowerBook. Attraverso l'EasiExpansion T35 PowerBook gli utenti del portatile di casa Apple potranno aggiungere cinque bay per drive (tre interne da 3.5 idue esterne da 5.25), tre slot di espansione PCI full-length e due porte USBcollegando il portatile attraverso una PC Card ed un sottile cavo Split Bridge ad alta velocità. Il dispositivo dovrebbe costare all'incirca 600$.

Launch Pack 1.0 (Daniele Volpi)
Launch Pack 1.0 è una semplice utility drag&drop capace di creare semplici launcher per l'apertura contemporanea di applicazioni, documenti e cartelle con un solo doppio click del mouse L'applicazione costa 10$ e se desiderate maggiori informazioni potete fare riferimento al sito Web del suo creatore.

Novità da Apogeonline. (Daniele Volpi)
Due notizie dall'edizione di Apogeonline:

E due da Punto informatico. (Daniele Volpi)
Leggete anche queste notizie da Punto Informatico:

L'angolo del Volpino. (Daniele Volpi)
Con un colpo di mano prendo possesso di questo angolo di Tevac per riportare due note che amici Evangelisti mi hanno inviato:

Marcello Testi commenta la notizia dell'acquisto della licenza per il click singolo che la Apple ha voluto fare sua e che appartiene ad Amazon.com (misteri della giustizia Americana! )... Se ne parlava su di un articolo di Salon, downside to Apple's 1-Click licensing:

"Credo che l'accordo commerciale con Amazon abbia ben poco a che vedere con i soldi e più con l'immagine. Infatti, l'articolo che citi dice che nessuno parla di dettagli finanziari. In effetti, con questa mossa Apple si è risparmiata un grammo di R&D e in compenso ha messo su una cross-promotion (più che una cross-license) con Amazon.
Un poco più "scivoloso" il discorso sulle liti relative alla licenza di OneClick: io credo che o si è contro il diritto d'autore così come lo si intende oggi, o si accettano le regole del menga che lo governano. Per cui, a coloro che non si esprimono nettamente contro il sistema perverso dei brevetti, ben sta che ogni tanto cadano in qualche trappola (come è successo anche per Macromedia e Adobe, di recente).
Ciao, Marcello."

Ti dirò ... Mi sembra che la Apple abbia voluto giocare di sponda e dotarsi di uno strumento utile senza troppi problemi. Il mercato tira, le cose vanno bene e l'azienda si può permettere di fare affari di questo tipo e di dare ai propri utenti i migliori (e più comodi) strumenti sul mercato. In quanto poi al diritto d'autore, con l'ultima legge ci siamo giocati la faccia. A quando le ronde in casa per controllare che i nostri computer non siano pieni di materiale copiato? Insomma, gli utenti sembrano essere davvero diventati l'ultima ruota del carro. Mi auguro che sia MacOS X e l'Open Source a salvarci...

Anna Piva ci parla di una sua Ricerca... Andata male!

"Mossa da un'innata curiosità ho provato a scaricarmi, dal sito www.activeworlds.com, "Atlantis", un mondo virtuale (uno dei tanti) che prevede un download per poi essere seguito parte in rete, responso:

Before you can run the browser, please make sure you can meet these minimum system requirements:
PC Users:
Processor...
... (16 bit color recommended)
Mac Users:
MacOS 8.0 or better running PC emulation software.
G3 or iMac recommended.

Note: Active Worlds is a PC based software, and no performance guarantees are offered to Mac users.

Tristezza: un mondo 3D che ha bisigno di un acceleratore grafico e funziona solo su PC... essere utenti Mac e curiosi (specie in campo virtuale) è decisamente deludente!!!"

Purtroppo essere Mac e curiosi in generale sembra essere un difetto capace di riservare tristi sorprese un poco ovunque, a questo mondo. Ma le cose, lentamente, stanno cambiando. Un giorno potrebbero essere gli utenti Win a non potere accedere ai nostri mondi virtuali. Ed in un certo senso sta già accadendo.
MacOSX su Intel? Assolutamente NO! ;)

 

 

AGGIORNAMENTI E NOVITA' INTERESSANTI:


Giovedì, 21 Settembre 2000

Ancora una volta le "acrobazie tecnologiche" di Telecom Italia e compagnia bella sono riuscite a movimentarmi la giornata.
Ieri infatti è andato in tilt il sistema di attivazione dei contratti ADSL (poco male, sono cose che possono capitare a tutti, anche al più grande fornitore di connettività nazionale), ma a rendere la vita più difficile degli utenti che cercavano di avviare una connessione ci si è messo pure il Customer Care di TIN: sono stato presso un cliente parecchie ore, tentando almeno una ventina di volte di chiamare gli addetti ADSL all'apposito numero verde, ma quando mi passavano i tecnici venivo regolarmente messo in attesa delle eternità e le telefonate si concludevano con un nulla di fatto, con un odioso messaggio che mi invitava a riprovare più tardi per motivi di intenso traffico. Dopo qualche ora e numerose telefonate non venivo più messo in attesa, rispondeva immediatamente l'odioso messaggio, che per lo meno mi evitava di perdere tempo attaccato alla cornetta ad imprecare contro un nastro registrato. Solo a tarda mattinata, dopo 4 ore di tentativi (per fortuna che avevo anche dell'altro da fare altrimenti era una mattinata persa) mi veniva chiaramente detto che c'erano dei problemi con il servizio di attivazione, e che difficilmente sarebbero stati in grado di sistemarlo nel corso della giornata.
Complimenti, un bel servizio clienti, non c'è che dire...
Non finisce qui, ieri sera mi accorgo che le linee e i router della nostra beneamata Interbusiness creavano scompiglio in tutta la rete, per i soliti malfunzionamenti, tanto da rendere difficoltoso l'accesso a diversi siti compreso questo.
Il problema si è protratto anche nella mattinata di oggi, impedendomi di aggiornare il sito e di consultare la mia posta elettronica.
Siamo davvero in buone mani, ribadisco...
Roberto Rota

Ah, oggi avrei voluto parlarvi di un argomento molto più "Mac", e molto più importante. Ve ne parlerò nell'edizione di domani, Telecom permettendo. Non mancate...

Nuovo firmware per i Netopia. (Roberto Rota)
Sul sito Netopia l'annuncio del nuovo firmware 4.8 per i router serie R (quelli blu, sia ISDN che ADSL). L'aggiornamento può essere effettuato tramite TFTP dallo stesso router e tra le nuove caratteristiche troviamo nuove implementazioni e miglioramenti riguardanti IPSec e VPN, oltre a nuove funzionalità per la gestione delle NAT (e MultiNAT) con diverse nuove implementazioni.
Non di poco conto, inoltre, il supporto nativo e trasparente per QuickTime Streaming, RalAudio e NetMeeting (tramite NAT), e per i settaggi riguardanti i collegamenti di backup.

In Edicola. (Daniele Volpi)
La Storia del XX Secolo. Dal 22 Settembre L'Espresso pubblicherà ogni settimana un CD Rom dedicato alla storia, alla cultura, alla scienza, tecnica, costume del secolo che si è quasi esaurito. Ma si parlerà anche di sport, fatti e personaggi che hanno caratterizzato il novecento. 3000 fotografie, 300 filmati e più di 4000 pagine di testo in 10 CD. La prima uscita: "Gli anni dei grandi cambiamenti".
Da notare che il CD è in formato ibrido, consultabile sia da Mac che da Win.

Business Week afferma che 'MacOS X is pretty cool'
Un articolo di Business Week, a firma di Charles Haddad, sostiene che la beta "possiede alcuni angoli spigolosi, ma offre una splendida immagine di ciò che sta arrivando". Inoltre l'autore afferma che qualsiasi utente Mac dovrebbe dare una seria occhiata al nuovo MacOS X...

Cominciamo con le chicce da MacResource. (Daniele Volpi)
Due cose da MacResource:

Continuano a fioccare i report sulla Beta. (Daniele Volpi)
Anche MacInTouch è stato subissato dai report dei beta tester (che stanno diventando un vero e proprio esercito!); per questo si sono aggiornati i thread:

Problemi con la Voodoo 5. (Daniele Volpi)
Anche MacInTouch è a nostra disposizione un articolo che descrive alcuni problemi che si sono verificati durante l'utilizzo di una delle nuove schede grafiche ATI Voodoo 5 ed un Apple 15" Studio Display.

Formac 5.9.3 (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala questo sito Web che presenta la nuova versione (v. 5.9.3) dei driver per la ProFormance III card della Formac. Attenzione, se possedete le scheda e desiderate utilizzare i driver che il sito Web della stessa Formac attualmente segnala la versione 5.8 come l'ultima disponibile.

Un tutorial per MP3. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala che presso MacInstruct è disponibile un interessante tutorial dal titolo Digitizing Sound and the MP3 Format.

Aggiornate le Links page presso MacFixIt. (Daniele Volpi)
MacFixIt ha aggiornato le sue Links page; queste sono state ridisegnate ed aggiornate per includere i nuovi link alle pagine di supporto della casa della mela. Anche il Troubleshooting Mac OS X Report è stato aggiornato.

Britannica 2001 per Mac la prossima primavera. (Daniele Volpi)
L'Enciclopedia Britannica ha capitolato! Sembra che la prossima versione della nota pubblicazione (monumentale a dire il vero), prevista per la tarda Primavera del 2001 sarà Macintosh compatibile.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha messo in linea ultimamente diverse nuove immagini: le ultime sono: Explosion (starscapes), MacOS (logos). Come al solito le immagini sono liberamente disponibili e scaricabili nei formati più utilizzati.

Cosa vuoi mai che sia un click. (Daniele Volpi)
Salon presenta un articolo con cui si discute della decisione, presa dalla Apple, di acquistare da Amazon.com la licenza per il famigerato "ordine con un solo click"; il pezzo si intitola downside to Apple's 1-Click licensing. Siete d'accordo o no con le considerazioni del sito?

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Come al solito anche oggi ho selezionato per voi dai forum di MacNN:

MacNN, Apple e gli amici musicisti. (Daniele Volpi)
Una notizia "deliziosa" per gli amici musicisti: pur rimanendo stranamente silenziosa sull'argomento, e anche se l'azienda da visto partire ben 5 dei suoi ingenieri impegnati nella parte audio dei suoi sistemi, all'inizio di quest'anno, la Apple avrebbe dichiarato a MacNN di voler realizzare un nuovo sistema capace di incontrare le necessità dei professionisti dell'audio e che pubblicizzerà sul mercato il suo MacOS come uno dei migliori per questo tipo di industria.

Novità da MAGMA. (Daniele Volpi)
MacNN segnala che MAGMA ha introdotto recentemente il suo sistema di espansione single-slot CardBus-based PCI per gli utenti di computer notebook , disponibile nella forma full-length (Model CB1F- 950$) ed half-length (Model CB1H- 1000$).

Midiman. (Daniele Volpi)
Midiman ha messo in distribuzione il suo MIDISPORT 8x8/s, ilfiore all'occhiello dei prodotti della serie MIDISPORT di interfacce 8 in/8 out MIDI in tecnologia USB capaci di 128x128 canali MIDI. Il dispositivo costa 500$ ed offre sia la canonica interfaccia seriale che la nuova porta USB, l'implementazione completa del SMPTE , un cable tester e la capacità di operare come una patch-bay MIDI autonoma controllata via software.

Fuoco... dalla Epicware. (Daniele Volpi)
Fire 0.14b realizzato dalla Epicware per MacOS X public beta è un nuovo client per Instant Messenger multipiattaforma che offre supporto per AOL Instant Messenger, ICQ e per i protocolli diYahoo! Pages.

Per chi ama giocare. (Daniele Volpi)

VideoLabs presenta la FlexCam iCam. (Daniele Volpi)
Videolabs ha svelato la FlexCam iCam, una video camera multi-purpose video camera caratterizzata da un particolare supporto a "collo d'anitra" che permette al dispositivo una notevole mobilità. La FlexCam iCam, che è disponibile nei formati NTSC e PAL, verrà presentata durante i lavori del Photokina, fino al 25 Settembre a Colonia (Germania), è sarà disponibile dal 1 Ottobre al costo di 300$.

LiveStage Pro 2.1 verrà presentato durante il QT Live! (Daniele Volpi)
LiveStage Pro 2.1, l'ambiente di autoring interattivo per QuickTime della Totally Hip è pronto per la distribuzione. LiveStage Pro trae vantaggio dalle capacità interattive di QuickTime ed include pieno supporto per AppleScript. Gli utenti registrati possono scaricare il LiveStage Professional 2.1 updater dal sito della Totally Hip, mentre la compagnia intende rilasciare il prodotto durante i lavori della conferenza QuickTime Live! il prossimo mese di Ottobre.

Bitstream rilascia il primo prodotto della nuova Font Collection Program. (Daniele Volpi)
Bitstream Inc. ha rilasciato il primo set di font della sua nuova New Font Collection. Nel nuovo prodotto saranno presenti alcuni font esclusivi da Holly Goldsmith ed un completo set di expert font da John Downer. Tutti i font sono disponibili come TrueType e PostScript Type 1 per le piattaforme Mac e Windows. Creata nel 1981, Bitstream è la prima fucina di font virtuale. Nel corso del 1999, Bitstream ha creato MyFonts.com Inc., il sito Web per trovare, provare ed acquistare fonts sulla rete.

Tex-Edit Enhancer. (Daniele Volpi)
Tex-Edit Enhancer 1.0, ora disponibile da Steve Becker, è un programma destinato a potenziare la capacità di Tex-Edit/Text Edit Plus. Tex-Edit Enhancer migliora grandemente la possibilità degli utenti aggiungendo una barra degli strumenti e nuove caratteristiche notevoli che rendono ancora più facile il loro utilizzo. Addirittura alcune delle caratteristiche di Tex-Edit Enhancer 1.0 non sono presenti in nessuno dei programmi di trattamento del testo a nostra disposizione. Il programma richiede un Mac 68020 o superiore, con System 7.5.3 o superiore. Una demo funzionante per 10 giorni [600 KB] è disponibile presso il sito dell'autore.

Easy Beat 1.2 ricerca file MIDI sulla Rete. (Daniele Volpi)
Uni Software Plus ha rilasciato la versione 1.2 del suo programma musicale Easy Beat. Utilizzando questa applicazione potrete comporre le vostre canzoni trascinando le note all'interno del programma oppure registrandole con uno strumento MIDI, visualizzare fino a 16 tracce in viste multiple, scegliere fra 128 strumenti e 9 set di percussioni, stampare il vostro lavoro, aggiungere variazioni ed effetti, ascoltare i brani utilizzando QuickTime o un sintetizzatore esterno e creare file MIDI o filmati QuickTime movies per la Rete. Inoltre, grazie alla nuova funzione "Find Songs..." potrete ricercare sulla rete i file IDI che vi interessano. Easy Beat 1.2 viene fornito con un "Delta Manual" aggiuntivo che descrive in dettaglio le nuove caratteristiche. La nuova versione del programma può essere scaricata [3.1 MB] dal sito Web della Uni Software ed è gratuito per tutti gli utenti registrati di Easy Beat 1.0 e 1.1.

Inspiration 6.0a aggiunge il supporto per immagini GIF.(Daniele Volpi)
Inspiration, uno strumento multimediale per brainstorming, l'organizzazione e presentazione di progetti, è stato aggiornato alla versione 6.0a. Questo aggiornamento include la possibilità di esportare i nostri progetti in formato GIF, migliori capacità di importazione per la grafica, il miglioramento delle capacità di stampa e numerose migliorie in generale. Ulteriori informazioni ed un update scaricabile sono disponibili presso il sito Web della Inspiration.


Mercoledì, 20 Settembre 2000

Pirateria, (ri)comincia la caccia alle streghe?
Ormai lo saprete certo tutti, ne hanno dato ampio rilievo tutti i TG nazionali, da ieri con un software copiato si possono rischiare mesi o anni di gattabuia. Per la gioia delle varie BSA e Corporation del software oggi avere una copia non regolare di un software può valere di più, per il giudicante, di parecchie violenze sulle persone.
Non voglio entrare nel merito della legge sul diritto d'autore, non ne so veramente nulla o quasi, e non voglio nemmeno mettermi a fare prediche di qualsiasi genere, ma mi ha impressionato molto la distinzione che la nuova legge prevede sull'utilizzo del software (e non solo, ma e' quello che almeno qui ci tocca più da vicino), dove il giudicante ha a disposizione la frase sibillina "per trarne profitto", molto diversa dalla più chiara "per scopo di lucro", una differenza enorme, non trovate?
In pratica se qualcuno viene beccato con un software copiato da un amico, anche se regalato, ma il giudicante decide che la cosa ha portato dei profitti (profitti? non è detto che siano solo economici, e comunque il risparmio sul costo del software è già un profitto), può infliggere anche 4 anni di carcere, e multe di diverse decine di milioni. Simpatica prospettiva eh? Magari per un giochino che nuovo costa meno di 100.000 lire...
Ma c'è di meglio: la SIAE, detentrice dei diritti di autore in Italia, è stata dichiarata non conforme agli standard europei. Il bello è se se compriamo regolarmente all'estero una musicassetta, un DVD o qualsiasi altra cosa che da noi richiederebbe obbligatoriamente il bollino SIAE, siamo considerati possessori di una copia abusiva.
Ma come? L'abbiamo regolarmente pagata, in un negozio autorizzato, e l'autore ha ricevuto di conseguenza la sua bella fetta che doverosamente gli spetta, però noi siamo comunque dei possessori abusivi di un'opera e ci becchiamo una bella multa salata, per mancato pagamento dei diritti di autore, a detta della SIAE...

La discussione, se volete, continua su Mac SOS Forum...
Per altri spunti, questo
articolo di Repubblica.
Roberto Rota

Primi problemi con i G4 Cube? Purtroppo si. (Roberto Rota)
Ricevo questo contributo, da un amico e collega che preferisce rimanere anonimo, su dei problemi seri che affliggerebbero i G4 Cube e riscontrati anche su diversi altri siti:

"Ciao Roberto, volevo comunicarti l'esistenza di un problema parecchio rilevante che sembra affliggere una discreta percentuale di "cubi". Del problema ne tratta anche MacFixIt e l'ho potuto riscontrare, purtroppo, su alcuni Cube che ho installato in questi giorni.
Il problema consiste in un continuo ed improvviso quanto inaspettato stop del computer senza che nessuno ovviamente lo tocchi e il successivo reboot dello stesso. Tutto questo può succedere CONSECUTIVAMENTE diverse volte senza interruzione. Legato a questo c'è pure il fatto che autonomamente il computer decide di accendersi da solo, ghost boot l'ho definito. Pensa che un cubo difettoso me lo sono portato a casa per studiarmelo un po' e la notte scorsa mi si è acceso da solo alle 4 di notte , mi sono preso un colpo!
Ovviamente non serve neutralizzare tutte le opzioni di risparmio energia e di accensione e spegnimento dello stesso. E' una cosa assolutamente random. Può rimanere perfettamente funzionante per tutta la giornata poi improvvisamente si spegne e comincia a riavviarsi ...
Apple è a conoscenza del problema, sembra (ripeto sembra perché le idee non sono chiarissime) che la colpa sia da attribuire ad un qualche aspetto legato al nuovo pulsante di accensione a sfioramento, forse a volte troppo sensibile. Di sicuro a mio avviso è qualcosa legato all'alimentazione. Dicono siano una partita difettosa
Su MacFixIt si parlava di problemi forse legati agli altoparlanti USB, oppure a problemi di surriscaldamento o anche alle porte USB dei nuovi monitor: nulla di tutto questo
Il problema lo fa anche e soprattutto a computer freddo, non cambia se é collegato a monitor VGA e neppure se le casse sono staccate (anche se in questo caso mi sembra succeda meno spesso)
Non ci sono ufficialmente TIL di Apple riguardo a questi problemi, ne esiste uno il #88037 che dice di controllare se la scheda DC to DC sia fissata bene nel suo slot in quanto con il trasporto potrebbe essersi spostata: in effetti nel cubo in questione era proprio così e speravo di avere risolto il tutto, purtroppo dopo una decina di minuti di normale funzionamento tutto si è ripetuto.
Apple dice che sostituisce al volo le macchine
Non so dirti e al momento non sanno neppure loro, se il problema sia risolvibile con un patch software o sia necessario un intervento hardware."

Ma cosa si dice sull'altro fronte? (Roberto Rota)
Il "nostro" PowerVolpino, tra una notizia e un'altra, ha trovato pure il tempo di scrivere alcune considerazioni su quanto succede e come si vive nel mondo Wintel, dall'altra parte della barricata.
"A letto con il nemico" raccoglie le impressioni di tante chiacchierate con utenti del sistema operativo di Microsoft, dai limiti conosciuti e più o meno ammessi ai virus, e scopriamo che non siamo gli unici a lamentarci di come gli utenti, i paganti, a volte non siano proprio ben trattati o considerati da chi riscuote.
Trovate tutto su "A letto con il nemico", il nuovo articolo di Daniele Volpi.

Alcuni lettori mi segnalano che ultimamente questa pagina è tornata ad avere una "corposità" di un certo rilievo, che in taluni casi rallenta il caricamento delle notizie.
Me ne rendo conto, ma la carne al fuoco è davvero tanta in questi giorni, e come si fa a trascurare questa o quella notizia per non appesantire troppo la pagina? Inoltre alcune è possibile trattarle in poche righe, mentre altre richiedono uno sviluppo e una completezza diversi.
Su Tevac cerco, per quanto è nelle mie capacità, oltre che ad informare dell'uscita di aggiornamenti software e simili, anche di dare un contributo ai lettori per vivere meglio il proprio rapporto con l'informatica, le comunicazioni e, ovviamente, il Mac.
Andate, ad esempio, a leggervi la news di Daniele riguardante Canvas 7 SE. Io l'ho trovata splendida, molto utile, perché illustra un software che dalle grandi potenzialità che si può ottenere con pochi dollari, ed aiuta il lettore a comprendere questi vantaggi, perché non sempre, per avere dei risultati professionali, è necessario utilizzare i costosi Photoshop e Illustrator.
Sto comunque studiando delle formule, anche se voglio evitare di costringere il lettore ad aprire ulteriori pagine per leggere il completamento di una notizia, ma ci vorrà ancora qualche settimana.
Se intanto avete dei suggerimenti, sono ovviamente ben accetti!
Roberto Rota.

l'Open Source prossimo venturo. (Daniele Volpi)
Resa nota una ricerca sviluppata da "Forrester Reserach" che rivela come la tendenza nella realizzazione del software si stia orientando sempre di più verso un approccio Open Source. In altre parole verranno resi pubblici pubblici i codici sorgente dei programmi permettendone una diffusione libera, facilitata da Internet. L'articolo pubblicato dal Quotidiano giunge alla conclusione che entro il 2004 questa sarà il vettore primario per la distribuzione del software, con grandi problemi per chi continuerà con il metodo dei programmi 'chiusi' come la Microsoft. Le aziende che si stanno preparando per questo nuovo modello di mercato, come la Ibm e la Dell, cadranno in piedi, offrendo ai propri clienti infrastrutture e servizi per aiutarli ad operare nel complesso mondo "open-source". 

Apple sorpresa da una valanga di ordini per MacOS X.(Daniele Volpi)
Sin dal rilascio della nuova versione del nostro MacOS durante i lavori dell'Expo di Parigi, la Apple ha iniziato a raccogliere ordini per la nuova beta pubblica di MacOS X, ordini che avrebbero raggiunto, e superato, la fantastica cifra di 80.000 unità! Numerose fonti attendibili avrebbero confermato presso MacCentral che una quantità veramente incredibile di richieste sono state raccolte sia attraverso gli ordini telefonici che i collegamenti presso l'Apple Store sul Web. Apple si aspettava un notevole numero di richieste, ma non certo una mobilitazione di questo tipo per la prima beta del suo nuovo sistema. Sembra che gli ordini abbiano toccato i 12.000 al giorno. Di questo passo supereranno abbondantemente i 100.000 entro pochi giorni.

MacOS X Beta, è giusto pagarla? (Roberto Rota)
Anche Antonio Pappalardo su MacArt si è occupato della questione della beta pubblica di Mac OS X a pagamento, e mi fa piacere notare che siamo molto in sintonia...

La mia copia di Mac OS X, costatami oltre i 30 $ (pagati in Franchi Francesi per giunta) e quasi due ore di coda, è ancora nella sua custodia. La guardo e la riguardo, ma non mi decido ad installarla.
E non credo che sia solo pigrizia...
Roberto Rota.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha presentato alcune nuove immagini per le nostre scrivanie. Mira Sorvino (Portraits), Ying Yang (iMacs 2000), Batman/Iron Man (Animation). Come al solito le immagini sono gratuite e disponibili nei formati più usati.

Canvas 7 SE. (Daniele Volpi)
Vi voglio parlare di un pacchetto che ben difficilmente riesce a trovare una precisa collocazione. E' un programma per la realizzazione di illustrazioni a basso costo? Un sistema economico per editare le vostre foto? oppure una utility per il trattamento della grafica da destinare al Web? Esiste un programma che racchiuda tute queste caratteristiche in una sola confezione. Ora, grazie al lavoro della Deneba, possiamo affermare senza tema di smentite che un pacchetto come questo esiste per il nostro Macintosh e che per acquistarlo non dovremo spendere un occhio della testa... Canvas 7 SE rappresenta la versione "ridotta", ma il concetto di ridotto e fuorviante e non deve essere considerato in senso dispregiativo, del programma completo Canvas 7 Professional che tanto ha impressionato gli addetti ai lavori negli Stati Uniti. Ridotto soprattutto nel prezzo visto che il pacchetto costa soltanto 100$ (contro gli oltre 375$ della versione completa). Canvas 7 SE, allo stesso modo del fratello maggiore è una applicazione in grado di creare ed editare grafica vettoriale ed immagini bitmap nello stesso posto. Dotato di potenti strumenti di disegno, fornisce agli utenti non soltanto linee e curve di Bézier, ma anche autocurve, possibilità di editare nodi, forme e 'multigoni' (perdonatemi la traduzione di 'multigons' ma non ho saputo fare di meglio...8)). Le capacità del pacchetto sono molto interessanti e derivano direttamente dal lavoro che la deneba ha sviluppato per la creazione del pacchetto Professional. L'utente può realizzare i propri lavori basandosi su layer gerarchici multipli, sviluppando le proprie opere su pagine multiple e sfruttando le funzioni di base del DTP implementate nel programma. Possiamo disporre il testo su di una curva, estrudere le forme dotandole di terza dimensione, insomma un insieme di funzioni che sorprendono se pensiamo al costo contenuto del programma! Anche la gestione delle immagini fotografiche rappresenta uno dei punti di forza del programma; il supporto per il TWAIN consente al pacchetto di interfacciarsi direttamente con scanner e macchine fotografiche digitali. E' possibile applicare filtri ed effetti, migliorare la resa dei colori e ritoccare le immagini con sufficiente precisione. Ma la potenza di Canvas si rivela appena quando decidiamo di utilizzare insieme grafica vettoriale ed immagini bitmap: dal momento che entrambi i formati sono correttamente implementati, le possibilità del programma sono spesso applicabili ad entrambi. Quindi è possibile realizzare layer di immagini e disegni nello stesso lavoro, applicando i filtri e gli effetti alle immagini vettoriali che rimarranno comunque editabili come all'origine. Alla base di tutto questo troviamo la tecnologia proprietaria della Deneba denominata SpriteLayer, che consente il render di qualsiasi oggetto in modo 'trasparente', una funzione che nemmeno programmi blasonati come Illustrator possiedono. Certamente la versione è limitata in alcuni dei suoi aspetti (manca la palette Macro Objects, i tool per la selezione diretta, la gestione degli Style sheet e del text wrap, le caratteristiche 'professionali' di output, il programma viene fornito con molte meno clip art e font, è limitato il riconoscimento dei formati dei file) ma stiamo parlando di una versione destinata ad un pubblico che potrebbe non avere mai bisogno della maggior parte di queste funzioni.

Drag&Drop visto da Windows. (Roberto Rota)
L'amico Dante Turrini, che ringrazio, mi manda questa simpatica vignetta, pescata su Internet.

A proposito del client SETI (Roberto Rota)
Ricevo da Andrea Amaddeo un'ulteriore chiarimento sul recente botta e risposta in merito al client SETI e sulle sue prestazioni su differenti piattaforme. Proporrei di chiudere l'argomento qui, non vorrei che si trasformasse in un "la mia macchina c'ha una ruota in più della tua..." o, se proprio proprio, di continuarlo su Mac SOS Forum, luogo decisamente più indicato:

"Tengo a precisare che le due macchine citate ovvero il Pismo 400 base ed il ThinkPad 390X base hanno eseguito la work unit del SETI come screen saver e senza nessun'altra applicazione in background. Tanto per confermare la mia prova, in questo momento il mio client SETI ha calcolato 4 work unit in 43h 2m 30.4s mentre il PC del collega deve ancora terminare la seconda (a parita' di tempo impiegato).
Saluti."

AirPort surclasserà Bluetooth? (Daniele Volpi)
Con l'introduzione di AirPort la Apple ha reso largamente popolare il nuovo standard 802.11B, scegliendolo come tecnologia fondamentale per le comunicazioni senza fili a bordo della propria linea di computer portatili. Contemporaneamente altri produttori hanno schelto di affrontare l'azienda con un diverso approccio alla tecnologia wireless con l'adozione di una differente tecnologia che rappresenti lo standard realizzazione di reti senza fili denominata Bluetooth. Se da una parte lo sviluppo ed il rilascio di Arport ha costretto molti produttori a rivedere i propri obiettivi e rivalutare molto velocemente i piani aziendali per l'adozione di una tecnologia di networking senza fili, secondo quanto riporta una articolo di News.com, i prodotti basati sulla tecnologia Bluetooth stanno raggiungendo il mercato con estrema lentezza e, cosa molto più importante, le aziende sembrano intenzionate ad investire le proprie energie in una diversa tecnologia a radio frequenza.

Arriva il connettore ADC-DVI. (Daniele Volpi)
L'Apple Store presenta ora un connettore ADC-DVI destinato ai possessori dei vecchi monitor DVI della Apple (oppure di altri monitor DVI) che desiderino utilizzarli con i nuovi Power Mac e con il G4 Cube. L'adattatore costa 39$ ed è già disponibile. Tenete presente che lo schermo avrà bisogno dell'alimentatore di cui era equipaggiato (niente alimentazione dalla macchina, ahimè!) e richiederà anche un cavo USB per l'attivazione delle sue porte USB (in definitiva si perde il beneficio di avere tutto il sistema gestito attraverso un solo cavo, ma in compenso non si butta un monitor).

Expo 2000 Keynote. (Daniele Volpi)
Per i ritardatari che volessero assistere allo spettacolo, Apple ha messo in linea il Keynote di Steve Jobs con cui si è aperto l'Apple Expo 2000 in formato QuickTime presso il suo sito Web.

Da MacResource. (Daniele Volpi)
Suggerimenti giornalieri dal sito MacResource:

Annunciato il primo mouse a radiofrequenza. (Daniele Volpi)
Xsense Connectivity, uno sviluppatore di periferiche e prodotti per il networking per Mac e Windows, ha annunciato il suo AeroMouse, il primo mouse senza fili a radiofrequenza da 900Mhz multipiattaforma. Previsto in uscita per l'inizio del prossimo mese di Ottobre al costo di circa 60$, il nuovo dispositivo dovrebbe essere un dispositivo di puntamento di nuova concezione, completamente sprovvisto di cavo e capace di assicurare all'utente un utilizzo senza nessun disturbo da parte degli oggetti che sono posizionati nelle vicinanze. Il dispositivo ricevitore fornito a corredo del sistema si inserisce nella porta USB del computer e dovrebbe essere completamente plug&play. A differenza dei concorrenti che utilizzando prodotti con una radiofrequenza per operare di 27Mhz RF sono limitati da gli oggetti e dalla presenza di metalli, l'AeroMouse risulta immune da tutte queste fonti di interferenze. Invece il sistema ad 8 canali sviluppato dalla Xsense permette l'utilizzo contemporaneo di numerosi dispositivi nella stessa stanza senza dover temere il problema delle interferenze. Le altre caratteristiche dell'AeroMouse comprendono la possibilità di programmare i tasti del mouse; la presenza di una rotella per rendere più facile e scorrevole l'utilizzo di documenti e pagine Web ed una funzione di AutoSleep che si attiva dopo cinque minuti di inattività per salvaguardare la vita della batteria. Xsense ha anche annunciato il suo nuovo GigaSwitch,uno switch Gigabit Ethernet a 4 porte per Mac e PC al prezzo di 1000$. Il prodotto dovrebbe passare alla distribuzione per il prossimo Novembre.

C6 per Mac, TIN replica. (Roberto Rota)
Mi scrive l'amico bolognese Denis Rizzi, che ringrazio, girandomi la risposta di Tin.it circa una versione del popolare C6, chat molto, molto simpatica e usata, assente per la nostra piattaforma ...
Ma non è tanto la mancanza di un servizio, seppur di carattere ludico, a cui siamo purtroppo abituati, quanto le considerazioni amare che si possono trarre dalle poche righe qui sotto, che riflettono una triste realtà: gli utenti Mac ci sono, nemmeno poi tanto esigui come vorrebbero in TIN, ma sicuramente si fanno sentire poco, a parte i soliti quattro gatti...
Dovremmo farci sentire di più, e non solo quando siamo tra noi.

La risposta di TIN a Denis:
"Ciao Denis, la realizzazione di una versione di C6 per MacOS è nei nostri programmi da tempo e stiamo valutando l'opportunità di realizzarla nonostante l'esiguo numero di persone che utilizzano sistemi Macintosh.
Per quanto dispiaciuti, non possiamo fare altro che esortare tutti gli utenti Mac (tradizionalmente discreti e silenziosi) a farsi sentire con maggior insistenza.
In compenso puoi utilizzare gli altri strumenti di Atlantide che trovi all'indirizzo http://www.atlantide.it/help/strumenti.htm
Siamo dalla vostra parte :-)"

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Ho scelto per voi, dai forum canonici di MacNN:

MacNN incrementa il suo forum dedicato a MacOSX. (Daniele Volpi)
Intanto, presso MacNN, l'area destinata ai forum dedicati al nuovo Mac OS X acausa dell'intenso traffico è stata ristrutturata e trasformata;ora la sezione è stata divisa in diversi settori e cioè OS X General Discussion, OS X Support, OS X Developer ed OS X Server.

Nuove TIL su Mac OS X. (Daniele Volpi)
Apple ha reso disponibili le TIL per Mac OS X: 

e per il Mac OS classico:

Encomi alla Apple per la creazione dell'iMac.(Daniele Volpi)
Lo Smithsonian Institute ha premiato la Apple con il primo National Design Award per la realizzazione dell'iMac. Infatti Apple risulta fra i sette destinatari del National Design Awards presentato dallo Smithsonian, che riconosce e premia il design American. Scopo del premio è riconoscere l'importanza, l'innovazione e l'impatto sul pubblico del design di prodotti e di opere architettoniche. L'iMac è stato insignito dell'Industrial Designers' Society of America lo scorso Novembre con il titolo di "Design of the Decade". Il museo ha definito il Mac e l'iMac "rivoluzionari", lodando il fondatore e CEO Steve Jobs ed il progettista Jonathan Ive per avere realizzato prodotti definiti "user-friendly". Tutti i finalisti sono stati invitati ad una cerimonia presso la Casa Bianca. Spiacenti, ma i vincitori non riceveranno premi in denaro...

Xerox sfida HP con una stampante laser Mac compatibile. (Daniele Volpi)
Xerox Corp. ha presentato la sua nuova DocuPrint P1210 Personal Laser Printer andando a sfidare la stessa Hewlett-Packard con il rilascio di quella che la stessa azienda chiama la "stampante da tavolo più veloce e meno costosa". Disponibile al prezzo di 500$, la DocuPrint P1210, un dispositivo che può essere inserito all'interno di una rete, costa 200$ in meno della diretta avversaria di casa HP ed offre caratteristiche migliori, inclusa una velocità maggiore e il doppio nella capacità della carta. destinata principalmente per il mercato SOHO e per i piccoli gruppi di lavoro la stampante è compatibile con MacOS 8.6 o superiore attraverso la connessione USB. La DocuPrint P1210 stampa fino a 12 ppm ad una risoluzione di 1200 dpi e possiede 4 MB di ram standard espandibile ad un massimo di 68 MB, superiori certo ai 52 MB offerti dalle stampanti di pari caratteristiche attualmente sul mercato. Inoltre la stampante include un paper-tray capace di 350 fogli, più de doppio rispetto agli avversari. La P1210 offre anche capacità manuali standard di duplexing e la scelta di due laser printer cartriges da 3000 e 6000 pagine. E' disponibile una package opzionale per il PostScript Level 3.

GigaSwitch dalla Xsense. (Daniele Volpi)
Xsense ha annunciato il suo nuovo GigaSwitch,uno switch Gigabit Ethernet a 4 porte per Mac e PC al prezzo di 1000$. Il prodotto dovrebbe passare alla distribuzione per il prossimo Novembre.

Nomad JukeBox. (Daniele Volpi)
Creative Technology ha iniziato la distribuzione del suo NOMAD Jukebox, un dispositivo audio digitale portatile da 500$ con la capacità di conservare sino a 6 GB di dati e 100 ore di musica digitale. Altre caratteristiche includono un ingresso per la qualità DAT, registrazione dual-band, suporto interno per il sistema di altoparlanti FourPointSurrounde comprende la nuova tecnologia audio EAX per la regolazione della velocità di riproduzione.

Nuova Til dalla Apple sugli iBook. (Daniele Volpi)
Una TIL fa notare che i nuovi iBooks FireWire escono dalla stato di sleep quando un dispositivo USB è collegato (e scollegato, come accade con i nuovi PowerBook FireWire ). I nuovi iBook sono anche in grado di supportare sino a 63 dispositivi FireWire alimentati oppure un singolo dispositivo non alimentato attraverso l'alimentazione che il sistema è in grado di assicurare (6 watt).

CodeWarrior all'assalto. (Daniele Volpi)
Metrowerks ha presentato il suo nuovo CodeWarrior 6 Professional Edition, disponibile in ordine presso il suo negozio in linea. La versione 6 del programma assicura la possibilità di sviluppare per la nuova piattaforma MacOSX, inclusa la possibilità del debugging in single-machine sotto OS X, il supporto per i package, un constructor e profiler carbonizzati ed il supporto di PowerPlant per il modello degli eventi di Carbon. Il programma costa 500$, che scendono a 250$ per gli upgrade. Gli ordini online sono a disposizione dei soli utenti Americani e Canadesi.

Sostenere... La causa. (Daniele Volpi)
Il nostro iMac è bellissimo, un piccolo computer perfetto. O quasi... Se lo guardiamo bene, ma sopratutto lo sfioriamo, dopo un lungo periodo di utilizzo non possiamo fare ameno di accorgerci che il piccolo di famiglia si riscalda così tanto da permetterci di preparare uno spuntino mentre navighiamo in Rete. Se non ci credete, potete chiedere a Roberto Rota, che con l'iMac della moglie ha risolto il probema del riscaldamento casalingo! 8) se volete migliorare le condizioni del vostro iMac potete dare una occhiata al supporto messo in commercio dalla Contour Design, l'UniRiser, un'utile accessorio che vi permette non soltanto di migliorare la ventilazione del vostro Macintosh ma anche di alzarlo quel tanto che basta per rendere la visione del monitor molto più agevole. Se volete vedere come è fatto l'UniRiser e visionare gli altri prodotti realizzati dalla Contour Design potete collegarvi presso il sito Web del produttore.

Gli articoli di PI. (Daniele Volpi)
Da Punto Informatico: Rete in Italia tra sostegni e problemi - Alla Camera si discutono norme di sostegno ai provider, affinché possano ridurre i costi con l'equiparazione alle compagnie telefoniche. Mentre la Nielsen rivela che da noi in molti hanno un accesso ma in pochi la usano. Internet? E perché?

Due note da Apogeonline. (Daniele Volpi)
Spero che vogliate comunque dare una occhiata a queste notizie da Apogeonline:


 

Martedì, 19 settembre 2000

Da quando sono tornato dall'Apple Expo di Parigi ci sono parecchie cose che mi frullano per la testa, molte positive, altre invece meno. Positivo sicuramente il nuovo iBook, specie quello con DVD ed uscita video analogica, positive le reazioni del mercato, più che positivo iMovie 2. Insomma Apple gode di ottima salute e di un morale ancora migliore, però qualcosa non mi torna.
Lo so, finirò per passare per quello che vuole a tutti i costi cercare qualcosa che non funziona, il solito rompiballe, ma vi assicuro che non è esattamente così e mi auguro che non mi giudicate tale, ma quello che non mi torna lo devo dire, non mi riesce di lasciar correre cose che a prima vista potrebbero sembrare piccolezze, ma che a mio avviso potrebbero minare il legame tra Macintosh e i suoi principali estimatori, i Mac-lovers di vecchia data.
Proverò a sintetizzare qualche pensiero, e ovviamente se avete voglia di discuterne non siate timidi, ho creato
Mac SOS Forum apposta dove, se ne avete voglia, potete esprimere liberamente le vostre opinioni su questi e tutti gli argomenti che vi venissero in mente.

Mac OS X Beta Pubblica.
Annunciata e arrivata, ma costa 30 $ (obolo già versato dal sottoscritto) e subito dopo aver fatto due ore o quasi di coda per averla ero quasi pentito: una beta serve per scoprire i problemi, i beta-tester sono persone pagate o volontari (specialmente nello shareware) che si offrono di fare ciò per lavoro o per diletto. Si utilizza il software in questione e si mandano alla software-house i report dei difetti o dei problemi incontrati, e gli eventuali suggerimenti per migliorarlo.
Allora, visto che alla fine dovrò comunque comprare la versione definitiva (la beta scade a maggio e se non si installa una versione definitiva il computer diventa inutilizzabile) avrei gradito in cambio dei miei eventuali riscontri almeno un rimborso dei 30 $ spesi per la beta sul costo della versione finale, oppure una beta meno "laccata", anche solo il CD senza tante cerimonie e manualini stampati (evviva il PDF), ma gratuita o ad un prezzo simbolico, 10 $ al massimo.
Se poi penso che abbiamo deriso gli utilizzatori di altri sistemi operativi (indovinate quali...) perché costretti a comprare le beta, per giunta quasi spacciate per versioni definitive, allora mi viene il magone.
Che ne pensi?

La nuova tastiera: standard?
Ormai non ve lo devo certo ricordare che le nuove tastiere saranno (anzi lo sono già nei Mac in consegna da qualche settimana) con una disposizione dei tasti uguale o quasi a quelle dei PC. Così ci "standardizziamo" al mondo Wintel, che ha imposto questo tipo di tastiera per risparmiare due lire e non creare una tastiera italiana vera e propria.
Una rivoluzione chiesta a gran voce da molti ambienti commerciali italiani, grande distribuzione e via dicendo, per migliorare la penetrazione di Macintosh tra gli utilizzatori Wintel, restii ad utilizzare una tastiera derivata dalla "Lettera 22", ovvero la tastiera su cui in Italia si studiava dattilografia prima che i PC IBM-compatibili sconvolgessero questo concetto.
Ne vale la pena? In ogni caso è un problema solamente italiano, i francesi, tanto per fare un esempio, usano la loro tastiera da sempre (sia su Mac che su PC) e guai se qualcuno si provasse a cambiarla, anche fossero Jobs o Gates a volerlo...
Io mi ci abituerò senza grossi problemi, uso giornalmente i due differenti tipi di tastiera in parecchie occasioni, ma mi posso immaginare il casino in quegli uffici che si ritroveranno su scrivanie adiacenti, e con computer simili, tastiere diverse.
Che ne pensi?

Il nuovo mouse: standard?
Bellissimo indubbiamente, ergonomico pure, ma funzionale certamente no.
Non si sporca perché non ha la pallina, e sul nuovo mouse Jobs ha sprecato spesso la parola "standard". Ma quale standard? Un mouse per esserlo deve avere almeno 2 tasti, meglio tre, e se lo si desidera pure una rotella.
In questo modo, mantenendo l'unico pulsante (ideale con gli OS prima dell'8, ma con quelli più recenti ormai insufficiente), un mouse non è standard, e nemmeno funzionale, e basti pensare a tutte quelle funzioni che mi costringono a spostare una mano per pigiare un tasto per ottenerle, Menu Contestuali in testa, e che invece si potrebbero richiamare con una semplicità sconvolgente (provare per credere) con un click su un eventuale tasto destro.
Che ne pensi?

Apple Expo, un evento europeo?
Jobs ha presentato la manifestazione parigina come l'evento europeo di Apple, ma a Parigi si parlava solo francese o quasi, tutti i depliant erano in francese e l'aria che si respirava, Keynote a parte ma non troppo, era quella di un salone dedicato ai francesi, per carità ottimi clienti di Apple, forse i principali in Europa, ma sicuramente i meno adatti per un evento di questo taglio vista il loro spiccato campanilismo, soprattutto linguistico.
Perché non Lisbona, Francoforte, Berlino o, perché no, Milano o Roma?
O meglio ancora, perché non rivedere almeno in parte le politiche di centralizzazione di Cupertino e permettere alle sedi locali di organizzare eventi nazionali (vedi Inghilterra e Germania) o di partecipare a manifestazioni di rilievo, come il nostro SMAU, con padiglioni dedicati (MacShow o simili)? A Parigi di lamentele in tal senso dagli Apple-man europei ne ho intercettate parecchie, e la fiera parigina negli stessi ambienti Apple veniva considerata come una fiera solo francese a tutti gli effetti.
Che ne pensi?

Ancora ce ne sarebbero di cose discutibili, ma mi toccherebbe fare un'edizione apposita se volessi scriverle tutte in una sola pagina. Mi auguro che avrete voglia di discuterne, perché anche in queste cose si misura la nostra passione per Macintosh, piattaforma informatica che ha rivoluzionato il modo di vivere il computer e che si prepara a vivere una seconda brillante giovinezza.
La mia speranza è che qualcosa cambi, che non si riveli solo una "seconda giovinezza azionaria", ma che torni ad essere l'Apple che ascolta le esigenze dei suoi utenti oltre che quelle, sacrosante, dei suoi azionisti.
Roberto Rota

Scaldate i masterizzatori: Nero è in arrivo!! (Roberto Rota)
Sta per arrivare, è ormai certo, uno dei software per Windows che gli utenti Mac invidiano di più, ovvero il potentissimo software di masterizzazione Nero. Un temibilissimo concorrente per Toast di Adaptec, considerato lo standard sulla nostra piattaforma, facilissimo da utilizzare ma non così potente e configurabile.
Lo ha scoperto l'infaticabile PowerVolpino, che ha interpellato direttamente i produttori, e leggete un po' che gli ha risposto Jenny Menhart, responsabile international sales and marketing di Ahead software:

"Dear Daniele,
thanks a lot for your email and your interest in Nero and Ahead.
Yes, we are developing a MAC version of Nero.
At the moment I can't give you detailed information (because not even I have them), but I will let you know very soon more details.
I will contct you again in some weeks.
Kind regards, Jenny Menhart"

Tevac ed Explorer. (Roberto Rota)
Sia a me che a Daniele, nei giorni scorsi, venivano segnalati problemi di caricamento di questa pagina utilizzando Explorer 5. A mio avviso si tratta di problemi dello stesso browser legati ad una gestione infelice della cache, specialmente con le immagini.
E' un problema che sembra tornare ad ondate, nonostante non ci siano modifiche di rilievo sulla pagina
Potete provare a cancellare manualmente il file della cache (lo trovate nella cartella di Explorer dentro la Cartella Sistema), ovviamente con il browser chiuso. Sia a me che ad altri lettori a cui l'ho fatto fare il problema non si è più ripresentato per parecchio tempo.
Naturalmente se avete altre info o suggerimenti in materia...

Per chi ama audio e musica: aggiornata Plug-In. (Roberto Rota)
L'amico Jurij Gianluca Ricotti ha aggiornato la sua rubrica dedicata all'audio e alla musica con il computer: per chi si fosse distratto, ricordo che Plug-In è una rubrica ospitata da Tevac, coordinata dallo stesso Jurji e realizzata da professionisti dell'audio e della musica digitale, ricca di consigli e suggerimenti a tutti i livelli per gli appassionati e i professionisti del settore.
Ecco i titoli dei nuovi articoli, e altri sono in arrivo, che trovate su Plug-In:

Dalle mailing-list... (Daniele Volpi)
Marco (purtroppo non ho a disposizione il cognome), mi segnala:

Ho trovato un inghippo riproducibilissimo fra l'IntelliMouse Explorer della Microsoft ed Excel. Se mi trovo in pagina anteprima di Excel e muovo la rotellina, Excel chiude in error 3. Qualcuno (se ha tale mouse) vuole provare per vedere se succede lo stesso? (drive 1.1 già installato).
Marco

Le risposte sono state diverse e tutte fanno notare che l'errore è facilmente riproducibile. La saga MS continua. Sembra che i vari team di sviluppo presso il colosso di Redmond abbiano problemi nel comunicare fra di loro. Non si parlano! Ed il risultato è una pletora di problemi, bug ed errori che finiscono sulle spalle dei poveri utenti... Ma non pensate che la Apple faccia meglio! Diamo a Cesare quel che è di Cesare...[ma bisogna dire a difesa della casa della mela che Apple è più veloce nel risolvere i problemi o almeno della maggior parte]

LinuxPPC 2000 in edicola, prossimamente. (Roberto Rota)
Come molti ben sapranno, per provare un sistema basato su Unix su Mac non occorre aspettare la versione definitiva di Mac OS X., perché LinuxPPC 2000 (e non solo lui) svolge egregiamente questo compito.
Mi scrive Omar Favaro, che ringrazio, per segnalarmi che l'ultima versione di LinuxPPC 2000 sarà disponibile in edicola ad ottobre allegata al numero di Linux&C (maggiori informazioni su www.oltrelinux.com), ed a novembre invece sarà disponibile invece nel CD di Applicando,come si può leggere nel sito di LinuxPPC: "09/15/2000: LinuxPPC CD-ROM to be included in Italy's Applicando magazine. More good news: Applicando, the oldest Mac Magazine in Italy, will have including a LinuxPPC CD with the November issue of their magazine. Italy: enjoy!"

Nuovo numero per 'Ask Dr. Mac'. (Daniele Volpi)
MacCentral ha messo in linea il nuovo numero di Ask Dr. Mac (#52) a firma di Bob leVitus; questa volta si parla, tra le altre cose, della nuova (sigh!) tastiera e del tasto 'Eject key'

Si parla di Macintosh su Il Gazzettino. (Roberto Rota)
Mi scrive Fabio Previato che ringrazio, e con cui mi scuso di pubblicare la sua mail solo ora ma mi è arrivata durante le mie ferie, segnalandomi un articolo lusinghiero su Apple e su Macintosh, firmato da Sergio Dall'Olmo, comparso il 4 settembre scorso su il quotidiano Il Gazzettino e di cui ne riporto alcuni passi salienti.
E' sempre un piacere pubblicare mail del genere:

"G4, il cubo più bello del mondo.
Dalla Apple un nuovo piccolissimo supercomputer da museo d'arte moderna
Il computer normalmente è un oggetto brutto, dal colore triste e malpensato sotto il profilo ergonomico e del design. [...] Poi, la Apple, che persegue da sempre una sua solitaria "via" all'information technology, per controbilanciare lo strapotere dei personal basati sui processori Intel e sul sistema operativo Windows 95 e 98, ha reinventato -californianamente- la bellezza. Una bellezza molto pop-techno, tranquillizzante e ironica. Computer come caramelle, come bolle di sapone. Con dentro tutto quello che serve: scheda di rete, audio, video con tutti i colori che servono, lettore di CD, ecc. Non costano moltissimo e vanno bene sia ai professionisti, sia agli utenti tecnofobici (quelli che dicono sempre "io di computer non capisco niente"). [...]"

Incontri professionali. (Roberto Rota)
Pico, noto distributore molto orientato sulla grafica professionale, segnala che si avvicina l'appuntamento con il secondo dei convegni gratuiti che precedono Grafitalia 2001. L'evento organizzato da AATG, in collaborazione con CENTROEXPO, fa parte di un ciclo di tre convegni in preparazione all'importante appuntamento con Grafitalia 2001.
Il convegno, gratuito, al quale parteciperanno numerosi professionisti del settore, avra luogo il 29 Settembre 2000 a Bologna ed avrà per tema:

Da ricordiare anche l'appuntamento con il terzo convegno, anch'esso molto interesse, il 10 novembre a Milano:

La partecipazione ai convegni e gratuita, subordinata soltanto alla registrazione agli stessi, da effettuarsi via fax allo 0522-511061 oppure via email ad: aatg@pico.it, dove è pure possibile richiedere ulteriori informazioni.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha presentato alcune nuove immagini per le nostre scrivanie. Come al solito le immagini sono gratuite e disponibili nei formati più usati.

De Agostini e i CD allegati alle riviste. (Roberto Rota)
Mi scrive Davide Puppo, che ringrazio, per ritornare su un discorso che mi è molto caro, ovvero la distribuzione di CD-Rom solamente per Windows come allegati alle riviste in edicola. Inutile dire che mi associo totalmente all'iniziativa di Davide, e come al solitovi invito a fare altretanto:

"Ci siamo tirati su un po' il morale qualche giorno fa per i Cd allegati alle rivista del gruppo l'Espresso, di Repubblica e via dicendo. Torniamo con i piedi per terra quando ci accorgiamo che la DeAgostini (info@deagostini.it) ha messo in vendita il suo corso di lingue multimediale su CD-ROM solo in versione Windows 95/98. Il nostro mondo è questo qui. Ma sono queste piccole sfide che rendono la mela ancora più affascinante. Vinceremo anche questa (almeno nella prossima edizione del prodotto) se martelleremo la DeAgostini (come già ho fatto io all'indirizzo indicato poco sopra) con e-mail di protesta.
Non dimenticate però di complimentarvi con chi invece decide di supportare la nostra piattaforma. Sono cose che fanno piacere.
Davide Puppo"

Apple ha rilasciato la nuova MacOS X SCSI Card Updater. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato l'aggiornamento per una utility destinata a milgiorare la compatibilità del MacOS X e del MacOS X Server con i dischi rigidi connessi ad una specifica scheda PCI Ultra Wide SCSI della stessa casa di Cupertino. Il Mac OS X SCSI Card Updater [274 KB] va applicato sotto Mac OS 9. Per determirare se il vostro Power Macintosh richiede o meno questo aggiornamento, si utilizzi l'Apple System Profiler e si controllino le sezioni "Dispositivi e Volumi". E' necessario fare clik sul triangolo accanto alla voce "SCSI". L'updater va utilizzato per la scheda: Apple53C875Card. Apple avverte che gli utenti debbono verificare la presenza del parametro:

Card Revision: 4
120

In questo caso la scheda è già aggiornata e non richiede l'applicazione dell'upgrade. Questo aggiornamento non può essere applicato ad altre schede SCSI. Vi raccomando di leggere con estrema attenzione le istruzioni fornite con l'aggiornamento prima di procedere all'operazione! per maggiori informazioni potete fare riferimento alla Til Apple #11844.

Il primo KaleiDono (Roberto Rota)
Mi scrive Valter Toni , che ho già avuto modo di menzionare per altre iniziative, per segnalarmi questa sua unova idea, un gioco!
" Gioca al KaleidonMemory e vinci un Kaleidono", naturalmente per farlo bisogna recarsi all'indirizzo http://www.kaleidon.it/gioca/memory.html.
Inutile dire che vi incoraggio a farlo (richiede Shockwave) e che il premio merita la fatica!

Nuove informazioni tecniche dalla Apple. (Daniele Volpi)
E' stata aggiornata la Developer Note dedicata ai nuovi iBook FireWire. Se l'argomento suscita il vostro interesse Questa pagina raccoglie tutte le novità che potete scoprire nelle nuove macchine. Vi ricordiamo che potete trovare tutti i documenti della Apple developer Documentation, nei formati HTML e PDF, presso il sito developer.apple.com/techpubs/; la documentazione include il materiale su MacOS X e le Developer Notes per tutto l'hardware sviluppato da Apple .

Una Til Interessante. (Daniele Volpi)
Vi ricordo una nuova Til di mamma Apple che potrebbe tornare utile: Wake from sleep and USB devices - questa Til #58614 intitolata: "PowerBook (FireWire) and iBook (FireWire): Wakes From Sleep When USB Device is Connected è stata aggiornata per includere i nuovi modelli degli iBook FireWire.

MacFixIt aggiorna il suo Troubleshooting Mac OS X Report. (Daniele Volpi)
Aggiornato il Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report; la sezione del sito dedicata ai problemi con il nuovo sistema operativo è stat riorganizzata per rendere più agevole la sua consultazione.

Alcune chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
Come ogni giorno ecco alcune preziose segnalazioni da MacResource.

MacResource segnala alcune Til su macOS X. (Daniele Volpi)
MacResource segnala alcune interessanti TIL inerenti alla beta pubblica di MacOS:

  1. MacOS X [Public Beta]: Cannot Start Up From a FireWire or USB Device
  2. MacOS X [Public Beta]: Entering QuickTime Pro Registration Key
  3. MacOS X [Public Beta]: Double-Clicking Documents Does Not Always Open the Correct Application

Aggiornati i report di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Come suo solito MacInTouch ha aggiornato alcuni dei suoi report più cool:

[Press Releases] PowerRIP 2000 di iProof per le stampanti HP
Active annuncia l'immediata disponibilità di PowerRIP 2000 di iProof per le stampanti HP.
Active, distributore italiano di iProof, annuncia la disponibilità di PowerRIP 2000 per le stampanti HP. Grazie a questo software anche gli utenti delle stampanti HP possono fruire del PostScript livello 3 e della prova colore da eseguire con stampanti HP comunemente in commercio. Le aziende di grafica, di prepress e quelle di stampa avranno la possibilità di ottenere una accurata prova colore di file pre-separati, di file a colori compositi e di tinte piatte. E' inoltre possibile utilizzare in rete la stampante.
Con PowerRip si può stampare facilmente usando le applicazioni più comunemente utilizzate quali, ad esempio, per nominarne alcune, Quark®, PhotoShop®, Freehand®, InDesign® e Corel®.
PowerRip 2000 è disponibile sia per piattaforma Mac che Windows e permette di ottenere stampe consistenti ed affidabili di file PostScript®, PDF ed EPS in un ambiente standalone o di rete.
PowerRip 2000 offre supporto per le stampanti della serie HP 900 e 1200, comprese le HP DeskJet 930C, 932C, 935C, 950C, 952C, 970Cse, 970Cxi, 1220C, 1220Cse e 1220Cxi. iProof ha intenzione di supportare in un futuro prossimo anche altre stampanti della linea HP.
Il software PowerRIP 2000 è disponibile, oltre che in inglese, anche in italiano, tedesco, francese e spagnolo.
Ted Birmingham, il presidente di iProof, ha dichiarato: "Avendo aggiunto le stampanti HP alla nostra linea di prodotti, ora anche chi usa una stampante HP ha la possibilità di avere una stampante da poter utilizzare in rete compatibile con il PostScript livello 3. Grazie a PowerRip 200 si possono avere prove di stampa a colori direttamente nel proprio ufficio, senza dover ricorrere a servizi esterni".
Gli operatori nelle arti grafiche ed i loro clienti possono utilizzare le proprie stampanti HP DeskJet con il software PowerRIP 2000 per creare una prova che corrisponde a quella di una specifica macchina da stampa. Ciò si raggiunge usando tecnologie moderne di prova basata su ICC o ICM assieme a PowerRIP 2000, che permette un metodo di prova adattabile alle necessità dell'utente, non come i vecchi metodi statici che generalizzavano l'accuratezza del colore di una macchina da stampa.
Per ulteriori informazioni contattare:
ing. Livio Valdemarin livio@active-software.com
Sito web: www.active-software.com

[Press Releases] SonnetTango in arrivo da Iceberg.
ICEBERG Italia annuncia la prossima uscita di Sonnet Tango.
La scheda PCI Sonnet Tango, con le due porte USB e FireWire permette di collegare le ultime periferiche che usano queste connessioni permettendo così di avere una più vasta flessibilità nella scelta degli accessori da utilizzare.
Ora sarà possibile espandere il tuo computer con i più nuovi ed economici scanner e stampanti, hard disk ad alte prestazioni, videocamere digitali e molto altro. Collega le telecamere dell'ultima generazione alla porta FireWire della Sonnet Tango e potrai così realizzare i tuoi filmati digitali direttamente sul tuo computer! Inoltre a differenza delle vecchie connessioni SCSI, ora si è in grado di poter collegare le periferiche senza dover spegnere o riavviare il computer, senza nessuna preoccupazione per settaggi o jumperaggi e senza dover collegare terminatori.
La filosofia di progettazione dei prodotti Sonnet consente di eseguire l'installazione in un lampo, e di funzionare ottimamente in pochi e semplici passi. Collega questa nuova interfaccia combinata al tuo Macintosh e scopri il vantaggio della velocità FireWire e l'economicità della USB.
Maggiori informazioni: http://www.iceberg-group.com

Apple ha rilasciato la versione 6.6.3 di MacsBug. (Daniele Volpi)
Se siete sviluppatori che lavorano nella creazione di software destinato alla nostra piattaforma non potete fare ameno di annotare il rilascio di uno strumento indispensabile per il debug del vostro lavoro, MacsBug. L'ultima versione, la 6.6.3, è stata appena rilasciata ed è disponibile per il download presso il sito FTP della stessa Apple [500 KB]. Ricordiamo che MacsBug è lo strumeto per il debugger creato dalla Apple per lavorare sul suo Mac OS. L'applicazione opera a livello Assembler e può essere utilizzataper la correzione e l'analisi del codice che compone la maggior parte delle applicazioni (e del MacOS); normalmente sono gli sviluppatori didi programmi e di driver che tragono beneficio dall'utilizzo di MacsBug. Il programma può anche rivelarsi utile per beta-tester ed altri professionisti che hanno necessità di uno strumento capace di fornire un report che li aiuti a comprendere cosa accade all'interno dei nostri sistemi quando un programma è in funzione. La versione 6.6.3 assicura il supporto per tutti i modelli di macintosh introdotti nelle scorse settimane, inclisi i nuovi G4 multiprocessore, il Power Mac G4 Cube, la nuova linea degli iMac ed i nuovi modelli di iBook appena presentati durante i lavori dell'Apple Expò a Parigi. La casa di Cupertino fa notare che MacsBug 6.6.3 mostra un migliore supporto per il trattamento delle attività nelle macchine multiprocessoree risolve alcuni problemi piuttosto seri nei comandi di configurazione della memoria quando vengono utilizzati nello spazio di I/O PCI. MacsBug è uno, strumento gratuito ma si consiglia un utilizzo molto oculato, di cui sono capaci soltanto tecnici con conoscenze particolari (il programma opera molto in profondità all'interno dei nostri sistemi...), quindi fate attenzionea quello che fate se decidete di scaricarlo.

Le vendite del Cube sembrano buone... (Daniele Volpi)
Secondo quanto affermato dallo stesso Steve Jobs, Mac OS X non avrà un impatto significativo per l'economia dell'azienda sino al secondo quarto fiscale. In una intervista con la CNBC, Jobs ha affermato che non si attende una vasta diffusione della beta pubblica di MacOS X e che la maggiornaza degli utenti deciderà di attendere la disponibilità della versione 1.0 prevista per la fine di Marzo. [Jobs si smentisce da solo, la Apple abrebbe ricevuti ordini per molte migliaia di copie... Inoltre, ma non si era detto che la versione definitiva sarebbe stata disponibile durante il mese di Gennaio...?] Jobs ha indicato le vendite del suo Power Mac G4 Cube come il vero motore dei guadagni della Apple per i prossimi mesi e che per il piccolo computer la domanda è stat sorprendentemente maggiore di quanto ci si potesse mai immaginare. Sebbene l'azienda sia già stata in grado di spedire decine di migliaia di macchine , molti acquirenti trovano difficoltà nel reperire determinate configurazioni. Jobs si sarebbe sbilanciato, durente un'intervista con il quotidiano USA Today, affermando di essere "extremely happy" (molto felice) per le vendite del nuovo Cube.

DVD Creator della Sonic assicura la connettività alla rete per i DVD. (Daniele Volpi)
Durante i lavori dell'International Broadcasting Convention (IBC) svoltosi ad Amsterdam, Sonic Solutions ha annunciato il nuovo DVD Creator Version 2.1.1, l'ultima release del sistema per la produzione a livello professionale di DVD. Tra i molti miglioramenti inclusi in questa release trovamo la capacità di intregare le capacità del eDVD realizzato dalla stessa Sonic, la funzionalità WriteDirect per aumentare la produtività dei propri progetti ed il miglioramento del video encoding dell'azienda. DVD Creator 2.1.1 rende possibile la creazione di titoli DVD-Video capaci di fornire l'accesso allla Rete. Durante la visualizzazione di titoli DVD utilizzando sistemi connessi alla rete oppure utilizzando riprodutori e set-top box DVD, gli utenti potranno accedere direttamente alle pagine Web da un menu localizzato sul DVD e dall'interno di segmenti video. La tecnologia eDVD della Sonic viene arricchito dalla presenza del nuovo motore per il playback nella versione 2.0 sviluppato dalla InterActual Technologies. Integrato con la maggior parte dei softawre per la riproduzione dei DVD, eDVD è in grado di supportare il playback collegato alla rete sia su sistemi Macintosh che su piattaforma Windows. La nuova versione del Sonic DVD Creator è già disponibile,con costi variabili a seconda della configurazione scelta, a partire da 15000$ circa.

Aurora FILM 24Frame Option. (Daniele Volpi)
Aurora Video Systems ha presentato il FILM 24Frame Option pei il suo sistema di Igniter Card, un sistema di editin video off-line capace di fornire realmente la cattura di 24 Frame al secondo e capacità di otput. La scheda figlia da utilizzare su di una scheda Igniter esistente costa circa 2000$; un boundle Igniter Film complato costa circa 5000$.

SmartDisk presenta il Flash Media Reader. (Daniele Volpi)
SmartDisk Corp. ha dimostrato un nuovo flash media reader in tecnologia USB sotto il marchio VST, un lettore per memorie flash da scrivania dual-slot adatto sia per le schede CompactFlash che per le SmartMedia, durante i lavori dello scorso Apple Expò che si è tenuto a Parigi la scorsa settimana. Con il nuovo dispositivi, gli utenti che posseggono macchine fotografiche digitali, riproduttori MP3, registratori vocali, PDA ed altri apparecchi digitali che utilizzano differenti schede flash memory possono finalmente utilizzare un solo apparecchio per trasferire i propri contenuti digitali al proprio personal computer o direttamente sulla Rete. La struttura stessa del lettore Flash Media della VST consente agli utenti di inserire e rimuovere le proprie schede con estrema semplicità, con una sola mano. Il dispositivo si sviluppa verticalmente, mentre la maggior parte dei sistemi esistenti si posizionano sul piano della scrivania, costringendo spesso l'utente a sollevarli per inserire o fare uscire la scheda. Il Flash Media Reader può utilizzare schede CompactFlash Type I/II e schede SmartMedia di tute le capacità, sui sistemi Mac e Windows. Il dispositivo ha dimostrato di riuscire a trasferire i dati presenti sui supporti alla velocità di 1.2 MB al secondo, inoltre il dispositivo consente di scambiare dati direttamente fra una scheda SmartMedia ed una CompactFlash card o viceversa, senza esere costretti a salvareil materiale da trasferire sul disco rigido del proprio computer. Infine il Flash Media Reader è alimentato atraverso il bus USB; in tale maniera non risulta necassaria la presenza di una fonte di alimentazione esterna. L'utente potrà così utilizzare il dispositivo con un qualsiasi portatile USB compatibile.

Il VST Flash Media Reader è disponibile in un contenitore nero ed argento oppure in un contenitore bianco che può essere sostituito per intonarsi con i colori dei sistemi della Apple. Il dispositovo viene fornito con una versione di valutazione di iView Multimedia per gli utenti della versione Macintosh, un programma shareware adatto per l'organizzazione e la gestione delle proprie immagini.Il Flash Media Reader VST costerà all'incirca 70$ e dovrebbe essere disponibili alla fine del mese di Settembre.

XTension offre l'automazione casalinga attraverso IP. (Daniele Volpi)
Sand Hill Engineering ha rilasciato la versione 3.0.9 [290 KB] del suo programma di domotica (automazione casalinga) solo per Macintosh, XTension. il programma è ora in grado di supportare MacOS 9 e la nuova funzione "AppleEvents over IP" per fornire un nuovo metodi compatto e trasparente per il controllo ed il monitoraggio della propria casa da un qualsiasi sistema macintosh remoto collegato alla Rete. Il programma non utilizza programmi di terze parti per il controllo a distanza e riesce a visualizzare disply e controlli, nello stesso modo in cui questi potrebbero apparire all'utente che si trovasse innanzi al Macintosh remoto. Inoltre il sistema ci permette di monitorare sistemi Xtension multipli da una singola stazione di controllo. Tutto questo sfruttando anche connessioni a bassa velocità; grazie alle capacità del sistema i siti remoti inviano eventi ed informazioni al sistema principale che visualizza lo stato di ciascuna stazione remota in una singola finestra (ma è possibile per l'utente creare una finestra singola per cisacuna stazione remota). XTension è in grado di operare con l'intera linea di prodotti X-10 con nuove feature per sfruttare al massimo le caratteristiche dei più strani dispositivi. E' disponibile presso la Sand Hill Engineering una versione Lite del programma che comprende tutte le caratteristiche della versione completa, con la sola limitazione nel numero di unità del database di controllo. La nuova versione è gratuita per gli utenti registrati, mentre il pacchetto completo è disponibile per un prezzo che si aggira intorno ai 100$.

Strata 3D Pro v3.0 raggiunge il supoporto per AltiVec. (Daniele Volpi)
L'applicazione sviluppata dalla 3D.com/Strata Software è stata aggiornata, con il rilascio nei giorni scorsi di una nuova versione. Strata 3D Pro è disponibile come ordine presso il sito web della 3D.com. Il programma presenta nuove caratteristiche quali il supporto per Altivec (meglio conosciuto come Velocity Engine), un più veloce motore di rendering, il supporto per camera stereoscopica, nuovi tasti sensibili (hot key), finestre di progetto, la possibilità di esportare informazioni sulle forme, supporto per la connessione al Web. Strata 3D Pro version 3.0 è un programma 3D completo per la modellazione solida, il lighting ed il rendering.Il software incorpora potenti strumenti per boleani per la modellazione che consentono agli utenti di realizzare modelli complessi; inoltre il programma comprende un motore di rendering proprietario della stessa Strata Software, Radiosity. Completano il pacchetto strumenti professionali per la'animazione, supporto per tecniche di texture quali il 'volumetric haze', la capacità di importare/esportare elementi attraverso una vasta gamma di formati diversi e molto ancora. Strata 3D Pro version 3.0 necessita di un Mac PowerPC con MacOS 8.5 o superiore; 256 MB di Ram, QuickTime 4.x, OpenGL 1.1.2 o superiore ed una scheda grafica compatibile con OpenGL. Inoltre richiede la presenza di Open Transport. Gli upgrade da Strata Studio Pro version 2.x costano 90$ mentre il pacchetto completo costa all'incirca 600$. Vi consiglio di visitare il sito web del produttore per ulteriori informazioni.

MacWindows segnala un client VPN gratuito per Mac. (Daniele Volpi)
Secondo quanto segnalato sulle pagine di MacWindows all'interno di PGP Freeware v6.5.8, un pacchetto per la sicurezza disponibile sia per Mac che per Windows, è presente PGPnet, un client per la creazione di Virtual Private Network. Distribuito dal MIT, PGP Freeware è una versione gratuita del pacchetto commerciale PGP Desktop Security.

StuffIt 5.5 for Windows. (Daniele Volpi)
Secondo quanto segnalato da MacWindows la Aladdin Systems ha rilasciato StuffIt 5.5 per Windows (30$, upgrade a 10$), una nuova versione della sua utility di compressione/decompressione interpittaforma per Windows, basata sulla versione del programma per Macintosh. StuffIt 5.5 per Windows contiene: StuffIt Browser. DropStuff, DropZip e l'Aladdin Expander. StuffIt Browser è un'uinterfacciasimile ad Explorer per l'archiviazione, la codifica, l'accesso ai file, e consente di muovere, compiare ed eliminare file o sincronizzare directory. [Normale amministrazione sulla nostra piattaforma 8)]. Il programma è in grado di gestire file compressi provenienti da Macintosh, PC ed Unix, inclusi .SIT , .ZIP ed una dozzina di formati per PC ed Unix. il programma è pure in grado di decodificare file Mime/Base 64, Uuencoded, BinHex (.HQX) e MacBinary (.BIN). Disponibile sul sito dell'azienda,il programma raggiungerà i negozi in Ottobre.

Emulators Inc.cancella il suo emulatore per PowerPC. (Daniele Volpi)
MacWindows riporta la notizia secondo cui Emulators Inc. ha annunciato la propria intenzione di interrompere lo sviluppo del proprio emolatore PowerPC (per l'utilizzo disoftware Mac sui sistemi Windows).

Configuring dispositivi seriali sotto Virtual PC. (Daniele Volpi)
MacWindows riporta alcuni consigli per la configurazione dei dispositivi seriali ed il loro utilizzo sotto Virtual PC; potete trovali sulla pagina Virtual PC 3 special reports.

Terra Soft presenta il supporto dei suoi prodotti per i G4 MP. (Daniele Volpi)
Terra Soft Solutions, noto sviluppatore di soluzioni basate su Linux per processori Power PC, ha annunciato un aggiornamento della versione Champion Server per il suo Yellow Dog Linux che ora presenta il supporto per il nuovo hardware multiprocessore reso disponibile dalla Apple. La nuova versione, il Champion Server v1.2.1 include un kernel in in grado di utilizzare i dual PPC della Apple presentati lo scorso Luglio. Questo kernel sperimentale consente agli utenti di sfruttare entrambi i processori, sebbene non sia ancora attivata la possibilità di attivare la cache di secondo livello. Champion Server 1.2.1 rappresenta l'ultima release dello Yellow Dog Linux sviluppato in modo specifico per i server e per le workstation. Yellow Dog Linux 2.0, che sarà disponibile soltanto più avanti durante l'anno, incorporerà le caratteristiche sia del Champion Server che del nuovo Gone Home su di un unico CD-ROM così che gli utenti potranno istallare la versione di Linux di cui necessitano in base ai loro bisogni ed alle loro esperienze. Oggi gli utenti PPC possono scegliere fra diversi pacchetti per sfruttare le potenzialità di Linux sulla nostra piattaforma: l'originale MkLinux, la versione PPC2000 e la Yellow Dog. Yellow Dog Linux fa parte della mezza dozzina di venditori che offrono distribuzioni di Linux per la nostra piattaforma. Champion Server è un pacchetto progettato per applicazioni server, ma è perfettamente in grado di essere utilizzato all'interno di workstation singole. Terra Soft Solutions accetta pre-ordini per il Champion Server 1.2.1 in Rete. Per chi fosse interessato la beta pubblica dell'aggiornamento del kernel è disponiobile gratuitamente in linea.

Odigo Messenger finalmente per Mac. (Daniele Volpi)
Odigo Inc. aveva annunciato durante il Macworld Expo di New York che avrebbe portato il suo Odigo Messenger su piattaforma Macintosh. Ed ora il programma è disponibile per il download sul sito Web del produttore. Odigo ha annunciato, durante la scorsa settimana, la disponibilità della versione 1.2 per Mac; il programma fornisce ai propri utenti un gran numero di caratteristiche e feature uniche, confezionate con una interfaccia utente intuitiva e brillante. La versione Mac del Odigo Messenger fornisce agli utenti la possibilità di vedere e comunicare con altri utenti di Odigo utilizzando gli stessi siti sulla Rete. Gli utenti della versione Mac di Odigo Messenger comunicare con oltre un milione di utenti sparsi in tutto il mondo. La versione Mac dell'Odigo Messenger può essere scaricato presso il sito Web della Odigo Inc. Il rilascio dell'Odigo Mac Version 1.2 rappresenta il culmine di ben 8 settimane di test della versione alpha del programma ed include la possibilità di interagire con ICQ (ICQ è uno strumento gratuito per la Rete che informa l'utente di chi si trova in linea in determinati istanti e consente di contattarli).

MacGroup presenta il suo Rapid Deployment System. (Daniele Volpi)
MacGroup, un centro dedicato allo sviluppo di soluzioni tencniche presso Louisville, ha annunciato quello che viene definito un sistema rivoluzionario per lo sviluppo rapido sui sistemi MacOS. Il DiscMaster Rapid Deployment System della MacGroup è un processo tecnico per l'istallazione veloce su sistemi MacOS collegati attraverso un network. Il prodotto è progettato in modo specifico per amministratori con esperienza nell'utilizzo di colegamenti LAN e WAN. L'istallazione può avvenire attraverso supporti locali (CD, SCSI e FireWire)ed attraverso la rete per configurazione di sistemi simultaneamente. MacGroup afferma che il sistema è in grado di "costruire" ed aggiornare interi dipartimenti in poche ore evitando tutti i problrmi che possono insorgere solitamente. L'RDS è progettato per istallazioni che richiedano la gestione di 50 o più Macintosh. Per maggiori informazioni potete scricare dal sito del produttore la brochure relativa, disponibile in formato Adobe Acrobat PDF.

Da Punto Informatico. (Daniele Volpi)
Giusto due cose da Punto Informatico per rifarvi la bocca

Prime esperienze con MacOSX. (Daniele Volpi)
Sulle pagine di MacNN potrete leggere le esperienze di un lettore che ha iniziato ad utilizzare la beta pubblica di MacOS X, scoprendo diverse incompatibilità e problemi che affliggono la nuova release del nostro sistema operativo.

Sulle pagine di MacNN. (Daniele Volpi)
Spulciando fra le pagine di MacNN ho trovato un paio di notiziole...

Dai forum di di MacNN. (Daniele Volpi)
Potevano mancare i forum di MacNN fra le notizie di oggi?

L'angolo del Volpino. (Daniele Volpi)
Qualche giorno fa vi riportavo una notizia, dettatami da Andrea Amaddeo, che vedeva il nostro Mac surclassare un sistema Win nel calcolo dei dati utilizzando SETI@Home.
Ora Giuseppe D'Agata, che ringrazio, mi ha scritto per sottopormi una interessante considerazione:

"Ciao!
Andrea Amadeo scrive che un Pentium III 500 calcola un pachetto SETI in 22 ore. La notizia è forviante, dato che il mio PII 350 impiega 12 ore, a patto che non si eseguano altre operazioni. Ho visto calcolare pacchetti SETI su MacOS e devo dire che come potenza di calcolo, a parità di MHz, sono superiori. Vorrei però sottolineare come le risorse di un sistema Mac risultino completamente congestionate dall'applicativo, data la mancanza del multitasking preemptive, (si rallentano pure i rintocchi dell'orologio!!). Un sistema Wintel esegue qualsiasi altra operazione contemporaneamente, come quella di collegarsi ad internet e scrivere questa e-mail. Io non possiedo un Mac, ne comprerò uno solo dopo l'uscita di OS-X, ma da anni sono vicino alla vostra piattaforma. Quanto vogliamo vantarci di qualcosa facciamolo con cognizione di causa.
Saluti
Giuseppe D'Agata"

Giuseppe, io non conosco il programma in questione, ma mi sento di pormi una questione: prendo due macchine quasi equivalenti come caratteristiche e le piazzo una accanto all'altra, poi lancio un programma come SETI. Una impiega più del doppio per eseguire il compito comune. E per fortuna che il sistema non permette di fare altro! Altrimenti... E comunque, utilizzando la macchina mentre il programma gira, alcuni dei task attivi saranno degradati pesantemente come prestazioni! E te lo dice uno che usa NT tutti i santi giorni! Non mi posso sbagliare a fare qualcosa che subito uno dei programmi si mette a fare il furbo (quasi sempre Autocad) e si succhia tutte le risorse del processore! Certo mi sembra strano che il tuo PII 350 tosti il fratellone a 500 MHz. Sei assolutamente sicuro che le operazioni fatte siano le stesse? Parliamo si di cognizione di causa, ma cerchiamo anche di essere sicuri di paragonare macchine e situazioni che possano essere paragonate senza paura di smentite...;)
Si hai ragione, l'orologio rallenta, se non addirittura va a fermarsi. Sono i problemi legati al sistema, che tutti noi conosciamo e che a Dio piacendo si risolveranno con MacOS X.
A proposito, anche io posseggo un PB 400FW (128 MB). Ti posso assicurare che molti possessori di portatili Win hanno ingoiato bocconi amarissimi... 8)
Bao

 

AGGIORNAMENTI E NOVITA' INTERESSANTI:


Lunedì, 18 settembre 2000

Bentrovati!!
Rieccomi a prendere in mano le redini di questa "baracca", anche se il buon PowerVolpino non si e' certo risparmiato per farvi trovare ogni giorno notizie e e ghiottonerie di ogni genere. Ha fatto davvero un buon lavoro e lo ringrazio anche da qui, dopo averlo fatto anche personalmente, che se lo merita.
Per me invece è finita la pacchia, sono rientrato in Italia da Parigi con quasi un giorno di ritardo, per dei problemucci con il camper, e questo mi ha rovinato un po' i piani e soprattutto non mi ha lasciato il tempo necessario per rimettermi in pari con quello che è successo nel mondo, Apple Expo a parte. Mi capirete perciò se mi prendo anche oggi per riambientarmi, per ripartire come si deve con l'edizione di domani.
Le notizie comunque oggi non mancano, ci ha pensato naturalmente il "nostro" Daniele.
Ho ricevuto, mentre ero in giro per l'Europa, centinaia di messaggi di posta elettronica, tantissimi, che ho potuto vedere solo ieri. Lasciatemi il tempo di leggerli e prometto che rispondo a tutti nei prossimi giorni!
Lo stesso a chi mi ha inviato contributi e segnalazioni al mio indirizzo privato invece che all'indirizzo
feedback@tevac.com: saranno pubblicate tutte sempre nei prossimi giorni.
Roberto Rota

Cattiva Apple, CATTIVA! (Daniele Volpi)
Sembra che la Apple Voglia impedire ai propri utenti di discutere della beta pubblica di MacOS X all'interno della sua area destinata al supporto tecnico: "Apple non offre un area di discussione tecnica in linea per la beta pubblica di MacOS X. I forum di discussione sono destinati alla discussione di prodotti Apple già disponibili." Apple costringe gli utenti a cercare le soluzioni per i loro problemi presso gli articoli della sua Tech Info Library, e chiede poi di postare il feedback direttamente sul suo sito Web.

[Nota del Volpino: MacOSX non è un prodotto finito? E' una porca beta fatta e finita che costa alla comunità della mela ben 30 dollaroni! Ma per pigliarsi quasi un centone la Beta era abbastanza finita! Poi, invece di rischiare che gli utenti risolvano i problemi fra di loro, come hanno fatto per anni, la Apple pensa bene di gettarli nella mischia senza supporto (Ah, già, il contratto spiega chiaramente che la beta non ha supporto, che stupido, dimenticavo!) e così il povero utente è costretto a compilare il suo bel formulario perche la Apple possa chiudere tutti i buchi... Qualcuno ha spiegato ai signori di Cupertino che la cosa che vendono è UNIX e che la gente NON HA LA PIU' PALLIDA IDEA DI QUELLO CHE STA' UTILIZZANDO?? Ah, già, dimenticavo che non sono tenuto a provare la beta....
Avete mai sentito parlare del COMMA 22? A spanne mi spiego: nell'esercito americano, in tempo di guerra, la legge dice che i matti non sono tenuti a partecipare ad azioni di combattimento. Ma nessun matto andrebbe mai a chiedere di essere esonerato da un'azione di combattimento. Il serpente si mangia la coda...8(]

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacUser UK Vol 16 No 18 - 1 September 2000 - www.macuser.co.uk

Disponibile l'ultimo numero del noto quindicinale Inglese. Questa volta la redazione della rivista ha deciso di sparare i grossi calibri...

Purtroppo la rivista è disponibile solo in inglese e nelle edicole che si occupano di materiale in lingua originale...

Linux Journal con un iMac in copertina... (Daniele Volpi)
Nel numero di Agosto della rivista Linux Journal (non mi chiedete perché il numero di Agosto viene distribuito al 15 di Settembre presso la mia edicola, perché non lo so!) la copertina é tutta per un bellissimo iMac azzuro Aqua... Motivo? Il Focus di questo numero è dedicato in toto ai sistemi Macintosh, "Home Applications & Linux on Mac". Perché interessarsi a Linux? Perché non tutte le macchine che sono in circolazione adesso potranno utilizzare Acqa e MacOS X. Quindi diamo una possibilità proprio a Linux, sui nostri sistemi...

MacOS Journal di Settembre. (Daniele Volpi)
Il numero di settembre del Mac OS Journal è disponibile! Cosa vi aspetta, se deciderete di visitare il sito? E' molto semplice, innanzitutto tre nuove rubriche:

E poi per chi è curioso e si vuole divertire:

Tutto questo, e di più, nel numero a vostra disposizione. E se volete andare direttamente alla pagina degli articoli...

Speciale Mac OS X su How! (Daniele Volpi)
L'amico Edoardo Volpi Kellerman ha realizzato, con l'aiuto di Settimio Perlini di MacProf, un articolo interessante sulla nuova versione del nostro sistema operativo. Ringraziandolo per la segnalazione, vi invito a visitare le sue pagine che trovate all'indirizzo how.tin.it/news/speciali/specialemacx-01.html

Munizioni da Punto informatico. (Daniele Volpi)
Munizioni da Punto Informatico? Ma vere e proprie bordate! E voi che mi dite di contaminare TEVAC con Win! Provate a fare leggere queste cose ai vostri amici Windoze; per farli vergognare di loro stessi non dovrete nemmeno accendere il Mac...

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini: Pink hotel (Waterscapes), Think artwork (PowerMac G4 Cube). Come al solito gli sfondi sono gratuiti e disponibili nei formati più utilizzati.

iBook FW: nuovi colori, FireWire di serie e DVD(Daniele Volpi)
Per i pochi che ancora noon se ne sono accorti, ricordiamo che Apple ha rivisto la propria linea di portatili di fascia bassa (e chiamiamola fascia bassa!). Durante il keynote che si è tenuto lo scorso 13 Settembre, all'inteno dell'Apple Expò di Parigi, Steve Jobs ha voluto anticipare che i nuovi iBook saranno dotati di porte FireWire, iMovie 2 e, su almeno un modello, di un lettore DVD. La forma comunque non cambia... Ma i colori si! La nuova versione del nostro "Caramellone" si presenta nelle nuove sfumature Indigo e Key Lime. Sarà anche disponibile un iBook Special Edition, disponibile nei colori Key Lime e Graphite. Purtroppo le versioni Key Lime saranno disponibili soltanto attraverso l'Apple Store, una notizia che ha fatto storcere il naso a molti (ragazzi, siete voi a fidarvi del buon Jobs, adesso non lamentatevi se vi fa di questi scherzetti da iCEO...8)). Tutti i nuovi modelli di iBooks vengono realizzati con un processore PowerPC G3 da 366 o 466MHz, un disco rigido IDE da 10GB, una porta FireWire da 400 Mbps, una porta AV che fornisce un uscita audio/video composita ed una scheda video ATI RAGE Mobility 128 con 8 MB di SDRAM. La versione normale presenta un drive CD-ROM mentre quella SE viene fornita di un lettore DVD-ROM.

Come per i modelli precedenti, la nuova versione dell'iBook viene equipaggiato con display a matrice attiva TFT da 12.1", una batteria capace di assicurare l'operatività del dispositivo per almeno 6 ore ed il supporto per AirPort. Per riassumere:

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
Anche oggi le segnalazioni da MacResource:

Griffin presenta la nuova Cube serial card; iMic disponibile in Ottobre. (Daniele Volpi)
Griffin Technology, Inc. ha rilasciato la prima scheda di terze parti specificatamente studiata per il nuovo Power Mac G4 Cube, in grado di assicurare agli utenti la possibilità di utilizzare in modo pianamente compatibile una porta seriale standard. Inoltre l'azienda ha voluto annunciare la prossima disponibilità dell'iMic USB audio adapter per la fine del prossimo mese di Ottobre. Il CubePort universal serial adapter permette agli utenti del Cube di sostituire il modem interno 56K del sistema con una porta seriale. La scheda può essere istallata dai venditori autorizzati Apple ma anche dagli stessi utenti (occhio alla garanzia!). Il driver software che viene fornito con la scheda, assicurano dalla stessa Griffin, è molto semplice e non fa altro che colloquiare con il MacOS perché questi riconosca ed utilizzi la porta seriale, senza alcuna traduzione di dati. La scheda dovrebbe costare intorno ai 50$ e sarà distribuita dal 31 Ottobre prossimo. Nella confezione verrà fornito uno switch seriale a tre vie, che consentirà agli utenti di collegare alla nuova porta seriale fino a tre dispositivi contemporaneamente (ma non funzionanti nello stesso momento) senza costrigere alla continua connessione e sconnessione delle periferiche. Inoltre si hanno notizie dell'inizio della produzione dell'iMic USB universal audio adapter che consentirà il collegamento di praticamente qualsiasi microfono o dispositivo di input audio ad un Mac USB compatibile, incluso il Cube. L'adattatore dovrebbe costare circa 25$ e supporterà microfoni line level e mic level, dispositivi multimediali e cuffie che utilizzino ingressi ed uscite stereo da 1/8".

Novità da MacInTouch. (Daniele Volpi)
MacInTouch aggiorna alcuni thread e da una interessante notizia:

Microsoft ha comunicato che la versione di Office 2001 Mac Edition:

Anche MacInTouch presenta uno special report su MacOS X Public Beta, con interventi dai lettori, alcune note storiche e link alle informazioni ed alle FAQ che la Apple ha rilasciato sul nuovo OS. Intanto gli utenti continuano ad inviare le porpie considerazioni sul G4 Cube; si parla anche di Illustrator 9 con una discussione in merito allla nuova applicazione AOM che la Adobe ha implementato in tuti i suoi prodotti .

Non dimentichiamoci di Final Cut 2 e di QuickTime 5! (Daniele Volpi)
Il rilascio della beta pubblica di MacOS X non ci deve fare dimenticare che tra pochissimo si renderanno disponibili le nuove versioni di Final Cut Pro 2.0 e di QuickTime 5.0. Anche se attraverso la bagarre di questi ultimi giorni non lascia trapelare nulla, la casa della mela sta procedendo agli ultimi ritocchi sulle nuove versioni di questi suoi due "gioielli", naturalmente passati in secondo piano rispetto alla nuova versione del nostro sistema operativo e che per evitare deleterie sovrapposizioni saranno presentati e resi disponibili soltanto in un secondo tempo (si accettano supposizioni per la data di rilascio); avete notato quanti prodotti sono, per così dire sulla rampa di lancio e si spintonano per lanciarsi nella mischia? Solo pochi giorni fa MacOS X faceva capolino all'Expò di parigi, Final Cut e QuickTime sono praticamente pronti, a brevissimo sarà rilasciato Mac OS 9.1 (o, più realisticamente, il costoso, per le nostre tasche, MacOS 9.5) e non si farà in tempo a scoprire tutti i pregi di questi programmi che ci capiterà fra capo e collo la versione definitiva di X... Intanto le solite indiscrezioni parlano di un Final Cut Pro 2.0 completato e capace di supportare il dual streaming e l'editing video digitale realizzato in tempo reale.Quest'ultima funzione rappresenta un notevole passo avanti per il programma a basso costo della casa della mela. Fino ad ora gli utenti dovevano editare il proprio lavoro e quindi sottoporlo ad una lunga e noiosa fase di render che poteva costare tempo prezioso. Con la nuova versione il processo si può dire completato una volta che si è proceduta all'editazione dell'audio e del video.

Tenete presente comunque che il sistema richiede schede video speciali, realizzate da produttori di terze parti per poter effettuare il processo in tempo reale, come ad esempio il sistema CinèWare della Pinnacle, che fornisce l'harware necessario. Le compagnie interessate allo sviluppo di sistemi che permetteranno di utilizzare questa nuova caratteristica sono state costrette ad attendere la Apple e l'effettiva implementazione del realtime editing nel programma. Insomma, non appena la Apple sarà in grado di rilasciare le necessarie API a queste compagnie (si parla anche della RTMac Solution dela Matrox e della RTMax realizzata dalla ProMax), le aziende potranno completare le schede necessarie con cui dotare i nostri sistemi per sfruttare al massimo le possibilità fornite dall'applicazione. FCP 2.0 è già pronta per sfruttare i nuovi sistemi multiprocessore e sfruttando il supporto, già compreso nella versione 1.2.x, per Altivec potrà rappresentare le soluzione per l'editing video digitale che i professionisti stavano aspettando. Ma le nuove caratteristiche non si ferneranno certamente qui; la nuova versione includerà un numero maggiore di filtri e di effetti speciali. E gli utenti, già da ora, si aspettano un migliore supporto per l'autorin su DVD, per lo streaming e che il programma possa presto assicurare la compatibilità con altre schede quali l'Interactive Streaming Production System presentato qualche tempo fa dalla Media100

E QT? sembra che la nuova incarnazione del programma che ha fatto breccia su di un numero impressionate di sistemi Win (avvenimenti epocali come il rilascio dell'ultimo trailer per L'Episode I dell'ultimo Star Wars lo hanno pienamente dimostrato) sia già stato presentato ad un numero ristretto di sviluppatori selezionati, riscuotendo un notevole successo... La nuova versione includerà il supporto per AltiVec, la compatibilità con un numero maggiore di dispositivi prodotti da terze parti, una migliorata capacità di streaming e la possibilità di editare e riprodurre materiale codificato nei formati MPEG-1 ed MPEG-2. Stranamente la nuova versione di QT sembra offrire una più stretta integrazione con i database della Oracle e con l'Intermedia Media Serving; che il vecchio Ellison abbia finalmente ricevuto una sacrosanta scrollata? Interessante la possibilità di aggiungere ai filmati QT contenuti in formato XML, così da dotare i filmati stessi di una personale descrizione sempre disponibile per quei software che si rivelassero in grado di gestire informazioni di questo tipo.

FCP e QT non sono dipendenti l'uno dall'altro, quindi e per nostra fortuna, non sarà necessario da parte del primo attendere l'uscita del secondo. FCP è in grado di utilizzare QT 4.x e viene data quasi per certa la sua disponibilità nel mese di Settembre (soprattutto perche la sua uscita possa coincidere con la disponibilità delle schede di cui abbiamo parlato prima). QT, che a tutt'oggi non è stato ancora reso disponibile, nemmeno come beta, potrebbe realisticamente venire presentato durante i lavori della prossima 'QuickTime Live! Conference', che si terrà prossimamente in California.

E visto che ne abbiamo parlato... MacOS 9.X! (Daniele Volpi)
Considerando i tempi ristretti necessari per il debug definitivo ed il rilascio della versione finale di Mac OS X, non possiamo che aspettarci l'ultima versione di MacOS 9 prima della fine di quest'anno. Fortissimo, questo il nome in codice della prossima release di MacOS, rappresenta un punto fermo nella storia della nostra piattaforma. Con il suo rilascio si mette fine all'aggiornamento della seconda generazione di macchine della Apple pre-Gx; d'ora in poi il sistema operativo della casa di Cupertino verrà sviluppato per i nuovi sistemi G3 e G4. I possessori di Mac dotati ancora di prodcessori datati (dal PPC601 sino ai PPC 604e) possono cominciare già ora a considerare una valida scheda di upgrade oppure la sostituzione in toto della loro macchina. Inizialmente il nuovo aggiornamento doveva prendere il nome di MacOS 9.1 ed essere considerato un 'minor upgrade' che gli utenti potevano ottenere gratuitamente, ma le voci insisteni sembrano indicare l'intenzione della casa della mela di integrare alcune interessanti novità, un fatto che porterebbe al cambiamento del nome a MacOS 9.5 ed al suo rilascio come aggiornamento a pagamento.

Spero vi sia rimasto qualcosa dopo avere ordinato la vostra copia di Mac OS X...

Secondo quanto osservato dall'analisi della versione alpha del nuovo sistema, Mac OS 9.x dovrebbe rappresentare il debutto per il nuovo pannello di controllo 'Image Capture', capace di montre sulla scrivania, con tanto di icona, macchine fotografiche digitali USB compatibili come se si trattassero di un disco rigido, rendendo la connessione e la lettura dei dati una operazione molto più semplice e veloce. Sembra che il Finder sia stato aggiornato per presentare una più stretta integrazione con iDisk, i dialoghi di Apri e salva presentano ora una voce apposita che consente di lanciare il collegamento al proprio disco sul server Apple in modo automatico. Sarebbe stata aggiunta ua nuova voce sulla barra dei menù, 'Windows' che elenca ogni singola finestra aperta sul nostro sistema, rendendo più facile la navigazione attraverso una scrivania ingombra di finestre. Il pannello di controllo suono è stato ridisegnato in modo da razionalizzare l'accesso alla configurazione di vari elementi e delle varie caratteristiche, vecchie e nuove... Open Transport cresce e si guadagna l'onore della versione 3.0, mentre i vari pannelli AppleTalk, Remote Access e TCP/IP trovano posto in un unico pannello di controllo battezzato Network Setup (leggendo queste notizie sembra che la casa della mela si sia decisamente ispirata alla concorrenza!). Si parla dell'introduzione di una nuova feature, il Multilink Multihoming, che consentirebbe ai nostri sistemi di inviare dati a stampanti remote attraverso una rete TCP/IP, comprese quelle collegate attraverso Internet. Sarebbe anche stata rilasciata un anuova versione della CarbonLib, la 1.1, che dovrebbe assicurare agli sviluppatori una transazione dolce delle loro applicazioni verso il nuovo MacOS X. Si parla anche di FireWire 2.6, OpenGL 1.2, USB support 1.4.4 e di AppleScript 1.5.5, capaci di aumentare la stabilità relativa del sistema senza aggiungere nuove funzionalità al nostro Mac.

Per i fanatici della sicurezza si parla di Url Access 2.1 e di File Security 2.1, un aggiornamento delle estensioni di sistema per il supporto integrato della encrittazione a 128 bit, un ulteriore aumento nella sicurezza dei nostri sistemi rispetto agli attuali 56 bit!

Cosa fanno gli altri. (Daniele Volpi)
Volete un'idea di ciò che manca al mondo Mac nel nostro paese? Parliamo allora dell'intraprendenza degli amici inglesi che, visto annullato il loro Expò dopo lunghi mesi di preparativi, si sono rimboccati le maniche e ne hanno costruito uno tutto nuovo, certo breve (solo due giorni) ma molto interessante. E che il progetto sia molto interessante lo devono aver capito anche grossi calibri come IBM, Quark, Wacom e Macromedia (oltre che numerosi distributori e rivenditori di prodotti per i sistemi della mela in Inghilterra quali Computer Unlimited) che si sono affrettati ad aderire al progetto e confermato la loro partecipazione attiva ai lavori dell'Expo 2000 (Business Design Centre, Islington, Londra dal 29 al 30 Settembre). Eppure la Apple riesce a sorprendermi ancora una volta, rifiutando la partecipazione alla manifestazione dal momento che tutta l'attenzione dell'azienda è concentrata sull'Expò di Parigi... Ma Apple e Francia si intendono bene, imbevuti come sono della loro "Grandeur"! Significativa anche la mancanza di nomi come la Adobe e la Microsoft, nonchè di alcuni dei maggiori mail order del paese. Sembra che la IEC (International Exibitions and conference, la compagnia creata da AppleonLine per la gestione della manifastazione (no, la AppleonLine non ha nulla a che fare con Apple) ha deciso di fornire, a chi si registra sull'apposito sito Web della manifestazione, la possibilità di partecipare gratuitamente ai lavori. Il risultato? Bruciati già oltre 5000 biglietti e non appare poi molto lontano il traguardo originale dei 15000 spettatori...

Un nuovo plug-in aiuto il lavoro di FileMaker. (Daniele Volpi)
Troi Automatisering ha annunciato la disponibilità per il download del suo Troi Sesame Plug-in 1.2, per FileMaker Pro 4 e 5 su piattaforma MacOS. Questo plug-in si occupa di chiudere automaticamente qualsiasi finestra di dialogo che può bloccare il funzionamento di FileMaker Pro 5 e FileMaker Unlimited 5. Il plug-in si occuperà di interccettare e chiudere qualsiasi finestra che potesse apparire, quando un file del programma viene aperto. il programma è destinato ad amministratori della rete che ospitano database realizzati con FileMaker. Inoltre ora sarà possibile aprire file senza che il server Web venga bloccato da un a finestra di dialogo. L'azienda ha dichiarato che Troi Sesame Plug-in 1.2 è il primo plug-in che non richiede alcun scripting. Serve solo posizionare il plug-in nella cartella FileMaker Extensions e questo comincerà ad operare! Una versione completa di Troi Sesame Plug-in 1.2 è disponibile per il download presso il sito Web del produttore. Troi Sesame Plug-in 1.2 può essere usato con FileMaker Pro 4 e 5, risulta disponibile soltanto per la piattaforma Mac OS (non è prevista una versione per Windows ! Che goduria!!) e costa 50$.

Da MacFixIt una soluzione ed un problema per MacLink. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala due cosine su MacLink:

Corretto il traduttore per WordPerfect di MacLink - MacFixIt riporta l'esperienza di un lettore che, riscontrando problemi nella traduzione di file di Word Perfect for Win 9.0, ha deciso di consultarsi con con il supporto tecnico della DataWiz. Ed è stata proprio la datWiz a spedire all'utente una nuova versione del traduttore per WordPerfect 6,7,8,9 che ha risolto il problema. Nel caso utilizziate il programma con WordPerfect ed abbiate problemi sapete cosa fare..
MacLinkPlus 12 cancella i file XTND - Sembra che l'istaller di MacLinkPlus 12.0 abbia un bug che lo porta a cancellare tutti i traduttori (quelli di Claris & quelli prodotti con licenza della DataViz) nella cartella Claris sulle macchine che hanno il Claris XTND istallato e eliminando il pannello di controllo MacLinkPlus per CW utilizzato da AppleWorks 5. Purtroppo molte altre applicazioni ancora utilizzanoil sistema XTND. sembra che il problema venga risolto con l'istaller contenuto nella versione CD-ROM di MacLinkPlus 12.001. Se utilizzate la versione precedente o quella scaricata dalla rete fate, prima di caricare MacLink sul vostro Mac, una copia di sicurezza della cartella Claris che trovate all'interno della Cartella Sistema, mi raccomando...

MacFixIt segnala nuove Til disponibili dalla Apple. (Daniele Volpi)
MacFixIt riporta la disponibilità di alcune Til piuttosto interessanti sul sito Web della Apple:

Per iBook (FireWire):

Per Mac OS X Server

Varie

E' stata aggiornata la pagina Troubleshooting Mac OS X MacFixIt Report. Il report elenca anche una serie di Til rilasciate proprio sulla nuova versione di MacOSX beta, tra le quali:

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Solita carrellata di forum da MacNN che ho voluto scegliere per voi:

Spigolature da MacNN. (Daniele Volpi)
Trovati su MacNN:

 

 

AGGIORNAMENTI E NOVITA' INTERESSANTI:


Venerdì, 15 settembre 2000

Ancora da Parigi in nostro Roberto cavalca l'onda e ci racconta come proseguono le giornate dell'expò. ma le ferie sono agli sgoccioli e poi deve riuscire ad acchiappare Zio Pino che rincorre le standiste, diavolo di un vecchietto! 8)

"Ecco altre piccole considerazioni generali da pubblicare domani, mi raccomando rileggile, la tastiera è sempre francese... [minchia, cosa saranno mai queste tastiere francesi!]

Secondo giorno di Apple Expo, dopo gli scintillii del keynote si passa alla manifestazione vera e propria. Per me è anche l'ultimo giorno, le ferie sono pressoché terminate... :-(

Apple Expo dovrebbe essere il "momento europeo" di Apple, almeno nelle intenzioni, invece è una grande e bella manifestazione francese, per i francesi, che sappiamo bene sono restii a parlare inglese. Una grande punto di incontro per gli operatori e gli utilizzatori Mac francesi, con tantissimi espositori anche piccoli con software per moltissime esigenze. Basterebbe la metà di tutto questo in Italia, promosso come si deve, per migliorare l'utilizzabilità della nostra amata piattaforma nel nostro paese, e allora viva i Mac-Lovers inglesi, che visto negato il loro sacrosanto diritto ad avere la "loro" fiera da Apple se la sono organizzata per contro proprio, e con notevole successo!!

Chissà se in Italia i vari distributori, grandi e piccoli, sarebbero così illuminati e lungimiranti da appoggiare una scelta simile... [dal Volpino: Lo dubito fortemente. La fiera in UK, per come è stata presentata, nasce da un forte sentimento di rivalsa e di affermezione dei propri diritti di utenti e consumatori ed è riuscita a raccogliere i consensi di numerose case produttrici, che hanno visto il momento giusto per scrollarsi di dosso lo sguardo della Apple e partecipare ad una manifestazione breve si ma anche molto più libera...]

Mac OS X Public Beta è disponibile in CD multicountry Inglese, Tedesco e Francese... Italiano nisba, ma guarda un po'!!?? E' una beta, scade la prossima primavera, la confezione è elegante e comprende un manualino in inglese ben stampato sulla stregua di quelli che accompagnano i sistemi operativi ufficiali. Ma non potevano mettere un manuale in PDF e regalare un CD appena confezionato previa semplice iscrizione? Ma non molto tempo fa non eravamo noi a criticare Microsoft perché vendeva le beta dei suoi sistemi operativi?? (Ricordo, ai meno esperti che magari non afferrano la questione, che versione "beta pubblica" significa una versione quasi definitiva che viene rilasciata perché gli utilizzatori possano segnalare problemi e difettucoli vari). [dal Volpino: ma così non si cava sangue dalle rape (noi)! e poi fa poco trend regalare la beta; è meglio dire che in migliaia si sono scapicollati ad acquistare la confezione, che scadrà la prossima primavera...I numeri contano, eccome!!!!!]

Grande affluenza di pubblico alle dimostrazioni di IBM ViaVoice per Mac, altro pezzo importante che a noi italiani viene negato.Non vi nego che ho rosicato parecchio nel vederlo all'opera... [dal Volpino: dopo la defezione della Dragon e la mancanza di un pacchetto in lingua italiana a rosicare siamo in molti...]

Per ora è tutto, magari più tardi scriverò altre note.

Stasera è l'ultima a Parigi, perciò basta Apple Expo ed invece un bel giro al quartiere latino, per iniziare con un una dozzina di ostriche e per finire chissà come, in quale brasserie sperduta nei vicoli di Parigi... :-) Un salutone a tutti, lettori ed amici, ci si ritrova/rilegge direttamente!

Roberto."

Sul nostro forum i malumori della gente della mela. (Daniele Volpi)
Su Mac SOS Forum il diabolico Rota è riuscito ad aprire, direttamente dalla "Ville Lumiere" un forum intitolato "[s]parliamo di Apple" per iniziale le ostilità, benevole ma non troppo, con due toste discussioni che vogliono sviscerare quanto poco sia stata EUROPEA la manifestazione che si è tenuta presso l'Apple Expò ed una seconda che vuole mettere l'accento su MacOS X ed i "trenta denari" necessari per procurarsela, robba da MicroSoft! dal momento che lamentarsi non costa nulla, perchè non farci sentire e scambiare le proprie idee, con la speranza che ne possa uscire qualcosa di costruttivo?
Tanto per fare un esempio: sapevate che alla scadenza (May 15, 2001) avremo bisogno di procurarci un CD del sistema completo per acceder ai nostri dati o resettare il disco di avvio del nostro Mac? Leggete questo documento della Apple. Alla faccia dell'onestà!

PowerBook all'ingrasso. (Daniele Volpi)
MacNN fa notare che la Apple ha aggiornato la propria linea di PowerBook in seguito alla presentazione dei nuovi iBooks avvenuta ieri. Il modello a 400 MHz è ora equipaggiato con un disco rigido da 10 GB (prima erano 6 GB), mentre la versione a 500 MHz è disponibile ora con un disco da 20 GB (erano 12 GB). iMovie 2 viene incluso in tutti i modelli di PowerBook (mannaggia!) ed il modulo DVD-ROM passa da 4x alla nuova velocità di 6x.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha presentato alcune nuove immagini per le nostre scrivanie: Aqua dreaming (Logos), 5 (Nudes), Starburst (Flora), Trinity Alps wilderness (Landscapes). Come al solito le immagini sono gratuite e disponibili nei formati più usati.

Scoop! Scoop! Nero per Mac in arrivo? (Daniele Volpi)
Emanuele Roserba mi spara una bordata che ha dell'inquietante... Leggete e meditate!

"Ciao Daniele,

Giusto per evitare ulteriori contaminazioni picciotte nel mio sito di news preferito ti passo una notizia che ho scoperto ieri, e mi pare di non aver ancora letto da nessuna parte. Hi invieto una mail ai produttori di Nero Burning, che come sai è uno dei più diffusi programmi di masterizzazione sulla piattaforma disgraziata, e mi è tornato quanto segue...

Gran bel segno IMHO, se non altro perché penso sarà un pungolo per Adaptec che ultimamente (vedi i problemi con gli aggiornamenti di Toast) non ha brillato per efficienza.

Ciao, Emanuele Roserba

Ecco i l mio messaggio originale:

ema <XXXX> Wrote on
Wed, 13 Sep 2000 14:40:01 +0200

------------------
Hi! Will you develop a Mac OS version sooner or later?
Regards, Emanuele.

Ed ecco la risposta:

To: XXXXXXXX
From: techsupport4@ahead.de
Subject: RE: [NONE]
Date: Wed, 13 Sep 2000 23:11:03 -0700

------------------
Yes. We hope to have it out in the next month or two at the latest.
Regards,Craig

Non possiamo ancora considerarla cosa fatta e non ci sono prove tangibili, ma... Nero viene portato ad esempio come uno dei migliori programmi per la masterizzazione di CD in ambiente Windows. La Adaptec dovrebbe cominciare a sentire il fiato sul collo degli inseguitori. Vi terremo al corrente! 8)

Da Punto informatico. (Daniele Volpi)
Punto Informatico ci racconta che:

Mac e SETI, accoppiata vincente. (Daniele Volpi)
Andrea Amaddeo, che ringrazio, ci manda questa esperienza a base di Mac e SETI@Home. Meditate gente, meditate...

Ciao, in una prova puramente "comparativa", io ed un collega Wintellista o Wintelliano che dir si voglia, abbiamo testato la velocità di calcolo delle work unit del progetto SETI@Home (in entrambe le piattaforme, la versione diSETI@Home è la 2.04) sui rispettivi portatili ovvero il mio Powerbook G3 FW 400Mhz base (64MB RAM, Mac OS 9.0.4) ed il "suo" (è un portatile aziendale)IBM ThinkPad 390X con PentiumIII 500Mhz (64MB RAM, Windows 2000). Il risultato (che io mi aspettavo ma lui no!!! ;) ) è stato che il mio Pismo, seppur con 100Mhz di clock in meno, ha finito il calcolo della work unit delSETI in circa 10 ore mentre il più veloce (secondo lui) PentiumIII haimpiegato circa 22 ore... ben più del doppio del tempo. Ti confesso che ho provato un profondo senso di piacere nel vedere con che sguardo di ammirazione e stupore il mio collega ha guardato il mio PB. Il tutto a parità di prezzo delle rispettive macchine. C'é altro da dire? Io non credo. Salutoni a tutti. Andrea.

Le solite chicche da MacResource (Daniele Volpi)
Quest'oggi su MacResource:

Carta stampata. (Daniele Volpi)
MacNN segnala che il Dr. Dobb's Journal, una nota rivista dedicata alla programmazione ed ai programmatori, ha lanciato un Sito web per gli sviluppatori della mela, creato da Chilton Webb. il sito presenta forum, news, tutorial e guide. Si parla dei linguaggi più noti, C, MacPerl, AppleScript e REALBasic. Intanto USA Today discute della presentazione di MacOS X Public Beta e degli altri annunci della casa della mela durante l'Apple Expo,descrivendo Jobs come molto felice per l'andamento delle vendite del Power Mac G4 Cube. Anche il The New York Times presenta un articolo positivo sul nuovo MacOS X.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Potevano mancare i forum da MacNN ?

Adrenaline Charts Pro 1.5 (Daniele Volpi)
Adrenaline Software ha annunciato una nuova versione del suo prodotto principale, Adrenaline Charts Pro 1.5: Publishing & New Media Edition durante i lavori dell'Apple Expò di Parigi. L'aggiornamento presenta un nuovo motore per la creazione di animazioni basate su QuickTime, con precisi controlli sugli effetti effect, transizioni e durata. Aggiunti numerosi elementi grafici quali pareti, controllo dello spessore degli assi, valore dei dati e sumboli; numerosi anche i formati dei file ora supportati. Charts Pro 1.5 ora supporta come output PICT, TIFF, Adobe Photoshop, EPSF Raster, JPEG, 3DMF, QuickTime MOV e QuickTime VR. La nuova versione è in grado di utilizzare il canale alpha quando esporta nei formati PICT o QuickTime. Inoltre Charts Pro è stato ottimizzato per utilizzare il Velocity Engine dei nuovi G4. Adrenaline Charts Pro è progettato per essere utilizzato con QuarkXPress, PageMaker, Photoshop, Illustrator. Il programma è in grado di integrare tecnologie quali QuickTime, QuickDraw 3D, AppleScript, ColorSync ed Object Transporter attrtaverso le quali è possibile sostituire gli elementi di un grafico con un oggetto 3D.Adrenaline Charts Pro 1.5 è attualmente disponibile per 400$. Gli utenti delle precedenti versioni possono ottenere l'upgrade per circa 150$. Una versione demo ed ulteriori informazioni sul programma sono disponibili presso il sito Web del produttore.

Office 2001 sarà rilasciato fra l'11 ed il 13 Ottobre. (Daniele Volpi)
Grande notizia, Microsoft Office 2001 Macintosh Edition sarà rilasciato all'inizio del prossimo mese di Ottobre (l'11 o il 13, non è ancora chiaro) negli Stati Uniti ed in Inghilterra. Il programma verrà reso disponibile per il resto d'europa soltanto nel successivo mese di Novembre. Office 2001 Mac Edition presenta un elevato numero di miglioramenti, rispetto alla corrente versione, incluse varie caratteristiche che appaiono per la prima volta nella versione per Mac (e pure nella versione per Windows, che vedrà la luce solo molto più avanti). Word, Excel e PowerPoint 2001 presentano una notevole quantità di milgioramenti, e la suite viene ora arricchita da un nuovo personal information manager (PIM), battezzato Entourage. La new entry è destinata ad essere utilizzata come PIM e come client e-mail. Il programma offre le potenzialità di un'agenda, di una 'to-do list', un database di contatti arricchito da capacità di editazione del testo che arrivano da Word. Inoltre il programma è direttamente collegato e sfrutta le capacità messe a nostra disposizione da Encarta il dizionario enciclopedico della stessa Microsoft. Sono stati fatti anche miglioramenti nella formattazione del testo e negli strumenti di editing delle immagini condivisi dalle applicazioni di Office. La gestione delle liste e dei dati risulta migliorata e semplificata, per aiutare gli utenti nella gestione delle attività più comuni. Il layout di Powerpoint è stato semplificato e potenziato, inoltre è stao aggiunto il supporto per le transizioni di QuickTime. Office ora mette a nostra disposizione oltre 400 template diverse per aiutarci a realizzare velocemente i nostri documenti al meglio. Office 2001 dovrebbe raggiongere gli scaffali al costo di circa 450$.

USB Overdrive corregge un problema di MacOSX con Classic. (Daniele Volpi)
Alessandro Levi Montalcini ha aggiornato il suo USB Overdrive; il drive per mouse, joystick e gamepad su MacOS ha raggiunto la versione 1.3.7. Quest'ultima versione aggiunge nuove caratteristiche al programma e corregge un problema nello startup all'interno dell'ambiente Classic sotto Mac OS X. L'utility ancora non opera sotto MacOS X ed il Classic ma non risulta più necessario disabilitarla per potere utilizzare l'ambiente di emulazione sotto MacOS X. Inoltre l'update aggiunge un feedback visuale all'utente per avvertirlo che l'Auto Scroll è attivato. USB Overdrive consente agli utenti Macintosh di utilizzare un vasto numero di mouse, joystick e gamepad dotati di interfaccia USB talvolta con capacità anche più complesse di quanto lo conbsentano i driver nativi (sempre che esistano, altrimenti il programma li sostituisce... Almeno nella maggior parte dei casi!) e talvolta consente a dispositivi che non li supportano, l'utilizzo degli InputSprocket realizzati dalla stessa Apple. Il pannello di controllo di USB Overdrive include un help in linea che spiega con chiarezza ciascun comando ed opzione per assicurare la migliore configuurazione del sistema.USB Overdrive costa 20$ ed è a nostra disposizione per il download sul sito Web del suo realizzatore.

Sonnet aggiorna i 7200. (Daniele Volpi)
Sonnet Technologies ha annunciato il primo upgrade a G3 per il Power Mac 7200, un sistema da sempre considerato assolutamente "non-aggiornabile". Il primo prodotto di questa linea di schede di aggiornamentosarà un modello dotato di processore G3 400 MHz/1M capace di accellerare la performance del sistema, rispetto al processore originale, di almeno 8 volte. Secondo gli ingenieri della stessa Sonnet la soluzione al problema della non aggiornabilità si è potuto aggirare soltanto con l'inserimento della scheda in uno degli slot PCI del Mac7200, qualcosa di mai tentato prima (considerando che il processore PowerPC 601 originale del 7200 è saldato sulla scheda logica, e per questo non esiste lo slot processore!). Inoltre lo slot della cache non era in grado di fornire il necessari segnale... Da questo la necessità di inserire la Ram locale sulla scheda stessa, che è firnita di ben 3 socket DIMM, simili a quelle che si trovano sulla matherboard. Altro problema la modesta velocità del bus di sistema, soltanto 30 Mhz. Per risolvere il problema è stato necessario realizzare un secondo bus che lavorasse in maniera completamente svincolata dal primo e che funziona alla velocità di 66 Mhz. In questo modo l'upgrade può ottenere il massimo dal processore G3 a 400 MHz a bordo. La scheda sarà disponibile soltanto alla fine di quest'anno al costo di circa 500$ e sarà compatibile con i modelli Power Mac 7200, 7215l Workgroup Server 7250 e Power Mac 8200.

Genesis V2Pro. (Daniele Volpi)
Volete arricchire le vostre immagini con effetti degni di un episodio di Star Trek oppure del nuovo Guerre Stellari? Niente di più facile, procuratevi una copia di Genesis V2 Pro realizzata dalla Future Fantastic ed armatevi di una buona dose di pazienza. Se non vi farete scoraggiare o intimidire dall'interfaccia di questo plug-in per PhotoShop riuscirete ben presto a realizzare stupendi effetti degni del migliore film di fantascienza. Il programma consente infatti, ai posessori di PhotoShop 4.0 o superiore, di arricchire il proprio lavoro con effetti di luce, fiamme e fumo, esplosioni e lampi, distorsioni e bagliori. Non soltanto il plug-in può applicare questi effetti sigolarmente, l'utente può anche decidere di applicare combinazioni di tali effetti in una sola operazione. E se avete fretta il programma presenta la possibilità di vedere, attraverso una finestra di anteprima, il risultato finale e fornisce una serie di set di operazioni già pronte per essere applicate. Per maggiori informazioni non posso che consigliarvi una visita al sito del produtture.

Novità sul fronte linux per PPC. (Daniele Volpi)
Terra Soft Solutions ha annunciato la semplificazione della sua strategia di sviluppo per Yellow Dog Linux OS. Ci sarà solo un Yellow Dog Linux nel futuro della distribuzione che combinerà le tecnologie sviluppate sia per il Champion Server che per la nuova Gone Home. Terra Soft stà lavorando proprio al rilascio della versione Yellow Dog Linux Gone Home, una distribuzione per PPC pensata in modo specifico per il mercato SOHO. Terra Soft introdurràa breve il Champion Server 1.2.1, un aggiornamento in grdo di supportare le nuove macchine presentate dalla Apple e dopo un breve periodo dovrebbe seguire la 2.0.

Terran Interactive presenta Cleaner 5. (Daniele Volpi)
Terran Interactive ha presentato Cleaner 5, una major release del suo programma per lo streaming di contenuti multimediali. Cleaner 5 consente a Web designer, Web developer ed Internet broadcaster la produzione di streaming di contenuti multimediali interattive e dinamici. Il prodotto in uscita ad Ottobre per 600$ mentre gli upgrade sono previsti per 180$. Terran ha pure annunciato il nuovo Cleaner MPEG Charger, un plug-in per Cleaner 5 destinato alla codifica in formato MPEG (500$).

L'[ultimo] angolo del Volpino. (Daniele Volpi)
Si chiude. Zio Pino sta per tornare. Così , dalla prossima settimana, sarò costretto a cedere le armi e riconsegnare il fortino al legittimo proprietario. Intanto ne approfitto per un'ultimo intervento!

Mentre il resto del mondo Mac si riprendre dall'orgasmo del rilascio di MacOS X (un passaggio fondamentale da considerare con enorme attenzione e da realizzare con molta calma) vorrei farvi notare una cosa, de me lo permettete...
Tevac ha ospitato e continuerà ad ospitare discussioni, idee e considerazioni sulla decisione presa dalla Apple di modificare il layout della tastiera fornita con le proprie macchine. Non voglio continuare a sindacare sui numerosi problemi che questa scelta comporta, ne infierire sul fatto che le stesse tastiere siano parzialmente inutilizzabili sui vecchi Mac a causa di una incompatibilità (trucchi e scorciatoie a parte). Lascio il piacere a Roberto che si appresta a ritornare 8).
Parliamo invece del nuovo mouse. Sono passati decenni e la Apple, giunta alla soglia di un cambiamento strutturale e tecnologico importante, come l'adozione di un mouse ottico, rimane fedele alla vecchia struttura e ci presenta una famtastico apparecchio traslucido... AD UN TASTO?!? Insomma, sarà anche carino, sarà anche dinamico, non discuto sulla sua ergonomicità, sul fatto che ora il tasto occupa tutta la superficie del dispositivo, che possa essere una gioia per gli occhi e per le mani di chi lo usa, ma da qui a farne una svolta epocale in grado di infiammare la platea di un keynote, di acqua ne passa sotto ai ponti!
Fanno tenerezza questi americani... Sono bambinoni a cui basta così poco; gli regali un aggeggino traslucido ed i loro occhi si accendono di gioia! Ma ricorda loro di non andare a giocare con il balocco nuovo fuori in giardino, altrimenti li vedrai tornare con gli occhioni pieni di lacrime, disperati perchè il topolino non funziona più. Infatti sotto la luce del sole il ratto trasparente, pare faccia cilecca... Ora, perché non dotare il nuovo mouse di un secondo fantastico tasto? E la rotella? La rotella vi fa schifo? Ci avete regalato la libertà dei menu contestestuali (e X li supportera? E se il nuovo sistema non prevede la presenza dei menu contestuali, tanto utili quanto poco considerati, come mai nessuno si è indignato ed ha inveito contro la casa della mela?), perché ora non ci liberate dalla schiavitù del tasto Control per poterli utilizzare? D'accordo che esiste FinderPop, ma smettiamo di levarci dagli impicci sempre grazie alla buona volontà di alcuni dei programmatori della nostra piattaforma..! Hei, intendiamoci! Se il topastro trasparente ed elettrico vi piace, non ho nulla in contrario. Voi siete padroni di voi stessi e di pensarla come vi pare.
Anzi, io stò qui anche per permettervi di fare sentire ben alta la vostra voce, nel momento in cui, presto o tardi, vorrete o dovrete farlo. Ma questa volta comsentitemi una piccola critica alla casa di Cupertino: se voleva fare un mouse doveva farlo veramente "Differente" e non la scopiazzatura dell'IntelliMouse della MS (che tra parentesi costa meno ed è dotato di un paio di tasti).
Per questo motivi, aspettando che la Apple inventi qualcosa di veramente diverso, che realizzi un dispositivo di input realmente innovativo (le premesse ci sono con il riconscimento vocale e della scrittura sotto MacOS X), il sottoscritto rimarrà fedele al suo MacAlly a due tasti. Forse non tanto nobile come il nuovo Mouse della casa della mela, certo grigio ed anonimo, con una modesta configurabilità ma perfettamente adatto ai miei bisogni, integrato con il mio modo di vivere e di lavorare, quasi un prolungamento della mia mano, tanto abituata ad usarlo che talvolta non mi rendo più conto di averlo tra le dita, per quanto sono assorto nel tentativo di rincorrere un pensiero o di riscrivere una frase. Ben vengano le nuove idee nella casa della mela specialmente se introdotte come dotazioni di serie nelle sue macchine 8un punto a favore della Apple che mi ha sorpreso, lo confesso), ma per il prossimo mouse (che spero multitasto e dotato di rotella) o per il dispositivo di input del futuro, non aspettiamo ancora per vent'anni... Almeno visti i risultati!

Bao!!!

 

 

AGGIORNAMENTI E NOVITA' INTERESSANTI:


 

Giovedì, 14 settembre 2000

Pensavate che l'expò Francese avesse trovato la nostra allegra combriccola impreparata? Ed allora leggete questa lettera, un poco stralunata, del buon Rota, che ci descrive fatti e fattacci direttamente della sua "campagna" parigina (con Zio Pino al seguito...) 8)

"Caro Bao, scrivo da una tastiera francese perciò ti prego, rileggilo con attenzione e correggilo se serve... Prima di tutto un caro saluto a tutti gli amici ed ai lettori di Tevac dall'Apple Expo di Parigi. Sono passate poche ore dal keynote di Steve Jobs, e già dentro l'Expo sono riuscito a rimediare un Mac con cui vi stò scrivendo, non senza difficoltà grazie alla tastiera francese, questo primo breve commento sulla manifestazione.

Il keynote è stata la ripetizione più o meno dell'ultimo, tenutosi a New York, salvo alcune novità molto interessanti: un nuovo iBook con nuove colorazioni, Indigo e Lime, ma soprattutto con FireWire e, nel modello SE, di lettore DVD-Rom con possibilità di collegamento ad apparecchio televisivo. Poi, finalmente, Radeon Graphics, la tanto attesa scheda video di ATI che non poco scalpore ha scatenato all'ultimo MacWorld Expo. Infine MacOS X, vesione beta pubblica, di cui mi sono già premunito una copia (acquistata in comproprietà con il suo carissimo amico Volpino!).

Primi commenti: quasi due ore di coda per comprare la beta di X. Avete letto bene, comprare, per 30$ a voler essere precisi, e solo tramite carta di credito, chi aveva solo contanti nisba. Eppure la coda era lunghissima, interminabile... Notevole le presentazioni di MacOS X e di iMovie 2 tenute dallo stesso Jobs; iMovie è già un successo, X sarà sicuramente una rivoluzione. Il futuro di Macintosh, rubando le parole allo stesso Jobs.

Un cenno va fatto sulla manifestazione: una bella manifestazione, una grande fiera tutta dedicata ad Apple con espositori grandi e piccoli, con software e sistemi per l'utilizzo del Mac in molti campi. Una manifestazione del genere in Italia metterebbe a tacere chiunque ritenga che per il Mac non ci sono software e possibilità professionali oltre la grafica, ma sarà uno dei tanti argomenti su cui ritorneremo presto... [Dal Volpino - Mi permetto una nota, già da subito: nel nostro paese manca in assoluto la capacità di vedere tanto lontano e forse è questo il motivo che penalizza fortemente la nostra piattaforma... Anche più della penetrazione di Windows. Il Mac non viene visto e basta. Perché non fare l'expò in Italia? A Jobs il Belpaese fa schifo? La Francia è più centrale? Balle...]

Bene, torno a girellare tra gli stands, ci sono un sacco di italiani ed è facile fermarsi a fare un poco di "salotto"...Un saluto da Parigi, con le ferie agli sgoccioli...

Roberto Rota"

Facciamo il punto sulle novità dell'ultimo Expò. (Daniele Volpi)
MacOSX Beta.
E' arrivata! Finalmente a nostra disposizione la beta pubblica di MacOS X (potete consultare questo comunicato stampa per maggiori informazioni) che può essere acquistata direttamente presso l'Apple Store per $30; indicativo il termine della stessa licenza d'uso, il 15 Marzo 2001 o al rilascio della versione definitiva di MacOS X, insomma secondo quale dei due eventi si presenterà per primo (a da passà 'a nuttata...). Sarete felici di sapere che la beta richiede un qualsiasi PowerMac G3 (gli upgrade a G3 non sono ufficilamente supportati ma sembra che la stessa beta li sopporti), PowerMac G4, iMac, iBook o PowerBook G3 equipaggiati con almeno 128 MB di Ram. Apple raccomanda agli utenti di applicare gli ultimi upgrade del firmware disponibili per ciascuna di queste macchine, prima di procedere all'istallazione e di dotare le stessa dell'ultimo MacOS 9.0.4 "per avere il massimo dalle applicazioni in ambiente Carbon". Se avete intenzione di istallare il nuovo sistema operativo potete consultare ben 4 file PDF gentilmente messi a nostra disposizione dalla stessa Apple, allo scopo di facilitare la vita i suoi beta tester:

Se non vi basta è stata aperta una nuova pagina, Troubleshooting Mac OS X sul sito di MacFixIt. Sul report potrete anche trovare dei veri e propri articoli che descrivono quali difficoltà attendono gli utenti che intendono procedere all'aggiornamento al nuovo sistema, come Troubleshooting Mac OS X: Clouds on the horizon? Buon divertimento... E per quelli veramente incontentabili è sempre disponibile anche il forum Mac OS X Talk sempre su MacFixit (che fatica accontentarvi, esagerati!).

Inoltre, anche MacCentral ha deciso di presentare una sua sezione realizzata in modo specifico per il nuovo MacOS X.

Arrivano i nuovi iBook!
Durante il keynote, Steve Jobs ha presentato la nuova generazione degli iBook:

Come potete ben notare la Apple continua a dimenticare di aumentare la Ram nelle configurazioni di base delle proprie macchine (ma se hai appena annunciato MacOSX che vuole fin da subito 128 MB, disgraziato!).

Pace fatta? Sembra di si!
Apple ha pure annunciato, dopo gli screzi di qualche settimana fa, che la nuova scheda grafica Radeon della ATI può essere inserita nell'acquisto di un sistema PowerMac G4 e PowerMac G4 Cube presso l'Apple Store, con un sovrapprezzo di soli 100$. Ma la scheda è disponibile anche come acquisto separato? La versione PC sembra esserlo, ma per i nostri Mac?

E non dimentichiamoci della nuova versione di Office
Fondamentale anche l'annuncio della prossima disponibilità di Microsoft Office 2001 Macintosh Edition che sarà rilasciato il prossimo 11 (o 13) Ottobre negli Stati uniti ed in Inghilterra (per l'Italia occorrerà avere un poco di pazienza ed attendere almeno fino a Novembre).

Nuova vita ai vecchi Mac dalla Sonnet. (Daniele Volpi)
Sonnet Technologies ha presentato il suo nuovo Crescendo G3 400/1M , il primo aggiornamento a G3 per Power Mac 7200 (ma può essere utilizzato pure con i modelli 7215, Workgroup Server 7250 e Power Mac 8200), una soluzione che sfrutta uno degli slot PCI presenti nella macchina per effettuare l'aggiornamento e che consente di di ottenere una performance di 8 volte maggiore rispetto a quella data dal processore PowerPC 601 del sistema originale. Disponibile fra qualche settimana, l'upgrade costrà circa 500$.

MindControl 1.1 il controllo del sistema via tastiera. (Daniele Volpi)
MindVision ha presentato la nuova versione del suo sistema di controllo da tastiera per Macintosh, MindControl. La nuova versione 1.1, è disponibile per il download dal sito Web del produttore [488 KB]. Progettato con un occhio particolare per i possessori di PowerBook ed iBook, il programma permette agli utenti di aprire applicazioni, documenti, cartelle, volumi remoti, ed URL sulla Rete utilizzando un tasto, piuttosto che il click del mouse. La versione1.1 aggiunge nuovi metodi per gestire i comandi, incorpora una guida in linea ed assicura il supporto per item nella cartella Favoriti. Inoltre controlla la lista dei comandi per aiutare l'utente nella ricerca di quei file i cui percorsi registrati non sono più validi. Il programma incorpora una particolare interfaccia e le funzionalità del mouse o della trackpad. Distribuito attraverso la Rete, il programma costa 20$ ed una demo può essere scaricata dal sito del produttore.

4D ha rilasciato WebSTAR Server Suite 4.3 (Daniele Volpi)
4D Inc. ha annunciato il rilascio di WebSTAR Server Suite 4.3 che presenta nuove e migliorate funzioni, una migliore stabilità e nuove caratteristiche. Tra i miglioramenti più interessanti di WebSTAR possiamo citare l'incremento della performance nella gestione della posta ed un più flessibile controllo sul possibile spam in ingresso, il supporto della funzione di Amministrazione per il nuovo portachiavi presente in MacOS 9, la notificazione automatica agli utenti quando il server ha bisogno di essere riavviato, migliorato supporto per il web-crawling e per i vari linguaggi. WebSTAR Server Suite 4.3 è disponibile esclusivamente come download. I prezzi per l'upgrade della WebSTAR Server Suite 4.3 per gli utenti registrati di WebSTAR sono disponibile pressoil WebSTAR online store. La versione completa costa 600$ e gli utenti della versione 3.X potranno procedere all'aggiornamento al costo di 200$. Gratuito l'aggiornamento per gli utenti della versione 4.X.

Bare Bones presenta BBEdit 6.0 (Daniele Volpi)
Bare Bones Software Inc. ha annunciato il rilascio della nuova versione del suo editor di testi/HTML, BBEdit 6.0. Il programma ora include i markup tools attraverso i menu contestuali, il supporto a PHP3, XHTML, e XML ed il controllo della sintassi per HTML 4.01, XHTML 1.0 e WML 1.1. Altri miglioramenti includono il supporto per i file che contengono caratteri multi-byte, capacità di ricerca potenziate ed il supporto per il nuovo portachiavi di MacOS 9.x. Con il rilascio della versione 6.0, gli utenti di BBEdit potranno leggere, scrivere e modificare file contenenti caratteri multi-byte, inclusi i file di testo Unicode.

le altre novità includono:

tra le caratteristiche migliorate:

Pre ulteriori informazioni non possiamo che consigliarvi di consultare il sito Web del produttore. Il programma costa 120$ ma può essere acquistato per 80$ dagli utenti registrati di BBEdit Lite, GoLive CyberStudio, Claris Home Page, Pagemill/SiteMill Adobe, FrontPage della Microsoft, Dreamweaver 3.x della Macromedia, NetObjects Fusion e CodeWarrior della Metrowerks; gli utenti registrati della precedente versione possono proceder all'upgrade al costo di 40$.

E' disponibile MacSQL Monitor 1.0 (Daniele Volpi)
Runtime Labs Inc.hanno annunciato il rilascio della versione 1.0 di MacSQL Monitor, un'applicazione che consente agli utenti Mac di lavorare con database SQL. MacSQL Monitor 1.0, che ha richiesto due anni di sviluppo, consente agli utenti Mac di interagire con MySQL, Oracle, mSQL e con database ODBC. Il programma consente di visualizzare la struttura del database, interrogare le queries, importare gli script SQL ed esportare i dati come sript SQL o file di testo. Completamente scriptabile, MacSQL fa uso di tutte le tecnologie che caratterizzano il nostro sistema operativo quali l'Appearance Manager, i Navigation Services, Balloon Help, menu contestuali, Portachiavi, Drag & Drop e così via. MacSQL Monitor richiede un sistema MacOS PowerPC e MacOS 8.1 o superiore. Include supporto nativo per MySQL, Oracle e per database relazionali mSQL; utilizzando ODBC, il programma fornisce supporto per Sybase, MS SQL Server, Primebase e per molti altri sistemi. Una copia di valutazione di MacSQL Monitor è disponibile presso il sito Web dei Runtime Labs. La versione di valutazione è limitata a 10 queries per collegamento ed può esportare soltanto 2K di dati alla volta. Il programma costa 40$.

Clean-Install Assistant 1.5 aiuta ad aggiornare i nostri Mac. (Daniele Volpi)
Molte volte la ricerca della stabilità sui nostri sistemi ha coinciso con un nuovo clean install del MacOS sul nostro disco rigido. in questo modo ci ritroviamo con un sistema vergine e completamente libero da tutti quei componenti che finiscono per ingolfarlo... Purtroppo la creazione di una nuova cartella di sistema porta con se un fastidioso effetto collaterale: tute le estensioni ed i pannelli di controllo che ancora dobbiamo utilizzare per il nostro lavoro non si trovano più nella cartelle di sistema e noi ci si vede costretti a ricostruire il tutto; ed il più velocemente possibile! Per questo Marc Moini ha realizzato Clean-Install Assistant 1.5 [717 KB], uno strumento che vuole aiutarci a ricostruire il precedente sistema con tutte quelle parti che ancora ci sono necessarie. La nuova versione del programma, è ora in grado di verificare il nomero di versione del sistema su cui sta lavorando e può riconoscere i file realizzati da Apple da quelli scritti da terze parti. In questo modo permette di spostare file da MacOS 9.x a nuove o vecchie versioni del sistema. Clean-Install Assistant 1.5 è gratuito per uso personale oppure nel campo educational.

Final Cut Pro QTM Reader 1.2.6 risolve i problemi. (Daniele Volpi)
Alcuni utenti di, Final Cut Pro 1.2.5, hanno riportato la perdita di alcuni frames in clip che richiedevano un rendering. Per questo motivo la Apple ha rilasciato QTM Reader 1.2.6 [242 KB] così da risolvere il problema. QTM Reader 1.2.6 è un plug-in per Final Cut Pro che va a sostituire la precedente versione e corregge la perdita dei frame, in quei casi in cui il problema è stato ravvisato. Si sconsiglia l'aggiornamento se il programma funziona senza problemi. Dal momento che l'azienda ha fornito esaurienti spiegazioni per l'istallazione dell'upgrade è consigliabile seguire con grande attenzione la documentazione allegata al programma per procedere all'aggiornamento. QTM Reader 1.2.6 necessita di Final Cut Pro version 1.2.5 e la versione US English di MacOS 9.

VSE Link Tester ora supporta 24 'user agent'. (Daniele Volpi)
Voget Selbach Enterprises (VSE) ha agiornato il suo VSE Link Tester, l'applicazione specificatamente sviluppata per Macintosh allo scopo di procedere al controllo dei link presenti sulle nostre pagine Web, così da assicurarci che i nostri visitatori possano utilizzare le pagine dei nostri siti senza incontrare alcun problema (e non ritrovarsi in un vicolo cieco...). Nella nuova versione del VSE Link Tester 3.1, se un particolare sito Web è stato realizzato per essere fruito con un determinato browser, il checker può utilizzare uno specifico user agent durante il controllo del sito. VSE Link Tester supporta ben 24 diversi user agent, inclusi quelli per Internet Explorer, Netscape Navigator, iCab e WebTV. Inoltre sono stati corretti diversi problemi ed alcune caratteristiche del programma sono state migliorate. VSE Link Tester è disponibile al pubblico in due diverse versioni. La versione "standard" che consente di controllare un soli sito web e costa solo 35$. Questa versione è pensate per piccoli lavori come siti privati e per piccole attività. Esiste poi la versione "business" che costa ben 100$ ed è destinata a webmaster che debbono utilizzare siti con grandi quantità di link da verificare. L'upgrade alla versione 3.1 è gratuito per tutti gli utenti dellle precedenti versioni di VSE Link Tester. Il programma è distribuito come shareware e può essere scaricato dal sito Web della VSE. Questa versione sarà completamente funzionante, tranne per le limitazioni nel report agli utenti.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche se oggi la nostra attenzione è tutta per l'Expò ed le sue novità, voglio segnalare alcuni dei più interessanti forum aperti sul sito di MacNN:

Radialogic Storage Master. (Daniele Volpi)
Radialogic ha presentato Radialogic Storage Master 1.8.1, una utility per la gestione dei DVD-RAM sui nostri Macintosh. il programma ora supporta il DVD-RAM Panasonic da4.7GB ed è disponibile nelle versioni retail ed OEM. Il programma necessita di un Macintosh PowerPC che utilizzi MacOS 8.1 o superiore. Presto sarà disponibile una versione realizzata specificatamente per Mac OS X. Nel frattempo gli utenti possono, per la modica cifra di 90$, configurare i propri sistemi DVD-RAM scegliendo il numero, le dimensioni ed il formato delle partizioni del disco da assegnare a ciascuna specifica applicazione. Intanto su MacFixIt si sono avute segnalazioni di problemi con i driver FireWire della Radialogic.

OSA Menu in conflitto con la funzione Utenti Multipli. (Daniele Volpi)
Help With Your Mac page ci parla di un possibile conflitto fra la funzione "Utenti multipli" ed OSA Menu 1.2.2.

Aggiornamenti Adaptec e MacOSX. (Daniele Volpi)
Adaptec presenta una pagina Web appositamente create per dare informazioni sui suoi upgrade dedicati a MacOSX. Se siete untenti che hanno bisogno di aggiornare le proprie schede, in vista dell'arrivo della beta del nuovo sistema operativo, potete consultare questa pagina presso www.adaptec.com/products/solutions/macosxinfo.html

VST Flash Media Reader. (Daniele Volpi)
SmartDisk ha annunciato il suo VST Flash Media Reader, un lettore da 70$, dual-slot basato su interfaccia USB che supporta schede CompactFlash e SmartFlash. Il dispositivo, caratterizzato dalla forma triangolare sarà disponibile dalla fine del mese nei colori nero ed argento, oppure bianco con la possibilità di sostituire il suo contenitore con altri di diversi colori.

Dai Forum di MacFixIt. (Daniele Volpi)
Anche MacFixIt non si è lasciato fermare dalle novità in arrivo da Parigi:

Nuovi driver dalla Brother. (Daniele Volpi)
E' disponibile un nuovo Color TWAIN Driver (solo per porta USB), per la Brother MFC-9600.

L'angolo del Volpino. (Daniele Volpi)
Mi approprio ancora una volta dell'angolo dello Zio pino per farvi leggere una cosina. Arriva direttamente dall'amico Enzo Borri che saluto e ringrazio, gentilissimo e disponibile , come al solito;)

Si parla ancora dei corsi d'inglese su CD Rom ibridi che hanno tanto positivamente colpito l'attenzione degli evangelisti della mela solo un paio di settimane fa; ma legete cosa è stato risposto ad Enzo dal responsabile di questa iniziativa:

"Gentile Signor Borri,

La ringraziamo prima di tutto dei complimenti. Fa piacere riceverne, soprattutto su questo aspetto spinoso della compatibilità Mac. Il fatto è che noi, utenti di Mac da sempre, come tutti i giornalisti e le persone che lavorano nelle case editrici, spesso troviamo sui mercati esteri titoli da importare che sono già realizzati solo per Windows oppure sviluppiamo nuovi titoli che per la loro natura (data base piuttosto complessi) richiedono un investimento per la versione Mac che non si riesce a recuperare con le vendite (e gli editori, per essere indipendenti, NON possono fare azioni in perdita, altrimenti devono chiedere aiuti economici a qualcuno chi poi potrebbe condizionare la correttezza dell'informazione!).

Tenga presente comunque che la questione Mac è una delle prime che ci poniamo quando scegliamo delle collane all'estero o quando le realizziamo noi qui in Italia. E se la scelta cade sulla necessità dell'esclusione di Mac siamo i primi a rammaricarcene, e ne verifichiamo in tutti i modi la possibilità economica di recupero.

Naturalmente può inoltrare questa email (scritta su di un PPC Mac 4400/200) a chi crede! La ringrazio ancora della sua appassionata partecipazione. Buone cose

Valerio Eletti

Multimedia Dept. Manager

Edizioni la Repubblica, Roma"

Cosa possiamo dedurre da questa semplice risposta? Innanzituto che, il più delle volte la pece e le piume NON servono, e che prima di lanciarsi in una sorta di guerra santa può essere basilare capire il perché delle cose. Sappiamo quali sono i problemi di base a cui va incontro un editore che decide di presentare iniziative di questo tipo. Speriamo che l'arrivo di MacOS X rappresenti anche il primo passo verso lo sviluppo di nuovi strumenti capaci di assicurarci una diffusione capillare anche di materiale come quello che oggi possiamo trovare sulle riviste italiane...  

Mercoledì, 13 settembre 2000

Ragazzi... Rota sarà qui tra pochi giorni (se riesce a trascinare a casa Zio Pino, che ancora non è stanco di prosciugare vecchie botti di rovere...) ed il trantran del nostro sito continua. Ho deciso di scrivervi in questo posto, che notoriamente occupa il nostro Direttore, per rispondere ad alcune lettere che ho ricevuto...

Innanzitutto sono dispiaciuto per i problemi che alcuni di voi trovano nel visualizzare il sito con IE5 (il bastardo, grrrr...). Sospetto un problema di banner, ma soltanto con il ritorno di Roberto potrò metterci mano. Vi chiedo perciò di pazientare fino alla fine di questa settimana! Mi è stato fatto notare poi che ho riportato alcune notizie sulla Microsoft e sui prodotti dell'azienda (più spesso sui PROBLEMI dell'azienda...). Non vedo nulla di male nell'allietarvi il cuore, dimostrando a voi ed a chi ci legge da Windows che poi la piattaforma dominante troppe volte non è la scelta giusta (e non tutti lo sanno). Mi dispiace di avervi contrariato, ma esiste anche chi è costretto ad emulare sul Mac il sistema operativo concorrente. O semplicemente le notizie che vi segnalo hanno un valore particolare, per gli avvenimenti o le tecnologie, anche per il mondo della mela...

Siamo ancora amici? 8)
Bao!

4Dha rilasciato WebSTAR Server Suite 4.3.(Daniele Volpi)
4D Inc. ha annunciato il rilascio di WebSTAR Server Suite 4.3; il programma presenta migliorate funzionalità, una migliore stabilità e nuove caratteristiche. La versione completa costa 600$. Gli utenti della versione 3.X possono aggiornare l'applicazione per soli 200$, mentre gli utenti della versione 4.X hanno diritto all'aggiornamento gratuito.  

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops presenta alcune nuove immagini: Lava Point (Landscapes), Croci (Flora), Hibiscus twist (Art), Sage (iMacs 2000). Come al solito gli sfondi sono gratuiti e disponibili nei formati più utilizzati.

E parlando di sfondi per la scrivania. (Daniele Volpi)
Ma ve lo ricordate che anche noi di Tevac abbiamo la nostra riserva personale di sfondi di scrivania? Deskmir mantiene aggiornato il proprio database di sfondi con agiornamenti settimanali (quando non sparge per ogni dove le sue immagini) Avanti marsh! Andate immediatamente a scaricare una delle sue immagini, che farà bellissima la vostra scrivania... Naturalmente, io l'ho già fatto...

Grande Severgnini! (Daniele Volpi)
L'amico Cesare Cioni mi fa notare:

"Non sapendo se si può citare [Nota del Volpino: non c'é nulla di male...8)], vi do' il link di questo intervento di Beppe Severgnini : Si può vivere senza saper accendere un computer. Sapevo che era un Mac user, ma questa mi è piaciuta. Cesare"

Un trucco per le Norton Utilities. (Daniele Volpi)
MacInTouch ci fa notare che la Symantec ha messo in linea una scorciatoia per ottenere il boot dei nuovi Mac dai CD delle Norton Utilities: lo scorso 5 Settembre la Symantec avrebbe pubblicato un workaround che si può riassumere nel fare il boot dal disco di istallazione fornito insieme al nuovo computer e copiare alcuni file delle Norton Utilities all'interno di un RAM Disk.

Come San Tommaso. (Daniele Volpi)
Detto? Fatto! Il nostro agente dalla Svizzera ha voluto verificare per noi che le cose su Yahoo! si fanno grigie:

"Ciao Daniele, effettivamente è vero, solo con Win si può accedere al servizio di Yahoo!, sulla pagina di Finance Vision. Salvatore "

Carissimo Salvatore, avrai già scorso, nella giornata di ieri i trucchi per riportare i browser alla ragione e visualizzare la pagina... Purtroppo i fatti parlano chiaro, ancora molta strada separa la nostra piattaforma dalla tranquillità sulla Rete!

Raffica di notizie interessanti da Punto informatico. (Daniele Volpi)
Anche questa volta ho trovato qualche notizia degna di nota presso Punto Informatico:

YAHOO! si accorda con la RIAA per le trasmissioni WEBCAST. (Daniele Volpi)
Apogeonline ci racconta che la Recording Industry Association of America (RIAA), che difende gli interessi dell'industria musicale americana e Yahoo! hanno firmato il primo accordo per la diffusione di musica attraverso il webcast.

I clienti di AMAZON e di IKEA a 'NUDO' sulla rete. (Daniele Volpi)
Sempre da Apogeonline la notizia che per ben due volte, dati personali sui consumatori online sono stati esposti alla visione pubblica. Il caso Amazon.com e Ikea.

Per chi è sempre collegato alla Rete. (Daniele Volpi)
Daccordo: vi siete fatti una linea ASDL ed intendete piazzare il vostro server in modo stabile sulla rete. Ora però cominciano i guai; si certo perché, a meno che non vogliate fare tappezeria e nascondervi in un angolino del cyberspazio, anche chi sta "fuori" verrà ben presto a conoscenza del fatto che anche voi "esistete". E non tutti coloro che popolano il villaggio globale dimostreranno nei vostri confronti benevole intenzioni. Cosa fare? Vi vedo già pronti a sbarrare porte ed inchiodare le finestre... Non serve! Muniamoci piuttosto di alcuni strumenti per difenderci da qualsiasi intrusione. Intanto acchiappate il numero di Settembre 2000 di APPLICANDO, dove troverete (a pagina 138 - "Guardie e ladri") un articolo molto interessante firmato da Luca Bassini che vi aiuterà a chiarirvi le idee. Poi potete fare una capatina a visitare i siti di prodotti citati nell'articolo...

Piccolo è bello (anche per le Xtension). (Daniele Volpi)
Se siete utenti, professionali e non, di XPress non potete fare a meno di apprezzare gli sforzi di David Lloyd. Questo programmatore ha realizzato alcuni strumenti per il più noto programma di DTP, con il preciso intento di far risparmiare tempo a chi utilizza XPress (e di non spendere un occhio della testa nel farlo!). Per questo ha realizzato una società, la Kanzu, che si occupa di sviluppare e distribuire i suoi prodotti, come ad esempio QXPDelivery, dedicato alla raccolta di tutto il materiale che deve essere inviato ad un centro di stampa. Consente di raccogliere in una sola cartella anche i font e le immagini che saranno necessarie per la corretta realizzazione del nostro documento. Il costo? Solo 28$ Ancora vi segnalo QXP PhotoBook, un programma per la catalogazione delle immagini per XPress che richiede soltanto la definizione del formato del catalogo che desideriamo generare ed il numero di immagini da catalogare su ciascuna pagina: al resto pensa il programmino, per la modica cifra di 15$. Per maggiori informazioni, su questi prodotti e su quelli che stanno per arrivare, potete rivolgervi sul sito della stessa Kanzu.

CE Software ha messo in vendita Meeper per MacOS. (Daniele Volpi)
CE Software ha annunciato il rilascio di Meeper 1.0, una nuova utility progettata per aggiungere nuovi effetti grafici e sonori alle funzioni di avvertimento inserite nel MacOS. Il programma è già disponibile presso il sito Web della CE Software e la compagnia ha deciso di fornirlo ad un prezzo scontato se acquistato con QuicKeys 5.0. Consoliamoci, potremo avere le segnalazioni di errore introdotte da una perfetta orchestrina viennese... [Ma questi americani le sognano di notte per farle di giorno?] Insomma, Meeper è un pannello di controllo che consente agli utenti di aggiungere effetti grafici e suoni configurabili ai beep di sistema del proprio Macintosh. Gli utenti possono scegliere fra numerosi effetti precostruiti e decidere di configurare il programma per utilizzare tali effetti in modo random durante il funzionamento del sistema. Meeper include 9 effetti visuali e 18 nuovi suoni. Per avere una idea potete fare un salto presso il sito della CE Software, dove alcune gif animate riproducono le possibilità del programma. Meeper costa circa 20$ e richiede una Mac PPC, macOS 8.5 e superiori, 32 MB Ram e 5 MB di spazio libero sul disco rigido.

Sony svela il suo FireWire CD-RW eccezionalmente piccolo. (Daniele Volpi)
Sony ha espanso ulteriormente la sua linea di CD-riscrivibili (CD-RW) Spressa con quello che la stessa azienda afferma essere il primo drive portatile caratterizzato da una interfaccia FireWire reale. Il nuovo drive è capace di arrivare ad una velocità max di registrazione di 8x e di assicurare, grazie alla sua interfaccia FireWire, un transfer rate masimo fino a 400 Mbps eliminando la necessità di dotare il dispositivo di un covertitore. Il dispositivo è compatibile con i sistemi Mac e Windows. Il masterizzatore supporta una velocità max in scrittura di 8x, 4x in riscrittura e 24x il lettura. Il dispositivo viene fornito completo di tutti gli accessori necessari per masterizzare appena estratto dalla scatola, inclusi i cavi FireWire necessari e l'apposito software Sony Spressa Mobile. Nella versione Mac il masterizzatore viene fornito con Adaptec Toast, Retrospect Express e Mixman Studio. Disponibile nel prossimo mese di Novembre, lo Spressa Mobile Portable Drive dovrebbe costare circa 400$.

Vicomsoft FTP Client 3.1.2 più veloce, meglio di prima. (Daniele Volpi)
Vicomsoft ha rilasciato una nuova versione del suo FTP Client, un'applicazione progettata per consentire agli utenti Mac di scaricare dati dalla Rete attraverso il ben noto protocollo FTP (File Transfer Protocol). La nuova versione del programma, la 3.1.2 [1.3 MB], è già disponibile presso il sito Web del produttore. Il Vicomsoft FTP Client è una utility completa per l'FTP. Il software può creare bookmarks, è capace di ISO translation, supporto per AppleScript e per il drag&drop, l'abilità di editare file di testo presenti su server FTP remoti utilizzando BBEdit, e molto di più. Per maggiori dettagli vi consiglio una vista presso il sito Web della stessa Vicomsoft. La nuova versione del programma assicura migliore performance, in modo particolare durante il download di intere directory. Inoltre FTP Client viene presentato con una versione "shareware" che presenta, per un breve periodo, le stessa capacità delle versione completa. Vicomsoft FTP Client costa 30$ e richiede System 7.0 o superiore, un collegamento TCP/IP che utilizzi MacTCP oppure Open Transport.

Epson presenta due nuove stampanti Inkjet di fascia bassa.(Daniele Volpi)
Epson America Inc. ha presentato due nuove stampanti inkjet a basso costo che completano le offerte dell'azienda. Le due stampanti sono la Epson Stylus Color 480 SX e la Epson Stylus Color 580. Le stampanti costano rispettivamente 60 e 70$. La 480 SX è stata disponibile negli Stati Uniti sin dal mese di Luglio ma è rimasta pressoché sconosciuta agli utenti, dal momento che è sempre stata venduta come parte di un bundle hardware venduto da terze parti. Per la disponibilità della 580, si parla del prossimo 24 Settembre. vediamo più in dettaglio i prodotti: la stampante a quattro colori 480 SX, capace di 720 dpi, di 4 ppm in b&n e di 2.2 ppm a colori, è dotata di interfaccia parallela e USB. Inoltre presenta dimensioni estremamente contenute e viene realizzata in un colore bianco (stonerà con gli iMac colorati...). La 480 SX verrà fornita in boundle con Arcsoft PhotoPrinter 2000 per Mac. La Epson Stylus Color 580 è una stampante a quattro colori, capace di 1440 dpi e di stampare 5 ppm in b&n e di 3 ppm a colori. La stampante utilizza una interfaccia USB. Inoltre presenta dimensioni estremamente contenute e viene realizzata in un colore bianco e nero. La 580 verrà fornita in boundle con Arcsoft PhotoPrinter 2000 per Mac.

Qualcomm ha rilasciato Eudora 5.0.(Daniele Volpi)
Dopo una estesa fase di beta test pubblica, la Qualcomm ha rilasciato la nuova versione del suo notissimo client di posta elettronica per Macintosh e Windows, Eudora. La versione 5.0 può essere scaricata direttamente dal sito Web del produttore. Considerato come uno dei migliori client interpiattaforma disponibili, il programma consente agli utenti di organizzare al meglio la propria corrispondenza utilizzando tante mailbox quante ne sono necessarie; inoltre il programma ha sempre brillato per la sua notevole capacità e flessibilità nel filtraggio della posta. Numerose le ulteriori caratteristiche: il sistema di gestione dei contatti, la possibilità di controllo ortografico (inglese purtroppo), il supporto per account email multipli, un potente motore di ricerca e la possibilità di configurare il sistema secondo i propri bisogni.

Eudora 5.0 aggiunge numerose nuove caratteristiche:

Il programma è ancora una volta disponibile nelle versioni "a pagamento", per la modica cifra di 40$ [decisamente troppo anche per un upgrade di questo tipo!], uno "sponsored mode" assolutamente gratuito ma caretterizzato dalla presenza di una fastidiosa finestrella pubblicitaria ed una versione "Light " sempre gratuita ma limitata nelle capacità. Presso il sito della Qualcomm sono disponibili gli updater specifici per le precedenti versioni del programma. Eudora richiede un MacPPC equipaggiato con MacOS 8.1 o superiore.

Til, Til, Til! (Daniele Volpi)
Come al solito ecco le nuove (o aggiornate) Til da mamma Apple , segnalate da MacFixIt...

Dai forum di MacNN (Daniele Volpi)
Potevano mancare i forum di MacNN?

Arriva BBEdit 6! (Daniele Volpi)
Bare Bones ha presentato la nuova versione del suo prodotto di punta BBEdit 6.0, una major upgrade per il suo editor di testi ed HTML. La nuova versione del programma presenta nuovi strumenti di markup, il colore ed il controllo della sintassi per HTML 4.01, XHTML 1.0 e WML 1.1. Inoltre il programma supporta ora caratteri multi-byte, ha migliorato le proprie capacità di ricerca ed il supporto per Quicktime e per il portachiavi, la funzione introdotta con MacOS 9.x. Il programma costa 120$, ma può essere acquistato a soli 80$ dagli utenti registrati di BBEdit Lite, GoLive e Pagemill, Dreamweaver, Claris HomePage, Microsoft FrontPage, NetObjects Fusion, CodeWarrior della Metrowerks, mentre costa 40$ per gli utenti registrati di BBEdit dalla versione v2.5. Presso il sito del produttore è disponibile una demo.

Terra Soft annuncia una Linux box con 8 processori. (Daniele Volpi)
Terra Soft Solutions ha presentato un cluster linux da 8 nodi PowerPC G3 carrozzato con il suo Black Lab Linux e configurato per sfruttare appieno il parallel processing del sistema; il cluster costa ben 18400$ e contiene ben 8 schede madri dell'iMac, 8 schede video, 8 CD-Rom ed 8 dischi rigidi.

Together. (Daniele Volpi)
Un nuovo strumento a disposizione degli sviluppatori sulla piattaforma della mela; dalla TogetherSoft un ambiente realizzato completamente in linguaggio Java, in grado di dare all'utente la capacità approfondite analisi del prodotto che stà sviluppando secondo il metodo Object-Oriented ed utilizzando il nuovo UML. Il pacchetto da il meglio di se quando viene utilizzato per progetti di dimensioni notevoli, dove si trovi la necessità di gestire grandi volumi di classi contemporaneamente e dove sia necessario generare in tempo reale la documentazione relativa al progetto, durante il suo realizzo. Se siete interessati al prodotto potete valutare una versione di prova liberamente scaricabile presso il sito della casa produttrice. Per maggiori informazioni potete anche rivolgervi al distributore italiano, DataConsulteam.

Due segnalazioni da MacResource. (Daniele Volpi)
Come al solito due chicche da MacResource:

MacZ Software ha reso disponibili i seguenti aggiornamenti: FolderGuard 1.8, (sharevare - 10$) che consente agli utenti di modificare la visibilità di una specifica lista di cartelle nel Finder; URL Pad 1.1, utility gratuita per la gestione dei nostri bookmark e HTML Converter 1.1, uno strumento gratuito capace di convertire i caratteri speciali nel corrispondente codice HTML.  

Martedì, 12 settembre 2000

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacUser Vol 16 - n 17 - 18 Agosto 2000 - www.macuser.co.uk
Con agghiacciente ritardo è arrivato nella mia edicola di fiducia (ma la colpa è del distributore...) l'ultimo numero di MacUser Inglese. Questa volta la rivista ci presenta:

Notizie particolari da Punto informatico. (Daniele Volpi)
E mi dite che PI snobba il Mac? Un apoteosi di informazioni preziosissime per la nostra piattafroma! Leggete qui e smettetala di fare i ragazzini, ogni risorsa ci serve...

QDesign ha rilasciato MVP 1.2. (Daniele Volpi)
Per gli appassionati che desiderano ascoltare musica sul proprio Mac ecco un consiglio: QDesign ha rilasciato MPV 1.2, un'applicazione "All-in-one" per la registrazione da CD e la conversione nei formati MP3/MP2 e Qdesign Music. L'applicazione ha la capacità di convertire i file in nostro possesso nei più noti formati audio quali WAV, AIFF, MP3/MP2 e può riprodurre e codificare/decodificare il nuovo standard della QDesign, Qdesign Music. Inoltre presenta un supporto migliorato per il formato MP3. Non vi basta? Sarebbe anche gratis...

Speed Demon FireWire. (Daniele Volpi)
EZQuest ha presentato le sue nuove serie di dischi rigidi e di masterizzatori riscrivibili che adottano l'interfaccia sviluppata in quel di Cupertino. Il nuovo masterizzatore FireWire della linea Boa-Mar Pro 12x10x32 è in grado di realizzare un CD Rom in poco più di sei minuti ed un CD-RW in poco più di sette, sfruttando un transfert rate per i dati di tutto rispetto: ben 16.67 MB/sec. Sul versante dischi rigidi FireWire l'azienda può offrire la nuova serie Cobra-Mar Pro nelle capacità di 20, 30, 45 e 60 GB.

Ancora problemi con Golive 5.0. (Daniele Volpi)
MacFixIt continua a ricevere segnalazioni di problemi dagli utenti della nuova versione di GoLive 5.0 della Adobe, che possiamo leggere sulla pagina che il sito ha dedicato all'argomento: Troubleshooting GoLive 5.0. inoltre, sempre su MacFixIt, è stato aperto il GoLive 5.0 QuickTopic.

Per riuscire ad accedere alla pagina FinanceVision presso Yahoo. (Daniele Volpi)
Sempre MacFixIt continua a ricevere segnalazioni in merito alla notizia, riportata qualche giorno fa, dell'impossibilità di caricare la pagina di Yahoo FinanceVision sui nostri sistemi. I lettori hanno suggerito numerose soluzioni (inclusa quella di modificare l'identità del browser, utilizzando ResEdit, per ingannare il server ed indurlo a pensare di essere in collegamento con un sistema Windows). Le più semplici soluzioni stanno nell'utilizzare una versione leggerlmente modificata dell'URL, http://financevision.yahoo.com/ oppure http://vision.yahoo.com/. La pagina viene caricata quando si utilizzano queste due URL. Anche disattivare JavaScript nel proprio browser può essere utile. In qualsiasi caso, diversi servizi che sono accessibili da questa pagina risultano inutilizzabili da un client Mac.

Volete una valida alternativa per Word? (Daniele Volpi)
Se state cercando una valida alternativa a Microsoft Word questo forum presso MacFixIt offre una vasta selezione di possibilità.

Le chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
Come ogni giorno, due dritte da MacResource:

Le ultime da MacinTouch (Daniele Volpi)
Come ogni giorno, aggiornati i forum presso MacInTouch:

Nuove stampanti dalla GCC. (Daniele Volpi)
GCC Printers ha reso disponibili una nuova linea di stampanti laser in bianco e nero, per Mac e Windows, denominata Elite 21, capace di stampare ben 21 pagine al minuto (oppure 7.5 pagine in duplex mode) alla risoluzione di 1200x1200 dpi. Tutte le stampanti di questa linea possono essere inserite in rete e sono disponibili in tre modelli: La Elite 21N presenta 16 MB di Ram ed una interfaccia Ethernet 10/100BaseT; la Elite 21DN offre ben 32 MB di Ram, Ethernet 10/100BaseT ed una unità duplex preistallata; infine la Elite 21SE presenta 64 MB di Ram, Ethernet 10/100BaseT ed un disco rigido a bordo capace di 4GB. Inoltre la GCC fornisce un utile strumento, WebAdmin, che consente agli utenti di accedere, controllare e verificare lo stato della stampante attraverso la Rete.

RAID FireWire dalla LaCie. (Daniele Volpi)
LaCie ha presentato la sua nuova soluzione RAID in tecnologia FireWire; il sistema rende disponibile un gruppo variabile di dischi rigidi Firewire (sostituibili "a caldo") che può andare da 2 a 10 unità da 75 GB ciascuna, distribuiti in boundle con la versione 6.3 di Silverlining Pro, in grado di realizzare un sistema RAID 0 (in cui i blocchi che compongono ciascun file sono distribuiti attraverso ciascuno dei dischi che formano il sistema). La soluzione sarebbe in grado di mantenere un flusso di dati costante di 30 MBps utilizzando un PowerMac della nuova generazione G4. Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito Web del costruttore.

BTV View 4.0.1. (Daniele Volpi)
E' un programma sviluppato in Inghilterra per la visualizzazione e la cattura di filmati destinato alla nostra piattaforma. L'applicazione può visualizzare e catturare video da una qualsiasi sorgente in ingresso, supporta monitor multipli ed è in grado di catturare singoli frames in formato PICT e JPEG. Il video può essere registrato su di un supporto di memorizzazione in formato QuickTime, utilizzando una configurazione dei parametri di compressione del video e dell'audio definiti dall'utente. Il programma è shareware e costa 25$. Maggiori informazioni sono disponibili presso il sito Web della BTV.

Lindy estende le capacità dei propri cavi USB. (Daniele Volpi)
Lindy ha reso disponibile per i propri utenti il suo nuovo USB Active Extension Cable, un semplice dispositivo capace di aumentare la massima lunghezza utile per i nostri cavi USB oltre i tre metri. E' possibile riunire fino a cinque dispositivi (ciascuno della lunghezza di 5 metri) in serie ed il dispositivo può essere collegato ad un HUB.

Canon lancia nuovi scanner piatti. (Daniele Volpi)
Canon ha reso disponibile una nuova serie di scanner flatbed (i modelli D660U, N1220U, N650U e N656U) che presentano alti contenuti tecnologici combinati con un design accattivanti e dimensioni estremamente limitate.Ciascuno dei modelli menzionati presenta una profondità di colore di 42 bit, una migliorata capacità di scansione ed è capace di riconoscere fino a 4 miliardi di colori. Dotati di porta USB, da cui vengono anche alimentati, debbono al nuovo VROS (Variable Refraction Optical System) le proprie migliorate capacità di risoluzione. Il modello D660U è uno scanner caratterizzato da una risoluzione max di 600x1200 dpi e la capacità di scandire pellicole da 35mm. Disponibile dal prossimo mese di Ottobre verrà dotato di OmniPage SE 8.0 della Caere, Acrobat Reader della Adobe, PhotoStudio 2000 e PhotoBase 2.1 della ArcSoft e diversi programmi della stessa Cannon. Per il modello N1220U l'azienda afferma di avere creato lo scanner piano A4 portatile più piccolo presente sul mercato.Questo offre una risoluzione max di 1200x2400 dpi e la funzionalità "one-touch" per consentire agli utenti di ottenere le proprie scansioni con la pressione di un solo tasto. Il tutto per circa 1,5 Kg di peso... Atteso per il prossimo mese di Ottobre questo modello porterà in dotazione lo stesso corredo di software che caratterizza il precedente. I modelli single-pass N650U e N656U offrono una risoluzione max di 600x1200 dpi ed il dispositivo di acquisizione è protetto da un "guscio" argentato che colpisce visivamente l'utente. Questi scanner possono raggiungere la velocità di 40 secondi per scansione (molto dipende dai colori e dalla risoluzione che scegliamo) e sono di imminente uscita.

Ed UMAX non rimane con le mani in mano. (Daniele Volpi)
Anche UMAX ha deciso di lanciare quattro nuovi scanner piani della famiglia ASTRA e precisamente i nuovi modelli USB 3400, USB 3450, FireWire 6400 e FireWire 6450. Ma andiamo con ordine: il modello 6400 è in grado di realizzare una prescansione in formato A4 in circa nove secondi e grazie all'interfaccia FireWire assicura una velocità massima nello scambio dei dati di 400 Mbps. Caratterizzato da una risoluzione max di 600x1200 dpi necessità di MacOS 8.x o superiore. Il modello 6450 offre una profondità di colore di 42 bit e viene fornito con un adattatore per diapositive; entrambi i modelli sono forniti di numerosi pacchetti software quali PageManager della Presto!, OmniPage LE della Caere, VistaScan, Acrobat Reader e PhotoShop LE della Adobe. I modelli USB 3400 e 3450 sono in grado di realizzare una prescansione in formato A4 in circa 15 secondi, sono caratterizzati da una risoluzione di 600x1200 dpi. Il secondo viene fornito completo di un adattatore per diapositive. Richiedono la presenza di MacOS 8.x o superiore e vengono commercializzati completi di PageManager della Presto!, VistaScan, Acrobat Reader e PhotoDeluxe della Adobe.

NetBarrier 1.6 garantisce la sicurezza attraverso la rete per i Mac.
Intego ha presentato la nuova versione 1.6 di NetBarrier, una utility software capace di dotare i nostro Mac collegati alla Rete con un firewall, la protezione da intrusioni indesiderate e la capacità di filtrare le connessioni con il nostro sistema. La nostra piattaforma è stata sempre molto più sicura, rispetto alla concorrenza quando si sende sul terreno delle intrusioni dall'esterno, ma non possiamo certo crogiolarci nella falsa sicurezza che non esisteno rischi in assoluto... Solo il fatto di caricare sui nostri sistemi software complessi per la gestione dei collegamenti attraverso Internet dovrebbe farci riflettere sui possibili pericoli a cui andiamo incontro. NetBarrier è stato progettato perché tutto questo non accada. Il programma consente agli utenti di chiudere l'accesso a qualsiasi potenziale attacco che viene dall'esterno, il suo firewall integrato consente agli utenti di configurare regole ben precise per regolare il flusso di dati in ingresso ed in uscita dai propri Mac, il suo sistema anti-vandalismi si occupa di "ascoltare" qualsiasi tentativo arrivi dall'esterno allo scopo di intaccare la sicurezza deil sistema. Rispetto alla precedente versione NetBarrier 1.6 offre una grande varietà di nuove caratteristiche, nonché diversi miglioramenti nelle funzioni di log del programma come la possibilità di esportarlo in formato HTML, la nuova funzione "Ping Sensitivity", modifiche nell'interfaccia e miglioramento nella sua usabilità da parte dell'utente. L'upgrade è gratuito per gli utenti registrati. NetBarrier richiede un macPPC, System 7.5.5 o superiore, Open Transport ed Internet Config, 16 MB Ram, 5 MB di spazio sul proprio disco rigido. Potete scaricare l'aggiornamento direttamente dal sito del produttore [736 KB].

Nota: se avete una versione già aggiornata di NetBarrier, il nuovo update 1.6 si rifiuterà di operare, non riconoscendo il programma da aggiornare. Per risolvere il problema, sembra, è sufficiente rimuovere l'estensione NetBarrier e reistallare la versione originale. Per coloro che utilizzano la versione 1.5.1 l'update dovrebbe funzionare correttamente.

Chi di Clik ferisce... (Daniele Volpi)
La Iomega ha rilasciato oramai da molto il suo Clik senza curarsi troppo degli utenti Mac (e Jobs ha pure fatto il loro Zip il sistema di memorizzazione di scelta sui suoi Mac!); purtroppo il sistema presenta numerose difficoltà nell'utilizzo con i nostri PowerBook e si ha la necessità di un adattatore USB. Ma ora le cose cambiano o quasi! Sembra che la Microdia, un'azienda che si trova ad Hong Kong, abbia rilasciato un lettore per minidischi Clik compatibile con la nostra piattaforma. Inoltre il produttore afferma che il dispositivo non richiede strane soluzioni di adattamento e che si sia rivelato di gran lunga più economico del sistema originale realizzato dalla Iomega. L'unico problema sta nel fatto che non esiste ancora un distributore europeo... Quindi il dispositivo va ordinato direttamente all'azienda (quindi si debbono aggiungere i costi per una eventuale spedizione) ad Hong Kong! Per avere maggiori informazioni e farvi un idea dei costi potete scrivere a info@microdia.com oppure recarvi sul sito Web dell'azienda.

Orange Converter. (Daniele Volpi)
Per molti dei detrattori del piccolo di famiglia, una delle cose di cui si sente maggiormente la mancanza nell'iMac è la SCSI che da sempre ha seguito i computer della mela. Per questo motivo, e per consentire a molti utenti "d'annata" (già in possesso di numerose periferiche di questo tipo) un passaggio indolore al nuovo Mac, diversi produttori di terze parti si sono attivati per realizzare degli adattatori che consentissero di utilizzare le porte esistenti nel sistema (USB/FireWire) per il collegamento dei dispositivi SCSI. Abbiamo tutti letto degli adattatori USB=>SCSI e delle loro diverse performance! Ora parliamo di un adattatore FireWire=>SCSI, l'Orange Converter, realizzato dalla Orange Micro Inc., azienda nota nel mondo Macintosh per avere prodotto numerose schede PC da inserire nei nostri elaboratori. Il dispositivo, compatibile con Macintosh e con Windows consente il collegamento (purtroppo...) di un singolo dispositivo SCSI ad una porta FireWire (IEEE1394). L'azienda ha dichiarato che la velocità massima di trasferimento dei dati è pari a 10 MB/sec, almeno 5 volte più veloce degli adattatori USB=>SCSI esistenti sul mercato. Il dispositivo viene fornito con un connettore standard SCSI a 25 pin, un cavo FireWire e l'alimentatore. Il dispositivo si rivolge direttamente ad un ben preciso target di utenti e cioè la fascia di mercato consumer e SOHO che non hanno la necessità di realizzare significative catene di dispositivi SCSI, ma si limitano al collegamento di un singolo 'device' alla volta. Per maggiori informazioni consiglio una visita sul sito del produttore.

Samsung mira in alto con le nuove laser Mac compatibili. (Daniele Volpi)
Samsung Electronics ha deciso seriemente di entrare nella competizione per lo sviluppo di stampanti al laser compatibili con la nostra piattaforma. L'ultima infornata di prodotti che ci arrivada dall'azienda presenta ben cinque stampanti compatibili con il Mac ed una dispositivo multifunzioni scanner/stampante inkjet. Si comincia con la ML-4600, capace di 8 ppm e progettata specificatamente per il mercato SOHO; la successiva ML-6040 è una stampante da 12 ppm con risoluzione di 600 dpi e ben 4 MB di Ram a bordo. La ML-6060 offre caratteristiche molto simili alla precedente, ma arriva ad una risoluzione max di 1200 dpi e presenta anche una variente, la ML-6060N che fornisce di serie una porta Ethernet e ben 16 MB di Ram. Nel caso delle ML-6060/ML-6060N i dispositivi offrono la compatibilità con PostScript3. Tutti i modelli vengono rilasciati con porta USB e comprensivi di driver specifici per la piattaforma della mela. Chiede la serie la ML-7300, capace di 20 ppm, 1200 dpi, compatibilità con PostScrip 3 e la presenza di una interfaccia Ethernet 10/100T. Rimane ancora la nuova SCX-1000, un dispositivo multifunzione che incorpora uno scanner, una stampante inkjet a colori e la possibilità di oprarera come una semplice fotocopiatrice.

A-Dock 2.1.3 (Daniele Volpi)
Molti di noi sono in trepida attesa del rilascio del nuovo MacOS X soltanto per poter godere del nuovo strumento presente nella prossima release del nostro sistema operativo che va sotto il nome di Dock, una sorta di striscia di controllo agli steroidi (ma in realtà il Dock è moltissimo in più e fara sembrare la striscia di controllo e la barra "Avvio" dello stesso Windows un giocattolino per neonati)... Purtroppo il Dock sarà si per molti, ma non certo per tutti! Dovremo abbracciare fin da subito il nuovo sistema e per farlo dovremo essere dotati (o ci dovremo dotare) di un Mac con un cuore G3 come minimo. Per coloro che non vorranno o non potranno passare immediatamente al nuovo MacOS X oppure per i possessori di Mac datati, non ci sono molte possibilità... O forse si? Ecco che in loro aiuto viene A-Dock, realizzata da Jèrome Foucher, una piccola applicazione che si appropria dell'idea che stà alla base di questo strumento e la adatta per il funzionamento sotto MacOS 8.5 e superiori. Pensiamo ad A-Dock come ad una versione potenziata del menu flottante Applicazioni; la striscia visualizza tutte le applicazioni aperte in un determinato momento e permette di passare da una all'altra con un semplice click del mouse. Ma il suo creatore ha fatto di più: possiamo conservare nella striscia le icone dei programmi che utilizziamo di più (anche non attivi) ed avere sempre a portata di mano l'icona del cestino e del Finder, per accedere a questi strumenti anche quando il nostro monitor è affollato di finestre che ci impediscono una comoda visualizzazione. Il programma presenta molte altre caratteristiche, perciò non vale la pena dare una occhiata? Distribuito come shareware, costa 7$ ed è disponibile sul sito del suo creatore [Shareware - 229 KB].

Nuovi Mac, Nuove Til! (Daniele Volpi)
Apple avrebbe rilasciato ben tre nuove Til e precisamente le numero #31240, #31241, #31242 ed avrebbe aggiornato la numero #58623, che consiste ne documento Read Me dell'Apple Hardware Test 1.0 per i modelli G4 Cube, G4, iMac e per i PowerBook. Se volete maggiori informazioni sull'Apple Hardware Test, potete consultare questo articolo apparso su MacFixIt.

E se ancora non vi basta eccone altre:

Mai dire quattro... (Daniele Volpi)
...Se non lo hai nel sacco. Vi propongo un gioco: se io dico "QuickDraw 3D" voi cosa pensate? Sicuramente vi starete chiedendo come mai stò rivangando il passato, riportando alla memoria una delle tecnologie cha la Apple ha deciso di abbandonare durante la ristrutturazione avvenuto all'inizio della nuova gestione di Steve Jobs. Errore. La tecnologia che stà alla base di QD3D non è andata persa, come al solito non certo per meriti della Apple, ma soltanto grazie al lavoro di numerosi programmatori riuniti sotto la bandiera dell'Open Source. Indignati dall'annuncio, nel Gennaio 1999, della decisione dell'azienda di interrompere lo sviluppo di QD3D in favore dello standard OpenGL (che sembra mancare delle caratteristiche di alto livello che sono presenti in QD3D e che lo renderebbero molto semplice da utilizzare) questi programmatori hanno deciso di riscrivere le routine del sistema per riuscire ad utilizzarlo sopra OpenGL. Ora il progetto, che è stato battezzato QUESA, è vicino al completamento e si parla già di un 90% del codice pronto. Rilasciato sotto al licenza LGPL (Lesser General Pubblic License) che costringe a mantenere la disponibilità del codice ma consente il suo utilizzo per progetti commerciali. Quesa è facilmente portabile ed esistono versioni del sistema capaci di girare, sopra OpenGL, in ambiente MacOS, MacOS X, Linux e Windows. Il progetto ha un suo sito di riferimento, http://www.quesa.org, dove potrete trovare maggiori informazioni sugli sviluppi dell'operazione.

Vi serve un salvaschermo? (Daniele Volpi)
Sono passati i tempi degli schermi a fosfori verdi e dei prezzi impossibili, quando era necessario che si facesse ogni sforzo possibile per evitare di "bruciare" i nostri preziosi monitor. Ora l'alta qualità dei materiali e l'azione del pannello di controllo "Risparmio Energia" ha relegato anche il ricordo di questi problemi fra le nebbie del passato. Per quale motivo allora recuperare questo tipo di applicazioni? Vuoi per testare le capacità delle nuove schede grafiche a nostra disposizione, vuoi per sfruttare la possibilità che alcuni di questi programmi ci danno, di bloccare il nostro sistema durante la nostra assenza, il successo di alcuni di questo programmi non conosce crisi. E poi dobbiamo iconoscere che alcune delle animazioni fornite da questi programmi sono decisamente carine e non esiste nulla di più triste di una Mac inutilizzato il cui video mostra sempre la stessa immagine...

Ancora una volta dobbiamo ringraziare l'esercito dei programmatori shareware che ha fatto della nostra piattaforma il loro ambiente preferito di sviluppo: mamma Apple dovrebbe prestare molta attenzione a chi scrive programmi per i propri sistemi! Di seguito troverete alcuni programmi freeware e shareware tra cui scegliere il vostro salvaschermo preferito... Ed onorate sempre il pagamento dello shareware, mi raccomando!

 

Lunedì, 11 settembre 2000

The DeskStop rinnovato! (Daniele Volpi)
Sono venuto a conoscenza che The DeskStop, un sito Web che offre texture, desktop picture ed icone per la comunità Mac (e Windows...) è stato ricostruito dalla testa ai piedi e rimesso in linea. Dopo un periodo di appannamento, la pagina di DeskStop offre oggi alla comunità della mela texture gratuite per le nostre pagine Web ed immagini per le nostre scrivanie (in formato cross platform), nonché una nutrita sezione di icone (queste soltanto Mac-only). Se volete curiosare...

E sempre a proposito di sfondi per le nostre scrivanie... (Daniele Volpi)
MacDesktops ha presentato altre immagini per decorare i nostri desktop: planet surface (Starscapes), G4 Tron (Logos, Apple), Good things come in small packages (PowerMac G4), Viera in a different light (Sky), Hyacinth (Flora), Chains (Still Life). Come al solito le immagini sono scaricabili liberamente e disponibili nei formati più utilizzati per i nostri monitor.

Niente Webcast per il keynote di Jobs a Parigi.(Daniele Volpi)
Secondo quanto affermato da MacCentral, Apple non ha intenzione di attivare il Webcasting durante il keynote del suo CEO, Steve Jobs, presso l'Apple Expo di parigi che si terrà fra qualche giorno.Stessa sorte per la trasmissione via satellite (a causa, sembra della differenza di fuso orario...).

HyperCard tornerà al Macworld... (Daniele Volpi)
Secondo quanto rivela MacCentral , per la prima volta da cinque anni a questa parte HyperCard potrebbe tornare al la ribalta, durante il prossimo Macworld Expo 2001 in San Francisco. I fans del programma non hanno mai smesso di chiedere a gran voce il sospirato aggiornamento alla versione 3.0 (la più recente è la 2.4.1 rilasciata nel 1998) e per fare questo hanno creato la "The HyperCard Mail List" ed il CD realizzato dalla stessa lista. Il ritorno di HyperCard agli onori della cronaca si deve soprattutto agli sforzi di quegli utenti che non hanno mai creduto nella fine del programma. In particolare, ad organizzare le future operazioni del comitato troviamo Bob Stelloh, Steve Collins e Flickinger. Per maggiori informazioni è a disposizione il sito Web HyperCard@Macworld Web page. Qui potrete trovare un calendario delle attività previste e delle dimostrazioni al pubblico che i responsabili hanno intenzione di tenere nel tentativo di mostrare la vitalità di questo programma. Coloro che desiderassero acquistare l'HyperCard Mail List CD ($5) debbono fare riferimento alla lista dei distributori. Ricordiamo che la HyperCard Mailing List è ancora piuttosto attiva nel supporto di quei programmatori che continuano a programmare utilizzando HyperCard.

Se desiderate iscrivervi alla HyperCard Mailing List, è sufficiente inviare una lettera di posta elettronica all'indirizzo hypercard-request@lists.best.com con "subscribe" come prima ed unica linea nel corpo del messaggio (il soggetto non è influente). Con la parola "subsingle" potrete ricevere singolarmente cisacun messaggio inviato alla lista, piuttosto che una sorta di digest.

Il Mac va in stallo alla partenza se manca il server? (Daniele Volpi)
Nei giorni scorsi, presso MacNN si è trattato del problema di alcuni stalli alla partenza segnalati da diversi utenti nel momento in cui i loro client tentavano di collegarsi aad un server che non era disponibile (per ulteriori informazioni sono dospinibile le pagine sept_04 e sept_01). Il sito ha ricevuto ulteriori ed interessanti informazioni: innanzitutto è sempre possibile evitare il caricamento automatico alla partenza cancellando gli alias contenuti presso la cartella 'Server' all'interno della Cartella di Sistema. Oppure, spostate gli alias sulla scrivania e montate i server manualmente, quando necessario, con un doppio click. Inoltre è possibile diminuire il ritardo di collegamento al server utilizzando l'AppleShare Client Setup. L'utility è molto importante anche perché consente di rimuovere la selezione del checkbox 'Attivare alla partenza' che causa il ritardo. Per maggiori informazioni è disponibile un forum presso lo stesso MacFixIt intitolato Pause At Startup - Networked Macs.

Un problema di Painter 6 con le opzioni della 'griglia'. (Daniele Volpi)
MacNN descrive un problema con Painter 6 che sarebbe stato confermato anche dal supporto tecnico della stessa Corel: settando le 'Grid Options' in un modo qualsiasi, comunque diverso da 'pixels' e quindi cambiando il valore degli 'Horizontal and Vertical Grid Values', lo spessore della linea disegnata verrà moltiplicato in maniera esponenziale portandosi ai valori 0.945 o 4.016. Questo problema riempie la pagina con un campo blu. L'unica soluzione sta nel reinserire nelle 'Grid Options' il valore come 'pixels' e settare le proprie preferenze senza modificare i campi 'Horizontal' o 'Vertical'.

Ecco la lista dei traduttori eliminati in MacLinkPlus 12.0 (Daniele Volpi)
MacNN fa notare la seguente pagina della DataViz page che riporta una lista completa dei traduttori eliminati dalla nuova versione 12 di MacLinkPlus [per ulteriori informazioni potete consultare questa pagina].

Problema con AdobePS e la stampa in duplex mode. (Daniele Volpi)
Presso il sito Help With Your Mac site potete trovare la descrizione di un bug che sembra affliggere AdobePS 8.7 dove, nel caso abbiate attivata l'opzione 'duplex printing on' ed andate a stampare una sola pagina, la stampante riproduce sempre la pagina 2.

Una soluzione per le Pro keyboard della Apple. (Daniele Volpi)
Tutti noi oramai sappiamo bene che le nuove Apple Pro keyboard presentano problemi nell'utilizzo con i Mac prodotti prima del 19 Luglio, (alcuni tasti non funzionano correttamente...) e che la soluzione del problema non verrà tanto presto dall'azienda di Cupertino (si parla dell'inizio del prossimo anno). Così, mentre la Apple si è dichiarata disponibile ad annullare gli ordini di coloro che possiedono ancora un Macintosh non idoneo, alcuni utenti del computer della mela si sono rimboccati le maniche ed hanno cercato una soluzione, in barba agli ingenieri che hanno avuto questa bella pensata. E così... Sembra che non sia poi così difficile mettere in funzione una delle nuove Apple Pro keyboard, persino su di un G3 beige con una scheda PCI USB! Essenzialmente pare sia sufficinte trovare un CD di istallazione delle macchine supportate dalla tastiera e copiarle sul sistema che si desidera far funzionare. Le estensioni incriminate sono:

NB: Vi passo la notizia così come io stesso l'ho trovata. Se volete provare... Ma io non vi assicuro nulla (anche perché non ho sottomano il materiale necessario per tentare fisicamente la prova)!

Totally Hip presenta nuovi strumenti. (Daniele Volpi)
Totally Hip Software si appresta a rilasciare alcuni nuovi strumenti per la preparazione di media digitali e per la compressione basati su QuickTime per le piattaforme Mac e Windows. L'azienda intende presentare tali prodotti durante la prossima QuickTime Live Conference, che si terrà fra il 10 ed il 12 Ottobre prossimi a Los Angeles. Il primo prodotto che verrà reso disponibile, che viene definito per ora ImageQ, è un nuovo strumento per la preparazione di media digitali basato su QuickTime. ImageQ è destinato agli utenti che possiedono macchine fotografiche digitali e scanner, che utilizzano file di grandi dimensioni. Queste immagini debbono essere preparate e compresse prima di essere piazzate, per esempio, su di un sito Web, trasmesse sulla Rete oppure importate all'interno di un opportuno programma per una successiva manipolazione. ImageQ presenta una semplice interfaccia che consente agli utenti di manipolare con grande facilità queste immagini. Gli utenti potranno ruotare, filtrare, applicare effetti speciali oppure applicare differenti CoDec di compressione alle immagini mantenendo una visione d'insieme del file originale per compararlo con il file manipolato. Una volta che l'utente sarà soddisfatto, l'immagine potrà essere esportata. A questo punto il programma consente di di archiviare con facilità, senza dovere acquistare altre, complesse applicazioni.

Psion ha deciso di aggiornare MacConnect PDA. (Daniele Volpi)
Torniamo sull'argomento per spiegare con più calma che la Psion PLC, da sempre tacciata di rendere disponibili al popolo della mela uno strumento poco sofisticato per il collegamento dei propri dispositivi con i nostri Mac (per non dire di peggio...) avrebbe deciso di rilasciare nei prossimi mesi un aggiornamento per il software di sincronizzazione MacConnect PDA; The Register riporta che il programma dovrebbe essere disponibile all'inizio del prossimo anno. Questo annuncio rappresenta un vero e proprio riavvicinamento della Psion al Macintosh, dal momento che il MacConnect non viene ormai aggiornato da diversi anni. Utilizzando il MacConnect PDA gli utenti dei dispositivi della Psion Revo, Revo Plus, Serie 7 e Serie 5mx saranno in grado di connettersi, scambiare dati e sincronizzarsi con il proprio Macintosh.

Lexmark Z52 Color Jetprinter.(Daniele Volpi)
Interessante la disponibilità della nuova Lexmark Color Jetprinter Z52 al costo di 180$. Lexmark afferma che la Z52 assicura una risoluzione di 2400x1200 dpi in b&n come a colori su tutti i tipi di carta. Secondo la compagnia compagnia non è necessario l'utilizzo di un cartridge separato per la stampa in qualità fotografica grazie all'alta risoluzione della stampante ed alle minime dimensioni delle goccioline di colore che la stessa stampante riesce a gestire. A scanso di equivoci la stampante supporta comunque una cartridge opzianale per la stampa a sei colori... La Z52 sarebbe caratterizzata da un lungo ciclo di vita rispetto alla media delle stampanti Lexmark e dalla capacità di stampare copie multiple di booklet e pagine a doppia facciata (ma l'alimentazione, in questo caso deve avvenire manualmente). Caratterizzata da un certa facilità di utilizzo, la stampante è fornita di porta USB e driver dedicati. Fortunatamente gli ingenieri della Lexmark hanno previsto l'uso delle stampanti di scrivania e della funzione di disinstallazione per Mac, Alleluia! La stampante può contenere 100 fogli di carta oppure 25 fogli di un supporto più spesso (come trasparenti o etichette). Sebbene la velocità non sia il suo punto di forza, la stampante si comporta più che dignitosamente; la compagnia afferma che la stampante è in grado di stampare 15 ppm in modo tranquillo e silenzioso.

Dsiponibili le Heat Utilities per dischi FireWire. (Daniele Volpi)
Gli utenti Macintosh hanno a loro disposizione un nuovo strumento (gratuito) per la gestione dei propri dischi FireWire: Heat Utilities v1.0 create dalla MacPitStop.com. Heat Utilities offrono all'utente la possibilità di partizionare, formattare, deframmentare ed ottimizzare i propri dischi rigidi basati su interfaccia FireWire. Il programma incorpora anche la tecnologia HFS Guard, descritta dall'azienda produttrice come un "meccanismo di protezione" che aiuta l'utente quando questi si trova costretto a recuperare i dati persi utilizzando MacMedic, un ulteriore programma prodotto dalla stessa MacPitStop.com. Heat Utilities v1.0 è distribuito gratuitamente agli utenti registrati (la registrazione non comporta alcuna spesa). Una versione in CD è disponibile al pubblico per circa 6$, più le spese di spedizione.

MADE 1.7.0 aiuta gli sviluppatori con Carbon. (Daniele Volpi)
Sig Software ha reso disponibile MADE 1.7.0, che ora è rivolto direttamente ai programmatori impegnati nello sviluppo di programmi che utilizzano le nuove API Carbon API, secondo quanto affermato da MacTech Magazine. Macintosh Application Development Essentials (MADE in breve) è un piccolo pacchetto di codice in C/C++ che fornisce tutte le routine di basso livello necessarie per un'applicazione Mac-compatibile. Sig Software utilizza questo prodotto in modo pesante all'interno dei suoi prodotti, tra i quali Drop Drawers, Email Effects e NameCleaner. La versione 1.7.0 aggiunge il Classic/Carbon glue code per aiutare i programmatori a realizzare API da codice base, il supporto per Appearance Manager Theme Change events ed il memory leak testing. Potete trovare maggiori informazioni sul prodotto presso la quetsta pagina Web del produttore.

I prodotti della Boris FX saranno presto pronti per i G4 MP. (Daniele Volpi)
Boris FX, l'azienda specializzata nella creazione di video plug-in ha annunciato l'intenzione di ottimizzare la sua intera linea di prodotti per trarre il maggior vantaggio possibile dai nuovi sistemi dual-processor Power Mac G4 prodotti dalla stessa Apple. Boris FX è responsabile della creazione di Boris FX, Boris Graffiti, Boris AE e Boris Continuum e si appresta al prossimo rilascio della nuova versione del suo RED 2.0 durante il prossimo mese di Ottobre. Boris FX ha intenzione di potenziare le capacità di rendering dei propri prodotti attraverso una ottimizzazione del codice così da sfruttare appieno il Velocity Engine presente nei chip dei nuovi PowerPC G4.

Suitcase 9.0.1 migliora la performance e corregge diversi bug. (Daniele Volpi)
Extensis Products Group ha rilasciato un aggiornamento per Suitcase, la popolare utility per la gestione dei font. La nuova versione, Suitcase 9.0.1, può essere già scaricata ed è gratuita per gli utenti registrati. Utilizzando Suitcase, gli utenti della mela saranno in grado di ottimizzare ed organizzare al meglio la grande quantità di font che possono avere conservata nei propri sistemi; saranno quindi in grado di creare gruppi di font organizzati come meglio preferiscono e di stampare pagine di prova oppure visualizzare in anticipo i font sullo schermo. La funzione MenuFonts è in grado di manipolare menu di font nelle applicazioni più utilizzate, per la visualizzazione dei font attraverso il loro reale aspetto, piuttosto che soltanto con il loro nome. L'estensione Suitcase XT rappresenta un ulteriore strumento, dedicato agli utenti di QuarkXpress, capace di aprire in modo automatico i font contenuti in un documento creato con Quark, liberando gli utenti dal fastidioso messaggio di errore "missing fonts". La nuova versione del programma presenta numerosi miglioramenti: aggiungere e cancellare i font è ora fino a sei volte più veloce, lanciare il programma o attivare font è quasi una volta e mezzo più veloce. Extensis ha aggiunto una nuova caratteristica al programma che consente agli utenti di vedere i font per valigetta o per faccia, ed ha pure ridotto la richiesta di memoria del Suitcase Font Engine da 12 a 4.5 MB. E' stato corretto il problema del bug nel refresh del menu, manifestatosi nell'utilizzo del programma con Mac OS 9.

Iomega aggiorna QuikSync alla versione 2.0.2 (Daniele Volpi)
Iomega QuickSync, l'utility per il backup/sincronizzazione per Zip e Jaz, è stato aggiornato alla versione 2.0.2 [2.7 MB] per migliorarne la performance. Iomega afferma che QuikSync offre un modo semplice e veloce per la realizzazione di backup automatici su drive Zip e Jaz. Ogni volta che un utente salva un file all'interno del proprio disco rigido o di uno dei dischi rigidi compresi nella propria rete, il programma realizza in modo automatico e trasparente una copia di quel file su di uno Zip o di un disco Jaz (ricordate che il programma non supporta lo ZipCD su Macintosh). E' possibile selezionare un determinato numero di cartelle da controllare, salvare copie o file conservate su volumi in rete e definire ogni quanto realizzare i backup, nonché altre preferenze.

Novità dalla Avid. (Daniele Volpi)
MacNN segnala che Avid (si, proprio quelli che volevano abbandonare il Mac e passare in toto ad NT) ha iniziato a distribuire i suoi nuovi Media Composer 10.0 e Avid Xpress 4.0. La nuova versione del programma di editing video Media Composer include capacità di online/finishing potenziate, multiformat mastering e di rilascio nei formati 601, Web, CD, DVD and DTV. Avid Xpress 4 assicura un sistema di editing in qualità broadcastper il video, Internet ed il multimedia; il programma assicura nuove caratteristiche per lo streaming sulla Rete epossibilità di editing a livello professionale.

Il nuovo drive per MouseWorks Kensington aggiunge nuovi dispositivi. (Daniele Volpi)
Kensington ha reso disponibile una nuova versione (5.50) del proprio driver software per i suoi dispositivi MouseWorks. Il software può essere scaricato dal sito FTP dell'azienda [4.1 MB]. MouseWorks assicura alla linea di mouse e trackball realizzata dalla stessa Kensington nuove capacità non disponibili attraverso il semplice MacOS. Gli utenti potranno così configurare le caratteristiche di utilizzo dei dispositivi di input della e saranno in grado di "programmare" i pulsanti per funzioni specifiche, come il doppio click, il trascinamento, il salvataggio ed altre azione di comune utilizzo. MouseWorks permette anche agli utenti di realizzare menu pop-up customizzati. I nuovi drive assicurano la compatibilità con il nuovo Expert Mouse Pro, e fornisce un nuovo tab "Presets" nella sezione definita "System-Wide Settings". E' stato corretto anche un problema che poteva portare al crash del sistema mentre si passava da un'applicazione all'altra, se il pannello di controllo MouseWorks era aperto. MouseWorks 5.50 è un upgrade gratuito per i possessori dei mouse e delle trackball Kensington.

Una pagina su Yahoo visibile solo con Windows. (Daniele Volpi)
Secondo MacFixIt se si prova ad accedere con un Mac alla pagina FinanceVision presso Yahoo gli utenti potrebbero avere una sgradita sorpresa... Soltanto gli utenti Windows possono accedervi 8(

Problemi con il G4 Cube: una spiegazione? (Daniele Volpi)
Tornando ancora su quanto riportato da MacFixIt, di PowerMac G4 Cube che vanno in sleep spontaneamente, oppure che presentano il pannello di controllo Monitor in modo random, uno dei suoi utenti si è convinto che il problema sia dovuto ad una "iper-sensibilità" dei pulsanti che si trovano sullo stesso Cube e/o sul monitor. Ulteriori dettagli sono a nostra disposizione sul forum che MacFixIt ha aperto sull'argomento.

File illeggibili con Illustrator: Una nuova soluzione. (Daniele Volpi)
A riguardo del problema riportato precedentemente da MacFixIt e che si occupava dell'impossibilità per Illustrator 9 di apprire alcuni dei suoi file, viene offerto un nuovo workaround: se chiudete il programma questo vi chiede se desiderate salvare un certo file invisibile... Quindi il file c'é ancora, da qualche parte! Quindi premete Command+A, copiate ed incollate il contenuto degli appunti in un nuovo documento ed ecco il vostro lavoro pronto per essere salvato. Il metodo è molto simile a quello suggerito dalla stessa Adobe come soluzione.

Chicche da MacResource. (Daniele Volpi)
Le solite, piccole segnalazioni da MacResource:

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Anche per il fine settimana, alcuni aggiornamenti per i più frequentati forum di MacInTouch:

Aggiornato PowerMail. (Daniele Volpi)
Aggiornato il client di posta elettronica della CMT; PowerMail 3.0.5 corregge alcuni problemi e migliora in modo significativo il supporto per AppleScript nel client di posta che maggiormente si avvicina al mai dimenticato Emailer (sigh!). L'aggiornamento costa circa 50$ e è gratuito per chiunque ha acquistato la versione 2.4 dopo il 1 Gennaio (per gli altri utenti costa 30$).

L'angolo del Volpino. (Daniele Volpi)
Avete ragione. Questo è l'angolo che solitamente occupa il nostro Zio Pino. Ma il fetentone è andato a verificare se realmente la cucina Italiana è la migliore d'Europa... Per questo sta piegando anche le dispense più fornite (e le cantine, temo...) da qui alla Normandia (ma il limite per Zio Pino è il cielo...). Per questo motivo vi voglio suggerire un paio di cose, intanto che aspettiamo il ritorno dell'amato zietto...!

La prima lettera ci arriva dal'amico Davide Puppo e ci suggerisce di perseverare, anche con chi proprio non vuole capire l'evidenza dei fatti:

Ci siamo tirati su un po' il morale qualche giorno fa per i Cd allegati alle rivista del gruppo l'Espresso, di Repubblica e via dicendo. Torniamo con i piedi per terra quando ci accorgiamo che la DeAgostini (info@deagostini.it) ha messo in vendita il suo corso di lingue multimediale su CD-ROM solo in versione Windows 95/98. Il nostro mondo è questo qui. Ma sono queste piccole sfide che rendono la mela ancora più affascinante. Vinceremo anche questa (almeno nella prossima edizione del prodotto) se martelleremo la DeAgostini (come già ho fatto io all'indirizzo indicato poco sopra) con e-mail diprotesta. Non dimenticate però di complimentarvi con chi invece decide di supportare la nostra piattaforma. Sono cose che fanno piacere.

Verissimo, caro Davide, ma abbiamo ancora un paio di piccolissimi problemi da risolvere ed il più urgente è la disponibilità di un Sistema Operativo potente e capace. A quel punto potremo contare sulla FIDUCIA del mercato. Diciamo la verita, la gente è stanca delle fregature che la Apple ha rifilato a destra ed a manca (c'é ancora gente a cui la cancellazione del Newton e di OpenDoc brucia, per le paccate di soldi che ha perso...). Insomma, che la Apple ci dia meno cubi traslucidi e più fatti! La gente ha ancora voglia di rischiare ma vuole vedere qualcosa in cambio, ne è prova la prossima disponibilità di Maya per la nostra piattaforma. Sono pronto a scommettere che l'uscita di X e la prova sul campo delle sue capacità comunque superiori rappresenterà un formidabile "propulsore" per la nostra piattaforma (dove lo trovi un sistema Unix-based per 2 milioni circa? Con i prezzi dell'ultimo iMac di fascia bassa il combo MacOSX+iMac renderà il sogno possibile!). Comunque, farsi sentire non fa mai male...

E visto che Davide aveva ancora voglia di scrivere, leggete anche questa:

Oramai molti voi sapranno della possibilità di navigare tra queste pagine (e non solo, ovviamente) gratis telefonando ad un numero verde (disponibile in tutta Italia) messo a disposizione dalla ditta NoPay a condizione di scaricarsi un software (se sorridete significa che avete già capito) che permette la visualizzazione di un Banner pubblicitario a mo del Microportal di Tiscali (per no parlare della a suo tempo criticata ChatLine sempre di Tiscali). Con quest'ultimo condivide anche un altro non lodevole particolare: la non disponibilità (temporanea, assicurano loro) della versione per Mac.Tenetevi informati (anche leggendo queste pagine perché interverrò persegnalare cambiamenti e ritardi). Il fatto era già stato fatto notare (scusate il bisticcio) ma il continuo ritardo in coincidenza con l'estensione del servizio a tutta l'Italia rende la "gaffe" ancor più grande..

Per risponderti mi affido alle parole di Punto Informatico, che qualche giorno fa scriveva:

PTS, SPARABANNER A PAGAMENTO IN DECLINO - Tra deliri contrattuali, scorrettezze non proprio virtuali, l'esercito dei network sparabanenr, AllAdvantage in testa, batte la ritirata...

Mi sembra chiaro, no?!?

Bao!


Venerdì, 8 settembre 2000

In Edicola. (Daniele Volpi)
Dalla Svizzera l'amico Salvatore Facineroso ci fa notare che L'Espresso prosegue nella pubblicazione del suo corso di inglese in CD ibridi...

"Ciao Daniele e ciao Roby (beato te che sei in vacanza)!
Volevo segnalarvi che L'Espresso mette in vendita (con la rivista) un cd multimediale Movietalk molto interessante per imparare l'inglese. Il mio livello di inglese, devo dire, è già ottimo ma ho trovato il prodotto molto ben fatto e riuscito. Ma la cosa più interessante è che, a differenza della norma, va bene anche per il Mac. L'ho appena provato sul mio (PowerMac 4400/200 con sistema 8.6 in italiano) senza aver riscontrato alcun problema. Per tanto ho inviato anche un email ai responsabili presso L'Espresso (Tra le altre cosa utilizza il nostro QuickTime). La cosa divertente, però è la seguente: le istruzioni per Windows 95/98 richiedono ben 5 passaggi, per il Mac solo due...

Grazie da Salvatore."

Un grazie a te ed un pensierino: certo che l'iniziativa editoriale ha riscosso molto successo, ma la cosa più interessante sta nel fatto che si possano utilizzare i CD su di una macchina considerata da molti "povera"; eppure anche il bistrattato 4400 può riservare delle piacevoli sorprese, a testimonianza della bontà della nostra piattaforma! 8)

MPM POTB Meeting 2000. (Daniele Volpi)
Dall'amico Settimio Perlini riceviamo e volentieri ripubblichiamo!

"Agli amici del Mac:

Per Sabato 9 e Domenica 10 Settembre a Pesaro abbiamo organizzato il MacProf Meeting - POC On the Beach abbiamo messo in linea il programma definitivo anche se qualche sorpresa arriverà all'ultimo minuto (soprattutto nel campo audio - Digi 001 - e video...). Ci sono un sacco di seminari interessanti su CAD (il sabato) il video, il DTP, il web (soprattutto la domenica) ci sarà Enzo Biagini di Apple Italia, ci saranno i Cubi, tutti gli amici del POC con i loro aggeggi da nomadi informatici e MacProf... Il programma e' disponibile presso la pagina macprof.macity.it/meeting2000.html"

Purtroppo non poterò essere dei loro. Comunque, Buon Divertimento!

Roberta aggiorna CadRes. (Daniele Volpi)
La nostra Robs ha aggiornato e di parecchio il suo CadRes, in questi giorni... Perché non farci un giro?

"Da martedì ho aggiornato CadRes, avevo scritto a Roberto ma ho letto

Nuovi sfondi da MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha presentato alcune nuove immagini: planet surface (Starscapes), G4 Tron (Logos, Apple), Dogwood (Flora) Trinity Alps wilderness (Waterscapes). Come al solito gli sfondi sono gratuiti e disponibili in numerosi formati per i monitor più esigenti...

Dai forum diMacFixit. (Daniele Volpi)
Alcuni interessanti thread dai forum di MacFixIt:

Stampa lenta con la Epson 1270. (Daniele Volpi)
A riguardo di una segnalazione riportata nei giorni scorsi sul rallentamento riscontrato nella stampa con la Epson 1270 MacFixIt fa notare che utilizzando i drive originali della stampante (Epson Stylus Photo 1270 6.2bE ) presenti sul CD di istallazione, il problema sembra risolversi. Attenzione quindi a quelli disponibili presso il sito della Epson. Maggiori dettagli sono disponibili presso questa pagina Web.

Spressa FireWire CD-RW e le estensioni FireWire. (Daniele Volpi)
MacFixIt conferma: lo Spressa CD-RW FireWire non funziona con i drive FireWire 2.4 e superiori. Secondo quanto riporta il sito la Sony avrebbe reso disponibile un aggiornamento per il problema (non lasciatevi scoraggiare dal fatto che il file è compresso in formato .Zip).

Problemi allo spegnimento. (Daniele Volpi)
Numerose le lettere di utenti presso MacFixIt che segnalano l'impossibilità di spegnere alcuni Mac nella maniera corretta; una volta che si seleziona il comando "Smetti", il sistema si riavvia piuttosto che procedere allo spegnimento. A questo proposito è stata aggiornata la Til #58171 che offre alcuni consigli. Apple indica i dispositivi USB come causa primaria del fenomeno [altre informazioni sono a nostra disposizione persso le pagine archivi/feb_1 e archivi/feb_2 di MacFixIt].

La 'Mac Product Guide' si rinnova con trucchi e tips.(Daniele Volpi)
La Macintosh Products Guide si migliora e diventa più grande. Attraverso a guida potrete avere informazioni su oltre 18000 prodotti per la nostra piattaforma ed ora, grazie ad una collaborazione con la rivista MacHome, la guida si è arricchita di una nuova risorsa chiamata "MacHome Tips & Tricks" progettata per dare all'utente il modo di ottenere il massimo dal suo Mac! Il primo numero di"MacHome Tips & Tricks" si occupa di salvaguardare la privacy degli utenti della mela che utilizzano Internet Explorer 5.

Dai thread di MacInTouch (Daniele Volpi)
Anche oggi alcune segnalazioni da MacInTouch:

IBM presenta una stampante laser per Mac. (Daniele Volpi)
IBM Corp. ha colpito nel segno ed a sorpresa ha presentatola nuova Infoprint 12, la prima stampante al laser rilasciata da Big Blue ad un costo inferiore di 400$! Caratterizzata da una risoluzione di 1200 dpi e capace di 12 ppm, la InfoPrint 12 è una stampante estremamente leggera, equipaggiata con interfaccia USB, un processore RISC 66MHz 32-bit IBM e 4 MB di Ram (max 68 MB). La stampante è compatibile con i protocolli PCL 6 e PCL 5e. Come opzione è previsto il supporto per PostScript 3 (200$) ed una interfaccia 10/100BaseTX Ethernet (205$). Per maggiori informazioni vi rimando al sito Web del produttore.

Rilasciata una nuova alpha per REALbasic.(Daniele Volpi)
Una nuova versione alpha di REALbasic, 3.0a7, è disponibile presso la REAL Software. utilizzando questa nuova release gli utenti potranno imparare a conoscere le nuove caratteristiche del programma. l'ambiente di programmazione è in grado di girare e compilare per l'ambiente Classic (dal System 7.61 a Mac OS 9.x) e per MacOS X DP 4. Utilizza le interfacce utente Carbon e Aqua per le applicazioni IDE e per quelle compilate in MacOS X, e l'intefrfaccia Platinum nell'ambiente Classic. REALbasic 3.0a7 contine gran parte delle caratteristiche richieste dagli stessi utenti per le precedenti versioni. Esistono ora funzioni nei campi di editazione per lo scrolling ad un carattere e per trovare la posizione di un determinato carattere. Inoltre sono stati implementati molti nuovi aiuti per il debug dei nostri lavori, sottoforma di Runtime function. Infine, i riferimenti in linea hanno la possibilità di essere ricercati ed hanno una nuova opzione di "go to". Non mancano di certo alcune importanti correzioni e miglioramenti. Per maggiori informazioni potete visitare il sito Web della REALSoftware.

Ho trovato su Punto Informatico... (Daniele Volpi)
Qualche volta le notizie di punto Informatico fanno arrabbiare noi Evangelisti Mac... Ma oggi ho trovato alcune notiziole così interessanti che non posso fare a meno di segnalarle!

Le chicche da MacResource (Daniele Volpi)
Anche oggi alcune segnalazioni da MacResource:

Aggiornati i forum di MacNN (Daniele Volpi)
Ho secelto di segnalarvi questi forum di MacNN:

Inoltre si è aperto un thread di discusione sulle possibili proteste durante il keynote di Steve Jobs alprossimo Apple Expo di parigi e sui problemi riscontrati nei Power Mac G4/Cube , in modo particolare per i problemi della funzione di sleep con il G4 Cube.

Aggiornato Suitcase (Daniele Volpi)
Extensis ha reso disponibile l'aggiornamento a Suitcase 9.01, un upgrade gratuito per tutti gli utenti registrati della versione 9.0 del noto software di gestione dei font. La versione 9.01 migliora la performance dell'applicazione durante le normali operazioni di gestione e consentedi ridurre la memoria richiesta dal programma di più della metà. E anche disponibile una nuova versione del Suitcase Server 9.0, caratterizzato da una migliorata velocità.


Giovedì, 7 settembre 2000

Apple ha rilasciato un documento per la transizione 'AEFW to MM'.(Daniele Volpi)
Apple ha reso disponibile al pubblico (#11821) un documento intitolato 'AEFW to MM Transition 1.1 English-International'. la pubblicazione sottolinea alcune informazioni estermamente importanti per la transizione sui sistemi della mela da At Ease 5.0.2 server al nuovo Macintosh Manager. Macintosh Manager permette ai tecnici responsabili dell'amministrazione di sistemi che utilizzano Mac OS 7.6.1/9.x la gestione dei propri client. Gli amministratori possono preparare liste di applicazioni particolari che possono essere istallate e rese disponibili agli utenti e bloccare l'accesso degli utenti a determinate informazioni. Il documento è disponibile in formato PDF [211 KB].

Apple ha rilasciato 'USB Adapter Card Support 1.4.1'. (Daniele Volpi)
Apple ha rilasciato (#11842) una nuova versione dei suoi USB Adapter Card Support drivers English-International 1.4.1. La nuova versione è liberamente disponibile preso il server FTP della stessa Apple [649 KB]. Gli utenti del Mac OS 9 possono anche utilizzare il pannello di controllo Aggiornamento Software. USB Adapter Card Support 1.4.1 funziona con qualsiasi versione International English di Mac OS (8.6 e successive); gli utenti di Mac OS 8.5.1 debbono rivolgersi presso il sito Web della Apple per scaricare la versione USB Adapter Card Support version 1.2.

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha presentato due nuove immagini per le nostre scrivanie: Dolphin (Fauna) e Ruby (iMac 2000) come al solito le immagini sono disponibili liberamente e vengono fornite in diverse dimensioni per i nostri schermi.

MacNN dedica spazio critico alle schede della 3dfx. (Daniele Volpi)
MacNN ha presentato un intervento da titolo 3dfx preps Voodoo 4, discusses present and future che descrive le caratteristiche della nuova scheda Voodoo 4 4500 PCI, una versione ridotta della ben più potente e famosa Voodoo 5 5500, dei rapporti dell'azienda con la Apple ed il futuro delle offerte della 3dfx per la nostra piattaforma.

Proteste al prossimo Expo di Parigi? (Daniele Volpi)
MacNN ha ricevuto informazioni da un gruppo di utenti Mac che hanno intenzione di protestare durante il prossimo Apple Expo di Parigi, che si terrà fra qualche giorno. Sembra che la lettera di posta elettronica sottolinei le ragioni del gruppo e chiede ad altri utenti della mela di unirsi al gruppo dei "pacifici" dimostranti che intenderebbero inscenare una manifestazione non violenta per interrompere il keynote di Steve Jobs (che li sparerebbe tutti all'istante...) con un discorso capace di sottolinearne le lagnanze di tutto il popolo della mela (si, si li fucila tutti in massa!); la cosa sembra seria dal momento che anche MacCentral ha voluto dedicare un intervento alla cosa...

Per imparare a fare un sito. (Daniele Volpi)
Se tra i vostri progetti c'è la costruzione di un sito, oppure volete approfondire le vostre conoscenze su Internet, ecco chi vi può insegnare a farlo. Si chiama Webteacher ed ha veramente una risposta a tutte le domande che potete avere sulla Rete. Se osservate la lista delle cose su cui si parla, scrollando la parte destra della finestra, vedrete che si tratta praticamente di tutto e, di quello che non c'è, vi si dice come fare per trovarlo.  

HP presenta tre nuove stampanti ink jet. (Daniele Volpi)
Hewlett-Packard Co. ha presentato ben tre nuove stampanti, inclusi due modelli con incorporato un lettore di flash memory per la stampa veloce da macchina (fotografica) direttamente alla carta. I modelli sono: La DeskJet 990C (400$) che sarà disponibile solo alla fine di questo mese, con la nuova PhotoSmart 1215 (400$) e la PhotoSmart 1218 (500$) prevista per il prossimo Ottobre. I modelli di stampante PhotoSmart includono un lettore integrato per schede CompactFlash e SmartMedia, permettendo così alle stampanti di realizzare il proprio lavoro partendo direttamente da una fotocamera digitale che utilizza le scede di memoria digitali. Questi lettori possono anche essere utilizzati per l'upload di immagini verso un Macintosh attraverso l'interfaccia USB. La DeskJet 990C e la PhotoSmart 1218 offrono una velocità di stampa di 17 ppm in bianco e nero e 12 ppm a colori. la PhotoSmart 1215 arriva a stampare 15 ppm in bianco e nero e 12 ppm a colori. Tutti e tre i modelli utilizzano la tecnologia propritaria della HP denominata color layering resolution-enhancement ed includono una risoluzione di 1200x2400 dpi in 'photo mode'. Inoltre includono la tecnologia optical paper-sensing, sempre sviluppata dal produttore, capace di configurate in modo automatico i settaggi per la scelta del tipo di carta e della velocità del collegamento ad infrarossi.

Anche Epson presenta tre nuove stampanti ink jet. (Daniele Volpi)
Epson America Inc. ha rilasciato ben tre nuove stampanti ink jet che vanno da 100$ a 250$. Le tre stampanti sono la Epson Stylus Color 777/777i da 6 ppm (99$), la Epson Stylus Color 880 da 9 ppm (149$) e la Epson Stylus Color 980/980N da 10.5 ppm (249$). Il modello 777/777i è una stampante a 4 colori, 2880x720 dpi capace di 8 ppm in b&w e 6 ppm a colori. Dotata di interfacce USB e parallela può essere caricata con 100 fogli e/o 10 buste. Manualmente può stampare su entrambe le facciate. Il dispositivo viene fornito con in boundle Corel PrintHouse per Mac e l' Epson FilmFactory per Mac. Tenete presente che il modello 777i è identico alla versione 777, tranne che per il guscio nei colori dei nuovi iMac (14$ ciascuno). Il modello 880 è destinato ai 'power users' ed è una stampante a 4 colori e 2880 dpi , capace di 12 ppm b&n e 9 ppm a colori. Il dispositivo è in grado di realizzare una stampa da 8x10" in qualità fotografica in 1 minuto e 45 secondi. Dotata di interfacce USB e parallela può essere caricata con 100 fogli e/o 10 buste. Manualmente può stampare su entrambe le facciate. La 880 viene fornita con Photo Montage, PhotoImpression 2000 per Mac della ArcSoft per Mac e l'Epson FilmFactory Mac. La 980/980N è progettata per utenti che hanno bisogno di notevoli performance, velocità qualità, versatilità e stabilità nel tempo. Il dispositivo è una stampante a 4 colori da 2880 dpi capace di 13 ppm in b&w e 10.7 ppm a colori. La 980/980N è in grado di realizzare una stampa da 8x10" in qualità fotografica in 1 minuto e 18 secondi. Dotata di interfacce USB e parallela la 980N viene dotata anche di una interfaccia 10/100 Ethernet e della FireWire. Le porte sono opzionali nel modello 980. La 980/980N può essere caricata con 100 fogli e/o 10 buste. Manualmente può stampare su entrambe le facciate. La 980 viene fornita in boundle con Photo Montage per Mac, PhotoImpression 2000 per Mac della ArcSoft e l'Epson FilmFactory per Mac. Tutti dispositivi, tranne la 777i, sono già disponibili. la 777i sarà disponibile all'inizio del mese di Ottobre. Per maggiori informazioni potete consultare il sito del produttore...

Adobe: la cancellazione di PressReady dovuta ad un basso ROI. (Daniele Volpi)
La decisione della Adobe di non aggiungere supporto per altre stampanti al suo PressReady sembra dovuta talla mancanza di ritorno negli investimenti fatti per lo sviluppo dell'applicazione ed a qualcos'altro, secondo quanto è stato spiegato dalla stessa azienda. Recentemente annunciata sul forum dedicato agli utenti della compagnia, la decisione sembra essere stata dettata dalla necessità di ulteriori investimenti per potere assicurare il supporto a tutte le nuove stampanti che raggiungevano il mercato, sforzo che non sembrava essere supportato dai risultati finanziari derivati dalla commercializzazione del prodotto. Press Ready rimane in commercio per le stampanti attualmente supportate ed Adobe ha assicurato il proprio supporto tecnico per gli utenti registrati; sembra che l'azienda sia intenzionata a proseguire i propri investimenti alla ricerca di nuove soluzioni da proprorre ai suoi utenti. Per maggiori informazioni potete rivolgere la vostra attenzione presso il PressReady Web site.

'WEB BUG', la nuova minaccia per la privacy. (Daniele Volpi)
Apogeonline avverte che, dopo i 'famigerati' cookies, ecco arrivare i 'web bugs' a turbare i sonni di noi utenti e a minacciare la nostra vita privata. Immagini minuscole si infilano in un file e il gioco e' fatto.

BULL crea una falla e rende pubblici file con informazioni confidenziali. (Daniele Volpi)
Apogeonline ci racconta una cosa che, se non fosse tragica, sarebbe assurdamente comica.... Mentre configurano un server Domino gli informatici della Bull si 'dimenticano' di mettere in sicurezza una parte dei database accessibili via Web...!

Default Folder 3.0.7 migliora i dialoghi 'Apri' e 'Salva'. (Daniele Volpi)
St. Clair Software ha aggiornato alla versione 3.0.7 il suo Default Folder. Il programma altro non è se non uno strumento in grado di potenziare le funzioni delle finestre di dialogo 'Apri' e 'Salva' del MacOS (uno dei punti deboli che affligge il nostro sistema operativo). Default Folder si istalla come un pannello di controllo e fornisce la capacità di definire una cartelle di default per ciscuna applicazione oppure per tutte le applicazioni; inoltre permette di spostarsi attraverso le cartelle usate recentemente, arrivare ai Favoriti e molto di più. Il programma può operare sia con classici dialoghi del MacOs che con i recenti Navigation Services. La nuova versione di Default Folder corregge alcuni problemi di compatibilità e risolve alcuni bug della precedente versioneche provocavano la chiusura inaspettata dell'applicazione. St. Clair Software raccomanda a tutti gli utenti della versione 3.0 l'immediato aggiornamento. Altri cambiamenti degni di nota nella versione 3.0.7:

Default Folder 3.0.7 è distribuito come shareware ed è gratuito per gli utenti registrati. Per tutti gli altri il programma costa 25$. per consoscere le condizioni esatte di aggiornamento e per scaricare il programma [685 KB] vi consiglio di visitare il sito web del produttore. Default Folder richiede qualsiasi Mac con System 7 o superiore.

PageSpinner 3.0b5 presenta nuove caratteristiche. (Daniele Volpi)
Optima System ha rilasciato una nuova versione del suo PageSpinner, l'editor per pagine web WYSISWYG esclusivamente destinato al Macintosh. PageSpinner offre un editor HTML integrato, nuove azioni JavaScript , il supporto per i 'Server Side Includes' ed un supporto migliorato per i file modificati da altri editor, una migliore gestione dei file, il supporto per HTML 4.0.1 e XHTML 1.0, nuovi background delle toolbar nei colori degli iMac e molto ancora.

Le modifiche presenti in questa ultima preview includono:

PageSpinner viene distribuito come shareware e costa 30$. Il programma richiede il System 7.1 o superiore, 2.5 MB di Ram disponibile, un Mac 68020 o superiore. Presso il sito web della Optima sono disponibile le varie versioni del programma [1.9 MB].

CNET apprezza il piccolo iCab. (Daniele Volpi)
CNET ha recentemente organizzato un confronto fra browser indipendenti , dove per poter partecipare, i contendenti non dovevano provenire dai principali costruttori di programmi di questo tipo, Netscape e Microsoft. CNET ha voluto attribuire un ottimo punteggio a iCab, il piccolo grande programma solo per la nostra piattaforma che arriva dalla Germania. CNET ha voluto ribadire che iCab ha ricevuto un ottimo punteggio per le sue dimensioni compatte, la sua limitata occupazione dispazio, la convenienza nell'utilizzo, per il fatto che l'applicazione ha previsto la possibilità di "filtrare" i banner pubblicitari. iCab è stato definito "un veloce e piccolo browser per il Macintosh, una genuina e maneggevole alternativa" alle possibilità offerte agli utenti da Netscape e Microsoft. Le uniche critiche comprendevano i problemi che l'applicazione presenta con i plug-in ed il supporto per JavaScript, oltre ad alcuni problemi con la velocità. Va ricordato che iCab 2.1 rappresenta una "preview" ed i suoi sviluppatori sono i primi ad indicare che alcune feature sono in via di completamento. Il programma richiede un Mac 68020 o superiore con almeno 4 MB di Ram, System 7.0.1 o 7.1 (il Thread Manager ed il Drag Manager devono essere istallati); MacTCP/Open Transport ed Internet Config 1.2. il programma è liberamente disponibile presso il sito web iCab.

Segnalazioni da MacResource. (Daniele Volpi)
Come al solito ci affidiamo alle capaci segnalazioni che ci arrivano da MacResource:

MacLinkPlus 12 bug Mac Word to PC Word Perfect. (Daniele Volpi)
Secondo MacWindows il sito MacFixIt ha segnalato un bug nella nuova versione di MacLinkPlus 12 che causa problemi nelle note a pie di pagina durante la traduzione di documenti da Word per Mac a WordPerfect per Windows.

Dai thread di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Anche oggi sono stati aggiornati alcuni dei thread di MacInTouch; eccovi i più interessanti!

Un nuovo virus in agguato? (Daniele Volpi)
Cnet si occopa del troiano denominato "Donald Duck" segnalato nelle Filippine durante lo scorso fine settimana (che non appare così pericoloso come il precedente "I Love You" rilascviato all'inizio di quest'anno.

Novità dalla Psion. (Daniele Volpi)
Secondo quanto segnalato da MacNN la Psion ha annunciato un prossimo update per il programma destinato alla sincronizzazione dei propri prodotti con i nostri macintosh. Il rilascio del programma è atteso per l'inizio del prossimo anno e consentirà ai Revo, Revo Plus, ai dispositivi della serie 5mx e della serie 7 di scambiare informazioni con i Macintosh. la compagnia starebbe lavorando su di una soluzione per la connettività basata su USB.

Novità dalla Digital Origin. (Daniele Volpi)
MacNN Digital Origin, sussidiaria della Media 100, ha annunciato un upgrade gratuito per il suo tool EditDV. La nuova versione v2.0 si presenta completamente ottimizzata per il funzionamento con i nuovi PowerMac MP. Il pacchetto completo di EditDV include l'applicazione stessa, RotoDV, PhotoDV, Media Cleaner EZ 4.0, SpiceRack Pro Lite della Pixelan Software, una scheda IEEE1394 (FireWire) ed un cavo (600$). una versione sprovvista della parte hardware è disponibile per soli500$.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Anche oggi sono stati aggiornati alcuni dei forum di MacNN. Ho scelto per voi:

Novità sul nuovo MP3 forum 


Mercoledì, 6 settembre 2000

In edicola. (Daniele Volpi)
Happy Web 8 - Settembre 2000 - www.happyweb.rcs.it

Forse molti di voi salteranno subito a pagina 136 per leggere l'articolo (dignitoso, in fondo) che la rivista ha dedicato al G4 Cube. Ma la rivista presenta molto altro...

MacDesktops. (Daniele Volpi)
MacDesktops ha rilasciato due nuove immagini: Fangs one (Loghi Apple) ed Iron Man (Comics). Come al solito le immagini sono gratuite e disponibile nelle misure più disparate.

Microsoft rilascia una patch per Explorer 5.5 (Daniele Volpi)
Punto informatico annuncia che, come annunciato a Luglio, l'azienda lancia un gestore di cookies che a suo dire consentirà all'utente un controllo molto maggiore sui biscotti elettronici che vogliono sapere tutto della abitudini di navigazione. Ma... Chi controlla i controllori???

Amazon: dammi i tuoi dati che me li vendo. (Daniele Volpi)
Da Punto informatico la segnalazione che il megashop online annuncia la nuova policy sulla privacy. I dati personali dei clienti potranno essere venduti o scambiati con siti terzi. Applausi. Perché Amazon, a differenza di altri, almeno ha avvertito tutti.
E siete pure contenti...?

Active annuncia PowerRIP 2000 per le stampanti HP. (Daniele Volpi)
Dalla Active SW, distributore italiano di iProof, l'annuncio della disponibilità di PowerRIP 2000 per le stampanti HP. Grazie a questo software anche gli utenti delle stampanti HP possono fruire del PostScript livello 3 e della prova colore da eseguire con stampanti HP comunemente in commercio. Le aziende di grafica, di prepress e quelle di stampa avranno la possibilità di ottenere una accurata prova colore di file pre-separati, di file a colori compositi e di tinte piatte. E' inoltre possibile utilizzare in rete la stampante. Per maggiori informazioni vi consiglio di recarvi presso il sito del distributore.

Macster 1.0 Pr5.5: nuove caratteristiche e corretti alcuni errori. (Daniele Volpi)
Blackhole Media ha rilasciato una nuova preview di Macster, il programma Napster-compatibile per Macintosh. Utilizzando Macster, gli utenti della mela potranno accedere ad un vastissimo database di brani musicali condivisi e codificati in formato MP3. La nuova versione di Macster mostra una notevole quantità di cambiamenti e di miglioramenti rispetto alle release precedenti. E' stata aggiunta una hotlist, è ora disponibile un editor per i tag ID3, è disponibile un help in linea in formato HTML e un sistema di aiuto attraverso menu contestuali, ora gli utenti possono operare selezioni multiple all'interno di una user list e sono stati corretti numerosi bug. Infine è stata rivista l'interfaccia con l'utente. Ricordiamo che il servizio su cui Napster si basa è caduto nelle maglie della legge americana contro i diritti degli autori e molto presto si terrà il processo che sancirà in modo definitivo quale potrà essere il destino del programma. Macster è gratuito [1.2 MB] e richiede un riproduttore di file in formato MP3 per potere fruire dei file che scaricherà su nostri sistemi. Macster richiede un Mac/PowerPC con MacOS 8.1 o superiore (MacOS X incluso). E' necessaria la presenza della CarbonLib 1.0.4 e di Internet Config 2.0.

Transmit 1.6, il client FTP client che supporta già MacOS X. (Daniele Volpi)
Panic, già responsabile della realizzazione di Audion, ha annunciato il rilascio di una nuova versione per il suo potente e flessibile client FTP, Transmit. E la nuova versione già supporta il prossimo MacOS X. Transmit 1.6 fornisce agli utenti della mela la possibilità di collegarsi con e trasferire i propri file attaverso il protocollo FTP. FTP, o File Transfer Protocol, è un mezzo affidabile e semplice per spostare file, anche di grosse dimensioni, attraverso la Rete. La nuova versione di Transmit incorpora, finalmente, la possibilità di editare i propri "Preferiti", il supporto per i server VMS, e la funzione "Edit in BBEdit", che consente agli utenti che utilizzano BBedit della Bare Bones Software come editore di testo la possibilità di modificare i propri file in remoto sui server FTP. La Panic ha pure messo l'accento sul fatto che ben due versioni del programma sono disponibili... Esiste la versione "traditionale" che opera con MacOS 7.5 e superiori; ed esiste anche una seconda versione, una "preview release", ancora non supportata e progettata per operare sotto MacOS X. Transmit 1.6 è distribuito come shareware e costa 25$. Questa versione è gratuita per gli utenti registrati delle versioni precedenti. Potete visitare il sito Web della Panic per scaricare il programma [710 KB] o per i link alla versione per MacOS X. La versione italiana di Transmit 1.6 vi aspetta già sulle pagine del sito Web del suo traduttore, Marco Osti.

iOrganize 3.0, una seria alternativa al Note Pad. (Daniele Volpi)
Bruno Blondeau ha annunciato la disponibilità di iOrganize 3.0, il suo programma shareware che rappresenta una valida alternativa al venerabile Note Pad della Apple. A lungo rimasto in beta, il programma ha raggiunto la "final release" come iOrganize 3.0. L'applicazione fornisce agli utentile capacità di un blocco per appunti dove possono essere conservate le informazioni. iOrganize possiede anche la capacità di suddividere le note secondo diverse categorie; inoltre possiede un address book ed un file manager che è in grado di conservare gli alias delle applicazioni e dei file usati comunemente. iOrganize 3.0 si basa molto sul gradimento dimostrato alle precedenti versioni e per questo è stato deciso di incorporare nell'applicazione una limitata capacità di editazione del testo (il limite di 32KB per nota è stato superato); ora supporta undo/redo multipli e consente di mescolare font e stili. Il programma è distribuito come shareware a 15$. Magari perché non provare a scaricarlo [680 KB]?

'A Better Finder Rename' aggiornato! (Daniele Volpi)
PublicSpace.net ha aggiornato il suo "A Better Finder Rename" alla versione 3.2. L'update presenta una caratteristica richiesta a lungo da suoi utenti: la possibilità di rinumerare una sequenza di file, una caratteristica che potrà risultare estremamente utile per progettisti multimediali, per chi costruisce materiale per la rete e per i proprietari di macchine fotografiche digitali. "A Better Finder Rename" è disponibile sia come parte della suite di strumenti "A Better Finder" al costo di 50$ oppure separatamente per soli 15$. La nuova versione del programma può essere scaricata dal sito Web della PublicSpace.net. In parole povere "A Better Finder Rename" è un plug-in per menu contestuali per il Finder che consente agli utenti di rinominare velocemente un determinato numero di file. Ideale per Webmaster, utenti che hanno bisogno di trasferire grandi quantità di file su sistemi Windows e Unix, oppure utenti Macintosh che utilizzano gruppi consistenti di file. Il programma richiede un PowerMac equipaggiato con MacOS 8.0 o superiore.

Nuova beta per Page Spinner. (Daniele Volpi)
Optima System ha rilasciato la nuova Beta 5 del prossimo PageSpinner 3.0b5, un noto editor pr pagine Web su Mac; la nuova preview offre supporto per l'External Editor protocol che consentirà agli utenti di operare su file conservati in server FTP remoti attivi in applicazioni quali NetFinder 2.2 o Transmit 1.6 (che lo fa già solo per BBedit...) e migliora la visualizzazione dei tag PHP, ASP, SCRIPT e dei commenti di Cold Fusion, oltre ad altri cambiamenti.

Novità anche per REALbasic. (Daniele Volpi)
Poteva mancare una nuova release per l'ambiente di programmazione che ha cambiato il modo di costruire programmi con il Mac? REALbasic 3.0a7, che è capace di realizzare programmi sia per l'ambiente Classic che per l'ultima release di MacOS X DP4, ora è in grado di offrire nuovi aiuti durante il debugging sottoforma di funzioni di Runtime e delle funzioni di ricerca online.

Per chi usa iMate. (Daniele Volpi)
Griffin Technology ha rilasciato i nuovi driver iMate v2.4, che risolvono un problema presentato con l'utilizzo di alcune periferiche realizzate da terze parti.

Powermac.f2s.com è tornato! (Daniele Volpi)
Il sito inglese powermac.f2s.com è tornato anche se parzialmente (alcuni mesi fa era stato chiuso per problemi di gestione...); non è al pieno delle sue capacità ma già sono disponibili alcuni Temi molto interessanti compatibili con tutti i MacOS dalla versione 8.5 alla 9.0.4. Consiglio caldamente di tenere sotto controllo il sito, soprattutto per le bellissime icone!

Digital Juice. (Daniele Volpi)
Direttamente dalla AIST, una nuova raccolta di immagini digitali denominata Digital Juice e disponibile distribuita sulla bellezza di 16 CD Rom, per un totale di oltre mille immagini, foto e video. Naturalmente il materiele è libero da royalties... La raccolta costa 239£ ed è disponibile presso il sito Web del produttore.

Plug-in per PhotoShop. (Daniele Volpi)
Harald Helm Software e Panopticum LLC hanno rilasciato la versione destinata alla nostra piattaforma del loro Plugin Galaxy, un gruppo di ben 20 plug-in per PhotoShop capaci di assicurare agli utenti la capacità di applicare oltre 120 effetti e trasformazioni ai loro lavori. Per maggiori dettagli sul prodotto vi consiglio di visitare il sito Web thepluginsite.com.

FormZ 3.6 (Daniele Volpi)
Auto.des.sys ha rilasciato FormZ 3.6, la nuova versione del suo programma di modellazione solida presentato durante i lavori dello scorso Siggraph in Luglio. Il programma presenta un elevato numero di miglioramenti e segna il decimo anniversario di vita per l'azienda che lo ha sviluppato. La nuova versione ha migliorato in maniera significativa le proprie capacità di rendering, principalmente attraverso l'integrazione con la versione 5.5 di LightWorks. Inoltre la Auto.des.sys ha annunciato che il prodotto potrà supportare i nuovi sistemi multiprocessore rilasciati dalla casa di Cupertino. Il programma può essere acquistato singolarmente oppure in boundle con RenderZone (per creare immagini fotorealistiche)o con RadioZity (per la creazione di effetti di luce altrettanto realistici). Per maggiori informazioni e vi consiglio di visitare il sito del produttore.

A volte capita che il server... (Daniele Volpi)
E si, si deve sempre considerare che di tanto in tanto i server cascano, questa è la nuda verità! Purtroppo i sistemi hanno la sgradita abitudine di comportarsi in questo modo così poco gentile non appena l'amministratore di sistema esce dal loro raggio di azione... Come fare allora per riavviare la macchina oppure per rilanciare l'applicazione che si è bloccata? A questo punto ecco arrivare Kick-off, della Sophisticated Circuits. Questo prodotto rappresenta un insieme di hardware e di software, disponibile anche nella nuova versione USB, in grado di controllare periodicamente sistemi server e client, assicurandosi che tutto funzioni nella maniera corretta e provvedendo automaticamente al riavvio delle macchine (in caso di crash di sistema) oppure a rilanciare una determinata applicazione (qualora il programma si sia chiuso per un qualsiasi motivo). Kick-off costa circa 180$ ed è disponibile presso il sito Web del produttore.

Un nuovo antivirus per Mac! (Daniele Volpi)
Il Macintosh, dopo molti anni difficili, sta conoscendo una seconda giovinezza, che lo ha riportato all'attenzione del pubblico, dei media... e dei costruttori di virus! Non possiamo che aspettarci, nei mesi a venire, il rilascio di nuovi e fastidiosi agenti virali capaci di colpire anche la nostra piattaforma, come se i macrovirus di Office non fossero abbastanza! Sebbene la situazione non è nemmeno lontanamente paragonabile a quella che si trovano a vivere i cugini Windoze, pensare al problema prima che ci colpisca è sempre buona cosa; quindi ben vengano nuovi programmi che ci consentano di ridurre al minimo il pericolo di nuove infezioni e che ci consentano di recuperare i nostri sistemi nel malaugurato caso in cui uno di questi mostriciattoli riesca a penetrare nel nostro elaboratore... Per questo motivo non possiamo che essere felici nell'apprendere che ai noti Virex e Nav si affianca un nuovo programma, Virus Barrier 1.0, realizzato dalla Intego, già nota per il suo programma per la protezione da intrusioni sulle nostre reti NetBarrier... Il programma monitorizza costantemente tutti i punti che un agente virale può sfruttare per penetrare il nostro Mac (Rete/reti, CD Rom, posta elettronica), attraverso una veloce analisi dei file ed un codice scritto in modo nativo per i processori PowerPC. Virus Barrier, come i suoi aguerriti concorrenti sfrutta la Rete per mantenersi sempre aggiornato con le definizioni dei virus più recenti, consentendoci una maggiore sicurezza! Richiede MacOS 8.x o superiore. Se desiderate maggiori informazioni potete consultare il sito Web del produttore.

Disponibile MusicMatch JukeBox. (Daniele Volpi)
MusicMatch JukeBox 1.0 rappresenta il primo jukebox software per la nostra piattaforma, gratuito e capace di realizzare illimitati file in formato MP3 di alta qualità. Il programma consente di registrare i nostri brani in formato MP3, di ascoltare i nostri CD, trovare sulla Rete file audio e catalogare il materiale in nostro possesso. MusicMatch JukeBox può essere scaricato presso musicmatch.com

Costruire Splash Screen. (Daniele Volpi)
Onflow ha reso disponibile gratuitamente uno strumento per la realizzazione di splash screen caratterizzati da dimensioni estremamente contenute; utilizzando questo programma potrete realizzare banner per i vostri siti Web "pesanti" all'incirca 3 KB e animazioni di alta qualità con dimensioni non superiori ai 50 KB... Per chi fosse interessato, raccomando una visita presso il sito Web della stessa Onflow.

Unity Player& Retro Lite. (Daniele Volpi)
Bitheadz, famosa per prodotti quali Unity-DS1, ha rilasciato due nuove applicazioni per la nostra piattaforma: Unity Player, un programma che riesce a trasformare il nostro Mac in un riproduttore di sample digitali, e Retro Lite, un potente ma economico sintetizzatore destinato alla fascia di mercato cosiddetta entry-level. Sebbene le specifiche dei programmi chiariscano che non sono necessari ulteriori componenti hardware e software per l'utilizzo di tali applicazioni, la Bitheadz assicura un alto livello di integrazione dei suoi prodotti. Unity Player richiede MacOS 8.x per funzionare e costa 200$, mentre Retro Lite si accontenta del MacOS 7.6.x e vi costerà solo 80$. Presso il sito della Bitheadz sono disponibili le versioni demo ed ulteriori informazioni.

Fulmini e saette! (Daniele Volpi)
Vi necessita una immagine che presenti una pimpante saetta? La CValley viene in vostro soccorso con una raccolta di immagini, tutte costruite manualmente, che faranno il caso vostro. Il CD Rom, denominato Lightning, contiene un centinaio di immagini che presentano fulmini come soggetti, libere da royalties e vi costerà circa 70$. Per procurarvelo puntate il vostro browser sul sito di CValley.

Drive FireWire Bonanza! (Daniele Volpi)
Una vera e propria messe di nuovi prodotti basati sulla rivoluzionaria tecnologia della casa della mela! E' stato necessario un vero e proprio colpo di mano per "costringere" utenti e produttori ad adottare il nuovo bus, ma ancora una volta le previsioni di Steve Jobs sembrano avverarsi ed i produttori ingrossano con sempre nuovi dispositivi basati sulla IEEE 1394 i loro listini. Ecco per voi alcune delle new entry:

Problemi di spazio? (Daniele Volpi)
Maxtor ha presentato il suo DiamondMax 80, un nuovo disco rigido capace di ben 80 GB! Il dispositivo sarebbe capace di un transfert rate di 100 MB/sec. Se vi serve un mostro di questo tipo per le riprese della passata estate potete fare riferimento al sito Web del costruttore.

Disponibile lo ZiO! (Daniele Volpi)
La Microtech ha rilasciato il suo ZiO!, un dispositivo per la lettura/scrittura di memory card in formato CompactFlash,Smart Media e Multimedia/Secure Digital. L'apparecchio è equipaggiato con bus USB e richiede MacOS 8.5 o superiore. Inoltre viene alimentato direttamente dal computer a cui è collegato. Date le sue ridottissime dimensioni risulta adatto per un utilizzo con i nosti PowerBook.

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
Passata la festa si ricomincia a lavorare! Ecco gli ultimi aggiornamenti presso i forum di MacInTouch:

Continuano le chicche di MacResource. (Daniele Volpi)
Anche MacResource si risveglia dal lungo weekend e ci presenta alcuni interessanti programmi:

Nuove stampanti dalla Canon. (Daniele Volpi)
MacNN segnala che la Canon ha presentato tre nuove stampanti bubble jet compatibili con la nostra piattaforma:

Se volete avere altre notizie, vi consiglio di scorrere l'articolo che MacCentral ha dedicato all'argomento.

Dai forum di MacNN. (Daniele Volpi)
Riappaiono i forum di MacNN ed io ho scelto per voi:

Soluzione per il problema della scomparsa delle stampanti AppleTalk. (Daniele Volpi)
MacWindows propone una soluzione per il problema della scomparsa delle stampanti AppleTalk dalla Scelta Risorse. La soluzione sta nel disabilitare lo Spanning Tree Protocol sul bridge Ethernet oppure sulla porta dello Switch come descrive la Tech Info Library article #30922 della Apple.

Il tasto per lo 'sleep' sulle tastiere MS funziona anche sui Mac. (Daniele Volpi)
MacWindows propone segnalazioni di utenti che, dopo avere istallato i nuovi driver Macintosh USB driver for Natural Keyboards, hanno potuto notare che il tasto dedicato destinato a spegnere/far ripartire/mettere in stop la macchina funzionava anche con il loro Mac. Ah! E nemmeno la Microsoft era conscia che questo si poteva fare! 8)

Ultime da NetCast: Apple KB gira sicuramente su Win 2000. (Daniele Volpi)
MacWindows annuncia il verdetto definitivo di NetCraft web server OS detector che conferma la tragedia [8)]: Apple sta utilizzando senza ombra di dubbio un server Windows 2000 per ospitare il sito Apple Knowledge Base. Secondo NetCraft Apple impiega Microsoft-IIS 5.0 ed Apache. Il mio primo pensiero? A questo punto, "e chi se ne frega..." ;)  


Martedì, 5 settembre 2000

Negli Stati Uniti oggi si festeggia il Labor Day (beati loro...); se ne volete sapere di più potete consultare la voce 'Labor Day' presso Encarta, per gentile concessione di Zio Bill Gates... 8)

Noi, intanto ci lanciamo nelle (poche) notizie che oggi ho scovato per voi!

In Edicola. (Daniele Volpi)
MacAddict 9 - September 2000 - www.macaddict.com

Nel più pazzo ed anticonformista giornale dedicato al computer della mela questo mese troviamo:

E sul CD Rom a corredo troviamo la versione completa di EditDV Unplugged 1.6.2 con Media Cleaner EZ, nella versione completa!

MacFormat 94 - September 2000 - www.macformat.com

Disponibile la versione originale di una delle più classiche riviste dedicate al computer della mela; questo mese troviamo:

Ed infine un CD ben fatto, come al solito, questo mese arricchito dalla presenza di Strata 3D in versione completa...

Macworld UK - September 2000 - www.macworld.co.uk

Anche per la sorella inglese della mamma di tutte le riviste targate 'Mac' ha presentato il numero di inizio Autunno. Questo mese:

Ed infine un CD ben fatto, come al solito, questo mese arricchito dalla presenza di EditDV Unplugged 1.6.1 e di 4D 6.0 completi...

Una segnalazione fuori dal coro...
La scorsa settimana il quotidiano "Il Giornale" ha regalato un CD Rom dedicato alle prossime Olimpiadi dal titolo "Giochi Olimpici Sydney 2000". Cosa ci trovo di strano in questa operazione editoriale? E' ibrido Mac/Win... 8)

Nuovo consulto per Dr.Mac. (Daniele Volpi)
Presso MacCentral è stato pubblicato l'ultimo intervento del Dr. Mac, al secolo Bob LeVitus; un nuovo articolo con cui il noto giornalista risponde alle domande dei numerosi lettori che gli giungono durante la settimana. Questa volta la parte del leone va ai problemi con li Zip Iomega...

Disponibile il nuovo numero di ATPM! (Daniele Volpi)
La redazione di About This particulare Macintosh mi comunica che è disponibile il numero di settembre della loro E-zine. Da questo link potrete accedere alla versione da leggere a "video" ma sul sito è disponibile una ulteriore versione ottimizzata per la stampa...

Nuova beta per il CoDec DivX! (Daniele Volpi)
Rilasciato il nuovo DivX Player 1.0b8r2 nelle versioni ATI-accelerated e non-ATI-accelerated; inoltre vengono corretti alcuni bug riscontrati nella precedente release.

Mac & Sara Connors... (Daniele Volpi)
Secondo MacNN il Mac ha giocato un ruolo fondamentale nel mondo del cinema ancora una volta, anche se si parla soltanto di DVD; sembra che la nostra piattaforma si sia rivelata preziosa nella realizzazione del DVD Terminator 2: The Ultimate Edition. Se volete dare una occhiata ad un paio di minuti del filmato di presentazione...

Ancora problemi con le nuove tastiere. (Daniele Volpi)
Segnalazioni di MacNN e di MacFixIt secondo cui gli utenti che hanno ordinato la nuova Apple Pro Keyboard per i loro vecchi Mac hanno ricevuto una email dalla stessa Apple che li avverte che quattro tasti - volume up, volume down, mute e media eject - non sono in grado di essere utilizzati sulle loro macchine, e comunque su tutte quelle distribuite prima del 19 Luglio (???). Apple si sarebbe offerta di cancellare gli ordini di coloro che non desiderassero più acquistare la tatstiera affermando che il supporto del MacOS per queste tastiere sulle macchine in questione non sarà disponibile prima dell'inizio del nuovo anno.

E qualcuno in Apple sbaglia. (Daniele Volpi)
Presso MacInTouch ci viene fatto notare che "qualcuno presso la Apple avrebbe meso in linea nella Tech Info Library le istruzioni per bypassing il pannello di controllo del MacOS 9 'Utenti Multipli'. Ora sembra che la situazione si sia risolta...

Altre Til segnalate da MacFixIt. (Daniele Volpi)
Altre Til gentilmente segnalate da MacFixIt:


Lunedì, 4 settembre 2000

Eccoci qui. Roberto Rota si sta godendo un meritato riposo e vi ha lasciato nelle mie amorevoli mani. Spero di riuscire a non farvi rimpiangere la sua presenza, almeno nei pochi giorni in cui porterò avanti il progetto Tevac... In questi giorni non ho brillato per chiarezza nelle mie news, oberato dal lavoro e piegato da un attacco di cervicale! Proverò a fare di meglio... 8)

Giochiamo in casa. (Daniele Volpi)
Marco Osti ci sorprende con un annuncio:

"Sembra che alla Panic abbiano letto la vostra recensione ed hanno immediatamente sfornato la versione 1.6 di Transmit che tra le altre migliorie incorpora la possibilità di editare i preferiti direttamente dall'interno dell'applicazione. Curiosa e decisamente orientata verso i puristi del codice HTML (che usano solo BBedit per costruire i loro siti) la possibilità di scaricare un file che si presuppone essere una pagina html e lanciare BBedit per modificarla. Finalmente inserito il checkbox nelle preferenze network per settare la "modalità passiva" senza passare dal controllo Internet. Interessante la possibilità di settare i privilegi dei file prima di inviarli sul server remoto in maniera molto, molto finder-like (ma questa non è una novità per Transmit). Inoltre Transmit è pieno di Ester ego che di solito vengono segnalati agli utenti registrati nello stesso messaggio in cui c'è il codice di registrazione; vedrò di strapparne qualcuno per gli amici di Tevac.
La versione italiana di Transmit 1.6 è già pronta e la si può scaricare per ora solo dalla mia paginetta.

Saluti, Marco."

Se vi piace questo carinissimo client FTP, cosa aspettate a scaricare la nuova versione?

Sono soddisfazioni! (Daniele Volpi)
Volete sapere perché il Volpino ed il burbero Zio Pino si danno così tanto da fare? Allora leggete questo brano, dalla lettera di un caro amico di Roberto [Rota], Ferdinando D'Amico, che si trova a Prato...

[...] "A seguito di una notizia apparsa un paio di settimane fa su Tevac, sono andato sul forum di MacFixIt a leggere il thread relativo ai "nomi" dati o da dare ai propri amati (e odiati) hard drive... Dopo tale lettura, in base a quanto ho letto in uno dei messaggi, ho cambiato nome al mio HD (esterno) di avvio da "FWB7.3" a "Macintosh HD". Ebbene, è come se fossi stato miracolato! Improvvisamente i driver della tavoletta Wacom funzionano, sono riuscito ad installare RealPlayer (in precedenza la scompattazione dell'installer si bloccava sempre dopo pochi secondi...) e Shockwave 8 (in fase di installazione finale via Internet le finestrelle di istruzione mi apparivano senza alcun contenuto scritto ed anche i pulsanti erano privi di nome...) senza alcun problema! Non immaginavo che un nome "sgradito" al Mac potesse creare tanti casini, ma senza la segnalazione di Tevac non avrei mai scoperto la causa dei miei inspiegabili guai! Grazie mille!

Ferdinando D'Amico"

Prego, carissimo! E tra di voi, c'è qualcuno che ha risolto , con i consigli che riportiamo, uno dei suoi problemi?

Nel CUORE della faccenda... (Daniele Volpi)
Marco Perici ci scrive:

"Oggi ho aperto un G4 nuovo (un 400 mono processore) e, rispetto al vecchio, ha un chip (alettato) in più dove prima c'erano solo le piste serigrafate e una firewire (quella interna) in meno ..... Quest'ultima cosa sembra preoccupante ma a mio parere si tratta di semplice risparmio esasperato (tipo un bullone per ruota nelle auto, o il tasto di accensione della tastiera) tanto più che il cavo tastiera è tornato corto come una volta ...."

E voi cosa ne pensate?

Direttamente da Mamma Apple! (Daniele Volpi)
Vi ricordo due cosine che ci arrivano direttamente da quel di Cupertino:

Dagli all'untore... (Daniele Volpi)
Siete costretti a trattare tutti i giorni con Office e rischiate di vedervi capitare un macrovirus fra capo e collo? Ricordate allora che mcafee.com ha messo a nostra disposizione, durante la scorsa settimana, la definizione dei virus per Settembre destinata a Virex 5.9.0 (e superiori), che comprende le specifiche per l'identificazione di ben 65 nuovi virus di Word ed Excel. E per NAV? Tranquilli! Anche per chi utilizza il programma della Symantec sono state rese disponibili le nuove definizioni per il mese di Settembre (vi ricordo che queste definizioni sono destinate alla sola versione 6.0.x del programma; per la precedente versione 5.0.x sono disponibili gli appositi aggiornamenti sempre presso il sito FTP della Symantec).

Rilasciato solidThinking. (Daniele Volpi)
Gestel ha iniziato la distribuzione di solidThinking 4 for Macintosh, noto modellatore di superfici NURBS e programma di rendering per il mercato professionale e fino ad oggi disponibile solo per il mondo Windows! Con il prossimo rilascio di Maya, una vera e propria rivoluzione nel mondo Mac... Non appagata da questa prima notizia la Gestel (che, per inciso, sarebbe un'azienda ITALIANA!) ha annunciato che verrà rilasciata anche una versione per MacOS X. La nuova versione offre oltre 200 nuove caratteristiche e miglioramenti. Una demo è disponibile sul sito del produttore.

PressReady non verrà più supportato dalla Adobe.(Daniele Volpi)
Secondo quanto presentato presso il forum della stessa Adobe, la compagnia ha preso una decisione sul fato di PressReady, il suo strumento per la stampa su dispositivi inkjet ... Semplicemente l'azienda non darà ulteriore supporto al programma! Per ulteriori informazioni tenete d'occhio il sito Web dedicato a PressReady.

La forma del disco. (Daniele Volpi)
MacNN segnala una Til Apple (#58641) che documenta dimensioni e forma dei dischi che possono essere utilizzati nei CD-ROM e DVD-ROM dei vari Mac, facendo notare che i dischi rettangolari, triangolari e dalle forme più assurde (e non canoniche) non funzionano nelle nuove macchine e possono "danneggiare il lettore".

Cavallo di Troia per il Palm!?! (Daniele Volpi)
I possessori dei palmari di tipo Palm fino ad oggi erano stati immuni da virus. Ora non lo sono più; si è infatti manifestato un nuovo virus che si presenta come un crack per l'emulatore Liberty del GameBoy e che, se attivato, cancella tutto il contenuto del Palm, dati e programmi. Lo segnala ZDNet che racconta anche l'origine di questo programma. Precedentemente realizzato da un programmatore che lavora in una Università Svedese, Aaron Ardiri, il suo scopo era quello di emulare lo stato di un Palm dopo alcuni anni d'utilizzo. Il Palm infetto può essere comunque resettato e si può continuare ad utilizzarlo, perdendo forse qualche dato. Ma ora che siete stati avvertiti... niente crack!

Tra qualche settimana OFFICE 2001 Mac. (Daniele Volpi)
Microsoft ha mantenuto fede all'annuncio fatto lo scorso mese di Luglio al MacWorld di San Francisco: il codice di OFFICE 2001 Mac è stato 'congelato' ed il prodotto sarà presto disponibile negli scaffali di tutti i rivenditori Mac. Lo annuncia Punto Informatico che mette anche in evidenza come il prodotto per Mac sia sostanzialmente diverso (in meglio...) rispetto a quello Win, tanto da far prevedere al giornalista la possibilità che una delle prossime (sud)divisioni di Microsoft possa chiamarsi Microsoft Mac! Questo è frutto anche della crescente autonomia di cui sembra godere, in Redmond, la divisione che cura lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti per Mac, autonomia che consente ai progettisti di implementare nei software per la Mela molte funzioni native per questi sistemi.

Dai forum di MacInTouch. (Daniele Volpi)
MacInTouch prosegue imperterrita nell'aggiornare i suoi report

Segnalazioni da MacInTouch. (Daniele Volpi)
MacInTouch segnala alcuni programmi interessanti:

MP3 Streamer. (Daniele Volpi)
Alexandre Carlhian ha reso disponibile la nuova beta del suo MP3 Streamer, un server che consente agli utenti lo stream di file in formato MP3 attraverso una semplice rete locale, oppure attraverso Internet. La nuova versione del programma presenta una rinnovata interfaccia, un elenco degli utenti collegati in tempo reale e la possibilità di restringere il campo di azione del server ai soli file in formato MP3. Inoltre l'autore ha deciso di ridurre drasticamente il costo dell'applicazione a 20$.
Inoltre Carlhian ha reso disponibile anche la nuova beta del suo Mail Watcher II (beta 2) per il controllo in beckground di caselle postali multiple. La nuova beta che trovate a questo indirizzo in lingua inglese elimina la presenza di alcuni problemi che affliggevano la precedente versione.

Nuovo problema di sicurezza per Word - supplemento. (Daniele Volpi)
MacInTouch prosegue nell'analisi, iniziata durante i giorni scorsi, del problema segnalato dalla Privacy Foundation all'interno dei documenti realizzati con Microsoft Word. La Privacy Foundation ha appena rilasciato un'avviso in merito ad un grosso problema scoperto all'inizio del meso scorso all'interno di Microsoft Word. A causa di questo problema è possibile inserire dei 'Web bugs' all'interno dei documenti generati da Word. I 'Web bugs' consentono al proprio autore di tracciare attraverso la rete il luogo dove tale documento è stato letto. Un trucco che può essere utile per rintracciare la strada percorsa da un documento confidenziale oppure la violazione delle leggi del copyright. Inoltre è possibile posizionare i Web bug all'inizio dei paragrafi per scoprire quando un dato testo è copiato da un documento ad un altro. La spiegazione del problema è liberamente disponibile presso il sito Web della Privacy Foundation dove viene fornito un documento dimostrativo. Se fate uso di Word tenetene conto... [The Industry Standard raccoglie sulle sue pagine la risposta dei media sull'argomento].

Un nutrito gruppo di nuove Til a nostra disposizione. (Daniele Volpi)
MacFixIt segnala la disponibilità di un corposo gruppo di nuove Til:

SounJam MP 2.5.1. (Daniele Volpi)
Casady & Greene ha rilasciato un nuovo aggiornamento per il suo SoundJam MP 2.5.1 (disponibile nelle versioni gratuita e Plus), che assicurano la capacità di Internet Broadcasting, la possibilità di streaming audio da siti quali Live365 e da altri server Shoutcast, Icecast Flycast. La nuova versione consente ora l'Internet Stream Tuner che ricerca automaticamente brani musicali sulla Rete utilizzando il nuovo Kerbango Tuning Service. Le playlist ora sono in grado di supportare vere cartelle gerarchiche, consentendo l'utilizzo di illimitate cartelle e sottocartelle. Il nuovo ordinamento degli elementi permette ora di ordinare i nostri file per "Anno" e per "Sample Rate"; le funzioni Shuffle e Repeat sono salvate all'interno delle playlist . L'encoder MP3 è completamente ottimizzato per i nuovi G4; è migliorato il supporto per i player MP3, compreso il trasferimento dei file a questi diuspositivi in background. Il programma richiede ora MacOS 8.1 o superiore.

GifBuilder 1.0 si rifà il trucco.(Daniele Volpi)
Finalmente GIFbuilder di Yves Piguet è stata aggiornata, per la prima volta dopo ben tre anni e mezzo! GifBuilder 1.0 è una utility che consente agli utenti di creare GIF animate utilizzando una grande varietà di file grafici come punto di partenza. Sono supportati file in formato GIF, PICT, TIFF e nativo di Photoshop, filmati QuickTime, file PICS, e file Adobe Premiere FileStrip. GifBuilder è in grado di leggere i livelli RGB oppure in scala di grigio dei file Adobe Photoshop 3.0. Inoltre GifBuilder offre un supporto di base per AppleScript. Utilizzando il programma l'utente può raccogliere ciscuna immagine, configurare le opzioni, provare il risultato come animazione e quindi realizzare la Gif animata. Inoltre il programma ritorna un completa tag HTML che può essere inserita direttamente in una pagina destinata alla Rete. E, dulcis in fundo, il programma è gratis... GifBuilder 1.0 comprende alcuni cambiamenti "cosmetici" e non, quali:

Se volete scaricare il programma: GifBuilder 1.0 (inglese) [301KB]

TextBroom raggionge la versione 3.0. (Daniele Volpi)
Blue Line Studios hanno rilasciato il nuovo TextBroom 3.0 per Macintosh. L'applicazione consente agli utenti di elaborare i propri testi e presenta interessanti funzioni di ricerca e sostituzione "intelligenti". Il programma può essere scaricato [1.0 MB] dal sito della Blue Line ed utilizzato per 24 volte, quindi andrà registrato al prezzo di 20$. La versione 3.0 offre diverse correzioni e miglioramenti rispetto alle precedente versione 2.5, tra i quali:

Asante presenta la sua Gigabit Ethernet durante l'ExpoMac2000 in Messico. (Daniele Volpi)
Asante Technologies ha deciso di presentare la propria linea di Gigabit Ethernet over Copper, durante i lavori del ExpoMac2000 a Città del Messico (Messico). La compagnia ha anche preannunciato che dimostrerà il prodotto durante il prossimo Expo Europeo che si terrà fra un paio di settimane a Parigi. La nuova linea di prodotti GX4 è molto importante per l'azienda, in quanto rappresenta il risultato dell sua nuova collaborazione con la stessa Apple. I nuovi switch FriendlyNET GX4 Gigabit Ethernet sono progettati per operare con i nuovi PowerMac G4 e costeranno 250$ a porta. Gli switch FriendlyNET GX4 incorporano direttamente i transceiver Gigabit Ethernet BCM5400 della Broadcom Corp. FriendlyNET GX4-400 comprende quattro porte 100/1000 Mbps, è già disponibile e viene venduto per circa 1300$. 

MacPopUp: ripeto un buon consiglio. (Daniele Volpi)
Dal momento che sono pochi i programmi che vengono localizzati nella nostra lingua, permettono una maggiore diffusione della piattaforma Macintosh in Italia, mi permetto di ricordarvi la disponibilità di un programma multipiattaforma piuttosto interessante, la cui traduzione è stata cirata dalla nota Active SW di Gorizia. Premetto che l'applicazione serve solamente a chi usa il computer in una rete locale, anche mista, Mac e Win; il prodotto si chiama MacPopUp 2.0 ed è un nuovo software che Active ha tradotto completamente in Italiano, dopo RealBasic, ConceptDraw, Valentina, proseguendo nel suo progetto di portare nel nostro paese programmi interessanti. E sembra che ce ne saranno ancora... MacPopUp risolve il problema della comunicazione all'interno di una rete locale. Quante volte capita di dover comunicare con un collega, ma al momento non c'è, è occupato al telefono oppure non vuole risponderti? Con MacPopUp risolviamo subito il problema. Con pochi click di mouse e di tastiera ecco comunicato il messaggio. Cosa succede se prendi una telefonata per un collega e non è possibile passargliela perché è già al telefono? Se la telefonata è importante MacPopUp farà apparire subito sul suo monitor il messaggio. Dovete completare un progetto, in cui sono coinvolte più persone. Cosa c'è di meglio di una bella chat per mettere a punto il tutto? MacPopUp funziona praticamente con qualunque Mac ed esiste sia in versione Mac che Win. La confezione comprende entrambi le versioni e le licenze necessarie per attivarle. Esistono confezioni con 2, 5, 10, 25, 50 licenze, ma per quantità diverse sono previste ulteriori offerte; se volete provarlo potete recarvi sul sito del distributore e scaricare una demo!

Un trucco per istallare Windows Me su Virtual PC. (Daniele Volpi)
MacWindows propone un trucco per risolvere il problema fra Windows Me e Virtual PC: create uno shortcut per il file setup.exe , aprite la finestra delle proprietà ed aggiungete la stringa "-nm" senza le virgolette per disabilitare il test del processore effettuato dall'istaller di Win ME (modificare la linea perché si legga "setup.exe -nm"). L'istallazione ora dovrebbe funzionare...

MicroSoft ha reso disponibili i drive USB Mac per le sue Natural Keyboards. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala che Microsoft ha reso disponibili i i driver USB Macintosh per le sue Natural Keyboard, esattamente per la Natural Keyboard Pro e la Internet Keyboard Pro. I driver consentono agli utenti della mela l'utilizzo e la configurazione degli Hot Keys, secondo quanto afferma il costruttore. In particolare i drive permettono:

Sangue dalle rape. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala un articolo del San Francisco Chronicle secondo il quale l'assemblea dello stato di California avrebbe votato nei giorni scorsi una legge per imporre una tassa sul commercio in Rete. Il Senate Avrebbe già approvato la proposta.

Tenon include le 'Java Server Pages' in iTools. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala che la Tenon Intersystems ha annunciato che i suoi iTools, non quelli della Apple, ma la suite di strumenti per il Web server Apache per Mac OS X Server, ora includono il supporto per le Java Server Pages, una tecnologia per le pagine web dinamiche che utilizza XML.

Novell taglia... (Daniele Volpi)
Un articolo del sito ZDNet anticipa che Novell ha intenzione di tagliare la propria forza lavoro di ben 1650 unità, durante la prossima settimana. Inoltre l'azienda avrebbe intenzione di riconsiderare, come principale prodotto di riferimento, il suo sistema operativo di rete NetWare. Cosa si metterà mai a produrre allora?

Continua la saga dell'Apple Knowledge Base site. (Daniele Volpi)
MacWindows ha ricevuto altre segnalazioni sull'Apple Knowledge affaire: intanto il sito NetCraft ora riporta che Apple Knowledge Base utilizza Apache/1.3.12 e Windows 2000 Server, non Microsoft IIS 5 come era stato annunciato nei giorni scorsi...

Sonnet riduce di 100$ per i suoi upgrade per il PowerBook 1400. (Daniele Volpi)
Sonnet Technologies ha ridotto il prezzo dei suoi acelleratori Crescendo G3/PB di circa 100$. La Crescendo G3/PB 333/512 viene ora venduta per 300$, mentre il modello superiore, la G3/PB 400/1M è stata portata a 400$.

Le solite chicche di MacResource. (Daniele Volpi)
MacResource presenta alcuni interessanti programmi:

Mail Forward 1.2 della SSPI è uno shareware da 12$ capace di raccogliere inviare e cancellare messaggi di posta elettronica da account aperti presso Hotmail o semplici server POP.  


Venerdì, 1 settembre 2000

Con questa edizione vi saluto e vi lascio in compagnia di Daniele Volpi, che per le prossime due settimane sarà il padrone di casa e vi allieterà con le consuete news e le curiosità sul monto Apple.
Me ne vado tranquillamente per una quindicina di giorni di meritate ferie, certo di lasciarvi in buone mani, a rilassarmi ed a disintossicarmi in un tour cultural-eno-gastronomico che toccherà Austria, Germania, Belgio e Francia.
Dovrei concludere il mio giro a Parigi proprio nei giorni iniziali dell'Apple Expo, a cui conto di partecipare, e noi ci si rileggerà dopo il 16-17 di settembre magari proprio con qualche personale resoconto della manifestazione parigina, che sarà inaugurata da Steve Jobs in persona.
Vi lascio con gli ultimi "acuti" riguardanti le nuove tastiere italiane (perdonatemi la lungaggine ma per quindici gg non mi leggerete più..), vi saluto caldamente e vi rimando tutti alla seconda metà di settembre.
Nel frattempo continuate a passare di qui perché le news non si fermeranno grazie a Daniele (se volete contattarlo direttamente scrivete a
volpi@tor.it), e continuate anche ad inviare i vostri contributi, le vostre segnalazioni e i vostri commenti al solito indirizzo feedback@tevac.com, sempre attivo!
Dimenticavo: porto con me anche lo Zio Pino, voglio fargli conoscere i caratteri enologici e gastronomici dell'Europa del nord, perché non si vive di solo di mortadella e Lambrusco...
A presto, Roberto Rota.

Nuove tastiere italiane, argomento chiuso? (Roberto Rota)
Continua a far discutere la scelta di Apple di cambiare lo standard utilizzato per il layout (la disposizione dei tasti) della tastiera italiana. Non viene più utilizzato il familiare layout QZERTY, derivato dalla disposizione dei tasti della mitica macchina da scrivere Lettera 22 di Olivetti, sul cui schema tutti hanno imparato a dattilografare.
Ora che i computer hanno sostituito le macchine da scrivere, lo schema italiano di battitura imposto come standard dalla Lettera 22 è andato in pensione per lasciare il posto alla tastiera italiana standard utilizzata sui PC, la tristemente famosa "tastiera internazionale 102 tasti US e non US", un terribile adattamento per far entrare le accentate ed altri simboli utilizzati nel nostro paese, ed ulteriormente modificata per far posto al simbolo dell'Euro.
Apple ha deciso di "standardizzare" il layout della tastiera su pressione delle richieste giunte, negli ultimi mesi, da parte di chi chiedeva a gran voce una maggior integrazione con "tutto il resto del mondo" specialmente in quegli ambienti, come scuole ed istituzioni, dove da sempre il PC regna indisturbato.
Penetrazione a tutti i costi, anche negli ambienti fino ad ora preclusi ad Apple anche solo per il dettaglio (in effetti molto sentito) della tastiera differente, è questo il motto che ha guidato la piccola rivoluzione italiana in corso sulle tastiere. Ma chi è stato "penetrato" veramente, e scusatemi il facile gioco di parole, è l'utente Mac di "vecchio stampo", il vero Mac-lover, un po' integralista, a volte snob, ma che ha difeso e portato Apple su un piedistallo comunque, anche nei momenti più bui della storia della società di Cupertino.
Apple stessa a mio avviso è perfettamente al corrente che si tratta di un passaggio non propriamente indolore, che creerà notevole confusione, ma evidentemente lo reputa necessario, e gli irriducibili che si lamentano per questo devono essere una minoranza esigua rispetto chi, a gran voce, apprezza l'arrivo delle nuove tastiere.
Ci saranno alcuni punti dolenti che non potranno essere sottovalutati, prima che tutto si stabilizzi, o meglio, si standardizzi.
Se le nuove tastiere sono già in distribuzione, ne ho "ammirata" una proprio ieri su un iMac Indigo appena consegnato, la situazione è molto diversa per i portatili: mi è giunta una voce molto attendibile, datela pure per certa anche se la fonte preferisce rimanere anonima, che PowerBook G3 e iBook, diversamente dai computer desktop, per qualche tempo ancora saranno consegnati con la "vecchia" tastiera QZERTY.
Un bel casino eh?
Ma immaginatevi anche il casino che si verrà a creare in quelle situazioni dove sono già presenti numerosi Mac, e che d'ora in poi si vedranno consegnare i nuovi iMac, G4 o Cube che dir si voglia, e che si troveranno due diversi tipi di tastiere: impossibile sui mac di vecchio tipo non USB utilizzare le nuove tastiere, e impossibile pure tentare di avere nuovi Mac con le tastiere vecchie.
Una Babele che si allarga...
Che ne pensi?

Nuove tastiere italiane - 2 (Roberto Rota)
Con le polemiche, che non si smorzeranno certo tanto presto, arrivano anche le segnalazioni dei primi difetti delle nuove tastiere Apple Keyboard Pro. Non so se sia un problema solo del layout "Italia - PC", che si deve selezionare nel pannello di controllo Tastiera per poter utilizzare correttamente i nuovi modelli, o se lo stesso sia presente anche in altri layout, ma rimane il fatto che eseguire delle fotografie dello schermo con le consuete combinazioni di tasti "Mela-maiuscole-3" e "Mela-maiuscole-4" risulta impossibile.
Forse si può aggirare la cosa usando utility di terze parti che permettano, per lo stesso scopo, di assegnare diverse combinazioni di tasti, ma è ancora tutto da provare.
Naturalmente se avete riscontri o soluzioni non esitate ad inviarmele.
Che ne pensi?

Nuove tastiere italiane - 3 (Roberto Rota)
Dopo aver "sballato" e installato un Mac dotato della nuova tastiera, molte segnalazioni riportano che il sistema operativo crede ancora di avere una tastiera italiana "vecchio tipo" e scrivere correttamente diventa impossibile, nonostante che nella "Impostazione assistita" si sia settata la corretta nazionalità e relativa tastiera.
Il problema è dato proprio dall'installer del sistema operativo, che non è ancora stato ben cosciente che deve attivare il nuovo layout denominato "Italia - PC".
Per risolvere basta semplicemente andare sul pannello di controllo e reimpostare manualmente la tastiera corretta.
Che ne pensi?

Nuove tastiere italiane - 4 e chiudo. (Roberto Rota)
Piccola (forse) doverosa conclusione, dopo tutto questo parlare di tastiere.
Io non avrei nulla in contrario ad abituarmi alla nuova tastiera QWERTY, sicuramente mi eviterebbe dei gran pasticci quando, per lavoro, sono costretto a lavorare su dei PC. Mi da però molto fastidio l'idea che risolvere il problemuccio con i PC che incontro nei miei lavori in esterno mi creerà invece un problema "domestico" con il mio 9600/350, dotato di una favolosa tastiera estesa ADB. Dovrei forse attrezzarmi di scheda PCI USB e relativa tastiera QWERTY, sempre che la cosa sia possibile senza problemi, per non trovarmi a litigare a casa con numeri, punteggiatura e accentate? Sarebbe un "problema" che si potrebbe stimare tranquillamente attorno alle 200-300.000 Lire...
Visto che è stata Apple a decidere questo cambiamento, per andare incontro ai nuovi utenti, se a Cupertino volessero fare un bel gesto nei confronti degli utenti di vecchia data, bisognerebbe che offrissero la possibilità di sostituire ad un costo simbolico, i soliti 30-40 $ per le spese di spedizione, una vecchia tastiera ADB con una nuova, naturalmente con un layout "Italia - PC" come i Mac di ultima generazione.
Non mi stupisco invece del fatto che per un po' (settimane? mesi?) dovremo abituarci a vedere computer da tavolo e portatili con tastiere differenti: Jobs (tanto di cappello per le risollevate sorti della mela) non ci folgora solo per le sue illuminate idee, che ormai di visionario hanno gran poco rispetto al passato, ma anche per la regolarità con cui, per bruciare i tempi ed ottenere il massimo dall'effetto sorpresa, riesce ad andare oltre alle problematiche della produzione causando ritardi ed incongruenze che solo il nostro grande amore viscerale per la mela ex iridata riesce a farci digerire.
Non ho certo bisogno di rinfrescarvi la memoria, è tutta storia recente...
Detto questo non fatevi di me un'idea troppo polemica nei confronti di Apple: amo ancora i computer con la mela esattamente come quando mi folgorò il primo che mi capitò tra le mani, stimo Jobs per la sua storia recente e quella ormai "leggendaria" in Apple, oltre che per aver risollevato le sorti di una azienda ormai al collasso. Anche se a volte posso dare un'idea diversa, il mio scopo è spesso quello di provocare per incentivare discussioni che portino a risultati positivi, per noi ed il nostro modo di vivere l'informatica, naturalmente targata Macintosh.
Che ne pensi?

Boing ad effetto ritardato e bassi da paura. (Roberto Rota)
Non ho potuto verificarlo personalmente, ma mi è stato riferito che i nuovi G4 Cube all'avvio non fanno immediatamente "Boing" come normalmente siamo abituati con i Mac da sempre, ma il suono di avvio è ritardato di circa 6 secondi rispetto l'avvio effettivo del computer. Questo perché il suono ora è gestito integralmente via USB.
Ci si dovrà abituare...
In compenso mi dicono pure che gli altoparlanti del G4 Cube hanno una resa incredibilmente buona nonostante le piccole dimensioni, in particolare sulle frequenze più basse.

[AntiVirus] Virus Definition di settembre anche per NAV. (Roberto Rota)
Se utilizzate il popolare software di prevenzione Norton AntiVirus, potete scaricare (anche dalle opzioni di aggiornamento automatico dell'applicazione) le definizioni dei virus di settembre.

Amate la fotografia? (Roberto Rota)
Se la risposta è sì, vi segnalo il nuovo dominio e rinnovato sito web di Elena Landi, brava fotografa romana che unisce l'arte di impressionare pellicole a grandi doti di elaborazione al computer. L'indirizzo del nuovo dominio è www.elenalandi.it e merita un giro...

[Press Releases] Alias a SMAU 2000
Alias si presenta allo SMAU di ottobre con una ricca serie di novità.
Udine, 31 agosto 2000 - Alias srl (http://www.alias.it), distributore a valore aggiunto di soluzioni per Internet, Networking & Communication è lieta di annunciare che parteciperà a SMAU2000, in programma dal 19 al 23 ottobre presso la Fiera di Milano, nel settore IntertWorld (padiglione 14/II, stand B08/C07) con una ricca serie di novità.
INTERNET - Grazie ai servizi ed alle soluzioni Internet Alias vuole trasformare il punto vendita dei propri rivenditori specializzati nel punto di riferimento qualificato per ogni necessità legata ad Internet: - la serie di router della Netopia rappresenta una soluzione ideale per il collegamento aziendale ad Internet. A completamento della già nutrita linea di router Netopia, verrà presentato il nuovo router ADSL R6100 destinato ad assumere il ruolo di soluzione di riferimento qualitativo in Italia come è già avvenuto negli Stati Uniti. La serie R dei router di Netopia garantisce modularità ed espandibilità ed offre una serie di plus davvero interessanti per il mercato Small Office e Home Office. - i firewall hardware SonicWALL rappresentano lo "stato dell'arte" per quanto concerne la sicurezza della rete locale aziendale ed assumono una particolare rilevanza in considerazione dell'impennata del mercato delle connessioni Internet "sempre attive". - grazie all'accordo con Tin.it, la rete degli Alias Internetworking Partner può vendere la soluzione Tin ADSL 640, anche in abbinamento al router Netopia ADSL. - grazie all'accordo con Katabusiness la rete degli Alias Internetworking Partner può vendere le soluzioni "PrimaPagina", "Web Commerce" e "Azienda Professionale Web" ovvero il modo più semplice e meno costoso per portare la propria azienda, grande o piccola, in Internet. - presentazione di Lift della Usablenet statunitense, un innovativo software che permette ad ogni web designer, ma anche ad ogni utente, di verificare e valutare il livello di usabilità di un sito applicando anche le correzioni necessarie. - novità assoluta la presentazione delle soluzioni Cobalt Network Inc, riconosciuta leader del mercato mondiale per i server Internet integrati. Cobalt ha i prodotti che il mercato richiede: server facili da gestire, scalabili, con un ottimo rapporto prezzo/prestazioni. Con i Qube e i Raq, si potranno soddisfare le esigenze sia della piccola azienda che dei grossi ISP.
NETWORKING - Per il settore networking saranno presentate le innovative soluzioni "Gigabit over copper" targate Farallon: la nuova scheda di rete 1000Base-T e gli switch Gigabit con porte 1000Base-T, che si affiancano alla già nutrita famiglia di switch Ethernet, Fast Ethernet e Gigabit Ethernet su fibra ottica realizzate dall'azienda californiana. Accanto alle soluzioni Farallon i prodotti OvisLink, una famiglia di soluzioni per la rete destinata ai piccoli uffici ed ai gruppi di lavoro, caratterizzate dal basso costo e dalle elevate prestazioni completeranno l'offerta. Per la fascia medio/alta, Alias presenterà le soluzioni 3Com, ideali per reti che hanno la necessità di crescere ed evolvere sia dal punto di vista della struttura che delle prestazioni. Anche in questo caso, Alias propone una famiglia completa di prodotti per quanto riguarda gli switch della famiglia SuperStack II. Per reti senza compromessi, verranno presentati i prodotti Network Peripherals: una serie di switch "stand alone" e "stackable", Layer 3, che rappresentano lo stato dell'arte della connettività LAN, grazie alla semplicità di gestione ed alle prestazioni imbattibili. Grazie all'accordo di distribuzione con ELSA, Alias è in grado di fornire una famiglia completa di soluzioni per i collegamenti Wireless: Access Point a 11 Mbit/sec e schede di rete wireless per slot PCMCIA e PCI. D'altro canto anche Farallon è in grado di offrire una completa gamma di prodotti per il mercato Wireless LAN: Access Point, scheda wireless PCMCIA e PCI per PC e Macintosh.
TELECOMUNICAZIONI - Nel settore delle comunicazioni oltre alla linea di modem analogici Elsa, Digicom e Global Village saranno visibili le ultime novità tra i modem ISDN Elsa, Billion, Digicom e Hermstedt. Come già accennato, attraverso Netopia Alias è in grado di proporre una famiglia davvero completa di prodotti per la connettività di reti SOHO (Small Office/Home Office): dall'analogico, all'ISDN, all'ADSL, alle soluzioni per Linea dedicata/Frame Relay. Infine un posto di particolare rilevanza avrà la famiglia dei prodotti Hermstedt per il trasferimento file ad alta velocità. Una serie di soluzioni, orientate al mercato della grafica, tra le quali: la scheda Angelo, progettata per accessi primari, che permette di massimizzare la velocità di trasferimento via ISDN, i nuovi adattatori USB, che consentiranno ai computer forniti di questa interfaccia di beneficiare dei vantaggi del trasferimento diretto dei file via ISDN ed il software Grand Central Pro, che consente di ottimizzare il workflow e di comunicare con tutte le schede ISDN disponibili sul mercato.

ALIAS srl
Via Postumia 21
33100 Udine
ITALY

 

Caesar Software presenta iOligo. (Daniele Volpi)
Caesar Software ha rilasciato iOligo 1.0, il suo nuovo programma di supporto per i ricercatori impegnati nello studio della biologia molecolare e nelle ricerche sulla genetica. Il programma è disponibile per Mac (MacOS 8.1 o superiore) e Windows. iOligo costa 499$ (99$ per gli studenti e per uso "accademico") ed è un sistema completo per il design e l'analisi degli oligonucleotidi.

Il Keynote dal Seybold sulla Retema non in formato QuickTime. (Daniele Volpi)
Se volete vedere Steve Jobs che mostra MacOS X durante il keynote che ha tenuto presso il Seybold di San Francisco vi dovrete munire di RealPlayer; purtroppo non risulta disponibile una versione in formato QT... I filmati sono disponibili presso ON24, ZDTV e CNET. Per potere fruire di questi filmati dovrete scaricarvi, se ancora non lo avete fatto, RealPlayer 8.0, il client per la riproduzione di stream multimediali attraverso la rete, realizzato dalla RealNetworks. Il programma è disponibile presso IL sito Web della RealNetworks.

Aggiornati i report da MacInTouch. (Daniele Volpi)
Come ogni giorno ecco i thread più interessanti da MacInTouch:

VPC non è compatibile con Windows ME golden master. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala un problema nell'utilizzo di Windows Millennium Edition (golden master) con Virtual PC 3.0.3a. Connectix conferma la presenza di un problema serio, ancora senza una soluzione. Per maggiori informazioni è stata aggiornata la Virtual PC 3 Special Report page sempre presso MacWindows.

Programma per l'editing di immagini in file PDF. (Daniele Volpi)
MacWindows segnala che Lantana ha annunciato la prossima disponibilità del suo PDF ImageWorks 1.0 (295$) per Macintosh e Windows (95/98/NT/2000). PDF ImageWorks è un programma per l'editing delle immagini che consentirà agli utenti di Acrobat di editare direttamente le immagini contenute in un documento in formato PDF.

DataViz consentirà il supporto ai file PDF per i Palm. (Daniele Volpi)
MacWindows ci rivela che, durante i lavori del Seybold di San Francisco, la DataViz ha annunciato che la futura versione del suo Documents To Go potrebbe consentire ai dispositivi basati su Palm OS di utilizzare file in formato PDF creati su sistemi Windows o MacOS. Per il momento Documents To Go consente agli utenti Mac e Windows la visione di file in formato Word, Excel ed altri sui dispositivi handheld basati su Palm OS.

InDesign ha fallito il segno. (Daniele Volpi)
Un rapporto di TrendWatch sembra affermare che il tentativo della Adobe di scalzare, con il suo InDesign, lo strapotere di QuarkXPress sia fallito... Solo una minima parte del mercato ha deciso di abbracciare il nuovo programma.

Che Netcraft abbia toppato? (Daniele Volpi)
MacWindows ripercorre la strada fatta da NetCraft qualche giorno fa e che avrebbe rivelato l'utilizzo di un server basato su Win 2000 per il funzionamento del sito Knowledge Base della stessa Apple. Questa volta il risultato sembra molto diverso... dalla rete, il traffico che si può monitorare con uno strumento come Interarchy rivelerebbe senza ombra di dubbio che il sito gira sotto MacOS X Server... 8)

[Press Releases] Settembre Web -- Road Show Macromedia
MACROMEDIA, in collaborazione con Opengate, organizza SETTEMBRE WEB, una serie di seminari dedicati alla presentazione delle ultime tecnologie per la creazione di siti web professionali e ad alto impatto: Flash 5 (nuova versione!), Freehand 9, Fireworks 3, Director 8, Dreamweaver 3, Dreamweaver UltraDev.

Le date:

Roma, 12 settembre
ore 9,30/17,30 Auditorium del Massimo
via Massimiliano Massimo, 1

Bologna, 14 settembre
ore 9,30/17,30. Tower Boscolo
v.le Lenin 43

Torino, 18 settembre
ore 9,30/17,30. Politecnico di Torino
C.so Duca degli Abruzzi, 24

Milano, 28 settembre
- ore 9,30/17,30. Crowne Plaza
via Adenauer, 1 (S.Donato Milanese)
- ore 21,00 WEB PARTY
c/o Officina Multimediale Concordia
viale Italia, 548 (Sesto S.Giovanni)
nell'ambito di Sesto.com "la cittý della comunicazione".

 

SETTEMBRE WEB ti offre la possibilitý di vedere al lavoro tutti i software Macromedia dedicati al mondo web: dai prodotti autonomi per la creazione di contenuto e grafica a soluzioni integrate per la gestione di siti complessi.
Agenda: collegati a http://www.macromedia.com/it/events
Per maggiori informazioni e per l'iscrizione collegati a http://www.macromedia.com/it/events -- oppure invia i tuoi dati via fax: 0522.504.324

Segnalazioni da MacResource.(Daniele Volpi)
Alcune chicche da MacResource:

Per chi usa Photoshop.(Daniele Volpi)
Ben Willmore, insegnante ed alpha tester per il nuovo Photoshop 6.0, ha messo in linea la sua The Ultimate Guide to Photoshop 6.0, un analisi in "profondità" di ogni palette, menu e box di dialogo che la Adobe ha modificato nella nuova versione del suo programma di punta.

[Press Releases] Active rilascia MacPopUp 2.0 in lingua italiana.
Active, proseguendo nella sua attività di localizzazione di software, rilascia oggi la versione completamente in lingua italiana, di MacPopUp, il programma realizzato dal Kanex Group Inc. che permette di inviare e ricevere comodamente messaggi all'interno di una LAN.
Lo scambio veloce di informazioni nell'ufficio non è più un sogno. Grazie a MacPopUp ora è ancora più semplice comunicare più facilmente e più velocemente all'interno di una rete locale. MacPopUp permette di scambiare le informazioni tra le piattaforme più diffuse: Windows e MacOS. E' la soluzione ideale per gruppi di lavoro e dipartimenti, indipendentemente dal tipo di computer che viene utilizzato.
MacPopUp Ë il modo più efficace ed efficiente per la comunicazione tra studenti ed insegnanti in Istituti ed Università. Centinaia di scuole, college ed altri istituti in tutto il mondo usano l'applicazione MacPopUp.
MacPopUp è molto utilizzato anche nelle aziende pubblicitarie, di grafica e di stampa. I professionisti della creatività ed i giornalisti apprezzano il valore degli strumenti che possono aiutarli a risparmiare secondi preziosi, specialmente quando i loro progetti hanno scadenze ravvicinate nel tempo. Di conseguenza MacPopUp si trova sempre tra gli strumenti che vengono utilizzati quotidianamente.
Requisiti di sistema: Qualunque Macintosh con 1 Mb di RAM libera - MacOS versione 7 o successiva (piena compatibilità con Mac OS 9) - Software OpenTransport installato - Rete locale (LAN) con servizio TCP/IP
MacPopUp è disponibile nella versione demo dal sito Active: http://www.active-software.com

Nuova beta per DivX Player.(Daniele Volpi)
MacNN segnala che è disponibile la nuova Beta 8 del DivX Player; la nuova versione assicura la compatibilità con l'accelerazione hardware delle schede ATI, la nuova DivX Doctor Acceleration, ed una pre-decodifica della Audio Feature sul codec DivX ;-) per la nostra piattaforma. inoltre risolve numerosi problemi e presenta diversi bug-fix. Ricordiamo che DivX è un codec audio/video che riunisce i formati MPEG-4 e MP3.