Vai alla versione corrente di Tevac, dove si parla di Apple, Macintosh, iPad, iPhone e Digital Lifestyle

 

Spigolando...

News di gennaio 2000

[ Ultimissime News ] [ Archivio mesi precedenti ]

 

 

Venerdì, 4 febbraio 2000

Aggiornamenti da Apple.
Dopo rilasci e ritiri in breve tempo, Apple finalmente rende disponibile Mac OS 9 Audio Update 1.3. L'aggiornamento è questa volta multi-country, ovvero installabile su tutte le versioni di Mac OS 9 al contrario della precedente 1.2 che era solo per il sistema americano, va utilizzato sui Macintosh dotati di porta USB. Con questo aggiornamento dovrebbe migliorare il supporto delle periferiche audio USB e la qualità della riproduzione audio durante la riproduzione dei DVD.
Sempre nei siti Apple si trova la nuova versione di Apple MRJ (Mac OS Runtime for Java) 2.2, indispensabile se si frequenta spesso siti con applicazioni e script Java.

Sfonti per la scrivania
Questa volta MacDesktops pubblica, tra i nuovi sfondi per abbellire le scrivanie dei Macintosh, alcune immagini con delle graziose fanciulle, a volte poco vestite. Ci sono sempre dei Macintosh comunque, anche se magari si notano leggermente meno nel contesto..

[Press Releases] Le offerte di Pico.
Ricevo da Pico, rivenditore sempre più affermato sul fronte della grafica, e volentieri pubblico:

"...con la presente comunicazione vorremmo sottoporre alla sua attenzione STUDIO ARTIST di SYNTHETIK, un potente ed innovativo programma di disegno pittorico in grado di offrire un mondo completamente nuovo di possibilità creative ed artistiche di cui abbiamo da poco acquisito la distribuzione per l'Italia.
Basato su rivoluzionarie tecnologie di percezione visiva, le funzioni di Studio Artist sono in grado di rielaborare in automatico le immagini o filmati QuickTime e riprodurli con un effetto pittorico, come se l'immagine fotografica o l'intero filmato fossero stati dipinti. Inoltre, poiché il prodotto abbina le caratteristiche della pittura raster ad una rielaborazione in formato vettoriale, sarà possibile anche uscire ad una risoluzione professionale superiore a quella delle immagini e filmati digitali originali.
La possibilità di personalizzare il programma in tutti i dettagli, le funzioni di disegno e pittura intelligenti e gli effetti speciali di Morphing, Warping 3D, RotoScoping e Feedback offrono ad artisti, designer e professionisti del video digitale possibilità grafiche illimitate. Inoltre le oltre 800 impostazioni predefinite vi consentiranno di essere subito operativi !
Maggiori informazioni sulle numerose importanti caratteristiche del prodotto ed esempi concreti sulle sue possibilità artistiche potranno essere scaricate dal nostro sito Pico (http://www.pico.it). Vi consigliamo anche di leggere l'articolo presente su Applicando di Dicembre a pag. 170.
Studio Artist di Synthetik è al momento disponibile solo in versione Macintosh, al prezzo di L. 595.000 (IVA esclusa).
ATTENZIONE: ordinando il prodotto (email a ordini@pico.it) entro Lunedì 7 Febbraio, sconto 10% sul prezzo di listino.
Vorremmo infine cogliere l'occasione per informarla che è appena stata rilasciata la nuova collezione Nova Development (azienda leader per le collezioni di clipart) ART EXPLOSION 750.000 (solo Mac) nel quale potrete trovare una sorgente infinita di immagini vettoriali, fotografiche e font per dare il giusto tono alle vostre comunicazioni. Maggiori informazioni ed esempi sono disponibili sul nostro sito."

Ancora su iMac DV e Virtual Game Station di Connectix.
Ricevo da Gualtiero Messora, che ringrazio, un altro contributo che conferma la possibilità di utilizzare l'emulatore PlayStation di Connectix sulle nuove serie di iMac DV, contrariamente a quanto invece segnalato in origine su MacWindows:

"Ciao, anch'io ho un iMac 400DV con MacOS 9 (ma originariamente avevo 8.6) e non ho alcun problema con VGS, upgradato a 1.1 e internazionalizzato (non ho toccato il system, come invece ha fatto Andrea). Non ho installato alcun driver ATI particolare, se non gli aggiornamenti presenti sul CD di MWI). Tutto funziona, salvo qualche gioco o demo (per ora solo casi di giochi non presenti nella lista delle compatibilità ufficiali VGS), che non visualizza nulla o che va a scatti.
Ciao Gualtiero"

Dominii europei.
Su Repubblica si parla dell'importanza della nuova estensione di dominio "made in Europe" .eu, e del perché sarà conveniente registrare il proprio dominio anche nella nuova formula europea. Vale la pena di darci una sguardo...

Audio/Video conferenze.
Aggiornamento per il software commerciale ClearPhonePro 6.2.5, ideale per realizzare delle audio/video conferenze con il Macintosh.

[Press Releases] Da Alias nuovi modelli di router Netopia.
Netopia annuncia i nuovi router R9100 e R7100 ed una nuova versione del firmware per tutti i router della serie R Grazie a queste nuove famiglie di prodotti, Netopia ha una gamma completa di soluzioni per connettività dedicata e dial-up:

"Udine, 3 febbraio 2000 - Alias Srl, società di distribuzione a valore aggiunto di prodotti per Internet, e Netopia Inc. società americana che progetta e realizza soluzioni per la connettività ad Internet di piccole e medie aziende, sono liete di annunciare la disponibilità dei router ADSL R9100 (per collegare la rete ad Internet attraverso la nuova tecnologia ADSL) i router SDSL R7100 (per collegare tra loro uffici remoti mediante la tecnologia SDSL, che prevede l‚utilizzo di un normale doppino telefonico), unitamente al rilascio della nuova versione del firmware per tutti i router della serie R, che implementa il MultiNAT, VPN e la possibilità del backup della linea dedicata.

NETOPIA R9100 ADSL ROUTER ADSL (Asymmetrical Digital Subscriber Line) è una nuova tecnologia che consente un collegamento permanente ad Internet ad alta velocità attraverso un normale doppino telefonico. Grazie alla tecnologia ADSL è possibile ottenere velocità fino a 10 volte superiori rispetto a quelle raggiungibili da un collegamento ISDN, beneficiando di tutti i vantaggi di una connessione dedicata. Netopia Inc. ha annunciato il nuovo Netopia R9100, un router ADSL che consente di condividere l‚accesso ad Internet via ADSL tra tutti i computer della rete locale: è sufficiente collegarlo al modem ADSL a disposizione dell‚utente per consentire a tutti i computer della rete di beneficiare dei servizi Internet, in modo semplice e trasparente.
"I modem ADSL sono la soluzione ideale per singolo utente, ma oggi il mercato chiede strumenti che permettano di condividere il collegamento ad Internet tra diversi computer aziendali ed è necessario un router." ha affermato Giancarlo Milite, amministratore delegato di Alias "il router R9100, ultimo nato della famiglia Netopia per la connettività ad Internet, è la soluzione ideale per queste esigenze, combinando la semplicità di configurazione e di gestione con la produttività di un collegamento ADSL".
Il router R9100 presenta tutte le caratteristiche esclusive della famiglia Netopia: un hub integrato con 8 porte per collegare fino ad 8 computer direttamente al router, un server DHCP integrato per facilitare ulteriormente l'installazione del dispositivo ed il protocollo NAT (Network Address Translation) che consente di condividere l‚accesso ad Internet fra tutte le macchine della rete, indipendentemente dalla piattaforma o dal sistema operativo.
Il router R9100 è disponibile in due versioni: la versione per 12 utenti (AR9100-12) e la versione per utenti illimitati (AR9100). Sono disponibili anche aggiornamenti dalla versione limitata a quella illimitata.

NETOPIA R7100 SDSL ROUTER "Symmetric Digital Subscrtber Line" (SDSL) è la nuova frontiera della connettività permanente. Grazie ad essa è possibile trasferire dati ad alta velocità su un normale doppino telefonico, abbattendo i costi di collegamento ed aumentando le prestazioni. Fornendo un collegamento permanente e dedicato su un doppino telefonico, SDSL è la scelta perfetta per tutte le applicazioni che richiedono un‚ampia banda in entrambe le direzioni, come file transfer e accesso ad una rete remota. Il Netopia R7100 è ideale per tutte quelle realtà in cui è necessario collegare tra loro diverse sedi a basso costo attraverso SDSL. Il router R7100 permette di raggiungere velocità variabili tra 160Kbps e 1.568 Mbps a seconda della distanza (da 2.5 a 7 km). Minore è la distanza, maggiore è la velocità. In situazioni di tipo "campus" è sufficiente collegare la coppia di router al doppino telefonico per integrare tra loro reti remote in modo semplice ed efficiente. Come tutti gli altri router della serie Netopia il router R7100 è completamente aggiornabile. Ha un hub a 8 porte, il protocollo NAT e un server DHCP integrato per usa semplice installazione e configurazione.

NUOVA VERSIONE DEL FIRMWARE Grazie alla nuova versione del firmware, i router della serie R integrano ora una serie di nuove ed interessanti caratteristiche: le VPN (Virtual Private Networking), per collegamenti sicuri attraverso Internet, il MultiNAT, una generalizzazione del ben noto protocollo NAT e la possibilità di backup della linea dedicata. Inoltre Netopia sta sviluppando una scheda aggiuntiva per la gestione delle VPN (VPN Acceleration Card) che sarà disponibile in futuro. Queste novità, assieme alle caratteristiche per le quali i router della Netopia sono ben conosciuti, rendono la soluzione Netopia ancora più appetibile per le piccole e medie aziende. "Le aziende hanno bisogno di un router facile da utilizzare, che fornisca un accesso sicuro della LAN ad Internet ed una sicura integrazione di uffici geograficamente remoti. Hanno anche bisogno di una soluzione che permetta di gestire l‚incremento del traffico determinato dalla cifratura per le VPN; i kit hardware opzionali di accelerazione, presto disponibili, permetteranno alle aziende di espandere l‚uso delle VPN senza appesantire il carico computazionale," ha affermato Stefano Cucit, responsabile Product Marketing di Alias.
Oltre ad implementare le VPN in tutti i router della serie R (ADSL, linea dedicata, Frame Relay, ISDN) ed il kit opzionale di accelerazione per VPN, Netopia ha introdotto il MultiNAT, una significativa generalizzazione del protocollo NAT (Network Address translation) che supporta contemporaneamente sia il mapping statico 1:1 che il mapping (statico o dinamico) 1:molti. Attraverso questa tecnica, ad esempio, una piccola azienda con 50 postazioni e 4 server Internet può connettersi ad Internet utilizzando solo 5 indirizzi IP: uno per ciascuno dei quattro server e il quinto condiviso (1:molti) da tutte le postazioni della LAN. Il MultiNAT offre tutti i benefici standard del NAT: la sicurezza creata nascondendo gli indirizzi IP della LAN dietro ad un "muro" e la convenienza degli utenti di far mantenere il loro schema di indirizzi IP. Inoltre, grazie alla nuova versione del firmware, è possibile il "backup" della linea dedicata.
Netopia ha anche aumentato le capacità dei filtri interni. Ora, tutti i router della serie R, supportano fino a 255 filtri in qualsiasi combinazione di Input o Output, organizzati in otto filterset.

I prodotti Netopia sono distribuiti in Italia da:
Alias srl
Via Postumia, 21 33100 Udine
Tel: 0432/508958 Fax: 0432/508305
www.alias.it email: info@alias.it"

Passare da un'applicazione all'altra.
Una delle (poche) cose invidiabili a Windows è a mio avviso il Task Manager, ovvero il sistema che permette di visualizzare tutte le applicazioni aperte e/o di passare da una all'altra con semplici combinazioni di tasti. Uno shareware da 10 $ si ispira chiaramente al Task Manager di Windows, e può essere particolarmente comodo. Sto parlando di Program Switcher 5.0, completamente riscritto.
C'è da dire che anche il Mac OS ora offre una funzione simile, infatti utilizzando la combinazione di tasti Mela+Tab si può passare, anche se in modo non felice come fa Windows, da un programma aperto ad un altro, ma mi risulta che questa opzione va a dare noia a FileMaker Pro, infatti la stessa combinazione di tasti viene utilizzata dal noto database per passare da un record al successivo.
Se avete informazioni o riscontri a tal proposito scrivetemi.

Una sentenza per Italian Crackdown.
Chi armeggiava con i modem attorno al 1994, a quei tempi andavano in gran voga le BBS, ricorderà di certo un infausto evento chiamato "Italian Crackdown" e che vide molte banche dati amatoriali nel mirino della magistratura, con perquisizioni a tappeto, apparecchiature poste sotto sequestro e amministratori di sistemi spesso amatoriali nel panico più totale.
Le motivazioni che spinsero la magistratura a compiere queste retate furono dettate, almeno sulla carta, anche dal dubbio che le BBS fossero "spacciatori" di software pirata.
Tra i tanti a farne le spese l'associazione PeaceLink, ed in particolare Giovanni Pugliese, a quell'epoca coordinatore e responsabile dell'associazione, che solo ora si è visto assolvere dai reati che gli furono prescritti.
Di tutta questa vicenda ne parla un articolo di Apogeonline.

I disegnatori stiano tranquilli.
In una nota Cigraph informa che le applicazioni ArchiCAD 6.0, ArchiCAD 5.0, Radar/ch 4.55, cumTerra 2.0 e TopCad 2.5 non manifestano problemi con i G4, gli iMac DV e Mac OS 9.

Aggiornamento per Newton.
Una segnalazione interessante per i possessori di Newton che mi arriva da Michele di WebNewton:

"E' disponibile da oggi per tutti i fortunati possessori di Newton con System 2.1 un upgrade del sistema operativo.
Ovviamente non si tratta di un prodotto ufficiale, offerto cioé da Apple, che come tutti sappiamo ha chiuso da tempo il progetto Newton.
Il patch è opera di Paul Guyot e corregge un bug conosciuto come Date/Find agendo direttamente sull'applicazione Calendario.
Per maggiori informazioni su questo bug, consultate il sito di Avi Drissman a questo indirizzo : http://www.drissman.com/avi/newton/DatesFindBugfix/
Trovate tutte le altre informazioni ed il file da installare su WebNewton!
NEWTON LIVES!
Michele"

Messaggi di errore.
Una perla letta in giro, se non ricordo male su it.comp.macintosh, che vi riporto volentieri per chiudere con un po' di ironia e divertimento:

NUOVI MESSAGGI DI ERRORE DI WINDOWS 98

  1. Sbatti la fronte sulla tastiera per continuare
  2. Inserisci qualsiasi numero primo di 11 cifre per uscire
  3. Premi qualunque tasto per continuare o qualunque altro per uscire
  4. Premi qualunque tasto tranne l' help; no, No, NO, NON QUELLO!!
  5. Premi Ctrl-Alt-Del adesso per il test sul tuo quoziente di intelligenza
  6. Chiudi gli occhi e premi ESC tre volte
  7. Comando o nome di file errato! Vai in castigo nell'angolo
  8. Questo interrompera' la sessione di Windows. Vuoi fare un'altra partita?
  9. Messaggio di Windows: "Errore di salvataggio del file! Formattare il disco fisso adesso?"
  10. Per buttare giu' il sistema operativo scrivere "WIN"
  11. File non trovato. Me lo invento? (S/N)
  12. Runtime error 6D at 417A: 32CF: user incompetente
  13. WinErr 16547:LPT1 non trovata. Usare backup (CARTA&MATITA.SYS)
  14. User Error. Cambiare user
  15. Windows VirusScan 1.0- "Trovato Windows: Rimuoverlo? (S/N)

Lunedì, 31 gennaio 1999

Nuovo look per Tevac e un sondaggio.
Come tutti quelli che amministrano un sito web, perennemente insoddisfatti delle proprie pagine, ho approfittato di un fine settimana abbastanza tranquillo sul fronte delle news per dare una rinfrescatina.
Come noterete la struttura non è cambiata molto: qui sotto le news, a destra qualche link interessante o così mi auguro del sito, ho cercato di rendere più gradevole il tutto senza appesantire troppo la struttura nello stesso tempo. Molto probabilmente il caricamento richiederà qualche secondo di più, mi auguro comunque che non siano troppi e che non creino problemi.
In ogni caso sarei ben lieto di ricevere le vostre impressioni sulle modifiche apportate.
Come noterete il "losco figuro" è rimasto, e comparirà di tanto in tanto anche nelle news, ma solo in quelle più cattive, e non sarà certo tenero nei suoi commenti. Non ho ancora scoperto come si chiama, avete qualche idea?
La "rinfrescatina", limitata per ora a questa pagina, continuerà nelle prossime settimane anche per le principali pagine di questo sito, e comprenderà anche nuovi servizi.
Ma non è finita: al termine delle news di oggi troverete un mini-sondaggio che vi invito caldamente a fare, servirà a farmi capire meglio come rendere queste pagine sempre più piacevoli e soprattutto interessanti, e se non me lo dite voi...

Nuovo client per CommuniGate.
L'amico Vito Parisi, che ringrazio, mi informa del rilascio della nuova versione di CommuniGate Client 3.2.1, che migliora il supporto dell'HTML nei messaggi e risolve alcuni piccoli problemi di sicurezza riguardanti il program linking.
Conoscendo il buon Vito Parisi, che distribuisce i software della Stalker, sono certo che di questa nuova versione è già pronta la versione localizzata in italiano.

Un paio di news su WebNewton.
Michele Consonni pubblica su WebNewton le immagini di quello che dovrebbe essere, secondo alcune indiscrezioni, il nuovo PDA di Apple. Bufala o indicazioni attendibili? Personalmente sono propenso alla prima ipotesi, ma nel caso contrario i successori del Newton non meriterebbero lontanamente di essere anche solo avvicinati al loro glorioso antenato.
Ancora su WebNewton trovate STILL NEWTON, riflessioni del fine settimana di Alessandro "Piso" Pisani, su Newton e dintorni.

Aggiornamento per FaxSTF.
Rilasciato l'aggiornamento per FaxSTF 5.1 per le versioni "bundle", quelle che vengono fornite assieme ai Macintosh dotati di modem.
Questo aggiornamento, che non funziona con le versioni PRO, risolve alcuni problemi con Mac OS 9 e con l'invio dei documenti PDF.
Nella pagina per il download è disponibile anche la versione italiana.

Barriere anti-intrusi.
Aggiornamento per un software particolarmente interessante, che funziona come un mini-firewall personale per tutti i computer che si affacciano ad Internet, anche saltuariamente, e per i quali si teme l'invasione di "intrusi" di qualsiasi genere.
Si tratta di Intego NetBarrier 1.5.1.

Una nuova firma su LeoSpace.
Leonardo Perrone mi informa che da un paio di edizioni su LeoSpace, la sua pagina di news dedicata al mondo ludico del Mac, ha cominciato a collaborare il giovanissimo Fabio, vero appassionato di giochi su Mac.
Pensate che Fabio scrive dalla Germania, e nonostante i suoi (beati) soli 16 anni si dimostra un vero asso!
Naturalmente a Fabio i miei personalissimi auguri di una proficua collaborazione su LeoSpace ed il benvenuto su Tevac!

Nuovi driver VST Firewire.
Rilasciati i nuovi driver VST Firewire 2.0.3. Naturalmente solo se avete periferiche, dischi rigidi o che altro, con interfaccia FireWire e marcati VST.

Niente QuickTime 4.1 sugli iBook.
Apple raccomanda di non installare sui portatili iBook la nuova versione di QuickTime 4.1, per non incorrere in alcuni fastidiosi problemi. Per chi ha già effettuato l'aggiornamento, sempre Apple raccomanda di ripristinare l'ultima versione 4.0.3.

FireWire anche per Adobe Premiere.
Il nuovo plug-in di Adobe FireWire DV Device Control 1.2b funziona solo con Adobe Premiere 5.1c, e seppure ancora in versione beta dovrebbe risolvere i problemi di Premiere con Mac OS 9 e l'esportazione su dispositivi DV.

[Press Releases] Active inizia la distribuzione di iProof - RIP PostScript e prova colore
Gorizia, 27 gennaio 2000
Active annuncia l'inizio della distribuzione in Italia di PowerRIP 2000 di iProof Systems.
Già leader di mercato come driver software PostScript con l'etichetta Birmy, PowerRIP 2000, con la nuova etichetta iProof Systems, si vuole confermare il prodotto di punta tra i RIP Software per le stampanti Epson, grazie anche alla nuova possibilità di realizzare la prova colore.
Ted Birmingham, presidente della nuova azienda ha dichiarato: "Consolidiamo il nostro successo con la prova colore su stampanti a getto d'inchiostro. Il nostro nuovo prodotto procede nella direzione di risolvere il dilemma tra gli artisti, chi stampa e gli editori di riviste.
Gli artisti hanno la necessità di fare una prova a basso costo sul loro posto di lavoro che indichi le realtà ed i limiti delle macchine da stampa a colori.
PowerRip 2000 usa profili ICC e la tecnologia del rendering PostScript Level 3 per poter riprodurre accuratamente, con una stampante a getto d'inchiostro, una stampante in offset."
Questa versione aggiunge nuove importanti caratteristiche:

Nel dettaglio:
La combinazione di una stampante Epson, del PowerRIP 2000 e del sistema della carte iProof Systems PressProof permettono di ottenere risultati che normalmente si ottengono con sistemi dal costo di decine di milioni di lire. Il sistema iProof PressProof è stato sviluppato per i professionisti della grafica che vogliono una alternativa digitale ai metodi tradizionalmente usati per fare le prove colore.
Power RIP 2000 è potente e semplice nell'uso. E' stato progettato per essere usato dal singolo utente o da un gruppo di lavoro. Come sistema aperto, iProof lavora con ColorSync della Apple ed i sistemi ICC dei PC. I profili ICC sono inclusi per tutti i tipi di carta.
Le stampanti Epson sopportate sono le nuove a 6 colori ed anche i modelli più recenti a 4 colori. Queste le stampanti Epson che sono supportate da Power RIP 2000: Epson Pro 5000, Photo, Photo 700, Photo 750, Photo EX , Photo 1200, Color 3000, Color 1520, 1500, Color 1160, Color 900, Color 860, Color 850, Color 800, Color 760, Color 740, Color 640*, Color 600, Color 500, Color 440*, Color 400*, Color 200*, Pro XL, Pro XL+, Pro, Color, Color II, Color II* (* solo su Windows)
I profili colore di PowerRIP 2000 possono operare sia con le carte fornite direttamente da iProof, sia con le normali carte Epson che si trovano sul mercato.
L'applicazione esiste sia per la piattaforma Macintosh che per quella Windows.
Gli utenti del software marcato Birmy possono fare l'aggiornamento alla versione PowerRIP 2000.
Al momento il software viene rilasciato in lingua inglese. E' previsto il rilascio di una versione in lingua italiana - l'aggiornamento sia alla versione italiana, che a tutte le versioni che verranno rilasciate nel corso dell'anno, sarà gratuito.
Per ulteriori informazioni contattare:
ing. Livio Valdemarin
tel. 0481 520 343 fax 0481 520 343
Active
Corso Italia 149 - 34170 Gorizia - Italy
http://www.active-software.com

Montare volumi NFS.
Fino ad ora è stato un piccolo problema montare sulla scrivania dei Mac dei volumi formattati NFS (Network File System), tipici dei sistemi Unix.
Thursby Software, già nota per Dave, ha rilasciato MacNFS .0, applicazione commerciale che permette di operare da un Mac su tutti i volumi NFS disponibili in rete e che sembra promettere molto bene.

Tutti in Internet appassionatamente.
Con IPNet Router 1.4.8, appena rilasciato, con un solo modem ed una sola linea telefonica è possibile far accedere ad Internet tutti i Mac (e i PC) collegati in rete, contemporaneamente. E' disponibile una versione demo funzionante.

Nuovo Katabounga.
Rilasciato Katabounga 3.13, nuova versione del potente e semplice strumento per l'authoring multimediale dal nome decisamente "folcloristico". Si ricorda bene...

Tutte le scorciatoie di FileMaker Pro.
In FileMaker Pro Shortcuts 2.0, totalmente gratuito, sono raccolte tutte le scorciatoie da tastiera del noto software di archiviazione e pubblicazione dati su web, in Inglese.

Famiglie ad alto tasso informatico.
L'amico Dante Turrini mi invia sempre delle e-mail molto divertenti, che pubblico sempre molto volentieri:

Credo che quello della mia famiglia sia un primato singolare: Su sette componenti la famiglia, sei hanno almeno un indirizzo email, e molti più di uno: io ne ho quattro, una sorella ne ha tre, un fratello ne ha due, un altro circa una decina (ha rinunciato a contarli), quindi in definitiva totalizziamo più di 20 indirizzi email... Un altro aspetto singolare è che mio padre ha preso un indirizzo di posta ed ha fatto il suo primo collegamento ad Internet a due settimane dal suo settantesimo compleanno, e questo è solo l'inizio!
Dante

Nuovo PCSetup 2.0
Se disponete di una scheda di compatibilità PC, tipo quelle che Apple metteva in alcuni Performa, dal primo febbraio potete scaricare il nuovo PCSetup 2.0, che anche se in versione beta permette il funzionamento della scheda anche con Mac OS 9 ed il supporto dei driver a 32 bit per, per poter utilizzare le più recenti applicazioni con Windows 95/98.
Fino ad ora, solo le schede x86 di Orange Micro disponevano il supporto dei driver a 32 bit.

VGS incompatibile con iMac DV.
MacWindows e MacFixIt riportano che Virtual Games Station, il noto emulatore PlayStation di Connectix che tanto fece discutere, non è per nulla compatibile con i nuovi iMac DV. Brutta storia per gli amanti del gioco..

Quasi pronti gli upgrade per i PowerBook?
AppleInsider riporta che Newer sarebbe al lavoro per rilasciare, in tempi non troppo brevi, degli aggiornamenti processore per i PowerBook Serie G3 e WallStreet, con velocità che arriverebbero ai 500 MHz.
Aspettate ad allacciare le cinture, per ora si tratta solo di indiscrezioni.


Venerdì, 28 gennaio 1999

Ciao Diego, buona fortuna!
Anche se almeno per ora non è stato ancora ufficializzato da nessuna parte dai diretti interessati, posso confermare la notizia che da un paio di giorni titoleggia nei vari siti di news italiani e stranieri: Diego Piacentini, che riveste la più alta carica di Apple in Europa, si è dimesso dal suo incarico ed è intenzionato a lasciare la società entro breve.
Da molte parti si ipotizzano motivi più svariati, legati anche ad incomprensioni con i vertici Apple USA e con lo stesso Jobs sulla scia di polemiche già toccate anche su questa pagina e riguardanti la gestione troppo "americana" della società, dimenticando che Apple è una realtà ben consolidata in paesi con altre culture ed esigenze diverse.
Potrebbe essere, certo, ma sono solo ipotesi e dei veri motivi per cui Diego lascia i vertici europei della società non è ancora dato di sapere nulla.
Ho conosciuto Diego in diverse occasioni ufficiali, e personalmente faccio fatica a credere che siano incomprensioni con la società ad aver determinato le sue scelte.
Il suo operato in Apple, che lo ha portato fino ai vertici della società, non credo possa essere messo in discussione da nessuno, inoltre Diego è giovane e molto ambizioso, quindi fate due conti aggiungendo che è soprattutto molto bravo nel suo lavoro, ed il risultato più probabile è che forse abbia deciso (o gli sia stato offerto) di aspirare a nuovi successi in nuovi spazi considerando che in Apple, più di quanto ha fatto e raggiunto, è difficilmente pensabile di poter andare oltre.
Naturalmente queste sono solo le mie personalissime considerazioni.
Diego ha dato e fatto e ricevuto moltissimo da/per Apple, in Italia prima ed in Europa poi, ed i continui successi e riconoscimenti ai vertici della società sono il meritato e innegabile premio di una carriera costruita sui fatti: se ha deciso che è giunto il momento di continuare la sua crescita altrove, alla ricerca di nuovi e stimolanti traguardi da raggiungere (ma anche se i motivi fossero davvero altri), personalmente non posso che salutarlo con tutto l'affetto possibile e augurargli tutta la fortuna che si merita.
Ciao Diego, in bocca al lupo e ricordati di passare a trovarci, che qui hai sempre degli amici, e facci sapere cosa combini di bello! :-)

ADSL, l'Authority e Telecom.
L'Authority "consiglia" senza troppa convinzione Telecom Italia di aspettare almeno tre settimane prima di commercializzare i suoi servizi ADSL, ma l'ex monopolista delle telecomunicazioni non non se ne cura minimamente e parte in quarta con il servizio, uscendo con una campagna pubblicitaria massiccia, anche questa "sfiorata" da un consiglio sempre dell'Authority per le telecomunicazioni per la troppa enfasi, consiglio anche questo caduto nel vuoto.
Una storia ancora ingarbugliata, piena di vicoli bui, dove non mancheranno le polemiche.
Se vi interessa saperne di più leggetevi questo articolo su Repubblica.

Buon Compleanno!
Le prossime cinque news di oggi le voglio proporre direttamente dalla mailing-list informativa di Active, curata da Livio Valdemarin e a cui tutti possono iscriversi direttamente dal sito web.
Ieri è stato il compleanno di Livio, e naturalmente a lui vanno tutti i miei migliori auguri!!! ;-)

Stufi di portare a spasso il vostro cagnolino?
Potete adottarne uno virtuale. In questo articolo del Quotidiano trovate descritti vari siti ove, per portare a spasso un cagnolino, basta fare un click.
Certo, non puzzano e non lasciano sgradevoli ricordi, ma volete mettere un vero scodinzolio di gioia o una leccatina sulla mano?

Come usare meglio i programmi di grafica
Purtroppo diventa sempre più difficile riuscire ad utilizzare al massimo i programmi di grafica. Manca il tempo per studiarli a fondo e spesso non si trovano informazioni essenziali. Questo sito si propone di fornire tutta una serie di suggerimenti per utilizzare questi programmi: Photoshop - Illustrator - Macromedia Flash
Interessante il link ad una FontPool - una delle più grandi sorgenti di font disponibili.

Vi siete mai chiesti a quale velocità vada effettivamente il vostro Mac?
Potrete saperlo subito, se avete un Mac, scaricando GaugePro una piccola applicazione di soli 50K della Newer Technology. Viene controllata anche la velocità del Bus, la RAM cache L1 ed L2, la quantità e la velocità della RAM installata. Per gli utenti di un PowerBook viene anche indicata la temperatura del processore.

Lavorare con il modem
Ecco la storia di un giornalista americano che 4 anni or sono ha deciso di lavorare con il modem diventando un 'telecommuter'. Stando in Florida lavorava per il suo giornale a NewYork.
Qui racconta la sua esperienza, la sua dipendenza dalle compagnie telefoniche e come, pur lavorando nel mondo virtuale di Internet, ci si possa anche sposare.

Inprinting 2000
Partirà il 30 marzo la mostra-convegno Inprinting 2000 che si concluderà il primo di aprile. Varie le tematiche che verranno affrontate, comunque focalizzate sull'area della stampa digitale.

Piccolo giallo per Apple Software Update 1.1.1.
Una pagina di Apple comunica il rilascio dell'aggiornamento Apple Software Update 1.1.1 per Mac OS 9 versione US (pannello di controllo "Aggiornamento Software" nella versione italiana), con la possibilità di scaricarlo direttamente dalla pagina stessa, solo che i due link (per i formati .bin e .hqx) rispondono con un errore "file not found", almeno fino al momento di scrivere queste news.
Se invece si prova a lanciare il controllo Software Update (solo se si utilizza Mac OS 9 in inglese-americano), e a chiedere l'aggiornamento on line, la nuova versione 1.1.1 viene rilevata ed installata correttamente.

Archiviare le e-mail di Outlook, atto secondo.
Nelle ultime news scrivevo di una utility shareware, Outlook Email Archive, che permette di archiviare comodamente messaggi e allegati delle cartelle di Outlook in modo da tenerlo sempre "leggero" e nello stesso tempo di avere un backup della corrispondenza.
L'amico Marcello Testi, che ringrazio e che ricordo essere il webmaster di Cinemah, mi propone un altro sistema, sempre funzionante con Outlook, per archiviare i messaggi grazie a FileMaker Pro in modo semplice e veloce:

"Io prima usavo la utility/script per archiviare da EMailer a FileMaker. Siccome non voglio cambiare sistema di archiviazione, ho leggermente modificato lo script che funzionava con EMailer per farlo funzionare con Outlook Express 5 (non ho testato lo script con OE4.5). Ho semplificato un po' il codice, riducendo alcune funzionalità secondarie, ma direi che il suo lavoro lo fa ancora bene.
Te lo mando. Va posizionato nella cartella "Voci del menu Script", all'interno di quella di Outlook Express. Per il resto, si usa come quello di EMailer
Ciao, Marcello."
Per chi vuole provarlo: Archivia_OE_in_FMP.sit.bin

A quando il prossimo aggiornamento di Mac OS 9?
Mi scrive Antonio di Macart che Macosrumors ieri riportava il malumore che serpeggia in rete a proposito dei ritardi sullo sviluppo di Minuet (Mac OS 9.1 o 9.0.1?).
Inutile che vi ripeta tutto, se volete trovate motivazioni e conclusioni direttamente su Macart

Il diavolo è in mezzo a noi...
Una notiziola carina letta su una delle tante mailing-list in italiano sul Macintosh: se provate a fare una ricerca su www.google.com, nuovo e potente motore di ricerca per Macintosh, e scrivete "more evil than satan himself" (senza le virgolette) nel testo da cercare, guardate bene quale è il primo dei risultati che il sito vi offre... a dir poco diabolico!! :-)

Nuovi strumenti per Acrobat.
Per chi lavora con i file PDF, Adobe ha rilasciato Adobe Acrobat Business Tools 4.0, una suite di strumenti per aumentare le potenzialità di produttività del formato PDF.

Ancora nuovi sfondi su MacDesktops.
Sempre molto belli e ricercati, i nuovi sfondi per la scrivania del Mac offerti da MacDesktops questa volta riguardano tra le altre cose Mac OS X.

I PowerBook sulle riviste per PC.
Una segnalazione molto particolare, e che ho potuto appurare io stesso, me la invia l'amico Dante Turrini che ringrazio:

"Recensioni di prodotti
Sulla rivista "Tutto Portatili" attualmente in edicola, nella rubrica "Guida ai Notebook" compare, nella massa dei portatili Wintel di vario tipo, anche una breve recensione del Macintosh PowerBook G3 "Bronze keyboard": il breve articoletto, abbastanza ben fatto, fa però un clamoroso scivolone sulle immagini "a corredo": l'occhio attento non ci mette molto ad accorgersi che nella foto del portatile, sul display fa "bella mostra di se'" una tipica schermata di Windows 98... Si badi bene che nell'articolo non fa alcun riferimento alla possibilità di installare un emulatore PC, che giustificherebbe eventualmente la schermata "concorrente"; inoltre si vede bene che si tratta di un montaggio nemmeno troppo preciso...
Per la cronaca, in altra parte della rivista c'è un brevissimo flash del nuovo iBook, ma stavolta nella foto non c'è una immagine sul display.
Dante"

Aumenti di tariffe per Telecom Italia.
Federica Arnolfo mi segnala una notizia riguardante le tariffe Telecom Italia, ed in particolare del servizio 12, tratta da www.telefonino.net e che vi ripropongo integralmente. Come al solito, quando si tratta di Telecom, è sottinteso che dobbiamo metter mano al portafoglio:

"Servizio "12" di Telecom - cambiano le regole
26 gennaio 2000
A partire dal 1° febbraio cambieranno le regole degli addebiti per l'utilizzo del servizio '12' di Telecom Italia, quello che consente di ottenere informazioni sull'elenco abbonati.
Telecom Italia ha infatti annunciato che da febbraio si pagheranno tutte le chiamate al '12' che si concludono con l'acquisizione da parte dell'utente dell'informazione richiesta; si pagheranno quindi anche le chiamate fatte per conoscere i nuovi numeri di telefono che non sono ancora in elenco.
Telecom giustifica la scelta spiegando che si è trattato di un semplice riallineamento al comportamento degli altri gestori europei e che comunque il servizio continua ad essere offerto a costi inferiori rispetto agli altri paesi. Stando ai dati di Telecom, infatti, il corrispondente servizio in Germania costerebbe 2000 lire al minuto, 985 lire per informazione in Gran Bretagna e 1.100 lire in Francia. In Italia il servizio '12' di Telecom costa 635 lire (+ IVA), pari a 5 scatti, per ogni informazione acquisita.
Resta comunque il fatto che da febbraio verranno addebitati agli utenti il 90-100% delle chiamate contro l'attuale 60%."

Da Macintosh Magazine, info e piccoli doni.
L'amico Mauro Notarianni di Macintosh Magazine, che ringrazio, mi invia le due news che seguono, molto carine.
A proposito di Macintosh Magazine, molti si staranno chiedendo come mai questo mese non è in edicola in molte parti d'Italia: ci sono stati dei problemi con la distribuzione, così scrive lo stesso Mauro rispondendo sull'argomento su it.comp.macintosh, ma dal prossimo numero di febbraio, che dovrebbe essere nelle edicole a breve, la situazione dovrebbe normalizzarsi.
Ma ecco le "chicche" di Mauro:

"Caro Roberto,
ti allego un piccolo "regalo" per tutti gli amici di Tevac.
L'immagine rappresenta il classico monoscopio usato per testare i televisori a colori. E' più che altro un simpatico sfondo scrivania ma, volendo, Può essere usato seriamente in caso si voglia eseguire qualche test empirico ed individuare alcuni tipici problemi che affliggono i monitor. Si Può, ad esempio,
- verificare la purezza dei tre componenti dei colori base (rosso, verde, blu): i colori devono essere visualizzati in modo uniforme (se così non fosse, il monitor e' probabilmente difettoso oppure deve essere tarato in modo più appropriato).
- La griglia usata come sfondo permette di verificare la centratura dell'immagine, l'ampiezza e la linearità orizzontale: i box che compongono la griglia dovrebbero essere perfettamente quadrati; se così non fosse, è necessario intervenire sugli appositi controlli del monitor cercando di bilanciare quanto visualizzato (sfruttando il disegno presente sullo schermo).
- Se anche intervenendo sui controlli, l'immagine continua a rimanere distorta (esempio la griglia e' concava, asimmetrica e non piatta ed uniforme), potrebbe essere necessario l'intervento di un tecnico specializzato. E' indispensabile in questi casi, effettuare più di una prova per capire se il problema dipende dal monitor, dalla scheda video o da campi elettromagnetici (fotocopiatrici, altri computer vicini, ventilatori, ecc.) che potrebbero influire sulla qualità di visualizzazione.
A chi è alla ricerca di programmi veri e propri e più seri rispetto all'immagine in questione, ricordo che in TechTool Pro della Micromat vi sono i test più precisi e dettagliati (vari tipi di griglie, test colore, ecc.). Non ho fatto ricerche approfondite ma anche sul versante shareware non dovrebbero mancare utility simili.
Lascio ai più volenterosi il compito di rilasciare altre versioni di questa immagine a diverse risoluzioni (sarebbe utile disporre di una schermata simile alle varie risoluzioni permesse dalle schede video Mac: 800x600, 1024x768, ecc.) oppure qualche applicazione in RealBasic, SuperCard, ecc. che ricostruisca l'immagine in base alle scelte dell'utente..."
Il monoscopio in formato 640x480, 800x600 e 1024x768.

"Gravité invece è un simpatico pannello di controllo che consiglio di scaricare a tutti.
P.S. Dopo l'installazione di questo Pannello di Controllo, provate a tenere premuto il tasto CTRL e a rilasciare il tasto del mouse quando trascinate una cartella: da morire dal ridere!
Cordialmente
Mauro."

Il software che spia le connessioni.
Nelle ultime news parlavo di un software che può essere usato per controllare e documentare l'uso di Internet da parte di ogni singolo client di una rete. Ricordate?
Dello stesso software e delle sue implicazioni si è occupata anche Repubblica.

Da studenti a miliardari su Internet.
Su Repubblica un articolo che può sembrare una favola moderna: quattro studenti si sono inventati un sito per dare informazioni utili agli universitari di Londra, e proprio mentre stavano per mollare tutto per gli aumentati costi del provider, dovuti al successo dell e pagine, ecco una società americana che gli sgancia 30 miliardi e li assume pure...
A qualche facoltoso interessa un sito di news per Mac?? No eh?? :-)

Informazioni sulle connessioni SCSI.
Siete a corto di notizie sui problemi riguardo cavi e connessioni SCSI? Apple ha "sfornato" una serie di Tech Info Library sull'argomento e precisamente su: adattatori HDI-30 Disk Adapter - conflitti hardware e software - connessioni e terminazioni - lunghezza massima dei cavi - terminazioni attive - specifiche dei cavi

Problemi con Mac OS 9 Audio Update 1.2
Una TIL di Apple su Mac OS 9 Audio Update 1.2 segnala che alcuni problemi, considerati "apparentemente seri" sono stati riscontrati con l'aggiornamento. Se per caso l'avete installato è meglio che ci date un'occhiata...

Airport a marzo in Italia.
Voci sempre più insistenti da fonti ben informate vorrebbero che Airport, il sistema di comunicazione Ethernet e modem senza fili inaugurato su iBook e ora di serie su tutti i Mac di nuova produzione compresi gli iMac DV, sia sul punto di superare gli scogli burocratici italiani e che a marzo lo vedremo sugli scaffali dei rivenditori.

Da 3Com e Dell le Pc Card compatibili Airport.
3Com e Dell hanno annunciato entro breve schede Ethernet da 11 Mbps PC Card compatibili Airport, utilizzabili su Mac ma anche su Windows.
Le reti senza fili si espandono...

Strambare, orzare, boma e tangone.
Sulla scia dell'interesse suscitato da Luna Rossa, da OneApp Software un dizionario appositamente allo scopo.
Ecco quanto mi scrive Tony di OneApp Software:

"Ciao,
E' uscito un nuovo dizionario plug-in per Mac contenente le parole tecniche che riguardano lo sport della Vela, come ad esempio, Boma, Tangone, Strambare e tanti altri. E' sicuramente molto utile per gli apassionati, ma anche per chi si affaccia per la prima volta nel mondo della vela, uno sport che in Italia è davvero molto diffuso, la Federazione Italiana Vela conta più di 75.000 tesserati. Da non perdere se state seguendo le regate di Luna Rossa, la barca italiana che sta combattendo per l'America's Cup. E' possibile scaricare il plug-in e il dizionario da questa pagina <http://www.oneappsoftware.com/users/vela/>. E se siete appassionati di vela, potete anche collaborare per renderlo sempre più completo. Buon divertimento!
Tony"


Mercoledì, 26 gennaio 1999

Le spie corrono sul filo di rame - 1.
Leggo su Punto Informatico che un provider siciliano sta effettuando una singolare protesta. Il palermitano Corisoftware denuncia le attività di controllo del traffico effettuate da Telecom Italia, registrando tutti i movimenti sui router, in pratica vita e morte e miracoli di quanto fanno gli utenti di questo o quel provider, a seconda del router monitorato.
Motivi tecnici di servizio, spiega Telecom Italia, e tutto all'insaputa di Provider e soprattutto degli utenti, i veri spiati.
Conoscere i movimenti dei naviganti, sapere che siti frequentano, quanto utilizzano questi o quei servizi può essere un'ottima fonte di informazioni di marketing per un'azienda come Telecom Italia, peccato che non sia tutto propriamente corretto in fatto di privacy...
I gestori di Corisoftware si sono accorti del monitoraggio già dal 16 gennaio scorso, come scrivono in una lettera aperta di protesta, hanno immediatamente chiesto che venisse interrotto ma a quanto pare la loro richiesta non ha avuto ancora nessun esito. Sulla loro home page, intanto, è comparso un chiaro avviso con il consiglio di chiamare il numero verde di Interbusiness per reclamare.

Le spie corrono sul filo di rame - 2.
Sempre su Punto Informatico, leggo di un software in arrivo che farà sicuramente molto discutere. Si tratta di una applicazione che monitorizza le attività di un utente come siti visitati, persone contattate, chat, tempi di connessione ed altro, per inviare un bel report al suo "padrone".
Ideale quindi, si fa per dire, ai titolari di aziende con reti locali collegate ad Internet per sapere cosa combinano i dipendenti, se utilizzano Internet per scopi diversi da quelli previsti dal lavoro.
Investigator 2.0.5, questo è il nome del software della WinWhatWhere, disporrebbe di un'opzione che avviserebbe con un banner gli utenti della rete del monitoraggio in corso, e che quindi ogni attività non prevista dai computer della rete viene fatta a rischio e pericolo dell'utilizzatore, cosa che metterebbe al riparo forse da accuse di violazione della privacy, ma che non calma le ire di chi vorrebbe un maggiore rispetto della privacy stessa, in ogni caso.

Novità su WebNewton!
Per gli estimatori del Newton una gustosa novità sulle pagine di Michele Consonni. Ecco cosa mi scrive direttamente l'ideatore e curatore di WebNewton:

"Grazie all'amico Paolo, che ha sottratto tempo prezioso al suo lavoro per curare una traduzione ENORME, sono felice di presentarvi un nuovo speciale di WebNewton: Newton Errors, ovvero una guida completa ed IN ITALIANO a tutti i codici di errore che Newton di solito pone dopo la frase 'Sorry, a problem has occured'.
Uno strumento utilissimo per capire e risolvere tutti i problemi che ci potremmo trovare di fronte! Ancora grazie Paolo, anche a nome di tutti i Newton Enthusiasts italiani!"

FileMaker Pro per l'e-mail.
Grazie al plug-in dbMailer, commercializzato a 45 $ per il singolo utente, il noto database FileMaker Pro si arricchisce del supporto per SMTP, POP e IMAP4. Per chi vuole provarlo, è disponibile una versione trial.

Nuovi driver 3DFX.
Gli utilizzatori di schede video 3DFX apprezzeranno sicuramente il rilascio dei nuovi driver, versione beta 5, rispettivamente per 3DFX tipo Voodoo 2 e Voodoo 3 (link per il download diretto).
Questi driver "generici" sono utilizzabili con un discreto numero di schede 3DFX PCI in commercio, anche quelle solitamente ad esclusivo appannaggio del mondo PC.

[Press Releases] Celview 2.0 per Macintosh
Ricevo da Alias Srl e volentieri pubblico questo comunicato stampa che interesserà sicuramente tutti gli amministratori di reti miste che devono dialogare con AS/400 e Mainframe IBM:

"Press Release per rilascio immediato
Celcorp annuncia la disponibilità di Celview 2.0 per Macintosh
Supporto di Mac OS 9 e completa funzionalità di stampa su IP rendono il Macintosh ideale per la connettività verso host IBM .
Udine, 17 gennaio 2000 - Alias e Celcorp (www.celcorp.com), industria leader nell'emulazione terminale per Macintosh e in soluzioni di applicazioni integrate per l‚impresa (EAI), annunciano la disponibilità dell'emulatore di terminale Celview 2.0 per Macintosh. La versione Celview 2.0 consente ai manager e agli amministratori di rete di collegare senza problemi il mondo Mac ai sistemi legacy.
Celview 2.0 per Macintosh è compatibile con Mac OS 9, supportando sia le funzionalità di Netboot che la tecnologia multi-utente.
L'edizione AS/400 e l'edizione Mainframe di Celview 2.0 hanno complete capacità di stampa. Gli utenti possono stampare su una qualunque stampante Macintosh da qualsiasi applicazione AS/400 o mainframe attraverso TCP/IP. La stampa con IP è funzionale agli host che supportano "data stream" 5250e e 3270e. I prodotti Celview offrono le seguenti nuove caratteristiche chiave: … l'edizione AS/400 supporta il "Session Device Naming", permettendo agli utenti di richiedere, tramite nome, una specifica sessione di emulazione terminale o stampante. … l'edizione Mainframe supporta le associazioni di unità logiche (LU), che abilitano gli utenti a collegarsi a specifiche sessioni di stampa o terminale. … Il " Celview SNA Gateway ", usato per comunicare con sistemi host IBM, permette l'uso delle nuove macchine con processori Power PC e bus PCI in ambienti Ethernet o Token Ring.
Celview è attualmente l'unica soluzione di connettività Macintosh che supporta i "data streams" IBM 3270 5250 su protocollo SNA.
"Celcorp supporta l'ambiente Mac, e continuerà a fornire al mercato le migliori soluzioni di emulazione terminale" ha affermato Bruce Matichuk presidente e fondatore di Celcorp. "Con Celview 2.0, gli utenti avranno molte opzioni per collegare i loro Mac ai sistemi di gestione dei dati aziendali".
Celview 2.0 per Macintosh, è disponibile a partire da 690.000+iva per la singola licenza.
I prodotti Celcorp sono distribuiti in Italia da:
Alias srl
Via Postumia, 21 33100 Udine
Tel: 0432/508958 Fax: 0432/508305
http://www.alias.it
email: info@alias.it"

Analizzare le statistiche dei server web.
Sig Software ha aggiornato Analog Helper, una utility da 25$ che permette di creare agevolmente i file di configurazione per Analog, software freeware per l'analisi delle statistiche dei server web.

Problemi tra Mac OS 9 e FaxSTF 5.0.5.
Leggo su Macintouch, noto sito di news americano, che molti utenti lamentano problemi di stampa dopo aver aggiornato FaxSTF alla versione 5.0.5, aggiornamento raccomandato per l'utilizzo del software con Mac OS 9, e che i problemi sono stati accertati su diversi modelli di Macintosh.
Unico modo per risolvere questi problemi, scrive il sito americano, è tornare alla versione immediatamente precedente.

Il software gestionale su Macintosh Magazine.
L'amico Mauro Notarianni mi scrive per chiedermi di pubblicare l'annuncio seguente, molto interessante, riguardante il software gestionale per Macintosh:

"I redattori di Macintosh Magazine stanno preparando un articolo nel quale verranno illustrate le più importanti e le più interessanti applicazioni Macintosh nel campo del software gestionale. Gli sviluppatori, tutti coloro che si occupano della vendita di materiale hardware per Mac (scanner laser, penne ottiche, lettori di codici a barre, ecc.), chiunque usi o abbia sviluppato soluzioni gestionali basate su Macintosh ed e' interessato a far comparire i propri prodotti o le soluzioni utilizzate nell'articolo dedicato ai gestionali per Mac, può contattare Mauro Notarianni (mnotarianni@mix.it) e Vincenzo Gentile (vg@mix.it) per l'invio di comunicati stampa, dimostrativi, pacchetti o anche per accordarsi semplicemente sulla pubblicazione di materiale demo, da inserire sul CD allegato alla rivista."

Aggiornamento per le stampanti Epson Stylus.
Il supporto tecnico di Epson ha rilasciato un aggiornamento 1.0ES per i driver Epson Stylus (link per il download diretto, 5,2 MB circa), valido per molte stampanti di questa fortunata serie, che permette di risolvere alcuni problemi con Mac OS 9.

[Press Releases] Pico a Internet Expo.
Io noto rivenditore Pico sarà presente a Internet Expo, terza edizione della manifestazione su Internet ed i suoi aspetti, commerciali e non , che si tiene da domani giovedì 27 presso il FilaForum di Milano.

"Sul nostro sito www.pico.it troverà informazioni più dettagliate sulla fiera e come ottenere un biglietto d'invito. Nello stand Pico (Stand 144 - 146) troverà, come sempre, tante novità e la più completa offerta di prodotti professionali per la grafica, la multimedialità ed ovviamente Internet, come l'ultima novità in fatto di strumenti software dedicati al Web : e-Picture 1.0 della BeatWare, per realizzare grafica ed animazioni per il Web. Le caratteristiche principali di e-Picture 1.0 sono: - Possibilità di creare e modificare oggetti sia Bitmap che Vettoriali. - Realizzazione di sofisticate animazioni, con filtri ed effetti. - Filtri animabili e modificabili come oggetti. - Creazione automatica di script JAVA per effetti 'roll-over - Gestione di modelli 3D con effetti di rotazione e opacità.
e-Picture 1.0 è subito disponibile per piattaforma Mac OS al prezzo di L.299.000 + IVA. La nuova versione 2.0 (prevista per Aprile) sarà disponibile per piattaforma Mac OS, Win 95/98/NT e BeOS. Aggiornamento gratuito per chi acquista già da ora la versione 1.0.
Per maggiori informazioni consulti il nostro sito www.pico.it oppure venga a trovarci in fiera, dove potrà assistere a dimostrazioni sui e-Picture stesso ed i principali programmi di Macromedia e Metacreations. Inoltre Giovedì 27/01/2000 dalle ore 12,30 alle 13,30 presso la sala E potrete assistere ad una presentazione su tutti i nuovi e più interessanti strumenti per il Web.
Pico S.r.l.
Tutto per la grafica, software, plug-in, immagini, font, corsi, ...
Via Costituzione, 29 - 42100 Reggio Emilia
Tel. 0522/511332 - Fax 0522/511061
http://www.pico.it"

Le caratteristiche dei G4 Server.
Se vi interessa conoscere le configurazioni e le caratteristiche tecniche dei G4 Server, Apple ha rilasciato una Tech Info Library.

Con QuickTime 4.1 solo Final Cuto Pro 1.2.
Una TIL di Apple informa che solo Final Cut Pro 1.2 è compatibile con QuickTime 4.1, mentre non lo sono le versioni precedenti.

Sui DVD degli iMac.
Wired News ha pubblicato un articolo (in inglese) riguardante i problemi riscontrati dagli utenti con i lettori DVD dei nuovi iMac, che contiene tra le righe interessanti informazioni per gli utilizzatori di questi Macintosh, relativi ovviamente all'utilizzo della periferica in questione.

[Press Releases] Accordo tra Kataweb e Alias
Ricevo da Alias Srl e volentieri pubblico:

"Comunicato stampa per rilascio immediato
Accordo tra le società Kataweb spa e Alias srl
Al fine di essere presente a livello nazionale e capillare con la propria offerta, Kataweb ha stretto un accordo con Alias per la rivendita dei suoi prodotti di web marketing e di commercio elettronico attraverso la rete di rivenditori qualificati di Alias.
Kataweb, internet company del gruppo editoriale L'Espresso, si pone sul mercato come azienda specializzata per la realizzazione di portali e per la pubblicazione di testate on line. Si pone inoltre come Commerce Service Provider (CSP) e punta a conquistare sul mercato una posizione di rilievo nell'e-Commerce.
Inoltre, la sua nascente directory www.KataBusiness.com dedicata alle imprese italiane in rete, si qualifica come il vitale ed importante momento d‚incontro delle attività commerciali e professionali delle aziende con una delle maggiori Internet Company Italiane,che offre particolare visibilità e traffico.
L'offerta dei prodotti katabusiness attuale è visitabile in www.katabusiness.com
Kataweb utilizzerà la rete di vendita autorizzata di Alias anche in seno all'Operazione "Prima Pagina" , ossia i punti vendita effettueranno la raccolta del materiale da parte delle aziende interessate alla realizzazione di una pagina web o di un negozio virtuale "Free Shop" (fino ad un max di 5 prodotti) gratuita.
Alias srl
Via Postumia 21 33100 Udine ITALY
Tel. (+39) 0432 508958 Fax (+39) 0432 508305
http://www.alias.it
email: info@alias.it"

Archiviare le e-mail di Outlook.
Se utilizzate il software di posta elettronica di Microsoft, avrete notato che man mano che le cartelle si riempiono di messaggi il programma perde sensibilmente in prestazioni.
Per ovviare a questo inconveniente, ma anche per mettere in ordine la propria corrispondenza, può essere utile lo shareware Outlook Email Archive.

Chattare che passione.
Rilasciato ICQ 2.0b, nuova versione beta del sempre più popolare software di comunicazione.

Aggiornamento per Flash.
Da Macromedia arriva un aggiornamento correttivo per Macromedia Flash 4.0a.

[Press Releases] Nuovo OneApp Address Book 3.6.1 in versione italiana.
Da OneApp Software mi informano del rilascio, anche in italiano, della nuova versione di OneApp Address Book 3.61, utility per la gestione di indirizzi di ogni tipo come e-mail, postali, telefonici etc.
Un software estremamente semplice da utilizzare, ed ora protetto con una password per la sicurezza dei dati personali.
Tutte le informazioni su OneApp Address Book 3.6.1 le trovate nella pagina web di OneApp Software.

Esplorare i caratteri.
Una utility freeware alternativa per il controllo dei caratteri installati è Font Explorer 1.3 di Alexandre Trottier (link per il download), che permette tra le tante cose di individuare facilmente le combinazioni di tastiera per ottenere caratteri speciali e, per gli utenti più smaliziati, di visualizzare i codici ASCII in decimali ed esadecimali, il tutto con una interfaccia 3D molto particolare.


Lunedì, 24 gennaio 1999

Gioie e dolori di QuickTime.
Il nuovo QuickTime Streaming Server 2.0 per Mac OS X Server, da poco rilasciato, offre tra le altre cose funzioni di streaming media tramite RTP e RTSP su HTTP, funzionalità che permettono di superare la maggior parte dei firewall di rete.
Queste funzioni sono però disponibili solo utilizzando, dal lato client, la nuova versione di QuickTime 4.1, disponibile per ora solo per sistemi operativi USA.
La nuova versione di QuickTime 4.1 non passa però illesa dalle pagine di MacFixIt: il noto sito americano, famoso per la ricerca e la segnalazione di problemi software ed hardware, scrive che ci sono problemi per chi utilizza filmati QuickTime VR, specialmente sui siti web, creando non pochi problemi.
QuickTime 4.1 causerebbe inoltre problemi durante l'ascolto di CD musicali se si effettua una qualsiasi operazione sul Finder, come aprire una cartella o copiare/spostare dei documenti, come documentano i molti report dei lettori del sito americano.
Si attendono aggiornamenti...

Un nuovo programma per fax.
FaxElite è un programma per la gestione dei fax su piattaforma Macintosh , nuovo al mercato Americano ma presente in quello europeo da quasi 10 anni... Sono disponibili sia una versione "single-user" che una versione "network"con prezzi a partire da 90$. Sul sito del produttore è disponibile una versione demo ed i manuali dell'applicazione. Il programma supporta il nostro sistema operativo dalla versione 7.x e richiede un fax-modem di classe 2 o classe 2.0 per potere funzionare.
(Daniele Volpi)

Aggiornato Suitcase.
Da Extensis arriva l'aggiornamento per Suitcase 8.2, la nota utility per la gestione dei caratteri. Si tratta di un re-posting che comprende il nuovo MenuFonts 8.2.1.

Cattive nuove per Microsoft...
Corel ha annunciato che il dipartimento di giustizia degli USA U.S. Dept. of Justice, e cioè il principale responsabile dei problemi legali per la casa di Redmond, sotto accusa per abusi sulle leggi antitrust, ha acquistato ben 55.000 copie del suo programma di wordprocessing Corel WordPerfect.
(Daniele Volpi)

Completato il nuovo client per SETI@Home.
Charlie Fenton ha completato SETI@Home Mac Client 2.0 (link ftp per il download), la nuova versione consente di proteggere le analisi tecniche ed i valori inviati al server centrale contro le possibili manipolazioni.
La versione 2.0 offre, inoltre, una migliore compatibilità con Mac OS 9, alcuni bug fix ed un migliore supporto per i proxy HTTP/SOCKs.
(Daniele Volpi)

Nuova versione per CD-ROM SpeedTools.
CD-ROM SpeedTools 4.5 è la nuova versione dell'applicazione della Intech per il controllo avanzato delle unità CD-ROM. la nuova versione aggiunge il supporto per i nuovi dispositivi CD-RW della Nomai e della Imation, una migliore integrazione con Mac OS 9 ed una maggiore stabilità con directory cache di grandi dimensioni, una nuova opzione di "Shutdown/Restart ejection" e la possibilità di caricare i drivers dopo il boot di sistema. E' disponibile una demo presso il sito del produttore
(Daniele Volpi)

Chattare che passione...
Mi scrive Simone Bettini per informarmi del rilascio della nuova versione di Gerry's ICQ d40, disponibile anche in italiano:

"E' disponibile la versione d40 in italiano di Gerry's ICQ! Per il download seguite i soliti link: www.gerryicq.com e www.icq-europe.com (nei scorsi giorni questo indirizzo ha avuto problemi.... dovrebbero essere stati risolti!).
Le novità principali:
- Un modulo per la striscia di controllo nuovo di zecca! Un clic porta in primo piano Gerry's ICQ e apre il primo messaggio non ancora letto (se ce ne sono). Clicca e tieni premuto per cambiare lo stato. Questo sostituisce la funzione della finestra galleggiante nel client ICQ "ufficiale" (e altro). Non usa ancora i set di icone personalizzate, ma spero di renderlo possibile in una prossima versione. Ora puoi riprendere i trasferimenti di file... A condizione che il type del file sia quello di un trasferimento incompleto. Se il tuo computer è andato in crash durante il trasferimento (impedendo quindi a Gerry's ICQ di mettere il giusto type al file), viene fornito una utilità per cambiare manualmente il type del file se vuoi riprendere il trasferimento in seguito.
- Non compare più l'avviso che si sta mandando file contenenti resource fork se si tratta di formati riconosciuti come "sicuri" (es. 'SITD', 'SIT!', 'PICT','JPEG', 'MP3 ', ecc.).
- Nuova opzione per accettare automaticamente le richieste di chat (in generale o contatto per contatto).
- Sembra che abbia fatto un errore calcolando i fusi orari. L'ora compariva giusta per chi usava Gerry, ma sbagliata per chi usava ICQ della Mirabilis; ho risolto il problema, ma ci vorrà un po' prima che tutti passino alla nuova versione e che perciò tutto torni a posto.
- Aggiunta l'opzione di non utilizzare lo Speech manager per i contatti desiderati nella finestra settaggi.
- CONTROL-SHIFT-V incolla il testo degli appunti in un messaggio come una citazione.
- Come sempre corretti alcuni bug.
Simone Bettini
www.icq-europe.com"

Grafico offresi, a Roma.
Un carissimo amico romano valuterebbe proposte di collaborazione, sempre a Roma: grafico e impaginatore, parecchie collaborazioni in curriculum con studi grafici e pubblicitari e molta esperienza nel campo dell'editoria.
Ottima padronanza dei principali software professionali come Photoshop, Illustrator, Freehand ed XPress.
Principale mezzo di produzione il Macintosh, con il quale si diletta inoltre, con risultati pregevoli, nelle modellazioni tridimensionali e nel multimediale.
Per qualsiasi informazione scrivere a ann_roma@tevac.com.

Bela Lugosi per il Macintosh.
Pubblicati da MacDesktops nuovi sfondi per la scrivania del Mac: tra i nuovi motivi, oltre agli immancabili G4, c'è pure il mito Bela Lugosi.
Come? Non sapete chi è Bela Lugosi?? Naaaa....

Mini recensione, o meglio, mini impressioni d'uso.
Approfitto di una edizione non troppo ricca di news per spezzare una lancia in favore di iBook, il portatile economico di Apple, viste le numerose critiche non sempre positive, che si leggono su diversi media, sia cartacei che su web:

Un mese di iBook.
Da poco più di un mese sono in possesso di un iBook, l'ormai arcinoto portatile di fascia bassa di Apple. Ho preferito prenderlo arancione, l'ho subito battezzato "Caramellone" e il suo nome in rete è "Caramellone Arancioloso", giusto per non confondersi.
Il Caramellone è lo strumento principale con cui scrivo giornalmente le news che leggete, la sua trasportabilità mi permette di approfittare di ogni momento di tranquillità, grazie al suo abbastanza rapido risveglio dallo stato di sleep (abituato ad un PowerBook 1400 da questo lato mi sembra di avere un fulmine ora).
La batteria ha una durata ottimale, ho calcolato più di 5 ore più o meno, e mi permette di non dover impazzire a cercare immediatamente una presa elettrica in ogni posto dove mi fermo. Sulla batteria il mio metro di paragone è il viaggio in treno Bologna-Roma, 2 ore e 40 minuti: con il PB 1400 per essere certo di poter lavorare quasi tutto il viaggio dovevo impostare il massimo risparmio nel controllo Risparmio Energia, e cercare di non utilizzare applicazioni particolarmente pesanti, e con buona fortuna potevo arrivare ad avere il segnale di batteria scarica solo a Roma Tiburtina, pochi chilometri alla destinazione finale, ora arrivo tranquillamente a Stazione termini di Roma che il livello della batteria non è sceso nemmeno a metà, nemmeno dopo aver passato un'oretta a giocare con Bugdom, il gioco dato in corredo.
Le uniche note dolenti, fino ad ora, le si scoprono immediatamente all'acquisto: i 32 MB di ram sono a dir poco assurdi come configurazione, e le sue dimensioni "generose" faticano a trovare borse adeguate.
Potrebbe farsi sentire, inoltre, la mancanza di una uscita video per un monitor esterno.
Impossibile pensare di utilizzare "normalmente" l'iBook con la poca ram fornita, occorre pensare immediatamente ad un'espansione, e personalmente l'ho portato subito ai 160 MB massimi che permette: le poche fastidiose bombe dovute alla scarsità di ram sono immediatamente sparite, anche con l'utilizzo di software più impegnativi come Dreamweaver o ImageReady.
Le dimensioni più che generose, che caratterizzano anche un peso non propriamente piuma (ma non certo esagerato come hanno scritto in parecchi), mi hanno impedito di continuare ad usare il mio zaino Tucano e costretto a tornare alla vecchia borsa a spalla. Ci sono comunque in commercio zainetti che come dimensioni dovrebbero non aver problemi con l'iBook, non appena mi arriverà vi darò notizie in merito.
Alcune cose che mi piacciono molto del mio nuovo compagno di viaggio:

Insomma, l'iBook per quanto mi riguarda è un bel portatilino, molto grazioso e accattivante: suscita l'ammirazione dei presenti quando lo si estrae dalla borsa ma soprattutto svolge egregiamente il suo lavoro, che nel mio caso è prevalentemente scrivere, controllare la posta e fare modifiche minime al sito web.
Naturalmente la potenza del processore e la discreta qualità del display, anche se non è il 14" dei PowerBook G3 Series, permettono di fare ben altro, e coprire la maggior parte delle esigenze. Certo chi deve utilizzare un portatile per presentazioni o che altro presso i clienti, ad esempio, o per potersi permettere lavori di grafica e di impaginazione anche in viaggio, farebbe bene a puntare ad un PowerBook G3.
La connettività è essenziale: Ethernet, modem e USB permettono di poter utilizzare il portatile in tutte le situazioni e poter disporre delle sempre più numerose periferiche offerte dal panorama USB. Airport completa il quadro con possibilità, per ora solo future, decisamente interessanti.
Forse uno slot PC Card non ci stava male, ma per ora non ne ho sentito particolarmente la mancanza.
Il prezzo è in linea con quanto offerto, forse per la stessa cifra poteva starci un po' di ram in più.
Conclusioni: un ottimo strumento di lavoro viaggiante per chi non ha esigenze produttive particolarmente impegnative, legate soprattutto alle dimensioni del monitor o alla disponibilità di monitor esterni.
La fascia di prezzo lo mette alla portata di parecchie tipologie di utenti, come gli studenti, che fino ad ora non potevano guardare i portatili di Apple per i costi proibitivi.
Per chi vuole di più, e per chi ovviamente può permettersi di più, ci sono i PowerBook G3 Series.


Venerdì, 21 gennaio 1999.

Telecomunicazioni, tutto si ingarbuglia.
Sembra che l'Authority sulle telecomunicazioni, secondo Punto Informatico, sia in procinto di far slittare ancora di qualche mese l'autorizzazione a Telecom di poter operare sul nuovo mercato ADSL, questo per evitare l'instaurarsi di una posizione dominante già contestata da più fonti e ventilata pure su questa pagina.
Facile immaginare che, se ciò venisse confermato e ci sono molte possibilità che lo sia, la reazione di Telecom Italia non sarebbe delle migliori, e che le rivalse sull'operatività della concorrenza non mancheranno, dato che è sempre tutto in mano a Telecom Italia.
Ma non è finita: Federica Arnolfo mi segnala quanto riportato da telefonino.net, dove si parla di quanti nei prossimi mesi vorranno abbandonare il servizio telefonico di Telecom Italia per passare alla concorrenza.
Telecom ha dichiarato che non potrà evadere più di 6.000 disdette di contratto al giorno, cifra che può sembrare ragguardevole ma che è un'inezia rispetto al numero previsto.
Oltre ai tristemente noti tempi d'attesa per nuovi abbonamenti, installazioni e qualsiasi servizio si richieda a Telecom Italia, per non parlare dei ritardi quando si deve avere qualcosa come rimborsi e simili (inversamente proporzionali ai tempi in cui si viene minacciati si sospensione del servizio per ritardato pagamento), ci si dovrà mettere in coda a tempo indeterminato anche per poter passare ad un altro gestore di telefonia.
Naturalmente la concorrenza e le varie associazioni dei consumatori sono già pronti a dar battaglia.

Usate Sherlock?
Se utilizzate Sherlock per ottimizzare le vostre ricerche su Internet, ecco una valanga di Sherlock plug-in per i siti più svariati.
Non dimenticate però che potete cercare tramite Sherlock anche su Tevac News, scaricando il plug-in realizzato appositamente.

A Palermo, pizza con PowerBook.
Se il 26 gennaio prossimo siete in Sicilia, potreste fare un giretto a Palermo per partecipare ad una simpatica "Pizza PowerBook", un modo come tanti per ritrovarsi tra possessori dei portatili di Apple.
Naturalmente vale anche per tutti i Mac-Lover, anche quelli che un PowerBook non ce l'hanno.
Il giorno l'ho già detto, il 26 gennaio, il dove pure, a Palermo, manca solo il luogo che è la pizzeria "Il Lupo" e l'ora, le 21.
Mi raccomando, bevete una birra (tra una pizza e una cassata siciliana) anche per conto mio...
Se desiderate maggiori informazioni scrivete a rudibox@tin.it

QuickTime 4.1.
Disponibile per il download l'installer completo per la nuova versione di QuickTime 4.1, che evita così di dover ricorrere all'apposito installer scaricabile dalla pagina Apple e di stare in linea per parecchio tempo con i server Apple, specie se non si dispone di una connessione veloce.
L'installer, lo ricordo, per ora è solo per le versioni USA del sistema operativo. Per il Mac OS italiano bisognerà attendere il rilascio della versione localizzata.
Ancora per QuickTime 4.1, che tra le nuove caratteristiche ha pure il supporto di AppleScript, Apple ha rilasciato una collezione di script di esempio per vari utilizzi.

Il ministro, la scuola e Microsoft.
Pierpaolo Pappalardo, dello staff di EuroMac e che ringrazio, mi scrive riguardo un accordo tra il ministero della Pubblica Istruzione e Microsoft, effettivamente dagli aspetti emblematici. A voi ogni ulteriore commento:

"Ciao,
ti scrivo per segnalare un fatto che reputo abbastanza grave. Il tutto è spiegato su http://napoli.linux.it/nuovo/articolo_1.html si tratta dell'accordo del governo con Microsoft per acquistare software per le scuole.
Pierpaolo Pappalardo
EuroMac Staff"

Aggiornamenti vari da Apple per DVD.
Rilasciati Mac OS 9 Audio Update 1.2 , DVD Software 2.0 e iMac DVD-Rom Update 1.0. Tutti questi aggiornamenti contribuiscono a migliorare l'utilizzo dei lettori DVD, sono solo per Mac OS 9 e i primi due solo per la versione USA.

Ancora da Apple, per giocare...
Nuova versione anche per i Game Sprockets 1.7.3.

Come si dice Airport in giapponese?
Mi arriva da Giancarlo Giovanelli, che ringrazio, una precisazione riguardo la news segnalata da Daniele Volpi riguardo le difficoltà di Apple di registrare in nome Airport in Giappone:

"Ho dato un'occhiata alla notizia citata da Daniele: - Incredibile; Apple pare abbia toppato! Qualcuno in Giappone ha già registrato un prodotto con il nome di 'AirPort'... perciò l'azienda ha deciso di modificare il nome del suo nuovo sistema di rete senza fili e sta decidendo un nome alternativo. PS: l'articolo ? in giapponese. - l'originale dice che Apple sta cercando un nome e che sara' posto in vendita (in Giappone) nella seconda meta' di questo quarto."

Stampanti Epson in rete.
Per condividere in rete le stampanti Epson, praticamente tutti i modelli, è rilasciata la nuova versione di EpsonShare 1.5, sempre più diffusa utility shareware. La nuova versione risolve alcuni problemi presentatisi con Mac OS 9.

Chattare che passione.
Per gli amanti della chat, rilasciata la nuova versione di AOL Istant Messenger. Pur essendo una beta sembra funzionare egregiamente senza problemi.


Giovedì, 20 gennaio 1999.

Tempo di bilanci per la mela.
E' momento di bilanci in casa Apple, e tutti i riflettori sono puntati sulle relazioni finanziarie per l'ultimo quarto fiscale, come al solito positive, seguendo la scia dei bilanci precedenti. Anzi, pare che questo sia un bilancio più positivo del solito, ben superiore alle aspettative, ma anche questa, come al solito, non è più una notizia.
Nelle prossime edizioni qualche dato in più per chi si diverte a far di conto...

Mannaie di casa nostra.
A casa nostra invece uno degli argomenti principe del mondo informatico/telematico riguarda come al solito Telecom (tanto per cambiare, sto diventando monotono...). Leggo infatti su Punto Informatico che la ANTOUT (una associazione di utenti e operatori della telefonia) ha presentato già lo scorso novembre una denuncia riguardante questa volta ClubNet, e più precisamente la sua pubblicità, ritenuta ingannevole per il tristemente noto fattaccio dei 166, numeri telefonici a pagamento con tariffe paragonabili ad un telefono erotico, unica fonte per avere notizie sull'abbonamento e informazioni sull'attivazione.
Ma non è solo ClubNet ad essere in brutte acque: la mannaia dell'ANTOUT è calata anche su TIM, e riguarda l'offerta "autoricarica 190" dove anche qui, sempre secondo l'associazione, i costi reali sono ben diversi da quelli indicati.
ANTOUT fa notare ancora che tra Telecom Italia, TIN e TIM hanno subito, negli ultimi due anni, già una trentina di condanne per pubblicità ingannevole, e per questo motivo l'associazione ha incaricato i propri legali di procedere alla preparazione di una denuncia per truffa aggravata e continuata.

Rilasciato QuickTime 4.1.
Dopo diversi avvistamenti, è definitivamente sui siti Apple la nuova versione di QuickTime 4.1.
Per ora è possibile installarla solo tramite l'applicazione QuickTime Installer, che se per caso avete già sul vostro disco rigido non è necessario che la scarichiate nuovamente.
Al momento di scrivere questa news il controllo "Aggiornamento Software", sia quello del sistema USA che quello ITA, non rileva nessun nuovo aggiornamento relativo a QuickTime, inutile quindi tentare di utilizzarlo e la versione disponibile, almeno per ora, è quella per i sistemi operativi USA, quindi chi utilizza un sistema in italiano dovrebbe aspettare il rilascio di QuickTime 4.1 localizzato per il nostro paese.
L'aggiornamento non è dei più leggeri da effettuarsi via modem,
A dire il vero l'installer appena scaricato riporta, tentando di utilizzarlo su Mac OS 9 in italiano, che non è possibile installare la nuova versione senza prima disinstallare quella presente nella lingua diversa, e che una utility per farlo senza problemi è presente nella stessa pagina del download di QuickTime.
Va tenuto comunque conto, giusto per la cronaca, che Apple sconsiglia caldamente l'installazione di parti del sistema operativo in lingue diverse da quella utilizzata.

Be OS gratis da maggio.
Ricordate Be OS? Per molti doveva diventare il sistema operativo dei nostri PowerMacintosh, ma alla fine è arrivato Jobs e non se ne è fatto più nulla. Rimane comunque un sistema in costante sviluppo, multipiattaforma, dalle caratteristiche molto interessanti.
La società produttrice ha dichiarato che dal prossimo 31 maggio Be OS versione 5 sarà gratuito e disponibile per il download.
Una buona occasione per chi vorrà provarlo.

USB e VirtualPC 3.0 .
MacWindows riporta le segnalazioni di molti utenti riguardo incompatibilità tra il noto emulatore VirtualPC 3.0 e alcune periferiche USB, in particolare con il SuperDisk di Imation, mentre altre periferiche sembrano lavorare senza problemi.


Mercoledì, 19 gennaio 1999.

Telecom, ancora Telecom, la stessa Telecom?
Telecom minaccia il garante per il ritardo, o meglio lo slittamento, fissato al 26 prossimo per la operatività riguardo ADSL.
I diversi gestori che dovrebbero essere la concorrenza evidenziano l'impreparazione di Telecom, che non sarebbe in grado di garantire la struttura necessaria, lamentando lacune sia tecniche che di correttezza commerciale, e sono costretti anche loro ad aspettare.
Come al solito il sospetto è che Telecom eserciti la sua posizione dominante, e che faccia di tutto per poterci essere sempre in detta situazione di controllo del mercato, come suo solito.
Ci rimettono ovviamente le aziende che vorrebbero emergere, ma chi ci rimette veramente è come al solito il fruitore del servizio, l'utente finale, che paga a caro prezzo le storie come queste, ricorrenti quando si parla dell'ex (solo sulla carta per ora) monopolista delle telecomunicazioni, sia sia economicamente che in disponibilità di mezzi tecnologici.
Ma se anche il 26 prossimo questa nuova tecnologia decollasse anche in Italia, siamo sicuri che le linee di casa nostra sopporterebbero l'aumento di traffico che ADSL provocherebbe?
La richiesta di ADSL è sempre maggiore, ed è più che comprensibile: aziende anche piccole con un uso nemmeno intenso della telefonia e della trasmissione dati, oltre che di Internet, spenderebbero molto meno che non con le attuali linee ISDN e non ci hanno pensato due volte. Non oso immaginare cosa succederebbe se li attivassero tutti assieme.
Questa storia di ADSL mi fa tornare alla mente le vicende che hanno subito gli Internet Provider, quando Telecom è diventata, oltre che fornitore, concorrente dei suoi stessi clienti. Erano i tempi di VOL, e a nulla valsero le proteste di concorrenza sleale: Telecom si inventò TIN e decise il bello ed il cattivo tempo anche per gli altri.
Molti dovettero chiudere.
A chi non fosse chiaro ancora il concetto, Telecom (con Interbusiness) allora era il fornitore unico, pressoché obbligatoriamente, delle linee CDN (le linee di collegamento veloci dei Provider ad Internet). Telecom per farla breve decise ad un certo momento di diventare Provider a sua volta, rilevando senza troppi problemi VOL di Grauso che allora era il maggior Provider italiano.
Telecom diventa il maggior Provider italiano e allo stesso tempo rimane il fornitore della materia prima, costosissima, degli altri Provider.
Non mancarono sospetti fortissimi di una manovra abilmente pilotata dai vertici Telecom, ma tutto finì a tarallucci e vino: l'antitrust di allora decise di scindere le attività di Interbusiness da quelle di Telecom-TIN, ma il cordone ombelicale rimase ben saldo e gli effetti si videro in breve tempo.
Immaginatevi se il fornaio di fronte a casa, dove compriamo normalmente il pane, improvvisamente si vede aprire un forno a pochi metri da parte di chi gli fornisce la farina: è inevitabile che non potrà sostenere il ribasso dei prezzi a cui sarà costretto dal suo nuovo concorrente, che potrà avvalersi di materia prima a costi minimi, al confronto irrisori. E' chiaramente concorrenza sleale, e se anche gli venisse riconosciuta a nulla varrebbe se al fornitore di farina gli viene permesso di passare la gestione del forno ad un parente molto stretto, un figlio o la moglie.
Ora, paragonando con la faccenda ADSL, tutto assume contorni ben più perversi: al fornitore di farina viene rallentata l'inaugurazione del forno, e contemporaneamente i sacchi di farina non arrivano agli altri forni.
Sarà sicuramente colpa dei trasportatori, ma intanto a noi tocca il pane raffermo, e state pur certi che, quando tutti i forni saranno finalmente aperti, non ci sarà sicuramente abbastanza farina per tutti, meno uno...

Rilasciato QuickTime Streaming Server 2.0.
Doveva essere una delle principali novità della nuova versione di Mac OS X Server 1.2, che doveva a sua volta essere una delle principali news dell'ultimo MacWorld Expo, ma che e' stato rilasciato in sordina solo dieci giorni dopo. Finalmente il ritardatario ma nuovo QuickTime Streaming Server 2.0, come già anticipato anche su questa pagina, è stato reso disponibile solo ieri sui server Apple.
La nuova versione, oltre a migliori prestazioni generali, offre nuove implementazioni che non mancherò di illustrarvi nei dettagli nelle prossime edizioni.

WebObjects in Mac OS X Server.
Nella nuova versione di Mac OS X Server 1.2 è incluso anche WebObjects 4.0.1, in versione limitata a 50 transazioni al minuto. Per maggiori informazioni sulle caratteristiche di WebObjects, Apple ha una pagina apposita.

Gli errori del Mac.
Una Tech Info Library di Apple illustra gli errori di sistema che possono rovinarci le nostre giornate sul Mac, a partire dal numero -299 al -5553. Nel documento le spiegazioni saranno arabo per i più, un valido aiuto invece per chi deve affrontarli tecnicamente, sia per assistenza che per sviluppo.
Per chi volesse saperne di più, ma in un "linguaggio più umano", faccio notare sono disponibili molte applicazioni shareware che illustrano cause ed possibili soluzioni degli errori di sistema anche per i profani.

Nuovi trucchi su LeoSpace.
L'amico Leonardo Perrone mi informa che ha aggiornato la pagina di LeoSpace dei trucchi, tante nuove finezze tutte da scoprire per giocatori incalliti. Una visita è d'obbligo per chi ogni sera "arma" il joystick per nuove avventure...
Per i nuovi arrivati (i "vecchi" sicuramente già lo conoscono bene) LeoSpace è una rubrica dedicata all'utilizzo ludico dei Mac, in particolar modo dell'iMac. Giochi e dritte a non finire...

Un nuovo sito estremamente "Cool"!
E chi ha mai detto che 'semplice' non possa essere anche 'bello'!? Ecco, per voi un sito decisamente interessante: The Mac OS Xclave!
Cosa potrete trovare?
Un analisi del Mac OS 8.x/9 e del prossimo X e di come le cose riescono a 'funzionare' sotto il cofano delle nostre macchine. Poi un servizio sull'ultimo Keynote del nostro patron ed infine un'inchiesta sull'annuncio di X, le specifiche del nuovo sistema e d una introduzione ad Aqua, questa sconosciuta...
(Daniele Volpi)

Nuovi CommuniGate Server e modulo SMTP.
Stalker ha rilasciato le nuove versioni di CommuniGate Server 3.2.1 e CommuniGate SMTP 3.1.3.
La nuova versione del server risolve in particolar modo alcuni problemi legati alla ricezione di messaggi con allegati dal nome più lungo di 31 caratteri, mentre il modulo SMTP migliora i meccanismi di relaying.
A tempo di record l'amico Vito Parisi, distributore italiano di questo software, ha prontamente localizzato le nuove uscite in italiano.
Per qualsiasi informazione su CommuniGate contattare direttamente Vito Parisi.

Per gli utenti di Golive.
Adobe ha annunciato la disponibilità della versione finale di Adobe GoLive Dynamic Link for Microsoft's Active Server Pages, il modulo in questione rappresenta il primo di una nutrita serie di Plug-in che l'azienda ha intenzione di mettere a disposizione dei propri utenti per aiutarli nella realizzazione delle proprie pagine web.
(Daniele Volpi)

Mannaggia, sono arrivato due!
Incredibile; Apple pare abbia toppato! Qualcuno in Giappone ha già registrato un prodotto con il nome di 'AirPort'... perciò l'azienda ha deciso di modificare il nome del suo nuovo sistema di rete senza fili e sta decidendo un nome alternativo.
PS: l'articolo è in giapponese... :)
(Daniele Volpi)

Brontosauri.
Apple ha fornito una lista di materiali ed apparecchiature da considerarsi obsolete e su cui non si potrà più avere assistenza da parte dell'azienda. Se siete Evangelisti duri e puri, forse è il caso di dare una occhiata e lasciare scorrere una lacrima per i caduti.
(Daniele Volpi)

Grandi manovre.
Altra beta per Virex. Infatti Network Associates ha rilasciato Virex 6.1b3 [siglata come b1], che dovrebbe, finalmente, assicurare il pieno supporto e la piena compatibilità a Mac OS 9. l'applicazione include pure un nuovo 'scheduler' completamente ridisegnato e migliorato, per assicurare la possibilità di una pianificazione dei controlli antivirus anche attraverso una rete, la possibilità di un sistema automatico di aggiornamento ed una capacità di scansione molto migliorata. Consideriamo, però, sempre il fatto che anche questa versione è una BETA...!
(Daniele Volpi)

LinxSoftware per Mac OS X.
Si è annunciata la prossima disponibilità di questa suite di programmi, LinxSoftware, per l'imminente Mac OS X; La suite di applicazioni dovrebbe essere riscritta per il nostro nuovo sistema operativo e 'concentrata' in una sola applicazione che conterrà un browser web, un client email, un personal organizer, un word processor ed un spreadsheet. L'applicazione è attesa più avanti durante l'anno, dopo avere superato un periodo di test di almeno 3 mesi.
(Daniele Volpi)

Per XPress.
Xpedient Corp. ha reso disponibile Redefine Style Sheet, 1.0.1 (50$ per l'utente singolo), una Extension per Quark XPress 3.32r5 e 4.x che permette di aggiornare istantaneamente gli Style Sheets per la sincronizzazione con la formattazione locale. E' disponibile una demo sul sito del produttore.
(Daniele Volpi)

Opera... ovvero "la romanza non è finita finché la cicciona canta!"
Opera software ha messo in linea uno "status update" per dare informazioni sullo stato del porting della versione per la nostra piattaforma di uno dei più famosi web browser. Nel documento si afferma che si è oramai chiusa la fase di ricerca dei gruppi di beta testing e che per la fine di Gennaio si prevede la distribuzione della versione alpha dell'applicazione. Si spera pure di arrivare ad una versione beta di Opera per la fine del mese di Febbraio. A questo punto sarebbero necessarie dalle quattro alle sei settimane per ottenere la versione definitiva. Si prospetta il rilascia delle versioni 68K e PPC delle applicazioni.
(Daniele Volpi)

MovieWorks 4.6.
Interactive Solutions ha rilasciato MovieWorks 4.6 (100$), un aggiornamento per la sua suite di applicazioni per la creazione di filmati e presentazioni basate su QuickTime. La versione 4.6 include un nuovo aiuto in linea, marcatori di scena e l'auto-sequencing di oggetti ai marcatori, la capacità di esportare come 'flussi' (streams) in formato QT oppure filmati DV, compressione in formato Qualcomm e QDesign e molto altro.
L'upgade è disponibile gratuitamente per gli utenti registrati della precedente versione. Una demo è disponibile sul sito del produttore.
(Daniele Volpi)

Arrivano i "motori"!
Deneba ha messo in linea il suo 'Velocity Engine Tool for Canvas 7', che offre significativi aumenti nella velocità utilizzandolo in congiunzione con i nuovi PowerMac G4; si parla di un aumento del 25% nel refresh del video e risposte migliorate degli strumenti di disegno...
(Daniele Volpi)

Specialone Quesiti dei Lettori.
L'amico Gabriele Gobbo, che ringrazio, mi segnala una nuova iniziativa molto interessante di Italia MAC, che pubblica oggi uno speciale con le risposte a tanti quesiti degli utenti Mac. Problemi di stampa, voracità degli iMac, emulazioni e altri consigli pratici...
(Daniele Volpi)

Voglia (o febbre) di Aqua?
Dalla presentazione di Mac OS X è nata la febbre per la nuova interfaccia grafica che accompagnerà i nostri Macintosh tra qualche mese.
Decisamente accattivante, osservata con timore dagli "integralisti" del Mac, Aqua (questo è il nome della nuova veste grafica di Mac OS X) sta scatenando le fantasie degli sviluppatori software, vedi tanto per citarne un paio SoundJam e Kaleidoscope.
Se ne occupa anche Antonio Pappalardo, curatore del sito MacArt, con impressioni, link ed immagini.

Addio, Speed Doubler...?
Si direbbe che siamo al capolinea.
Sebbene i giochi non siano del tutto finiti, dalla Connectix arrivano cattive nuove per Speed Doubler e per Surf Express. I due programmi non sono compatibili con Mac OS 9 e non ci sono piani dell'azienda nei loro confronti per una futura compatibilità...
(Daniele Volpi)

FastFontMenu fa a pugni con CorelDRAW?
Se avete scaricato l'ultima versione di CD LE e questi fa a botte con FastFontMenu, non vi crucciate!
Ecco disponibile FastFontMenu Patcher (link per il download)che viene in nostro soccorso disabilitando FFM per Corel Draw.
(Daniele Volpi)

Simpatici aggiornamenti:
(Daniele Volpi)

Un po' di "news di terze parti": le news che seguono sono tratte direttamente dalla mailing-list informativa di Active, curata direttamente dall'ing. Livio Valdemarin. Le ho ritenute interessanti e pertanto pubblicate integralmente, e sono certo che l'ing. Valdemarin, persona estremamente gentile e disponibile, non me ne vorrà! :-)

Alsoft annuncia la disponibilità di DiskWarrior 2.0
La famosa utility DiskWarrior per la riparazione delle directory nei dischi rigidi dei nostri Mac ha raggiunto la versione 2 e si appresta a venire distribuita direttamente su CD ROM. E' anche possibile acquistare il programma e "scaricarlo" direttamente dal sito del produttore (70$). la nuova versione promette la capacità di prevenire i problemi dei nostri dischi attraverso un innovativo "DiskShield" che si fa carico di controllare la validità di ogni dato che viene scritto all'interno della directory, mantenendo le stesse aggiornate.

Scansoft fa manbassa...
L'azienda ha recentemente acquistato PhotoSoap2, SuperGoo e PowerShow dalla Metacreation e si appresta ad offrire questi programmi in "boundle "con il nome di Photo Factory al prezzo di 30$; inoltre ha acquistato uno dei suoi concorrenti, la Caere per la cifra di 144 milioni di dollari! Ricordiamo che la Scansoft produce attualmente, tra le altre cose, TextBridge Pro, Pagis Pro Scanning Suite and PaperPort Deluxe mentre la Caere ha sviluppato OmniPage Pro, OmniForm, PageKeeper Pro, ImageAXS Professional e OmniPage Pro Scanner Suite.

FontDoctor 4.0.
In arrivo un major upgrade per l'applicazione della Morrison SoftDesign destinata alla diagnosi ed alla riparazione dei font delle nostra macchine.. la nuova versione del programma dovrebbe supportare il Drag&drop, i menù contestuali, nuovi metodi per la riparazione delle tabelle dei font danneggiati, per la risoluzione dei conflitti fra ID e altro ancora.
FontDoctor (70$) supporta TrueType, PostScript Type 1 & 3, ed i Multiple Master fonts (upgrades per 20$).

Un browser per i bimbi.
Heartsoft ha reso disponibile Internet Safari, un browser per Internet dedicato specificamente ai bimbi, che incorpora il nuovo motore di ricerca Ask Jeeves for Kids in una versione pensata in maniera specifica per le necessità dei piccoli utenti.
Internet safari utilizza un'innovativa Intelligenza Artificiale ed un sistema avanzato di controllo per le immagini.

Novità per File Maker.
dbMailer 1.2f2 della DataMail è un plug-in POP/SMTP per FileMaker Pro (v4.0 e v 5.0) che afferma di potere trasformare "qualsiasi database di FileMaker Pro in un motore per la trasmissione e la ricezione di email. Una beta è disponibile nel sito del produttore, dove è possibile anche provare la beta9 dell'applicazione in versione 'stand-alone'.

Office Consultant e AppleShare hanno qualche problema.
Utilizzare Office Consultant 3.0.1 e AppleShare IP 6.2 server sembra dare alcuni problemi; il più importante, Non risulta possibile effettuare il log-on come amministratore...
Il problema è noto e la Cronos ha attivato il proprio staff tecnico per trovare una soluzione.


Lunedì, 17 gennaio 2000

Power Volpino batte Influenza 1 a 0
Il "nostro" impavido Mac-evangelista Power Volpino, al secolo Daniele Volpi, ha finalmente sconfitto l'influenza che da una settimana lo costringeva all'astinenza, e si è subito messo al lavoro.
Ve ne accorgerete di certo dalle innumerevoli news di oggi che portano la sua firma e da alcune nuove pagine che ha pubblicato su TatzeBao, tra cui la nuova home page dedicata alle recensioni dei libri:

Novità per Mac OS X Server.
AAA+ Software ha reso disponibile Joy 2.2 per Mac OS X Server, Windows ed OPENSTEP. Joy può ora essere utilizzato come un sostituto per WebScript e contiene nuove caratteristiche per la veloce realizzazione di WebObjects ed applicazioni EOF.
(Daniele Volpi)

Disavventure con TIN.
Sono parecchi gli amici che mi segnalano malfunzionamenti dei server di posta di Telecom Italia Network, con account irraggiungibili e perdita dei messaggi ricevuti, oltre al deprecabile fatto che TIN finisce regolarmente nelle liste nere dello spamming, le BlackList.
L'amico Roberto Ferrara, che ringrazio, mi invia la sua esperienza e le sue considerazioni, che ritengo significative:

"Ad inizio Dicembre 1999 acquisto (costo 265K+IVA) l'abbonamento TIN Premium e mi registro.
L'abbonamento funziona e sembra essere tutto OK
Il 29/12/1999 torno a casa e non riesco più a connettermi.
Il 30/12/1999 chiamo TIN e scopro che l'abbonamento e' stato sospeso per "motivi amministrativi". Ovvero ai loro server non tornano i dati che io ho fornito e così mi hanno sospeso l'abbonamento.
Il 30/12/1999 su richiesta dell'operatrice invio subito il fax con fotocopia C.I. e Codice fiscale e nr. Pratica.
Comincio a martellare l'hotline di telefonate ogni 48 ore per sapere che diavolo succede e la risposta e' la seguente "tra un paio di giorni avrà l'abbonamento attivo".
Venerdì 14/1/2000 richiamo l'hotline, un'ultima minaccia e la risposta è sempre la stessa "ancora 48 ore".
Oggi 16/1/2000 l'abbonamento non funziona. Decido di aprire un abbonamento Libero e domani mando la disdetta a TIN con richiesta di rimborso.
MORALE DELLA FAVOLA:
1 - Avevo torto a credere che un abbonamento a pagamento fosse meglio di uno gratis, ed in particolare avevo torto ad affidarmi a TIN.
2 - Quanto TIN ha un problema è il cliente a farne le spese.
3 - NON COMPRATE gli abbonamenti TIN."

Script modem alternativo per iMac.
L'amico Mauro Notarianni, di Macintosh Magazine e che ringrazio, mi invia uno script modem alternativo per il modem interno di iMac che ha realizzato egli stesso, e con cui ha risolto parecchi problemi di connessione, riuscendo a navigare alla massima velocità offerta dal modem. Per utilizzare lo script modem alternativo per iMac, basta copiarlo nella cartella "Script Modem" dentro la cartella Estensioni, ovviamente nella Cartella Sistema.

Per chi usa FileMaker
FileMaker Inc. ha reso disponibili alcuni AppleScript Examples, che sono stati spediti con FileMaker Server 5: "[questi] contengono materiale non upgardato per l'uso con FileMaker Server 5 e FileMaker Pro 5." (Ricordiamo il rilascio dell'upgrade FileMaker Pro 5.0v2 all'inizio di questa settimana.)
(Daniele Volpi)

Sconti per Internet? Da luglio basta!
Federica Arnolfo mi informa di una news del 13 gennaio scorso, apparsa su www.telefonino.net, in cui si informa che dal mese di luglio 2000 finirà la tariffa agevolata del 50 % per le connessioni ad Internet, istituita per favorire l'utilizzo della rete nel nostro paese.
Il ministro delle comunicazioni Cardinale ha pensato bene che era il caso di eliminarla, con la motivazione che "l'applicazione dello sconto del 50% sul prezzo delle chiamate per connettersi al proprio provider Internet pone l'Italia ad un livello piuttosto basso rispetto alla media europea in relazione all'entità della tariffa per l'accesso alla grande rete".
Amici navigatori della rete, se fino ad ora avete potuto risparmiare qualcosa sulle ben alte tariffe telefoniche italiane, almeno nelle connessioni al provider, preparatevi a riaprire il borsellino. Il ministro delle comunicazioni inoltre pensa che gli utilizzatori di Internet potranno consolarsi con la tariffa di prossimità, che permette di collegarsi a prezzi agevolati a provider di aree locali diverse, purché nello stesso distretto.
Una decisione che personalmente mi lascia perplesso: nello stesso periodo finisce del tutto il monopolio Telecom sulle telefonate urbane, e lo sconto del 50 % poteva essere un buon motivo per i cybernauti di rimanere ancora "attaccati" all'ex azienda telefonica di stato. A meno che non si inventino altre formule, cadrà per l'azienda guidata da Colaninno anche questo appiglio per cercare di non perdere troppi utenti di telefonia urbana.
Ma se a Telecom Italia della telefonia urbana non fregasse più nulla? Le politiche da "sanguisuga" applicate fino a ieri e la concorrenza sempre in aumento e sempre più agguerrita di sicuro non creano una piazza troppo agevole, inoltre le tasche da spremere nei settori della telefonia mobile e delle linee veloci (leggi ADSL) devono sembrare sicuramente molto più ricche e attraenti.

Recensione di nuova scheda USB per i portatili e di un nuovo lettore di flash card.
The MacNN Review ha messo in linea la prova del nuovo "CardBus to USB adapter" della MacAlly, una scheda PCMCIA che permette ai possessori di PowerBook WallStreet di aggiungere alle loro macchine due porte USB. Inoltre è disponibile una prova del nuovo USB CameraMate della Microtech, un lettore compatto di flash card capace di supportare i mocrodrives della IBM.
(Daniele Volpi)

Final candidate per Mac OS USB 1.4f1 DDK.
Apple ha messo a disposizione degli utenti la versione "final candidate" del suo Mac OS USB 1.4f1 DDK, un set di driver USB destinati agli sviluppatori. In questa nuova versione viene fornito il supporto per le schede USB Cardbus utilizzate sui PB G3 equipaggiati con Mac OS 8.6 o superiore, migliore supporto per microfoni USB ed il supporto per alcune tavolette digitalizzatrici.
(Daniele Volpi)

Telecom contro il garante.
Telecom Italia potrebbe decidere di chiedere i danni all'Authority per le comunicazioni. Secondo l'azienda telefonica il garante, che ha rinviato al 26 gennaio prossimo (che coincide con i 30 gg previsti dalla presentazione dell'offerta) la data di partenza di Telecom nel settore ADSL, con i suoi rinvii avrebbe causato danni all'azienda di Colaninno.
Secondo il garante, però, Telecom Italia per poter offrire servizi di connettività ADSL deve attendere che anche le aziende concorrenti, ed in particolare Wind, Infostrada e Albacom, siano tecnicamente pronte per poter competere in questo settore per evitare situazioni di monopolio.
Ne vedremo delle belle...

Nuova beta per Web Server 4D 3.2b7.
MDG ha recentemente resa disponibile una nuova beta del Web Server 4D 3.2b7 per la nostra piattaforma. L' update aggiunge al prodotto la capacità di eseguire delle 'azioni', quali inviare e-mail ed aggiungere elementi prima che l'ordine sia approvato, il supporto di prodotti unici sul fronte di vendita e l'abilità di mostrare la quantità disponibile di un dato prodotto. L' update va a correggere alcuni problemi, tra i quali anche un "baco del millennio" che si era scoperto nella versione 3.1.1 che de dava un messaggio di errore del tipo "credit card expired".
(Daniele Volpi)

Mettiamo i nostri siti web a dieta.
Blue Line Studios ha recentemente rilasciato "WebsiteDietician 1.0 for Macintosh", uno strumento che i webmaster (al costo di 35$) possono utilizzare per ridurre il peso del proprio codice HTML generato dagli editori WYSIWYG-HTML. Oltre a rimuovere tutti i caratteri superflui, l'applicazione mostra anche limitate capacità nel trattamento delle immagini (compressione/conversione). E' disponibile una demo funzionante per 30 giorni.
(Daniele Volpi)

Novità in WebNewton
Michele Consonni ha realizzato grazie all'aiuto di Marco, un lettore delle sue ottime pagine per Newton, una nuova pagina su WebNewton in cui hanno raccolto tutti i dati relativi alla compatibilità tra Newton e i più disparati (e disperati) modem mai prodotti.
Un altro grande servizio offerto da WebNewton, che sta assumendo sempre di più e con merito il tutolo di punto di riferimento per gli utilizzatori italiani, e non sono pochi, di Newton Message Pad.

AMP Radio 1.5.
Subband Software ha rilasciato AMP Radio 1.5, un update (10$) per il suo ricevitore di trasmissioni radiofoniche sulla rete e riproduttore di file MP3. Il prodotto offre supporto per i formati di protocollo di stream SHOUTCast ed IceCast, ha un nuovo 'Playlist Manager' con capacità di drag-and-drop, una nuova capacità di registrazione (Record) per la cattura di stream da disco ed un nuovo edito di tag ID3 'interno'.
(Daniele Volpi)

ACI U4D Open for Java.
ACI U's 4D Open per Java beta è stato garantito dalla "100 percent Pure Java Product Certification," che viene attribuita a quei programmi ed a quelle applicazioni che hanno superato con successo tutte le prove necessarie per assicurarne la compatibilità interpiattaforma e la portabilità.
(Daniele Volpi)

Nuova versione di RealPlayer.
RealNetworks ha disponibile una nuova versione di RealPlayer, definito "Macintosh RealPlayer Developer's Alpha, MacWorld '00 Edition." L' update richiede meno memoria, include un playback più fluido ed un frame rate più alto, migliora le sue capacità multitasking ed ha possibilità di rappresentazione full-sceen.
(Daniele Volpi)

Aggiornamenti:
(Daniele Volpi)

Apple inizia a mietere successi in tribunale.
La casa della mela pone fine alla diatriba legale con la SOTEC, dopo che il distributore giapponese di PC ha accettato di pagare 10 milioni di yen (94000$) come risarcimento dei danni alla società di Cupertino e con l'impegno di cessare la produzione,la distribuzione e la vendita del suo eOne 433.
(Daniele Volpi)

Carbon SDK e Carbon Dater.
Apple ha iniziato la distribuzione di Carbon SDK 1.0.2 a tutti coloro che si sono registrati presso la ADC, per permettere agli sviluppatori di iniziare a sviluppare applicazioni Carbon-compatibili. Inoltre è disponibile il Carbon Dater, uno strumento che permette agli stessi sviluppatori di testare le proprie applicazioni per verificarne il grado di compatibilità con la nuova interfaccia di programmazione.
(Daniele Volpi)

E' arrivato PowerMail.
CTM Development ha reso disponibile una beta pubblica del suo client di posta elettronica di nuova concezione, PowerMail 3.0b1. L'azienda definisce l'operazione come una "completa riscrittura effettuata dalle fondamenta", tanto da offrire un aumento delle performance del 400%, un motore del programma in standard carbon pronto per il pre-empive multitasking del prossimo MacOSX.
Altre informazioni sono disponibili sulle pagine web dell'azienda.
(Daniele Volpi)

Per gli utenti di XPress.
DZ3 presenta un articolo sulla decisione della Quark di centralizzare in Svizzera il supporto ai suoi prodotti per l'Europa. Inoltre mette l'accento sullo sconto del 25% da parte di Quark UK sugli upgrade a XPress 4.x upgrades e l'abolizione della "68k tax" cioè di quello che dovevano pagare gli utenti per passare da questa alla versione per PowerPC.
(Daniele Volpi)


Venerdì, 14 gennaio 2000

Annunciato Mac OS X Server 1.2.
Come anticipato nella scorsa edizione delle news, ieri è stato annunciata senza troppi clamori, anzi quasi in sordina, la nuova versione del sistema operativo di rete Apple Mac OS X Server 1.2.
Come certamente i più ricorderanno, nessun accenno su questo sistema operativo è stato fatto durante il MacWorld appena concluso, cosa che ha lasciato con molti dubbi i possessori di Macintosh G4, che con la versione precedente del server si trovavano nell'impossibilità di installarlo, ed agli attuali utilizzatori di Mac OS X Server.
Ormai sembra sempre più scontato che il server, almeno per come lo abbiamo conosciuto fino ad ora, sia destinato a vita breve, e che finirà per essere sostituito direttamente da Mac OS X. Come e con che modalità ancora non è dato di sapere.
Operazione che comunque suscita molte perplessità: sicuramente una mossa strategica, che vorrebbe Mac OS X cuore di tutte le prossime versioni dei sistemi operativi, indipendentemente che siano per singole stazioni di lavoro o server di rete.
Rimangono i dubbi di quanto possa costare, in termini di stabilità della nuova interfaccia utente (Aqua) ancora da dimostrare e degli inevitabili problemi che normalmente accompagnano tutti i cambiamenti di rilievo, oltre all'inevitabile amarezza per un progetto iniziato particolarmente bene, subito accolto con grande favore e immediatamente migrato verso altri lidi.
Intendiamoci, con questo non voglio dire che se così fosse sarebbe peggio: magari si arriverà ad una situazione talmente felice da far sciattare gli amministratori di reti NT e Unix... me lo auguro e staremo a vedere!
In ogni caso ieri (giovedì 13) Apple Italia ha comunicato ufficialmente ai rivenditori autorizzati la disponibilità di Mac OS X Server 1.2, ed ecco un breve sunto delle caratteristiche di questa nuova release:

La nuova versione (codice M7733Z/A) dovrebbe mantenere lo stesso prezzo della precedente, e non è previsto al momento un aggiornamento per i possessori della versione precedente. Un programma come Mac OS Up-to-Date, non ancora disponibile ma che dovrebbe essere attivato a breve, permetterà ai possessori della versione 1.0, escluse le Not-For-Resale, di aggiornarla alla 1.2 ad un costo contenuto.
Le notevoli dimensioni del software, termina il comunicato di Apple Italia, hanno determinato l'impossibilità di rilasciare un aggiornamento gratuito scaricato da Internet.

Microsoft: cambiamenti al vertice, voluti e non.
Dall'antitrust americano, dopo le conferme di colpevolezza in fatto di monopolio, arriva l'idea di dividere in tre il colosso di Redmond. Se ne parla anche in questa pagina di Punto Informatico, che riporta gli estremi dell'iniziativa.
In pratica l'idea è quella di dividere Microsoft in 3 distinte società: una che si occupi di sistemi operativi, un'altra per le applicazioni ed una terza per tutto quello che riguarda Internet, anche se per logica, come viene fatto notare da diverse voci, il terzo segmento potrebbe far parte di uno dei primi due.
Nel frattempo si legge che Bill Gates, quasi a voler anticipare i tempi (o pararsi il di-dietro come verrebbe da pensare più sfacciatamente), rinuncia alla sua carica di CEO a favore di Steve Ballmer e ne inventa un'altra per se stesso: ora il prode Bill diventa il "Chairman and Chief Software Architect" della compagnia di cui è il co-fondatore.

Messaggi rifiutati.
Succede che le BlackList (uno dei sistemi di prevenzione dallo spamming adottati dai provider) si stanno riempiendo dei nomi di provider italiani. Una situazione che spesso si ripresenta e causa non pochi problemi, dovuti spesso e volentieri alla distrazione o alla cattiva configurazione da parte dei provider.
C'è da dire che le BlackList sono un sistema quasi esagerato di prevenzione, ma sono anche uno dei pochi sistemi disponibili.
Alla fine chi "soffre", perché vittima di spamming o perché il proprio provider è iscritto in queste liste nere, è come al solito l'utilizzatore del servizio, spesso ignaro e incolpevole di quanto sta succedendo.
Se vi succede che dei messaggi di posta elettronica vi ritornano indietro, perché rifiutati dal server di destinazione in quanto il vostro provider risulta iscritto in una BlackList, girate lo stesso messaggio all'amministratore del vostro sistema di posta elettronica: se non ne conoscete l'indirizzo, indirizzate il messaggio al postmaster (se il vostro indirizzo di posta è, ad esempio, "mariorossi@provider.it", scrivete a "postmaster@provider.it"), e se questo indirizzo non funziona o non risponde provate con "webmaster", "info" e "abuse".
Siate pure diretti e determinati nel chiedere una soluzione rapida del problema: il disservizio è causato da una sua imprecisa configurazione del server e l'unico modo per risolvere le cose è che il vostro provider provveda a cancellarsi dalle BlackList, dimostrando che i problemi che ne hanno causato l'iscrizione sono stati risolti definitivamente.
Fatevi valere, soprattutto se utilizzate un servizio a pagamento, è un vostro sacrosanto diritto.
Per tamponare il problema, potete collegarvi con un altro provider, anche uno di quelli gratuiti, e spedire la posta specificando il nuovo server alla voce "SMTP server" del vostro programma di posta elettronica. Non è necessario che cambiate tutte le impostazioni o che utilizziate un altro indirizzo e-mail, basta solo cambiare il server di invio, ma per farlo bisogna collegarsi con un provider diverso, augurandosi che anche questo non sia in qualche lista nera.

Rilasciato FileMaker Pro Unlimited.
Concepito per la pubblicazione su Internet, il nuovo FileMaker Pro 5.0 Unlimited rimuove i limiti di collegamento della versione standard. Grazie alle nuove caratteristiche, come FileMaker Web Server Connector e SSL, questa edizione assomiglia sempre di più ad un server web. Completano l'opera un valido sistema di amministrazione remota, il supporto di CGI, CSS, XML, ODBC, Visual Basic, Java, QuickTime e QuickTime VR.
Gli utenti autorizzati, grazie alle caratteristiche del nuovo Instant Web Publishing, possono aggiornare on line campi, database ed estetica di pubblicazione con estrema facilità.
FileMaker Pro 5.0 Unlimited, il cui costo in USA è stato fissato in poco meno di 1.000 $, è stato concepito per lavorare in particolare sintonia con i server web Microsoft Internet Information Server (IIS) 3.0 e 4.0, Microsoft Personal Web Server (PWS) 1.0 e 4.0, Netscape Enterprise Server 3.6.2, WebSTAR 3.0 & 4.0, AppleShare IP 6.2, Apache web server per Mac OS X Server.

Easter eggs
L'amico Massimo Valle, che ringrazio, mi scrive in merito agli Easter Eggs segnalate da Leonardo nella scorsa edizione di queste news:

"Riguardo all'easter egg scoperto da Lorenzo Perrone in Photoshop volevo aggiungere anche i seguenti:
1) Una volta visualizzata l'immagine "nascosta" di Photoshop è sufficiente scrivere la parola "burp" (senza virgolette) e......
NOTA: il trucco esisteva già in Photoshop 4, dove viene mostrata l'immagine del Big Electric Cat. Da provare a premere il naso del gatto...
2) catturare uno screenshot di questa immagine (shift+mela+3) e quindi aprirlo con Photoshop. Nella palette dei canali visualizzare soltanto il canale BLU e apparirà il viso del personaggio che ha creato quest'immagine. (nel bagliore tondo a sinistra)
Segnalo inoltre che il sito www.eeggs.com raccoglie una quantità innumerevole di questi trucchi.
Ciao
Massimo Valle"

Mac OS X DR2 e Macintosh multiprocessori.
Da Massimo Valle mi arriva anche questa interessante segnalazione, che riguarda quanto già accennato su questa pagina in merito all'eventualità di Macintosh multiprocessore nel futuro di Apple:

"Volevo segnalare un paio di fatti curiosi relativamente a Mac OS X DR2.
Uno forse può essere una ulteriore conferma che Apple ha intenzione di rilasciare macchine multiprocessore: aprendo il Terminal ed entrando nella directory /usr/bin/ si può trovare il comando "hostinfo".
Ecco l'output prodotto da questo comando:

[localhost:/usr/bin] root# hostinfo
Mach kernel version:
Mac OS Kernel Version 10.0:
Mon Oct 25 23:31:09 PDT 1999;
root(rcbuilder):xnu/xnu-44:xnu/xnu-44.obj~1/RELEASE_PPC Copyright (c) 1988-1995,1997-1999 Apple Computer, Inc. All Rights Reserved.

Kernel configured for up to 2 processors. 1 processor is physically available.
Processor type: ppc604e (PowerPC 604e)
Processor active: 0
Primary memory available: 128.00 megabytes. Default processor set: 31 tasks, 81 threads, 1 processors Load average: 1.27, Mach factor: 0.62

Da notare la riga che riporta "Kernel configured for up to 2 processors."
A mio avviso potrebbe far pensare al prossimo rilascio di macchine multiprocessore.

Questo invece sembrerebbe un "easter egg".
Sempre nella directory /usr/bin/, lanciando il comando "appleping" senza parametri (questo comando serve ad effettuare il ping verso un nodo della rete AppleTalk) si ottiene il seguente risultato:

Usage: appleping net.node [data size] [npackets] or: appleping name:type@zone [data size] [npackets]
examples: appleping 'John Sculley:Macintosh SE@Pepsi' or: appleping 6b16.54

Che ci fa John Sculley in Mac OS X?
In effetti si sa che non è mai stato molto simpatico a Steve Jobs, e siccome Mac OS X è (in parte) mutuato da Next potrebbe anche essere un vecchiume riportato da quest'ultimo OS.
Massimo Valle"

Nuovi driver per schede G3 NewerTech.
Rilasciati da NewerTech i nuovi driver per le schede di aggiornamento a G3, Newer MAXpowr 2.0. I nuovi driver garantiscono la compatibilità con Mac OS 9.
Non riguardano (almeno per ora) le schede su bus PDS.

DVD dal Mac alla TV.
Su MacProf dell'amico Settimio Perlini un interessante articolo su iTView Gold di Focus Enhancements, un convertitore che permette di vedere sugli schermi TV i DVD che girano sui Mac.

Aggiornamento da Global Village.
Per i possessori dei modem PC Card della nota azienda, è stato rilasciato Global Village PC Card Enablers 1.0.7 (link per il download) che garantisce la compatibilità con Mac OS 9.

Ram Doubler.
Da Connectix è stato annunciato Ram Doubler 9.0. La nuova versione viene raccomandata per gli utilizzatori di Mac OS 9, ed un aggiornamento per i possessori della versione 8 sarà disponibile gratuitamente sui siti Connectix dal 17 gennaio prossimo.

Si parla di vino, su Internet.
Per gli amanti del vino, che non significa che siano automaticamente degli avvinazzati, due cosucce interessanti su Internet: Enotime è un sito tutto italiano, fatto di enologi, dove si parla di cultura enogastronomica. Accostamenti, ricette e consigli per gustare al meglio il nettare di Bacco. Molto interessanti gli approfondimenti regionali, con parecchi riferimenti sulla cucina locale e su dove poterla "provare sul campo".
WineBook invece è un'applicazione realizzata in Germania, ancora in versione beta ma perfettamente funzionante, utile per tutti quelli amano o che che si vogliono cimentare con le degustazioni.

Auguri!
E' il compleanno dei Simpson, il mio cartone preferito.

Amiga agli Amighisti.
Un articolo di Paolo Pettinato su Apogeonline: "Il primo giorno del terzo millennio si è aperto con una nuova speranza per la comunità di Amiga: Amino Development Corp. ha rilevato da Gateway nome e inventario Amiga. A differenza delle tre precedenti cessioni, Amiga è ora controllata dagli Amighisti"

Riguardo Mac.com...
Ricevo da Giuliano Mugnaini, che ringrazio, alcune impressioni su i nuovi servizi Internet di Apple:

"Effettivamente lavorare con l'iDisk richiede pazienza ma ritengo che sia un problema di "carico" non dimentichiamo che almeno sulla carta il servizio era riservato agli statunitensi, ma credo che si siano registrati una marea di italiani e mi immagino molti altri MacUser non USA. Per la posta invece io mi sono configurato l'account quasi subito lo utilizzo regolarmente e non ho mai avuto il benché minimo problema la posta arriva nei tempi consueti, più veloce di TIN !
Un saluto."

Un Netopia per ADSL.
Il nuovo Netopia Netopia R9100 Ethernet Router permette di collegarsi ad Internet via ADSL da tutti i computer collegati ad una rete locale. Si interpone tra il modem ADSL vero e proprio, generalmente fornito dal fornitore della connettività, e la rete.
Il router, disponibile nella consueta formula per 12 utenti o utenti illimitati, dovrebbe costare in Italia rispettivamente poco meno di 1.400.000 e poco più di 1.500.000 Lire, Iva esclusa.

Nuovi sfondi per la scrivania.
Non potevano mancare, su MacDesktop, gli sfondi dedicati a Mac OS X. Nella nuova serie proposti dall'ormai celeberrimo sito americano ne segnalo uno in particolare con un altro mito dei cartoons, Wile E. Coyote .

[Errata Corrige] Sulle versioni gratuite di Eudora Internet Mail Server.
L'amico Gabriele Caniglia, che ringrazio, mi fa notare uno svarione nelle ultime news: la versione gratuita di Eudora Internet Mail Server è solo la 1.3.1, mentre la 2.2.2 è commerciale come lo sarà la 3.0 non appena finirà la fase di beta-testing.

Il pensiero di Wozniack.
I più attenti ricorderanno che mi sarebbe piaciuto sapere cosa ne pensa il co-fondatore di Apple sulla società e sul momento che sta passando alla luce delle novità vere o mancate del MacWorld Expo. Alcune risposte ai miei dubbi in questa intervista pubblicata da Slashdot.


Mercoledì, 12 gennaio 2000

Qualcuno l'ha già notato e mi ha scritto chiedendomi informazioni: da un paio di giorni una inquietante figura (vedi logo in teta alla pagina)ha fatto la sua comparsa su queste pagine, e la sua faccia poco rassicurante sembra non promettere nulla di buono, figuriamoci quando vi capiterà di vederlo tutto intero.. io che ho già avuto questa (s)fortuna vi assicuro che, ad un primo sguardo, la prima cosa che vi viene in mente è di non volerlo incontrare mai da soli in un vicolo buio.
Sarà stato forse questo incontro che ha causato l'influenza di Power Volpino?
Ne dubito, in ogni caso all'amico Daniele Volpi l'augurio di rimettersi in sesto il più presto possibile.
Ma per tornare al nostro "figuro", vi assicuro che a volte riesce pure ad essere simpatico. Gli piacciono anche i computer, ma preferisce guardare come sono fatti, ovviamente sfasciandoli, dentro piuttosto che usarli.
Temo che sentirete ancora parlare di lui, ma ora andiamo alle news di oggi, poche rispetto al solito ma alcune decisamente ghiotte.

Giovedì il lieto evento?
Mi giungono sempre più insistentemente voci che domani (giovedì 13), sarebbe il giorno dell'annuncio di Mac OS X Server 1.2, originariamente previsto per novembre scorso. Un'uscita in sordina?
Su Apple Store USA, come ho potuto verificare personalmente, a conferma di ciò il G4 Server in configurazione con Mac OS X Server non porta più la dicitura "non disponibile", ma anzi è possibile effettuare l'ordine senza problemi. Il tempo di consegna indicato è di 15 giorni.
La nuova versione però non sembrerebbe implementare nulla di quanto atteso o sperato: nessun miglioramento all'interfaccia, nessun nuovo servizio aggiunto, ancora niente supporto per PPP e USB.
Queste, in parte, sono le indiscrezioni che risulterebbero nell'unica mailing-list italiana di discussione su Mac OS X Server.
Quasi certa invece la presenza di Apache 1.3.9 al posto della versione 1.3.4.
Le mie perplessità sul mancato annuncio al MacWorld, alla luce di queste novità, non scemano di certo.
Forse ad Apple avevano paura di togliere interesse alla presentazione di Mac OS X o le politiche della società riguardo il server di rete o il networking in generale stanno cambiando?
Qualunque sia il reale motivo, e lo scopriremo probabilmente solo nei prossimi mesi, rimane il fatto che il settore professionale, almeno in questa occasione, è rimasto in secondo piano se non addirittura chiuso in un cassetto.
Ma basta con le polemiche, aspettiamo solo di averlo tra le mani e di poterlo finalmente installare anche sui G4.
Non è ancora chiara la politica commerciale di questa nuova versione: mentre sui G4 Server viene chiaramente indicata la nuova release, andando a guardare la pagina relativa al singolo pacchetto software sembrerebbe che questa sia rimasta alla versione precedente. Anche il prezzo indicato, di poco inferiore ai 500 $, è rimasto invariato e non è indicato, o almeno non sono riuscito a trovare, nessuna voce riguardante l'aggiornamento per i possessori della versione precedente. A mio avviso devono semplicemente ancora aggiornare la pagina.
Spero di darvi buone nuove quanto prima.

Aggiornamento per FileMaker Pro.
Rilasciato un aggiornamento correttivo per FileMaker Pro 5v2, disponibile sia per Mac che per Windows ma solo, almeno per ora, per le versioni USA. L'aggiornamento risolve problemi minori del noto database.

Le statistiche dei server Web.
L'amico Vito Parisi, che ringrazio, mi segnala che su decisione dell'autore ServerStats 2.1, software di analisi delle statistiche dei log dei server web, compatibile con WebSTAR 4.x, ora è diventato un software freeware, utilizzabile quindi a piacere.

Aggiornato il server mail Eudora.
Rilasciato Eudora Internet Mail Server 3.0b4, nuova versione beta del popolare e gratuito server di posta elettronica. Nonostante sia appunto una versione beta, questo server risulta essere molto usato e apprezzato.

Nuovi Now Up-to-Date e Contact.
Aggiornamento correttivo anche per Now Up-to-Date e Contact 3.8.2, "storici" organizer e rubrica recentemente ripristinati e rimessi in circolazione da PowerON Software.

[Errata Corrige] Quark XPress 4.1 Passport.
Erroneamente segnalavo il rilascio di Quark XPress 4.1 solo nella versione USA, ma in realtà nella cartella del server ftp è presente anche l'aggiornamento per Quark XPress 4.1 Passport, quindi il problema non si pone, come mi fa notare l'amico Pier Paolo Bertelli che ringrazio.

Il Millennium Bug un bluff? Mah...
Per chi è convinto che il baco del 2000 sia stata solo una speculazione economica, leggo su Punto-Informatico un articolo che illustra come grazie al malefico baco una discreta fetta degli archivi del Parlamento Italiano dal 1976 al 1992, riguardanti atti ispettivi e risoluzioni, siano praticamente inaccessibili e gli addetti ai lavori non hanno idea di quando riusciranno a risolvere questa situazione.

Messaggi in rete, tra computer diversi.
Rilasciata la versione beta di una utility che si preannuncia molto interessante, e che permetterebbe di scambiare messaggi istantanei tra computer in rete e non solo tra Macintosh, ma anche tra Mac, Windows 95/98/NT e vari Unix tra cui Linux.
MacPopUp 1.0 beta, utilizzabile anche se con tutte le cautele che una beta richiede, vedrà rilasciare la versione definitiva, e commerciale, il prossimo mese.

Imparare ad usare iReview, iCards, iTools & compagnia bella.
Una TIL di Apple spiega come usare al meglio i nuovi servizi internet offerti dal sito Apple.com, tra cui iReview, iCards, iTools, iDisk e gli account gratuiti di posta "griffati" Mac.com.

Avremo le scarpe con la mela?
Questo articolo di Repubblica piega perché Apple sarebbe interessata a partecipare ad alcuni progetti riguardanti le telecomunicazioni, che vedrebbero presente anche Nokia, e tra questi progetti ci sarebbero pure un paio di scarpe che camminando ricaricherebbero le batterie dei telefoni cellulari.
(Grazie a Federica Arnolfo)

Info su Photoshop 5.5 e ImageReady 2.0.
L'amico Leonardo Perrone di LeoSpace, che ringrazio, mi scrive questa simpatica nota che pubblico volentieri:

"Oggi ho provato un po' Photoshop 5.5 e tenendo premuto i pulsanti Option-Command sono andato sul menu mela e ho guardato la voce info su Photoshop: in allegato trovi l'immagine che mi è apparsa (1). E già che c'ero ho catturato anche quella di ImageReady (2).
Forse questo era già noto a molti ma ad altri forse no ;-)
Ciao, Leonardo
http://www.tevac.com/leospace/ "

Riguardo Mac.com.
Mi scrive Giuliano Mugnaini, che ringrazio, per mandarmi le sue impressioni sui servizi e-mail e iDisk offerti da Apple, che volentieri pubblico:

"Effettivamente lavorare con l'iDisk richiede pazienza ma ritengo che sia un problema di "carico" non dimentichiamo che almeno sulla carta il servizio era riservato agli statunitensi, ma credo che si siano registrati una marea di italiani e mi immagino molti altri MacUser non USA. Per la posta invece io mi sono configurato l'account quasi subito lo utilizzo regolarmente e non ho mai avuto il benché minimo problema la posta arriva nei tempi consueti, più veloce di TIN !
Un saluto.
Giuliano Mugnaini"

Loghi personalizzati per i Nokia.
Leggo sull'ottimo MacProf di Settimio Perlini una notizia che mi interessa in modo particolare, e che sono sicuro interesserà molto anche alcuni lettori: è disponibile una utility shareware, Nokigge 1.1, che permette di editare immagini da inviare tramite infrarossi ai telefoni cellulari Nokia, serie 5xxx e 6xxx, per essere utilizzate come loghi personalizzati.
Un'altra utility freeware è disponibile a tal scopo, gfx2nokia, ma per questa serve una connessione seriale.


Cala il sipario.
Si spengono i riflettori sul MacWorld del 2000, ma di sicuro gli strascichi proseguiranno per un bel pezzo, come al solito. Jobs questa volta ha stupito per non stupire, o meglio, per stupire con qualcosa che non abbiamo ancora.
Ha dato anche delle conferme, per carità: la sua presenza in Apple prima di tutto, che da CEO (pardon iCEO) provvisorio passa di grado a iCEO definitivo a tutti gli effetti, e lo stato di grazia che gode finanziariamente la società.
Complimenti Steve, a questo punto ti sei ripreso la tua creatura a tutti gli effetti, e noi non possiamo che esserne contenti. Mi piacerebbe sapere cosa frullava però nella testa del tuo amico Wozniack, presente tra la folla durante il Keynote, ma conoscendo il personaggio non sono cose date a sapersi

Ma se nelle precedenti manifestazioni qualcosa di tangibile ha suscitato il clamore del popolo degli utenti Macintosh, a partire dai G3 Yosemite ai G4, passando per due edizioni di iMac, un iBook e Mac OS 9, il piatto forte questa volta è stato qualcosa che avremo più avanti, e precisamente in estate, ritardi permettendo.
Questo qualcosa si chiama Mac OS X (da non confondersi con il Server), il nuovo sistema operativo che dalla prossima estate magnificherà le prestazioni dei nostri Macintosh, dai G3 (ma non PowerMac aggiornati) in su.
Un potente motore Unix, memoria protetta (Alleluia!) e multitasking reale (Hip Hip...Hurra!!) i piatti forti che colmeranno finalmente le lacune lamentate da parecchi mesi, se non anni, ed un'interfaccia totalmente rinnovata che, interpretando le parole dello stesso Jobs, renderà la vita più facile ai principianti ed allo stesso tempo offrirà strumenti potentissimi agli utenti professionali ed ai più smaliziati.
Scordiamoci il Finder e la visione tradizionale a finestre che ci hanno accompagnato dal System 7 in poi, il nostro rapporto con la scrivania e con i documenti cambierà radicalmente, a mio avviso in meglio, a patto che alcune particolarità dell'interfaccia siano personalizzabili come effettivamente pare siano.
Questo naturalmente susciterà non poche polemiche, ma dei precedenti li abbiamo già avuto con il MultiFinder prima ed il passaggio a System 7 poi: anche allora la maggior potenza e funzionalità del sistema operativo ebbero la meglio sugli irriducibili.
La nuova interfaccia utente, denominata Aqua, è incredibilmente accattivante, inutile che io cerchi di descrivervela, piuttosto andate a vedervela sulle pagine dei rinnovati siti Apple.

Dalle terze parti le non poche, ma nemmeno moltissime, ghiotte novità tra hardware e software. FireWire finalmente sembra decollare, anche se ancora qualche problemino è da risolvere specie nel campo della produzione video e soprattutto con i nuovi G4, e USB manco a dirlo aumenta giorno dopo giorno il parco delle periferiche disponibili.
Il supporto Altivec, ovvero la principale caratteristica dei G4, viene fornito da sempre più applicazioni, a testimonianza che la scelta tecnologica di Apple è vista con tutti i favori del caso.
Quasi a beffeggiare FireWire e USB, nel frattempo, viene rilasciato da LaCie un nuovo masterizzatore 12X SCSI che ti "sforna" un CD in 6 minuti, disponibile per circa 550 $.

I rinnovati siti Apple e il nuovo corso di Apple su Internet sono forse l'unica cosa immediata offerta dal MacWorld. Una visitina al tradizionale link Apple, www.apple.com, è sufficiente per rendersene conto.
iTools, iCard iDisk e chi più ne ha più ne metta offrono ad ogni tipologia di utente servizi a non finire: cartoline elettroniche, account di posta elettronica e spazi web per iniziare, servizi professionali on line e potenzialità ancora tutte da inventare poi, e siamo tutti ben convinti che Jobs ha già pronti nelle maniche parecchi assi da usare al momento opportuno.
Internet non è una novità che sia il business del momento ed anche la più importante vetrina: sarà il campo di battaglia dove si compiranno i principali scontri tecnologici e commerciali, e Apple non poteva non giocare d'anticipo, come suo solito ultimamente, precorrendo tempi e concorrenza.

Nei vari canali di discussione su Internet si parla pure dell'accorciamento dei tempi tra due diverse release del sistema operativo, che ci troverà a dover pagare molto più spesso di quanto eravamo precedentemente abituati, ma rischiamo di divagare...

Alla prossima estate quindi per vedere veramente qualcosa sul lato pratico. Un po' di delusione, invece, da chi si aspettava delle risposte sul lato professionale: ancora nulla della nuova versione di Mac OS X Server, indispensabile per poter funzionare sui nuovi G4, ma di questo ho già scritto fin troppo nei giorni scorsi.
In più a quanto già detto posso solo aggiungere che su alcuni siti americani si rumoreggia di una probabile fusione tra Mac OS X Server ed AppleShare IP, soluzione già ventilata (anzi datami per certa in alcuni ambienti molto ben informati) su queste pagine.
Data prevista: gennaio 2001. Potremo chiamarlo il server di rete del nuovo millennio (quello reale).
Per il momento, come direbbero dei miei cari amici partenopei, tiriamo a campa'...

Disponibile il nuovo Quark XPress!
Nemmeno avessero letto queste pagine, ma più probabilmente per rispondere al tiepido ma crescente successo di Adobe InDesign, Quark ha reso disponibile un aggiornamento del suo noto software di impaginazione professionale, Quark XPress 4.1 (link diretto per il download).
Speriamo che l'aggiornamento risolva i problemi che assillavano le ultime releases, e che Quark si decida anche a risolvere il problema della chiave hardware solo ADB.
Naturalmente si tratta, per ora, della versione in lingua inglese.

CorelDraw gratis in versione Light.
Il noto software Corel di disegno vettoriale, molto usato nel mondo PC e da tempo disponibile anche nella nostra piattaforma, è ora utilizzabile gratuitamente in versione Light.
Corel ha rilasciato CorelDraw 8 SE, che comprende anche Corel PhotoPaint SE, che è disponibile per il download (anche se il peso di svariate decine di MB fa augurare di trovarlo sulle prossime edizioni dei CD-Rom allegati alle riviste)
Un buon esempio, di marketing e di filosofia, che altre software house dovrebbero osservare con attenzione.

Nuovi driver da Iomega.
La nota produttrice dei lettori Jaz e Zip ha rilasciato la nuova versione del pacchetto di utility IomegaWare 2.1.1 (link diretto per il download, quasi 9 MB), contenente anche le nuove versioni dei driver per i sopraccitati lettori.

Imation SuperDisk.
MacNightOwl presenta un articolo sull'ultima update (3.2) per il SuperDisk della Imation, che sembra curare alcuni dei numerosi problemi a cui sono andati incontro gli utenti della periferica quando la si utilizzi sotto Mac OS 9. I benefici maggiori sembrano interessare gli utenti dei PowerMac B&W.
(Daniele Volpi)

Controllo remoto, multipiattaforma.
Rilasciata da AT&T la nuova versione beta per Macintosh di VNC, che sulla carta, ma anche da alcuni amici che hanno avuto occasione di provare la versione precedente, sembra essere un valido sostituto, per ora gratuito, del commerciale Timbuktu Pro di Netopia.
Virtual Network Computing (VNC) permette un controllo pressoché totale di macchine remote, in rete o tramite Internet, ed è disponibile per più piattaforme e sistemi operativi.

Aggiornamento FireWire solo per sistemi americani.
L'amico Angelo Andina, che ringrazio, mi scrive per informarmi che l'aggiornamento Apple FireWire 2.2.2, rilasciato nei giorni scorsi per G4 e iMac, si può applicare solo nei sistemi operativi americani, come avvisa una finestra di dialogo se si tenta di installarlo su sistemi diversi tra cui ovviamente l'italiano.
Occorre quindi attendere il rilascio delle versioni localizzate.

Nuova versione di InterView
XLR8 introdurrà tra breve InterView 2.0, la nuova versione del pacchetto per l'acquisizione e la riproduzione USB. La nuova versione offre capacità sulla rete migliorate, una precisione del colore professionale e la possibilità di ottenere file QuickTime di minori dimensioni. la disponibilità è attesa per il mese prossimo e costerà 100$ (gratis per gli utenti della vers 1.0 se acquistata dopo il 1 Dicembre). Inoltre l'azienda ha annunciato la diminuzione del prezzo delle proprie schede di aggiornamento.
(Daniele Volpi)

Nuova versione per Installer VISE.
MindVision ha iniziato la distribuzione di Installer VISE 6.5 per Macintosh. L'update assicura il supporto per Mac OS 9, inclusa la nuova funzione "Utenti Multipli".
(Daniele Volpi)

Balliamo un "Tango2000"?
Pervasive Software distribuisce Tango 2000 per Macintosh, che permette ai programmatori sulla nostra piattaforma di realizzare applicazioni per il commercio elettronico e siti Web nell'ambiente operativo Macintosh. L'applicazione è già disponibile nella versione "Development Studio" a 500$. Gli "Application server" partono da 1000$.
(Daniele Volpi)

ZipCD.
Iomega ha recentemente reso compatibile il suo ZipCD, un drive esterno CDR in tecnologia USB, con la nostra piattaforma. Si prevede l'arrivo della periferica nei primi mesi di quest'anno. Il dispositivo, con velocità 4x4x6, permetterà al costo di 280$ di registrare, archiviare, condividere e distribuire una quantità di dati di 650M su di un supporto avente il formato di un CD.
(Daniele Volpi)

PocketDrive.
LaCie ha presentato al MacWorld, il suo PocketDrive, con interfaccia FireWire ed USB e disponibile nel formato 6 (400$) e 18 GB (750$). Il drive sarà disponibile in Febbraio. La compagnia ha pure annunciato di volere distribuire all'interno dei propri dispositivi di memorizzazione a nastro la nota utility di backup Retrospect, prodotta dalla Dantz.
(Daniele Volpi)

Organizzare il tempo con il Mac.
Chronos ha rilasciato un aggiornamento per Consultant 3.0.1, noto organizer per Macintosh. La nuova versione corregge alcuni problemi minori e implementa nuove funzionalità.

Novità dalla Macromedia.
L'azienda ha annunciato Flash 4 Print Authoring SDK, un nuovo modo per utilizzare Macromedia Flash per inviare stampe ad alta qualità per applicazioni Web.
(Daniele Volpi)

Problemi di gioventù (o di traffico) per Mac.com?
Mi scrive l'amico Adriano Pappalardo, webmaster del sito MacArt e che ringrazio, per raccontarmi le sue avventure tentando di utilizzare iDisk e la posta elettronica, due delle tante nuove possibilità offerte dai rinnovati server Apple.
Ne prendo atto e volentieri pubblico il suo contributo, anche se c'è da dire che in questi giorni i server Apple e i nuovi servizi saranno stati intasati da orde di visitatori, e invito chiunque abbia occasione di provarli di scrivermi le sue impressioni.
Ricordo inoltre che i servizi iTools sono riservati, per il momento, per gli utenti americani e canadesi. Per il resto del mondo temo ci sia da aspettare che vengano rinnovati i siti Apple localizzati.

"Veramente sdegnato del malfunzionamento della posta elettronica di Mac.com e di iDisk. Ho sprecato più di 4 ore di collegamento per spostare una piccola parte del sito sul server di Apple USA.
Non riconosce le immagini!!
Provate a collegarvi a questa pagina http://homepage.mac.com/macart/resume.html.
Si sono persi tutti i collegamenti con le immagini.
Dopo alcuni tentativi per capire mi sono arreso perché avevo le ...... piene.
Scusate ma mi ha fatto veramente imbestialire.
Ho mandato ieri mattina un e-mail da un altro account ad apappalardo@Mac.com e fino a mezzanotte non è arrivata. Ho configurato un nuovo account macart@mac.com e non ho nemmeno ricevuto l'avviso di avvenuta configurazione.
Posso capire che si tratta di un servizio giovane e poco collaudato ma mi viene voglia di spedire la mia prossima bolletta al caro Steve [questa l'ho già letta da queste parti e mi associo... N.d.R.]. Mi piacerebbe essere prontamente smentito da tutti coloro che hanno configurato un account presso mac.com o che abbiano provato con soddisfazione la possibilità di spostare siti presso il server di Apple USA.
Comunque fino a quando non riceverò notizie o leggerò qualcosa di positivo in merito non mi sognerò più di perdere il mio tempo appresso a iDisk e Mac.com.
E io che mi lamentavo di Tiscalinet.
Scaricare le pagine in FTP a volte è problematico ma è almeno 100 volte più veloce di iDisk.
Un po' di pazienza perché a volte mi rendo conto che MacArt risulta lento ma non essendo un sito a fine di lucro ma solo un sito di un appassionato che non disdegna la critica quando ci vuole, non lo sposterò fino a quando non si presenterà un'occasione migliore che non è certo iDisk.
Antonio
http://web.tiscalinet.it/macart"

Lasso 4D Web Data Engine.
Blue World ed ACI si sono accordate per sviluppare, commercializzare e distribuire Lasso 4D Web Data Engine, una soluzione per il "Web database publishing". Il sistema offre una connessione diretta ad un server 4D Server attraverso L'interfaccia di programmazione 4D. ACI fornirà 4D Assimilator, un nuovo strumento che converte database ODBC-compliant in database 4D.
(Daniele Volpi)

Nuova versione per Commotion.
Commotion 2.2 della Puffin Designs è disponibile. L'applicazione, gratuita per i possessori della precedente versione, è ottimizzata per i nuovi G4 e presenta interessanti miglioramenti.
(Daniele Volpi)

Un nuovo lettore di Smart Card.
ONE-O-ONE ha presentato K2, un lettore di Smart Card per il Macintosh. Fra le caratteristiche del K2 abbiamo l'interfaccia seriale oppure USB ed il supporto per tutte le più importanti Smart Card nel formato ISO 7816.
(Daniele Volpi)


Venerdì, 7 gennaio 2000

Perdonate il ritardo di questo aggiornamento, sono in "trasferta befanesca" nella capitale.
Tra amici, parenti e giretti in Piazza Navona le occasioni per mettere in linea gli aggiornamenti non sono tantissime, ma cercherò di farmi perdonare con una edizione particolarmente ricca. :-)

Nella posta di ieri ho trovato questa iCard, che capita proprio a fagiolo... come non rispondergli? Il tempo di tradurla in un inglese decente, che purtroppo non mi appartiene, e statene certi che questa risposta la invierò anche all'interessato, o chi per lui...
Intanto ve la sottopongo, e vi prego:
INVIATEMI LE VOSTRE IMPRESSIONI!
Me ne sono arrivate tante in questi due giorni, molte in sintonia con me, altre no, ma tutte mi sono utilissime per capire come la pensa il popolo degli utilizzatori Macintosh, per avere le idee più chiare, e non è detto che non le raccolga tutte in una pagina apposita.
Se non riuscite a capire di che si parla, se per caso vi siete persi le puntate precedenti, guardate le news di ieri che sono in fondo a questa pagina.

"Dear Steve,
di indirizzi di posta elettronica, di cartoline via Internet e spazi web siamo già pieni, ci vengono offerti ogni momento da più parti.
Per carità, l'e-mail "@Mac.com" ce la faremo tutti, e ce ne vanteremo pure, sfoggiandola per le "occasioni buone", sicuramente godremo pure di tutte quelle belle cose che i rinnovati Steve Apple ci offriranno.
Inaugurerò il nuovo indirizzo di posta elettronica "griffato" per scrivere a quei miei clienti che si aspettavano, dopo il MacWorld, di poter finalmente installare Mac OS X Server sui loro G4, e di poter usufruire di tutti quei bei servizi di rete che per mesi ho magnificato loro.
Non so come giustificherò il tutto, ma so già quale sarà la loro reazione.
Potrei proporgli di cercare dei "vecchi" G3 Yosemite, con quelli il Steve funziona... ma potrei anche sentirmi rispondere "compriamo un bel compatibile e installiamo Linux, o peggio NT".
Potrei tentare di distoglierli dai loro problemi professionali facendogli vedere le immagini del futuro Mac OS X, o Aqua che dir si voglia, ma non credo funzionerebbe, come non credo che gli "effetti speciali" dei nuovi sit Apple mi aiuterebbero a guadagnar tempo ma soprattutto fiducia.
Molto più probabilmente dovrò, con la coda tra le gambe, ammettere che "credevo, speravo, ma invece ciccia...".
Dear Steve, se tutte le "meraviglie" che da oggi si potranno fare sui nuovi siti Apple faranno la gioia degli utenti più "domestici", noi che da anni (alcuni anche decenni) ci sbattiamo per risolvere i problemi dell'utenza professionale tutte queste novità le avremmo apprezzate di più se fossero state un succulento contorno a delle situazioni reali, non a promesse future.
In questo modo, lasciamelo dire, ha tutto il sapore di tanto fumo negli occhi, e cerca di capirmi, io ti ho sottoposto il problema Mac OS X Server, ma non è l'unico che affligge gli utilizzatori professionali di Macintosh.
Le grandi innovazioni su Internet poi, lasciami dire anche questo, sono sicuramente un bel giochino per voi americani. Da queste parti, dove la connettività è ancora da terzo mondo e le tariffe per avere un collegamento decente invece sono da usurai, godere di tutte queste belle cose diventa un lusso, che non tutti si possono permettere.
Un'ultima cosa, anche se temo che ti scriverò ancora: non fare l'errore che più volte ha fatto il signor Gates, non offrire servizi solo per chi usa Mac OS e, peggio ancora, solo per chi lo usa solo da quella versione in avanti.
Abbiamo troppo criticato Microsoft per questo, si tratta di questioni di principio, e non risparmieremmo certo Apple solo perché è Apple.
Con immutato affetto.

Best,
Roberto.

Impressioni dal MacWorld.
Non è certo un "inviato speciale" di Tevac News al MacWorld, ma l'ingegnere Livio Valdemarin di Active ha voluto inviarci le sue prime impressioni sul MacWorld. Ringrazio Livio e lo saluto, con l'augurio che il MacWorld sia un evento proficuo per Active, il noto distributore italiano:

"Giornata tranquilla oggi al MacWorld.
Il sole splende e la TV dice che il clima odierno è meglio di quello di una giornata estiva. Infatti si può tranquillamente camminare per le strade senza giacconi o cappotti.

Steve Jobs non ha fatto annunci importanti, perlomeno nessuno riguardante nuovi prodotti hardware. Probabilmente ha capito che annunciare un prodotto che poi non è in grado di consegnare può essere controproducente. L'annuncio più eclatante è stata la sua conferma di voler rimanere al comando dell'azienda, eliminando dal titolo "CEO ad Interim" le seconde parole. Il mercato finanziario gli ha dato ragione e le azioni Apple hanno aumentato di valore, in controtendenza con il resto del mercato.

C'è una grossa folla nei due padiglioni sotterranei del Moscone Center, ove MacWorld vive da parecchi anni (sono stato personalmente testimone alle ultime 14 edizioni e non ricordo se ce ne fosse stata qualcuna prima, ma non credo). Folla molto calma e in genere silenziosa. Non si ha quella sensazione di premura e di affanno che si vive allo SMAU.

Sono molte le file, sempre ordinate, che si devono fare - da quella iniziale per avere i biglietti, alla fila per mangiare un panino (2 etti di prosciutto e 30 grammi di pane), a quella per ricevere un CD in omaggio in qualche stand. Ma nessuno mai spinge, anzi si tende a fare quattro chiacchiere con chi è vicino nella fila.

Uno degli stand più importanti ed affollati non ha nulla a che fare con Apple, ed è quello di MindSpring, la nuova avventura di Donna Dubinsky, già presidente di Claris. Viene presentato Visor, un concorrente del PalmPilot, che offre la possibilità di avere vari 'dorsi dedicati a specifiche funzioni.

Particolarmente interessante è un area dedicata ai "piccoli sviluppatori", che hanno la possibilità di mostrare con un investimento relativamente modesto (circa $ 3.000) ad un pubblico molto ampio i loro prodotti, alcuni dei quali sembrano veramente interessanti e probabilmente ne sentirete parlare nel sito di Active Software."



Aggiornato Open Transport per i problemi di vulnerabilità e di DHCP.
Ricordate tutte quelle storie riguardo la vulnerabilità dei Macintosh in rete (discutibile, ma non è questo il momento per approfondire) e i problemi del patch rilasciato in gran velocità da Apple per risolverli? Per concludere in bellezza tutta questa vicenda Apple ha rilasciato l'aggiornamento a Open Transport 2.6, che oltre a risolvere i problemi relativi agli attacchi su Internet dovrebbe, a detta del readme, occuparsi di mettere a posto anche alcuni problemi relativi all'utilizzo di Steve DHCP in rete, sperando che sia la volta buona.
Non ho avuto tempo di testarlo a fondo per questo, ma non appena lo avrò fatto statene certi che vi scriverò le mie impressioni.
Nota bene: la nuova versione di Open Transport 2.6 va installata solo dagli utilizzatori di Mac OS 9 e, in ristretta parte e a seconda del computer utilizzato come specificato nella pagina che accompagna l'aggiornamento, dagli utilizzatori di Mac OS 8.6.

Aggiornamento FireWire per iMac DV e G4.
Sempre da Apple un altro aggiornamento importante: sono stati rilasciati i nuovi driver Apple FireWire 2.2.2, da installare su iMac DV e G4.
Dovrebbero risolvere alcuni problemi riguardanti FireWire lamentati dagli utilizzatori di questi Macintosh.

Novità per le reti dalla Farallon.
Farallon ha rilasciato numerosi annunci di prodotti per il networking:
(Daniele Volpi)

Schede biprocessore dalla PowerLogix.
PowerLogix ha annunciato le "PowerForce Dual G4" che realizzano un reale "symmetrical multiprocessing (SMP)" utilizzando una coppia di processori PowerPC G4, ciascuno capace di sfruttare la nuova tecnologia Altivec. La prima versione di tali schede attualmente in fase di rilascio supporteranno i Power Mac della Apple, i PowerWave ed i PowerTower Pro della Power Computing, e tutte le macchine G3 (i G4 tipo "Sawtooth" saranno supportate probabilmente più tardi). Prezzo fissato a 1200$, disponibilità effettiva in Febbraio, secondo quanto reso noto dall'azienda costruttrice.
(Daniele Volpi)

Aggiornato Tex-Edit Plus.
Il popolare e potente editor di testi shareware è stato aggiornato. Sui siti ftp è disponibile Tex-Edit Plus 2.8.

Casady & Greene rilascia SoundJam MP 1.6!
Casady & Greene ha reso disponibile SoundJam MP 1.6, un update alla sua applicazione per la codifica e la riproduzione dei file mp3 che si fa apprezzare per alcune nuove ed interessanti caratteristiche: il supporto per la codifica MP2 e la codifica AAIF (già conosciute come "mp2/mp3 decoding"). Le capacità di streaming dell'applicazione sono state riviste per assicurare una maggior facilità di utilizzo, inoltre è stata rivista nella stessa ottica l'intera interfaccia dell'applicazione.
(Daniele Volpi)

Schede acceleratrici G3 per PowerBook 1400.
Leggo sul sito del POC, sempre molto attento a queste problematiche, che Sonnet ha annunciato una scheda di aggiornamento a G3 per PB 1400. La scheda installa un processore G3 al rame di IBM da 333 MHz, con 512 Kb di cache, e sembra che porti un notevole vantaggio anche sul consumo delle batterie dei PB 1400.
Per la cronaca, faccio notare che ho cercato questa scheda per mesi, esattamente 7, e che è stata annunciata immediatamente dopo che ho venduto il 1400 per l'iBook. Grrrrr....

Sondaggio "Diamo i punti al Mac".
Mi scrive Antonio, di MacArt, e volentieri pubblico:

"Pubblicato il risultato del sondaggio "diamo i punti al Mac" ne vedrete delle belle.
Ciao e vai col MacWorld
Antonio
web.tiscalinet.it/macart"

Ancora desktop.
Questa settimana MacDesktops ci regala ben 8 nuove immagini di iMac DV. come al solito gratuite e in numerosi formati, per i monitor più esigenti.
(Daniele Volpi)

Nuovi Virtual PC per nuovi sistemi operativi.
Volete sbizzarrirvi con le emulazioni? Connectix ha annunciato due nuove versioni di Virtual PC per Windows 2000 e per Linux, che saranno disponibili alla fine di marzo.
Sfrutteranno il motore di Virtual PC 3.0 e saranno comunque affiancate dalle versioni per Windows 95 e 98.

[Press Releases] Disponibile PowerToto
Marco Tenuti di Tencas mi scrive per informarmi che...

"...è già disponibile PowerToto. Nonostante le grosse tribolazioni per arrivare a completare l'ambizioso progetto - un'unica applicazione per i sistemi Totocalcio, Totogol, Totosei, SuperEnalotto e Lotto, unica nel suo genere per Mac OS e forse anche per Windows - abbiamo annunciato l'effettiva disponibilità all'acquisto o alla rivendita commerciale.
Potete consultare il nostro sito per ottenere maggiori delucidazioni sulla applicazione all'indirizzo: http://www.tencas.com/powertotoita.html o più genericamente al pagina principale del sito: http://www.tencas.com
è possibile scaricare anche la versione dimostrativa: si tratta di un file di 2,6 MB in formato binhex. è ovviamente necessario avere Stuffit Expander per la decompressione.
Per gli editori che contassero di mettere la versione dimostrativa su CD, è necessario contattare direttamente il sottoscritto per ottenere l'effettiva autorizzazione, soprattutto per ovviare alla necessità di aggiornare lo stesso file.
Cordialmente,
Marco Tenuti
Responsabile Sviluppo Tencas"

Aggiornato il "Velocity plug-in " per After Effects.
Adobe ha reso disponibile un update per il suo "Velocity plug-ins " da abbinare ad After Effects v4.1, che può essere utilizzato per accelerare le trasformazioni geometriche all'interno del programma, quali rotazione, scala, "motion blur", a cambio di posizione, permettendo anche all'applicazione di gestire maschere multiple e diversi modi di trasferimento.
(Daniele Volpi)

Aggiornato Speed Startup.
Casady & Greene ha rilasciato Speed Startup v1.02, un update gratuito per la sua utility di accelerazione per la partenza dei nostri Mac; la nuova versione migliora la compatibilità con Mac OS 9 e con Excel della Microsoft.
(Daniele Volpi)

SuSE per PPC!
Notizia decisamente interessante, SuSE Linux 6.3 sarà presto disponibile per la piattaforma PowerPC, ed una beta è stat presentata durante il MacWorld Expò. L'effettiva disponibilità del prodotto (50$) è attesa per la primavera; Il prodotto sarà costruito utilizzando le stessa risorse che hanno costituito la base delle precedenti versioni di SuSE Linux, compresi tutti quei programmi che hanno caratterizzato la versione Intel, per questo il prodotto risulterà decisamente simile da usare ed amministrare alle precedenti versioni rilasciate.
(Daniele Volpi)

Novità dalla VST:
VST Technologies al MacWorld ha presentato diversi nuovi HD:
(Daniele Volpi)

Tools per Mac OS X Server.
Tenon Intersystems ha iniziato la distribuzione di iTools per Mac OS X Server, una nuova suite di utilità per Internet che estendono e potenziano la performance, efficienza, facilità d'uso e la funzionalità sulla rete.
Tra le altre cose il pacchetto include un WEBmail Steve completamente configurabile, un DNS Steve, un FTP Steve ed un motore SSL per le trasmissioni sicure sulla Rete. Il pacchetto viene fornito con versioni demo di alcuni interessanti software prodotti da terze parti quali WebCatalog, WebEvent e WebCrossing.
Il programma costa 500$ e sarà disponibile in tempi brevi.
(Daniele Volpi)

ReallyEasyVoice 2.0.
ReallyEasy.com ha annunciato di volere supportare la nostra piattaforma con il suo sistema per la fonia/chat su Internet ReallyEasyVoice 2.0.
(Daniele Volpi)

Novità dalla HP.
Hewlett Packard ha annunciato per il prossimo mese di febbraio la disponibilità del "LaserJet 4050 USB-Mac printer bundle" un sistema in grado di offrire il supporto alle stampanti per LocalTalk ed USB (1199$).
(Daniele Volpi)

Novità dalla ADS Technologies.
"Pyro 1394 Drive Kit" è una sistema esterno in tecnologia FireWire prodotto dalla ADS Technologies e progettato per supportare dispositivi di memoria IDE Ultra DMA/33 or 66.
(Daniele Volpi)

Per i giocatori arriva CommandPost.
Videonics ha annunciato per il prossimo mese di Marzo il rilascio di CommandPost, un innovativo controller USB (199$). La periferica offre un interessante sistema di controllo completamente configurabile e fornito di un panello di controllo che lo rende utilizzabile con una vasta quantità di applicazioni software.
(Daniele Volpi)

Aggiornamento per LASSO.
Blue World ha annunciato la distribuzione di Lasso 3.6, un upgrade gratuito per le versioni di Lasso 3.x che fornisce nuova documentazione, nuove funzioni, una migliorata sicurezza e gestione degli errori all'applicazione. Inoltre il web data engine risulta notevolmente migliorato.
(Daniele Volpi)

iMac 500 MHz, tutto a gonfie vele.
Francesco Nastasi, che i più attenti ricorderanno per la news in cui scrivevo i suoi esperimenti, peraltro riusciti, di aumentare la velocità di un iMac DV a 500 MHz.
Francesco, che ringrazio, mi ha riscritto per confermarmi che il suo iMac "truccato" continua a lavorare senza alcun problema:

"Salve sono di nuovo io Francesco con il suo unico (forse) iMac 500 MHz.
Confermo senza alcun dubbio che con il fatto di aver overcloccato il mio iMac, dopo tutto questo tempo, l'unico problema che mi ha dato e stato quello di essere il più veloce tra i miei amici Mac-user.
Riconfermo che fino a oggi non ho avuto alcun problema di nessun genere ne software ne hardware: monitorando ogni giorno la mia macchina questa risulta stabile come la prima volta, temperatura compresa.
Ciao, Francesco."


Giovedì, 6 gennaio 2000

La befana di Jobs.
Ve lo devo proprio dire, sono molto perplesso, anzi, non so ancora cosa pensare.
Non ho assistito al Keynote di Jobs al MacWorld Expo, stavo guadagnandomi il pane litigando con un server NT, ma ne ho letto decine di cronache ed ho visto i risultati nel rinnovato sito Apple, e non sono proprio riuscito, nemmeno dopo alcune riletture, a togliermi le perplessità.
Avevo scritto che dagli annunci di Jobs non volevo "solo" i nuovi PowerBook, ma mi devo ricredere, non ho avuto nemmeno quelli. Anzi, a dire il vero non so bene precisamente cosa ho avuto.

Avremo in estate Mac OS X, sviluppato in gran segreto, ma questo si sapeva già però ce lo hanno fatto vedere: un gran bel colpo d'occhio, per carità, ma ci hanno fatto vedere solo gli "effetti speciali". Alla fine della prossima primavera, c'è da starne certi, si ricomincerà con la caccia agli aggiornamenti di compatibilità, peccato che non abbiamo (e non avremo) finito ancora quelli per Mac OS 9.

Abbiamo davanti un'azienda che si proietta, anzi, sarebbe più corretto dire si catapulta su Internet, ma anche questo si sapeva già, non sapevamo solo come. Però che strano, non riesco a togliermi dalla mente, vedendo tutto questo ben di Dio sui nuovi siti Apple, ad una precedente esperienza che sappiamo bene com'è finita. Mi riferisco a MSN di Microsoft.
Spazi web, e-mail griffata "@Mac.com", iTools, naturalmente solo se si utilizza Mac OS 9 o superiori e tutto ovviamente on line.
"Rubando" una esclamazione dell'amico Daniele Volpi, con cui ho avuto una lunga e piacevole chiacchierata in merito, manderei volentieri al simpatico Jobs copie delle mie bollette telefoniche, per fargli capire che non tutti sono ancora pronti, per voglia o per forza, a queste americanate (nel senso che non abbiamo le loro velocissime linee e nemmeno i loro costi telefonici, che gli permettono di restare in linea 24 ore al giorno per 30 giorni senza dover aprire dei mutui).

Ho letto anche della parata di "stelline" di contorno, per la cronaca Adobe, Macromedia, Microsoft, Quark, solo per citare quelle che mi ricordo. Anche qui Daniele mi trova perfettamente d'accordo: Adobe ringrazia per il 50% del suo fatturato dovuto alla piattaforma Mac, ed intanto lo sviluppo del software in alcuni casi ha visto rilasci in ritardo di diversi mesi rispetto a quello che gli utenti Windows potevano già beatamente utilizzare, Quark garantisce il supporto totale a Mac OS X ma nel frattempo non si decide a rilasciare una chiave hardware USB o meglio ancora ad eliminarla per permettere l'utilizzo del suo costosissimo XPress anche ai possessori di G4 o iMac senza doverli costringere a spese aggiuntive, per non parlare della discutibile affidabilità del software.
E Microsoft? Su Mac OS X potremo far girare Explorer 5, ma Office 2000? Niente per ora, prepariamoci a dover litigare ancora per aprire i documenti che ci arriveranno inevitabilmente dagli amici che usano PC. Sembrava troppo bello, ma è durato troppo poco, lo stato di grazia regalatoci da Office 98, che ha permesso per qualche mese di non aver problemi o quasi in questo senso.
Prepariamoci a ritornare nel terzo mondo.

Se le cose non cambieranno nei prossimi giorni con annunci a sorpresa, venerdì dovrò raccontare ad almeno un paio di clienti che per vedere funzionare Mac OS X Server sui loro G4 dovranno aspettare ancora: non so proprio che scuse mi inventerò ma so per certo come la prenderanno, per non parlare dell'investimento in hardware inutilizzato o quasi.
E se qualcuno mi chiederà se non sia il caso di guardare verso Windows 2000 Server? Avrò un'alternativa valida da offrirgli per tempo? Al momento sembra proprio di no.

Mi sono illuso con le indiscrezioni, purtroppo per ora infondate, su macchine multiprocessore e altre chimere su cui non mi dilungo.
Speravo che l'interesse di Apple verso le reti (quelle locali tanto per cominciare) fosse davvero rinato, me lo hanno fatto volutamente credere perdendo delle ore a farmi vedere quanto sia (e lo è!) bello e potente Mac OS X Server, adesso ho l'impressione che sia tornato tutto nel dimenticatoio dei bei propositi.

Concludo per non tediarvi, ma naturalmente non finisce qui, vi sarò grato, molto grato, se vorrete inviarmi i vostri commenti in merito.
Se volete maggiori informazioni e diversi punti di vista su quanto accade al MacWorld, vi rimando alle cronache ed ai resoconti di Macity, i cui redattori sono sul posto, a MacProf ed al POC
Per ora voltiamo pagina...

Le BlackList, un problema non di poco conto.
Mi accorgo, grazie anche alle segnalazioni che mi arrivano, che alcuni server mail di provider italiani, e pare che il fenomeno sia in crescita, sono iscritti in alcune importanti BlackList. Cosa sono e cosa significa tutto ciò?
Le BlackList sono delle "liste dei cattivi provider", quelli che in qualche modo hanno permesso, volenti o inconsapevoli, azioni pesanti di spamming (l'invio massiccio e ripetuto di messaggi pubblicitari, catene di S. Antonio e simili).
Le BlackList sono utilizzate dai server di posta elettronica per filtrare l'arrivo di messaggi indesiderati, a difesa dei propri utenti e clienti.
In parole povere, se il server "mail.it" è iscritto in BlackList (magari lo è per colpa di qualche povero scriteriato) ed il server "posta.it" utilizza come protezione queste BlackList, tutti i messaggi di "mail.it" saranno rifiutati dal server "posta.it", nessuno escluso.
L'ipotetico utente pippo@mail.it, che magari non conosce nemmeno il significato della parola spamming, non potrà inviare nessun messaggio alla fidanzata se disgraziatamente questa ha n indirizzo di posta presso il server "posta.it".
L'esempio può essere banale, ma provate ad immaginarvi una ditta che normalmente, ed in modo totalmente regolare e innocuo, scambia con i propri corrispondenti decine o centinaia di messaggi al giorno che improvvisamente si vede tornare indietro, rifiutati, buona parte di questi.
Se ricevete messaggi indesiderati, pubblicitari o di qualsiasi genere comunque non richiesti, e specie se i mittenti continuano ad inviarveli nonostante eventuali vostri messaggi di diffida, mandatene una copia all'e-mail "abuse" del provider di partenza, invitandolo a prendere provvedimenti nei confronti del loro utente.
Ad esempio se il mittente dello spamming è "pippo@mail.it" (quando è individuabile perché non sempre lo è), mandate una copia di un messaggio ricevuto, con le dovute educate ma decise rimostranze, all'indirizzo "abuse@mail.it", e ricordate che la legge sulla privacy, a meno che in qualche modo non li abbiate autorizzati a scrivervi, è dalla vostra parte.


Mercoledì, 5 gennaio 2000

Riflettori puntati.
Tutto il mondo Macintosh sta guardando al MacWorld Expo, in attesa delle "solite" sorprendenti novità di Jobs.
Il Keynote di apertura della manifestazione oggi alle 18, in diretta via satellite o su Internet (http://www.apple.com/quicktime/showcase/live/mwsf00/), come ormai è d'abitudine in casa Apple, e tutto il mondo dell'informazione e della produzione che ruota attorno all'azienda di Cupertino è presente, in prima fila.
Nutrita la schiera degli italiani, tra giornalisti e rivenditori, e non mancheranno sicuramente le "dirette web" che faranno a gara a chi scriverà per primo questa o quella notizia.
Seguiranno come al solito molto attentamente la manifestazione, ed il Keynote di Jobs in particolare, gli amici di Macity, presenti sul posto in forze, e quelli di MacProf e del PowerBook Owners Club.
Personalmente mi sembra di sentire nell'aria che non ci sia il fermento delle scorse edizioni, forse ci siamo tutti un po' abituati ai colpi di scena del "monellaccio" Steve Jobs, che l'attesa sia più un atto dovuto, sia professionale che amatoriale, fatta più di semplice curiosità che di altro, ma forse è solo una mia impressione...
Mi auguro che Jobs, dopo aver risollevato le sorti azionarie di Apple, voglia stupire oltre che con l'iBook di turno anche con soluzioni professionali che diano delle certezze agli operatori del settore, che ne hanno un estremo bisogno.
Mi riferisco, ad esempio, alle soluzioni di networking, ed in particolare a Mac OS X Server: da troppo tempo i server G4 con in dotazione il tanto bramato e subito finito in dimenticatoio software di rete portano la dicitura "non ancora disponibili". Si potrebbe continuare con l'opera di incentivazione che Apple dovrebbe fare nei confronti dei titubanti produttori di sistemi e periferiche professionali, che ultimamente sembrano, al contrario dei produttori di periferiche a basso costo (leggi USB), soffrire di timidezza.
Restate comunque sintonizzati: è molto probabile che nei prossimi giorni su queste pagine potrete trovare dei resoconti molto particolari della manifestazione americana, ma non voglio rovinarvi la sorpresa (Jobs insegna...).

Lo stato delle cose, secondo Power Volpino.
"Proviamo a chiederci da dove proviene la magia del Macintosh.
Abbiamo ormai metabolizzato l'arrivo dei nuovi iMac DV, e Mac OS 9 è atterrato sui nostri desktop.
Ed allora? Basta questo a farci capire quale sia la vera natura del fascino che circonda la nostra piattaforma?
Da dove proviene quest'aura di suggestione che cattura, in maniera irresistibile, tutti coloro che si avvicinano al Mac anche soltanto per pura curiosità?
Riuscire a realizzare delle macchine totalmente rinnovate (o quasi), complete di DVD ROM e FireWire, partendo da un prezzo inferiore ai 1000 dollari non deve essere certo stata una passeggiata per la casa della mela..."
La nuova intrigante riflessione del "nostro" Mac-evangelista preferito, al secolo Daniele Volpi, si intitola "Lo stato delle cose", e come accade da un po' di tempo c'è una strana dedica ad una stazione spaziale russa... mah!! :-))

Novità al MacWorld Expo.
Ecco le prime cose interessanti che dovrebbero essere annunciate a partire da oggi all'importante fiera americana, ovviamente dopo il Keynote di Jobs:
(Daniele Volpi)

Anno nuovo, nuovo WebNewton.
Come promesso con il 2000 Michele Consonni riprende le pubblicazioni su WebNewton e lo fa alla grande: nuova veste grafica molto più accattivante e struttura più funzionale per quelle che in pochi mesi di attività sono diventate il punto di riferimento web dei Newton-lovers italiani.
WebNewton non è nato su Tevac ma sono molto orgoglioso di poter ospitare queste pagine, che idealmente riprendono una mia prima esperienza Newton su Tevac, NewtonLive, abbandonata per mancanza di tempo e per l'impegno sempre maggiore che questo sito richiede.
Di WebNewton quindi mi considero un po' il "padrino", anche per il mio amore viscerale verso il sempreverde gioiellino di Apple.
Bravo Michele e.... lunga vita al Newton!

Aggiornamento per CE QuickMail Pro.
Risolve anche alcuni problemi legati alla risposta di messaggi dopo il 31 dicembre 1999 questo aggiornamento del noto server mail di CE Software, CE QuickMail Pro 2.0.4 versione Macintosh, distribuito in Italia da Alias.
Una piccola nota personale su questo software: ho apprezzato molto questo server, che conosco da parecchio tempo e che non mi ha mai dato problemi particolari (una mia recensione di una vecchia versione la trovate su queste pagine), ma mi sembra così strano che alla CE Software, dopo aver prodotto un'ottima versione 2.0.x del server per Macintosh, non riescano a pareggiare anche con la versione per Windows, ferma da tempo e con parecchi problemini alla 1.7.2.
Problemi di sviluppo sulla piattaforma Microsoft o problemi di convivenza con la stessa, alla CE da settimane (mesi ormai) continuano a rimandarne il rilascio, già annunciato, ed una laconica nota sul sito web invita a ritornare per eventuali novità.

Nuovo Kernell provato su Daily LinuxPPC.
L'amico Marco STRA ha provato l'ultima versione del Kernel 2.2.14pre9, che nonostante sia una pre-release, come mi scrive lo stesso Marco, pare si sia rivelata molto stabile.
Tutte le istruzioni per installare questa nuova release del Kernell e i consigli del caso li trovate su Daily LinuxPPC, le pagine sul sistema operativo basato su Linux per processori PPC curate da Marco Stra e ospitate da Tevac News.

Aggiornamenti per i driver di Retrospect.
Dantz ha rilasciato oggi gli aggiornamenti " Retrospect 4.2 Driver v1.9" e "Retrospect 4.1 Driver v1.8"; entrambi si fanno carico di correggere alcuni problemi che colpivano nastri del tipo DDS-1, DDS-2, e DDS-3 utilizzati nei lettori DDS-4 DAT, inoltre assicurano il supporto di nuovi dispositivi quali il drive HP DDS-4, il drive Sony TSL-11000, il drive Scorpion Seagate 40 ed il drive OnStream SC-30.
(Daniele Volpi)

Vatti a fidare della casa di Redmond!
L'Associated Press ha rivelato che la temporanea sospensione del servizio che ha colpito Hotmail la settimana scorsa è stato causato da una simpatica dimenticanza: la Microsoft aveva scordato di pagare la quota di 35$ per il mantenimento del nome di dominio (necessario per il corretto funzionamento delle password di Hotmail). Non avendo saldato il dovuto, lo stesso dominio è stato rimosso dalla rete..!
Il consulente informatico Michael Chaney, venuto a conoscenza della situazione, ha saldato il debito di tasca propria pur di potere continuare ad utilizzare nuovamente il proprio account di posta.
Microsoft ha ringraziato e si è offerta di rimborsarlo per la cifra che ha voluto così gentilmente anticipare. Si può proprio dire che la Microsoft si trova a dovere contare sul buon cuore dei propri utenti, che oltre a doverne subire le angherie pseudo-tecnologiche devono pure saldargli i conti in sospeso.
(Daniele Volpi)

Apple ed i plug-in di iMovie.
MacNN annuncia la disponibilità da parte della Apple di nuovi plug-in per iMovie, il programma entry level di montaggio video distribuita con i nuovi modelli di iMac DV. Tra gli altri sono presenti plug-in per i titoli ed effetti di transizione.
(Daniele Volpi)

Nuova versione di CommuniGate anche in Italiano.
Dopo pochi giorni dall'uscita delle nuove versioni di CommuniGate Server e CommuniGate Client, sono già disponibili le rispettive versioni Italiane dei moduli.
CommuniGate, per chi non lo conoscesse, è un ottimo sistema di comunicazione per reti locali Macintosh. Si occupa di gestire la posta elettronica, sia interna che verso Internet, le liste di discussione, i fax ed altri strumenti ancora partendo dall'azzeccatissimo concetto che qualsiasi sia il tipo di documento deve poter essere gestito nello stesso modo, con un'unica applicazione più semplice possibile.
Il client è stato interamente tradotto, mentre nel server e nei moduli sono state deliberatamente tradotte solo le parti di interfaccia con i client e i ballon help.
Tra le più importanti caratteristiche del nuovo CommuniGate, oltre ad alcuni bug fix, c'è finalmente il supporto dei messaggi con HTML. L'uso dell'HTML nella composizione dei messaggi è sempre da evitare, ma almeno si ha la possibilità di leggere correttamente i messaggi e di inserire delle immagini direttamente nel corpo del messaggio.
L'unico appunto serio che secondo me è possibile fare a questo software è la mancanza di una versione del client per Windows, visto il proliferare delle reti miste. Ai client Microsoft e ad gli altri sistemi in rete è comunque possibile accedere ai servizi di posta elettronica tramite i comuni programmi normalmente utilizzati, come Eudora e Outlook Express, ma non è detto che alla Stalker non stiano ponendo rimedio a questa lacuna.
CommuniGate è disponibile in versione trial per un utilizzo senza alcuna limitazione, con il solo inserimento della dicitura "This message was transferred whit a trial version of CommuniGate(Tm)" in ogni messaggio inviato o ricevuto fino alla registrazione.
La versione italiana del sistema CommuniGate è stata tradotta dall'amico Vito Parisi, contattabile per qualsiasi informazione, che ne cura direttamente la distribuzione in Italia.

Ancora su CommuniGate, questa volta Pro.
Oltre al sistema descritto nella news precedente, la Stalker ha realizzato una versione avanzata dello steso denominata CommuniGate Pro.
Si tratta di un server mail professionale, compreso di tutti quei servizi che lo rendono idoneo sia alla server di posta di una rete locale sia di piccole che di grandi dimensioni, come mailing-list, gestione dei domini multipli, webmail e molto altro ancora, il tutto "farcito" da un'interfaccia di configurazione totalmente web e particolarmente amichevole.
In CommuniGate Pro un'occhio particolare è dato alla sicurezza, sia del server che degli account, ed anche le misure di prevenzione dello spamming e del relay selvaggio sono particolarmente efficienti.
Ne parlo molto bene, anche se non esiste una versione Mac di questo server (esiste però per Mac OS X Server), perché recentemente ho avuto occasione di installarlo e ne sono rimasto particolarmente colpito: nonostante l'abbia installato su Windows NT, l'installazione e la configurazione non hanno richiesto più di un'ora, ed il server era già pronto per funzionare a pieno regime.
CommuniGate Pro è disponibile per diversi sistemi, oltre ai già citati Mac OS X Server e Windows NT, come Sun, Linux, LinuxPPC, MIPS, Alpha, FreeBSD 3.x, AIX, SGI IRIX, SCO ed altri ancora. La versione ufficiale è la 3.1 ma è disponibile anche una 3.2b9 beta, e come per il fratello minore, CommuniGate Pro è disponibile in versione trial per un utilizzo senza alcuna limitazione, con il solo inserimento della dicitura "This message was transferred whit a trial version of CommuniGate(Tm) Pro" in ogni messaggio inviato o ricevuto fino alla registrazione.
Anche per CommuniGate Pro è possibile richiedere qualsiasi informazione all'amico Vito Parisi, che ne cura direttamente la distribuzione in Italia.

ArcSoft annuncia PhotoImpression2000.
L'azienda ha anticipato il prossimo rilascio della sua applicazione per il photo editing,multipiattaforma ed a basso costo (40$) per utenti consumer. L'effettivo rilascio di PhotoImpression2000 è previsto per i primi mesi dell'anno.
(Daniele Volpi)

Una correzione per Default Folder.
L'applicazione della St. Clair Software vi ritorna uno strano errore? Niente paura! L'azienda rende disponibile una patch, Default Folder 3.x Expiration Fix, che permette di risolvere il problema dovuto al cambio del nuovo anno.
Da notare che il problema affligge soltanto le versioni non registrate dell'applicazione dalla 3.0 in avanti.
(Daniele Volpi)

[Recensita] Provato il mouse Microsoft Intellimouse USB.
L'amico Pier Paolo Bertelli, che ringrazio, ha realizzato per Tevac questa pagina di impressioni d'uso del mouse ottico Intellimouse USB di Microsoft, che nonostante la firma è un valido sostituto dei mouse di serie Apple per i Macintosh con porta USB, ovvero praticamente tutti quelli prodotti ultimamente.
Caratteristica di questo puntatore è il sistema ottico al posto della tradizionale sfera e la rotellina posta centralmente tanto in voga specialmente tra chi naviga spesso per scorrere più comodamente le pagine.
Sicuramente da tenere in considerazione...

Un nuovo player per MP3 e non solo.
Ludwig II MPEG-4 Player 1.0 è una nuova utility basata su QuickTime che può riprodurre centinaia di formati audio ( e video) tra i quali MP3, QuickTime movies, Windows media (AVI e WAV), "live QuickTime streams" e persino animazioni generate con Flash!
Il programma offre la possibilità di gestire playlist ed una interfaccia decisamente unica.
(Daniele Volpi)

[Press Releases] Valentina per WebSiphon
Ricevo dall'ing. Livio Valdemarin di Active e volentieri pubblico:

"Presentato al MacWorld di san Francisco Valentina per WebSiphon
PARADIGMA SOFTWARE INTRODUCE UN NUOVO PRODOTTO PER IL WEB ED ESTENDE L'OFFERTA DI VALENTINA PER DIRECTOR
3 gennaio 2000 - Gorizia - Active annuncia che Paradigma Software assieme a Purity Software annunceranno la disponibilità di Valentina per WebSiphon al prossimo MacWorld Expo 2000 a San Francisco. Paradigma Software estende le sue offerte speciali sino al termine del MacWorld a San Francisco.
Valentina per WebSiphon è un importante complemento all'ambiente di lavoro WebSiphon. Valentina per WebSiphon permette agli utenti di questo programma della Purity Software di interagire e di utilizzare database costruiti con Valentina su siti realizzati con WebSiphon.
Ruslan Zasukhin, fondatore di Paradigma Software ha dichiarato: "Valentina per WebSiphon usa le API native di WebSiphon, permettendo così un incremento di velocità notevole, rispetto ad altre soluzioni che utilizzano Apple Events. Combinando ciò con la semplicità d'utilizzo del linguaggio di scripting di WebSiphon, i Master di siti Mac possono ora creare semplicemente soluzioni che utilizzano database relazionali ad oggetti."
WebSiphon è stato introdotto nel 1996 e si è creato la reputazione di essere uno dei web server più potenti e flessibili. Invece di utilizzare un approccio basato su tag per lo sviluppo di un sito, quale ad esempio l'HTML, il linguaggio di scripting di Web Siphon permette sia a programmatori esperti, sia a chi è alle prime esperienze, di creare applicazioni estremamente potenti. La soluzione offerta da WebSiphon interessa sia agli amministratori di siti che non abbiamo avuto esperienze precedenti, sia ad esperti programmatori in C++.
Maggiori informazioni sull'argomento di questo comunicato stampa sul sito di Active (http://www.active-software.com) e su:
Paradigma Software http://www.paradigmasoft.com
Purity Software http://www.purity.com/"

Nuova versione di Power Windows.
Power Windows 2.1, la nuova versione dell'utility di Greg Landweber, fornisce una limitata forma di multitasking durante lo spostamento delle finestre e corregge alcuni piccoli problemi che si potevano presentare utilizzando la funzione di "translucent dragging" con Kaleidoscope.
(Daniele Volpi)

Nuova versione per il diavolo del web.
Chaotic Software ha rilasciato Web Devil 4.9, il suo programma per il salvataggio di siti web per la loro consultazione off-line. La nuova versione aggiunge supporto per le interrogazioni CGI, per URL di grande lunghezza e migliora il supporto con firewall e proxy.
(Daniele Volpi)

Nuova versione per T-Minus Ten
T-Minus Ten 2.2 della MK Software è una nuova versione della sua applicazione shareware per l'automazione dei compiti ripetitivi sui nostri Mac, che supporta hotkeys da tastiera ed hotspots da scrivania per innescare azioni ripetitive o funzioni frequentemente utilizzate. La versione 2.2 aggiunge la possibilità di controllo delle funzioni "Stop" e "Risveglio", compiti multipli sequenziali, una migliorata performance, ed il supporto per gli utenti multipli sotto Mac OS 9.
(Daniele Volpi)

Aggiornato il PlayerPRO plug-in.
La Quadmation ha rilasciato PlayerPRO plugin 2.0 per Netscape ed Internet Explorer. Il plug-in permette all'utente di includere, controllare e riprodurre all'interno dei browser file in formato MOD, S3M, MADx, IT ed XM.
(Daniele Volpi)

Se usate Ircle.
MacWaveOut 1.4.1 è un AppleScript progettato per migliorare le funzioni di Ircle che fornisce numerose ed interessati capacità al programma quali repliche CTCP configurabili, un potente aliasing nelle linee in ingresso e molto ancora.
(Daniele Volpi)

Aggiornamento per Suitcase.
Extensis ha rilasciato Suitcase 8.2 di, la nota utility per la gestione dei font sulla nostra piattaforma. La nuova versione assicura la completa compatibilità con Mac OS 9 e Suitcase Server. L'upgrade sarà gratuito per gli utenti registrati della versione 8 e costerà 50$ per quelli della versione 3.
(Daniele Volpi)

Nuovi Scanner Epson presto disponibili.
La Epson ha comunicato la prossima disponibilità dei nuovi scanner Expression 1600, una linea di scanner da 1.600-by-3.200 dpi che utilizzano anche la tecnologia FireWire, forniti in bundle con una corposa dotazione software che comprende: MonacoEZcolor,Adobe Photoshop 5.0 LE, Presto!PageManager della NewSoft e TextBridge della Xerox. i prezzi partono dagli 800$ per la Special Edition per arrivare ai 1,400$ per il modello Pro dotato di FireWire.
(Daniele Volpi)

Rilasciata la versione definitiva di OneApp Address Book.
E' stata rilasciata la versione finale di Addess Book 3.6, popolare utility shareware per la gestione degli indirizzi di qualsiasi tipo (e-mail, telefonici, postali etc) di OneApp Software.
Con questa versione, scaricabile presso il sito di OneApp Software dove si possono trovare anche maggiori informazioni sulla stessa, sono stati risolti i problemi di importazione degli indirizzi di Outlook Express ed altri problemi minori.

Convertitore di segnale video per iMac.
FOCUS Enhancements ha iniziato la distribuzione del suo iTView-DV, un convertitore di segnale da PC all'apparecchio TV progettato specificatamente per il nuovo iMac DV della Apple. L'apparecchio costa 140$.
(Daniele Volpi)

Novità dalla Canon.
Canon Software Publishing inizierà a produrre applicazioni compatibili con la nostra piattaforma. I primi ad essere distribuiti saranno Canon Photo (35$) e Photo Gold (55$) due programmi dedicati alla manipolazione di immagini fotografiche. Più avanti durante quest'anno, sarà disponibile OfficeReady (40$) che fornirà più di 1,000 template per Word, Excel e PowerPoint.
Inoltre l'azienda renderà disponibili, dopo l'Expo che si tiene in questi giorni,le periferiche:

Discussione sui massimi sistemi.
Bill Soucy ha pubblicato un articolo su "Arstechnica" analizzando l'architettura dei nuovi G4 e K7.
L'autore li ha definiti come "[essi] sono entrambi potenti ed affascinanti processori che rappresentano attualmente la punta di diamante nelle performance per le rispettive piattaforme, piattaforme che sono state rivali e sempre testa a testa fin dalla nascita dell'informatica personale"
(Daniele Volpi)

Nuova versione per SwitchRes.
Stéphane Madrau reso disponibile SwitchRes 2.3.1, una nuova versione della sua estensione shareware (15) che permette il controllo della risoluzione dei nostri video. La nuova versione aggiunge nuove funzioni e numerosi bug fix.
(Daniele Volpi)


Lunedì, 3 gennaio 2000

Bentrovati nel 2000!
Se siete sopravvissuti ai botti ed alle lamentele del fegato dopo le ennesime abbuffate, sicuramente sarete sopravvissuti anche al Millennium Bug. Come certamente saprete nulla di eclattante è successo a cavallo tra dicembre e gennaio nei sistemi informatici del pianeta, anche quelli più a rischio, e la tanto temuta apocalisse non si è avverata.
Ricorda molto la fine dello scorso millennio, quando in molti facevano coincidere l'anno mille con la fine del mondo e relativo giudizio universale, ma come ben sappiamo non è andata così.
Ma per tornare al tanto temuto baco lo stesso Jobs ha avvisato che non è il caso ancora di cantar vittoria, problemi potrebbero ancora verificarsi e potrebbero essere più o meno gravi.
La giornata di oggi sarà già un primo esame, alla riapertura degli uffici di enti e grossi uffici, e non è detto che non se ne vedranno delle belle, come quella segnalata più avanti.
Una cosa è sicura: se poco o niente è successo, tutto ciò che succederà da qui in avanti, specie nei sistemi operativi considerati più a rischio (leggi PC-Windows), molto probabilmente sarà un residuo del "terribile baco", compresi i caffè troppo lunghi.

Alla faccia del Millennium Bug e di Mac OS 9.
Si è tanto parlato di applicazioni che avrebbero creato chissà quali problemi con il 2000 ma anche di quelle che non sarebbero riuscite a funzionare bene, e non sembrano poche a giudicare dalla quantità di aggiornamenti rilasciati.
In barba a tutto questo voglio mostrarvi, grazie anche alla collaborazione di Pier Paolo Bertelli, due applicazioni che non hanno nessun problema a funzionare perfettamente sul mio iBook con Mac OS 9, si tratta di Photoshop 1.0.7 e di Illustrator 1.1 (screenshot), entrambi datati attorno al 1987-1988.
Godetevi questi screenshot.

QuickTime 4.1!
QuickTime 4.1 si è apparentemente reso disponibile per il download, settando come Web Proxy 'ftp.euro.apple.com'
Presso il sito ftp://ftp.euro.apple.com/quicktime/us/mac/ si trova l' installer "QuickTimeInstaller.bin" attraverso cui è possibile scaricare la versione completa, a patto di settare il "Web Proxy" come 'ftp.euro.apple.com'. Se non viene fatto l'installer ritorna questo avviso di errore: "this file is too old to use with this installer"
Come annunciato a Novembre, durante il QuickTime Live! Keynote, l'applicazione ora supporta il VRB (Variable Bit Rate) nei file MP3, migliora lo streaming dei dati attraverso una migliore navigazione HTTP, supporta la riproduzione di filmati multipli attraverso SMIL, l'identificazione dell'utente ed il supporto di AppleScript nel QT Player, secondo quanto riportato al sito Apple.
(Daniele Volpi)

Una nuova tegola per la sicurezza in rete con Mac OS 9.
Wilbur Sims ha scoperto una nuova "falla" in Mac OS 9 che ha battezzato Mac OS 9 Dumper; questo problema si presenta all'interno della nuova versione del nostro sistema operativo (e non colpisce la precedente 8.6) allorché un pacchetto di dati in formato UDP con una lunghezza del campo "dati" pari a zero viene inviato alla porta numero 49152... Sembra che tale problema non sia presente nella versione beta del prossimo Mac OS 9.1.
IL problema sembra essere risolvibile, per il momento, filtrando il flusso di dati verso un sistema con Mac OS 9 istallato attraverso un firewall.
(Daniele Volpi)

Telecom Italia Network e ADSL.
L'offerta Telecom Italia Network sul fronte ADSL è ufficiale, come si può andare al sito ufficiale http://adsl.tin.it, e sicuramente non sarà esente da polemiche. TIN dimostra di avere gioco facile nel calcolare le tariffe migliori, e molti dubbi sorgono spontanei, alimentati dai già temuti sospetti che TIN approfitti di situazioni privilegiate per mettere in crisi la concorrenza.
Il Garante sulle Telecomunicazioni forse dovrebbe mettere un po' di chiarezza.
La tecnologia che corre sulle comunicazioni via filo telefonico, inoltre, in Italia arriva sempre in ritardo e vi invito a leggere, a tal proposito, questo contributo che mi invia Michele Maffucci, che ringrazio:

"Questa mattina consultando le pagine di TIN ho visto che dal 10 gennaio partirà una nuova offerta: "Fast Internet ADSL 640" tecnologia che permette di raggiungere una velocità di navigazione fino a 640 Kbit/s in ricezione e 128 Kbit/s in trasmissione.
Il costo di attivazione del servizio Fast Internet ADSL 640 è di lire 250.000 (Euro 129.11) + IVA. Il costo annuale è di lire 1.750.000 (Euro 903.80) + IVA comprensivo di accesso ADSL e Internet (escluso il modem) che potrà essere pagato a rate bimestrali da lire 291.700 (Euro 150.65) + IVA. Fino al 29 Febbraio 2000 la prima rata, comprensiva del costo di attivazione, è di 250.000 lire (Euro 129,11) + IVA anziché 542.000 lire (Euro 280) + IVA. (fonte TIN).
Al seguente indirizzo http://adsl.tin.it/ si possono trovare tutte le informazioni del caso. Come si può constatare le cifre di abbonamento sono ancora "altine" soprattutto se comparate con la realtà americana. Un mio caro amico, che per motivi di lavoro si è trasferito nei pressi di Los Angeles, mi diceva che l'abbonamento al Cable Modem, che gli consente la visione di 100 canali + la navigazione in Internet senza limiti a velocità superiori ai 640 Kbit/s, gli costa circa 70 dollari al mese, quindi ben lontano dalle offerte che TIN ci fa. Chi sa quando la fantascienza giungerà anche in Italia!!!
Saluti e Buone Feste."

The Truman Show esiste!
Quando la realtà supera la fantasia degli sceneggiatori cinematografici: in Olanda un baldo giovanotto di 22 anni ha vissuto cento giorni ininterrottamente davanti alle telecamere, che lo trasmettevano in diretta.
Se vi interessa curiosare in questa ennesima pazzia, ecco un articolo di Repubblica.

Indiscrezioni di gennaio.
Ancora una volta AppleInsider spiazza tutti e ci regala alcune cicche sui possibili sviluppi del nuovo Internet Explorer 5.0, sulla nuova generazione di PowerBook chiamati in codice "Pismo" e sul presunto rebranding della società della mela.
Pare proprio che Jobs sia realmente intenzionato a modificare la sua ragione sociale da Apple Computer Inc. in Apple Inc, e che la mela iridata sia definitivamente messa in pensione e sostituita da una nuova, tridimensionale, in 5 colori diversi.
(Daniele Volpi)

Vi serve una borsa per il vostro nuovo iBook?
Allora via a veder la recensione che MacNN ha realizzato per l'iBook Bag, una valigetta contenitore specificatamente pensata e realizzata per il piccolo di famiglia.
(Daniele Volpi)

Non tutti criticano.
Solo pochi giorni fa abbiamo letto di critiche nei confronti delle scelte che la Apple ha fatto negli anni scorsi. Ma non tutti la pensano così! Upside afferma che il rilascio dei PowerMac G3 e dell'iBook rappresenta una delle più significative decisioni tecniche intraprese nell'anno che abbiamo appena salutato.
(Daniele Volpi)

Per chi cerca lavoro a Bologna.
Magari può essere utile a qualche lettore bolognese (e dintorni): una seria ditta di informatica di mia conoscenza sta cercando un tecnico hardware con esperienza e ottima conoscenza dei sistemi PC (Windows 95/98/NT) anche a livello di diagnostica e riparazioni. E' gradita anche una buona conoscenza hardware dei sistemi Apple e delle reti locali.
Le zone operative sono soprattutto Bologna e Modena.
Se può interessarvi, inviate un vostro curriculum vitae in formato testo a questo indirizzo (meglio se nel testo del messaggio, NON inviate file di Word), comprensivo di recapito e-mail e telefonico.
Se ritenuti idonei, sarete contattati direttamente dall'azienda per un colloquio.

Mentre tutti festeggiavano, continuavano gli aggiornamenti software
Alcuni interessanti ed importanti aggiornamenti hanno fatto la loro comparsa. Non perdeteli!
(Daniele Volpi)

Interessante anticipazione per Wacom.
Mac2Day riporta che la Wacom introdurrà una versione della sua Graphire graphics tablet in ben 5 colori traslucidi durante il prossimo MacWorld.
(Daniele Volpi)

Gli insuccessi dell'informatica secondo Apogeonline.
Sul sito di Apogeonline si parla di quelli che potrebbero essere , secondo il sito della nota casa editrice, i peggiori insuccessi dell'informatica, in un articolo di Vittorio Pasteris. Si parla anche di Apple.

Definizioni.
L'amico Dante Turrini, che ringrazio, mi invia questo suo pensiero che non ha nulla a che fare con gli argomenti di questa pagina, ma mi riguarda come categoria e mi è piaciuto, perciò ve lo propongo:

"LIBERO PROFESSIONISTA
dicasi di persona che lavora come un professionista, ma viene pagata come un uomo libero (cioè uno che non ha niente da fare).
Altre interpretazioni.
Vista dal soggetto: molto professionista e poco libero
Vista dal cliente: molto libero e poco professionista.
Dante"

A Telecom gli scappa il Millennium Bug.
Ancor prima del 2000 il baco ha colpito Telecom Italia, che dopo aver assicurato immunità a destra e a sinistra ha recapitato una serie, anche se limitata come ha prontamente minimizzato Telecom, di bollette telefoniche datate 1900. Figuriamoci la mora...
Telecom per l'occasione ha attivato potenziato i numeri 182, 183 e 189 per le segnalazioni di incidenti simili.
Utenti avvisati...
(Grazie a Federica Arnolfo)

Y2K report da MacNN.
La pagina del sito dedicata al baco del millennio è stata aggiornata con le ultime novità sul problema del baco e su programmai quali Claris Emailer, Quid Pro Quo, Quicken 2000, AppleShare IP, e l'orologio del sito Apple.
(Daniele Volpi)

Nuovi desktop.
MacDesktop ha messo in linea altri interessanti sfondi per le nostre scrivanie. Tra gli altri soggetti disponibili Spawn, G4, iBook ed altro. Naturalmente gli sfondi sono gratuiti e disponibili nei formati più disparati, per tutte le dimensioni di monitor.
(Daniele Volpi)

Backup dei dati.
Yenco.com propone una interessante applicazione per il backup, Archive for Mac 4.2.
Il programma ha come caratteristiche la possibilità di catalogare il disco, e l'abilità di operare delle ricerche per nome di file, nome di cartella, di disco, per creatore e tipo del file, per classe. La versione appena rilasciata presenta una interfaccia migliorata, la verifica automatica e la riparazione dei documenti catalogati.
(Daniele Volpi)

Riguardo SoundApp 2.7.
Norman Franke ha postato una nota sull'andamento dello sviluppo di SoundApp 2.7, la prossima versione del popolare riproduttore/convertitore di file musicali. La prossima versione di SoundApp aggiungerà il supporto alla riproduzione ed alla conversione di CD audio, la possibilità di utilizzare buffer di maggiori dimensioni per migliorarne le capacità ed altre migliorie nell'interfaccia. Per il momento il supporto allo streaming dei file MP3 non sarà incluso nelle migliorie al programma.
(Daniele Volpi)

Riconoscere i domini.
Mac Domain 1.0 è una utility capace di aiutarci a scoprire da qual paese arriva una certa email oppure dove si trova un dato sito web. il programma confronta il top-level domain di un dato sito web o di una email con un database interno che conta più di 250 nomi disponibili.
(Daniele Volpi)

Meglio prevenire...
Se vi interessa saper cosa combina il vostro Mac durante il vostro lavoro ecco arrivare TechBoot 1.01 di Simon Kornblith, una suite di strumenti che monitorano il vostro sistema alla partenza ed alla chiusura, permettendovi anche di interrompere lo startup in determinate condizioni.
(Daniele Volpi)

Upgrade per NetBarrier.
La soluzione firewall personale per la sicurezza della Intego, NetBarrier 1.5, è stata upgradata ed offre la risoluzione "address-to-name" nel file di log che il programma genera ed altre migliorie.
(Daniele Volpi)

Migliorie in rete TCP.
La Sustainable Softwork ha recentemente rilasciato OT Advanced Tuner 1.3.2, un update per l'applicazione destinata ad migliorare le capacità della rete TCP/IP sotto Open Transport. L'update fornisce il supporto per il nuovo Mac OS 9 ed aggiorna le caratteristiche di default dell'applicazione per adattarle al nuovo sistema operativo.
(Daniele Volpi)

Nuova versione per 4DXL
La Maxon ha fornito novità in merito al programma per la modellazione 3D interpiattaforma 4D XL ver.6. La nuova versione include:
- più di 1000 nuove caratteristiche e strumenti come layout, viste e scorciatoie di tastiera personalizzabili - modelli di HyberNURBS
- un material manager migliorato
Purtroppo non sono ancora disponibili ne un demo dell'applicazione ne informazioni sul suo costo.
(Daniele Volpi)