Vai alla versione corrente di Tevac, dove si parla di Apple, Macintosh, iPad, iPhone e Digital Lifestyle

 

Spigolando...

News di giugno 1999

[ Ultimissime News ] [ Archivio mesi precedenti ]

Mercoledì 30 giugno 1999

Nei prossimi giorni io e il Volpino, al secolo Daniele Volpi e Mac-evangelista patentato, lavoreremo su alcune sorprese che leggerete molto presto su queste pagine.
Rimanete sintonizzati, già dalla prossima edizione delle news, forse...

Problemi con le RAM dei G3, individuati e risolti.
Una fonte molto affidabile ma che preferisce rimanere anonima mi informa che Apple Italia ha inviato, ai centri assistenza autorizzati, una nota in cui si parla di problemi riguardanti gli aggiornamenti della RAM sui PowerMacintosh G3 Yosemite, dove installando nuove espansioni DIMM da 128 MB a può succedere che i Mac non si avviino o si blocchino all'avvio.
Il problema è stato individuato in una partita difettosa delle EPROM installate sui moduli DIMM da 128 MB, infatti togliendo i moduli aggiunti il G3 torna regolarmente a funzionare.
Le DIMM difettose si riconoscono dalla sigla stampigliata su un piccolo chip in basso a sinistra, appena sopra l'inizio della piedinatura, tra il primo piedino e il foro di bloccaggio. Sono da cercare le sigle "89AD", "89AF" o "89AK".
Inutile credo raccomandare che, anche se acquistate al di fuori del circuito di vendita ufficiale Apple, chi fosse in possesso di moduli da 128 MB difettosi è bene che vada a farseli sostituire.

[TatzeBAO] Venti di guerra...
La guerra è sempre la stessa, quella che vede le diverse "parrocchie" Macintosh e Windows regolarmente di fronte. Ma ancora di ostilità si tratta? Su cosa si basa? Soprattutto, ha ancora un senso?
Andatevi a leggere il pensiero di Daniele Volpi, il "nostro" evangelista di fiducia, su questo argomento: si intitola "Venti di guerra...".

Aggiornamento ROM per G3 Yosemite, iMac e PowerBook.
Apple ha rilasciato Mac OS ROM Update 1.0, da utilizzare solo con Mac OS 8.6, che aggiorna le ROM dei Mac G3 bianchi e blu, degli iMac e dei PowerBook "bronze".
L'aggiornamento per lo più risolve alcuni problemi riguardanti le tastiere e i mouse USB e i dispositivi utilizzabili nei media bay dei PowerBook G3.

Due note riguardanti AppleShare IP.
Due Tech Info Library di Apple per gli amministratori ul noto server di rete Macintosh, AppleShare IP.
Nella prima si raccomanda di non cambiare la password nei server ASIP secondari, mentre la seconda aiuta a risolvere eventuali problemi di mancata apertura di AppleShare IP Web & File Admin.

Nuova versione di IPNetMonitor.
E' stata rilasciata una nuova versione di questo interessante strumento di monitoraggio delle connessioni Internet, IPNetMonitor 2.3. E' disponibile una demo funzionante.

WebSTAR Server Suite 4.0, un missile!
Alcune piccole prove condotte grazie e assieme all'amico Vito Parisi con il nuovo server Web di Starnine, WebSTAR Server Suite 4.0. Vito ha provato ad installare la demo della nuova versione su un PowerBook 1400/166 (!) e a copiarci questo sito, mentre da remoto io sfogliavo le pagine.
Nonostante che il software sia ottimizzato per i nuovi G3 e che il PB 1400 non sia certo un razzo di computer, le pagine scorrevano molto velocemente, con richieste e connessioni evase in tempi brevissimi, decisamente migliori della versione 3.0.2, ed il monitor del server non faceva nessuna piega, come se poco o nulla stesse accadendo.
La stessa Starnine, nel comunicato di presentazione della nuova suite, stima l'aumento di prestazioni oltre il 500% nel trasferimento dei dati.

Macintosh Magazine in edicola.
Da oggi arriva in edicola il nuovo numero di Macintosh Magazine (107 - luglio/agosto). Ecco, come al solito, qualche anticipazione sul contenuto del CD e sugli articoli piu' interessanti:

Un G4 nel futuro di Apple
Esclusivo: tutte quello che non vi hanno detto sul processore dei Mac del futuro
Uno sguardo al presente ed al futuro
Le novita' dell'8.6 e tutte le anticipazioni sull 8.7
Stampare a colori: il mondo delle laser
Guida all scelta delle stampanti laser a colori
Come sti "sfondo" il Mac
Modificare lo sfondo di scrivania? Meglio seguire un po' di regole...

In prova:
Bryce 4.0, Civilation II Gold, DosMounter 98 2.08, Deja Vroom DVD-ROM, PhonePro 3.2, iView, Rasmol 2.6, Epson Stylus Color 900, Tektronix Phaser 840, Motu 2408, Wacom PenPartner A6, QPS Que! Drive, Stealth Serial Port
Sul CD:
Tutti i recenti update Apple, Netscape Communicator 4.6, IomegaWare 1.1.3, Microsoft collection e 250 Mb di giochi: Caesar III, Imperialism 2, WarBirs, ecc.

Problemi con le stampanti Lexmark Optra 310 USB ?
Dario Ottieri, del supporto tecnico di Turnover, mi scrive le istruzioni per l'installazione delle stampanti Lexmark Optra 310 USB sui nuovi G3 e sugli iMac, utili se qualche lettore si trovasse in difficoltà:

Qui di seguito Vi allego le istruzioni su come installare le stampanti Lexmark Optra 310 USB, sui Mac G3 o iMac.
Io ho il System in Inglese e mi riferiro' a questo.
Potrebbe essere utile per qualche Utente Finale:
  1. Requisiti base: MacOS 8.6 + Apple LaserWriter 8.6.5 + PPD installati dal CD Lexmark
  2. Aprire l'icona relativa al disco fisso
  3. Aprire la cartella "Apple Extras"
  4. Aprire la cartella "APPLE LASERWRITER SOFTWARE"
  5. Aprire l'applicazione "Desktop Printer Utility"
  6. Dovrebbero essere visibile una lista: "Printer AppleTalk, LPR, No USB Connection, USB; Translator USB"
  7. Selezionare "Printer USB" e cliccare OK
  8. Sotto "PPD file" cambiare il PPD da "Generic" a "Lexmark Optra 310" cliccando su "Change" e selezionare il giusto PPD dalla lista
  9. Da "USB Printer Selection" , cliccare su "Change". Si dovrebbe vedere adesso "Lexmark Optra E310" nella lista. Selezionarla e cliccare su OK
  10. Cliccare su "Auto Setup" e poi su "Create"
  11. Cliccare su "Save"

Problemi con le stampanti PostScript GCC?
Una Tech Info Library di Apple spiega come risolvere eventuali problemi che dovessero verificarsi con la stampa su questa nota marca di stampanti, la GCC, in particolare con quelle della serie Elite. Sempre secondo Apple, tutti gli eventuali problemi di utilizzo di queste stampanti sarebbero stati risolti in Mac OS 8.6.

Due nuove recensioni su ITALIAMac.
Ricevo dagli amici di ITALIAMac e e volentieri pubblico:

"Il sito specializzato in prove su strada ITALIA Mac, questa volta ha effettuato un test sulla scheda per iMac "iPort" della Griffin Technology, una scheda interna che aggiunge all'iMac una porta seriale e una porta monitor. Con questa scheda si potranno collegare il computer a stampanti non USB e alla rete LocalTalk senza nessun problema e anche ad un monitor esterno fino a 21 pollici. Gli ITALIA Mac Labs hanno testato anche "Flaming Pear SolarCell", un filtro per PhotoShop che crea degli incredibili soli virtuali con moltissimi effetti planetari."

Nuova veste per Telecom Italia.
Il sito di Telecom Italia, come segnalato anche in una news di Tariffe.it, rinnovato nella grafica e nei contenuti, inaugurando anche uno Store con oltre 200 tra prodotti e servizi in vendita direttamente dalle pagine web, i primi a contrassegno e i secondi con addebito in bolletta.
Personalmente mi auguro che l'opera di re-styling non si fermi solo al sito web, ma che prosegua sulle bollette degli utenti, anche se per ora non vedo molte schiarite all'orizzonte...

Promozioni Aladdin.
La nota sotware-house Aladdin sta conducendo una campagna promozionale su alcune delle sue più note utility, come Stuffit Deluxe (59,95 $), Font Agent (39.95 $), RAM Doubler 8 (29.95 $), Speed Doubler 8 (39.95 $), Conflict Catcher 8 (59.95 $), un interessante bundle composto da StuffIt/Spring Cleaning/Conflict Catcher 8 (89.95 $), ed altre ancora.

Cambia il modo di quotare di Eudora.
Con la nuova versione di Eudora Pro 4.2 cambia il modo di quotare: abolite le ">" che hanno sempre accompagnato le risposte nei messaggi, e sostituite con delle "bande" laterali ad evidenziare le parti quotate, riportate cioè dal messaggio a cui si sta rispondendo.
In pratica è stato adottato il sistema che, fino alla versione precedente, segnalava il quoting di un testo formattato.
Non tutti sono felici di abbandonare il vecchio sistema, compreso il sottoscritto, e ci si augura che al più presto che qualche nuovo plug-in possa ripristinarlo.
Angelo Andina, che ringrazio, mi segnala inoltre che con la nuova versione l'utility Eudora Thing, tanto comoda per separare con colori diversi i vari passaggi delle repliche, non ha più alcun effetto.
Sempre sulla nuova versione del noto client di postra elettronica, Gabriele Caniglia scrive alcune positive considerazioni sull'aggiornamento in queste pagine di MacProf, con tanto di FAQ.

Macity vola a New York.
In occasione del MacWorld Expo, che si inaugura il 21 luglio prossimo, lo staff di Macity si trasferisce nella metropoli statunitense. Ghiotti reportages, immagini e news come se piovesse, c'è da scommetterci! :-)

MIDI per USB da Opcode
Da Dante Turrini, che ringrazio, mi invia questa segnalazione che interesserà senza dubbio tutti coloro che si occupano di audio e musica con il Macintosh:

"Opcode Systems ha iniziato le consegne della MIDIport 32, un'interfaccia musicale avanzata per iMac, Power Macintosh G3, and Macintosh PowerBook G3.
Il nuovo dispositivo MIDI permette agli utenti di Mac equipaggiati con porte USB di collegare tastiere ed altri strumenti MIDI ai loro sistemi direttamente senza necessità di convertitori USB-Seriale e sfruttando le migliori prestazioni della interfaccia USB. La possibilità di utilizzare HUB USB permette inoltre di collegare più interfacce aumentando così il numero di porte MIDI disponibili."

Il valore aggiunto di Macintosh.
Ancora Angelo Andina, che ringrazio doppiamente, mi segnala un bell'articolo, in inglese, sul valore strategico e sull'inimitabilità del design mac, davvero molto interessante.
Lo trovate all'indirizzo http://www.techweb.com/wire/Apple/mactrack/mactrack.html.

Aggiornamenti software in breve:

BeHierarchic 4.0.1 - Shareware, menu gerarchici e personalizzazione del menu Apple, sostituisce egregiamente "Opzioni Menu Apple".


Lunedì 28 giugno 1999

Dov'è il prossimo GP? A Lourdes?
Mi auguro di sì perche ne abbiamo veramente bisogno se andiamo a perdere una gara sotto l'acqua, quello che sembra l'ambiente naturale di Schummy, dove più di una volta ha fatto vedere cose strepitose.
Va bene tutto ma perdere per un volante...

Poche novità questo fine settimana, nessun aggiornamento software di rilievo. In compenso ho installato diversi software, alcuni molto interessanti, su cui conto di scrivere le mie impressioni molto presto.
Uno in particolare mi ha colpito, e si tratta della nuova versione di FaxExpress 5.0, disponibile sia per rete che per singole macchine: da un primo sguardo mi sembra un software decisamente valido, specialmente la versione per la rete, molto stabile e facile da usare. FaxExpress 5.0 può essere un valido sistema per l'invio di fax in rete, un settore che da diverso tempo non vede, nelle reti Macintosh, un software all'altezza.
La versione che sto provando, appena rilasciata, è per giunta localizzata in italiano.

WebSTAR Server Suite 4.0, solo per Mac.
Il server web WebSTAR di Starnine è sicuramente lo stato dell'arte dei server web per Macintosh. Dalla versione 3 ha raggiunto una maturità tale da poterlo tranquillamente annoverare tra i software professionali del suo settore, confrontabile anche con server di altre piattaforme, e la versione Server Suite 4 ha raggiunto prestazioni ancora superiori.
L'amico Vito Parisi, amministratore del sistema che fa girare Tevac News e profondo conoscitore di WebSTAR, mi fa notare il particolare che non è previsto per il momento nessun porting dell'applicazione verso Mac OS X Server, per la semplice ragione che WebSTAR è semplice da configurare e così vuole rimanere, e che allo stesso tempo Mac OS X Server non è così facile da usare.
Una versione prbabilmente sarà scritta per Carbon, che manterrà l'attuale semplice interfaccia sfruttando comunque bene la potenza del processore.

Tevac News recensita da Fabrizio Frattini.
Nel numero di luglio-agosto di Applicando appena uscito in edicola, Fabrizio Frattini, pioniere con Macity dei siti di informazione per Macintosh, nella sua rubrica fissa GlobalTalk recensisce Tevac News.
Un sentito e doveroso ringraziamento a Fabrizio, per la recensione molto apprezzata ma anche per il lavoro che svolge quotidianamente con Macity, ormai da diversi anni, con tutte le sue iniziative per la comunità degli utenti Macintosh italiani.

Su Applicando: in rete con Windows, la SCSI e l'8.6.
Tra i tanti articoli del nuovo numero di luglio-agosto di Applicando, alcuni hanno colpito particolarmente la mia attenzione: in uno si parla di reti, ed in particolare di mettere un Mac in rete con dei PC Windows utilizzando PC MacLan. Marco Balestra descrive con molta perizia e professionalità i passaggi per la configurazione del software della Miramar System, dalla condivisione dei dischi alle code di stampa. Tutte cose utilissime per chi deve far dialogare un Mac in una rete di PC, e per giunta spiegate molto bene con una semplicità tale da poter essere letti anche dai non addetti ai lavori.
Beniamino Cenci Goga parla delle caratteristiche della tecnologia SCSI, tra specifiche e prestazioni, per districarsi nella babele di cavi, adattatori e di terminologie usate spesos a sproposito.
Giorgio Boccalari scrive infine dei supporti di massa e delle loro caratteristiche, al fine di consigliare il lettore nella scelta migliore per la custodia dei propri dati.
Allegato alla rivista, oltre al consueto CD-Rom zeppo di shareware e di demo, è distribuito anche il CD-Rom (avviabile) di aggiornamento a Mac OS 8.6.

In aiuto agli utenti Macintosh.
Una nuova mailing-list, dove gli utenti Macintosh possono aiutarsi a vicenda per la risoluzione dei problemi.
Si tratta di MacHelp ed è organizzata da MacSolutions, dove si possono trovare numerosi link a risorse per Macintosh sempre aggiornati.
Per iscriversi alla nuova lista di discussione è sufficiente inviare un messaggio a machelp-subscribe@egroups.com, mentre imessaggi alla lista vanno inviati, una volta iscritti, a machelp@egroups.com.

Questa settimana Macromedia a Bologna (e non solo).
Come preannunciato in una recente edizione delle news, Macromedia parte questa settimana con un tour che toccherà diverse città italiane, tra cui Bologna. Ecco le date di ADD LIFE TO THE WEB TOUR 99:

  • 30 Giugno, ore 14 - Milano (Hotel Forte Crest, Via Emilia, San Donato Milanese, MI)
  • 1 Luglio, ore 14 - Bologna (Hotel Sheraton, Via dell'Aeroporto 34/36, Bologna)
  • 2 Luglio, ore 14 - Verona (Scuola Grafica San Zeno, Via Don Giovanni Minzoni 50, Verona)
  • 7 Luglio, ore 14:30 - Roma (Hotel Holiday Inn S.Peter, Via Aurelia Antica 415, Roma)
  • 8 Luglio, ore 9 - Catania (Hotel Sheraton, Via A. da Messina 45, Cannizzaro, CT)
  • 9 Luglio, ore 9 - Bari (Hotel Sheraton Nicolaus, Via Cardinale Ciasca 9, Bari)

Verrà effettuata la presentazione di Flash 4 e delle nuove versioni (gratuite per gli utenti registrati) di Director (7.02), Dreamweaver (2.02) e Fireworks (2.02). I seminari sono gratuiti e aperti a tutti: per partecipare inviare un messaggio a addlife@macromedia.it, con il consiglio di fare in fretta perché i posti sono pochi e in via di esaurimento.

Driver Adobe per stampanti PostScript.
Disponibili gratuitamente sul sito Adobe (link per le info) i nuovi driver PostScript versione 8.6.

I limiti di Mac OS X Server.
In una Tech Info Library, Apple pubblica i limiti numerici del nuovo server di rete:

  • Item
    Limit

    User name

    31 characters

    User password

    31 characters

    User comment

    63 characters

    Maximum number of users

    8000

    Maximum number of group

    400

    Maximum Users per group

    1000

    Maximum groups per user

    42

    Maximum report log entries

    999 999

    Maximum auto mount server volumes

    10

    Maximum approved desktop printers

    10

    Number of special folders per workgroup

    1

Veste rinnovata per ITALIAMac.
Un sito che sta assumendo sempre più importanza nella panoramica dell'informazione per utenti Macintosh, occupandosi di segnalare le pagine più interessanti che vengono scritte sui vari siti italiani. ITALIAMac si occupa in particolari di recensioni, realizzandone anche di proprie.
La veste grafica di ITALIAMac è stata rivista, dando ancora più visibilità alle segnalazioni ed alle recensioni.

Mailing-List, a furor di popolo.
Noto che la pagina con le segnalazione delle mailing-list italiane continua a "mietere accessi", segno che queste importanti risorse per la comunicazione destano l'interesse dovuto.
Ho pensato quindi che si potrebbe fare di meglio, iniziando magari con l'aggiunta di una descrizione più dettagliata di ogni lista. Se gli ideatori e/o i moderatori delle liste di discussione e distribuzione italiane per Macintosh sono in ascolto, possono inviarmi una descrizione della loro lista, un logo (se c'è) e quant'altro possa essere utile.
Ah, nella pagina delle liste italiane ho aggiunto quella gestita da Applicando, e ho diviso le liste di discussione da quelle di distribuzione.


Venerdì 25 giugno 1999

Alcuni aggiornamenti software di rilievo in questa edizione, molto attesi.

Eudora Pro 4.2.
Il popolare software di posta elettronica è stato aggiornato: in Eudora Pro 4.2 (link per il download) alcune importanti modifiche, come la finestra con l'anteprima del messaggio (screenshot) in ogni mailbox e una nuova funzione "Search" (screenshot), da non confondersi con il vecchio Find e che si richiama dallo stesso menu, che permette di effettuare ricerche molto mirate ed in un modo estremamente pratico e funzionale. Nulla a che vedere con il vecchio "Find", dall'interfaccia e dall'utilizzo non propriamente amichevoli.
Ridisegnata anche l'icona del programma, ora in stile con le nuove icone di Mac OS 8.5, e adattate le finestre alla veste grafica di Mac OS 8.5.
L'aggiornamento, poco meno di 4 MB da scaricare, è gratuito per tutti gli utilizzatori di Eudora Pro 4.x ed è utilizzabile solo su questa versione del software di posta elettronica.
Chi segue l'evoluzione dei software avrà notato quante versioni beta Qualcomm ha rilasciato prima di questo definitivo aggiornamento di Eudora Pro 4.2, a differenza della discutibile abitudine di tante software-house che rilasciano versioni finali troppo frettolose, usando quindi gli ignari utenti finali come beta-tester, ma questo è tutto un altro argomento, magari lo affronterò prima o poi.

Disponibile WebSTAR Server Suite 4.O.
Anche qui dopo numerose versioni preview è stato rilasciato il pacchetto definitivo di WebSTAR Server Suite 4.0, quello che viene ormai considerato lo stato dell'arte dei server web su piattaforma Macintosh (lo stesso, versione 3.0.2, utilizzato per questo sito).
La nuova suite comprende:

  • Il server web WebSTAR 4.0, versione che, dai test effettuati sulle diverse preview, risulta molte volte più veloce della 3.0.2 attualmente in uso.
  • Un completo server di posta elettronica, con il supporto dei protocolli POP, SMTP e IMAP e con la possibilità di accesso tramite web.
  • Un server FTP dalle caratteristiche professionali.
  • WebSTAR Lasso Publisher per la pubblicazione di potenti database FileMaker Pro e ODBC on line.
  • Un server Proxy per per accelerare l'accesso alle pagine e per aumentare la sicurezza del server.
  • Possibilità di monitoraggio e di amministrazione remota del server.
  • Criptazione dei dati per pagine sicure, compreso l'e-commerce
  • Possibilità di ricerca su tutto il sito, compreso nei documenti PDF.

WebSTAR Server Suite 4.0 richiede un PowerMac, un G3 o anche un iMac (inutile dire che su un G3 Yosemite 400 o 450 Mhz esprime tutta la sua potenza) e Mac OS 8.x (raccomandato Mac OS 8.5 o superiori).
I prezzi, della suite, direttamente dallo Store di Starnine (WebSTAR in Italia è commercializzato da Alias S.r.l.):

  • Versione completa 599 $
  • Second Suite 399 $
  • Aggiornamento da versione 3.x 199 $ (299 $ da 2.x)
  • Fino a tutto luglio numerosi bundle a prezzi vantaggiosi, come CyberGauge a 69 $ e QuickDNS Pro a 190 $.

Aggiornato il sito www.ilmac.net.
Gli amici de ilMac mi segnalano che hanno aggiornato le loro pagine, con la nuova versione della rubrica di news Mela a spicchi, il corso di AppleScript che continua nella sua corsa e uno speciale sulle immagini per il web.

Apple FireWire 2.1.
Rilasciati da Apple i nuovi driver FireWire 2.1 (readme)per tutti i Mac provvisti, e allo stesso tempo rilascia una Tech Info Library riguardante lo stesso aggiornamento ed i PowerBook, dove no sarebbe utilizzabile.

Un aiuto per configurare AppleShare IP.
Un piccolo aiuto (in inglese) sulla configurazione del server di rete AppleShare IP viene da questa pagina di Paul Shields su AppleLink.com. Di sicuro non vi potrà guidare ad una configurazione di tutto il server nei minimi particolari, ma se per caso non siete molto pratici di questo software di rete è una buona lettura.

Prove su strada degli ITALIAMac Labs.
Gli amici di ITALIAMac mi scrivono, e volentieri pubblico, di aver realizzato e pubblicato una nuova recensione, questa volta di un software per l'ottimizzazione delle immagini per Internet.

"Prova su strada degli ITALIA Mac Labs: Emblaze Web Charger. Un programma che promette di ottimizzare le immagini fotografiche e di arrivare ad un grado di compressione del 400% superiore al normale JPeg."

Cercare su HotLine.
L'amico Angelo Andina, che ringrazio, mi segnala HotFind, un interessante tool di ricerca per HotLine.

[Press Releases] LaCie mette a punto la strategia FireWire®
"(...) LaCie ha confermato oggi che la sua strategia per quanto riguarda i prodotti FireWire viene realizzata a livello internazionale da tutte le 13 filiali. Questa strategia è stata sviluppata negli ultimi mesi per culminare nella produzione di una gamma completa di hard disk FireWire. L'offerta comprende infatti sia soluzioni mobile sia DCC (Digital Content Creation).
L'offerta LaCie FireWire si preannuncia la più vasta e completa disponibile oggi, dal momento che è il risultato dell'esperienza consolidata di LaCie nella produzione di periferiche per utenti Macintosh e PC, e della collaborazione della società con VST Technologies negli Stati Uniti. (...)"

Il Power Manager dei PowerBook.
Tutti i possessori di PowerBook, qualsiasi modello, dovrebbero conservare con cura questa Tech Info Library di Apple riguardante il Power Manager dei PowerBook, spesso causa di fastidiosi inconvenienti, spesso risolvibili con un reset del Power Manager stesso. Nella TIL come fare, modello per modello.

Aggiornamento per QuickTime.
Apple ha rilasciato un aggiornamento per QuickTime 4.0.1, che risolve problemi minori. L'aggiornamento si effettua lanciando l'updater che gli utilizzatori di QuickTime 4.0 dovrebbero avere nella cartella di QuickTime.
Ricordo che poco tempo addietro Apple sconsigliava l'aggiornamento di QuickTime 4.0 per gli utilizzatori di sistemi operativi non USA.

Driver per Scanner Umax.
Per i possessori degli scanner modello Astra o Vista, Umax ha rilasciato i nuovi driver VistaScan 3.5.1, SCSI e USB.

Nuova risorsa Internet per utenti Macintosh.
Ricevo e volentieri pubblico:

  • "MacPremium Media oggi annuncia la creazione di un nuovo sito dedicato al mondo Macintosh in lingua inglese. Il nome di questo nuovo progetto editoriale e' "MacPicks, the Official Mac Chart". All'interno di questo nuovo sito possiamo trovare la classifica ufficiale per Mac, una lista sempre aggiornata dei migliori 30 programmi shareware per Mac. MacPicks da' anche alcuni servizi molto utili per i visitatori e per i webmaster.
    Potete visitare il sito a questo indirizzo: http://www.macineurope.com/macpicks/"


Mercoledì 23 giugno 1999

Ho fatto una variazione in coda a queste news, nello spazio fisso dedicato alle risorse per Macintosh selezionate. Dopo averlo inaugurato con la lista di discussione Snifffer, curata da Annabella Alberti, è il turno ora di un'altra lista, questa volta più specializzata, ma non vi voglio togliere la sorpresa di andarla a scoprire.
E' in fondo alla pagina, poco sopra il contatore degli accessi.

Individuati e risolti problemi con i modem di iMac e G3 (e forse anche PowerBook).
I più attenti ricorderanno Massimo Valle in altri contributi sui router e lo straming di QuickTime. Lo stesso Massimo, che ringrazio, mi scrive dicendomi di aver trovato una soluzione (temporanea, visto che sembrerebbe un problema di firmware e quindi in attesa di una soluzione definitiva con una nuova revisione dello stesso) ad un problema riguardante i modem Global Village di iMac e dei nuovi G3, problema segnalato anche dal noto sito Macintouch. Ecco cosa mi scrive Massimo in anteprima per Tevac News:

"Macintouch riporta una notizia secondo cui i modem Global Village (compresi quelli montati su iMac e G3) avrebbero un baco nel firmware, per cui se ricevono una stringa del tipo "+++ATH0" durante una connessione a normali servizi della rete quali IRC, Mail o altro, si provocherebbe la sconnessione del modem.
Ricordo che il comando +++ dello standard Hayes indica al modem di mettersi in attesa di comandi durante una connessione in atto, mentre il comando ATH0 serve a provocare la sconnessione del modem.
Ho verificato con un iMac che la notizia è vera. E' sufficiente connettersi ad un server IRC e inviare il comando "/ctcp nomedestinatario ping +++ATH0" (dove nomedestinatario è un qualsiasi nickname) per provocare la sconnessione del malcapitato se sta usando il modem interno dell'iMac oppure G3, ma a questo punto direi anche del Powerbook visto che i modem sono identici.
Anzi inviando il comando con un iMac ero io stesso a disconnettermi. Questo perchè la famigerata stringa di caratteri veniva intercettata dal mio iMac. Sempre su macintouch molti hanno proposto soluzioni di vario tipo, ma nessuna mi è parsa funzionare, pertanto mi sono armato del manuale del chipset Rockwell e ho trovato una soluzione che pare funzionare.
Si tratta sostanzialmente di disabilitare il comando "+++", e ciò è possibile molto semplicemente settando il registro S2=127. L'unico dubbio era quello che, disabilitando questo comando, il PPP non fosse più in grado di interrompere la connessione. Ma (almeno sull'iMac da me provato) la sconnessione avviene regolarmente.
Quindi, in attesa che Apple rilasci un firmware update, è sufficiente modificare la stringa di inizializzazione del modem inserendo un S2=127 per diventare immuni alle sconnessioni accidentali."

[Recensita] Volpino recensisce Wecan Dizionario Inglese Italiano.
Come preannunciato qualche edizione addietro, Daniele Volpi c'ha preso gusto con le recensioni software.
Questa volta nell'occhio critico del "nostro" Mac-evangelista è finito un altro software shareware made in Italy, il Dizionario Inglese-Italiano Wecan. Ecco un breve estratto:

"E' un dizionario Inglese-Italiano molto ben fatto ed estremamente chiaro anche per chi non abbia una certa dimestichezza con la nostra piattaforma; possiamo ben dire che la Wecan abbia realizzato un prodotto molto Mac-like..."

Una rubrica su Linux e Open Source.
Apogeonline, webzine di cultura digitale, ha inaugurato una interessante rubrica su Linux e Open Source. Alcuni titoli:

Guida a Mac OS 8.5 (8.6) su LeoSpace.
Leonardo Perrone, giovane bolognese animatore del sito LeoSpace, ha aggiornato la pagina delle news ed ha pubblicato la seconda puntata della sua guida al Mac OS 8.5 (8.6).

Le stringhe dei modem.
Se vi piace "smanettare" nei più remoti settaggi del modem, Modem INIT String 2.5.1 vi può suggerire le stringhe più adatte per oltre 700 modelli di modem.
Per adattare le stringhe con le linee telefoniche italiane, che hanno un differente segnale di linea diverso da quelle americane, bisogna sostituire in ogni stringa il comando X4 con X3.

Farallon punta al Gigabit.
La nota azienda leader nel networking (distribuita in Italia da Alias S.r.l.), ha iniziato la commercializzazione delle nuove schede Farallon Ethernet PCI Gigabit per Mac e Windows, che includono una porta 1000Base-SX in fibra ottica per le spaventosamente veloci connessioni Gigabit in rete.
Il costo indicativo di queste schede negli USA è di 950 $.

Sonata (Mac OS 8.7), gli utenti multipli e la rete.
MacSecrets, sito di news in italiano edito da MacPoint, pubblica una interessante nota con quelle che dovrebbero essere le principali caratteristiche del prossimo sistema operativo per Mac, dal nome in codice "Sonata".
Una delle caratteristiche di rilievo è la possibilità di configurare settaggi e privilegi diversi per ogni eventuale utilizzatore del computer dove è installato, grazie al controllo Multiple User, in cui un unico utente (il proprietario del Mac) potrà decidere che dischi, periferiche e abilitazioni varie ai parametri della macchina attribuire ad ogni persona a cui si permetterà di accedere al proprio computer.

Avvistato Dreamweaver in edicola.
L'amico Nico, che ringrazio, mi segnala di aver già avvistato (e acquistato) in edicola Macromedia Dreamweaver 1.2, nella duplice versione per Mac e per PC con il nuovo numero della rivista Computer Arts, a conferma di quanto indicato nelle ultime news, e di non aver avuto nessun problema nell'installazione.
Ricordo che la versione in edicola è aggiornabile all'ultima release 2.0.

OneApp Address Book 2.1 anche in italiano.
Gli amici di OneApp Software mi scrivono per comunicarmi la nuova versione, in italiano, dell'ottimo software OneApp Address Book 2.1:

"E' uscita anche la versione italiana OneApp Address Book 2.1, la rubrica per gli indirizzi per Mac. Il programma e' shareware, per scaricarlo e' sufficiente andare al sito di OneApp Software: http://www.oneappsoftware.com/it.html
Oppure utilizzando questo link diretto: http://members.xoom.com/macpicks/sw/abook-it.hqx"

[Press Releases] Da Turnover nuova laser Lexmark OptraE310.
"Turnover ha acquisito la distribuzione sul territorio dei prodotti della linea Lexmark. Tra i primi prodotti inseriti a listino, la famiglia di stampanti laser Optra E, dal design compatto per assicurare il minimo ingombro, e dalla qualità professionale di stampa perfetta per applicazioni office. Garanzia on-site 1 anno, eventualmente estendibile a 3. Tre i modelli disponibili. (...)"

Catalogare immagini e file grafici.
Una soluzione shareware ormai collaudata e potente per la catalogazione di diversi tipi di immagini e file grafici, con la possibilità di esportare un file-catalogo in formato html. Si tratta della nuova versione di iView Multimedia 3.6

[Press Releases] LaCie è la prima a fornire le soluzioni DLT8000
"LaCie continua la sua tradizione di leader nel campo delle soluzioni backup con l'introduzione nel mercato europeo delle nuove soluzioni a nastro che utilizzano la tecnologia DLT8000 di Quantum' Corporation.
I drive LaCie DLT si avvalgono della nuova tecnologia DLT8000 di Quantum. Il nastro da 1/2 pollice del nuovo drive fornisce una capacità compressa di 80GB: 20% in più delle cartucce DLT esistenti. LaCie DLT8000 è affidabile quanto le altre soluzioni LaCie DLT, ma raggiunge nuovi livelli di performance e di capacità. (...)"

Il backup, sicurezza dei propri dati.
Un altro software shareware molto interessante, che ormai ha raggiunto una maturità tale da poterlo tranquillamente confrontare con software più blasonati. Si occupa di salvaguardare i vostri dati grazie a backup veloci e intuitivi. Si tratta di Drag'nBack 2.9.6.

[Press Releases] Active presenta MyBusiness 3.0 ed il CD DemoActive
"MyBusiness, il software gestionale realizzato da Active, particolarmente adatto a negozi, professionisti ed attività artigianali è uscito nella sua versione 3.0.
Queste sono le principali novità apportate, che rendono ancora più completo questo software, che sta riscuotendo un notevole successo di vendita (...)"


Lunedì 21 giugno 1999

Un altro gruppo di discussione sul Macintosh, dopo quello su FileMaker Pro, non è riuscito a passare. Il nuovo gruppo si sarebbe occupato di hardware, e avrebbe tolto un po' di "carico" all'unico gruppo di discussione esistente in Italia sul Macintosh.
Per creare un nuovo gruppo di discussione bastano 75 voti (semplici messaggi e-mail) in 30 giorni, ed è triste annotare che per così poco, sono mancati 5 voti, ci troviamo privati di un nuovo strumento di comunicazione che poteva dare sicuramente effetti positivi a tutto il mondo dei Mac-user.
Una nuova votazione per lo stesso gruppo di discussione, sempre che qualcuno avrà ancora voglia di richiederla, non potrà avvenire prima di tre mesi.
Peccato...

Un grande MacLover fuori pericolo.
Nel fine settimana appena passato abbiamo rischiato di perdere un grande appassionato di Macintosh, nonché grande scrittore. Stephen King è stato investito mentre passeggiava da un furgone il cui guidatore era stato distratto dal proprio cane, riportando gravi fratture e la perforazione dei polmoni.
Il romanziere cinquantenne è stato subito operato, e sebbene ad una prima analisi le sue condizioni sembravano molto gravi tanto da far temere per la sua vita, ora viene considerato fuori pericolo.
La passione di Stephen King per il Macintosh è cosa risaputa, lo utilizza regolarmente ed in molti suoi romanzi fanno capolino diversi computer con la mela.
Lo scrittore inoltre è appassionato di Internet, usa moltissimo la posta elettronica e cura personalmente il suo sito web, dove è presente una form per inviare messaggi.
Credo che gli farebbe piacere ricevere un messaggio di auguri, oltre che dai suoi moltissimi fan, anche da qualche MacLover italiano.

TatzeBAO tra virus e fanghi.
Non allarmatevi, al "nostro" Volpino non è successo nulla di male, ma ha deciso di occuparsi di due argomenti niente male questo fine settimana: Virus, il titolo è tutto un programma, e Fango, dove Daniele Volpi commenta le prove di Millenium Bug e i loro esiti a Los Angeles.... da leggere tutto di un fiato!

QuickMail Pro nuova versione.
CE Software ha annunciato la disponibilità di QuickMail Pro Office 2.0, nuova versione del software server/client di posta elettronica per reti miste.
La nuova versione, oltre a potenziare il server con nuove funzionalità, aggiorna i client secondo le attuali esigenze dell'utilizzo della posta elettronica, sia singolarmente che in rete.
Nei prossimi giorni, il tempo di installare la nuova versione, un resoconto dettagliato delle nuove caratteristiche. QuickMail Pro Office, sia i server che i client, si installano su sistemi Apple Macintosh e Windows 95/98/NT, ed è distribuito in Italia da Alias.

Recensione di AsciiConverter.
Nelle ultime news mi ero scordato di inserire le impressioni di Daniele Volpi su AsciiConverter nei link a sinistra, nello spazio destinato alle nuove recensioni.
Rimedio subito e la ri-segnalo pure, magari è sfuggita a qualcuno e se così fosse porgo il palmo della mano destra per la bacchettata rituale: AsciiConverter è una utility (italianissima!) per convertire i file di testo provenienti da diversi sistemi operativi in modo tale da essere letti senza problemi.

Utility per server Macintosh.
E' completamente freeware, cioè gratuita, e serve per monitorare impostazioni e caratteristiche dei server di rete AppleShare. Sto parlando di ServerInfo 1.0.1.

[AntiVirus] Definition file di giugno per SAM
Symantec ha aggiornato il definition file di giugno per Symantec Antivirus per Macintouch.

Telecom per le aziende.
Leggo su una news di Tariffe.it che il 16 scorso Telecom Italia ha presentato un pacchetto di nuovi servizi IP (Internet Protocol) per le aziende:

  • Netway - per la navigazione su Internet e la gestione della posta elettronica;
  • Big@ccess - servizio di connettivita' rivolto in esclusiva ai service provider;
  • Webgate - per la realizzazione di siti Internet e la creazione di vetrine virtuali.
  • La tecnologia ADSL per incrementare notevolmente la velocita' di scarico delle informazioni da Internet (2 Mbit/sec) sfruttando il doppino telefonico in rame gia' esistente.
  • Web Call Center per colloquiare direttamente via Web con un operatore di call center incrementando la convergenza tra telefonia e Internet.
  • Videonet come nuovo servizio di videocomunicazione attraverso la rete Internet.

(N.d.R.) Bello che nascano nuovi servizi e che le nuove tecnologie vengano sfruttate sempre di più, le aziende italiane ne trarranno sicuramente enormi vantaggi, ma non sarebbe l'ora che Telecom Italia, magari anche in virtù del nuovo assetto societario, cominciasse a pensare per gli utenti privati e per gli utenti Internet? Che ne so, parlando di abolizione del canone e della TUT, di tariffe forfetarie per la navigazione o cose simili?

L'Authority ed il cambio numero.
Sempre su Tariffe.it leggo che l'Authority per le telecomunicazioni ha stabilito che dal 1° agosto prossimo tutti i gestori di telefonia mobile saranno obbligati a garantire un servizio di avviso automatico di cambio numero telefonico, per 60 giorni, anche se il cliente ha deciso di cambiare gestore.
Potrebbe essere quindi superato uno scoglio che impediva a molti il passaggio verso gestori e tariffe più convenienti.

Audio professionale.
Aggiornato Digidesign ProTools 4.3.2, strumento professionale per l'audio digitale su Macintosh.

Variazioni nella recensione di PowerMail.
Nel dicembre 98 Vittorio Barabino ha scritto per Tevac News una recensione di un ottimo programma di posta elettronica, PowerMail (allora in versione 2.3).
Vittorio mi ha inviato una nuova versione della recensione, con leggere modifiche all'impaginazione e nella descrizione di alcuni script, ne approfitto quindi per ri-segnalarla.

Problemi con i JAZ 2 GB.
Alcuni problemi con cartucce JAZ da 2 GB formattate PC sono segnalati su MacWindows. La lettura delle cartucce con tali caratteristiche di formattazione risulterebbe difficoltosa.

Novità sul sito ilMac.net.
Pubblico volentieri, anche se con un qualche giorno di ritardo e di questo mi scuso con gli amici del sito www.ilMac.net, un'e-mail con le nuove iniziative del sito:

"Cari utenti questa settimana la rubrica delle news è sospesa a causa di lavori in corso. Abbiamo preso atto della vostra indicazione riguardo all'unificazione delle rubriche e dalla prossima settimana verrà ripresa la rubrica con un nuovo taglio.
Per ingannare l'attesa vi diamo in pasto, la nuova puntata del corso di AppleScript ed uno special su iMac2, e in più come software vi proponiamo l'inossidabile ResEdit, quel simpatico programmino di Apple, anche se un po' datato, che viene citato ed utilizzato in quasi tutti gli articoli della nostra sezione "Trucchi & Consigli", lo trovate a questo indirizzo: http://www.ilmac.net/software/ResEdit213.sit"

Dreamweaver in edicola.
Una copia gratuita di Macromedia Dreamweaver 1.2 sarà in edicola in molte riviste il prossimo mese, e permetterà l'upgrade versione 2.0. Ricordo inoltre che a breve dovrebbero essere rilasciati, sempre da Macromedia, i principali prodotti per il web, come Flash, FireWorks e Dreamweaver, in versione italiana.
Dreamweaver sarà sulle seguenti riviste (attenzione alla versione):

  • Computer Magazine (luglio) - Versione Windows
  • Computer Arts (luglio) - Versione Macintosh/Windows
  • Il Mio Computer (agosto) - Versione Windows
  • Mac Format (agosto) - Versione Macintosh

Aggiornamento Acrobat 4.0
Adobe Italia prevede un Grace Period per Acrobat 4.0. In pratica tutti coloro che hanno acquistato una versione Full, FivePack, Collection di Acrobat 3.0 W/M dal 16/02/99 al 23/06/99 hanno diritto a richiedere l' aggiornamento gratuito entro e non oltre il 22/08/99.
E' necessario quindi fare richiesta direttamente ad Adobe Italia inviando via fax allo 039-655050:
- copia della fattura d'acquisto di Acrobat 3.0
- copia della cartolina di registrazione
Dopo un accurato controllo della documentazione, Adobe provvederà all'invio del pacchetto.
L' aggiornamento sarà inviato direttamente all'indirizzo indicato nella richiesta con spese di spedizione a carico del richiedente.

Adobe PhotoShop 5.5: tempi e costi.
Adobe Italia renderà disponibile in agosto la nuova versione di PhotoShop 5.5, anche in versione LE. La nuova versione del software di fotoritocco costerà 2.296/000 Lire + Iva contro le 300.000 Lire + Iva della LE.
Potranno aggiornarsi per 450.000 Lire + Iva i possessori di PhotoShop 4 e di Imageready 1.0, altrimenti l'aggiornamento costerà 707.000 Lire + Iva.

Nuova recensione degli ITALIAMac Labs.
Gli amici di ITALIAMac mi comunicano di aver pubblicato una nuova recensione riguardante il nuovo modem Digicom Leonardo56 USB:

"Gli ITALIA Mac Labs testano il nuovo modem Digicom Leonardo56 USB.
Questo modem dell'italiana Digicom sfrutta tutte le potenzialità della connessione USB per dare il massimo sia su Internet che negli altri settori della comunicazione.
Il Leonardo56 USB è un dispositivo Modem/Fax/Voice che, grazie anche al software in dotazione, puo' collegarsi a Internet alla velocita' di 56.000 bps compatibile con tecnologia V.90 e K56Flex, puo' inviare e ricevere fax ed essere utilizzato come telefono vivavoce e segreteria telefonica."

Disavventure nei meandri di Telecom.
Nonostante i cambi al vertice societario, la struttura Telecom Italia è ancora quella di sempre e lo dimostra ogni momento. Salvatore Nieddu di Sassari ha raccontato nella mailing-list Mac la sua disavventura con l'help-desk di Telecom Italia. Ringrazio Salvatore per avermi concesso di pubblicare il suo messaggio originale, a cui sono stati solamente "censurati" i nomi per ovvi motivi di privacy.


Venerdì 18 giugno 1999

Ultimamente su queste pagine si parla molto di Mac-evangelismo.
L'aspirazione massima di un Mac-evangelista è di occuparsi di Macintosh a tempo pieno, vivendo (inteso per guadagnarsi la pagnotta ) e respirando di informatica ogni momento.
E' il mio caso, i miei guadagni vengono tutti dalle consulenze e dalle assistenze che mi vengono richieste, fortunatamente non poche, e Tevac News è il mio passatempo preferito, una grande fonte di soddisfazioni.
Raramente però un Mac-evangelista può occuparsi professionalmente solo di Macintosh, mi piacerebbe molto ma non basterebbe a riempire le mie giornate, ma non mi dispiace comunque occuparmi di altri settori, come altri sistemi operativi, come la telematica ed il networking, quest'ultimo decisamente il mio campo preferito e che, come è risaputo, vede sempre più spesso la convivenza di diversi sistemi operativi.
Perché un simile cappello alle news? Perché non ho passato una giornata piacevole, come Mac-evangelista, e mi va di raccontarvelo.
Ieri, per conto di un grosso rivenditore, ero a lavorare su una rete mista abbastanza grossa, di quelle importanti con router e un sacco di belle cose da configurare, ma il mio compito di ieri era ben diverso dal solito: dovevo travasare i dati di quattro Macintosh, gli unici rimasti in quella rete, su un server NT, per poi staccare definitivamente la spina ai computer con la mela iridata e sostituirli con dei Pentium con Windows 98, per utilizzare gli stessi identici software di prima: Word, Excel e FileMaker Pro.
Oggi, quando voi leggerete queste news, io starò insegnando i rudimenti per lavorare (o per sopravvivere) con Windows a quattro impiegate che da anni sono abituate a lavorare con Mac. Molto probabilmente molte di loro non hanno mai lavorato con sistemi diversi,.
A fine lavoro sarò più ricco (si fa per dire) economicamente parlando, ma non sarà stato certo il lavoro di cui mi vanterò con i nipotini davanti al caminetto.
Perdonatemi se vi ho annoiato con questo lungo "cappello".

Sondaggio interessante.
Mauro Notarianni (che ringrazio) di Macintosh Magazine, mi segnala questa interessante pagina dove sono esposti i risultati di un sondaggio riguardante l'utilizzo e la stabilità di software e sistemi operativi diversi.
Una buona lettura da consigliare agli amici.

PhotoShop 5.5 pronto per luglio.
Il prossimo mese, stando ad un annuncio di Adobe, potremo utilizzare la nuova versione del suo software di punta, Adobe PhotoShop 5.5.
Una delle novità sarà l'integrazione di Adobe ImageReady 2.0, potente software (almeno nell'attuale versione 1.0.1) di elaborazione delle immagini e delle animazioni per Internet.
Adobe scrive anche che è probabile che Adobe ImageReady 2.0 non vedrà la luce come programma singolo. Secondo la software-house la maggior parte di chi lo utilizza lavora sempre in combinata con PhotoShop, e quindi perché non farne una cosa unica? Non sono della stessa opinione...

Continua lo sviluppo del nuovo WebSTAR...
Di solito sono restio a segnalare versioni beta dei software, ma per questo faccio un'eccezione: Starnine ha infatti rilasciato una nuova versione preliminare di Internet WebSTAR Server Suite 4.0fc1, che comprende il noto server web per Macintosh, lo stesso che muove queste pagine, più tutto il necessario per un server Internet come si deve, e-mail e proxy compresi.
Le prestazioni della nuova versione, almeno per quanto riguarda il server web, pare siano esaltanti rispetto quella attuale.

... ed anche quello di Macjordomo.
Dopo un po' di tempo di inattività, è ripreso il lavoro anche sull'ottimo server mailing-list per Macintosh, Macjordomo 1.5a3, lo stesso utilizzato anche per le liste di discussione ospitate da Tevac News.
Si tratta di una versione preliminare, da usare con cautela...

Aggiornamento driver ATI.
Per le schede video ATI Rage 128 e per le Rage-Pro, sono stati rilasciati i nuovi driver, ATI Video Software 1.0. Sono da usare con Mac OS 8.6.

Patch per PC MacLan.
Miramar Software ha rilasciato un patch per PC MacLan, il noto software per la comunicazione tra sistemi Macintosh e Windows, che velocizza sensibilmente la velocità di stampa.

Nuovo problema di sicurezza per Windows NT.
ZDNet segnala, grazie ai report di numerosi lettori, un nuovo buco nella sicurezza di Windows NT, grazie al quale sarebbe possibile intromettersi nel sistema, mandarlo in tilt o comandarlo, a piacere.
Quando si dice che Windows NT è una "rete a maglie larghe"...

Le mailing-list.
Le liste di discussione tramite posta elettronica sono un importantissimo strumento di dialogo, di intrattenimento e di approfondimento tecnico per tutti.
Sono generalmente a tema e ce ne sono parecchie, che trattano dei più svariati argomenti, anche i più impensati.
Ce ne sono diverse anche per parlare di Macintosh, per scherzarci sopra o per chiedere un consiglio su come configurare meglio un software o una periferica, e sono tutte molto frequentate.
Un elenco delle mailing-list che parlano di Macintosh la trovate a questa pagina, e se volete provare iscriversi ad una lista è semplice: basta andare nell'appena citata pagina, scegliere la lista che ispira di più, inserire il proprio indirizzo di posta elettronica e pigiare "Invia". Un messaggio automatico confermerà l'avvenuta iscrizione e da quel momento cominceranno ad arrivare in mailbox i messaggi dei partecipanti alla lista di discussione.
Una nuova lista è quella appena creata per parlare di MacOS-X, anche questa nella pagina delle mailing-list, e come si può ben immaginare come per tutte le cose nuove ha bisogno di un incoraggiamento per decollare. Gli iscritti sono già parecchi, meno i contributi, voglio perciò invitare tutti coloro che sono interessati all'argomento ad esporre le loro esperienze e dubbi sul nuovo server nuovo server di rete Apple.
Se riusciremo a farla decollare come credo meriti, avremo a disposizione un altro importante strumento di comunicazione e di informazione.


Mercoledì 16 giugno 1999

Credo (spero) di aver aperto un nuovo dialogo.
Dopo il
contributo di Alfonso Lamieri, pubblicato con le ultime news, cominciano a fioccare i primi commenti. Non tutti dello stesso parere, per carità sarebbe impensabile oltre che noioso quanto mai, ma è un piccolo segno che le opinioni di un proveniente dalla "altra parte della barricata" hanno colto il segno ed anche il nostro Volpino ha voluto dire la sua, ma di questo ne parlerò anche più avanti.
Credo sia un segno dei tempi: molti utenti iMac provengono dal mondo Windows, lo si capisce molto chiaramente frequentando liste e gruppi di discussione, e la convivenza tra sistemi diversi impone anche un'apertura a tutto campo, e così deve essere se non si vuole essere la causa del proprio isolamento proprio nel momento in cui i muri stanno crollando.
Nei prossimi giorni voglio proporre anche gli interventi che mi sono giunti in e-mail indirizzati ad Alfonso, giusto il tempo di organizzarli, e sono certo che lo stesso Alfonso vorrà replicare. Mi auguro potrà seguire un sano e costruttivo dibattito.
Voglio comunque tranquillizzare tutti quelli che mi conoscono, e che magari leggendo queste parole possono pensare che stasera mi sia fumato qualcosa di diverso: quando per motivi di lavoro mi metto alla tastiera di un PC, ed ormai succede ogni giorno, ho sempre le dita ben strofinate d'aglio... :-)

Finalmente il mio 9600/350 ha riavuto il suo disco rigido, perfettamente accomodato, e nei prossimi giorni, giusto il tempo di reinstallare un po' di software e di riconfigurarlo a modino, la mia attività produttiva potrà riprendere nei consueti ritmi, specialmente per quanto riguarda queste pagine.
Voglio ringraziare il signor Tobia di Turnover e lo staff tecnico del noto distributore napoletano che hanno permesso una celere soluzione e riportato il mio amato Mac nelle condizioni ottimali, oltre che per aver sopportato la mia apprensione...
Tutto questo mi ricorda una citazione che mi è giunta stamattina con la mailing-list CITAZ, e che dice: "Le donne possono avere bambini, gli uomini possono avere computers". Decisamente appropriata, almeno per quanto mi riguarda in questa occasione...

McLaren si affida a PowerPC.
Il noto sito di news Maccentral scrive che alla McLaren hanno deciso di ampliare il parco informatico con una serie di PowerPC, in modo da avere la certezza di non aver problemi con l'anno 2.000.
C'è da augurarsi che l'utilizzo dei nuovi processori non porti migliorie anche nelle monoposto... (grazie a Massimo Valle)

Nuovo Drive Setup.
Nuova versione per l'utility di formattazione dei dischi rigidi di Apple. Drive Setup 1.7.3 risolve principalmente, con la nuova versione del driver, alcuni problemi legati ai dischi UltaATA dei nuovi G3.

[AntiVirus] AutoStart sul cd di LinuxPPC?
Molti lettori del sito Macintouch segnalano di aver riscontrato la presenza di alcune varianti del virus AutoStart sul CD-Rom della nuova versione di LinuxPPC 5.0, segnalata nella scorsa edizione delle news.

Ancora conferme su Stealth Serial Port e MIDI.
L'amico Paolo di Midiware (che ringrazio), profondo conoscitore di tutto ciò che riguarda l'audio e le sue applicazioni su Macintosh, mi scrive sempre a riguardo della compatibilità con le periferiche MIDI della scheda Stealth Serial Port (il link della recensione è nella colonna di sinistra), che come ricordo serve ad avere una porta seriale sui nuovi G3 Yosemite:

"Volevo darti il mio contributo per quanto riguarda la Stealth Port. Qui da Midiware abbiamo avuto modo di provarla sia con semplici interfacce MIDI 16 canali che con multiporta un po' più "grosse", tipo Studio 64 della Opcode o MIDI Time Piece AV della MOTU. Beh, il tutto sembra funzionare alla perfezione (con Cubase), a patto che sia presente il famigerato OMS e si sia smanettato un po' con la configurazione. Tutto qua."

Nuova versione di Netscape Communicator.
La suite comprendente il noto browser, la cui leadership sul mercato dei navigatori web è stata da tempo "soffiata" da Microsoft Explorer, ha subito lievi ritocchi.
Netscape Communicator 4.6.1 (link per il download completo, poco più di 13 MB), secondo un sondaggio recente, rimane comunque il browser preferito dai naviganti più "anziani".

TatzeBAO, nuovo articolo e una recensione..
Come preannunciato poco sopra, Daniele Volpi risponde ad Alfonso Lamieri, un altro spunto per un motivo di discussione che spero prenda piede, l'argomento lo meriterebbe a mio modesto parere.
Il "nostro" Daniele Volpi questa volta si è cimentato anche in una recensione di Ascii Converter, misurandosi con una utility shareware italiana che, guarda caso, aiuta anche a convertire documenti da Win a Mac.
Il Volpino sembra averci preso gusto, e vi preannuncio che ha già un'altra recensione in cantiere su Wecan Dizionario Inglese-Italiano.

Nuovi driver per Wacom Intuos.
I possessori delle tavolette grafiche Wacom Intuos possono disporre dei nuovi driver versione 4.3.

Anche da noi a breve le chip card.
Tariffe.it riporta il comunicato di Telecom Italia che informa che entro l'anno entreranno in vigore anche in Italia le tessere basate su microprocessore, che andranno a sostituire le tradizionali tessere a banda magnetica entro il 2002.
Questo tipo di tessere, in uso già da parecchi anni in Europa (noi sempre buoni ultimi), oltre a funzionare come le tradizionali tessere telefoniche permettono molti servizi aggiuntivi, e saranno sviluppate in tecnologia ISDN su rete intelligente. Attendiamo fiduciosi...

Per i tifosi della Roma.
Il sito della A.S. Roma Calcio, oltre che ad essere graficamente molto piacevole, mette a disposizione dei tifosi giallorossi banner e salvaschermi, per Windows ma quel che più conta anche per Macintosh.
Un'iniziativa meritevole almeno di una citazione, visto che spesso anche le più grosse case editrici, nella produzione di opere più impegnative come CD d'arte e simili, si dimenticano spesso che esistono anche altre piattaforme oltre quella Windows. E sì che realizzare un CD-Rom multipiattaforma non è poi così difficile...
Bravi Lupacchiotti! :-)

Quale server e quale sistema operativo.
Volete conoscere su che piattaforma e con che server web girano i vostri siti preferiti? NetCraft vi permette di scoprirlo. Ad esempio, interrogandolo per questo sito, il risultato è "www.tevac.com is running WebSTAR/3.0.2 on MacOS". Tutto Macintosh... non per vantarci... :-)

La solita bufala...
Nei giorni scorsi il sito Punto Informatico aveva riportato una news, nata originariamente da un noto opinionista americano famoso per le sue bufale, riguardante ipotetiche voci di vendita di Apple da parte di Steve Jobs, e che lo stesso iCEO di Apple, come lui ama definirsi, starebbe riportando Apple nel miglio stato finanziario possibile per poter garantire la miglior valutazione al momento della vendita.
La pubblicazione ha scatenato un certo movimento, con qualche tono allarmista, nei gruppi e nelle liste di discussione, ma tutti i principali siti di opinione americani sul mondo Apple, anche i più autorevoli, non hanno nemmeno sprecato una riga su simili fantasticherie,
Come al solito, e non è la prima volta, non c'è alcun motivo di preoccuparsi.


Lunedì 14 giugno 1999

Domenica senza gloria per un muretto che ferma il prode Michael, ma con tanto onore per lo scudiero Irvine, che ha mostrato definitivamente al mondo di che pasta è fatto e di cosa è capace, con sorpassi mozzafiato e una rincorsa da cardiopalma. Insisti rosso d'Irlanda...
Ma avete fatto caso che a "toccarlo", ma guarda un po', è stato "mascellone" Coulthard? Quando si dice il caso...

Parliamo di MacOS X Server, ecco dove.
Una mailing-list è il luogo ideale dove poter discutere, risolvere i problemi e confrontarsi sul nuovo sistema operativo di rete, il "salotto buono" dove addetti ai lavori e non possono anche aiutarsi a vicenda ed offrire tutta la loro competenza ed esperienza, anche a chi è interessato all'argomento solo marginalmente.
Ho creato la mailing-list MacOS-X dopo una breve indagine nelle principali liste italiane, dove il riscontro è stato immediato e positivo, e grazie alla tempestività dell'amico Vito Parisi questa nuova risorsa è già disponibile.
Per iscriversi è possibile utilizzare una comoda form creata appositamente su questo sito, oppure si può procedere inviando un messaggio a "macjordomo@quesse.it", senza nessun soggetto e indicando solamente nel testo "subscribe macos-x".
Inutile dire che vi aspetto numerosi a dare vita a questa nuova risorsa italiana sul networking e sul Macintosh.

Mac-evangelismo e fanatismo, visti da fuori.
Un contributo che pubblico molto volentieri mi arriva da Alfonso Lamieri, utente PC che si trova catapultato professionalmente in una realtà commerciale Apple e nei suoi canali di comunicazione, spesso non ufficiali e gestiti da Mac-evangelisti "d'assalto", che svolgono sicuramente più lavoro loro di tutti gli uffici di relazioni pubbliche di Apple.
Una critica, quella di Alfonso, che dovrebbe a mio avviso offrire diversi spunti a tutti quanto si "fregino" del titolo di Mac-evangelista.
Alfonso purtroppo non è raggiungibile via e-mail, quindi se qualcuno ha voglia di rispondergli o di aprire un dibattito, purché costruttivo, sono disponibile a mettere a disposizione tutto lo spazio necessario.
Nel frattempo potete anche scrivere al sottoscritto, provvederò a recapitare le e-mail personalmente.

Stealth Serial Port e le periferiche MIDI.
Ho da poco recensito la scheda Stealth Serial Port, che permette ai nuovi G3 Yosemite di poter disporre di una porta seriale a tutti gli effetti (sacrificando però il modem interno). L'unica cosa che non avevo potuto provare personalmente era la compatibilità con le periferiche MIDI, ma a dissolvere questo dubbio ci pensa questo contributo di Maurizio Siliani, che ringrazio:

"Ho acquistato la Stealth Serial port tramite Internet poiché avevo bisogno di collegare l'expander MIDI Roland SC-88 al mio nuovo Yosemite. Funziona perfettamente.
Ho un un Opcode MIDI translator interface II che si collega al mac tramite cavo seriale e fornisce una porta MIDI in e 3 OUT.
Non ho avuto alcun tipo di problema utilizzando Opcode OMS come driver, basta selezionare la porta Modem. Spero che la mia esperienza possa essere utile.
Maurizio Siliani, Firenze"

Per gli amanti di Linux.
Rilasciata la nuova versione di LinuxPPC 5.0, il sistema Unix per computer PowerPC, totalmente freeware, scaricabile da Internet ma ordinabile anche su CD-Rom per 32$.
In questa pagina l'elenco delle compatibilità hardware, per conoscere su quali Macintosh sia possibile installarlo.

[Recensita] Usare Hotline.
Vittorio Barabino in questa recensione illustra le caratteristiche di Hotline, il noto software per la comunicazione ormai comunemente definito come il software per BBS su Internet.
Per dovere di cronaca, la stessa recensione è apparsa sul numero di marzo di Macintosh Magazine.

Screenshot professionali.
Ideale per recensioni e in tutti quei casi dove sia necessario avere immagini di buona qualità della scrivania e delle finestre del Macintosh, Ambrosia ha rilasciato la nuova versione di Snapz Pro 2.0.
L'utility permette di salvare le fotografie dello schermo in diversi formati grafici e anche in movie di QuickTime, e costa 40 $ (20 per l'aggiornamento da versioni precedenti) a mio avviso ben spesi.
E' disponibile in ogni caso una versione trial valida 30 giorni.

Internet, un modem, due Macintosh.
VicomSoft ha aggiornato uno dei suoi software per la condivisione di una sola connessione ad Internet da due computer, SurfDoubler Plus 6.1.

Sull'aggiornamento di FileMaker Pro.
Nelle ultime news ho segnalato il rilascio di un aggiornamento per il noto database, FileMaker Pro 4.1v2.
Debbo precisare che l'aggiornamento in questione, che risolve anche i problemi di FileMaker con l'anno 2000, è valido solo per la versione inglese-americana del programma e lo si può utilizzare, inoltre, solo se si dispone della versione 4.1.

[AntiVirus] Nuovo virus via posta elettronica.
Ormai è sulla bocca di tutti, dopo Melissa a terrorizzare gli utenti Windows arriva il nuovo virus ExploreZIP, trasmesso con il solito allegato via posta elettronica e che come effetto riduce ad 1 Kb solamente tutti i file con la tipica estensione Windows (.xls, .doc, etc).
Grande risalto come un nuovo flagello, tanto da finire nelle pagine dei principali siti di informazione, tra cui Repubblica, che non si occupano di informatica in senso stretto.
Fabrizio Frattini su Macity fa notare come questo virus possa interessare anche gli utenti Macintosh. Se si è in rete con computer Windows o se si utilizzano emulatori, anche gli HD dei Macintosh correrebbero lo stesso rischio.

Pagina delle mailing-list italiane.
Ho notato che la pagina delle mailing-list italiane sul Macintosh è abbastanza visitata, quindi ho pensato di inserire delle informazioni aggiuntive per le liste segnalate, come pagina web, moderatore/ideatore, listserver etc.
Naturalmente ho potuto inserire solo i dati di cui sono a conoscenza, quindi se i diretti interessati vogliono integrare quelli mancanti, mi scrivano.

QuickTime 4 solo per sistemi USA.
Una Tech Info Library di Apple raccomanda l'installazione del nuovo QuickTime 4.0 solo agli utilizzatori del sistema operativo inglese nord-americano. Agli utilizzatori dei sistemi localizzati in altre lingue è consigliato, sempre da Apple, attendere la versione appropriatamente tradotta.
Personalmente ho fatto l'aggiornamento ad un paio almeno di Mac con sistema operativo italiano, e non mi risultano problemi di particolare rilievo, ma se lo dice Mamma Apple...

IPNetRouter e lo streaming di QuickTime.
Gli utilizzatori dell'ottimo software di Soustainable Softworks possono trovare, presso questa pagina web, le indicazioni per settare il router software in modo che le porte siano configurate correttamente per supportare anche in rete con protocollo NAT lo streaming video che caratterizza la nuova versione di QuickTime 4.
I più attenti ricorderanno che questa caratteristica di QuickTime era inutilizzabile in una rete NAT (quella tipicamente creata con router hardware) per le caratteristiche proprie dei router hardware, "difetto" su cui i produttori sono già al lavoro.

[Press Releases] LaCie Group nomina un nuovo CEO
Nuovo CEO per la nota azienda informatica. "LaCie ha annunciato che Pierre Fournier e Philippe Spruch, i fondatori di LaCie che hanno portato la Società al successo multi-nazionale con un fatturato di 378 miliardi di lire, hanno ridefinito i propri ruoli."

TuttoMacintosh in edicola.
Per avere qualcosa in più da leggere nel fine settimana ho comprato per 12.000 Lire il supplemento TuttoMacintosh, tradizionale supplemento estivo di MacWorld Italia che si propone come "La guida essenziale al Mac", citando il suo stesso sottotitolo.
In allegato 3 CD-Rom, tra cui il fatidico "Aggiornamento Mac OS 8.6" con le "lustrine" volute da Apple per autorizzarne la distribuzione in edicola... mah.
Gli altri due CD-Rom sono zeppi di shareware e di demo, uno dedicato alle utility in generale e l'altro ad Internet. Evidentemente sono stati stampati non proprio "all'ultimo momento", in quanto alcuni software non sono proprio l'ultimissima versione, ma per chi è abituato a scaricarsi tutto da Internet è abbastanza normale, le riviste vengono impaginate molto prima.
La rivista l'ho sfogliata in cinque minuti: il taglio è volutamente didattico, come dichiarato nell'editoriale, e dedicato ai nuovi utenti Macintosh e gli articoli non lo smentiscono, come dimostrato da alcuni titoli: "La mia prima pagina web", "Disegno con Claris Works" ed altri sullo stesso tono.
Il resto delle altre pagine, per la maggior parte sono occupate da schede di accessori e periferiche, terminano con un nutrito elenco di siti web da visitare ed un glossario dei termini informatici.
Questo numero speciale è esattamente come viene definito: ideale per chi ha appena comprato un Macintosh per la prima volta.

Per la gioia degli spammer.
Sempre con TuttoMacintosh, supplemento della rivista MacWorld di cui parlo nella news precedente, ho trovato il classico abbonamento per 30 giorni a Telecom Italia Network, ben promosso anche all'interno della rivista.
Delizia degli spammer italiani che, come è risaputo, utilizzano anche questo tipo di abbonamenti per intasare la rete e le mailbox altrui con messaggi di ogni tipo, complice l'assoluta mancanza di controlli e contromisure da parte di TIN che ha fatto sì che il maggior fornitore italiano sia stabilmente tra i primi in classifica delle Black-List, uno degli strumenti utilizzati dai Provider per non essere invasi dallo spamming e salvaguardare così i propri utenti.


Venerdì 11 giugno 1999

Le news purtroppo viaggiano ancora a ritmo ridotto, i miei problemi di disco rigido non si sono ancora risolti ed alcuni festeggiamenti si sono messi oggi a dar man forte.
Prometto, giurin giurello, un'edizione più completa nel fine settimana.

20 minuti, non di più, e la maggior parte passati a guardare scorrere le immagini sul monitor: questo è stato il tempo che ha richiesto la mia prima installazione di Mac OS X Server.
Dall'inserire il CD-Rom al fornire le informazioni per configurare la rete il passo è stato brevissimo e semplice, tanto semplice da sconcertare per un server di questa portata, eppure tutto è andato per il meglio, nulla in confronto ad altri sistemi di rete.
Nei prossimi giorni avrò parecchio materiale da testare, ed entro breve le prime impressioni in queste pagine.
Nel frattempo, qualcuno sa per caso come ottenere immagini dello schermo con il nuovo software di rete? Ho cercato indicazioni e provato decine di combinazioni di tasti ma inutilmente....

Sceriffo e Bersagli.
Il titolo di questa news rispecchia quello degli ultimi due scritti di Daniele Volpi, Volpino per gli amici, sempre più pungente nella sua rubrica TatzeBAO. Ecco come lo stesso Daniele presenta Sceriffo: "Preferisco essere meno prevedibile e mettere l'accento su di un fatto che è avvenuto parallelamente alla presentazione del nuovo Mac OS; un evento piccolo e grande nello stesso tempo, la cui decisa importanza sembra non avere raggiunto i seguaci del computer della mela", e Bersagli: "Ed ecco perché ho voluto intitolare la chiacchierata di oggi "Bersagli Mobili", perché io mi sento veramente come un bersaglio in movimento, sempre in procinto d'essere colpito dalle scelte strategiche della Apple... "

GLUG, Go Live User Group.
Mi informa l'amico Marcello Testi che è nato l'informale Go Live User Group. Per ora, sempre secondo le parole di Marcello, è una mailing-list per discutere in italiano delle esperienze di Adobe Golive (ex GoLive CyberStudio), il noto editor professionale di siti web.
L'obiettivo, continua Marcello, è anche quello di raggruppare il maggior numero possibile di utenti, sia per poter disporre di più informazioni, sia per avere una certa influenza (per esempio, si potrebbe chiedere ad Adobe di localizzare il programma).
Per iscriversi alla mailing-list, basta inviare un messaggio a majordomo@etabeta.it scrivendo nel corpo del messaggio solamente "subscribe glub".
Una comoda form di iscrizione l'ho inserita anche nella pagina delle mailing-list italiane sul Macintosh di questo sito.

Risultati del sondaggio.
A detta della maggioranza dei lettori che mi hanno scritto, mi sono già giunte decine di e-mail e ringrazio tutti per la collaborazione, la nuova impostazione con la colonna a sinistra dei link risulta più gradita di quella con i link a fondo pagina, usata fino a pochi giorni fa.

Tutti gli aggiornamenti per Mac OS 8.6.
Siete alle prese con la compatibilità del software con la nuova versione del sistema operativo Apple? Ecco una utile pagina (in inglese) di Version Tracker, aggiornata ad ogni novità, dove vengono segnalati tutti gli aggiornamenti software considerati necessari per lavorare bene con l'8.6.

FileMaker Pro ed i problemi per il 2000.
Rilasciato l'aggiornamento per FileMaker Pro 4.1v2, che sistema tutte le date con l'anno a due cifre portandole a quattro, evitando così di poter incappare nell'unico problema del noto database con il problema di carattere universale che terrorizza gli utilizzatori di computer (per lo più PC IBM-compatibili a dire il vero) alle soglie del 2000.
Non ho ben capito se l'aggiornamento è valido per tutte le localizzazioni o solo per quella americana, sarò più preciso nelle prossime news.

Nuove immagini per la scrivania.
Su MacDesktop nuove interessanti immagini per abbellire la scrivania dei Macintosh.

Aggiornamento per Illustrator.
Risolve piccoli problemi minori di incompatibilità il nuovo aggiornamento di Adobe Illustrator 8.0.1.

Aggiornamento "Musicale".
Rilasciata la nuova versione di AudioCatalyst 2.0, un'applicazione audio recensita da poco su queste pagine da Angelo Andina (se vi interessa, il link per la recensione lo trovate nella colonna di sinistra).


Mercoledì 9 giugno 1999

Finalmente www.tevac.com! Non fraintendetemi, non è esaltazione o un momento di follia da aggiornamento notturno, ma dopo parecchie settimane di incazzature con Network Solutions, i gestori statunitensi dei domini ".com", siamo riusciti a "svincolarci" dal reindirizzamento precedente e a fissare il dominio sull'IP reale. Parlo insolitamente al plurale perché buona parte del merito di tutto ciò va all'amico Vito Parisi, che è riuscito a sbrogliare una situazione difficile e che ringrazio per tutto quanto.
Potete verificare tutto questo guardando l'indirizzo di questa pagina nell'apposita riga del vostro browser: ora dovrebbe esserci "www.tevac.com" al posto del precedente "tevac.quesse.it". Se così non fosse dovrebbe essere questione di poche ore, il DNS si sta diffondendo rapidamente.
Vi pregherei di aggiornare i vostri bookmark, le chiamate al vecchio indirizzo funzionano ancora (per poco) ma falsano le statistiche di collegamento.
Per il resto tutto è come prima: il simpatico Provider è sempre Q&S di Reggio Emilia dove Vito riesce a fare miracoli, e queste pagine continuano a girare, tramite l'ottimo WebSTAR 3.0.2, su un poderoso e inarrestabile G3 400 Mhz Yosemite che ad oggi, e sono passati ormai tre mesi senza problemi anzi, con tantissime soddisfazioni, grazie anche a tutti voi che passate da queste parti.

Le news vengono ancora aggiornate "faticosamente" a causa di alcuni problemi sul disco rigido del mio 9600/350, non ancora risolti, che mi costringono a fare tutto o quasi sul povero PowerBook 5300c che, nonostante tutta la sua buona volontà, non è certo un fulmine e le dimensioni ridotte dello schermo non aiutano...
Mi scuso per eventuali errori e/o incompletezze.

QuickTime, finalmente 4.
Rilasciata la versione definitiva di QuickTime 4, che ormai è diventatolo standard di fatto per il mondo multimediale. Inutile tornare sulle nuove caratteristiche come la rinnovata interfaccia del player, i formati supportati e lo streaming, che ormai certo conoscerete visto da quanto se ne parla.
Tutti quelli che utilizzano una delle versioni beta-preview, possono aggiornare la propria configurazione utilizzando l'updater già in loro possesso.

Il volpino tra frullatori e Macintosh.
Daniele Volpi ha aggiornato la sua rubrica di cultura e Mac-evangelismo con un articolo dal titolo "Frullatori", che potrebbe dare l'idea di non aver nulla a che fare con il mondo Macintosh ma vi assicuro che non è così.
"Frullatori" inizia con queste parole: "Mi potrò anche sbagliare ma ho la strana impressione che gli italiani non siano poi così benvoluti, all'estero. Provate a vedere le reazioni di un campione eterogeneo di cittadini della cosiddetta Comunità Europea, nel momento in cui vi permettete di dire che siete Italiani..."

Tevac vi piace così com'è?
Preferite l'impaginazione attuale o quella precedente, senza la colonna di sinistra con i link? Ho ricevuto e-mail discordanti in merito, e vorrei democraticamente sapere cosa ne pensa il maggior numero possibile di lettori, tenendo presente che ciò che mi interessa maggiormente è la leggibilità più dell'estetica, sia delle news che dei link della colonna di sinistra.
Utilizzate l'apposita pagina di sondaggio se vi fa piacere contribuire al miglioramento di questo sito, anche per altre segnalazioni, critiche e commenti di qualsiasi tipo riguardanti Tevac News.

Aggiornamenti GlobalVillage.
Rilasciati il nuovo GlobalFax per Teleport Platinum 33.6, 56K e USB, ed il nuovo firmware 2.2 per le PC Card 56K.

Aggiornamenti Epson.
Rilasciati i nuovi driver (tra parentesi la versione), in inglese, per la stampante Epson Stylus Photo 1200 (5.6cE), per la Epson Stylus Photo 750 (5.6aEN) e per lo scanner Espression 636 (3.20A).

Aggiornamento siti Mac.
Leonardo Perrone ha aggiornato le sue news sul Macintosh nel suo spazio web LeoSpace, evidentemente gli impegni scolastici giungono al termine e ci si può dedicare maggiormente... :-))
Anche il team di www.ilMac.net mi informa che sono state aggiornate le pagine del sito.

Monitorare le connessioni e la rete.
Nuova versione di IPNetMonitor 2.3c6, valido strumento per il monitoraggio delle connessioni e della "madre di tutte le reti". E' disponibile una demo funzionante per la valutazione.

Nuova recensione su ITALIAMac.
Gli amci di ITALIAMac mi informano di aver pubblicato una nuova recensione, sull'utility di conversione MacLinkPlus DeLuxe:

"Gli ITALIA Mac Labs hanno eseguito una prova su strada sull'ottimo software di conversione di files Mac/Windows MacLinkPlus Deluxe 10.0. Questo programma ha la capacita' di riconoscere praticamente tutti i file provenienti dalla piattaforma Windowse renderli leggibili su ogni Mac anche non PPC. "

[Press Releases] Turnover annuncia TV/Video-in MacPaloma TT
"Village Tronic, la cui linea di prodotti è distribuita in Italia da Turnover, annuncia l'arrivo del modulo TV/Video-in MacPaloma TT, versione avanzata del MacPaloma+, che si applica alle schede grafiche MP 750/850 e MacMagicPro di Village Tronic. (...)"

Il backup, anche in rete.
Si occupa di salvaguardare i vostri file, anche in rete ed in Internet via TCP/IP. Sto parlando del nuovo Synchronize! Pro 4.0.1, appena aggiornato. E' un software da meno di 100 $, quanto vale la sicurezza di una copia del vostro lavoro disponibile in ogni momento, anche nel peggior caso di guasto di un disco rigido?
Se vi sembra comunque troppo, sempre prodotto da Qdea, con 30 $ potete avere Synchronize! 3.7, versione più leggera, con meno funzionalità ma comunque efficace.

Mac OS X Server più veloce.
Sempre più frequentemente mi capita di vedere e "toccare con mano" il nuovo server Apple, di apprezzarne caratteristiche e innovazioni, e sto raccogliendo molte impressioni che concretizzerò presto in una recensione.
Nel frattempo mi scrive Mauro Notarianni di Macintosh Magazine, che ringrazio, per informarmi che NewMedia ha pubblicato un test comparativo tra un G3 400 con Mac OS X Server, un Pentium II 400 con Windows NT e una Sun SparcStation con Solaris. Nei test, eseguiti collegandosi ai server con diversi client (da 20 a 100), il server Apple si è dimostrato 7 volte più veloce di NT e 3 volte più veloce di Sun.

[Press Releases] Active Rilascia Aladino per le case editrici.
"Active, proseguendo nella sua serie di programmi gestionali specializzati, comunica il rilascio di Aladino.
Aladino è il programma sviluppato specificamente per le case editrici che permette una accurata gestione delle consegne e del magazzino.
Usando Aladino è possibile avere costantemente sotto controllo tutti i libri affidati in conto vendita o in conto deposito.
Sarà semplice provvedere ai controlli delle giacenze ed alla loro fatturazione. (...)"

Nuovo Dizionario Inglese-Italiano.
Quando posso promuovere un prodotto shareware italiano, specialmente se ben fatto, non mi faccio pregare. Questa volta si tratta della nuova versione del Dizionario Wecan Inglese-Italiano, e visto che il mio inglese non è proprio il massimo la sto provando e scriverò quanto prima anche una nota di impressioni. Intanto, ecco cosa mi scrivono gli autori:

"E' uscita la nuova versione del Dizionario Inglese-Italiano (conosciuto anche con il nome di English-Italian). Un programma shareware che porta su ogni Macintosh, PowerBook, Power Macintosh e iMac più di 23,000 parole inglesi con le corrispettive definizioni in italiano. Questa nuova versione, targata 5.5, porta alcune piccole novità ed alcuni ritocchi al codice del programma che gli consentono di girare meglio con le ultime versioni del software di sistema. Il programma è scaricabile all'indirizzo: http://www.kagi.com/wecan/default.html
Questo dizionario è utilizzato da migliaia di persone di lingua italiana ma è molto diffuso anche all'estero da chi sta studiando l'italiano.
Moltissimi utenti sono americani, inglesi e soprattutto giapponesi."

Al momento di scrivere queste news, mi giunge una e-mail dagli autori di "Wecan Dizionario Inglese-Italiano" che per un piccolo problema segnalato da diversi utenti, riguardante la costruzione del file di preferenze che poteva causare una finestra di errore, il software è stato velocissimamente aggiornato alla versione 5.5.1.
L'indirizzo della pagina è rimasto invariato.

Kai's Power GOO in edicola.
Una news letta in una mailing-list, MacTalk per la precisione.
Se lo avete sentito nominare e volete provarlo, è disponibile in edicola il software Kai's Power GOO in versione per Macintosh e Windows. Costa 19.900 Lire e comprende un buono per aggiornarlo a SuperGOO per sole 59.000 Lire.

Iniziative Macromedia
Vi ricordate il "caso FreeHand", con tutte le polemiche nate sulla distribuzione gratuita di FreeHand 7 in versione solo per Windows? Italo Vignoli di Qwerty, che si occupa delle pubbliche relazioni di Macromedia in Italia, dopo aver puntualizzato la sua posizione sui newsgroup, dalle parole è passato ai fatti ed ecco cosa propone:

1. Nei mesi di luglio e agosto, i CD-ROM allegati alle riviste del gruppo Future Publishing (ex Il Mio Castello) conterranno la versione completa di Dreamweaver 1.2, sia per Macintosh che per Windows. La distribuzione delle due versioni sui diversi CD-ROM è stata decisa dalla casa editrice, per cui vi prego di controllare prima di acquistare la rivista.

2. Tra la fine del mese di giugno e l'inizio del mese di luglio, Macromedia organizza una serie di seminari per la presentazione di Flash 4 e delle nuove versioni (gratuite per gli utenti registrati) di Director (7.02), Dreamweaver (2.02) e Fireworks (2.02). I seminari sono gratuiti e aperti a tutti.
Queste sono le date, gli orari e le sedi dei seminari, che avranno in ogni caso una durata di 4 ore:
ADD LIFE TO THE WEB TOUR 99

  • 30 Giugno, ore 14 - Milano (Hotel Forte Crest, Via Emilia, San Donato Milanese, MI)
  • 1 Luglio, ore 14 - Bologna (Hotel Sheraton, Via dell'Aeroporto 34/36, Bologna)
  • 2 Luglio, ore 14 - Verona (Scuola Grafica San Zeno, Via Don Giovanni Minzoni 50, Verona)
  • 7 Luglio, ore 14:30 - Roma (Hotel Holiday Inn S.Peter, Via Aurelia Antica 415, Roma)
  • 8 Luglio, ore 9 - Catania (Hotel Sheraton, Via A. da Messina 45, Cannizzaro, CT)
  • 9 Luglio, ore 9 - Bari (Hotel Sheraton Nicolaus, Via Cardinale Ciasca 9, Bari)

Per confermare la vostra presenza in una delle sedi, vi prego di inviare un email a addlife@macromedia.it, scrivendo nel soggetto la città prescelta. Riceverete un messaggio automatico con il modulo di registrazione da consegnare alla reception.

3. Intorno al 15 luglio (ma la data è ancora da confermare), organizzeremo a Milano la prima edizione di Mac2Mac, ovvero Macromedia to Macintosh. L'evento verrà ripetuto due volte all'anno, e sarà un'occasione di incontro tra Macromedia e la comunità italiana degli utenti Macintosh, per la presentazione in anteprima di nuovi prodotti e per una discussione aperta e costruttiva sulle esigenze e le aspettative degli utenti.
Per l'iscrizione, dato il numero limitato dei posti disponibili, posterò un messaggio nel newsgroup ICM (it.comp.macintosh) e informerò i coordinatori dei siti Macity, MacProf e Tevac, non appena avrò tutti i dettagli logistici. Per il momento, non inviate nessun messaggio di preiscrizione o prenotazione, perché verrebbe ignorato.

[Press Releases] LaCie annuncia un nuovo monitor: electron22blue
"LaCie annuncia un nuovo monitor che arricchisce la pluripremiata gamma electron: electron22blue, il monitor da 22 pollici ad alte performance. E' dotato di tubo piatto al 100% in tecnologia aperture grille da 22'' che garantisce immagini precise e colori accurati e sgargianti senza alcuna distorsione geometrica. Riflessi di luci e ombre indesiderati vengono ridotti al minimo con l'aggiunta della speciale palpebra antiriflesso LaCie. (...)"


Lunedì 7 giugno 1999

Come sicuramente avrete notato, ho apportato alcune modifiche a questa pagina. A sinistra trovate ora (anche se questa formula l'avevo già utilizzata in passato) link e segnalazioni di rilievo, e ho tolto la limitazione di 600 pixel in larghezza per agevolare la lettura a chi possiede monitor grandi: ora la pagina si adatta alle dimensioni del browser.
Nonostante l'aggiunta di una tabella, quella di sinistra, complessivamente la struttura di questa pagina è stata alleggerita e quindi il caricamento dovrebbe trarne vantaggi.
Ancora novità: Tevac news ha sempre avuto un occhio di particolare riguardo al networking ed alle telecomunicazioni, un indirizzo che ho intenzione di approfondire ancora di più. I progetti sono ambiziosi, e si comincerà tra breve con alcuni aggiornamenti della mini-guida sulle reti ABCnet, con AppleShare IP 6.2 e, immancabile, con Mac OS X Server.
Ed ancora: con l'amico Daniele Volpi, che già cura la rubrica d'opinione e di Mac-evangelismo TatzeBAO, è iniziato un rapporto di collaborazione che lo porterà ad occuparsi sempre più delle "faccende" di Tevac, e ben presto ne vedrete i risultati.

Mac OS X Server, bugs confermato.
Il problema che sembra affliggere il nuovo server di rete Apple, quando vengono aperti 32 o più processi CGI contemporaneamente, è stato confermato da fonti vicine ad Apple e la notizia è corsa su tutti i principali siti di news. Nulla di allarmante comunque, la soluzione è stata già annunciata con il prossimo aggiornamento del server.
Considerando che si tratta della versione 1.0 del server, quindi un sistema operativo fresco fresco con tutti gli inevitabili "problemi di gioventù", il fatto che un problema leggermente serio sia stato individuato è ben lungi dalla situazione in cui si ritrovano a combattere giornalmente gli amministratori di server basati su Windows NT, che ad releases, aggiornamento e Service Pack rilasciato i problemi si sprecano, aumentando invece di diminuire.
Provare per credere.

[AntiVirus] Aggiornamento per Virex.
Rilasciato il file di aggiornamento dei virus conosciuti, meglio conosciuto come Definition File, anche per il noto software di prevenzione Virex 5.9.x.

Script AntiSpam per Claris Emailer.
Due script, utilizzabili solo con Emailer, aiutano a combattere il flagello delle e-mail spazzatura che giornalmente intasano le nostre caselle di posta elettronica con promozioni e catene di S. Antonio: si tratta di Spam Recycling Center e di SpamCop.

[AntiVirus] Problemi con Norton AntiVirus.
Symantec è al lavoro per risolvere alcuni problemi che sembrano affliggere la funzione "auto-update" del noto software di prevenzione antivirus.

Avid annuncia Media Composer XL 8.0.
La nuova versione del sistema di editing video, Media Composer XL 8.0, è stata annunciata da Avid nelle versioni per Mac e per Windows. Ricorderete sicuramente le furiose polemiche di qualche mese fa riguardo l'annuncio e la marcia indietro di Avid sul fatto di abbandonare la piattaforma Macintosh.

Segnalati problemi con Adobe Type Reunion.
La nuova versione di Adobe Type Reunion 2.5, stando ai report ricevuti da molti siti americani, ha dei problemi specialmente con Quark XPress 4.0.x.

Masterizzare con FireWire.
L'amico Davide Sebastio, telematico dei "bei tempi andati", mi segnala che Sony sta producendo un Masterizzatore CD-RW 4x/4x/12x dotato di interfaccia FireWire.
Maggiori informazioni a questo indirizzo.

Mailing-list per sviluppatori Apple.
E' sempre David Sebastio a segnalarmi l'esistenza di Mac Developers, una mailing-list in italiano che non conoscevo dove gli sviluppatori software su piattaforma Apple si ritrovano per parlare di novità e problemi.
Naturalmente questa nuova (almeno per me) lista è stata immediatamente inserita nella pagina delle Mailing-list italiane, da dove è possibile iscriversi a questa e a tutti gli altri "salotti telematici" dove in qualche modo si parla di Apple.

[Press Releases] Active annuncia la distribuzione di Lasso.
Active annuncia l'inizio della distribuzione dei prodotti di Blue World, Inc, azienda nota per il suo prodotto Lasso. "Grazie a Lasso è semplice mettere in rete un database. La potenzialità che derivano da questa possibilità sono notevoli. Si possono fornire a chi visita il sito web non semplici pagine statiche, ma pagine sempre rinnovate e facilmente gestite.."

[Press Releases] LaCie annuncia LaCie CD-RW Booster.
LaCie annuncia un nuovo prodotto che si aggiunge alla gamma CD-RW: LaCie CD-RW Booster. "Il drive riscrivibile combina la capacità di multi-lettura 20X con una straordinaria capacità di scrittura e riscrittura 8x. Il vantaggio maggiore per gli utenti è dato dal fatto che con questo drive è possibile masterizzare un CD da 650MB di capacità in soli 9 minuti..."

[Press Releases] Alias annuncia DataViz.
Alias annuncia la distribuzione di DataViz, software di utilità per la conversione di formati da Mac a Windows e viceversa. "Tenendo conto della differenza fra programmi e piattaforme esistenti, vi sarà certamente successo di ricevere file che non potete utilizzare. Dovunque prendiate i vostri file, via dischetto, allegati in e-mail, dal web o dal vicino di scrivania, i prodotti DataViz vi permetteranno di utilizzarli senza dovervi preoccupare del programma con cui sono stati creati..."


Venerdì 4 giugno 1999

Alcuni piccoli inconvenienti tecnici si stanno mettendo d'impegno per rallentare il regolare aggiornamento delle news.
A rimetterci purtroppo i comunicati stampa che mi sono giunti in questi giorni, che mi è ancora impossibile pubblicarli, e gli articoli già pronti per la pubblicazione, come la recensione annunciata di Vittorio Baraino ed un nuovo articolo di Daniele Volpi.
Nel fine settimana dovrei riuscire a "domare" la situazione ed a rimettrmi in pari.

[Prevenzione Virus] Ancora Melissa!
Mi giungono due segnalazioni, verificate, che il ben noto macrovirus Melissa non è ancora pago dei danni effettuati, e alcune varianti stanno invadendo in questi giorni alcuni provider italiani.
Si tratta di varianti del noto Melissa, molte sconosciute o quasi, pertanto la loro pericolosità è tutta ancora da verificare, ma vista la facilità con cui questi tipi di virus si possono manipolare, non è escluso che qualcuno non abbia avuto la bizzarra idea di modificare le potenzialità negative del virus.
Melissa (almeno quello originale) come è noto non impensierisce gli utilizzatori Macintosh, ma può creare parecchi fastidi ai servizi di posta elettronica, e mi riferisco anche ai server e-mail gestiti direttamente nelle reti, specie se miste.
Le raccomandazioni sono sempre le stesse: avere sempre software antivirus aggiornati, e non aprire assolutamente file di Word o Excel prima di averli verificati. I programmi citati dispongono inoltre, nelle preferenze, di una opzione proprio per questi tipi di virus.

[AntiVirus] Aggiornamento Antivirus.
Dopo il definition file di Norton Antivirus, Virex Virus Update di giugno, da utilizzare con Virex 5.9 e versioni successive. Questo aggiornamento rileva 182 nuovi tipi di macrovirus di Word/Excel, comprese le nuove varianti di Melissa, oltre a varie "evoluzioni" di virus tradizionali.

11 server amministrati da un'unica postazione.
Una delle caratteristiche del nuovo AppleShare IP 6.2 è la possibilità di amministrare, dallo stesso computer, fino a 11 server ASIP nella stessa rete.
Immaginatevi la comodità, specie se i server sono disposti, ad esempio, su piani diversi di un edificio.

Mac OS X + ASIP e Client entro l'anno.
La fine del 1999 dovrebbe chiudersi con un grande passo in avanti per le reti Apple. Sono infatti previsti, per quel periodo, il Client per Mac OS X e l'integrazione di Mac OS X Server e AppleShare IP, che diventeranno un unico prodotto per la rete.

Mac OS X Server, nomi lunghi e problemi segnalati.
Un problema che sta affliggendo il nuovo server di rete Apple è descritto in questa TIL, e riguarda l'utilizzo dei nomi lunghi oltre 31 caratteri, cosa che causa la disconnessione dal server dei client Macintosh collegati.
Un report della rivista tedesca c't, ripreso da molti siti di news americani, parla invece di problemi "importanti" riguardanti la stabilità del server di rete, in particolare segnala, nei test test da loro condotti, il crollo del sistema se il server web Apache viene sottoposto contemporaneamente ad oltre 32 richieste CGI, cosa che avviene normalmente in un server medimente frequentato. Naturalmente si tratta della prima segnalazione del genere, quindi prima di trarre conclusioni affrettate preferisco aspettare l'esito di ulteriori test che verranno sicuramente condotti.
Rimanete nei paraggi, vi terrò informati.

Una guida per le configurazioni di memoria.
E' stata rilasciata la nuova Apple Memory Guide 5-99, un utile strumento per districarsi tra le caratteristiche della memoria e sue configurazioni su tutti i modelli di Macintosh, compresi i nuovi PowerBook "Bronze", e tutte le stampanti LaserWriter. Il download è poco meno di 2 Mb e richiede Acrobat Reader.

Software per scanner Umax.
Rilasciato UMAX Magicscan 4.2.1, per gli scanner Umax modello Mirage, PowerLook e Gemini.

Offerta FileMaker Pro?
FileMaker ha annunciato una promozione, valida solo per i mercati USA e Canada, dove viene regalata una copia di FileMaker Pro Server ogni dieci licenze FileMaker Pro 4.1 acquistate.
E' molto allettante, e sarebbe il caso di sensibilizzare i distributori italiani perché una cosa simile sia proposta anche da noi.

Macromedia in italiano.
Entro breve i maggiori software di Macromedia per il web, come Dreamweaver, FireWorks e Flash, saranno localizzate in italiano. Non è ancora una notizia ufficiale, a quanto mi risulti, ma la fonte è molto attendibile.

Immagini per la scrivania.
MacDesktops pubblica nuove immagini per abbellire la scrivania, molti i temi, tra cui i nuovi PowerBook "Bronze" ed altri particolarmente fantasiosi.

I nuovi G3.
Le nuove configurazioni dei G3 Yosemite prevedono tutte Mac OS 8.6, 1 Mb di cache backside e possono supportare fino a 3 dischi rigidi da 36 Mb.
I modelli in tutto sono quattro, eccoli con i relativi prezzi indicativi:
G3 350MHz/1MB L2/64SDRAM/6G/CD/16MB/KBD - Lit. 2.964.000 + iva
G3 400MHz/1MB L2/64SDRAM/6G/DVD/16MB/KBD - Lit. 3.706.000 + iva
G3 400MHz/1MB L2/128SDRAM/12G/CD/Zip/16MB/KBD - Lit. 4.619.000 + iva
G3 450MHz/1MB L2/128SDRAM/9GU2/CD/16MB/KBD - Lit. 5.531.000 + iva

Il nuovo PowerBook.
ITALIA Mac pubblica in anteprima il video promozionale del nuovo Macintosh PowerBook 101.

Tecnico Macintosh Junior/Senior cercasi.
Leggo sul newsgroup it.comp.macintosh e pubblico volentieri:

"Bit Shop srl, Centro Affari Apple e Centro Autorizzato Assistenza Apple con quindici anni di esperienza nel settore, cerca n. 1 Tecnico Macintosh hardware-software per installazioni, assistenza, service, consulenza presso la nostra clientela.
Requisiti richiesti:
* buona conoscenza MacOS, dell'hardware Mac e della connessione in rete dello stesso
Requisiti graditi ma non indispensabili:
* conoscenza di Internet
* conoscenza di base della lingua inglese
* esperienza Windows, PC
Il profilo si adatta a una persona già esperta oppure ad un giovane di buona volontà che voglia sviluppare sul campo la propria professionalità.
Retribuzione commisurata all'esperienza dimostrata, automobile della ditta, sede di lavoro Gavardo BS, area d'azione attorno Brescia.
Contattare Raffaele Pelizzari - 0365-31177 - bitshop@tin.it"

[Press Releases] Comunicato di American Dataline.
Qualche giorno addietro avevo pubblicato un comunicato stampa di American Dataline. Mi giunge questa oggi questa correzione, che pubblico volentieri.

"Facendo seguito alla comunicazione di un accordo in essere fra American Dataline ed EPSON Italia per la distribuzione delle inkjet Stylus Pro 5000, 9000, della laser a colori 8000 e della nuova Color Proofer 5000 serie II,
COMUNICHIAMO UFFICIALMENTE
che tale dichiarazione NON CORRISPONDE a verità. Fra le due aziende esiste SOLO una previsione di accordi futuri.
Grazie per l'attenzione

Andrea Pauletti
Vice President - American Dataline - 31038 PAESE (TV) - ITALY
Tel. xx39-0422-451150 Fax xx39-0422-451183
http://www.adl.it
mailto:pauletti@adl.it"

Aggiornato LeoSpace.
Dopo una pausa dovuta agli studi, il giovane Leonardo Perron ha aggiornato il suo spazio di news LeoSpace. Un "in bocca al lupo" a Leo, che si divide tra studi e Mac, per le ultime interrogazioni di fine anno! :-)


Mercoledì 2 giugno 1999

Edizione incompleta, a causa dei troppi impegni e degli orari ingrati in cui mi riduco ad aggiornare le news. Solo le notizie più importanti, quindi, e vi rimando ad un aggiornamento più completo nell'edizione di venerdì prossimo.
Nella prossima edizione, inoltre, vi anticipo una sorpresa: Vittorio Barabino, che ha già firmato per Tevac alcune recensioni estremamente interessanti, ci illustrerà i segreti di HotLine, il noto software di comunicazione. Da non perdere.

Mac OS 8.6, Apple e la distribuzione sulle riviste, un passo avanti? Decidete voi...
Ritorno sull'argomento che ha monopolizzato l'edizione di ieri, per dovuti motivi di completezza. Chi non avesse seguito la cosa, può trovare le news di ieri in coda a questa edizione.
Sul sito web di Luca Accomazzi, noto giornalista e opinionista sul mondo Macintosh, oltre che persona sempre molto informata, alcune delucidazioni su questa storia.
Per farvela breve (chi volesse l'articolo di Accomazzi completo è giusto che vada a leggerselo alla fonte), secondo Accomazzi grazie all'intervento di alcuni dirigenti Apple di diverse nazioni, tra cui il nostro Biagini, Apple è scesa a più miti consigli autorizzando la distribuzione dell'aggiornamento sui CD delle riviste a patto che...
Si, esattamente, avete letto bene.
Quel "a patto che" significa imponendo delle condizioni, tra cui che il CD non contenga niente altro che l'aggiornamento e che sia stampato graficamente esattamente secondo le indicazioni che verranno fornite da Apple stessa.
Confesso che continuo a non capire le ragioni che hanno motivato Apple a vietare la distribuzione dell'aggiornamento a Mac OS 8.6 prima, e a "concederlo" con il contagocce poi.
Nella giornata di oggi, per motivi di lavoro, molto probabilmente incontrerò molte persone di Apple Italia, e proverò a chiederlo a tutti...
Nel frattempo chi voleva l'aggiornamento lo ha già certamente scaricato, regalando parecchi soldi a Telecom visto lo stato in cui versano le nostre comunicazioni "internettare", altri se lo saranno già fatto "passare", ed ora anche chi non voleva o poteva passare parecchie ore in linea, o si era rassegnato ad ordinare ad Apple per quasi 40.000 lire, con sole 9.900 lo trova in edicola e si legge pure un'ottima rivista come Macintosh Magazine.
I commenti sul caso, come al solito, sono estremamente graditi.

La quiete dopo la tempesta, ovvero il "caso Macromedia".
Il 25 scorso ho scritto una nota, con alcune personali considerazioni, sul confronto che vedeva di fronte la Macromedia, da una parte, e gli utenti della mela Italiani, dall'altra...
Oggetto della contesa era il rilascio della sola versione Windows di MM FreeHand 7.0 all'interno di una rivista, cosa che aveva scatenato un diluvio di lettere sia sul newsgroup it.comp.macintosh che sulle mailing list dedicate al Mac in Italia.
Nei giorni scorsi il Sig. Vignoli, rappresentante in Italia della stessa Macromedia, mi ha voluto rendere noto, con una lettera molto corretta e gentile, la necessità di una correzione di quanto avevo scritto e mi ha manifestato il desiderio di vedere aggiornate le mie considerazioni alla luce dello stato attuale delle cose. Ben volentieri, ho deciso di ritornare sull'argomento, con anche qualche idea in più...
Trovate tutto in questa pagina di TatzeBAO. (Daniele Volpi)

AppleScript ed altro su "ilMAC".
Ricevo dagli amici del sito di informazioni e rubriche "ilMAC" la notizia di interessanti nuove pagine:

"Eccoci qui con il consueto aggiornamento del sito.
Il nostro corso di AppleScript prosegue come promesso con una lezione sulle funzioni if-else.
E come sempre anche questa settimana vi proponiamo il software in anteprima riservato agli utenti registrati, liberamente scaricabile da ilMAC, e siccome la settimana scorsa vi abbiamo proposto StuffIt Expander, questa settimana vi proponiamo DropStuff per eseguire il compito opposto del predecessore, ovvero comprimere i file, se vi serve potete scaricarlo qui: http://www.ilmac.net/software/DropStuff512_Inst.bin"

Nuove configurazioni e più potenza per i G3.
AppleShare USA ha già pubblicato le nuove configurazioni dei G3 Yosemite, che ora vanno da 350 a 450 Mhz. Eliminato quindi il modello da 300 e innalzata la velocità massima di 50 Mhz. Ora tutte le configurazioni sonodotate di 1 Mb di cache di secondo livello, e il modello con la possibilità di scelta tra il CD e lo Zip oppure il lettore DVD è diventato il 400 Mhz, che perde la scheda SCSI per passarla al nuovo fratellone da 450 Mhz.
Nuove configurazioni anche per le macchine predisposte come server di rete, che aggiornano anche loro le velocità di lavoro e che hanno già di serie il nuovo AppleShare IP 6.2.
Nelle prossime maggiori dettagli, con i prezzi per il mercato italiano, ma se avete fretta MaCity e MacProf stanno già fornendo parecchie informazioni in materia.

La mannaia è pronta.
Ormai è dato per certo, mancano solo le cifre esatte e la data di applicazione ma entro breve scatteranno aumenti di canone e del costo delle urbane decisi dall'Authority sulle Telecomunicazioni, e come carota il "solito" leggero calo delle interurbane e delle internazionali.
Nessuna agevolazione, anzi, proprio nessuna considerazione per l'utenza "Internet": si pagherà a a prezzo pieno.
Ma non era stata proprio l'Authority, che ha deciso questi nuovi salassi con la scusa di riequilibrare le tariffe, a dichiarare non molto tempo fa che bisognava promuovere il più possibile l'utilizzo della rete?
Cari amici siamo messi proprio bene...

Sempre a proposito di tariffe telefoniche.
Consigliato da Angelo andina, che ringrazio, ecco un sito che propone un utilissimo 'tabellone' che, come consigliano andrebbe attaccato sulla porta del frigorifero. Si tratta di una comparazione fra le migliori tariffe telefoniche.
Nel sito si trovano anche confronti tra le politiche tariffarie europee.

Panoramica veloce sui principali aggiornamenti software:


Martedì 1 giugno 1999

Mac OS 8.6 in edicola.
Ieri mattina ho comprato, come ogni mese, Macintosh Magazine, e nel CD allegato ho trovato una bella sorpresa: l'aggiornamento di Mac OS 8.6. Sorpresa è la parola giusta, perché sapevo che Apple aveva vietato la distribuzione di questo aggiornamento, divieto di cui sinceramente le ragioni ancora mi sfuggono.
Dubito che gli amici di Macintosh Magazine abbiano fatto una mossa così azzardata, ritengo più probabile che non si aspettassero provvedimenti del genere (tutti gli aggiornamenti di sistema gratuiti fino a ieri erano tranquillamente distribuibili) e che il CD-Rom e la rivista fossero già in stampa al momento di sapere del divieto, e non faccio molta fatica ad immaginare il "cazziatone" che probabilmente si saranno beccati dai vertici di Apple Italia.
Ho deciso allora di informarmi, ho scritto a qualche amico e fatto qualche telefonata, ed ho scoperto che l'aggiornamento viene già abbondantemente distribuito in molte parti del globo: siti Internet, riviste ed anche organizzazioni che inviano l'aggiornamento masterizzato a pagamento, come molte Macintosh User Groups americani, e nessuno di questi è certamente autorizzato da Apple.
Per citarne solo alcuni, tra le riviste e i siti di informazione, secondo quanto mi è stato riportato l'upgrade sarebbe disponibile tramite le tedesche MacWelt e MacUP, e sfogliando alcune news di qualche giorno fa anche MacFormat inglese e MacAddict (USA) promuovevano la disponibilità dell'aggiornamento nei loro CD-Rom.
Qui da noi, a questo momento, è solo Macintosh Magazine a rilasciare ufficialmente l'aggiornamento, ma mi arrivano voci di parecchi siti ftp che ne rendono disponibile il download, tra cui quello di volftp.tin.it, che ho potuto verificare personalmente al momento di scrivere queste news (nel link la pagina di download di Aggiornamento a Mac OS 8.6).

Chiariamo subito che io non sono contrario alla distribuzione degli aggiornamenti di sistema Apple tramite le riviste o siti ftp alternativi, come (ribadisco) è avvenuto fino a ieri (l'ultimo è stato l'8.5.1), e quindi non è mia intenzione colpevolizzare in nessun modo i citati e quanti altri abbiano reso disponibile quest'ultimo aggiornamento.
Trovo ancora incomprensibile questa decisione di Apple, mi sfuggono le motivazioni, anche se mi si dice che dalla sede italiana siano partite diverse richieste perché la distribuzione sia di nuovo libera.

Altre cose mi lasciano perplesso: correggetemi se sbaglio ma non mi sembra di aver trovato nessuna indicazione, nei readme che accompagnano l'aggiornamento, sulle restrizioni di distribuzione (almeno in quelli USA e ITA che ho scaricato io nelle ore immediatamente successive al rilascio), e nella procedura di download dai siti Apple non è richiesta la compilazione di moduli di nessun genere, come se la decisione fosse stata presa a posteriori
Un aggiornamento di oltre 35 Mb, inoltre, diventa assai scomodo da scaricare con le linee telefoniche (e la TUT) che ci ritroviamo. Richiedere il CD ad Apple richiede molto più tempo ed è più costoso di una rivista che, a conti fatti, è uscita in edicola 15 giorni dopo il rilascio da parte di Apple e costa meno di 1/3 del rimborso delle spese postali richieste sempre da Apple per l'invio del CD-Rom.

Ciò che mi lascia ancor più perplesso è la sensazione, alimentata da alcune voci ma che spero non debba mai avverarsi, che a Macintosh Magazine gli tocchi la parte di capro espiatorio, ma non voglio nemmeno affrontare per ora questo argomento, fosse solo per scaramanzia.
Mi auguro piuttosto che Apple "rispolveri" la saggezza e la classe dimostrate con l'aggiornamento di AppleShare IP 6.2, di cui parlo più sotto nelle news di ieri, e liberalizzi una volta per tutte la distribuzione di questo aggiornamento e di quelli futuri.

Invito i lettori di Tevac News (e non solo) ad inviarmi i loro commenti.
Invito altresì i diretti interessati, addetti ai lavori, riviste di settore e soprattutto Apple Italia, ad esprimere la loro posizione in merito. Sarò lieto di pubblicare tutti i contributi sull'argomento.